AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AZIENDA ULSS 20 DI VERONA"

Transcript

1 U.O.C. PROFESSIONISTI IN CONVENZIONE Via Murari Bra 35/B VERONA tel. 045/ fax 045/ SCHEDA OPERATIVA N. 2/2014 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AD EXTRACOMUNITARI REGOLARMENTE SOGGIORNANTI IN ITALIA: ISCRIZIONE VOLONTARIA AL S.S.N.. Ai sensi dell art. 34 comma 3 del T.U. Decreto Leg.vo n. 286 e dell art. 42 comma 6 del Regolamento di attuazione DPR n. 394, gli stranieri regolarmente soggiornanti che non rientrano tra coloro che sono obbligatoriamente iscritti al S.S.N., sono tenuti ad assicurarsi contro il rischio di malattia, infortunio e per la maternità mediante: 1. stipula di apposita polizza assicurativa con un Istituto assicurativo italiano o straniero valida sul territorio nazionale; 2. iscrizione volontaria al S.S.N., estesa anche ai familiari a carico. Questa procedura individua gli aventi diritto ed indica i requisiti, le condizioni e le modalità per ottenere l iscrizione volontaria al S.S.N.. AVENTI DIRITTO: L iscrizione volontaria è concessa solamente ai cittadini stranieri titolari di permesso di soggiorno con validità superiore a tre mesi, fatto salvo il diritto dello studente o della persona alla pari che possono chiedere l iscrizione anche per periodi inferiori. Hanno diritto all iscrizione volontaria al S.S.N. oltre alle categorie degli studenti e delle persone alla pari che sono espressamente previste dall art. 34 del T.U. anche.: coloro che sono titolari di permesso di soggiorno per residenza elettiva e non svolgono alcuna attività lavorativa; il personale religioso; titolari di permesso di soggiorno per volontariato (non rinnovabile né convertibile in altra tipologia di permesso di soggiorno e di durata non superiore a 18 mesi); 1

2 titolari di permesso di soggiorno per assistenza minore (rinnovabile di durata corrispondente a quella stabilita dal Tribunale per i minorenni). Si precisa che questo permesso di soggiorno consente lo svolgimento di una attività lavorativa. Pertanto, qualora lo straniero svolga una regolare attività lavorativa avrà diritto, previa presentazione di idonea documentazione, ai sensi della lettera a) dell art. 34 del D. Lgs 286/98 all iscrizione obbligatoria al S.S.N..; altre categorie che possono essere individuate per esclusione con riferimento a quanto precisato in materia di iscrizione obbligatoria (cfr. scheda operativa n. 3/2014). L iscrizione volontaria è altresì consentita, fatti salvi gli accordi internazionali in materia, ai dipendenti stranieri delle Organizzazioni internazionali operanti in Italia ed al personale accreditato presso Rappresentanze diplomatiche ed Uffici Consolari, con esclusione ovviamente, del personale assunto con contratto disciplinato dalla legislazione italiana per il quale è obbligatoria l iscrizione al S.S.N.. NON AVENTI DIRITTO: Salvo gli studenti e le persone alla pari, non è consentita l iscrizione volontaria ai cittadini stranieri che soggiornino in Italia per periodi inferiori a tre mesi. Pertanto non è consentita l iscrizione volontaria agli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia per motivi di visite, affari, turismo e cura. MODALITA PER LA I^ ISCRIZIONE AL S.S.N.: Le disposizioni vigenti prevedono che il richiedente il permesso di soggiorno per il ritiro del permesso stesso esibisca alla Questura la documentazione attestante l assolvimento degli obblighi in materia sanitaria. La Regione Veneto, sentito il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, con nota prot. n del ha precisato che nei casi in cui sia consentita l iscrizione volontaria, è possibile procedere all iscrizione al S.S.N. per massimo 12 mesi (a decorrere dalla data di spedizione dell assicurata) fatta salva la scadenza del 31/12, con scelta del medico, dei cittadini extracomunitari che presentano: 1. la ricevuta dell assicurata inviata alla Questura per la richiesta di Permesso di soggiorno; 2. il passaporto con un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N.; 3. la ricevuta del versamento del contributo previsto. Si ricorda che lo straniero che chiede o rinnova l iscrizione volontaria deve compilare e sottoscrivere la scheda statistica di cui al D.M (cfr. copia allegata). 2

3 MODALITA DI RINNOVO DELLA I^ ISCRIZIONE AL S.S.N.: Qualora, alla scadenza dell iscrizione al S.S.N. (dopo i primi 12 mesi di iscrizione con scelta del medico), l assistito non fosse ancora in possesso del I permesso di soggiorno, per il rinnovo della I iscrizione al S.S.N., si procederà come segue: 1) se l assistito è in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura (debitamente timbrata e firmata), è possibile procedere al rinnovo dell iscrizione, con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata in suddetta nota (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della nota di convocazione, del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento e verificare la coincidenza dei codici indicati sull assicurata con quelli indicati nella nota di convocazione; 2) se l assistito non è ancora in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura o se ha ricevuto la comunicazione della convocazione per il fotosegnalamento via sms, è possibile procedere nel seguente modo: a. accedere al sito b. cliccare sul link: AREA RISERVATA STRANIERI; c. inserire nel riquadro NOME UTENTE il codice user-id indicato a destra dell assicurata; d. inserire nel riquadro PASSWORD il codice password indicato a sinistra della ricevuta dell assicurata senza inserire il trattino posto prima dell ultima cifra e cliccare conferma; e. stampare la videata relativa all appuntamento fissato; f. procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata nella videata relativa all appuntamento (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della convocazione, del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento; 3) se l assistito non è ancora in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura o accedendo al sito non risultasse inserito alcun appuntamento, dovrà essere invitato dall operatore del Distretto Socio Sanitario, a recarsi presso la locale Questura per la verifica della posizione. In caso di accertamento positivo, l operatore della Questura rilascerà allo straniero idoneo documento di convocazione per il fotosegnalamento; anche in tal caso si potrà procedere al rinnovo con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata in suddetta nota (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del 3

4 relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della nota di convocazione, del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento; 4) dopo la convocazione per il fotosegnalamento, la Questura rilascia all assistito un ulteriore documento, che sarà ritenuto valido, unitamente alla copia del passaporto dal quale sia rilevabile il visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N. e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento, per il successivo rinnovo di 6 mesi dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico. Entro tale termine è stato assicurato dalla locale Questura che verrà consegnato all assistito il Permesso di soggiorno definitivo. In attesa di verificare presso la Questura di Verona le procedure attualmente in vigore per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno, si fa presente che sul sito nella sezione Controlla il permesso di soggiorno online è possibile consultare lo stato del documento di soggiorno: in particolare, inserendo il numero di pratica (10 caratteri) o il numero di assicurata (12 caratteri) della richiesta del permesso di soggiorno, è possibile verificare se lo stesso è pronto per la consegna oppure in trattazione. Copia dell avviso, visualizzabile tramite questo sistema informatico, con l indicazione delle modalità per il ritiro del permesso di soggiorno già pronto (giorno, ora e luogo) potrà essere utilizzato per procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data indicata (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento. Qualora invece l avviso, visualizzabile tramite questo sistema informatico, precisi che il permesso di soggiorno è ancora in trattazione, copia dell avviso potrà essere utilizzato per procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, per 6 mesi (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento. Si ricorda che in ogni caso l iscrizione volontaria non potrà avere una validità superiore al 31/12 dell anno in cui avviene l iscrizione o il rinnovo, in quanto il contributo versato è sempre riferito all anno solare. 4

5 MODALITA DI RINNOVO DELL ISCRIZIONE AL S.S.N. A SEGUITO DI RICHIESTA DI RINNOVO DI PERMESSO DI SOGGIORNO: L assistito extracomunitario, che abbia richiesto il rinnovo di un permesso di soggiorno che consenta l iscrizione volontaria, ha diritto al rinnovo di tale iscrizione e della relativa scelta del medico per un periodo di 12 mesi (a decorrere dalla data di spedizione dell assicurata) fatta salva la scadenza del 31/12, presentando: 1. la ricevuta dell assicurata inviata alla Questura per la richiesta di rinnovo del Permesso di soggiorno; 2. il precedente permesso di soggiorno dal quale si rilevi un motivo di soggiorno che consenta l iscrizione volontaria al S.S.N.; 3. la ricevuta del versamento del contributo previsto. Qualora, alla scadenza del rinnovo di 12 mesi dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, lo straniero non fosse ancora in possesso del permesso di soggiorno rinnovato, per un ulteriore rinnovo, si procederà come segue: 1. se l assistito è in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura (debitamente timbrata e firmata), si potrà procedere al rinnovo con scelta del medico fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata in suddetta nota (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della nota di convocazione, del precedente permesso di soggiorno dal quale si rilevi un motivo di soggiorno che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento e verificare la coincidenza dei codici indicati sull assicurata con quelli indicati nella nota di convocazione; 2. se l assistito non è ancora in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura o se ha ricevuto la comunicazione della convocazione per il fotosegnalamento via sms, è possibile procedere nel seguente modo: a. accedere al sito b. cliccare sul link: AREA RISERVATA STRANIERI; c. inserire nel riquadro NOME UTENTE il codice user-id indicato a destra dell assicurata; d. inserire nel riquadro PASSWORD il codice password indicato a sinistra della ricevuta dell assicurata senza inserire il trattino posto prima dell ultima cifra e cliccare conferma; e. stampare la videata relativa all appuntamento fissato; f. procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata nella videata relativa all appuntamento 5

6 (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della convocazione, del precedente permesso di soggiorno dal quale si rilevi un motivo di soggiorno che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento; 3. se l assistito non è ancora in possesso della nota di convocazione per il fotosegnalamento inviata dalla Questura o accedendo al sito non risultasse inserito alcun appuntamento, dovrà essere invitato dall operatore del Distretto Socio Sanitario, a recarsi presso la locale Questura per la verifica della posizione. In caso di accertamento positivo, l operatore della Questura rilascerà allo straniero idoneo documento di convocazione per il fotosegnalamento; anche in tal caso si potrà procedere al rinnovo con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data di convocazione indicata in suddetta nota (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia della nota di convocazione, del precedente permesso di soggiorno dal quale si rilevi un motivo di soggiorno che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento; 4. dopo la convocazione per il fotosegnalamento, la Questura rilascia all assistito un ulteriore documento, che sarà ritenuto valido, unitamente alla copia del precedente permesso di soggiorno dal quale sia rilevabile un motivo di soggiorno che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N. e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento per il successivo rinnovo di 6 mesi, con scelta del medico, termine entro il quale verrà consegnato all assistito il Permesso di soggiorno rinnovato. In attesa di verificare presso la Questura di Verona le procedure attualmente in vigore per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno, si fa presente che sul sito nella sezione Controlla il permesso di soggiorno online è possibile consultare lo stato del documento di soggiorno: in particolare, inserendo il numero di pratica (10 caratteri) o il numero di assicurata (12 caratteri) della richiesta del permesso di soggiorno, è possibile verificare se lo stesso è pronto per la consegna oppure in trattazione. Copia dell avviso, visualizzabile tramite questo sistema informatico, con l indicazione delle modalità per il ritiro del permesso di soggiorno già pronto (giorno, ora e luogo) potrà essere utilizzato per procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, fino a 10 gg. successivi alla data indicata (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento. 6

7 Qualora invece l avviso, visualizzabile tramite questo sistema informatico, precisi che il permesso di soggiorno è ancora in trattazione, copia dell avviso potrà essere utilizzato per procedere al rinnovo dell iscrizione al S.S.N. con scelta del medico, per 6 mesi (fatta salva la scadenza del 31/12 per il versamento del relativo contributo), avendo cura di acquisire copia del passaporto dal quale si rilevi l esistenza di un visto di ingresso che non escluda l iscrizione volontaria al S.S.N., della ricevuta dell assicurata e la ricevuta del versamento del contributo per l anno di riferimento. Si ricorda che in ogni caso l iscrizione volontaria non potrà avere una validità superiore al 31/12 dell anno in cui avviene l iscrizione o il rinnovo, in quanto il contributo versato è sempre riferito all anno solare. AMMONTARE DEL CONTRIBUTO E MODALITA DI VERSAMENTO: Per quanto concerne l ammontare del contributo forfetario da versare sul C/C (cfr. copia bollettino di versamento di c/c/p) ai fini dell iscrizione volontaria si precisa che lo stesso è pari a: 149,77 per gli studenti privi di reddito diversi da borse di studio o sussidi erogati da enti pubblici italiani; 219,49 per le persone alla pari. Tali contributi non sono validi qualora i suddetti soggetti abbiano familiari a carico. Nel caso di studenti o persone alla pari con familiari a carico o di assistiti non rientranti nelle suddette categorie (con o senza familiari a carico),il titolare, invece del contributo forfetario, deve versare il contributo previsto dall art. 1 del D.M (7,50% calcolato sui redditi prodotti in Italia e/o all estero nell anno precedente a quello in cui si chiede l iscrizione. Il suddetto contributo si applica ai redditi fino a ,28. Sulla quota eccedente e fino a ,69 è dovuto un contributo nella misura del 4%. Il versamento non può comunque essere inferiore ad 387,34). Il contributo per l iscrizione volontaria è valido per l anno solare, dal 1 gennaio al 31 dicembre, non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva, proprio perché l iscrizione ha valore costitutivo del diritto dell assicurazione sanitaria a differenza dell iscrizione obbligatoria nella quale l iscrizione ha solo valore ricognitivo. Si ricorda che lo straniero che chiede o rinnova l iscrizione volontaria deve compilare e sottoscrivere la scheda statistica di cui al D.M (cfr. copia allegata). Si fa presente che la Regione Veneto con nota del n ha precisato che le dichiarazioni sostitutive di certificazioni sui redditi possono essere accettate solo se verificabili presso la pubblica amministrazione italiana mentre per i redditi prodotti all estero devono essere presentate le certificazioni rilasciate dalle competenti autorità straniere. 7

8 ULSS COMPETENTE PER L ISCRIZIONE VOLONTARIA: Lo straniero è iscritto, unitamente ai familiari a carico, presso la ULSS nel cui territorio ha la residenza anagrafica ovvero, in caso di prima iscrizione, il domicilio indicato sul permesso di soggiorno. Pertanto per il rinnovo dell iscrizione volontaria è necessario che il cittadino straniero sia iscritto negli elenchi della popolazione residente. Non è richiesta la residenza anagrafica per gli studenti e le persone alla pari, per i quali si fa riferimento all effettiva dimora che viene individuata nel domicilio indicato nel permesso di soggiorno. MODALITA DI RESTITUZIONE DEL CONTRIBUTO VERSATO PER INDEBITO PAGAMENTO: La Giunta della Regione Veneto con deliberazione n del ha definito le procedure per la restituzione di contributi erroneamente versati (sul c/c ) da assistiti stranieri extracomunitari che hanno chiesto l iscrizione volontaria al S.S.N.. In particolare la Regione ha previsto la possibilità per tali assistiti di inoltrare richiesta di rimborso qualora siano stati erroneamente eseguiti doppi versamenti per lo stesso anno solare o impropri versamenti effettuati da stranieri extracomunitari che ai sensi della vigente normativa risultavano destinatari di iscrizione obbligatoria al S.S.N. o versamenti effettuati da soggetti per i quali non è ammissibile l iscrizione volontaria perché soggiornanti in Italia per turismo e quindi tenuti a stipulare esclusivamente una polizza assicurativa privata. Le richieste di rimborso, indirizzate al Dirigente Regionale della Direzione Piani e Programmi Socio Sanitari P.zzo Molin S. Polo VENEZIA, dovranno essere raccolte presso i Distretti Socio Sanitari ed inoltrate al Servizio Convenzioni unitamente alla copia originale della ricevuta del versamento erroneamente effettuato per la successiva trasmissione alla Regione Veneto. 8

9 CASI PARTICOLARI: AZIENDA ULSS 20 DI VERONA PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI PER MOTIVI DI STUDIO AL COMPIMENTO DELLA MAGGIORE ETA (a stranieri già regolarmente residenti). La Regione Veneto con nota dl n / aveva fornito chiarimenti in merito all iscrizione al S.S.N. dei figli carico di cittadini extracomunitari ai quali la Questura, al compimento del 18esimo anno di età, rilascia un permesso di soggiorno per studio e non più per motivi familiari. In particolare il Ministero della Salute, interpellato dalla Regione Veneto, ha stabilito che è possibile procedere all iscrizione obbligatoria al S.S.N. (e quindi senza pagamento del contributo per l iscrizione volontaria per motivi di studio) dei figli maggiorenni in possesso del Permesso di soggiorno per motivi di studio se gli stessi presentano copia del precedente Permesso di soggiorno di uno o entrambi i genitori, sul quale tali figli risultavano inseriti e con l indicazione di un motivo di soggiorno che dava diritto all iscrizione obbligatoria al S.S.N.. ISCRIZIONE VOLONTARIA PER MOTIVI RELIGIOSI: si è potuto verificare che alcuni cittadini stranieri presentano, ai fini dell iscrizione volontaria al S.S.N., permessi di soggiorno con motivo di soggiorno MOTIVI RELIGIOSI unitamente a documentazione relativa ad iscrizioni a corsi regolari di studio e ricevuta di versamento del contributo ridotto di 149,77 previsto per gli studenti. La Questura di Verona, contattata in via breve, ha precisato che i Permessi di soggiorno per MOTIVI RELIGIOSI non possono essere convertiti in nessun altro Permesso di soggiorno. Pertanto tali assistiti ai fini dell iscrizione volontaria al S.S.N. dovranno provvedere al pagamento del contributo intero pari ad 387,34 nel caso di reddito prodotto in Italia ed all estero inferiore ad 5.164,57. La possibilità di ottenere l iscrizione volontaria al S.S.N. con versamento del contributo ridotto previsto per gli studenti, è quindi riservato SOLO agli stranieri che presentino un Permesso di Soggiorno con motivo di soggiorno MOTIVI DI STUDIO. ISCRIZIONE VOLONTARIA ULTRASSESSANTACINQUENNI: A seguito dell entrata in vigore il del D. Lgs. 3 ottobre 2008, n. 160, recante modifiche al D. Lgs. 8 gennaio 2007, n. 5 in materia di ricongiungimento familiare ed in attesa che il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze adotti il decreto per la determinazione del contributo per procedere all iscrizione volontaria, non hanno diritto all iscrizione obbligatoria al S.S.N. gli assistiti ultra sessantacinquenni che abbiano ottenuto il nulla osta per ricongiungimento 9

10 familiare a cittadino extracomunitario dopo il (sia quando il nulla osta sia stato richiesto prima di tale data ma concesso successivamente al che quando l istanza sia stata presentata dopo tale data). Nelle more dell emanazione del decreto di determinazione del contributo, il Ministero dell Interno con circolare del 17 febbraio u.s. ha escluso l ipotesi che il cittadino extracomunitario possa richiedere l iscrizione volontaria al S.S.N. del genitore ultra sessantacinquenne ed ha previsto l obbligo per il richiedente di stipulare una polizza sanitaria per il genitore. Tale polizza deve prevedere, in analogia con quanto richiesto agli stranieri beneficiari del visto per studio, la copertura dei rischi di malattia e infortunio. Per quanto concerne la durata della polizza, il Ministero dell Interno ha stabilito che la stessa non debba avere scadenza, fermo restando la possibilità di procedere all iscrizione volontaria al SSN, non appena sarà emanato il decreto sopra menzionato. In caso di prestazioni sanitarie, anche se urgenti ed essenziali, erogate prima della stipula della polizza, il cittadino sarà tenuto a pagare il costo delle prestazioni fruite. Si fa tuttavia presente che la Regione Veneto con nota prot. n / /E del , tenuto conto delle numerose segnalazioni pervenute e riguardanti il rifiuto da parte delle compagnie di assicurazione di stipulare polizze assicurative a persone anziane e considerato che a tutt oggi non sono ancora state definite le nuove tariffe da applicarsi per l iscrizione volontaria aveva ritenuto di procedere all iscrizione volontaria mediante il versamento del contributo di 387,34 salvo conguaglio qualora venissero definite le nuove tariffe da parte del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociale di concerto con il Ministero dell Economia e delle Finanze. Con successiva nota del n la Regione Veneto, sentito il Ministero della Salute, ha invece precisato che il contributo da versare deve essere determinato facendo riferimento al reddito dello straniero, già presente in Italia, che ha chiesto il ricongiungimento del familiare e se tale reddito risultasse essere insufficiente (secondo i valori indicati nella tabella allegata), anche al reddito dei familiari conviventi con il richiedente il ricongiungimento. Al fine della verifica della congruità del reddito dichiarato e conseguentemente del contributo versato, si allega la tabella relativa al reddito minimo annuo, trasmessa dalla Regione Veneto. A tale riguardo, il competente ufficio regionale, contattato in via breve, ha altresì precisato che il summenzionata confronto è essenziale nel caso di prima iscrizione al SSN in quanto anche lo Sportello Unico per l Immigrazione esegue analoga verifica. Diversamente, qualora negli anni successivi, la situazione economica del titolare e dei familiari conviventi si dovesse modificare (es. disoccupazione), fermo restando che il contributo va calcolato sui redditi prodotti nell anno precedente e fatta salva la 10

11 possibilità di verificare quanto autocertificato dall interessato e dai familiari conviventi presso il competente ufficio dell Agenzia delle Entrate, il contributo non potrà in ogni caso essere inferiore ad 387,34. Si segnala altresì che la Regione Veneto ha evidenziato che nel caso di ascendenti ricongiunti e quindi iscritti al S.S.N. prima del compimento del 65esimo anno di età, al compimento del 65esimo anno di età successivo all ingresso in Italia, avvenuto dopo il , l iscrizione al S.S.N non sarà più obbligatoria, ma dovrà avvenire a titolo volontario con versamento del relativo contributo. Si raccomanda in ogni caso di tenere in separata evidenza le suddette pratiche qualora si renda necessario invitare gli assisiti per il conguaglio e/o eventuali ulteriori disposizioni regionali. Da ultimo si ricorda che hanno invece diritto all iscrizione obbligatoria al S.S.N., i cittadini extracomunitari ultrasessantacinquenni che si ricongiungono con il familiare cittadino italiano o con il figlio che abbia acquisito la cittadinanza italiana, con il cittadino appartenente all Unione Europea e con il cittadino al quale sia stato riconosciuto lo status di rifugiato. 11

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi:

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMILIARI Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: allo straniero in possesso del visto per

Dettagli

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno di lunga

Dettagli

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto IL PERMESSO DI SOGGIORNO CHE COSA È IL PERMESSO DI SOGGIORNO È l autorizzazione a soggiornare in Italia Viene rilasciato dalla Questura (Ministero dell Interno) Si differenziano in base alla durata tra

Dettagli

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno

Dettagli

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere?

1) Qual è la normativa di riferimento? 2) Chi può richiedere il ricongiungimento familiare? 3) Per quali familiari si può richiedere? LA PROCEDURA DI RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE PER I CITTADINI STRANIERI RESIDENTI IN PROVINCIA DI VARESE - Risposte a domande frequenti - A cura del Coordinamento della Rete territoriale di sportelli per

Dettagli

la procedura italiana di ricongiungimento familiare e le relative criticità

la procedura italiana di ricongiungimento familiare e le relative criticità la procedura italiana di ricongiungimento familiare e le relative criticità Procedura ai sensi del Decreto Legislativo 8 gennaio 2007 n. 5 relativa al diritto al ricongiungimento familiare, come emendato

Dettagli

NUOVA PROCEDURA COMUNITARI

NUOVA PROCEDURA COMUNITARI NUOVA PROCEDURA COMUNITARI Dall 11 aprile 2007, in adempimento a quanto sancito dal decreto legislativo 6 febbraio 2007, nr.30, recante Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini

Dettagli

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona Prot. nr. 463/12B-10A/A1 lì, 13 febbraio 2006 DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI AL SIG. QUESTORE

Dettagli

Approfondimento: l assistenza sanitaria

Approfondimento: l assistenza sanitaria Approfondimento: l assistenza sanitaria 1) L'assistenza sanitaria per i cittadini extracomunitari I cittadini stranieri extracomunitari che soggiornano in Italia possono usufruire dell assistenza sanitaria

Dettagli

Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli

Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli Per assumere lavoratori non comunitari residenti all estero si deve presentare domanda

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo Z2 : Domanda di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e dell'art. 39, comma 9, del D.P.R. n. 394/99 e successive modifiche

Dettagli

Allegato 6. SERVIZIO CIVILE REGIONALE per STRANIERI Schema Permessi/carte di soggiorno, modalità di rilascio o rinnovo

Allegato 6. SERVIZIO CIVILE REGIONALE per STRANIERI Schema Permessi/carte di soggiorno, modalità di rilascio o rinnovo Allegato 6 SERVIZIO CIVILE REGIONALE per STRANIERI Schema Permessi/carte di soggiorno, modalità di rilascio o rinnovo NO MOTIVI DI LAVORO SUBORDINATO (non stagionale) durata come prevista dal contratto

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo Z : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e art.

Dettagli

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 39, comma 9, del DPR. n. 39499 e successive

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo GN : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento del genitore naturale non presente sul territorio nazionale al figlio minore, gia' regolarmente soggiornante in Italia con l altro genitore,

Dettagli

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO COMUNE DI ADELFIA provincia di bari SETTORE TECNICO BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCA- ZIONE RELATIVO DELL ANNO 2012 - DELIB. G.R. N. 2199

Dettagli

CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO

CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO CAMBIO DI RESIDENZA ED INDIRIZZO Iscrizione Anagrafica cittadini italiani La necessità di iscrizione anagrafica deriva dall'obbligo di dichiarare la propria residenza per chi porta la dimora abituale in

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18/04/2012 Circolare n. 56 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

e delle Politiche Sociali

e delle Politiche Sociali Prot. Ministero dell Interno Roma, data del protocollo Ai Sigg.ri Prefetti LORO SEDI Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di TRENTO Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma

Dettagli

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno.

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Edizione speciale dedicata interamente alla spiegazione della nuova procedura della richiesta di rilascio

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo T : Richiesta nominativa di nulla osta ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n.286/98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per familiari al seguito per cittadini non presenti

Dettagli

DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE

DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI Le presenti Linee Guida fanno riferimento alla normativa nazionale vigente in materia di assistenza

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del 15/11/2011: fotocopia del

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso l Ufficio

Dettagli

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.63 del 21.12.2010 ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

1.1. Il presente bando è finalizzato all erogazione, da parte della Comunità della Pianura Bresciana Fondazione di Partecipazione, di

1.1. Il presente bando è finalizzato all erogazione, da parte della Comunità della Pianura Bresciana Fondazione di Partecipazione, di Ambito n. 8 Comuni di: Barbariga, Borgo San Giacomo, Brandico, Corzano, Dello, Longhena, Lograto, Maclodio, Mairano, Orzinuovi, Orzivecchi, Pompiano, Quinzano d Oglio, San Paolo e Villachiara Bando per

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5 BANDO (CRITERI E MODALITA ) PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-LIBRI E STRUMENTI DIDATTICI ALTERNATIVI ANNO

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale in data 19/12/2001

Dettagli

Le domande più frequenti

Le domande più frequenti Le domande più frequenti ACQUISTO E RISCOSSIONE VOUCHER: 1. Che cosa si intende per prestazioni occasionali di tipo accessorio? Per qualificare le prestazioni occasionali di tipo accessorio si deve fare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI CAPO I RICHIAMI NORMATIVI Art. 1 1. Il presente documento disciplina i criteri per l accesso ai servizi erogati dal Comune di Vedano Olona, le modalità del

Dettagli

TESSERAMENTO E IMPIEGO DI ATLETI EXTRA-COMUNITARI: PRIORITA E PROCEDURE

TESSERAMENTO E IMPIEGO DI ATLETI EXTRA-COMUNITARI: PRIORITA E PROCEDURE CIRCOLARE FIH N. 5 - (Anno Sportivo 2014/2015) Settore Tesseramento Protocollo n : 2344, Roma, 17 giugno 2014 Oggetto: Tesseramento atleti extracomunitari Destinatari: Società/Organi Territoriali - per

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 COMUNE DI FORLÌ AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 Prot. N. 0008412 AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO RIVOLTO A FAMIGLIE CON 4 O PIU FIGLI MINORI (COMPRESI

Dettagli

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO Sede legale: C.so Italia, 55 - Sede amministrativa: via Morelli, 39 34170 GORIZIA Tel/fax 0481/536272 www.consunigo.it info@consunigo.it CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO 1. Oggetto

Dettagli

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA PREMESSO CHE Deliberazione della Giunta Regionale n.

Dettagli

DGR 5 febbraio 2010, n. 74

DGR 5 febbraio 2010, n. 74 DGR 5 febbraio 2010, n. 74 OGGETTO: Attuazione art. 14 Lr 11 agosto 2009, n. 21 - Misure a sostegno dei soggetti che hanno contratto o contrarranno mutui per l acquisto, costruzione e recupero o autorecupero

Dettagli

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari VIA BRIGATA SASSARI N^ 1-07030 CARGEGHE Tel. 079 3440112 Fax 079 345001 UFFICIO TECNICO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO (Allegato

Dettagli

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni.

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni. C.A.F. UIL S.p.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI

ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI ISCRIZIONE CITTADINI COMUNITARI Decreto legislativo n. 30, del 6 febbraio 2007 CIRCOLARE Attuazione della direttiva 2004/38/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 relativa al diritto

Dettagli

Procedura per il ricongiungimento familiare

Procedura per il ricongiungimento familiare Associazione Amici della Casa di Accoglienza Casa di Betania ONLUS Via Carducci 4, 20089 Rozzano (MI) Tel. 02-30910226 www.casadibetania.org - accoglienza@casadibetania.org Procedura per il ricongiungimento

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD (oppure 730 o Mod. Unico) e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI SENIGALLIA AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA Deliberazione della Giunta Regionale n. 6 del 09/01/2012

Dettagli

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Redatto dall Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali (aggiornato al 29/02/2012) (art.27

Dettagli

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri LucaTavani Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d Anagrafe SOGGETTI

Dettagli

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ RELATIVE AI SERVIZI TERRITORIALI ED ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Dettagli

Corso Immigrazione Operatori Sindacali. La legislazione

Corso Immigrazione Operatori Sindacali. La legislazione Corso Immigrazione Operatori Sindacali La legislazione Ingresso in Italia Ingresso per brevi periodi Ingresso per soggiorno di lunga durata. Ingresso per Ricongiungimento familiare Ingresso per breve durata

Dettagli

Il diritto del lavoratore straniero all unità familiare

Il diritto del lavoratore straniero all unità familiare Il diritto del lavoratore straniero all unità familiare Le fonti Art. 29 Cost.: La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Art. 8 CEDU: Ogni persona

Dettagli

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO Il cittadino extracomunitario in possesso dei requisiti di seguito riportati, può richiedere, per sé e per i propri familiari, il 'permesso di

Dettagli

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti.

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti. ALLEGATO A Linee guida ai Comuni per l erogazione dei contributi per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo, per l anno scolastico 2013-2014, a favore degli alunni residenti nel Lazio,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA IL MINISTERO

Dettagli

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO UFFICIO IMMIGRAZIONE da esibire in fotocopia in

Dettagli

Articolo 60 della legge n. 35 del 4 aprile 2012. Sperimentazione finalizzata alla proroga del programma "carta acquisti.

Articolo 60 della legge n. 35 del 4 aprile 2012. Sperimentazione finalizzata alla proroga del programma carta acquisti. Direzione Generale Roma, 30-07-2013 Messaggio n. 12249 Allegati n.2 OGGETTO: Articolo 60 della legge n. 35 del 4 aprile 2012. Sperimentazione finalizzata alla proroga del programma "carta acquisti. 1.

Dettagli

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta.

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta. ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 1029 del 04/08/2015 pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. 1029 del 04/08/2015 pag. 1/5 giunta regionale 10^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 1029 del 04/08/2015 pag. 1/5 BANDO (CRITERI E MODALITA ) PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-LIBRI E STRUMENTI DIDATTICI ALTERNATIVI ANNO

Dettagli

INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI

INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI Dal 1 Luglio scorso è attiva la procedura informatizzata per la presentazione delle domande relative all ingresso per ricerca scientifica, ai sensi dell

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza: IL SOTTOSCRITTO

Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza: IL SOTTOSCRITTO Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza: IL SOTTOSCRITTO 1) Cognome* Consapevole delle responsabilità penali per le dichiarazioni mendaci ai sensi

Dettagli

il / / scadenza il / /

il / / scadenza il / / Richiesta nominativa di nulla osta per familiare al seguito ai sensi dell art. 29 del D.Lg.vo n.286/98 come modificato dalla legge n.189/02 e art. 6 D.P.R. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Roma, 10/08/2009. Circolare n. 101. e, per conoscenza,

Roma, 10/08/2009. Circolare n. 101. e, per conoscenza, Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale Entrate Roma, 10/08/2009 Circolare n. 101 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita PROVINCIA DI ROMA Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita Servizio 1 Politiche del lavoro e Servizi per l Impiego Osservatorio sul mercato del lavoro

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA. Il Sottoscritto/la Sottoscritta

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA. Il Sottoscritto/la Sottoscritta DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

AVVISO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ORDINARI ANNO 2015

AVVISO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ORDINARI ANNO 2015 All. A AVVISO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ORDINARI ANNO 2015 IL RESPONSABILE AREA SERVIZI ALLA PERSONA In attuazione della deliberazione di Giunta Comunale n. 6 del 15/07/2015 e della determinazione

Dettagli

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE E DALL ESTERO CAMBIO DI ABITAZIONE ALL INTERNO DEL COMUNE EMIGRAZIONE ALL ESTERO.

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE E DALL ESTERO CAMBIO DI ABITAZIONE ALL INTERNO DEL COMUNE EMIGRAZIONE ALL ESTERO. ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE E DALL ESTERO CAMBIO DI ABITAZIONE ALL INTERNO DEL COMUNE EMIGRAZIONE ALL ESTERO. Informazioni generali La dichiarazione di iscrizione anagrafica con

Dettagli

RISOLUZIONE N.100/E QUESITO

RISOLUZIONE N.100/E QUESITO RISOLUZIONE N.100/E Roma, 19 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Articolo 1, commi 280-283, della legge 27 dicembre 2006,

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE DI SVILUPPO DIREZIONE GENERALE DELLO SVILUPPO RURALE IL DIRETTORE GENERALE VISTA la legge 15 dicembre 1998, n. 441, recante "Norme per la diffusione e la valorizzazione dell'imprenditoria

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO E indetto il bando di cui alla D.G.C. n. 91 del 07/11/2014

Dettagli

Cittadini appartenenti all'unione Europea

Cittadini appartenenti all'unione Europea Cittadini appartenenti all'unione Europea Iscrizione Obbligatoria Motivo del soggiorno Documentazione richiesta dalla Asl e durata dell iscrizione Rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato -

Dettagli

Pr o v i n c i a d i Sa l e r n o

Pr o v i n c i a d i Sa l e r n o BANDO DI CONCORSO Contributi integrativi ai canoni di locazione - Anno 2014 Legge 9 dicembre 1998, n.431, art.11; Fondo Nazionale per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione E indetto un bando

Dettagli

Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286. Informazioni generali

Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286. Informazioni generali Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286 Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà

Dettagli

SCHEDA SINTETICA "Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo" ART. 65, 66 LEGGE 448/1998

SCHEDA SINTETICA Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo ART. 65, 66 LEGGE 448/1998 SCHEDA SINTETICA "Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo" ART. 65, 66 LEGGE 448/1998 SCOPO E OBIETTIVO La legge in esame, in particolare l art. 65 e 66, concerne l erogazione di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza:

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza: DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza: Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la qualità della vita

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la qualità della vita PROVINCIA DI ROMA Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la qualità della vita Servizio 1 Politiche del lavoro e Servizi per l Impiego Osservatorio sul mercato del lavoro e sugli esiti

Dettagli

PERMESSO CE soggiornanti lungo periodo (art. 9 TU)

PERMESSO CE soggiornanti lungo periodo (art. 9 TU) PERMESSO CE soggiornanti lungo periodo (art. 9 TU) Lo straniero in possesso: - da almeno cinque anni, di un permesso di soggiorno valido - che ha reddito non inferiore all'assegno sociale annuo - di alloggio

Dettagli

IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE È LA PROCEDURA NECESSARIA PER FAR ARRIVARE IN ITALIA I FAMILIARI I FAMILIARI DA RICONGIUNGERE Coniuge, non legalmente separato maggiore di anni

Dettagli

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Finanze & Lavoro Gruppo Editoriale Esselibri-Simone Appendice di aggiornamento al volume FL 18 C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Edizione Aprile 2003 Questa appendice è scaricabile gratuitamente dal sito internet:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 18 La domanda per il ricongiungimento familiare In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sul ricongiungimento familiare parole relative alla richiesta di ricongiungimento

Dettagli

IMMIGRAZIONE CORSO DI FORMAZIONE ITAL-UIL

IMMIGRAZIONE CORSO DI FORMAZIONE ITAL-UIL IMMIGRAZIONE CORSO DI FORMAZIONE ITAL-UIL PROTOCOLLO DI INTESA COLLABORAZIONE PER LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE Il Protocollo, siglato il 9 febbraio 2006 tra il Ministero

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo S : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n. 286 /98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per congiunti non

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato

Dettagli

1. NUOVE MODALITA DI ACCERTAMENTO DEI PERIODI DI SOGGIORNO IN SEDE DEI FAMILIARI A CARICO DEL PERSONALE IN SERVIZIO ALL ESTERO

1. NUOVE MODALITA DI ACCERTAMENTO DEI PERIODI DI SOGGIORNO IN SEDE DEI FAMILIARI A CARICO DEL PERSONALE IN SERVIZIO ALL ESTERO C/X/63 DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI AMMINISTRATIVI, DI BILANCIO E IL PATRIMONIO UFFICIO IV Roma, 27 dicembre 2004 Circolare n. 8 ================================ OGGETTO Maggiorazione per situazione

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 Sezione A) - Tipologie di intervento previste - Presentazione

Dettagli

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti.

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti. ALLEGATO A Linee guida ai Comuni per l erogazione dei contributi per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo, per l anno scolastico 2014-2015, a favore degli alunni residenti nel Lazio,

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo LS2 : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi degli articoli 26 e 9 T.U. Immigrazione

Dettagli

DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012

DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012 Allegato parte integrante ALLEGATO 1) DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012 INDICE: 1. FINALITA. 2. SOGGETTI AVENTI DIRITTO. 3. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA.

Dettagli

In tale ultimo caso, il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali invierà, con successiva ci

In tale ultimo caso, il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali invierà, con successiva ci Con il decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, di recepimento nell ordinamento nazionale della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE, sono state disciplinate le modalità d esercizio del diritto di libera

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo S : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n. 286 /98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per congiunti non

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune... Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune... Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune.... Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero.... Indicare lo Stato estero di provenienza Dichiarazione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA Avviso di finanziamento relativo all anno 2011 per progetti a valere sull articolo 9 della legge 8 marzo 2000 n. 53, così

Dettagli

Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98)

Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98) COMUNE DI IMPRUNETA (Provincia di Firenze) Servizio Affari Generali Ufficio Socio Educativo Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli