ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM"

Transcript

1 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Enrico Sedda PROGRAMMA A.S. 2014/2015

2 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 4A AFM ANNO SCOLASTICO LE DISEQUAZIONI Disuguaglianze e disequazioni: definizioni Campo soluzione di una disequazione: intervalli limitati ed illimitati in R. Limiti inferiore e superiore di un intervallo. Intervalli chiusi e aperti. Disequazioni equivalenti: 1 e 2 principio di equivalenza e applicazioni. Disequazioni algebriche razionali intere e fratte di 1 e di 2 grado. Sistemi di disequazioni. ESPONENZIALI E LOGARITMI Esponenziali e logaritmi:definizioni e proprietà; Calcolo di logaritmi immediati e di logaritmi non immediati mediante l uso della calcolatrice, la formula del cambiamento di base; Funzioni esponenziali e logaritmiche e il loro grafico; Equazioni esponenziali. Equazioni logaritmiche LE FUNZIONI GONIOMETRICHE La circonferenza goniometrica: definizione Le funzioni goniometriche seno, coseno, tangente e cotangente di un angolo: definizioni, proprietà e rappresentazioni grafiche; le relazioni fondamentali tra le funzioni goniometriche LE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Nozioni di topologia su R: rappresentazione dei numeri reali su una retta orientata, intervalli, intorno di un punto; Definizione di funzione, dominio e codominio di una funzione; Le funzioni reali di variabile reale: classificazione delle funzioni numeriche; Ricerca del dominio di una funzione algebrica e di una funzione trascendente LE RENDITE Il principio di equivalenza finanziaria; Le rendite certe: temporanee; Montante di una rendita temporanea; Valore attuale di una rendita temporanea; Problemi sulle rendite: ricerca dell importo della rata; ricerca del numero delle rate. L AMMORTAMENTO Ammortamento a due tassi o americano; Ammortamento a quote costanti di capitale o italiano; Ammortamento a rate costanti o francese Cenni sul leasing

3 CALCOLO COMBINATORIO Disposizioni semplici; Disposizioni con ripetizione; Permutazioni semplici; Permutazioni con ripetizione; Combinazioni semplici; Coefficienti binomiali e loro proprietà; Equazioni combinatorie. I DOCENTI DI MATEMATICA GLI ALUNNI

4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI MURAVERA CLASSE 5A SIA MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Daniela Cardia PROGRAMMA A.S. 2014/2015

5 PROGRAMMA DI MATEMATICA E LABORATORIO CLASSE 5A SIA ANNO SCOLASTICO LE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Nozioni di topologia su R: rappresentazione dei numeri reali su una retta orientata, intervalli, intorno di un punto; Definizione di funzione, dominio e codominio di una funzione; Le funzioni reali di variabile reale: classificazione delle funzioni numeriche; Ricerca del dominio di una funzione algebrica e di una funzione trascendente; I LIMITI E LA CONTINUITA DELLE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Il concetto di limite di una funzione ad una variabile: - definizione e verifica del limite finito e infinito di una funzione in un punto; - definizione e verifica di limite finito e infinito di una funzione all infinito; - limite destro e limite sinistro di una funzione in un punto. Definizione di funzione continua in un punto e in un intervallo. Forme di indeterminazione dei limiti: + - ; 0 x ; / ; 0/0. Calcolo mediante artifizi dei limiti di funzioni algebriche razionali che si presentano sotto le forme indeterminate / ; 0/0. Punti di discontinuità di una funzione (1 a, 2 a, 3 a specie): definizioni e ricerca. LE DERIVATE E APPLICAZIONI: Definizione di rapporto incrementale di una funzione in una variabile e suo significato geometrico; Definizione di derivata in un punto di una funzione in una variabile e suo significato geometrico; Derivabilità e continuità di una funzione in un punto; Equazione della retta tangente ad una curva in un suo punto; Andamento grafico nell intorno di un punto di una funzione ivi continua, ma non derivabile: definizione di punto angoloso, di cuspide di flesso a tangente verticale; La derivata di alcune funzioni elementari; Teoremi di calcolo delle derivate (solo enunciati): derivata della somma, differenza, prodotto e quoziente di più funzioni elementari; derivata delle funzioni composte; Derivate di ordine superiore; La regola di De l Hopital e le sue applicazioni. LO STUDIO DI UNA FUNZIONE AD UNA VARIABILE: Definizione di asintoto orizzontale, verticale e obliquo Ricerca degli asintoti mediante lo studio dei limiti; I punti stazionari: definizione di massimi, minimi, flesso a tangente orizzontale; Ricerca dei massimi e dei minimi mediante lo studio della derivata prima Definizione di funzione concava, convessa e dei punti di flesso a tangente obliqua; Ricerca dei flessi mediante lo studio della derivata seconda Studio di una funzione e costruzione del grafico. LE FUNZIONI DI DUE VARIABILI Le disequazioni in due incognite e i loro sistemi La funzioni di due variabili: la ricerca del dominio, le derivate parziali.

6 I punti stazionari: i massimi e i minimi relativi e i punti di sella. La ricerca dei massimi e dei minimi relativi: le derivate parziali e l hessiano I massimi e i minimi vincolati: la ricerca mediante il metodo della sostituzione I massimi e i minimi vincolati: la ricerca mediante il metodo dei moltiplicatori di Lagrange e l hessiano orlato. LE FUNZIONI DI DUE VARIABILI E L ECONOMIA Le funzioni marginali del prezzo e del reddito. L elasticità delle funzioni, l elasticità incrociata: beni succedanei, complementari, non in relazione. La determinazione del massimo profitto: - due beni in concorrenza perfetta; - due beni in regime di monopolio; - un bene con due prezzi diversi. Il consumatore e la funzione dell utilità. LA RICERCA OPERATIVA E I PROBLEMI DI SCELTA IN CONDIZIONI DI CERTEZZA La ricerca operativa e le sue fasi. La classificazione dei problemi di scelta. I problemi di scelta ad una variabile nel caso continuo con grafico della funzione obiettivo retta, parabola, iperbole, funzione obiettivo espressa da più funzioni. Il problema delle scorte. La scelta fra più alternative LA RICERCA OPERATIVA E I PROBLEMI DI SCELTA CON EFFETTI DIFFERITI Il criterio dell attualizzazione: il calcolo del Risultato Economico Attualizzato (REA) Il criterio del tasso di rendimento interno (TIR) LABORATORIO Uso del programma Derive per la rappresentazione di funzioni a uno e due variabili Uso del programma Exel per la soluzione di disequazioni e di sistemi di disequazioni a due variabili, per la ricerca del dominio di funzioni a due variabili, per la ricerca dei massimi e minimi relativi e dei massimi e minimi vincolati. Risoluzione sul foglio Exel di vari problemi economici riconducibili a funzioni a due variabili, di problemi di scelta operativa ad una variabile IL DOCENTE DI MATEMATICA GLI ALUNNI IL DOCENTE DI LABORATORIO

7 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 1B Settore Economico - AFM MATEMATICA DOCENTE Marina Pilia PROGRAMMA A.S. 2014/2015

8 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 1 B AFM ANNO SCOLASTICO L ARITMETICA E L ALGEBRA DEI NUMERI I numeri naturali: che cosa sono, a cosa servono. Operazioni con i numeri naturali e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza. Espressioni aritmetiche: regola sulla precedenza delle operazioni e struttura di un espressione. Multipli e sottomultipli di un numero naturale. I numeri primi e la fattorizzazione in numeri primi. Massimo comune divisore e minimo comune multiplo fra numeri. Le frazioni: definizioni, classificazione: frazioni proprie, improprie ed apparenti. Proprietà invariantiva delle frazioni: equivalenza, semplificazione, riduzione di frazioni allo stesso denominatore. Operazioni con le frazioni e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza; espressioni con le frazioni. I numeri decimali finiti e infiniti periodici: riconversione in frazioni generatrici. Approssimazione per difetto e per eccesso di numeri decimali. Risoluzione di problemi con le frazioni. Le percentuali: definizione ed utilizzo. I rapporti e le proporzioni: definizioni e proprietà. I numeri relativi interi e frazionari, cosiddetti numeri razionali: definizione, confronto. Operazioni con i numeri razionali e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza; espressioni con i numeri razionali. Ampliamento del concetto di potenza con esponente negativo. I numeri reali e loro rappresentazione sulla retta. Risoluzione di problemi 2. L ALGEBRA LETTERALE Il linguaggio dell algebra letterale: dai numeri ai simboli, dalle costanti alle variabili. Le espressioni algebriche. Le regole sintattiche dell algebra letterale. Calcolo di una espressione algebrica sostituendo alle variabili costanti. I monomi: definizione, forma normale di un monomio, grado di un monomio, monomi uguali, opposti e simili. Operazioni con i monomi e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza. Espressioni con i monomi. Massimo comune divisore e minimo comune multiplo fra monomi. I polinomi: definizione, forma normale di un polinomio, grado di un polinomio, polinomio omogeneo e ordinato. Operazioni con i polinomi e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione di un monomio per un polinomio e fra polinomi, divisione di un polinomio per un monomio e fra polinomi, teorema del resto e applicazione della regola di Ruffini. I prodotti notevoli: somma per differenza di due termini, quadrato e cubo di un binomio, potenza di un binomio: il triangolo di Tartaglia

9 Quadrato di un trinomio e di un polinomio Espressioni con i polinomi. 3. LE EQUAZIONI DI 1 GRADO Concetto di eguaglianza fra numeri e fra grandezze. Le equazioni: definizione, il grado di un equazione, le incognite e ricerca delle soluzioni; equazioni determinate, impossibili e indeterminate. Equazioni equivalenti: 1 e 2 principio di equivalenza e applicazioni. Equazioni di 1 grado e ricerca della soluzione: equazioni intere a coefficienti numerici. 4. GEOMETRIA Il linguaggio della geometria. Gli assiomi e i teoremi Gli enti geometrici primitivi; gli assiomi di appartenenza e gli assiomi di ordinamento; La congruenza. La definizione e gli assiomi della congruenza. Semirette, segmenti e angoli. Misura di un segmento, confronto fra segmenti, somma e differenza di segmenti, multipli e sottomultipli. Misura di un angolo. Confronto fra angoli, somma e differenza di angoli, multipli e sottomultipli. I triangoli. Classificazione dei triangoli. I criteri di congruenza dei triangoli. IL DOCENTE DI MATEMATICA GLI ALUNNI

10 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 2B Settore Economico - AFM MATEMATICA DOCENTE Marina Pilia PROGRAMMA A.S. 2014/2015

11 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 2 B AFM ANNO SCOLASTICO RECUPERO: ALGEBRA LETTERALE, I monomi: definizione, forma normale di un monomio, grado di un monomio, monomi uguali, opposti e simili. Operazioni con i monomi e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza. Espressioni con i monomi. Massimo comune divisore e minimo comune multiplo fra monomi. I polinomi: definizione, forma normale di un polinomio, grado di un polinomio, polinomio omogeneo e ordinato. Operazioni con i polinomi e loro proprietà: addizione, sottrazione, moltiplicazione di un monomio per un polinomio e fra polinomi, divisione di un polinomio per un monomio e fra polinomi. Potenza di un polinomio: i prodotti notevoli (quadrato e cubo di un binomio, quadrato di un trinomio, somma per differenza). La divisione di un polinomio per un binomio del tipo (x-k): regola di Ruffini. Espressioni con i polinomi. Fattorizzazione di un polinomio: raccoglimento a fattore comune, mediante riconoscimento dei prodotti notevoli, particolare trinomio di 2 grado, somma e differenza di cubi, teorema del resto e applicazione della regola di Ruffini. Massimo comune divisore e minimo comune multiplo fra polinomi. Le frazioni algebriche: definizione, equivalenza, semplificazione, riduzione di frazioni allo stesso denominatore. Operazioni con le frazioni: somma algebrica, prodotto, quoziente e potenza; espressioni con le frazioni. EQUAZIONI DI 1 GRADO Concetto di eguaglianza fra numeri e fra grandezze. Le equazioni: definizione, il grado di un equazione, le incognite e ricerca delle soluzioni; equazioni determinate, impossibili e indeterminate. Equazioni equivalenti: 1 e 2 principio di equivalenza e applicazioni. Equazioni di 1 grado e ricerca della soluzione: equazioni intere a coefficienti numerici. Equazioni di 1 grado fratte a coefficienti numerici. Il campo di esistenza delle soluzioni. 6. ALGEBRA DI 1 GRADO Risoluzione di problemi mediante equazioni di 1 grado. Equazioni di 1 grado in due variabili: la retta. Costruzione del grafico di una funzione lineare in x per punti. Sistemi di equazioni di 1 grado: definizione, 1 e 2 principio di equivalenza dei sistemi e applicazioni. Metodi di risoluzione dei sistemi lineari di due equazioni in due incognite: metodo per sostituzione, metodo del confronto, metodo per riduzione, metodo grafico, metodo di Cramer. Risoluzioni di sistemi lineari di tre o più equazioni a tre o più incognite: metodo per sostituzione, metodo per riduzione, metodo di Cramer.

12 7. ALGEBRA: I RADICALI dai numeri razionali ai numeri reali: i radicali in generale; i radicali aritmetici: definizione; proprietà invariantiva dei radicali e applicazioni: riduzione, trasporto di fattori dentro e fuori radice, riduzione di radicali al minimo comune indice; operazioni di addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, potenza e radice fra radicali aritmetici. 8. ALGEBRA DI 2 GRADO Equazioni di 2 grado: forma completa, pura, spuria e monomia. Risoluzione di un equazione di 2 grado: la formula risolutiva e discussione dei casi >0, =0, <0. Equazioni di 2 grado e ricerca delle soluzioni: risoluzione di equazioni intere e fratte, a coefficienti numerici Equazioni parametriche. Sistemi di 2 grado di due equazioni in due incognite: metodo per sostituzione. 9. GEOMETRIA Il linguaggio della geometria. Gli assiomi e i teoremi Gli enti geometrici primitivi; gli assiomi di appartenenza e gli assiomi di ordinamento; La congruenza. La definizione e gli assiomi della congruenza. Semirette, segmenti e angoli. Misura di un segmento, confronto fra segmenti, somma e differenza di segmenti, multipli e sottomultipli. Misura di un angolo. Confronto fra angoli, somma e differenza di angoli, multipli e sottomultipli. IL DOCENTE DI MATEMATICA GLI ALUNNI

13 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4B SIA MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Enrico Sedda PROGRAMMA A.S. 2014/2015

14 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 4B SIA ANNO SCOLASTICO LE DISEQUAZIONI Disuguaglianze e disequazioni: definizioni Campo soluzione di una disequazione: intervalli limitati ed illimitati in R. Limiti inferiore e superiore di un intervallo. Intervalli chiusi e aperti. Disequazioni equivalenti: 1 e 2 principio di equivalenza e applicazioni. Disequazioni algebriche razionali intere e fratte di 1 e di 2 grado. Sistemi di disequazioni. ESPONENZIALI E LOGARITMI Esponenziali e logaritmi:definizioni e proprietà; Calcolo di logaritmi immediati e di logaritmi non immediati mediante l uso della calcolatrice, la formula del cambiamento di base; Funzioni esponenziali e logaritmiche e il loro grafico; Equazioni esponenziali. Equazioni logaritmiche LE FUNZIONI GONIOMETRICHE La circonferenza goniometrica: definizione Le funzioni goniometriche seno, coseno, tangente e cotangente di un angolo: definizioni, proprietà e rappresentazioni grafiche; le relazioni fondamentali tra le funzioni goniometriche LE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Nozioni di topologia su R: rappresentazione dei numeri reali su una retta orientata, intervalli, intorno di un punto; Definizione di funzione, dominio e codominio di una funzione; Le funzioni reali di variabile reale: classificazione delle funzioni numeriche; Ricerca del dominio di una funzione algebrica e di una funzione trascendente LE RENDITE Il principio di equivalenza finanziaria; Le rendite certe: temporanee; Montante di una rendita temporanea; Valore attuale di una rendita temporanea; Problemi sulle rendite: ricerca dell importo della rata; ricerca del numero delle rate. L AMMORTAMENTO Ammortamento a due tassi o americano; Ammortamento a quote costanti di capitale o italiano; Ammortamento a rate costanti o francese Cenni sul leasing

15 CALCOLO COMBINATORIO Disposizioni semplici; Disposizioni con ripetizione; Permutazioni semplici; Permutazioni con ripetizione; Combinazioni semplici; Coefficienti binomiali e loro proprietà; Equazioni combinatorie. IL DOCENTE DI MATEMATICA GLI ALUNNI

16 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI MURAVERA CLASSE 5B SIA MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Daniela Cardia PROGRAMMA A.S. 2014/2015

17 PROGRAMMA DI MATEMATICA E LABORATORIO CLASSE 5B SIA ANNO SCOLASTICO LE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Nozioni di topologia su R: rappresentazione dei numeri reali su una retta orientata, intervalli, intorno di un punto; Definizione di funzione, dominio e codominio di una funzione; Le funzioni reali di variabile reale: classificazione delle funzioni numeriche; Ricerca del dominio di una funzione algebrica e di una funzione trascendente; I LIMITI E LA CONTINUITA DELLE FUNZIONI AD UNA VARIABILE: Il concetto di limite di una funzione ad una variabile: - definizione e verifica del limite finito e infinito di una funzione in un punto; - definizione e verifica di limite finito e infinito di una funzione all infinito; - limite destro e limite sinistro di una funzione in un punto. Definizione di funzione continua in un punto e in un intervallo. Forme di indeterminazione dei limiti: + - ; 0 x ; / ; 0/0. Calcolo mediante artifizi dei limiti di funzioni algebriche razionali che si presentano sotto le forme indeterminate / ; 0/0. Punti di discontinuità di una funzione (1 a, 2 a, 3 a specie): definizioni e ricerca. LE DERIVATE E APPLICAZIONI: Definizione di rapporto incrementale di una funzione in una variabile e suo significato geometrico; Definizione di derivata in un punto di una funzione in una variabile e suo significato geometrico; Derivabilità e continuità di una funzione in un punto; Equazione della retta tangente ad una curva in un suo punto; Andamento grafico nell intorno di un punto di una funzione ivi continua, ma non derivabile: definizione di punto angoloso, di cuspide di flesso a tangente verticale; La derivata di alcune funzioni elementari; Teoremi di calcolo delle derivate (solo enunciati): derivata della somma, differenza, prodotto e quoziente di più funzioni elementari; derivata delle funzioni composte; Derivate di ordine superiore; La regola di De l Hopital e le sue applicazioni. LO STUDIO DI UNA FUNZIONE AD UNA VARIABILE: Definizione di asintoto orizzontale, verticale e obliquo Ricerca degli asintoti mediante lo studio dei limiti; I punti stazionari: definizione di massimi, minimi, flesso a tangente orizzontale; Ricerca dei massimi e dei minimi mediante lo studio della derivata prima Definizione di funzione concava, convessa e dei punti di flesso a tangente obliqua; Ricerca dei flessi mediante lo studio della derivata seconda Studio di una funzione e costruzione del grafico. LE FUNZIONI DI DUE VARIABILI Le disequazioni in due incognite e i loro sistemi La funzioni di due variabili: la ricerca del dominio, le derivate parziali.

18 I punti stazionari: i massimi e i minimi relativi e i punti di sella. La ricerca dei massimi e dei minimi relativi: le derivate parziali e l hessiano I massimi e i minimi vincolati: la ricerca mediante il metodo della sostituzione I massimi e i minimi vincolati: la ricerca mediante il metodo dei moltiplicatori di Lagrange e l hessiano orlato. LE FUNZIONI DI DUE VARIABILI E L ECONOMIA Le funzioni marginali del prezzo e del reddito. L elasticità delle funzioni, l elasticità incrociata: beni succedanei, complementari, non in relazione. La determinazione del massimo profitto: - due beni in concorrenza perfetta; - due beni in regime di monopolio; - un bene con due prezzi diversi. Il consumatore e la funzione dell utilità. LA RICERCA OPERATIVA E I PROBLEMI DI SCELTA IN CONDIZIONI DI CERTEZZA La ricerca operativa e le sue fasi. La classificazione dei problemi di scelta. I problemi di scelta ad una variabile nel caso continuo con grafico della funzione obiettivo retta, parabola, iperbole, funzione obiettivo espressa da più funzioni. Il problema delle scorte. La scelta fra più alternative LA RICERCA OPERATIVA E I PROBLEMI DI SCELTA CON EFFETTI DIFFERITI Il criterio dell attualizzazione: il calcolo del Risultato Economico Attualizzato (REA) Il criterio del tasso di rendimento interno (TIR) LABORATORIO Uso del programma Derive per la rappresentazione di funzioni a uno e due variabili Uso del programma Exel per la soluzione di disequazioni e di sistemi di disequazioni a due variabili, per la ricerca del dominio di funzioni a una e due variabili, per la ricerca dei massimi e minimi relativi e dei massimi e minimi vincolati. Risoluzione sul foglio Exel di vari problemi economici riconducibili a funzioni a due variabili, di problemi di scelta operativa ad una variabile IL DOCENTE DI MATEMATICA GLI ALUNNI IL DOCENTE DI LABORATORIO

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica Programma svolto di MATEMATICA Anno scolastico 2013/14 ELEMENTI DI RACCORDO CON LA SCUOLA MEDIA GLI INSIEMI CALCOLO LETTERALE GEOMETRIA - Ordinamento, proprietà,

Dettagli

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Docente: DI LISCIA F. Materia: MATEMATICA CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Insiemi numerici: numeri naturali, proprietà delle operazioni aritmetiche; Potenze e loro proprietà; Criteri di divisibilità;

Dettagli

Programma di MATEMATICA

Programma di MATEMATICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Via Silvestri, 301 00164 ROMA - Via Silvestri, 301 Tel. 06/121127660 Fax

Dettagli

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM GLI INSIEMI NUMERICI E LE OPERAZIONI Ripasso del calcolo numerico: espressioni

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 LIBRO DI TESTO:L. Sasso Nuova Matematica a colori Algebra e Geometria 1 edizione Azzurra ed. Petrini TEMA A I numeri e linguaggio della Matemati Unità 1

Dettagli

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 L insieme dei numeri razionali. Equazioni e disequazioni di primo grado Sistemi di equazioni e disequazioni di primo grado.. IL PIANO CARTESIANO Il piano cartesiano.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1 SEDE LEGALE: Via Roma, 125-04019 - Terracina (LT) - Tel. +39 0773 70 28 77 - +39 0773 87 08 98 - +39 331 18 22 487 SUCCURSALE: Via Roma, 116 - Tel. +39 0773 70 01 75 - +39 331 17 45 691 SUCCURSALE: Via

Dettagli

Competenze. -Saper semplificare le frazioni algebriche -Saper eseguire le operazioni con le frazioni algebriche

Competenze. -Saper semplificare le frazioni algebriche -Saper eseguire le operazioni con le frazioni algebriche Disciplina MATEMATICA Secondo biennio e anno conclusivo Liceo Economico sociale Classe terza Finalità Conoscenze Obiettivi minimi Finalità della matematica nel corso del secondo biennio è di proseguire

Dettagli

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane)

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane) 1/7 PRIMO ANNO Testo consigliato: BERGAMINI TRIFONE BAROZZI, Matematica.azzurro, vol. 1, Zanichelli Obiettivi minimi. Acquisire il linguaggio specifico della disciplina; sviluppare espressioni algebriche

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA CORSI DELL INDIRIZZO PROFESSIONALE. Classi prime: Operatore grafico

PROGRAMMA DI MATEMATICA CORSI DELL INDIRIZZO PROFESSIONALE. Classi prime: Operatore grafico PROGRAMMA DI MATEMATICA CORSI DELL INDIRIZZO PROFESSIONALE - classi accreditate alla formazione professionale regionale: Classi prime: Operatore grafico Modulo 1: I numeri con particolare riferimento alle

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 MATERIA: MATEMATICA APPLICATA CORSO: INTERO CORSO 1. obiettivi didattici 2. contenuti 3. metodi e strumenti 4. criteri di valutazione CLASSE PRIMA 1.OBIETTIVI DIDATTICI Gli

Dettagli

CLASSE terza SEZIONE H A.S. 14/ 15 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE terza SEZIONE H A.S. 14/ 15 PROGRAMMA SVOLTO DOCENTE: Laura Marchetto CLASSE terza SEZIONE H A.S. 14/ 15 RIPASSO ARGOMENTI PROPEDEUTICI L insieme dei numeri razionali. Equazioni di primo e di secondo grado Sistemi di disequazioni di primo grado Equazione

Dettagli

Università degli Studi di Trento Facoltà di Scienze Cognitive. Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva Applicata

Università degli Studi di Trento Facoltà di Scienze Cognitive. Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva Applicata Università degli Studi di Trento Facoltà di Scienze Cognitive Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva Applicata Commenti alle lezioni del CORSO DI ANALISI MATEMATICA a.a. 2005/2006

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA PROFESSIONALE DOCENTI : CARAFFI ALESSANDRA, CORREGGI MARIA GRAZIA, FAZIO ANGELA,

Dettagli

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO CLASSE 1^ CONOSCENZE Insiemi numerici N, Z, Q, R; rappresentazioni, operazioni, ordinamento Espressioni algebriche; principali operazioni Equazioni

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014

PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014 PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014 1. obiettivi didattici 2. contenuti 3. metodi e strumenti 4. criteri di valutazione MATERIA: MATEMATICA APPLICATA CORSO: INTERO CORSO CLASSE PRIMA 1.OBIETTIVI DIDATTICI Gli

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture. Tassi equivalenti. Rendite temporanee e perpetue. Rimborso di prestiti.

Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture. Tassi equivalenti. Rendite temporanee e perpetue. Rimborso di prestiti. Pagina 1 di 9 DISCIPLINA: MATEMATICA APPLICATA INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CLASSE: 4 SI DOCENTE : ENRICA GUIDETTI Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture 1 Ripasso Retta e coniche;

Dettagli

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3 livello A1 modulo A1.1 modulo A1.2 matematica livello A2 modulo A2.1 modulo A2.2 livello A insiemi e appartenenza interpretazione grafica nel piano traslazioni proprietà commutatività associatività elemento

Dettagli

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio IPIA C. CORRENTI Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio FINALITA DELL INSEGNAMENTO DELLA MATEMATICA Promuovere le facoltà intuitive e logiche Educare ai processi di astrazione

Dettagli

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA : MATEMATICA PRIMO BIENNIO L asse matematico ha l obiettivo di far acquisire allo studente saperi e competenze

Dettagli

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Obiettivi del triennio: ; elaborando opportune soluzioni; 3) utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014 Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L I numeri naturali e i numeri interi Che cosa sono i numeri naturali. L insieme dei numeri naturali N. Le quattro

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica Modulo n. 1: Insiemi Collocazione temporale: settembre-dicembre Strategie didattiche: L insegnamento dei

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

Programmazione Matematica classe V A. Finalità

Programmazione Matematica classe V A. Finalità Finalità Acquisire una formazione culturale equilibrata in ambito scientifico; comprendere i nodi fondamentali dello sviluppo del pensiero scientifico, anche in una dimensione storica, e i nessi tra i

Dettagli

I.T.G. <> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE

I.T.G. <<G.C.Gloriosi>> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE I.T.G. Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO Prof. Lucia D Aniello, CLASSI 3 A, 4 A, 5 A GEOMETRI- SIRIO RELAZIONE Premesse La programmazione è stata redatta

Dettagli

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere FINALITA DELL INSEGNAMENTO Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana Matematica La Matematica, parte

Dettagli

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre Pagina 1 di 5 DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi 1 I numeri Naturali, Interi e Razionali Addizione,

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO MATERIA: MATEMATICA ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 PROF: MASSIMO BANFI

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. Fogli

Dettagli

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA Liceo scientifico Albert Einstein Anno scolastico 2009-2010 Classe V H Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati Materia: MATEMATICA PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE V H Contenuti Ripasso dei prerequisiti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime Metodi e strumenti Nelle lezioni in aula si farà uso: [] della lezione dialogata (utilizzata di norma, e che prevede lo sviluppo anche

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

Disciplina: MATEMATICA e COMPLEMENTI di MATEMATICA - ore settimanali 3 Docente prof. Domenico QUARANTA. Quadro sintetico dei Moduli

Disciplina: MATEMATICA e COMPLEMENTI di MATEMATICA - ore settimanali 3 Docente prof. Domenico QUARANTA. Quadro sintetico dei Moduli Classe 5S Sede di Alberobello A.S. 2015/2016 Indirizzo di studio Art. Produzione e Trasformazione Disciplina: MATEMATICA e COMPLEMENTI di MATEMATICA - ore settimanali 3 Docente prof. Domenico QUARANTA

Dettagli

Piano di lavoro di Matematica a.s.2014/2015 classe 5^A s.i.a. Insegnante : Prof.ssa Pisu Daria

Piano di lavoro di Matematica a.s.2014/2015 classe 5^A s.i.a. Insegnante : Prof.ssa Pisu Daria Piano di lavoro di Matematica a.s.2014/2015 classe 5^A s.i.a. Insegnante : Prof.ssa Pisu Daria Il programma che s intende svolgere si suddivide in cinque moduli : I MODULO: LE DISEQUAZIONI Obiettivi :

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA Presidenza: BERNALDA (MT)- Via Schwartz, Tel./Fax:

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA Presidenza: BERNALDA (MT)- Via Schwartz, Tel./Fax: I.T.E.T. Bernalda Programma di Matematica Classe II B Anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Benedetto Lucia Anna POLINOMI Addizione e moltiplicazione Prodotti notevoli Triangolo di Tartaglia DIVISIONE TRA

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. FRUZZETTI

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA/SECONDA PROFESSIONALE CORSO SERALE DOCENTE: LUBRANO LOBIANCO ANIELLO Legenda: In

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria 1 e 2 grado 24020 VILMINORE DI SCALVE (BG) 0346-51066 - 0346-50056 - ic.vallescalve@tiscali.it MATERIA: MATEMATICA

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO: INSEGNANTE: Consiglia Mazzone MATERIA DI INSEGNAMENTO: Matematica Applicata CLASSE IV sezione ITE Anno Scolastico 2014/2015 PARTE 1 LIVELLO COMPETENZE

Dettagli

I.T.C. Abba Ballini BS a.s. 2014 2015 cl 4^

I.T.C. Abba Ballini BS a.s. 2014 2015 cl 4^ MODULO 1: LE FUNZIONI- GRAFICI APPROSSIMATI UD 1.1 Saper analizzare le proprietà caratteristiche di una funzione razionale in una variabile Saper ipotizzare il grafico di una funzione razionale Dominio,

Dettagli

PROGRAMMI SVOLTI MATEMATICA APPLICATA

PROGRAMMI SVOLTI MATEMATICA APPLICATA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E GEOMETRI LUIGI EINAUDI MURAVERA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMI SVOLTI MATEMATICA APPLICATA CLASSE PRIMA SEZIONE A DOCENTE: PROF. ENRICO SEDDA Rivisitazione prerequisiti

Dettagli

CLASSE 1 SEZIONE A PROGRAMMA DI MATEMATICA DOCENTE ENRICO PILI

CLASSE 1 SEZIONE A PROGRAMMA DI MATEMATICA DOCENTE ENRICO PILI ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C.G. L. EINAUDI LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO CLASSE 1 SEZIONE A PROGRAMMA DI MATEMATICA DOCENTE ENRICO PILI ANNO SCOLASTICO 2016/2017 RICHIAMI DI ARITMETICA

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s. 2014/2015 MATERIA MATEMATICA CLASSE DOCENTE 5^ SEZIONE D DI LEO CLELIA Liceo Scientifico delle Scienze Applicate ORE DI LEZIONE 4 **************** OBIETTIVI saper definire e classificare

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.I.S. CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel:035 250547 035 253492 Fax:035 4328401 http://www.istitutocaniana.it email: canianaipssc@istitutocaniana.it

Dettagli

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE Settembre Ottobre Somministrazione di test di ingresso. Novembre dicembre Insiemi numerici Operazioni negli insiemi N, Q Operazioni negli insiemi Z, Q. Potenze con

Dettagli

sezioni incluso Espandi tutto 0. Elementi di matematica elementare (parzialmente incluso) Sezione 0.1: I numeri reali Sezione 0.2: Regole algebriche.

sezioni incluso Espandi tutto 0. Elementi di matematica elementare (parzialmente incluso) Sezione 0.1: I numeri reali Sezione 0.2: Regole algebriche. sezioni incluso Espandi tutto 0. Elementi di matematica elementare (parzialmente incluso) Sezione 0.1: I numeri reali Sezione 0.2: Regole algebriche. Potenze e percentuali Sezione 0.3: Disuguaglianze Sezione

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale PRIMO BIENNIO 1. Profilo generale L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione dei concetti e dei metodi elementari della disciplina

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA

PROGRAMMA DI MATEMATICA PROGRAMMA DI MATEMATICA A.S. 2014-2015 CLASSE IV SEZ. B INDIRIZZO SIA PROF. Orlando Rocco Carmelo ODULO MODULO ORD. ARGOMENT O 1 SEZ 1 FUNZIONI E LIMITIDI FUNZIONI ARGOMENTO 1 TOMO E SEZ 1 FUNZIONI E LIMITIDI

Dettagli

Stampa Preventivo. A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 8

Stampa Preventivo. A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 8 Stampa Preventivo A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 8 Insegnante MARINO CRISTINA Classe 5AT Materia matematica preventivo consuntivo 99 0 titolo modulo 51 RIPASSO 52 FUNZIONI REALI DI VARIABILE 53 CALCOLO INFINITESIMALE

Dettagli

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia L'educazione matematica ha il compito di avviare l'alunno verso una maggiore consapevolezza e padronanza del pensiero

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS V ERSA RI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo LICEO TECNICO MATERIA M ATEMATICA APPLICATA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROF PIZZILEO

Dettagli

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA)

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA) Istruzioni e programmi d insegnamento per gli istituti tecnici approvati con regio decreto 2 ottobre 1891 n. 622 (Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d Italia, Roma, Stamperia Reale,

Dettagli

LICEO STATALE G. MAZZINI

LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Viale Aldo Ferrari, 37 Tel. 0187743000 19122 La Spezia Fax 0187743208 www.liceomazzini.org

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2014-15 SCUOLA: Liceo Linguistico Teatro alla Scala DOCENTE: BASSO RICCI MARIA MATERIA: MATEMATICA- INFORMATICA Classe 2 Sezione A CONTENUTI Sistemi lineari numerici

Dettagli

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE PIANO DI LAVORO DOCENTE Carmela Calò MATERIA Matematica DESTINATARI 4Cl ANNO SCOLASTICO 2013-14 COMPETENZE CONCORDATE CON CONSIGLIO DI CLASSE Si veda la programmazione comune del CdC COMPETENZE CONCORDATE

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2014

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2014 Pagina 1 di 8 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2014 AREA DISCIPLINARE [ ] Biennio, Attività e Insegnamenti di area generale (Settore Tecnologico) [ ] Biennio, Attività e Insegnamenti obbligatori di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MATEMATICA CL SECONDA INRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MODULO 1 : Frazioni algebriche ed equazioni fratte C1, M1, M3 Determinare il campo

Dettagli

Facoltà di Economia. Anno Accademico 2009-2010 - Programma del Corso. Matematica Generale (PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO)

Facoltà di Economia. Anno Accademico 2009-2010 - Programma del Corso. Matematica Generale (PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO) Insegnamento Docente Corso di Laurea CFU 8 Lingua di Insegnamento Italiano Semestre di svolgimento Primo Tipologia Fondamentale SSD SECS-S/06 Codice di Ateneo Anno di Corso Primo Matematica Generale (PROGRAMMA

Dettagli

Centro Professionale Commerciale di Bellinzona Programma d istituto. Obiettivi principali: Atteggiamenti (Saper essere)

Centro Professionale Commerciale di Bellinzona Programma d istituto. Obiettivi principali: Atteggiamenti (Saper essere) Centro Professionale Commerciale di Bellinzona Programma d istituto Maturità Professionale Commerciale - MATERIA :MATEMATICA 1 anno maturità integrata Ore-lezione settimanali: 3 X 3 (Corso base) + 2,5

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2015 2016 Piano di lavoro individuale Classe: Materia: Docente: IV^ D S.I.A. MAA MATEMATICA Prof. Michele PAVEGGIO Situazione di partenza della classe La classe risulta formata da 18 alunni,

Dettagli

Istituto Tecnico Nautico San Giorgio - Genova - Anno scolastico PROGRAMMA SVOLTO DI MATEMATICA

Istituto Tecnico Nautico San Giorgio - Genova - Anno scolastico PROGRAMMA SVOLTO DI MATEMATICA Classe: 1 a C Libro di testo: Bergamini Trifone Barozzi Matematica verde vol. 1 ed. Zanichelli Insiemi Definizione di insieme, rappresentazione grafica, tabulare, caratteristica di un insieme Gli insiemi

Dettagli

Elementi di topologia della retta

Elementi di topologia della retta Elementi di topologia della retta nome insieme definizione l insieme è un concetto primitivo che si accetta come intuitivamente noto secondo George Cantor, il padre della teoria degli insiemi: Per insieme

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

LICEO STATALE SANDRO PERTINI - LADISPOLI

LICEO STATALE SANDRO PERTINI - LADISPOLI LICEO STATALE SANDRO PERTINI - LADISPOLI CLASSE 2^ Sez. F. ORIENTAMENTO: LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATERIA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. RENATO BARIOLI Condizioni iniziali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSI: 4AMM-4BME

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSI: 4AMM-4BME DIPARTIMENTO: PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - : 4AMM-4BME E Monte ore annuo 132 (99+33) Libro di Testo L. Sasso: Nuova Matematica a colori Edizione Verde, VOL.3-4 SETTEMBRE OTTOBRE

Dettagli

Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I

Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I ISIS Guido Tassinari Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I Prof.ssa Costigliola Analisi della situazione di partenza La classe IV sezione I è costituita da un gruppo di 21 allievi

Dettagli

Pre Test 2008... Matematica

Pre Test 2008... Matematica Pre Test 2008... Matematica INSIEMI NUMERICI Gli insiemi numerici (di numeri) sono: numeri naturali N: insieme dei numeri interi e positivi {1; 2; 3; 4;...} numeri interi relativi Z: insieme dei numeri

Dettagli

Al Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia

Al Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia PIANO DI LAVORO ANNUALE Al Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia prof.ssa LAURA MARCHETTO Classe 3 sez. H MATEMATICA a.s 2014/15 B Obiettivi generali da raggiungere: Lo studente rispetti

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "G

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G DIPARTIMENTO: ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE: 4 AII-ABIT - pag. 1 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 4AII-4BIT CLASSE E Monte ore

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA 1.NUMERI CLASSE PRIMA Comprende il significato Comprendere il significato Insiemi numerici NQZ Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico rappresentandole

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE CESARE BATTISTI SALO. PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO TECNICO STATALE CESARE BATTISTI SALO. PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof. Giancarlo Ribelli MATERIA: Matematica classe 3 TMO n. ore settimanali: 3 monte orario annuale: 99 CONOSCENZE 1 ALGEBRA: Equazioni intere e fratte

Dettagli

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Sequenza dei passi Classificazione In pratica Classifica il tipo di funzione: Funzione razionale: intera / fratta Funzione irrazionale: intera

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

Sallustio Bandini. Programma di Matematica Classe 1^ B Tur a.s Prof.ssa Bruna Lopraino

Sallustio Bandini. Programma di Matematica Classe 1^ B Tur a.s Prof.ssa Bruna Lopraino Sallustio Bandini Classe 1^ B Tur a.s. 2014-2015 Prof.ssa Bruna Lopraino Modulo 1: Gli insiemi numerici I Numeri naturali: L insieme dei numeri naturali e le operazioni su esso definite, proprietà delle

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE [ ] Biennio, Attività e Insegnamenti di area generale (Settore Tecnologico)

Dettagli

Indirizzo odontotecnico a.s. 2015/2016

Indirizzo odontotecnico a.s. 2015/2016 I.P.S.I.A E. DE AMICIS - ROMA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA Classe 5C Indirizzo odontotecnico a.s. 2015/2016 Prof. Rossano Rossi La programmazione è stata sviluppata seguendo le linee guida ministeriali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA MATEMATICA PRIMO BIENNIO A.S. 2014/15

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA MATEMATICA PRIMO BIENNIO A.S. 2014/15 M A T E M A T I C A F I N A L I T A ' Ministero dell Istruzione, Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE David Maria Turoldo www.istitutoturoldo.gov.it turoldo@istitutoturoldo.it Via

Dettagli

Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione:

Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione: Verso l'esame di Stato Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione: y ln 5 6 7 8 9 0 Rappresenta il campo di esistenza determinato

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS Classe: 3 a B Informatica Docente: Gianni Lai PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE MATEMATICA e COMPLEMENTI

Dettagli

Programma di MATEMATICA

Programma di MATEMATICA Classe 1 a E Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO Cap. 1 I NUMERI NATURALI I numeri naturali le quattro operazioni multipli e divisori le potenze e le relative proprietà espressioni numeriche la

Dettagli

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016 Programmazione di Matematica Classe V I Prof.ssa C. Pirozzi Analisi della situazione di partenza La classe V sezione I è costituita da un gruppo di 16 allievi non sempre

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA. gli insiemi numerici N, Z e Q, operazioni, proprietà e calcolo con le potenze.

PROGRAMMA DI MATEMATICA. gli insiemi numerici N, Z e Q, operazioni, proprietà e calcolo con le potenze. PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 1^AE DOCENTE Algebra: gli insiemi numerici N, Z e Q, operazioni, proprietà e calcolo con le potenze. Calcolo letterale, i monomi (definizioni, proprietà e operazioni) I polinomi(

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

OGGETTO: UNIROMA 3 TEST di valutazione Dipartimento di ingegneria

OGGETTO: UNIROMA 3 TEST di valutazione Dipartimento di ingegneria LICEO SCIENTIFICO STATALE CAVOUR Via delle Carine 1 - ROMA Commissione Orientamento in Uscita Comunicazione n. 2013/006 Data: 29-11-2013 OGGETTO: UNIROMA 3 TEST di valutazione Dipartimento di ingegneria

Dettagli

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03...

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03... UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Registro dell insegnamento Anno Accademico 2014/2015 Facoltà Ingegneria....................................... Insegnamento Matematica................................ Settore Mat03............................................

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 04/12/2013 118 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014

Dettagli

VALLAURI L ASSE MATEMATICO

VALLAURI L ASSE MATEMATICO Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri Via B. Peruzzi, 13 41012 CARPI (MO) VALLAURI www.vallauricarpi.it Tel. 059 691573 Fax 059 642074 vallauri@vallauricarpi.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Anno Accademico 2012/2013 REGISTRO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Docente: ANDREOTTI MIRCO Titolo del corso: MATEMATICA ED ELEMENTI DI STATISTICA Corso: CORSO UFFICIALE Corso

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica DISCIPLINA: MATEMATICA. CLASSI: Terza Quarta Quinta

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica DISCIPLINA: MATEMATICA. CLASSI: Terza Quarta Quinta ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO E. BERNARDI PADOVA Anno Scolastico 2014-2015 INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica DISCIPLINA: MATEMATICA CLASSI: Terza Quarta Quinta Anno

Dettagli

2. Matematica. V. Matematica e scienze sperimentali 143

2. Matematica. V. Matematica e scienze sperimentali 143 V. Matematica e scienze sperimentali 143 2. Matematica 2.1. Obiettivi generali della materia e incidenze su quelli dell area di studio «matematica e scienze sperimentali» L insegnamento della matematica

Dettagli

MATEMATICHE. Corso I. Aritmetica ordinaria ed aritmetica generale

MATEMATICHE. Corso I. Aritmetica ordinaria ed aritmetica generale Programmi d insegnamento per gli istituti tecnici emanati con circolare n. 151 del 26/10/1877 (MNSTERO D AGRCOLTURA, NDUSTRA E COMMERCO, L ordinamento e i programmi di studio negli stituti Tecnici, 1876-1877,

Dettagli

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Fisica Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B DOCENTE Elda Chirico Le Grandezze. Introduzione alla fisica. Metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI ------------------------------------------- Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine) Telefono n. 0432 955214 Fax n. 0432

Dettagli