TERRE E ACQUE DI CAMUGNANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TERRE E ACQUE DI CAMUGNANO"

Transcript

1 TERRE E ACQUE DI CAMUGNANO...veleggiando per l Appennino Tosco-Emiliano... LANDS AND WATERS OF CAMUGNANO...sailing across the Tuscany-Emilia Apennines... Comune di Camugnano

2 TERRE E ACQUE DI CAMUGNANO...veleggiando per l Appennino Tosco-Emiliano... LANDS AND WATERS OF CAMUGNANO...sailing across the Tuscany-Emilia Apennines... itinerari camugnanesi / camugnano itineraries

3 Milano Via Emilia Bologna Da Bologna a / From Bologna to Ferrara km 52 Firenze km 107 Mantova km 114 Milano km 213 Modena km 46 Ravenna km 77 Rimini km 116 Venezia km 153 Verona km 146 in auto da Bologna - Autostrada A1 (Bologna - Firenze) uscita Sasso Marconi / SS 64 (Porrettana) fino a Riola di Grizzana Morandi / SP 62 fino a Camugnano; oppure - SS 64 (Porrettana) fino a Riola di Grizzana Morandi / SP 62 fino a Camugnano; oppure - Autostrada A1 (Bologna - Firenze) uscita Pian del Voglio / SP 8 fino a Castiglione dei Pepoli / SP 62 per Bacino del Brasimone, Passo dello Zanchetto, Camugnano. By car from Bologna - A1 motorway (Bologna - Florence), Sasso Marconi exit / State Rd. 64 (Porrettana) as far as Riola di Grizzana Morandi / Provincial Rd. 62 as far as Camugnano; or - State Rd. 64 (Porrettana) as far as Riola di Grizzana Morandi / Provincial Rd. 62 as far as Camugnano; or - A1 motorway (Bologna - Florence), Pian del Voglio exit / Provincial Rd. 8 to Castiglione dei Pepoli / Provincial Rd. 62 to Bacino del Brasimone, Passo Zanchetto, Camugnano. Camugnano FS Porrettana Pistoia Siena Autostrada Motorway A1 Firenze Rimini Camugnano si trova a circa 60 Km sia da Bologna che da Firenze Come arrivare Camugnano is about 60 km from both Bologna and Florence How to get there da Pistoia - SS 64 (Porrettana) fino a località Taviano / SP 52 che si congiunge con SC di Taviano fino al bivio con SP 40 in località Badi / proseguire fino al bivio con SP 62, Passo dello Zanchetto, Camugnano. da Firenze - Autostrada A1 (Firenze - Bologna) uscita Roncobilaccio / SP 8 fino a Castiglione dei Pepoli / SP 62 per Bacino del Brasimone, Passo dello Zanchetto, Camugnano. da Prato - SP 325 (Val di Setta - Val di Bisenzio) fino a Castiglione dei Pepoli / SP 62 per Bacino del Brasimone, Passo dello Zanchetto, Camugnano. in treno da Bologna (treno ogni ora) o da Pistoia/Porretta (treno ogni ora) scendere a Riola di Grizzana Morandi; proseguimento per Camugnano con bus ATC info: call-center ATC in aereo l aeroporto più vicino è il Guglielmo Marconi di Bologna, collegato con i principali scali aerei nazionali ed internazionali. from Pistoia - State Rd. 64 (Porrettana) as far as locality Taviano / Provincial Rd. 52 which joins the Communal Rd. Taviano as far as the junction with Provincial Rd. 40, locality Badi / follow to the junction with Provincial Rd. 62, Passo dello Zanchetto, Camugnano. from Florence - A1 Motorway (Florence - Bologna), Roncobilaccio exit / Provincial Rd. 8 as far as Castiglione dei Pepoli / Provincial Rd. 62 to Bacino del Brasimone, Passo dello Zanchetto, Camugnano. from Prato - Provincial Rd. 325 (Val di Setta - Val di Bisenzio) as far as Castiglione dei Pepoli / Provincial Rd. 62 to Bacino del Brasimone, Passo dello Zanchetto, Camugnano. by train from Bologna (train every hour) or from Pistoia/Porretta (train every hour) get off at Riola di Grizzana Morandi; continue to Camugnano by ATC bus info call-center ATC by plane nearest airport: Guglielmo Marconi Bologna, linked with all major national and international airports.

4 5 photo: Alberto Mauri Con questa pubblicazione prende forma l invito che Camugnano e la sua gente rivolgono a chiunque ami vivere a contatto con la natura, le tradizioni, i sapori, le attrattive di un territorio. Abbiamo scelto il titolo Terre e Acque di Camugnano per condensare in pochi termini semplici ed efficaci i due caratteri essenziali della nostra terra, ugualmente rilevanti e densi di significati, di implicazioni culturali e ambientali che trovano qui una veste e una struttura finora inedite. Il sottotitolo veleggiando per l Appennino Tosco-Emiliano non è un paradosso ma l anticipazione dell esperienza più inconsueta da fare in montagna: navigare a vela! La chiave che offriamo al turista, prende a sua volta il nome di Itinerari Camugnanesi, un suggerimento di visita e scoperta del territorio lungo due ampi anelli uniti da un tratto intermedio, per gustare episodi di grande valore naturalistico, antropologico, storico, turistico entro spettacolari cornici panoramiche. Questa edizione esce alla conclusione di una prima serie di sforzi che il Comune, a partire dal 2003, ha voluto intraprendere per promuovere le proprie risorse: il recupero di antichi borghi, interventi di arredo urbano, realizzazione di percorsi gastronomici e di visita del territorio, costruzione di attrezzature sportive, acquisizione e recupero di beni storici. Lungi dal considerarla un atto finale, la presente guida è piuttosto una dovuta tappa intermedia, una presa di coscienza che dia propulsione a future e auspicate nuove iniziative, sia pubbliche sia private, in ambito turistico e culturale. Con il più caloroso benvenuto ai graditissimi Ospiti e Visitatori. terre e acque di camugnano lands and waters of camugnano With this publication, Camugnano and its inhabitants are pleased to extend an invitation to all those who love living in contact with nature, traditions, good food and local attractions. We have named it Lands and Waters of Camugnano to condensate into a simple and effective title the two essential characteristics of our land, both of which of equal importance and full of meanings and cultural and environmental implications presented here in a novel guise. The subtitle sailing across the Tuscany-Emilia Apennines is not a paradox, but the anticipation of the most unusual activity to be experienced in the mountains: sailing! What we offer to the tourist has been called Camugnano Itineraries an invitation to visit the area along two large circuits linked by a middle section, to enjoy a natural wonderland full of anthropological peculiarities, history and tourist attractions within a framework of outstanding scenic beauty. This guide is the upshot of a series of initiatives implemented by the local Council to promote area resources, starting from 2003: the restoration of ancient villages, the creation of culinary itineraries, the construction of sport facilities and the work on historical buildings. Far from considering the guide as the final act of all this, we look at it as an intermediate step, the acquirement of an awareness which we hope will boost new initiatives, both public and private, in the tourist and cultural sectors. To all Guests and Visitors, we extend our warmest welcome. Novembre November 2006 Alfredo Verardi Sindaco di Camugnano Mayor of Camugnano

5 photo: Alberto Mauri 9 12 Introduzione Camugnano: la sua storia, la sua identità Le terre di Camugnano 22 Itinerari Camugnanesi: anello Nord 40 Itinerari Camugnanesi: anello Sud 56 Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone 64 La natura dei SIC e delle ZPS 68 Gastronomia Le acque di Camugnano Torrenti I laghi e il sistema idroelettrico Sport acquatici (e non) indice contents 9 12 Introduction Camugnano: its history, its identity The lands of Camugnano 22 Camugnano Itineraries: North ring 40 Camugnano Itineraries: South ring 56 Regional Park of Lakes Suviana and Brasimone 64 The nature of SCI and SAC 68 Gastronomy The waters of Camugnano Torrents The lakes and the hydroelectric system Watersports (and others)

6 9 photo: Alberto Mauri TERRE E ACQUE DI CAMUGNANO A voler definire questa guida con tono istituzionale, come certa etichetta suggerisce, la si direbbe strumento di promozione e rilancio del territorio, sottolineandone la molteplice valenza del complesso integrato di natura e tecnologia ed evidenziando il ruolo fondamentale di terra e acqua come elementi vitali che si compongono in realtà diversificate e compenetrate a formare un sistema ambientale naturale e artificiale unico nel suo genere. Ma forse, già a questo punto, anche il lettore più benevolo avrebbe cambiato destinazione per le sue vacanze Certo, per intrattenere il turista servirebbero accenti un po pirotecnici, quasi sensazionali Che dire quindi di un introduzione frizzi e lazzi? il riccoverde territorio del Regional Parco dè Laghi, che bramisce per bocca dei cervi innamorati, che gorgoglia di chiare-fresche-dolci-acque, orograficizzando la pingue terra con geodetici su e giù. E continuando: forano la terra tre laghi - non laghi, che le solenni dighe rendono magici bacini artificiali dalle cui elettriche centrali parte marinettiana la scintilla-flusso che alimenta abat-jour, termocoperte, fresatrici automatiche, polmoni d acciaio della petroniana cittade e del suo tessuto extraurbano multicolor come di gran sottana distesa millerighe dai monti cinghialeschi fin giù alla piana cerealicola. Hmm chi l ha slegato questo? esclamerebbe sobbalzando il nostro turista In effetti si rischia, così all opposto, di salire troppo sopra le righe; perché non attenuare con intro introduction un accento magico-fiabesco, acquerellando alla Folon? Sono in molti a giurare di aver visto equilibristi attraversare monti e valli piroettando lievi per gli aerei fili ad alto voltaggio degli enigmatici tralicci Eh, la fantasia non ha confini, ma chissà dove ci porterebbe e chissà poi in quanti ci seguirebbero Il signore gradisce piuttosto un intonazione dotta e forbita?? E dunque sia: Un oblio lungo un secolo ha restituito, inatteso ed intatto, delicato e possente, quello straordinario scrigno di cultura aristocratica che è il Palazzo dei Comelli, notai in Bargi fin dal lontano Cinquecento, scomodando la metafora: il passato cristallizzato nel presente per estenderla agli edifici in pietra della tradizione locale rievocanti a tutt oggi i valori di un tempo, testimonianti abnegazione e passione di chi nella storia ha contribuito a formare il tessuto antropizzato di Camugnano. Seducente, forse, ma pare estratto da uno di quei bei volumi da salotto che nessuno mai legge Non resta che un tono da dépliant sportivo-patinato: Quale altro comune conta ben quattro laghi entro i propri confini?, citando a spot: il tartufo bianco, gioia ed estasi per papille ricercate stuzzicando i temerari: vuoi discendere i torrenti su rapide impetuose?, per chiudere esortando: e allora tuffati allegramente in un fantastico mondo tutto verde, fatto di natura, gastronomia, sport acquatici e panorami indimenticabili!. Ma, ne siamo certi, non funzionerebbe nemmeno così. La vita oggi ci ha abituato a una tale varietà e

7 10 11 sovrapposizione di linguaggi che quasi non li si riesce più a gestire. Circolano ormai guide turistiche per tutti i cervelli, alla ricerca della comunicazione più efficace ed allettante Per questo abbiamo pensato che semplicità, spontaneità e un pò di ironia, siano ancora le carte migliori per presentare Camugnano: le stesse qualità del carattere dei suoi abitanti. Raccontare in modo schietto ma non invadente, essenziale ma non noioso, informativo ma non saccente, divertente ma non sboccato, le attrattive di uno dei più estesi e meno popolati comuni della montagna bolognese, con un patrimonio di risorse in parte ancora da scoprire e valorizzare, è stato il piacere con cui abbiamo condotto questa iniziativa. Non si è tralasciato di accennare anche alle attrattive dei territori circostanti, perché è risaputo che il turista non vuole confini e che la forza di Camugnano starà nel saper valicare i propri limiti amministrativi per collaborare in un progetto unitario con gli altri Comuni dell Alto Reno. Il giorno in cui le municipalità che costellano questi monti cesseranno di guardarsi in cagnesco come tanti secoli fa da una torre all altra delle loro fiere rocche, allora forse scatterà quel rilancio sociale ed economico che, nonostante gli sforzi finora compiuti, stenta ad arrivare. Si potrà così simbolicamente celebrare un piccolo e a lungo sospirato riscatto dall amato-odiato capoluogo, quella mamma Bologna di gucciniana memoria che tanto prende, ma anche tanto dà Flavio Gardini intro introduction LANDS AND WATERS OF CAMUGNANO Wanting to describe this guide in an institutional tone, as certain etiquette suggests, you could call it a tool for promoting and relaunching the area, by underlining the numerous features of a natural and technological system that distinguish it and emphasising the fundamental role of land and water as vital elements that go to form diversified realities which penetrate one another to produce a one-of-a-kind natural and artificial environmental system. But perhaps at this point even the most benevolent readers would have changed their holiday destination To attract tourists in fact, something more sparkling and sensational is probably needed how about a bubbly and jolly introduction? the rich green Regional Lake Park which announces summer through the bellowing of lovemaking deer, the gurgling of clear cool water, presenting its orographic features with up and down geodesic lines. And we could go on: the land is dotted with three lakes - non lakes, that the solemn dams turn into magic artificial basins from whose power plants depart the flowing Marinetti-like sparks that supply the table lamps, electric blankets, automatic milling machines and iron lungs of Bologna and its multi-coloured interurban fabric like a great skirt extending down from the mountains full of wild boar to the grain-growing plain. Hmm who let this nutcase loose? the tourists would exclaim. How about a more magical/fairy-tale, Folon type water-colouring approach: Many people swear they have seen acrobats cross mountains and valleys on overhead high-voltage lines fastened to enigmatic pylons Well, imagination has no bounds, but who knows where it would lead us and who knows how many people would follow us Perhaps a more scholarly and refined tone??: a century-long oblivion has returned to us -unexpected and intact, delicate and powerful- that extraordinary jewel-case of aristocratic culture represented by Palazzo dei Comelli, notaries in Bargi since the far-off 16th century, disturbing the metaphor the past crystallised in the present and extending it as far as the stone buildings of local tradition, thereby evoking the values of times gone by, testifying to the abnegation and passion of people who, through history, have helped form the human fabric of Camugnano. Seducing, perhaps, but more like an excerpt from those splendid drawing-room books that no one ever reads. All that remains is a sporty-smooth tone: What other municipality can boast four lakes?, quoting as a commercial the white truffle, joy and ecstasy for gourmet taste buds, provoking the brave: do you want to tackle the wild rapids of the mountain torrents?..., and closing with the exhortation: and so dive cheerfully into a fantastic world of greenery, consisting of nature, gastronomy, water sports and unforgettable scenery!. But even that does not work. Modern life has made us used to such a variety and superimposition of languages that we have a hard job managing them; tourist guides are now available for all minds, in search of more effective and appealing communication That s why we have decided that a simple, spontaneous approach dressed with a bit of irony is still the best way to present Camugnano: the same qualities that distinguish its inhabitants. And so we have opted to enjoy ourselves by narrating in a clear but not invading, essential but not boring, informative but not know-all, amusing but not vulgar way, all the attractions of one of the most extensive and less-populated municipalities of the Bologna mountains, with a heritage of resources which still remain to be discovered and enhanced. Nor have we failed to mention the appeal of the surrounding areas because it is a well-known fact that tourists want no boundaries... and that the strength of Camugnano lies in being able to go beyond its administrative borders and cooperate in a joint project with other municipalities of the upper River Reno. The day that all these stop looking at one another with suspicion as they used to do from one tower to another many centuries ago, then perhaps we shall see that social and economic development which, despite the endeavours made, is far from coming; we could thus symbolically celebrate a small and long-awaited redemption from our beloved-hated regional capital, that mother Bologna, sung by singer-songwriter Francesco Guccini, which takes, but also gives, so much... Flavio Gardini

8 13 CAMUGNANO: LA SUA STORIA, LA SUA IDENTITÀ Nei 96,61 kmq segnati da confini risalenti al riordinamento territoriale pontificio del 1816 (il Monte Vigese a nord, il crinale dell Appennino tosco-emiliano a sud, il Brasimone a est, il Limentra di Treppio a ovest), si sono alternate per secoli vicende storiche e umane spesso comuni anche ad altre parti limitrofe dell Appennino, a volte invece più peculiari, ma che sempre hanno avuto per protagonista gente povera, civile ed operosa di vero stampo montanaro. Vissuta spesso in un isolamento economico e cultu- rale durato secoli, questa gente di cultura periferica all urbano con consapevolezza storica e umana (Guidotti) inizia a trovare un po di riscatto in età moderna e contemporanea. Ma cosa sta alle spalle della tranquilla realtà campestre e montanara di cui godiamo oggi? Il passato remoto di Camugnano rimanda a stirpi, culture, lingue, religioni diverse unificate col tempo nella realtà culturale di oggi dalla Chiesa erede di Roma. A chi volesse partire proprio dai primordi, piacerà sapere di un deposito di quattordici asce ed alcune statuette votive scoperte a Burzanella; assieme ad un accetta trovata a Baigno, ciò è quanto documenta l età del bronzo nel Camugnanese. Pochi -ma effettivisegni rivelano anche la presenza etrusca: sono un coccio graffito scoperto nel greto del Limentra ed una testa bronzea di torello dissepolta sotto Cà Polazzi a Carpineta. Ma è la romanizzazione del territorio a lasciare i primi segni permanenti dell uomo: al di là del ritrovamento di monete e suppellettili a Le Mogne, noi rievochiamo il mondo latino ogni volta che pronunciamo il toponimo di molte località. (vedi pag. 14). camugnano camugnano CAMUGNANO: ITS HISTORY AND IDENTITY On the sq km of land within the boundaries laid down by the papal land reorganisation of 1816 (Mount Vigese to the north, the Tuscany-Emilia Apennine ridge to the south, Brasimone to the east, Limentra di Treppio to the west), for centuries historical and human events have occurred, common also to other neighbouring parts of the Apennines, some of which more specific but which have always seen poor, working-class mountain folk play a lead role. Often obliged to live for centuries in economic and cultural isolation, these people of non-urban culture and with an historical and human awareness (Guidotti) began redeeming themselves to some extent in the modern and contemporary age. But what lies behind the calm countryside and mountain environment we can enjoy today? The remote past of Camugnano consists of diverse populations, cultures, languages and religions unified over the centuries into today s cultural guise by the Church, the heir of Rome. Those who want to start right from the beginning will be pleased to know that a deposit of fourteen axes and a number of votive statues was discovered at Burzanella, together with an axe found at abaigno, and so much for the bronze age in the Camugnano area. Few, but important, traces have also emerged of the Etruscans graphite pottery discovered in the bed of the Limentra and a bronze head of a bull unearthed underneath Cà Polazzi at Carpineta. The romanization of the area is the first to leave permanent signs of human presence. Besides the discovery of coins and household goods at Le Mogne, we evoke the Latin world every time we pronounce the placenames of many localities (see page 15). Between the 6th and 8th centuries, an indelible mark was left on the Camugnano district this was the border line that separated the Tuscia of the Lombards from the exarchate of Byzantine Ravenna. From the Reno to the Setta, this border cancelled the Roman administrative boundary which, further to the south, ran along the Apennine chain between the Emilia and Etruria regions and, by crossing Mount Vigese, assigned all the southern part of the Bologna Apennines (including ours) to the

9 14 15 Fra il VI e l VIII secolo un impronta indelebile venne a marcare il Camugnanese: fu la linea confinaria che separava la Tuscia dei Longobardi dall esarcato di Ravenna dei Bizantini. Dal Reno al Setta questa frontiera annullò il confine amministrativo romano che, più a sud, correva sul crinale appenninico fra le regioni Emilia ed Etruria, e attraversando il Monte Vigese destinò ai Longobardi tutta la parte più meridionale dell Appennino bolognese, tra cui la nostra; ancora oggi la loro presenza è rivelata da nomi nordici in uso come Ugo, Oddo, Loteringo, Desiderio, Ildebrando, Ildegonda, così come dal verdazzurro negli occhi degli abitanti di Stagno e Bargi. Dal canto loro, anche i Bizantini, pur insediati solo a nord del Monte Vigese, hanno lasciato residui linguistici nel dialetto locale, come calcédre da cutros (pentola) e calcos (rame), o come lebi da lébes (abbeveratoio). Gli effetti della confinazione longobarda sopravvivono a lungo se si considera che, a partire dal sec. X, con l instaurazione del regime feudale l alta montagna bolognese resta dominata da stirpi di origine toscana, tra cui sul Camugnanese i Conti Alberti di Prato, discendenti dai Carolingi e riconosciuti come dominatori di queste terre dai diplomi imperiali di Federico Barbarossa (1164) e di Ottone IV (1209). Con la morte della Contessa Matilde di Canossa (1115) Lombards, to the extent that their presence continues to be revealed today in the Nordic names still in use such as Ugo, Oddo, Loteringo, Desiderio, Ildebrando, Ildegonda, and in the green and light blue eyes of the inhabitants of Stagno and Bargi. As regards the Byzantines, though they had only settled north of Mount Vigese, they left linguistic traits in the dialect, such as calcédre from cutros (pan) and calcos (copper), or lebi from lébes (drinking trough). The effects of Lombard occupation lasted a long time if one considers that, starting in the 10th century, with the establishment of a feudal regime, the higher Bologna mountain areas were dominated by people of Tuscan extraction, including, in the Camugnano area, the Counts Alberti of Prato, descendents of the Carolingians and recognised as dominators of these lands, among others, by two imperial diplomas, one of Frederick Barbarossa (1164) and one of Otto IV (1209). Following the death of Countess Matilde di Canossa (1115) a new chapter began in the history of the mountains and the fortunes of the counts Alberti became intertwined with the independence forces of the local communities (like the Stagnesi based at Stagno- or Dominatores de Vico based at Vigo-). If to this we add the attempts of Bologna to take control of the region, the claims put forward by Pistoia and those of the emperor and the pope, who both sustained rights of sovereignty as Matilda s heirs, then we have the far from bucolic picture of LA TOPONOMASTICA ROMANA Molti nomi di località derivano da nomi di proprietari romani di fondi -ossia poderi- chiamati con l aggettivo del nome proprio, es.: Camonius (nome del proprietario) > fundus camunianus (podere di Camunio) > Camunianus > Camugnano; e così Acutius > fundus acutianus > Aguzianus > Aguzzano > Guzzano e Bargius > Bargi. Altri nomi derivano da luoghi amministrativi romani come vicus > Vigo o da centri commerciali come Vertumnus (dio dei mercanti e delle fiere) > Verzuno. Invece Le Mogne rimanda a una tribus Lemonia della colonizzazione romana, Burzanella (Bricianella, Brucianella...) al nome latino Briccius - Brittius; Costozza a un latino custodia (stazione di guardia); Trasserra richiama a trans (al di là) e serra (catena montuosa, dal latino classico serra = sega, probabilmente perché il suo profilo ricorda i denti di una sega). ROMAN PLACE-NAMES Many names of localities stem from the names of the Roman owners of estates, eg.: Camonius (name of owner) > fundus camunianus (Camonius estate) > Camunianus > Camugnano; and also Acutius > fundus acutianus > Aguzianus > Aguzzano > Guzzano and Bargius > Bargi. Other names stem from places administrated by the Romans such as vicus > Vigo or commercial centres like Vertumnus (god of merchants and fairs) > Verzuno. Le Mogne on the other hand stems from tribus Lemonia of Roman colonisation, Burzanella (Bricianella, Brucianella...) from the Latin name Briccius - Brittius; Costozza from the Latin custodia (sentry station); Trasserra recalls trans (beyond) and serra (mountain chain, from the classical Latin serra = saw, probably because the profile looks like the teeth of a saw).

10 16 17 si apre un nuovo capitolo di storia della montagna e le sorti dei conti Alberti si intrecciano con le forze autonomistiche delle comunità locali (come gli Stagnesi -con sede a Stagno- o i dominatores de Vico -insediati a Vigo-). Se si aggiungono le spinte di Bologna a prendere controllo sulla montagna, le rivalse di Pistoia e le pretese dell impero e del papato che rivendicano diritti di sovranità per l eredità matildica, Da usanze LONGOBARDe L usanza longobarda di allevare maiali ha lasciato segni fino a noi: una località presso Guzzano si chiama ancora Porcile, mentre a Bargi si trovava l hospitale di S. Maria de Porcolis, che qualche orecchio devoto volle ribattezzare di Procolo. from LOMBARD habits The Lombard custom to raise pigs has left its mark on the present: a locality near Guzzano is still called Porcile (Pig-sty) while at Bargi is the hostel of S. Maria de Porcolis, which some devote ears have renamed di Procolo. si ottiene il quadro tutt altro che bucolico del Medioevo camugnanese. Va comunque detto che, almeno da parte di Bologna, la fase di conquista del contado appenninico avvenne prevalentemente per accordi diplomatici con i signori locali, contrariamente all immagine tradizionalmente cruenta che di solito si dà del Medioevo. Mai nella storia del Camugnanese i governi feudali, come i successivi camugnano camugnano comuni locali, si combatterono tra di loro: gli scontri avvennero sempre e solo con governi e signorie esterni, quali Bologna, Pistoia, i conti Alberti, i conti di Panico. I consorzi nobiliari feudali avevano i loro centri nelle rocche di Le Mogne, Vigo, Mogone, Stagno, Bargi. Si trattava di costruzioni in muratura di sasso dette castrum o fortilicium, difese da mura dentro cui si arroccavano attorno al palatium del signore le case di contadini e artigiani, quasi tutte in sasso e in legname, coperte da lastre o da paglia lunga, o realizzate tutte di paglia. Di quei centri fortificati non rimangono che i resti murari delle fondamenta, come a Mogone, Le Mogne, Stagno, Bargi e, forse, Burzanella. Anche delle originarie chiese non rimane quasi nulla nel Camugnanese, poiché demolite e sostituite da altre dal 500/ 600 in poi. Come esse fossero in età medievale può svelarlo una visita sul Montovolo al santuario di Santa Maria della Consolazione (costruita nel 1212 sopra una più antica chiesa di cui rimane solo la cripta sotto l abside attuale), oppure a Badi al piccolo oratorio di Sant Ilario. Lentamente, tra il 200 e il 300, il Comune cittadino bolognese ebbe la meglio sul regime feudale dei conti Alberti e dei signori locali, e lo sostituì, pur tra ribellioni episodiche ed il permanere di alcuni privilegi feudali, con un organizzazione politica e militare facente capo alla città e alle sue strutture organizzative. Le principali frazioni del Camugnanese divengono dunque comuni rurali ciascuno con propria amministrazione elettiva, popolare, democratica, guida- Camugnano in the middle-ages. It must however be said that, at least on the part of Bologna, the phase of the conquest of the Apennine area prevalently involved diplomatic agreements with the local lords, contrary to the traditionally cruel image usually attributed to the Middle-Ages. In the history of the Camugnano area, the feudal governments, similarly to the local communes that followed, were always engaged in fighting but only against external governments and seignories, such as Bologna, Pistoia, the counts Alberti, the counts of Panico. The feudal noble consortiums were based in the fortresses of Le Mogne, Vigo, Mogone, Stagno, Bargi. These were masonry buildings known as castrum or fortilicium, defended by walls inside which stood the lord s palatium and the houses of the farmers and craftsmen, nearly all made of stone or wood, covered with stone slabs or long straw, or else made entirely of straw. Today all that remains of those fortified centres are the ruins of the foundations, like at Mogone, Le Mogne, Stagno, Bargi and, perhaps, Burzanella. The original churches have also virtually disappeared in the Camugnano district, most having been demolished and replaced by others in the 16th-17th centuries. What these looked like in the middle-ages is revealed by a visit to Montovolo, to the sanctuary of Santa Maria della Consolazione (built in 1212 over an older church of which only the crypt remains underneath the current apse), or to Badi, to the small oratory of Sant Ilario. Slowly, between the 13th and 14th centuries, the Bologna citizens Commune overcame the feudal regime of the counts Alberti and the local lords, and replaced it with a political and military organisation which, albeit amid local rebellions and the continuation of a number of feudal privileges, was subject to the city and its organisational structures. The major villages of the Camugnano district thus became rural municipalities each with its own elected popular and democratic administration, under the leadership of the massaro, under the government of Communal Bologna, represented by the Mountain Captaincy, established in 1265 with headquarters first at Casio and then at Vergato. These municipalities were Camugnano with Carpineta, Guzzano with Mogone, San Damiano with Mogne, Verzuno with Monzone and Vimignano, Vigo with Savignano Longoreno, Stagno, Bargi, Monteacuto Ragazza with Burzanella, Trasserra. Much of the history of the Camugnano communal period is known to us through the valuations of the local Municipalities (e.g., the Bargi evaluation dated 1315), which provide precise economic and demographic descriptions and list all the assets inside and outside the castle, split into houses, domunculae (hovels), building blocks and huts, for purposes of tax assessment. Of course, no traces remain today of these hovels and huts, considering how fragile and miserable they were; but of what saw the light thanks to the building renewal of the 14th and 15th centuries, following the interruption of the struggle to conquer the Apennine ridge remain, above all in the Vigese area, splendid house-towers that testify to the building style of the civil constructions of the rural middle-class. The most complete are at Cà Doré, Cà Brunetti, Roda di Camugnano. After the eclipse of the middle-ages, for the entire modern period, Camugnano passed through centuries less eventful but no less troubled due to brigands that roamed the area after the conflicts with France and Spain which, in the 16th-17th centuries, brought strife to the entire district. Despite this, and by way of confirmation of its vocation as a rural area and borderland with Tuscany, the Camugnano district became dotted with farm houses, always built to blend in with the environment, with

11 18 19 DI STRADE E DI GENTI Fin da prima del millecento il Camugnanese fu in gran parte attraversato da una diramazione (Riola Camugnano) della grande strada transappenninica Bologna- Porretta-Pistoia-Lucca-Pisa, strada di eserciti, mercanti, crociati, pellegrini, avventurieri e di scambi culturali specialmente tra Pistoia e Pisa da una parte e Bologna dall altra. OF ROADS AND PEOPLE Even before the 12th century, the Camugnano district was crossed by a branch (Riola Camugnano) of the large trans-apennine Bologna-Porretta-Pistoia-Lucca- Pisa road, used by armies, merchants, crusaders, pilgrims and adventurers, and for cultural exchanges, especially between Pistoia and Pisa on the one side and Bologna on the other. ta dal massaro, sotto il governo di Bologna Comunale, rappresentato dal Capitanato della Montagna, istituito nel 1265 con sede prima a Casio e poi a Vergato. I comuni erano Camugnano con Carpineta, Guzzano con Mogone, San Damiano con Mogne, Verzuno con Monzone e Vimignano, Vigo con Savignano Longoreno, Stagno, Bargi, Monteacuto Ragazza con Burzanella, Trasserra. camugnano camugnano Molta storia del periodo comunale camugnanese ci è nota dagli estimi dei Comuni locali (ad esempio l estimo di Bargi del 1315), che danno precise descrizioni economiche e demografiche elencando i beni presenti dentro e fuori il castello, distinti per case, domunculae (casupole), casamenta e capanne, ai fini della determinazione dei valori da tassare. Di queste domunculae e capanne non si speri di trovar traccia, fragili e misere com erano; ma di ciò che fiorì col rinnovamento edilizio del 3-400, al cessare delle lotte per la conquista del crinale appenninico, restano, soprattutto nel Vigese, splendide case-torre a testimoniare l architettura civile della borghesia rurale. Le più complete sono a Cà Doré, a Cà Brunetti, a Roda di Camugnano. Dal tramonto dell età medievale Camugnano, per tutto il periodo moderno, vive secoli meno densi di vicissitudini, benchè travagliati dal fenomeno del brigantaggio, eredità dei conflitti con Francia e Spagna, che nei secoli XVI - XVII imperversa in pianura come in montagna. Confermando la sua vocazione rurale e di terra di frontiera con la Toscana, il Camugnanese si costella di abitazioni contadine, sempre costruite in armonia con l ambiente, con l abitazione a monte e le stalle a valle, perfettamente funzionali e tutte in splendida posizione su ampi orizzonti -la bèla vèsta- per il controllo del podere e per un godimento estetico del paesaggio. Ed ugualmente compaiono, a parlare della religiosità popolare, gli oratori (Santa Maria dei Frascari, Santa Maria del Cigno, San Luigi Gonzaga, San Vincenzo dè Paoli), e quelle microarchitetture disseminate the house upstream and the stables downstream, perfectly functional and in splendid positions with scenic views, so as to ensure control of the estate and for the aesthetic enjoyment of the countryside. Other buildings that sprang up, and which testify to the faith of the country people, were the oratories (Santa Maria dei Frascari, Santa Maria del Cigno, San Luigi Gonzaga, San Vincenzo dè Paoli), and those small structures dotted all over the area, known as tabernacles, pillarets, aediculae, all the expression of local craftsmanship and which ignorance at the service of dishonest antique dealers often deprived of their sacred images. In this blessed isolation, the Camugnano district entered the Napoleonic period, when the French revolution brought to an end for the first time the centuries-old balance of traditions and lifestyles which, though intercalated with deprivation, the mountain folk never wished to give up. The burden of taxes, obligatory military service, the military campaigns abroad provoked a resistance which the positive innovations introduced by the French authorities never managed to overcome. The Napoleonic reforms never took root in the high Apennines: the first celebration of the Italian Statute, in 1861, met with a rather luke-warm reception at Camugnano. The mountain people were rough and proud, hostile to governments imposed from outside and made diffident and quarrelsome by a hard life of centuries-old economic and cultural isolation, often plagued by hunger, which sometimes resulted in emigration: transhumance into the Maremma, wood cutting into the woods of Corsica, or to countries outside Europe. The stone-masons of Vimignano and Le Mogne reached Assuan in Egypt at the end of the 19th century to build the giant dam on the Nile. In 1861, there were no schools, newspapers, roads except mule trails and public education only came much later on, (the cost estimate of 1807 of the Camugnano Council, at the item elementary education shows nothing ), while education was normally provided by parish priests and notaries (at a price!). Finally, starting at the end of the 19th century, the integration with the world of the plain gradually began: the telegraph reached Camugnano in 1889, in 1903, a paved road linked up with the main Porrettana highway (built in 1830) and the Bologna-Pistoia railway (opened in 1864); in 1911 came the telephone. LE MANI SULLA TORTA Vi fu un ultimo apparente ritorno alla realtà feudale col tentativo, tardo ed inefficace, che il Papato fece per sottrarre potere al senato bolognese tra il 1513 e il 1532, nominando varie contee feudali: nel Camugnanese furono affidate Bargi -con Stagno, Badi e Suviana- ai conti Bargellini, Vigo (con Verzuno, Vimignano e Savignano) ai conti Volta e Monzuno (con Camugnano) ai conti Manzoli. FINGERS IN THE PIE A last apparent return to the feudal system, late and unsuccessful, was that made by the Papal State to subtract power from the Bologna Senate between 1513 and 1532, by appointing various feudal counties: in the Camugnano area, Bargi (with Stagno, Badi and Suviana) were entrusted to the counts Bargellini, Vigo (with Verzuno, Vimignano and Savignano) to the counts Volta and Monzuno (with Camugnano) to the counts Manzoli.

12 20 21 nel territorio, dette maestà, tabernacoli, pilastrini o edicole, sintesi dell artigianato locale che l ignoranza a servizio di un miserabile piccolo antiquariato depreda spesso delle immagini sacre. In questo beato isolamento, il Camugnanese entrò nell età napoleonica; la rivoluzione francese ruppe per la prima volta l equilibrio secolare di tradizioni e ritmi di vita a cui, benché intercalato a stenti, gli abitanti della montagna non vogliono rinunciare. Il peso delle contribuzioni, la leva obbligatoria, le campagne militari all estero generarono resistenze che la controparte di innovazioni positive introdotte dalle autorità francesi non potevano sciogliere. Le riforme napoleoniche non ebbero presa sull alto Appennino: fu ufficialmente solenne ma in realtà piuttosto tiepida l atmosfera che accolse a Camugnano la prima celebrazione dello statuto italiano nel Le genti della montagna erano ruvide, di carattere fiero, ostili a governi imposti dall esterno e rese diffidenti e litigiose da una vita difficile di secolare isolamento economico e culturale e spesso di fame che spingeva anche all emigrazione: per transumanze nelle Maremme, per il taglio dei boschi in Corsica, o in paesi extraeuropei. Gli scalpellini di Vimignano e Le These are always delayed indications of a world that followed the progress of the plain with difficulty, even though the Camugnano area does boast a technological record. In 1902, Lorenzo Pezzati of Serraiola di Verzuno made the first rudimental power supply unit for his house and created the first electric lighting of the Apennines. He went on to build the Molino delle Mogne plant which exploits the water of the Brasimone and brought electricity for the first time, in 1903, to the whole city of Cascamugnano camugnano Mogne arrivarono a fine 800 fino ad Assuan in Egitto per costruire la gigantesca diga sul Nilo. Ancora nel 1861 non ci sono scuole, giornali, poste, strade che non siano mulattiere, l alfabetizzazione pubblica arriva assai tardi, (nel preventivo di spesa del Comune di Camugnano del 1807 alla voce istruzione elementare compare la scritta niente ), mentre l istruzione era normalmente impartita da parroci e notai (a pagamento!). Finalmente, a partire dalla fine del XIX secolo, l integrazione col mondo della pianura prende il suo lento avvio: nel 1889 a Camugnano arriva il telegrafo, nel 1903 ci si allaccia con una strada carrabile alla Porrettana (costruita nel 1830) ed alla ferrovia Bologna- Pistoia (aperta nel 1864), nel 1911 parte il servizio telefonico. Sono sempre segni tardivi di un mondo che segue a fatica l evoluzione della pianura, anche se un primato tecnologico il Camugnanese in effetti ce l ha: era di Serraiola di Verzuno quel Lorenzo Pezzati che nel 1902 realizzò la rudimentale centralina con cui alimentò la sua casa, dando la prima luce elettrica al nostro Appennino. In seguito costruì la centrale al Molino delle Mogne che, sfruttando l acqua del Brasimone, illuminò per la prima volta nel 1903 tutta Castiglione dei Pepoli (anche se Camugnano potè allacciarsi alla stessa linea solo nel 1930). Sono, queste, le prime esperienze che preludono alle imponenti imprese della realizzazione dei bacini di Brasimone e di Suviana (vedi pag. 76). Col volgere del secolo matura l opinione pubblica ed emergono nuove esigenze di un vivere meno disperato. Nascono associazioni cooperative che ruotano attorno alla costruzione della diga di Brasimone (1911, tutta in blocchi di pietra, è forse l ultimo episodio in cui si mostra la valenza degli scalpellini locali), delle prime centrali idroelettriche e poi della diga di Suviana, la più alta d Italia (97 mt.) a quel tempo (1932). Sono storie di riscatto da una vita contadina isolata che si rivitalizza, grazie alla diffusione di nuove conoscenze, esperienze tecniche e lavorative, ricambi economico-sociali, sogni e ambizioni, ma che guerra e fascismo faranno ristagnare. Il resto è storia recente: la centrale di pompaggio per accumulo di Bargi, il P.E.C. del Brasimone (Prova Elementi Combustibili - fermato dal referendum del 1986 che abolì il nucleare in Italia, è ora un avanzatissimo centro ricerche, vedi pag. 86), la grande dimostrazione di civiltà che è stata la creazione del Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone (vedi pag. 56), sono tutte esperienze che negli ultimi decenni hanno portato il Camugnanese per la prima volta a contatto diretto con realtà di respiro regionale e nazionale, e che possono portare ancora molti benefici al territorio. tiglione dei Pepoli (even though Camugnano was only able to link up to this power line in 1930). These were the first experiences that preceded the mighty feats of engineering represented by the Brasimone and Suviana basins (see page 76). As the century drew to a close, public awareness grew and new living requirements came to the fore. Cooperative associations saw the light that revolved around the building of the Brasimone dam (1911, all in stone blocks and perhaps the last time the local stone-masons were able to show off their skills), the first hydroelectric plants and then the Suviana dam, at that time (1932) the highest in Italy (97 m). These are stories of a liberation from an isolated country life that revitalises thanks to the spreading of new knowledge, technical and work experience, economic and social exchange, dreams and ambitions, but which war and Fascism slowed down. All the rest is recent history: the P.E.C. (Fuel Elements Test of Brasimone stopped by the referendum of 1986 which abolished nuclear energy in Italy, and now a highly modern research centre) the pumping station of Bargi (see page 86), the great demonstration of progress represented by the Regional Lakes Park of Suviana and Brasimone (see page 56), are experiences that over recent decades have brought the Camugnano district into direct contact, for the first time, with a regional and national dimension of things and which can bring many more benefits in the future.

13 Lunghezza: km 20,3 Tempo medio di percorrenza in auto/moto e visita senza soste prolungate: ca. 1 h Deviazione per Burzanella: Lunghezza: km 2,5 + 2,5 al ritorno Deviazione per Trasserra: Lunghezza: km 4,5 + 4,5 al ritorno Località toccate (in senso orario): Ponte di Verzuno - Verzuno Vigo - Predolo - Seretto di Vigo - Greglio deviazione per Burzanella - Frascari di Vigo - deviazione per Trasserra Camugnano - Carpineta - rientro a Ponte di Verzuno photo: Alberto Mauri ITINERARI CAMUGNANESI L itinerario Nord forma un anello attorno alla bassa valle del torrente Limentra incontrando una serie di interessanti episodi storico-architettonici e naturalistici. Si snoda, con alcune digressioni, attraverso gli splendidi paesaggi panoramici della montagna (monte Vigese, Sasso di Vigo) e del crinale fra la valle del Vezzano e quella del Limentra, per tagliare infine quest ultima in direzione est-ovest attraverso il capoluogo. anello nord the northern ring Length: 20.3 km Average time required by car/motorcycle with short visits: about 1 hour Detour to Burzanella - Length km (return trip) Detour to Trasserra - Length km (return trip) Localities touched (clockwise): Ponte di Verzuno - Verzuno Vigo - Predolo - Seretto di Vigo - Greglio - detour to Burzanella Frascari di Vigo - detour to Trasserra - Camugnano - Carpineta detour to Ponte di Verzuno CAMUGNANO ITINERARIES The Northern itinerary forms a ring around the lower valley of the Limentra river and encounters a series of interesting historicalarchitectural and naturalistic sites. Most of it passes through breathtaking mountain scenery (mount Vigese, Sasso di Vigo) and the ridge between the Limentra and Vezzano valleys, finally cutting through the Limentra valley in an east-west direction and crossing Camugnano.

14 VERZUNO La chiesa di S. Giovanni Battista, n. 1 nella mappa del territorio, è una delle pievi di più antica origine della montagna bolognese, ricordata già nell anno 976. L edificio fu ricostruito più a valle, sui resti dell antico castello, alla fine del XV secolo dai suoi patroni, la famiglia De Bianchi, dopo che una frana aveva distrutto l abitato. Una lapide in latino murata sotto la bifora del campanile così testimonia: Hoc opus fecerunt fieri dominus Pandolfus et dominus Lodovicus De Blanchis L ultima ricostruzione ( ), reintegra parti architettoniche delle chiese medievali preesistenti, come un piccolo angelo che suona la tromba di età romanica, (ca. secoli XII XIII) quando essa ebbe il ruolo di pieve ed estese la sua giurisdizione su almeno 14 chiese nelle valli del Setta e del Vezzano. The church of S. Giovanni Battista, 1 on the area map, is one of the oldest parish churches in the Bologna mountains, already mentioned in the year 976. The building was re-erected further downstream, on the remains of the old castle, at the end of the 15th century by its patrons, the De Bianchi family, after a landslide had destroyed the houses. A wall plaque in Latin underneath the mullioned window of the bell tower testifies: Hoc opus fecerunt fieri dominus Pandolfus et dominus Lodovicus De Blanchis The last reconstruction ( ), reintegrates architectural parts of the pre-existing medieval churches, such as the small angel playing the trumpet which dates back to the Romanesque period, (around 12th - 13th centuries), at which time it was a parish church and had under its jurisdiction at least 14 churches in the Setta and Vezzano valleys. pillole di storia / verzuno Di probabili origini celtiche, anche se il suo nome ha origini romane (Vertumnus era il dio delle stagioni, degli alberi da frutto e dei mercati) In periodo bizantino costituiva il confine meridionale dell esarcato di Ravenna Nel medioevo fu feudo di un consorzio nobiliare dei dominatores de Vico; nel 1306 i temuti conti di Panico, Maghinardo e il figlio Mostarda, conquistano il suo castello Fu comune fino al 1514 quando papa Leone X lo elevò a contea; dopo un ventennio tornò comune sotto il governo bolognese 1809, insurrezioni antifrancesi a Vigo, Bargi e Verzuno anello nord the northern ring pieces of history / verzuno Of probable Celtic origins, even though its name has Roman roots (Vertumnus was the god of seasons, of fruit trees and of markets) In the Byzantine period, it represented the southern boundary of the Ravenna exarchate In the middle-ages, it was a fief of the noble consortium of the dominatores de Vico; in 1306, the feared counts of Panico, Maghinardo and his son Mostarda, conquered the castle It was a Commune until 1514 when pope Leo X made it a county; after about twenty years, it again became a Commune under the Bologna government 1809, anti-french uprisings at Vigo, Bargi and Verzuno Escursioni nei dintorni Da Verzuno e Vigo Si consiglia una visita a località limitrofe, nel comune di Grizzana Morandi, che completano il comprensorio storico, architettonico e paesaggistico del monte Vigese e del Montovolo: il borgo quattrocentesco de La Scola, la chiesa di S. Lorenzo a Vimignano, il borgo di Campolo che si trova ai piedi del Montovolo, la montagna sacra fin da epoca pre-cristiana e gemella dell attiguo Monte Vigese. Dal Montovolo, chiamato in antichità Monte Palense (dal culto ivi praticato alla dea Pale dai pastori) si può ammirare uno straordinario panorama sulle valli del Reno e del Setta e una completa vista della catena appenninica. Nel pianoro in cima si ergono il santuario di S. Maria di Montovolo e l oratorio di S. Caterina d Alessandria, entrambi di grande interesse storico architettonico nonché luoghi di antica devozione. Excursions in the Vicinity From Verzuno and Vigo Many nearby localities, in the municipality of Grizzana Morandi are well worth a visit. These complete the historical, architectural and scenic delights of mounts Vigese and Montovolo: the 15th-century village of La Scola, the church of S. Lorenzo a Vimignano, the village of Campolo at the foot of mount Montovolo, the sacred mountain since pre-christian times and the twin of adjacent mount Vigese. From mount Montovolo, once called Mount Palense (from the cult of the goddess Pale practised their by the shepherds) one has a wonderful view over the Reno and Setta valleys and of the whole Apennine chain. On the top of the mountain stand the sanctuary of S. Maria di Montovolo and the oratory of S. Caterina d Alessandria, both of great historical and architectural interest as well as ancient places of worship.

15 27 Nel territorio di Verzuno ai confini con il comune di Grizzana Morandi esistono numerosi borghi antichi, spesso caratterizzati da splendide case-torre realizzate nella bella pietra del Montovolo e del Vigese (Rio, Montione, Cà Dorè, Cà Brunetti, Predolo); databili tra il XIV e il XV secolo, sono esempi di pregevole architettura locale frutto della scuola dei Maestri Comacini (vedi pag. 36). Ed ancora: a Prèdolo di Vigo una casa è del 300, del 300 è pure il Torrione al Serretto, del 400 è una casa al Balco, mentre ricordiamo, tra altre, la Torre dei Bianchi (sec. XIV) a Verzuno, la trecentesca torre a Montione e una casa con torre a Cavanne. Il borgo di Vigo si distingue per la presenza della particolare conformazione geologica detta Sasso di Vigo, dove a mezza costa sorge la chiesa di S. Stefano, n. 2 nella mappa del territorio. A ricordare l antica chiesa romanica resta oggi anello nord the northern ring VIGO solo il muro absidale; l edificio fu infatti ricostruito nel 1598 e in In the Verzuno area, on the boundary with the municipality of Grizzana Morandi are numerous old villages, often distinguished by splendid houses-towers made from the beautiful stone of mounts Montovolo and Vigese (Rio, Montione, Cà Dorè, Cà Brunetti, Predolo); dating back to between the 14th and 15th centuries. These are wonderful examples of local architecture, produced by the school of the Comancine Masters (see page. 37). And again: at Prèdolo di Vigo stands a 14th-cent. house and the Torrione al Serretto, also 14th century. Balco boasts a 15th century house, while, at Verzuno stands the Torre dei Bianchi (14th century). The tower at Montione is 14th century, while at Cavanne stands another house with tower. The village of Vigo stands out in terms of its particular geological conformation known as Sasso di Vigo. Halfway up the Sasso stands the church of S. Stefano, 2 on the pillole di storia / vigo Di origine romana, il suo nome deriva dal latino vicus (villaggio). 13 gennaio 1057, un importante documento attesta che esisteva a Vigo una grande rocca cinta da mura e che il paese era sotto la diocesi di Bologna. Il borgo di Vigo fu luogo di origine di un importante consorteria feudale, i dominatores de Vico, probabilmente legati ai conti Cadolingi e poi ai conti Alberti; nel 1179 i signori di Vigo riconoscono l autorità politica del Comune di Bologna e assicurano ad esso la loro fedeltà e obbedienza. 1397, Vigo è ufficialmente uno dei 9 comuni del camugnanese. La sede comunale doveva essere situata nel torrione ancora esistente al Serretto di Vigo. 1809, insurrezioni antifrancesi a Vigo, Bargi e Verzuno Pieces of history / vigo Of Roman origin, its name stems from the Latin vicus (village). 13 January 1057, an important document certifies that a large fortress existed at Vigo surrounded by walls and that the village was under the diocese of Bologna. The village of Vigo was the place of origin of a major feudal consortium, the dominatores de Vico, probably tied to the counts Cadolingi and then to the counts Alberti; in 1179 the lords of Vigo recognised the political authority of the Municipality of Bologna and swore obedience to it. 1397, Vigo officially became one of the 9 Municipalities of the Camugnano area. The Municipal offices were in the torrione which still exists at Serretto di Vigo. 1809, anti-french uprisings at Vigo, Bargi and Verzuno Su tutto il circondario svetta imponente il Monte Vigese, a cui fa capo un comprensorio che, assieme all attiguo Parco Provinciale del Montovolo, costituisce un importantissimo sistema naturalistico classificato come S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario), dove nidifica l aquila (vedi pag. 64). Dominating the whole surrounding area is the mighty Mount Vigese which, together with the adjacent Provincial Park of Montovolo, is the centre of a natural system of paramount importance, classified as S.C.I. (Site of Community Interest), where eagles nest (see page 64).

16 29 seguito innalzato ed ampliato alla metà dell Ottocento. Il campanile cinquecentesco verrà rifatto più tardi e coronato di guglia solo nel Il residuo muro absidale romanico fu da molti erroneamente ritenuto un tratto di torre esterna del sistema difensivo del fortilizio medievale che un tempo si ergeva in cima al Sasso. All interno, nell abside, il quadro settecentesco dell altare maggiore, raffigurante il martirio di S. Stefano, fu voluto e commissionato dalla comunità vigese come testimonia la scritta dipinta sull angolo inferiore sinistro. Proseguendo per la provinciale 72 si incontrano il borgo di Seretto di Vigo che offre scorci suggestivi con le sue case in pietra locale, e poi il borgo di Greglio, con la chiesa di S. Antonio, n. 3 nella mappa del territorio. Il piccolo oratorio dedicato a S. Antonio Abate è la ricostruzione della più antica omonima chiesetta che nei secoli XIII e XIV fu un importante ospitale o luogo di ricovero e riparo per i viandanti. Fu eretto intorno al 1210 da Barone di Vigo, uno degli esponenti della stirpe feudale dei signori locali e vi si esercitò l ospitalità gratuita fino alla fine del Medioevo. Nel territorio di Camugnano esiste un anello nord the northern ring solo altro ospitale medievale, pure sostituito da un oratorio più recente, che è l Ospitale di S. Maria in Porcole a Bargi (vedi pag. 42). Nella zona del Vigese, negli ultimi decenni, si è verificato un interessante fenomeno di insediamento da parte di artisti e personaggi di cultura che vi hanno stabilito le proprie case di vacanza, contribuendo al recupero di importanti testimonianze di edilizia storica in pietra locale. Passeggiando per il borgo di Predolo non è raro incontrare sculture che ne punteggiano le strade. area map. Today, all that recalls the old Romanesque church is the apse wall; the building was in fact reconstructed in 1598 and subsequently raised and extended in the mid-19th century. The 16th-cent. bell-tower was renovated at a later date and crowned with a steeple in The remaining Romanesque apse wall was wrongly considered by many to be a piece of the outer tower making up the defensive system of the medieval fortress which once stood on top of the Sasso. Inside the apse is the 18th-cent. painting over the main altar depicting the martyrdom of St. Stephen. This was commissioned by the Vigo community as indicated in the bottom left corner of the painting. Continuing along provincial road 72, we come to the village of Seretto di Vigo with its quaint houses in local stone and then to the village of Greglio, with the church of S. Antonio, 3 on the area map. The small oratory dedicated to S. Antonio Abate is the reconstruction of the older church of the same name which during the 13th and 14th centuries was an important hostel where travellers could take refuge. It was erected around 1210 by Barone di Vigo, one of the members of the family of local feudal lords. Here, free hospitality was given until the end of the Middle-Ages. In the Camugnano district, only one other medieval hostel exists, though this has been replaced by a more recent oratory the Hostel of S. Maria in Porcole at Bargi (see page 42). Over recent decades, the Vigo area has been elected as domicile by many artists and cultural figures who have built holiday homes here, thus contributing to the recovery of major historical buildings in local stone. Walking through the village of Predolo, it is not rare to find sculptures here and there along the streets. vicende di un tempo Chiesa di S. Antonio Nella parte alta del fronte è visibile l effigie di un maialino; a lato della porta di ingresso invece campeggia una scritta che recita A dì 5 settembre 1650 fè cadere le castagne : evidentemente la caduta prematura delle castagne quell anno ispirò questa curiosa grazia ricevuta! events of times gone by Church of S. Antonio On the top part of the facade, the effigy of a small pig can be seen; alongside the entrance door is the wording 5 September 1650 saw the chestnuts fall : evidently the premature falling of the chestnuts that year inspired this strange thanksgiving!

17 BURZANELLA Chi volesse esplorare la bella valle del Vezzano, può imboccare la strada comunale 325 sulla quale, a Burzanella, si incontra la chiesa di S. Donnino, n. 4 nella mappa del territorio, di origine romanica e rimaneggiata nell 800. Recenti scavi archeologici hanno dimostrato la presenza a Burzanella di insediamenti preistorici, con l importante ritrovamento di un deposito di asce dell età del bronzo. Altre ricerche hanno portato alla luce una statuetta femminile di origine etrusca. Proseguendo sulla strada provinciale 72 si corre sul crinale che separa la valle del Limentra da quella del Vezzano, godendo straordinari scorci panoramici su entrambe le valli, fino a raggiungere l oratorio di S. Maria Dolorosa, detto anche Cappella Frascari, n. 5 nella anello nord the northern ring mappa del territorio. Eretto con la raccolta di elemosine, fu un vero e proprio santuario che richiamò la devozione popolare a seguito di un apparizione della Madonna; la sua costruzione è testimoniata da un incisione nell architrave del portale ed in una lapide sovrastante che riportano gli anni 1668 e Tra le due date, una bella terracotta maiolicata indica la dedicazione alla Madonna delle Sette Spade o dei Sette Dolori. Il campaniletto a vela, posto sopra i coppi, per una sola campanella, è del Sempre lungo la provinciale 62, TRASSERRA si incontra il bivio per Trasserra a cui si giunge lungo una strada che offre viste affascinanti sulla valle del Brasimone. L etimologia del nome deriva sicuramente dalla sua posizione: trans (al di là) e serra Pillole di storia / Burzanella Di origine romana, il suo nome deriva dal latino Brictius o Brittius. Documenti dell anno 1000 citano l esistenza di un castro Bricianella che doveva coincidere con l insediamento rurale romano. pieces of history / BURZAnELLA Burzanella Of Roman origin, its name stems from the Latin Brictius or Brittius. Documents dated 1000 indicate the existence of a castro Bricianella which probably coincided with the rural Roman settlement. (catena montuosa). Si hanno notizie dell abitato a partire dal 1221 mentre la chiesa di S. Giovanni Battista, n. 6 nella mappa del territorio, risale al XII secolo. Oggi la chiesa appare così come fu rifatta alla metà del 700. Anyone wishing to explore the beautiful Vezzano valley, can take the communal road 325 along which, at Burzanella, stands the church of S. Donnino, 4 on the area map of Romanesque origin and renovated in the 19th century. Recent archaeological digs have found prehistoric settlements at Burzanella. A major find was a deposit of axes dating back to the bronze age. Other digs have brought to light a female 31 Back on the provincial road 72, we continue south as far as the crossroads with provincial road 62 that leads to Camugnano, the district town, located in the centre of the municipal territory, almost like a heart and called by some The Apennine Terrace because of the wonderstatuette of Etruscan origin. Continuing along the provincial road 72, which runs along the ridge that separates the Limentra valley from the Vezzano valley, with breathtaking views of both, we come to the oratory of S. Maria Dolorosa, a.k.a. Frascari Chapel, 5 on the area map. Built with the money collected from almsgiving, this was a real sanctuary and place of popular devotion following the apparition of the Madonna; its construction is mentioned on an engraving on the door beam and on a surmounting plaque which shows the years 1668 and Between these two dates a beautiful piece of majolica ware indicates devotion to the Madonna delle Sette Spade or of the Sette Dolori. The crowned bell-tower, located above the tiles and which contains just one bell, dates back to Always along the provincial road 62 are the crossroads for Trasserra which can be reached by travelling along a very scenic road overlooking the Brasimone valley. This village very likely takes its name from its position: trans (beyond) and serra (mountain chain). This settlement is mentioned starting in 1221 while the church of S. Giovanni Battista, 6 on the area map, dates back to the 12th century. The churchvwas renovated in the mid-18th century.

18 33 vicende di un tempo Camugnano Nel 1284, nell ambito di cruente dispute famigliari per il potere locale, i pronipoti di Alberto di Nottigiova, i fratelli Alessandro e Napoleone, si uccisero ordinando l omicidio dell uno nei confronti dell altro! Nessuna meraviglia che Dante li gettasse nella Caina del suo Inferno indicandoli come i peggiori traditori. events of times gone by Camugnano In 1284, as part of a cruel family power dispute, the great-grandsons of Alberto di Nottigiova, the brothers Alessandro and Napoleone, killed each other, each ordering the other to be murdered! No wonder Dante threw them both into his Inferno indicating them both as the worst traitors. anello nord the northern ring CAMUGNANO Ritornando sulla strada provinciale 72, si prosegue verso sud fino all incrocio con la strada provinciale 62 che porta a Camugnano, il capoluogo, posto al centro del territorio comunale quasi come un cuore e da alcuni chiamato la Terrazza dell Appennino per le splendide vedute che offre dei monti del bolognese e del modenese. Al centro del paese, sulla sommità di un poggio ricoperto da una pineta, sorge la chiesa di S. Martino, n. 7 nella mappa del territorio, di origine romanica; come spesso succede nella storia, la chiesa originaria fu cancellata da una ricostruzione del Negli stessi anni fu spostato il campanile dal lato meridionale a quello settentrionale dell edificio e alla fine del secolo si fece rialzare ulteriormente l intera chiesa. Dell aspetto che essa aveva in questa fase rimane una descrizione del 1717 che ci riferisce anche della presenza di quattro sepolture o camere mortuarie poste sotto il pavimento, riservate una al clero e tre alle famiglie Righetti, Bacialli ed Elmi; ci descrive anche un piccolo cimitero contiguo al lato settentrionale della chiesa. La chiesa attuale, dedicata a San Martino vescovo di Tours, è una photo: Marchi - Porretta T. pillole di storia / CAMUGNANO Attorno al 1100 il territorio dell attuale Comune era sotto governi feudali locali o dei conti Alberti di Prato e Mangona Nel 200 un consorzio nobiliare governa a Vigo con signoria su varie località, tra cui Camugnano Nel 500 il governo pontificio di Roma eleva Camugnano a contea per ottenere riconoscenza dall aristocrazia bolognese. Dopo vent anni le contee furono abolite da una bolla papale. Il Comune attuale, con le sue frazioni, è definito a partire dal 1816 da un riordinamento territoriale pontificio e viene mantenuto tale nel Regno d Italia. pieces of history / CAMUGNANO Around 1100, the current municipal area was governed by local feudal lords or the counts Alberti of Prato and Mangona In the 13th century, a noble consortium governed at Vigo and ruled over various localities, including Camugnano In the 16th century, the papal government of Rome made Camugnano a county to obtain recognition from the Bologna aristocracy. After twenty-three years the counties were abolished by a papal bull The current municipality, with its various hamlets, was defined starting in 1816 by area re-planning on the part of the papal state and remained unchanged under the Kingdom of Italy.

19 34 ful views it offers of the Bologna and Modena mountains. At the centre of the town, on the top of a hill crowned with a pinewood, stands the church of S. Martino, 7 on the area map, which is of Romanesque origin; as often happens in history, the original church was cancelled by a reconstruction of In the following years, the bell-tower was moved from the southern to the northern side of the building and at the end of the century the church was raised even further. A tiny description of what it looked like in this period was provided in 1717; it also tells us of the presence of four graves or mortuary rooms underneath the floor, one for the clergy and three for the Righetti, Bacialli and Elmi families; he also describes a small adjacent cemetery on the northern side of the church. The current church, dedicated to S. Martino bishop of Tours, is an 18th-cent. building, renovated in The outside facade was rebuilt in 1944 and the bell-tower in Just outside Camugnano a small country road leads to Guzzano, a quiet village in the Limentra valley, once a centre of major importance with a church that extended its jurisdiction over another 10 churches in the surrounding district. The Parish Church of S. Pietro, 8 on the area map, was already mentioned in the 10th century, but now retains nothing of its ancient structure having been reconstructed several times, and in different locations: once on the original 1460 site; then again in 1551, on a nearby site; it was rebuilt in 1654 and then again in the latter part of the 18th century, until, by now in ruins, in the mid- 19th century it was moved from the Campo Pollaro plain and rebuilt in a completely different location, not far from the previous ones, according to a design by the Bologna architect Scagliarini. Returning from Guzzano on the provincial road 42 a short detour can be made to Roda, one of the oldest villages making up the town of Camugnano; at least 6 houses already stood here in 1245, all of GUZZANO costruzione settecentesca, ristrutturata poi nel La facciata esterna fu ricostruita nel 1944 ed il campanile nel Poco fuori Camugnano una piccola strada campestre conduce a Guzzano, un tranquillo borgo disteso nella valle del Limentra, un tempo centro di grande importanza con una Chiesa plebana di estesa giurisdizione su altre 10 chiese del territorio circostante. La Pieve di S. Pietro, n. 8 nella mappa del territorio, già ricordata nel X secolo, non conserva nulla della sua antica struttura perché fu ricostruita diverse volte ed in posizioni variate: una prima volta sulla sua stessa sede nel 1460; poi di nuovo nel 1551, ma in luogo poco distante; fu ancora ricostruita nel 1654 e poi rialzata nella anello nord the northern ring seconda metà del Settecento, finché, ormai in rovina, fu spostata dalla piana del Campo Pollaro e riedificata di sana pianta in altro sito, non lontano dai precedenti, alla metà dell Ottocento su disegno dell architetto Scagliarini di Bologna. Rientrando da Guzzano sulla strada provinciale 42 si compia una breve deviazione per Roda, uno dei borghi più antichi nell abitato di Camugnano; qui già nel 1245 sorgevano almeno 6 case in proprietà degli abitanti del luogo: di esse una era coperta di piagne (quindi era forse in sasso), mentre un altra era tutta di paglia (probabilmente con struttura portante in legno tamponata e coperta in paglia). Col tempo alle dimore photo: Marchi - Porretta T.

20 36 in paglia e legno si sostituirono edifici in muratura di pietra. Uno di questi, superbo esempio di casa-torre, si trova ancora oggi a Roda, noto come Torre di Roda, o meglio Torre di Berto Elmi, n. 9 nella mappa del territorio, CARPINETA costruttore del XV secolo con altri membri della sua famiglia, uno dei quali ci ha lasciato una piccola ma significativa testimonianza a Carpineta, non lontano da Camugnano. In località Le Cà di Carpineta esiste infatti ancora oggi un Tabernacolo, n. 10 nella mappa del territorio, datato 1442 e risultante essere il più antico rimasto nella montagna bolognese. Il suo arco monolitico a tutto tondo porta incisa sulla pietra un invocazione: Olla tu che pas(s)i per la via ferma e saluta (la Madonna). L epigrafe intona un invito a salutare un immagine sacra, trafugata di recente; si trattava di un bassorilievo in pietra raffigurante la Madonna di Boccadirio, purtroppo non testimoniato da alcuna foto o rappresentazione ma di fatto ancora vivo nella memoria degli abitanti del luogo. A Carpineta si trova anche la chiesa dei SS. Carlo e Bernardino, n. 11 nella mappa del territorio, fondata solo nel 1625 in quanto fino a quella data non erano esistite chiese, benché Carpineta fosse un Comune dal 200 fino al 600. Non molto tempo dopo la sua costruzione l edificio era però già cadente e rovinoso, tanto che fu demolito e il suo GLI ELMI E I MAESTRI COMACINI, COSTRUTTORI IN CAMUGNANO NEL TARDO MEDIOEVO La denominazione Maestri Comacini fu assegnata già nell editto di Rotari (643) ed in quello di Liutprando (713) alle maestranze corporativamente organizzate di muratori, lapicidi e capomastri. Il termine comacinus probabilmente deriva da Como, loro luogo di prevalente origine dove spiccavano per il livello delle loro capacità. Da qui partì un singolare fenomeno di emigrazione dei Maestri in molte zone d Italia e d Europa. Una delle famiglie di Maestri che percorsero il nord Italia fu la famiglia Elmi che, stabilitasi nella zona di Carpineta e Camugnano, lasciò testimonianze di sè visibili ancora oggi in più punti del territorio. Berto Elmi, costruttore e scalpellino, vissuto nel secolo XV, fu proprietario della torre che si trova ancora oggi a Roda e ne fu forse anche il costruttore. La sua casa sorge nel borgo di Carpineta e mantiene una loggia accecata, dalle belle colonne con capitelli ornati da stelle davidiche sormontate da gigli angioini; vi resta anche una finestra in pietra datata 1432 e firmata da lui stesso. Ad un altro membro della famiglia Elmi è attribuito il tabernacolo in località Le Cà di Carpineta, datato 1442 e noto come il più antico rimasto nella montagna bolognese. Si sa anche che un altro di essi, Nane, lavorò nel 400 al santuario di Montovolo. THE ELMI AND THE COMACINE MASTERS, BUILDERS IN CAMUGNANO IN THE LATE MIDDLE-AGES The name Comacine Masters was assigned by the edict of Rotari (643) and that of Liutprando (713) to the guilds of organised stone-masons. The latin term comacinus probably comes from Como, the place these master masons, renowned for their skills, originally came from. From Como, the Master masons emigrated to various parts of Italy and Europe. One of the families of Masters who travelled northern Italy, was the Elmi family which established itself in the area of Carpineta and Camugnano, leaving traces still visible in the district even today. Berto Elmi, builder and stone mason, who lived in the 15th century, was the owner of the tower that can still be seen in Roda, and very likely also built it. His house stands in the village of Carpineta and features a blind loggia, with fine columns and capitals decorated with stars of David surmounted by Angevin fleur-de-lis; a stone window also remains dated 1432, also designed by him. To another member of the Elmi family is attributed the tabernacle in the locality of Le Cà di Carpineta, dated 1442 and considered to be the oldest still remaining in the Bologna mountains. Another member of the same family, Nane, is also known to have worked in the 15th century at the sanctuary of Montovolo. which owned by the inhabitants: one of these was covered with tiles and was therefore presumably made of stone, while another was made entirely of straw (and probably had a supporting structure of pressed wood covered with straw). Over time, the straw and wooden buildings were replaced by others built of stone. One of these, a superb example of house-tower still stands in Roda. It is known as the Roda Tower, or better, the Tower of Berto Elmi, 9 on the area map, a builder who lived in the 15th century together with other members of his family, one of whom has left us with a small but significant little testimony at Carpineta, not far from Camugnano. In fact, in the locality of Le Cà di Carpineta, a Tabernacle still stands, 10 on the area map, dated 1442 which is the oldest still remaining in the Bologna mountains. Its monolith rounded arch carries an invocation inscribed in the stone: Olla tu che pas(s)i per la via ferma e saluta (Passers-by stop and greet -the Virgin-).

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Self S.r.l. Via G. Bruno, 13 33050 RIVIGNANO (UD) Italia www.selfmoulds.com

Self S.r.l. Via G. Bruno, 13 33050 RIVIGNANO (UD) Italia www.selfmoulds.com How to reach us By car Coming from the airport in Treviso, take the A27 highway, following directions for Venice and drive on for about 20 km until you reach the junction with the A4 highway following

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com It all began with a small building in the heart of Milan that was in need

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

CORSO DI CUCINA A CASA!

CORSO DI CUCINA A CASA! Tour N.12 CORSO DI CUCINA A CASA La classe a lavoro Un fantastico modo per imparare a cucinare le più tipiche pietanze Toscane, senza muoversi da casa vostra Il nostro chef arriverà direttamente nella

Dettagli

RESIDENTIAL & SOCIAL HOUSING NOVOLI RESIDENTIAL AREA AREA RESIDENZIALE DI NOVOLI

RESIDENTIAL & SOCIAL HOUSING NOVOLI RESIDENTIAL AREA AREA RESIDENZIALE DI NOVOLI NOVOLI RESIDENTIAL AREA AREA RESIDENZIALE DI NOVOLI Date: 2010 Under Construction Site: Firenze, Italy Client: Immobiliare Novoli Cost: 60 000 000 Structural Design, Work Direction: GPA Architectural Design:

Dettagli

How to reach us. By airplane

How to reach us. By airplane How to reach us By airplane Our company is located at only 60 minutes from the Marco Polo Airport in Venice (www.veniceairport.it), 60 minutes from the San Giuseppe Airport in Treviso (www.trevisoairport.it)

Dettagli

BOLOGNA CITY BRANDING

BOLOGNA CITY BRANDING BOLOGNA CITY BRANDING La percezione di Bologna Web survey su «testimoni privilegiati» FURIO CAMILLO SILVIA MUCCI Dipartimento di Scienze Statistiche UNIBO MoodWatcher 18 04 2013 L indagine Periodo di rilevazione:

Dettagli

Via K. Adenauer, 3 20097 San Donato Milanese (Mi) Italy Tel. +39 02 516001 Fax +39 02 516954 Web: www.alliancealberghi.com

Via K. Adenauer, 3 20097 San Donato Milanese (Mi) Italy Tel. +39 02 516001 Fax +39 02 516954 Web: www.alliancealberghi.com DA TORINO COMO SVIZZERA AEROPORTO DI MALPENSA COMING FROM TORINO-COMO-MALPENSA AIRPORT Tangenziale est seguire le indicazioni per Bologna/Linate Uscire alla deviazione ultima uscita per Milano Mantenere

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

La splendida cittadina di Barga, terra di adozione di Giovanni Pascoli, è un borgo medievale di rara bellezza, riconosciuto Uno dei Borghi più belli

La splendida cittadina di Barga, terra di adozione di Giovanni Pascoli, è un borgo medievale di rara bellezza, riconosciuto Uno dei Borghi più belli La splendida cittadina di Barga, terra di adozione di Giovanni Pascoli, è un borgo medievale di rara bellezza, riconosciuto Uno dei Borghi più belli d Italia a due passi da Lucca. Barga è sorta sul Colle

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series La serie di Volti in trappola nasce da una lunga procedura. Dopo avere emulsionato col nerofumo una serie di lastrine di vetro e aver preso con queste

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

Territorio da vivere - escursioni e visite guidate Live our region - excursions and guided tours

Territorio da vivere - escursioni e visite guidate Live our region - excursions and guided tours Territorio da vivere - escursioni e visite guidate Live our region - excursions and guided tours Informazioni e prenotazioni Information and booking Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Piazza dei

Dettagli

c a s c i n a / f a r m G a m B a r O a

c a s c i n a / f a r m G a m B a r O a cascina / farm G A M B A R O A LA STORIA / History Gli immobili in vendita si trovano all interno di una azienda agricola di ben 400 ettari costituita da estesi campi coltivati inseriti in ampie zone (circa

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news news n. 04 10/2011 VICO MAGISTRETTI KITCHEN ISPIRATION VIVO MAGIsTReTTI KITCHen IsPIRATIOn news Il nostro rapporto con il "Vico" è durato per più di quarant anni. era iniziato verso la metà degli anni

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results)

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results) GCE Edexcel GCE Italian(9330) Summer 006 Mark Scheme (Results) Unit Reading and Writing Question Answer Testo.. B B C - A 4 Testo. a. passione che passione b. attrae c. sicuramemte d. favorito ha favorito

Dettagli

Punto di partenza: : La Ca Solare LAT: 43 33.8 N, LONG: 10 44.8 E. Start Point: La Ca Solare LAT: 43 33.8 N, LONG: 10 44.8 E

Punto di partenza: : La Ca Solare LAT: 43 33.8 N, LONG: 10 44.8 E. Start Point: La Ca Solare LAT: 43 33.8 N, LONG: 10 44.8 E Itinerary Itinerari Historical towns, Paths in coastal forests with Mediterranean vegetation and dunes, Nature reserves, Medieval villages, panoramic road, Etruscan cities, Spa Città d arte, Percorsi pedestri,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sedici

U Corso di italiano, Lezione Sedici 1 U Corso di italiano, Lezione Sedici U Dove abiti? M Where do you live? U Dove abiti? D Abito nella città vecchia, davanti alla chiesa. F I live in the old town, in front of the church. D Abito nella

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI Read Online and Download Ebook LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI DOWNLOAD EBOOK : LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO Click link bellow and

Dettagli

Useful information. Borgo San Luigi http://www.borgosanluigi.it/ HOW TO GET TO MONTERIGGIONI

Useful information. Borgo San Luigi http://www.borgosanluigi.it/ HOW TO GET TO MONTERIGGIONI Useful information Borgo San Luigi http://www.borgosanluigi.it/ Strada della Cerreta, 7 - Località San Luigi Strove - 53035 Monteriggioni (Siena) Tel. +39 0577 301055 - Fax: +39 0577 301167 - info@borgosanluigi.it

Dettagli

Grado (Italia) Fenice Lighting

Grado (Italia) Fenice Lighting Grado (Italia) Fenice Lighting Grado is a town in the north-eastern Italian region of Friuli- Venezia Giulia, located on an island and adjacent peninsula of the Adriatic Sea between Venice and Trieste.

Dettagli

le mostre che arrivarono in Europa ci furono Twelve Contemporary American Painters and Sculptors (1953), Modern Art in the USA

le mostre che arrivarono in Europa ci furono Twelve Contemporary American Painters and Sculptors (1953), Modern Art in the USA 1 MoMA E GLI AMERICANI MoMA AND AMERICANS Sin dall inizio il MoMA (Museo d Arte Moderna) di New York era considerato, da tutti gli appassionati d arte specialmente in America, un museo quasi interamente

Dettagli

r e s i d e n z a / h o u s e s p i c c o n o

r e s i d e n z a / h o u s e s p i c c o n o residenza / houses p i c c o n o LA STORIA / History Gli immobili in vendita si trovano all interno di una azienda agricola di ben 400 ettari costituita da estesi campi coltivati inseriti in ampie zone

Dettagli

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking Lesson 1 Gli Gnocchi Date N of students AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking The following activities are based on "Communicative method" which encourages

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

Visite Guidate alla scoperta dei tesori nascosti dell'umbria /Guided Tours in search of the hidden gems of Umbria. Sensational Perugia

Visite Guidate alla scoperta dei tesori nascosti dell'umbria /Guided Tours in search of the hidden gems of Umbria. Sensational Perugia Sensational Perugia Visita guidata alla mostra Sensational Umbria e a Perugia sulle orme di Steve McCurry Costo: 8 - Bambini sotto i 12 anni gratis Durata: 1 - ½ ore I biglietti di ingresso in mostra non

Dettagli

FRIDAY, 4 MAY 1.30 PM 2.30 PM. Date of birth Day Month Year Scottish candidate number

FRIDAY, 4 MAY 1.30 PM 2.30 PM. Date of birth Day Month Year Scottish candidate number FOR OFFICIAL USE C Total 900/3/0 NATIONAL QUALIFICATIONS 0 FRIDAY, 4 MAY.30 PM.30 PM ITALIAN STANDARD GRADE Credit Level Reading Fill in these boxes and read what is printed below. Full name of centre

Dettagli

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES Il 150 dell unità d Italia rappresenta un evento di cruciale importanza per Torino e il Piemonte. La prima capitale d Italia, come già fece nel 1911 e nel 1961 per il Cinquantenario

Dettagli

ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP

ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP 64 ARTIGIANALITà TECNOLOGICA HIGH-TECH CRAFTSMANSHIP Erika Giangolini Anche se ormai siamo nell era digitale, in molti settori, il saper fare artigiano e il lavoro manuale sono ancora alla base delle produzioni

Dettagli

Sacca di Goro case study

Sacca di Goro case study Sacca di Goro case study Risposte alle domande presentate all incontro di Parigi (almeno è un tentativo ) Meeting Locale, Goro 15-16/10/2010, In English? 1.What is the origin of the algae bloom? Would

Dettagli

I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO

I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!»

100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!» 100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!» Non esiste ciclista al mondo che non pensi di aver comprato la miglior bicicletta al mondo! There is no rider who doesn t think he

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI Read Online and Download Ebook LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI DOWNLOAD EBOOK : LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO Click link bellow and

Dettagli

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE CLASSE IG ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Prof.ssa Rossella Mariani Testo in adozione: THINK ENGLISH 1 STUDENT S BOOK, corredato da un fascicoletto introduttivo al corso, LANGUAGE

Dettagli

At the airport All aeroporto

At the airport All aeroporto At the airport All aeroporto Can you tell me where the international/ domestic flights are? What time is the next flight due to leave? A return An open return A one-way single ticket for Milan Is there

Dettagli

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI Read Online and Download Ebook LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI DOWNLOAD EBOOK : LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO Click link bellow and

Dettagli

Programma II B Liceo Scientifico

Programma II B Liceo Scientifico Programma II B Liceo Scientifico Contenuti Obiettivi Metodologia Strumenti Tipologia verifiche il Simple Past dei verbi irregolari, le preposizioni di tempo unit n 5 del libro di testo leggere e scrivere

Dettagli

Bed & Breakfast WWW.PODERELASVOLTA.IT

Bed & Breakfast WWW.PODERELASVOLTA.IT Bed & Breakfast WWW.PODERELASVOLTA.IT Il Podere La Svolta B&B in posizione panoramica e immerso nel verde, offre lo spettacolo di un territorio armonioso dalle dolci colline e valli incontaminate. Il perfetto

Dettagli

REACTION"1st"international"event"":" Local&resources&for&well-being&and&development"

REACTION1stinternationalevent: Local&resources&for&well-being&and&development 11 13April2013 SpittalanderDrau(Austria) REACTION1stinternationalevent: Local&resources&for&well-being&and&development REACTIONproject Infopack VENUESANDUSEFULINFO LUOGHIDEGLIINCONTRIE INFORMAZIONIUTILI

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION

AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION PDF Click button to download

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O F A B R I Z I O F A B R I Z I O La famiglia Pratesi produce vino nella zona di Carmignano da cinque generazioni. Fu Pietro Pratesi a comprare nel 1875 la proprietà Lolocco nel cuore di Carmignano dove

Dettagli

Dal Settecento ad oggi: ecco come si è evoluto il giornalismo. Caldara, Bassini, Baracchi,Capelletti,Fava

Dal Settecento ad oggi: ecco come si è evoluto il giornalismo. Caldara, Bassini, Baracchi,Capelletti,Fava Dal Settecento ad oggi: ecco come si è evoluto il giornalismo Caldara, Bassini, Baracchi,Capelletti,Fava Affermazione nel Settecento Rischi & conseguenze Il primo giornale: The Spectator TRASFORMAZIONE

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

why? what? when? where? who?

why? what? when? where? who? why? l azienda overview l innovazione innovation WeAGoo è un azienda italiana specializzata nella raccolta di informazioni turistiche brevi ed essenziali a carattere storico, artistico, culturale, naturalistico

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI Read Online and Download Ebook LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI DOWNLOAD EBOOK : LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO Click link bellow and

Dettagli

the creative point of view www.geomaticscube.com

the creative point of view www.geomaticscube.com the creative point of view www.geomaticscube.com side B THE CREATIVE approach 03 Another point of view 04/05 Welcome to the unbelievable world 06/07 Interact easily with complexity 08/09 Create brand-new

Dettagli

Famiglie di tabelle fatti

Famiglie di tabelle fatti aprile 2012 1 Finora ci siamo concentrati soprattutto sulla costruzione di semplici schemi dimensionali costituiti da una singola tabella fatti circondata da un insieme di tabelle dimensione In realtà,

Dettagli

VINTAGE C O L L E C T I O N A L L P I E C E S A R E U N I Q U E S

VINTAGE C O L L E C T I O N A L L P I E C E S A R E U N I Q U E S VINTAGE C O L L E C T I O N A L L P I E C E S A R E U N I Q U E S Dalla collezione Vintage nasce Sospiri. Qui il tappeto oltre ad avere perso qualunque reminiscenza classica ed assunto colori moderni ha

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

TAVOLO DEGLI ENTI LOCALI PER IL CLIMA

TAVOLO DEGLI ENTI LOCALI PER IL CLIMA TAVOLO DEGLI ENTI LOCALI PER IL CLIMA 22 novembre VERSO LA STRATEGIA NAZIONALE DI ADATTAMENTO Responsabilità di Governo e competenze dei territori Sala Palazzo Bologna Senato della Repubblica Via di S.

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

ABRUZZO. La via dei borghi antichi The Way of Ancient Villages

ABRUZZO. La via dei borghi antichi The Way of Ancient Villages La via dei borghi antichi The Way of Ancient Villages ABRUZZO La via dei borghi antichi The Way of Ancient Villages I mille borghi d Abruzzo: piccoli paesi fatti di case in pietra e mattoni addossate le

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

San Gimignano MUSICA. Maggio - Settembre 2015 May - September 2015 Concerti Concerts. Konzert Opera Florence. Pro Loco San Gimignano

San Gimignano MUSICA. Maggio - Settembre 2015 May - September 2015 Concerti Concerts. Konzert Opera Florence. Pro Loco San Gimignano Pro Loco Comune di MUSICA Maggio - Settembre 2015 May - September 2015 Konzert MARTEDì Tuesday Barocchi Baroque In una cornice quanto mai appropriata, alcune perle note e meno note della musica vocale

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

BLUE. collezioni GRAZIE PER LA FIDUCIA

BLUE. collezioni GRAZIE PER LA FIDUCIA CURA, ATTENZIONE, TECNICHE D'AVAN- GUARDIA, GUSTO, STILE ED ESPERIENZA, SONO GLI INGREDIENTI DELLE COLLEZIONI D'AUTORE BELLOSTA RUBINETTERIE GRAZIE PER LA FIDUCIA CARE, ATTENTION, AVANTGARDE TECHNIQUE,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS

GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS MountEE - Energy efficient and sustainable building in European municipalities in mountain regions IEE/11/007/SI2.615937 GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS REGIONAL STRATEGIES AND PROGRAMS: VEA VALUTAZIONE

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is Scuola Elementare Scuola Media AA. SS. 2004 2005 /2005-2006 Unità ponte Progetto accoglienza Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday

Dettagli

Donati. Sansepolcro Italy

Donati. Sansepolcro Italy T U S C A N Y Sansepolcro Italy T U S C A N Y 4 5 donati: una storia italiana Tre generazioni di passione, competenza e professionalità hanno fatto della nostra azienda un punto di riferimento nel settore

Dettagli

CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE

CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE IL CENTRO COMMERCIALE Città Fiera nasce nel 1992 ed è stato accompagnato negli anni da uno sviluppo costante, che lo ha trasformato nel più grande Centro Commerciale del

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web.

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web. Corso di Ontologie e Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie Prof. Alfio Ferrara, Prof. Stefano Montanelli Definizioni di Semantic Web Rilievi critici Un esempio Tecnologie e linguaggi

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

LE PRINCIPALI ECCELLENZE THE MAIN ATTRACTIONS

LE PRINCIPALI ECCELLENZE THE MAIN ATTRACTIONS LE PRINCIPALI ECCELLENZE THE MAIN ATTRACTIONS Tour di durata : Giornata Weekend Settimanale Lenght of the Tour: Day Weekend Week FORTE DI FENESTRELLE Il Forte di Fenestrelle é la più grande struttura fortificata

Dettagli

-1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE

-1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE -1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE Nome e cognome / Nome del gruppo Alessandra Meacci Città Abano Terme Provincia Padova Biografia Mi sono laureata in Architettura a Venezia nel 2005, e dal febbraio 2006 collaboro

Dettagli

Local Motion Dolomiti Experience

Local Motion Dolomiti Experience Local Motion Dolomiti Experience Bike & Ski Rental - Gite Bike guidate TRENTINO - VAL DI FIEMME PREDAZZO MTB TOURS - SUMMER 2015 Our staff Tour 1 MTB Tour of Latemar (50 km - Easy/Medium) One of the most

Dettagli

Un patrimonio storico, culturale e scientifico da salvaguardare

Un patrimonio storico, culturale e scientifico da salvaguardare OROLOGI SOLARI DELL ALTO APPENNINO BOLOGNESE Un patrimonio storico, culturale e scientifico da salvaguardare Cartolina realizzata nel 2003 Una rassegna fotografica Nelle pubblicazioni Michele T. Mazzucato

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

Santa Caterina. Amalfi

Santa Caterina. Amalfi Santa Caterina H o t e l Amalfi Quintessenza del paesaggio. The quintessence of the classical classico e mediterraneo, la costiera amalfitana è bellezza capace di farsi emozione. Al centro di una vasta

Dettagli

IL PARCO COMMERCIALE. L apertura è prevista entro fine 2017.

IL PARCO COMMERCIALE. L apertura è prevista entro fine 2017. MESAGNE RETAIL PARK IL PARCO COMMERCIALE Mesagne Retail Park comprenderà grandi superfici commerciali specializzate, un cinema multisala e una food court, il tutto distribuito sul perimetro del grande

Dettagli

IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER

IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE

Dettagli