GINOCCHIO ELETTRONICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GINOCCHIO ELETTRONICO"

Transcript

1 GINOCCHIO ELETTRONICO

2 Il primo ginocchio elettronico èstato il C-Leg, presentato dalla ditta tedesca Otto Bock Orthopedic Industry introduced the C-Leg durante ilworld Congress on Orthopedicstenutosia Norimberganel1997. Altre protesi di ginocchio controllate da microprocessore sono: Rheo Knee (Ossur, 2005) Power Knee (Ossur, 2006) Plié Knee (Freedom Innovations) Self Learning Knee (DAW Industries)

3 Il C-Legusa cilindri idraulici per controllare la flessione del ginocchio. I sensori inviano i segnali al microprocessore che li analizza e decide quale resistenza i cilindri devono fornire. C-Leg è un abbreviazione di 3C100, il numero di modello della protesi originale. Il C-Leg funziona grazie a vari dispositivi tecnologici incorporati nei componenti della protesi. Per esempio, esso usa un sensore collocato sull asse di rotazionedel ginocchioper rilevarela posizionee la velocità angolare dell articolazione. Le misure vengono effettuatefinoa 50 volte al secondo.

4 Nell adattatore tubolare, alla base del C-Leg, è collocato un sistema diestensimetriin gradodideterminareilpuntodiapplicazionee l intensità della forza esercitata dal piede sul ginocchio. Il C-Leg controllala resistenzaallarotazionee all estensionedel ginocchiousandoun cilindroidraulico. Piccolevalvolecontrollanola quantità di fluido idraulico che può passare all interno ed all estrenodel cilindro, regolandocosìl estensionee la compressionediun pistonecollegatoallasezionesuperioredel ginocchio. Un microprocessorericevei segnaliprovenientidaisensoriper determinareiltipodimovimentoeffettuatodall amputatoe comanda al pistone di muoversi di conseguenza. Il microprocessoreregistratuttele informazioniriguardantii movimenti compiuti dall amputato; queste possono essere successivamentescaricatesuun computer edanalizzateper permettereall utentediutilizzareal megliola protesi.

5 Il C-Leg èalimentatodaunabatteriaa ionidilitioinserita nella protesi, vicino al giunto. Quando è completamente carico, ilginocchioelettronicopuòfunzionareper 45 ore al massimo, a seconda dell intensità con cui viene utilizzato. Una porta di connessione posizionata frontalmente sul ginocchio permette di connettere alla protesi un cavo elettrico che si può collegare ad una presa di corrente standard o ad un caricabatteriedaautomobile a 12 V.

6 Il C-Leg fornisce alcuni vantaggi in più rispetto alle protesi di ginocchio meccanicheconvenzionali. Essopermetteall amputatodimuoversiin maniera molto naturale, di camminare a velocità prossime alla velocità di camminata normale. Variazioni di velocità sono rese possibili e sono rilevate dai sensori e comunicate al microprocessore, che adatta il sistema a queste variazioni Permetteinoltreall amputatodiscenderele scale in modofluido, evitando l approccio un passo alla volta necessario quando si utilizzano invece i ginocchi meccanici. L abilità del C-Leg nel rispondere a quanto rilevato dai sensori può aiutare gli amputati a riassestarsi dopo aver inciampato senza che il ginocchio ceda. Il C-Leg ha, però, alcunisvantaggi. Per esempio, èpiùdelicatorispettoad una protesi puramente meccanica. Inoltre, l amputato deve utilizzare il C- Leg per almeno due mesi prima che questi sia veramente efficace nell eseguire movimenti naturali e l amputato deve essere aiutato durante il training iniziale per evitare inidenti. L utilizzo del C-Leg è particolarmente difficile in discesa.

7 Il C-Leg può essere ampiamente utilizzato da persone amputate, tuttavia alcuni individui sono più portati ad utilizzare alcune tipologie di protesi piuttosto che altre. Il C-Leg è progettato per amputazioni transfemorali o amputazioni sopra il ginocchioe puòessereusatoin amputazionimono-e bilaterali(in quest ultimo caso,va posta particolare attenzione). A volte anche pazienti con disarticolazioni d anca possono essere trattati con ilginocchioelettronico. Il C-Leg è consigliato ad amputati che variano la propria velocità di camminatae puòraggiungerela velocitàdi3 migliaorarie(circa 5 km/h); comunque non può essere utilizzato per correre. Il ginocchioelettronicopuòessereusatosuterrenosconnesso, dislivellio scaliniedèadattoanchea bikers e rollerbladers.

8 Per poter utilizzare il C-Leg l amputato deve avere un buon sistema cardiovascolare e polmonare. Deve, inoltre, avere un equilibrio e una forzasufficientie pesaremenodi125 kg.

9 Evoluzionedel C-Leg Genium (http://genium.ottobock.com/it/genium/) Rizzoli (http://www.rizzoliortopedia.com/relk-it.asp?f=liberta)

LE COMPONENTI ELETTRONICHE PER LE PROTESI

LE COMPONENTI ELETTRONICHE PER LE PROTESI LE COMPONENTI ELETTRONICHE PER LE PROTESI Autore: T.O. R. Pellegrini RESPONSABILE Reparto Protesi ITOP SpA Officine Ortopediche Via Prenestina Nuova, 163 Palestrina (RM) LA BIONICA NELLE SOLUZIONI PROTESICHE

Dettagli

Articolazione d anca Helix 3D

Articolazione d anca Helix 3D Articolazione d anca Helix 3D I n f o r m a z i o n e s u l p r o d o t t o Helix 3D Articolazione d anca Helix 3D Obiettivo prioritario di Otto Bock è l innovazione tecnologica nel campo della protesica.

Dettagli

Ausili per la mobilità II

Ausili per la mobilità II ASPHI Fondazione Onlus Ausili per la mobilità II Tecnologie per la disabilità A.A. 2012/2013 Sommario Carrozzine Protesi esterne introduzione Protesi per arto superiore Protesi per arto inferiore 2 Tecnologie

Dettagli

Ginocchio EBS pro. I n f o r m a z i o n e s u l P r o d o t t o

Ginocchio EBS pro. I n f o r m a z i o n e s u l P r o d o t t o Ginocchio EBS pro I n f o r m a z i o n e s u l P r o d o t t o 2 Otto Bock HealthCare EBS pro pro Mobilità Le persone che hanno subito un amputazione di arto inferiore hanno tanti sogni. Uno di essi è

Dettagli

ALLEGATO I MODALITA DI APPLICAZIONE Ginocchio a comando elettronico C-LEG

ALLEGATO I MODALITA DI APPLICAZIONE Ginocchio a comando elettronico C-LEG ALLEGATO I MODALITA DI APPLICAZIONE Ginocchio a comando elettronico C-LEG PRESENTAZIONE AZIENDA La Ns. Azienda Ortopedia Meridionale di Zungri S. & C. S.a.S., presente sul mercato dal 1981, opera nel settore

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso. Life Without Limitations. www.ossur.com

Manuale d uso. Manuale d uso. Life Without Limitations. www.ossur.com Manuale d uso Manuale d uso Life Without Limitations www.ossur.com INDICE 1. Norme di sicurezza................................. 3 1.2. Simboli visibili sul ginocchio RHEO KNEE......... 3 1.3. Specifiche

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Rilevatore infrarossi da esterno con riconoscimento di animali domestici

Rilevatore infrarossi da esterno con riconoscimento di animali domestici Rilevatore infrarossi da esterno con riconoscimento di animali domestici Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 Il rilevatore da esterno a infrarossi con tecnologia Dual lavora sulla base della

Dettagli

ISO-Free DATASHEET ISO-FREE SYSTEM. Specifiche Funzionali: Parametri Elettrici. Conformità. Garanzia 12 mesi

ISO-Free DATASHEET ISO-FREE SYSTEM. Specifiche Funzionali: Parametri Elettrici. Conformità. Garanzia 12 mesi ISO-Free DATASHEET ISO-FREE SYSTEM ISO-FREE è il primo sistema di Functional Training a corpo libero, che incorpora l abilità di riconoscere i movimenti dell utente unitamente al suo equilibrio e postura.

Dettagli

Servoattuatore CLDP Scheda Tecnica

Servoattuatore CLDP Scheda Tecnica Servoattuatore CLDP Scheda Tecnica Descrizione Il servoattuatore CLDP (Closed Loop Differential Pump) costituisce un asse lineare idraulico destinato per tutti gli impieghi che necessitino di alta concentrazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA smartstair100 minielevatore per corse fino a 100 cm (scheda tecnica ss100.002 del 27/3/2015)

SCHEDA TECNICA smartstair100 minielevatore per corse fino a 100 cm (scheda tecnica ss100.002 del 27/3/2015) SCHEDA TECNICA smartstair100 minielevatore per corse fino a 100 cm (scheda tecnica ss100.002 del 27/3/2015) Il Microelevatore SmartStair100 è un piccolo elevatore per il superamento delle barriere architettoniche

Dettagli

Presentazione del corso: Terapia Manuale Allenamento medicale e Teoria della terapia manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn Evjenth

Presentazione del corso: Terapia Manuale Allenamento medicale e Teoria della terapia manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn Evjenth Presentazione del corso: Terapia Manuale Allenamento medicale e Teoria della terapia manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn Evjenth Insegnante: Jochen Schomacher PT-OMT, M.C.M.K. (F), DPT (USA), B.

Dettagli

TABELLE DI CONFRONTO. Tabella Completa Tabella Sintetica. Piede Protesico (cm) Misura Scarpa

TABELLE DI CONFRONTO. Tabella Completa Tabella Sintetica. Piede Protesico (cm) Misura Scarpa Piedi TABELLE DI CONFRONTO Tabella Completa Tabella Sintetica Misura Scarpa Piede Protesico (cm) 32 21 o 20 33 21 34 22 35 23 36 23 37 24 38 25 o 24 39 25 40 26 41 27 o 26 42 27 43 28 44 29 45 30 PIEDI

Dettagli

Protesi mioelettriche. utilizzando l'energia fornita da accumulatori elettrici e batterie.

Protesi mioelettriche. utilizzando l'energia fornita da accumulatori elettrici e batterie. Le protesi mioelettriche sono protesi elettromeccaniche ad energia extracorporea, quindi dispositivi che realizzano vari movimenti utilizzando l'energia fornita da accumulatori elettrici e batterie.

Dettagli

Dynamic Vacuum System

Dynamic Vacuum System Dynamic Vacuum System Un vuoto pieno di vantaggi Informazioni per il Tecnico Ortopedico 2099357.indd 1 18.06.2015 12:35:32 Il vuoto ottimale grazie ad un sistema innovativo Il Dynamic Vacuum System (DVS)

Dettagli

Definizione e caratteristiche

Definizione e caratteristiche Esoscheletri Introduzione Circa l 1% della popolazione mondiale si avvale di sedie a rotelle per muoversi. Con l invecchiamento della popolazione questo numero sta salendo vertiginosamente. Ciò significa

Dettagli

A voi la scelta! Complimenti, siete sulla linea di partenza.

A voi la scelta! Complimenti, siete sulla linea di partenza. Complimenti, siete sulla linea di partenza. Qui inizia il vostro Zurich percorsovita «...» che avrete a vostra disposizione ogniqualvolta lo vorrete. Resistenza A voi la scelta! Troverete 15 stazioni con

Dettagli

ESERCIZI. Cinematica del punto

ESERCIZI. Cinematica del punto ESERCIZI Cinematica del punto L ascensore principale della torre per comunicazioni CN a Toronto sale di 250 m e per la maggior parte della sua corsa ha una velocità di 22 km/h. Assumere che sia la fase

Dettagli

C Leg Product Line. Informazione per i Tecnici Ortopedici

C Leg Product Line. Informazione per i Tecnici Ortopedici C Leg Product Line Informazione per i Tecnici Ortopedici Indice C Leg Product Line 4 Tecnologia C Leg 6 Il nuovo C Leg 9 C Leg compact 11 Indicazioni 12 Gradi di mobilità e scopo terapeutico 13 Accessori

Dettagli

2 Risalire a letto Appoggiare il sedere al bordo del letto, con le mani appoggiate

2 Risalire a letto Appoggiare il sedere al bordo del letto, con le mani appoggiate APPENDICE ESERCIZI POST-OPERATORI CONSIGLIATI 1 Scendere dal letto Da supino a letto sollevare il tronco sostenendosi sui gomiti, portare il dorso del piede sano sotto la caviglia dell arto operato, per

Dettagli

GAIT TRAINER GT2 COD. 950-386

GAIT TRAINER GT2 COD. 950-386 GAIT TRAINER GT2 COD. 950-386 Addestramento e valutazione quantitativa del passo Velocità di scorrimento adattata ai parametri funzionali del passo Inserendo l età, il sesso e l altezza, il software propone

Dettagli

Arti superiori. Arti inferiori Materiali Obiettivo Varianti/note PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PISCINA. N esercizio

Arti superiori. Arti inferiori Materiali Obiettivo Varianti/note PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PISCINA. N esercizio PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PISCINA Arti superiori N esercizio Descrizione esercizio Ripetizioni/ 1 Piano frontale abd/add degli arti superiori alternati / insieme durata Materiali Obiettivo

Dettagli

Esame sezione Brevetti 2003-2004 Prova Pratica di meccanica

Esame sezione Brevetti 2003-2004 Prova Pratica di meccanica Esame sezione Brevetti 2003-2004 Prova Pratica di meccanica OGGETVO: Brevettazione dl un perfezionamento riguardante I pressatori per mescolatori dl gomma Egregio dottore, Le invio una breve relazione

Dettagli

Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca

Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca Dipartimento Neuro Motorio Medicina Fisica e Riabilitativa Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca A cura di: Dott.ssa Procicchiani Donatella

Dettagli

3R78. Ginocchio policentrico con comando pneumatico della fase dinamica...

3R78. Ginocchio policentrico con comando pneumatico della fase dinamica... <NI> 3R78 Ginocchio policentrico con comando pneumatico della fase dinamica... 2 Linea di allineamento Linea di carico 3 Significato dei simboli utilizzati Italiano Avvisi relativi a possibili pericoli

Dettagli

Aspetti cognitivi ed emozionali inscindibile relazione Aspetti motori Considerati separatamente solo per esigenze espositive

Aspetti cognitivi ed emozionali inscindibile relazione Aspetti motori Considerati separatamente solo per esigenze espositive MODULO 3 LEZIONE 27 L EVOLUZIONE MOTORIA UMANA (PRIMA PARTE) ETA PRESCOLARE Contenuti Motricità sportiva Maestria sportiva Lo sviluppo motorio Evoluzione motoria Giochi funzionali e di esercizio Caratteristiche

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA IRB 2400 E2-40-2000

DESCRIZIONE TECNICA IRB 2400 E2-40-2000 DESCRIZIONE TECNICA IRB 2400 E2-40-2000 IRB 2400 E2-40-2000 IRB 2400 BG7-SPG400-L2000 CN-PC Robot IRB 2400/16 versione PBT Registro posteriore a 5 assi + Y1,Y2 Controllo numerico per sistema operativo

Dettagli

soluzioni per il bagno assistito

soluzioni per il bagno assistito soluzioni per il bagno assistito 124 bagno assistito 125 Vasca sollevabile Serie 2004HM con idromassaggio Vasca sollevabile in altezza, in vtr rinforzato, a doppia scocca, colore bianco, sollevabile in

Dettagli

Dimensione max. particella 50 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar

Dimensione max. particella 50 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar Ø - mm a doppio effetto cuscinetto a sfera Ammortizzamento: idraulico, regolato saldamente 1 Temperatura ambiente min./max. +0 C / +65 C Fluido Aria compressa imensione max. particella 50 µm contenuto

Dettagli

Il corpo, per quello che riguarda il nostro argomento, è formato fondamentalmente dalle seguenti strutture:

Il corpo, per quello che riguarda il nostro argomento, è formato fondamentalmente dalle seguenti strutture: Premessa Andare sugli sci è un po come andare in bicicletta: non si dimentica mai. Lo sci è uno sport tecnico, quindi anche un soggetto non preparato dal punto di vista fisico, ma che possiede una buona

Dettagli

FREE 50 R / FREE 50 RS

FREE 50 R / FREE 50 RS I FREE 50 R: Trigger mani libere con segnale di rilevamento di presenza per rilevare di presenza esterno. FREE 50 RS: Trigger mani libere con segnale di rilevamento di presenza e rilevare di presenza incorporato

Dettagli

DISSUASORE DI SICUREZZA FAAC J355 HA M30- P1 DESCRIZIONE DI CAPITOLATO

DISSUASORE DI SICUREZZA FAAC J355 HA M30- P1 DESCRIZIONE DI CAPITOLATO DISSUASORE DI SICUREZZA FAAC J355 HA M30- P1 DESCRIZIONE DI CAPITOLATO Dissuasore di sicurezza retraibile automatico (Hydraulic Automatic) M30 (prima K4) per utilizzo intensivo, certificato e testato secondo

Dettagli

PC GRU COMPATTE LA FORZA COMPATTA DI PALFINGER

PC GRU COMPATTE LA FORZA COMPATTA DI PALFINGER PC GRU COMPATTE LA FORZA COMPATTA DI PALFINGER IDEALE PER L INSTALLAZIONE SU VEICOLI COMMERCIALI LEGGERI Azionamento della rotazione Ingranaggio a vite senza fine leggero e di facile manutenzione che consente

Dettagli

F.I.D.A.L. - Comitato Regionale Piemonte

F.I.D.A.L. - Comitato Regionale Piemonte F.I.D.A.L. - Comitato Regionale Piemonte CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI 2006 La corsa ad ostacoli: tecnica e didattica. Prof. Roberto Amerio L IMPORTANZA DELL UTILIZZO DEGLI OSTACOLI NELLE CATEGORIE GIOVANILI

Dettagli

M/46800/PM LINTRA Cilindri pneumatici per impieghi pesanti

M/46800/PM LINTRA Cilindri pneumatici per impieghi pesanti M/46800/PM LINTR Cilindri pneumatici per impieghi pesanti Doppio effetto - dimensioni cilindro: 16, 5, 40 & 63 Guida lineare precisa Le scanalature a T poste all'esterno della struttura consentono diverse

Dettagli

PROGETTO ROBOT BIPEDE

PROGETTO ROBOT BIPEDE Esame di stato 2012/2013 PROGETTO ROBOT BIPEDE Dalla Pellegrina Ivan Indice Introduzione Progetto Ricerca I vantaggi della costruzione di un Robot Lista materiali (breve descrizione componenti) Principio

Dettagli

EKSO GT RIDEFINISCE IL TRAINING PER LA RIABILITAZIONE NEUROMUSCOLARE

EKSO GT RIDEFINISCE IL TRAINING PER LA RIABILITAZIONE NEUROMUSCOLARE EKSO GT RIDEFINISCE IL TRAINING PER LA RIABILITAZIONE NEUROMUSCOLARE COSA E EKSO? Ekso è un esoscheletro che permette a chi lo indossa, indipendentemente dal grado di difficoltà motoria, di stare in piedi

Dettagli

Istruzioni del Misuratore di forza PCE-FM 1000 con cellula dinamometrica esterna e interfaccia RS-232

Istruzioni del Misuratore di forza PCE-FM 1000 con cellula dinamometrica esterna e interfaccia RS-232 www.pce-italia.it Via Pesciatina 878 / Interno 6 55010 - Frazione Gragnano - Capannori Tel. : +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 info@pce-italia.it www.pce-italia.it Istruzioni del Misuratore di forza

Dettagli

Consigli utili per il paziente operato di protesi d'anca

Consigli utili per il paziente operato di protesi d'anca Consigli utili per il paziente operato di protesi d'anca Da seguire per le prime 6-10 settimane (due mesi circa) dopo l'intervento di protesi d'anca I seguenti consigli servono a evitare la lussazione

Dettagli

Aspetti energetici. Capitolo 2

Aspetti energetici. Capitolo 2 Capitolo 2 Aspetti energetici 2.1 2.1 Introduzione Un impianto è costituito da componenti uniti fra di loro tramite collegamenti nei quali avviene un trasferimento di potenza esprimibile attraverso il

Dettagli

Robotica. La robotica

Robotica. La robotica Robotica 1/20 La robotica Il termine robot deriva dal ceco "ROBOTA" (lavoratore), introdotto per la prima volta nel 1920 dal commediografo Karel Capek. Secondo il R.I.A. (Robot Institute of America) il

Dettagli

Volley Ball Project di Nicola Piccinini Ottobre 2009

Volley Ball Project di Nicola Piccinini Ottobre 2009 Volley Ball Project di Nicola Piccinini Ottobre 2009 INTRODUZIONE Il bagher è un fondamentale di base nella pallavolo, cioè concorre con varianti diverse a formare i fondamentali complessi della ricezione

Dettagli

Indice. Caratteristiche pag. 1 Capitolato tecnico pag. 3 Scheda tecnica pag. 4 Certificazioni pag. 7 Motori pag. 8

Indice. Caratteristiche pag. 1 Capitolato tecnico pag. 3 Scheda tecnica pag. 4 Certificazioni pag. 7 Motori pag. 8 Indice Caratteristiche pag. 1 Capitolato tecnico pag. 3 Scheda tecnica pag. 4 Certificazioni pag. 7 Motori pag. 8 Rolltek rappresenta una sintesi efficace e innovativa di due prodotti: la tapparella avvolgibile

Dettagli

Impianto Frenante. Dispensa didattica. Zanutto Daniele

Impianto Frenante. Dispensa didattica. Zanutto Daniele Impianto Frenante Dispensa didattica Zanutto Daniele I Freni pag. 4782 Compito I freni hanno il compito di rallentare, frenare e fermare un veicolo e di impedire un suo movimento da fermo. Durante la decelerazione,

Dettagli

Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth

Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth Corso sull arto inferiore Docente: Jochen Schomacher, PhD, PT-OMT Supplemento fotografico per completare il libro: Schomacher, J. Terapia manuale

Dettagli

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper Quality Trailers 2012 serie big trailers dumper Quality trailers SISTEMA ELETTRO-IDRAULICO DI STERZATURA DEGLI ASSI POSTERIORI SEGNALAZIONE EIMA 2004 RIMORCHIO PREDISPOSTO PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO TELO

Dettagli

OM 642. Motore. Motore OM 642

OM 642. Motore. Motore OM 642 Motore OM 642 Motore OM 642 I motori della serie OM 642 sostituiranno i motori diesel delle serie OM 612 e OM 628. Novità essenziali della serie OM 642: Disposizione a V a 72 dei 6 cilindri Iniezione diretta

Dettagli

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1 Pulin Massimo Dal 1927 Tutore in Titanio Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico Scheda Tecnica. OrthomedicaVariolo. 1 2. Tutore in Titanio. di Massimo Pulin Progettare per i nostri clienti

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

Fondamenti fisici Corso base

Fondamenti fisici Corso base Fondamenti fisici Corso base Funzione dei sistemi frenanti Potenza frenante Oggigiorno ogni autoveicolo deve essere equipaggiato con un sistema frenante, per la cui efficacia e sicurezza sono vigenti rispettive

Dettagli

CILINDRO ELETTRICO MULTI-POSIZIONE

CILINDRO ELETTRICO MULTI-POSIZIONE Velocità e accelerazione elevate per ottenere tempi di ciclo estremamente brevi Posizioni multiple senza necessità di utilizzare sistemi di regolazione o sensori di posizione Durata straordinariamente

Dettagli

L Analisi del movimento

L Analisi del movimento L Analisi del movimento L Analisi del movimento Qualunque aspetto del movimento umano si voglia studiare, per prima cosa occorre osservarlo (Galileo) L Analisi del movimento E quella disciplina scientifica

Dettagli

DISSUASORE FAAC J200 F DESCRIZIONE DI CAPITOLATO

DISSUASORE FAAC J200 F DESCRIZIONE DI CAPITOLATO DISSUASORE FAAC J200 F DESCRIZIONE DI CAPITOLATO Dissuasore di traffico Fisso (Fixed) J200. APPLICAZIONI: Delimitazioni permanenti di aree pedonali, parcheggi riservati, parcheggi per uffici, aree residenziali,

Dettagli

LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE

LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE Ergonomia / Videoterminali / Utilizzo sicuro dei VDT LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE Introduzione Gli aspetti posturali connessi al lavoro al VDT sulla salute dei lavoratori sono stati studiati da molti

Dettagli

2 Risalire a letto Appoggiare il sedere al bordo del letto, con le mani appoggiate

2 Risalire a letto Appoggiare il sedere al bordo del letto, con le mani appoggiate Vedi l'articolo completo sui consigli per la protesi d'anca su www.chirurgiarticolare.it Link diretto cliccando qui... APPENDICE ESERCIZI POST-OPERATORI CONSIGLIATI 1 Scendere dal letto Da supino a letto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Pulin Massimo Indirizzo Telefono E-mail Pulin@orthomedica.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Inclinometro Omnidirezionale Modello 400B 401B

Inclinometro Omnidirezionale Modello 400B 401B Inclinometro Omnidirezionale Modello 400B 401B CARATTERISTICHE: CARATTERISTICHE TECNICHE: Stendalto s.r.l. Via Provinciale Est, 16 40053 Bazzano (BO) Italia Uff. tecnico-comm.: tel. 0 5 1-8 3 4 0 7 0 (r.a.)

Dettagli

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi?

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi? MECCANICA Cinematica 1. Un oggetto che si muove di moto circolare uniforme, descrive una circonferenza di 20 cm di diametro e compie 2 giri al secondo. Qual è la sua accelerazione? 2. Un sasso cade da

Dettagli

Disegno di Macchine. Lezione n 7 Componentistica di base: alberi. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing.

Disegno di Macchine. Lezione n 7 Componentistica di base: alberi. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 7 Componentistica di base: alberi Introduzione ai componenti di macchine I componenti meccanici

Dettagli

ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi

ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi 172 ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi 173 ELENCO N. 3: Tavola di corrispondenza fra sistemi di classificazione FAMIGLIE

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

ROW-GUARD Guida rapida

ROW-GUARD Guida rapida ROW-GUARD Guida rapida La presente è una guida rapida per il sistema di controllo di direzione Einböck, ROW-GUARD. Si assume che il montaggio e le impostazioni di base del Sistema siano già state effettuate.

Dettagli

Articolazione Dell anca

Articolazione Dell anca Articolazione Dell anca Articolazione tra osso iliare a testa del femore DIARTROSI - enartrosi Priva di disco Sostiene il peso corporeo e le forze di compressione durante il movimento delle gambe Ammette

Dettagli

SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO

SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO IBP SpA SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO Segatrice a nastro a due colonne progettata per essere utilizzata principalmente da

Dettagli

CIM Computer Integrated Manufacturing

CIM Computer Integrated Manufacturing INDICE CIM IN CONFIGURAZIONE BASE CIM IN CONFIGURAZIONE AVANZATA CIM IN CONFIGURAZIONE COMPLETA DL CIM A DL CIM B DL CIM C DL CIM C DL CIM B DL CIM A Il Computer Integrated Manufacturing (CIM) è un metodo

Dettagli

L USO DEI BASTONCINI IN ESCURSIONE. Perché vengono usati? Sono veramente utili? Possono essere utilizzati da tutti? Possono causare qualche problema?

L USO DEI BASTONCINI IN ESCURSIONE. Perché vengono usati? Sono veramente utili? Possono essere utilizzati da tutti? Possono causare qualche problema? L USO DEI BASTONCINI IN ESCURSIONE Perché vengono usati? Sono veramente utili? Possono essere utilizzati da tutti? Possono causare qualche problema? UTILITÀ AIUTANO L ANDATURA IN SALITA E IN DISCESA DIMINUISCONO

Dettagli

ISTRUZIONI COMANDI SMS

ISTRUZIONI COMANDI SMS ISTRUZIONI COMANDI SMS PREPARAZIONE DELLA SIM CARD: Disabilitare il codice PIN dalla SIM Card e inserirla nel MY FIDO. Non e' necessario effettuare alcune operazione nella rubrica della SIM Card in quanto

Dettagli

Prova di auto-valutazione 2006

Prova di auto-valutazione 2006 Prova di auto-valutazione 2006 Questa prova permette ai candidati di valutare la propria abilità di risolvere problemi e di riconoscere le nozioni mancanti. La correzione sarà fatta dal proprio professore

Dettagli

Balo THERA-TRAINER. Prezzo base: a partire da 5.080,00 + IVA. Configurazione di base Balo

Balo THERA-TRAINER. Prezzo base: a partire da 5.080,00 + IVA. Configurazione di base Balo Ordine Preventivo Reinviare a ufficio commerciale: commerciale@medimec.it - Fax 0546 46467 Rivenditore Valutazione eseguita da: Telefono: Riferimento Utente Signor/a: Prezzo base: a partire da 5.080,00

Dettagli

FreeMotion E 11.6 Ellittico

FreeMotion E 11.6 Ellittico FreeMotion E 11.6 Ellittico http://sporttop-fitness.com/it/catalog/orbitreki/freemotion-e-11-6... ООО "СпортТоп", г.киев, ул.петропавловская,6 Тел : 044 594 85 75 Cайт: www.sporttop-fitness.com, E-mail:

Dettagli

Sensori di condizione. Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili

Sensori di condizione. Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili Sensori di condizione Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili Rockwell Automation sa bene che i componenti di rilevamento condizioni sono elementi fondamentali

Dettagli

Postazione per collaudo motori di media e grande taglia. mod. N66

Postazione per collaudo motori di media e grande taglia. mod. N66 Postazione per collaudo motori di media e grande taglia. mod. N66 Test : Test di Resistenza e simmetria R Test di rigidità dielettrica. Prova a vuoto con letture Verifica della simmetria delle 3 correnti,

Dettagli

ComfortControl 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 05 ALTEZZA DELLA SCHIENA 06 ANGOLO DELLO SCHIENALE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE

ComfortControl 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 05 ALTEZZA DELLA SCHIENA 06 ANGOLO DELLO SCHIENALE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE Passo 1: Sbloccate la vostra sedia. 01 BLOCCO DELL INCLINAZIONE Passo 2: Adattate la sedia al vostro corpo. 02 TENSIONE DELL INCLINAZIONE 03 PROFONDITÀ DEL SEDILE 04 ALTEZZA DEL SEDILE Passo 3: Adattate

Dettagli

Impianti Trucklift a pistoni multipli TL 14.1

Impianti Trucklift a pistoni multipli TL 14.1 Impianti Trucklift a pistoni multipli TL 14.1 a scelta con 2, 3 o 4 unità cilindriche carico massimo: da 16 t a 56 t per furgoni, veicoli industriali ed autobus Sistema di sollevamento per veicoli industriali

Dettagli

Novara Calcio TRAINING GUIDE - 2003-2004 JSS COACH: Enrico Mordillo Age range: 2003-2004 N 1 Date: 3-9-2012 N Players: Where: Novarello Project: Goals: g 1) 2) 3) 4) 5) Coordinative program 1-2 speed ladder

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE.

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. RIDER FALCIATUTTO 2014/15 CANYCOM Canycom è un azienda Giapponese specializzata nella produzione di macchine per il settore agricolo, forestale

Dettagli

Pressione. Esempio. Definizione di pressione. Legge di Stevino. Pressione nei fluidi EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI

Pressione. Esempio. Definizione di pressione. Legge di Stevino. Pressione nei fluidi EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI Pressione EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI Cos è la pressione? La pressione è una grandezza che lega tra di loro l intensità della forza e l aerea della superficie su cui viene esercitata

Dettagli

DINAMICA. 1. La macchina di Atwood è composta da due masse m

DINAMICA. 1. La macchina di Atwood è composta da due masse m DINAMICA. La macchina di Atwood è composta da due masse m e m sospese verticalmente su di una puleggia liscia e di massa trascurabile. i calcolino: a. l accelerazione del sistema; b. la tensione della

Dettagli

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C COOLS SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE COOLSIDE box INVERTER R410A E C 2 COOLSIDE box INTRODUZIONE COOLSIDE BOX è un sistema split composto da una unità motocondensante

Dettagli

3D Motion Gait Analys

3D Motion Gait Analys 3D Motion Gait Analys La Gait Analysis (Gait=passo) è una tecnica che permette tramite analisi computerizzata di monitorare i movimenti del corpo umano con particolare attenzione alle fasi durante il cammino.

Dettagli

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Università dell età libera 2014-2015 Conferenze di informazione salute e movimento Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Indice INTRODUZIONE 23 ore e mezzo L ATTIVITA FISICA IL NORDIC WALKING

Dettagli

CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA

CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA 4 CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA Mod. F 305.35 F 305.45 A x B x C = 2,10 x 1,20 x 1,35 m Peso = 600 kg (F 305.35) Peso = 700 kg (F 305.45) Centrale idraulica

Dettagli

Optojump Next rende possibile: > valutare la performance e le condizioni di un atleta

Optojump Next rende possibile: > valutare la performance e le condizioni di un atleta PERFORMANCE Optojump Next rivoluziona la metodologia di allenamento e preparazione atletica nello sport. È un innovativo sistema di analisi e misurazione che introduce una nuova filosofia di valutazione

Dettagli

COPYRIGHT A BETTER LIFE. G-EO System

COPYRIGHT A BETTER LIFE. G-EO System G-EO System For a better life. «Reha Technology ha portato il G-EO System a un elevato livello tecnicoscientifico. Ha le potenzialità per produrre un forte impatto terapeutico e sociale.» Prof. Edoardo

Dettagli

LE PROTESI DI ARTO INFERIORE Generalità Cenni di biomeccanica Possibili configurazioni

LE PROTESI DI ARTO INFERIORE Generalità Cenni di biomeccanica Possibili configurazioni LE PROTESI DI ARTO INFERIORE Generalità Cenni di biomeccanica Possibili configurazioni Autori: TO R. Pellegrini -TO D. Zenardi Reparto Protesi ITOP SpA Officine Ortopediche Via Prenestina Nuova, 163 Palestrina

Dettagli

serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC)

serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC) Ugello per macchine con serranda a bullone tipo BHP a comando pneumatico o idraulico serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC) Meccanismo valvola:

Dettagli

FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI

FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI 1 FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI (QUATTRO ASSI LINEARI ) CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE STRUTTURA DELLA MACCHINA La struttura, realizzata completamente in fusione di ghisa perlitica stabilizzata, garantisce

Dettagli

Equipaggiamenti. Equipaggiamenti di serie. Equipaggiamenti speciali. Sicurezza. Posto di guida

Equipaggiamenti. Equipaggiamenti di serie. Equipaggiamenti speciali. Sicurezza. Posto di guida Equipaggiamenti Equipaggiamenti di serie Posto di guida Comandi lato montante o lato carico Cabina ammortizzata per assorbire gli urti e le vibrazioni Superficie pedana morbida e confortevole Ampi supporti

Dettagli

Belt Tension System SKF. Il metodo SKF per supportare la trasmissione Facile Veloce Ripetibile

Belt Tension System SKF. Il metodo SKF per supportare la trasmissione Facile Veloce Ripetibile Belt Tension System SKF Il metodo SKF per supportare la trasmissione Facile Veloce Ripetibile Belt Tension System SKF Una soluzione innovativa per trasmissioni a cinghia È risaputo che le cinghie debbono

Dettagli

ISTITUO TECNICO PER GEOMETRI CORSO SERALE SIRIO BATTIPAGLIA (SA) PROGRAMMAZIONE MODULARE. Prof. Giovanni Lamonaca COMPOSIZIONE DELLA CLASSE

ISTITUO TECNICO PER GEOMETRI CORSO SERALE SIRIO BATTIPAGLIA (SA) PROGRAMMAZIONE MODULARE. Prof. Giovanni Lamonaca COMPOSIZIONE DELLA CLASSE ISTITUO TECNICO PER GEOMETRI CORSO SERALE SIRIO BATTIPAGLIA (SA) anno scolastico 2010-11 PROGRAMMAZIONE MODULARE DISCIPLINA: IMPIANTI CLASSE: III GEOMETRI corso SIRIO ore settimanali 3 Prof. Giovanni Lamonaca

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 3.7 Deformazione plastica LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Macchine per la fucinatura e lo stampaggio LIUC - Ingegneria Gestionale 2 Classificazione Macchine ad energia

Dettagli