IBM DB2 Analytics Accelerator for z/os (IDAA)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IBM DB2 Analytics Accelerator for z/os (IDAA)"

Transcript

1 IBM DB2 Analytics Accelerator for z/os (IDAA) La BI del 201x ha trovato casa Enrico Caraffi Architect IBM Software Group Milano Roma Marzo 2012

2 Agenda Introduzione: Tracce di BI del 201x Architettura DB2 + IDAA Alcuni risultati del beta program DB2 + IDAA internals Proposta: Workload assesment

3 Scenari di Business Intelligence e dintorni Alcune Tracce per agevolare la discussione 3

4 Traccia 1) Lo scisma dell IT C era una volta un sistema IT... Acquire Data Warehouse Information Transform Information OLAP Present Information REPORTS Applicazioni OPERATIONAL APPLICATIONS AND USERS WAREHOUSE LEGACY SOURCES DATA INTEGRATION DATAMARTS REFERENCE DATA MASTER DATA OPERATIONAL ANALYTICAL ENTERPRISE CONTENT DATA 4

5

6 Il costo dello scisma Traccia 1) Lo scisma dell IT Dis-Economie nella gestione di ambienti multi piattaforma Disomogeneità nei processi di Sicurezza, Storage, Schedulazione Limitati Workload management, Monitoraggio, H. Availability Limiti alla possibilità di consolidare l HW Problemi nello spostare i dati da una piattaforma all altra Ritardi di propagazione Inefficienze nello storage Instabilità nelle performance di Rete Difficoltà nel chiudere il ciclo dati-informazioni-decisioni Complicazione nel creare ritorni dalla Bi per il Business di Front-Line Difficoltà nel Certificare i processi e i dati di BI Difficoltà nel credere ai dati da parte degli utenti 6

7 R R O Il costo dello scisma Traccia 1) Lo scisma dell IT Dis-Economie nella gestione di ambienti multi piattaforma $ $ $ Disomogeneità nei processi di Sicurezza, Storage, Schedulazione Limitati Workload management, Monitoraggio, H. Availability Limiti alla possibilità di consolidare l HW Problemi nello spostare i dati da una piattaforma all altra O $ R $ Ritardi di propagazione Inefficienze nello storage Instabilità nelle performance di Rete Difficoltà nel chiudere il ciclo dati-informazioni-decisioni $ $ O $ R Complicazione nel creare ritorni dalla Bi per il Business di Front-Line Difficoltà nel Certificare i processi e i dati di BI Difficoltà nel credere ai dati da parte degli utenti O $ R Mancate opportunità DisEconomie Rischi 7

8 Traccia 2: la Business Intelligence e i suoi utenti Un servizio che porta valore a ciascun utente Numero delle richieste Utenti 1990 Occasionali Board Room Executive KPI dashboard < Decine Manager < Centinaia Analisti del Business Risk Analysis <1, Migliaia Personale a contatto con il cliente (es., Filiale, Centro Servizi, Call Center) Cross Selling n * X Milioni Customers Milioni 8

9 Workload diversificato Gioco di squadra: ad ognuno il suo compito Query più complesse ampie e storicamente profonde DB2 zos IDAA Ottimizzato per accessi puntuali Ottimizzato per processi massivi ottimizzato per accessi concorrenti Ottimizzato per fare scansioni Ottimizzato per Aggregazioni DB2 z/os Utenti della BI Query Ottimizzatore 9 Query più numerose focalizzate in ambiti specifici

10

11

12 Agenda Introduzione: Tracce di BI del 201x Architettura DB2 + IDAA Alcuni risultati del beta program DB2 + IDAA internals Proposta: Workload assesment 12

13 Deep DB2 Integration within zenterprise Applications DBA Tools, z/os Console,... Application Interfaces (standard SQL dialects) Operational Interfaces (e.g. DB2 Commands) DB2 for z/os Data Manager Buffer Manager... IRLM Log Manager IBM DB2 Analytics Accelerator Superior availability reliability, security, Workload management z/os on System z Superior performance on analytic queries Netezza 13

14 Query Execution Flow Faster Answers, Faster Reports Application Interface Optimizer Heartbeat SPU CPU FPGA Memory Application Query execution run-time for queries that cannot be or should not be off-loaded to IDAA IDAA DRDA Requestor SMP Host SPU CPU FPGA Memory SPU CPU FPGA Memory SPU CPU FPGA Memory DB2 for z/os IBM DB2 Analytics Accelerator 14 Heartbeat (DB2 Analytics Accelerator availability and performance indicators) Queries executed without DB2 Analytics Accelerator Queries executed with DB2 Analytics Accelerator

15 DB2 Analytics Accelerator Supportato dalla tecnologia HW e SW Netezza TwinfinTM Comparto Dischi Front End SMP Server Snippet Blades TM (S-Blades, SPUs) 15 Storage incorporato: 8 Comparti con 12 Dischi ciascuno da 3.5 1TB, 7200RPM, SAS (3Gb/s) steaming a max 116MB/s su dati fortemente compressi Esempio: TF12: con 8 comparti 96 HDDs 1/3 dedicati ai dati = 32 TB spazio fisico 1/3 in Mirroring 1/3 per Workspace Ipotizzando una compressione media di 4:1 Ospita 128 TB di dati IDAA Server SQL Compiler, Query Plan, Optimize Administration 2 front/end hosts, IBM 3650M3 clustered active-passive 2 Nehalem-EP Quad-core 2.4GHz per host Processori e Logica di trattamento dati ottimizzati per il Data Base streaming, le aggregazioni, le Join massivamente parallele. In un Case massimo 6+6 Blades Con 1+1 Blade di riserva

16 Asymmetric Massively Parallel Processing Netezza TwinFin Appliance 1 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic SQL SQL Compiler 2 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic Query Plan Execution Engine 3 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic High-speed Loader/Unloader Optimize Admin Front End DBOS 960 High-Performance Database Engine Streaming joins, aggregations, sorts, etc. Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic SMP Host 10 Gigabit Ethernet Massively Parallel Intelligent Storage

17 Asymmetric Massively Parallel Processing Percorso logico della query Netezza TwinFin Appliance SQL SQL Compiler Snippets Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic Query Plan Execution Engine 3 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic High-speed Loader/Unloader Optimize Admin Front End DBOS 960 High-Performance Database Engine Streaming joins, aggregations, sorts, etc. Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic SMP Host 10 Gigabit Ethernet Massively Parallel Intelligent Storage 17

18 Ti Piace vincere facile? Il Field Programmable Gate Array (FPGA) COSA SONO GLI FPGA Circuiti basati su velocissime porte logiche sea of gates riconfigurabili Elaborazione in Streaming molto efficiente La riconfigurazione avviene specificamente per ciascuna query. Anticipa fino al 90% del lavoro solitamente svolto dalla CPU per procurarsi I dati che servono in forma utilizzabile Una soluzione che è stata utilizzata già da 2003 da Netezza. Le performance ottenute con gli FPGA abilitano: migliori livelli di servizio sulle query ad alta I-O & cpu e con tempi molto prevedibili richiedono minore lavoro e risorse niente Indici da definire e manutenere meno memoria cache necessaria non serve precalcolare le MQT o I Cubi

19 The Netezza Secret Sauce select DISTRICT, PRODUCTGRP, sum(revenue) from SALES_DATA where MONTH = ' ' and MARKET = and SPECIALTY = DAIRY' FPGA Core CPU Core Slice of table SALES_DATA (compressed) Uncompress Project Restrict, Visibility Complex Joins, Aggs, etc. 116 MB/Sec Compressi sum(revenue) * fattore di compressione MB di Row Data/Secondo select DISTRICT, PRODUCTGRP, sum(revenue) where MONTH = ' ' and MARKET = and SPECIALTY = DAIRY' 19

20 Asymmetric Massively Parallel Processing Percorso dei dati di risposta alla query Netezza TwinFin Appliance Consolidate 1 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic SQL Compiler 2 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic Query Plan Execution Engine 3 Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic High-speed Loader/Unloader Optimize Admin Front End DBOS 96 High-Performance Database Engine Streaming joins, aggregations, sorts, etc. Logical Processing Unit Processor & streaming DB logic 20 SMP Host 10 Gigabit Ethernet TWF12 Gross Data Scan Speed Massively Parallel Intelligent Storage 464 MB * 8 Core * 12 Blades = 44 GB /Sec 1 TB in 23 sec.

21 Agenda Introduzione: Tracce di BI del 201x Architettura DB2 + IDAA Alcuni risultati del beta program DB2 + IDAA internals Proposta: Workload assesment 21

22 Esperienza Beta Test Ambiente* HW Modello IBM Z196 (definita una partizione con 2 processori) IDAA 12 Blades zos versione 1.12 DB2 versione 9 SW 22 * DB2+IDAA pone come prerequisiti: Hardware IBM z196 o z114 (ultima generazione) Sistema operativo zos dalla V1.12 (anche 1.11 ma con opportune PTF) DB2 V9 o V10

23 Esperienza Beta Test Case test 1 13 mesi di Dati = > 353 GB row data 92,8 GB su IDAA Tasso di compressione 3,8 Tabelle dei Fatti: Tpcl : Milioni di righe Tabelle delle Dimensioni: Altre 12 Tabelle max 114 Mil Rec Case test 2 6 mesi di Dati = >2.867 GB row data 265 GB su IDAA Tasso di compressione 10,8 Tabelle dei Fatti: T20 : Milioni di righe T43 : Milioni di righe Tabelle delle Dimensioni: Altre 15 Tabelle max 10 Mil Rec 23

24 Analisi su casi di test reali 1/4 Query sui dati di 4 mesi circa 1,4 miliardi di record sulla fact table + Tempo di calcolo puro circa 19 secondi + circa 16 secondi di Tempo di rete 24

25 Analisi su casi di test reali 2/4 Query sui dati di 1 mese circa 350 milioni di record sulla fact table - Ricerca molto selettiva dati di un solo cliente

26 Analisi su casi di test reali 2/4 con DB2 Indicizzato Dopo avere definito gli indici del DB2 sullo star schema - L ottimizzatore sa che per una Ricerca molto selettiva - è più veloce con il DB2

27 Analisi su casi di test reali 2/4 con DB2 Indicizzato

28 Performance Outcomes alla fine dei test NOTA DELL AUTORE La comparazione diretta con le tecnologie concorrenti di mercato NON rappresente un benchmark in quanto i dati utilizzati per i test sono IDENTICI ma la parte di benchmark a sinistra risale a fine Tra le 3 tecnologie concorrenti NESSUNA riesce a prevalere per più del 50% delle volte DB2 + IDAA (Sec) 5,89 4,59 0,82 1,70 8,52 13,08 0,39

29 Performance Outcomes alla fine dei test NOTA DELL AUTORE La comparazione diretta con le tecnologie concorrenti di mercato NON rappresente un benchmark in quanto i dati utilizzati per i test sono IDENTICI ma la parte di benchmark a sinistra risale a fine Le tecnologie concorrenti arrivano a occupare 3 ordini di grandezza nella scala logaritmina dei tempi di risposta DB2 + IDAA (Sec) 5,89 4,59 0,82 1,70 8,52 13,08 0,39 DB2 e IDAA contengono la variabilità del response time in 1 ordine di grandezza abbatendo in 2 casi su 7 la bariera del secondo

30 Agenda Introduzione: Tracce di BI del 201x Architettura DB2 + IDAA Alcuni risultati del beta program DB2 + IDAA internals Proposta: Workload assesment 30

31 IBM DB2 Analytics Accelerator Product Components zenterprise Netezza Technology CLIENT OSA-Express3 10 GbE Primary Private Service Network 10Gb Backup Data Studio Foundation IDAA Plug-in BladeCenter Users/ Applications Data Warehouse application DB2 for z/os enabled for IBM DB2 Analytics Accelerator IBM DB2 Analytics Acelerator 31

32 Gestione dei dati nell acceleratore IDAA Alcuni principi: 1. Per potere essere consistenti ed efficienti DB2 e IDAA devono contenere sempre gli stessi dati Questo perchè l organizzazione interna dei dati su DB2 e IDAA è profondamante antitetica E perchè ogni motore deve potere essere indipendente dall altro in tutto 2. Il ruolo di Owner del dato, della sicurezza, Backup, Change ecc.. Rimane il DB2zOS, 3. l IDAA è sempre mediato dal DB2 quindi NON può ricevere direttamente dati da nessun altro Come Funziona: 1. Tutte le funzioni di gestione dei dati e dei metadati su IDAA sono implementate con una serie di stored procedure standard DB2 2. Le Stored procedure sono lanciabili in diversi modi, a seconda della necessità: Sono associate ai tasti disponibili sulla GUI IDAA Studio Possono essere richiamate da JCL zos Possono essere integrate in altri strumenti come ETL e Scripting 32

33 Caricare e allineare I dati nell acceleratore IDAA Ciclo di vita dei dati su IDAA 1.Le tabelle si aggiungono all acceleratore con la SP ACCEL_ADD_TABLES che riceve la lista delle tabelle da portare sull accelelratore 2.I dati si caricano con la SP ACCEL_LOAD_TABLES che riceve la lista delle tabelle o delle partizioni che devono essere rinfrescate 3. Al momento è possibile rinfrescare su IDAA Intere tabelle Singole partizione (solo Partizionamento per Range) Sono supportate la ADD e la ROTATE delle partizioni ma non la ALTER PARTITION RANGE zos IDAA T1 p1 10Gb Blade 1 8 core + 8 FPGA T1 p2 T1 p3 unload unload unload USS pipe USS pipe USS pipe SMP server Blade 2 8 core + 8 FPGA... Blade N 8 core + 8 FPGA 33 Processo di allineamento IDAA 1.Il processo di caricamento dati su IDAA è gestito come stored procedure e si basa sulla Unload DB2 2.Il lavoro viene parallelizzato su più tabelle e su più partizioni con un limite parametrico 3.I dati si riversano dal DB2 a un buffer USS pipe che viene subito letto dall IDAA. 4.Tutti i nodi di lavoro di IDAA partecipano al caricamento dei dati con l efficienza data dagli FPGA 5.Il caricamento non sospende il servizio dell acceleratore sulle query

34 Componenti DB2 influenzate Nuovi Parametri di sistema e Special registers Nuove tabelle/colonne nel catalogo Criteri di Ottimizzazione e di routing Explain delle query con opzioni IDAA Nuovi Comandi DB2 Nuove Stored Procedures specifiche di gestione IDAA 34

35 System parameters ACCEL Possible values: NO, AUTO, COMMAND QUERY_ACCELERATION Sets the initial value for the CURRENT QUERY ACCELERATION special register Possible values: NONE (default), ENABLE and ENABLE WITH FAILBACK Special register CURRENT QUERY ACCELERATION Can be set implicitly by inheriting the value of the system parameter, or Explicitly by SET CURRENT QUERY ACCELERATION Value NONE Description No query is routed to the accelerator ENABLE A query is routed to the accelerator if it satisfies the acceleration criteria. If there is an accelerator failure while running the query, or the accelerator returns an error, DB2 will return a negative SQL code to the application. ENABLE WITH FAILBACK A query is routed to the accelerator if it satisfies the acceleration criteria. Under certain conditions the query will run on DB2 after it fails in the accelerator. In particular, any negative SQLCODE will cause a failback to DB2 during PREPARE or first OPEN. No failback is possible after a successful OPEN of a query. 35

36 Una query viene indirizzata all IDAA se: Arriva come SQL Dinamico Tutte le tabelle referenziate dalla Query devono essere copiate nell acceleratore L SQL non deve contenere le istruzioni unsupported (vedi pagina seguente) La query NON contiene istruzioni di scrittura (es INSERT INTO. SELECT ) Il cursore associato non è definito scrollable o rowset Tutta la query è gestita come una unità atomica e quindi non scindibile: la query girerà per intero sul DB2 o sull accelleratore I singoli query blocks non sono considerati accellerabili Non viene supportato il protocollo privato (già deprecato da DB2 V9) E soprattutto: l esecuzione della query sull IDAA deve essere ritenuta conveniente rispetto alla esecuzione sul DB2 Questa decisione viene assunta nell ottimizzatore 36

37 limitazioni: SQL non accellerabile Non sono ammessi alcuni data types come LOBs, ROWID, XML. Le colonne di questi tipi non verranno portate in IDAA Le query che le utilizzano non sono accellerate, le atre si Non tutte le funzioni del DB2 sono supportate, sono escluse Le funzioni trigonometriche come SIN, COS, TAN. Le funzioni user defined Le funzioni avanzate sulle stringhe come LOCATE, LEFT, OVERLAY. Alcune funzionalità tipicamente OLAP tipo RANK, ROLLUP, CUBE 37

38 Dentro l Ottimizzatore 1/2 Per scegliere a quale percorso instradare la Query l ottimizzatore deve basarsi: sulla query, sulla base dati inferita, Con I dati contenuti nelle tabelle statistiche del catalogo DB2 si posssono avere o stimare: dimensione delle tabelle in input quantità di dati da elaborare dimensione attesa del risultato La regola decisionale è di tipo euristico, ossia è una regola che a fronte di un problema molto complesso deve necessariamente essere veloce da calcolare 38 (1)

39 Dentro l Ottimizzatore 2/2 La regola euristica prevede che una serie di casi rimangano di pertinenza del DB2 core engine piuttosto che nell IDAA, Ad esempio rimangono al DB2 le query: Stimate come molto selettive (tipo OLTP) ad esempio Accessi per campi chiave molto selettivi Accesso a campioni di dati Query completamente prive di funzioni di aggregazione o selezione WHERE, GROUP BY, ORDER BY Nei casi in cui tutte le tabelle referenziate dalla query siano definite di taglia small Il concetto di small viene riferito a un numero minimo di pagine in cui rientra la tabella, normalmente impostato a 50 Si tratta di un parametro modificabile, il valore -1 fa saltare questo controllo Nei casi in cui si stimi che la query produca un risultato potenzialmente large allora la query viene lasciata al db2 Anche il concetto di Large è affidato a un parametro legato al numero di righe Si tratta di un parametro modificabile, il valore -1 fa saltare questo controllo 39

40 Agenda Introduzione: Tracce di BI del 201x Architettura DB2 + IDAA Alcuni risultati del beta program DB2 + IDAA internals Proposta: Workload assesment 40

41 Quick Workload Test Customer Collecting information from dynamic statement cache, supported by stepby-step instruction and REXX script (small effort for customer) Uploading compressed file (up to some MB) to IBM FTP server Report for a first assessment: Acceleration potential for Queries Estimated time CP cost IBM / Center of Excellence Importing data into local database Quick analysis based on known DB2 Analytics Accelerator capabilities Customer Database Documentation and REXX procedure Data package (mainly unload data sets) Pre-process and load IBM lab Database Quick Workload Test Tool Report Assessment 41

42 approfondimenti Workload Analysis - Step 1: Activate Dynamic Statement Cache - Step 2: Activate relevant IFCIDs 316, 317, Step 3: Create objects for collecting workload information - Step 4: Collect workload information from Dynamic Statement Cache (EXPLAIN STMT CACHE) --> popola la tabella DSN_STATEMENT_CACHE_TABLE - Step 5: Explain degli Stmt scaricati nella tabella DSN_STATEMENT_CACHE_TABLE - Step 6: Unload workload, explain and catalog information su data set - Step 7: Prepare tersed datasets for sending - Step 8: Send Unload files to IBM Boeblingen DWHz CoE 42

43

44

45 contatti - per i prossimi passi Se sai già come DB2 e IDAA possono portare valore alla tua azienda.. Spiegacelo! strada facendo abbiamo conosciuto altri clienti che hanno avuto idee interessanti Se non ne sei sicuro? Noi alcune idee le porta IBM, il valore sicuramente esite, e vorremmo provare scoprirlo assieme. Iniziando dalla Workload Analysis che si può fare anche sul DB2 in V8 Team Commerciale Information Management su zos Angela Ascione (Centro-Sud) Elisabetta Curci (Nord) Team Tecnico IDAA Mario Biffi Enrico Caraffi Massimiliano Castellini Paola Zornig

46 46 IBM Confidential

47 IDAA Preserves DB2 Key Value Propositions DB2 continues to own data (both OLTP and DW) Access to data (authorization, privileges, ) Data consistency and integrity (backup, recovery, ) Enables extending System z QoS characteristics to BI/DW data as well Applications access data (both OLTP and DW) only through DB2 DB2 controls whether to execute query in DB2 mainline or route to IDAA DB2 returns results directly to the calling application Enables mixed workloads and selection of optimal access path (within DB2 mainline or IDAA) depending on access pattern IDAA continues to be implemented as DB2 internal component DB2 provides key IDAA status and performance indicators as well as typical administration tasks by standard DB2 interfaces and means No direct access (log-on) to IDAA Enables operational cost reduction through skills, tools and processes consolidation 47

48 IDAA Administrative Stored Procedures ACCEL_ADD_ACCELERATOR Pairing an accelerator to a DB2 subsystem ACCEL_TEST_CONNECTION Check of the connectivity from DB2 procedures to the accelerator ACCEL_REMOVE_ACCELERATOR Removing an accelerator from a DB2 subsystem and cleanup resources on accelerator ACCEL_UPDATE_CREDENTIALS ACCEL_ADD_TABLES Renewing the credentials (authentication token) in the accelerator Add a set of tables to the accelerator ACCEL_ALTER_TABLES Alter table definitions for a set of tables on the accelerator (only distribution and organizing keys) ACCEL_REMOVE_TABLES ACCEL_GET_TABLES_INFO ACCEL_LOAD_TABLES ACCEL_SET_TABLES_ACCELERATION Remove a set of tables from the accelerator List set of tables on the accelerator together with detail information Load data from DB2 into a set of tables on the accelerator Enable or disable a set of tables for query off-loading ACCEL_CONTROL_ACCELERATOR Controlling the accelerator tracing, collecting trace and detail of the accelerator (software level etc.) ACCEL_UPDATE_SOFTWARE Update software on the accelerator (transfer versioned software packages or apply an already transferred package, new: also list software both on z/os and accelerator side) ACCEL_GET_QUERY_DETAILS Retrieve statement text and query plan for a running or completed Netezza query ACCEL_GET_QUERY_EXPLAIN Generate and retrieve Netezza explain output for a query explained by DB2 48 ACCEL_GET_QUERIES Retrieve active and/or history query information from accelerator

49 EXPLAIN DB2 EXPLAIN function is enhanced to provide basic information about accelerator usage Whether query qualifies for acceleration and, if not, why The access path details associated with the query execution by Netezza are provided independently of DB2 EXPLAIN by the IDAA Studio. For each query (irrespective of the number of query blocks) a row is inserted in the following tables: in both PLAN_TABLE and DSN_QUERYINFO_TABLE, if the query is re-routed PLAN_TABLE's ACCESSTYPE column is set to a value of 'A' DSN_QUERYINFO_TABLE's QI_DATA column shows the converted query text in DSN_QUERYINFO_TABLE only, if the query is not re-routed REASON_CODE and QI_DATA columns provide details Note that the EXPLAIN tables can be populated with above described information even if there is no accelerator connected to DB2 Specifying EXPLAINONLY on START ACCEL command does not establish any communications with an actual accelerator, but enables DB2 to consider its presence in the access path selection process 49

50 DSN_QUERYINFO_TABLE Column Name Column Contents QUERYNO The statement identification, the same value as in PLAN_TABLE. Use it with EXPLAIN_TIME to correlate DSN_QUERYINFO_TABLE and PLAN_TABLE QBLOCKNO QINAME1 QINAME2 APPLNAME If REASON_CODE = 0, the name of the accelerator If REASON_CODE = 0, the location of the accelerator The name of the application plan for the row. Applies only to embedded EXPLAIN statements that are executed from a plan or to statements that are explained when binding a plan. A blank indicates that the column is not applicable. PROGNAME The name of the program or package containing the statement being explained. Applies only to embedded EXPLAIN statements and to statements explained as the result of binding a plan or package. A blank indicates that the column is not applicable. VERSION The version identifier for the package. Applies only to an embedded EXPLAIN statement executed from a package or to a statement that is explained when binding a package. A blank indicates that the column is not applicable. COLLID GROUP_MEMBER SECTNOI The collection ID for the package. Applies only to an embedded EXPLAIN statement that is executed from a package or to a statement that is explained when binding a package. A blank indicates that the column is not applicable. The member name of the DB2 that executed EXPLAIN. The column is blank for non-data sharing. The section number of the statement. SEQNO EXPLAIN_TIME The time at which the statement is processed. This time is the same as the BIND_TIME column in PLAN_TABLE. TYPE 'A' identifies a query that is considered for acceleration. REASON_CODE identifies if the query qualifies for acceleration or not. REASON_CODE If 0, the query qualifies for acceleration. Otherwise, the query cannot be accelerated. More details on the next chart. QI_DATA If REASON_CODE = 0, the text of the converted SQL statement (sent to IDAA). Otherwise, the description of the reason for not qualifying for acceleration SERVICE_INFO IBM internal use only 50 QB_INFO_ROWID IBM internal use only

51 Value Description 0 Query qualifies for acceleration 1 No active accelerator was found when EXPLAIN was executed. 2 The special register CURRENT QUERY ACCELERATION is set to NONE. 3 The query is a DB2 short running query or re-routing to the accelerator is not considered advantageous. 4 The query is not read-only 5 The query is running under the private protocol. 6 The cursor is defined as scrollable or rowset cursor. 7 The query refers to multiple encoding schemes. 8 The query FROM clause specifies a data-change-table-reference. 9 The query contains a correlated table expression. 10 The query contains a common table expression reference. 11 The query contains an unsupported expression. QI_DATA contains the expression text. 12 The query references table table-name that is either not defined in accelerator, or the table is defined, but is not enabled for query re-routing. 13 The accelerator accelerator-name containing the tables of the query is not started. 14 The column column-name referenced in the query is altered in DB2 after the data is loaded in the accelerator through 999 IBM internal use

52 Connectivity Options Multiple DB2 systems can connect to a single IDAA DB2 IDAA DB2 A single DB2 system can connect to multiple IDAAs IDAA DB2 IDAA Multiple DB2 systems can connect to multiple IDAAs DB2 IDAA IDAA DB2 Better utilization of IDAA resources Scalability High availability Full flexibility for DB2 systems: residing in the same LPAR residing in different LPARs residing in different CECs being independent (non-data sharing) belonging to the same data sharing group belonging to different data sharing groups 52

DB2 User Group Italia

DB2 User Group Italia Smarter Journal in UBIss L'Acceleratore DB2 é per analytics...ma non solo Mauro Contessa UBISS DIVISIONE SISTEMI INFORMATIVI Milano, 9 aprile 2013 2 AGENDA Descrizione Ambiente UBIss Cosa è IBM DB2 Analytics

Dettagli

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma 1 Che cosa è SADAS SADAS è un DBMS column-based progettato in modo specifico per ottenere grandi performance nell interrogazione di archivi statici di grandi dimensioni (analisi data warehouse, OLAP).

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Introduzione Kerberos. Orazio Battaglia

Introduzione Kerberos. Orazio Battaglia Orazio Battaglia Il protocollo Kerberos è stato sviluppato dal MIT (Massachusetts Institute of Tecnology) Iniziato a sviluppare negli anni 80 è stato rilasciato come Open Source nel 1987 ed è diventato

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Alfonso Ponticelli. Soluzioni Tivoli di Security Information and Event Management

Alfonso Ponticelli. Soluzioni Tivoli di Security Information and Event Management Alfonso Ponticelli Soluzioni Tivoli di Security Information and Event Management Compliance and Security secondo IBM Gestione delle identità e controllo degli accessi alle risorse aziendali: le soluzioni

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Dynamic Warehousing: la tecnologia a supporto della Business Intelligence 2.0. Giulia Caliari Software IT Architect

Dynamic Warehousing: la tecnologia a supporto della Business Intelligence 2.0. Giulia Caliari Software IT Architect Dynamic Warehousing: la tecnologia a supporto della Business Intelligence 2.0 Giulia Caliari Software IT Architect Business Intelligence: la nuova generazione Infrastruttura Flessibilità e rapidità di

Dettagli

Scenari evolutivi nei sistemi e nella tecnologia e loro impatti sui CED e sui loro consumi energetici

Scenari evolutivi nei sistemi e nella tecnologia e loro impatti sui CED e sui loro consumi energetici Scenari evolutivi nei sistemi e nella tecnologia e loro impatti sui CED e sui loro consumi energetici (relazione per convegno ISTUD) Fabrizio Renzi Direttore tecnico, area sistemi IBM Italia Fabrizio_renzi@it.ibm.com

Dettagli

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla 1. Which are three reasons a company may choose Linux over Windows as an operating system? (Choose three.)? a) It

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Data Warehousing e Data Mining

Data Warehousing e Data Mining Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Sistemi e Informatica A.A. 2011-2012 I primi passi Data Warehousing e Data Mining Parte 2 Docente: Alessandro Gori a.gori@unifi.it OLTP vs. OLAP OLTP vs.

Dettagli

Debtags. Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini enrico@debian.org

Debtags. Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini enrico@debian.org Debtags Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini (enrico@debian.org) 1/14 Fondazioni teoretiche Classificazione a Faccette (sfaccettature) Scoperte del cognitivismo (capacità

Dettagli

Introduzione all ambiente di sviluppo

Introduzione all ambiente di sviluppo Laboratorio II Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio II. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Introduzione all ambiente di sviluppo Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Corso Base. Lezione 6. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini

Corso Base. Lezione 6. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Corso Base Lezione 6 Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Database SQLite (1/2) Android provides full support for SQLite databases. Any databases you create will be accessible by name to any class in

Dettagli

RenderCAD S.r.l. Formazione

RenderCAD S.r.l. Formazione Descrizione In questo corso viene descritto PL/SQL e vengono illustrati i vantaggi derivanti dall'uso di questo potente linguaggio di programmazione. Viene spiegato come creare blocchi di codice PL/SQL

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

CCTV DIVISION GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DELL IP STATICO SU SISTEMI TVCC QUICK GUIDE FOR STATIC IP CONFIGURATION ABOUT CCTV SYSTEM

CCTV DIVISION GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DELL IP STATICO SU SISTEMI TVCC QUICK GUIDE FOR STATIC IP CONFIGURATION ABOUT CCTV SYSTEM CCTV DIVISION GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DELL IP STATICO SU SISTEMI TVCC QUICK GUIDE FOR STATIC IP CONFIGURATION ABOUT CCTV SYSTEM ITALIANO Principali Step per la configurazione I dispositivi di

Dettagli

The ultimate guide of: Mac OS X Snow Leopard, Informix, PHP 5.3 & PDO

The ultimate guide of: Mac OS X Snow Leopard, Informix, PHP 5.3 & PDO The ultimate guide of: Mac OS X Snow Leopard, Informix, PHP 5.3 & PDO 1. Introduzione Nel mio ultimo articolo Mac OS X Snow Leopard: Informix IDS 11.5 + PHP 5.3 (Musarra, 2009) è stato spiegato come installare

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

La piattaforma Oracle10g per la Continuita Operativa

La piattaforma Oracle10g per la Continuita Operativa La piattaforma Oracle10g per la Continuita Operativa Roma, 10 maggio 2006 Alfredo Valenza Principal Sales Consultant - Oracle Italia alfredo.valenza@oracle.com Cause di un disastro 3% 18% 18% 4% 14% 4%

Dettagli

Loredana Sales IBM IOD Centre of Excellence

Loredana Sales IBM IOD Centre of Excellence Loredana Sales IBM IOD Centre of Excellence IBM è impegnata nel portare intelligenza nelle utility per ottimizzare la rete e ridurre i costi per i clienti coordinando l installazione di 7 degli 11 sistemi

Dettagli

Bozza Guida ufficiale vs 1.0

Bozza Guida ufficiale vs 1.0 Bozza Guida ufficiale vs 1.0 Caratteristiche del software Videocopen è un software open source di videoconferenza. Sviluppato in php per la parte web e macromedia flash per la videoconferenza, sfrutta

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

IBM Power Systems e IBM i: evoluzione e innovazione. Nicoletta Bernasconi Product Manager Power i IBM Italia nicoletta_bernasconi@it.ibm.

IBM Power Systems e IBM i: evoluzione e innovazione. Nicoletta Bernasconi Product Manager Power i IBM Italia nicoletta_bernasconi@it.ibm. e IBM i: evoluzione e innovazione Nicoletta Bernasconi Product Manager Power i IBM Italia nicoletta_bernasconi@it.ibm.com 1 IBM Power Systems e IBM i Power i: un eccellenza italiana e mondiale - 240.000

Dettagli

MS SQL SERVER 2005 - UPGRADING TO MICROSOFT SQL SERVER 2005

MS SQL SERVER 2005 - UPGRADING TO MICROSOFT SQL SERVER 2005 MS SQL SERVER 2005 - UPGRADING TO MICROSOFT SQL SERVER 2005 UN BUON MOTIVO PER [cod. E316] Lo scopo di questo corso non MOC è fornire ai database professionals che lavorano in realtà di tipo enterprise

Dettagli

Architettura di MS SQL Server. SQL Server Architecture. Campi di Applicazione. OLTP (online transaction processing)

Architettura di MS SQL Server. SQL Server Architecture. Campi di Applicazione. OLTP (online transaction processing) Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Complementi di Informatica Architettura di MS SQL Server Prof. Pasquale Basile pabasile@unina.it

Dettagli

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Obiettivi. Presentare l evoluzione dei sistemi informativi: da supporto alla operatività a supporto al momento decisionale Definire

Dettagli

Data warehousing Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011

Data warehousing Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011 Data warehousing Introduzione A partire dagli anni novanta è risultato chiaro che i database per i DSS e le analisi di business intelligence vanno separati da quelli operazionali. In questa lezione vedremo

Dettagli

Data Warehousing. Esercitazione 1

Data Warehousing. Esercitazione 1 Esercitazione 1 IBM DB2 UDB DB2 Universal Database Suite di strumenti per la gestione dei dati Funzioni avanzate per soluzioni business intelligence Dispone di strumenti di sviluppo del data warehouse

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED

CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED REGOLAMENTO Luglio 2009 1 1. INTRODUZIONE Sardegna Ricerche, nell ambito delle attività previste dal pacchetto localizzativo offerto alle imprese del parco e

Dettagli

Esercitazione 5 DB2 Cataloghi e Indici

Esercitazione 5 DB2 Cataloghi e Indici Esercitazione 5 DB2 Cataloghi e Indici Sistemi Informativi L-B Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-b/ Versione elettronica: esercitazione5.pdf Cataloghi di sistema Sono insieme

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

Progettare, installare e configurare MySQL Cluster

Progettare, installare e configurare MySQL Cluster Progettare, installare e configurare MySQL Cluster Mirko Conte, System Architect MySQL Tech Tour Rome, 29 aprile 2015 direzione e sede legale via campanini 6 20124 milano tel: +39 02/66.732.1 fax: +39

Dettagli

Decomponibilità dei sistemi software

Decomponibilità dei sistemi software Decomponibilità dei sistemi software 1 Componenti di un Sistema Software Un sistema software può essere visto come composto da tre principali tipi di i Componenti dell Interfaccia utente ( s) - costituiti

Dettagli

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia SOA/EDA Composite Apps Software + Services Esercizio EAI Integrazione Punto-a-Punto Web services Consolidamento dell Infrastruttira Razionalizzazione

Dettagli

The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015. L'Antipasto 11 Marzo

The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015. L'Antipasto 11 Marzo The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015 L'Antipasto 11 Marzo Riepilogo della puntata precedente ##################### Avviamo la macchina virtuale #####################

Dettagli

FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide

FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide 12 MAR 2009 FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide 1 FTP NAV Borsa Italiana Lodon Stock Exchange Group Sommario - Contents Introduzione - Introduction... 3 Specifiche Tecniche Technical Specifications...

Dettagli

Basi di dati (8) Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: trigger e cursori (1.

Basi di dati (8) Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: trigger e cursori (1. Università di Modena e Reggio Emilia Basi di dati (8) Docente: andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: trigger e cursori (1.1) 1 Panoramica Trigger Creazione Tipi di trigger Tabelle inserted/deleted Esempi

Dettagli

Riccardo Paganelli Analisi, Reporting, Dashboard, Scorecard per prendere le migliori decisioni: Cognos 8 BI

Riccardo Paganelli Analisi, Reporting, Dashboard, Scorecard per prendere le migliori decisioni: Cognos 8 BI Riccardo Paganelli Analisi, Reporting, Dashboard, Scorecard per prendere le migliori decisioni: Cognos 8 BI Information On Demand Business Optimization Strumenti per comprendere meglio le informazioni

Dettagli

IBM System i5 520 Express

IBM System i5 520 Express Un unico sistema adatto a qualsiasi applicazione, con eccezionale rapporto prezzo/prestazioni IBM System i5 520 Express Caratteristiche principali Sistema operativo, database e Funzioni integrate di tool

Dettagli

Oracle: "La macchina delle stelle"

Oracle: La macchina delle stelle Oracle: "La macchina delle stelle" Ezio Caudera Giorgio Papalettera Oracle Italy 1 Oracle & INAF: Mission Oracle collabora da anni con la comunità scientifica di INAF e i suoi partner e, negli ultimi 5,

Dettagli

LabMecFit. versione beta. by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma

LabMecFit. versione beta. by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma LabMecFit versione beta by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma LabMecFit è un programma che permette di elaborare i dati prodotti da DataStudio. I dati devono essere salvati da DataStudio

Dettagli

S P A P Bus Bu in s e in s e s s s O n O e n 9 e.0 9 p.0 e p r e r S A S P A P HAN HA A Gennaio 2014

S P A P Bus Bu in s e in s e s s s O n O e n 9 e.0 9 p.0 e p r e r S A S P A P HAN HA A Gennaio 2014 SAP Business One 9.0 per SAP HANA High Performance Analytical Appliance I progressi nella tecnologia HW hanno permesso di ripensare radicalmente la progettazione dei data base per servire al meglio le

Dettagli

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD Utilizzare il NetBeans GUI Builder Dott. Ing. M. Banci, PhD Lavorare con i Beans Queste slide ci guidano nel processo di creazione di un bean pattern nel progetto NetBeans 15 Giugno 2007 Esercitazione

Dettagli

Stored Procedures. Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma

Stored Procedures. Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Stored Procedures Massimo Mecella Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Stored Procedure e User Defined

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

Strumenti di Migrazione, Testing Applicativo e Infrastrutturale

Strumenti di Migrazione, Testing Applicativo e Infrastrutturale Strumenti di Migrazione, Testing Applicativo e Infrastrutturale Domenico Fortunato Oracle System and Application Management (SAM) Specialist domenico.fortunato@oracle.com Application

Dettagli

Alfonso Ponticelli Una gestione ottimale delle utenze privilegiate

Alfonso Ponticelli Una gestione ottimale delle utenze privilegiate Alfonso Ponticelli Una gestione ottimale delle utenze privilegiate Log Management: necessita un approccio strutturato e consistente 1. Configurare i sistemi per generare eventi definire la tipologia di

Dettagli

True CMS USER MANUAL

True CMS USER MANUAL DIGIVISION srl - Viale Piave 3-20129 MILANO Italy telefono ++39 02 7600 7932 - fax ++39 02 7601 6305 Ufficio vendite e-mail: vendite@digivision.it Supporto tecnico e-mail: lab@digivision.it True CMS USER

Dettagli

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection CMDB Open Source Tool Selection Table of Contents BPM Space 3 itop 5 One CMDB 6 i-doit 7 CMDBuild 8 Rapid OSS 10 ECDB 11 Page 2 Tutti i marchi riportati sono marchi registrati e appartengono ai loro rispettivi

Dettagli

Agenda. Coraggio, Innovazione, Agilità. Breve introduzione Società Nuovo Data Center - Diesel Sicurezza IT Sicurezza "virtualizzata" In futuro

Agenda. Coraggio, Innovazione, Agilità. Breve introduzione Società Nuovo Data Center - Diesel Sicurezza IT Sicurezza virtualizzata In futuro Agenda Breve introduzione Società Nuovo Data Center - Diesel Sicurezza IT Sicurezza "virtualizzata" In futuro Chi siamo? Miriade Spa Cosa facciamo? Data Mining, Sicurezza, DBA, Sviluppo Con chi collaboriamo?

Dettagli

La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia

La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia Le aziende sono sotto pressione Le aziende sentono la pressante

Dettagli

EDI Manuale Sistemista. EDI Manuale Sistemista

EDI Manuale Sistemista. EDI Manuale Sistemista EDI Manuale Sistemista Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 12 Versione 44 del 11/11/2011 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3 5 Introduzione

Dettagli

Power = i + p. Introducing IBM Power Systems. Maurizio Ferrarini. Sarezzo, 24 settembre 2008

Power = i + p. Introducing IBM Power Systems. Maurizio Ferrarini. Sarezzo, 24 settembre 2008 Introducing IBM Power Systems Maurizio Ferrarini Sarezzo, 24 settembre 2008 First of a New generation of Power servers i515 i525 i550 i570 i595 System i BladeCenter JS12/JS22 Power 520 Power 550 Power

Dettagli

SQL Server. SQL server e un RDBMS di tipo client/server che utilizza Transact-SQL per gestire la comunicazione fra un client e SQL Server

SQL Server. SQL server e un RDBMS di tipo client/server che utilizza Transact-SQL per gestire la comunicazione fra un client e SQL Server SQL Server 7.0 1 SQL Server SQL server e un RDBMS di tipo client/server che utilizza Transact-SQL per gestire la comunicazione fra un client e SQL Server 2 Strumenti per la gestione Enterprise Manager

Dettagli

Tutto il VoIP in 45 minuti!! Giuseppe Tetti. Ambiente Demo. VoIP IP PBX SIP

Tutto il VoIP in 45 minuti!! Giuseppe Tetti. Ambiente Demo. VoIP IP PBX SIP Tutto il in 45 minuti!! Giuseppe Tetti Ambiente Demo 1 Ambiente Demo Ambiente Demo 2 Ambiente Demo ATA Ambiente Demo Internet ATA 3 Ambiente Demo Internet ATA Rete Telefonica pubblica Ambiente Demo Internet

Dettagli

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007 Data warehousing Introduzione A partire dalla metà degli anni novanta è risultato chiaro che i database per i DSS e le analisi di business intelligence vanno separati da quelli operazionali. In questa

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto. Anselmo Marmonti SAS

Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto. Anselmo Marmonti SAS Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto Anselmo Marmonti SAS Agenda Premessa Evoluzione delle tematiche implementative di Basilea 2 Internal Rating

Dettagli

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione Allegato 2 TRACCIATO DATI PER ANAGRAFICHE TITOLI INTERMEDIARI Per uniformare l invio delle informazioni sui titoli trattati presso gli internalizzatori sistematici si propone l invio di un file in formato

Dettagli

Il BACKUP è disponibile in http://www.dbgroup.unimo.it/sia/esercizio_21_novembre_2013/esercizio_21_novembre_2013.bak

Il BACKUP è disponibile in http://www.dbgroup.unimo.it/sia/esercizio_21_novembre_2013/esercizio_21_novembre_2013.bak ESEMPIO DELLE VENDITE: MISURE ED AGGREGABILITA E l esempio discusso nelle dispense è Dispense : http://www.dbgroup.unimo.it/sia/sia_2014_progettazionediundw_misure.pdf esteso e dettagliato. Il BACKUP è

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Guida passo per passo.

Guida passo per passo. Guida passo per passo. Migrazione di database usando Wizard, Studio e Commander. Basata sulla migrazione da Oracle a PostrgreSQL (Greenplum) Versione 1.0 Copyright 1999-2013 Ispirer Systems Ltd. Ispirer

Dettagli

Open Database Connettivity (ODBC) Integrazione web-dbms. Open Database Connectivity (ODBC) Open Database Connectivity (ODBC)

Open Database Connettivity (ODBC) Integrazione web-dbms. Open Database Connectivity (ODBC) Open Database Connectivity (ODBC) The image cannot be displayed. Your computer may not have enough memory to open the image, or the image may have been corrupted. Restart your computer, and then open the file again. If the red x still

Dettagli

L architettura dell appliance Netezza WHITE PAPER

L architettura dell appliance Netezza WHITE PAPER L architettura dell appliance Netezza WHITE PAPER Introduzione In qualsiasi impresa, il successo dipende dalla possibilità di disporre delle informazioni migliori in tempo utile per prendere decisioni

Dettagli

How to use the WPA2 encrypted connection

How to use the WPA2 encrypted connection How to use the WPA2 encrypted connection At every Alohawifi hotspot you can use the WPA2 Enterprise encrypted connection (the highest security standard for wireless networks nowadays available) simply

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE

BUSINESS INTELLIGENCE BUSINESS INTELLIGENCE MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ La Piattaforma Microsoft per l Enterprise Data Management Febbraio 2004 INDICE BUSINESS INTELLIGENCE

Dettagli

Indice. Introduzione Scopi del libro Lavorare con il database di esempio Organizzazione del libro Convenzioni utilizzate in questo libro

Indice. Introduzione Scopi del libro Lavorare con il database di esempio Organizzazione del libro Convenzioni utilizzate in questo libro Indice Introduzione Scopi del libro Lavorare con il database di esempio Organizzazione del libro Convenzioni utilizzate in questo libro XVII XVII XVIII XIX XXIII PARTE PRIMA SQL Server: Concetti di base

Dettagli

NETEZZA APPLIANCE. Danilo De Benedictis danilode@gmail.com NETEZZA DEVELOPMENT

NETEZZA APPLIANCE. Danilo De Benedictis danilode@gmail.com NETEZZA DEVELOPMENT NETEZZA APPLIANCE Danilo De Benedictis danilode@gmail.com NETEZZA DEVELOPMENT NETEZZA DEVELOPMENT STORED PROCEDURES ANALYTIC FUNCTIONS NETEZZA DEVELOPMENT STORED PROCEDURES STORED PROCEDURES Definizione:

Dettagli

Formazione Personale Applicativo in ambiente COBOL (IBM e Microfocus)-CICS-SQL Piattaforma AIX Linux - Oracle

Formazione Personale Applicativo in ambiente COBOL (IBM e Microfocus)-CICS-SQL Piattaforma AIX Linux - Oracle cprs*nixcobolopen Formazione Personale Applicativo Pag 1 di 13 Formazione Personale Applicativo in ambiente COBOL (IBM e Microfocus)-CICS-SQL Piattaforma AIX Linux - Oracle Obiettivo: Figure interessate

Dettagli

Corso: C/Side Solution Development in Microsoft Dynamics NAV 2013 Codice PCSNET: MDYN-48 Cod. Vendor: 80437 Durata: 5

Corso: C/Side Solution Development in Microsoft Dynamics NAV 2013 Codice PCSNET: MDYN-48 Cod. Vendor: 80437 Durata: 5 Corso: C/Side Solution Development in Microsoft Dynamics NAV 2013 Codice PCSNET: MDYN-48 Cod. Vendor: 80437 Durata: 5 Obiettivi Spiegare i diversi tipi di tabelle e le loro caratteristiche. Presentare

Dettagli

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Nicoletta Barbaro 4C Mercurio TRACCIA DEL PROBLEMA: RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Un'azienda che distribuisce film in formato dvd chiede ad una software house(4c mercurio)

Dettagli

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali INTRODUZIONE Il RDBMS MySQL, oltre a fornire un applicazione che abbia un interfaccia user-friendly, ha a disposizione anche un altro client, che svolge

Dettagli

zpcr in practice Fabio Massimo Ottaviani (fabio.ottaviani@epvtech.com) EPV

zpcr in practice Fabio Massimo Ottaviani (fabio.ottaviani@epvtech.com) EPV zpcr in practice Fabio Massimo Ottaviani (fabio.ottaviani@epvtech.com) EPV CMG-Italia Associazione senza fini di lucro, attiva dal 1986 (XXI Convegno Annuale a Milano l 8 maggio) focalizzata su: scambio

Dettagli

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Contenimento dei costi di gestione Acquisizioni/ merge Rafforzare la relazione con

Dettagli

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf Il sistema IBM DB2 Sistemi Informativi T Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf IBM DB2 Il DBMS relazionale IBM DB2 è il prodotto di punta dell IBM per la gestione di basi di dati relazionali

Dettagli

IBM Green Data Center

IBM Green Data Center IBM Green Data Center Mauro Bonfanti Director of Tivoli Software Italy www.ibm.com/green Milano, 17/02/2009 Partiamo da qui... L efficienza Energetica è una issue globale con impatti significativi oggi

Dettagli

MS WINDOWS VISTA - DEPLOYING AND MANAGING THE MICROSOFT DESKTOP OPTIMIZATION PACKS

MS WINDOWS VISTA - DEPLOYING AND MANAGING THE MICROSOFT DESKTOP OPTIMIZATION PACKS MS WINDOWS VISTA - DEPLOYING AND MANAGING THE MICROSOFT DESKTOP OPTIMIZATION PACKS UN BUON MOTIVO PER [cod. E405] L obiettivo del Corso è fornire ai partecipanti la preparazione e le competenze necessarie

Dettagli

Introduzione ad OLAP (On-Line Analytical Processing)

Introduzione ad OLAP (On-Line Analytical Processing) Introduzione ad OLAP (On-Line Analytical Processing) Metodi e Modelli per il Supporto alle Decisioni 2002 Dipartimento di Informatica Sistemistica e Telematica (Dist) Il termine OLAP e l acronimo di On-Line

Dettagli

Lezione 4 Workload Characterization Processo che descrive con precisione il workload globale del sistema in termini delle sue componenti principali Ciascun componente a sua volta è decomposto in termini

Dettagli

SHAREPOINT INCOMING E-MAIL. Configurazione base

SHAREPOINT INCOMING E-MAIL. Configurazione base SHAREPOINT INCOMING E-MAIL Configurazione base Versione 1.0 14/11/2011 Green Team Società Cooperativa Via della Liberazione 6/c 40128 Bologna tel 051 199 351 50 fax 051 05 440 38 Documento redatto da:

Dettagli

Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati

Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati Esercitazione di Laboratorio N. 4 L esercitazione consiste nel progettare un data warehouse che permetta di gestire la problematica illustrata nei punti seguenti,

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

Analisi dei punti funzione

Analisi dei punti funzione Analisi dei punti funzione FPA è un metodo per suddividere i sistemi in componenti più piccole in modo che questi possano essere capiti e analizzati meglio I punti funzione sono un tipo di misura funzionale,

Dettagli

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB)

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DB2Presentazione2009.pdf Sistemi Informativi L-A DB2 Universal

Dettagli

Monitoraggio e performance: il ruolo del DBA manager e gli strumenti a supporto

Monitoraggio e performance: il ruolo del DBA manager e gli strumenti a supporto Denis Monari Monitoraggio e performance: il ruolo del DBA manager e gli strumenti a supporto Cinisello Balsamo, 26 novembre 2013 AGENDA Performance, servizi e risorse Tre scenari a crescente complessità

Dettagli

Architettura Connettore Alfresco Share

Architettura Connettore Alfresco Share Direzione Sistemi Informativi Portale e Orientamento Allegato n. 2 al Capitolato Tecnico Indice Architettura Connettore Alfresco Share 1. Architettura del Connettore... 3 1.1 Componente ESB... 4 1.2 COMPONENTE

Dettagli

IP TV and Internet TV

IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 1 IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 2 IP TV and Internet TV IPTV (Internet Protocol Television) is the service provided by a system for the distribution of digital

Dettagli

Cloud Amazon S3 e EC2 - Evidenze a un anno dall introduzione. Marzo 2010

Cloud Amazon S3 e EC2 - Evidenze a un anno dall introduzione. Marzo 2010 Cloud Amazon S3 e EC2 - Evidenze a un anno dall introduzione Marzo 2010 Agenda Amazon S3 Amazon EC2 Casi d uso reale in Zero9 Conclusioni page 2 Amazon S3 Amazon Simple Storage Service (S3) è una soluzione

Dettagli

NETEZZA APPLIANCE. Danilo De Benedictis danilode@gmail.com ARCHITETTURA

NETEZZA APPLIANCE. Danilo De Benedictis danilode@gmail.com ARCHITETTURA NETEZZA APPLIANCE Danilo De Benedictis danilode@gmail.com ARCHITETTURA FAST BUSINESS DECISIONS Obiettivo primario delle Aziende: compiere decisioni di business in tempo veloce Nasce la Business Intelligence

Dettagli

Data warehouse in Oracle

Data warehouse in Oracle Data warehouse in Oracle Viste materializzate ed estensioni al linguaggio i SQL per l analisi li i dei dati presenti nei data warehouse Estensioni al linguaggio SQL per l analisi dei dati presenti nei

Dettagli

Formazione Personale Applicativo in ambiente COBOL-CICS-SQL Piattaforma IBM Z-Series, OS/390, MVS

Formazione Personale Applicativo in ambiente COBOL-CICS-SQL Piattaforma IBM Z-Series, OS/390, MVS Pag 1 di 17 Formazione Personale in ambiente COBOL-CICS-SQL Piattaforma IBM Z-Series, OS/390, MVS Obiettivo: Figure interessate Durata Durata Lezione Formare Programmatori e Analisti per la piattaforma

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS 1. Ambiente di sviluppo Sono stati analizzati diversi linguaggi e framework differenti utilizzabili per implementare i WebServices ONVIF. Il risultato

Dettagli