CONTRATTO INDIVIDUALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA NELLA FORMA DEL TELELAVORO DOMICILIARE I.N.P.S. Sede di.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTRATTO INDIVIDUALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA NELLA FORMA DEL TELELAVORO DOMICILIARE I.N.P.S. Sede di."

Transcript

1 CONTRATTO INDIVIDUALE PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA NELLA FORMA DEL TELELAVORO DOMICILIARE I.N.P.S. Sede di. Con la presente scrittura privata, che si redige in duplice originale, fra: la Sede INPS di.., rappresentata dal Dr.. e il dipendente. nato/a a. il., matricola n in servizio presso la predetta struttura con la posizione ordinamentale. si conviene e si stipula quanto segue 1. Il presente contratto viene redatto secondo le modalità e nel rispetto di quanto previsto dall art. 34 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro del personale non dirigente degli enti pubblici non economici del 14/2/2001 ad integrazione del CCNL stipulato il 16/2/1999 e in attuazione dell Accordo nazionale sul progetto sperimentale di telelavoro domiciliare sottoscritto il 14 dicembre Le differenti modalità di esecuzione dell attività lavorativa del telelavoro non modificano l inserimento del dipendente nell organizzazione aziendale né la connotazione del rapporto di lavoro subordinato in essere e garantiscono gli stessi diritti sindacali spettanti ai dipendenti che prestano la loro attività nelle sedi di lavoro. 3. L attività in regime di telelavoro decorre dalla data del.. e avrà termine il.. e si svolgerà secondo le

2 specifiche contenute nel Progetto di struttura, di cui all allegato 1, che costituisce parte integrante del presente contratto. L amministrazione si riserva di disporre d ufficio il rientro in sede prima della scadenza del termine per motivate esigenze di servizio. L eventuale rinnovo del progetto deve avvenire con modalità e tempi compatibili con le esigenze del dipendente entro un mese dalla richiesta, previa informativa alle OO. SS. 4. Lo svolgimento della attività avverrà presso il domicilio del dipendente o altro luogo ai sensi dell art. 7 comma 2 del citato Accordo sito in. Le Parti, danno atto che non si configura l istituto della trasferta né durante l espletamento della prestazione lavorativa presso il domicilio né in occasione dei rientri in Istituto. 5. La prestazione lavorativa verrà svolta nel rispetto del limite massimo delle 36 ore settimanali, o inferiore se a tempo parziale, nonchè nei tempi e nei modi stabiliti per conseguire il risultato previsto dall incarico oggetto di telelavoro. 6. È previsto un rientro settimanale presso la sede di appartenenza, fissato per il giorno, fermo restando l applicazione di quanto disposto dall art. 13 dell Accordo nazionale sul progetto sperimentale di telelavoro domiciliare sottoscritto in data 14 dicembre Qualora si determini un fermo per cause strutturali, di cui all art. 23 dell Accordo, non risolvibile nell arco di tre giorni lavorativi, il telelavoratore è tenuto al rientro in sede, con tempi e modalità da concordarsi con il dirigente responsabile, fino al ripristino della postazione di telelavoro. 7. Nell ambito dell orario di lavoro, il dipendente deve rendersi disponibile per comunicazioni di servizio dalle ore. alle ore e dalle ore alle ore.. 2

3 In caso di impossibilità da parte del telelavoratore di rendersi reperibile in tali periodi, lo stesso è tenuto a darne preventiva comunicazione al responsabile della struttura di appartenenza e al referente per l assistenza tecnica, di cui all art. 23 dell Accordo sopra richiamato, e ad indicare un periodo alternativo di reperibilità. 8. Il telelavoratore comunica in via telematica al responsabile della struttura di appartenenza l attestazione della presenza o il motivo dell assenza. Il telelavoratore è tenuto, sotto la propria responsabilità, a dichiarare l orario di lavoro settimanale effettivamente svolto compilando l apposita modulistica predisposta in via telematica che dovrà pervenire alla segreteria della struttura di appartenenza tramite la funzione paperless con cadenza settimanale. 9. La postazione di lavoro è fornita al dipendente in comodato d uso e deve essere utilizzata esclusivamente per le attività inerenti al rapporto di lavoro con l Istituto. Al momento della consegna della postazione di lavoro è redatto apposito verbale di verifica dello stato di funzionamento. Il telelavoratore è tenuto: ad avere cura delle apparecchiature affidate in uso, restituendole all Amministrazione al termine dell attività di telelavoro; ad utilizzare la postazione di lavoro e la linea telefonica esclusivamente per motivi inerenti il lavoro; a mettere a disposizione per lo svolgimento della prestazione di telelavoro un locale conforme alle indicazioni di cui alla circolare contenente le disposizioni attuative dell Accordo nazionale sul progetto di telelavoro; a rispettare le norme di sicurezza con particolare riguardo alle misure di prevenzione e protezione illustrate al punto 11 della citata circolare; a non manomettere in alcun modo gli apparati e l impianto generale, né a variare la configurazione della postazione di telelavoro o sostituirla con altre apparecchiature o dispositivi tecnologici, né utilizzare collegamenti alternativi o complementari; 3

4 a consentire l accesso alle attrezzature di cui ha l uso da parte degli addetti alla manutenzione nonchè al responsabile della prevenzione e protezione e degli altri soggetti indicati dall art. 11 della Circolare esplicativa dell Accordo sul progetto sperimentale di telelavoro per verificare il rispetto dei previsti standard di sicurezza, ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008. Tale verifica avviene all inizio dell attività di telelavoro e periodicamente durante il suo svolgimento; a prendersi cura, ai sensi dell art. 20 del D. Lgs. n. 81/2008, della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone in prossimità del suo spazio lavorativo, conformemente alle istruzioni relative agli strumenti di lavoro utilizzati. L Amministrazione è sollevata da ogni responsabilità qualora il lavoratore non si attenga alle suddette disposizioni. 10. L INPS provvede alla compensazione delle spese connesse all uso della linea elettrica mediante il riconoscimento di un importo forfetario netto mensile quantificato in. I costi relativi alla connessione con la rete aziendale sono a carico dell INPS. 11. Il telelavoratore è designato Incaricato del trattamento dei dati personali ai sensi dell articolo 30 del D. Lgs. n. 196/ Codice in materia di protezione dei dati personali - ed è tenuto al rispetto, oltre che della normativa in materia, delle disposizioni attuative contenute nella Circolare n. 50 del 6 marzo 2007, compreso l Allegato 2, nonché all osservanza di eventuali altre istruzioni che dovessero essergli fornite per le operazioni di trattamento direttamente dall Istituto Titolare o dal Responsabile designato. In particolare il televoratore è soggetto al massimo rispetto della riservatezza sulle informazioni di cui viene in possesso e curerà che in occasione delle operazioni effettuate per lo svolgimento dell attività lavorativa i dati personali non siano soggetti a rischi di distruzione o perdita anche accidentale, assicurandosi che agli stessi non possano accedere persone non autorizzate o che vengano 4

5 utilizzati per scopi non consentiti. L Istituto, in qualità di Titolare dei trattamenti e di gestore delle misure di sicurezza a garanzia dei dati, anche per il tramite del Responsabile, si riserva di porre in essere gli ordinari controlli sulle operazioni svolte presso il domicilio ed adottare, qualora opportuno, i provvedimenti necessari a ripristinare la correttezza dell utilizzo dei dati. 12. E vietato al telelavoratore prestare altra attività lavorativa alle dipendenze di privati o di diversa pubblica amministrazione ai sensi dell art. 53 del D. Lgs. n. 165/ Il telelavoratore si impegna ad accettare tutte le condizioni previste dalle disposizioni impartite con la circolare esplicativa dell Accordo sul progetto sperimentale di telelavoro. Luogo e data, IL DIRIGENTE IL DIPENDENTE. 5

Contratto individuale di assegnazione al Telelavoro

Contratto individuale di assegnazione al Telelavoro Contratto individuale di assegnazione al Telelavoro PREMESSO che: a. con deliberazione della Giunta Regionale n. 81 del 1 marzo 2016 è stato recepito l accordo di concertazione sottoscritto in data 26

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento dell attività di telelavoro

Regolamento per lo svolgimento dell attività di telelavoro Regolamento per lo svolgimento dell attività di telelavoro Visto l art. 4 della legge 16 giugno 1998 n. 191 il quale ha esplicitamente legittimato il telelavoro, quale forma di lavoro a distanza di cui

Dettagli

MODELLO CONTRATTO (DA REDIGERE A CURA DELL AMMINISTRAZIONE CNR) Matr. U.O.

MODELLO CONTRATTO (DA REDIGERE A CURA DELL AMMINISTRAZIONE CNR) Matr. U.O. Allegato 5 MODELLO CONTRATTO (DA REDIGERE A CURA DELL AMMINISTRAZIONE CNR) Pos. Matr. U.O. Contratto di telelavoro presso... con prestazione lavorativa subordinata, stipulato con...(d ora in poi denominato

Dettagli

COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara)

COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara) COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara) INCARICO DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE SERVIZIO STATISTICA L anno DUEMILASEDICI, il giorno, del mese di FEBBRAIO, presso la sede del Comune di Cento (FE), Via Guercino

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TELELAVORO DA PARTE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TELELAVORO DA PARTE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TELELAVORO DA PARTE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO Emanato con D.R. n.90 del 04/03/2015. Art. 1 (Fonti e campo di applicazione) 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

TITOLO XIV (Telelavoro e/o lavoro a distanza)

TITOLO XIV (Telelavoro e/o lavoro a distanza) Articolo 57 DEFINIZIONE TITOLO XIV (Telelavoro e/o lavoro a distanza) Il telelavoro rappresenta una variazione delle modalità di esecuzione della prestazione lavorativa, le cui tradizionali dimensioni

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

AZIENDA SANITARIA LOCALE SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AZIENDA SANITARIA LOCALE SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI CONVENZIONE TRA L'AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI E L'AZIENDA SANITARIA LOCALE DI SASSARI PER L ESPLETAMENTO DELL

Dettagli

l esperienza di tirocinio può svolgersi in più settori operativi della medesima organizzazione lavorativa;

l esperienza di tirocinio può svolgersi in più settori operativi della medesima organizzazione lavorativa; 2150 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 8 del 21 01 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2013, n. 2558 Tirocinio di formazione ed orientamento Convenzione tra la Regione Puglia

Dettagli

Provincia di Oristano

Provincia di Oristano COMUNE DI AIDOMAGGIORE Provincia di Oristano Schema di CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO E A TEMPO PART-TIME EXTRA DOTAZIONE ORGANICA (alta specializzazione - art. 110, comma 2, del D.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA"

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO VISTO lo Statuto dell Università. VISTO l art 4 della legge 16 giugno 1998, n. 191. VISTO VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 70, relativo

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO

CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO TRA L Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro nel seguito denominata Università codice fiscale n 97026980793, con sede legale in Catanzaro,

Dettagli

Via principessa Margherita n Casamicciola Terme Tel. 081/ /35/36 Fax 081/ e. mail:

Via principessa Margherita n Casamicciola Terme Tel. 081/ /35/36 Fax 081/ e. mail: MUSEO CIVICO DI CASAMICCIOLA TERME CONVENZIONE RELATIVA ALL INCARICO ONORIFICO CONVENZIONALE DI DIRETTORE DEL MUSEO CIVICO DI CASAMICCIOLA TERME NELL ISOLA D ISCHIA L anno, il mese di, il giorno, in Casamicciola

Dettagli

ALLEGATO C SCHEMA DI CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

ALLEGATO C SCHEMA DI CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 65 del 3-5-2007 7107 ALLEGATO C SCHEMA DI CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA Il presente allegato si compone di n 6 (sei) pagine inclusa

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE 1 INDICE Articolo 1 Oggetto Articolo 2 Contingenti Articolo 3 Costituzione del rapporto di lavoro a tempo parziale Articolo 4 Modalità

Dettagli

Convenzione ex art 14 del C.C.N.L. del comparto Regioni- autonomie. locali in data Personale utilizzato a tempo parziale

Convenzione ex art 14 del C.C.N.L. del comparto Regioni- autonomie. locali in data Personale utilizzato a tempo parziale COMUNE DI ILBONO... UNIONE COMUNI D OGLIASTRA Convenzione ex art 14 del C.C.N.L. del comparto Regioni- autonomie locali in data 22.01.2004 Personale utilizzato a tempo parziale L anno addì del mese in

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA. Azienda Sanitaria Locale n Carbonia. L anno duemilanove addì del mese di Luglio nella sede della

SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA. Azienda Sanitaria Locale n Carbonia. L anno duemilanove addì del mese di Luglio nella sede della SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA Azienda Sanitaria Locale n.7 09013 Carbonia CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO- DR. SSA LANTINI VIVIANA. L anno duemilanove addì del mese di Luglio nella sede della

Dettagli

REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA,

REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA, REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA, FORESTE, PROTEZIONE CIVILE, TRASPORTI E LOGISTICA E IL COMUNE DI BORGOMANERO PER L AVVIO DEL

Dettagli

LETTERA DI INCARICO PER IL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI

LETTERA DI INCARICO PER IL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione LETTERA DI INCARICO PER IL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI Documento: DPPSS Privacy n. 12 Revisione 2.1-30.06.2012 Autore: Fabrizio Ceci

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ATTRIBUZIONE DEL COMPENSO PER LE SPECIFICHE RESPONSABILITA * * *

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ATTRIBUZIONE DEL COMPENSO PER LE SPECIFICHE RESPONSABILITA * * * REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ATTRIBUZIONE DEL COMPENSO PER LE SPECIFICHE RESPONSABILITA * * * Adottato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 185/2013 e modificato con Deliberazione di Giunta Comunale

Dettagli

cüxyxààâüt w UtÜ TÄuÉ wx fxzüxàtü VÉÅâÇtÄ x cüéä Çv tä fxé ÉÇx exz ÉÇtÄx câzä t

cüxyxààâüt w UtÜ TÄuÉ wx fxzüxàtü VÉÅâÇtÄ x cüéä Çv tä fxé ÉÇx exz ÉÇtÄx câzä t Prot. n. Bari, Lì CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI SEGRETARIO COMUNALE PREMESSO che occorre provvedere alla stipula del contratto di lavoro individuale con il Segretario

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Contratto per prestazione di lavoro autonomo occasionale TRA Università degli Studi di Perugia C.F-P.I. n. 00448820548 1 rappresentata dal 2 nella sua qualità di., nato

Dettagli

GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO DI FORNITURA

GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO DI FORNITURA Azienda Siciliana Trasporti S.p.A. GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO DI FORNITURA ART. 1 Soggetto aggiudicatore: AZIENDA SICILIANA TRASPORTI S.p.A. - Via Caduti senza

Dettagli

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona)

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona) BANDO PER L INDIVIDUAZIONE CAF CON I QUALI STIPULARE CONVENZIONE PER GESTIONE PRATICHE BONUS TARIFFA SOCIALE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SERVIZI AL CITTADINO

Dettagli

Schema di contratto. Oggetto: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa quale Organista della Cappella Civica.

Schema di contratto. Oggetto: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa quale Organista della Cappella Civica. Allegato A Schema di contratto Oggetto: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa quale Organista della Cappella Civica. L anno, il giorno, del mese di in una sala del Comune di Trieste, tra:

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO SINDACALE DI STABILIZZAZIONE. Tra

VERBALE DI ACCORDO SINDACALE DI STABILIZZAZIONE. Tra Page 1 of 5 VERBALE DI ACCORDO SINDACALE DI STABILIZZAZIONE L anno duemilasette, il giorno 6 del mese di Aprile, in Sassari Tra Electa S.p.a. con sede legale in Roma via Crescenzio, unità produttiva in

Dettagli

PROGETTO DI TELELAVORO DOMICILIARE

PROGETTO DI TELELAVORO DOMICILIARE PROGETTO DI TELELAVORO DOMICILIARE 1) FINALITÀ DEL PROGETTO 2) DEFINIZIONE DI TELELAVORO DOMICILIARE 3) DURATA DEL PROGETTO 4) DIPENDENTI INTERESSATI 5) CRITERI PER L INDIVIDUAZIONE DELLE ATTIVITÀ TELELAVORABILI

Dettagli

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CERVIGNANO DEL FRIULI E TERZO DI AQUILEIA PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLA SEGRETERIA COMUNALE

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CERVIGNANO DEL FRIULI E TERZO DI AQUILEIA PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLA SEGRETERIA COMUNALE CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CERVIGNANO DEL FRIULI E TERZO DI AQUILEIA PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLA SEGRETERIA COMUNALE L'anno 2014 il giorno 3 (tre) del mese di Ottobre, tra il Comune di Cervignano

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI COMUNE DI BORGOMANERO APPROVATO CON ATTO C.C. N. 19 DEL 09/03/2001 Il presente Regolamento entra in vigore il 12 aprile 2001 INDICE ART. 1

Dettagli

Comune di Monvalle - Provincia di Varese -

Comune di Monvalle - Provincia di Varese - Comune di Monvalle - Provincia di Varese - REGOLAMENTO UTILIZZO TELEFONIA MOBILE Adottato con deliberazione GC. n. 6 del 24.01.2009 Articolo 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento è atto di

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA DI TRENTO CONTRATTO DI COMODATO PER L UTILIZZO DI LOCALI COMUNALI AI FINI DELLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI

REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA DI TRENTO CONTRATTO DI COMODATO PER L UTILIZZO DI LOCALI COMUNALI AI FINI DELLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI REPUBBLICA ITALIANA COMUNITA COMUNE DELLA VAL DI NON DI DENNO PROVINCIA DI TRENTO N. di rep. CONTRATTO DI COMODATO PER L UTILIZZO DI LOCALI COMUNALI AI FINI DELLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

Dettagli

Deliberazione della Giunta Regionale 24 luglio 2017, n Approvazione del disciplinare del servizio di mensa per i dipendenti regionali.

Deliberazione della Giunta Regionale 24 luglio 2017, n Approvazione del disciplinare del servizio di mensa per i dipendenti regionali. REGIONE PIEMONTE BU34 24/08/2017 Deliberazione della Giunta Regionale 24 luglio 2017, n. 39-5423 Approvazione del disciplinare del servizio di mensa per i dipendenti regionali. A relazione dell'assessore

Dettagli

ART. 1 Norme generali

ART. 1 Norme generali REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI VIDEOSORVEGLIANZA ALL INTERNO DELLE STRUTTURE DEL POLITECNICO DI BARI ART. 1 Norme generali 1. L utilizzo dei sistemi di videosorveglianza è finalizzato alla protezione dei

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA Piazza Villamarina n.1 07028 Santa Teresa Gallura tel 0789 740900 e-mail- info@comunestg.it REGOLAMENTO COMUNALE SULLA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI AI DIPENDENTI COMUNALI

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL IMMIGRAZIONE E DELL ASILO

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL IMMIGRAZIONE E DELL ASILO PROTOCOLLO DI INTESA TRA il Ministero dell'interno, con sede legale in Roma - Piazza del Viminale n. l, E la CONFINDUSTRIA, con sede legale In Roma Viale dell Astronomia n. 30 SENTITO il Ministero del

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 35 DEL 22/05/2013

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 35 DEL 22/05/2013 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 35 DEL 22/05/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON GLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE

Dettagli

Dipartimento di Giurisprudenza

Dipartimento di Giurisprudenza Dipartimento di Giurisprudenza CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (ai sensi dell art. 4, 5 comma, D.M. 25.3.1998, n. 142) tra il Dipartimento di Giurisprudenza dell Università degli

Dettagli

CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO INDETERMINATO. Con la presente scrittura privata, che si redige in duplice originale, il giorno TRA

CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO INDETERMINATO. Con la presente scrittura privata, che si redige in duplice originale, il giorno TRA CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO INDETERMINATO Con la presente scrittura privata, che si redige in duplice originale, il giorno del mese di 2014 nell ufficio di segreteria comunale TRA Comune di

Dettagli

NORME ORGANIZZATIVE PER L INTRODUZIONE SPERIMENTALE NEL COMUNE DI TRAVERSETOLO DEL TELELAVORO

NORME ORGANIZZATIVE PER L INTRODUZIONE SPERIMENTALE NEL COMUNE DI TRAVERSETOLO DEL TELELAVORO COMUNE DI TRAVERSETOLO NORME ORGANIZZATIVE PER L INTRODUZIONE SPERIMENTALE NEL COMUNE DI TRAVERSETOLO DEL TELELAVORO Approvato con le delibere di Giunta Comunale N. 109 del 12/07/2005 e N.120 del 03/08/2005

Dettagli

TRA. Il dott. nato a il medico chirurgo, in prosieguo denominato medico esterno, codice fiscale. PREMESSO

TRA. Il dott. nato a il medico chirurgo, in prosieguo denominato medico esterno, codice fiscale. PREMESSO Allegato 2 SCHEMA DI CONTRATTO TRA L ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE E IL MEDICO ESTERNO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI SANITARI AFFIDATI ALL INPS CON L ART. 20 DEL DECRETO LEGGE 1 LUGLIO

Dettagli

1. Retribuzione. 2. Modalità di esecuzione della prestazione

1. Retribuzione. 2. Modalità di esecuzione della prestazione Digital Equipment DIGITAL EQUIPMENT SpA Addì, 13 febbraio 1996 in Milano VERBALE DI ACCORDO TRA la DIGITAL EQUIPMENT SpA, rappresentata dal Dr.Mario Cappelli e dal Dr.Luca Marinelli E la FILCAMS - CGIL

Dettagli

Bonus tariffa sociale

Bonus tariffa sociale Bonus tariffa sociale richiesta della tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e gas sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai sensi del decreto interministeriale 28 dicembre 2007 L'anno.il

Dettagli

CONVENZIONE TIROCINIO OPERATORE SOCIO SANITARIO TRA

CONVENZIONE TIROCINIO OPERATORE SOCIO SANITARIO TRA CONVENZIONE TIROCINIO OPERATORE SOCIO SANITARIO TRA ARAFORM - agenzia per le ricerche e le attività nella formazione - d ora innanzi denominata soggetto promotore con sede legale in Cagliari, Via Isonzo

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Disciplinare per la gestione della telefonia fissa, mobile e linee dati Approvato con Deliberazione di G. C. n. 150 del 16.05.2012 Integrato con delibera di G.C. n. 168

Dettagli

CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO SUBORDINATO, A TEMPO PIENO E DETERMINATO CON AI SENSI DELL ART. 90 TUEL IN ESECUZIONE DELLA DCM N.

CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO SUBORDINATO, A TEMPO PIENO E DETERMINATO CON AI SENSI DELL ART. 90 TUEL IN ESECUZIONE DELLA DCM N. REP. N. DEL CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO SUBORDINATO, A TEMPO PIENO E DETERMINATO CON AI SENSI DELL ART. 90 TUEL IN ESECUZIONE DELLA DCM N. DEL Richiamati: ****** l articolo 90, comma 1, Decreto Legislativo

Dettagli

CONTRATTO DI CONFERIMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA PER IL LAVORO E L ISTRUZIONE

CONTRATTO DI CONFERIMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA PER IL LAVORO E L ISTRUZIONE CONTRATTO DI CONFERIMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA PER IL LAVORO E L ISTRUZIONE Il giorno del mese di.. dell anno 20 sono presenti da una parte: il dott...,nato a. il, nella sua

Dettagli

COMUNE DI SANT AGATA FELTRIA. Provincia di Rimini CONVENZIONE TRA I COMUNI DI SANT AGATA FELTRIA (RN),

COMUNE DI SANT AGATA FELTRIA. Provincia di Rimini CONVENZIONE TRA I COMUNI DI SANT AGATA FELTRIA (RN), COMUNE DI SANT AGATA FELTRIA Provincia di Rimini Rep. N. 683 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI SANT AGATA FELTRIA (RN), VERGHERETO (FC), e SARSINA (FC) PER LA CONDUZIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA.

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TRIPARTITA (art. 6, co. 2 della convenzione quadro stipulata ai sensi del vigente art. 14 del D. Lgs. n.

SCHEMA DI CONVENZIONE TRIPARTITA (art. 6, co. 2 della convenzione quadro stipulata ai sensi del vigente art. 14 del D. Lgs. n. PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. Cod. fisc. 00137050936 Servizio Integrato CO.MI.DIS. Via Canaletto,5 33170 Pordenone SCHEMA DI CONVENZIONE TRIPARTITA (art. 6, co. 2 della convenzione quadro

Dettagli

CONVENZIONE TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO

CONVENZIONE TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROV.LE DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI CONVENZIONE TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO TRA l'azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari (soggetto

Dettagli

ACCORDO NAZIONALE TELELAVORO DOMICILIARE E PROGETTO SPERIMENTALE DI TELELAVORO SATELLITARE

ACCORDO NAZIONALE TELELAVORO DOMICILIARE E PROGETTO SPERIMENTALE DI TELELAVORO SATELLITARE ACCORDO NAZIONALE TELELAVORO DOMICILIARE E PROGETTO SPERIMENTALE DI TELELAVORO SATELLITARE sottoscritto il a Roma 1 In data le delegazioni sottoscrivono il presente Accordo in materia di Telelavoro: PER

Dettagli

ISTITUTO ORTOPEDICO GAETANO PINI

ISTITUTO ORTOPEDICO GAETANO PINI AVVISO DI SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, FINALIZZATO AL CONFERIMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE AD UN MEDICO SPECIALIZZATO IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA CON COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

===================================================================== IL SEGRETARIO GENERALE

===================================================================== IL SEGRETARIO GENERALE DETERMINAZIONE SEGRETARIALE N 2 DEL 09/01/2014 Oggetto: Conferimento incarico di posizione organizzativa del Servizio Registro Imprese, Albi e Ruoli alla Dott.ssa Anna Rita Fraraccio per l'anno 2014. =====================================================================

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente)

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente) Dichiarazione sostitutiva di certificazioni e dell atto di notorietà (art. 46 e 47 DPR 445/00) applicare marca da bollo da. 14,62 Riservato agli uffici Provinciali Protocollo n. Del: Spett.le PROVINCIA

Dettagli

PROCEDURA DI GESTIONE DELLE CERTIFICAZIONI MEDICHE ATTESTANTI UN INCOMPATIBILITÀ TRA LO STATO DI SALUTE DEL LAVORATORE E LE MANSIONI DI PORTALETTERE

PROCEDURA DI GESTIONE DELLE CERTIFICAZIONI MEDICHE ATTESTANTI UN INCOMPATIBILITÀ TRA LO STATO DI SALUTE DEL LAVORATORE E LE MANSIONI DI PORTALETTERE Pag. 1 di 8 Edizione n. 01 PROCEDURA DI GESTIONE DELLE CERTIFICAZIONI MEDICHE ATTESTANTI UN INCOMPATIBILITÀ TRA LO STATO DI SALUTE DEL Redatta Verificata Approvata Distribuita In vigore da RUO/RI RUO/RI

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 2 DI OLBIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 2 DI OLBIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 2 DI OLBIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI CONVENZIONE TRA L'AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI E L'AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 DI OLBIA PER

Dettagli

Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF

Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF bonus tariffa sociale richiesta della tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e gas naturale

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO. Tra. il Dott. M.V. Raffaele Cherchi, nato a Sassari il 28 marzo 1963, il quale

CONTRATTO DI COMODATO. Tra. il Dott. M.V. Raffaele Cherchi, nato a Sassari il 28 marzo 1963, il quale CONTRATTO DI COMODATO Tra il Dott. M.V. Raffaele Cherchi, nato a Sassari il 28 marzo 1963, il quale dichiara di agire in nome e per conto dell Agenzia per la Ricerca in Agricoltura della Regione Autonoma

Dettagli

CONVENZIONE PER L' ATTIVAZIONE DI TIROCINI DI FORMAZIONE E DI ORIENTAMENTO. Tra. d ora in poi denominato soggetto promotore,

CONVENZIONE PER L' ATTIVAZIONE DI TIROCINI DI FORMAZIONE E DI ORIENTAMENTO. Tra. d ora in poi denominato soggetto promotore, CONVENZIONE PER L' ATTIVAZIONE DI TIROCINI DI FORMAZIONE E DI ORIENTAMENTO Tra L Accademia di Belle Arti con sede in Frosinone, cod. fiscale 80006930308 d ora in poi denominato soggetto promotore, rappresentato

Dettagli

MINISTERIALE PERIODO DAL AL

MINISTERIALE PERIODO DAL AL Allegato B CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIETI ED IL CENTRO DI ASSISTENZA FISCALE PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE DELLA SPESA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

COMUNE DI PISA. PROPONENTE Programmazione - Organizzazione - Sistemi informativi

COMUNE DI PISA. PROPONENTE Programmazione - Organizzazione - Sistemi informativi COMUNE DI PISA TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DD-12 / 509 del 14/05/2015 Codice identificativo 1144892 PROPONENTE Programmazione - Organizzazione - Sistemi informativi OGGETTO CONVENZIONE

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO IN MATERIA DI TELELAVORO

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO IN MATERIA DI TELELAVORO CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO IN MATERIA DI TELELAVORO La delegazione di parte pubblica e la delegazione di parte sindacale convengono preliminarmente sul fatto che il telelavoro possiede potenzialità

Dettagli

N Reg. Pordenone, lì DISCIPLINARE D INCARICO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER IL SUPPORTO SPECIALISTICO ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI

N Reg. Pordenone, lì DISCIPLINARE D INCARICO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER IL SUPPORTO SPECIALISTICO ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI N Reg. Pordenone, lì DISCIPLINARE D INCARICO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER IL SUPPORTO SPECIALISTICO ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI PLACEMENT DEI LAVORATORI AFFERENTI AL TARGET PRESO IN CARICO DALLE

Dettagli

CONVENZIONE TRA L ASSOCIAZIONE ALTRO DIRITTO CENTRO DI INFORMAZIONE GIURIDICA E LA FONDAZIONE TERRITORI SOCIALI ALTAVALDELSA PER LA

CONVENZIONE TRA L ASSOCIAZIONE ALTRO DIRITTO CENTRO DI INFORMAZIONE GIURIDICA E LA FONDAZIONE TERRITORI SOCIALI ALTAVALDELSA PER LA CONVENZIONE TRA L ASSOCIAZIONE ALTRO DIRITTO CENTRO DI INFORMAZIONE GIURIDICA E LA FONDAZIONE TERRITORI SOCIALI ALTAVALDELSA PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI INTERVENTI DI SOSTEGNO ECONOMICO A FAVORE

Dettagli

DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE

DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE 1. Modello 1 Raccolta informazioni per la redazione del DUVRI (da compilare e firmare per ciascun appaltatore) DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE RAGIONE SOCIALE SEDE LEGALE C.F. P. IVA TELEFONO/FAX

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che:

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che: VERBALE DI ACCORDO Il giorno 29 settembre 2005 tra Banca Intesa Private Banking S.p.A.; Banca Intesa S.p.A.; e premesso che: il numero sempre crescente di attività transazionali e di operazioni svolte

Dettagli

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Richiesta delle tariffe sociali per la fornitura di energia elettrica e la fornitura di gas naturale sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO A TERZI DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO A TERZI DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO A TERZI DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina le modalità secondo le quali il Consorzio Nazionale Interuniversitario

Dettagli

CONVENZIONE TRA UNIONE DEI COMUNI DEL DISTRETTO CERAMICO FISCALE E P.I CON SEDE IN SASSUOLO

CONVENZIONE TRA UNIONE DEI COMUNI DEL DISTRETTO CERAMICO FISCALE E P.I CON SEDE IN SASSUOLO CONVENZIONE TRA UNIONE DEI COMUNI DEL DISTRETTO CERAMICO CODICE FISCALE 93034060363 E P.I. 03422870364 CON SEDE IN SASSUOLO VIA ADDA 50 rappresentato dal Presidente dell Unione del Distretto Ceramico Sig.

Dettagli

CONVENZIONE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO D.lgs. 77/2005 Legge 13/07/2015 n. 107 ANNO SCOLASTICO 20 /20 TRA

CONVENZIONE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO D.lgs. 77/2005 Legge 13/07/2015 n. 107 ANNO SCOLASTICO 20 /20 TRA CONVENZIONE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO D.lgs. 77/2005 Legge 13/07/2015 n. 107 ANNO SCOLASTICO 20 /20 TRA L Istituto (in qualità di soggetto promotore).......con sede in.......codice fiscale... d ora in poi

Dettagli

Convenzione per attività conto terzi TRA. L Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - Dipartimento, C.F. n. 82002850418 e

Convenzione per attività conto terzi TRA. L Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - Dipartimento, C.F. n. 82002850418 e Convenzione per attività conto terzi TRA L Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - Dipartimento, C.F. n. 82002850418 e P. IVA n. 00448830414, con sede legale in Via Saffi n.2-61029 - Urbino (PU), rappresentato

Dettagli

TUTTO CIO' PREMESSO, TRA LE PARTI, COME SOPRA RAPPRESENTATE, SI STIPULA QUANTO SEGUE: Art. 1. Art. 2. Art.3

TUTTO CIO' PREMESSO, TRA LE PARTI, COME SOPRA RAPPRESENTATE, SI STIPULA QUANTO SEGUE: Art. 1. Art. 2. Art.3 CONVENZIONE TRA L'AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA E LA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI SEZIONE DI COSENZA PER L EROGAZIONE DI CONSULENZE SPECIALISTICHE. L Azienda Ospedaliera di Cosenza C.F.

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare Allegato n. 1 Spett.le Comune di SAN BASILIO VIA CROCE DI FERRO 32 09040 SAN BASILIO) OGGETTO: GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO INCARICO PER L AFFIDAMENTO DELL FUNZIONI DI COMPONENTE UNICO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELLA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AL DOTT..

SCHEMA DI CONTRATTO INCARICO PER L AFFIDAMENTO DELL FUNZIONI DI COMPONENTE UNICO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELLA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AL DOTT.. Gestione Commissariale (L.R. 15/2013) EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 28.06.2013 n. 15 Disposizioni in materia di riordino delle Province Decreto Presidente Giunta Regionale n. 49 del 30.05.2014

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TELELAVORO PER IL PERSONALE TECNICO/AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TELELAVORO PER IL PERSONALE TECNICO/AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI TELELAVORO PER IL PERSONALE TECNICO/AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Emanato con Decreto 28 luglio 2015, n. 642 Entrato in vigore il 28 luglio 2015 SERVIZIO

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 272 / 2016 del 13/10/2016

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 272 / 2016 del 13/10/2016 DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE 272 / 2016 del 13/10/2016 Oggetto: RECEPIMENTO MODIFICHE ED INTEGRAZIONI AI REGOLAMENTI AZIENDALI DI AREU IN MATERIA DI AFFIDAMENTO, GRADUAZIONE INCARICHI DIRIGENZIALI (AREA

Dettagli

CONVENZIONE TRA L'A.S.L. N. 5 DI ORISTANO E L'UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ORISTANO PER L'ESPLETAMENTO DEI. L'anno duemiladodici il giorno T R A

CONVENZIONE TRA L'A.S.L. N. 5 DI ORISTANO E L'UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ORISTANO PER L'ESPLETAMENTO DEI. L'anno duemiladodici il giorno T R A CONVENZIONE TRA L'A.S.L. N. 5 DI ORISTANO E L'UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ORISTANO PER L'ESPLETAMENTO DEI COMPITI DI CUI AL D. LGS. N.81/2008 L'anno duemiladodici il giorno del mese di T R A l'azienda

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO STATISTICO E METODOLOGICO ALL'OSSERVATORIO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI E STRUMENTI INFORMATICI ED ELETTRONICI DELL I.P.A.B. LA PIEVE SERVIZI ASSISTENZIALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI E STRUMENTI INFORMATICI ED ELETTRONICI DELL I.P.A.B. LA PIEVE SERVIZI ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI SISTEMI E STRUMENTI INFORMATICI ED ELETTRONICI DELL I.P.A.B. LA PIEVE SERVIZI ASSISTENZIALI Approvato con deliberazione n. 47 del 20.12.2005 1 PREMESSA L I.P.A.B. La Pieve

Dettagli

COMUNE DI MARZABOTTO Provincia di Bologna

COMUNE DI MARZABOTTO Provincia di Bologna COMUNE DI MARZABOTTO Provincia di Bologna P.zza XX Settembre 1-40043 MARZABOTTO BO P.I. 00530261205 TEL. 051/6780521-FAX 051/931350 Settore 5 - Servizi Tecnici determinazione n. 54 del 06.06.2009 Registro

Dettagli

Comune di Diano Marina - Provincia di Imperia -

Comune di Diano Marina - Provincia di Imperia - Comune di Diano Marina - Provincia di Imperia - REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE DELL'INDENNITA' PER SPECIFICHE RESPONSABILITA' Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. del INDICE Art. 1 Finalità

Dettagli

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO TRA

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO TRA CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (AI SENSI DELL ART. 4,V co, D.M. 25/3/1998, N. 142) TRA la II Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Bari Aldo Moro, con sede in

Dettagli

REGOLE IN MATERIA DI PRESTAZIONE DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Febbraio 2009

REGOLE IN MATERIA DI PRESTAZIONE DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Febbraio 2009 REGOLE IN MATERIA DI PRESTAZIONE DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Febbraio 2009 1. Richieste di trasformazione del rapporto di lavoro Tutto il personale appartenente alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI (PROVINCIA DI ROMA)

COMUNE DI TIVOLI (PROVINCIA DI ROMA) COMUNE DI TIVOLI (PROVINCIA DI ROMA) DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SEGRETERIA GENERALE N. 460 del 18/03/2015 Oggetto: CONFERIMENTO INCARICO DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE - SEZIONE SEGRETERIA

Dettagli

ACCORDI SINDACALI IN TEMA DI LAVORO AGILE SINTESI

ACCORDI SINDACALI IN TEMA DI LAVORO AGILE SINTESI ACCORDI SINDACALI IN TEMA DI LAVORO AGILE SINTESI UNICREDIT, accordo 28 giugno 2014 e relativi accordi individuali. - Definizione: l accordo usa la definizione di smart working, intendendo come tale una

Dettagli

Matricola: Pos.: U.O.:.. Sede:..

Matricola: Pos.: U.O.:.. Sede:.. Stampare su carta intestata dell Istituto in triplice originale (1 originale per il dipendente: 1 originale per l Ufficio Assunzioni e 1 originale per l Istituto) Prot. n Data Contratto di lavoro a tempo

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA

PROTOCOLLO D'INTESA TRA PROTOCOLLO D'INTESA TRA AGENZIA DEL TERRITORIO e IL COMUNE DI SORSO PER L ATTIVAZIONE IN MODALITÀ AUTOGESTITA DELLO SPORTELLO CATASTALE DECENTRATO PRESSO IL COMUNE DI SORSO, IN VIA N. ; L'anno ( ), il

Dettagli

Il giorno.., presso sono presenti il Sindaco del Comune di Venezia ed il Presidente dell Unione dei Comuni del Miranese:

Il giorno.., presso sono presenti il Sindaco del Comune di Venezia ed il Presidente dell Unione dei Comuni del Miranese: CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI VENEZIA E L UNIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE E DI SICUREZZA URBANA Il giorno.., presso sono presenti il Sindaco

Dettagli

VISITA MEDICA DI CONTROLLO Aspetti operativi

VISITA MEDICA DI CONTROLLO Aspetti operativi Servizio Trattamento Economico GEN ECO VISITA MEDICA DI CONTROLLO Aspetti operativi a cura di Francesco Pirrone Presupposto: Rapporto di lavoro --> contratto sinallagmatico (prestazioni corrispettive -->

Dettagli

Comune di SCORZE (VE) Comune di CAVALLINO-TREPORTI (VE) CONVENZIONE

Comune di SCORZE (VE) Comune di CAVALLINO-TREPORTI (VE) CONVENZIONE Comune di SCORZE (VE) Comune di CAVALLINO-TREPORTI (VE) CONVENZIONE PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLA SEGRETERIA GENERALE DI CLASSE SC2 NEI COMUNI DI SCORZE E CAVALLINO-TREPORTI L anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO Provincia di Napoli

COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO Provincia di Napoli COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DI APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE NELL ENTE COMUNALE 1/5 ART. 1 1. Il presente regolamento disciplina le

Dettagli

CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO TRAMERI ANDREA

CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO TRAMERI ANDREA COMUNE DI TEGLIO PROVINCIA DI SONDRIO CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO TRAMERI ANDREA CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO L'anno duemilatredici (2013)

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale. Vilfredo Pareto CONVENZIONE DI PERCORSO IN ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO TRA

Istituto Tecnico Economico Statale. Vilfredo Pareto CONVENZIONE DI PERCORSO IN ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO TRA Istituto Tecnico Economico Statale CONVENZIONE DI PERCORSO IN ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO TRA ITE VILFREDO PARETO (Soggetto promotore) con sede in Palermo via Brigata Verona, 5 d ora in poi denominato soggetto

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE Area Amministrativa - contabile : N.65 Registro Generale : N.95 Pubblicata il 15.10.2011 OGGETTO: Proroga assunzione a tempo determinato e a tempo

Dettagli

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CESENATICO (FC), CASTEL BOLOGNESE (RA), E CASOLA VALSENIO (RA), PER LA CONDUZIONE IN FORMA TRA

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CESENATICO (FC), CASTEL BOLOGNESE (RA), E CASOLA VALSENIO (RA), PER LA CONDUZIONE IN FORMA TRA CONVENZIONE TRA I COMUNI DI CESENATICO (FC), CASTEL BOLOGNESE (RA), E CASOLA VALSENIO (RA), PER LA CONDUZIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA. TRA Il Comune di Cesenatico (FC), rappresentato

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Pagina 1 di 14 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Contingenti Art. 3 Ambito soggettivo di applicazione Art. 4 Ambito oggettivo di applicazione Art. 5 Tipologie

Dettagli

Regolamento sull'istituzione ed il funzionamento del nucleo ispettivo

Regolamento sull'istituzione ed il funzionamento del nucleo ispettivo COMUNE DI LECCO Regolamento sull'istituzione ed il funzionamento del nucleo ispettivo Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Oggetto INDICE Funzioni principali del nucleo ispettivo

Dettagli

COMUNE DI FINALE LIGURE. (Provincia di Savona) DISCIPLINARE D INCARICO ALLA DOTT.SSA SIMONA BONIFACINO

COMUNE DI FINALE LIGURE. (Provincia di Savona) DISCIPLINARE D INCARICO ALLA DOTT.SSA SIMONA BONIFACINO COMUNE DI FINALE LIGURE (Provincia di Savona) ------- RUOLO N. 5684 DISCIPLINARE D INCARICO ALLA DOTT.SSA SIMONA BONIFACINO - PER L AFFIDAMENTO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE PER L ATTIVITA DI MEDIAZIONE

Dettagli

7 Allegato D alla Delib.G.R. n. 49/53 del

7 Allegato D alla Delib.G.R. n. 49/53 del SCHEMA TIPO DI CONTRATTO REGOLANTE IL RAPPORTO DI LAVORO DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVO E SANITARIO DELL AZIENDA REGIONALE DELL EMERGENZA E URGENZA DELLA SARDEGNA (AREUS) PREMESSO CHE Il Direttore generale

Dettagli

CONTRATTO DI SOGGIORNO- POSTO LETTO

CONTRATTO DI SOGGIORNO- POSTO LETTO Centro Stranieri del Comune di Modena V.le Monte Kosica, 26-56 - 41100 Modena Tel. 059 2033411 059 2033420 Fax. 059 2033400 059 2033399 uapcs@comune.modena.it RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITÀ DELL

Dettagli

SERVIZIO FATTURAZIONE ELETTRONICA NAMIRIAL RICHIESTA DI ATTIVAZIONE

SERVIZIO FATTURAZIONE ELETTRONICA NAMIRIAL RICHIESTA DI ATTIVAZIONE SERVIZIO FATTURAZIONE ELETTRONICA NAMIRIAL RICHIESTA DI ATTIVAZIONE QUADRO A DATI DEL COMMITTENTE denominazione/ragione sociale con sede in (città) (CAP) (prov.) p. iva QUADRO B DATI DEL CLIENTE denominazione/ragione

Dettagli