Terza unità: LIVIA VA A SCOLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Terza unità: LIVIA VA A SCOLA"

Transcript

1 Terza unità: LIVIA VA A SCOLA Scola, scola, scola... da setemènes te cèsa de l Argiletum no se sentìa rejonèr de auter e duc ge dijea a Livia: Te vedarès cotant che te piajarà jir a scola! Te troarès n muie de neves amisc e vigni dì te empararès zeche da bel!, ma Livia no era massa contenta, coscita Flavia ge dijea a Publio: No él vera, Publio, che l é dassen bel jir a scola? endèna la mère vardèa via l bez coi eies manaciousc e l tous cignèa de scì col cef ma endèna l pissèa a chel maester tant odià de matematica con chela ousc cativa e la scuria che l tegnìa semper te man e che la schena del pere Publio cognoscea tant ben! Ma chel l era l ùltim an de scola populèra per Publio che jà pissèa a se vendichèr de chel om catif, l se fegurèa chel che l aessa scrit sui mures de l aula l ùltim dì de scola... e coscita l ge dijea a Livia: Coraje, sor, no l é tant mèl jir a scola!. Fegurave con che gaissa che l aea dit chesta paroles, giusta el che no aea mai let n liber e che l aea jà dezidù de mocignèr i mures de la scola con na scrita de chesta sòrt: Pereat schola! che volessa dir: jubas la scola!. L era la fin de mèrz, l moment l era ruà: tachèa n nef an de scola e chesta outa l tachèa ence per Livia, la beza aea sie egn e, se sà ben, a chela età vèl più i èrc chee la paroles. Coscita sia mère era jita a descedèr la tousa dijan: Vèrda che la tascia te speta! parola maraveouses per Livia che aea cernù de persona chela tascia desche don de cedean. A jir fora da doman bonora enlongia la strèdes de la zità endromenzèda, Livia aessa scontrà schiaves piens de sèn che menèa a scola tousc che no aea voa e che i strefièa. Per sòlit l era i schiaves a ge portèr la tasces ai bec, duc manco un: Pontico. El no podea ge portèr la tascia a Livia, no se podea ge la tocèr ence percheche ite la tegnìa Pupilla, sia popa. L maester ge dijea bec a duc i scolees, ma ic no era duc de la medema età: de fat a Roma se mescedèa te na medema clas fantolins de sie egn con tosec de undesc egn. A chest pont fosc l é l cajo de dir fora cater paroles sun coche l era endrezèda via la scola tel temp di Romans. A Roma enscin a dut l II sec. i.c. l era i genitores che se cruzièa de l istruzion di fies, i ge ensegnèa a lejer, a scriver, a contèr e i

2 li menèa a la zerimonies ofizièles (ziviles e religiouses) per ge fèr cognoscer la usanzes e i valores del mos maiorum. A pontèr via dal I sec. i.c., aldò de coche se fajea via per la Grecia, i Romans che stajea miec i tolea n schiavo istruì, chiamà paedagogus, béleche semper n grech che cognea ge stèr dò a l istruzion di fies enscin che i aea seidesc egn. Purampò jà tel temp de la Republica a Roma l era la scola publica (ludus), olache duc podea jir e i maestre era paé da la families di scolees. La scola era spartida fora te trei livìe: l istruzion primèra, schendir la populèra (ludus litterarius), la scola del grammaticus e tinùltima la scola del rhetor. La populèra N ludi magister (maester de la populèra) l fajea lezion a n grop de studenc da vint a trenta che aea dai sie ai undesc egn. Ic ge dajea ai scolees i fondamenc de l istruzion, donca i ge ensegnèa a lejer, a scriver e mìngol de matematica. L aula podea esser na veranda (pergula) averta su n vidor, na sala o ence n pìcol local de na boteiga con na lum schèrsa olache ruèa dut l bordel de la strèda ajache da spes l era demò na coltrina a spartir l aula da n lech publich. L maester era sentà jù su na cariega col schenèl, alincontra i bec stajea sun n scagn e i tegnìa sui jeneies dut chel che servìa per la lezion: n sfoi de papier (charta), i ròdoi de papier (volumina), pìcola breàtoles de cera (pugillares o tabulae ceratae) olache i scrivea co la ponta del stilus, che podea esser de legn o de metèl. Canche per scriver, enveze che la tabulae ceratae i durèa l papier o la bergamina, l scolé aea na pena (calamus), che l tocèa jù te n calamèr (atramentarium) con enchioster neigher (atramentum) o enchioster chécen (minium). L an de scola pontèa via de mèrz e l pervedea dis de festa e de vacanza per l istà. Paches e ciastighes l era na régola per chi che no aea voa de studièr: l maester tolea fora la scuria e l la smachèa sui deic e su la schena nuda de chisc peres bec. La scola del grammaticus

3 Dai undesc ai seidesc egn i bec jìa a scola dal grammaticus che ge ensegnèa l lengaz e la letradura greca e latina. I autores che vegnìa lec de più l era: Omero per l grech; Livio Andronico e Ennio per l latin e più tèrt ence Terenzio, Sallustio, Cicerone e Virgilio. L grammaticus dajea ence la nozions fondamentèles de geografìa, de storia e de astronomìa. I scolees cognea emparèr adiment i tesć lec te clas e i comentèr a ousc o per scrit. La scola del rhetor L livel più aut de l istruzion per n Roman l era la scola del rhetor, maester che ensegnèa a rejonèr polito coscita che i joegn fossa stac bogn de convenjer chi che li scutèa. Chesta l era la vida miora per trèr sù i scolees e fèr a na moda che i fossa vertesc a jir ite te la vita politica e a ge fèr front al lurier de avocat.

4 La paroles de la scola LATIN LADIN TALIAN abacus, -i m. abach abaco, tavola per fare i conti ars, artis dicendi f. èrt oratoria oratoria calculator, -oris m maester de matematica insegnante di aritmetica calculus, -i m. sassolino per far di conto capsa, -ae f. tascia cartella cathedra, -ae f. cariega con l schenèl sedia con spalliera del maestro classis, -is f. clas classe commentarius, -ii m codejel quaderno per gli appunti disciplina, -ae f. materia insegnamento, materia discipula, -ae f. scolea scolara discipulus, -i m. scolé scolaro disertus, -a, -um eloquent eloquente ferula, -ae f. scuria frusta ludi magister, -tri maester de la populèra maestro delle elementari ludus, -i scola publica scuola pubblica paedagogus, -i m. maester privat precettore, insegnante privato pergula, -ae f. aula scolastica sotto un portico

5 sermo, -onis m descors lingua, discorso subsellium, -ii scagn sgabello taberna, ae f. aula aula atramentarium, -ii n calamèr calamaio atramentum, -ii enchioster neigher inchiostro nero calamus, -i pena penna charta, -ae f. papier carta di papiro gypsum, -ii śes gesso membrana, -ae f. bergamina cartapecora, pergamena pergamena, -ae f. pergamena, pelle conciata (per lo più di pecora) utilizzata come foglio di scrittura (deriva il nome dalla città di Pergamo dove era stata inventata). minium, -ii n. enchioster chécen inchiostro rosso pagina, -ae f. sfoi foglio di papiro, pagina papyrum, -I papiro, carta fabbricata con la corteccia di papiro penna, ae f. piuma penna d oca o di altro uccello, usata per scrivere con l inchiostro,

6 pugillares, -ium m.pl. tavolette tascabili per scrittura quaternio, -onis m. foglio piegato in quattro (l insieme di più quaterniores formava un codex) tabula, -ae nigra (o litteraria) tabela lavagna theca, -ae calamaria f. sciatul astuccio volumen, -inis n. rotolo di papiro o di pergamena E ades laora sui tesć Scola privata o scola publica? L toch l é tout fora da Quintiliano (35-96 d.c.), Institutio oratoria I, 2, [...] Discipuli excitanda mens et attollenda semper est, quae in eius modi secretis aut languescit et quendam velut in opaco situm ducit, aut contra tumescit inani persuasione: necesse est enim nimium tribuat sibi qui se nemini comparat. 19. Deinde cum proferenda sunt studia, caligat in sole et omnia nova offendit, ut qui solus didicerit quod inter multos faciendum est. 20. Mitto amicitias, quae usque ad senectutem firmissime durant, religiosa quadam necesitudine imbutae [...]. 21. Adde quod domi ea sola discere potest quae ipsi praecipiuntur,in schola etiam quae aliis. Audiet multa cotidie probari, multa corrigi, proderit alicuius obiurgata desidia, proderit laudata industria, 22. excitabitur laude aemulatio, turpe ducet cedere pari, pulchrum superasse maiores. Accendunt omnia haec animos, et licet ipsa vitium sit ambitio, frequenter tamen causam virtutum est. 23. Non inutilem scio servatum esse a praeceptoribus meis morem, qui, cum pueros in classes distribuerant, ordinem dicendi secundum vires ingenii dabant, et ita superiore loco quisque declamabat ut praecedere profectu videbatur: huius rei iudicia praebebantur.

7 Fenesc la traduzion: 18. [...] (discipuli...mens)... deve essere sempre sollecitata e stimolata, altrimenti in un isolamento di tal genere o langue o fa la muffa come se stesse all ombra, oppure al contrario (tumescit)... (inani persuasione)...: è infatti inevitabile che attribuisca troppo (valore) a se stesso chi non si confronta con nessuno. 19. Inoltre, quando deve manifestare (l esito dei) suoi studi, ha la vista annebbiata in pieno giorno e inciampa in ogni novità, come colui che ha imparato (stando) solo ciò che deve essere fatto fra molti. 20. (Mitto amicitias, quae usque ad senectutem)... molto saldamente (durant)..., imbevute di una per così dire vincolante sacralità [...]. 21. Aggiungi il fatto che in casa può apprendere solo quelle nozioni (quae... praecipientur)... a lui, (in schola etiam quae aliis)... Ogni giorno sentirà molte affermazioni essere approvate, molte essere corrette, gli gioverà il rimprovero fatto alla pigrizia di qualcuno e la lode rivolte all operosità. 22. (excitabitur laude emulatio)... riterrà vergognoso venir superato da uno pari (d età), bello aver superato quelli più grandi (di lui). Tutte queste situazioni (accendunt...animos)... e l ambizione, anche se di per sè è un difetto, (frequenter tamen causa virtutum est) So che veniva conservata un abitudine non inutile (a praeceptoribus meis)..., i quali, quando (pueros in classes distribuerant)..., assegnavano l ordine di parola (secundum vires ingenii)..., e così ciascuno declamava da un posto tanto più alto, quanto più sembrava superare (gli altri) nel profitto: le valutazioni di questo erano rese note (a tutti).

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Sistema Statistico Nazionale Istituto nazionale di Statistica RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN

Dettagli

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale OGGETTO: Prima variazione del bilancio di previsione del 2015 del bilancio pluriennale 2015-2017 e della Relazione previsionale e programmatica 2015-2017. SE TRATA: Pruma mudazion del bilanz de previjion

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE 2012-2014

RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE 2012-2014 ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINCIA DI TRENTO Strada di Pré de Gejia, 2 38036 POZZA DI FASSA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINZIA DE TRENT Strada di Pré de gejia, 2 38036

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

L'utensile é diventato bianco

L'utensile é diventato bianco L'utensile é diventato bianco In questi giorni mi sono allenato a fare delle vele sia di carta che di tessuto. Sono soddisfatissimo, mai avuto vele cosi belle, pero, pero' non riesco ad ottenere un bel

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando SCUOLA.. A cura dell insegnante Liliana Del Papa e della prof.ssa Maria Pia Saitta classe 1 ª Care colleghe, questo quaderno nasce dal desiderio di condividere

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

L Angolo del Buonumore

L Angolo del Buonumore T L Angolo del Buonumore T- Sapete qual è il colmo per un insegnante di diritto? Abitare in Via della Costituzione. T- Sai qual è il colmo per un libro di aritmetica? Non avere problemi. T- Lo sapete qual

Dettagli

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Algoritmi Algoritmi Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Il procedimento (chiamato algoritmo) è composto da passi elementari

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

MODI, TONALITA E SCALE

MODI, TONALITA E SCALE Teoria musicale - 2 MODI, TONALITA E SCALE MODO MAGGIORE E MODO MINORE Parafrasando il titolo di un celebre libro di Thomas Merton, No man is an island - Nessun uomo è un isola, mi piace affermare subito

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle scatole alle figure piane Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO. TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it

SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO. TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it NEL BLU I NOSTRI SERVIZI: - Corsi aziendali - Traduzioni - Traduzioni con

Dettagli

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA Comprensione della lettura Es. 1 Leggere il testo LA SIGNORINA MONICA e rispondere alle domande Tempo previsto per lo svolgimento : 1 h Punteggio massimo:

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Cosa sono gli esoneri?

Cosa sono gli esoneri? Cosa sono gli esoneri? Per superare l esame di Istituzioni di Matematiche è obbligatorio superare una prova scritta. Sono previsti due tipi di prova scritta: gli esoneri e gli appelli. Gli esoneri sono

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Frequenza 123456 12345 GG 123456 12345 6 12345 78 12345 12345 12345 12345 6 123456 6 12345 12345 12345 12345 12345 Note A A A A A Scol A A V A A SESTRIERE PRAGELATO

Dettagli

Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore Prezzo. EM2013-G Esp. Manomix "Il sapere dal cielo" - 70 pz. (35 titoli) Novità 483,00

Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore Prezzo. EM2013-G Esp. Manomix Il sapere dal cielo - 70 pz. (35 titoli) Novità 483,00 Cedola di prenotazione - Febbraio 2013 C.da Tamarete - Zona Artigianale 66026 ORTONA (CH) P. Iva 02224300695 info@vestigium.it www.vestigium.it tel. 085 9062581 fax 085 9059483 Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

NOTIZIE SULLE PITTURE ANTICHE D ERCOLANO. Johann Joachim Winckelmann

NOTIZIE SULLE PITTURE ANTICHE D ERCOLANO. Johann Joachim Winckelmann NOTIZIE SULLE PITTURE ANTICHE D ERCOLANO Johann Joachim Winckelmann [p. 49] Importerebbe molto a sapere se le pitture d Ercolano, almeno le più grandi, sieno fatte da maestri greci o da romani. Per mezzo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE INDICE A che cosa serve la prova di ammissione pag. I Come è strutturata la prova III Come rispondere al questionario V Indicazioni sulle principali conoscenze richieste XII Testo della prova del 4 settembre

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Appello per il salvataggio dei cuccioli di capriolo durante la fienagione CCC

Appello per il salvataggio dei cuccioli di capriolo durante la fienagione CCC Appello per il salvataggio dei cuccioli di capriolo durante la fienagione CCC Dare una possibilità ai cuccioli di capriolo I versi di un cucciolo di capriolo vittima di una falciatrice sono molto penetranti

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

Introduzione del numero zero

Introduzione del numero zero Introduzione del numero zero E arrivato il momento di introdurre lo zero L'insegnante inizierà un discorso, sulla quantità degli oggetti in classe, formulando delle domande mirate al confronto dello zero

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

LA NATURA ANALOGICA DEL BENE: RADICE METAFISICA DELLA LIBERTA DELLA SCELTA IN TOMMASO D'AQUINO

LA NATURA ANALOGICA DEL BENE: RADICE METAFISICA DELLA LIBERTA DELLA SCELTA IN TOMMASO D'AQUINO Revista Espanola de Filosofia Medieval, II (2004), pp. 83-96 LA NATURA ANALOGICA DEL BENE: RADICE METAFISICA ' DELLA LIBERTA DELLA SCELTA IN TOMMASO D'AQUINO Federica Bergamino Pontificia Universita della

Dettagli

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design Fruttidibosco P R I M A V E R A 2 0 1 0 Portafoto da tavolo e da parete in laccato lucido e pastellato bicolore da 7 cm. Varianti colori:

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI Profili d uscita, obiettivi specifici di apprendimento e quadri orari dei nuovi licei, con le indicazioni dei cambiamenti rispetto al vecchio ordinamento Il futuro è la nostra

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria

Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria Laurent Lafforgue: il calcolo mentale e quello in colonna devono essere introdotti molto presto su numeri

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante COME SI FA UN EDIZIONE CRITICA Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante varie serie di correzioni. Prendiamo come esempio un testo leopardiano molto noto, e particolarmente

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

Nel cuore di ogni impianto

Nel cuore di ogni impianto Nel cuore di ogni impianto Innovazione e personalizzazione Le chiavi del successo di un azienda con oltre 20 anni di esperienza. L aziendaquibusda eressitatium vent et quo quidebitae aut quae lab iust

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 STRUTTURE PULIZIA AMBIENTI 12 10 8 6 4 2 servizio di pulizia efficiente 10 0,0 AMBIENTI ADEGUATI ALLA FUNZIONE 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 AMBIENTI

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli