Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli."

Transcript

1 Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

2

3 Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano preoperatorio 5 Tecnica chirurgica 6 Bibliografia 8 Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questa descrizione non è sufficiente per l utilizzo immediato del sistema. Si consiglia di consultare un chirurgo che già impianti il prodotto. Synthes Cappello di chiusura per TEN 1

4 Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Descrizione Il cappello di chiusura impedisce al TEN di scivolare indietro. Inoltre le parti terminali arrotondate proteggono ottimamente i tessuti molli. Caratteristiche / design Il diametro della cannulazione del cappello di chiusura è di 4,4 mm. Il grande filetto della spongiosa autofilettante è lungo 11,0 mm e consente un ancoraggio saldo nella metafisi. Le scanalature con taglio posteriore consentono di rimuovere facilmente il cappello di chiusura. Benefici Il cappello di chiusura garantisce che il TEN non scivoli all indietro attraverso il sito di inserzione. Si mantengono pertanto il riposizionamento e la lunghezza dell osso fino alla completa guarigione e si evita l accorciamento dell arto. Il cappello di chiusura protegge inoltre da dolorose irritazioni dei tessuti molli. Il cappello di chiusura si può introdurre in modo mininvasivo senza dover ulteriormente allargare l incisione né forare. Utilizzando il cappello di chiusura risulta più facile estrarre il chiodo. 2 Synthes Cappello di chiusura per TEN

5 Indicazioni e controindicazioni Indicazioni Fratture diafisiarie instabili del femore e della tibia. a Il cappello di chiusura è predisposto per chiodi di diametro da 3,0 a 4,0 mm. Relative controindicazioni Combinato con un chiodo di diametro inferiore a 3,0 mm. Casi Frattura spiralata lunga della diafisi femorale prossimale (a) immagine dell incidente, postoperatorio, prima della rimozione del metallo (raggi x-del dr. Th. Slongo, Clinica pediatrica, Inselspital Berna) incidente postoperatorio prima della rimozione del metallo prima della rimozione del metallo Frattura obliqua lunga nel punto di transizione dal terzo mediale al distale della diafisi femorale (b). Immagine dell incidente, intraoperatorio, postoperatorio, prima della rimozione del metallo. b (raggi x-del dr. Th. Slongo, Clinica pediatrica, Inselspital Berna) incidente incidente intraoperatorio intraoperatorio postoperatorio postoperatorio prima della rimozione del metallo prima della rimozione del metallo 3

6 Impianti e strumenti Impianti Il cappello di chiusura per TEN è disponibile in una sola misura. É destinato all uso con chiodi di diametro da 3,0 a 4,0 mm. Il cappello di chiusura è realizzato in TAN Cappello di chiusura per TEN da Ø 3.0 a 4.0 mm Strumenti Oltre al set di strumenti per TEN è necessario un ulteriore strumento speciale per inserire il cappello di chiusura Asta rigida per cacciavite per cappello di chiusura TEN. Da usare in combinazione con l inseritore per TEN per inserire il cappello di chiusura Inseritore per TEN. Incluso nel set di strumenti per TEN. 4 Synthes Cappello di chiusura per TEN

7 Piano preoperatorio 1 Apertura dell osso Strumenti necessari Lesina per TEN Quando si apre l osso corticale con la lesina assicurarsi che il diametro del sito di inserzione del chiodo corrisponda al diametro esterno della sezione di inserzione del cappello di chiusura. Nota: ruotare la lesina di almeno 180 per ottenere un foro adeguato per il chiodo e il cappello di chiusura. >180 Il chiodo elastico in titanio viene poi impiantato seguendo la tecnica chirurgica TEN ( ). 2 Preparazione degli strumenti e dell impianto Strumenti necessari Inseritore per TEN Asta rigida per cacciavite per cappello di chiusura TEN Inserire l asta rigida per cacciavite nell inseritore e serrarla. Poi montare il cappello di chiusura. 5

8 Tecnica chirurgica 1 Posizionamento del chiodo elastico in titanio Strumenti necessari Impattatore per TEN, augnato Martello da 500 g Dopo aver inserito il chiodo ed averne adattato la lunghezza, esso viene messo nella posizione finale con l'impattatore. La porzione augnata dell impattatore è rivolta verso l osso. L estremità del chiodo si estende di 10 mm fuori dall osso. Il chiodo non è piegato. Entrambi questi fatti consentono di posizionare e fissare ottimamente il cappello di chiusura e di rimuovere facilmente il chiodo a guarigione avvenuta. Nota: se l estremità del chiodo si estende fuori dall osso per più di 10 mm, non è possibile fissare sufficientemente il cappello di chiusura. In questo caso il chiodo deve essere accorciato. 6 Synthes Cappello di chiusura per TEN

9 2 Impianto del cappello di chiusura Strumenti necessari Inseritore per TEN Asta rigida per cacciavite per cappello di chiusura TEN Il capello di chiusura viene guidato sopra l estremità del chiodo fino all osso e poi avvitato. Nota: la parte dei filetti vicina all osso deve essere completamente introdotta nell osso. Monitoraggio radiologico con amplificatore di brillanza 3 Rimozione del metallo Strumenti necessari Inseritore per TEN Asta rigida per cacciavite per cappello di chiusura TEN Pinza d estrazione per TEN Strumenti facoltativi Lesina per TEN Martello da 500 g Asta di guida per TEN Martello scorrevole da 400 g, inseribile Quando si rimuove il chiodo, rimuovere prima il cappello di chiusura usando l asta rigida per cacciavite. Se il cappello di chiusura è stato ricoperto da una grande quantità di tessuto cicatriziale rimuovere quest ultimo con la lesina o la lima e metterci sopra l asta rigida per cacciavite (dando dei leggeri colpetti con il martello, se necessario). Quindi rimuovere il chiodo con la pinza d estrazione. 7

10 Bibliografia Schmittenbecher Peter P, Dietz Hans Georg, Linhart Wolfgang E, Slongo Theddy; Complications and Problems in Intramedullary Nailing of Children s Fractures; European Journal of Trauma 2000, No. 6 Jubel A, Andermahr J, Isenberg J, Schiffer G, Prokop A, Rehm K. E.; Experience with elastic stable intramedullary nailing (ESIN) of shaft fractures in children (article in German); Der Orthopäde 2004; 33: Synthes Cappello di chiusura per TEN

11

12 Consegnato da: Ö öAA1ä SE_ AA Synthes 2006 Stampato in Svizzera Soggetto a modifiche.

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN).

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Tecnica chirurgica Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è

Dettagli

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. VECTRA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Sommario Indicazioni e controindicazioni Impianti Vario Case Strumenti

Dettagli

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia.

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia. Indicazioni La LCP per metafisi per tibia distale mediale è una placca premodellata che consente un trattamento delle fratture iuxta-articolari che si estendono fino alla zona diafisaria della tibia distale.

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti.

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Tecnica chirurgica Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Sommario Introduzione Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA) 2 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7.

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli

Dettagli

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano.

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Tecnica chirurgica Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Sommario Introduzione Chiodo per osteotomia dell olecrano. 2 Principi AO 4 Indicazioni 5 Tecnica

Dettagli

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi.

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Istruzioni per l uso Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Sommario Istruzioni LCP: una combinazione senza compromessi 2 Principi AO di osteosintesi 4 Indicazioni

Dettagli

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie.

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie. . Per le fratture complesse e pluriframmentarie. Caratteristiche e vantaggi Disegno anatomico della placca e basso profilo (2,2mm) 95 Non richiede un modellamento Minimizza l irritazione dei tessuti molli

Dettagli

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione.

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla

Dettagli

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 Strumenti e impianti approvati dalla AO Foundation. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore

Dettagli

FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari

FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza

Dettagli

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo.

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti

Dettagli

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto.

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Tecnica chirurgica synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Sommario Indicazioni e controindicazioni 2 Impianti 3 Tecnica chirurgica 4 Pulizia degli strumenti 10 Strumenti di

Dettagli

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile Informazioni sul prodotto Attenzione Questa descrizione del prodotto non consente di utilizzare immediatamente gli strumenti e gli impianti. Prima di impiegare gli

Dettagli

Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede.

Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede. Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Sommario

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca 19 Il Fissatore XCaliber Ibrido A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca CARATTERISTICHE GENERALI Il fissatore XCaliber è realizzato con materiale radiotrasparente; gli unici

Dettagli

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori.

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Tecnica chirurgica ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Sommario Introduzione Sinossi 2 Principi AO / ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sommario Principi AO ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Tecnica chirurgica. StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica.

Tecnica chirurgica. StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica. Tecnica chirurgica StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica. Sommario Introduzione StenoFix 2 Indicazioni e controindicazioni 4 Tecnica chirurgica Piano preoperatorio 5 Posizionamento

Dettagli

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione.

MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione. MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati

Dettagli

Fratture dell Astragalo

Fratture dell Astragalo Fratture dell Astragalo FRATTURE Definizione Soluzione di continuo di un segmento osseo dovuto ad azione meccanica L energia di tale azione meccanica deve superare i limiti di elasticità e resistenza meccanica

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

DI CENTRAGGIO DISTALE

DI CENTRAGGIO DISTALE SISTEMA CENTRONAIL SISTEMA DI CENTRAGGIO DISTALE Centronail è un sistema completo di chiodi intramidollari SISTEMA DI INCHIODAMENTO CENTRONAIL La famiglia Centronail utilizza un sistema di targeting distale

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

IL RUOLO DELL ORTOPEDICO

IL RUOLO DELL ORTOPEDICO AUSL TA/1 P.O. CENTRALE STABILIMENTO SS. ANNUNZIATA TARANTO STRUTTURA COMPESSA ORTOPEDIA-TRAUMATOLOGIA dott. Cosimo MONTELEONE TARANTO 16-17 MARZO 2007 CIRCOLO UFFICIALI DELLA MARINA MILITARE Direttore

Dettagli

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi U.O. Ortopedia e Traumatologia Ospedale C. e G. Mazzoni Ascoli Piceno SINTESI PERCUTANEA

Dettagli

Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni.

Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni. Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Indice Introduzione Sistema di chiodi omerali MultiLoc

Dettagli

Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari

Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari Stefania Laici - Coordinatrice Francesco Paniccià Strumentista Riccardo Finucci Strumentista Asur

Dettagli

Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN).

Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti

Dettagli

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria L-VARLOCK Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile T ecnica O peratoria Introduzione Ideate e fabbricate dalla società KISCO International, le gabbie L-VARLOCK sono in titanio TA6V4 Eli (norma

Dettagli

Pressix. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 30 H 5.1 Pressix 41 H 5.2 Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5.

Pressix. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 30 H 5.1 Pressix 41 H 5.2 Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 0 H 5. Pressix 4 H 5. Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5. H 5.i Sommario prodotti Profilato ad U - PUP Chiodo ad espansione PPN

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema ATB Anterior Tension Band Plate. Placca di tensione anteriore per stabilizzare la colonna lombosacrale.

Tecnica chirurgica. Sistema ATB Anterior Tension Band Plate. Placca di tensione anteriore per stabilizzare la colonna lombosacrale. Tecnica chirurgica Sistema ATB Anterior Tension Band Plate. Placca di tensione anteriore per stabilizzare la colonna lombosacrale. Sommario Principi dell AO 4 Indicazioni e controindicazioni 5 Impianti

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI MINI CESOIA PIEGATRICE Art. 0892 ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente

Dettagli

V. CAIAFFA, R. CAGNAZZO, V. FREDA, C. MORI. BIOMECCANICA DELLA SINTESI DELLE FRATTURE LATERALI DEL COLLO DEL FEMORE

V. CAIAFFA, R. CAGNAZZO, V. FREDA, C. MORI. BIOMECCANICA DELLA SINTESI DELLE FRATTURE LATERALI DEL COLLO DEL FEMORE V. CAIAFFA, R. CAGNAZZO, V. FREDA, C. MORI. BIOMECCANICA DELLA SINTESI DELLE FRATTURE LATERALI DEL COLLO DEL FEMORE BIOMECHANICS OF THE SYNTHESIS IN THE PERITROCHANTERIC FRACTURES Vincenzo Caiaffa, I Clinica

Dettagli

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System Linee guida per la rimozione dell impianto Straumann Dental Implant System L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e della

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

MASTERING IMPLANT REMOVAL

MASTERING IMPLANT REMOVAL Distributore MASTERING IMPLANT REMOVAL Avere il controllo di ogni situazione di rimozione di impianto. OPERACE. Flessibile, sicuro ed eficiente. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione

Dettagli

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria In questa guida vi mostriamo passo passo come smontare completamente il motore della vostra minimoto cinese ad aria. Dopo aver tolto il carter frizione, il track accensione

Dettagli

Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini

Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini INFORMAZIONI PER I PAZIENTI Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini Il sistema di Crescita Guidata eight-plate quad-plate INTRODUZIONE Così come i bambini richiedono

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Scienze Ortopediche, Traumatologiche, Riabilitative e Plastico-Ricostruttive Fratture diafisarie di femore Centro di Medicina dello Sport Nocera

Dettagli

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore Traumatologia quinta lezione fratture della diafisi e dell estremo distale del femore fratture diafisarie di femore sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture diafisarie di

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

*smith&nephew TRIGEN INTERTAN Chiodo Anterogrado Pertrocanterico

*smith&nephew TRIGEN INTERTAN Chiodo Anterogrado Pertrocanterico *smith&nephew TRIGEN Chiodo Anterogrado Pertrocanterico Sommario TRIGEN INTERTAN vs chiodo pertrocanterico a vite singola La rigidità iniziale della struttura di INTERTAN è superiore quasi del 4% a quella

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE - RICHIAMO DI PRODOTTO R2014189 Inseritore p/ten

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE - RICHIAMO DI PRODOTTO R2014189 Inseritore p/ten INDIRIZZO OSPEDALE Pomezia, 15 Luglio 2015 OGGETTO: Avviso di Sicurezza Urgente, Richiamo di Prodotto per Inseritore p/ten Descrizione Prodotto Codice Prodotto Numero di Lotto Inseritore p/ten 359.219

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.4 1.3 Valutazione clinica 1.12

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.5 1.3 Valutazione clinica 1.11

Dettagli

ART 57 1.0 05/2015-IT. Dilatatori ovali. Dilatazione anatomica del tunnel nella chirurgia dei legamenti crociati

ART 57 1.0 05/2015-IT. Dilatatori ovali. Dilatazione anatomica del tunnel nella chirurgia dei legamenti crociati ART 57 1.0 05/2015-IT Dilatatori ovali Dilatazione anatomica del tunnel nella chirurgia dei legamenti crociati Il posizionamento e la forma anatomica del tunnel osseo è uno degli obiettivi principali della

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO).

Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO). Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO). Tecnica chirurgica Veterinary Sommario Introduzione Dispositivo TPLO standard e guide per

Dettagli

VECTRA TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

VECTRA TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. VECTRA Sistema di placche cervicali anteriori Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore di brillanza Questo manuale d uso, da solo,

Dettagli

Sistemi di scarico in PP

Sistemi di scarico in PP Sistemi di scarico in PP Condensazione / Accessori Residenziale SEZIONE 1 Introduzione 1.1 Sistema per intubamento in PP traslucido per caldaie a condensazione Beretta propone, esclusivamente per le caldaie

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

RISULTATI A 4 ANNI DELL UTILIZZO DEL CHIODO BASIC NAIL PER LE FRATTURE LATERALI DEL FEMORE

RISULTATI A 4 ANNI DELL UTILIZZO DEL CHIODO BASIC NAIL PER LE FRATTURE LATERALI DEL FEMORE RISULTATI A 4 ANNI DELL UTILIZZO DEL CHIODO BASIC NAIL PER LE FRATTURE LATERALI DEL FEMORE RESULT EVALUATION OF INTRAMEDULLARY NAILING BY BASIC NAIL FOR LATERAL FEMORAL FRACTURE: 4 YEARS OF MEAN FOLLOW-UP

Dettagli

Istruzioni supplementari. Centraggio. per VEGAFLEX Serie 80. Document ID: 44967

Istruzioni supplementari. Centraggio. per VEGAFLEX Serie 80. Document ID: 44967 Istruzioni supplementari Centraggio per VEGAFLEX Serie 80 Document ID: 44967 Sommario Sommario 1 Descrizione del prodotto 1.1 Panoramica... 3 1.2 Centraggi... 3 2 Montaggio 2.1 Avvertenze generali... 10

Dettagli

Resurfacing System del metatarso. Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System

Resurfacing System del metatarso. Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System Resurfacing System del metatarso Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System Indicazioni Artrite degenerativa e Posttraumatica nella prima articolazione metatarsale in presenza di

Dettagli

No articolo: 950502010, 950502011, 950502012, 950502013, 950502014, 950502015, 950502016, 950502017, 950502018, 950502019, 950502020, 950502021

No articolo: 950502010, 950502011, 950502012, 950502013, 950502014, 950502015, 950502016, 950502017, 950502018, 950502019, 950502020, 950502021 «Firmenname_Übergeordnete_Firma» «Firmenzusatz_Übergeordnete_Firma» «Anrede» «Titel» «akademischer_zusatz» «Vorname» «Nachname» «Position» «Abteilung» «Adresse_1» «Adresse_2» Nicolas Stegmüller Tel. diretto

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP. Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands

722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP. Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands DI Vidacare SIstemA PER InfusionE IntraosseA ISTRUZIONI PER L USO 722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands SISTEMA PER INFUSIONE

Dettagli

Manuale di servizio. Sunwing C+

Manuale di servizio. Sunwing C+ Manuale di servizio GLATZ AG, Neuhofstrasse 12, 8500 FRAUENFELD / SWITZERLAND Tel. +41 52 723 64 64, Fax +41 52 723 64 99 email: info@glatz.ch Modifiche tecniche riservate. Glatz AG 2007 1 INDICE 1. Frenaggio

Dettagli

Catalogo prodotti. Through Research Innovative. dental implants SISTEMATICA IMPLANTARE UN CONCETTO RIVOLUZIONARIO DI IMPIANTO

Catalogo prodotti. Through Research Innovative. dental implants SISTEMATICA IMPLANTARE UN CONCETTO RIVOLUZIONARIO DI IMPIANTO Catalogo prodotti SISTEMATICA IMPLANTARE dental implants Through Research Innovative UN CONCETTO RIVOLUZIONARIO DI IMPIANTO Through Research Innovative TRI significa Through Research Innovative (Innovazione

Dettagli

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale chirurgico 2 INDICE MANUALE CHIRURGICO DEL SISTEMA IMPLANTARE GENESIS SURGERY Caratteristiche degli impianti Genesis 4 Considerazioni sulle procedure chirurgiche

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX S I S T E M A P E R L I M P L A N T O L O G I A D E N TA L E HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia d

Dettagli

Lavoro eseguito da Sabatino Dott. Massimo(RE) In Collaborazione con Lab. Vellani Fabio e Lab. Lanzi e Cavalli.

Lavoro eseguito da Sabatino Dott. Massimo(RE) In Collaborazione con Lab. Vellani Fabio e Lab. Lanzi e Cavalli. Lavoro eseguito da Sabatino Dott. Massimo(RE) In Collaborazione con Lab. Vellani Fabio e Lab. Lanzi e Cavalli. Frontale del viso e sorriso Pz. I.E. 54 anni (Foto piccola pz. a 27 anni) Sabatino Dott.Massimo,

Dettagli

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Un kit per tutte le esigenze di cementazione In molti casi, la tenuta delle protesi totali è insoddisfacente.

Dettagli

Tecnica chirurgica. Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei.

Tecnica chirurgica. Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei. Tecnica chirurgica Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei. Sommario Introduzione Placche uncinate 3.5 / Indicazioni 2 Principi AO 3 Tecnica chirurgica Problema clinico

Dettagli

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto:

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto: Sostituzione pastiglie freni ant. e post. XP500 TMAX 04->06 1 Chiave a bussola da 12 con cricchetto di manovra 1 Chiave Dinamometrica (se la si ha ) 1 Cacciavite Piano Piccolo 1 Calibro ventesimale 1 Pinza

Dettagli

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants Easy and quick rehabilitation with 4 implants 3 Applicazione della cappa di guarigione La cappa è unica per tutti gli abutment easy-on-four. Applicare le cappe e fissarle con le apposite viti, avvitandole

Dettagli

Sistema di impianti SKY in titanio

Sistema di impianti SKY in titanio Sistema di impianti SKY in titanio Facile & sicuro - grande versatilità protesica Superfici 3D osseo connect (ocs ) In base al posizionamento dell impianto è necessario un idoneo design implantare nell

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

Appendice B Guida all'installazione del rack

Appendice B Guida all'installazione del rack Appendice B Guida all'installazione del rack Questa appendice descrive come installare il sistema nel kit opzionale per il montaggio su rack. 103 Installazione del sistema su rack Oltre alla configurazione

Dettagli

Pompa antincendio 415 Rosemount

Pompa antincendio 415 Rosemount Guida di installazione rapida 0025-0102-30, Rev AA Gennaio 200 Pompa antincendio 15 Rosemount Pompa antincendio 15 Rosemount Fase 1: posizione e orientamento Fase 2: trapanatura dei fori nel tubo Fase

Dettagli

Un nuovo grado di perfezione

Un nuovo grado di perfezione 0 30 30 Un nuovo grado di perfezione Straumann SFI-Anchor 1 Compensazione dell angolazione e facilità d uso Le soluzioni di attacco esistenti consentono di restaurare impianti non paralleli con divergenza

Dettagli

minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo

minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo SKY mini 2 Gli impianti con diametro ridotto sono indicati per casi clinici specifici. Con minisky Vi offriamo un sistema implantare all avanguardia,

Dettagli

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. *

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. * Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Prof. Sandro Rossetti Unità Operativa di Ortogeriatria d Urgenza Responsabile: Dr. F. Pallotta Pallotta F. - Cianfanelli

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

CASA DI CURA. Ortopedia traumatologia MONOSPECIALISTICA VILLA BIANCA LECCE

CASA DI CURA. Ortopedia traumatologia MONOSPECIALISTICA VILLA BIANCA LECCE Ortopedia traumatologia CASA DI CURA MONOSPECIALISTICA VILLA BIANCA LECCE STUDIO IN VITRO DI UNO STELO FEMORALE MODULARE ED ISOELASTICO CON INTEGRALE CONSERVAZIONE DEL COLLO DEL FEMORE L. ANTONELLI A.

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC DEUTSCH INDICE 4 1.1 Scansioni TC 4 1.1.1 Preparazione 4 1.1.2 Posizionamento del paziente 5 1.1.3 Processo di scansione 6 1.1.4 Archiviazione

Dettagli

LEGAMENTO CROCIATO INFORMAZIONI SU LL INTERVENTO ESERCIZI DI FISIOTERAPIA

LEGAMENTO CROCIATO INFORMAZIONI SU LL INTERVENTO ESERCIZI DI FISIOTERAPIA LEGAMENTO CROCIATO INFORMAZIONI SU LL INTERVENTO ESERCIZI DI FISIOTERAPIA Cos è il legamento crociato anteriore e a che cosa serve All interno dell articolazione del ginocchio vi sono due legamenti interposti

Dettagli

Impianto dentale ADVANCED

Impianto dentale ADVANCED Impianto dentale ADVANCED UN SISTEMA SEMPLICE MA AFFIDABILE LINEA IMPLANTARE INNOVATIVA GRANDI RISULTATI PICCOLI COSTI METODICA ESTREMAMENTE SEMPLIFICATA ADVANCED CON TRATTAMENTO MULTIPOR Il sistema implantare

Dettagli

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy distributore esclusivo per l italia: OrthoPiù S.r.l. Viale Libertà, 14/e - Pavia Tel 0382.23267 Fax 0382.307188 www.orthopiu.it info@orthopiu.it ORTH easy Il sistema più completo per l ancoraggio corticale

Dettagli

La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore. R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara

La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore. R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara La matrice ossea demineralizzata nei difetti ossei dell arto superiore R. Ceffa, D. Gamberoni, F. Grassi Novara In questo congresso abbiamo sentito e sentiremo parlare molto di soluzioni per il riempimento

Dettagli

Impianto Dentale Cizeta Surgical

Impianto Dentale Cizeta Surgical Impianto Dentale Cizeta Surgical impianto cilindro-conico polivalente protocollo di inserimento semplice e adatto ad ogni densità ossea Impianto dentale L'impianto dentale CIZETA SURGICAL è un impianto

Dettagli

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Obiettivi Immobilizzare il rachide cervicale Immobilizzare la colonna in toto Immobilizzare segmenti osteo-articolari Consentire

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO 1 Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara 4307622

Dettagli

prima Situazione iniziale

prima Situazione iniziale ...nel bel mezzo... prima Situazione iniziale Circa dieci anni fa mi sono stati estratti i miei ultimi denti. Mi furono inserite due protesi totali, che all inizio avevano una buona tenuta e che mi permettevano

Dettagli

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a In senso di marcia Manuale dell utente ECE R44 04 Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a 1 ! Grazie per aver scelto izi Up FIX di BeSafe BeSafe ha sviluppato questo seggiolino con cura e attenzione particolari,

Dettagli

Manuale di montaggio per morsetti KAGO

Manuale di montaggio per morsetti KAGO Manuale di montaggio per morsetti KAGO 2 Indice 1. Il morsetto si adatta al vostro profilo rotaia? 4 2. Montaggio dei morsetti di contatto 6 3. Montaggio dei morsetti guida-cavo 7 4. Rimozione dei morsetti

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

VILLA MELITTA PRIVATKLINIK CASA DI CURA PRIVATA. La protesi di anca. Informazioni precauzioni esercizi

VILLA MELITTA PRIVATKLINIK CASA DI CURA PRIVATA. La protesi di anca. Informazioni precauzioni esercizi VILLA MELITTA PRIVATKLINIK CASA DI CURA PRIVATA La protesi di anca Informazioni precauzioni esercizi La protesi di anca 3 Introduzione L intervento di protesi di anca permette ai pazienti affetti da malattie

Dettagli

ANCA Il parere del chirurgo

ANCA Il parere del chirurgo Mettere brocure congresso RITORNO ALL ATTIVITA SPORTIVA DOPO INTERVENTO DI PROTESI ANCA Il parere del chirurgo Dott. Giuseppe Gerbi Dott. Marcello Martore Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia Casa

Dettagli

La riabilitazione del legamento collaterale mediale

La riabilitazione del legamento collaterale mediale La riabilitazione del legamento collaterale mediale E. Trucco C. Laura Palestra Bussana - Struttura Complessa RRF Direttore: dott. E. Trucco La lesione del LCM è la più frequente tra lesioni periferiche

Dettagli

STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA

STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA STRATOS TM STRASBOURG SISTEMA DI OSTEOSINTESI TORACICA STRATOS STRASBOURG Sistema di osteosintesi toracica* *Sviluppato in collaborazione con: Departimento di Chirurgia Toracica, Ospedale Universitario

Dettagli

Istruzioni: Mascherina di registrazione mandibolare

Istruzioni: Mascherina di registrazione mandibolare Istruzioni: Mascherina di registrazione mandibolare Nel caso di improvvisi movimenti di propulsione notturni, l ancoraggio può scorrere nel congiuntore. In tal modo si evitano piegature e sovraccarico

Dettagli