ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA"

Transcript

1 ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale. Tale planimetria risulta essere ridotta nel rapporto grafico ed è inoltre priva delle quote e delle indicazioni delle destinazioni d'uso degli ambienti. Si richiede l'elaborazione grafica in scala 1:50 della pianta e della relativa sezione e la definizione delle destinazioni d'uso degli ambienti mediante i principali elementi di arredo. ELABORAT RCHEST Pianta arredata scala 1:50 Una sezione arredata scala 1:50 Stesura grafica di un particolare architettonico scala 1:20 Si richiede di quotare almeno gli elementi essenziali della pianta e della sezione richiesta. SECONA PROVA Valutazione economico-quantitava della soluzione progettuale eleborata. TEMA 2 Elaborazione grafica di uno schizzo progettuale Nello studio con il quale collaborate vi viene affidato l'incarico di trasformare lo schizzo progettuale allegato in una proposta concreta da sottoporre alla committenza. Si richied l'eab?razione grfica in scala 1:50 della pianta e della relativa sezione e la definizione delle destinazionl d'uso degli ambienti mediante i principali elementi di arredo. ELABORAT RCHEST Pianta arredata Una sezione arredata Una assonometria Uno schizzo prospettico scala 1:50 scala 1:50 scala 1:50 SECONA PROVA Valutazione economico-quantitava della soluzione progettuale eleborata

2 ! -J..'.-, --.L._ 1.', l,." -o.', O!: T'}?-T" - --:- i ti:8-;f{ i -..J '_-==i: --H========;=4..J.=-t..:.:,',_lo ' :. : t --- ' -:'-:-:1 o,'::,. --:- :-:"" O ::...:--':'Y: i :r,,_e_ ::Fti=', f ":.' :.:. i, ". ;...:0:.':'... '... t:;,; j. _L_-.,.. _o'. _ 1:=:::::l==1=r::;::::::;t ì! "l : :\ l... ';..!. --:.:

3 v l'

4 /ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 3 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale. Tale planimetria risulta essere ridotta nel rapporto grafico ed è inoltre priva delle quote e delle indicazioni delle destinazioni d'uso degli ambienti. Si richiede l'elaborazione grafica in scala 1:50 della pianta e della relativa sezione e la definizione delle destinazioni d'uso degli ambienti mediante i principali elementi di arredo. ELABORAT RCHEST Pianta arredata scala 1:50 Una sezione arredata scala 1:50 Stesura grafica di un particolare architettonico scala 1:20 Si richiede di quotare almeno gli elementi essenziali delle piante e delle sezioni richieste. SECONA PROVA Valutazione economico-quantitava della soluzione progettuale eleborata. TEMA 4 Elaborazione grafica di uno schizzo progettuale Nello studio con il quale collaborate vi viene affidato l'incarico di trasformare lo schizzo progettuale allegato in una proposta concreta da sottoporre alla committenza. Si richiede l'elaborazione grafica in scala 1:50 della pianta e della relativa sezione e la definizione delle destinazioni d'uso degli ambienti mediante i principali elementi di arredo. ELABORAT RCHEST Pianta arredata Una sezione arredata Una assonometria Uno schizzo prospettico scala 1:50 scala 1:50 scala 1:50 SECONA PROVA Valutazione economico-quantitava della soluzione progettuale eleborata

5 -EMA3 i.' '; <:,:...!," i', e- :or V",... "t :.,)..;-' " a.: t/ /

6 r _, """ f CV Cp/J,. f- " i i i ;. PM""1 l l l O W rajh! çò e "[t " 1-t'\ O \v 1- L-ElT1 Ìln--(2( ti.ofvla-l( 1..- is.a Ci V ( 5U Per; c l? Hf1 fj J7A {'f7 Q. VT L /

7 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL 'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROVA PRATCA l A., isegnare in scala 1/100 la pianta di un piano della casa allegata e lo spaccato assonometrico del piano. Verificare la legge compositiva e la congruenza statica di travi e pilastri. PROVA SCRTTA l A Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico, o ' O O O O to -- "0---' _ t!<...(w\a -USc.OL.A.N Case a torre (Mario erenziaverio Muratori)

8 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROVA PRAT'CA A, isegnare inscala l Ola pianta dellacasa allegata e il prospetto anteriore corrispondente. Verificare la legge compositiv a e la congruenza statica di travi e pilastri. PROVA SCRTTA 9 A Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico. BRUNO TAUT, PROGETO CASA POPOLARE FREM!lEN [. 8O{)E N-Kl ' F TERRAiSf l Al8EJTS NSOlE

9 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROYAPRATCA 3A, isegnare in scala 1/100 la pianta della casa allegatae lo spaccato assonometrico di un piano. Verificare la legge compositiva e la congruenza statica di travi e pilastri. PROYA SCRlTTA 3A Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico. J 1. [J..' B O '\ o... " Ḋ.. CJVv' o Cl o :1 ijah L '. ", JV Lake Shore rive. Typicalfioor plans as proposed... /lj\ _0.... O

10 -a-\a 5:;TRATT0 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROVA PRATCA l B, isegnare in scala 1/100 la pianta della casa allegata e il prospetto anteriore corrispondente. Verificare la legge compositiva e la congruenza statica di travi e pilastri. PROVA SCRTTA l B Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico.

11 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'E'SERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 20 l O PROVA PRArrCA 2 B isegnare in scala 1/100 la pianta della casa allegata e tutti i prospetti corrispondenti. Verificare la legge compositiva e la congruenza stati ca di travi e pilastri. PROY A SCRTTA 2 B Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico. t.c.e P.} CaS.' in ser ie per arrigi ani. l problema : alloggiare degli artigiani un grande atelier (muro libero di SL' te metri per quattro metri ( o mezzo) molto luminoso. iminuire la spesa sopprimendo tramezzi e porte. riducendo. mediante un gioco arch irenonice, superfici c altezze abituali delle camere. Muri isotermici in "solomue" (compensato) rivestiti all'csterno '00 cinque cen tim etri di cememo geu aro, gesso all 'interno. n tutta la casa. due pone, l soppalco in dia'onal e permette al soffitto di svilupparsi per intero (sette merrl per sette) ; anch e il muro mostra le massime dimen sioni e. inolt re. dalla diagonale <id soppalco vicoe creala una dim ensione inattese, questa piccola casa di sette metri offre.110 sgu ardo un elemento principale di dleci metri di lunghezza - --._----j$$:l=e$ o _ra." l...;'..:; :4J-----=====:d '---t o u. n: e sti1: " ':ESm {}4 LZN(A tt-è;-o er o L,.-t: C?23b1C( >( tj

12 ESAME STATO PER L'AB LTAZONE ALL'ESERCZ O ELLA PROFESS ONE ARCHTETTO JUNOR SESS ONE ESTVA PROVA PRATCA 38 - CASA/STUO UN ARTSTA: da completare - La casa si sviluppa su tre livelli, il primo: con ingresso, soggiorno -pranzo cucina ed un servizio l secondo con un etto, un locale multiuso (biblioteca, studio) ed un servizio. l terzo, copribile completamente o in parte, come atelier dell'artista. Sane possibili modifiche alle bucature dei prospetti. Completare gli spazi con le indicazioni sopra elencate, rappresentare un particolare architettonico o costruttivo; sviluppare una vista tridimensionale. PROVA PRATCA - Sviluppare le superfici dei solai, delle facciate, delle tramezzature e degli infissi (interni ed esterni) OZ'O al'! T 0[[ T T Ot"O """"-l ' - :::! o; l. il l ! : l o'"' l H "' ;J fl"(: f - f -.,..;. ml OZ"O' 00 6 l os: V) g o; 0;:.' 1.A' Ol"O 00 6.;J 00 6 :::!,,;. g ti sr 06 l f9"" O" Z 0[[ b_o Ol "Z T 06"0 0('0 QJ r l l : r.., ti am"-., LJa= r-, t j o., o -' ci. 00< ooe ooe 006

13 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROVA PRATC -1 C, isegnare in scala 1/100 lo spaccato assonometrico della casa allegata e il prospetto anteriore corrispondente. Verificare la legge compositiva e la congruenza statica di travi e pilastri. PROVA SCRlTA M./l C Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico. LUWG ME5 VANER ROHE!J Ùll.."ir, with three ronns, Pian nnd elevaììon, il b

14 ESAM STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO ELLA PROFESSONE ARCHTETTO JUNOR SESSONE ESTVA 2010 PROVA PRATCA M '2. c, isegnare in scala ll 00 metà della pianta della casa allegata e lo spaccato assonometrico di un alloggio. Verificare la lege compositiva e la congruenza statica di travi e pilastri. PROVA SCRlTTA -M 2. C Quantificare tutti i materiali al fin di stendere il computo metrico. are served by.: ml3ft lj.r- -=='==='l' Lo-,----;\i' tl \ r

15 N o «.J «u n C N \al a. J lr a. C N.. E3 wh!ti s!ti C Wl Wl 9!ti èj r "" r , !t N çz oz -«1 i j.... -::r:::: c C'f az J"l/a o

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI .:--.-:" ESAME D STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO DELLA PROFESSONE D ARCDTETTO JUNOR - SESSONE D NOVEMBRE 2008 l candidato sviluppi la facciata dell'edificio residenziale indicato, tramite la stesura

Dettagli

CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI CARTELLA 2 - CAPITOLATI SPECIALI D'APPALTO CARTELLA 3 - ELENCHI PREZZI UNITARI CARTELLA 4 - COMPUTI METRICI

CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI CARTELLA 2 - CAPITOLATI SPECIALI D'APPALTO CARTELLA 3 - ELENCHI PREZZI UNITARI CARTELLA 4 - COMPUTI METRICI ELABORATO Titolo cala form. ome file progre fae CARTELLA 1 - RELAZIONI GENERALI RELAZIONI 001 0 0 X X E L 0 3 0 3 OPERE DI CARATTERE GENERALE A5 00XXEL0303.ZIP A+V DI GARA 002 0 0 X X R G 0 1 0 3 OPERE

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE DI UN

RAPPRESENTAZIONE DI UN RAPPRESENTAZIONE DI UN EDIFICIO Rappresentare un edificio è un operazione complessa, in particolare quando si tratta di fornire informazioni molto diverse e dettagliate di un oggetto ancora inesistente.

Dettagli

Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione

Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione ARCHITETTURE d INTERNI servizi di progettazione professionale on-line Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione La presente guida intende fornire le indicazioni

Dettagli

PROPOSTA PRELIMINARE RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA proprietà Ubaldo Peloso Via Giosuè Carducci 52, BOLOGNA (BO) 40125

PROPOSTA PRELIMINARE RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA proprietà Ubaldo Peloso Via Giosuè Carducci 52, BOLOGNA (BO) 40125 PROPOSTA PRELIMINARE 5 RILIEVO STATO DI FATTO 5 ettoreu rsini architetto 50123 firenze via orcagna 53 telefono: +39 0553905012 fax: +39 055674246 e-mail: etursini@gmail.com tutte le informazioni contenute

Dettagli

Dipartimento di Discipline geometriche, architettoniche, arredamento e scenotecnica

Dipartimento di Discipline geometriche, architettoniche, arredamento e scenotecnica DISCIPLINE PROGETTUALI ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 anno (6 ore settimanali) La materia propone l ampliamento, la conoscenza e l uso dei metodi proiettivi orientandoli verso lo studio e la rappresentazione

Dettagli

1) Si rende necessario stabilire dei Costi base di costruzione, per varie ipotesi di

1) Si rende necessario stabilire dei Costi base di costruzione, per varie ipotesi di ALLEGATO 2 CALCOLO COSTO DI COSTRUZIONE PER EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA COMMERCIALI, DIREZIONALI E TURISTICHE (modificato in base agli adeguamenti del 204 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 204/2469) ) Si

Dettagli

UNIVERSITÀ DI GENOVA, FACOLTÀ DI ARCHITETTURA, ANNO ACCADEMICO 2007-2008 LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA I

UNIVERSITÀ DI GENOVA, FACOLTÀ DI ARCHITETTURA, ANNO ACCADEMICO 2007-2008 LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA I UNIVERSITÀ DI GENOVA, FACOLTÀ DI ARCHITETTURA, ANNO ACCADEMICO 2007-2008 LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA I LA RESIDENZA A CURA DI MONICA BRUZZONE ELEMENTI PRIMARI MURI SETTI PILASTRI SETTI

Dettagli

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto)

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto) A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che alcune rifiniture dell alloggio sono ancora da ultimare. Per cui: V. =. 409.080,00 4% =. 392.716,80 Sub. 15 (appartamento)

Dettagli

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore)

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Novembre 2009 Laurea Specialistica Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Tema N.1. Complesso residenziale

Dettagli

Le scale di riduzione

Le scale di riduzione Le scale di riduzione Le dimensioni di un oggetto, quando sono troppo grandi perché siano riportate sul foglio da disegno, si riducono in scala. Scala 1 a 200 (si scrive 1 : 200) rappresenta una divisione.

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO N.O. SESSIONE DI NOVEMBRE 2009. Tema 1. Tema 2

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO N.O. SESSIONE DI NOVEMBRE 2009. Tema 1. Tema 2 ESAME D STATO PER L'ABLTAZONE ALL'ESERCZO DELLA PROFESSONE D ARCHTETTO N.O. SESSONE D NOVEMBRE 2009 PRMA PROYA PRATCA Tema 1 Progettazione di una casa a patio su due livelli superficie massima coperta

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI MANUTENZIONE A CARATTERE D URGENZA ALLOGGI DI PROPRIETÀ COMUNALE

PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI MANUTENZIONE A CARATTERE D URGENZA ALLOGGI DI PROPRIETÀ COMUNALE PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI MANUTENZIONE A CARATTERE D URGENZA ALLOGGI DI PROPRIETÀ COMUNALE RELAZIONE GENERALE SERVIZIO PROGETTAZIONE E URBANISTICA Il Responsabile (Arch. A. Caccia) SETTORE GESTIONE

Dettagli

Corso Integrato di Disegno dell'architettura - B

Corso Integrato di Disegno dell'architettura - B Corso Integrato di Disegno dell'architettura - B A.A. 2010-2011 Prof. Sylvie Duvernoy Prof. Giampiero Mele Elenco degli elaborati richiesti ELENCO E DESCRIZIONE DELLE TAVOLE D'ESAME Qui di seguito si trova

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva. Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello -

Relazione tecnica descrittiva. Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello - Relazione tecnica descrittiva Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello - Descrizione dell immobile : La scuola Materna è ubicata nel Comune di Montevarchi, località Pestello, via Mincio. La scuola

Dettagli

Università degli Studi della

Università degli Studi della Università degli Studi della Basilicata PAS -2014 -Classe A072-A016 Rilievo e rappresentazione 6 CFU C3.2 Tipologie di disegni per la progettazione Tipi di interventi di costruzione Le operazioni grafiche

Dettagli

progetto per il restauro e il frazionamento di un immobile sito in fontana liri superiore via s. stefano, 9 elenco opere da eseguire

progetto per il restauro e il frazionamento di un immobile sito in fontana liri superiore via s. stefano, 9 elenco opere da eseguire provincia di frosinone comune di fontana liri progetto per il restauro e il frazionamento di un immobile sito in fontana liri superiore via s. stefano, 9 elenco opere da eseguire progettista valerio casali

Dettagli

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA STUDIO DI FATTIBILITA PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA AZZARITA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA L immobile oggetto dello studio di fattibilità è ubicato in Via Barisano

Dettagli

INTERIOR DESIGN I (Abitazioni)

INTERIOR DESIGN I (Abitazioni) INTERIOR DESIGN I (Abitazioni) L Interior Designer collabora con architetti e geometri per progettare ed elaborare le modifiche adatte ad ogni abitazione in modo da sfruttare al meglio spazi e funzionalità.

Dettagli

PROGETTAZIONE ONLINE. Per qualsiasi informazione: visita il sito STAR * invia una mail a STAR * visita la pagina facebook

PROGETTAZIONE ONLINE. Per qualsiasi informazione: visita il sito STAR * invia una mail a STAR * visita la pagina facebook PROGETTAZIONE ONLINE star*online è un servizio di consulenza di progettazione interamente online, utile per richiedere un progetto architettonico di qualità in breve tempo e senza alcun impegno vincolante,

Dettagli

Assessorato ai Lavori Pubblici - Servizio Lavori Pubblici I SISTEMA COORDINATO DI PARCHEGGI DI SCAMBIO NEL CENTRO STORICO PARCO DEL CAMMINO NUOVO

Assessorato ai Lavori Pubblici - Servizio Lavori Pubblici I SISTEMA COORDINATO DI PARCHEGGI DI SCAMBIO NEL CENTRO STORICO PARCO DEL CAMMINO NUOVO COMUNE DI CAGLIARI Assessorato ai Lavori Pubblici - Servizio Lavori Pubblici I Appalto Integrato complesso SISTEMA COORDINATO DI PARCHEGGI DI SCAMBIO NEL CENTRO STORICO PARCO DEL CAMMINO NUOVO progetto

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO Legenda. Elenco tavole. Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico. Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico

PROGETTO ESECUTIVO Legenda. Elenco tavole. Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico. Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico PROGETTO ESECUTIVO Legenda Tavole R: Elaborati grafici Rilievo architettonico Tavole P: Elaborati grafici Progetto architettonico Tavole S: Elaborati grafici Strutture Tavole ELE: Elaborati grafici Impianto

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN. dechiricogroupdesigners

CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN. dechiricogroupdesigners CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN dechiricogroupdesigners PROGETTO DI DUE APPARTAMENTI DA COLLEGARE SU DUE PIANI TIPOLOGIA UNITA' IMMOBILIARE: ABITAZIONE USO RESIDENZIALE

Dettagli

PARERE IGIENICO SANITARIO

PARERE IGIENICO SANITARIO (C.E. per frazionamento) Istanza in bollo Al Responsabile di P.O. N. 4 Settore Urbanistica Del Comune di Casteltermini Oggetto: Richiesta di Concessione Edilizia per frazionamento. Il sottoscritto.., nato

Dettagli

di Valentina Piscitelli

di Valentina Piscitelli 26 Aa Primavera 2011 1 Il giocattolo come colla del tempo di Valentina Piscitelli Il Comune di Cormano e la Fondazione Paolo Franzini Tibaldeo - che nel 1989 ha costituito un museo dei bambini a Milano

Dettagli

Progettazione Dei Sistemi Costruttivi (6CFU) Prof. Alberto De Capua, coll. Arch. Valeria Ciulla

Progettazione Dei Sistemi Costruttivi (6CFU) Prof. Alberto De Capua, coll. Arch. Valeria Ciulla Progettazione Dei Sistemi Costruttivi (6CFU) Prof. Alberto De Capua, coll. Arch. Valeria Ciulla TdA 3b STRUTTURA PORTANTE: problematiche funzionali strutture di elevazione elementi continui e puntiformi

Dettagli

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO Libro testo: 1) Elementi di disegno tecnico Piante, sezioni, prospetti, quote, convenzioni UNI di rappresentazione dell architettura; 2) Il rilievo a vista,

Dettagli

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione CASISTICA DEGLI INTERVENTI E RELATIVO REGIME AUTORIZZATIVO OPERA INTERVENTO REGIME ALBERATURE - piantumazione o abbattimento - potatura (*) AMPLIAMENTO EDIFICI opere di ristrutturazione e di modifica che

Dettagli

Grazie ai seguenti moduli potrai facilmente inviarci le coordinate per un progetto personalizzato della tua cucina.

Grazie ai seguenti moduli potrai facilmente inviarci le coordinate per un progetto personalizzato della tua cucina. RichieSTA DI progetto personalizzato Grazie ai seguenti moduli potrai facilmente inviarci le coordinate per un progetto personalizzato della tua cucina. Ogni settimana selezioneremo una proposta, la svilupperemo

Dettagli

Elenco degli elaborati

Elenco degli elaborati Ex Vasca Navale Ristrutturazione ed ampliamento Progetto definitivo Elenco degli elaborati DOCUMENTI GENERALI CSA Capitolato speciale d appalto CPA Capitolato tecnico prestazionale di appalto EP Elenco

Dettagli

Perché questo corso? A chi è rivolto il corso

Perché questo corso? A chi è rivolto il corso Investi nella crescita della tua professionalità e competenza approcciando al Building Information Modeling con Autodesk Revit Dove la formazione può produrre occupazione Perché questo corso? Il Parlamento

Dettagli

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI Guida alla progettazione con AutoCAD Creazione entità Modifica di un disegno Gestione dei blocchi Copie

Dettagli

COMUNE DI CANNOLE Provincia di Lecce SOMMARIO

COMUNE DI CANNOLE Provincia di Lecce SOMMARIO SOMMARIO 1. Identificazione generale del sistema 1.1 Edificio 1.2 Tipologia di intervento 1.3 Riferimenti catastali 1.4 Proprietà 1.5 Progettazione 2. Impianti 3. Grafici delle prestazioni energetiche

Dettagli

TARIFFA COLLAUDI STATICI

TARIFFA COLLAUDI STATICI A) - ADEMPIMENTI TECNICI: TARIFFA COLLAUDI STATICI il documento da redigere da parte del Collaudatore dovrà comprendere: - relazione illustrativa dell opera; - esame degli elaborati grafici del progetto;

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE Committente: AUTOSTORE S.R.L. Via Fonderia n. 47/A Treviso Compilatore: Ing. Bonaldo Simone Via Riva IV Novembre n. 38 Cittadella (PD) Data

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE Giacomo e Pio Manzù BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI TRIENNIO RIFORMA DISCIPLINE PROGETTUALI INDIRIZZO DESIGN

LICEO ARTISTICO STATALE Giacomo e Pio Manzù BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI TRIENNIO RIFORMA DISCIPLINE PROGETTUALI INDIRIZZO DESIGN DISCIPLINE PROGETTUALI CLASSE TERZA Riepilogo dei metodi proiettivi del disegno tecnico: - Proiezioni cilindriche proiezioni ortogonali (metodo di Monge) assonometrie oblique e ortogonali - Proiezioni

Dettagli

Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine

Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine 1 Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine Libro consigliato: Disegno Laboratorio - IL MANUALE DI TECNOLOGIA _G.ARDUINO_LATTES pag. 16-17-18 Unità aggiornata: 7/2012 2 Se vogliamo

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO Ai sensi del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81 Titolo IV - Cantieri temporanei o mobili - Capo I - art.

PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO Ai sensi del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81 Titolo IV - Cantieri temporanei o mobili - Capo I - art. PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO Ai sensi del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81 Titolo IV - Cantieri temporanei o mobili - Capo I - art. 100 LAVORI DI RECUPERO ALLOGGI DI E.R.P. IN S.PANCRAZIO SAL. (BR)

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO *** *** ESECUZIONE IMMOBILIARE 497/2008 *** *** RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D'UFFICIO E STIMA DI BENI IMMOBILI

TRIBUNALE DI TREVISO *** *** ESECUZIONE IMMOBILIARE 497/2008 *** *** RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D'UFFICIO E STIMA DI BENI IMMOBILI TRIBUNALE DI TREVISO *** *** ESECUZIONE IMMOBILIARE 497/2008 *** *** RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D'UFFICIO E STIMA DI BENI IMMOBILI IDENTIFICAZIONE CATASTALE DEI BENI E DEI CONFINI I citati beni costituiscono

Dettagli

MILANO PORTA NUOVA GARIBALDI PROBLEMATICHE STRUTTURALI

MILANO PORTA NUOVA GARIBALDI PROBLEMATICHE STRUTTURALI MILANO PORTA NUOVA GARIBALDI 09 rzo 200 omo Sabato 28 Mar Co PROBLEMATICHE STRUTTURALI Progettista Dott. Ing. Danilo Campagna Supervisore strutturale Prof. Ing. Antonio Migliacci Coordinatore progetto

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fa 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Manzoni, 18 - MANIAGO (PN) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

insieme costruiremo la TUA CASA

insieme costruiremo la TUA CASA insieme costruiremo la TUA CASA CASACLIMA GruppoBioedile LA TUA PROSSIMA CASA SARÀ IN LEGNO libertà progettuale risparmio energetico protezione dal fuoco durabilità tempi e prezzi certi Costruire in legno

Dettagli

CUP: E71B1500080004 CIG: 6440413CED.

CUP: E71B1500080004 CIG: 6440413CED. OGGETTO: lavori di realizzazione del nuovo centro delle Associazioni culturali nell edificio ex Famiglia Cooperativa, p.ed. 321, c.c. Mezzocorona. Riapprovazione a tutti gli effetti del progetto esecutivo

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

MODELLO UNICO INFORMATICO DI AGGIORNAMENTO DEGLI ATTI CATASTALI ACCERTAMENTO DELLA PROPRIETA' IMMOBILIARE URBANA

MODELLO UNICO INFORMATICO DI AGGIORNAMENTO DEGLI ATTI CATASTALI ACCERTAMENTO DELLA PROPRIETA' IMMOBILIARE URBANA MODELLO UNICO INFORMATICO DI AGGIORNAMENTO DEGLI ATTI CATASTALI mod. D1 Quadro B Dichiarazione di variazione presentata ai sensi dell'art. 20 del RDL 13 aprile 1939, n. 652 Tipo Mappale n. del Unita' a

Dettagli

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI 3 02/01/2015 SCIA - VARIANTE IN CORSO D'OPERA NON SOSTANZIALE ALLA POS. 193/12 53 07/01/2015 SCIA - SANATORIA L.R. 23/2004 ART. 18 COMMA 2 PER CAMBI DI DESTINAZIONE D'USO DI VANI CON OPERE IN EDIFICIO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI STIMA

RELAZIONE TECNICA DI STIMA RELAZIONE TECNICA DI STIMA Il sottoscritto Zanella geom. Roberto, nato a Cesena il 18/12/50, ivi residente in Viale Abruzzi, 27, regolarmente iscritto all'albo dei Geometri della Provincia di Forlì - Cesena

Dettagli

Comune di Conza della Campania Provincia di Avellino COMPUTO METRICO. Riqualificazione e ristrutturazione dell immobile in Via Pila Progetto Integra

Comune di Conza della Campania Provincia di Avellino COMPUTO METRICO. Riqualificazione e ristrutturazione dell immobile in Via Pila Progetto Integra Comune di Conza della Campania Provincia di Avellino pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Riqualificazione e ristrutturazione dell immobile in Via Pila Progetto Integra COMMITTENTE: Comune di Conza della Campania

Dettagli

BASATI SULLA GERARCHIA DELLE RESISTENZE. Footer Text

BASATI SULLA GERARCHIA DELLE RESISTENZE. Footer Text ARGOMENTI: MATERIALI E PRODOTTI DA COSTRUZIONE TIPOLOGIE STRUTTURALI E DETTAGLI COSTRUTTIVI AZIONI SULLE COSTRUZIONI RISPOSTA SISMICA E CRITERI DI PROGETTAZIONE BASATI SULLA GERARCHIA DELLE RESISTENZE

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N. 177 DEL 22/12/2015 OGGETTO: REALIZZAZIONE CENTRO CIVICO LOC. SAN MARTINO APPROVAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE RELAZIONE TECNICA GENERALE - Premessa Il Peu n. 16 è costituito da un unico sottoprogetto e consta catastalmente di due unità immobiliari ubicate in via Borgo da Piedi: 1. Fg. 20, P.lla 1069, Piano S-T-1,

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

Mappe catasto terreni Mappe catasto edifici Planimetria chiesa

Mappe catasto terreni Mappe catasto edifici Planimetria chiesa 1 E una rappresentazione in piano di una superficie, di un terreno o di un edificio. Equivale al concetto di pianta nel disegno tecnico (PO). Tutti i beni immobili vengono registrati al CATASTO, ufficio

Dettagli

DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI:

DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI: GENNAIO2013 DIVISIONE: [ ] MILANO [ ] LA PREVIDENTE [ ] NUOVA MAA [ ] ITALIA AGENZIA DI: COD. Il presente questionario deve essere compilato in tutte le sue parti. La Società s'impegna a fare uso riservato

Dettagli

COMUNE DI ANDORA REGIONE LIGURIA PROVINCIA SAVONA

COMUNE DI ANDORA REGIONE LIGURIA PROVINCIA SAVONA COMUNE DI ANDORA REGIONE LIGURIA PROVINCIA SAVONA PERMESSO DI COSTRUIRE in parziale Sanatoria ed in Variante al P.d.C. n. 759/7 del 06/08/2010 EDIFICI A1 e A2 del P.U.O. PROGETTO PER NUOVE RESIDENZE IN

Dettagli

COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI

COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Pratica n. DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI DITTA OGGETTO: ZONA DEL PRG (sigla) INDICE EDILIZIO AMMISSIBILE

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE R.G. ESEC. IMM.RI 228/2010 RAPPORTO DI STIMA LOTTO UNICO

TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE R.G. ESEC. IMM.RI 228/2010 RAPPORTO DI STIMA LOTTO UNICO TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE R.G. ESEC. IMM.RI 228/2010 RAPPORTO DI STIMA LOTTO UNICO Beni siti in Via Risorgimento n. 9 nella frazione Parè a Conegliano -

Dettagli

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Suddivisione contributi Oneri di Urbanizzazione U1 - Primaria U2 - Secondaria D - Trattamento e Smaltimento rifiuti (solo per destinazioni produttive)

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Prova pratico-grafica (6 ore) Tema n.1 Consideriamo un edificio

Dettagli

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO PROGETTO DI NUOVA COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO PER COMPLESSIVI N. 10 ALLOGGI SITI IN SAN LAZZARO DI SAVENA VIA DEL SEMINARIO Lotto 1334/I ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO A PROGETTO ARCHITETTONICO

Dettagli

Comune di Crespellano. Lotto 3. (Loc. Pragatto) Borgo Verdi Colline. Tel. 051-6722277

Comune di Crespellano. Lotto 3. (Loc. Pragatto) Borgo Verdi Colline. Tel. 051-6722277 Lotto 3 PLANIMETRIA GENERALE Quote, dati metrici, elementi strutturali e disposizioni interne potranno subire lievi variazioni durante la definizione dei particolari costruttivi 1 2 3 4 VENDUTO 2 3 PROSPETTIVA

Dettagli

COMUNE DI OLBIA ELABORATO: TAVOLA All. B. Norm e di Attu a zion e APPROVAZIONI. PROGETTIS TA In g. Da n ilo Ma n zottu S CALA

COMUNE DI OLBIA ELABORATO: TAVOLA All. B. Norm e di Attu a zion e APPROVAZIONI. PROGETTIS TA In g. Da n ilo Ma n zottu S CALA COMUNE DI OLBIA Provin cia di Olbia - Te m pio OGGETTO: PROGETTO DI VARIANTE NON S OS TANZIALE AL COMPARTO DI ZONA AH OS PEDALIERA S ITA IN COMUNE DI OLBIA, LOCALITA' TANNAULE. ELABORATO: Norm e di Attu

Dettagli

Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni

Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni Corso di Qualifica Professionale in Arredamento d'interni INSEGNAMENTI CODICE MONTE ORE 3D E Photoshop AI2015_01 26 Cad 2D AI2015_02 26 Disegno Tecnico AI2015_03 32 Progettazione 2 AI2015_04 36 Progettazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

Edificio unifamiliare PF Pergine Valsugana,

Edificio unifamiliare PF Pergine Valsugana, 54 55 Burnazzi Feltrin/ pegoretti Edificio unifamiliare PF Pergine Valsugana, Trento intervento ampliamento destinazione residenziale AMbito privato schemi assonometrici: stato di fatto/stato di progetto

Dettagli

R I S T R U T T U R A R E L A C A S A

R I S T R U T T U R A R E L A C A S A ZONA GIORNO La libreria a parete è ispirata all immagine di un foglio di carta, le cui piegature danno luogo ai ripiani. Un elemento di lamiera, dello spessore di 2 mm, piegata più volte, percorre la parete

Dettagli

!' candidato elabori una"proposta di ristrutturazione delle due unità, poste ad un piano mtermedio e site a

!' candidato elabori unaproposta di ristrutturazione delle due unità, poste ad un piano mtermedio e site a Esami di Stat - Prfessine Architett iunir I Cmmissine - II sessine 2009 Tema 1 a 1 Prva pratica TEMA ESTRATTO Il candidat elabri l svilupp grafic della "Maisn Mathes" di Le Crbusier : 1. architettnic a

Dettagli

ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA Comune di CREVALCORE Provincia di BOLOGNA Scuola Media Marco Polo ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA (1) - NODI TRAVE PILASTRO DANNI RILEVATI: - Spostamento degli appoggi delle travi Il livello

Dettagli

Delibera n. 25 dd. 16.03.2015 LA GIUNTA COMUNALE

Delibera n. 25 dd. 16.03.2015 LA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Approvazione a tutti gli effetti del progetto esecutivo dei lavori di ampliamento e ristrutturazione della Scuola dell Infanzia Don Simon Micheluzzi p.ed. 916 in C.C. di Canazei. n. Delibera n.

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA COROGRAFIA 1 1/10.000 PLANIMETRIA GENERALE 2 1/500 PLANIMETRIA GENERALE 2 1/500 FRONTE C FRONTE B FRONTE D PIANTA PIANO TERRA - STATO ATTUALE FRONTE A PORTICO PORTICO SCALA PORTICO PORTICO CENTRALE TERMICA

Dettagli

COMUNE DI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII (PROVINCIA DI BERGAMO)

COMUNE DI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII (PROVINCIA DI BERGAMO) COMUNE DI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII (PROVINCIA DI BERGAMO) RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO "La Roncallina" Variante al Permesso di costruire n. 131/2003 del 18/08/2005 committente PONTIFICIO ISTITUTO MISSIONI

Dettagli

Coordinamento Nazionale Giovani Architetti Italiani

Coordinamento Nazionale Giovani Architetti Italiani Torino, 24 marzo 2013 OGGETTO: Consultazione/Workshop edifici residenziali a Čeboksary, Russia. INQUADRAMENTO GENERALE La città di Čeboksary si trova a 600 km a est di Mosca sulle rive del fiume Volga

Dettagli

Poliedro Design PRIMA SOLUZIONE DI PROGETTO. Appartamento quadrilocale. Committente: Sig.XXXXX. Comune: YYYYYYYYYY

Poliedro Design PRIMA SOLUZIONE DI PROGETTO. Appartamento quadrilocale. Committente: Sig.XXXXX. Comune: YYYYYYYYYY Poliedro Design Di dott. ing. Massimo Manni partita IVA: 07011870966 Via Europa 7 20097 San Donato Milanese (MI) Tel. 02 527 81 57 Cell: 393 60 90 923 Fax: 02 87 15 13 03 E-mail: info@poliedro.eu Poliedro

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Novembre 2014

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Novembre 2014 Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Novembre 2014 Prova pratico-grafica (6 ore) Tema n.1 In un contesto semiperiferico

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE REGIONE PIEMONTE BU18 07/05/2015 Comune di Rivalta di Torino (Torino) Deliberazione di C.C. n. 4 del 28/01/2015: Regolamento Edilizio Comunale. Modifica e sostituzione articolo 18 e inserimento nuovi articoli

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Applicare marca da Bollo 11,00 AL COMUNE DI BAGHERIA Settore Attività Produttive Sportello Unico via Mattarella N 55-90011 Bagheria (Palermo) e-mail sportellounico@comune.bagheria.pa.it RICHIESTA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO * Definiscono gli interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto

Dettagli

Zona notte. PROGE T TA ZIONE E DIREZIONE LAVORI StudioAta www.studioata.com

Zona notte. PROGE T TA ZIONE E DIREZIONE LAVORI StudioAta www.studioata.com Zona notte Una lunga striscia di LED, incassata nel soffitto del soppalco, illumina la zona pranzo sottostante. Questa scelta, funzionale e d effetto, sostituisce egregiamente il classico lampadario. PROGE

Dettagli

Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi

Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Il costo globale Costo globale Il costo di costruzione è

Dettagli

SANTO STEFANO DI CAMASTRA

SANTO STEFANO DI CAMASTRA COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA Provincia di Messina PROGETTO ESECUTIVO PER I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEGLI SPAZI DEL SENSO CIVICO PON FESR SICUREZZA E SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013

Dettagli

valutazione del rischio sismico nei luoghi di lavoro

valutazione del rischio sismico nei luoghi di lavoro valutazione del rischio sismico nei luoghi di lavoro Assergi (AQ), 21 maggio 2011 L Aquila, 12/04/2009 - Interferogramma post-sisma (ad ogni frangia concentrica corrisponde un abbassamento del suolo di

Dettagli

Determinazione del valore di mercato

Determinazione del valore di mercato INAIL DIREZIONE REGIONALE PUGLIA Consulenza Tecnica per l Edilizia Settembre 2014 RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA Appartamento in Lecce Via Martiri d Otranto 2 piano quinto int. 10 RELAZIONE TECNICO - ESTIMATIVA

Dettagli

COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE PROGETTO: COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO DI ERP COMPOSTO DA N 8 ALLOGGI SITO NEL COMUNE DI ARNESANO (LE) IN VIA ELMO ANGOLO CON VIA DA REALIZZARE (C.U.P. I77E09000050006

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a.

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a. TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA N. Gen. Rep. 00053/2013 Giudice Dr. LAURA IRENE GIRALDI Promossa da: UNICREDIT S.p.a. Tecnico incaricato: Geom. GIORGIO MAJ iscritto

Dettagli

PREMESSA Ciao Federica e Claudio, in qualità di proprietari di un appartamento di tre locali che si sviluppa su due livelli, servito da una incombente scala in muratura nella zona relax ci avete incaricato

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7)

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO

Dettagli

Progetto e lavori di ristrutturazione di una casa a Gressoney

Progetto e lavori di ristrutturazione di una casa a Gressoney Progetto e lavori di ristrutturazione di una casa a Gressoney Progetto e lavori di ristrutturazione di una casa a Gressoney Località: Gressoney Saint Jean, Aosta, Italia Committente: Privato Progetto

Dettagli

Indice generale. Principi e applicazioni di base di Autodesk Revit Architecture

Indice generale. Principi e applicazioni di base di Autodesk Revit Architecture Indice generale Introduzione... xv Autodesk Revit Architecture...xv Storia e filosofia di Autodesk Revit Architecture...xvi A chi è rivolto questo libro...xvii Come usare questo libro...xviii Nuovi utenti...xviii

Dettagli

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e Università IUAV di Venezia - Corso di Valutazione estimativa del progetto Prof. Stefano Stanghellini Esercitazione Stima del costo di costruzione di un opera (secondo le modalità del Decreto legislativo

Dettagli

INDICAZIONI PER LA PRIMA ATTUAZIONE DELL ESERCIZIO SALTUARIO DEL SERVIZIO DI OSPITALITA DENOMINATO BED & BREAKFAST (LEGGI REGIONALI

INDICAZIONI PER LA PRIMA ATTUAZIONE DELL ESERCIZIO SALTUARIO DEL SERVIZIO DI OSPITALITA DENOMINATO BED & BREAKFAST (LEGGI REGIONALI Circolare n Al Presidente del Consiglio Regionale Ai Sindaci dei Comuni della Regione Piemonte Ai Presidenti delle Province della Regione Piemonte All Agenzia regionale per la promozione turistica del

Dettagli

La dimensione. di Valentina Valente

La dimensione. di Valentina Valente 10 Aa Inverno 2012 La dimensione sostenibile dell edificio, tra uffici e spazi pubblici di Valentina Valente Massima funzionalità ed equilibrio tra natura ed edificato: ecco i principi che hanno guidato

Dettagli

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono:

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono: (C.E. per ristrutturazione) Istanza in bollo Al Responsabile di P.O. N. 4 Settore Urbanistica Del Comune di Casteltermini Oggetto: Richiesta di Concessione Edilizia per ristrutturazione. Il sottoscritto..,

Dettagli

ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICIO POLIFUNZIONALE DI COLLEGAMENTO

ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICIO POLIFUNZIONALE DI COLLEGAMENTO GARA1215 PROCEDURA APERTA ELENCO ELABORATI PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICIO POLIFUNZIONALE DI COLLEGAMENTO CON GARANZIA DI RAGGIUNGIMENTO DI CERTIFICAZIONE LEED (Leadership in Energy

Dettagli

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch.

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch. Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori c.f./p.iva 01241240322 www.ardiss.fvg.it direzione@ardiss.fvg.it ardiss@certregione.fvg.it gozzi Procedura aperta per la fornitura, il trasporto, l

Dettagli