Ingegneri & Geologi Associati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ingegneri & Geologi Associati"

Transcript

1

2

3 MODELLI IDRAULICI MONODIMENSIONALI Si riportano gli output forniti dal codice di calcolo Hec-Ras relativi al modello dello stato attuale e allo stato di progetto: per il primo si allegano La tabella con la verifica dei franchi imposti dalla normativa Il profilo Le sezioni del corso d acqua LEGENDA TABELLE Le grandezze riportate in tabella hanno il seguente significato River station Sezione trasversale del corso d acqua Q Total Portata idraulica Min Ch Elev Quota del fondo rispetto al prescelto sistema di riferimento WS Elev Quota del pelo libero rispetto al prescelto sistema di riferimento Max Chl Dpth Tirante idraulico massimo (differenza dei termini WS Elev e il termine Min Ch Elev) LOB Elev Quota della sommità arginale sinistra rispetto al prescelto sistema di riferimento ROB Elev Quota della sommità arginale destra rispetto al prescelto sistema di riferimento LFreeboard Franco sinistro: differenza fra il termine LOB Elev e il termine WS Elev RFreeboard Franco sinistro: differenza fra il termine LOB Elev e il termine WS Elev Vel Chnl Velocità media della corrente Froude n Numero di Froude: se maggiore di indica la presenza di corrente veloce, se inferiore a segnala la presenza di corrente lenta Ponte/Arginato/incassato: è impostato su I se il fosso è incassato, su A se è arginato e su Ponte in corrispondenza delle sezioni con ponti Franco min: è l altezza assoluta che devono avere le sponde affinché siano rispettate le prescrizioni contenute nei Criteri per lo sviluppo degli studi e la valutazione di efficacia presente all interno del Piano degli interventi relativo al Piano di Assetto Idrogeologico redatto dall Autorità di Bacino Toscana Costa ed approvato con DCRT n del Gennaio Verifica LOB/ROB: E impostato su OK se le quote delle sommità arginali sono superiori all altezza minima, viceversa su NO Si fa presente che se i termini L Freeboard e R Freeboard assumono valori negativi il pelo libero assume quote superiori alle sommità arginali: dunque queste situazioni si verificano in corrispondenza di tratti che il modello indica come insufficienti al contenimento della piena simulata: come già accennato nell analisi del profilo longitudinale, tali tratti si trovano nella parte terminale del corso d acqua Ingegneri & Geologi Associati

4 LEGENDA Plan Stato analizzato Fondo alveo Bank station Sommità arginale Punto nei confronti del quale viene effettuata la verifica del franco Sezioni del rilievo Riferimento alla numerazione delle sezioni effettuate nel rilievo River Sta (o RS) Numero della sezione nel modello su codice di calcolo Hec -Ras Min Ch El Altezza del fondo WS Elev Altezza del pelo libero Max Chl Dpth Tirante idraulico LOB Elev Altezza assoluta della sponda sinistra ROB Elev Altezza assoluta della sponda destra L Freeboard Franco in sinistra idraulica R Freeboard Franco in destra idraulica Vel Chnl Velocità della corrente Froude # Chl Numero di Froude Tipo sez Tipo della sezione (I=Incassata, Ponte=Ponte, A=Arginata) Franco min Altezza assoluta minima degli argini secondo le norme del PAI Toscana Costa Verifica LOB Risultato della verifica sull'argine sinistro Verifica ROB Risultato sulla verifica dull'argine destro Insufficienze LOB Entità dell'eventuale insufficienza dell'argine sinistro nei confronti del "Franco min" Insufficienze ROB Entità dell'eventuale insufficienza dell'argine destro nei confronti del "Franco min" Margini LOB Entità dell'eventuale margine dell'argine sinistro nei confronti del "Franco min" Margini ROB Entità dell'eventuale margine dell'argine destro nei confronti del "Franco min" Caratterizzazione dell'insufficienza Maggiore di m Compreso tra e m Compreso tra 7 e m Compreso tra e 7 m Compreso tra e m Compreso tra e m Caratterizzazione dei margini Maggiore di m Compreso tra e m Compreso tra 7 e m Compreso tra e 7 m Compreso tra e m Compreso tra e m

5 MODELLAZIONE IDRAULICA MONODIMENSIONALE FOSSO AGHIALE Ingegneri & Geologi Associati

6 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO Fosso Aghiale Fosso Aghiale WS TR WS TR WS TR LOB ROB 7 7* 7* 7* 7* 7* * * 7* 9 9* 9* 9* 9* * * * * cm Horiz = m cm Vert = m Main Channel Distance (m)

7 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez 7 WS TR WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez WS TR WS TR WS TR 9 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (valle ponticello ad arco) WS TR WS TR WS TR 9 cm Horiz = m cm Vert = m

8 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (valle ponticello ad arco) WS TR WS TR WS TR 9 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (monte nuova passerella) WS TR 9 7 WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = BR sez (nuova passerella) WS TR 9 7 WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

9 9 7 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = BR sez (nuova passerella) WS TR WS TR WS TR 9 7 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (valle nuova passerella) WS TR WS TR WS TR 9 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez WS TR 7 WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

10 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = 9 sez 9 WS TR 7 WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez 7 WS TR WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = 7 sez 7 7 WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

11 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (monte del ponte strada del porto) WS TR WS TR WS TR - Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = BR sez (ponte strada del porto) WS TR WS TR WS TR - Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = BR sez (ponte strada del porto) WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

12 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (valle ponte strada del porto) WS TR WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez WS TR WS TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

13 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug 7// :7: AM Geom: Fosso Aghiale Flow: Aghiale_ALTO River = Fosso Aghiale Reach = Fosso Aghiale RS = sez (sbocco a mare) WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

14 HEC-RAS Plan: Aghiale_Lug River: Fosso Aghiale Reach: Fosso Aghiale Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Fosso Aghiale TR 7 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 9 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 9 Fosso Aghiale TR 9 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 77 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale BR U TR Fosso Aghiale BR U TR 9 9 Fosso Aghiale BR U TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR 9 7 Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 7 7 Fosso Aghiale 9* TR Fosso Aghiale 9* TR Fosso Aghiale 9* TR Fosso Aghiale 9* TR 7 7 Fosso Aghiale 9* TR 9 9 Fosso Aghiale 9* TR 7 7 Fosso Aghiale 9* TR Fosso Aghiale 9* TR 9 Fosso Aghiale 9* TR 9 7 Fosso Aghiale 9* TR 7 77 Fosso Aghiale 9* TR 7 9 Fosso Aghiale 9* TR Fosso Aghiale 9 TR Fosso Aghiale 9 TR Fosso Aghiale 9 TR 7 9 Fosso Aghiale 7* TR 77-7 Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR 77 9 Fosso Aghiale * TR - 9 Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale * TR 7-9 Fosso Aghiale * TR 7 9 Fosso Aghiale * TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 9 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR 9 7 9

15 HEC-RAS Plan: Aghiale_Lug River: Fosso Aghiale Reach: Fosso Aghiale (Continued) Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7* TR 7 Fosso Aghiale 7* TR Fosso Aghiale 7 TR Fosso Aghiale 7 TR 7 7 Fosso Aghiale 7 TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale BR U TR Fosso Aghiale BR U TR Fosso Aghiale BR U TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale BR D TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR

16 Verifica dei franchi secondo le norme del PAI Toscana Costa (ATT-Q ) Corso d'acqua River Sta Q total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Tipo sez Tipo sez Franco min L Franco min R Verifica LOB Verifica ROB Insufficienze LOB Insufficienze ROB Margini LOB Margini ROB (m /s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) (m) - - Fosso Aghiale 7 9 I I 9 9 OK OK 9 Fosso Aghiale I I 9 9 OK OK 7 Fosso Aghiale Ponte Ponte 9 9 OK OK 7 Fosso Aghiale 9 Ponte Ponte OK OK Fosso Aghiale 77 9 I I OK OK Fosso Aghiale BR U Ponte Ponte 7 7 OK OK 9 Fosso Aghiale BR D Ponte Ponte 7 7 OK OK 7 Fosso Aghiale I I 7 7 OK OK Fosso Aghiale * I I OK OK Fosso Aghiale * I I OK OK 7 Fosso Aghiale * 9 7 I I 9 9 OK OK Fosso Aghiale * I I 9 9 NO OK Fosso Aghiale I I 7 7 NO OK Fosso Aghiale 9* I I 7 7 OK OK 7 7 Fosso Aghiale 9* 7 7 I I 7 7 OK OK 7 Fosso Aghiale 9* I I OK OK Fosso Aghiale 9* 7 77 I I 7 7 OK OK Fosso Aghiale I I OK OK 7 7 Fosso Aghiale 7* 77-7 I I NO NO 9 Fosso Aghiale * - 9 I I NO NO 9 Fosso Aghiale * 7-9 I I NO NO 9 Fosso Aghiale I I NO NO Fosso Aghiale 7* I I OK OK Fosso Aghiale 7* I I 9 9 OK OK Fosso Aghiale 7* I I 7 7 OK OK Fosso Aghiale 7* I I 9 9 OK OK 9 Fosso Aghiale 7* I I OK OK 9 Fosso Aghiale I I 7 7 OK OK 9 Fosso Aghiale I I OK NO 7 Fosso Aghiale BR U Ponte Ponte 9 9 NO NO Fosso Aghiale BR D Ponte Ponte 7 7 NO NO Fosso Aghiale I I NO NO Fosso Aghiale I I NO NO Fosso Aghiale I I NO NO Fosso Aghiale I I NO NO

17 STATO DI PROGETTO

18 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // Fosso Aghiale Fosso Aghiale EG TR WS TR Crit TR LOB ROB 7 7* 7* 7* 7* 7* * 9 9* 9* 9* 9* * * * * cm Horiz = m cm Vert = m Main Channel Distance (m)

19 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez 9 EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR Crit TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR Crit TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

20 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (valle ponticello ad arco) EG TR Crit TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (valle ponticello ad arco) EG TR Crit TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (monte nuova passerella) EG TR Crit TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

21 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (nuova passerella) EG TR Crit TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (nuova passerella) EG TR Crit TR WS TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (valle nuova passerella) EG TR Crit TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

22 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez 7 EG TR Crit TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

23 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (monte del ponte strada del porto) EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (ponte strada del porto) EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (ponte strada del porto) EG TR WS TR Crit TR cm Horiz = m cm Vert = m

24 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (valle ponte strada del porto) EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR WS TR Crit TR Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez EG TR WS TR Crit TR cm Horiz = m cm Vert = m

25 Fosso dell'aghiale Plan: Aghiale_Lug_Progetto // sez (sbocco a mare) EG TR WS TR Crit TR cm Horiz = m cm Vert = m

26 HEC-RAS Plan: Prog River: Fosso Aghiale Reach: Fosso Aghiale Profile: TR Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Fosso Aghiale TR 7 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR 9 Fosso Aghiale TR 77 9 Fosso Aghiale Bridge Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale 9 TR Fosso Aghiale TR 99 9 Fosso Aghiale 7 TR Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale Bridge Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR - 9 Fosso Aghiale TR Fosso Aghiale TR

27 MODELLAZIONE IDRAULICA MONODIMENSIONALE FOSSO VADO DEL PORTO Ingegneri & Geologi Associati

28 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO Vado del Porto Vado del Porto WS TR WS TR WS TR LOB ROB - * * * * * * 7 * * 9 9* 9* * * cm Horiz = m cm Vert = m Main Channel Distance (m)

29 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR 9 WS TR 7 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = 9 7 WS TR WS TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = 9 9 WS TR WS TR 7 WS TR 7 9 cm Horiz = m cm Vert = m

30 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = 7 WS TR WS TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = 7 7 WS TR WS TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR 7 9 cm Horiz = m cm Vert = m

31 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

32 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = BR WS TR WS TR WS TR Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = BR WS TR WS TR WS TR Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

33 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug 7/9/ :: PM Geom: Vado del porto_lug Flow: VADO DEL PORTO River = Vado del Porto Reach = Vado del Porto RS = WS TR WS TR WS TR cm Horiz = m cm Vert = m

34 HEC-RAS Plan: VDP_Lug River: Vado del Porto Reach: Vado del Porto Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto 9 TR Vado del Porto 9 TR Vado del Porto 9 TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto 7 TR 7 9 Vado del Porto 7 TR 9 7 Vado del Porto 7 TR Vado del Porto TR 7 9 Vado del Porto TR Vado del Porto TR 7 7 Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR 9 9 Vado del Porto TR Vado del Porto TR 7 - Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto BR U TR Vado del Porto BR U TR Vado del Porto BR U TR Vado del Porto BR D TR Vado del Porto BR D TR Vado del Porto BR D TR - - -

35 HEC-RAS Plan: VDP_Lug River: Vado del Porto Reach: Vado del Porto (Continued) Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR

36 Verifica dei franchi secondo le norme del PAI Toscana Costa (ATT-Q ) Corso d'acqua River Sta Q total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Tipo sez Tipo sez Franco min L Franco min R Verifica LOB Verifica ROB Insufficienze LOB Insufficienze ROB Margini LOB Margini ROB (m /s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) (m) - - Vado del Porto I I 7 7 OK NO 9 Vado del Porto I I NO OK Vado del Porto I I 9 9 NO OK 9 9 Vado del Porto I I NO OK Vado del Porto I I NO OK Vado del Porto 7 9 I I OK OK 7 7 Vado del Porto I I 7 7 NO OK 97 Vado del Porto I I NO OK 7 Vado del Porto 7 - I I OK OK Vado del Porto BR U Ponte Ponte NO NO Vado del Porto BR D Ponte Ponte NO NO Vado del Porto I I OK NO Vado del Porto I I NO NO

37 STATO DI PROGETTO

38 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // Vado del Porto Vado del Porto EG TR Crit TR WS TR LOB ROB - * * * * * * 7 * * 9 9* 9* * * cm Horiz = m cm Vert = m Main Channel Distance (m)

39 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR 9 7 Crit TR WS TR 7 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // 9 EG TR 7 Crit TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // 9 EG TR WS TR 7 Crit TR 7 9 cm Horiz = m cm Vert = m

40 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // 7 EG TR Crit TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // 7 EG TR Crit TR WS TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR Crit TR WS TR 7 9 cm Horiz = m cm Vert = m

41 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR 7 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR 9 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR cm Horiz = m cm Vert = m

42 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR WS TR Crit TR cm Horiz = m cm Vert = m

43 Vado del porto Plan: Vado del Porto_Lug_Progetto // EG TR Crit TR WS TR 7 cm Horiz = m cm Vert = m

44 HEC-RAS Plan: Progetto River: Vado del Porto Reach: Vado del Porto Profile: TR Reach River Sta Profile Q Total Min Ch El WS Elev Max Chl Dpth LOB Elev ROB Elev L Freeboard R Freeboard Vel Chnl Froude # Chl Length Chnl (m/s) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m) (m/s) (m) Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto 9 TR Vado del Porto TR Vado del Porto 7 TR Vado del Porto TR 7 9 Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto TR Vado del Porto Bridge Vado del Porto TR Vado del Porto TR 7

OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F)

OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F) Dott. Ing. Stefano SCORRANO Via Maccatella, 30 56124 PISA OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F) UBICAZIONE

Dettagli

Studio idraulico di supporto alla variante al Piano Strutturale

Studio idraulico di supporto alla variante al Piano Strutturale Variante al Piano Strutturale relativa all'assetto urbanistico del Viale Leonardo da Vinci per la localizzazione del polo espositivo Studio idraulico di supporto alla variante al Piano Strutturale Giugno

Dettagli

Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita

Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita 1. PREMESSA... 1 2. CARATTERIZZAZIONE GEOMETRICA... 1 3. DETERMINAZIONE DEI VALORI

Dettagli

Ing. Stefàna ROSSI. Via XX Settembre, 34-18038 Sanremo (IM) 1. PREMESSA... 1 2. DESCRIZIONE DEL TRATTO INDAGATO E DELLE AREE DI INTERVENTO...

Ing. Stefàna ROSSI. Via XX Settembre, 34-18038 Sanremo (IM) 1. PREMESSA... 1 2. DESCRIZIONE DEL TRATTO INDAGATO E DELLE AREE DI INTERVENTO... INDICE Pag. 1. PREMESSA... 1 2. DESCRIZIONE DEL TRATTO INDAGATO E DELLE AREE DI INTERVENTO... 2 2.1 IL TRATTO INDAGATO... 2 2.2 AREE OGGETTO DI INTERVENTO... 5 3. OPERE IN PROGETTO... 5 4. INQUADRAMENTO

Dettagli

COMUNITA MONTANA VALLI CHISONE GERMANASCA PELLICE PINEROLESE PEDEMONTANO

COMUNITA MONTANA VALLI CHISONE GERMANASCA PELLICE PINEROLESE PEDEMONTANO PROGETTO PRELIMINARE Approvato con Decreto del Commissario Straordinario della C.M. del Pinerolese n. 43 del 16/07/2015 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNITA MONTANA VALLI CHISONE GERMANASCA PELLICE

Dettagli

RELAZIONE IDRAULICA. G11.b. COMUNE DI SANSEPOLCRO (Provincia di Arezzo) Integrazioni alla ELAB. (DPGR 27 aprile 2007, n. 26/R) (L.R.T. 1/05, art.

RELAZIONE IDRAULICA. G11.b. COMUNE DI SANSEPOLCRO (Provincia di Arezzo) Integrazioni alla ELAB. (DPGR 27 aprile 2007, n. 26/R) (L.R.T. 1/05, art. COMUNE DI SANSEPOLCRO (Provincia di Arezzo) (L.R.T. 1/, art. ) SINDACO Prof. Franco Polcri ASSESSORE ALL'URBANISTICA Ing. Fabrizio Innocenti RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO, PROGETTO E COORDINAMENTO GENERALE

Dettagli

INDICE. 1 - Premessa...2. 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3. 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4

INDICE. 1 - Premessa...2. 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3. 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4 1 INDICE 1 - Premessa...2 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4 4 - Studio idraulico dei tratti interessati...6 4.1 - Tratto 1: a monte dell

Dettagli

STUDIO IDRAULICO DEL TRATTO VALLIVO DEL TORRENTE EMA CORRELATO AL COMPLETAMENTO

STUDIO IDRAULICO DEL TRATTO VALLIVO DEL TORRENTE EMA CORRELATO AL COMPLETAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA Tesi di laurea specialistica in INGEGNERIA PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO STUDIO IDRAULICO DEL TRATTO VALLIVO DEL TORRENTE EMA CORRELATO

Dettagli

Revisione sistema di perimetrazione della pericolosità e del. rischio idrogeologico ed idraulico del conoide del Torrente

Revisione sistema di perimetrazione della pericolosità e del. rischio idrogeologico ed idraulico del conoide del Torrente COMUNE DI COLICO Revisione sistema di perimetrazione della pericolosità e del rischio idrogeologico ed idraulico del conoide del Torrente Perlino in Comune di Colico (LC) ALLEGATO VERIFICA IDRAULICA Lecco

Dettagli

Relazione idrologica idraulica integrativa a supporto della Variantte al RU inerente le aree ricadenti nel Bacino del Serchio.

Relazione idrologica idraulica integrativa a supporto della Variantte al RU inerente le aree ricadenti nel Bacino del Serchio. Relazione idrologica idraulica integrativa a supporto della Variantte al RU inerente le aree ricadenti nel Bacino del Serchio DATA: Aprile Indice generale 1. RELAZIONE IDROLOGICA E CALCOLO DEGLI IDROGRAMMI

Dettagli

Componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio Art. 57 - Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12

Componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio Art. 57 - Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI TACENO Via Roma n. 4 23837 Taceno (LC) Componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio Valutazione della pericolosità idraulica

Dettagli

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Autore: Alberto Meucci Titolo di Laurea: Laurea Triennale in Ingegneria Civile Università: Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Allegato M. Relazione Idraulica. 20 ottobre 2015. Z:\monza\via_valdossola_garbagnati_PII_144_MB_MO_13\RAPPORTO_AMBIENTALE\Copertina tipo.

Allegato M. Relazione Idraulica. 20 ottobre 2015. Z:\monza\via_valdossola_garbagnati_PII_144_MB_MO_13\RAPPORTO_AMBIENTALE\Copertina tipo. Allegato M Relazione Idraulica 20 ottobre 2015 Z:\monza\via_valdossola_garbagnati_PII_144_MB_MO_13\RAPPORTO_AMBIENTALE\Copertina tipo.docx OGGIONI E ASSOCIATI srl Via Torri Bianche 9 20871 Vimercate (MB)

Dettagli

ALLEGATO TECNICO N. 2 AGGIORNAMENTO STUDIO IDRAULICO

ALLEGATO TECNICO N. 2 AGGIORNAMENTO STUDIO IDRAULICO ALLEGATO TECNICO N. 2 AGGIORNAMENTO STUDIO IDRAULICO 1 RACCOLTA E VALIDAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE 1.1 Cartografia e dati di base I dati cartografici e topografici di base per l aggiornamento

Dettagli

Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi marchigiani

Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi marchigiani REGIONE MARCHE Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile Centro Funzionale per la Meteorologia, l Idrologia e la Sismologia Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi

Dettagli

PREMESSA. Il progetto definitivo della cassa E4 è stato approvato con D.G.P n 181 del 28.12.2007.

PREMESSA. Il progetto definitivo della cassa E4 è stato approvato con D.G.P n 181 del 28.12.2007. PREMESSA L intervento previsto dal progetto consiste nella realizzazione di una cassa in derivazione in loc. Molino di Ripassaia nei comuni di Peccioli e Lajatico e rientra nell ambito di un accordo (Protocollo

Dettagli

ESAME DI PROGETTO DI OPERE IDRAULICHE PROGETTO DI UN ARGINATURA FLUVIALE. Gaetano Passaro

ESAME DI PROGETTO DI OPERE IDRAULICHE PROGETTO DI UN ARGINATURA FLUVIALE. Gaetano Passaro ESAME DI PROGETTO DI OPERE IDRAULICHE PROGETTO DI UN ARGINATURA FLUVIALE Studenti: Alessandro Serafini Docente: Corrado Paolo Mancini Gaetano Passaro Flavio Consolo Anno accademico 2011/2012 Sommario 1.INQUADRAMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Firenze Corso di Laurea in Ingegneria Civile Modellazione idraulica del Torrente Greve nel tratto dell abitato di Greve in Chianti ABSTRACT Relatori Prof. Ing. Ignazio Becchi

Dettagli

Comune di Rosignano Marittimo

Comune di Rosignano Marittimo Comune di Rosignano Marittimo Regolamento urbanistico Approfondimenti quadro conoscitivo Verifiche sul rischio idraulico del territorio comunale a Nord di Vada A cura di Dr. Paolo Squarci geologo Marzo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

1.1 Premessa Il presente studio si pone come obbiettivo la mitigazione della pericolosità idraulica in corrispondenza del torrente Picone e del

1.1 Premessa Il presente studio si pone come obbiettivo la mitigazione della pericolosità idraulica in corrispondenza del torrente Picone e del 1.1 Premessa Il presente studio si pone come obbiettivo la mitigazione della pericolosità idraulica in corrispondenza del torrente Picone e del canale deviatore Lamasinata, a tal fine è stato effettuato

Dettagli

Premesse. Giuseppe Negrinelli Ingegnere - Albo Ordine di Brescia n. 1564

Premesse. Giuseppe Negrinelli Ingegnere - Albo Ordine di Brescia n. 1564 Premesse La presente relazione illustra in sintesi le attività svolte per la revisione delle fasce di rispetto definite dall articolo 3 del Regolamento di Polizia Idraulica di competenza del Comune di

Dettagli

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno

COMUNE DI SIGNA. Provincia di Firenze. Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze Interventi per la riduzione del rischio idraulico nel Bacino del Fiume Arno Cassa di espansione dei Renai I LOTTO PROGETTO DEFINITIVO Opere civili e viabilità di accesso

Dettagli

COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA

COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA IL TECNICO: DOTT. ING. CRISTIANO CAPPELLI MAGGIO 2015

Dettagli

RELAZIONE METODOLOGICA

RELAZIONE METODOLOGICA MODELLIZZAZIONE DEGLI EFFETTI IDRAULICI DEGLI INTERVENTI PREVISTI CON LE AZIONI B.3, B.4, B.5, B.6 nell ambito dell azione A.1 Approfondimenti idraulici e indagini geologiche, archeologiche e caratterizzazione

Dettagli

SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS)

SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS) Comune di Nave (BS) SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS) ENTE ATTUATORE: COMUNE DI NAVE (BS) ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI U.O. TECNICA LAVORI PUBBLICI RUP: Geom. Michele

Dettagli

MODELLAZIONE DEL SISTEMA IDRAULICO DELLA CASSA DI ESPANSIONE

MODELLAZIONE DEL SISTEMA IDRAULICO DELLA CASSA DI ESPANSIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO Tesi di Laurea: ANNO ACCADEMICO 2006/2007 MODELLAZIONE DEL SISTEMA IDRAULICO DELLA CASSA

Dettagli

Studio Tecnico di Geologia Ambientale

Studio Tecnico di Geologia Ambientale Dott. Geol. Pierpaolo Chiraz Dott. Geol. Otello Massarelli COMUNE DI GUARDEA LOCALITÀ "FLAMINIA" COMMITTENTE COMUNE DI GUARDEA VERIFICA IDRAULICA DEL FOSSO CONFINO Amelia, Dicembre 2013 IL TECNICO Dr.Geol.

Dettagli

IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO

IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO Torino, 9-10 Ottobre 2013 Ing. S. Rossato L'impianto idroelettrico Corso

Dettagli

Studio per la definizione del programma di gestione dei sedimenti sul torrente Gesso attraversamento di Cuneo

Studio per la definizione del programma di gestione dei sedimenti sul torrente Gesso attraversamento di Cuneo Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Economia Montana e Foreste Settore Pianificazione e Difesa del Suolo Via Petrarca, 44 Torino Studio per la definizione del programma di gestione dei sedimenti

Dettagli

3 FASCE FLUVIALI... 20 3.1 CONFRONTO TRA FASCE ATTUALMENTE IN VIGORE E FASCE AGGIORNATE... 21

3 FASCE FLUVIALI... 20 3.1 CONFRONTO TRA FASCE ATTUALMENTE IN VIGORE E FASCE AGGIORNATE... 21 Sommario 1 ANALISI IDRAULICA PER LA DEFINIZIONE DELLE AREE INONDABILI... 2 1.1 IL MODELLO IDRAULICO DI PROPAGAZIONE... 2 1.2 LA PROPAGAZIONE MONODIMENSIONALE (1D)... 4 1.3 LE STRUTTURE INTERFERENTI CON

Dettagli

PROGETTAZIONE PRELIMINARE DEGLI INTERVENTI PER LA MESSA IN SICUREZZA IDRAULICA DELL'ABITATO DI PONTREMOLI IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA

PROGETTAZIONE PRELIMINARE DEGLI INTERVENTI PER LA MESSA IN SICUREZZA IDRAULICA DELL'ABITATO DI PONTREMOLI IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA PROGETTAZIONE PRELIMINARE DEGLI INTERVENTI PER LA MESSA IN SICUREZZA IDRAULICA DELL'ABITATO DI PONTREMOLI IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA RELAZIONE TECNICA IDROLOGICA-IDRAULICA INDICE 1. PREMESSA...3 2.

Dettagli

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici Ing. Giovanni Carena - Progettazioni idrauliche Via Casa Scopelli, 4/A 15050 Carbonara Scrivia (AL) Tel: 0131 892 955 Cell: 335 6070937 E-mail: giovanni_carena@alice.it Carbonara Scrivia, 3 marzo 2011

Dettagli

Lavori di realizzazione di un argine in sinistra del torrente Scrivia in Comune di Serravalle Scrivia (AL) INDICE 1 PREMESSA... 3

Lavori di realizzazione di un argine in sinistra del torrente Scrivia in Comune di Serravalle Scrivia (AL) INDICE 1 PREMESSA... 3 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 ARTICOLAZIONE DELLO STUDIO... 4 2.1 Fase 1: Definizione di un quadro conoscitivo di riferimento morfologico, idrologico ed idraulico... 4 2.2 Fase 2: Verifica idraulica dello stato

Dettagli

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) I INCONTRO PUBBLICO PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore

Dettagli

Variante generale al piano strutturale del comune di San Giovanni Valdarno (AR). INDICE

Variante generale al piano strutturale del comune di San Giovanni Valdarno (AR). INDICE INDICE 1. Premessa... 2 1.1. Dati di base utilizzati per l implementazione dei modelli idraulici... 2 2. Studi idrologici-idraulici di interesse effettuati sul territorio comunale... 4 2.1. Studi sul fiume

Dettagli

Corso di. UNICAL, 17 dicembre 2009. Ing. Vincenzo De Matteis. martedì 22 dicembre 2009 Il software HEC RAS 1

Corso di. UNICAL, 17 dicembre 2009. Ing. Vincenzo De Matteis. martedì 22 dicembre 2009 Il software HEC RAS 1 Corso di PROGETTAZIONE DI OPERE IDRAULICHE Il software HEC-RAS UNICAL, 17 dicembre 2009 Ing. Vincenzo De Matteis martedì 22 dicembre 2009 Il software HEC RAS 1 SOFTWARE HEC U.S. Army Corps of Engineers,

Dettagli

Master di II Livello in. Relazione finale attività di Tirocinio

Master di II Livello in. Relazione finale attività di Tirocinio Centro di Ricerca CERI Previsione, Prevenzione e Controllo dei Rischi Geologici Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Master di II Livello in Analisi e mitigazione del rischio idrogeologico

Dettagli

Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010. Auto Osservazione sulle mappe del DL 49 in area romana.

Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010. Auto Osservazione sulle mappe del DL 49 in area romana. AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE 00185 Roma, Ufficio Piani e Programmi Via V. Bachelet, 12 tel. 06.49249221 fax 06.49249300 Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010.

Dettagli

SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014

SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014 DIPARTIMENTO REGIONALE PER LA SICUREZZA DEL TERRITORIO SERVIZIO IDROLOGICO SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014 ARPAV

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALME

COMUNE DI VILLA D ALME Ingegneria Strutturale e Impiantistica COMUNE DI VILLA D ALME Provincia di Bergamo LAVORI DI TUTELA DELLE ACQUE MINERALI CON LA SISTEMAZIONE DEL FONDO E DEGLI ARGINI DELLA ROGGIA E DEL TORRENTE RINO, SITI

Dettagli

ANALISI IDRAULICA DELL AREA DI

ANALISI IDRAULICA DELL AREA DI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA Tesi di laurea specialistica in INGEGNERIA PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO ANALISI IDRAULICA DELL AREA DI LAMINAZIONE PONTE NUOVO SUL

Dettagli

Definizione delle aree a pericolosità idraulica realizzata nell ambito degli studi per l attuazione della Direttiva Alluvioni

Definizione delle aree a pericolosità idraulica realizzata nell ambito degli studi per l attuazione della Direttiva Alluvioni Definizione delle aree a pericolosità idraulica realizzata nell ambito degli studi per l attuazione della Direttiva Alluvioni Dott. Aldo Guadagnino Dirigente Servizio 3 Assetto del territorio e difesa

Dettagli

STUDIO IDROLOGICO-IDRAULICO RELAZIONE GENERALE

STUDIO IDROLOGICO-IDRAULICO RELAZIONE GENERALE STUDIO IDROLOGICO-IDRAULICO RELAZIONE GENERALE SOMMARIO PREMESSA... 2 1 - CRITERI DI CONTERMINAZIONE DELLE AREE A PERICOLOSITA IDRAULICA... 3 2 - UBICAZIONE DELLE SEZIONI DI VERIFICA... 3 3 - METODOLOGIA...

Dettagli

PRESCRIZIONI TECNICHE E LINEE GUIDA

PRESCRIZIONI TECNICHE E LINEE GUIDA AUTORIZZAZIONI / CONCESSIONI PRESCRIZIONI TECNICHE E LINEE GUIDA - aggiornamento agosto 2010 - pag. 1 PARALLELISMI - aggiornamento agosto 2010 - pag. 2 1. Canali a cielo aperto incassati (non arginati)

Dettagli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli Alessandro Cappelli si è laureato in Ingegneria Civile, indirizzo Idraulica Ambientale, presso l'università degli Studi Roma TRE nel luglio 2002, con una Tesi di Laurea in Protezione Idraulica del Territorio

Dettagli

PIANO STRUTTURALE. comune di montevarchi - provincia di arezzo

PIANO STRUTTURALE. comune di montevarchi - provincia di arezzo comune di montevarchi - provincia di arezzo avvio del procedimento Del.C.C. n.55 del 15.05.2008 valutazione iniziale Del.G.C. n.171 del 17.07.2008 valutazione intermedia e rapporto ambientale preliminare

Dettagli

Relazione geologica e idrogeologica a corredo del P. R.G. del Comune di Frontone

Relazione geologica e idrogeologica a corredo del P. R.G. del Comune di Frontone Relazione geologica e idrogeologica a corredo del P. R.G. del Comune di Frontone INDAGINI GEOLOGICHE INTEGRATIVE A cura di Diego TALOZZI Geologo e Ingegnere libero professionista. Gennaio 2009 1 INDAGINI

Dettagli

L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo

L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo 4 Esempi di applicazione dei software HEC-HMS e HEC-RAS Canale Ozzeri (prov. di Lucca)

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA

COMUNE DI RIO MARINA COMUNE DI RIO MARINA REGOLAMENTO URBANISTICO Documentazione Fotografica di supporto alle verifiche idrauliche sul Fosso di Riale 1 foto 1 - Fosso di Riale immediatamente a monte del ponte sulla Provinciale

Dettagli

Relazione Tecnica Idraulica

Relazione Tecnica Idraulica Studio delle zone a rischio idraulico assoggettate alla normativa del Piano di Assetto Idrogeologico (P.A.I.) Relazione Tecnica Idraulica Per conto: COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI Settore Pianificazione

Dettagli

INDICE. 1) Premessa... 2. 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela. dal Rischio Idrogeologico:...

INDICE. 1) Premessa... 2. 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela. dal Rischio Idrogeologico:... INDICE 1) Premessa... 2 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela dal Rischio Idrogeologico:... 3 3) Lo studio di compatibilità idraulica... 8 4) Contenuti dello studio

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEL TERRITORIO. Accordo di collaborazione scientifica

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEL TERRITORIO. Accordo di collaborazione scientifica Accordo di collaborazione scientifica tra il Dipartimento di Ingegneria del Territorio dell Università degli Studi di Cagliari e la Direzione generale Agenzia Regionale del distretto Idrografico della

Dettagli

STUDIO DEGLI EFFETTI SULL IDRODINAMICA E SULLA DINAMICA DEL TRASPORTO SOLIDO DI OPERE DI LAMINAZIONE: MODELLAZIONE NUMERICA E FISICA

STUDIO DEGLI EFFETTI SULL IDRODINAMICA E SULLA DINAMICA DEL TRASPORTO SOLIDO DI OPERE DI LAMINAZIONE: MODELLAZIONE NUMERICA E FISICA Università di Genova STUDIO DEGLI EFFETTI SULL IDRODINAMICA E SULLA DINAMICA DEL TRASPORTO SOLIDO DI OPERE DI LAMINAZIONE: MODELLAZIONE NUMERICA E FISICA Relatore Prof. Ing. M. Colombini CONVENZIONI AdB-UNIGE

Dettagli

Comuni di: Almenno S. Bartolomeo Barzana Bonate Sotto Brembate di Sopra Bonate Sopra

Comuni di: Almenno S. Bartolomeo Barzana Bonate Sotto Brembate di Sopra Bonate Sopra Comuni di: Almenno S. Bartolomeo Barzana Bonate Sotto Brembate di Sopra Bonate Sopra Mapello Palazzago Ponte S. Pietro Presezzo (capofila) STUDIO IDROGEOLOGICO E PROGETTAZIONE PRELIMINARE A SCALA DI SOTTOBACINO

Dettagli

Il rischio idraulico nella città di Roma Seminario tecnico Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Ingegneria

Il rischio idraulico nella città di Roma Seminario tecnico Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Ingegneria Il rischio idraulico nella città di Roma Seminario tecnico Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Ingegneria Rischio idraulico nella città di Roma: analisi storica e prospettive future Prof. Ing.

Dettagli

LA STORIA LA GALLERIA ADIGE GARDA ED IL LAGO DI LOPPIO

LA STORIA LA GALLERIA ADIGE GARDA ED IL LAGO DI LOPPIO LA STORIA Nei primi anni del Novecento venne ipotizzata la costruzione di una galleria scolmatrice del fiume Adige verso il lago di Garda, con l obbiettivo di ridurre i livelli idrometrici del fiume Adige

Dettagli

RUWA acqua territorio energia

RUWA acqua territorio energia RUWA acqua territorio energia Modellistica Idrologica e Idraulica Programma di formazione software HEC Corsi in aula a Lecce (dal 04 al 07 Febbraio 2014) e Foggia (dal 18 al 21 Febbraio 2014) I Semestre

Dettagli

3.6 Le piene storiche del F. Ticino a Pavia

3.6 Le piene storiche del F. Ticino a Pavia - una imponente piena di rigurgito da Po (1994); - una piena sinergica nel 2000 (concomitanza di eccezionale piena propria del Ticino ed elevatissimi livelli idrometrici alla confluenza con il Po). Nel

Dettagli

Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora

Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora Sala conferenze ELLEPI libere professioni Monza (MB),

Dettagli

Dott. Ing. Cristiano Cappelli RELAZIONE TECNICA SOMMARIO

Dott. Ing. Cristiano Cappelli RELAZIONE TECNICA SOMMARIO SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 2 FASI DELLO STUDIO... 3 3 ACQUISIZIONE ED ANALISI DEI RISULTATI DELLO STUDIO IDRAULICO A SUPPORTO DEL RU... 4 3.1 Corsi d'acqua studiati... 4 3.2 Dati topografici... 5 3.3 Analisi

Dettagli

Le Scale di Portata come Base Conoscitiva

Le Scale di Portata come Base Conoscitiva Sommario International Centre for Mechanical Sciences Provincia di Udine Servizio Difesa del Suolo e Protezione Civile Il Rilievo Geomorfologico dei Corsi d Acqua La Loro Evoluzione e Stima del Trasporto

Dettagli

Strumenti e concetti per strutturare l analisi di pericolosità idraulica

Strumenti e concetti per strutturare l analisi di pericolosità idraulica WORKSHOP PERICOLOSITÁ IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI Bolzano, 9-10 giugno 2011 Strumenti e concetti per strutturare l analisi di pericolosità

Dettagli

PIANO STRUTTURALE COMUNALE L.R. 24 Marzo 2000 n. 20 VALUTAZIONE DELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO

PIANO STRUTTURALE COMUNALE L.R. 24 Marzo 2000 n. 20 VALUTAZIONE DELLE AREE A RISCHIO IDRAULICO Comune di Caorso (PC) PIANO STRUTTURALE COMUNALE L.R. 24 Marzo 2000 n. 20 SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 1.1 Finalità... 2 1.2 Procedimento adottato... 2 1.3 Basi cartografiche... 3 2 INQUADRAMENTO TERRITORIALE...

Dettagli

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO Laura Calcagni, Mauro Nalesso SEMINARI H2.0: ACQUA IN RETE A ROMA3 FACOLTA DI INGEGNERIA DI ROMA3, 25/03/2013 IDRAN 2012. All rights

Dettagli

Comune di Carbonate. Studio idraulico del t. Gradaluso finalizzato alla delimitazione delle fasce di rispetto ... (D.G.R. 7/13950 del 01.08.

Comune di Carbonate. Studio idraulico del t. Gradaluso finalizzato alla delimitazione delle fasce di rispetto ... (D.G.R. 7/13950 del 01.08. Comune di Carbonate... Studio idraulico del t. Gradaluso finalizzato alla delimitazione delle fasce di rispetto...... (D.G.R. 7/13950 del 01.08.2003) Consulenze geologiche e ambientali Via Marchese Pagani,

Dettagli

Relazione paesaggistica opere di mitigazione del rischio idraulico Manutenzione Straordinaria Alvei Fluviali e Rivi Collinari Anno 2012

Relazione paesaggistica opere di mitigazione del rischio idraulico Manutenzione Straordinaria Alvei Fluviali e Rivi Collinari Anno 2012 1. DOCUMENTAZIONE TECNICA 1.1) RICHIEDENTE: CITTA DI TORINO VICE DIREZIONE GENERALE INGEGNERIA DIREZIONE INFRASTRUTTURE E MOBILITA SERVIZIO PONTI, VIE D ACQUA E INFRASTRUTTURE 1.2) INDIRIZZO CIVICO DELL

Dettagli

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO (Provincia di Grosseto) Dott.Geol.Andrea Melone STUDIO DI GEOLOGIA & GEOFISICA PROVE PENETROMETRICHE - ANALISI TERRE PROVE DI CARICO SU PIASTRA - PROVE DI CARICO SU PALI E MICROPALI - SONDAGGI A CAROTAGGIO CONTINUO - MISURE INCLINOMETRICHE

Dettagli

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013 OBIETTIVO APPENNINO Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali Alghero 8-10 maggio 2013 L.R. 5/2009 Riordino regionale dei consorzi - da 16 a 8 L.R. 06 luglio 2012, n. 7 ha fornito

Dettagli

COMUNE DI GINOSA Provincia di Taranto Regione Puglia

COMUNE DI GINOSA Provincia di Taranto Regione Puglia COMUNE DI GINOSA Provincia di Taranto Regione Puglia Interventi di miglioramento sui recapiti finali costituiti da CISNS e dal suolo - Rinaturalizzazione del canale Galaso-Marinella, recapito finale dell'

Dettagli

3.1 Richiami sulla geologia dell area...7 3.2 Censimento della franosità dell area...7

3.1 Richiami sulla geologia dell area...7 3.2 Censimento della franosità dell area...7 RELAZIONE INTEGRATIVA PAG 1 SOMMARIO 1 PREMESSA...2 2 NOTE INTEGRATIVE SUL RETICOLO IDRAULICO MINORE...3 2.1 Generalità...3 2.2 Fossi della Piana di San Giovanni...4 2.3 Fosso della Concia e Fosso Carpani...5

Dettagli

Guida all utilizzo del software HEC-RAS. http://www.hec.usace.army.mil/software/software_distrib/hec-ras/hecrasprogram.html

Guida all utilizzo del software HEC-RAS. http://www.hec.usace.army.mil/software/software_distrib/hec-ras/hecrasprogram.html Guida all utilizzo del software HEC-RAS http://www.hec.usace.army.mil/software/software_distrib/hec-ras/hecrasprogram.html WORKING WITH HEC-RAS HEC-RAS è un software che consente il calcolo del profilo

Dettagli

DOTT..ING. ANTONIO GARINO VIA BASSIGNANO 15 12100 CUNEO TEL 0171/634594 FAX 0171/634594 e-mail garino.antonio@libero.it COMUNE DI MONASTEROLO CASOTTO

DOTT..ING. ANTONIO GARINO VIA BASSIGNANO 15 12100 CUNEO TEL 0171/634594 FAX 0171/634594 e-mail garino.antonio@libero.it COMUNE DI MONASTEROLO CASOTTO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI MONASTEROLO CASOTTO PROPONENTE GAVOTTO Battista Dario Via Rosa Bianca 52 12082 MONDOVI Impianto idroelettrico PRESA SUL RIO CASOTTO LOCALITÀ MOLINI - CENTRALE

Dettagli

COMUNE DI BIBBONA (Provincia di Livorno)

COMUNE DI BIBBONA (Provincia di Livorno) COMUNE DI BIBBONA (Provincia di Livorno) VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE E AL REGOLAMENTO URBANISTICO Valutazioni delle condizioni idrauliche delle aree oggetto di variante Committente: Responsabile del

Dettagli

Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1

Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1 Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1 Fase 2.1.1 Trasferimento delle esperienze maturate dalla Regione Marche in materia

Dettagli

Variazioni del profilo di fondo alveo

Variazioni del profilo di fondo alveo Assetto Schedatura morfologico dei tratti e idraulico fluviali Fiume: Parma Ordine: II sx/dx Po: Destra P Lunghezza tratto (Km): 7, Tratto: PO_46 - PR_ confluenza Parma in Po - ponte stradale a Est di

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO. Risposta alle Osservazioni R.U.

REGOLAMENTO URBANISTICO. Risposta alle Osservazioni R.U. COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO URBANISTICO Risposta alle Osservazioni R.U. Gruppo di Lavoro Vittorio D'Oriano Geologo Marco Folini Geologo Tommaso Cantini Ingenere Ambientale data:

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA

GIORNATA DELLA TRASPARENZA GIORNATA DELLA TRASPARENZA Agenzia Interregionale per il fiume Po-Area Emilia Interventi idraulici di particolare complessità nel reticolo di competenza AREA EMILIA-ROMAGNA Parma, 03 dicembre 2015 Ivano

Dettagli

Variazioni del profilo di fondo alveo

Variazioni del profilo di fondo alveo Assetto Schedatura morfologico dei tratti e idraulico fluviali Fiume: Crostolo Ordine: II sx/dx Po: Destra P Lunghezza tratto (Km): 9,0 Tratto: PO_49000 - CR_0000 confluenza Crostolo in Po - località Santa

Dettagli

A REV. DESCRIZIONE DATA ESEGUITO VPP VPE REV. DESCRIZIONE DATA ESEGUITO VERIFICATO APPROVATO

A REV. DESCRIZIONE DATA ESEGUITO VPP VPE REV. DESCRIZIONE DATA ESEGUITO VERIFICATO APPROVATO SERVIZIO DIFESA DEL SUOLO VIA A. TESTA, 2 52100 AREZZO TEL.0575.3161 FAX.0575.316241 URL: www.provincia.arezzo.it E-MAIL: difesasuolo@provincia.arezzo.it TITOLO: Lavori urgenti di manutenzione con taglio

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA Organizzazione a cura della Commissione Dissesto Idrogeologico dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma - Presidente M. Rosaria Di Lorenzo Grafica e impaginazione: - Ing. Tullia Valeria Di Giacomo,

Dettagli

MoVimento 5 Stelle Municipio X. Dissesto idrogeologico

MoVimento 5 Stelle Municipio X. Dissesto idrogeologico MoVimento 5 Stelle Municipio X Dissesto idrogeologico Tavolo Ambiente Municipio X Attività svolta nel 2013-2014 Premesse: Lo strumento pianificatorio dei Piani di Bacino è stato introdotto nel nostro ordinamento

Dettagli

AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA

AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Seminario Tecnico Il fiume Fiora tra la S.S. 1 ed il mare: aspetti idraulici e difesa costiera Roma, 16

Dettagli

5 DIRETTIVA PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI E LA FORMULAZIONE DI PROGRAMMI DI MANUTENZIONE

5 DIRETTIVA PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI E LA FORMULAZIONE DI PROGRAMMI DI MANUTENZIONE Norme di attuazione - Direttive di Piano 5 DIRETTIVA PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI E LA FORMULAZIONE DI PROGRAMMI DI MANUTENZIONE approvata con deliberazione di C.I. n. 1 in data 15 aprile 1998

Dettagli

Problemi di applicabilità ed esportabilità di un modello rispetto all'ambito di utilizzazione

Problemi di applicabilità ed esportabilità di un modello rispetto all'ambito di utilizzazione La validazione nella modellistica idraulica ed idrologica Problemi di applicabilità ed esportabilità di un modello rispetto all'ambito di utilizzazione Rende 7/8 giugno 2012 A. Brath, A. Domeneghetti Introduzione

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE POSSIBILITÀ DI LAMINAZIONE DELLE PIENE NEI CORSI D ACQUA PRINCIPALI DELLA ROMAGNA

VALUTAZIONE DELLE POSSIBILITÀ DI LAMINAZIONE DELLE PIENE NEI CORSI D ACQUA PRINCIPALI DELLA ROMAGNA AUTORITÀ DEI BACINI REGIONALI ROMAGNOLI VALUTAZIONE DELLE POSSIBILITÀ DI LAMINAZIONE DELLE PIENE NEI CORSI D ACQUA PRINCIPALI DELLA ROMAGNA RELAZIONE Prof. Ing. Armando Brath Collaborazioni: Ing. Giuliano

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

Lario, 15. io Idrogeologico

Lario, 15. io Idrogeologico Seminario proposto ost dall Ordine dine degli Architetti tti PCC Monza e Brianza col Patrocinio io della la Consulta Architetti ttiti Lombardi Durata presentazione enta ne : 1 ora Sala conferenze enze

Dettagli

Autorità di Bacino della Basilicata

Autorità di Bacino della Basilicata e Mappe della Pericolosità e Mappe del Rischio Idraulico Ottobre 2014 NOTA ESPLICATIVA Ottobre 2014 Piano Stralcio per la Difesa dal rischio Idrogeologico Fasce Fluviali E Piano di Gestione del Rischio

Dettagli

Relazione Tecnica Generale Impianto idroelettrico sul Fiume Noce MICROHYDRO NOCE 1 AMNIS S.r.l. INDICE

Relazione Tecnica Generale Impianto idroelettrico sul Fiume Noce MICROHYDRO NOCE 1 AMNIS S.r.l. INDICE INDICE 1 Generalità... 2 2 Descrizione dello Stato dei Luoghi... 5 3 Caratteristiche generali dell impianto idroelettrico... 6 3.1 Strumentazione di monitoraggio... 11 3.2 Il rilascio del DMV... 11 3.3

Dettagli

Studio Idraulico collegato al Piano di Governo del Territorio

Studio Idraulico collegato al Piano di Governo del Territorio Comune di Nerviano (MI) Studio Idraulico collegato al Piano di Governo del Territorio Dipartimento di Ingegneria Idraulica e Ambientale Università di Pavia Prof. Ing. Paolo Ghilardi Revisione 1.2 2009

Dettagli

VERIFICHE IDRAULICHE

VERIFICHE IDRAULICHE REGIONE TOSCANA AUTORITÀ' DI BACINO DEL FIUME ARNO COMUNE DI FIGLINE IN VALDARNO COMUNE DI INCISA IN VALDARNO COMUNE DI REGGELLO PROGETTAZIONE DELLE CASSE DI ESPANSIONE "RESTONE", "PIZZICONI", TRULLI DI

Dettagli

PREMESSA 1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE

PREMESSA 1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE INDICE Pag PREMESSA... 1 1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE... 1 STUDIO IDROLOGICO... 3.1 Obiettivi... 3. Fiume Chiani a monte del Torrente Sorre... 4 Metodologia... 4 Il modello... 4 Regionalizzazione delle

Dettagli

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva.

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva. INDICE 1. Premessa 1 2. Descrizione dei luoghi 1 3. Valutazione degli afflussi meteorici 3 4. Valutazione dei deflussi 6 5. Calcolo del DMV 7 6. Modifiche alle portate attese a seguito delle opere 10 1.

Dettagli

Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese

Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese Lambro pulito, Lambro sicuro Contratto fiume Lambro settentrionale URBAN CENTER di Monza Milano, 7 marzo 2015 Ing. Gaetano LA MONTAGNA Responsabile

Dettagli

RISCHIO IDRAULICO-IDROGEOLOGICO 1. Caratteristiche delle situazioni di rischio nel territorio

RISCHIO IDRAULICO-IDROGEOLOGICO 1. Caratteristiche delle situazioni di rischio nel territorio RISCHIO IDRAULICO-IDROGEOLOGICO 1. Caratteristiche delle situazioni di rischio nel territorio Massimiliano Colletta RISCHIO IDROGEOLOGICO NELLA REGIONE LOMBARDIA dazioni % nume even % eventi ro geomo eson

Dettagli

LA MODELLAZIONE MORFODINAMICA PER LA GESTIONE DEI CORSI D ACQUA

LA MODELLAZIONE MORFODINAMICA PER LA GESTIONE DEI CORSI D ACQUA DICCA Dipar@mento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale. Università di Genova LA MODELLAZIONE MORFODINAMICA PER LA GESTIONE DEI CORSI D ACQUA M. Bolla Pittaluga & G. Seminara Convegno ARPAL Simulare

Dettagli

Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni

Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni Art. 7 della Direttiva 2007/60/CE e del D.lgs. n. 49 del 23.02.2010 IV A. Area a rischio significativo di alluvione ARS Distrettuali

Dettagli

Elenco elaborati 2 1 Premessa 3 2 Il territorio comunale 3. 3 La pericolosità idraulica 3 4 Dati disponibili 5 5 Nuove indagini idrauliche 6

Elenco elaborati 2 1 Premessa 3 2 Il territorio comunale 3. 3 La pericolosità idraulica 3 4 Dati disponibili 5 5 Nuove indagini idrauliche 6 Sommario Elenco elaborati 2 1 Premessa 3 2 Il territorio comunale 3 2.1 Cartografia utilizzata 3 3 La pericolosità idraulica 3 4 Dati disponibili 5 5 Nuove indagini idrauliche 6 5.1 Faella 6 5.1.1 Borro

Dettagli

SAI Progetti s.r.l. GeoTer

SAI Progetti s.r.l. GeoTer SAI Progetti s.r.l. GeoTer ALCUNI DATI DEL BACINO Area del bacino = 2,31 Km 2 Quota massima = 1.100 m Quota sezione di chiusura (Cherio) = 301,5 m Lunghezza asta principale = 2.370 m CALCOLO DELLA PORTATA

Dettagli