MicroLab TRASFORMATORI DL TRASFORMATORE TRIFASE DL TRASFORMATORE MONOFASE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE"

Transcript

1 TRASFORMATORI Le macchine statiche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro, mentre gli avvolgimenti sono suddivisi in più sezioni per consentire il maggior numero possibile di combinazioni. Per particolari esigenze, i trasformatori possono essere realizzati anche con potenze di dimensionamento e tensioni di lavoro diverse. Una morsettiera didattica, alla quale fanno capo gli avvolgimenti interni, riporta un chiaro sinottico con indicazioni convenzionali a norme IEC. Obiettivi didattici: Tra le principali prove pratiche realizzabili si ricorda: Resistenza ohmica degli avvolgimenti Rapporto di trasformazione Polarità e gruppo di collegamento Prova a vuoto Prova di corto circuito Caratteristiche esterne Rendimento convenzionale DL TRASFORMATORE TRIFASE Trasformatore con nucleo a colonne e avvolgimenti suddivisi. Possibilità di uso anche in monofase. Potenza: 300 VA Tensione primaria: 2 x 21 V (fase) Tensione secondaria: 2 x 12 V (fase) Frequenza: 50/60 Hz DL TRASFORMATORE MONOFASE Trasformatore con nucleo a mantello e avvolgimenti suddivisi. Possibilità di uso anche come autotrasformatore. Trasformatore Potenza: 50 VA Tensione primaria: 24/42/48 V Tensione secondaria: 2 x 21 V Autotrasformatore Potenza: 50 VA Tensione: 42V / V Tensione secondaria: 2 x 21 V Frequenza: 50/60 Hz DL 10103TG TRAINER PER LO STUDIO DEL TRASFORMATORE MONOFASE Permette di analizzare il comportamento e le caratteristiche di un trasformatore monofase. Composto da una unità di alimentazione, misura, carichi e da due trasformatori. Trasformatore Potenza: 50 VA Potenza: 100 VA Tensioni: V / 2 x 12 V Unità di alimentazione, misura e carico 2 uscite ca variabili: 0-48V, 5A / 0-10V, 10A 2 uscite cc variabili: 0-40V, 5A / 0-5V, 10A 2 amperometri ca/cc: A 2 voltmetri ca/cc: V 1 wattmetro: A, V Carichi: resistivo, capacitivo e induttivo Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz 1

2 MOTORI ASINCRONI TRIFASE Le macchine elettriche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro e sono del tipo auto protetto, con semigiunto di accoppiamento. Per particolari esigenze, le macchine possono essere realizzate anche con tensioni e frequenze speciali. Una morsettiera didattica, alla quale fanno capo gli avvolgimenti interni, riporta un chiaro sinottico con indicazioni convenzionali a norme IEC. Obiettivi didattici: Tra le principali prove pratiche realizzabili si ricorda: Misura della resistenza ohmica degli avvolgimenti Misura del rapporto di trasformazione con motore ad anelli Prova a vuoto Prova di corto circuito a rotore bloccato Costruzione del diagramma circolare di Heyland Rendimento convenzionale Rendimento effettivo e caratteristiche elettromeccaniche con prove dirette al freno elettromagnetico o alla dinamo freno. Misura dello scorrimento DL MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI Motore ad induzione con avvolgimento trifase sia sullo statore che sul rotore. Possibilità di funzionamento anche come macchina sincrona. Potenza: 200 W Tensione: 24/42 V Δ/Y Corrente: 10, 4/6 A Velocità: 2800 min -1, 50 Hz DL 10120RHD3 Reostato di avviamento DL Modulo di avviamento e di sincronizzazione DL MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA Motore ad induzione con avvolgimento trifase sullo statore e con gabbia di scoiattolo annegata nel rotore. Potenza: 200 W Tensione: 24/42 V Δ/Y Corrente: 9.7/5.6 A Velocità: 2850 min -1, 50 Hz DL Commutatore stella triangolo DL MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA A 2 VELOCITÀ Motore ad induzione con avvolgimento trifase tipo Dahlander sullo statore per realizzare 2 o 4 poli e rotore a gabbia di scoiattolo. Potenza: 130/200 W Tensione: 42 V Corrente: 5/7 A Velocità: 1350/2700 min -1, 50 Hz DL Commutatore di polarità 2

3 MOTORI MONOFASE Le macchine elettriche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro e sono del tipo auto protetto, con semigiunto di accoppiamento. Per particolari esigenze, le macchine possono essere realizzate anche con tensioni e frequenze speciali. Una morsettiera didattica, alla quale fanno capo gli avvolgimenti interni, riporta un chiaro sinottico con indicazioni convenzionali a norme IEC. Obiettivi didattici: Rilievo con metodi diretti delle caratteristiche: - meccanica (coppia in funzione della velocità) - elettromeccanica (coppia, velocità, corrente assorbita, rendimento e costi in funzione della potenza resa) DL MOTORE A FASI DIVISE Motore asincrono monofase a gabbia di scoiattolo: possibilità di funzionamento con condensatore esterno permanente o solo per l'avviamento. Potenza: 180 W Tensione: 42 V Corrente: 7A Velocità: 2800 min -1, 50Hz DL Modulo condensatori DL MOTORE UNIVERSALE Motore monofase a collettore con avvolgimento induttore in serie a quello di rotore e in grado di funzionare sia con alimentazione alternata che continua. Potenza: 130 W ca/170wcc Tensione: 42 Vca e V cc Corrente: 8Aca / 7.5 A cc Velocità: 3000 min -1 cc, 3350 min -1 ca, 50Hz DL MOTORE A REPULSIONE Motore monofase a collettore con rotore in corto circuito. Potenza: 30 W Tensione: 42 V Corrente: 6A Velocità: 3000 min -1, 50Hz 3

4 MACCHINE SINCRONE TRIFASE Le macchine elettriche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro e sono del tipo auto protetto, con semigiunto di accoppiamento. Per particolari esigenze, le macchine possono essere realizzate anche con tensioni e frequenze speciali. Una morsettiera didattica, alla quale fanno capo gli avvolgimenti interni, riporta un chiaro sinottico con indicazioni convenzionali a norme IEC. Obiettivi didattici: resistenza ohmica degli avvolgimenti caratteristica di magnetizzazione perdite a vuoto con metodo del motore ausiliario caratteristica di corto circuito rendimento convenzionale caratteristiche esterne e di regolazione dell'alternatore con metodi diretti e indiretti secondo Behn-Eschemburg o Potier parallelo con la rete e regolazione dello scambio di potenza attiva e reattiva curva a "V" di Mordey del motore sincrono caratteristiche elettromeccaniche del motore sincrono con metodo diretto DL MACCHINA SINCRONA TRIFASE Macchina con induttore liscio e avvolgimento trifase indotto sullo statore per funzionamento sia come alternatore che come motore sincrono. Come alternatore: Potenza: 200 VA Come motore: Potenza: 200W Tensione: 24/42 V Δ/Y Corrente: 4.7/2.7 A Velocità: 3000 min -1, 50 Hz Eccitazione: 20 V / 1.5 A DL Tavola di parallelo DL MOTORE A RILUTTANZA Motore sincrono trifase con rotore a gabbia senza eccitazione in corrente continua. Potenza: 100 W Tensione: 26/45 V Δ/Y Corrente: 9.2/5.3 A Velocità: 3000 min -1, 50 Hz 4

5 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA Le macchine elettriche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro e sono del tipo auto protetto, con semigiunto di accoppiamento. Per particolari esigenze, le macchine possono essere realizzate anche con tensioni e frequenze speciali. Una morsettiera didattica, alla quale fanno capo gli avvolgimenti interni, riporta un chiaro sinottico con indicazioni convenzionali a norme IEC.. Obiettivi didattici: Perdite negli avvolgimenti Perdite meccaniche e nel ferro Rendimento convenzionale Caratteristiche di magnetizzazione, esterne e di regolazione per i generatori Caratteristiche elettromeccaniche con prova diretta per i motori Controllo elettronico della velocità dei motori DL MOTORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE COMPOSTA Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 200 W Tensione: 42 V Velocità: 3000 min -1 Eccitazione: 36 V / 0.3 A DL 10200RHD Reostato di avviamento DL Reostato di eccitazione DL MOTORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE SERIE Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 150 W Tensione: 42 V Velocità: 2430 min -1 DL 10200RHD Reostato di avviamento DL Reostato di eccitazione DL MOTORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE DERIVATA Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 200 W Tensione: 42 V Velocità: 3000 min -1 Eccitazione: 37 V / 0.3 A DL 10200RHD Reostato di avviamento DL Reostato di eccitazione 5

6 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA DL GENERATORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE COMPOSTA Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 170 W Tensione: 42 V Corrente: 4 A Velocità: 2800 min -1 Eccitazione: 25 V / 0.3 A DL Reostato di eccitazione DL GENERATORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE SERIE Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 145 W Tensione: 40 V Corrente: 3.4 A Velocità: 3000 min -1 DL Reostato di eccitazione DL GENERATORE A CORRENTE CONTINUA CON ECCITAZIONE DERIVATA Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 160 W Tensione: 40 V Corrente: 4 A Velocità: 2800 min -1 Eccitazione: 40 V / 0.36 A DL Reostato di eccitazione 6

7 DISPOSITIVI DI FRENATURA DL 10300A FRENO ELETTROMAGNETICO Rotore liscio a cilindro e statore a poli salienti. Completo di bolla di equilibrio, bracci, peso e contrappeso di misura della coppia sviluppata dal motore. Possibilità di montaggio della cella di carico. DL Alimentatore Modulo di alimentazione variabile per il freno DL 10300A. Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz. DL DINAMO FRENO Generatore di corrente continua nel quale la carcassa è libera di oscillare attorno all'asse. Completa di bolla di equilibrio, bracci, peso e contrappeso di misura della coppia sviluppata dal motore. Possibilità di montaggio della cella di carico. DL 10040R Carico resistivo Adatto a realizzare il carico elettrico per la dinamo freno DL DL Alimentatore Modulo di alimentazione variabile per la dinamo freno DL Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz. 7

8 MODULI DI MISURA DL 10050N MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA MECCANICA Adatto alla misura diretta della coppia sviluppata dai motori mediante cella di carico e della velocità rotazione mediante trasduttore ottico, con indicazione della potenza meccanica; completo di alimentazione variabile in corrente continua per l'eccitazione dei dispositivi di frenatura. Interfacciabile per l'acquisizione dati delle caratteristiche elettromeccaniche delle macchine. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori per il collegamento alla torretta di alimentazione. Coppia:.999 Nm Velocità: 6000 min -1 Potenza: 300 W Uscita cc: 0-36 V, 2 A Alimentazione monofase: 220 V, 50/60 Hz Comunicazione: RS485 con protocollo MODBUS RTU DL 10065N MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA ELETTRICA Misura in corrente continua di: tensione, corrente, potenza ed energia. Misura in corrente alternata di: tensione, corrente, potenza, energia attiva, energia reattiva, energia apparente, cosphi e frequenza. Caratteristiche tecniche principali: Tensione continua: 300 Vcc Corrente continua: 20 Acc Tensione alternata: 450 Vca Corrente alternata: 20 Aca Potenza: 9000 W Alimentazione monofase: V, 50/60 Hz Comunicazione: RS485 con protocollo MODBUS RTU DL 2006CN MISURATORE DI COPPIA Adatto alla misura della coppia sviluppata dai motori mediante cella di carico applicata al dispositivo di frenatura. Alimentazione: 220 V, 50/60 HZ Indicazione digitale e uscita analogica proporzionale alla grandezza misurata. DL 2006D CELLA DI CARICO Estensimetro elettronico a resistenza, portata 100 N, da applicare sul dispositivo di frenatura per il rilievo della coppia meccanica. DL 2025DN TACHIMETRO ELETTRONICO Adatto alla misura della velocità di rotazione mediante trasduttore ottico applicato al basamento DL Indicazione digitale con uscita analogica proporzionale alla grandezza misurata. Completo di connettore per la protezione contro la massima velocità da collegare alla torretta di alimentazione. Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz 8

9 MODULI DI MISURA DL 2026R TACHIMETRO OTTICO Adatto alla misura della velocità angolare con indicazione digitale. Campo di misura: da 50 a min -1. Alimentazione: 4 pile da 1.5V (UM 3), incluse. Completo di 5 catarifrangenti. DL 2026 TACHIMETRO A CONTATTO Adatto alla misura della velocità angolare con indicazione digitale. Campo di misura: da 0 a min -1. Alimentazione: 4 pile da 1.5V (UM 3), incluse. 9

10 MODULO CARICHI E REOSTATI DL MODULO CARICHI E REOSTATI Adatto a realizzare carichi mono -trifase ohmico-capacitivi, resistivi e ohmico-induttivi, variabili a gradini. Potenza massima: 3 x (45 VA cap + 60 W + 45 VA ind) Completo di reostati di avviamento a metà coppia per motori trifase ed in corrente continua, variabili con continuità. DL 10040C CARICO CAPACITIVO Carico mono-trifase capacitivo, variabile a gradini. Potenza massima: 3 x 85 VAR DL 10040R CARICO RESISTIVO Carico mono-trifase resistivo, variabile a gradini. Potenza massima: 3 x 100 W DL 10040L CARICO INDUTTIVO Carico mono -trifase induttivo, variabile a gradini. Potenza massima: 3 x 85 VAR DL 10200RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO Reostato per l'avviamento a metà coppia, variabile a gradini, per motori in corrente continua del laboratorio. DL REOSTATO DI ECCITAZIONE Adatto per l'eccitazione derivata delle macchine in corrente continua e delle macchine sincrone del laboratorio. DL REOSTATO DI ECCITAZIONE Adatto per l'eccitazione serie delle macchine in corrente continua del laboratorio. 10

11 ACCESSORI DL COMMUTATORE STELLA/TRIANGOLO Avviatore stella/triangolo per motori a induzione trifase a gabbia di scoiattolo. DL 10120RHD3 REOSTATO DI AVVIAMENTO Reostato trifase per l'avviamento a metà coppia, variabile a gradini, per motori ad anelli del laboratorio. DL AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE Reostato di avviamento rotorico per motori ad induzione trifase ad anelli e dispositivo di eccitazione per la sincronizzazione del motore con la rete. Alimentazione: 220V, 50/60Hz DL COMMUTATORE DI POLI Dispositivo per effettuare la commutazione del numero di poli dei motori tipo Dahlander. DL MODULO CONDENSATORI Gruppo di condensatori per l'avviamento o la marcia normale del motore a fasi divise. DL TAVOLA DI PARALLELO Sincronoscopio a luci rotanti per effettuare il parallelo fra generatori sincroni o dell'alternatore con la rete 11

12 ACCESSORI DL VOLANO Usato nelle prove di rallentamento delle macchine rotanti. per determinare le perdite meccaniche nel ferro e nel rame con eccitazioni differenti. DL ALIMENTATORE PER FRENI Adatto per eccitare in maniera autonoma il freno elettromagnetico DL 10300A oppure la dinamo freno DL Tensione di uscita: 0-48 V, 2A max. Alimentazione: 220V, 50/60 Hz. DL BASAMENTO UNIVERSALE Struttura metallica lavorata sui piani di appoggio e verniciata a fuoco, adatta per il fissaggio della macchina o del gruppo in prova. Completo di trasduttore ottico per il rilievo della velocità di rotazione e di supporti in gomma antivibrazioni. 12

13 MODULO DI ALIMENTAZIONE GENERALE DL MODULO DI ALIMENTAZIONE GENERALE Adatto per l'erogazione in corrente alternata variabile ed incorrente continua raddrizzata variabile, per effettuare agevolmente tutte le prove sulle macchine elettriche del laboratorio Microlab ed in generale in un laboratorio di misure elettriche. Completo di pulsante di marcia con teleruttore, pulsante d'arresto, pulsante d'emergenza a fungo con sblocco a chiave e protezione magnetotermica differenziale sulle prese a tensione di rete poste sul retro. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori. Il pannello frontale riporta i vari organi di comando ed i morsetti di collegamento a norme antinfortunistiche. Tensioni di uscita Corrente alternata variabile: 3 x 0-46V, 10A 3 x 0-26V, 14A Standard di rete su prese 220V, 10A Corrente continua variabile: 0-46V, 14A 0-32V, 14A 0-42V, 5A Alimentazione: 3x380V + N, 50/60 Hz. 13

14 SISTEMA AUTOMATICO DI PROVA E MISURA Le prove e le misure eseguibili sulle macchine elettriche statiche e rotanti possono essere predisposte in modo da formare un sistema automatico di acquisizione ed elaborazione dati gestito tramite personal computer, IBM compatibile, utilizzando i moduli di misura e di controllo del laboratorio già predisposti per l'interfacciamento La flessibilità del sistema risulta evidente quando se ne considera la sua modularità che consente la realizzazione di diversi livelli di configurazione. Per la realizzazione pratica del sistema automatico o semiautomatico occorre allora un modulo di interfacciamento (DL 1893) con scheda multifunzione oltre ai moduli motorizzati (DL 10017, DL e DL 10306) e quelli di misura (DL e DL 10060N), pilotati tramite computer programmato mediante opportuno pacchetto software. DL 8330SW SOFTWARE RILIEVO AUTOMATICO Software in grado di modificare il parametro sotto controllo mediante dispositivi automatizzati e di gestire automaticamente il rilievo delle grandezze caratteristiche della prova mediante moduli di misura interfacciabili, con elaborazione dati per uscita grafica e numerica. DL 1893 MODULO DI INTERFACCIAMENTO Modulo per l'interconnessione dei segnali tra il mondo reale ed il sistema di acquisizione dati. Boccole ingresso/uscita da 2mm. Specifiche tecniche: Alimentazione diretta via porta USB, consumo totale inferiore a 100mA 2 uscite a relè 2 uscite analogiche, con: Convertitore seriale D/A a 8 bit Livelli di uscita: -10/+10 V 8 ingressi analogici, con: Convertitore A/D a 12 bit Livelli di ingresso: -10/+10 V Massima velocità di conversione: 10 khz DL MODULO DI ALIMENTAZIONE AUTOMATIZZATO Adatto per l'erogazione in corrente alternata continua raddrizzata variabile, per effettuare agevolmente tutte le prove sulle macchine elettriche del laboratorio Microlab ed in generale in un laboratorio di misure elettriche. Completo di pulsante di marcia con teleruttore, pulsante di arresto di emergenza a fungo con sblocco a chiave e protezione magnetotermica differenziale sulle prese a tensione di rete poste sul retro. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori. Comando manuale oppure automartico mediante il modulo DL Il pannello frontale riporta i vari organi di comando ed i morsetti di collegamento a norme antinfortunistiche. CARATTERISTICHE TECNICHE Tensioni di uscita (* programmabile) ca variabile: 3 x 0-46 V, 10 A (*) 3 x 0-26 V, 14 A (*) standard di rete su prese 220 V, 10 A cc variabile: V, 14 A (*) V, 14 A (*) V, 5 A Alimentazione: 3 x 380 V + N, 50/60 Hz. 14

15 SISTEMA AUTOMATICO DI PROVA E MISURA DL MODULO AUTOMATIZZATO DI CARICO RESISTIVO Adatto per realizzare carichi mono-trifase resistivi con comando manuale oppure automatico mediante il modulo DL Resistenza: 3 x 60 Ohm Resistenza serie: 3 x 7,2 Ohm Corrente: 3 x 3,3 A Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz. DL ALIMENTATORE AUTOMATIZZATO PER FRENO Adatto per alimentare a tensione variabile i dispositivi di frenatura con comando manuale oppure automatico mediante il modulo DL Uscita cc: 0-48 V, 2 A max. Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz. DL 10050N MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA MECCANICA Adatto alla misura diretta della coppia sviluppata dai motori mediante cella di carico e della velocità rotazione mediante trasduttore ottico, con indicazione della potenza meccanica; completo di alimentazione variabile in corrente continua per l'eccitazione dei dispositivi di frenatura. IInterfacciabile per l'acquisizione delle caratteristiche elettromeccaniche delle macchine. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori per il collegamento alla torretta di alimentazione. Coppia:.999 Nm Velocità: 6000 min -1 Potenza: 300 W Uscita cc: 0-36 V, 2 A Alimentazione monofase: 220 V, 50/60 Hz Comunicazione: RS485 con protocollo MODBUS RTU. DL 10065N MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA ELETTRICA Misura in corrente continua di: tensione, corrente, potenza ed energia. Misura in corrente alternata di: tensione, corrente, potenza, energia attiva, energia reattiva, energia apparente, cosphi e frequenza. Caratteristiche tecniche principali: Tensione continua: 300 Vcc Corrente continua: 20 Aca Tensione alternata: 450 Vcc Corrente alternata: 20 Aca Potenza: 9000 W Alimentazione monofase: V, 50/60 Hz Comunicazione: RS485 con protocollo MODBUS RTU. 15

16 MODULI DI CONTROLLO MOTORI DL 2315C AZIONAMENTO A PONTE MONOFASE SEMICONTROLLATO Sistema adatto al controllo della velocità dei motori in corrente continua con eccitazione indipendente. Il controllo viene effettuato regolando il periodo di conduzione di un ponte a tiristori del tipo semicontrollato monofase, sia ad anello aperto che ad anello chiuso. Gli anelli di controllo sono tre: velocità, corrente e tensione di armatura. Potenza del motore: 300 W Potenza del convertitore: 420 W Tensione di armatura: 0-42 V Corrente de armatura: 10 A max. Tensione di eccitazione: 42 V, 1 A Trasformatore di isolamento. Completo di cavi di collegamento e misura e di manuale didattico. Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz Accessori consigliati - Motor ecc DL Freno elettromagnetico DL 10300A - Reostato di eccitazione DL Basamento DL Oscilloscopio a 2 canali - Generatore di funzioni - Multimetro digitale - Amperometri per cc Esempi di esperienze realizzabili: - Regolazione con compensazione della caduta di tensione d'armatura. - Regolazione tachimetrica - Studio della funzione di trasferimento e della risposta impulsiva dell'anello di corrente e di velocità. - Studio del ponte monofase semicontrollato. BASI PER SIMULAZIONE GUASTI Basette ad inserto sulla morsettiera delle macchine elettriche in grado di creare tipici guasti tramite interruttori celati al loro interno. La ricerca guasti avviene in assenza di alimentazione con semplici misure di continuità. DL 10100FF SIMULATORE GUASTI PER TRASFORMATORE TRIFASE Adatto a simulare interruzioni e corto circuiti su una fase del trasformatore trifase DL DL 10115FF SIMULATORE GUASTI PER MOTORE A GABBIA Adatto a simulare interruzioni e corto circuiti sull avvolgimento di statore del motore DL DL 10120FF SIMULATORE GUASTI PER MOTORE AD ANELLI Adatto a simulare interruzioni e corto circuiti sull avvolgimento di statore e interruzione di una fase di rotore del motore DL DL 10130FF SIMULATORE GUASTI PER MOTORE A CONDENSATORE Adatto a simulare interruzioni sugli avvolgimenti principale e ausiliario, inversione dell avvolgimento principale del motore DL ed il corto circuito del condensatore. DL 10220FF SIMULATORE GUASTI PER MOTORE CC AD ECCITAZIONE COMPOSTA Adatto a simulare interruzioni sugli avvolgimenti di armatura, di eccitazione serie e derivata e inversione dell avvolgimento derivato del motore DL

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw Indice MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 2050 MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI DL 2053A MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA A 2 VELOCITÀ DL 2051 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA

Dettagli

LABORATORIO DI MACCHINE ELETTRICHE

LABORATORIO DI MACCHINE ELETTRICHE LABORATORIO DI MACCHINE ELETTRICHE Sistema automatico di acquisizione dati Le prove e le misure eseguibili sulle machine elettriche statiche e rotanti possono essere predisposte in modo da formare un sistema

Dettagli

OPENLAB APPLICAZIONI

OPENLAB APPLICAZIONI IL SISTEMA DL 10280 È COSTITUITO DA UN KIT DI COMPONENTI ADATTO PER ASSEMBLARE LE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI, SIA PER CORRENTE CONTINUA CHE PER CORRENTE ALTERNATA. CONSENTE ALLO STUDENTE UNA REALIZZAZIONE

Dettagli

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI DL 1010B DL 1010D DL 1012Z KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO

Dettagli

DL 2105A SET DI DIAPOSITIVE 4 DL 2105 KIT PER IL MONTAGGIO DI UN MOTORE ASINCRONO 4

DL 2105A SET DI DIAPOSITIVE 4 DL 2105 KIT PER IL MONTAGGIO DI UN MOTORE ASINCRONO 4 INDEX DL 1010B BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE 2 DL 1010D COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO 2 DL 1012Z BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI 2 DL 2106 KIT PER IL MONTAGGIO DI 2 TRASFORMATORI 3 DL 2106A

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE UNILAB 1 kw

MACCHINE ELETTRICHE UNILAB 1 kw indice MOTORI MONOFASE MOTORE A FASI DIVISE DL 1028 MOTORE A CONDENSATORE DL 1028C MOTORE UNIVERSALE DL 1029 MOTORE A REPULSIONE DL 1029R MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 1021

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA RICHIAMI SUI SISTEMI TRIFASE E SUI TRASFORMATORI - Ripasso generale sui sistemi trifase. - Ripasso generale sulle misure di potenza nei sistemi trifase. - Ripasso generale sui trasformatori monofase e

Dettagli

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Manuale di Elettrotecnica e Automazione, Hoepli;

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI indice ALIMENTATORE TRIFASE ALIMENTATORE CC ALIMENTATORI DL 2102AL DL 2102ALCC MODULI PULSANTE DI EMERGENZA TRE PULSANTI TRE LAMPADE DI SEGNALAZIONE CONTATTORE RELE TERMICO RELE A TEMPO SEZIONATORE SENSORE

Dettagli

DL 2102AL DL 2102ALCC

DL 2102AL DL 2102ALCC DL 2102T01 Pulsante di Emergenza Pulsante di emergenza a fungo di colore rosso per il controllo manuale e la rapida apertura del circuito in caso di emergenza. Pulsante completo di un contatto normalmente

Dettagli

Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica

Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica Docenti: Coppola Filippo Sergio Sacco Giuseppe Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3A2 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo

Dettagli

Scheda di progettazione generale (UFC effettivamente svolte) UNITÀ DIDATTICHE 1. Elettromagnetismo 2. Le macchine elettromagnetiche

Scheda di progettazione generale (UFC effettivamente svolte) UNITÀ DIDATTICHE 1. Elettromagnetismo 2. Le macchine elettromagnetiche Elettrotecnica-Elettronica AREA DI RIFERIMENTO Professionale Docenti: INGROSSO Pasquale DANZA Salvatore Libro di testo adottato: Gaetano Conte, Corso di Elettrotecnica ed Elettronica per l articolazione

Dettagli

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche Generalità La Didacta Italia ha progettato una unità di studio, estremamente versatile per le prove ed i controlli di velocità sulle

Dettagli

Diagramma a blocchi del sistema modulare per lo studio della Smart Grid

Diagramma a blocchi del sistema modulare per lo studio della Smart Grid DL SGWD SMART GRID Questo sistema didattico è stato progettato per lo studio e la comprensione dei concetti legati alla gestione intelligente dell energia elettrica. Questo concetto, chiamato Smart Grid,

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Elettrotecnica e Automazione (I.T.I.S.) MATERIA Elettrotecnica ANNO DI CORSO Quinto

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Elettrotecnica e Automazione (I.T.I.S.) MATERIA Elettrotecnica ANNO DI CORSO Quinto INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Generalità sulle macchine elettriche. 2 Macchine elettriche statiche. 3 Macchine elettriche asincrone. 4 Macchine elettriche sincrone. 5 Macchine elettriche in corrente

Dettagli

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare A.S. 2015/2016 Indirizzo: ELETTROTECNICA Disciplina: ELETTROTECNICA E ELETTRONICA Classe: 5Aes Ore settimanali previste: 5 (2) INSEGNANTI: SCIARRA MAURIZIO

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA LIBRETTO DELLE LEZIONI DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare

ITI M. FARADAY Programmazione modulare ITI M. FARADAY Programmazione modulare A.S. 2015/16 Indirizzo: ELETTROTECNICA ed ELETTRONICA Disciplina: ELETTROTECNICA ed ELETTRONICA Classe: V A elettrotecnica settimanali previste: 6 INSEGNANTI: ERBAGGIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO - ELETTRONICHE ) CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione 1 Modulo 1 Circuiti e reti in corrente alternata 1.1 Risoluzioni

Dettagli

INDICE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8

INDICE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8 DA PAG. PAG. INDICE LEZIONE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8 9 11 1 ELETTROSTATICA. Cariche elettriche, campo elettrico, capacità elettrica, condensatore, Farad e sottomultipli.

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME INTRODUZIONE Questa guida è rivolta a tutti gli studenti che intendono sostenere l esame del corso di Macchine e Azionamenti Elettrici in forma orale. I testi consigliati

Dettagli

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07 9.13 Caratteristica meccanica del motore asincrono trifase Essa è un grafico cartesiano che rappresenta l andamento della coppia C sviluppata dal motore in funzione della sua velocità n. La coppia è legata

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015 Docente: Ezio Santini

Dettagli

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche IPIA PLANA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDE PROGRAMMA DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI CLASSE 3A MANUTENTORI E ASSISTENZA TECNICA PROF S. SECCIA CONTENUTI Norme di rappresentazione grafica

Dettagli

DL 2080 TRASFORMATORE TRIFASE

DL 2080 TRASFORMATORE TRIFASE TRASFORMATORI Le macchine statiche sono dimensionate per una potenza standard di lavoro, mentre gli avvolgimenti sono suddivisi in più sezioni per consentire il maggior numero possibile di combinazioni.

Dettagli

PREMESSA caratteristiche di funzionamento metodo diretto metodo indiretto

PREMESSA caratteristiche di funzionamento metodo diretto metodo indiretto pag. 1 PREMESSA Le prove di collaudo o di verifica delle macchine elettriche devono essere eseguite seguendo i criteri stabiliti dalle Norme CEI a meno che non vi siano accordi particolari tra le parti.

Dettagli

Classe 35 A Anno Accademico 2005-06

Classe 35 A Anno Accademico 2005-06 Classe 35 A Anno Accademico 2005-06 1) In un bipolo C, in regime sinusoidale, la tensione ai suoi capi e la corrente che l attraversa sono: A) in fase; B) in opposizione di fase; C) il fasore della corrente

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE-MICROLAB-0.2 kw

MACCHINE ELETTRICHE-MICROLAB-0.2 kw Indice MOTORI MONOFASE MOTORE A FASI DIVISE DL 10130 MOTORE UNIVERSALE DL 10150 MOTORE A REPULSIONE DL 10170 MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 10115 MOTORE ASINCRONO TRIFASE

Dettagli

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A ABCDEFBCD AAAFAA AAAA AA A AABCDECFDACDDD BBECDCDBBCEC AADDD DCDCDDCDBAD CFCFAADCFACDCD DDCD CEADCEEDDDCDADCE DD CADDDCDDCCBDD DDCBDB DEEDCBECDDA ACBCCECFBD DDBDDCBCCDACA ACCDDDDDC CDDBDDDBABDDD AAECBFCDDFB

Dettagli

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI:

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: ATTIVITA DIDATTICA Obiettivi specifici della disciplina Requisiti minimi Requisiti per l eccellenza METODO DI LAVORO Metodologia Strumenti e materiali didattici Strategie di recupero Conoscere i fondamenti

Dettagli

PROGRAMMA PRELIMINARE DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI

PROGRAMMA PRELIMINARE DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "G. VERONESE - G. MARCONI" SEZIONE ASSOCIATA G. MARCONI Via T. Serafin, 15-30014 CAVARZERE (VE) Tel. 0426/51151 - Fax 0426/310911 E-mail: ipsiamarconi@veronesemarconi.it

Dettagli

Tecnologie e soluzioni per la Scuola MACCHINE ELETTRICHE

Tecnologie e soluzioni per la Scuola MACCHINE ELETTRICHE Tecnologie e soluzioni per la Scuola SET MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE ELETTRICHE A4300 - SET MACCHINE ELETTRICHE SMONTABILI Il trainer è formato da un insieme di componenti modulari che possono essere

Dettagli

COMANDO E CONTROLLO DI GENERATORI PER TURBINE EOLICHE

COMANDO E CONTROLLO DI GENERATORI PER TURBINE EOLICHE COMANDO E CONTROLLO DI GENERATORI PER TURBINE EOLICHE AFE - INVERTER OPDE Sistema di conversione Energia Configurazione con controllo digitale a DSP che consente di gestire nel modo più efficiente e dinamico

Dettagli

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE 11.1 ATL 10 BSA 10 CARATTERISTICHE MOTORI CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE Motori asincroni trifase in esecuzione non ventilata, con rotore equilibrato dinamicamente. Per l attuatore ATL

Dettagli

INGEGNERIA ELETTRICA DI POTENZA

INGEGNERIA ELETTRICA DI POTENZA indice ALIMENTATORE TRIFASE VARIABILE DL 1013T1 ALIMENTATORE IN CC DL 1013T2 MODELLO DI LINEA DL 7901TT TRASFORMATORE TRIFASE DL 1080TT CARICO RESISTIVO DL 1017R CARICO INDUTTIVO DL 1017L CARICO CAPACITIVO

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

LE MACCHINE ELETTRICHE

LE MACCHINE ELETTRICHE LE MACCHINE ELETTRICHE Principi generali Le macchine sono sistemi fisici in cui avvengono trasformazioni di energia. Quelle particolari macchine in cui almeno una delle forme di energia, ricevuta o resa,

Dettagli

Macchine elettriche. La macchina sincrona. Corso SSIS 2006-07. 07 prof. Riolo Salvatore

Macchine elettriche. La macchina sincrona. Corso SSIS 2006-07. 07 prof. Riolo Salvatore Macchine elettriche La macchina sincrona 07 prof. Struttura Essa comprende : a) albero meccanico collegato al motore primo b) circuito magnetico rotorico fissato all albero (poli induttori) i) c) avvolgimento

Dettagli

L avviamento dei motori asincroni

L avviamento dei motori asincroni L avviamento dei motori asincroni Un problema rilevante è quello dell avviamento dei motori. Nei motori asincroni infatti, durante l avviamento, circolano nel motore correnti notevoli sia perché la resistenza

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMUNE

PIANO DI LAVORO COMUNE PIANO DI LAVORO COMUNE Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Elettrotecnica Elettronica Classe: 5^ elettrotecnici DOCENTE FIRMA Cottini Marzio Data di presentazione: 14-09-2015 Pagina 1 di 10 OBIETTIVI D

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel.

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA F. Garelli Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. 0174/42611 A. s. 2013 / 14 Corso: MANUTENZIONE ASSISTENZA TECNICA Materia:

Dettagli

Design & Project & Production & Trading of Industrial and Educational Instruments and Equipments

Design & Project & Production & Trading of Industrial and Educational Instruments and Equipments MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e macchine elettriche di qualsiasi potenza e caratteristiche elettriche serie ETC-E Il sistema di misure

Dettagli

6.1 Macchine sincrone generalità

6.1 Macchine sincrone generalità Capitolo 6 (ultimo aggiornamento 31/05/04) 6.1 Macchine sincrone generalità La macchina sincrona è un particolare tipo di macchina elettrica rotante che ha velocità di rotazione strettamente correlata

Dettagli

Macchina sincrona (alternatore)

Macchina sincrona (alternatore) Macchina sincrona (alternatore) Principio di funzionamento Le macchine sincrone si dividono in: macchina sincrona isotropa, se è realizzata la simmetria del flusso; macchina sincrona anisotropa, quanto

Dettagli

CARATTERISTICHE MOTORI CORRENTE ALTERNATA TRIFASE

CARATTERISTICHE MOTORI CORRENTE ALTERNATA TRIFASE 11.1 ATL 10 BSA 10 CARATTERISTICHE MOTORI CARATTERISTICHE MOTORI CORRENTE ALTERNATA TRIFASE Motori asincroni trifase in esecuzione ventilata, con rotore equilibrato dinamicamente. Per l attuatore ATL 10

Dettagli

RELAZIONE ELETTROTECNICA

RELAZIONE ELETTROTECNICA FINALITA' RELAZIONE ELETTROTECNICA L'insegnamento di Elettrotecnica, formativo e propedeutico, deve fornire agli allievi essenziali strumenti di interpretazione e valutazione dei fenomeni elettrici, elettromagnetici

Dettagli

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase La prova di laboratorio considerata consente di determinare le prestazioni dei motori ad induzione con il metodo

Dettagli

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: MARCO LAGASIO CLASSE: V A MANUTENTORI FINALITA DELLA DISCIPLINA: Il corso si è proposto

Dettagli

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI IPSIA A. PONTI GALLARATE anno scolastico 2002/2003 BLOCCO TEMATICO: MACCHINE ELETTRICHE MAC01 MAC02 MAC03 MAC04 MAC05 MAC06 MAC07

Dettagli

Impianti navali B. Parte 4. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it

Impianti navali B. Parte 4. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it Impianti navali B Parte 4 II semestre 2013 giulio.barabino@unige.it danilo.tigano@unige.it 1 Convertitore CA-CC monofase controllato 2 Convertitore CA-CC trifase controllato 3 Tiristore 4 Convertitore

Dettagli

PNEUMATICA. PN20DNT - Unità di Studio su Ventilatori Centrifughi ed Assiali - Cod. 970650

PNEUMATICA. PN20DNT - Unità di Studio su Ventilatori Centrifughi ed Assiali - Cod. 970650 PNEUMATICA PN20DNT - Unità di Studio su Ventilatori Centrifughi ed Assiali - Cod. 970650 1. Generalità L unità carrellata Didacta PN20DNT consente lo studio dei parametri tipici di ventilatori centrifughi

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016 Allegato A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO (eventuale compresente) DOCENTE DE POLO MARCELLINO Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016 In relazione alla

Dettagli

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice indice BANCHI BANCO DI LAVORO A DUE POSTI CON DUE EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1101 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON QUATTRO EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1103 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON DUE EROGAZIONI

Dettagli

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Prof. Alberto Tonielli DEIS - Università di Bologna Tel. 051-6443024 E-mail mail:

Dettagli

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici.

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. GLI ATTUATORI Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. La casistica è assai vasta ; sono comuni i semplici azionamenti magnetici (elettromagneti

Dettagli

GARA NAZIONALE OPERATORI ELETTRICI Prova teorica di Elettrotecnica ed Applicazioni

GARA NAZIONALE OPERATORI ELETTRICI Prova teorica di Elettrotecnica ed Applicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO PIER ANGELO FIOCCHI Via Belfiore n.4-23900 LECCO - Tel. 0341-363310 - Fax.0341-286545 Sito web: www.istitutofiocchi.it E-mail: segreteriafiocchi@genie.it

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16 Allegato A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA (eventuale compresente) DOCENTE COLOMBARA MAURIZIO Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16 In relazione alla

Dettagli

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello Indice Prefazione IX 1. Un nuovo approccio alla progettazione e costruzione di macchine 1 1.1 Sistemi tecnici nella costruzione di macchine: esempi 1 1.2 Concetti essenziali del nuovo approccio alla progettazione

Dettagli

LABORATORIO ELETTRICO AUTOMATIZZATO

LABORATORIO ELETTRICO AUTOMATIZZATO PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2007 2013 INVITO A PRESENTAZIONE PROPOSTE OBIETTIVO B laboratori per migliorare l apprendimento delle competenze chiave PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE: AMBIENTI

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO

MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO Docente: Ezio Santini Denominazione del corso: Macchine Elettriche Settore scientifico disciplinare: ING-IND/32 Crediti formativi:

Dettagli

Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche

Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche Sezione 9.1: Macchine elettriche rotanti Problema 9.1 Relazione tra potenza nominale e temperatura ambiente mostrata in tabella. Un motore con funziona

Dettagli

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione Lezione 16. Motori elettrici: introduzione 1 0. Premessa Un azionamento è un sistema che trasforma potenza elettrica in potenza meccanica in modo controllato. Esso è costituito, nella sua forma usuale,

Dettagli

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Dettagli

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e per le macchine elettriche SERIE ETC INTERFACCIAMENTO WIRELESS Sono

Dettagli

BANCO PROVA PER MACCHINE ELETTRICHE DL EM-TEST

BANCO PROVA PER MACCHINE ELETTRICHE DL EM-TEST BANCO PROVA PER MACCHINE ELETTRICHE DL EM-TEST Il DL EM-TEST è un banco multifunzione per lo studio delle macchine elettriche della serie Eurolab (0.3 kw) e Unilab (1.1 kw) utilizzando un approccio di

Dettagli

1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti.

1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti. SOLUZIONE TEMA MINISTERIALE TECNICO DELLE INDUSTRIE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE 2012 1). Descrizione dell impianto attraverso uno schema e specifica della funzione dei componenti. L impianto elettrico a

Dettagli

Ambiente di apprendimento

Ambiente di apprendimento ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA MAIO LINO, PALUMBO GAETANO 3EET Settembre novembre Saper risolvere un circuito elettrico in corrente continua, e saperne valutare i risultati. Saper applicare i teoremi dell

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE IV. (opzione: Manutentore meccanico)

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE IV. (opzione: Manutentore meccanico) Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 201/15 ( ore/settimana programmate su 30 settimane/anno, di cui 2 ore/settimana di compresenza) 120 ore/anno PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.

Dettagli

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it Impianti navali B Parte 5 II semestre 2013 giulio.barabino@unige.it danilo.tigano@unige.it 1 Motore a induzione (o asincrono) (I) il motore a induzione è una macchina elettrica rotante nella quale il rotore

Dettagli

Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter

Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter CONVERTIDOR DE FREcUENCIA INVERTER xxxxx TT100 ITALIANO INDICE PAG. Introduzione........................... E4 Ampia gamma L offerta si completa Compattezza

Dettagli

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo Raddrizzatori doppio ramo SEE RADDRIZZATORE A DOPPIO RAMO, USCITA +/-1% Soluzione dedicata con batterie a vaso aperto o NiCd con tensione di uscita 110 o 220 V CC sino a 500 A Applicazioni industriali:

Dettagli

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e macchine elettriche di qualsiasi potenza e caratteristiche elettriche modello ETC-E Il sistema di misure

Dettagli

Sez 2a FUNZIONAMENTO. 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30. c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia

Sez 2a FUNZIONAMENTO. 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30. c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia Sez 2a FUNZIONAMENTO CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia Unità cinetica o PGM Funzionamento normale: l

Dettagli

Motori Sincroni. Motori Sincroni

Motori Sincroni. Motori Sincroni Motori Sincroni Motori Sincroni Se ad un generatore sincrono, funzionante in parallelo su una linea, anziché alimentarlo con una potenza meccanica, gli si applica una coppia resistente, esso continuerà

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE - EUROLAB - 0,3 kw

MACCHINE ELETTRICHE - EUROLAB - 0,3 kw Indice MOTORI MONOFASE MOTORE A FASI DIVISE DL 30130 MOTORE A CONDENSATORE DL 30140 MOTORE UNIVERSALE DL 30150 MOTORE A REPULSIONE DL 30170 MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL

Dettagli

Energia Eolica Parte ottava

Energia Eolica Parte ottava Energia Eolica Parte ottava Generatori elettrici per l energia eolica Corso di ENERGETICA A.A. 2012/2013 Docente: Prof. Renato Ricci Introduzione al generatore La quasi totalità della potenza elettrica

Dettagli

INDICE KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO DI 2 TRASFORMATORI DL 2106

INDICE KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO DI 2 TRASFORMATORI DL 2106 INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI BOBINATRICE DIDATTICA PER MOTORI DL 1010B DL 1010D DL

Dettagli

Filobus con marcia autonoma semplificata

Filobus con marcia autonoma semplificata Organizzato da Area Tematica - 2 (Veicolo) Filobus con marcia autonoma semplificata Autore: Menolotto Flavio Ente di Appartenenza: distribuzione energia elettrica Contatti: Tel. 0322 259715 Cell. 328 2154994

Dettagli

INDICE. Assessorato turismo, sport, commercio e trasporti Infrastrutture funiviarie

INDICE. Assessorato turismo, sport, commercio e trasporti Infrastrutture funiviarie INDICE 4 MACCHINE, AZIONAMENTI E IMPIANTI ELETTRICI... 4 4.1 Introduzione... 4 4.2 Le macchine elettriche... 4 4.2.1 Classificazione... 4 4.2.2 Trasformatori... 5 4.2.2.1 Relazione tra corrente primaria

Dettagli

ACCESSORI A CORREDO DEI PROGETTI

ACCESSORI A CORREDO DEI PROGETTI PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2007 2013 INVITO A PRESENTAZIONE PROPOSTE OBIETTIVO B laboratori per migliorare l apprendimento delle competenze chiave PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE: AMBIENTI

Dettagli

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte.

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte. Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte. Obiettivi generali. L insegnamento di Elettrotecnica, formativo del profilo professionale e propedeutico, deve fornire agli allievi

Dettagli

Regole della mano destra.

Regole della mano destra. Regole della mano destra. Macchina in continua con una spira e collettore. Macchina in continua con due spire e collettore. Macchina in continua: schematizzazione di indotto. Macchina in continua. Schematizzazione

Dettagli

Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI

Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI ESAME DI STATO Istituto Professionale Industriale Anno 2004 Indirizzo TECNICO INDUSTRIE ELETTRICHE Tema di ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI Un impianto funicolare è alimentato, oltre che dalla

Dettagli

Wattmetri da laboratorio

Wattmetri da laboratorio Wattmetri da laboratorio Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali indipendenti 3193 Wattmetro monofase 100kHz per bassissime potenze 3332 Wattmetro mono-trifase 100kHz 3331 Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE IV. (opzione: Manutentore Termoidraulico)

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE IV. (opzione: Manutentore Termoidraulico) Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 201/15 ( ore/settimana programmate su 30 settimane/anno, di cui 2 ore/settimana di compresenza) 120 ore/anno PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO IPIA C.A. DALLA CHIESA OMEGNA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO classi 4 e 5 MANUTENTORI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO prof. Massimo M. Bonini MACCHINE PER LA GENERAZIONE

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE DI TEEA

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE DI TEEA COMPT PE LE VCNZE ESTVE D TEE CLSSE 4P.S. 2014-15 Per tutta la classe: l rientro verranno controllati e valutati i quaderni, saranno considerati sufficienti i lavori con almeno 15 esercizi svolti. Per

Dettagli

Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore. Lucia FROSINI

Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore. Lucia FROSINI Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore Lucia FROSINI Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione Università di Pavia E-mail: lucia@unipv.it 1 Avviamento del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ) Opzione manutentore Meccanico CLASSE III

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ) Opzione manutentore Meccanico CLASSE III Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 201/16 ( ore/settimana programmate su 30 settimane/anno, di cui 2 ore/settimana di compresenza) - 10 ore/anno ) PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE

Dettagli

metodi di conversione, tipi di conversioni e schemi Alimentatori lineari

metodi di conversione, tipi di conversioni e schemi Alimentatori lineari Elettronica per l informatica 1 Contenuto dell unità D Conversione dell energia metodi di conversione, tipi di conversioni e schemi Alimentatori lineari componentistica e tecnologie riferimenti di tensione,

Dettagli

Soluzione del prof. Paolo Guidi

Soluzione del prof. Paolo Guidi Soluzione del prof. Paolo Guidi Lo schema elettrico del sistema formato dalla dinamo e dal motore asincrono trifase viene proposto in Fig. 1; Il motore asincrono trifase preleva la tensione di alimentazione

Dettagli

Le macchine elettriche

Le macchine elettriche Le macchine elettriche Cosa sono le macchine elettriche? Le macchine elettriche sono dispositivi atti a: convertire energia elettrica in energia meccanica; convertire energia meccanica in energia elettrica;

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

MOTORI ELETTRICI MOTORI ASINCRONI TRIFASE

MOTORI ELETTRICI MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORI ELETTRICI MOTORI ASINCRONI TRIFASE I motori elettrici più utilizzati sono quelli asincroni trifasi a gabbia di scoiattolo. Possono avere forme e dimensioni differenti a seconda della potenza, della

Dettagli

MACCHINA ASINCRONA TRIFASE

MACCHINA ASINCRONA TRIFASE MACCHINA ASINCRONA TRIFASE E una macchina elettrica rotante. Si chiama asincrona perché il rotore ruota ad una velocità diversa dal campo rotante. STRUTTURA. La struttura è la stessa di quella analizzata

Dettagli

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in MOTORI CORRENTE ALTERNATA: CARATTERISTICA MECCANICA La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in funzione della velocità di rotazione del rotore n r Alla partenza la C

Dettagli

Motori asincroni monofase

Motori asincroni monofase Motori asincroni monofase Pubblicato il: 30/07/2003 Aggiornato al: 30/07/2003 di Massimo Barezzi I motori asincroni monofase possono essere utilizzati nelle più svariate applicazioni, in particolare nell'ambito

Dettagli

Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica

Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica Integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete elettrica G. Simioli Torna al programma Indice degli argomenti Considerazioni introduttive Quadro normativo - Norma CEI 11-20 Isola indesiderata - Prove

Dettagli

Macchine in corrente continua e speciali

Macchine in corrente continua e speciali rendimento2 2 Macchine in corrente continua e speciali 1 Motori in corrente continua a magneti permanenti 12 2 Dinamo tachimetrica 17 3 Circuito analogo del motore in corrente continua a magneti permanenti

Dettagli