Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims"

Transcript

1 Rivista GFS n :54 Pagina 103 Gjorn l Furlan des Siencis , Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims RINO GUBIANI * 1. Introduzion. Il paisa al un tiermin dopr t une vore in chescj timps ma ce che al v l d al gambi t cetant dilunc da la storie. In chescj ultims agns la peraule e je deventade un val r defin t par le dasp che e je stade buride f r la Convenzion Europeane (Battigelli 2000) dal paisa che e je stade firmade di ducj i pa s UE. In cheste convenzion il paisa al defin t: un particol r toc dal teritori, cuss come che al sint t de int e il risult t al d t dal lav r de nature e dal om e da lis l r interelazions. Ven a st i il rapuart om nature al le t ae societ t che lu bur t f r e al riflet i val rs, il progr s tecnologjic, il disvilup economic e la memorie storiche. Un dai set rs di azion di cheste convenzion al ancje chel di cjat f r e valut i paisa s e lis l r carateristichis, la evoluzion e la pression che lu n gambi t. Altris definizions a son su base psicologjiche, su base strutur l e altris ancjem (Mangani 1987). Chest al met in l s cem t che par valut un paisa e la s evoluzion tocje tign cont des siencis umanis, de gjeografie, de economie e dal studi dal teritori. Chest m t di analisi dal paisa al cognoss t intal mont ingl s cul non di landscape archeology (Sereno 1987) e il m t di l indenant al di stamp sientific classic cuntun moment di racuelte des informazions, un moment di analisi, un di sintesi e un di risult ts. Intal moment di racuelte des informazions si provi t che a sedin cjaladis: * Dipartiment di Siencis Agrariis e Ambient ls, Universit t dal Fri l, Udin, Italie

2 Rivista GFS n :54 Pagina 104 R. Gubiani fonts scritis; nons di l c; disens, stampis, fotografiis, e v.i. Dasp v cjap t s lis informazions al di sedi fat un lav r di interpretazion, di ricostruzion des funzions dal sisteme soci l, de organizazion politiche, de tecnologjie, e v.i. Ven a st i, studiant archeologjie dal paisa al pussibil cjal dentri il paisa insiemit a dutis lis relazions tra i ogjets che lu componin intun ambit spazi l (gjeografic) e tempor l (lis etis storichis). Al devente impuartant cjap cussience dal teritori come teatri di vite des personis e de storie (De Haag 2007) e discuvierzi ch scriture che e je la tiere (Dardel 1986). Ven a st i che il paisa al une forme di lenga un grum complic t e alore bisugne cjat lis formis di leture buinis. Chest m t di l indenant par cognossi nol dome par il gust di sav ma par defin i aspiets funzion i e storics e par meti adun une culture dal paisa par fond gn fs m ts di gjest il teritori, ven st i une sorte di investiment cultur l tal ambit di une politiche teritori l. Di fat il passa di une societ t dai l cs a une societ t di flus, che al norm l inte ete di cum, al f s in m t di torn a meti in funzion un rapuart cui l cs che al puedi puart ad un disvilup loc l e soredut sostignibil tal timp. In chest cuadri i vecjos centris dai pa s o i vecjos borcs contadins a riscjin di jessi di fat des gnovis formis dal vivi, sparni adis su dut il teritori e struturadis intune grande r t teritori l che e f s s che e vegni mangjade vie la carateristiche specifiche dal teritori agricul e no dome. Di fat, la difusion di chest st l di vite citadin al riscje di scancel dal dut la impronte cultur l e dal paisa contadin ancje in chei puescj di grant val r storic-ambient l. In chest lav r une vore di impuartance al cjate ancje il studi dai insediaments e in particol r di chei agricui. Chest m t di l indenant al permet di cognossi i ciclis des circostancis, lis crisis economichis traviers lis fasis di trasformazion dal insediament agricul. Il studi, che al cjape dentri i curt i vierts e sier ts, la grandece dai tocs di teren, e v.i. al da la pussibilit t di pass sore i vincui d ts da la difidence des classis contadinis a tramand par scrit la proprie storie. Par l plui in profondit t tes cognossincis, dongje a la analisi dai insediaments a si puedin cjap in con- 104

3 Rivista GFS n :54 Pagina 105 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims siderazion ancje lis struturis agriculis che tal ambient Mediterani si puedin bur f r lant da r de classiche division ager, saltus, silva. Da lis soluzions tecnichis adotadis, da la organizazion dal spazi si pues lei tal l dai secui la storie e la evoluzion dal teritori (centuriazion, vilis romanis, stradis, inconis, confins, can i, e v.i.). Lant da r dal metodi scrit cul al st t fat un studi par une ricostruzion archeologjiche dal paisa di un teritori furlan cjapant come esempli il teritori dal comun di Glemone, l che laut r p c timp inda r al fat un lav r su la toponomastiche. I obiet fs dal lav r a son st ts: defin lis carateristichis dal paisa ; cjat f r lis dinamichis evolutivis; individu e cognossi i agjents dal cambiament. 2. Materi i e metodis. Par meti adun chest articul o vin tir t dongje un grum di informazions e in speci l m t chestis: cjartis gjeografichis (da lis stampis dal secul XIV aes modernis IGM ae CTR da la regjon Fri l Vignesie Julie) e dutis lis fonts civ ls e milit rs (Liruti 1771, Von Zach 1804, Barozzi 1859); fonts fotografichis (fotos dai avions, di archivis priv ts, e v.i.); informazions scritis, di archivi, di contrats, e v.i. (Costantini e Gubiani 2003); informazions bibliografichis (tesis, rivistis, libris, e v.i.); informazions de tradizion or l (intervistis, contis, e v.i.); visitis sui puescj, li dai insediaments, li che si cjatin i aspiets storics e natur i. La analisi e je stade fate su tr liniis plui impuartantis: il paisa agricul; i insediaments rur i; lis struturis agriculis. La ete dai elements di toponomastiche che si riferissin al paisa e je stade fate su la base de stratificazion des lenghis feveladis. Ven a st i che inte zone di Glemone a son toponims bur ts f r di lenghis prelatinis, daspo di ch latine, ch furlane e rivant fin al venit e al talian seont une secuence di timp cognossude. Par prov a f chest sorte di analisi dai insediaments rur i al st t 105

4 Rivista GFS n :54 Pagina 106 R. Gubiani cjap t di esempli un pi ul borc di Glemone, nass t dasp un prin insediament agricul dal XVII secul. Par studi lis struturis agriculis, invezit, si cjap t tant che esempli la evoluzion dal sisteme di bagn i terens de bande de Roe, costruide a part dal an 1106 e sul can l de Ledre costru t ae fin dal votcent e che al il plui grant can l te zone di Glemone. 3. Risult ts. Il paisa dal Glemon s come che lu viod n cum, si form t, cirche agns inda r, cuant che i gla rs de ultime glaciazion si son ritir ts. Dasp, ancje tegnint cont dai tancj taramots ancje fuarts, dal pont di viste fisic il paisa nol gambi t plui di tant. Un dai prins agjents che a van a cambi il paisa natur l e je la colonizazion dal om che al il prin fat r di diversificazion macroscopiche rispiet aes zonis no tocjadis di nuie. In chest c s il studi al l t indenant Figure 1. Cjarte topografiche IGM (1964) di Glemone. 106

5 Rivista GFS n :54 Pagina 107 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims Tabele 1. Lenghis feveladis a Glemone tal timp e qualchi toponim di riferiment. Ete Lenghe Esempli di toponim Signific t talian furlan p.c. prelatin Tagliamento Taiament no sig r Gemona Glemone no sig r Osoppo Os f no sig r p.c. venit Ledra Ledre dal gr c Hydor, aghe 100 d.c latin Piovega Plovie aghe comun l Silans Silans fontane, sorzint Grideule Grideule (riul) al ven di stec t, gredi todesc Godo G t (borgade), pues st i borc Londero Londar dai G ts contadins 100 p.c.-500 gjalic Brolo,Verziere Broili cjamput dongje cjase 800-vu furlan Bofigne teren di pal t Br t nuora (f), brodo(m) Puartonat puarton diroc t sl f/ Poiana Cagne poiana sloven Cuarnan Cuarnan karman (sloven) non misteri s Casere Tasaoro Tamaru pi ul recint par bestiis 1400-vu venit Baita Baite barache a la buine par Casone Cason boscad rs, past rs barache, sotet 1800-vu talian Statale n.13 Stradon strade grande Case Cjasis grup di cjasis Moia Muje puest umit 1950-vu ingl s Pub Birerie fabriche de bire Snack Bar Ostarie mangj svelt par slargjaments un da r chel altri, a part de prime bole abitade di G t, Osped l pi ul e te zone ator dal cjistiel (Figure 1) che a son lis zonis plui paradis e che a n disponibilit t di aghe. I prins nons che a si cjatin, di fat a son ducj pre latins (Tabele 1) e dasp a vegnin chei latins e dulinvie chei altris (Figure 2). Dasp cheste colonizazion di prime fate e je partide ch romane. Rome, di fat, e veve la dibisugne di tign a ments lis stradis che a puartavin a nord e che a Glemone a n un passa oble t. Cul, di fat, a tachin lis stradis che a rivin di Aquilee e di Concuardie e che a n d s stazions (mansio), une a Osped l Pi ul, dongje de Glesie dal Spirit e une a Silans (G t). Tign n cont che a pene f r di Osped l Pi ul, lant viers Ven on, al jere ancje il passa sul 107

6 Rivista GFS n :54 Pagina 108 R. Gubiani Figure 2. Cjarte cui nons de Tabele 1. Taiament dongje dal cuel di Dreos (non latin cuel Angro). Il teritori di Glemone dasp cheste colonizazion di prime man al jere ancjem le t ae relazion ager (cjamps), saltus (bosc), silva (foreste). Glemone, di fat e une grande zone di bosc tes monts l che si pues passon (Ledis e a ampe de valade de Ven onasse) e une altre zone dade dal teren fat des aluvions dal Uaiat e che a rive fintremai al Taiament e che e pues sei semenade, doprade par passon o bosc, jessint teren di aluvion avonde zovin. La zone di Glemone te ete di Rome e je ancjem cun pocje int e e je plui che altri un puest di passa cun d s stazions (mansio), doi fuarts cun funzion di vuardie, un al il cjistiel di Glemone l che al jere un castrum e ch altre il fuart di Os f. Dulinvie ch strade si va fasint une prime bole agricule ai p ts di ch che e je la Glemone alte di cum. La plane, invezit, e je fate di un teren cuntune vore di grave puartade dal Taiament e su chest teren a vegnin s vencj rs, pr ts puars (marsuris), che a puedin sedi dopr ts tant che bosc e passon. Di fat no vin nons latins che a mostrin une centuriazion dal teren o che a sedin dopr ts par semen. Dopo di chest prin moment de ete romane, tal mie de ete dal impe- 108

7 Rivista GFS n :54 Pagina 109 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims Figure 3. Disen de part alte di Glemone (disen di Daniele Giacomini). ri (II e III secul cuant che cul a son riv ts i Quadi e i Marcomans) si fat s un prin borc tra il cuel dal cjistiel, il spigul de Glemine e la Grideule (l che al cum il Domo). Rivant plui o mancul al an 1000, ator dal castrum roman si fat s la prime cit t de ete di mie cul prin cercli di muris dal XII secul. In chest stes moment e ven fate s ancje un prin toc de roste sul Taiament par par si des plenis e p c dopo la prese de roe un p c plui disore di dul che cum al Osped l Pi ul. Dasp e je stade tacade la Roe (Roggia Plovia) cognossude ancje come Roe publiche che e d t vite al borc di Plovie. Cheste e je la prime opare che e tac t a gambi la muse de planure di Glemone. Intant la roe e c r propit l che il teren al cambie pendence dismontant di Glemone ad alt e rivant te plane. Fasint la roste a Osped l Pi ul il Taiament al ven sburt t viers Braulins duncje viers soreli a mont e cuss la zone agricule e pues slargj si. Dilunc la roe a vegnin tir ts s mulins e cjasis e lis stradis di colegament. Di cheste ete a son i toponims Mulin di San Zuan, Borc dal Mulin, Batifier, e v.i. In cheste ete la bole agricule e cjape dentri dute la rive di Glemone ad alt e de plane fintremai al Taiament al reste ancjem il pas- 109

8 Rivista GFS n :54 Pagina 110 R. Gubiani son cun poi, vencj rs e forsit cualchi cjasute o barache (Taboghe al v l d barache, sotet). La ete de incressite de int, che e veve carateriz t il periodi comun l e fin s a la fin dal XIV secul e cuss e fin s la espansion viers il Taiament. Di fat, tai doi secui dopo a rivin doi grancj taramots (1348 e 1511) e almancul tr grandis epidemiis di peste che a puartin a une decjadince che e rive fintremai al XVI secul. Riv ts a chest pont i venezians a tachin a dopr une vore il bosc e ancje chel de val de Ven onasse par f lis l r n fs. De fin dal XV secul a son lis primis costruzions di Ledis e di sig r une part dai toponims a son le ts aes princip ls monts e trois (Strade di Sant Marc). Il numar de int al torne a cressi avonde di corse ae fin dal XVII secul. La cressite de int e je dade principalmentri des gnovis coltivazions: blave e patatis soredut (Tabele 2). La produzion di blave in Fri l e je favoride dal timp cun cetante ploie ma la blave e f s plui dal dopli rispiet al forment ( kg/ha pe blave, kg/ha pal forment). Une robe une vore impuartante e je ancje che il rapuart semence/prodot par il forment al ator di 1/5-1/6 (cum 1/30 cirche), pe blave al ator di 1/30-1/50 (cum di 1/500), e chest al permet ai contadins di tign pocje scorte par torn a semen. Ae fin dal sietcent une altre buine incressite de produzion e ven dade de aplicazion des primis tecnichis di rotazion des coltivazions. Intal 1672 i magjistr ts di Vignesie a tachin a vendi i bens comun i par tir sot b s par lerari. Chest al puart t al fat che i terens a fossin divid ts in tancj tocuts e dasp, parvie di eredit ts a son riv ts fin cum ancjem di plui in tancj blecuts. Simpri in cheste ete Glemone e je ancjem sierade des Tabele 2. Int par ha ( m 2 ) che e pues vivi cuntune coltivazion. Coltivazion Energjie (int/ha) Proteinis (int/ha) Blave 10,4 5,2 Forment 8,4 6,3 Patate 16,5 9,5 Lat 2,5 3 Pole 1 2,5 Purcit 1 1,4 Man 1 1 Agnel

9 Rivista GFS n :54 Pagina 111 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims muris cun sore il cjistiel, dul che a partissin lis stradis pai pa s dongje traviersant lis borgadis, altris stradis plui pi ulis a puartavin tai passons. In cheste ete al avonde sig r che si tachin a viodi, dilunc lis plantis di v ts i mor rs, dopr ts e par tign s lis plantis e par nudr i caval rs cu la fuee. Dal 1736 Vignesie e gjave il dazi su la galete che al puarte al disvilup di cheste produzion. Ancje il non Cjamp, che e je la zone che partint de bande disore e cjape dentri: Campagnole, Cjamp Taboghe, Cjamp Lessi par dopo continu a Buie cun Cjamp Garzolino, Cjamp di Sore e di Sot, a nassin cun buine probabilit t tra il S scent e Sietcent. La part disot di Glemone, ch che e confine cun Dartigne e Buie e je simpri stade invezit siore di aghe e plene di pal ts (Mar ars, Pal t, Bofignis, Cjaneit). Cuant che Napoleon al rive in Fri l, ae fin dal Sietcent, Glemone e je ancjem sierade dentri il tier cercli di m rs e lis s s grandis riformis a durin p c parc che a vegnin gambiadis subit dai Todescs dasp il E reste per la olme dal so passa : la retifiche de strade pe Austrie che e devente plui o mancul ch che e je cum la stat l 13; cualchi fuart (Os f, Cumieli, Monte Ercole). La plane di Glemone e je cuss dividude come une forme di mae l che i f i disore-disot (Taiament, stat l, roe) si incrosin cui chei soreli jev t-soreli a mont (lis stradis che di Glemone alte a van in altris pais). Tra il 1815 e il 1866 Glemone e f s part dal ream Lombart-Venit. La popolazion e cres di corse e la zone coltivade e rive fintremai l che cum e c r la Ledre (Roe di confin). La gnove zone coltivade e je stade otignude grazie a la roste sul Taiament ( ) une vore dongje a ch di cum. Il passon al ven spost t de zone dilunc il Taiament a ch di mont Ledis, Legnam, Gleris, Bombasine, Buteghis. Dute la zone di mont di Cjampon e Cuarnan e ven cuasit dute lassade cence lens e seade. In cheste ete a nassin la gran part dai toponims che a son riv ts fin cum. Intal 1866 Glemone e tache a sei part di chel che a chel timp si clamave Regno ditalia. Il 1800, a d la veret t, al un secul di miserie. La int e continue a cressi plui di corse di chel che si rive a produsi par mangj e la industrie e sta a pene tacant a nassi. Il st t talian al puar e par f cressi lis jen- 111

10 Rivista GFS n :54 Pagina 112 R. Gubiani tradis al met une tasse su la produzion di galete e su la masanadure de farine. La stesse situazion e je ancje tal comun di Glemone e cuss i can i par bagn la plane di Glemone, progjet ts dasp i prins dal Votcent, a tachin a jessi fats s dome ae fin dal secul soredut de bande dai grancj proprietaris de zone. Cuss, par v plui jentradis il comun al vent un grumon di terens e inte plane e intes monts, ai priv ts. Cuss cui terens compr ts de int di Stalis al nas il borc di Cjamp Lessi e si slargjin ancje i borcs di Taboghe, Campagnole. Ae fin dal votcent a tachin lis grandis migrazions, diretis in chei timps viers la Americhe di sot. Ae fin dal votcent su la linie che e div t la rive de plane e ven fate la ferade Udin-Tarvis e dasp ch di Sac l intal 1911, che invezit e va di soreli jev t a soreli a mont. Il percors de ferovie al div t la int in chei di ca e di l de ferade. In cheste ete, a cjaval tra fin votcent e prin n fcent a nassin lis primis fabrichis (Morgant e Stroili) come segn dal grant progr s economic che al vares di bur f r dal n fcent ma e rive subit la prime vuere mondi l che cul e disfe dut e e puarte une fuarte frenade economiche e dome dal 1938 la produzion industri l furlane e torne come dal 1914! Tra lis d s vueris la politiche autarchiche dal guvi r di Mussolini e rint dificil il disvilup da la industrie de sede che e je dute destinade a la espuartazion e e rint pai contadins chel soreplui che lu puedin dopr par cjoli atrezaduris e terens. La seconde vuere mondi l e puarte altris distruzions e miserie e la int e torne a part pal mont fin tai prins agns dal Cinquante e dasp ancje cul al tache un grant disvilup economic che per al puarte a un cambiament une vore fuart e une vore di buride dal paisa Glemon s. Dute la zone di mont e ven bandonade in mancul di d s agns e i passons a tornin a devent bosc, lis malghis a colin e i trois no vegnin plui bat ts. Dute la zone di mont e torne a some ce che e jere prin dal Inte plane, dopo che la int tai agns Sessante e met t vie un p cs di francs, si tachin a f s une sdrume di cjasis che tai prins agns Settante a son almancul Cuatricent! Chestis gnovis costruzions a van cambiant dut la linie des cjasis che prime a corevin dome dilunc des stradis princip ls e la fisionomie dai borcs, soredut parc che lis cjasis gnovis no vegnin fatis s seont chei che a jerin st ts i tipics criteris des cjasis di Glemone ma 112

11 Rivista GFS n :54 Pagina 113 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims cuntun st l une vore convenzion l. La polverizazion dai terens dade des sucessions e puarte a une altre polverizazion di cjasis e cjasutis su dut il teritori. Il probleme dal adatament des costruzions al teritori e, plui in gjener l il leam tra linsediament dal om e il paisa a son vecjos come la storie de architeture: bielz Vitruvi al dis che lis cjasis a devin v carateristichis difarentis seont la regjon e il l c l che a vegnin fatis s p r mantignint lis carateristichis di firmitas, utilitas, venustas (solidit t, utilit t, bielece). Chestis indicazions per a son dal dut lassadis di bande in cheste ete che no si fat s lant da r a la bielece dal edifici o pensant al leam edifici l c ma si fat s dome par disle si dai vecjos m ts di f e costru le ts ae miserie di un timp oremai, si spere, pass t. Ancje il vivi insiemit tes vecjis corts al someave puart si da r i 1000 agns di miserie e di sotanance che si jerin pass ts e cuss ducj a n cir t di f si la cjasute bessole, lontane di chei altris come tai pa s americans. La ultime bote di chest grant cambiament, suced t, tra i agns Sessante e Settante le da il taramot dal Glemone cu la ricostruzion dasp il 1976 e sbrisse ancjem di plui viers la plane che e devente plene di cjasis e capanons artigjan i. Cjalantle dal Cjampon al somee che cualchidun al vedi tir t lis cjasis di adalt come une grampe di claps e a restin dome lis grandis viis di comunicazion disore-disot (stat l, ferade e autostrade tal confin a soreli a mont dal comun). La toponomastiche e cres di gn fs nons di stradis, di ostariis (par talian bar) e di viis di comunicazion (autostrade, casel, e v.i.). La vecje toponomastiche leade al mont agricul no ven plui doprade ancje parc che al cole il leam tra il dopr i l cs e il non e oremai e je p c cognossude; la toponomastiche des monts, lassant st ch dai macrotoponims (Cjampon, Cuarnan, e v.i.) e ven in gran part dismenteade. Cuss, di bot si pass ts de societ t dai l cs a ch dal flus come che si veve v t iniment tal imprin di chest scrit. Insiemit al cambiament dal paisa agricul al cambie ancje linsediament agricul. Chescj a n tac t a sedi costru ts f r de vecje cercle des muris te ete che e va dal S scent al Sietcent l che si vi t la costruzion dai pala s dai si rs cun intor grancj tocs di teren. Chescj si rs a son di origjin nobili r che in cheste ete a son dome l r che a puedin v avonde b s par compr terens e f i pala s. La sorte di pala s che a vegnin fats s e je comun a ch di altris l cs dal Fri l (Di Sopra 1989). A son co- 113

12 Rivista GFS n :54 Pagina 114 R. Gubiani Figure 4. Plante dal pala di Prampar cu lis stradis. struzions a cort sierade cun ator ator m rs e par solit autosuficients. Dal pont di viste topologjic cheste sorte di costruzion e torne a clam il sisteme mediev l sier t e chest al f s pens che il teritori nol fos ancjem masse sig r (magari brigants che a vevin ancjem man libare). Se o cjal n la date di costruzion di cuatri di chescj pala s a Glemone o viod n che a son ducj avonde dongje e ator dal 1660 e dal Une altre robe che si vi t al che dutis chestis vilis di si rs a n la stesse formazion, cort, po, cantine, cjast, gleseute, cjasis dai contadins. I terens coltiv ts ator di chestis vilis a son de stesse grandece dal toc di teren roman (che al di 12,5 ha) ancje se a Glemone no je mai stade fate la centuriazion. Si cjalin par esempli il pala di Prampar, fat s a mieze strade tra il Taiament e la rive di Glemone, si puedin viodi doi stradons ortogon i (un al ancje cum ) l che la jentrade princip l e je dade di une esedre aromai ridusude a un rudina (il Puartonat) (Figure 4-5). F r dai tocs sier ts, l che si coltivin blave, forment, meniche e pr ts, e je ancjem par dut il Sietcent la bole comun l (la Comugne, i Lots, il Pascat) a passon o a bosc che e continue fintremai a Os f (Bo r). Ancjem tai prins dal Votcent cheste zone e cjape dentri, fat di bande dome alc, la zone che e va dai l cs dai si rs fintremai al Taiament. Dilunc la costruzion di chescj pala s dai si rs, di l dal m r che al siere il curt l si tachin a f s ancje i m rs ator dai l cs, soredut parc che a fasevin di confin su stradis (Via Armentaressa, Via del Pasco) l che a passavin bestiis che a lavin a passon dul che al jere di oblic sier i l cs par no v dams da lis bestiis. A proposit di chest fat a Feagne il stat t dal 1628 al diseve che orts, cjamps e pr ts, che a jerin confinants a stradis publichis viertis al passa des bestiis a vevin di jessi sieradis par fuarce. 114

13 Rivista GFS n :54 Pagina 115 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims Il paisa de plane di Glemone al carateriz t de presince di chescj pala s cui curt i sier ts e cun dai luncs m rs a sier i l cs e a restaran in p ts fin al taramot dal Cum ducj chescj pala s a no son plui, un p c par vie dal taramot e un grum par cause de int. Il c s che o vin studi t al rest t avonde int r se no altri te plante des cjasis e di fat cheste borgade residenzi l e tign t ancjem la vecje plante ancje se lis cjasis a son dutis gnovis. Par ce che al rivuarde lis struturis agriculis une vore impuartant al il discors de sistemazion irigue de plane di Glemone. La planure di Figure 5. Disen de jentrade a mont dal curt l dal pala di Prampar (disen di Daniele Giacomini). Glemone (Figure 1) e je come un triangul cu la ponte a Osped l Pi ul e la base al confin a sud cuntune largjece di cirche 4 km. I doi l ts a son cirche di 6 km chel confinant cun Os f e cirche 5 km chel de bande di Glemone che al va da r dal cambi di pendence tra la plane e la rive di Glemone (che al s par j il percors de roe). La pendence natur l dal teren partint di Osped l Pi ul fin dap t il comun, confinant cun Buje e je cuasi costante e di bot dongje al 0,1%. Chest toc di teren al simpri st t carateriz t di doi can i, un e je la Roe, costruide in cirche 100 agns a part dal 1100 che e cjape la aghe dal Taiament a Osped l Pi ul. La Roe e je stade fate par d la fuarce par f funzion i mulins par masan forment e par i batifiers doprant i salts de aghe. Si ricuarde che dilunc la roe a son 7 mulins e doi a son ancjem in funzion ancje se a doprin la fuarce eletriche e no ch de aghe. Un tier mulin al devent t un centri didatic par il studi de aghe e al ancjem dutis lis struturis dal votcent. La roe in plui de fuarce par f funzion i mulins e covente ancje par bagn i cjamps che a son dongje e par cjap s la aghe che e ven j des rivis. Ch altre grande opare al il can l de Ledre che e va simpri di nord a sud e e cjape la aghe dongje de roe, simpri a Osped l Pi ul, e e va da r 115

14 Rivista GFS n :54 Pagina 116 R. Gubiani de linie di confin Os f e Glemone (Figure 1). Pens t di bot tal imprin dal Votcent il can l al st t fat dome ae fin dal secul par iniziative di priv ts parc che a jerin timps che ancje il comun al jere cence b s! La costruzion de Ledre metude adun cu la sistemazion dai arzins dal Taiament fate a mie dal Votcent e permet t di v a disposizion un gran toc di teren pe agricolture e di incressi une vore la produzion agricule su dute la zone bagnade, dome la bole di magri e continu t a jessi doprade par passon (Marsuris, Pascat, Boar) fin ai prins dal N fcent. La costruzion de Ledre no je dome la sistemazion di un can l ma chest al fat f ancje i can i primaris, chei secondins e vie indenant. Cuss dut il teritori al st t sistem t intune r t fisse di can i e di terens ancje parc che la irigazion e je a scoriment disfrutant la natur l pendence dal teren, dasp la costruzion de Ledre a son st t fats s altris cuatri can i princip i, simpri che a van di nord a sud, mentri i secondins a van, in gjenar, in direzion est ovest. In chest m t ducj terens a risultin a retangul, luncs cirche m in direzion nord sud e de bande curte di cirche m in direzion est ovest. Cheste struturazion dal teritori e je la stesse che e f s ancje la stat l 13 che e taie il teritori in direzion nord sud mentri che in direzion est ovest a corin lis stradis che di Glemone a puartin tai pa s dongje. Ancje in chest c s dilunc la Ledre a jerin stadis progjetadis centr ls eletrichis che cum, ancje se cun machinaris gn fs, a funzionin ancjem. Ancje dute la r t di can i e funzione ancjem benon, segn di previdence de bande di chei che a n progjet t cheste struture agricule. Conclusions. Il lav r fat fin cul al permet t di verific che par mie dai toponims al pussibil torn a viodi la evoluzion dal teritori capint ancje la dinamiche evolutive. Il studi dai insediaments rur i, al permet t di cjal la tipologjie di cualchi borgade che a si evolude partint di vecjos insediaments agricui. Lis struturis agriculis, pe precision la irigazion, a n mostr t che il teritori al risulte model t ancje cun oparis fatis s une vore di timp inda r. Il studi al met t in l s come che il teritori une volte al fos strutur t par jessi dopr t in tr m ts: pes cjasis e pal cumier (la part alte de cit t), pe agricolture (la plane) e passon e bosc (la part de mont) mentri che in d di vu dome il prin m t al ven dopr t e chei al- 116

15 Rivista GFS n :54 Pagina 117 Studi da la evoluzion dal paisa mediant i toponims tris doi a son di bot dismente ts. Il risult t al un teritori p c sfrut t pes s s pussibilit ts e cuntun ciert disordin strutur l. Il studi dal paisa, oltri che pe ricercje, al pues sedi ancje une impuartante operazion cultur l par vie che al pues jessi dopr t par: la gjestion dal teritori in tiermins di vere e proprie politiche dal teritori. Ven a st i, se a si cogn s il teritori, il so pass t, la s vocazion, si pues progjet di dopr lu in m t plui dongje ae s storie e aes s s potenzialit ts; la valorizazion turistiche des zonis agriculis. Il turisim che dasp di d un vist t bielonon al pues f cognossi la evoluzion dal teritori, la s storie no dome scrite sui libris ma le pues torn a ricostru no dome tal mangj e tai vist ts dal an mil ma ancje tal paisa agrari. Bibliografie Battigelli F. (2000). La convenzione europea del paesaggio. Agribusiness Paesaggio & Ambiente, 4, 2: Barozzi N. (1859). Gemona e il suo distretto - Notizie storiche, statistiche e industriali. Venezia: Tipografia del Commercio. Costantini E., Gubiani R. (2003). Glemone nons di l c. La Toponomastica di tradizione orale nel comune di Gemona. Tavagnacco: Arti Grafiche Friulane. Di Sopra L. (1989). Friulabio. Udine: Casamassima. Mangani G. (1987). Verso un nuovo concetto di paesaggio. In Borani M., Scazzosi L. (Eds) Natura e architettura. Milano: Clup, pp Sereno P. (1987). Larcheologia del paesaggio agrario: una nuova frontiera di ricerca. In Gambi L. (Ed) Natura e architettura. Milano: Clup, pp

AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 "FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ"

AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ SERVIZI SANITARI NAZIONÂL - REGJON AUTONOME FRIÛL-VIGNESIE JULIE AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 "FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ" Cul prin di Zenâr dal 2015 e je stade dade dongje la AZIENDE PE ASSISTENCE

Dettagli

A Sant Denêl a son tantis bielis robis di viodi, ancje se no lu si crodarès. un grum di robe storiche

A Sant Denêl a son tantis bielis robis di viodi, ancje se no lu si crodarès. un grum di robe storiche A Sant Denêl a son tantis bielis robis di viodi, ancje se no lu si crodarès un grum di robe storiche che a ti fâs meti lis mans tai cjavei di tant biele che e je e non tu sâs di ce bande scomençâ a cjalâ!

Dettagli

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regjon Autonome Friûl Vignesie Julie. A.S.S. n. 5 Bassa Friulana Basse Furlane

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regjon Autonome Friûl Vignesie Julie. A.S.S. n. 5 Bassa Friulana Basse Furlane Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regjon Autonome Friûl Vignesie Julie A.S.S. n. 5 Bassa Friulana Basse Furlane Distretto Sanitario Est Direttore/Diretôr Dr. Luciano Pletti Gruppo Aziendale Nutrizione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA $ %! &! & ' (&

COMUNICATO STAMPA $ %! &! & ' (& Udine, 6 aprile 2011 COMUNICATO STAMPA Oggetto: Evento Leture continue de Bibie par furlan - Lettura continua della Bibbia in Friulano i lettori noti di oggi, giovedì 7 aprile e presenza di lettori friulani-argentini

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI SOCIALI VUIDE AI SERVIZIS SOCIÂI

GUIDA AI SERVIZI SOCIALI VUIDE AI SERVIZIS SOCIÂI GUIDA AI SERVIZI SOCIALI VUIDE AI SERVIZIS SOCIÂI ASILO NIDO SCUOLE SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA EDUCAZIONE STRADALE LUDOTECA PROGETTO GIOVANI BIBLIOTECA LABORATORI ESTIVI SERVIZIO DI TRASPORTO PER

Dettagli

Un puint tra îr e vuê 3. Fregui di storie

Un puint tra îr e vuê 3. Fregui di storie Un puint tra îr e vuê 3 Fregui di storie Fregui di storie Fregui di storie Fregui di storie Fregui di storie Fregui di storie Un puint tra îr e vuê 3 Il libri al è stât fat tal an scolastic 2008/2009 des

Dettagli

Insegnament e aprendiment. de matematiche, intune situazion di bilenghisim

Insegnament e aprendiment. de matematiche, intune situazion di bilenghisim Gjornâl Furlan des Siencis 7. 2006, 37-46 Insegnament e aprendiment de matematiche intune situazion di bilenghisim GIORGIO T. BAGNI*, CARLO CECCHINI* & FRANCESCA COPETTI* Ristret. La finalitât di chest

Dettagli

CARNEVALE MANZANESE Successo della 10 edizione della tradizionale festa in maschera

CARNEVALE MANZANESE Successo della 10 edizione della tradizionale festa in maschera Febbraio/Marzo 08 www.comune.manzano.ud.it n 3 NUOVO VOLTO al servizio sociale GNOVE MUSE al servizi sociâl VIGILI AMICI dei cittadini civili Vigjii amîs dai citadins civîi CARNEVALE MANZANESE Successo

Dettagli

Sport Lis gnovis ideis pai implants sul teritori Scuola. Cultura Si imbastìs Udin dai museus Cultura Prende corpo la Udine dei musei. ud.

Sport Lis gnovis ideis pai implants sul teritori Scuola. Cultura Si imbastìs Udin dai museus Cultura Prende corpo la Udine dei musei. ud. Scuele In prime rie te prevenzion dai pericui Cultura Si imbastìs Udin dai museus Cultura Prende corpo la Udine dei musei Sport Lis gnovis ideis pai implants sul teritori Scuola Sport All avanguardia nella

Dettagli

Valutazion dal disvilup lenghistic in fruts bilengâi furlan-talian

Valutazion dal disvilup lenghistic in fruts bilengâi furlan-talian Gjornâl Furlan des Siencis 2. 2002, 77-93 Valutazion dal disvilup lenghistic in fruts bilengâi furlan-talian FEDERICA MAURO * & ALESSANDRA BURELLI * Ristret. Cheste vore e presente une indagjin valutative

Dettagli

Lis peraulis dismenteadis Tornâ a fâ sù la relazion cu la persone malade di demence.

Lis peraulis dismenteadis Tornâ a fâ sù la relazion cu la persone malade di demence. Le parole dimenticate Ricostruire la relazione con la persona affetta da demenza. Lis peraulis dismenteadis Tornâ a fâ sù la relazion cu la persone malade di demence. Azienda per i Servizi Sanitari N.

Dettagli

Il strument incentîf a pro des agroenergjiis tai documents di programazion dal svilup rurâl in Friûl Vignesie Julie 1

Il strument incentîf a pro des agroenergjiis tai documents di programazion dal svilup rurâl in Friûl Vignesie Julie 1 Rivista GFS n. 12-2009 13-10-2010 11:54 Pagina 13 Gjornâl Furlan des Siencis 12. 2009, 13-24 Il strument incentîf a pro des agroenergjiis tai documents di programazion dal svilup rurâl in Friûl Vignesie

Dettagli

Une justificazion rigorose aes formulis di progjetazion pe torsion in profilâts sutîi

Une justificazion rigorose aes formulis di progjetazion pe torsion in profilâts sutîi Rivista GFS n. 10-2008 rifatto 10-03-2009 16:42 Pagina 61 Gjornâl Furlan des Siencis 10. 2008, 61-73 Une justificazion rigorose aes formulis di progjetazion pe torsion in profilâts sutîi CESARE DAVINI

Dettagli

LAVORO PRODOTTO DAI BAMBINI E DALLE BAMBINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA ELEMENTARE A TEMPO PIENO DI TERZO DI AQUILEIA a.s.

LAVORO PRODOTTO DAI BAMBINI E DALLE BAMBINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA ELEMENTARE A TEMPO PIENO DI TERZO DI AQUILEIA a.s. LAVORO PRODOTTO DAI BAMBINI E DALLE BAMBINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA ELEMENTARE A TEMPO PIENO DI TERZO DI AQUILEIA a.s. 2003/2004 Campi incolti in cui canne palustri sventolano come bandiere. Cielo

Dettagli

più sicurezza per tutti: benvenuti carabinieri

più sicurezza per tutti: benvenuti carabinieri NE/UD0166/2008 Quadrimestrale Giugno 2011 - Anno 19 - N. 54 più sicurezza per tutti: benvenuti carabinieri E completamente operativa la nuova Caserma dei Carabinieri di Campoformido. Con l insediamento

Dettagli

Matteo Rodaro. Traduzion e interculturalitât

Matteo Rodaro. Traduzion e interculturalitât Matteo Rodaro Traduzion e interculturalitât 1 Questo documento è rilasciato con la licenza Creative Commons (CCPL): Attribuzione, Non commerciale, Condividi allo stesso modo 2.0 Per ulteriori informazioni:

Dettagli

servizi del servizis dal

servizi del servizis dal Comune di Udine / Dipartimento per le Politiche Sociali Educative e Culturali Comun di Udin / Dipartiment pes Politichis Sociâls, Educativis e Culturâls Carta dei servizi del Comune di Udine Cjarte dai

Dettagli

Quadrimestrale Dicembre 2012 - Anno 21 - N. 57

Quadrimestrale Dicembre 2012 - Anno 21 - N. 57 NE/UD0166/2008 Quadrimestrale Dicembre 2012 - Anno 21 - N. 57 INAUGURATO L EX MULINO DI BASALDELLA PASSI CARRABILI SCADENZA DICEMBRE 2013 pag. 4 la voce dell amministrazione la vôs de aministrazion MARINO

Dettagli

{ } ...satire, radîs, tradisions, usanças, curiositâts, variants cjargnelas, cjant spontaneo, ironie, autoironie, ricercje... ridadas!

{ } ...satire, radîs, tradisions, usanças, curiositâts, variants cjargnelas, cjant spontaneo, ironie, autoironie, ricercje... ridadas! )...satire, radîs, tradisions, usanças, curiositâts, variants cjargnelas, cjant spontaneo, ironie, autoironie, ricercje... ridadas! cun Amelia Artico - Tumièz Elia Ferigo - Cjanâl d Incjaroi Elsa Martin

Dettagli

Cressi dongje Spazis pai zovins e occasions di creativitât Anziani

Cressi dongje Spazis pai zovins e occasions di creativitât Anziani Vielis Une rêt di servizis cuintri dal stâ di bessoi Sparagn L idee miôr par spindi di mancul Risparmio L idea migliore per spendere meno Cressi dongje Spazis pai zovins e occasions di creativitât Anziani

Dettagli

Furlan par fâ, pandi, comunicâ, imparâ cu la Art a scuele

Furlan par fâ, pandi, comunicâ, imparâ cu la Art a scuele Istituto Comprensivo di Fagagna Furlan par fâ, pandi, comunicâ, imparâ cu la Art a scuele CURICUL PES SCUELIS DE INFANZIE E PRIMARIE Friulano per fare, esprimere, comunicare, imparare con l Arte a scuola

Dettagli

PROVINCIIS DI GURIZE, PORDENON e UDIN. 3 di AVRÎL FIESTE dal FRIÛL 2015 CIVIDÂT

PROVINCIIS DI GURIZE, PORDENON e UDIN. 3 di AVRÎL FIESTE dal FRIÛL 2015 CIVIDÂT PROVINCIIS DI GURIZE, PORDENON e UDIN 3 di AVRÎL FIESTE dal FRIÛL 2015 CIVIDÂT Chest librut sempliç al vûl jessi un contribût pe comprension de Fieste dal Friûl. Lu vin pensât par judâ a capî il parcè

Dettagli

I canali d irrigazione della piana di Gemona

I canali d irrigazione della piana di Gemona tratto da Gotis di Storie, Gemona del Friuli, 2008 Gianfrancesco Gubiani e Marco Patat I canali d irrigazione della piana di Gemona L'irrigazione della piana gemonese è da sempre stata un grande problema.

Dettagli

Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale

Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale Sede Legale: via Pramollo 16, 33016 Pontebba tel.0428/90351 Sede operativa: via C. Caneva 25, 33013 Gemona del Friuli tel. 0432/971160 Notiziario

Dettagli

Conosciamo un materiale nuovo: l'argilla. Sporchiamoci le mani per imitare gli artisti

Conosciamo un materiale nuovo: l'argilla. Sporchiamoci le mani per imitare gli artisti E vegle la lune E vegle la lune, e trime la steele, il Frut nol à scune, al à sôl une tele. Pognet al è tal fen, scjaldât dal massut; tan grant al è il so ben ch'al f âs lȗs pardut. G.Nodale Chiapolino

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2012... pag. 5

BILANCIO DI PREVISIONE 2012... pag. 5 NE/UD0166/2008 Quadrimestrale Giugno 2012 - Anno 21 - N. 56 INAUGURATO IL NUOVO CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI CAMPOFORMIDO È ALL 8 POSTO IN REGIONE PER MINORI TRIBUTI LOCALI AI PROPRI CITTADINI Campoformido

Dettagli

Un puint tra îr e vuê 2

Un puint tra îr e vuê 2 Un puint tra îr e vuê 2 Il libri al è stât fat tal an scolastic 2007/2008 des scuelis de rêt Collinrete, fate di: Istitûts comprensîfs di Maian (cjâf file), Buie, Feagne e Sedean, Direzions didatichis

Dettagli

Niente è perduto Nuie al è pierdût

Niente è perduto Nuie al è pierdût OTTO D ANGELO GUIDO SUT Niente è perduto Nuie al è pierdût IL LAVORO IL FOCOLARE L ARTE DEL VIVERE LE MEMORIE LE COMUNITÀ LA RELIGIOSITÀ chiandetti chiandetti chiandetti editore chiandetti chiandetti GUIDO

Dettagli

Nordestriveneto? No, Friûl! Ne, Furlanija! Nein, Friaul! No, Friuli!

Nordestriveneto? No, Friûl! Ne, Furlanija! Nein, Friaul! No, Friuli! Nordestriveneto? No, Friûl! Ne, Furlanija! Nein, Friaul! No, Friuli! Abbiamo preparato per tempo la visita del Papa ad Aquileia con una lunga pubblicazione di grande successo in dodici puntate, uscita

Dettagli

La elaborazion resinte di imprescj lessicografics furlans

La elaborazion resinte di imprescj lessicografics furlans La elaborazion resinte di imprescj lessicografics furlans Sandri Carrozzo Serling soc. coop. publicât in Sot la Nape, 55, 6, p. 17-24 Curtis notis sui dizionaris furlans che a son za Il prin impuartant

Dettagli

possiamo con orgoglio dire che siamo ancora in campo e che stiamo facendo il bene della nostra comunità con serietà e ottenendo risultati.

possiamo con orgoglio dire che siamo ancora in campo e che stiamo facendo il bene della nostra comunità con serietà e ottenendo risultati. Signor Presidente del Consiglio, Signore Consigliere e Signori Consiglieri, possiamo con orgoglio dire che siamo ancora in campo e che stiamo facendo il bene della nostra comunità con serietà e ottenendo

Dettagli

GNOVE PRODUZION PE SCUELE FURLANE

GNOVE PRODUZION PE SCUELE FURLANE Biblioteche de sede di Udin GNOVE PRODUZION PE SCUELE FURLANE Guide bibliografiche dai materiâi didatics (2003-2006) par cure di Lucio Peressi 2 Tabele Pagjine Jentrade 5 Filastrocjis e zûcs 8 Pal prin

Dettagli

open call Associazione Culturale Colonos 2 bando di concorso progetto a cura di Michele Bazzana e Angelo Bertani

open call Associazione Culturale Colonos 2 bando di concorso progetto a cura di Michele Bazzana e Angelo Bertani Associazione Culturale Colonos 2 bando di concorso progetto a cura di Michele Bazzana e Angelo Bertani 1) Nell ambito della rassegna permanente Insumiàn - Cantiere aperto di Arti Contemporanee, l Associazione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI CISTERNA. Le stagioni

SCUOLA PRIMARIA DI CISTERNA. Le stagioni SCUOLA PRIMARIA DI CISTERNA Le stagioni Classe Prima Anno Scolastico 2014/2015 Scuola primaria di Cisterna i SCUOLA PRIMARIA DI COSEANO - CISTERNA Scuola Primaria di Coseano - Cisterna Istituto Comprensivo

Dettagli

FRIUU NEL MONDO. Nuova mobilità. Tradizione e innovazione

FRIUU NEL MONDO. Nuova mobilità. Tradizione e innovazione FRIUU NEL MONDO Agosto 2007 Anno 55 Numero 633 Mensile a cura OeltEnte "Friuli nel Mondo", aderente alla F. U. S. I. E. - Direzione, redazione e amministrazione: Casella postale 242-33100 UDINE, via del

Dettagli

Costruiamo insieme LA CAMPOFORMIDO DEL FUTURO

Costruiamo insieme LA CAMPOFORMIDO DEL FUTURO Quadrimestrale Aprile 2008 - An 16 - N. 45 Costruiamo insieme LA CAMPOFORMIDO DEL FUTURO a pagina 4 BILANCIO 2008 ICI AL MINIMO DI LEGGE 4 per mille per la prima casa Confermate le detrazioni per la prima

Dettagli

Negli ultimi giorni dell anno appena concluso abbiamo assistito UN GRANDE SENSO DI ATTACCAMENTO ALLE NOSTRE ORIGINI EDITORIALE

Negli ultimi giorni dell anno appena concluso abbiamo assistito UN GRANDE SENSO DI ATTACCAMENTO ALLE NOSTRE ORIGINI EDITORIALE n. 89 del 28 settembre 2009 Sommario del n. 3/2012 Editoriale del Sindaco Notizie da Peonis: dai Clapaz alla Salute Festa delle castagne e iniziative Afds Notizie da Alesso e Braulins: il nuovo Istituto

Dettagli

Friuli e Trieste autonomi

Friuli e Trieste autonomi Anno 6, n. 37 Sabato 26 settembre 2015 Editoriale Friuli e Trieste autonomi Notizie per il Friuli Le elezioni in Catalogna Le Città metropolitane La Città metropolitana di Venezia Identità linguistiche

Dettagli

FRANCA MAINARDIS PETRIS. Ilustrazions di Flavia Caffi

FRANCA MAINARDIS PETRIS. Ilustrazions di Flavia Caffi FRANCA MAINARDIS PETRIS Ilustrazions di Flavia Caffi Franca Mainardis Petris Ilustrazions di Flavia Caffi Edizions Istitût Ladin Furlan Pre Checo Placerean c/o Cjase Turoldo di Coder di Sedean c.p. 3-33039

Dettagli

DOMANDE PAR OPERAZIONS RELATIVIS AI VEICUI A MOTÔR E LÔR RIMORCHIS (GJAVÂTS I CICLOMOTÔRS)

DOMANDE PAR OPERAZIONS RELATIVIS AI VEICUI A MOTÔR E LÔR RIMORCHIS (GJAVÂTS I CICLOMOTÔRS) COMPILARE IL MODULO IN TUTTE LE SUE PARTI USANDO UNA PENNA A SFERA (CALCARE BENE) COMPILÂ IL MODUL IN DUTIS LIS PARTS DOPRANT UNE PENE A SFERE (CJALCJÂ BEN) NOTE - NOTIS 1) Esplicitare a che titolo si

Dettagli

Sommario: La vita quotidiana di un tempo I soldi (bês) Il lavoro nel passato Il lavoro a Varmo nel passato Il lavoro a Varmo oggi

Sommario: La vita quotidiana di un tempo I soldi (bês) Il lavoro nel passato Il lavoro a Varmo nel passato Il lavoro a Varmo oggi Sommario: La vita quotidiana di un tempo I soldi (bês) Il lavoro nel passato Il lavoro a Varmo nel passato Il lavoro a Varmo oggi 1 LA VITA QUOTIDIANA DI UN TEMPO UN VIAÇ INTAL PASSÂT: CEMÛT CHE SI VIVEVE

Dettagli

Info. Regolamento di polizia rurale. Arriva il Plàtina : tutti in cucina!

Info. Regolamento di polizia rurale. Arriva il Plàtina : tutti in cucina! Info Regolamento di polizia rurale Il regolamento di Polizia Rurale è uno strumento che disciplina, a livello comunale, la sicurezza dell attività agricola ed i servizi ad essa connessi, la conservazione

Dettagli

l auto di Suor Gio LUGLIO 2009

l auto di Suor Gio LUGLIO 2009 Il Comune informa...2 Arriva FVG in Tour...4 TORNEO DEI BORGHI...4 Capriva Castelli & Canzoni 2009...7 Blecs in Marilenghe...8 Auguri ai 70enni...9 Parrocchia di Capriva... 10 Auguri Nino...11 Il greppio

Dettagli

Quadrimestrale Dicembre 2009 - An 17 - N. 50

Quadrimestrale Dicembre 2009 - An 17 - N. 50 NE/UD0166/2008 Quadrimestrale Dicembre 2009 - An 17 - N. 50 Ma che bella foto! Quest anno per la prima volta abbiamo chiesto la collaborazione dei cittadini di Campoformido per la realizzazione del nostro

Dettagli

Buteghe dal mont Glemone. Guide par un consum just e solidâl

Buteghe dal mont Glemone. Guide par un consum just e solidâl Buteghe dal mont Glemone Guide par un consum just e solidâl Jentrade Di un pôcs di agns incà, ancje tes cjasis des fameis furlanis a son jentradis peraulis sicu globalizazion, boicotament, consum critic

Dettagli

COSEANO. notiziario di BILANCIO CONSUNTIVO 2006

COSEANO. notiziario di BILANCIO CONSUNTIVO 2006 COSEANO Anno III Numero 1 Luglio 2007 Autorizzazione DCB/ACBNE/UD/PDI/333/2005 18/03/2005 Barazzetto Cisterna Coseanetto Coseano Maseris Nogaredo di Corno sommario attività amministrativa... 1-5 Bilancio

Dettagli

N o s i s à N e r i c j a r b o n

N o s i s à N e r i c j a r b o n N o s i s à N e r i c j a r b o n NERI CJARBON SOTVÔS Blancje la cjarte, blancje veline biele pipine nuje di bon Flôr di farine, simpri pui fine doman matine neri cjarbon Rosse la muse, rosse legrìe pocje

Dettagli

Cuarnan. Aprile 2007 NOTIZIE E INFORMAZIONI DELCOMUNE DI MONTENARS A CURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE PRE CHECO PLACEREAN. Fotocopiato in proprio

Cuarnan. Aprile 2007 NOTIZIE E INFORMAZIONI DELCOMUNE DI MONTENARS A CURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE PRE CHECO PLACEREAN. Fotocopiato in proprio Cuarnan Aprile 2007 NOTIZIE E INFORMAZIONI DELCOMUNE DI MONTENARS A CURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE PRE CHECO PLACEREAN Fotocopiato in proprio COMUNICAZIONI DEL SINDACO LA GIUNTA REGIONALE A MONTENARS Il

Dettagli

Piçul, grant o gruês cul nâs di carote la panze dute croter i voi di cjarbon e la scove in pendolon

Piçul, grant o gruês cul nâs di carote la panze dute croter i voi di cjarbon e la scove in pendolon ll pipinot di nêf Musica di Tomas Toth, testo di Miriam Pupini Il pipinot di nêf Piçul, grant o gruês cul nâs di carote la panze dute croter i voi di cjarbon e la scove in pendolon CAMPO DI ESPERIENZA

Dettagli

Quadrimestrale Dicembre 2010 - Anno 18 - N. 53. Nazione. Questo importante evento nazionale è percorso guardando anche. il Friuli ha vissuto durante

Quadrimestrale Dicembre 2010 - Anno 18 - N. 53. Nazione. Questo importante evento nazionale è percorso guardando anche. il Friuli ha vissuto durante NE/UD0166/2008 Quadrimestrale Dicembre 2010 - Anno 18 - N. 53 Quest anno il calendario comunale rende omaggio ai 150 anni dell Unità d Italia. Nel 2011 i festeggiamenti coinvolgeranno l intera Nazione.

Dettagli

ud.info Ambient Ambiente Lui 07 / Luglio 07 www.comune.udine.it Vert Cemût rispietâ un patrimoni di ducj Verde Come rispettare un patrimonio di tutti

ud.info Ambient Ambiente Lui 07 / Luglio 07 www.comune.udine.it Vert Cemût rispietâ un patrimoni di ducj Verde Come rispettare un patrimonio di tutti Teritori Parcs publics e areis verdis Territorio Parchi pubblici e aree verdi Scovacis L impuartance de racolte diferenziade Rifiuti L importanza della raccolta differenziata Vert Cemût rispietâ un patrimoni

Dettagli

IN PRIMO PIANO. M. Murgia ACCABADORA (Premio Campiello 2010)

IN PRIMO PIANO. M. Murgia ACCABADORA (Premio Campiello 2010) Ultimi in biblioteca... 2 Pensieri & Parole...3 Blecs in marilenghe... 4 Parrocchia di Capriva...6 Saluto a Don Florjan...10 Classe 1940...10 Classe 1989...11 Classe 1960...11 Gruppo Incontro...11 IV3LAV...12

Dettagli

Sezione A Adulti. Poesia in lingua italiana. Opera I classificata Vecchia casa sul mare di Angela AMBROSINI

Sezione A Adulti. Poesia in lingua italiana. Opera I classificata Vecchia casa sul mare di Angela AMBROSINI Sezione A Adulti Opera I classificata Vecchia casa sul mare di Angela AMBROSINI Lasciami il ricordo del vento di scirocco gemmare cieli contro usci e vecchi scuri scudo al mare, pregno di scogli a un passo

Dettagli

Città di Cividale del Friuli

Città di Cividale del Friuli Città di Cividale del Friuli Periodico Cividale del Friuli Anno 5 - numero 1/2 - Aprile 2007 (chiuso in redazione il 10-04-2007) Pubblicazione bimestrale Autorizzazione del Tribunale di Udine n 22 del

Dettagli

Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale

Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale Sede Legale: via Pramollo 16, 33016 Pontebba tel.0428/90351 Sede operativa: via C. Caneva 25, 33013 Gemona del Friuli tel. 0432/971160 Notiziario

Dettagli

Un comune in banda larga

Un comune in banda larga ANNO VII, N.1 - MAGGIO 2006 Un comune in banda larga Nuovi servizi per i cittadini e nuove opportunità per le imprese nel Piano strategico comunale delle infrastrutture di telecomunicazioni SPECIALE Lavori

Dettagli

Quadrimestrale Aprile 2007 - An 15 - N. 42 A PAGINA 6: NOVITÀ ICI E ASSEMBLEA SULLA VIABILITÀ

Quadrimestrale Aprile 2007 - An 15 - N. 42 A PAGINA 6: NOVITÀ ICI E ASSEMBLEA SULLA VIABILITÀ Quadrimestrale Aprile 2007 - An 15 - N. 42 A PAGINA 6: NOVITÀ ICI E ASSEMBLEA SULLA VIABILITÀ BILANCIO 2007 NON AUMENTA L ICI NON SI INTRODUCE L ADDIZIONALE IRPEF UNA SEDE PER LE ASSOCIAZIONI IN OGNI LOCALITÀ

Dettagli

RITO PER L ACCENSIONE DELLA CORONA DELL AVVENTO

RITO PER L ACCENSIONE DELLA CORONA DELL AVVENTO RIO ER L ACCENSIONE DELLA CORONA DELL AVVENO La corona dell Avvento: storia e significato Anche nelle nostre comunità si è ampiamente diffusa l usanza di preparare e accendere la corona dell Avvento. A

Dettagli

Speciale rifiuti. settembre/ottobre

Speciale rifiuti. settembre/ottobre settembre/ottobre Foglio informativo dell Amministrazione Comunale di Artegna Registrazione Tribunale di Tolmezzo n. 135 direttore responsabile Federica Forgiarini stampa Rosso soc. coop. / Gemona del

Dettagli

AUGURI PER LE FESTIVITA DAL SINDACO

AUGURI PER LE FESTIVITA DAL SINDACO NOTIzIE E INFORMAzIONI DEL COMUNE DI MONTENARS A CURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE pre ChECO placerean il paîs Natale 2013 AUGURI PER LE FESTIVITA DAL SINDACO Carissimi, a nome dell intera Amministrazione

Dettagli

PRIORITÀ EMERGENZA TRAFFICO

PRIORITÀ EMERGENZA TRAFFICO Quadrimestrale Settembre 2007 - An 15 - N. 43 PRIORITÀ EMERGENZA TRAFFICO Le richieste del Comune alla Giunta Regionale Il Presidente della Regione FVG Riccardo Illy e la Giunta Regionale hanno incontrato

Dettagli

RIVISTA DI CULTURA DEL TERRITORIO. Ottobre 2010 Anno 2 Numero 3 ISSN 2036-8283

RIVISTA DI CULTURA DEL TERRITORIO. Ottobre 2010 Anno 2 Numero 3 ISSN 2036-8283 RIVISTA DI CULTURA DEL TERRITORIO Ottobre 2010 Anno 2 Numero 3 ISSN 2036-8283 6 In copertina: mele autoctone del Friuli (collezione ERSA). Qui sopra: anche se la materia prima viene da Paesi lontani, il

Dettagli

SPECIALE LAVORO. Il programma anticrisi della Regione FVG. La nevicata del 19 dicembre. marzo aprile

SPECIALE LAVORO. Il programma anticrisi della Regione FVG. La nevicata del 19 dicembre. marzo aprile marzo aprile Foglio informativo dell Amministrazione Comunale di Artegna Registrazione Tribunale di Tolmezzo n. 135 direttore responsabile Federica Forgiarini stampa Rosso soc. coop. / Gemona del Friuli

Dettagli

GRAZIE AL SOSTEGNO DELLA FONDAZIONE CRUP AL VIA LA VIDEOCONFERENZA. Santuz - Un traguardo storico - L Ente sempre più vicino ai Fogolârs

GRAZIE AL SOSTEGNO DELLA FONDAZIONE CRUP AL VIA LA VIDEOCONFERENZA. Santuz - Un traguardo storico - L Ente sempre più vicino ai Fogolârs FRIULI NEL MONDO Gennaio 2008 Anno 56 Numero 637 Mensile a cura dell Ente Friuli nel Mondo, aderente alla F. U. S. I. E. - Direzione, redazione e amministrazione: Casella postale 242-33100 UDINE, via del

Dettagli

n 31 in questo numero: don Remigio e il libro su Villanova pari opportunità: incontri e approfondimenti teatro, cinema e appuntamenti culturali

n 31 in questo numero: don Remigio e il libro su Villanova pari opportunità: incontri e approfondimenti teatro, cinema e appuntamenti culturali n 31 progetto grafico: SE Servizi Editoriali - Tricesimo (Ud) - stampa: AGF IMOCO - Tavagnacco (Ud) in questo numero: teatro, cinema e appuntamenti culturali pari opportunità: incontri e approfondimenti

Dettagli

la Ciuìter OCCHI APERTI SULLA SCUOLA English

la Ciuìter OCCHI APERTI SULLA SCUOLA English la Ciuìter OCCHI APERTI SULLA SCUOLA GIORNALINO DEL COMITATO GENITORI PER LA SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI TALMASSONS n 1 Anno Scolastico 201/14 Quest anno siamo riusciti

Dettagli

Lis Venturis di Alice tal Paîś des Maravèįs

Lis Venturis di Alice tal Paîś des Maravèįs Lis Venturis di Alice tal Paîś des Maravèįs di Lewis Carroll Traduzjóŋ par furlàŋ di Sèrğhjo Gigànt A dučh i fruts myarts tal taramòt dal Friûl dal 76, lasú cumó tal Cîl des Maravèįs. INDICE Introduzione

Dettagli

7:41 16:55. E je di turni la farmacie Cons 7:35 17:05. E je di turni la farmacie Bissaldi

7:41 16:55. E je di turni la farmacie Cons 7:35 17:05. E je di turni la farmacie Bissaldi 1 1 1 Prin dal An S. Basili S. Gjenovefe S. rmis S. Melie Pasche Tafanìe S. Luzian S. Severìn S. Veroniche S. Aldo S. Paulin di Aquilee S.Modest S. Ilari S. Benedeta S. Durì di Pordenon S. Marcel Z N Â

Dettagli

FRIULI NEL MON Kf. «An gnuf, vite gnove» Nello scorso mese di marzo, Un ritardo da colmare

FRIULI NEL MON Kf. «An gnuf, vite gnove» Nello scorso mese di marzo, Un ritardo da colmare FRIULI NEL MON Kf Gennaio 1995 Anno 44 - Numero 484 Mensile a cura dell'ente "Friuli nel Mondo», aderente alla F.U.S.I.E. - Direzione, redazione e amministrazione: Casella postale 242 33100 UDINE, via

Dettagli

Notizie ed informazioni del Comune di Trasaghis. internet: www.comune.trasaghis.ud.it / e-mail: sindaco@com-trasaghis.regione.fvg.

Notizie ed informazioni del Comune di Trasaghis. internet: www.comune.trasaghis.ud.it / e-mail: sindaco@com-trasaghis.regione.fvg. Notizie ed informazioni del Comune di Trasaghis internet: www.comune.trasaghis.ud.it / e-mail: sindaco@com-trasaghis.regione.fvg.it sommario del n. 3/2014 1 - Editoriale del Sindaco: Un lungimirante progetto

Dettagli

Pordenone è Friuli. Editoriale

Pordenone è Friuli. Editoriale Anno 6, n. 44 Sabato 14 novembre 2015 Pordenone è Friuli Editoriale Pordenone è Friuli Notizie per il Friuli Profughi in Friuli Il terrorismo islamico La solidarietà al Preside Bearzi La devastazione istituzionale:

Dettagli

La nuova Amministrazione Comunale Gianluigi Colomba I SINDACO

La nuova Amministrazione Comunale Gianluigi Colomba I SINDACO & OGGI PERIODICO DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI BORDANO N.2-ANNO VI - 15 settembre 2012 - autorizzazione del tribunale di Tolmezzo n 172 del 03.09.2007 - BORDANO / ITALY/Sped. in A.P. - 70% - D.C.I. UD

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. FEBBRAIO 2015 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

CONSIGLI DI LETTURA CONSEIS DI LETURE

CONSIGLI DI LETTURA CONSEIS DI LETURE LA BIBLIOTECHE E INFORME Cari amici e lettori, eccoci nuovamente insieme per la seconda uscita del giornalino della Biblioteca del Comune di Pozzuolo, La Biblioteche e informe, realizzato grazie ai contributi

Dettagli

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco Le Malformazioni dei Genitali nell'infanzia Un sito dedicato ai pediatri ed ai genitori di bambini con patologie acquisite o congenite degli organi genitali EPISPADIA

Dettagli

Una nuova mobilità. Alle famiglie

Una nuova mobilità. Alle famiglie ANNO IX, N.2 - LUGLIO 2008 Poste Italiane Tariffa pagata Invii senza indirizzo Aut. DC/DCI/UD/48/02/EZ del 19/09/02 Una nuova mobilità I progetti del Comune per garantire ai cittadini la possibilità di

Dettagli

Il Sindaco e l Amministrazione Comunale porgono a tutti i cittadini i più calorosi auguri di un sereno Natale e un felice 2008

Il Sindaco e l Amministrazione Comunale porgono a tutti i cittadini i più calorosi auguri di un sereno Natale e un felice 2008 Quadrimestrale Dicembre 2007 - An 15 - N. 44 Il Sindaco e l Amministrazione Comunale porgono a tutti i cittadini i più calorosi auguri di un sereno Natale e un felice 2008 Calendario comunale 2008 RACCOLTA

Dettagli

Benandants. coregjonâi dal Friûl Vignesie Julie pal mont

Benandants. coregjonâi dal Friûl Vignesie Julie pal mont coregjonâi dal Friûl Vignesie Julie pal mont P r o g j e t i n t e r c u l t u r â l coregjonâi dal Friûl Vignesie Julie pal mont Ai miei vons europeans, che a àn sagomât di multiculturalitât chê altre

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

di... MARZO 2012 PeR i O dico inf ORMAtivO del comu N e di d ignano Anno 17 - Numero 1 un soreli a mont a fevrâr.

di... MARZO 2012 PeR i O dico inf ORMAtivO del comu N e di d ignano Anno 17 - Numero 1 un soreli a mont a fevrâr. MARZO 2012 Anno 17 - Numero 1 PeR i O dico inf ORMAtivO del comu N e di d ignano Atassa Riscossa taxe Perçue Sommario casse di espansione del Sindaco Gianbattista Turridano...2 Aleandro costantini; maestro

Dettagli

FOGOLÂRS 2014 in FRIÛL 40esim ANIVERSARI de FEDERAZION dai FOGOLÂRS dal CANADA

FOGOLÂRS 2014 in FRIÛL 40esim ANIVERSARI de FEDERAZION dai FOGOLÂRS dal CANADA FOGOLÂRS 2014 in FRIÛL 40esim ANIVERSARI de FEDERAZION dai FOGOLÂRS dal CANADA DÉCOUVRIR NOS RACINES - SCUVIERZI LIS NESTRIS LIDRÎS - DISCOVERING OUR ROOTS - SCOPRIRE NOSTRE RADICI - TABLE OF CONTENTS

Dettagli

inverno dicembre 2011/gennaio/febbraio 2012 Una giornata con la moglie del presidente della Repubblica di Slovenia signora Barbara Miklic Turk

inverno dicembre 2011/gennaio/febbraio 2012 Una giornata con la moglie del presidente della Repubblica di Slovenia signora Barbara Miklic Turk Anno XVIII n. 65 (Anno XXII n. 83) dicembre 2011/gennaio/febbraio 2012 Editore: Comune di Gonars Sede: Biblioteca Comunale Gonars (UD) Gruppo Lavoro Associazioni Gonaresi inverno Una giornata con la moglie

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DIVISIONE JULIA SCUOLA PRIMARIA F.DARDI TRIESTE PROGETTO LSCPI MIUR 2014-2015. La classe IIA presenta

ISTITUTO COMPRENSIVO DIVISIONE JULIA SCUOLA PRIMARIA F.DARDI TRIESTE PROGETTO LSCPI MIUR 2014-2015. La classe IIA presenta ISTITUTO COMPRENSIVO DIVISIONE JULIA SCUOLA PRIMARIA F.DARDI TRIESTE PROGETTO LSCPI MIUR 2014-2015 La classe IIA presenta RACCONTAMI LA TUA LINGUA MATERNA La narrazione, l ascolto e la rielaborazione tra

Dettagli

Periodico redatto a cura dell Unione Cuore dello Stella tra i Comuni di Rivignano, Pocenia e Teor

Periodico redatto a cura dell Unione Cuore dello Stella tra i Comuni di Rivignano, Pocenia e Teor Periodico redatto a cura dell Unione Cuore dello Stella tra i Comuni di Rivignano, Pocenia e Teor Pubblicità inf. al 70% - Gruppo IV - Quadrimestrale Aut. del Trib. di Ud n. 21/95 del 12.10.95 CUOREdelloSTELLA

Dettagli

Qui Pantianicco Anno Domini 2008

Qui Pantianicco Anno Domini 2008 Qui Pantianicco Anno Domini 2008 EDITORIALE Carissimi, stiamo celebrando l anno PAOLINO in tutta la chiesa cattolica. Duemila anni fa, a Tarso di Cilicia (oggi, Turchia) nasceva Saulo: giudeo, cresciuto

Dettagli

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO - 49 - 3.1 INTRODUZIONE Volendo descrivere le province utilizzando contemporaneamente gli indicatori relativi alle diverse tematiche analizzate prima in modo

Dettagli

Periodico redatto a cura delle Amministrazioni Comunali di Rivignano, Pocenia e Teor

Periodico redatto a cura delle Amministrazioni Comunali di Rivignano, Pocenia e Teor Periodico redatto a cura delle Amministrazioni Comunali di Rivignano, Pocenia e Teor Pubblicità inf. al 70% - Gruppo IV - Quadrimestrale Aut. del Trib. di Ud n. 21/95 del 12.10.95 10 LUGLIO 07 Periodico

Dettagli

NUMERO SPECIALE DEDICATO ALLA MEMORIA DEL PRESIDENTE ADRIANO DEGANO

NUMERO SPECIALE DEDICATO ALLA MEMORIA DEL PRESIDENTE ADRIANO DEGANO ANNO XLVI - LUGLIO 2014 - Numero Speciale TASSA RISCOSSA UDINE TAXE PERÇUE ITALY Poste italiane - Sped. in a.p. D.L. 353/2003, (conv. in L. 27.2.2004, n. 46) art. 1, comma 2 - DCB Udine ` Rivista dell

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Interventi per il territorio L APPROFONDIMENTO. Un primo bilancio degli interventi urbanistici e pianificatori già realizzati in due anni

Interventi per il territorio L APPROFONDIMENTO. Un primo bilancio degli interventi urbanistici e pianificatori già realizzati in due anni ANNO VII, N.2 - LUGLIO 2006 Vademecum rifiuti Orari, modalità, tipologie di raccolta. Tutto quello che c è da sapere per favorire un servizio di smaltimento e recupero corretto ed efficiente. L APPROFONDIMENTO

Dettagli

BRESSA 6-7-8-9 Novembre 2014

BRESSA 6-7-8-9 Novembre 2014 COMUNE DI CAMPOFORMIDO Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell Unione Nazionale delle Pro Loco d Italia Alla riscoperta della civiltà contadina BRESSA 6-7-8-9 Novembre 2014 Carri agricoli, sapori

Dettagli

La Ma d d a l e n a. riflette in se l i n t e r a p e n i s ol a e in u n c e r t o

La Ma d d a l e n a. riflette in se l i n t e r a p e n i s ol a e in u n c e r t o m e d o r o La Ma d d a l e n a. La Ma d d a l e n a è, p e r c o s i d i r e, u n m i c r o c o sm o a u t o s u f f i c i e n t e, s t a c c a t o c o n il s u o a r c i p el a g o dalla Sa r d e g

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Cinzia Petris 10/a, Fr. Pradumbli, I-33020 Prato Carnico Telefono(i) Cellulare: +39 329 4016493 Skype E-mail Cittadinanza

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

Racolte da lis miôr poesiis di Stiefin Cudut (dal 1979 al 1999)

Racolte da lis miôr poesiis di Stiefin Cudut (dal 1979 al 1999) di S. Codutti .Pulvin di Stelis su alis di Paveis. Racolte da lis miôr poesiis di Stiefin Cudut (dal 1979 al 1999)...Dedicade a le vite che mi à riservât chestis emozions di contâ dedicade a la mê femine

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

LA CIVETTA MAGGIO/GIUGNO 2015 LE TERZE A VEDERE LE FRECCE PREMIATI I GIORNALISTI DI MOIMACCO GIORNALINO DELLA SCUOLA PRIMARIA DI MOIMACCO

LA CIVETTA MAGGIO/GIUGNO 2015 LE TERZE A VEDERE LE FRECCE PREMIATI I GIORNALISTI DI MOIMACCO GIORNALINO DELLA SCUOLA PRIMARIA DI MOIMACCO LA CIVETTA GIORNALINO DELLA SCUOLA PRIMARIA DI MOIMACCO MAGGIO/GIUGNO 2015 PREMIATI I GIORNALISTI DI MOIMACCO La premiazione al Teatro Ristori Il 19 maggio al Teatro Ristori di Cividale le redazioni Tuffetti

Dettagli