L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori."

Transcript

1 Dipartimento di Scienze Regolamento per il conferimento di incarichi d insegnamento e di didattica integrativa ai sensi della legge 30 dicembre 2010 n. 240 per i Corsi di Studio approvato dal Consiglio di Dipartimento del 10 febbraio 2015 Regolamento per la richiesta di Affidamenti e Contratti di Incarico Alla luce della pubblicazione del Regolamento di Ateneo per la chiamata, la mobilità, i compiti didattici, il conferimento di incarichi di insegnamento e di didattica integrativa, il rilascio di autorizzazioni per attività esterne dei Professori e Ricercatori in servizio presso Roma Tre ai sensi della legge n. 240 del 30 dicembre 2010, approvato dal Senato accademico nella seduta del 7 novembre 2014 e successive modificazioni, il Consiglio di Dipartimento adotta le seguenti linee guida per il conferimento di tali incarichi, da intendersi come provvisorie, in attesa della emanazione del previsto decreto ministeriale in merito. Assegnazione di carichi didattici aggiuntivi a professori e ricercatori del Dipartimento La legge 240/2010 prevede che ai professori e ai ricercatori a tempo indeterminato del Dipartimento possono essere assegnati incarichi d insegnamento e di didattica integrativa aggiuntivi al previsto carico didattico mediante affidamento diretto, una volta accertata e acquisita la disponibilità dell interessato e verificato il compiuto adempimento del carico didattico istituzionale da parte degli interessati. La proposta di affidamento sarà a cura delle Commissioni Didattiche Permanenti dei Corsi di Studio del Dipartimento nell ambito della definizione dei piani didattici. L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori. Il Dipartimento auspica che l Ateneo, in ottemperanza a quanto previsto dalla legge 240/2010 art. 6 comma 4, determini una retribuzione eguale per tutti i ricercatori ai quali, con il loro consenso, sono affidati moduli o corsi curriculari. La retribuzione oraria sarà decisa dalle Commissioni Didattiche Permanenti nell ambito delle proprie disponibilità di bilancio, con il vincolo che tale retribuzione sia eguale per tutti i ricercatori dei Corsi di Laurea afferenti. La retribuzione dovrà essere all interno della forbice prevista dal Regolamento di Ateneo. Gli Organi del Dipartimento e gli Uffici di competenza verificheranno il compiuto adempimento del carico didattico istituzionale. Per i professori di I e II fascia il compiuto adempimento consisterà nello svolgimento di 120 ore di attività didattica frontale complessiva anche integrativa, incluse quindi anche le esercitazioni numeriche, di laboratorio e di campo, di lezioni a corsi di dottorato e/o di Master. Per i ricercatori, che come previsto dalla legge, sono tenuti a riservare annualmente a compiti di didattica integrativa e di servizio agli studenti, inclusi l orientamento e il tutorato, nonché ad attività di verifica dell apprendimento, fino ad un massimo di 350 ore, il Dipartimento considererà adempiuto il carico didattico istituzionale dallo svolgimento di fino a 350 ore di attività didattica aggiuntiva come descritta dalla legge,

2 di cui fino a 60 ore di attività didattica consistente in esercitazioni (numeriche, di laboratorio o di campo). Nell acquisire la disponibilità di professori e ricercatori, la Commissione Didattica Permanente proponente dovrà anche accertare l eventuale disponibilità di altri docenti del Dipartimento ad assumere l incarico. In presenza di più disponibilità si procederà mediante l emissione di un bando interno. Conferimento di incarichi a esperti di alta qualificazione. La legge 240/2010 prevede che l Ateneo possa stipulare contratti della durata di un anno accademico e rinnovabili annualmente fino a cinque anni a titolo gratuito od oneroso a esperti di alta qualificazione in possesso di un significativo curriculum scientifico o professionale, che siano dipendenti da altre amministrazioni, enti o imprese, ovvero titolari di pensione, ovvero lavoratori autonomi. Per la stipula di tali contratti il Dipartimento si atterrà a quanto previsto dall Art. 30 del Regolamento di Ateneo, di seguito riportato: 1. I Dipartimenti competenti, in riferimento a quanto disposto nell art. 28, comma 2, lettera D, sulla base anche di specifiche convenzioni con gli enti pubblici e le istituzioni di ricerca di cui all'articolo 8 del regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 dicembre 1993, n. 593 e al fine di avvalersi della collaborazione di esperti altamente qualificati, possono stipulare contratti, a titolo gratuito o oneroso, sia per attività di insegnamento che per attività di didattica integrativa, con i soggetti individuati all art. 28 comma, 2 lett. d) 2. I soggetti destinatari degli incarichi sono individuati in ragione dell alta qualificazione scientifica e/o professionale maturata sulla materia di insegnamento oggetto dell incarico, previa acquisizione della disponibilità all espletamento dell attività didattica. 3. La proposta di conferimento, a titolo oneroso o gratuito, deve essere adeguatamente motivata dalla struttura competente con apposita delibera indicante anche l eventuale compenso. 4. Il contratto, della durata di un anno accademico rinnovabile annualmente per un periodo massimo di cinque anni, è stipulato dal Rettore. 5. I contratti a titolo gratuito ad eccezione di quelli stipulati nell ambito di convenzioni con Enti Pubblici, non possono superare nell anno accademico, il 5% dell organico dei professori e ricercatori a tempo indeterminato in servizio presso la struttura competente. 6. I contratti stipulati, in assenza di procedura pubblica selettiva, ai sensi del presente articoli sono oggetto di verifica da parte del Nucleo di Valutazione dell Ateneo in merito alla congruità del curriculum scientifico o professionale del soggetto incaricato. Conferimento di incarichi a professori seniores dell Ateneo Il Dipartimento, nei limiti e alle condizioni fissati dall'art. 5, comma 9, del D.L. 95/2012, convertito dalla L. 135/2012, come modificato dal successivo D.L. 90/2014, convertito dalla L. 114/2014, può deliberare di affidare direttamente incarichi di insegnamento non ricoperti da docenti di ruolo a professori e ricercatori seniores dell Ateneo, nominati con la procedura prevista dal Regolamento di Ateneo. Assegnazione mediante bando di corsi, moduli a soggetti esterni all Università Roma Tre. Incarichi a soggetti esterni all Università Roma Tre possono essere conferiti, mediante bando, a: a) professori e ricercatori a tempo indeterminato di altra Università; b) soggetti in possesso di adeguati requisiti scientifici e professionali.

3 Gli incarichi a soggetti di cui alla lettera a) possono essere a titolo oneroso o gratuito, quelli a soggetti di cui alla lettera b) possono essere solo retribuiti. La retribuzione oraria sarà decisa dalle singole Commissioni Didattiche Permanenti nell ambito delle proprie disponibilità di bilancio, con il vincolo che tale retribuzione sia eguale per tutti i soggetti esterni. Ai sensi dell art.18, comma 1, lettere b e c, della legge n. 240/2010, ai procedimenti per il conferimenti degli incarichi a soggetti esterni, non possono partecipare coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità, fino al IV grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento, o alla struttura didattica di riferimento che effettua il conferimento ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo. Nella valutazione dei titoli la Commissione dovrà tener conto della coerenza dei titoli stessi con gli obiettivi formativi e con le modalità di erogazione del singolo corso del bando. a) precedenti incarichi d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri Corsi di studio anche di altre Università; b) collaborazione a corsi d insegnamento universitari; c) altre esperienze didattiche specifiche; d) pubblicazioni scientifiche. a) precedenti incarichi d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri Corsi di studio anche di altre Università : punteggio tra 0 e 30; b) collaborazione a corsi d insegnamento universitari: punteggio tra 0 e 20; c) altre esperienze didattiche specifiche: punteggio tra 0 e 20; d) pubblicazioni scientifiche: punteggio tra 0 e 30. Per il solo Corso di Studi di Ottica ed Optometria, visto il suo carattere professionalizzante, i criteri e i punteggi sono così definiti: a) precedenti incarichi d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri Corsi di studio anche di altre Università, o di collaborazione presso corsi d insegnamento universitari; b) altre esperienze didattiche specifiche; c) altre qualifiche scientifiche e/o tecnico-professionali specifiche; d) pubblicazioni scientifiche; a) precedenti incarichi d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri Corsi di Studio anche di altre Università, o di collaborazione presso corsi d insegnamento universitari: punteggio tra 0 e 30; b) altre esperienze didattiche specifiche: punteggio tra 0 e 20; c) altre qualifiche scientifiche e/o tecnico-professionali specifiche: punteggio tra 0 e 30; d) pubblicazioni scientifiche: punteggio tra 0 e 20.

4 Sarà valutata anche l aderenza del curriculum dei singoli candidati con il settore scientifico disciplinare del bando, motivando esplicitamente l eventuale esclusione dalla graduatoria di uno o più candidati. Si stabilisce inoltre che il punteggio minimo utile ai fini della selezione non sia inferiore a 60. A parità di punteggio il possesso del titolo di dottore di ricerca, della specializzazione medica, dell abilitazione, ovvero di titoli equivalenti conseguiti all estero, costituisce titolo preferenziale ai fini dell attribuzione degli incarichi. Per quanto riguarda la procedura di selezione, la Commissione Didattica Permanente competente nominerà una Commissione in presenza di più domande. In presenza di una sola domanda la Commissione Didattica permanente: - nominerà una commissione in presenza di una sola domanda se di soggetti esterni; - delibererà senza nomina della Commissione in presenza di una sola domanda di docenti, o in presenza di una sola domanda di soggetti esterni che abbiano già svolto l insegnamento in anni precedenti, previa verifica e valutazione positiva dell attività didattica svolta. I bandi dovranno indicare l insegnamento, la copertura finanziaria, il settore scientifico disciplinare di riferimento, e eventualmente i settori scientifico disciplinari delle discipline affini, i crediti formativi, l impegno orario la durata criteri e modalità per l assegnazione, l indicazione se retribuito(indicando l importo)/gratuito e il Responsabile del Procedimento. Assegnazione mediante bando di attività didattica integrativa a soggetti esterni. Compiti di attività didattica integrativa possono essere conferiti, mediante bando, a: a) Docenti a tempo indeterminato di altra Università; b) esperti la cui docenza sia prestata nell ambito di convenzioni tra enti pubblici e privati e l Università Roma Tre; c) soggetti in possesso di adeguati requisiti scientifici e professionali. Gli incarichi a soggetti di cui alle lettere a) e b) possono essere a titolo oneroso o a titolo gratuito; gli incarichi di cui alla lettera c) possono essere solo a titolo oneroso. La retribuzione oraria sarà decisa dalla Commissione Didattica Permanente nell ambito delle proprie disponibilità di bilancio, con il vincolo che tale retribuzione sia eguale per tutti i soggetti esterni. Ai sensi dell art.18, comma 1, lettere b e c, della legge n. 240/2010, ai procedimenti per il conferimenti degli incarichi a soggetti esterni, non possono partecipare coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità, fino al IV grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento, o alla struttura didattica di riferimento che effettua il conferimento ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo.

5 Nella valutazione dei titoli la Commissione dovrà tener conto della coerenza dei titoli stessi con gli obiettivi formativi e con le modalità di erogazione del singolo corso del bando. a) precedenti incarichi (anche di didattica integrativa) d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri CdS anche di altre Università; b) collaborazione a corsi d insegnamento universitari; c) altre qualifiche scientifiche e/o tecnico-professionali ed esperienze didattiche specifiche; d) Pubblicazioni scientifiche. a) precedenti incarichi (anche di didattica integrativa) d insegnamento presso lo stesso Corso di Studi o presso altri CdS anche di altre Università: punteggio tra 0 e 20; b) collaborazione a corsi d insegnamento universitari: punteggio tra 0 e 30; c) altre qualifiche scientifiche e/o tecnico-professionali ed esperienze didattiche specifiche: punteggio tra 0 e 30; d) Pubblicazioni scientifiche: punteggio tra 0 e 20. Sarà valutata anche l aderenza del curriculum dei singoli candidati con il settore scientifico disciplinare del bando, motivando esplicitamente l eventuale esclusione dalla graduatoria. A parità di punteggio il possesso del titolo di dottore di ricerca, della specializzazione medica, dell abilitazione, ovvero di titoli equivalenti conseguiti all estero, costituisce titolo preferenziale ai fini dell attribuzione degli incarichi. La Commissione stabilirà un punteggio minimo ai fini della selezione. Per quanto riguarda la procedura di selezione, la Commissione Didattica permanente nominerà una commissione in presenza di più domande. In presenza di una sola domanda la Commissione Didattica permanente: - nominerà una commissione in presenza di una sola domanda se di soggetti esterni; - delibererà senza nomina della commissione in presenza di una sola domanda di docenti, o in presenza di una sola domanda di soggetti esterni che abbiano già svolto l insegnamento in anni precedenti, previa verifica e valutazione positiva dell attività didattica svolta. I bandi dovranno indicare l insegnamento, la copertura finanziaria, il settore scientifico disciplinare di riferimento, e eventualmente i settori scientifico disciplinari delle discipline affini, i crediti formativi, l impegno orario la durata criteri e modalità per l assegnazione, l indicazione se retribuito (indicando l importo)/gratuito e il Responsabile del Procedimento.

QUADRO NORMATIVO CONFERIMENTO CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Fonti Normative e Regolamentari: La normativa di riferimento è la seguente: - Art. 23 della Legge 240/2010 (All. 1) - DM 313 del 21 Luglio 2011(All.

Dettagli

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI LINEE GUIDA RELATIVE AL REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE, AUTOCERTIFICAZIONE E VERIFICA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI DA PARTE DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI (approvate dal Senato

Dettagli

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008)

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Sommario Art. 1 Oggetto... 3 Art. 2 - Tipologia degli insegnamenti... 3 Art. 3 - Requisiti...

Dettagli

d) durata della carica di rettore per un unico mandato di sei anni, non rinnovabile;

d) durata della carica di rettore per un unico mandato di sei anni, non rinnovabile; LEGGE Norme in materia di organizzazione delle universita`, di personale accademico e reclutamento, nonche delega al Governo per incentivare la qualita` e l efficienza del sistema universitario ORGANI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA Anno Accademico 2016/2017 Bando n 6395 SCUOLA DI SCIENZE BANDO PER LA COPERTURA A TITOLO RETRIBUITO DI INCARICHI PER ATTIVITA' DI DIDATTICA INTEGRATIVA, ESERCITAZIONI

Dettagli

- 1 - FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013

- 1 - FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013 - 1 - Prot. N P/225 del 12/9/2012 FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013 Il Preside della Facoltà di Farmacia

Dettagli

Tabella compensi a.a (

Tabella compensi a.a ( Tabella compensi a.a 2016-2017 ( 1. Incarichi di insegnamento conferiti con contratto di diritto privato (a.a. 2016-2017) Visto l'art. 23, comma 2, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, secondo cui "Fermo

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio D.R. n 287 VISTO lo Statuto del Politecnico di Bari emanato con

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. JEMOLO 1 Art. 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO Testo approvato dal Senato accademico e dal Consiglio di amministrazione rispettivamente nelle sedute del

Dettagli

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito Regolamento di Ateneo per l'attribuzione, l'autocertificazione e la verifica dei compiti didattici e di servizio agli studenti dei professori e ricercatori ai sensi dell art. 6 della Legge 240/2010, nonché

Dettagli

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE DI CHIAMATA DEI PROFESSORI DI I E II FASCIA AI SENSI DEGLI ARTT.18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 Il presente Regolamento, emanato

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CONFERIMENTO DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART.23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240

REGOLAMENTO SUL CONFERIMENTO DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART.23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA D.R. 1457/2011 del 5 luglio 2011 Modificato con D.R.1506 /2011 del 14 luglio 2011 Modificato con D.R. 722/2012 del 27 aprile 2012 Modificato con D.R. 2216/2014 del 15 dicembre

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Facoltà di Scienze Politiche Dipartimento di Ricerche Europee DIRE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Facoltà di Scienze Politiche Dipartimento di Ricerche Europee DIRE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Facoltà di Scienze Politiche Dipartimento di Ricerche Europee DIRE BANDO n. 1/2011 per l affidamento di Attività di Supporto alla Didattica ai sensi dell art. 33 dello

Dettagli

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n Il Rettore Decreto n. 1682 Anno 2015 Prot. n. 176605 VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione nonché sperimentazione organizzativa

Dettagli

Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010. Art. 1 Oggetto. Art.

Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010. Art. 1 Oggetto. Art. Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010 Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le modalità di attribuzione dell incentivo una

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Natura del rapporto di lavoro Art. 3 Tipologia

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010 REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010 INDICE Art. 1 Finalità del regolamento...2 Art. 2 Programmazione e copertura finanziaria...2

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 (EMANATO CON D.R. N. 638/2012 DEL 5 DICEMBRE 2012 ED INTEGRATO CON D.R. N.202/2013

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE E METODI DELL INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE E METODI DELL INGEGNERIA Struttura didattica: INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA AVVISO VISTA la legge 240/2010 e in particolare l art. 23; VISTO il Regolamento di Ateneo per il conferimento degli incarichi di docenza nei corsi

Dettagli

Settori Insegnamenti CFU MAT/05 Matematica 11

Settori Insegnamenti CFU MAT/05 Matematica 11 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE A.A. 2014/2015 Prot. n. 844/2014 IV AVVISO DI VACANZA Vista la

Dettagli

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria)

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 18 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con decreto rettorale 30 luglio 2014 n.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO NEI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Art. 1- Oggetto della disciplina ed ambito di applicazione

Dettagli

I L P R E S I D E. il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche;

I L P R E S I D E. il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche; I L P R E S I D E VISTA la L. n. 240/2010; VISTO il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche; VISTA la delibera del Consiglio di Facoltà del 19.11.2012 sull attribuzione degli incarichi

Dettagli

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto Emanato con D.R. n. 2787-2011 del 12.12.2011 prot. n. 45468 Modificato con D.R. n. 2931-2011 del 23.12.2011 prot. n. 47480 Modificato con D.R. n. 1054-2012 del 05.06.2012 prot. n. 19555 Regolamento di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Emanato con Decreto 27 luglio 2011, n. 1001 Ultime modifiche emanate con Decreto 22 maggio 2013, n. 539 Entrate in vigore

Dettagli

Art. 1 Principi generali

Art. 1 Principi generali I. AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 10, DELLA LEGGE 04.11.2005 N. 230 Il Senato Accademico,, VISTA la legge 4 novembre

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO

Dettagli

Università degli Studi di Messina

Università degli Studi di Messina Università degli Studi di Messina Regolamento per la disciplina degli obblighi didattici dei professori e dei ricercatori dell Università di Messina, ai sensi dell art. 6 della legge n. 240/2010 (Ultime

Dettagli

A V V I S O. Costituisce titolo preferenziale il possesso del titolo di dottore di ricerca.

A V V I S O. Costituisce titolo preferenziale il possesso del titolo di dottore di ricerca. A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2015/2016, dovrà provvedere al conferimento degli incarichi d attività didattica integrativa, indicati nell allegato A che costituisce

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE La PRESIDE Decreto n. 13 /2012 Prot. n. 1364 del 18.6.2012 VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l art. 23 Contratti

Dettagli

IL RETTORE. VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;

IL RETTORE. VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; D.R. n.1868 del 21 luglio 2009 Anno 2009 Titolo I Classe 3 IL RETTORE VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;

Dettagli

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE E PER IL CONFERIMENTO DI ATTIVITÀ SEMINARIALI Emanate con D.R. n. 208 del 31 maggio

Dettagli

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE D.R. n. 327/2016 Prot. n. 0007209 del 04/02/2016 classif. I/3 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE Il Rettore VISTI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE IL RETTORE RIP.II UPDR Dec. n. 539 Vista la legge 24/12/93 n. 537; Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l' art. 17 comma 96; Visto il D.M. 21 maggio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Pubblicato all Albo Ufficiale d Ateneo il 13 Dicembre 2011 Entrata in vigore a decorrere dal 14 Dicembre 2011 REGOLAMENTO IN MATERIA DI CHIAMATE DI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA AI SENSI DELLA LEGGE

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI IL VICEPRESIDENTE VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti

Dettagli

DECRETO RETTORALE N.320/2011 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N.320/2011 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N.320/2011 Visto visto IL RETTORE lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 1192/2008 del 15 novembre 2008, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni

REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA Anno Accademico / Dipartimento di REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni Docente Qualifica

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANNO ACCADEMICO 2016/2017 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANNO ACCADEMICO 2016/2017 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANNO ACCADEMICO 2016/2017 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO Si rende noto che il Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO POST LAUREA, DEI CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE SENATO ACCADEMICO Delibera n. 12 del 27/07/2016 CONSIGLIO

Dettagli

Div. II/3/FL/tb D.R. n IL RETTORE

Div. II/3/FL/tb D.R. n IL RETTORE Div. II/3/FL/tb D.R. n. 16316 IL RETTORE VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l art. 23; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Milano; VISTO il Codice Etico d Ateneo ed

Dettagli

INSEGNAMENTI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E GESTIONE DELLE ATTIVITA MARITTIME (L-28) SSD INSEGNAMENTO ANNO CFU Dipartimento IUS/17 IUS/16. III I sem.

INSEGNAMENTI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E GESTIONE DELLE ATTIVITA MARITTIME (L-28) SSD INSEGNAMENTO ANNO CFU Dipartimento IUS/17 IUS/16. III I sem. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE A.A. 2013/2014 Reg. Prot. n. 741/2013 AVVISO DI VACANZA Vista

Dettagli

IL VICEPRESIDENTE EMANA. Il seguente bando di selezione per la copertura del tutorato di cui alle premesse per l a.a. 2016/17.

IL VICEPRESIDENTE EMANA. Il seguente bando di selezione per la copertura del tutorato di cui alle premesse per l a.a. 2016/17. IL VICEPRESIDENTE VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Decreto Rettorale n 418/2011 Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato; VISTE le linee di indirizzo

Dettagli

Facoltà di Psicologia IL PRESIDE. VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ;

Facoltà di Psicologia IL PRESIDE. VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ; Facoltà di Psicologia Decreto 36/2011 Prot. n. 1257 del 5 agosto 2011 IL PRESIDE VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ; VISTO il

Dettagli

REQUISITI e COMPETENZE delle DOCENZE PROFESSIONALIZZANTI

REQUISITI e COMPETENZE delle DOCENZE PROFESSIONALIZZANTI STABILITÀ E INTEGRAZIONE DEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE NEL SISTEMA UNIVERSITARIO REQUISITI e COMPETENZE delle DOCENZE PROFESSIONALIZZANTI Prof. Adriano Ferrari Bologna, 24 settembre 2016

Dettagli

INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DIDATTICA INTEGRATIVA NONCHÉ DI ATTIVITÀ DI TIROCINIO GUIDATO AI SENSI DELLA LEGGE

INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DIDATTICA INTEGRATIVA NONCHÉ DI ATTIVITÀ DI TIROCINIO GUIDATO AI SENSI DELLA LEGGE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DIDATTICA INTEGRATIVA NONCHÉ DI ATTIVITÀ DI TIROCINIO GUIDATO AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo SENATO ACCADEMICO Seduta del 26 gennaio 2010 OMISSIS N. 2 Proposta di modifica del Regolamento Didattico di Ateneo artt. 16 e 23 RELAZIONE DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO VISTO il Regolamento Didattico

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA

Università degli Studi della Basilicata DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO N. 1 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA DI TUTORATO per il Corso di Laurea in Economia Aziendale. P.d.D. n. 11 del 03/02/2014 IL DIRETTORE

Dettagli

Art. 1 Oggetto del Bando

Art. 1 Oggetto del Bando Venezia, 29 maggio 2012 Prot. n. 879 Bando 1/VE Repertorio n. 55/2012 SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI AVENTI PER OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO IL DIRETTORE

Dettagli

Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010. Art.

Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010. Art. Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010 Art. 1 (finalità) 1. L Università di Catania, nell ambito delle risorse disponibili

Dettagli

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. n. 417 Prot. n. 7519 Data 02 febbraio 2016 Titolo I Classe 3 UOR SAGNI P O L I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTO il D.P.R. 11.07.1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO/MODULI AI SENSI DEL REGOLAMENTO DI ATENEO EMANATO CON D.R. 418/2011 A.A. 2014/2015 - SEDE DIDATTICA BOLOGNA E RAVENNA prot. n. 71 del

Dettagli

Modificato con d.r. n.854 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e tutorato. Art. 1 FINALITA E PRINCIPI

Modificato con d.r. n.854 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e tutorato. Art. 1 FINALITA E PRINCIPI Università degli Studi di Cagliari Direzione per il personale Modificato con d.r. n.854 del 15.06.2015 Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e tutorato Art. 1 FINALITA

Dettagli

DECRETO DEL RETTORE Anno Accademico 2012/2013 N. 136 del 30/07/2013

DECRETO DEL RETTORE Anno Accademico 2012/2013 N. 136 del 30/07/2013 DECRETO DEL RETTORE Anno Accademico 2012/2013 N. 136 del 30/07/2013 Selezione per titoli per il conferimento di incarichi di insegnamento nei Corsi di Laurea e Laurea Magistrale della Facoltà di Medicina

Dettagli

NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA

NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA Emanate con D.R. n. 261 del 13 luglio 2011 Entrate in vigore il 14 luglio 2011 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER Articolo 1 1. In attuazione di quanto previsto dall art. 3, comma 9 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, nonché dall art. 7 del Regolamento

Dettagli

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Definizioni

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Definizioni REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE, AUTOCERTIFICAZIONE E VERIFICA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI DA PARTE DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI SENATO ACCADEMICO 19 ottobre 2016 CONSIGLIO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale. Via Università 4, Modena IL RETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale. Via Università 4, Modena IL RETTORE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale Via Università 4, Modena AFFISSO ALL ALBO DI ATENEO IL 03/06/2014 Decreto Rep nr. 109/2014 Prot. Nr. 10236

Dettagli

c. per Commissione la Commissione incaricata di effettuare la valutazione delle candidature;

c. per Commissione la Commissione incaricata di effettuare la valutazione delle candidature; Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento dei ricercatori a tempo determinato dell' Università Carlo Cattaneo - LIUC, ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, art. 24 Articolo

Dettagli

(emanato con D.R. n. 17 dell ) INDICE. Art. 3 - Procedura di trasferimento dei ricercatori a tempo indeterminato 2

(emanato con D.R. n. 17 dell ) INDICE. Art. 3 - Procedura di trasferimento dei ricercatori a tempo indeterminato 2 REGOLAMENTO RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASFERIMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO INDETERMINATO E DI MOBILITÀ INTERUNIVERSITARIA DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI UNIVERSITARI (emanato con D.R. n. 17 dell 11.1.2017)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INCENTIVAZIONE DELL IMPEGNO DIDATTICO DEI DOCENTI DEL POLITECNICO DI BARI

REGOLAMENTO PER L INCENTIVAZIONE DELL IMPEGNO DIDATTICO DEI DOCENTI DEL POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO PER L INCENTIVAZIONE DELL IMPEGNO DIDATTICO DEI DOCENTI DEL POLITECNICO DI BARI Decreto di emanazione D.R. n. 322 del 20/07/2001 D.R. n. 322 VISTA la legge 9 maggio 1989 n. 168; VISTO VISTA

Dettagli

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art.

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art. Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina, ai sensi dell art. 23

Dettagli

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE PROT. SP/ 1542/VII/4 del 16/06/2011 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE IL PRESIDE VISTO il D.M. 8/7/2008 attuativo della Legge 230/05; VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240. Norme in materia di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2017/2018, dovrà provvedere al conferimento

Dettagli

SCUOLA DI SCIENZE POLITICHE VICEPRESIDENZA DI FORLÌ. Bando per l attribuzione di contratti di insegnamento e moduli didattici

SCUOLA DI SCIENZE POLITICHE VICEPRESIDENZA DI FORLÌ. Bando per l attribuzione di contratti di insegnamento e moduli didattici Bando per l attribuzione di contratti di insegnamento e moduli didattici VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; Rif. Rep.127 del 27 luglio 2017 IL VICEPRESIDENTE VISTO il Decreto Rettorale n 418/2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n.

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 30 sette REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 230/2005 Emanato con Decreto 30 settembre 2015, n. 803 Entrato

Dettagli

DIVISIONE RISORSE IL RETTORE

DIVISIONE RISORSE IL RETTORE DIVISIONE RISORSE Settore Risorse Umane Reclutamento e Concorsi Via Duomo, 6-13100 Vercelli Tel 0161/261535 Fax 0161/210718 E-mail: concorsi@unipmn.it; Decreto Rettorale Repertorio n. 460-20414 Prot. n.

Dettagli

IL RETTORE. RIP.II UPDR Dec. n. 455

IL RETTORE. RIP.II UPDR Dec. n. 455 IL RETTORE RIP.II UPDR Dec. n. 455 Visto il D.P.R. 382/80 e successive modificazioni; Vista la legge 24.12.93 n. 537; Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l' art. 17 comma 96; Visto il Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento Allegato REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM Art. 1 Oggetto del Regolamento 1) Il presente regolamento definisce, nel rispetto del Codice Etico dell Ateneo, i requisiti, le

Dettagli

Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena

Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena (Emanato con D.R. n. 1262 del 11.09.2012, pubblicato all Albo on line

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE Prot. n 57577 Bergamo, 11 dicembre 1998 REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE VISTA la legge 19 novembre 1990, nr. 341; VISTO lo Statuto dell Ateneo emanato con

Dettagli

A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA

A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE Prot. n. 660/2016 A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA Vista

Dettagli

Via Università, 100 PORTICI (NA) Italia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Dipartimento di Agraria A V V I S O

Via Università, 100 PORTICI (NA) Italia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Dipartimento di Agraria A V V I S O UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA ViaUniversità,100 PORTICI(NA)Italia Codiceidentificativobando:112015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Agraria

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento per l'anno accademico 2016/2017, dovrà provvedere al conferimento di incarichi di

Dettagli

L'Università degli Studi di Padova Facoltà di Psicologia

L'Università degli Studi di Padova Facoltà di Psicologia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA Presidenza - Segreteria Contabile via Venezia n.12/2 35131 Padova Prot. N. 2011/2090 Anno 2011 Tit. VII CI. 4 Fasc. 11 Bando di selezione per la copertura

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA BANDO DESTINATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE/SPECIALISTICA, AI DOTTORATI DI RICERCA E ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE PER GLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA SECONDARIA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

bando n. 2 interno/esterno per incarichi di insegnamento a.a. 2016/2017 da conferire mediante supplenza e/o contratti di diritto privato

bando n. 2 interno/esterno per incarichi di insegnamento a.a. 2016/2017 da conferire mediante supplenza e/o contratti di diritto privato Decreto Prot. n. 974 del 09/01/2017 Repertorio n. 1 Posizione: Segreteria Amministrativa del Dipartimento Tit. VII Cl. 4 Fascicolo n. Oggetto: bando n. 2 interno/esterno per incarichi di insegnamento a.a.

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A N. 6963 IL RETTORE - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; - Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 449,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA - POTENZA Facoltà di AGRARIA ANNO ACCADEMICO 2009/2010 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI AGRARIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA - POTENZA Facoltà di AGRARIA ANNO ACCADEMICO 2009/2010 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA - POTENZA Facoltà di AGRARIA Provvedimento nr. 44 del 11/09/2009 ANNO ACCADEMICO 2009/2010 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI AGRARIA VISTA ATTESO ATTESTATA il Manifesto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O Si rende noto che questa Scuola, per l'anno accademico 205/206, dovrà provvedere al conferimento degli incarichi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Sperimentale Avviso di selezione pubblica per titoli, per il conferimento di incarichi di insegnamento (Titolo II, Sezione II art.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Decreto Dirigenziale n. 5200 del 01/10/2009 AFFISSO IL: 01/10/2009 SCADE IL: 16/10/2009 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI D INSEGNAMENTO PRESSO LA FACOLTA DI ECONOMIA ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Art. 1- Finalità del Regolamento e ambito di applicazione Art. 2- Riconoscimento di crediti Art. 3- Esami di profitto Art.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A 0 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A REGOLAMENTO IN MATERIA DI RECLUTAMENTO A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO (Emanato con D.R. n. 415 del 18 giugno 2010, pubblicato nel B.U. n. 87) (in vigore dal 1 ottobre 2010) Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

Compiti didattici e affidamenti ai professori e ai ricercatori (S.A. 7 aprile Delibera n. 49/2014, prot ) Il Senato Accademico

Compiti didattici e affidamenti ai professori e ai ricercatori (S.A. 7 aprile Delibera n. 49/2014, prot ) Il Senato Accademico Compiti didattici e affidamenti ai professori e ai ricercatori (S.A. 7 aprile 2014 - Delibera n. 49/2014, prot. 64060) Il Senato Accademico - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - Vista la Legge 22

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI PER ATTIVITA' DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL'ART. 23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI PER ATTIVITA' DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL'ART. 23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI PER ATTIVITA' DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL'ART. 23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con D.R. 14852 del 20.2.2013 e modificato con D.R. 17552 del

Dettagli

Il Direttore Generale della LUISS Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli

Il Direttore Generale della LUISS Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli Bando per la formazione di liste per il conferimento di insegnamenti a contratto nei corsi di laurea, art. 23, della l. 30 dicembre 2010, n. 240 per il settore scientifico - disciplinare IUS/01 Diritto

Dettagli

Regolamento per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato

Regolamento per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato 1 (emanato con D.R. n.418/2011 del 20.4.2011) Art. 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento si intende: per corsi di studio: i corsi idonei a conseguire la laurea, la laurea magistrale, il diploma

Dettagli

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 L Università degli Studi di Padova, nell ambito della propria politica istituzionale finalizzata

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2016/2017, dovrà provvedere al conferimento - ai sensi dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE , N.

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE , N. Decreto n. 210.16 Prot. n. 7933 IL RETTORE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168 con particolare riferimento all art. 6 Autonomia delle università ; - Vista

Dettagli

UNIVERSITA DI ROMA - SAPIENZA- II FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITA DI ROMA - SAPIENZA- II FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DI ROMA - SAPIENZA- II FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA SEDE DI VITERBO U.O.S. Didattica delle Professioni Sanitarie

Dettagli

far fronte alle esigenze rappresentate dal Dipartimento di Diritto ed Economia delle Attività Produttive. E INDETTA

far fronte alle esigenze rappresentate dal Dipartimento di Diritto ed Economia delle Attività Produttive. E INDETTA PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE PER ATTIVITA DIDATTICHE RELATIVE AL MASTER IN DIRITTO COMMERCIALE INTERNAZIONALE Bando per procedura comparativa n. 1 /2015 Prot.

Dettagli

MUTUAZIONI interne ai corsi di studio in Matematica

MUTUAZIONI interne ai corsi di studio in Matematica BANDO PER IL CONFERIMENTO di INCARICHI di INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A TITOLO RETRIBUITO IL PRESIDE DELLA FACOLTA di SCIENZE MM.FF.NN. DELL UNIVERSITA degli STUDI della BASILICATA VISTO il REGOLAMENTO

Dettagli

Facoltà di Architettura - Sapienza Università di Roma REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE DEL TITOLO DI CULTORE DELLA MATERIA

Facoltà di Architettura - Sapienza Università di Roma REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE DEL TITOLO DI CULTORE DELLA MATERIA Facoltà di Architettura - Sapienza Università di Roma REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE DEL TITOLO DI CULTORE DELLA MATERIA Il presente Regolamento che disciplina le modalità di nomina dei cultori della materia

Dettagli

Università degli studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Scienze Motorie

Università degli studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Scienze Motorie Università degli studi di Napoli Parthenope Facoltà di Scienze Motorie Avviso di selezione per il conferimento di incarichi didattici - Vista la norma contenuta nell art. 23, comma 1, della Legge 30/12/2010

Dettagli

Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale. Interpello DMEC 2014/5

Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale. Interpello DMEC 2014/5 Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Interpello DMEC 2014/5 Visto Visto l articolo 4 comma 1 lett b) del Regolamento di ateneo per l attribuzione degli incarichi di insegnamento; l articolo

Dettagli