SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione"

Transcript

1 Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Alberto Castelli - Direttore Commerciale, Marketing e Prodotti Gianluigi Fusar Poli - Responsabile Gestioni Strutturate Derivatives & Hybrid Products EURIZON: Leadership in Italia, buon posizionamento in Europa Asset under Management 25 Dati in Euro (Mld) Leader in Italia Ventesimo Player in Europa (1) Eurizon Unicredito Cr. Agricole Generali MPS Capitalia Allianz (1) DB UBS Alliance Bernstein Cr. Agricole Eurizon Fonte: ASSOGESTIONI (1) Asset al netto di duplicazioni di Gruppo Fonte: IPE Global Ranking of European asset managers (1) Inclusa RAS 2 1

2 Sanpaolo Asset Management: struttura e storia All interno di Eurizon Financial Group, Sanpaolo Asset Management è un polo integrato di società specializzate nella gestione del risparmio, rivolte sia al mercato Retail che al mercato Istituzionale. Milano Eurizon Financial Group Milano Milano Santiago del Cile Lussemburgo Singapore La Storia 1983: Il Gruppo Sanpaolo IMI crea EUROFOND, società specializzata nella gestione dei fondi comuni. 1988: Viene costituita Sanpaolo Gestion Internationale S.A. (ora Sanpaolo Asset Management Luxembourg SA), specializzata nella gestione di fondi comuni lussemburghesi. 1991: Fusione tra EUROFOND e Sanpaolo Hambros, nasce Sanpaolo Fondi. 1999: dalla fusione tra Sanpaolo IMI Asset Management Sim S.p.A e Sanpaolo Fondi nasce Sanpaolo IMI Asset Management SGR S.p.A. 23: fusione per incorporazione di Banco di Napoli Asset Management SGR in Sanpaolo IMI Asset Management SGR. 24: Acquisizione di Eptafund SGR. 25: Sanpaolo IMI Institutional Asset Management SGR viene incorporata in Sanpaolo Asset Management SGR. 26: - Sanpaolo IMI Asset Management SGR passa sotto il controllo diretto di Eurizon Financial Group, player di dimensione europea, in posizione di leadership sul mercato italiano del risparmio gestito e della previdenza - Sanpaolo IMI Asset Management Luxembourg apre nuove branche a Santiago del Cile e Singapore. 3 Particolare attenzione all innovazione di prodotto Solida offerta di prodotti tradizionali, con aree di eccellenza sia nella gestione dei fondi che nelle gestioni individuali. Particolare enfasi su... Esempi Prodotti Alternativi Prodotti Alternativi ,53 Prodotti benchmark-agnostic e approccio multi-management (Fondi ABS, Fondi di Fondi SMS) Prodotti Absolute Return 842 Nuove asset class e prodotti per i clienti retail e istituzionali (es.: Prodotti Multimanager, Fondi immobiliari, Fondi di Private Equity etc.) Prodotti Multi - Manager 9,828 8,468 Dic 5 Giu 6 (Dati in mln di Euro) 4 2

3 Focus on: Fondi Absolute Return Caratteristiche 4 Generare rendimenti assoluti a prescindere dal mercato di riferimento 4 Maggiore efficienza rispetto ad investimenti difensivi tradizionali: leve di riqualificazione di risparmio amministrato come BOT, P/T, titoli obbligazionari a breve. Target Retail: Mass e Affluent Struttura 4 Gamma comparti del fondo lussemburghese caratterizzata dalla esplicitazione di obiettivi di rendimento e limiti di volatilita massima Obiettivo di rendimento Vol. max 4 SPI FUND ABS PRUDENTE: annuo MTS Bot lordo +.6% 2% 4 SPI FUND ABS ATTIVO: annuo MTS Bot lordo + 1.4% 4% PLUS 4Processo di investimento innovativo e orientato alla diversificazione delle fonti di alfa gestionale e all allocazione del budget di rischio teso a massimizzare il contributo di strategie di portfolio management decorrelate 1,4% 1,% SPI Fund ABS Prudente Pioneer TR Defensive (dati al 22/9/26) 4Strumenti avanzati di monitoraggio del rischio aggregato e delle singole strategie di investimento,6% CAAM Var 4 4Sfruttamento dei maggiori margini di operativita in derivati offerti dalla normativa UCITS III 4Le performance sono migliori della concorrenza diretta considerata,2% -,2% -,6% 1W 1M 3M YTD 5 Fondi Absolute Return: Raccolta Denominazione fondi Categoria Lipper RN 1H6 Bln 1 Intesa Garanzia Attiva I Semestre 26 Garantito a gestione attiva SPI Fund ABS Attivo Total return ZIF Obligationen CHF Inland Obb. CHF per istituzionali SPI Fund ABS Prudente Total return HSBC GIF Glo Emg Mkts Eq Freestyle Azionario mercati emergenti Pioneer Target Controllo Total return.7 7 Ducato Multimanager Cash Premium Total return/fondo non arm.to con quota hedge.6 8 DWS Zukunftsressourcen Azionario globale.5 9 Arca Rendimento Assoluto t3 Total return.5 1 Arca Rendimento Assoluto t5 Total return/fondo non arm.to con quota hedge.5 11 Al Dente 3 Garantito con formula.5 12 Tonga 2 Garantito con formula.4 13 Deka-KickGarant 26 Garantito (con zero coupon bonds).4 14 dit-deep Discount Azionario Europa.4 15 UniGarant: Deutschland (212) Garantito con gestione attiva?!.4 16 CAAM Absolute Total return/fondo non arm.to con quota hedge.4 Totale RN 15 migliori fondi lanciati nell'anno Totale RN nuovi fondi lanciati da inizio 26 # Nuovi fondi lanciati da inizio Evidenze: Nel primo semestre 26, nei principali mercati europei, sono stati lanciati 69 nuovi fondi con una raccolta di 52 bln, 3% circa dei flussi netti totali (177 bln ) In questo contesto i 2 fondi ABS si collocano tra i migliori 5 nuovi fondi europei per raccolta netta 6 3

4 Supporto alle Reti di vendita con la Multimanager Advisory L approccio Multimanager di Sanpaolo Asset Management 4Dal 21 Team Multimanager dedicato (4 persone) 4Diversificazione per approccio gestionale e per know how specifico di molteplici fund house 4Contatto diretto con circa 4 Case di gestione internazionali 4Analisi quantitativa per valutare circa 15. fondi Excess return rispetto al Bmk delle GP Multimanager Dati al 28/2/26 25% Multi 3 2% Multi 5 Multi 7 15% Multi Paese Multi Settore 1% 5% disponibili a livello mondiale 4Asset under Management totali: 9.8 Mld * % Lancio YTD Open Architecture Services La capacità di valutare i fondi di case terze è esplicitata in un nuovo servizio di selezione dei migliori prodotti presenti nel panorama internazionale, a vantaggio della distribuzione in filiale. Il servizio mette a disposizione del distributore informazioni quantitative e schede qualitative relative ai prodotti che rientrano in una reccomended list individuata dal Team Multimanager * (Dati al 3/6/6) 7 Caratteristiche del servizio Main Features Servizio Web Based Selezione prodotti di Case terze su un ampio spettro di Asset Class sia globali che specifiche (es.: Global Equity Value, Equity America Small cap etc.) Rating attribuito a ciascun prodotto dal team di gestione, sulla base di analisi di natura qualitativa Score quantitativo realizzato in modo indipendente dal Risk Management Sanpaolo AM, con riferimento all intero universo investibile relativo all asset class di riferimento Schede Qualitative dei prodotti e delle relative Case di gestione Dati quantitativi di performance su differenti orizzonti temporali e misure di rendimento risk - adjusted 8 4

5 White Labelling Business model GESTIONE SOCIETARIA BANCA DEPOSITARIA INVESTMENT MANAGEMENT SECURITIES LENDING EXECUTION,T ESORERIA & FOREX Possibilità offerte dal servizio Costituzione di una SGR Delega di gestione a Sanpaolo Asset Management Creazione e massima personalizzazione di prodotti Ampia offerta di servizi opzionali FUND ADMINISTRATION Sanpaolo Asset Management offre un esperienza consolidata nel servizio (AUM totali: 8.3 Mld Euro) I player di medio/piccola dimensione possono esternalizzare attività onerose, riducendo i propri costi operativi Il cliente è in grado di commercializzare i prodotti utilizzando il proprio brand Il cliente ha pieno controllo delle politiche distributive e di pricing 9 Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 Il Ruolo dell AM nell Arena dei Prodotti Strutturati Contributo Tecnico 5

6 AGENDA 1. Considerazioni preliminari da AM 2. Elementi di Strutturazione e Strategie 3. Distribuzione temporale del budget di rischio 4. Possibili soluzioni di investimento strutturate Considerazioni preliminari Alcuni asset managers hanno recentemente avviato strategie competitive nel campo dei prodotti strutturati, strategie che intendono sfruttare, tra l altro, alcune caratteristiche tipiche di tale categoria di players. I fattori competitivi dell AM Evoluti sistemi di risk management per soluzioni di investimento di medio-lungo periodo Rapporto fiduciario con l investitore Stock di capitale reputazionale accumulato nell ambito dei prodotti tradizionali Configurazione della struttura del mercato Opzioni a medio lungo termine forse troppo care: limiti di capacity di balance sheet, non prezzata l eventuale mean reversion del sottostante Impossibilità, tipica dei prodotti strutturati tradizionali, di rivedere la view iniziale espressa via opzioni sulla base delle dinamiche di mercato Soluzione L AM mette al servizio delle soluzioni di investimento strutturate la profonda conoscenza della funzione di produzione del valore di un investimento che gli è propria e nuovo know how nel campo dei derivati: Separazione e allocozione ottimale delle fondi ti Alpha e Beta Legge di produzione dell Alpha: IR = F ( skill, numero di strategie, frequenza bets) 12 6

7 2. Elementi di Strutturazione L identificazione, e la separazione, delle classi di stili di investimento costituisce condizione necessaria per una efficace gestione del rapporto rischio/rendimento del prodotto e, quindi, di una efficiente allocazione del capitale disponibile. Alpha Sources Beta Sources Risk Free Sources Alpha Tools Alpha+Beta Tools Beta Tools Risk FreeTools Total Return Funds Strategies: Macro Bond-Credit RV Systematic High Dividend... Traditional Active Funds Asset Classes: Equity Bond Credit Commodities Passive Funds Enhanced Funds Asset Classes: Equity Bond Credit Commodities Cash + Funds EU Goverment short term/floating debt Elementi di Strutturazione La separazione dell Alpha dal Beta è determinante per valutare il vero alpha delle strategie e al fine di allocare in modo appropriato il budget di rischio del prodotto Modelli econometrici per separare l Alpha dal Beta e per calcolare le greche delle singole strategie Analisi statistica del coefficiente della regressione annualized residual histogram filter fitting Probability x 1 4 residual normplot Data x 1-3 parameters nov-3 9-giu-5 12-dic-5 16-giu nov-3 9-giu-5 12-dic-5 16-giu annualized alpha histogram Probability alpha normplot Data x

8 2. Elementi di Strutturazione La diversificazione delle fondi di Alpha è un importante driver di efficientamento del rapporto di remunerazione per il rischio di portafoglio Figura: Information Ratio per vari livelli di correlazione, IR(i) =. 5 per ogni strategia i Valutazione impatto costi di transazione e di selezione Tipicamente il grado di dispersione dei ritorni delle strategie si riduce all aumentare del numero delle stesse IR(n) potrebbe risultare decrescente oltre un certo numero di strategie n* (come se ci si spostasse da una curva IR(n) a quella sottostante) Elementi di Strutturazione Possibili fase del processo di strutturazione dell esposizione allo a stile di investimento Alpha: Definizione universo investibile di fonti di Alpha e sua manutenzione nel tempo; Selezione e ranking periodico delle strategie; Costruzione del portafoglio di strategie ottimale dati opportuni vincoli (di rischio, capacity, etc.); Strutturazione dell esposizione ottimale ad ogni singola fonte di alpha. Tipologie di Alpha Strategies Asset Class Strategy Type Discretionary Equities Bonds Credit Alternative Investments Hybrids Systematic Alpha Portability Un esempio dell andamente di una posizione lunga su un OICR e corta l indice di riferimento del prodotto IR realizzato = 1.65 Long Artemis EU Eq-Short Ref TR Index 1% 9% 8% 7% 6% 5% 4% 3% 2% 1% % Mar-1 Sep-1 Mar-2 Sep-2 Mar-3 Sep-3 Mar-4 Sep-4 Mar-5 Sep

9 2. Elementi di Strutturazione Tra le due macro classi di stili Alpha e Beta, è possibile allocare il rischio in modo da: a) mantenere e il più possibile stabile nel tempo il rapporto di efficienza (Information( Ratio) del Prodotto; b) ottimizzare l esposizione al Beta qualora le prospettive siano ad essp favorevoli (in fasi di mercato bullish esistono poche alternative ad una posizione lunga tradizionale sul mercato o azionario) La quota investita in ogni stile Beta segue a decisioni di tactical asset allocation basate sullo stato del ciclo economico (supporto di modelli in grado di indentificare la fase ciclica) La quota di attività che tatticamente non è investita in Beta, può essere assorbita dalle strategie Alpha, generando una naturale rotazione tattica tra classi di stili volta a mantenere costante nel tempo l Information Ratio potenziale degli assets Peak Phase: α - β neutral Economic Cycle and α and β Exposure Recession Phase: α overweight β underweight Expansion Phase: α underweight β overweight Trough Phase: α - β neutral Economic Cycle Elementi di Strutturazione Una parte del capitale allocato allo stile Alpha può essere destinato a strategie sistematiche, come quelle volte a sfruttare la tendenziale overperformance di portafogli di titoli azionari ad alto dividend yield rispetto a portafogli market weighted. L evidenza storica ha mostrato che società ad alto dividend yield hanno overperformato il mercato. Ciò è suffragato anche dalla ricerca accademica, che sottolinea il valore segnaletico di un alto dividend yield circa la qualità e la sostenibilità nel tempo degli utili societari. Recentemente sono stati creati indici fondamentali che selezionano titoli azionari di società sulla base del dividend yield storico. Una caratteristica interessante di tali indici è che tendono a outperformare il mercato in fasi bearish e a muoversi in linea ad esso in fasi bullish. Nel grafico a fianco riportiamo l andamento degli indici Dow Jones EuroStoxx (cap weighted e ad alto dividend yield) evidenziando le caratteristiche di outperformance dell indice basato sui fondamentali. DI EuroStoxx: High Dividend vs Market Weighted Exc Ret p.a % Vol Exc Ret p.a % Info Ratio Fundamental Hig Dividend Index vs Market DJ EuroStoxx 5 TR DJ EuroStoxx Sel Div 3 TR Delta Value: Buy High Div / Sell Mkt Dec-99 Apr- Aug- Dec- Apr-1 Aug-1 Dec-1 Apr-2 Aug-2 Dec-2 Apr-3 Aug-3 Dec-3 Apr-4 Aug-4 Dec-4 Apr-5 Aug-5 Dec-5 Apr-6 La selezione dei titoli che appartengono all indice ad alto dividend yield avviene secondo una serie di criteri fondamentali, tra i quali: crescita positiva del dividend per share su 5 anni; rapporto dividendi su utili <=6%. L esposizione a tale stile avverrà in modo opportunistico attraverso l investimento in società costituenti l indice Div Select e posizioni corte sul future sul DJ EuroStoxx5 18 9

10 2. Elementi di Strutturazione La simulazione storica della metodologia di costruzione del portafoglio strategico Alpha mostra un interessante remunerazione per il rischio. La procedura tiene in opportuna considerazione i fenomeni conseguenti alla non normalità dei ritorni tipici delle strategie di tipo Alpha Nel grafico a fianco l excess return della procedura rispetto all indice JPMorgan 3M Strategic Alpha Style Portfolio: pro-forma value Weekly - 8 Jan 23= Jan-3 Apr-3 Jul-3 Oct-3 Jan-4 Apr-4 Jul-4 Oct-4 Jan-5 Apr-5 Jul-5 Oct-5 Jan-6 Apr-6 L esercizio è stato condotto ottimizzando il portafoglio trimestralmente sulla base delle informazioni quantitative note alla data di ribilanciamento Distribuzione temporale del budget di rischio L ingegneria finanziaria dei prodotti a capitale protetto è costituita dall approccio LDI agli investimenti e da un modello proprietario di allocazione dinamica del capitale disponibile. Liability Driven Investments L approccio LDI trae spinta dalla drastica riduzione dei valori di surplus ratio dei fondi pensione DB osservata nel periodo 2 23, sia in Europa che negli Stati Uniti, periodo nel quale si è registrata la letale combinazione di ribassi sull azionario e di tassi di interesse in discesa Grazie all osservazione del fatto che la garanzia del capitale a scadenza genera un profilo di passività e che il loro valore attuale costituisce il corretto numerario per la gestione, l obiettivo è quello di remunerare in modo ottimale i fattori a cui è esposto il valore del Prodotto. Dynamic Capital Allocation Il capitale disponibile del Prodotto è dato dal rapporto tra la sua NAV e il valore delle passività; la tecnica di allocazione dinamica del capitale permetterà di allocare intertemporalmente in modo efficiente tale capitale disponibile; Il risultato è una distribuzione del rischio ottimale e smooth lungo tutta la durata del prodotto, in modo da evitare non intenzionali situazioni di eccessivo gamma. 2 1

11 3. Distribuzione temporale del budget di rischio L esperienza maturata in Europa nel contesto istituzionale dei fondi f pensione può essere utilmente applicata in Italia sia al mercato retail che a quello istituzionale LDI: l approccio Le soluzioni LDI, come già osservato, non hanno come riferimento un benchmark strategico assoluto, come tradizionalmente accade, bensì partono da una analisi dettagliata delle caratteristiche delle passività che, a loro volta, impattando sugli obiettivi di investimento Gli investimenti, conseguentemente, sono governati da un processo calibrato efficientemente sui benefici minimi che l investimento deve proteggere/garantire Optimal Liability Hedging Risultano in questo contesto utili tecniche gestionali mutuate in parte dall esperienza circa l utilizzo dei derivati da parte dei fondi pensione europei In aggiunta, sempre attraverso l utilizzo di derivati di tasso, possono essere impostate strategie tattiche di gestione del duration mismatch degli attivi rispetto alle passività con l obiettivo di aggiungere valore al prodotto Convexity Buying Infine, qualora i tassi di interesse siano robustamente sopra i livelli di equilibrio di lungo periodo, può risultare conveniente procedere all acquisto di convessità sui tassi di interesse, con l obiettivo di ottimizzare il profilo del capitale disponibile sia nel tempo che nei diversi stati del mercato Distribuzione temporale del budget di rischio L obiettivo di protezione/garanzia dell investimento iniziale in un investimento strutturato è raggiunto grazie all adozione del framework LDI. Asset Side _ Liability Side = LDI Framework In ogni istante t, le attività che costituiscono il prodotto hanno un valore pari a A t In ogni istante t, l impegno di protezione a scadenza ha un valore attuale pari a L t La gestione è orientata all ottimizzazione del profilo rischio/ rendimento del capitale disponibile del prodotto definito come: K t = A t / L t -1 A t t 1 L t La volatilità dei tassi di interesse può avere un notevole impatto su K t : risulta determinante una chiara strategia di gestione del rischio tasso di K t La strategia di copertura di Kt dal rischio di tasso di interesse parte dall identificazione della fase corrente del ciclo economico. Dal 21 sino alla metà del 25, una correlazione negativa equity-bond (in particolare, sino a Maturity 3/23, bear equity market e bull bond market) avrebbe determinato, se non opportunamente controllata, uno spreco di capitale

12 3. Distribuzione temporale del budget di rischio Il piano di allocazione intertemporale del capitale disponibile segue un processo di risk budgeting intertemporale. Il piano prevede di porre al lavoro in modo disciplinato gli attivi del prodotto. One Step Intuition Il problema uniperiodale consiste nel trovare il profilo di rischio degli assets tale da massimizzare il valore del prodotto dato un certo livello di perdita potenziale K t R t F(σ t ) Pot Loss R t F(σ t ) Il grafico sopra rappresenta l evoluzione di K t nel tempo e vuole evidenziare, in modo stilizzato, come essa dipenda dal rendimento atteso Rt degli assets e dall incertezza di tale ritorno. La perdita potenziale rappresentata in figura può essere definita, ad esempio, come la probabilità dell evento K t+1 <K t oppure come valore di una put su K t+1 con strike K t. K t Pot Loss Al migliorare del profilo di rischio/rendimento del prodotto, si riduce, a parità di rischio, la perdita potenziale, creando le condizioni per un incremento dell esposizione verso attività a premio rispetto al tasso risk free. t Distribuzione temporale del budget di rischio L algoritmo di allocazione del capitale costituisce una soluzione e al problema di ottimizzazione intertemporale che ha come obiettivo quello di massimizzare il valore v a termine del prodotto. Capital Allocation Plan In ogni step T i, si ricava l ammontare massimo di rischio accettabile per il prodotto dato il livello di capitale disponibile, l efficienza degli attivi (Information Ratio, IR), la tolleranza al rischio (λ) e l orizzonte temporale residuo. σ* t = F ( K t, IR, λ, T-t ) DCA Sensitivities.2 Asset Volatility Asset Volatility Capital at Risk Risk Return Potential Shortfall Horizont Risk Return Potential

13 3. Distribuzione temporale del budget di rischio I prodotti a capitale protetto gestiti dinamicamente risultano particolarmente p colpiti in fasi di aumento della volalitità dei mercati. Opportune strategie in derivati risultano utili al fine di contenere l impatto sul capitale disponibile di improvvisi e intensi ribassi dei mercati. Le strategie in derivati in oggetto sfruttano la relazione negativa tra la volatilità e la skewness implicite, e il livello del mercato azionario. I grafici sotto evidenziano le caratteristiche di tale relazione per l indice DJ EuroStoxx Possibili soluzioni di investimento strutturate Si ipotizzi un prodotto a capitale protetto a 5 anni che adotta tecniche di allocazione dinamica del capitale Le ipotesi alla base delle simulazioni effettuate: Prodotto a 5 anni, 1% capitale garantito Ribilanciamento mensile Information Ratio dello stile Alpha e Sharpe Ratio dello stile Beta stimati forward Paramentrizzazione conservativa del coefficiente di avversione al rischio Probability y Guaranteed Fund Simulation Nell esercizio si è ipotizzata un asset allocation corrispondente in ogni istante a quella strategica. Non sono considerati i fenomeni di mean revearsion e il possibile valore aggiunto proveniente dall allocazione tattica e/o da strategie di event risk hedging Terminal Value 26 13

14 4. Possibili soluzioni di investimento strutturate Possibili applicazioni della tecnologia presentata sono individuabili sia per gli investitori istituzionali che per il mercato retail Gestioni Patrimoniali Protette (eventualmente accompagnate da Garanzia) mercato potenziale TFR quindi anche con protezione legata all inflazione e/o rendimento minimo UCITS III Protetti/Garantiti soluzioni di investimento a campagna gamma di prodotti target horizon Polizze Unit-Linked, anche a premio ricorrente 27 14

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 1 INDICE 1 CONOSCERE LASSETL CLASS E IL MERCATO 2 I VANTAGGI AD INVESTIRE

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

PROGETTO di Michele Silvio Grifasi

PROGETTO di Michele Silvio Grifasi PROGETTO di Michele Silvio Grifasi Attività e Produttiva in Viareggi 1) - Denominazione Societaria: I B V " " 2) - Investimenti a Reddito su Patrimoni Immobiliari: Ricerca Agenti Immobiliari "Collaboratori"

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse L interesse principale di chi ha sottoscritto un fondo d investimento è quello di conoscere di quanto sia cresciuta la propria ricchezza,

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato)

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato) (Progetto Esemplificativo Standardizzato) Il presente progetto esemplificativo contiene una stima della pensione complementare predisposta per consentirti una valutazione sintetica e prospettica del programma

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI Milano, 17 Marzo 2010 AGENDA 1. Il Gruppo 2. Il mercato 3. Dati economico-finanziari 4. Il titolo Pag. 2 RELATORI LUIGI LUZZATI Presidente del CDA di Centrale del Latte di Torino

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli