Manuale Utente Servizio AntiSPAM

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Utente Servizio AntiSPAM"

Transcript

1 RUPA - Centro di Gestione Interoperabilità Servizio AntiSPAM Pagina di 22

2 INDICE GENERALITÀ...4. SCOPO DEL DOCUMENTO APPLICABILITÀ DEFINIZIONI E ACRONIMI DESCRIZIONE INTEGRAZIONE NEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA MODALITÀ DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Blocco dei mass mailing virus Individuazione dello spam ADESIONE AL SERVIZIO ANTISPAM... 4 APPENDICE A IMPOSTAZIONE DEI FILTRI SUI CLIENT OUTLOOK EXPRESS OUTLOOK MOZILLA THUNDERBIRD APPENDICE B MODULI LETTERA DI ADESIONE SERVIZIO ANTISPAM MODULO DI CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO...22 Pagina 2 di 22

3 Pagina 3 di 22

4 GENERALITÀ. Scopo del documento Il presente documento contiene le linee guida per l utilizzo del Servizio AntiSPAM..2 Applicabilità Il servizio di AntiSPAM si intende applicabile per le Pubbliche Amministrazioni aderenti ai Servizi Base del contratto RUPA, che hanno aderito o aderiranno ai servizi Addizionali, con le diverse tipologie di servizio che vorranno attivare..3 Definizioni e Acronimi Definizione/Acronimo UCE UBE ISP OWA Descrizione Unsolicited Commercial Unsolicited Bulk Internet Service Provider Outlook Web Access Pagina 4 di 22

5 2 DESCRIZIONE Il Servizio di AntiSPAM, nasce dall esigenza da parte delle Amministrazioni aderenti alla RUPA di proteggersi dallo Spam. Possiamo definire Spam qualsiasi non esplicitamente richiesta, messaggi commerciali volti a pubblicizzare prodotti o siti; questi esempi rientrano nelle categorie UCE (Unsolicited Commercial ) e UBE (Unsolicited Bulk ). Le più comuni caratteristiche di un messaggio di tale tipologia sono le seguenti: proviene da un mittente rappresentante una attività rispetto alla quale il destinatario del messaggio potrebbe non avere alcun tipo di relazione; è spedito da un indirizzo fittizio oppure creato con l unico scopo di inviare messaggi di SPAM (è quindi probabile che tale account venga disabilitato in breve tempo dall ISP che gli fornisce il servizio di posta oppure dismesso dallo spammer stesso al fine di proseguire la sua attività); non identifica chiaramente la persona o il gruppo che lo ha spedito; è di natura prevalentemente commerciale e associata ad iniziative di natura fraudolenta, oppure tende a pubblicizzare siti di natura pornografica o pedopornografica. Questa caratteristica lo distingue da altri tipi di messaggistica non desiderata a cui è soggetto l utente, quali quella prodotta da virus classificati nella categoria Mass Mailing Virus (Worm); qualsiasi tentativo effettuato dal destinatario per bloccare l invio di successivi messaggi è ignorato dai presunti mittenti. Lo SPAM inviato senza il permesso del destinatario: Viola l art. 3 (Comunicazioni indesiderate) del Codice in materia di Protezione dei Dati Personali (Legge 96/23); È considerato un comportamento inaccettabile dagli ISP (Internet Service Provider) per i costi dell elaborazione della pubblicità di altre persone; Espone le postazioni di lavoro dei destinatari della a pericolosi programmi informatici invasivi; Diminuisce la fruibilità del servizio di posta (aumento dello spazio occupato dai messaggi e lesione del diritto alla comunicazione elettronica in caso di incontrollato blocco della messaggistica, provocati da una cattiva gestione del servizio AntiSPAM). Secondo gli Internet Service Provider e le Aziende specializzate in Servizi AntiSPAM, le indesiderate rappresentano una cifra compresa tra il 5% e il 95% di tutta la posta elettronica in arrivo. Pagina 5 di 22

6 Il servizio di AntiSPAM per la RUPA prevede diverse caratteristiche e opzioni attivabili in base alle esigenze delle singole Pubbliche Amministrazioni. L implementazione del servizio è trasparente in quanto non sarà necessaria alcuna modifica delle tabelle di Routing e Sicurezza (FireWall). Requisiti fondamentali del servizio, sono: Sicurezza e continuità; Performance con scalabilità non limitata; Supporto tecnico continuativo. Ulteriori requisiti, specifici del servizio AntiSPAM, sono: alta affidabilità e ridondanza; la scansione AntiSPAM viene eseguita esclusivamente per il traffico di posta proveniente da Internet. 2. Integrazione nel Servizio di Posta Elettronica Il servizio sarà intergrato nel Servizio di Base di Posta Elettronica, come componente intermedia tra i Mailer Interni che comunicano con le Amministrazioni in Area Servizi e i Mailer Exchanger collocati nella DMZ Internet. Di seguito il diagramma dell architettura implementata: Pagina 6 di 22

7 Pagina 7 di 22

8 3 Modalità di utilizzo del servizio Il servizio di AntiSPAM sarà attivabile in modo trasparente da tutte le Amministrazioni che aderiscono alla RUPA; non sarà cioè necessaria alcuna configurazione a livello di rete: ciascun utente, sulla base delle opzioni attivate dall amministrazione all atto dell adesione al servizio, sarà in grado di fruire del servizio configurando opportunamente il proprio client di posta elettronica. 3. Descrizione del servizio Il servizio antivirus attuale, previsto per la rete RUPA, controlla i messaggi di posta scambiati ed i relativi allegati ( attachment ): qualora uno degli allegati risulti infetto da virus, esso verrà rimosso e sostituito con un messaggio di avviso che informa l utente finale della rimozione e riporta anche il tipo di virus trovato. 3.. Blocco dei mass mailing virus Il servizio di AntiSPAM può considerarsi la naturale evoluzione del servizio antivirus, volta a contrastare sia il fenomeno dello spam che quello della diffusione dei Worm, o mass mailing virus. I Worm sono una particolare categoria di virus in grado di autoreplicarsi. Tipicamente un Worm modifica il sistema operativo del computer che infetta, in modo da venire eseguito ogni volta che si avvia la macchina e rimanere attivo finché non si spegne il computer o non si arresta il processo corrispondente. I Worm agiscono componendo mail all insaputa dell utente infetto, utilizzando come mittenti e destinatari indirizzi reperiti dalla rubrica dell utente stesso. Questo modo di operare e di propagarsi è altamente fuorviante e lesivo della fruibilità del servizio stesso di posta elettronica. È inoltre importante sottolineare che i messaggi generati dai Worm hanno contenuto informativo nullo e che se un messaggio è infetto da tale tipo di virus, sicuramente non porta informazioni utili al destinatario. Il sistema antivirus attuale è in grado di eliminare i Worm rimuovendoli dal messaggio, ma non è in grado di bloccare l inoltro dei messaggi dopo la scansione e ciò non risolve il problema dell amministrazione di destinazione che si trova a dover consegnare ai propri utenti una grande quantità di messaggi privi di contenuto informativo. Il nuovo servizio di antivirus/antispam è invece in grado di distinguere i Worm dai virus tradizionali ed è pertanto in grado di operare in maniera distinta nel caso in cui i messaggi risultino infetti da mass mailing virus. L amministrazione può infatti scegliere di bloccare l inoltro dei messaggi infetti da Worm e diretti al proprio dominio, evitando del tutto la consegna di messaggi inutili Individuazione dello spam Il sistema di protezione AntiSPAM è in grado di individuare i messaggi di spamming inviati da Internet, grazie all applicazione di un elevato numero di test che comportano sia l analisi del Pagina 8 di 22

9 contenuto del messaggio, sia l utilizzo di appositi servizi di rete preposti all individuazione dello spamming. Ai singoli messaggi processati viene quindi attribuito un punteggio (score) sulla base dei risultati dei test; utilizzando come valori quelli di default (soglia di spam uguale a 5 - soglia di high spam uguale a ) tale punteggio può essere: inferiore a 5, nel qual caso l non viene classificata come spam ; da 5 a 9,999, nel qual caso l viene classificata come spam ; uguale o superiore a, nel qual caso l viene classificata come high spam. Il punteggio rappresenta, in una scala da a, la probabilità che il messaggio sottoposto a test sia un messaggio di spam. L incertezza legata a questa classificazione, e la conseguente possibilità di falsi positivi (attribuzione di un punteggio di spam ad una mail che non lo è), inducono ad evitare il blocco a livello di sistema di tale tipo di messaggi. Sarà cura dell utente finale, quindi, decidere l azione da intraprendere sui messaggi consegnati, qualora questi siano stati classificati come spam: il servizio di AntiSPAM fornirà solo un supporto a tale decisione, ma non potrà in nessun caso essere configurato per eseguire un blocco sulla base della classificazione. I messaggi che, a seguito dei test, vengano classificati come spam dal sistema, verranno pertanto consegnati a ciascun utente con il relativo tag di spam nell intestazione del messaggio o nell oggetto dello stesso. Il sistema AntiSPAM, di default, inserisce il punteggio e la classificazione proprio nell intestazione del messaggio, nei seguenti campi: X-RUPA-SpamCheck: che può essere spam oppure non spam, seguita dal dettaglio dei punteggi attribuiti dai vari test eseguiti; X-RUPA-SpamScore: che riporta tante s quanto è il valore del punteggio complessivo calcolato per il messaggio stesso. Ad es. Se il punteggio è, il campo sarà valorizzato ad s, se il punteggio è 6, il campo sarà valorizzato a ssssss. Il numero di s è approssimato per difetto e così un punteggio di 4,5 porterà ad un valore ssss del campo. Qualora il punteggio non sia almeno uguale ad, il campo non verrà inserito nell intestazione, in quanto non valorizzato. Tale codifica del punteggio consente di impostare le regole di filtro anche su client di posta che non gestiscono valori numerici, come ad esempio Microsoft Outlook. Tali campi dell intestazione possono essere utilizzati da ciascun utente finale per impostare delle regole personalizzate sul proprio client di posta, che stabiliscano come trattare i messaggi classificati come spam (ad esempio cancellazione o spostamento in altre cartelle). Poiché alcuni client di posta elettronica (come ad esempio Outlook Express ) possono non essere in grado di utilizzare l informazione riportata nell intestazione dei messaggi, l amministrazione può richiedere di replicare l indicazione dello spam nell oggetto del messaggio, inserendo il tag di default ***[SPAM]*** (nel caso spam ) oppure ***[HIGH SPAM]*** (nel caso high spam ), ovvero una stringa specifica e personalizzabile. Pagina 9 di 22

10 L opzione di tag dell oggetto semplifica le operazioni di riconoscimento dei messaggi di spam anche da parte di utenti meno esperti, ma ha lo svantaggio di andare a modificare il messaggio originale: la scelta finale dell opzione è quindi demandata all amministrazione stessa. Successivamente, su richiesta dell amministrazione, è attivabile una White List personalizzata, ovvero una lista di domini e indirizzi di posta elettronica trust per i quali l amministrazione chiede di non effettuare i test di AntiSPAM. Tale lista sarà fornita dall amministrazione richiedente in formato testuale, un dominio per riga, utilizzando la sintassi ovvero Un esempio di White List personalizzata è il seguente: Al calcolo del punteggio di spam contribuisce inoltre l utilizzo delle Black List on-line, cioè degli elenchi ufficiali di indirizzi IP e/o domini classificati come fonte di spam. Altri esempi di test che contribuiscono al calcolo del punteggio sono: di tipo euristico, in base alle eventuali caratteristiche tipiche dello spam riscontrate nella e- mail analizzata; di tipo bayesiano, in base alla presenza di determinate parole (token) all interno del messaggio; Comparazione con database collaborativi disponibili su Internet, quali Razor2 e DCC; Comparazione Real Time Black List. Nell appendice A sono riportati alcuni esempi di impostazione di regole di filtro dei messaggi individuati come spam per alcuni client di posta a maggior diffusione. 3.2 Adesione al Servizio AntiSPAM Per aderire al Servizio di AntiSPAM, le Amministrazioni Pubbliche facenti parte della RUPA dovranno aprire un Ticket all Help Desk EDS, Numero Verde , comunicando il PIN assegnato all Amministrazione stessa, inviando successivamente tramite FAX a EDS Pubblica Amministrazione, e per conoscenza al CNIPA, l apposito modulo allegato al presente documento, debitamente compilato. Il modulo di adesione prevede la possibilità di fornire le seguenti informazioni: Eventuale blocco delle identificate contenenti worm: scegliendo di non avvalersi di questa funzionalità, prima di inoltrarle ai destinatari le verranno elaborate modificando l header e il corpo, e cancellando l allegato, come avviene normalmente per le contenenti virus; viceversa il mass mailing virus sarà bloccato a livello server e le e- mail non verranno inoltrate ai destinatari; Etichetta da inserire nell oggetto della , in base alle classificazioni spam e high Pagina di 22

11 spam ; Elenco degli indirizzi di posta elettronica e dei domini, da inserire all interno della White List; Livelli di soglia, in base alle classificazioni spam e high spam ; Nell appendice B sono riportati i moduli di richiesta cartacei sui quali inserire le opzioni di configurazione del servizio. Pagina di 22

12 4 Appendice A Impostazione dei filtri sui client In questa appendice riportiamo alcuni esempi di impostazione delle regole di filtro, su alcuni client di posta a maggiore diffusione, per i messaggi classificati come spam. 4. Outlook Express Outlook Express non è in grado di utilizzare l intestazione (header) dei messaggi per la configurazione delle regole, l Amministrazione dovrà pertanto richiedere il tag dell oggetto dei messaggi da parte del servizio AntiSPAM. Di seguito illustriamo i passi per impostare una regola tipica nel wizard del prodotto Selezionare Strumenti/Regole Messaggi/ Nuove, visualizzando la seguente finestra: Nella sezione. Selezionare le condizioni della regola, impostare il flag come da figura, selezionando la voce corrispondente all oggetto del messaggio. Nella sezione 2. Selezionare le azioni da effettuare, scegliere il tipo di azione da intraprendere sui messaggi. Nella sezione 3. Descrizione regola, modificare il valore contiene parole specifiche selezionandolo con il mouse; verrà visualizzata la seguente finestra: Pagina 2 di 22

13 Inserire ***[SPAM]*** oppure la stringa che l Amministrazione ha scelto per la configurazione del tag, e selezionare con il mouse il tasto Aggiungi. Selezionando il tasto OK si torna alla finestra precedente. Nella sezione 4. Nome della regole, indicare il nome (opzionale) che si vuole dare alla regola stessa, come ad esempio Filtro AntiSPAM. Selezionando con il mouse il tasto OK la finestra si chiuderà e la regola sarà attivata: da questo momento, su ciascun messaggio ricevuto, la regola verrà applicata; qualora nell oggetto sia presente il tag di spam, nei confronti del messaggio verrà intrapresa l azione impostata: cancellazione, evidenziazione, spostamento, inoltro, etc. Esattamente nello stesso modo può essere creata una nuova regola per la gestione dei messaggi che riportino nell oggetto l indicazione ***[HIGH SPAM]***, oppure la stringa che l Amministrazione ha scelto per la configurazione del tag. 4.2 Outlook 23 Outlook 23 consente di impostare delle regole per i messaggi in ingresso, basandosi sul contenuto delle intestazioni. Qualora l amministrazione abbia scelto l opzione di tag dell oggetto, la creazione del filtro sarà identica a quella vista per Outlook Express : ciò tuttavia non impedirà ad un utente esperto di poter impostare regole differenti, basate sul risultato del calcolo del punteggio di spam ed inserite comunque nell intestazione del messaggio. Di seguito è illustrato il processo di creazione di una regola basata sull intestazione, attraverso il wizard proposto dal client. Come primo passo selezionare Strumenti/Regole e Avvisi, come illustrato in figura. Pagina 3 di 22

14 Si aprirà una nuova finestra nella quale selezionare nell ordine Nuova regola, Crea nuova regola, Controlla i messaggi in arrivo ; la seguente figura illustra questi passi. Successivamente selezionare la voce con parole specifiche nell intestazione del messaggio, selezionando il link parole specifiche ; al punto 2 della figura seguente si aprirà una popup in cui andrà inserita la stringa X-RUPA-SpamScore: sssss, dove le s sono tante quanto è il livello di soglia considerato come spam dall utente finale (di default ricordiamo che la soglia proposta e consigliata è 5): un utente meno tollerante potrà inserire un numero inferiore, uno più tollerante potrà inserire un numero più alto. Pagina 4 di 22

15 Successivamente, come illustrato nella seguente figura, il wizard consente di scegliere l azione da intraprendere per la regola in questione: Tipicamente, il rischio di falsi positivi dovrebbe indurre l utente a non intraprendere azioni drastiche; a tale proposito si consiglia di creare una cartella SPAM o Posta indesiderata ed impostare, come da figura, l azione sposta il messaggio nella cartella specificata. Pagina 5 di 22

16 A questo punto la regola è impostata e per tutti i messaggi in arrivo nella cui intestazione sarà inserita la stringa X-RUPA-SpamScore: sssss (con un numero di s corrispondenti alla soglia di spam scelta dall utente), verrà eseguita l azione prescelta. 4.3 Mozilla Thunderbird Mozilla Thunderbird consente di impostare delle regole per i messaggi in ingresso, basandosi sia sull oggetto che sul contenuto delle intestazioni. Di seguito è illustrato il processo di creazione di una regola attraverso il wizard proposto dal client. Da strumenti, selezionare la voce Filtri come illustrato in figura. Pagina 6 di 22

17 Nella finestra che si apre selezionare Nuovo. Si aprirà la finestra del wizard di creazione del filtro, come nella figura seguente. Pagina 7 di 22

18 Dal wizard selezionare Oggetto se l Amministrazione ha scelto l opzione di tag dei messaggi in ingresso valutati come spam (in questo caso il procedimento è simile a quello illustrato per Outlook Express), oppure Personalizza se invece si è deciso di mantenere l informazione di spam nell intestazione del messaggio (tale opzione potrà sempre essere scelta ed è quella consigliata per utenti più esperti che vogliano impostare una propria soglia personalizzata per l identificazione dello spam). Selezionando Personalizza si aprirà una nuova popup in cui andrà inserito il nome X-RUPA- SpamScore come campo da validare tra quelli trovati nell intestazione. A questo punto, nella finestra regole del filtro riportata nella figura successiva, impostare il nome da dare alla regola (in figura è stato proposto SPAM ), selezionare la voce soddisfano anche una sola condizione. Per la condizione, bisogna imporre che il valore del campo X-RUPA-SpamScore contenga un numero di s pari al punteggio individuale di soglia dello spam. A tale proposito valgono le stesse considerazioni già fatte per Outlook 23: posto che la soglia di default proposta e consigliata è 5, un utente poco tollerante verso lo spam potrà inserire meno di 5 caratteri s (e saranno considerati spam anche messaggi con score più basso), uno maggiormente tollerante potrà inserirne di più. A questo punto, come da figura, impostare l azione da intraprendere che, tipicamente, sarà sposta nella cartella, per crearne una nuova selezionare Nuova cartella e fornire le indicazioni richieste nella popup che si aprirà. Pagina 8 di 22

19 Successivamente, selezionando con il mouse il tasto OK, si torna alla schermata riepilogativa dei filtri che riportiamo nella figura seguente. Selezionando il flag su abilitato, il filtro risulterà attivo, eseguendo le azioni impostate su tutti i messaggi in ingresso che soddisfino le condizioni poste. Pagina 9 di 22

20 Pagina 2 di 22

21 5 Appendice b Moduli 5. Lettera di Adesione Servizio AntiSPAM Segue una traccia per indicare l adesione al servizio di AntiSPAM da inviare per FAX a seguito dell apertura del ticket al numero verde nazionale. Spett. le EDS Pubblica Amministrazione S.p.A. Via A. Soldati, 8 55 Roma C.A. Responsabile della Sicurezza Fax Luogo e data e p. c. CNIPA Via Isonzo 2b 98 ROMA Fax Oggetto: Adesione Servizio AntiSPAM La scrivente Amministrazione, nella persona di in qualità di con la presente comunicazione richiede l adesione al nuovo servizio di AntiSPAM. In allegato le opzioni che l Amministrazione può scegliere per personalizzare il Servizio. FIRMA.. Pagina 2 di 22

22 5.2 Modulo di configurazione del servizio Nel seguito riportiamo il modulo da compilare per scegliere le caratteristiche di configurazione attivabili per il servizio. Configurazione del Servizio Blocco dei Mass Mailing Virus SI NO SPAM Tagging Tagging oggetto delle mail SI NO TAG SPAM (lasciare vuoto per utilizzare il tag di default, ***[SPAM]***) TAG HIGH SPAM (lasciare vuoto per utilizzare il tag di default, ***[HIGH SPAM]***) SPAM Soglie Valore Soglia di SPAM (lasciare vuoto per utilizzare il valore di default, 5) Valore Soglia di HIGH SPAM (lasciare vuoto per utilizzare il valore di default, ) SPAM White List Indirizzi White List FIRMA Pagina 22 di 22

Breve visione d insieme

Breve visione d insieme Breve visione d insieme Per accedere occorre semplicemente collegarsi alla pagina http://wm.infocom.it/ ed inserire il proprio indirizzo e-mail e password. Inserimento delle Vostre credenziali Multilingua

Dettagli

1. Manuale d uso per l utilizzo della WebMail PEC e del client di posta tradizionale

1. Manuale d uso per l utilizzo della WebMail PEC e del client di posta tradizionale 1. Manuale d uso per l utilizzo della WebMail PEC e del client di posta tradizionale Per poter accedere alla propria casella mail di Posta Elettronica Certificata è possibile utilizzare, oltre all'interfaccia

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Personale amministrativo Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 14 MINISTERO DELLA PUBBLICA

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

Guida configurazione client posta. Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook. Outlook Express

Guida configurazione client posta. Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook. Outlook Express Guida configurazione client posta Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook Outlook Express per nuovo server posta IMAP su infrastruttura sociale.it Prima di procedere con la seguente guida assicurarsi

Dettagli

Guida Antispam. LUCENSE SCpA Divisione LUNET Lucca Centro Servizi per l Economia. Società Consortile per Azioni

Guida Antispam. LUCENSE SCpA Divisione LUNET Lucca Centro Servizi per l Economia. Società Consortile per Azioni Guida Antispam Sommario Come funziona il servizio Antispam adottato da LUNET... 2 Come modificare le opzioni dell'antispam... 2 Cos'è una Lista bianca e come si crea... 3 Cos'è una Lista nera e come si

Dettagli

AWN ArchiWorld Network. Manuale generale del sistema di posta elettronica. Manuale generale del sistema di posta elettronica

AWN ArchiWorld Network. Manuale generale del sistema di posta elettronica. Manuale generale del sistema di posta elettronica Pag. 1 / 37 AWN Manuale generale del sistema di posta elettronica INDICE Caratteristiche del nuovo sistema di posta... 2 Registrazione di un account... 2 Modifica dei propri dati... 3 Recuperare la propria

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DURC CLIENT PEC E FIRMA DIGITALE

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DURC CLIENT PEC E FIRMA DIGITALE Pag.1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DURC CLIENT PEC E FIRMA DIGITALE Premessa La Cassa Edile può decidere se utilizzare o meno l invio dei DURC via PEC. Al momento dell installazione DURC Client è configurato

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

Appendice 1 : configurazione di alcuni Client di Posta (P.Restelli) Rho, Luglio 07, 2006 CORSI ON-LINE. La nuova Posta Elettronica IMAP del C.S.B.N.O.

Appendice 1 : configurazione di alcuni Client di Posta (P.Restelli) Rho, Luglio 07, 2006 CORSI ON-LINE. La nuova Posta Elettronica IMAP del C.S.B.N.O. Rho, Luglio 07, 2006 CORSI ON-LINE La nuova Posta Elettronica IMAP del C.S.B.N.O. di Restelli Paolo Appendice 1 : configurazione di alcuni Client di Posta (P.Restelli) 1. SETTAGGI GENERALI CLIENT DI POSTA

Dettagli

Guida di Pro Spam Remove

Guida di Pro Spam Remove Guida di Pro Spam Remove 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) FILTRO 5) ARCHIVIO E-MAIL 6) NOTE CONCLUSIVE 1) SOMMARIO Pro Spam Remove è un software che si occupa di bloccare tutto lo

Dettagli

COME CONFIGURARE UN CLIENT DI POSTA

COME CONFIGURARE UN CLIENT DI POSTA COME CONFIGURARE UN CLIENT DI POSTA Il titolare può accedere al sistema attraverso i più comuni client di posta quali, Outlook Express, Outlook, Thunderbird, Eudora, etc. Al momento dell Attivazione della

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario.

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario. Manuale dell utente Da oggi con TuaMail puoi avere la tua casella mail sempre con te, sul tuo videofonino 3. Potrai leggere la tua posta, scrivere mail ai tuoi contatti della rubrica e visualizzare gli

Dettagli

Accesso al Web Client Zimbra

Accesso al Web Client Zimbra Zimbra è il nuovo programma di posta elettronica dell Unione Terred Acqua Accesso al Web Client Zimbra https://webmail.terredacqua.net il nome utente deve essere scritto per esteso, compreso il dominio

Dettagli

PANNELLO DI CONTROLLO

PANNELLO DI CONTROLLO PANNELLO DI CONTROLLO DELLA POSTA ELETTRONICA GUIDA RAPIDA PER L UTILIZZO DI PANNELLO DI CONTROLLO DELLA POSTA ELETTRONICA INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. BENVENUTO 2. PANNELLO DI CONTROLLO DELLA POSTA ELETTRONICA

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Elenco delle Istruzioni: 1- Download del Software PEC Mailer 2- Installazione del Software PEC Mailer 3- Registrazione del Software

Dettagli

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1 G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O A T I C _W E B Rev. 2.1 1 1. ISCRIZIONE Le modalità di iscrizione sono due: Iscrizione volontaria Iscrizione su invito del Moderatore

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Posta Elettronica con Microsoft Outlook Express II

Posta Elettronica con Microsoft Outlook Express II Posta Elettronica con Microsoft Outlook Express - II Posta Elettronica con Microsoft Outlook Express II 1. Avvio di MS Outlook Express 2. Ricezione di messaggi di posta 3. Invio di messaggi di posta 4.

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida all accesso a SIRECO Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 3 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base... 3 2. Registrazione di un Responsabile...

Dettagli

Manuale operatore per l utilizzo dell utente di dominio

Manuale operatore per l utilizzo dell utente di dominio Manuale operatore per l utilizzo dell utente di dominio Sommario Manuale operatore per l utilizzo dell utente di dominio... 1 1. Account personale di dominio... 2 2. Account generico di dominio... 2 3.

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Tecnologie Informatiche service Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Neth Service è un sistema veloce, affidabile e potente per risolvere ogni necessità di comunicazione. Collega la rete Aziendale

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Guida di Pro PC Secure

Guida di Pro PC Secure 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 1) SOMMARIO Guida di Pro PC Secure Pro PC Secure è un programma che si occupa della protezione dagli attacchi provenienti

Dettagli

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Sommario Installazione dell'aggiornamento... 2 Download...2 Installazione...2 Modulo RGT - Utilizzo e Funzioni... 7 Dati Generali...9 Testatore...10 Atto...12 Atto Di Riferimento...13

Dettagli

WebMail: Manuale per l'utente

WebMail: Manuale per l'utente WebMail: Manuale per l'utente Indice generale Introduzione...4 Login alla webmail...5 Leggere e gestire i messaggi di posta...6 Scrivere un messaggio di posta...16 Altre funzioni...22 Rubrica...22 Impostazioni...32

Dettagli

APPUNTI SULLA POSTA ELETTRONICA

APPUNTI SULLA POSTA ELETTRONICA APPUNTI SULLA POSTA ELETTRONICA INTRODUZIONE... 1 STRUTTURA DI UN INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA... 4 PRINCIPALI FUNZIONI DELLA POSTA ELETTRONICA... 6 APPLICAZIONI AVANZATE... 11 Introduzione La posta

Dettagli

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D C O N F I G U R A R E L A M A I L 1) Aperto il programma, cliccare su strumenti > impostazioni account. 2) Si

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi 1 Indice 1 Configurazione del Centralino-Numero di Servizio...3 1.1 A. Servizio Cortesia e Gestione Code...5 1.2

Dettagli

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express.

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express. Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express. 1/22 1 INTRODUZIONE....3 2 AVVIO DI OUTLOOK EXPRESS...3 3 CREAZIONE DI UN NUOVO ACCOUNT...5 4 IMPOSTAZIONI AVANZATE...13 5 INVIA/RICEVI....16

Dettagli

Accesso e-mail tramite Internet

Accesso e-mail tramite Internet IDENTIFICATIVO VERSIONE Ed.01 Rev.B/29-07-2005 ATTENZIONE I documenti sono disponibili in copia magnetica originale sul Server della rete interna. Ogni copia cartacea si ritiene copia non controllata.

Dettagli

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook 2003.

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook 2003. Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook 2003. 1/17 1 INTRODUZIONE....3 2 CREAZIONE DI UN NUOVO ACCOUNT...3 3 IMPOSTAZIONI AVANZATE...8 4 INVIA/RICEVI....14 4.1 Ricevuta di Accettazione...15

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08.

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08. VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08.2011 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE...

Dettagli

www.renatopatrignani.it 1

www.renatopatrignani.it 1 APRIRE UN PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA MODIFICARE IL TIPO DI VISUALIZZAZIONE LEGGERE UN CHIUDERE IL PROGRAMMA ESERCITAZIONI Outlook Express, il programma più diffuso per la gestione della posta elettronica,

Dettagli

Modulo Antivirus per Petra 3.3. Guida Utente

Modulo Antivirus per Petra 3.3. Guida Utente Modulo Antivirus per Petra 3.3 Guida Utente Modulo Antivirus per Petra 3.3: Guida Utente Copyright 1996, 2005 Link s.r.l. (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata,

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Indice Indice Guida all attivazione del servizio centralino 3 A. Applicazione Centralino su PC 5 B. Gruppo Operatori 9 Gestione all attivazione dei servizi internet

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

POSTA ELETTRONICA Per ricevere ed inviare posta occorrono:

POSTA ELETTRONICA Per ricevere ed inviare posta occorrono: Outlook parte 1 POSTA ELETTRONICA La posta elettronica è un innovazione utilissima offerta da Internet. E possibile infatti al costo di una telefonata urbana (cioè del collegamento telefonico al nostro

Dettagli

Procedura per attivazione PEC studi professionali

Procedura per attivazione PEC studi professionali Procedura per attivazione PEC studi professionali Si ricorda il D.Legge D.L. 185 del 29/11/2008 (art. 16 comma 6) prevede che le imprese costituite in forma societaria debbano dotarsi di una casella PEC

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida alle funzioni del modulo Redattore 1 di 157 Corte Dei Conti Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 5 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base...

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DEL FORTIMAIL COME GESTIRE IL BLOCCO DELLE MAIL INDESIDERATE. Documentazione. Revisione:

GUIDA ALL UTILIZZO DEL FORTIMAIL COME GESTIRE IL BLOCCO DELLE MAIL INDESIDERATE. Documentazione. Revisione: 1 Giornalmente, o con frequenza a vostra scelta, nella casella postale vi verrà recapitato un report con l elenco delle mail che sono state bloccate dai nostri filtri antispam, simile a questo: Non sempre

Dettagli

ARCHIVIA PLUS: ARCHIPROTO PEC

ARCHIVIA PLUS: ARCHIPROTO PEC ARCHIVIA PLUS: ARCHIPROTO PEC Istruzioni per la configurazione e l utilizzo del modulo di protocollazione PEC Versione n. 2012.05.25 Data : 25/05/2012 Redatto da: Veronica Gimignani Luca Mattioli Approvato

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta. Configurazione Account di posta dell Università di Ferrara con il Eudora email Eudora email può

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

L amministratore di dominio

L amministratore di dominio L amministratore di dominio Netbuilder consente ai suoi clienti di gestire autonomamente le caselle del proprio dominio nel rispetto dei vincoli contrattuali. Ciò è reso possibile dall esistenza di un

Dettagli

Installazione SQL Server 2005 Express Edition

Installazione SQL Server 2005 Express Edition Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6S4ALG7637 Data ultima modifica 25/08/2010 Prodotto Tutti Modulo Tutti Oggetto Installazione SQL Server 2005 Express Edition In giallo sono evidenziate le modifiche/integrazioni

Dettagli

test di tipo teorico e pratico relativo a questo modulo.

test di tipo teorico e pratico relativo a questo modulo. 0RGXOR±1DYLJD]LRQHZHEHFRPXQLFD]LRQH Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 7, 1DYLJD]LRQHZHEHFRPXQLFD]LRQH, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico e pratico relativo a questo modulo. 6FRSLGHOPRGXOR

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

[ runny.it caselle fornite da emmebox.net]

[ runny.it caselle fornite da emmebox.net] Come utilizzare le caselle runny.it con Outlook Express Outlook Express è uno dei programmi di posta elettronica più utilizzati, su tutti i computer che utilizzano Windows è già presente, pronto per essere

Dettagli

Internet Posta Elettronica

Internet Posta Elettronica Progetto IUVARE Codice progetto CIP: 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0299 Corso Operatore/trice socio assistenziale MODULO "INFORMATICA DI BASE" Docente: Arch. Tommaso Campanile Internet Posta Elettronica

Dettagli

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla Thunderbird.

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla Thunderbird. Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla Thunderbird. 1/18 1 INTRODUZIONE...3 2 AVVIO DI MOZILLA THUNDERBIRD E CREAZIONE NUOVO ACCOUNT....3 3 IMPOSTAZIONI AVANZATE...12 4 SCARICA POSTA....14

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Manuale Amministratore Legalmail Enterprise. Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise

Manuale Amministratore Legalmail Enterprise. Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise Manuale Amministratore Legalmail Enterprise Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise Pagina 2 di 16 Manuale Amministratore Legalmail Enterprise Introduzione a Legalmail Enterprise...3

Dettagli

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura Tecnologie Informatiche security Rete Aziendale Sicura Neth Security è un sistema veloce, affidabile e potente per la gestione della sicurezza aziendale, la protezione della rete, l accesso a siti indesiderati

Dettagli

SISM Sistema Informativo Salute Mentale

SISM Sistema Informativo Salute Mentale SISM Sistema Informativo Salute Mentale Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 12/01/2012 NSIS_SSW.MSW_PREVSAN_SISM_MTR_Registrazione.doc Pagina 1 di 25 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

INFN Sezione di Perugia Servizio di Calcolo e Reti Fabrizio Gentile Enrico Becchetti

INFN Sezione di Perugia Servizio di Calcolo e Reti Fabrizio Gentile Enrico Becchetti INFN Sezione di Perugia Servizio di Calcolo e Reti Fabrizio Gentile Enrico Becchetti Configurazione del client per l uso dei nuovi sistemi di posta Introduzione; p. 2 Server SMTP; p. 2 Server IMAP/POP;

Dettagli

PANNELLO DI CONTROLLO

PANNELLO DI CONTROLLO GUIDA RAPIDA PER L UTILIZZO DEL PANNELLO DI CONTROLLO DELLA POSTA ELETTRONICA INDICE DEGLI ARGOMENTI Pag. 1. BENVENUTO 2 2. PANNELLO DI CONTROLLO DELLA POSTA ELETTRONICA 3 2.1. LOGIN 3 3. GESTIONE DEL

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Manuale configurazione caselle di posta elettronica HME Standard

Manuale configurazione caselle di posta elettronica HME Standard Manuale configurazione caselle di posta elettronica HME Standard Elenco caselle attive per il dominio @dominio.it casella1@dominio.it casella2@dominio.it casella3@dominio.it Password1 Password2 Password3

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0 Pagina I EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0 Modulo 7 Navigazione web e comunicazione Il seguente Syllabus è relativo 7, Navigazione web e comunicazione, e fornisce i fondamenti per

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA. Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA

Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA. Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA e Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 10 Data aggiornamento: 14/09/2012 Pagina 1 (25) Sommario 1. Il sistema di inoltro telematico delle

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec

Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec Indipendentemente dalla possibilità per gli Iscritti di attivare la PEC con un qualsiasi gestore accreditato dal Governo il cui elenco

Dettagli

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express In questa guida viene spiegato come creare un account di posta elettronica certificata per gli utenti che hanno acquistato il servizio offerto da puntozeri.it

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla.

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla. Manuale per la configurazione di un account di PEC in Mozilla. 1/21 AVVIO DI MOZILLA E CREAZIONE NUOVO ACCOUNT. 3 IMPOSTAZIONI AVANZATE. 12 SCARICA MESSAGGI. 15 APERTURA DI UN MESSAGGIO DI PEC. 15 RICEVUTA

Dettagli

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati MANUALE UTENTE Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati INDICE ACCESSO AL SERVIZIO... 3 GESTIONE DESTINATARI... 4 Aggiungere destinatari singoli... 5 Importazione utenti...

Dettagli

Come rappresentato nello schema precedente Onyx Systems Messaging Security Suite è una soluzione di spam e virus filtering sever side, quindi basata

Come rappresentato nello schema precedente Onyx Systems Messaging Security Suite è una soluzione di spam e virus filtering sever side, quindi basata COME FUNZIONA *Per attivare il servizio di spam e virus filtering è necessario modificare il record MX (mail exchange) del dominio del cliente in modo che tutti i messaggi indirizzati a casella@dominiocliente.it

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

AGGIORNAMENTO Versione 1.3.0 Versione 4.0.0

AGGIORNAMENTO Versione 1.3.0 Versione 4.0.0 Tek Service S.r.l. S o f t w a r e & C o n s u l e n z a Via Garbini, 15-37135 Verona Tel. 045.581031 Fax. 045.581031 Partita iva e cod.fiscale 02831920232 www.tekservice.it e-mail: tekservice@tekservice.it

Dettagli

Manuale ANTISPAM CDLAN. MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 CODICE REVISIONE DATA DESCRIZIONE N. PAG.

Manuale ANTISPAM CDLAN. MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 CODICE REVISIONE DATA DESCRIZIONE N. PAG. Manuale ANTISPAM CDLAN MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 SOMMARIO Introduzione 3 Come Accedere 4 Liste Messaggi 5 Liste Bianche e Nere 7 Impostazioni 8 Statistiche 9 MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010

Dettagli

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010 BavInAzienda Manuale di Attivazione Edizione Maggio 2010 Manuale Attivazione BavInAzienda - Maggio 2010 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione

Dettagli

Piazza Vinci, 78-00139 Roma Tel. +39 347.301.78.14 Fax +39 06.878.599.211 info@etabetaweb.it www.etabetaweb.it. manuale utente Versione 1.

Piazza Vinci, 78-00139 Roma Tel. +39 347.301.78.14 Fax +39 06.878.599.211 info@etabetaweb.it www.etabetaweb.it. manuale utente Versione 1. Piazza Vinci, 78-00139 Roma Tel. +39 347.301.78.14 Fax +39 06.878.599.211 info@etabetaweb.it www.etabetaweb.it OPENm@il manuale utente Versione 1.2 INDICE INDICE 2 1. INDIRIZZI PRINCIPALI 3 1. MENU PRINCIPALE

Dettagli

Configurazione account di posta elettronica certificata per Microsoft Outlook Express

Configurazione account di posta elettronica certificata per Microsoft Outlook Express Comprapec.it vi guida nella creazione e configurazione del Vostro account di tipo nome.cognome@pec.azienda.it Client di posta: Microsoft Outlook Express Quando il vostro fornitore avrà attivato la casella

Dettagli

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1)

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) Pag. 1 GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) INTRODUZIONE DURC Client fornisce le funzionalità complete per gestire l attivazione delle caselle PEC alle Imprese, dalla richiesta di apertura

Dettagli

Manuale Intesa. Guida all apertura di un ticket di assistenza online

Manuale Intesa. Guida all apertura di un ticket di assistenza online Manuale Intesa Guida all apertura di un ticket di assistenza online 1 Indice Manuale Intesa L applicativo IBM - Intesa... 3 Accesso all applicativo... 3 Request Management Creare una nuova Request... 4

Dettagli

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI DI PROTOCOLLO

Dettagli

6.3 E-MAIL: Invio Estratto Conto, Recupero Crediti e Rubrica

6.3 E-MAIL: Invio Estratto Conto, Recupero Crediti e Rubrica Bollettino 5.0.1H4-23 6.3 E-MAIL: Invio Estratto Conto, Recupero Crediti e Rubrica E disponibile una nuova gestione dell invio e-mail per le funzioni: - Rubrica - Stampa Estratto Conto - Recupero Crediti.

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione semplificata del servizio PEC di TI Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argoment nti 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche

Dettagli

NGM Area Privè Summary

NGM Area Privè Summary Area Privè Summary Installazione e accesso... 3 Foto... 4 Video... 4 Messaggi... 5 Contatti privati... 5 Registro chiamate... 8 Dati personali... 8 Tentativi di accesso... 9 Impostazioni... 9 Ripristino

Dettagli

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente CERTIFICATI DIGITALI Procedure di installazione, rimozione, archiviazione Manuale Utente versione 1.0 pag. 1 pag. 2 di30 Sommario CERTIFICATI DIGITALI...1 Manuale Utente...1 Sommario...2 Introduzione...3

Dettagli

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1 Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO Versione 1 Marzo 2014 1 INDICE GENERALE 1.0 Panoramica della sequenza dei lavori... 3 2.0 Spiegazione dei pulsanti operativi della pagina iniziale (cruscotto)... 8 3.0

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli