3IDEE BUSINESS EFFICIENCY SOLUZIONI PER IL BENESSERE AZIENDALE. Risk Management Per gestire le future crisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3IDEE BUSINESS EFFICIENCY SOLUZIONI PER IL BENESSERE AZIENDALE. Risk Management Per gestire le future crisi"

Transcript

1 Facility Management Verso la massima effi cienza UNO SPECIALE REALIZZATO DA MEDIAPLANET Business Intelligence Le strategie per migliorare il proprio business Risk Management Per gestire le future crisi BUSINESS No.1 / Sett. 11 EFFICIENCY 3IDEE PER APPROFONDIRE SOLUZIONI PER IL BENESSERE AZIENDALE I.P.

2 2 BUSINESS EFFICIENCY UNO SPECIALE REALIZZATO DA MEDIAPLANET EDITORIALE Il mondo del lavoro corre in fretta. Per questo serve coordinare i processi all interno di un azienda, verso la massima efficienza Effi cienza: la parola d ordine è Facility Management Aiutare a rendere più veloce il mondo del lavoro. Il ruolo del Facility Management, in una prima definizione, è questo. La questione, in realtà, è molto più complessa. A spiegarla meglio è Mariantonietta Lisena, Direttore Generale di IFMA Italia (International Facility Management Association), capitolo italiano dell associazione no profit fondata nel 1980 negli USA per favorire il Facility Management (FM) Cos è il Facility Management. È la gestione del patrimonio immobiliare strumentale e dei servizi a supporto di un azienda. Si tratta del processo di progettazione, implementazione e controllo attraverso cui le facility (gli edifici e i servizi necessari a supportare e facilitare l attività di un azienda) vengono individuate ed erogate per mantenere i livelli di servizio in grado di soddisfare le esigenze aziendali, creando un ambiente di lavoro di qualità con una spesa il più possibile contenuta. Il ruolo del Facility Manager Si tratta di quel professionista che ricopre diversi compiti nell azienda: dall attività relazionale e gestionale (stabilire le strategie e le politiche di gestione delle facility e la definizione delle necessità dell azienda) all attività di gestione economico finanziaria (previsioni di spesa, gestione del budget) e al controllo (analisi dei risultati della gestione). Il Facility Manager si occupa di rendere una situazione lavorativa efficiente e piacevole. È una figura complessa, con competenze che vanno dalla capacità di negoziare sempre, al marketing e alla comprensione delle esigenze di un azienda. Il Facility Manager si occupa di rendere una situazione lavorativa effi ciente e piacevole. Mariantonietta Lisena, Direttore Generale di IFMA (International Facility Management Association) Settori di applicazione del FM Il FM si può applicare, a tutti i settori, da quello bancario a quello alimentare. Più i settori e le aziende sono veloci, più questa disciplina riesce a essere applicata. Non viene utilizzata in maniera ottimale, in Italia, nel settore della pubblica amministrazione, al contrario di ciò che accade in America. I parametri dell efficienza di un azienda. Si può applicare il concetto di efficienza alle aziende che hanno un sistema di facility efficiente. E per questo non basta fare controlli a tappeto: occorre tutto un sistema che va dallo stabilire le priorità e un sistema di gestione, alla capacità di indagare quali sono i veri bisogni del mio cliente/collega. Una volta che ho reso efficiente tutto, anche il FM risulta efficiente e quindi anche la mia azienda. Non si tratta certo della panacea di tutti i mali, ma di un processo che guarda a tutti i settori. IN EVIDENZA PAGINA 04 Antonello Aurigemma Assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale. Sul fronte del Facility Management abbiamo individuato una serie di rapporti per stabile un canale comunicativo diretto che consente all utente di essere portato a conoscenza dei vari collegamenti. We make our readers succeed! BUSINESS EFFICENCY, PRIMA EDIZIONE, SETTEMBRE 2011 Managing Director: GInevra De Fassi Editorial Manager: Gianluca Cò Designer: Daniela Borraccino Project Manager: Monica Pesaresi Telefono: Stampa: RDS WEBPRINTING Contatti Mediaplanet: Telefono: Fax: Car Sharing: una scelta vincente a Roma Il 2010 ha sancito il successo del Car Sharing a Roma. I numeri parlano chiaro: con clienti, 106 vetture e 64 parcheggi, il servizio gestito dall Agenzia per la Mobilità ha più che raddoppiato l offerta sul territorio rispetto al Alcuni si staranno forse domandando di cosa si tratti. E presto detto. Per Car Sharing s intende un servizio che permette di utilizzare un automobile su prenotazione, pagando in ragione dell uso fatto, dopo averla prelevata da uno dei parcheggi cittadini dedicati (magari localizzato proprio nelle vicinanze della propria abitazione) e riportata allo stesso dopo l uso. Il 2010 ha confermato, a Roma, la natura del Car Sharing come servizio utile e, cosa altrettanto importante, apprezzato dai cittadini. Secondo in indagine IPR Marketing , infatti, il 63% degli utenti ha dichiarato di aver rinunciato ad un auto o all acquisto di un altra vettura di famiglia. Questo significa, secondo uno studio dell Università La Sapienza di Roma-DICEA, una riduzione di circa 12 vetture private per ogni auto Car Sharing in circolazione (e quindi, per il 2010, oltre mille automobili in meno circolanti nell area urbana), minore spazio occupato nei parcheggi e un risparmio annuale di circa il 64% di CO, il 46% di NOx e il 49% di PM. A Roma, dal 2008 al 2010, le corse effettuate sono praticamente triplicate e l ammontare annuo dei chilometri percorsi è quasi raddoppiato. Inoltre, il numero dei parcheggi è più che raddoppiato, passando da 25 a 64. Il 13 settembre si è svolta a Milano la conferenza degli assessori sul tema del car sharing promossa da Ics (Iniziativa Car Sharing, la struttura creata dal Ministero dell Ambiente nel 2000 per sviluppare il Car Sharing in Italia), durante la quale sono stati riconosciuti il lavoro svolto dall amministrazione capitolina e il ruolo trainante ricoperto dalla città su questo tema. Il successo dell iniziativa ha portato al via libera del bando di gara per il potenziamento e il rilancio del Car Sharing a Roma, dopo l ok del VII Dipartimento di Roma Capitale: una gara del valore di 10 milioni di euro, che porterà ad un incremento di veicoli pari a 50 l anno per il prossimo quadriennio (di cui 10 elettrici) con una espansione di almeno dieci posti auto in ogni municipio nei prossimi 2 anni. La gara si chiuderà il 10 ottobre ed entro la fine di dicembre sarà aggiudicata; la firma del contratto, espletati tutti i passaggi previsti e a meno di imprevisti, è prevista per il mese di febbraio Per iscrizioni: collegarsi al sito e seguire le istruzioni disponibili sotto il menù come iscriversi. Dopo l iscrizione e la ricezione della smart card, per prenotare una vettura, sull home page del sito basta cliccare sul menù prenota o, con un sovrapprezzo di 50 cent, chiamare per la prenotazione il call center nazionale al n

3 UNO SPECIALE REALIZZATO DA MEDIAPLANET NEWS Business Intelligence: obiettivi in prima linea 1IDEA BU S I N E S S EFFICIENCY 3 3 Domanda: Qual è la funzione della Business Intelligence (BI)? Risposta: Serve a incrementare le performance di un azienda, defi nendo obiettivi e tracciando quadri di situazioni passate e presenti e scenari futuri Cos è la Business Intelligence Si tratta di un insieme di attività di controllo e decisione che supportano le imprese a definire gli obiettivi economico/finanziari e di mercato da conseguire. I sistemi di BI aiutano anche il management a tener sotto controllo gli obiettivi e, nel farlo, si orientano su tre orizzonti temporali: passato, presente e futuro. Diverse le tipologie di software usate, tra cui quelli delle maggiori multinazionali del software. Molteplici anche le aree di applicazione: si va dal controllo di gestione all area marketing, dall area della produzione a quella delle risorse umane, dalla supply chain alla gestione del rischio. PAOLO PASINI Direttore Osservatorio Business Intelligence, SDA Bocconi School of Management. L Osservatorio della BI-SDA Bocconi (OBI) L OBI, nato quattro anni fa, si presenta come punto di arrivo e di ripartenza di una serie di attività avviate attraverso il lavoro con le imprese e i software vendor specializzati nella BI. L obiettivo è tenere sotto controllo a livello italiano le pratiche di BI e sviluppare modelli di pianificazione, sviluppo e adozione di questi sistemi. Per farlo, porta avanti ricerche quantitative o lavora con le imprese, per studiarne pratiche, risultati e definire linee guida di miglioramento della BI. Spesso sono specifiche imprese a chiedere all OBI di fare indagini e valutazioni per definire piani di investimento e sviluppo della BI. Di recente è stato sviluppato un modello pragmatico utile per l assessment e la definizione delle linee guida future: il BI Maturity Model, che analizza e sviluppa tutti i fattori che costituiscono la BI Governance nelle imprese. La ricerca Quattro i filoni finora attivati: il primo, quantitativo, si è occupato dello stato dell arte della BI nelle imprese italiane; il secondo è stato qualitativo, con l obiettivo di evidenziare le pratiche usate all interno delle due famiglie professionali identificate come le maggiori utilizzatrici di soluzioni di BI nelle imprese: Marketing & Sales e Amministrazione Finanza e Controllo. Il terzo filone si è occupato del passaggio dalla fase della BI basata su reporting e analisi ad una fase più basata su sistemi decisionali e ha indagato la nascita della Social Web Analysis. Il quarto si sta focalizzando sulle pratiche di BI nelle medie imprese familiari italiane e sulla definizione dei modelli di sviluppo delle BI Analytics in medio-grandi imprese italiane ed europee. MICHELA CANTARELLA IN NUMERI Business Intelligence 1 Insieme di attività di controllo e decisione che supportano le imprese a definire obiettivi economico/finanziari e di mercato da conseguire. OBI 2 Osservatorio Business Intelligence. L obiettivo è tenere sotto controllo a livello italiano le pratiche di BI e sviluppare modelli di pianificazione, sviluppo e adozione di questi sistemi. Marketing 3 Una delle aree, insieme a quelle di produzione, risorse umane, supply chain e gestione del rischio, cui i sistemi di BI si applicano. Soluzioni per l industria Rendere profittevole la risorsa informazione: è questa la missione di Dialog Sistemi, azienda attiva dal 1991, che si è affermata come società di consulenza per il controllo di gestione, specializzata nella progettazione di sistemi di monitoraggio e governo del business e produttrice di software nel settore del Business Performance Management e del Data WareHousing dal L azienda, che opera nei settori dell Industria e della Distribuzione, si avvale anche di partnership tecnologiche con le più importanti realtà del mercato IT e di una rete di partner per sviluppare e proporre soluzioni innovative, usando strumenti di trasformazione dati e modellazione della suite E³, fruiti con gli strumenti della Business Intelligence. Il tutto, per migliorare il business attraverso l uso della tecnologia. L analisi dei soli aspetti finanziari, infatti, si è dimostrata una condizione non sufficiente a fornire strumenti utili per rilevare l andamento delle performance operative. Col tempo, si è sempre più affermata l idea di dover disporre di soluzioni che allarghino l area di focus su cui applicarle e consentano la misurazione delle performace operative oltre a quelle economico finanziarie. I fattori di innovazione, qualità del servizio, produttività e capitale umano (elementi sempre più connessi fra loro per il perseguimento degli obiettivi dell azienda) spingono i Responsabili di Funzioni e Business Unit a chiedere soluzioni specifiche per controllare i risultati dei processi aziendali, analizzare l andamento della redditività e il controllo dei costi di prodotto. In parole più semplici, i sistemi di Performance Management garantiscono la disponibilità di un efficace sistema di controllo del proprio business, che consenta una visione esaustiva dei principali fattori di successo e aiuti a mettere in atto le proprie politiche commerciali e operative. Dialog Sistemi aiuta i clienti a porsi sul mercato in modo competitivo, trasformando il patrimonio informativo in reale valore aggiunto e affianca i partner clienti durante tutto il ciclo di vita del prodotto, favorendo anche l autonomia e la crescita delle persone. Per farlo, è arrivata alla creazione di una piattaforma, la cosiddetta Suite E³, che comprende una serie di soluzioni applicative analitiche pronte per l uso, dedicate alle principali aree d interesse delle aziende: dal controllo di gestione economico patrimoniale e finanziario al calcolo del costo per prodotto, dall efficienza delle risorse umane alle simulazioni d impatto delle politiche aziendali. Il modulo della E³ favorisce la gestione del processo previsionale e di controllo per i singoli ambiti e consente lo sviluppo e l integrazione dei diversi budget in un processo di budget integrato. Permette, inoltre, di configurare anche modelli di simulazione utili per decisioni sulle politiche aziendali. La funzione e il ruolo del controllo di gestione stanno diventando sempre più strategici dal momento che devono supportare con strumenti e informazioni specifiche utenti di diversi livelli e funzioni aziendali. Questo implica la creazione di modelli di analisi specializzati e flessibili, in grado di adattarsi al cambiamento delle necessità degli utenti. Da qui si rileva la necessità di strumenti e interfacce utente che permettano al controller di adattare in autonomia i modelli in uso. Queste esigenze fanno sì che i sistemi si concretizzino e sviluppino attraverso il trattamento e l integrazione di dati provenienti da diverse fonti in un unico repository. Il tutto, per garantire la coerenza e l omogeneità delle informazioni attraverso un approccio che coinvolge sia il livello strategico che quello operativo.

4 4 BUSINESS EFFICIENCY UNO SPECIALE REALIZZATO DA MEDIAPLANET NEWS 2IDEA SOLUZIONI DI BUSINESS PERFORMANCE MADE IN ITALY Francesco Fantuzzi, Amministratore Delegato di Dialog Sistemi Mobilità sostenibile, Andiamo avanti così Siamo molto soddisfatti degli ottimi risultati conseguiti. L Assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, non usa mezzi termini quando gli si chiede un commento sul Car Sharing. In 3 anni, infatti, sono raddoppiati i km percorsi e il numero di clienti che hanno scelto di usufruire del servizio. E andremo avanti così ha commentato l Assessore incrementando la flotta di autovetture, il numero di auto elettriche ed euro 5, estendendo il servizio anche alle zone più periferiche e ai municipi che confinano con le ZTL. ANTONELLO AURIGEMMA Assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale. In programma, dopo il convegno fra assessori sul tema del car sharing tenutosi a Milano il 13 settembre e promosso da Ics, c è anche la volontà di creare una tessera riconoscibile per far sì che anche i non-romani possano prenotare il servizio: il tutto a vantaggio della mobilità e dell abbattimento delle polveri sottili. Abbiamo acquistato a giugno 160 autobus E5, che sono andati a sostituire i veicoli datati, e ne acquisteremo altri 160 entro la fine dell anno per sostituire tutta la flotta Roma TPL ha continuato Aurigemma Inoltre con l inaugurazione delle nuove FOCUS Car Sharing: servizio che permette di usare un auto su prenotazione pagando in ragione dell uso fatto. Bando di gara per il potenziamento del car sharing: la gara si chiuderà il 10 ottobre ed entro la fine di dicembre sarà aggiudicata. metropolitane B1 e C, andremo a realizzare una vera e propria rivisitazione del trasporto su gomma. Con queste due nuove linee si avranno centinaia di autobus in meno senza andare a discapito del trasporto pubblico. Il tutto nel quadro della mobilità sostenibile, che va dal car e dal bike sharing ai mezzi elettrici e alternativi. Un quadro complicato da gestire considerati, appunto, i numeri e dal quale il concetto di Facility Management non si può scindere. Quali sono in quest ottica le strategie messe in atto, sul tema dell efficienza? Sul Linee B1 e C: nuove linee della metropolitana che dovranno essere inaugurate a Roma. 160: glia utobus acquistati e da acquistare per sostiutire la flotta Roma TPL. Mobilità sostenibile: sistema di mobilità che mira a diminuire gli impatti ambientali. car sharing, bike sharing, mezzi elettrici e alternativi ne fanno parte. FOTO: ISTOCKPHOTO fronte del Facility Management ha spiegato l Assessore Aurigemma abbiamo individuato una serie di rapporti con le utenze e le persone che ci scrivono per stabilire un canale comunicativo diretto che consente all utente di essere portato a conoscenza dei vari collegamenti. Si tratta di una comunicazione ad ampio raggio che comprende il sito di Roma Capitale e l infomobility delle stazioni, dei capolinea degli autobus e i display della linea metro. Possiamo parlare di un quadro a tutto tondo che va a inserirsi nell ottica dell efficienza anche per quanto riguarda il Business? Certamente ha concluso Antonello Aurigemma L appuntamento è a inizio novembre a Roma per confrontarci con le autorità del Governo nazionale e cercare di coinvolgere i produttori di automobili, in modo da avere un sempre maggior numero di mezzi a emissioni zero. MICHELA CANTARELLA In 20 anni di attività Dialog Sistemi ha realizzato una serie di modelli di controllo capaci di interpretare la realtà di vari business, traducendoli in soluzioni pronte all uso, a guida utente e capaci di una lettura dell azienda a 360. In cosa consistono le soluzioni che proponete? In modelli di dati preconfigurati legati a singole aree aziendali integrate fra loro, per governare le diverse variabili che concorrono al risultato aziendale, dalle finanziarie alle operative, con caratteristiche e funzionalità per adattare nel tempo le soluzioni all evoluzione del business. In questo anticipando le tendenze in atto rilevate dalle maggiori società di ricerca I.T. I modelli sono stati sviluppati sulla piattaforma Suite E3: quali i fattori di successo? Il fatto che si opera con un prodotto finito semilavorato. Proponiamo soluzioni con costi e tempi contenuti per implementare un azienda, contando inoltre su una tecnologia evoluta per il trattamento e trasformazione dei dati nonché di adattamento delle regole e contenuti di controllo. Che benefici ne conseguono? Parliamo di benefici sia in termini di riduzione di costi di sviluppo e manutenzione dell I.T. che economici, misurabili nell ambito dell efficienza e della redditività aziendale; ciò è possibile grazie a soluzioni parametrizzabili e flessibili, semplici da usare e fruire, che consentono ai key user di far evolvere autonomamente modelli di analisi e decisione, senza aprire cantieri infiniti.

5 BU S I N E S S EFFICIENCY FM e Efficienza energetica, UNO SPECIALE REALIZZATO il 1 passo DA MEDIAPLANET verso la sostenibilità 5 L agenzia internazionale per l energia (IEA) delinea il percorso di crescita della domanda che supererà nel 2035 le tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep) con un incremento, rispetto al 2010, del 16% nel 2020 e del 36% nel L IEA scrive nel suo World Energy Outlook 2010 Il quadro energetico mondiale all orizzonte 2035 dipende in modo cruciale dall azione politica dei governi e dal modo in cui questa azione influenzerà la tecnologia, il prezzo dei servizi energetici e il comportamento dei consumatori finali. In un contesto come quello attuale con una domanda di energia crescente e la forte spinta verso la sostenibilità ambientale l efficienza energetica diventa un obiettivo primario per ogni azienda. E quando si parla di efficienza energetica si intende la capacità di un sistema (impianto, edificio, azienda, ecc.) di sfruttare al meglio l energia per ottenere il risultato voluto. A parità di risultato, minori sono i consumi migliore è l efficienza energetica. In questo quadro si inserisce il Sustainable Facility Management ovvero di gestione di edifici e servizi di supporto al business aziendale orientata all efficienza e alla salvaguardia ambientale in perfetto accordo con la mission del gruppo di Cofely offrire servizi e soluzioni integrate per contribuire allo sviluppo sostenibile, attraverso la riduzione dei consumi energetici e dell impatto Cofely Italia: i numeri ambientale. Cofely Italia, Gruppo GDF SUEZ, si occupa attraverso la sua Divisione FM di tutta l area gestionaleoperativa del FM lasciando al cliente la possibilità di concentrarsi sulle proprie core competence. I servizi gestiti comprendono l intera area di applicazione del Facility Management passando dall edificio, all organizzazione dello spazio e a tutti i servizi alle persone. Il primo passo è sempre l analisi: dei consumi, dei comportamenti umani, delle esigenze aziendali sia a livello di Top Management, sia a livello operativo. Da qui uno studio di fattibilità per valutare le potenzialità di risparmio e, infine, una proposta di reengineering e di saving per i nostri clienti o potenziali clienti. Il servizio di energy management è fortemente legato al contesto gestionale degli immobili e si inserisce durante l attività di presa in carico degli impianti tecnologici per proseguire durante tutta la gestione a regime. I sistemi e i processi su cui l azienda agisce sono molteplici e toccano livelli differenti e gli interventi proposti sono suddivisi in due grandi categorie: gestionali, consentono di ottenere l efficienza mediante la sola modifica delle metodologie di gestione della risorsa energia (parzializzazione impianti, telegestione ( BMS ), disinserimento programmato dei carichi, ottimizzazione dei contratti di fornitura, etc.) tecnologici, agiscono sull involucro edilizio e sugli impianti. A livello gestionale contano in maniera significativa la verifica dei consumi dei clienti in modo da dimensionare correttamente i servizi e la valutazione accurata di prodotti e attrezzature in modo da limitare l impatto sull ambiente. Ulteriori risultati sono ottenibili grazie alla formazione delle risorse sul campo e alla realizzazione di programmi di comunicazione volti alla sensibilizzazione verso le tematiche ambientali. Le competenze nella progettazione e negli acquisti energetici si sommano alla professionalità nel processo di analisi e all esperienza nella comunicazione. A completamento il dialogo costante con i clienti per aumentare quel clima di fiducia necessario alla realizzazione di progetti di risparmio e alla ricerca di soluzioni nuove da mettere a fattor comune. Da sottolineare infine che il circolo virtuoso che si instaura quando si agisce sul comportamento umano supera i confini aziendali e produce i suoi effetti anche fuori dall ambiente lavorativo. Il punto di partenza è dunque l immobile come strumento di business e il punto di arrivo è la consapevolezza di poter portare valore contribuendo attivamente alla sostenibilità economica, ambientale e sociale professionisti 6 società operative 50 sedi su tutto il territorio Più di grandi clienti impianti gestiti Best practice FM: AXA Assicurazioni, Centro Italiano Ricerca AreoSpaziale di Napoli, Davide Campari, Dell Italia, Eli Lilly, General Electric Oil & Gas, Henkel Italia, Husqvarna Motorcycles (gruppo BMW), Philip Morris Italia, Tamoil Italia, Vodafone. SWAN: la nuova applicazione analitica di BRAIN FORCE per la gestione rapida e precisa dei dati di profittabilità per linee di business, integrata con i principali sistemi ERP A volte succede... se si ascoltano con attenzione i problemi dei clienti, se si conoscono veramente le tematiche trattate, se si usa la fantasia al servizio della tecnologia, è possibile realizzare soluzioni che non vanificano gli investimenti già effettuati e incrementano il valore dei risultati prodotti. Se considerate l analisi della profittabilità per cliente - prodotto lo strumento fondamentale per decidere tempestivamente e consapevolmente il posizionamento sui mercati, l adeguamento della capacità produttiva e conseguentemente il livello degli investimenti, non accontentatevi di informazioni incomplete e di scenari superficiali: con SWAN potete affrontare le insidie dei mercati con gli strumenti giusti per evitare i rischi e sfruttare le opportunità. Con la soddisfazione di sapere che tutti i dati e gli strumenti che servono li avete già. BRAIN FORCE, mettendo a frutto le competenze e le esperienze acquisite lavorando a stretto contatto con i CFO, sia nell implementazione di sistemi ERP che nella definizione dei sistemi di Pianificazione, Controllo e Reporting, ha sviluppato questa soluzione in grado di elaborare i risultati in base al modello di business aziendale e che consente di gestire autonomamente la manutenzione degli algoritmi di ribaltamento e dei driver. Grazie alle funzionalità di SWAN, la prima analytic application sviluppata da BRAIN FORCE, gli utenti possono così concentrarsi sulle attività di analisi e verifica delle informazioni, senza dover spendere tempo prezioso per la quadratura e la riconciliazione dei dati.

6 6 BUSINESS EFFICIENCY UNO SPECIALE REALIZZATO DA MEDIAPLANET NEWS 3IDEA Una strategia per salvaguardare le aziende Negli ultimi anni sta aumentando la soglia di attenzione nei confronti di possibili rischi e incognite in grado di danneggiare un azienda Stimare e prevenire i rischi: il Risk Management (gestione del rischio in italiano) si occupa di questo, sia per quanto riguarda le industrie che le piccole e medie imprese. Il rischio viene analizzato e misurato: il passo successivo all analisi consiste nello sviluppo di strategie volte a governarlo e affrontarlo. Incidenti, anche piccoli, di natura produttiva o ambientale, possono comportare, infatti, un possibile danno sia economico che reputazionale per un azienda. L obiettivo è quello di vagliare tutte le ipotesi e stabilire le strategie per riuscire a far fronte ad una situazione che, in futuro, potrebbe verificarsi. Molte imprese, con il passare del tempo, compreso che i rischi sono aumentati, hanno deciso di tenerli sotto controllo: la soglia di attenzione nei confronti di tali eventualità e previsioni, così come verso la riduzione delle incognite, va aumentata per evitare situazioni dannose, che potrebbero portare danni per le aziende. La figura del Risk Manager industriale, ambientale o sanitario FOCUS Gestione del rischio: traducibile in inglese con il termine Risk Management, si occupa di stimare e prevenire i rischi e le situazioni che possono danneggiare un azienda. DVR: Documento di Valutazione del Rischio. Deve riguardare tutti i rischi presenti per la salute e la sicurezza dei lavoratori Risk Manager: Figura professionale in forte crescita, che si occupa di ottimizzare e affrontare la gestione del rischio Rischi: tra questi si possono annoverare situazioni che potrebbero portare a contenziosi, ricadute economiche e danni nel quadro della reputazione aziendale Individuazione del rischio: viene basata per lo più su obiettivi e scenari. (nel caso di un ospedale) sta crescendo esponenzialmente anche in Italia: si tratta di figure professionali che vanno a occuparsi del rischio e capaci di ottimizzarne e affrontarne la gestione. Mai come negli ultimi tempi, infatti, la gestione di questo si è dimostrata sempre più una scelta intelligente e necessaria. Basti pensare al periodo di crisi economica o al terremoto che ha scosso il Giappone con il disastro di Fukushima e i rischi derivanti dall energia nucleare. Alla luce degli ultimi avvenimenti sono sempre più le aziende che prendono coscienza dei rischi, spingendosi ad ampliare la sezione dedicata al Risk Management, al fine di evitare situazioni che potrebbero portare a contenziosi, ricadute economiche e danni nel quadro della reputazione aziendale. Tra questi, spicca la determinazione del rischio infortuni per i lavoratori, con la verifica delle sorgenti di pericolo e la definizione della priorità. Affermare che la gestione del rischio sia un processo fermo è senz altro un errore: in continuo aggiornamento, non si esaurisce nell individuazione del rischio (basata per lo più su obiettivi e scenari), ma prosegue con la valutazione di questo e la stesura del Documento di Valutazione del Rischio (DVR), che deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori: dallo stress lavoro-correlato alle lavoratrici in stato di gravidanza, dai rischi connessi alle differenze di genere ed età, a quelle di etnia e tipologia contrattuale. MICHELA CANTARELLA JASPERSOFT, LE NUOVE FUNZIONALITÀ DEL MOBILE Inserita da Gartner (leader mondiale in consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo dell Information Technology) all interno del Magic Quadrant 2010 delle piattaforme di Business Intelligence, Jaspersoft è la prima azienda di opensource BI a trovarsi nell olimpo insieme alle grandi aziende tecnologiche, rappresentando il fornitore del software di BI più utilizzato al mondo. La piattaforma di BI di Jaspersoft ha spiegato Paul Loeffler, Director Business Development EMEA Jaspersoft Corporation fornisce i servizi centralizzati necessari per gestire la suite di BI completa ed elaborare, organizzare e accedere a report, cruscotti e viste di analisi. Una moderna piattaforma di BI che deve supportare numerose funzioni, dall analisi all integrazione dei dati, per rispondere alle esigenze di una comunità di utenti varia e garantire un trasferimento sicuro dei dati dalla sorgente al data warehouse fino all utente. Jaspersoft è nata nel 2005 sulle basi del lavoro portato avanti dal romeno Teodor Danciu e dall italiano Giulio Toffoli, sviluppatori di un software per creare reportistica in modo molto più semplice. Ne è scaturita una piattaforma completa di BI end to end che permette di accedere a report e cruscotti più facilmente e offre anche aiuto per i cosiddetti Big Data come Google e Youtube. E proprio nel campo della Apple, Jaspersoft ha lanciato sul mercato, pochi giorni fa, l ultima novità: Jaspersoft 4.2., che aiuta a creare applicazioni per mobile. Il software presenta nuove e flessibili funzionalità di BI mobile e supporto tablet per un uso più semplice e rapido. Si potranno visualizzare ha concluso Paul Loeffler e creare report e dashboard direttamente sull ipad, scegliendo poi la piattaforma mobile di destinazione. Report e dashboard potranno essere forniti come applicazione nativa per ios (iphone) o direttamenteattraverso il browser mobile di ipad, senza caricarli sul market; si potrà anche integrare funzioni di BI mobile nella propria applicazione ios nativa mediante un nuovo kit SDK mobile creato per gli sviluppatori iphone e ipad e realizzare velocemente nuove soluzioni mobile. Per ulteriori informazioni: Luca Zurlo Jaspersoft Country Manager- Italy Tel: Web site:

7 CAPITALI&IDEE S.A., L ASSISTENZA DALLA A ALLA Z Intervenire su aziende in crisi è una procedura molto delicata: ne parliamo con Capitali&Idee S.A Come intervenire su un azienda in crisi? Il miglior intervento che un azienda e il suo consulente possono fare nei confronti di una crisi è prevenirla e non sentirsene immuni. Nel corso della vita di un azienda accade di dover superare momenti di crisi: che siano difficoltà dovute a fattori esterni o interni, è necessario individuarle rapidamente, intraprendere i necessari provvedimenti e soprattutto non farsi cogliere di sorpresa ed impreparati. Quando inizia la crisi? I prodotti venduti e/o i servizi resi non generano ricavi sufficienti a poter coprire le spese ricorrenti. I sintomi di una crisi, di regola, si manifestano in anticipo, ma vengono spesso trascurati: il numero degli ordini diminuisce, clienti importanti non posso più pagare, si perde credibilità con banche e fornitori, che iniziano a pretendere pagamenti immediati delle loro fatture e minacciano di intentare una procedura di esecuzione. Prevenzione e lungimiranza sono le migliori strategie per risolvere le crisi: nella maggior parte dei casi con l ausilio di un piano di crisi e un accorta preparazione, è possibile evitare di ritrovarsi in situazioni irreversibili. Intervenire prontamente permette se non di salvare l azienda, di salvare l imprenditore, che per noi vale più dell azienda stessa. Perché un azienda può essere riformata in pochi giorni, un imprenditore fallito o protestato è di fatto fuori gioco per i prossimi 10/15 anni, sempre che sia riuscito a mantenere integra la sua sfera di affetti, interessi personali e la sua persona. La nostra struttura è immediatamente operativa e grazie ad accordi stretti con notai, uffici legali e commercialisti interviene con misure concrete a difesa dell imprenditore, del suo patrimonio e della sua azienda. Superata la fase acuta si concorda un piano di intervento strutturale che mira alla soluzione dello stato di crisi e al recupero dell azienda e dei posti di lavoro. Quali sono le soluzioni per un azienda in passivo? Le soluzioni universali non esistono: ogni situazione richiede un intervento ad hoc. Dipende molto da quale fattore è generata la crisi, dalla patrimonializzazione dell impresa o dall incapacità di reazione a determinati eventi. Per un azienda privata, superare un momento di difficoltà è possibile, sopravvivere in uno stato di perdita costante no. Capitali&Idee Sa analizza con attenzione le cause del passivo di bilancio e se possibile suggerisce le opportune azioni volte a ridurlo o azzerarlo nel più breve tempo possibile. In situazioni estreme si ricorre alla messa in liquidazione e transazione dei debiti con i creditori. Di cosa vi occupate oltre ad assistere le aziende? I nostri servizi, articolati in più settori, vanno dalla consulenza alla gestione dello stato di crisi aziendale nel termine più ampio del suo significato. Un servizio cui teniamo molto e siamo gli unici ad offrire è il TEST STRESS AZIENDALE: poniamo virtualmente l azienda sana in uno stato di crisi dovuta a diversi fattori e con questa simulazione testiamo la sua capacità di reazione. Non solo. Definiamo quali potrebbero essere in caso di default i danni patrimoniali e l eventuale rischio civile e penale a carico di amministratore e soci. Infine valutiamo quali sarebbero le migliori azioni da intraprendere per uscire dalla crisi, qui simulata, e a quali costi, ma soprattutto come rimodulare le garanzie prestate a banche e fornitori, spesso eccessive rispetto al necessario fabbisogno. Offriamo regolarmente almeno due volte l anno corsi di aggiornamento per gli associati professionisti del settore legale e contabile. Tenete anche la contabilità delle aziende vostre clienti? In base all Art. 52 D.P.R , n Art. 33 D.P.R , n. 600-C.M , n. 45/E le aziende italiane in linea con le disposizioni europee possono conservare tutta la documentazione cartacea presso uno studio all estero. Significa che un azienda italiana terrà presso la sua sede solo i libri contabili obbligatori: tutte le fatture in entrata e uscita saranno presso una delle nostre sedi estere. Unico obbligo, la comunicazione del luogo di tenuta delle scritture alla camera di commercio italiana e all agenzia delle entrate. I vantaggi sono molteplici: uno fra tutti, il tempo che intercorre tra la richiesta della documentazione societaria e l effettiva consegna della stessa giorni in certi casi possono essere molto importanti e utili. Capitali&Idee è anche specializzata nella costituzione di società estere? Spesso le soluzioni alle esigenze di imprenditori italiani, una fra tutte quella di privacy e anonimato, non si possono soddisfare restando in ambito nazionale ma serve cercarle altrove. Se in Italia un imprenditore vuole costituire un azienda deve dichiarare di essere lui il titolare; con una Società Anonima (SA) Svizzera questo si evita. Le azioni sono al portatore e trasferibili a brevi mano senza passaggi notarili. Ciò permette di detenere importanti capitali o beni in forma anonima e in modo legale. Avevamo sempre sconsigliato ai nostri clienti italiani di costituire società di comodo o trust in Italia e la nuova manovra del governo ci ha dato pienamente ragione: l Italia non le tollera e le penalizza. Molto più sicuro costituire una SA svizzera dove anonimato e privacy possono essere mantenute nel pieno rispetto della legge e dei trattati internazionali. Ma queste sono soluzioni che pochi consulenti osano proporre, un po per mancanza di conoscenza della materia, un po per paura di perdere il cliente. Fortunatamente sono sempre di più le aziende europee e italiane che adottano questa soluzione. Basta uno sguardo alla Camera di Commercio Svizzera per trovare nomi come FIAT, Armani, Gucci, Nestlé, Michelin, Nord Stream, ma anche aziende a partecipazione statale come l Eni hanno costituito la South Stream Ag in Svizzera, posseduta al 50% ciascuno da Gazprom e da Eni International Bv. Una soluzione cara e solo per pochi fortunati? Tutt altro. Costituire una SA svizzera paragonabile ad una SpA italiana costa intorno ai 12 mila euro e paga un aliquota di tasse del 27%, ma con benefici esponenzialmente superiori. Primo tra tutti, scarica il 100% di qualsiasi spesa attinente la società: dal caffè offerto ai clienti, al carburante, al telefonino. Vi occupate anche di aziende che intendono operare in altri continenti? Brasile, Russia, India, Cina e South Africa sono le economie emergenti: perché non offrire prodotti italiani? Giorni fa un noto quotidiano di finanza ha definito Via Emilia la via dei Brics tante sono le aziende del luogo che esportano i loro prodotti con successo. In South Africa abbiamo un ufficio operativo con personale che parla oltre all italiano, inglese, olandese, tedesco, afrikaans e zulù. A Dubai siamo presenti con nostri uffici e personale del luogo che parla arabo, italiano ed inglese. Idem in Canada, USA e Brasile. L Europa è il vecchio continente: abbiamo tutto e spesso anche il superfluo. Ecco che ai primi cenni di assestamento dei mercati, vendite e richieste di servizi crollano verticalmente. Dove recuperare il fatturato perso? Nei paesi che si stanno sviluppando e richiedono i prodotti europei sinonimo di qualità e affidabilità. Meccanica, tessile, moda, telecomunicazioni, infrastrutture e servizi sono i prodotti che le nostre aziende europee potrebbero offrire senza timore di rivali. L Italia in questi e molti altri settori ha un immagine di primissimo piano che la pone come leader, ma molte aziende restano immobili davanti ai dati che indicano una flessione del fatturato. Noi le invitiamo a essere presenti nei mercati in crescita, a investire e cercare lì le percentuali di fatturato perse in Europa. Chi non conosce i mercati esteri li vede come ad alto rischio per paura di contestazioni della merce o di non riuscire ad incassare i pagamenti. Nulla di più sbagliato. Sono mercati con regole precise e chiare che rispettano la legge internazionale in fatto di commercio estero e pagano anticipatamente garantendo le forniture con lettera di credito. Spesso acquistano anche prodotti già giacenti a magazzino, smobilizzando importanti risorse per un azienda. Condizioni impensabili nel mercato italiano: qui i pagamenti delle forniture hanno raggiunto termini degni di un mutuo a medio termine e in caso di contestazione il tempo medio di una causa civile si aggira sui 10 anni. Insistere su questo terreno quando a sole 6 ore di volo ci sono i clienti che servono alle nostre aziende per mantenere fatturato, presenza sul mercato e posti di lavoro, è limitativo e poco strategico. Aiutiamo le aziende che desiderano cogliere le opportunità di sviluppo dei nuovi mercati a trovare validi partner per la distribuzione dei loro prodotti e servizi.

8

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Premessa Entro il 2050, la percentuale di cittadini europei residenti nelle aree urbane arriverà all 82%. La migrazione dalle città

Dettagli

Philip Morris: lo Start Up di un Progetto di Facility Management

Philip Morris: lo Start Up di un Progetto di Facility Management Philip Morris: lo Start Up di un Progetto di Facility Management Luca Fiorucci, Direttore Divisione FM, Cofely Italia Piergiorgio Marini, Direttore Purchaising Italia, Philip Morris Il CLIENTE: Philip

Dettagli

InfoFACILITY. La manutenzione dei sistemi di monitoraggio e degli edifici ARPAL. Agenzia PROFILO AZIENDA

InfoFACILITY. La manutenzione dei sistemi di monitoraggio e degli edifici ARPAL. Agenzia PROFILO AZIENDA La manutenzione dei sistemi di monitoraggio e degli edifici ARPAL - Case History ARPAL - Maggio 2014 L ottimizzazione del processo manutentivo, intesa come l aumento dell efficacia degli interventi ordinari,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica.

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. La figura dell Energy Manager (EM) è stata introdotta con la Legge 10/91. L articolo 19 dispone infatti la nomina annuale di un tecnico responsabile

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

Imprese edili: innovare per crescere

Imprese edili: innovare per crescere Imprese edili: innovare per crescere Peculiarità operative del settore e trend evolutivi Il settore dell edilizia sta attraversando una fase di profonda trasformazione, sia dal punto di vista dell organizzazione

Dettagli

Quando si opera in un mercato

Quando si opera in un mercato Controllo ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA: UN SISTEMA INTEGRATO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Quando si opera in un mercato competitivo, attraverso un organizzazione complessa, è fondamentale disporre di

Dettagli

Servizi e soluzioni in outsourcing, elaborazione dati, data entry per le PMI

Servizi e soluzioni in outsourcing, elaborazione dati, data entry per le PMI Siamo ancora in tempo Questo è l anno in cui lo scenario competitivo nel quale si muovono le PMI italiane è difficile come non mai in passato. L affiancamento di un Partner qualificato qual è implica per

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009 Insight N. 27 Ottobre 2009 Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) In uno scenario di business e finanziario sempre più volatile, il Chief Financial Officer (CFO) si trova

Dettagli

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese SAP Business One è la soluzione di gestione aziendale completa, accessibile e di facile implementazione. Pensata specificatamente per le piccole e medie imprese, ne assicura la crescita aiutandole a incrementare

Dettagli

Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII

Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII Picture Credit SAP SAP. Used with permission. SAP Customer Success Story Automotive Sigit SpA Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII Partner Nome dell azienda Sigit SpA Settore

Dettagli

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting 9 ottobre 2014 L andamento del PIL a livello mondiale: l Italia continua ad arretrare Mondo

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

The new outsourcing wave: multisourcing

The new outsourcing wave: multisourcing EVOLUZIONE DEI MODELLI DI OUTSOURCING La pratica dell outsourcing, cioè del trasferire all esterno dell azienda singole attività, processi o infrastrutture è in voga da tempo, e negli anni ha dimostrato

Dettagli

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Gruppo Fratelli Pietrini S.p.a - Scarpamondo. Utilizzata con concessione dell autore. Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Partner Nome dell azienda

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

In momenti di incertezza e di instabilità

In momenti di incertezza e di instabilità LA GESTIONE DELLA TESORERIA ALLA LUCE DELLA CRISI DEI MERCATI FINANZIARI In momenti di incertezza e di instabilità finanziaria il governo dei flussi di tesoreria assume una notevole importanza all interno

Dettagli

82 Come cambia la sicurezza in banca 2 CITEL

82 Come cambia la sicurezza in banca 2 CITEL Denaro Sicuro 82 Come cambia la sicurezza in banca 2 a colloquio con Pier Luigi Martusciello, Responsabile Sicurezza Gestione Edifici BNL-Gruppo BNP Paribas a cura di Raffaello Juvara CITEL Come cambia

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Il tuo partner innovativo per l estero

Il tuo partner innovativo per l estero Il tuo partner innovativo per l estero Chi siamo Export Trade Solutions Srl è una società di consulenza che opera in ambito nazionale ed internazionale assistendo le aziende nella loro fase di inserimento

Dettagli

Essere imprenditori Oggi

Essere imprenditori Oggi Essere imprenditori Oggi Siamo in un mondo di competitori Ancona, 28 Novembre 2010 Gaetano Ascenzi LA MIA STORIA 1996 Inizio della storia professionale: decido che il mio hobby deve diventare la professione

Dettagli

Performance management assesment per PMI

Performance management assesment per PMI PMI assesment Performance management assesment per PMI Il performance management assesment è un processo di valutazione della gestione aziendale integrato, che coniuga una analisi della strategia e della

Dettagli

in collaborazione con presenta Corso Store Manager EDIZIONE CAMPANIA

in collaborazione con presenta Corso Store Manager EDIZIONE CAMPANIA in collaborazione con presenta Corso Store Manager EDIZIONE CAMPANIA INDICE 1) Premessa 2) Obiettivo 3) Il profilo professionale in uscita: lo Store Manager 4) Organizzazione delle attività 5) Programma

Dettagli

Costa Crociere SpA, parte. Purchase Order

Costa Crociere SpA, parte. Purchase Order SUPPLY CHAIN COLLABORATION Purchase Order Integration: il caso Costa Crociere di L. Mattazzi, M. Crivello Luca Mattazzi, Finance & Supply Chain Systems Director Costa Crociere Massimo Crivello, Line Manager

Dettagli

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati MECCANICA FINANZIARIA è una società ben strutturata, composta da un team altamente qualificato e dalla pluriennale

Dettagli

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D.

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. Il progetto I.MO.S.M.I.D. LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. INDICE 1. Il progetto I.MO.S.M.I.D. 3 2. Un nuovo modello di governance della mobilità

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

PrintVis LA SOLUZIONE PER IL SETTORE DELL'INDUSTRIA GRAFICA. PrintVis è una soluzione integrata ERP/MIS per l industria grafica.

PrintVis LA SOLUZIONE PER IL SETTORE DELL'INDUSTRIA GRAFICA. PrintVis è una soluzione integrata ERP/MIS per l industria grafica. LA SOLUZIONE PER IL SETTORE DELL'INDUSTRIA GRAFICA PrintVis PrintVis è una soluzione integrata ERP/MIS per l industria grafica. PrintVis è integrato con Microsoft Dynamics NAV e, in qualità di prodotto

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO Energia Elettrica Traffico Telefonico Carburanti Gas COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO COME NASCE ELETTRAWEB è un programma interamente progettato e implementato da Uno Informatica in grado di acquisire

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

Facility Management PERFEZIONE E INTEGRAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO

Facility Management PERFEZIONE E INTEGRAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO Facility Management PERFEZIONE E INTEGRAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO FACILITY MANAGEMENT COFELY È Migliorare i servizi Ottimizzare l organizzazione no-core Ridurre i costi PER AIUTARVI A CONCENTRARE LE RISORSE

Dettagli

Corso in Store Management

Corso in Store Management in collaborazione con presenta Corso in Store Management EDIZIONE SICILIA INDICE 1) Premessa 2) Obiettivo 3) Il profilo professionale in uscita: lo Store Manager 4) Organizzazione delle attività 5) Programma

Dettagli

il facility management da un altro punto di vista

il facility management da un altro punto di vista facility management il facility management da un altro punto di vista facility management Siamo l interfaccia tra il cliente e tutte le attività che ruotano intorno alla fornitura di servizi rivolti agli

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ALCEA Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei processi

Dettagli

DAL COSTO DELLA FLOTTA AL TCO

DAL COSTO DELLA FLOTTA AL TCO DAL COSTO DELLA FLOTTA AL TCO Case history LAVAZZA Corporate General Services Manager Laura Echino Milano, 23 ottobre 2013 1 IL GRUPPO IL FATTURATO 2012 1.330,7 milioni di euro 3 LAVAZZA oggi è presente

Dettagli

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup. Catalogo formativo 2013 INGENIA Group Manuale commerciale Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it MARKETING & INNOVAZIONE Percorso formativo e-mail MARKETING

Dettagli

AFTER SALES MANAGEMENT

AFTER SALES MANAGEMENT Esperienza e Innovazione AFTER SALES MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per trasformare il post-vendita in un Service Eccellente Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati Information Technology

Dettagli

La BI secondo Information Builders

La BI secondo Information Builders Page 1 of 6 Data Manager Online Pubblicata su Data Manager Online (http://www.datamanager.it) Home > La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders

Dettagli

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it IL GIUSTO PARTNER www.licon.it Affidatevi ad un consulente globale LICON si propone alle aziende come un consulente globale per lo sviluppo di soluzioni gestionali personalizzate ad alto valore aggiunto,

Dettagli

Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING. Ousourcing, origine. Classificazione, due coordinate. Information Technology Outsourcing (ITO)

Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING. Ousourcing, origine. Classificazione, due coordinate. Information Technology Outsourcing (ITO) Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING Paolo Atzeni Dipartimento di Informatica e Automazione Università Roma Tre 15/01/2004 Delega operativa dei servizi connessi all informatica che un Cliente

Dettagli

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL Utilizzare la Location Intelligence come vantaggio competitivo L O C AT I O N L O C AT I O N L O C AT I O N! MapInfo fornisce soluzioni per l analisi spaziale e la visualizzazione

Dettagli

Trasformate la vostra visione aziendale in realtà con Microsoft Dynamics NAV

Trasformate la vostra visione aziendale in realtà con Microsoft Dynamics NAV Trasformate la vostra visione aziendale in realtà con Microsoft Dynamics NAV Avete lavorato molto per costruire una visione per la vostra azienda. Con Microsoft Dynamics NAV potrete trasformare questa

Dettagli

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI Indagine su un campione di PMI che utilizzano Microsoft Dynamics NAV A cura di: consulting Quali sono i principali vantaggi di Microsoft Dynamics NAV? CARATTERISTICHE

Dettagli

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO IL BUSINESS PLAN CHE SEGUE PRESENTE IN INTERNET E STATO ELABORATO DA FINANCIAL ADVISOR BUSINESS APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE IL BUSINESS PLAN: Come sintetizzare in un documento

Dettagli

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione Claudio Lattanzi More Controllo Performance: i dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione Le informazioni sono in continua crescita ma non sempre questo patrimonio aziendale viene

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE Quale valore per le imprese e le banche italiane ABI FORUM CSR 2008 Roma, 29 Gennaio Aldo Pozzoli, Partner MUOVERSI 1. Introduzione Le Linee

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS Il governo della salute è oggi una politica di gestione obbligata per conciliare i vincoli di bilancio, sempre più stringenti, con la domanda di salute dei cittadini. L ICT

Dettagli

BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi

BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi L azienda Nel 1996 nasce la Mitsubishi Electric Europe B.V, società sussidiaria interamente di proprietà di Mitsubishi Electric Corporation Japan,

Dettagli

ERP o pacchetto gestionale? Una

ERP o pacchetto gestionale? Una FEBBRAIO 2012 Quali sono le principali differenze fra una soluzione di Enterprise Resource Planning e un pacchetto gestionale, quali le raccomandazioni per chi deve scegliere un ERP? E quando è arrivato

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

FLEET MANAGER ACADEMY

FLEET MANAGER ACADEMY FLEET MANAGER ACADEMY Mercoledì 11 marzo 2015 Palazzo del Ghiaccio - Milano GESTIONE DELLA FLOTTA La gestione tecnica ed il monitoraggio operativo delle auto aziendali A cura di Robert Satiri Responsabile

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq Case study Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq EWALS CARGO CARE In Ewals tutti i reparti di pianificazione adesso operano come un unico grande

Dettagli

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta Con l esperienza del canale ACG per gestire Dimensione e Complessità aziendale 1 Indice TeamSystem 2 ACG 4 POLYEDRO 6 ALYANTE

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Per organizzazioni di medie dimensioni. Oracle Product Brief Oracle Business Intelligence Standard Edition One

Per organizzazioni di medie dimensioni. Oracle Product Brief Oracle Business Intelligence Standard Edition One Per organizzazioni di medie dimensioni Oracle Product Brief Edition One PERCHÈ LA VOSTRA ORGANIZZAZIONE NECESSITA DI UNA SOLUZIONE BI (BUSINESS INTELLIGENCE)? Quando gestire un elevato numero di dati diventa

Dettagli

Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP. a cura di:

Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP. a cura di: Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP a cura di: AGENDA Il Gruppo Angelini La strategia di Business Intelligence in Angelini: una evoluzione

Dettagli

CHI SIAMO SOFTWARE WEB. L Azienda. Siti statici e dinamici. e-commerce

CHI SIAMO SOFTWARE WEB. L Azienda. Siti statici e dinamici. e-commerce L Azienda CHI SIAMO FEBOSOFT viene fondata nel 2010 da un gruppo di giovani neolaureati, con l obiettivo di offrire ai propri clienti soluzioni innovative costruite sulla loro esperienza. In un mondo in

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V Indice Gli autori XIII XVII Capitolo 1 I sistemi informativi aziendali 1 1.1 INTRODUZIONE 1 1.2 IL MODELLO INFORMATICO 3 1.2.1. Il modello applicativo 3 Lo strato di presentazione

Dettagli

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Briefing Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Luglio 2009 I leader del G8 a L Aquila hanno l opportunità di dare impulso all economia e all occupazione

Dettagli

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE Sintesi dei risultati della seconda edizione dell Osservatorio Realizzato da: In collaborazione con: RISKGOVERNANCE 1 INDICE DEI CONTENUTI Copyright

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study SET Contact Center di Successo con VoIp e Crm In breve Profilo aziendale La storia di SET inizia nel 1989 dalla ferma volontà di Valter Vestena, che dopo aver creato

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ORANGE TIRES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

1/2014 L UTILIZZO DEI VEICOLI A METANO E GPL NELLE FLOTTE AZIENDALI. www.cvo-italia.it

1/2014 L UTILIZZO DEI VEICOLI A METANO E GPL NELLE FLOTTE AZIENDALI. www.cvo-italia.it 1/2014 L UTILIZZO DEI VEICOLI A METANO E GPL NELLE FLOTTE AZIENDALI www.cvo-italia.it L UTILIZZO DEI VEICOLI A METANO E GPL NELLE FLOTTE AZIENDALI 1 La presente monografia è stata realizzata dal Corporate

Dettagli

Eccellere nel Governo dei Costi

Eccellere nel Governo dei Costi Eccellere nel Governo dei Costi Workshop n. 1 Roma, 17 Aprile 2015 (seconda parte) Milano Roma Londra San Paolo Rio de Janeiro Madrid Lisbona Tunisi Buenos Aires Kuala Lumpur Agenda Day 1 Data dalle alle

Dettagli

Catalogo formativo Anno 2012-2013

Catalogo formativo Anno 2012-2013 Catalogo formativo Anno 2012-2013 www.kaleidoscomunicazione.it marketing & innovazione >> Email Marketing >> L email è ad oggi lo strumento di comunicazione più diffuso tra azienda e cliente e dunque anche

Dettagli

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato.

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato. SimplERP in sintesi SimplERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA Il Catalogo Formativo 2015 di Knowità è composto da incontri pensati per soddisfare le esigenze di figure di responsabilità che necessitano di risposte concrete alle principali e più attuali priorità aziendali.

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta

ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta 1 Indice TeamSystem 2 POLYEDRO 4 ALYANTE Enterprise 8 Accessibilità, collaboration e funzionalità condivise 11 1 Aree funzionali

Dettagli

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain - VANTAGGI L introduzione della soluzione software COMPASS e la contemporanea realizzazione di cambiamenti di carattere organizzativo

Dettagli

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di:

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di: GROW IN BRAZIL WITH US Company Profile: Brazil 2012 Octagona OCTAGONA è una società di consulenza in international business specializzata nella fornitura di servizi che consentono alle aziende di avviare

Dettagli

ALTA GAMMA. business intelligence. il software per pilotare la tua Azienda con successo

ALTA GAMMA. business intelligence. il software per pilotare la tua Azienda con successo ALTA GAMMA business intelligence il software per pilotare la tua Azienda con successo Chi è TeamSystem Da venticinque anni presente sul mercato del SW gestionale italiano. Oltre 44 milioni di EURO di fatturato

Dettagli

ABSTRACT DELLA TESI. La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile.

ABSTRACT DELLA TESI. La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile. ABSTRACT DELLA TESI La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile di Daniele Perri Quello della responsabilità sociale d impresa è un concetto multisfaccettato,

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

Case Study Case Study Case Study Case Study Case Study

Case Study Case Study Case Study Case Study Case Study Il Gruppo ALFA REFRATTARI, attivo nel settore dell edilizia dagli anni 70, è leader nel campo dei prodotti refrattari (caminetti, barbecue, forni, malte, rivestimenti, ecc.). E un gruppo in costante espansione

Dettagli

FORZA VENDITE UNA. In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività

FORZA VENDITE UNA. In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività FORZA VENDITE UNA In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività oltre 3000 agenti e quadri commerciali inseriti presso le nostre aziende clienti oltre 20 UNA Consultant

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT

CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT V I N F I N I T Y P R O J E C T CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Infinity CRM Il Cliente a 360 CRM COMMUNICATION CMS E COMMERCE B2B AD HOC E COMMERCE B2C ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

LYNFA Azienda Il filo diretto che rafforza il legame tra azienda e studi professionali

LYNFA Azienda Il filo diretto che rafforza il legame tra azienda e studi professionali LYNFA Azienda Il filo diretto che rafforza il legame tra azienda e studi professionali Indice TeamSystem 2 POLYEDRO 4 LYNFA Azienda 8 Accessibilità, collaboration e funzionalità condivise 11 Aree funzionali

Dettagli

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE 3 edizione L UNICA Mostra Convegno in Italia sui Esperienze concrete, Modelli e Soluzioni per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE Milano, 23 ottobre 2013 Fatturazione Forecasting

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo Premio Innovazione ICT Smau Business Roma 1 Pierantonio Macola Amministratore Delegato Smau 2 Il nuovo ruolo di Smau In due giorni tutta l innovazione di cui hanno bisogno le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli