Corso base di Alpinismo 2013 Corso con modulo residenziale al Monte Rosa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso base di Alpinismo 2013 Corso con modulo residenziale al Monte Rosa"

Transcript

1 Club Alpino Italiano Sezione di Roma - Scuola FRANCO ALLETTO Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Corso base di Alpinismo 2013 Corso con modulo residenziale al Monte Rosa La Scuola Franco Alletto organizza, nella primavera-estate 2013, un corso base di Alpinismo (A1) rivolto ai soci del C.A.I. maggiori di anni sedici. Il corso si prefigge lo scopo di trasmettere agli allievi i principi fondamentali dell alpinismo su roccia, neve e ghiaccio e le tecniche base di progressione e di sicurezza necessarie in alta montagna con difficoltà massime di III grado UIAA su roccia e di AD su ghiaccio. Per la partecipazione al corso è richiesta un ottima e costante attività escursionistica ed un adeguato allenamento. Si ricorda agli allievi che la frequentazione della montagna, della falesia e delle strutture indoor di arrampicata sono attività che presentano dei rischi; le scuole del C.A.I. adottano tutte le misure precauzionali affinché nei vari ambienti si operi con un ragionevole sicurezza. Con l adesione al corso l allievo è consapevole che nello svolgimento dell attività alpinistica un rischio residuo è sempre presente e non è mai azzerabile. L iscrizione al CAI attiva automaticamente le coperture assicurative relative agli infortuni del socio. Assicura il socio nell attività sociale per infortuni (morte, invalidità permanente e rimborso spese di cura). E' valida esclusivamente in attività organizzata dal CAI. Ogni maggior informazione sulla polizza si può trovare sul sito al link Assicurazioni. Il corso si svolgerà in dodici uscite pratiche e in dieci lezioni teoriche. Le lezioni teoriche si svolgeranno in sede o durante le serate delle uscite pratiche quando è previsto il pernottamento. Il calendario delle lezioni teoriche sarà distribuito dopo la verifica delle capacità degli iscritti. Il giorno 21 aprile si svolgerà la verifica delle capacità richieste per il corso attraverso una gita escursionistica -di almeno mille metri di dislivello e della durata minima di sei ore- che dovrà essere percorsa in un tempo stabilito con uno zaino da 10 kg e senza eccessiva fatica. Il giorno 5 maggio si svolgerà un uscita in falesia per prendere confidenza con i materiali e alcune manovre di corda. Dal 17 al 19 maggio si svolgeranno tre giornate in ambiente al Gran Sasso con pernottamento al rifugio Franchetti. I giorni 8 e 9 giugno si svilupperanno le tecniche di arrampicata e manovre di corda in falesia. Dal 22 al 28 luglio il corso assumerà carattere residenziale presso il Rifugio Quintino Sella al Felik nel gruppo del monte Rosa.

2 La Scuola metterà a disposizione le attrezzature collettive mentre ogni allievo dovrà portare il materiale individuale così composto: imbracatura bassa; casco; scarponi da alpinismo; ramponi, piccozza, scarpette d arrampicata (consigliate), discensore a secchiello; piastrina gigi, sei moschettoni a pera con ghiera; tre metri di corda da 9 mm; 3 spezzoni da un metro e mezzo di kevlar da 5,5 mm; 4 metri cordino da 6 mm; due fettucce chiuse da 1,5 metri, 4 moschettoni semplici, ARTVA, pala e sonda. Gli allievi che lo desiderano possono acquistare il materiale individuale, al momento dell iscrizione al corso, tramite la convenzione tra CAI e aziende produttrici. Il kit comprendente moschettoni, cordini, fettucce e discensori, costa, in convenzione, circa 100. L abbigliamento tecnico personale dovrà essere adeguato per l alta montagna. La Scuola può fornire gratuitamente a chi lo richiede il casco e l imbracatura (cauzione di 100 ) l ARTVA, la pala e la sonda (cauzione di 400 ). Le cauzioni saranno restituite con la riconsegna dell attrezzatura. Il numero massimo di partecipanti al corso è stabilito in 20 allievi. Le iscrizioni possono essere inviate via all indirizzo allegando il modulo d iscrizione e copia di tutti i documenti richiesti, entro il 10 aprile Le domande saranno accolte in ordine di presentazione. Il giorno giovedì 11 aprile 2012 dalle ore alle ore presso la sede della Sezione di Roma dovranno essere presentati i documenti originali. Per i soci di altre sezioni, i documenti vanno consegnati al Direttore del corso o ad altra persona nominata allo scopo nella medesima data e in luogo appropriato. Si fa notare che la priorità nell iscrizione inviata via decade nel caso di mancata consegna dei documenti originali alla data stabilita. Alla domanda va allegata copia della tessera del CAI con il bollino del 2013, copia di un documento d identità, un certificato medico per l attività non agonistica valido fino alla fine del corso e una fotografia formato tessera. Per i minorenni è necessaria all atto dell iscrizione la presenza di entrambi i genitori o di chi ne fa le veci. La quota del corso sarà saldata solo dopo aver superato la verifica delle capacità d allenamento del 21 aprile, in occasione della prima lezione teorica. La quota di partecipazione al corso è fissata in 470. Per gli iscritti di età non superiore ai 25 anni la quota di partecipazione è di 420. La quota include il manuale del CAI Alpinismo su Ghiaccio e Misto e non comprende le spese di viaggio, vitto e alloggio. La spesa della mezza pensione dei week end in Appennino è di circa 45. La mezza pensione nei rifugi alpini costa circa 55. Per ogni informazione potete contattare il Direttore del corso: IA Luigi Ferranti Cell

3 Club Alpino Italiano Sezione di Roma - Scuola FRANCO ALLETTO Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Domanda d iscrizione corsi Il sottoscritto/a.nato/a a. provincia di..in data / /.residente in Via numero Città.Cap.. Tel... e mail socio del Club Alpino Italiano Sezione di tessera n. Chiede di essere ammesso al Corso. Codice Corso.. organizzato nell anno. dalla Scuola Franco Alletto. A tal fine versa la somma di Euro, quale quota di iscrizione. Tale quota include la copertura assicurativa, l uso del materiale collettivo e i manuali didattici; permette la frequenza del corso che si articolerà in uscite pratiche e lezioni teoriche. Il sottoscritto è consapevole che la frequentazione della montagna, della falesia e delle strutture indoor di arrampicata sono attività che presentano dei rischi e che le scuole del C.A.I. adottano tutte le misure precauzionali affinché nei vari ambienti si operi con un ragionevole sicurezza. Con l adesione al corso il sottoscritto è consapevole che nello svolgimento dell attività alpinistica/scialpinistica/arrampicatoria un rischio residuo è sempre presente e non è mai azzerabile. Il sottoscritto è consapevole che con l iscrizione al CAI si attivano automaticamente le coperture assicurative relative agli infortuni del socio nell attività sociale per infortuni (morte, invalidità permanente e rimborso spese di cura) Allego alla domanda: certificato medico per la pratica sportiva non agonistica; fotografia formato tessera: fotocopia di un documento. Roma, Firma.

4 Il sottoscritto autorizza, ai sensi del Testo Unico della Privacy, la Scuola Franco Alletto a far circolare tra gli allievi del corso e tra gli istruttori della Scuola i seguenti dati: E- mail:.. Tel. Cell..Tel. Ab tel.uff... Firma Per la partecipazione al Corso si chiede in prestito la seguente attrezzatura : 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) Contestualmente si versa la somma di euro.. a titolo di cauzione che sarà restituita al momento della riconsegna dell attrezzatura. La consegna dell attrezzatura dovrà avvenire entro il... Se l attrezzatura non venisse riconsegnata entro il termine stabilito il sottoscritto prende atto che la Scuola provvederà ad introitare la cauzione versata a fronte dell attrezzatura non riconsegnata Firma

5 Programma del CORSO DI ALPINISMO BASE A1 Il corso A1 è un corso di livello base rivolto a principianti, ossia a tutti coloro che per la prima volta affrontano la montagna per praticare attività alpinistica. I partecipanti quindi non hanno in genere esperienza alpinistica di montagna né estiva né invernale e possono provenire dall escursionismo. Il corso prevede l insegnamento, attraverso lezioni sia teoriche che pratiche ed uscite sul terreno, delle nozioni e tecniche fondamentali per poter svolgere con ragionevole sicurezza le seguenti attività: arrampicata su roccia di II e III con eventuali passaggi di IV grado UIAA, progressione lungo vie ferrate con difficoltà massima D, frequentazione di pendii ripidi innevati, attraversamento di ghiacciai oppure di tratti su neve compatta, salite in alta montagna lungo vie normali di roccia e terreno misto con difficoltà medio/basse, realizzazione di semplici manovre di autosoccorso. Considerato il livello propedeutico del corso, non viene prevista l attivit{ da primo di cordata da parte dell allievo OBIETTIVI GENERALI a) Prendere conoscenza degli aspetti di natura alpinistica che caratterizzano l ambiente di montagna con particolare riferimento alla prevenzione degli incidenti e alla sicurezza. b) Essere autonomo in cordata all interno di gruppi organizzati che svolgono escursioni in montagna vie ferrate, su pendii di neve con tratti ghiacciati e/o di misto, lungo vie di roccia di bassa difficoltà, in quota lungo vie normali. OBIETTIVI SPECIFICI 1) Conoscere e sapere controllare l efficienza del materiale tecnico individuale necessario allo svolgimento dell ascensione (es: casco, imbracatura, corda, cordini, e fettucce, moschettoni, discensore, set per ferrata, piccozza, ramponi). 2) Conoscere e saper realizzare i principali nodi (guide, guide con frizione, guide con frizione infilato, barcaiolo, mezzo barcaiolo, asola di bloccaggio e controasola, machard, prusik, nodo inglese doppio, nodo a palla). 3) Sapere regolare la propria imbracatura e saperla collegare correttamente alla corda di cordata o al set per ferrate. 4) Conoscere le principali caratteristiche della catena di assicurazione di base. 5) Conoscere le tecniche per percorrere in ragionevole sicurezza vie ferrate (difficoltà massima D), utilizzando in modo corretto il set di assicurazione. 6) Sapere scendere in corda doppia, utilizzando un discensore oppure un freno formato da moschettoni. 7) Sapere arrampicare su roccia su basse difficoltà (II e III con eventuali passaggi di IV grado UIAA) da secondo di cordata, adottando le tecniche di autoassicurazione e assicurazione. 8) Sapere realizzare soste su roccia utilizzando chiodi già presenti e ancoraggi naturali e sapere effettuare l assicurazione al 1 di cordata, adottando le tecniche di autoassicurazione e assicurazione 9) Sapere utilizzare una corda fissa per l attraversamento di tratti difficoltosi. 10) Conoscere le tecniche per calare un compagno con mezzo barcaiolo oppure per recuperarlo, con l aiuto di altri, in un luogo più sicuro mediante carrucola semplice con rinvio al compagno per un breve tratto. 11) Conoscere le tecniche di progressione individuale su neve con piccozza senza ramponi. 12) Conoscere le tecniche di progressione individuale su neve e tratti ghiacciati con piccozza e ramponi. 13) Conoscere la tecnica di auto arresto in caso di scivolata su neve. 14) Sapere realizzare una sosta su neve mediante l uso di una o due piccozze; sapere effettuare al 1 di cordata l assicurazione bilanciata e a spalla (con autoassicurazione su una sola piccozza). 15) Conoscere le modalità di progressione in conserva media (da 2 e da 3 persone) per attraversare un tratto ghiacciato. 16) Avere conoscenza di come recuperare una persona caduta (ad es. in un crepaccio o in una forra) con l aiuto di compagni, mediante carrucola semplice con rinvio al compagno. 17) Prendere visione di come si posiziona una corda fissa e saperla risalire mediante l uso di nodi autobloccanti. 18) Conoscere le condizioni principali che determinano il distacco di una valanga e le principali norme per evitare i percorsi potenzialmente pericolosi nella scelta della gita e durante l escursione. Comprendere i principali aspetti del bollettino nivometeorologico e ricavare la situazione del tempo, il grado di pericolo di valanghe, l eventuale quantità di neve fresca.

6 19) Avere nozioni teoriche sulle probabilità di sopravvivenza di un travolto da valanga e nell individuazione delle aree di ricerca primarie; effettuare la ricerca vista udito, comprendere le difficoltà nell effettuare un sondaggio e uno scavo con mezzi di fortuna. 20) Sapere interpretare gli elementi essenziali di una cartina topografica. Conoscere il principio di funzionamento di un altimetro e l uso di una bussola a fondo trasparente. Conoscere e il concetto di azimut e le basi dell orientamento. Sul terreno con l uso della bussola sapere orientare la cartina e individuare alcuni punti significativi. 21) Conoscere i principali pericoli della montagna. 22) Conoscere gli aspetti essenziali del primo soccorso soprattutto prendendo coscienza relativamente al modo di comportarsi in caso di incidente per non aggravare le condizioni di un infortunato. 23) Conoscere le modalità di chiamata del soccorso alpino e i principali accorgimenti da adottare nel caso di arrivo di un elicottero. 24) conoscere il territorio montano (biodiversità, fragilità dell ecosistema) e i principi generali di tutela (sintesi del bidecalogo); comprendere gli aspetti ecologici derivanti dall interazione tra uomo e ambiente naturale durante la pratica alpinistica. 25) Conoscere le finalità principali e la struttura organizzativa del CAI. Questo corso consente ai principianti di svolgere attività di natura alpinistica in ambiente alpino come percorsi su vie ferrate, arrampicata in montagna con l impiego della corda sia su roccia che su neve dura, attraversamento di un ghiacciaio, frequentazione di pendii innevati aventi inclinazione superiore a 25 e percorrenza di itinerari su neve che si svolgono in prossimità di pendii ripidi e come tali soggetti al pericolo di valanghe; sono inoltre parte integrante dell attività alpinistica le manovre di base di autosoccorso richieste dai vari ambienti, ivi compresi cenni relativi alla ricerca di un travolto da valanga. ARGOMENTI PER LEZIONI TEORICHE (numero minimo: 10 lezioni) 1. Presentazione del corso. Materiali ed equipaggiamento 2. Nodi 3. Catena di assicurazione livello 1 4. Cartografia e orientamento livello 1 5. Neve, valanghe, bollettino, autosoccorso livello 1 6. Pericoli in montagna livello 1. Preparazione di una salita. Valutazione delle difficoltà. 7. Preparazione fisica e alimentazione livello 1 8. Chiamata di soccorso. Elementi di primo soccorso livello 1 9. Conoscenza della montagna e salvaguardia dell ambiente alpino 10. Finalità principali e struttura organizzativa del CAI. - livello Chiusura del corso: consegna ai partecipanti delle valutazioni e degli attestati. Raccolta di opinioni sull andamento del corso ARGOMENTI PER LEZIONI PRATICHE 1. Imbracatura e nodi. 2. Tecniche di assicurazione e autoassicurazione. 3. Realizzazione di soste ed ancoraggi su roccia livello 1 4. Tecnica di arrampicata su roccia livello Formazione e progressione della cordata da due e tre componenti su roccia e misto. 6. Discesa in corda doppia e risalita della corda con autobloccanti. 7. Utilizzo di piccozza e ramponi. 8. Realizzazione di soste ed ancoraggi su neve e ghiaccio livello Tecnica di progressione individuale su neve e ghiaccio con e senza ramponi - livello Formazione e progressione della cordata da due e tre componenti su ghiacciaio. 11. Paranco con carrucola semplice e rinvio al compagno (dimostrazione). 12. Progressione e comportamento su via ferrata. 13. Allestimento di una corda fissa (dimostrazione). 14. Utilizzo di una corda fissa. 15. Esercitazioni di cartografia e orientamento. 16. Comportamento su pendii ripidi innevati e aspetti principali della ricerca di un travolto da valanga

Corso base di Scialpinismo SA1 2017

Corso base di Scialpinismo SA1 2017 Corso base di Scialpinismo SA1 2017 La Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Franco Alletto della Sezione del CAI di Roma organizza il corso base di scialpinismo SA1 che si svolgerà nei

Dettagli

Corso base di Scialpinismo - SA1 2015

Corso base di Scialpinismo - SA1 2015 Corso base di Scialpinismo - SA1 2015 La Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Franco Alletto della Sezione del CAI di Roma organizza il corso base di scialpinismo che si svolgerà nei

Dettagli

Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2016

Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2016 Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2016 La Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Franco Alletto della Sezione de CAI di Roma organizza il corso avanzato di scialpinismo che si svolgerà

Dettagli

Corso di arrampicata su roccia

Corso di arrampicata su roccia Corso di arrampicata su roccia organizzato presso la Sezione di Reggio Emilia del Club Alpino Italiano Scuola Intersezionale di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera BISMANTOVA L alpinismo è l arte

Dettagli

Tipi di progressione della cordata Calata con corda doppia

Tipi di progressione della cordata Calata con corda doppia Scuola di Alpinism Apertura sede: giovedì sera dalle 21.30 alle 23.00 FALC Tel. +39 339 4898952 e-mail: info@falc.net Internet: http://www.falc.net CORSO DI Il/la sottoscritto/a ALPINISMO (nome e cognome)

Dettagli

Corso di ferrate MF1-2013

Corso di ferrate MF1-2013 CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI PONTEDERA La Sezione di Pontedera in collaborazione con la Scuola di Alpinismo «Cosimo Zappelli» di Viareggio, la Scuola di Alpinismo di Lucca e la Scuola di Alpinismo «Alpi

Dettagli

Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2014

Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2014 Corso Avanzato di Scialpinismo SA2 2014 La Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Franco Alletto della Sezione de CAI di Roma organizza il corso avanzato di scialpinismo che si svolgerà

Dettagli

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni Corso di Escursionismo I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni a cura di Stefano Cambi Istruttore di Alpinismo I I nodi, l'uso di corda e cordini Imbracatura Programma della serata Progressione

Dettagli

CORSO di ESCURSIONISMO in AMBIENTE INNEVATO

CORSO di ESCURSIONISMO in AMBIENTE INNEVATO Club Alpino Italiano Sezione di Frascati CORSO di ESCURSIONISMO in AMBIENTE INNEVATO gennaio marzo 2017 La Sezione di Frascati del Club Alpino Italiano organizza un corso di Escursionismo in ambiente innevato

Dettagli

13 Corso di Alpinismo A1 2009

13 Corso di Alpinismo A1 2009 13 Corso di Alpinismo A1 2009 Il Corso si propone i seguenti obiettivi: 1) ACQUISIRE LE ABILITA' DI BASE RIGUARDANTI IL MOVIMENTO SU ROCCIA IN AMBIENTE DI FALESIA E LE NECESSARIE COGNIZIONI CULTURALI COMUNI

Dettagli

Scuola di Arrampicata Libera, di Alpinismo e Sci Alpinismo MUZZERONE

Scuola di Arrampicata Libera, di Alpinismo e Sci Alpinismo MUZZERONE Scuola di Arrampicata Libera, di Alpinismo e Sci Alpinismo MUZZERONE Calendario CORSO DI SCI ALPINISMO SA1 2015 PRESENTAZIONE CORSO VENERDI 13 Gennaio 2015 ORE 21.00 Presso Sezione CAI di La Spezia I Lezione

Dettagli

3 ~qf("q " ~I\"~I\'R ",",~~~,q

3 ~qf(q  ~I\~I\'R ,,~~~,q 3 ~qf("q " ~I\"~I\'R ",",~~~,q ~ GIOVEDI 5 GENNAIO 2012 PRESENTAZIONE PRESSO LA SEDE (AI DI ALESSANDRIA (via Venezia, 9) Info: http://www.scuolaalphard.it info@scuolaalpard.it 3 Corso di CASCATE di GHIACCIO

Dettagli

Bando di partecipazione al IV CORSO PER ISTRUTTORI ARRAMPICATA LIBERA TER 2011

Bando di partecipazione al IV CORSO PER ISTRUTTORI ARRAMPICATA LIBERA TER 2011 Bando di partecipazione al IV CORSO PER ISTRUTTORI ARRAMPICATA LIBERA TER 2011 La Commissione Interregionale TER Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo del Club Alpino Italiano, CISASATER, organizza il IV

Dettagli

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo C. Zappelli Tecnica su neve e ghiaccio per l escursionismo

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo C. Zappelli Tecnica su neve e ghiaccio per l escursionismo Tecnica su neve e ghiaccio 15 febbraio 2011 a cura degli Istruttori della 1 L ambiente e il terreno dove ci muoviamo La materia prima: neve, ghiaccio I pericoli e scelta itinerario Tecniche di salita Dimostrazione

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo PIANO DIDATTICO Allegato n 9 CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO 1 LIVELLO AE/AC STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

In collaborazione con CORSO HEMS FASE INVERNALE

In collaborazione con CORSO HEMS FASE INVERNALE In collaborazione con CORSO HEMS FASE INVERNALE Bolzano-Val Senales 3-7.04.2017 Corso teorico-pratico di soccorso in ambiente impervio per Medici ed Infermieri dei Servizi di Elisoccorso Sanitario Certificato

Dettagli

Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO

Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO Nodi Semplici NODO BARCAIOLO Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO NODO DI GIUNZIONE PER LA MANOVRA IN CORDA-DOPPIA (NODO GALLEGGIANTE) NODO DOPPIO-INGLESE,

Dettagli

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA CORSO SA2 LUCCA 2008 USO della CORDA 1 Bibliografia [1] Manuale CAI, Alpinismo su Ghiaccio e Misto (sito Focolaccia). [2] Manuale CNGAI, Autosoccorso (biblioteca Focolaccia). [3] Manuale CNGAI, Sicurezza

Dettagli

CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1

CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1 S C UOLA ALPINISMO, S C IALPINISMO LUCCA CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1 CARATTERISTICHE DEL CORSO E REQUISITI DEI PARTECIPANTI Si tratta di un corso di base, rivolto a principianti, ossia a tutti coloro

Dettagli

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali)

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) I materiali portati in uscita possono permetterci di affrontare difficoltà impreviste che si siano presentate lungo il percorso, ma anche di affrontare in sicurezza

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione in conserva corta, è stato

Dettagli

CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1

CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1 S C U O L A A L P I N I S M O, S C I A L P I N I S M O L U C C A CORSO DI ALPINISMO DI BASE A1 CARATTERISTICHE DEL CORSO E REQUISITI DEI PARTECIPANTI Si tratta di un corso di base, rivolto a principianti,

Dettagli

PROGRAMMA CORSI Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera. Le Maisandre

PROGRAMMA CORSI Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera. Le Maisandre PROGRAMMA CORSI 2014 Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera Le Maisandre Estratto dal Regolamento 1. La Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera Le Maisandre è una Scuola Intersezionale delle Sezioni

Dettagli

Corso di SciAlpinismo

Corso di SciAlpinismo Corso di SciAlpinismo La scuola Sci Karfen Ala propone un corso completo di scialpinismo per tutti gli amanti dell avventura... Vi faremo conoscere il fascino di muoversi con gli sci in montagna d inverno

Dettagli

GITA NAZIONALE ACCOMPAGNATORI MONTE ADAMELLO (3539 m)

GITA NAZIONALE ACCOMPAGNATORI MONTE ADAMELLO (3539 m) CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Alpinismo Giovanile Scuola Centrale di Alpinismo Giovanile GITA NAZIONALE ACCOMPAGNATORI MONTE ADAMELLO (3539 m) Alpi Retiche Meridionali (11-13 luglio 2014) -

Dettagli

ATTIVITA IN MONTAGNA. di Valerio Bozza

ATTIVITA IN MONTAGNA. di Valerio Bozza ATTIVITA IN MONTAGNA di Valerio Bozza Escursionismo Escursionismo Escursionismo è camminare nella natura al di fuori delle strade asfaltate. L escursionismo si svolge quasi sempre in ambiente montano (bassa

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO "Vero Masoni" Sez. Pistoia Sesto Fiorentino

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO Vero Masoni Sez. Pistoia Sesto Fiorentino CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO "Vero Masoni" Sez. Pistoia Sesto Fiorentino CORSO DI ARRAMPICATA (AL2)-2016 CARATTERISTICHE DEL CORSO E REQUISITI DEI PARTECIPANTI La Scuola di Alpinismo "Vero

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA Progressione in Conserva Corta INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione

Dettagli

inmont Scuola di Alpinismo Corso di Sci Alpinismo Base sabato 07 febbraio 2015 domenica 08 febbraio 2015 sabato 14 e domenica 15 febbraio 2015

inmont Scuola di Alpinismo Corso di Sci Alpinismo Base sabato 07 febbraio 2015 domenica 08 febbraio 2015 sabato 14 e domenica 15 febbraio 2015 Corso di Sci Alpinismo Base sabato 07 febbraio 2015 domenica 08 febbraio 2015 sabato 14 e domenica 15 febbraio 2015 CORSO DI SCIALPINISMO BASE Un appuntamento rivolto a chi vuole effettuare una prima esperienza

Dettagli

Club Alpino Italiano

Club Alpino Italiano Club Alpino Italiano Sezione di FIRENZE CORSI di ESCURSIONISMO 2016 1 Corso Base di Escursionismo E1 1 Corso Avanzato di Escursionismo E2 REGOLAMENTO I due Corsi di Escursionismo Base (E1) e Avanzato (E2),

Dettagli

Club Alpino Italiano

Club Alpino Italiano Club Alpino Italiano Sezione di FIRENZE CORSI di ESCURSIONISMO 2017 2 Corso Base di Escursionismo 2 Corso Avanzato di Escursionismo REGOLAMENTO I due Corsi di Escursionismo Base () e Avanzato (), sono

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO 2 CORSO DI Arrampicata Libera Indoor - Outdoor 2016-2017 Il Corso si propone i seguenti obiettivi: 1) ACQUISIRE LE ABILITA' DI BASE RIGUARDANTI IL MOVIMENTO DI BASE NECESSARIO PER FREQUENTARE SUCCESSIVI

Dettagli

I NODI IN ARRAMPICATA. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure

I NODI IN ARRAMPICATA. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure I NODI IN ARRAMPICATA DEI NODI IN ARRAMPICATA Unione corda-imbragatura. Giunzione di corde e cordini. Assicurazione. Esecuzione di manovre. Segnalazione del termine della corda. NECESSARIE DEI NODI UTILIZZATI

Dettagli

1 Corso Base di Alpinismo Invernale

1 Corso Base di Alpinismo Invernale IInfforiidea IIdee iin moviimentto in collaborazione con la guida alpina Luca Daniielle Genttiille presenta il 1 Corso Base di Alpinismo Invernale A chi è indirizzato a tutti quegli amanti della montagna

Dettagli

2 Corso Base di Montagna e Alpinismo Invernale

2 Corso Base di Montagna e Alpinismo Invernale IInfforiidea IIdee iin moviimentto in collaborazione con la guida alpina Luca Daniielle Genttiille presenta il 2 Corso Base di Montagna e Alpinismo Invernale Dopo il successo della 1ma edizione continuano

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA. Regolamenti dei corsi sezionali. organizzati dalle Scuole di Alpinismo

CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA. Regolamenti dei corsi sezionali. organizzati dalle Scuole di Alpinismo CNSASA Regolamenti dei corsi sezionali Aggiornamento 11 settembre 2010 (Ver. 3.0) Pagina 1 di 89 CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA COMMISSIONE NAZIONALE SCUOLE ALPINISMO SCIALPINISMO ARRAMPICATA LIBERA SETTEMBRE

Dettagli

LA PROGRESSIONE DELLA CORDATA IN CONSERVA

LA PROGRESSIONE DELLA CORDATA IN CONSERVA LA PROGRESSIONE DELLA CORDATA IN CONSERVA Indice della serata: Progressione a tiri, progressione in conserva (definizioni e considerazioni) Modalità di legatura in conserva Progressione a tiri, progressione

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata libera

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata libera Milano 26 agosto 2009 Agli Istruttori e alle Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata libera del Club Alpino Italiano Ai Presidenti degli OTPO della CNSASA Oggetto: Istruttore Sezionale operante

Dettagli

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile 2016- MP COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO Art. 1 Costituzione e 8inalità 1. Il Club alpino italiano (C.A.I.), fondato in Torino nell anno 1863 per iniziativa di Quintino Sella, libera associazione nazionale, ha per iscopo l alpinismo in ogni sua

Dettagli

(ASE / ASE-C / ASE-S)

(ASE / ASE-C / ASE-S) CLUB ALPINO ITALIANO Scuola Sezionale di Escursionismo Sezione di Roma Roma, 26 giugno 2013 BANDO del 2 CORSO di FORMAZIONE e VERIFICA per ACCOMPAGNATORI SEZIONALI di ESCURSIONISMO (ASE / ASE-C / ASE-S)

Dettagli

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo MP

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo MP PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo 2017- MP COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago

Dettagli

VieNormali.it - www.vienormali.it

VieNormali.it - www.vienormali.it VieNormali.it - www.vienormali.it Progressione a Y Nodi e Progressione in Via Ferrata di Alberto Bernardi Per chi va in montagna e non si improvvisa Alpinista è bene avere dimestichezza con i nodi qui

Dettagli

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti LA PROGRESSIONE IN GHIACCIAIO Nella progressione in cordata su ghiacciaio sono fondamentali alcuni accorgimenti utili a trattenere la caduta accidentale in un crepaccio. Parte fondamentale di tali accorgimenti

Dettagli

Obbiettivi post-corso...e adesso dove andiamo?

Obbiettivi post-corso...e adesso dove andiamo? ...da una slide della prima lezione: Obbiettivi post-corso...e adesso dove andiamo? OBIETTIVI DEL CORSO - Acquisire la conoscenza delle manovre e imparare ad eseguirle in maniera autonoma (le manovre si

Dettagli

Selezioni 2014 per l ammissione al Corso Interregionale di Aspirante Guida Alpina - Sessione 2015/2016:

Selezioni 2014 per l ammissione al Corso Interregionale di Aspirante Guida Alpina - Sessione 2015/2016: giunta regionale ^ legislatura ALLEGATO B Dgr n. del pag. / Selezioni 0 per l ammissione al Corso Interregionale di Aspirante Guida Alpina - Sessione 0/0: Le Selezioni per il Corso Interregionale di Aspirante

Dettagli

APERTURA ISCRIZIONI VENERDÌ 25 OTTOBRE 2013 ORE PRESSO LA SEDE DI GROPPELLO VIA PAPA GIOVANNI XXIII, N 3

APERTURA ISCRIZIONI VENERDÌ 25 OTTOBRE 2013 ORE PRESSO LA SEDE DI GROPPELLO VIA PAPA GIOVANNI XXIII, N 3 CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI CASSANO D ADDA 37 CORSO POMERIDIANO DI SCI SPIAZZI DI GROMO -ANNO 2014 La sezione del C.A.I. di Cassano d Adda in collaborazione con la scuola nazionale di sci di Spiazzi

Dettagli

1 Corso di Arrampicata Libera Indoor Struttura di arrampicata palazzetto Coppi Tortona

1 Corso di Arrampicata Libera Indoor Struttura di arrampicata palazzetto Coppi Tortona Scuola Intersezionale di Alpinismo e Scialpinismo ALPHARD Acqui - Alessandria - Casale M. - Novi L. - Ovada - S. Salvatore Tortona - Valenza Po 1 Corso di Arrampicata Libera Indoor 2015 Struttura di arrampicata

Dettagli

Esercitazione di recupero in ghiacciaio

Esercitazione di recupero in ghiacciaio Club Alpino Italiano Scuola CAI Lucca e Gruppo Focolaccia Esercitazione di recupero in ghiacciaio A cura di: Henri Avancini Versione: 03 da controllare (30 ottobre 2006) henri.avancini@gmail.com 1. Introduzione

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE EAI

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE EAI Commissione Regionale Escursionismo Emilia-Romagna OTTO del CLUB ALPINO ITALIANO recapito mail: escursionismo@caiemiliaromagna.org CORSO DI SPECIALIZZAZIONE EAI LA COMMISSIONE REGIONALE ESCURSIONISMO DELL

Dettagli

PROGRAMMA e REGOLAMENTO

PROGRAMMA e REGOLAMENTO PROGRAMMA e REGOLAMENTO Corso di scialpinismo e snowboardalpinismo SA1 23 gennaio 16 marzo 2014 Direttore del corso : Gianluca Lanciani Giovedì 23 gennaio ore 21.30 sede CAI Macerata T- Saluto del Presidente

Dettagli

1 Corso per Operatori Sezionali TAM

1 Corso per Operatori Sezionali TAM Commissione Regionale T.A.M. Regione Campania 1 Corso per Operatori Sezionali TAM Il corso è aperto a tutti i Soci CAI maggiorenni delle della che siano iscritti da almeno 2 anni al CAI. Il corso è aperto

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo Allegato n 9 PIANO DIDATTICO CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO AE 1 LIVELLO STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

CORSO HEMS 2016 VENETO

CORSO HEMS 2016 VENETO In collaborazione con CORSO HEMS 2016 VENETO Corso teorico-pratico di soccorso in ambiente impervio per Medici ed Infermieri dei Servizi di Elisoccorso Sanitario Tre Cime di Lavaredo (BL), 14 18 MARZO

Dettagli

Club Alpino Italiano Sezione di Barga

Club Alpino Italiano Sezione di Barga Club Alpino Italiano Sezione di Barga Corso di Escursionismo E1 2014 Il Corso è rivolto a neofiti o a quanti praticano l attività di escursionismo, ma ancora manifestano evidenti incertezze e carenze di

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO OTTO LPV COMMISSIONE ESCURSIONISMO

CLUB ALPINO ITALIANO OTTO LPV COMMISSIONE ESCURSIONISMO CLUB ALPINO ITALIANO OTTO LPV COMMISSIONE ESCURSIONISMO A: Accompagnatori di Escursionismo AE dell Area Liguria Piemonte Valle d Aosta sig.ri Presidenti Sezioni Cai Liguria, Piemonte e Valle d Aosta c.c.

Dettagli

REGOLAMENTO ESCURSIONI SOCIALI

REGOLAMENTO ESCURSIONI SOCIALI C.A.I. Sezione di Bollate REGOLAMENTO ESCURSIONI SOCIALI Approvato il 9 dicembre 2014 ~ 1 ~ Sommario 1. ESCURSIONI SOCIALI... 3 2. PARTECIPAZIONE... 3 3. COPERTURE ASSICURATIVE... 4 4. ISCRIZIONE... 4

Dettagli

SCUOLA DI ALPINISMO SCIALPINISMO VALTROMPIA PROGRAMMA. 36 Corso di SCIALPINISMO 32 Corso di ALPINISMO. CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia

SCUOLA DI ALPINISMO SCIALPINISMO VALTROMPIA PROGRAMMA. 36 Corso di SCIALPINISMO 32 Corso di ALPINISMO. CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia SCUOLA DI ALPINMO SCIALPINMO VALTROMPIA PROGRAMMA 2015 36 Corso di SCIALPINMO 32 Corso di ALPINMO CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia MG COMPONENTI SRL PNEUMATICA OLEODINAMICA AUTOMAZIONE LUBRIFICAZIONE

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera 1. FINALITÀ Regolamento Generale DEI CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI ISTRUTTORE DI SCI FONDO/ESCURSIONISMO

Dettagli

SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO

SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO COMMISSIONE INTERREGIONALE SCUOLE DI ALPINISMO LIGURE - PIEMONTESE - VALDOSTANA SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO Proposta curata da

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONI DI VALMADRERA - OGGIONO - SEREGNO. SCUOLA DI ALPINISMO A. e P. PIACCO SCUOLA DI ALPINISMO RENZO CABIATI ARRAMPICATA

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONI DI VALMADRERA - OGGIONO - SEREGNO. SCUOLA DI ALPINISMO A. e P. PIACCO SCUOLA DI ALPINISMO RENZO CABIATI ARRAMPICATA CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONI DI VALMADRERA - OGGIONO - SEREGNO SCUOLA DI ALPINISMO A. e P. PIACCO SCUOLA DI ALPINISMO RENZO CABIATI ORGANIZZANO CORSO CORSO LIBERA (AL1) Il corso è aperto a tutti e propone

Dettagli

1 Corso di Scialpinismo Avanzato SA Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Giulio Vagniluca

1 Corso di Scialpinismo Avanzato SA Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Giulio Vagniluca 1 Corso di Scialpinismo Avanzato SA2 2014 Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Giulio Vagniluca Direttore della Scuola: Claudio Busco Istruttore Nazionale Alpinismo (INA), Istruttore Nazionale Scialpinismo

Dettagli

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2004 ALPINISMO SCIALPINISMO NEVE E VALANGHE CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO P r e s e n t a z i o n e d e i C o r s i Per l anno

Dettagli

SCALE E VALUTAZIONI DIFFICOLTA'

SCALE E VALUTAZIONI DIFFICOLTA' SCALE E VALUTAZIONI DIFFICOLTA' ESCURSIONISMO Qui di seguito viene illustrata La scala di valutazione delle difficoltà escursionistiche espressa secondo le ultime direttive del CAI (Club Alpino Italiano),

Dettagli

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2005 ALPINISMO SCIALPINISMO NEVE E VALANGHE CASCATE DI GHIACCIO CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO P r e s e n t a z i o n e d e

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera. Regolamento Generale

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera. Regolamento Generale CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO ISTRUTTORE NAZIONALE DI SCI ALPINISMO (I.N.S.A.) Regolamento Generale

Dettagli

CORSO DI SCIALPINISMO

CORSO DI SCIALPINISMO Scuola di Scialpinismo FALC CORSO DI SCIALPINISMO Preparazione e condotta della gita di scialpinismo Corso SA1 2012 Dario Naretto e Michele Stella (ISA Istruttori Regionali di Scialpinismo) ARGOMENTI 1.

Dettagli

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato Aggiornamento tecnico Le protezioni in arrampicata e alpinismo: analisi

Dettagli

ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007

ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007 1 ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007 Carlo Petrongolo, Gruppo Focolaccia 12 Novembre 2007 1. INTRODUZIONE Questa dispensa riassume alcune tecniche di progressione e di autosoccorso in ghiacciaio, ed e' rivolta

Dettagli

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2009 ALPINISMO SCIALPINISMO CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2009 ALPINISMO SCIALPINISMO CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2009 ALPINISMO SCIALPINISMO CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO P r e s e n t a z i o n e d e i C o r s i Per l anno 2009 la Scuola

Dettagli

CORSI 2014 ALPINISMO SCI ALPINISMO CASCATE DI GHIACCIO BUSTO ARSIZIO CASTELLANZA LEGNANO PARABIAGO SARONNO

CORSI 2014 ALPINISMO SCI ALPINISMO CASCATE DI GHIACCIO BUSTO ARSIZIO CASTELLANZA LEGNANO PARABIAGO SARONNO CORSI 2014 ALPINISMO SCI ALPINISMO CASCATE DI GHIACCIO BUSTO ARSIZIO CASTELLANZA LEGNANO PARABIAGO SARONNO SCUOLA DI ALPINISMO E SCIALPINISMO GUIDO DELLA TORRE Libreria Nuova Terra Via Giovanni Giolitti,

Dettagli

PROGRESSIONE DELLA CORDATA

PROGRESSIONE DELLA CORDATA CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO SCUOLA DI ALPINISMO RENZO CABIATI FASI DI PROGRESSIONE DELLA CORDATA MARZO 2006 FASI DI PROGRESSIONE DI UNA CORDATA Le note seguenti riportano in maniera schematica

Dettagli

SCUOLA DI ALPINISMO SCIALPINISMO VALTROMPIA PROGRAMMA. 34 Corso di SCIALPINISMO 30 Corso di ALPINISMO. CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia

SCUOLA DI ALPINISMO SCIALPINISMO VALTROMPIA PROGRAMMA. 34 Corso di SCIALPINISMO 30 Corso di ALPINISMO. CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia SCUOLA DI ALPINISMO SCIALPINISMO VALTROMPIA PROGRAMMA 2013 34 Corso di SCIALPINISMO 30 Corso di ALPINISMO CLUB ALPINO ITALIANO Gardone Valtrompia MG COMPONENTI SRL PNEUMATICA OLEODINAMICA AUTOMAZIONE LUBRIFICAZIONE

Dettagli

Catena dinamica di assicurazione e Materiali

Catena dinamica di assicurazione e Materiali Scuola di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera Cai - Lucca Corso di AR1 2016 Catena dinamica di assicurazione e Materiali Lucca 22 Aprile 2016 Pietro del Frate L essenza dell alpinismo può essere

Dettagli

Corso AG1 Lucca 2015/16. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca. Le soste. Tipologie di sosta a confronto.

Corso AG1 Lucca 2015/16. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca. Le soste. Tipologie di sosta a confronto. Corso AG1 Lucca 2015/16 Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca Le soste Tipologie di sosta a confronto Giovanni Fazzi Vincola in maniera sicura la cordata alla parete (dalla sua

Dettagli

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo Scuola Centrale di Alpinismo Scuola Centrale di Sci Alpinismo AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA pprovato dalla

Dettagli

2 CORSO per ACCOMPAGNATORI SEZIONALI di ESCURSIONISMO. Commissione Regionale Campana per l'escursionismo - OTTO. Piano di studio

2 CORSO per ACCOMPAGNATORI SEZIONALI di ESCURSIONISMO. Commissione Regionale Campana per l'escursionismo - OTTO. Piano di studio 1ª sessione : BASE CULTURALE COMUNE 1 giorno : domenica 27 gennaio 2013 = 8 ore (in aula) 1. Presentazione dello svolgimento del Corso. 2. Presentazione dei Corsisti: esperienze e capacità sia professionali

Dettagli

Corso di Alpinismo su cascate di ghiaccio - AC1 2014

Corso di Alpinismo su cascate di ghiaccio - AC1 2014 Corso di Alpinismo su cascate di ghiaccio - AC1 2014 La Scuola di Alpinismo, e Arrampicata Libera Del Piceno delle Sezioni CAI di Ascoli Piceno, Fermo, San Benedetto del Tronto, organizza un corso avanzato

Dettagli

Gennaio/marzo. Calendario lezioni teoriche (ore presso la Sezione di Castelfranco Emilia)

Gennaio/marzo. Calendario lezioni teoriche (ore presso la Sezione di Castelfranco Emilia) Gennaio/marzo 6 Corso di Introduzione allo Scialpinismo Organizzazione: SCUOLA DI ALPINISMO E SCIALPINISMO A. MONTANARI Questo corso si rivolge a chi è alla ricerca di un nuovo modo di andare in montagna

Dettagli

La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore.

La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore. LA CORDA La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore. Le corde attuali sono il frutto di una complessa evoluzione che

Dettagli

REGOLAMENTO GITE DELLA SOTTOSEZIONE DI SCANDICCI. Ver4

REGOLAMENTO GITE DELLA SOTTOSEZIONE DI SCANDICCI. Ver4 REGOLAMENTO GITE DELLA SOTTOSEZIONE DI SCANDICCI Ver4 Approvata dal CD della Sottosezione in data 6/12/2011 Sommario PREMESSA... 2 Art. 1 OGGETTO... 2 Art. 2 PARTECIPANTI... 2 Art. 3 ISCRIZIONI E QUOTA

Dettagli

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A

F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A F O T O G R A F I A D I CO P E R T I N A CORSI 2006 ALPINISMO SCI ALPINISMO NEVE E VALANGHE CAI BUSTO ARSIZIO, CASTELLANZA, LEGNANO, PARABIAGO, SARONNO P r e s e n t a z i o n e d e i C o r s i L anno

Dettagli

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO sequenze di operazioni da effettuare per calarsi in caso di emergenza da un solo ancoraggio secondo la tipologia dell'ancoraggio stesso MATERIALE OCCORRENTE un

Dettagli

1 Corso di Alpinismo Invernale Avanzato

1 Corso di Alpinismo Invernale Avanzato IInfforiidea IIdee iin moviimentto in collaborazione con la guida alpina Luca Daniielle Genttiille presenta il 1 Corso di Alpinismo Invernale Avanzato con lezioni di arrampicata su ghiaccio e dry tooling

Dettagli

www.guidealpinevaldizoldo.it We speak English. Wir sprechen Deutsch. Nos hablamos Español. +39 328 2170815 info@guidealpinevaldizoldo.it www.guidealpinevaldizoldo.it arrampicata classica arrampicata sportiva

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO NODI DI CORDATA Nodi per legarsi Nodo della guide con frizione Nodi di assicurazione NODI ROCCIA Barcaiolo Mezzo barcaiolo + asola di bloccaggio e controasola Nodi

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO. Commissione Centrale Escursionismo. SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA

CLUB ALPINO ITALIANO. Commissione Centrale Escursionismo. SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA SCE Manuale didattica per modulo EEA rev. 00 01-05-2015 pagina 1 di 33 PREMESSA

Dettagli

Alpinismo facile estivo Breithorn m Via normale da Cervinia.

Alpinismo facile estivo Breithorn m Via normale da Cervinia. Alpinismo facile estivo Breithorn - 4164m Via normale da Cervinia. A chi è rivolto. Escursionisti esperti. 3,30 ore in salita fino alla cima; 2 ore in discesa per la Salita alpinistica facile su ghiacciaio.

Dettagli

Calendario. corsi Club Alpino Italiano Sezione di Tolmezzo. Scuola Carnica di Alpinismo e Scialpinismo Cirillo Floreanini Tolmezzo

Calendario. corsi Club Alpino Italiano Sezione di Tolmezzo. Scuola Carnica di Alpinismo e Scialpinismo Cirillo Floreanini Tolmezzo Calendario corsi 2017 Club Alpino Italiano Sezione di Tolmezzo Scuola Carnica di Alpinismo e Scialpinismo Cirillo Floreanini Tolmezzo Cirillo Floreanini fondatore della Scuola Il saluto del Presidente

Dettagli

Manovre di emergenza. per. Istruttori di Sci Fondo Escursionismo

Manovre di emergenza. per. Istruttori di Sci Fondo Escursionismo Manovre di emergenza per Istruttori di Sci Fondo Escursionismo Sommario Premessa...3 Attrezzatura...3 Corde, cordini e fettucce...3 Corde...3 Cordini...4 Fettucce...4 Moschettoni...4 Manovre di emergenza...5

Dettagli

Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata

Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata Cosa vedremo in questa lezione? Pericoli in montagna Soggettivi Oggettivi Autosoccorso Cosa si può fare in caso di incidente Richiesta di soccorso 2

Dettagli

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Sommario Il movimento della cordata La caduta Metodi di

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA

PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA GIORNO Ministero dell'interno D.V.F.S.P.D.C. Servizio Tecnico Centrale PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA 08,00-09,30 09,40-11,20 11,30-12,30 INTERVALLO MENSA 12,30-13,30 MENSA 13,30-15,00 15,10-17,00 Verifica

Dettagli

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA MONORAMO Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON OBIETTIVI DELL AGGIORNAMENTO: MINORI Presentare le tecniche di progressione

Dettagli

Preparazione e condotta della salita

Preparazione e condotta della salita Preparazione e condotta della salita Conoscere i pericoli per poter meglio evitarli I pericoli in montagna Pericoli oggettivi Pericoli soggettivi Preparazione di una salita Scelta della salita Formazione

Dettagli

Guida alpina. E Guida Alpina chi svolge professionalmente, anche in modo non esclusivo e non continuativo, le seguenti attività:

Guida alpina. E Guida Alpina chi svolge professionalmente, anche in modo non esclusivo e non continuativo, le seguenti attività: identificativo scheda: 16-026 stato scheda: Validata Descrizione sintetica E Guida Alpina chi svolge professionalmente, anche in modo non esclusivo e non continuativo, le seguenti attività: a) accompagnamento

Dettagli

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera TECNICA DI ROCCIA Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed arrampicata libera Generalità Le discese in corda doppia sono molto utilizzate in arrampicata, ma sono anche tra le manovre più

Dettagli

PROGRAMMA. del. VII Corso di Formazione per Accompagnatori di Escursionismo. del Club Alpino Italiano. Prati di Tivo di Pietracamela (TE)

PROGRAMMA. del. VII Corso di Formazione per Accompagnatori di Escursionismo. del Club Alpino Italiano. Prati di Tivo di Pietracamela (TE) Club Alpino Italiano Gli OTPO Escursionismo dell AREA TERRITORIALE CMI PROGRAMMA del VII Corso di Formazione per Accompagnatori di Escursionismo del Club Alpino Italiano Prati di Tivo di Pietracamela (TE)

Dettagli

PRIMO CORSO DI QUALIFICA PER ACCOMPAGNATORE SEZIONALE DI CICLOESCURSIONISMO PIANO DIDATTICO

PRIMO CORSO DI QUALIFICA PER ACCOMPAGNATORE SEZIONALE DI CICLOESCURSIONISMO PIANO DIDATTICO PRIMO CORSO DI QUALIFICA PER ACCOMPAGNATORE SEZIONALE DI CICLOESCURSIONISMO 2016-2017 PIANO DIDATTICO PRIMA SESSIONE base culturale Sabato 12.11.2016 ore 8:30 Presentazione del Corso ANE ISFE INV- AS-C

Dettagli

CORSI DI ESCURSIONISMO

CORSI DI ESCURSIONISMO CLUB ALPINO ITALIANO CORSI DI ESCURSIONISMO REGOLAMENTO e PIANI DIDATTICI CORSO BASE CORSO IN AMBIENTE INNEVATO CORSO AVANZATO CORSO DI CICLOESCURSIONISMO COMMISSIONE CENTRALE PER L'ESCURSIONISMO 2 SCUOLA

Dettagli