Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia"

Transcript

1 Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia Daniele Vannozzi Istituto Applicazioni Telematiche CNR Via G. Moruzzi,, Pisa Daniele.Vannozzi

2 Assegnazione dei domini: la situazione italiana 2

3 Assegnazione dei domini: la situazione italiana È governata da due realtà con compiti ben distinti e specifici: La Naming Authority (NA) definisce le regole di naming del TLD.it La Registration Authority (RA) assegna i domini nel TLD.it secondo le regole di naming definite dalla Naming Authority 3

4 La NA: la storias Nel 1987 nasce mail-ita e dopo qualche mese, con l attivazione della rete GARR, si trasforma nel gruppo di lavoro garr-pe composto da tecnici appartenenti al mondo accademico e di ricerca alle riunioni partecipano come invitati permanenti anche i gestori dei primi provider commerciali italiani Nel 1994, con l esplosione del fenomeno Internet in Italia, nasce ITA-PE gruppo composto da tecnici appartenenti al mondo accademico e commerciale italiano Nel luglio 1998, si passa dal modello basato sui gruppi di lavoro IETF ad una struttura più organizzata e definita (statuto, assemblea, comitato esecutivo, ecc) 4

5 La NA: l organizzazionel Gli organi che compongono oggi la Naming Authority Italiana sono: un gruppo di lavoro che si riunisce periodicamente un presidente del gruppo (Claudio Allocchio) un comitato esecutivo (8 membri + rappresentanti RA, UNINFO, Autorita Garante per le Telecomunicazioni + membri cooptati) Il repository di tutta la documentazione sull'attività della NA è disponibile a: 5

6 La NA: le le regole Le regole di naming hanno subito varie modifiche e revisioni a partire dal Le decisioni più importanti hanno riguardato: non divisione del TLD.it nei metadomini com.it, gov.it, edu.it, ecc. adozione di una modulistica per la richiesta di un dominio (lettera di AR + modulo) assegnazione di un solo dominio per ogni organizzazione con sede legale in Italia struttura mista organizzativo-geografica nomi riservati (di rete, nomi di regioni, province e comuni, ecc.) introduzione di un arbitrato facoltativo per risolvere le dispute relative ad un nome a dominio nel TLD.it registrazione di più di un dominio per ogni organizzazione possibilità di registrare domini per organizzazioni appartenenti alla EU possibilità di registrare un dominio per un privato cittadino attivazione di una procedura di riassegnazione possibilità di trasferire un dominio 6

7 Le regole e procedure di Naming (versione 3.1) Entrate in vigore il 15 dicembre 1999, le principali novità sono state: superamento del limite di un dominio per organizzazione apertura alle persone giuridiche appartenenti alla EU eliminazione dell obbligo di registrazione sotto al dominio geografico corrispondente per le associazioni e per gli enti pubblici definizione di una procedura (arbitrato irrituale) facoltativa per dirimere le controversie derivanti dall uso e utilizzo dei nomi a dominio 7

8 Le regole e procedure di Naming (versione 3.2) Entrate in vigore il 15 gennaio 2000, le principali novità sono state: superamento del limite di un dominio per le associazioni non riconosciute apertura delle registrazioni alle persone fisiche residenti nel territorio dell Unione europea 8

9 Le nuove regole e procedure di Naming (versione 3.3) Entrate in vigore il 15 agosto 2000, le principali novità sono state: Procedura di riassegnazione Trasferimento dei domini 9

10 Le nuove regole e procedure di Naming (versione 3.4) Entrate in vigore il 31 dicembre 2000, le principali novità sono state: Scadenza delle operazioni di trasferimento Procedura di cambio dell assegnatario del nome a dominio in caso di trasformazione, incorporazione o fusione societaria Rinnovo della contestazione ogni 6 mesi, salvo procedimento giudiziario, arbitrato, procedura di riassegnazione in corso 10

11 Le nuove regole e procedure di Naming (versione 3.5) Entrate in vigore il 16 maggio 2001, le principali novità sono state: Aggiunta tra i nomi riservati delle denominazioni ufficiali degli enti locali (es: Regione Siciliana) Riduzione dei tempi entro I quali deve essere inviata la documentazione alla RA (art. 13.2) Modifica alle regole e procedure di naming al fine di rendere evidente la non ammissione della sola revoca come conclusione di una PDR Possibilità alla RA di mettere in SUSPENDED-MNT un nome appena registrato in attesa dell invio della documentazione comprovante il diritto alla registrazione (articolato ancora da definire) 11

12 L iscrizione alla Naming Authority Possono iscriversi i provider/maintainer Per l iscrizione occorre inviare una mail a contenente: Nome e cognome della persona Nome del maintainer Indirizzo di Possono richiedere l iscrizione tutte le persone che ritengono di offrire un contributo ai lavori Per chiedere l iscrizione occorre inviare una mail a contenente: Nome e cognome della persona Motivi per cui si richiede l iscrizione Indirizzo di L accettazione dell iscrizione avverrà nella successiva riunione della Naming Authority 12

13 Le novità dell ultima assemblea della NA del 16 marzo 2001 Rielezione del Presidente Claudio Allocchio Elezione del Vice Presidente Giovanbattista Frontera Elezione del Comitato Esecutivo Pierfranco Bini, Andrea Monti, Stefano Trumpy, Ignazio Guerrieri, Vittorio Bertola, Andrea Mazzucchi, Roberto Fantini Perullo ed Enzo Fogliani Affidamento al nuovo Comitato Esecutivo del lavoro di revisione dello statuto e di rifondazione la NA 13

14 toria La Registration Authority: : la storias Il CNR, fin dalla nascita del primo nodo della rete Internet in Italia avvenuto nel 1986 presso il CNR a Pisa, ha gestito il cctld it Fino ai primi anni 90 le registrazioni dei domini nel cctld.it riguardavano quasi esclusivamente organizzazioni accademiche e di ricerca mentre a partire dal 1995 ha preso nettamente il sopravvento la registrazione di organizzazioni commerciali 14

15 Da servizio gratuito a servizio a pagamento Il numero delle registrazioni dei domini nel corso degli ultimi anni ha avuto un aumento esponenziale passando dai 1290 domini registrati nel 1995 ai registrati nel 2000 Le risorse e le persone da dedicare al servizio sono divenute rilevanti e non più gestibili solamente con i fondi CNR Convocazione di un incontro a ottobre 97 con i provider italiani per la definizione di un modello organizzativo per l attivazione di un servizio di registrazione a pagamento (copertura dei costi) Attivazione del servizio a pagamento a partire dal 1 gennaio

16 La struttura attuale della RA Gruppo di consultazione Direzione IAT/RA ORA Operazioni SRA Sistemi CRA Contestazioni RERA Relazioni Esterne RIRA Relazioni Internazionali 16

17 Organizzazione rete IT-NIC Internet stampanti 40 postazioni di lavoro staff RA router stampanti fax Mix - Milano master.nic.it dns.nic.it dns2.nic.it dns3.nic.it serv2.nic.it 17

18 Statistiche Andamento registrazioni domini (aggiornato a aprile 2001) anno 1994 anno 1995 anno 1996 anno 1997 anno 1998 anno 1999 anno 2000 anno 2001 Domini Reg

19 Statistiche Andamento tempo medio di registrazione fino a aprile 2001 (differenza tra data arrivo ultima lettera assunzione responsabilit lità e data di registrazione) Jan-99 Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Jan-00 Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Jan-01 Feb-01 Mar-01 Apr-01 19

20 Come si registra un nuovo dominio Per registrare un nome a dominio è necessario inviare: la lettera di assunzione di responsabilità (lettera di AR) che può essere inviata: dalla persona fisica o giuridica richiedente il nome a dominio dal provider/maintainer il modulo tecnico di registrazione che deve essere inviato dal provider/maintainer 20

21 Il modulo tecnico di registrazione Può essere composto da un oggetto domain e da uno o più oggetti person Il modulo tecnico di registrazione deve essere inviato dal provider/maintainer Il modulo può essere inviato: attraverso l utilizzo della form on-line disponibile al seguente URL: attraverso l invio di una del documento disponibile: ftp://ftp.nic.it/ra/doc/modulo-registrazione-dominio.txt To: Subject: Registrazione <nome dominio> 21

22 La Lettera di Assunzione di Responsabilità (LAR) Esistono 5 tipi di lettere di AR. I modelli della lettere di AR sono disponibili alla URL: La sottoscrizione della clausola arbitrale presente nel modello è facoltativa Può essere inviata sia dall organizzazione richiedente il nome a dominio che dal provider/maintainer La lettera di AR può essere inviata via fax al numero o via posta di superficie Deve riportare il nome del provider/maintainer (campo mnt-by: riportato nel modulo di registrazione del dominio richiesto) Non è obbligatorio che sia su carta intestata 22

23 Procedure di registrazione di un nuovo dominio Verifica automatica del modulo di registrazione inviato all indirizzo con l invio di due notifiche al provider/maintainer (all indirizzo indicato nel campo From:) relative al: controllo sintattico e semantico dei campi controllo dei nameserver Notifica al provider/maintainer l esito del controllo sintattico Controllo della lettera di AR e notifica al provider/maintainer del suo ricevimento tramite tool automatico (all indirizzo indicato nel campo upd-to: dell oggetto maintainer) Verifica della corrispondenza tra modulo e lettera di AR e della registrabilità del dominio Inserimento delle deleghe nel dns Inserimento del postmaster nella lista Caricamento del modulo nei DB di IT-NIC 23

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC I servizi GARR - LIR e GARR - NIC gabriella.paolini@garr.it con il contributo di Daniele Vannozzi IAT-CNR Indice GARR-LIR Il GARR-LIR Chi gestisce gli Indirizzi IP Cos e un LIR Regole di assegnazione Assegnazione

Dettagli

Il Servizio GARR-NIC: cosa c e di nuovo?

Il Servizio GARR-NIC: cosa c e di nuovo? Il Servizio GARR-NIC: cosa c e di nuovo? Marco Gallo marco.gallo@garr.it Consortium GARR [WS7-Sala Conferenze APAT - Roma-16-11-2006] Parleremo di Chi puo richiedere un dominio a GARR-NIC Come registrare

Dettagli

Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005

Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005 Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005 Presenti: Claudio Allocchio (in videoconferenza) Vittorio Bertola (in videoconferenza) Joy Marino Gabriella Paolini (in videoconferenza)

Dettagli

CONTRATTO Tra. la società con sede in. cod. fiscale p. IVA/VAT REA

CONTRATTO Tra. la società con sede in. cod. fiscale p. IVA/VAT REA la società con sede in CONTRATTO Tra cod. fiscale p. IVA/VAT REA telefono e-mail legalmente rappresentata da nel seguito del presente accordo denominata Provider/Maintainer e l Istituto di Informatica

Dettagli

Procedure Tecniche di Registrazione Versione 3.8

Procedure Tecniche di Registrazione Versione 3.8 Procedure Tecniche di Registrazione Versione 3.8 Questo documento descrive le procedure per l'assegnazione, la modifica, la sospensione e la revoca di un nome a dominio da parte della Registration Authority

Dettagli

Procedure Tecniche di Registrazione Versione 4.0

Procedure Tecniche di Registrazione Versione 4.0 Procedure Tecniche di Registrazione Versione 4.0 Questo documento descrive le procedure per l'assegnazione, la modifica, la sospensione e la revoca di un nome a dominio da parte del Registro del cctld

Dettagli

Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it

Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it Versione 1.1 18 luglio 2007 1 1 INTRODUZIONE... 1 1.1 PREMESSA E SCOPI... 1 1.2 REVIONI DI QUESTO DOCUMENTO... 1 1.2.1 MODIFICHE

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Ver. 2.1 Assegnazione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Sommario 1 INTRODUZIONE 3 1.1 PREMESSA 3 1.2 PRINCIPI DI BASE 3 1.2.1 NOMI A DOMINIO

Dettagli

INTERNET - NUOVE REGOLE DI NAMING (4 AGOSTO 2000) E PROCEDURE DI RISOLUZIONE DELLE DISPUTE DINNANZI ALLA NAMING AUTHORITY ITALIANA

INTERNET - NUOVE REGOLE DI NAMING (4 AGOSTO 2000) E PROCEDURE DI RISOLUZIONE DELLE DISPUTE DINNANZI ALLA NAMING AUTHORITY ITALIANA ORDINE DEI CONSULENTI IN PROPRIETÀ INDUSTRIALE Via Donizetti 1/A - 20122 Milano - tel./fax (02) 55185144 INTERNET - NUOVE REGOLE DI NAMING (4 AGOSTO 2000) E PROCEDURE DI RISOLUZIONE DELLE DISPUTE DINNANZI

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Ver. 3.0 Assegnazione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Sommario 1 GLOSSARIO 3 2 RIFERIMENTI NORMATIVI E TECNICI 3 3 ASPETTI GENERALI 4 3.1 PREMESSA

Dettagli

ULISSE-REG CSITA Centro Servizi Informatici e Telematici di Ateneo

ULISSE-REG CSITA Centro Servizi Informatici e Telematici di Ateneo ULISSE-REG CSITA Centro Servizi Informatici e Telematici di Ateneo Università degli Studi di Genova Viale Cembrano, 4-16148 - Genova (GE) Partita IVA 00754150100 Amministrazione Tel +39 010 353 2050 -

Dettagli

Nomi a dominio Internet

Nomi a dominio Internet Nomi a dominio Internet Antonio Cilli 1. I domini della rete 1.1. Le regole per l assegnazione di un nome a dominio 1.2. La procedura da seguire per la registrazione di un nome 2. I nomi di dominio più

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona. Versione 1.5

Linee Guida per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona. Versione 1.5 Linee Guida per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona Versione 1.5 19 giugno 2009 Sommario 1 Introduzione...1 1.1 Premessa e scopi...1 1.2 Revisioni di questo

Dettagli

REGISTRA IL TUO DOMINIO INVIA IL PRESENTE MODULO OPPORTUNAMENTE COMPILATO, ALLEGANDO COPIA DEL TUO DOCUMENTO D IDENTITA AL NUMERO FAX 02.

REGISTRA IL TUO DOMINIO INVIA IL PRESENTE MODULO OPPORTUNAMENTE COMPILATO, ALLEGANDO COPIA DEL TUO DOCUMENTO D IDENTITA AL NUMERO FAX 02. REGISTRA IL TUO DOMINIO INVIA IL PRESENTE MODULO OPPORTUNAMENTE COMPILATO, ALLEGANDO COPIA DEL TUO DOCUMENTO D IDENTITA AL NUMERO FAX 02.36656889 Sez.. 1 Sez.. 2 Modulo di registrazione del nome a dominio.it

Dettagli

Gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona

Gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona Gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona Linee Guida Versione 1.6 1 gennaio 2011 Gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld.it in modalità asincrona Linee

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO DOMINIO E CASELLE DI POSTA

ORDINE DI SERVIZIO DOMINIO E CASELLE DI POSTA ORDINE DI SERVIZIO DOMINIO E CASELLE DI POSTA Il presente Ordine di Servizio ( OdS ) è parte integrante del Documento di Descrizione dei Servizi VADOINRETE ( DDS ) e delle Condizioni Generali di Servizio

Dettagli

SOCIETA INTERNET. RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale

SOCIETA INTERNET. RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale SOCIETA INTERNET RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale Seduta del 8/12/2003. Presenti: Abba, Bertola, Fogliani, Giunchi, Mazzucchi, Trumpy, Viscuso Assenti: Bonora, Chiari Ordine del

Dettagli

Domini. Il Registro.it

Domini. Il Registro.it Domini. Il Registro.it Il contesto generale Il Registro italiano La natura del nome a dominio Le procedure alternative di risoluzione delle dispute: cenni L Istituto di Informatica e Telematica del CNR

Dettagli

Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it

Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it Guidelines per la gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel cctld it Versione 1.0 16 gennaio 2007 1 1 INTRODUZIONE... 1 1.1 PREMESSA E SCOPI... 1 1.2 REVIONI DI QUESTO DOCUMENTO... 1 1.2.1 MODIFICHE

Dettagli

14 Gennaio 2000 RACCOMANDATA A.R. Alfa di Bertalan Ivan

14 Gennaio 2000 RACCOMANDATA A.R. Alfa di Bertalan Ivan 14 Gennaio 2000 NAMING AUTHORITY ITALIANA ITALIAN INFORMATION CENTER C/O Istituto per le applicazioni telematiche IAT/CNR Via S. Maria 36 56126 - PISA Sig. Presidente Dott. Carlo ALLOCCHIO Sig. Dirigente

Dettagli

LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO

LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO PRINCIPI GENERALI E PROFILI APPLICATIVI Roma, 26 settembre 2007 IL NOME A DOMINIO Alla base della new economy il nome a dominio NON è una provocazione IL NOME A DOMINIO/2

Dettagli

I nomi di dominio. Domain Name Server

I nomi di dominio. Domain Name Server Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica di Base A.A 2003/2004 I Semestre I nomi di dominio Lezione 7 prof. Monica Palmirani Domain Name Server Gli IP sono quindi numeri che identificano una

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO NOMI A DOMINIO E CASELLE DI POSTA

CONTRATTO DI SERVIZIO NOMI A DOMINIO E CASELLE DI POSTA CONTRATTO DI SERVIZIO NOMI A DOMINIO E CASELLE DI POSTA Il presente Contratto di Servizio ( CdS ) è parte integrante delle Condizioni Generali di Servizio ( CGS ). Le CGS e i CdS stabiliscono i termini

Dettagli

PROCEDURE ARBITRALI AMMINISTRATE DEI NOMI A. L arbitrato telematico viene solitamente inteso come arbitrato

PROCEDURE ARBITRALI AMMINISTRATE DEI NOMI A. L arbitrato telematico viene solitamente inteso come arbitrato PROCEDURE ARBITRALI AMMINISTRATE DEI NOMI A DOMINIO. L arbitrato telematico viene solitamente inteso come arbitrato con Internet, ma on line possono essere risolte altresì le controversie di Internet 1.

Dettagli

I nomi di dominio. Domain Name Server

I nomi di dominio. Domain Name Server Informatica Giuridica A.A 2004/2005 II Semestre I nomi di dominio Lezione 6 prof. Monica Palmirani Domain Name Server Gli IP sono quindi numeri che identificano una determinata macchina Poiché è difficile

Dettagli

Iit Istituto di Informatica e Telematica

Iit Istituto di Informatica e Telematica C Consiglio Nazionale delle Ricerche Gestione delle problematiche relative al codice Authinfo per i nomi a dominio.it S. Giannetti, D. Vannozzi IIT B4-04/2015 Nota Interna giugno 2015 Iit Istituto di Informatica

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28)

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) (da consegnare a mano ovvero a mezzo raccomandata a/r presso la sede legale dell Organismo, oppure via e- mail all indirizzo di posta: legalmedia@pec.confagricoltura.it.

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28)

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) (da consegnare a mano ovvero a mezzo raccomandata a/r presso la sede legale dell Organismo, oppure via e- mail

Dettagli

Linee Guida per la risoluzione delle dispute nel cctld.it. Versione 2.0 19 giugno 2009

Linee Guida per la risoluzione delle dispute nel cctld.it. Versione 2.0 19 giugno 2009 Linee Guida per la risoluzione delle dispute nel cctld.it Versione 2.0 19 giugno 2009 Sommario 0 Premessa... 1 0.1 Revisioni...1 0.2 Definizioni...1 1 La procedura di opposizione... 2 1.1 Scopo...2 1.2

Dettagli

Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007

Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007 Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007 Presenti: Claudio Allocchio Enzo Fogliani Rita Forsi Joy Marino Maurizio Martinelli Donato Molino Francesco Orlando Gabriella

Dettagli

Proposta di Regole per il Naming (V1.0 2001 con integrazioni CASITM 05/10/2006)

Proposta di Regole per il Naming (V1.0 2001 con integrazioni CASITM 05/10/2006) Università degli Studi di Trento Direzione Informatica e Telecomunicazioni Proposta di Regole per il Naming (V1.0 2001 con integrazioni CASITM 05/10/2006) Regolamento per l accesso alla Rete Regolamento

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Denominazione È costituita l Associazione senza scopo

Dettagli

Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I. Laerte Sorini. laerte@uniurb.it Lezione 06

Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I. Laerte Sorini. laerte@uniurb.it Lezione 06 Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I Laerte Sorini laerte@uniurb.it Lezione 06 o I TLD si dividono in due gruppi principali: o cctld (country code TLD): etichetta che identifica in maniera univoca

Dettagli

I T. Allegare alla presente proposta: copia del documento di identità del Sottoscrittore

I T. Allegare alla presente proposta: copia del documento di identità del Sottoscrittore MO3136 ed. 7 del 01.06.2012 pag 1-2 INTESTAZIONE CONTRATTO CF/P. IVA Tel. Fax INTESTAZIONE FATTURA CF/P. IVA Tel. Fax Il servizio prevede la registrazione o il trasferimento, il mantenimento di un nome

Dettagli

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo STATUTO TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo Articolo 1 - E costituita l associazione senza fini di lucro denominata Information Systems Audit and Control Association (ISACA) Capitolo di Roma, con sede

Dettagli

I numeri della giustizia alternativa in Italia: biennio 2005-2006

I numeri della giustizia alternativa in Italia: biennio 2005-2006 Primo rapporto sulla diffusione della giustizia alternativa in Italia Dal Centro Studi ADR della Camera Arbitrale di Milano, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano. Il sistema della giustizia

Dettagli

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3.

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3. Statuto Art. 1. - È costituita in Napoli l associazione politico-culturale denominata CAMPO LIBERO PER I DIRITTI E LE LIBERTA, con sede in Napoli. Trattasi di libera associazione senza scopo di lucro,

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

COPIA CONFORME ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13508

COPIA CONFORME ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13508 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N. 13508 Il Consiglio Direttivo dell Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riunito in Roma il giorno 23 gennaio 2015, alla presenza

Dettagli

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede E costituito un Consorzio di garanzia collettiva fra le imprese

Dettagli

STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE "FUTURO 150 SOCI BANCA POPOLARE DI VICENZA" Titolo I - Disposizioni Generali

STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE FUTURO 150 SOCI BANCA POPOLARE DI VICENZA Titolo I - Disposizioni Generali STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE "FUTURO 150 SOCI BANCA POPOLARE DI VICENZA" Titolo I - Disposizioni Generali 1. Denominazione e sede È costituita, con sede in Vicenza, l Associazione denominata FUTURO 150 SOCI

Dettagli

Omaggio delle Edizioni Giuridiche Simone

Omaggio delle Edizioni Giuridiche Simone Capitolo2 Il nome di dominio Sommario: 1. Numero IP e nome di dominio. - 2. Struttura del nome di dominio e gli standard internazionali. - 3. Naming Authority Italiana e Registration Authority Italiana.

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro Regolamento per l istituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 30

Dettagli

Regolamento Sito Web Istituzionale del Comune di Motta Visconti

Regolamento Sito Web Istituzionale del Comune di Motta Visconti Regolamento Sito Web Istituzionale del Comune di Motta Visconti INDICE Art. 1 - Sito web istituzionale Art. 2 - Oggetto del Regolamento Art. 3 - Soggetti competenti e gestione sito web Art. 4 - Contenuti

Dettagli

STATUTO SOCIALE (Modificato dall'assemblea Generale del 5 ottobre 2009)

STATUTO SOCIALE (Modificato dall'assemblea Generale del 5 ottobre 2009) STATUTO SOCIALE (Modificato dall'assemblea Generale del 5 ottobre 2009) Articolo 1 E costituita l Associazione denominata: Associazione Italiana Investigatori Privati con sede in Roma. L Associazione non

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

Regole di Naming Versione - 3.9

Regole di Naming Versione - 3.9 Regole di Naming Versione - 3.9 SEZIONE 1 Regolamento di Assegnazione 1. Scopo Il presente Regolamento contiene le norme per l'assegnazione dei Nomi a Dominio all'interno del cctld "it" (Italia), per quel

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE Simple Function Point Association

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE Simple Function Point Association STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE Simple Function Point Association Art. 1 Denominazione E costituita l Associazione denominata Simple Function Point Association, che potrà anche essere individuata con la denominazione

Dettagli

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Approvato con Delibera di Consiglio n. 29 del 19 maggio 2011 INDICE REGOLAMENTO...1 Art. 1 Oggetto...1 Art. 2

Dettagli

Disciplinare per il Marchio di Qualità del Parco delle Prealpi Giulie

Disciplinare per il Marchio di Qualità del Parco delle Prealpi Giulie REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO DELLE PREALPI GIULIE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio di Qualità

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE PANDA ASSASSINO RISIKO! CLUB CITTA DI RAVENNA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE PANDA ASSASSINO RISIKO! CLUB CITTA DI RAVENNA SCOPO DELL ASSOCIAZIONE L'associazione è senza fini di lucro ed ha come scopo l organizzazione di incontri tra i Soci per il piacere di giocare insieme a Giochi di Società, in special modo a RisiKo!, il

Dettagli

RAPPORTO SULLA DIFFUSIONE DELLA GIUSTIZIA ALTERNATIVA IN ITALIA SETTIMA EDIZIONE ESTRATTO DEGLI ESITI DELLA RICERCA CONDOTTA DA ISDACI

RAPPORTO SULLA DIFFUSIONE DELLA GIUSTIZIA ALTERNATIVA IN ITALIA SETTIMA EDIZIONE ESTRATTO DEGLI ESITI DELLA RICERCA CONDOTTA DA ISDACI RAPPORTO SULLA DIFFUSIONE DELLA GIUSTIZIA ALTERNATIVA IN ITALIA SETTIMA EDIZIONE ESTRATTO DEGLI ESITI DELLA RICERCA CONDOTTA DA ISDACI Milano, 24 settembre 2014 1 LA RICERCA DI ISDACI La settima edizione

Dettagli

Registro Pubblico delle Opposizioni. Dedicato agli Abbonati

Registro Pubblico delle Opposizioni. Dedicato agli Abbonati Registro Pubblico delle Opposizioni Dedicato agli Abbonati Che cos è il Registro? Il Registro Pubblico delle Opposizioni è stato istituito con il D.P.R. 178/2010 per salvaguardare la privacy del cittadino

Dettagli

Risoluzione delle dispute nel cctld.it Linee Guida legali Versione 3.1. Risoluzione delle dispute nel cctld.it

Risoluzione delle dispute nel cctld.it Linee Guida legali Versione 3.1. Risoluzione delle dispute nel cctld.it Risoluzione delle dispute nel cctld.it Linee Guida legali Versione 3.1 3 novembre 2014 SOMMARIO 0 Premessa 1 0.1 Revisioni 1 0.2 Definizioni 1 1 La procedura di opposizione 3 1.1 Scopo 3 1.2 Introduzione

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PRE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSA ART. 1 Caratteri generali Il presente regolamento viene emanato in base al provvedimento

Dettagli

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI) * Traduzione a cura dell Ufficio Relazioni Internazionali e Comunitarie maggio 2007 INTOSAI STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

Dettagli

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Nell ambito del Progetto ANAMA (di seguito denominato anche Progetto ) ideato da ANAMA CONFESERCENTI, Via Nazionale 60 00184 Roma, tel. 06/47.251, il presente REGOLAMENTO

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in Parma Via Gramsci,14 presso il Centro per le Malattie dell

Dettagli

Internet governance e tutela dell utente in Italia

Internet governance e tutela dell utente in Italia ENZO FOGLIANI Internet governance e tutela dell utente in Italia Enzo Fogliani, nato a Milano nel 1958, avvocato cassazionista, docente di informatica giuridica presso l'università di Udine, per la quale

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzia

Regolamento del sistema di garanzia REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio

Dettagli

Proposta per la revisione dello statuto della Naming Authority Italiana

Proposta per la revisione dello statuto della Naming Authority Italiana Proposta per la revisione dello statuto della Naming Authority Italiana Vittorio Bertola vb@vitaminic.net Versione 2.0, 29/10/2001 1.Introduzione 1.1 Scopo del documento In questo documento ho raccolto

Dettagli

Ingegneria delle Telecomunicazioni http://tlc.diee.unica.it/ Diritto dell Informatica e delle Nuove Tecnologie Docente: Massimo Farina

Ingegneria delle Telecomunicazioni http://tlc.diee.unica.it/ Diritto dell Informatica e delle Nuove Tecnologie Docente: Massimo Farina 1 A.A. 2010/11 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni http://tlc.diee.unica.it/ Diritto dell Informatica e delle Nuove Tecnologie Docente: Massimo Farina http://www.massimofarina.it

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Prot. 8962/2015/DF/DGT Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLE FINANZE IL DIRETTORE GENERALE DELLE FINANZE VISTO il decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze in data 23 dicembre

Dettagli

STATUTO DI AEGEE - CAGLIARI

STATUTO DI AEGEE - CAGLIARI Association des Etats Généraux des Etudiants de l'europe STATUTO DI AEGEE - CAGLIARI Denominazione e sede Articolo 1 - a) L Associazione assume la denominazione di Association des Etats Généraux des Etudiants

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO PIQUADRO S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14

Dettagli

Assenze dei dipendenti comunali (art. 21 Legge n. 69/2009) del mese di Gennaio 2011

Assenze dei dipendenti comunali (art. 21 Legge n. 69/2009) del mese di Gennaio 2011 del mese di Gennaio 2011 area unica 684 136 548 19,88% 80,12% 32 del mese di Febbraio 2011 area unica 684 97 587 14,18% 85,82% 32 del mese di Marzo 2011 area unica 768 95 673 12,37% 87,63% 32 del mese

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E DI MAGGIOR PRESENZA DEL PERSONALE DELL ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO, SAN ROSSORE, MASSACIUCCOLI

TASSI DI ASSENZA E DI MAGGIOR PRESENZA DEL PERSONALE DELL ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO, SAN ROSSORE, MASSACIUCCOLI periodo : mese di GENNAIO 2014 50 1099 170 929 15,47 84,53 periodo : mese di FEBBRAIO 2014 50 1029 91 938 8,84 91,16 periodo : mese di MARZO 2014 50 1075 92 983 8,56 91,44 periodo : mese di APRILE 2014

Dettagli

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA EVARISTO FELICE DALL ABACO NOVEMBRE 2013

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA EVARISTO FELICE DALL ABACO NOVEMBRE 2013 NOVEMBRE 2013 di assenza 22 25 550 32 13 34 10 89 9 648 36 // // // 36 DICEMBRE 2013 di assenza 22 20 440 // 99 11 3 113 6 432 24 // // 6 30 GENNAIO 2014 22 25 550 12 54 24 19 109 7 504 3 // 2 1 6 FEBBRAIO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di MONGRANDO

ISTITUTO COMPRENSIVO di MONGRANDO Assenze NOVEMBRE 2013 101 202 assenza 8,00% presenza 92,00% 25 100 assenza 16,00% presenza 84,00% Assenze OTTOBRE 2013 101 162 assenza 5,94% presenza 94,06% 25 106 assenza 15,70% presenza 84,30% Assenze

Dettagli

GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE

GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE Versione aggiornata al 06/05/2013 SSF Rebaudengo p.zza Conti di Rebaudengo, 22-10155 Torino Tel. +39 011 2340083 - Fax +39 011 2304044 www.rebaudengo.it

Dettagli

GENNAIO 2015 Utenze Non Domestiche

GENNAIO 2015 Utenze Non Domestiche G V S D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S GENNAIO 2015 D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27

Dettagli

Regolamento del Comitato Consultivo di Indirizzo del Registro.it Ottobre 2015

Regolamento del Comitato Consultivo di Indirizzo del Registro.it Ottobre 2015 Regolamento del Comitato Consultivo del Registro.it Ottobre 2015 1 Regolamento del Comitato Consultivo di Indirizzo del Registro.it L Istituto di Informatica e Telematica (IIT) del Consiglio Nazionale

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO. 1..(cognome, nome,luogo e data di nascita, residenza, attività, nazionalità) 2..

ATTO COSTITUTIVO. 1..(cognome, nome,luogo e data di nascita, residenza, attività, nazionalità) 2.. (Schema atto costitutivo) ATTO COSTITUTIVO Addì.(giorno in lettere) del mese di.(in lettere) dell anno.(in lettere) nella.. di in via..di.(indicare il comune e lo Stato), si sono riuniti i signori: 1..(cognome,

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO PART-TIME O FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO

Dettagli

A.I.D.I.A. ASSOCIAZIONE ITALIANA DONNE INGEGNERI E ARCHITETTI Statuto

A.I.D.I.A. ASSOCIAZIONE ITALIANA DONNE INGEGNERI E ARCHITETTI Statuto A.I.D.I.A. ASSOCIAZIONE ITALIANA DONNE INGEGNERI E ARCHITETTI Statuto ART. 1 DENOMINAZIONE, AMBITO E SEDE 1. Nell anno 1957 è stata costituita a Torino l Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti.

Dettagli

STATUTO. Coordinamento Toscano delle Associazioni per la Salute Mentale SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE

STATUTO. Coordinamento Toscano delle Associazioni per la Salute Mentale SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE STATUTO Coordinamento Toscano delle Associazioni per la Salute Mentale SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE ART.1 Si costituisce un Associazione di Coordinamento tra le Associazioni di Volontariato

Dettagli

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Norme generali riguardanti la Procedura delle Elezioni Tutte le elezioni dovranno svolgersi seguendo le procedure contenute nei rispettivi Statuti e Regolamenti

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA (Provvedimento del Garante per la Privacy pubblicato su G.U. n. 58 del 10/3/2007 - Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento Funzione Pubblica

Dettagli

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede E costituita l Associazione Culturale VIOLA VIVE con sede legale nel Comune di Viola in via Martini

Dettagli

STATUTO. Denominazione sede scopo. Bambini nel Mondo - Children in the World ONLUS

STATUTO. Denominazione sede scopo. Bambini nel Mondo - Children in the World ONLUS STATUTO Denominazione sede scopo Nello spirito del Fondatore dell Istituto G. Gaslini che chiedeva agli operatori sanitari di impegnarsi in modo che le creature rese sacre dall avverso destino possano

Dettagli

Il regolamento interno delle commissioni di certificazione presso gli Ordini dei Consulenti del lavoro

Il regolamento interno delle commissioni di certificazione presso gli Ordini dei Consulenti del lavoro Aggiornamenti Professionali Il regolamento interno delle commissioni di certificazione presso gli Ordini dei Consulenti del lavoro a cura di Roberto Camera Funzionario della DPL di Modena e curatore del

Dettagli

1. Premessa. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni. Direzione Centrale Organizzazione

1. Premessa. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni. Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Progetto per la Gestione, lo Sviluppo e il Coordinamento dell Area Agricola Roma, 20 Dicembre 2002 Circolare

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO Art 1 Denominazione e sede dell associazione 1. È costituita la libera associazione MANETTA & FORKETTA. 2. L Associazione è apartitica, con durata illimitata,

Dettagli

Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO ASSOCIAZIONI. (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 )

Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO ASSOCIAZIONI. (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 ) Comune di Cuglieri Provincia di Oristano REGOLAMENTO ALBO AOCAZON (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 10 del 19/04/2012 ) NDCE ART. 1 FNALTÀ ART. 2 TTUZONE DELL ALBO ART. 3 REQUT PER L CRZONE

Dettagli

Aspetti legali del commercio elettronico

Aspetti legali del commercio elettronico STUDIO LEGALE COMMERCIALE ASSOCIATO Avv. ANDREA GATTAMORTA Avv. GLORIA BONGIOVANNI Consulenza fiscale e tributaria: Dott. LUIGI RECCHIONI Dott. ANDREA ROSSI JANE SCHORAH, Solicitor Adm. in England and

Dettagli

STATUTO DELLA CAMERA DI E DELL INDUSTRIA ITALIANA IN POLONIA

STATUTO DELLA CAMERA DI E DELL INDUSTRIA ITALIANA IN POLONIA STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO E DELL INDUSTRIA ITALIANA IN POLONIA In vigore dopo le modifiche approvate il 12 marzo 2015 Testo Unico Assemblea di Costituzione, 4 dicembre 1996, Varsavia Art. 1 Nome

Dettagli

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Integrazione, Gestione ed Evoluzione nuove tecnologie nei sistemi di comunicazione con l utenza Progetto per

Dettagli

Articolo 2 Lo scopo dell ARI Associazione Restauratori d Italia, è quanto previsto e definito all art.3 dello Statuto

Articolo 2 Lo scopo dell ARI Associazione Restauratori d Italia, è quanto previsto e definito all art.3 dello Statuto REGOLAMENTO DELL A.R.I. ASSOCIAZIONE RESTAURATORI D ITALIA Approvato dall assemblea straordinaria dei soci il 16-02-2015. Articolo 1 Il presente Regolamento Interno, redatto dal Consiglio Direttivo ai

Dettagli

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6 Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line Lezione n. 6 Il processo civile telematico Il processo civile telematico Introdotto con il DPR 123/2001 è ora disciplinato dal D.M.

Dettagli

Associazione Città dei Mestieri di Milano e della Lombardia STATUTO

Associazione Città dei Mestieri di Milano e della Lombardia STATUTO Art. 1 Denominazione, sede e durata È costituita un Associazione denominata Città dei Mestieri di Milano e della Lombardia con sede in Milano. Essa può costituire uffici esterni con le modalità che verranno

Dettagli

STATUTO Art.1 E costituita l Associazione PALLAVOLO ANGELO COSTA RAVENNA - Associazione sportiva dilettantistica. L Associazione, in quanto non

STATUTO Art.1 E costituita l Associazione PALLAVOLO ANGELO COSTA RAVENNA - Associazione sportiva dilettantistica. L Associazione, in quanto non 1 STATUTO Art.1 E costituita l Associazione PALLAVOLO ANGELO COSTA RAVENNA - Associazione sportiva dilettantistica. L Associazione, in quanto non riconosciuta, è disciplinata dagli art. 36 e seguenti del

Dettagli

Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora

Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora SOCIETA INTERNET RIUNIONE DEL CONSIGLIO Milano, 4 luglio 2003 Verbale N.2 Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora La riunione ha inizio alle ore

Dettagli

Nomi di dominio e numeri IP

Nomi di dominio e numeri IP IP, Domain Name Server, nome di dominio Nomi di dominio e numeri IP Lezione n. 10 Gli IP sono numeri che identificano una determinata macchina Poiché è difficile ricordarsi i numeri nella pratica comune,

Dettagli

STATUTO dell' Associazione Culturale " Mondo Mediazione "

STATUTO dell' Associazione Culturale  Mondo Mediazione STATUTO dell' Associazione Culturale " Mondo Mediazione " Articolo 1 Costituzione. E' costituita con SEDE in BERGAMO prov. (BG) via 4 NOVEMBRE N 14, CAP 24128, una Associazione Culturale denominata " MondoMediazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO

ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI STATUTO Art. 1 COSTITUZIONE E SEDE E costituita un Associazione denominata: ASSOCIAZIONE AMICI DELLE CASE DI GIACOMO PUCCINI, con sede in Viareggio, Piazza

Dettagli

PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva)

PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva) PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva) Di seguito si riportano le indicazioni necessarie sulla

Dettagli

A.I.D.A. PROGETTO CARGO. Colloquio Gestori T.C. Automazione Integrata Dogane Accise. Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione.

A.I.D.A. PROGETTO CARGO. Colloquio Gestori T.C. Automazione Integrata Dogane Accise. Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione. A.I.D.A. Automazione Integrata Dogane Accise PROGETTO CARGO Colloquio Gestori T.C. 11 ottobre 2010 Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione COLLOQUIO GESTORI T.C. VERSIONE 1 (in esercizio dal 18

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA COMMISSIONE PER LE INIZIATIVE ED ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI DEGLI STUDENTI Verbale n. 2/2015 Il giorno 17.06.2015 alle ore 16.15 presso la

Dettagli