ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com"

Transcript

1 ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai manager di avere l esatta conoscenza delle prestazioni dell organizzazione ed il controllo dei fattori critici di successo. La proliferazione dei sistemi di elaborazione dei dati all interno delle aziende e la semplice disponibilità degli stessi non implicano il loro controllo e, quindi, potrebbero non essere utili a gestire in modo efficiente ed efficace il processo decisionale. I sistemi gestionali, infatti, sono progettati per attività di tipo transazionale e mal si adattano ad attività di query e reporting. A tal fine è indispensabile affiancare alla singola elaborazione dei dati un sistema di Business Intelligence, il quale è preposto ad individuare, dai singoli dati, le corrette informazioni funzionali ai fabbisogni conoscitivi e decisionali del management. La Business Intelligence diventa quindi un efficace strumento di supporto alle decisioni e non uno dei tanti software da implementare in azienda. Luca Quagini (2004, pag. 110), esperto di BI e di Knowledge Management rafforza questi concetti, definendo la Business Intelligence come l insieme di applicazioni e di sistemi di supporto alle decisioni che consentono all azienda o all utente di valutare e determinare gli obiettivi di business da seguire, cercando di mettere a disposizione applicazioni concrete derivanti dalla ricerca operativa. I sistemi di BI [ ] utilizzano l eterogeneo insieme di dati comunemente disponibili per giungere all analisi delle informazioni in essi contenute, con l obiettivo di scoprire nuove conoscenze da aggiungere al bagaglio di competenze aziendali. 1 L articolo in più punti fa riferimento e talvolta è ispirato ai concetti espressi nel workshop La Business Intelligence a supporto del CFO tenuto giovedì 21 Febbraio 2013 da Sinedi S.r.l. e Miriade S.p.A..

2 L OSSERVATORIO SINEDI Sinedi ha costruito negli anni un osservatorio sul tema della B.I. ed ha realizzato come in questo periodo di crisi economica le imprese abbiano cominciato a porre maggiormente l attenzione su alcuni aspetti economico-finanziari prima trascurati: la qualità del fatturato; il controllo e la riduzione dei costi di struttura; il controllo dell andamento del Capitale Circolante Netto (crediti, debiti, magazzino); il controllo dell andamento della tesoreria e della patrimonializzazione dell impresa; il controllo del proprio rating di accesso al credito (l introduzione delle norme di Basilea 2 ha portato anche le piccole e medie imprese a farlo). A fianco di ciò si è osservato che nelle imprese sono ancora presenti cattive abitudini: la focalizzazione dei risultati sul breve termine; la cultura del navigare a vista ; una forte resistenza al cambiamento; lo scarso utilizzo degli adeguati strumenti di pianificazione strategica (business plan, budget) e di Key Performance Indicator qualitativi; la fornitura dei dati di analisi al management in ritardo rispetto ai bisogni dell azienda; la generazione di molteplici dati e report, privi di informazioni realmente utili. Il tema non è nuovo. Sin dal 1958 si parla di Business Intelligence, cioè da quando Hans Peter Luhn, ricercatore dell IBM, pubblicò nell Ibm Journal of Research and Development il suo lavoro dal titolo A Business Intelligence System. Luhn apre la sua riflessione affermando che: La comunicazione efficiente è la chiave del progresso in tutti i campi in cui l uomo opera [ ]. Negli ultimi anni è ormai evidente che i metodi di comunicazione attuali siano totalmente inadeguati rispetto a ciò che ci aspetta nel futuro [ ] Allo stesso tempo la crescita delle organizzazioni, la specializzazione e la divisionalizzazione hanno creato nuove barriere al flusso di informazioni. C è inoltre la crescente necessità, da parte di chi ha ruoli di responsabilità, di poter prendere le decisioni corrette molto più che in passato [ ] 2/8

3 L automazione sembra poter offrire il metodo più efficiente per la gestione e la disseminazione delle informazioni (Luhn, H.P., 1958, pag 314). I concetti espressi oltre cinquanta anni fa sono condivisibili ed attualissimi anche al giorno d oggi; è necessario infatti: veicolare esclusivamente le informazioni rilevanti, e predisporle in maniera che queste raggiungano le persone giuste; fornire tempestivamente le informazioni, appena se ne viene a conoscenza, evitando inutili ritardi; selezionare le informazioni, affinché siano elaborate su misura e non risultino ridondanti e/o contraddittorie. Investire in un sistema di Business Intelligence, inoltre, è una valida fonte di vantaggio competitivo nel medio/lungo periodo perché non velocemente replicabile dai competitor; se l impresa ha individuato i suoi fattori critici di successo, grazie alla B. I. è possibile monitorare efficacemente gli indicatori di performance che ci si è prefissati di raggiungere. A sostenere l importanza di strumenti di questo tipo gli investimenti che, nell ultimo decennio, i maggiori produttori di software come Oracle, IBM e Sap hanno effettuato in questo settore : Oracle ha acquisito Hyperion Solutions nel marzo 2007 per un prezzo di 3,3 miliardi di $; Sap ha acquisito Business Objects nell ottobre 2007 per 4,8 miliardi di e, nel maggio 2010, ha rilevato Sybase per 5,2 miliardi di $; IBM ha acquisito nel novembre 2007 Cognos per 5 miliardi di $ e, nel Luglio 2009, SPSS per 1,2 miliardi di $. I prezzi alle quali sono avvenute queste acquisizioni (tutte per valori superiori al miliardo di $) indicano che il settore della Business Intelligence è e sarà il protagonista del prossimo futuro nel mondo aziendale, e chi tra gli imprenditori vorrà investire in tali sistemi sarà in grado di rafforzare il proprio vantaggio competitivo. 3/8

4 IL CONTROLLO DELLE PERFORMANCE COME ASSET STRATEGICO, LA CUBE ANALYSIS Sempre Luca Quagini (2004, pag. 81 e ss.) compie un interessante riflessione, affermando come il rilievo assunto dai beni intangibili sia diventato fondamentale ai fini della creazione del valore ; a fronte di ciò gli indicatori di performance di origine contabile stanno perdendo di rilevanza, a favore di rilevatori quantitativi e qualitativi non monetari, riuscendo così a monitorare con maggior precisione l andamento degli intangible assets. L autore afferma inoltre che utilizzare un sistema di controllo delle performance con dei semplici fogli elettronici è quantomeno problematico ; se il Controller non ha la possibilità di gestire oculatamente i dati che gli vengono forniti, poiché provenienti da fonti di dati diverse o aggiornate con timing differenti, non può poi presentare al management dell impresa un report che sia uniforme nella sua costruzione. Il management perciò potrebbe prendere le decisioni sbagliate e inadeguate, nel momento in cui si trovi a dover definire la strategia da adottare. Il software di Business Intelligence deve quindi poter essere in grado di consentire analisi multidimensionali del dato, poiché la possibilità di analizzare i Key Performance Indicator sotto diversi punti di vista (Cube analysis) diviene condizione imprescindibile per consentire esami dei dati approfonditi (Quagini, 2004, pag. 101). Per esplicitare questa idea, la Figura 1 riporta un esempio di Cube analysis operata tramite Business Intelligence. Figura 1: Il trattamento delle informazioni multidimensionali, gli Infocubes Fonte: (Quagini, 2004, pag. 114) 4/8

5 FATTORI CHE LIMITANO I SISTEMI DI BUSINESS INTELLIGENCE Purtroppo, ogni qual volta all interno di un organizzazione si ha intenzione di innovare, si incontrano delle resistenze al cambiamento da parte di soggetti restii alle novità, legati ai vecchi schemi di comportamento. Per queste ragioni, quando si vuole introdurre un sistema di B. I. all interno di un azienda, si possono incontrare almeno cinque tipologie di fattori critici: 1. Problemi riguardanti le risorse umane e finanziarie. In ogni organizzazione la presenza di soggetti chiamati ad agire con un approccio multitasking limita il tempo a disposizione per seguire i nuovi progetti e diventa quindi essenziale trasmettere l importanza della corretta adozione di un sistema di Business Intelligence. In aggiunta, è necessario che le risorse finanziarie siano sufficienti, considerando che un investimento di questo tipo va realizzato con ottica di medio/lungo periodo e che le attività operative, manageriali e di controllo necessitano di una gestione accentrata e non dispersiva; 2. Un approccio di tipo reattivo all interno dell azienda, guidato da logiche di gestione orientate al breve termine, che non fa o non pone molta attenzione all attività di pianificazione; inoltre, quando si fa ricorso a strumenti di direzione e controllo basati sull informatica individuale, questa limita il coordinamento tra le diverse unità componenti l azienda. L approccio deve essere perciò di tipo proattivo, non esclusivamente reattivo; 3. La prevalenza di un sapere tacito, non codificato (la conoscenza non essendo formalizzata, è governata ed è conosciuta solo dall individuo che la racchiude dentro di sé); difficilmente così si possono trasmettere agli altri individui le conoscenze utili al progresso dell azienda. La conoscenza deve diventare esplicita (rappresentata sotto forma di testi, immagini, discorsi): la non codificazione delle informazione è uno dei più forti ostacoli all introduzione di un sistema di controllo delle performance; 4. Direttamente collegata alla precedente, la percezione dei sistemi di controllo come fonte di rigidità. Essi sono associati a strumenti burocratici, poco utili alla risoluzione dei problemi di governo aziendale, ed alcuni imprenditori preferiscono non adottarli nemmeno poiché ritengono di essere così più flessibili ed in grado di rispondere più 5/8

6 velocemente ai cambiamenti del mercato. L ottica però non può essere sempre focalizzata sul breve termine, il vantaggio competitivo va preservato anche nel medio periodo; 5. Un sistema di controllo limitato dall inadeguato utilizzo dello stesso: è necessario conoscere il proprio sistema gestionale, occorre investire nella formazione del personale per non rendere inutile lo sforzo. A volte, soprattutto quando l implementazione viene eseguita dalla software house senza il governo dell azienda o quando sono stati forniti agli uffici dell azienda software gestionali differenti, si provoca la proliferazione di reports individuali. TREND ATTUALE Per poter comprendere l attuale sviluppo che la Business Intelligence sta avendo, è utile citare l articolo di ICT&Strategy (2012), il quale sintetizza i risultati del Rapporto di ricerca 2011 dell Osservatorio Business Intelligence della School of Management del Politecnico di Milano. Lo studio ha coinvolto 90 imprese, e dalle risposte ottenute dal campione si è osservato che nel corso del biennio e del primo semestre 2011 gli investimenti in B.I. sono cresciuti in media del 7%; oltre a ciò è prevista una crescita dell 8% per il triennio I vantaggi riscontrati dall Osservatorio del Politecnico ottenuti dalle imprese che hanno investito in Business Intelligence sono: 1. Una maggior efficacia delle decisioni; 2. Una miglior rapidità di reazione; 3. Una visione univoca delle informazioni ed una maggiore condivisione della conoscenza. Vi sono nuovi scenari all orizzonte, che suggeriscono di investire in sistemi di B.I.: l espansione delle collezioni di big data contenenti exabyte di dati, la diffusione del Cloud Computing, l utilizzo di applicazioni mobile per l accesso agli strumenti di Business Intelligence e la crescita dell utilizzo dei social network, come potenti contenitori di informazioni. 6/8

7 CONCLUSIONI Una soluzione di Business Intelligence si rivela di successo quando fornisce velocemente gli indicatori di performance corretti al management, navigando nel flusso di dati generati dal sistema di controllo interno e integrandosi con i dati forniti dall esterno, con una maggior intuitività e semplicità di utilizzo. È un unico strumento per le diverse esigenze informative, che può analizzare le informazioni con un elevata profondità storica. La B.I. permette di disegnare rapidamente scenari di tipo what if, supportando così, con maggiore fondamento, le decisioni che la direzione d azienda è chiamata a dover effettuare per far fronte ai continui cambiamenti del mercato in cui opera. Permette inoltre di analizzare l operatività dell impresa anche su realtà geograficamente distribuite e tra loro eterogenee e soprattutto di proiettare dei dati da diversi punti di vista con diversi livelli di aggregazione (vedi Cube Analysis). L ottenimento di questo risultato comporta però delle necessità, a partire dal mantenimento e dall aggiornamento del sistema gestionale, dalla presenza in azienda di un unico ente responsabile dei dati e, last but not least; dalla condizione che i medesimi dati siano integrati, certificati e tracciati nel tempo. 7/8

8 PER APPROFONDIRE BIBLIOGRAFIA LUHN, H.P., 1958, A Business Intelligence System. Ibm Journal of Research and Development. Pag. 314 e ss. QUAGINI, L., Business Intelligence e Knowledge Management. Gestione delle Informazioni e delle Performances nell era digitale. 1 ed. Milano: Franco Angeli. SITI WEB DELEON, N., Acquisitions: IBM buys Cognos, Microsoft Buys Musiwave. Techcrunch.com [online], 12 novembre. Disponibile su <http://techcrunch.com/2007/11/12/acquisitionsibm-buys-cognos-microsoft-buys-musiwave/ > [Data di accesso 06/03/2013]. FUCHS, C., Business Intelligence Mergers and Acquisitions. Business Application Research Center [online], 20 febbraio. Disponibile su <http://www.biverdict.com/fileadmin/freeanalyses/consolidations.htm> [Data di accesso 06/03/2013]. ICT&STRATEGY, 2012, Osservatorio Continua la crescita degli investimenti nella Business Intelligence. ICT4Executive [online]. Disponibile su <http://www.ict4executive.it/executive/approfondimenti/osservatorio---continua-lacrescita-degli-investimenti-nella-business-intelligence_ htm> [Data di accesso 07/03/2013]. ROSS SORKIN, A., DE LA MERCED, M.J., Oracle acquires Hyperion Solutions. The New York Times [online], 2 marzo. Disponibile su <http://www.nytimes.com/2007/03/02/business/02oracle.web.html?_r=0> [Data di accesso 06/03/2013]. SAP INVESTOR RELATIONS, SAP to Acquire Business Objects in Friendly Takeover; Combined Companies to Accelerate Leadership for Business User Applications. SAP Corporate Newsroom [online], 7 ottobre. Disponibile su <http://www12.sap.com/corporateen/news.epx?pressid=8360> [Data di accesso 06/03/2013]. 8/8

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT http://www.sinedi.com ARTICOLO 8 GENNAIO 2007 I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT In uno scenario caratterizzato da una crescente competitività internazionale si avverte sempre di più la necessità di una

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

In momenti di incertezza e di instabilità

In momenti di incertezza e di instabilità LA GESTIONE DELLA TESORERIA ALLA LUCE DELLA CRISI DEI MERCATI FINANZIARI In momenti di incertezza e di instabilità finanziaria il governo dei flussi di tesoreria assume una notevole importanza all interno

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

Quando si opera in un mercato

Quando si opera in un mercato Controllo ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA: UN SISTEMA INTEGRATO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Quando si opera in un mercato competitivo, attraverso un organizzazione complessa, è fondamentale disporre di

Dettagli

L [ERP] PER IL MERCATO DEL [WINE & BEVERAGE] WINE BEVERAGE

L [ERP] PER IL MERCATO DEL [WINE & BEVERAGE] WINE BEVERAGE L [ERP] PER IL MERCATO DEL [ & ] ERP per il settore Wine&Beverage Enterprise Resource Planning Wine&Beverage for Sap Business One è un ERP, appositamente parametrizzato per il commercio del vino, alcolici,

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese

Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese j l k l d o ^ c f b S o c i e t à Laura Broccardo Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese Pianificazione e controllo nelle PMI Costruzione del budget Reporting Aziende che operano

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

PROGETTO CONTROLLO GESTIONE. Per la P.M.I. Per l Artigianato

PROGETTO CONTROLLO GESTIONE. Per la P.M.I. Per l Artigianato PROGETTO CONTROLLO GESTIONE Per la P.M.I. Per l Artigianato Valutare costantemente l'andamento economico della attività dell'azienda per stabilire se la sua struttura dei costi è adeguata per confrontarsi

Dettagli

1.Che cos è e come si articola un Business Plan

1.Che cos è e come si articola un Business Plan CODINEXT 1 1.Che cos è e come si articola un Business Plan Il Business Plan per l impresa alberghiera è uno strumento fondamentale per programmare e controllare la gestione delle attività alberghiere volto

Dettagli

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.)

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) «One Team for one Theme» ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) Contenuti delle giornate caratterizzanti il percorso Giornata1 - Mercoledì 19 Febbraio 2014 La prossima sfida per l area P&C: Creare

Dettagli

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.)

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) «One Team for one Theme» ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) Contenuti delle giornate caratterizzanti il percorso Giornata1 - Mercoledì 18 Marzo 2015 La prossima sfida per l area P&C: Creare

Dettagli

Servizi e soluzioni in outsourcing, elaborazione dati, data entry per le PMI

Servizi e soluzioni in outsourcing, elaborazione dati, data entry per le PMI Siamo ancora in tempo Questo è l anno in cui lo scenario competitivo nel quale si muovono le PMI italiane è difficile come non mai in passato. L affiancamento di un Partner qualificato qual è implica per

Dettagli

LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO

LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO LA SUITE ARCHIMEDE PER LA GESTIONE E L IMPIEGO DEL PERSONALE IN TURNAZIONE Di cosa si tratta? La Suite Archimede è uno strumento scalabile, pratico ed efficiente, per la pianificazione e la gestione strategica

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA Il Catalogo Formativo 2015 di Knowità è composto da incontri pensati per soddisfare le esigenze di figure di responsabilità che necessitano di risposte concrete alle principali e più attuali priorità aziendali.

Dettagli

La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati

La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati La finanza aziendale sotto controllo Molti Controller spendono l 80% del loro tempo per la rilevazione e preparazione dei dati Rimane solo il 20% per la loro interpretazione! Professional Planner che cosa

Dettagli

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it

www.pitagora.it www.pitagora.it La terza dimensione del controllo di gestione www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it www.pitagora.it Via Fiume Giallo, 3-00144 Roma tel 06.52244040 - fax 06.52244427 - info@alfagroup.it La filosofia di Pitagora Fornire gli strumenti che permettono di misurare

Dettagli

Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo

Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo Utilizzo professionale di Excel per il controllo di gestione Moduli formativi teorico-pratici per l area amministrazione, finanza e controllo Introduzione Tutte le aziende, anche di medie o piccole dimensioni,

Dettagli

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione CHE COS È IL FACILITY MANAGEMENT Il Facility Management è una disciplina in continua evoluzione ed infatti in un contesto altamente dinamico, tipico della società odierna, si trova a dover interpretare

Dettagli

Sistemi di Pianificazione&Controllo nelle PMI Adeguamenti in relazione all evolversi della crisi

Sistemi di Pianificazione&Controllo nelle PMI Adeguamenti in relazione all evolversi della crisi S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Sistemi di Pianificazione&Controllo nelle PMI Adeguamenti in relazione all evolversi della crisi RICCARDO CODA WWW STUDIORICCARDOCODA.COM 28 novembre 2013

Dettagli

prima della gestione.

prima della gestione. 1 Il Business Plan per l impresa alberghiera è uno strumento fondamentale per programmare e controllare la gestione delle attività alberghiere volto ad esplicitare, esaminare e motivare in modo completo

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Brain Banking Intelligence. Imperium Sistema Decisionale

Brain Banking Intelligence. Imperium Sistema Decisionale Brain Banking Intelligence. Imperium Sistema Decisionale Finanza Aziendale Nella gestione di un impresa poche altre attività sono così delicate e decisive per la sopravvivenza e la capacità di sviluppo

Dettagli

IBM Cognos Insight. Caratteristiche

IBM Cognos Insight. Caratteristiche IBM Cognos Insight Esplorare, visualizzare, modellare e condividere conoscenza in modo indipendente, senza necessità di assistenza da parte delle funzioni IT Caratteristiche Esplorazione, analisi, visualizzazione

Dettagli

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati MECCANICA FINANZIARIA è una società ben strutturata, composta da un team altamente qualificato e dalla pluriennale

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Affianchiamo l imprenditore ed i suoi collaboratori nella gestione della complessità nella quale l azienda quotidianamente si muove

Affianchiamo l imprenditore ed i suoi collaboratori nella gestione della complessità nella quale l azienda quotidianamente si muove Dr. Mario Venturini Professionista operante in conformità alla Legge n. 4 del 14 /01/2013 Certified Management Consultant - Socio qualificato APCO-CMC n 2003/0042 Affianchiamo l imprenditore ed i suoi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI. Definizione, classificazioni

SISTEMI INFORMATIVI. Definizione, classificazioni SISTEMI INFORMATIVI Definizione, classificazioni IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE A cosa serve una definizione? a identificare i confini del SI a identificarne le componenti a chiarire le variabili progettuali

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISORE

DIVENTA UN PERFETTO DECISORE 2012 Numero 16 SOLUZIONI PER GUIDARE IL BUSINESS INSIDE ONE CRESCITA REALIZZABILE Come pianificare, disporre e promuovere in modo facile ed economico una crescita proficua PREVISIONE, DECISIONE, PROFITTO

Dettagli

Il Business Performance Management & QlikView

Il Business Performance Management & QlikView Il Business Performance Management & QlikView 1 I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI O DI BUSINESS INTELLIGENCE sono oggi considerati componenti di sistemi più ampi conosciuti come: CPM - CORPORATE PERFORMANCE

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMA UNI EN ISO 9001:2008 IN ORGANIZZAZIONI CHE EROGANO SERVIZI E OPERANO PER PROGETTI, PRATICHE O COMMESSE

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMA UNI EN ISO 9001:2008 IN ORGANIZZAZIONI CHE EROGANO SERVIZI E OPERANO PER PROGETTI, PRATICHE O COMMESSE LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMA UNI EN ISO 9001:2008 IN ORGANIZZAZIONI CHE EROGANO SERVIZI E OPERANO PER PROGETTI, PRATICHE O COMMESSE ottobre 2010 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo delle

Dettagli

IL REPORTING DIREZIONALE

IL REPORTING DIREZIONALE IL REPORTING DIREZIONALE Il Reporting Direzionale è uno degli strumenti chiave necessari al management per governare l azienda e rappresenta il momento di sintesi delle rilevazioni contabili che permettono

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO?

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? http://www.sinedi.com ARTICOLO 15 SETTEMBRE 2007 IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? Fin dal passato il rapporto tra banca e soggetti economici non è mai stato stabile e lineare e questo dipende in

Dettagli

sfide del ventunesimo Secolo

sfide del ventunesimo Secolo 21 Century Finance Survey Ottimizzare i le potenzialità, garantire i risultati. ti Il CFO di fronte alle sfide del ventunesimo Secolo Copyright 2013 - Business International È vietata la riproduzione,

Dettagli

Organizzazione dello studio professionale

Organizzazione dello studio professionale Organizzazione dello studio professionale Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale e Tributario Partner 2014 Pagina 1 Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale

Dettagli

Introduzione alla Business Intelligence

Introduzione alla Business Intelligence SOMMARIO 1. DEFINIZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE...3 2. FINALITA DELLA BUSINESS INTELLIGENCE...4 3. DESTINATARI DELLA BUSINESS INTELLIGENCE...5 4. GLOSSARIO...7 BIM 3.1 Introduzione alla Pag. 2/ 9 1.DEFINIZIONE

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

di impatto del nuovo ISEE

di impatto del nuovo ISEE Aree Metropolitane Il sistema di valutazione di impatto del nuovo ISEE Clesius srl Il cloud computing Uno dei maggiori trend nel settore ICT di questi ultimi anni è senza dubbio il Cloud Computing, ovvero

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

K Venture Corporate Finance. Self Control. Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

K Venture Corporate Finance. Self Control. Il futuro che vuoi. Sotto controllo! K Venture Corporate Finance Self Control K Venture Corporate Finance K Venture Corporate Finance è una società di consulenza direzionale specializzata nel controllo di gestione, nella contabilità industriale,

Dettagli

UN CASO AZIENDALE CASI AZIENDALI: N 00103/2008. Value Management System Un caso aziendale. Pagina n 1 Pagine totali 7

UN CASO AZIENDALE CASI AZIENDALI: N 00103/2008. Value Management System Un caso aziendale. Pagina n 1 Pagine totali 7 Pagina n 1 CASI AZIENDALI: N 00103/2008 UN CASO AZIENDALE SETTORE: COMMERCIO FORMA GIURIDICA: SNC PROBLEMA: SITUAZIONE DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO OBIETTIVO: RIORGANIZZAZIONE SISTEMA DI GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

Bilancio, Finanza & Budget

Bilancio, Finanza & Budget Bilancio, Finanza & Budget Modulo 1 Analisi di bilancio Guida all analisi e alla interpretazione della struttura economica, finanziaria e patrimoniale d impresa alla luce di Basilea 2 Il corso Attraverso

Dettagli

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Solution Brief SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Business One è una soluzione semplice ed efficace, che soddisfa le esigenze specifiche delle piccole e medie imprese.

Dettagli

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione Claudio Lattanzi More Controllo Performance: i dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione Le informazioni sono in continua crescita ma non sempre questo patrimonio aziendale viene

Dettagli

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate Migliorare l organizzazione per migliorare la qualità delle decisioni. Migliorare la qualità dei collaboratori per migliorare il servizio alla clientela. WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Gestione aziendale semplificata

Gestione aziendale semplificata SAP Solution Brief Soluzioni SAP per la piccola e media impresa SAP Business One Obiettivi Gestione aziendale semplificata Gestisci efficacemente la tua piccola impresa assicurandone la crescita Gestisci

Dettagli

La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale

La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale di Alberto Boletti INTRODUZIONE Lo studio dell organizzazione aziendale ha sempre suscitato in me una forte curiosità,

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche.

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche. soluzioni di business intelligence Revorg Business Intelligence Utilizza al meglio i dati aziendali per le tue decisioni di business Business Intelligence Revorg Roadmap Definizione degli obiettivi di

Dettagli

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- --------------------------------------------- www.vargroup.it Da 40 anni accompagniamo gli imprenditori. Sviluppare insieme progetti che partono dall innovazione pura per tradursi in processi più efficienti

Dettagli

Create su misura per le tue esigenze

Create su misura per le tue esigenze SAP Solution Overview Soluzioni SAP per le piccole e medie imprese Soluzioni SAP per le piccole e medie imprese Create su misura per le tue esigenze Progettate per favorire la crescita Garantisci successo

Dettagli

Esistono differenti tipologie di report aziendali, a seconda della funzione per cui sono redatti e dei soggetti a cui si rivolgono

Esistono differenti tipologie di report aziendali, a seconda della funzione per cui sono redatti e dei soggetti a cui si rivolgono REPORTING INTERNO: PREMESSE Esistono differenti tipologie di report aziendali, a seconda della funzione per cui sono redatti e dei soggetti a cui si rivolgono REPORT ISTITUZIONALI REPORT OPERATIVI REPORT

Dettagli

CARTELLA STAMPA INDICE

CARTELLA STAMPA INDICE CARTELLA STAMPA INDICE Profilo Strategia Cloud Computing Fattori di successo Risultati economico-finanziari Compagine azionaria Scheda di sintesi Contatti IR TOP S.r.l. Via C. Cantù, 1 20123 Milano Tel:

Dettagli

Professional Planner 2008

Professional Planner 2008 Professional Planner 2008 Planning Reporting Analysis Consolidation Data connection Professional Planner è la soluzione di budgeting e pianificazione per aziende di tutte le dimensioni, indipendentemente

Dettagli

Lo strumento indispensabile per il controllo dei flussi finanziari

Lo strumento indispensabile per il controllo dei flussi finanziari Lo strumento indispensabile per il controllo dei flussi finanziari Gli effetti della crisi che sta sconvolgendo i mercati internazionali, effetti che purtroppo dureranno anni, impongono ad ogni imprenditore

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

Egeon. Il gigante Briareo era così chiamato dagli dei, gli uomini lo chiamavano

Egeon. Il gigante Briareo era così chiamato dagli dei, gli uomini lo chiamavano Gli Ecatonchiri ( figure della mitologia greca) erano tre figli di Urano (il cielo) e di Gea (la terra), di nome Cotto, Briareo e Gige. Ognuno di loro aveva cento braccia e cinquanta teste che sputavano

Dettagli

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE http://www.sinedi.com ARTICOLO 9 FEBBRAIO 2007 ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE La formulazione della strategia aziendale rappresenta un momento estremamente importante per tutte

Dettagli

Di seguito il dettaglio dei moduli in termini di durata e tematiche affrontate (contenuti): Tematiche

Di seguito il dettaglio dei moduli in termini di durata e tematiche affrontate (contenuti): Tematiche MODULI FORMATIVI L'iniziativa coniugherà una formazione per l'acquisizione di competenze teorico - tecniche, finalizzate alla messa in atto di strategie funzionali e all'integrazione di diverse capacit{

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE I DESTINATARI Il percorso formativo è stato specificamente modulato

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

La pianificazione e il controllo

La pianificazione e il controllo FONDAZIONE TEATRALE: PROGETTI, AVANZAMENTI E RENDICONTAZIONE La pianificazione e il controllo dei costi sta assumendo un ruolo importante anche nei settori no-profit di intrattenimento e promozione culturale.

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Università degli Studi di Bergamo Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Management e leadership delle strutture sanitarie: nuovi scenari

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Professional Planner 2011

Professional Planner 2011 Professional Planner 2011 Planning Reporting Analysis Data connection Professional Planner è la soluzione di budgeting e pianificazione per aziende di tutte le dimensioni, indipendentemente dal loro settore

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

LA BUSINESS INTELLIGENCE - DEFINIZIONI

LA BUSINESS INTELLIGENCE - DEFINIZIONI LA BUSINESS INTELLIGENCE - DEFINIZIONI A cura di Giorgio Giussani Milano, 16.06.2010 Fonte: Internet Cos'è il Business Intelligence? Il termine business intelligence si applica ai prodotti che hanno come

Dettagli

BUSINESSOBJECTS EDGE STANDARD

BUSINESSOBJECTS EDGE STANDARD PRODOTTI BUSINESSOBJECTS EDGE STANDARD La business intelligence consente di: Conoscere meglio le attività Scoprire nuove opportunità. Individuare e risolvere tempestivamente problematiche importanti. Avvalersi

Dettagli

Impianti ERP è il migliore investimento

Impianti ERP è il migliore investimento Impianti ERP è il migliore investimento ITALSOFT, azienda fondata nel 1986, ha distribuito i suoi prodotti con il marchio IBM fino al 1999, anno in cui ha certificato il suo sistema di qualità ISO 9001

Dettagli

DATA WAREHOUSE E BUSINESS INTELLIGENCE

DATA WAREHOUSE E BUSINESS INTELLIGENCE DATA WAREHOUSE E BUSINESS INTELLIGENCE L IT A SUPPORTO DEL MARKETING Di Riccardo Peggi e Valeria Tonella In collaborazione con Indice dei contenuti Premessa...4 1. Business Intelligence e Data Warehouse...5

Dettagli

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese SAP Business One è la soluzione di gestione aziendale completa, accessibile e di facile implementazione. Pensata specificatamente per le piccole e medie imprese, ne assicura la crescita aiutandole a incrementare

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Media punteggi sulle voci dell'autovalutazione - Quality Assurance 5,0 4,0 3,0 2,0 1,0 0,0

Media punteggi sulle voci dell'autovalutazione - Quality Assurance 5,0 4,0 3,0 2,0 1,0 0,0 Dal numero di luglio 2013 di Customer Management Insights (www.cmimagazine.it) I Contact center del settore pubblico si confrontano sulle modalità di Quality Assurance e Knowledge Management Buone prassi

Dettagli

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010 Giugno 2010 Premessa L obiettivo dell indagine è stato quello di registrare il sentire delle Aziende Italiane rispetto alla situazione economica attuale e soprattutto quali sono le aspettative per gli

Dettagli

Trasformare gli spreadsheet: planning, budgeting e forecasting per la PMI

Trasformare gli spreadsheet: planning, budgeting e forecasting per la PMI IBM Italia S.p.A. White Paper Cognos Software Trasformare gli spreadsheet: planning, budgeting e forecasting per la PMI Trasformare i vostri processi basati sul solo spreadsheet con strumenti di pianificazione

Dettagli

SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS

SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS Lavoriamo insieme per il vostro business I campioni non si costruiscono in palestra. Si costruiscono dall interno,

Dettagli

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) STRATEGIA E FUNZIONALITÀ L INTEGRAZIONE DELLE ATTIVITÀ LA COMUNICAZIONE TRA LE UNITA AZIENDALI I PROCESSI DECISIONALI RILEVANZA

Dettagli

L IT a supporto della condivisione della conoscenza

L IT a supporto della condivisione della conoscenza Evento Assintel Integrare i processi: come migliorare il ritorno dell investimento IT Milano, 28 ottobre 2008 L IT a supporto della condivisione della conoscenza Dott. Roberto Butinar AGENDA Introduzione

Dettagli

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI Ideale anche per la tua azienda CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI La soluzione CRM semplice e flessibile MarketForce CRM è una soluzione di Customer Relationship Management (CRM) affidabile,

Dettagli

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7 Il progetto di quotazione in borsa Pagina 1 di 7 PREMESSA Il documento che segue è stato realizzato avendo quali destinatari privilegiati la Direzione Generale o il responsabile Amministrazione e Finanza.

Dettagli

Operations Management GIA-L03

Operations Management GIA-L03 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Gestione dell Informazione Aziendale prof. Paolo Aymon Operations Management Operations Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Gestione dell Informazione

Dettagli

Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista

Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista Derivati e rischi finanziari: implicazioni per la professione del dottore commercialista Convegno ODC Milano Milano 26 gennaio 2006 Intervento di Emanuele Facile e.facile@fin-innovations.com 1 Gli auspici

Dettagli

Produzione e Supply Chain Management Polo Tecnologico per l Innovazione (Dalmine) Convegno del 7 Aprile 2011

Produzione e Supply Chain Management Polo Tecnologico per l Innovazione (Dalmine) Convegno del 7 Aprile 2011 Produzione e Supply Chain Management Polo Tecnologico per l Innovazione (Dalmine) Convegno del 7 Aprile 2011 ITACME Informatica S.r.l. I vantaggi competitivi, temporali ed economici nell uso della Logistica

Dettagli

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence Introduzione Definizione di Business Intelligence: insieme di processi per raccogliere

Dettagli

La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda

La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda La suite definitiva per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività della

Dettagli

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it

IL GIUSTO PARTNER. www.licon.it IL GIUSTO PARTNER www.licon.it Affidatevi ad un consulente globale LICON si propone alle aziende come un consulente globale per lo sviluppo di soluzioni gestionali personalizzate ad alto valore aggiunto,

Dettagli