Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/"

Transcript

1 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 14 dicembre 2011, n Attuazione di quanto previsto dal comma 1 dell'art. 35 della L.P. 27 agosto 1999, n. 3, come modificato dall'art. 50 della L.P. 20 marzo 2000, n. 3 e successivamente integralmente sostituito dall'art. 28 della L.P. 22 marzo 2001, n. 3, ed ulteriormente modificato dall art. 23 della l.p. 28 dicembre 2009, n. 19, concernenti criteri e modalità per l'applicazione delle tariffe del servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da insediamenti civili e produttivi LA GIUNTA PROVINCIALE vista la Legge 23 dicembre 1998, n. 448 recante Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo, la quale all art. 31, c. 28, ha previsto la configurazione dei corrispettivi dei servizi di fognatura e depurazione quali quote di tariffa, ai sensi dell art. 13 della Legge 5 gennaio 1994, n. 36, cd. Legge Galli; posto pertanto che, a decorrere dal 1 gennaio 1999, detti corrispettivi assumono carattere patrimoniale e conseguente natura commerciale, con relativo obbligo di assoggettamento all imposta sul valore aggiunto con aliquota pari al 10%; ricordato come, fino alla elaborazione della tariffa 1999, siano stati applicati anche in Provincia, come nel resto del territorio italiano, i criteri dettati, nelle more dell applicazione della Tariffa Unica integrata per l intero ciclo dell acqua di cui agli artt. 13, 14 e 15 della Legge 36/94 (cd. Legge Galli), dalla Legge 28/12/1995, n. 549 e dalle deliberazioni CIPE del 27/11/1996, 18/12/1997 e 19/2/1999; visto l art. 35 della l.p. 27 agosto 1999, n. 3, come modificato dall'art. 50 della l.p. 20 marzo 2000, n. 3 e successivamente integralmente sostituito dall'art. 28 della l.p. 22 marzo 2001, n. 3, ed ulteriormente modificato dall art. 23 della l.p. 28 dicembre 2009, n. 19, recante Disposizioni concernenti il servizio di depurazione con il quale si è di fatto recepito lo spirito della norma nazionale, considerando altresì il servizio di depurazione come attività di impresa a tutti gli effetti; considerato che il sopra citato art. 35 della L.P. 27 agosto 1999, n. 3, prevede l adozione, tramite provvedimento della Giunta Provinciale, dei criteri e modalità per l applicazione delle tariffe del servizio di depurazione delle acque di rifiuto, provenienti da insediamenti civili e produttivi, gestito dalla Provincia, con particolare attenzione ai costi di esercizio e di investimento; vista la deliberazione della Giunta Provinciale n di data 8 ottobre 1999, successivamente modificata con deliberazione n del 5 ottobre 2001 e con deliberazione di data odierna concernente Art. 35, comma 5, della l.p. 27 agosto 1999, n. 3, e ss.mm. Modifica della deliberazione della Giunta provinciale n dell 8 ottobre 1999, concernente la definizione dei criteri e delle modalità per la determinazione delle tariffe del servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da in sedimenti civili e produttivi, con cui sono stati definiti i criteri e le modalità per la determinazione delle tariffe per il servizio di depurazione; visto il comma 1 del sopra citato articolo 35 della L.P. n. 3/1999 e s.m., che stabilisce che la Giunta provinciale determini le tariffe per il servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da insediamenti civili e produttivi gestito dalla Provincia, in conformità con la manovra di bilancio approvata dalla Giunta provinciale con deliberazione n di data 20 ottobre 2011; viste le fasi operative per la determinazione della tariffa, di cui ai punti 1), 2), 3) e 4) della TABELLA A allegata al suddetto provvedimento nonché la formula per la determinazione di tale tariffa contenuta al punto 5) della medesima tabella, come modificata con deliberazione di data odierna, concernente Art. 35, comma 5, della l.p. 27 agosto 1999, n. 3, e ss.mm. Modifica della deliberazione della Giunta provinciale n dell 8 ottobre 1999, concernente la definizione dei criteri e delle modalità per la determinazione delle tariffe del servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da in sedimenti civili e produttivi ;

2 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ vista la relazione tecnica allegata al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale, nella quale, sulla base del procedimento indicato nella TABELLA A sopra citata, sono determinate le quote di tariffa con riguardo ai costi di esercizio e di investimento; considerato che la quota di tariffa ad integrale copertura dei costi d esercizio, determinati ai sensi del punto 5 della suddetta TABELLA A (come modificata con deliberazione di data odierna, concernente Art. 35, comma 5, della l.p. 27 agosto 1999, n. 3, e ss.mm. Modifica della deliberazione della Giunta provinciale n dell 8 ottobre 1999, concernente la definizione dei criteri e delle modalità per la determinazione delle tariffe del servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da in sedimenti civili e produttivi ) in complessivi Euro ,16, risulta pari ad Euro 0,51 al metro cubo mentre per l integrale copertura dei costi d investimento sarebbe pari ad Euro/mc 0,43, per un totale di Euro/mc 0,94; visto l orientamento del Tavolo provinciale di valutazione e orientamento delle politiche tariffarie, costituito con lettera del Presidente prot. n /S016 del 4 dicembre 2009, che, nella riunione del 3 agosto 2010, ha condiviso l ipotesi di adeguamento tariffario per l anno 2012 che corrisponde ad un importo della tariffa pari a 0,63 Euro/mc, come stabilito con deliberazione della Giunta provinciale n del 26 novembre 2010; preso quindi atto come, adottando tale criterio, la misura della tariffa per la parte relativa al servizio di depurazione delle acque provenienti da insediamenti produttivi e civili, è pari ad Euro 0,63 per metro cubo di acqua scaricata, più IVA nella misura di legge, garantendo così l integrale copertura dei costi d esercizio sostenuti nel periodo 1 settembre agosto 2011, pari a complessivi Euro ,16, e del 28% dei costi d investimento; considerato che, per quanto riguarda gli insediamenti produttivi, il valore della tariffa va frazionato, come disposto dalle deliberazioni della Giunta Provinciale n di data 24/3/1995 e n di data 29/08/1997, nei coefficenti dv = 0,2 d (coefficiente di costo unitario medio annuo dei trattamenti preliminari e primari); db = 0,6 d (coefficiente del costo unitario medio annuo del trattamento ossidativo biologico) df = 0,2 d (coefficiente del costo unitario medio annuo del trattamento e smaltimento dei fanghi primari) e che pertanto a tali coefficienti vanno attribuiti i valori di seguito indicati: dv = 0,126 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; db = 0,378 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; df = 0,126 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; a voti unanimi, espressi nelle forme di legge; delibera 1) di ridefinire, con decorrenza dal 1 gennaio 2012, ai sensi dell art. 35 della L.P. 27 agosto 1999, n. 3, e s.m., la tariffa per la parte relativa al servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da insediamenti civili e produttivi, con riguardo ai costi di esercizio e di investimento; 2) di stabilire in Euro 0,63 per metro cubo, più IVA nella misura di legge, la tariffa per la parte relativa al servizio di depurazione delle acque di rifiuto provenienti da insediamenti civili e produttivi, relativamente all anno 2012; 3) di dare atto che la tariffa di cui al precedente punto 2), per quanto riguarda gli insediamenti produttivi, deve intendersi frazionata, per le motivazioni esposte in premessa, nei coefficienti dv - db df, che assumono pertanto i valori di seguito indicati: dv = 0,126 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; db = 0378 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; df = 0,126 Euro/mc; più IVA nella misura di legge; 4) di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige. IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LORENZO DELLAI LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO SEGRETERIA DELLA GIUNTA ED ELEZIONI PATRIZIA GENTILE

3 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Provincia Autonoma di Trento Agenzia per la Depurazione Servizio Gestione degli Impianti RELAZIONE TECNICA 1. Generalità L art. 35 della L.P. 27 agosto 1999, n. 3, come modificato dall'art. 50 della L.P. 20 marzo 2000, n. 3, successivamente integralmente sostituito dall'art. 28 della L.P. 22 marzo 2001, n. 3 e da ultimo modificato dall art. 23 della L.P. 28 dicembre 2009, n. 19, riprendendo l orientamento della norma nazionale (L , n. 448, art. 31, c. 28), prevede che dal 1 gennaio 1999 il servizio di depurazione costituisca attività di impresa a tutti gli effetti e che quindi il corrispettivo del servizio passi dall ambito tributario all ambito patrimoniale con il conseguente obbligo di assoggettamento all imposta sul valore aggiunto. La legge statale prevede, nella fattispecie, l applicazione dell aliquota ridotta nella misura del 10%. Per la determinazione delle tariffe di depurazione relative agli insediamenti civili e produttivi, la Giunta provinciale, con deliberazione n del , successivamente modificata con deliberazione n del , ha definito specifici criteri e modalità di elaborazione, descritti in dettaglio nella tabella A allegata alla deliberazione stessa. 2. Tariffa per la depurazione di acque di rifiuto provenienti da insediamenti civili La formula per la determinazione della tariffa per insediamenti civili è la seguente: DATO A + QUOTA% DATO C tariffa depurazione = DATO B nella quale: 2.1 DATO A rappresenta il costo complessivo di esercizio. Per la determinazione della tariffa relativa all anno 2012, è adottato, quale voce di costo, l importo derivante dalla registrazione delle fatture d acquisto nel periodo 1 settembre agosto 2011, detratti gli importi delle fatture emesse nello stesso periodo e relative prevalentemente ai pretrattamenti. In ottemperanza alle disposizioni della delibera G.P. n del , tra i costi di gestione è compreso il contributo ai Comuni di Rovereto e Villa Agnedo di cui all art. 29 della L.P. n. 3/2001, per l anno 2010, quantificato con determinazione del Dirigente dell Agenzia per la Depurazione n. 19 del 10 marzo 2011 in complessivi Euro ,21. Inoltre sono stati sommati ai costi di esercizio anche i rimborsi ai Comuni di Tuenno e di Fiavè per la gestione, nell anno 2010, dei rispettivi depuratori, di complessivi Euro ,45 (analogo rimborso al Comune di Bedollo non è ancora stato corrisposto in quanto la relativa richiesta di rimborso è pervenuta in ritardo). Il costo complessivo di esercizio relativo al periodo 1 settembre agosto 2011 risulta quindi essere pari ad Euro ,16 - (vedere allegato 1) 2.2 DATO C rappresenta il costo annuo di ammortamento. Tale costo viene determinato rivalutando le singole annualità degli investimenti secondo la variazione dell indice ISTAT dei prezzi al consumo (per le famiglie di operai e impiegati) intervenuta dal momento in cui gli investimenti hanno avuto luogo. Ovviamente l ammortamento viene applicato dal momento di entrata in funzione dell opera. Il costo annuo complessivo di ammortamento è stato calcolato per quest anno in totali Euro ,75 - (vedere allegato 2). 2.3 DATO B Il DATO B rappresenta il volume totale di acqua erogata agli utenti dai Comuni, desunto dall importo degli accertamenti relativi alla tariffa di depurazione comunicati annualmente dai Comuni stessi all Agenzia per la Depurazione. Poiché le comunicazioni dei Comuni relative all anno 2010 non sono ancora complete, per la determinazione della tariffa relativa all anno 2012 è utilizzata, come dato, la media della

4 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ quantità d acqua erogata nel triennio , pari a m (vedere allegato 3) * * * * La tariffa per il servizio di depurazione si può riscrivere, per semplicità, mettendo in evidenza i due termini che la compongono, e cioè il termine relativo ai soli costi di esercizio ed il termine relativo ai costi di ammortamento. Precisamente: DATO A DATO C tariffa depurazione = + QUOTA% DATO B DATO B Sostituendo nella formula i valori numerici prima ricordati, si ottiene: , ,75 tariffa depurazione = Euro / mc + QUOTA% Euro / mc = Euro/mc 0,51 + QUOTA% Euro/mc 0,43 Nell ipotesi che, in armonia con quanto deciso dal Tavolo Provinciale di Valutazione e Orientamento delle Politiche Tariffarie 2011 e con quanto già stabilito con deliberazione della Giunta Provinciale n del 26 novembre 2010, l aumento della tariffa dal 1 gennaio 2012 sia pari al 16% rispetto a quella corrente, si potrebbe recuperare, oltre al 100% dei costi di esercizio, il 28% dei costi di investimento e la nuova tariffa sarebbe così determinata: tariffa depurazione: = [Euro/mc 0,51 + Euro/mc 0,12] + IVA 10% = Euro/mc 0,63 + IVA 10% 3. Tariffa per la depurazione di acque di rifiuto provenienti da insediamenti produttivi. Alla determinazione della tariffa per insediamenti produttivi si addiviene applicando i medesimi criteri elaborati per la tariffa degli insediamenti civili, di cui alla TABELLA A del provvedimento 6868 di data 8/10/1999 e ss.mm. Tuttavia, come disposto dalle deliberazioni della Giunta Provinciale n di data 24/3/1995 e n di data 29/08/1997, il valore di tale tariffa va frazionato nei coefficienti dv - db e df, dove dv sta per coefficiente di costo unitario medio annuo (Euro/mc) dei trattamenti preliminari e primari quali sollevamento iniziale all impianto e finale al mezzo accettore ed inoltre i pretrattamenti quali la grigliatura, dissabbiatura e sedimentazione primaria; db sta per coefficiente di costo unitario medio annuo (Euro/mc) del trattamento ossidativo biologico, inclusi il ricircolo, la sedimentazione finale ed il trattamento e smaltimento dei fanghi di supero; df coefficiente di costo unitario medio annuo (Euro/mc) del trattamento e smaltimento dei soli fanghi primari. La somma dei termini dv + db + df = d rappresenta il costo totale espresso in Euro/mc medio annuo dell intero trattamento di depurazione biologico. Considerato pertanto come il valore di tale costo sia pari ad Euro/mc 0,65, più IVA nella misura di legge, ed osservato che: dv = 0,2 d db = 0,6 d df = 0,2 d come risulta dal metodo proposto negli studi in cui si è concretato l elaborato approvato nella deliberazione della Giunta Provinciale n di data 24/3/1995, modificata con provvedimento n di data 29/08/1997, si deduce: dv = 0,126 Euro/mc, più IVA nella misura di legge db = 0,378 Euro/mc, più IVA nella misura di legge df = 0,126 Euro/mc, più IVA nella misura di legge IL SOSTITUTO DIRIGENTE Trento, 7 dicembre 2011 ing. Giovanni Battista Gatti

5 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ COSTI DI GESTIONE (periodo 1 settembre agosto importi al netto di IVA) ALLEGATO1 Fatture registrate nel periodo : ,69 Fatture registrate nel periodo : ,88 Contributo ai Comuni di Rovereto e Villa Agnedo ex art. 29 della L.P. n. 3/2001 (2010) ,21 Rimborso ai Comuni di Tuenno e Fiavè delle spese di gestione per l'anno ,45 Totale: ,23 ENTRATE (registrazioni IVA - fatture emesse - periodo 1 settembre agosto 2011 escluse le fatture per gettito tariffario per la depurazione dei liquami di pubblica fognatura - importi al netto di IVA) imponibile 20% imponibile 10% imponibile 4% operazioni non soggette Totale entrate a registrazione IVA , , ,07 totale costi: ,23 totale entrate: ,07 differenza: ,16 ("Dato A") mc trattati (media anni ) ("Dato B") Euro/mc 0,51 ("Dato A" / "Dato B") IL SOSTITUTO DIRIGENTE DEL SERVIZIO GESTIONE DEGLI IMPIANTI - ing. Giovanni Battista Gatti -

6 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ N. INVESTIMENTO TABELLA DEGLI AMMORTAMENTI DEPURATORI IMPORTO (IVA 10% compresa) (migliaia di euro) ANNO DI COSTRU- ZIONE ENTRA- TA IN FUNZIO- NE VITA TECNICA QUOTA ANNUA- LE INIZIALE (anni) (migliaia di euro) COEFF. DI RI- VALUTAZIONE ALLEGATO 2 QUOTA AN- NUALE RI- VALUTATA (IVA compresa) (migliaia di euro) A DEPURATORI A1 bacino del fiume NOCE 1 CAMPODENNO mar ,70 1, ,33 2 CAVARENO ,00 0,00 CAVARENO ,30 1, ,96 3 CLES ,00 0,00 4 FAI ,00 0,00 5 FONDO ago ,25 1, ,27 FONDO - strada per Vasio apr ,50 1,023 46,55 6 MALE' ,00 0,00 7 MEZZANA ,00 0,00 MEZZANA (potenziato) ,75 1, ,08 8 PASSO DEL TONALE nov ,95 1, ,86 9 SPORMAGGIORE ,00 0,00 10 TAIO ,00 0,00 11 TOVEL ,00 0,00 12 TUENNO ,00 0,00 A2 bacino del torrente AVISIO 13 ALBIANO ,00 0,00 14 BEDOLLO ,00 0,00 15 CAMPITELLO DI FASSA ,00 0,00 CAMPITELLO DI FASSA (potenz.) ,00 0,00 16 CASTELLO DI FIEMME ,00 0,00 CASTELLO DI FIEMME (ampliam.) ,40 1, ,26 17 CEMBRA ,00 0,00 18 FAVER giu ,55 1, ,46 19 LONA LASES (dismesso) ,00 0,00 20 MOENA ,00 0,00

7 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ MOLINA DI FIEMME ,70 1, ,49 22 PASSO ROLLE ,00 0,00 PASSO ROLLE (potenziato) ,90 1,256 86,54 23 POZZA DI FASSA ,50 1, ,36 24 PREDAZZO 25 PASSO LAVAZE' ,00 0,00 26 SOVER ,95 1,193 91,80 27 TESERO ,40 1, ,80 A3 bacino del fiume ADIGE 28 ALA ,00 0,00 29 ALA Sega (del Comune di Ala) 30 ALDENO feb ,00 1,074 59,07 31 AVIO ,00 0,00 AVIO (potenz.) ,00 0,00 32 CHIZZOLA di ALA mag ,20 1, ,36 33 FOLGARIA ,00 0,00 FOLGARIA (potenz.) ,35 1, ,58 34 LAVIS giu ,50 1, ,82 35 MATTARELLO (dismesso) ,00 0,00 36 MEZZOCORONA ,00 0,00 MEZZOCORONA - potenziamento giu ,70 1, ,67 37 MONTEVACCINO ,00 0,00 38 MORI ,00 0,00 MORI (potenz.) ,00 0,00 39 ROMAGNANO ,00 0,00 40 ROVERETO ,00 0,00 41 SOPRAMONTE (dismesso) ,00 0,00 42 TERLAGO (dismesso) ,00 0,00 43 TERRAGNOLO ,00 0,00 44 TRENTO NORD ,00 0,00 TRENTO NORD (adeg. imp. tecn + el) ,65 1, ,16 TRENTO NORD (laboratorio) ,00 0,00 TRENTO NORD (strada accesso) ,70 1,165 18,29 TRENTO NORD - potenziamento mar ,90 1, ,63 45 TRENTO SUD COPERTURA ,00 0,00 TRENTO SUD ,00 0,00

8 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ TRENTO 3 - preforo (impianto ancora da realizzare) ,00 1,016 0,00 47 VIOTE ,00 0,00 VARENA (passo Lavazè) 48 VALLARSA ,30 1, ,36 49 ZAMBANA (dismesso) ,00 0,00 A4 bacino del fiume FERSINA 50 BASELGA DI PINE' ,00 0,00 A5 bacino del fiume BRENTA 51 CARBONARE ,00 0,00 52 CASTELLO TESINO ,20 1, ,97 53 GRIGNO ,00 0,00 54 LEVICO ,00 0,00 LEVICO - trattamento fanghi dic ,25 1,056 55,18 LEVICO - nuova strada accesso giu ,00 1,023 17,39 55 PIEVE TESINO ,00 0,00 56 VILLA AGNEDO ,00 0,00 VILLA AGNEDO (potenz.) ,40 1, ,53 A6 bacino del fiume SARCA 57 ANDALO ,00 0,00 58 ARCO ,00 0,00 ARCO (ampliamento) ,15 1, ,67 ARCO (completamento) ,60 1, ,07 59 CALAVINO ,00 0,00 60 DORSINO ,00 0,00 61 DRENA ,00 0,00 62 FIAVE' ,00 0,00 63 GIUSTINO ,00 0,00 GIUSTINO (ampliamento) ,00 1, ,04 64 MADONNA DI CAMPIGLIO ,00 0,00 MADONNA DI CAMPIGLIO (pot.) ,00 0,00 65 MEZZOLAGO ,00 0,00 66 MOLINA DI LEDRO ,85 1, ,65

9 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ MOLVENO ,00 0,00 68 PIETRAMURATA ,55 1, ,20 69 PIEVE DI LEDRO ,00 0,00 PIEVE DI LEDRO ,65 1, ,50 70 RAGOLI ,15 1, ,43 71 RIVA ARENA ,00 0,00 RIVA ARENA (potenz.) ,00 1, ,53 72 RIVA S. NICOLO' ,00 0,00 73 S. MASSENZA ,00 0,00 74 SPIAZZO ,00 0,00 75 VILLA RENDENA (JAVRE') ,00 0,00 A7 bacino del fiume CHIESE 76 CONDINO (dismesso) ,00 0,00 77 DARZO (dismesso) ,00 0,00 78 PIEVE DI BONO ,00 0,00 PIEVE DI BONO (potenziamento) ,05 1, ,11 79 STORO ,00 0,00 STORO (potenziamento-vasca) lug ,15 1,096 30,85 80 TREMALZO ,00 0,00 A8 bacino del torrente ASTICO 81 LAVARONE ,00 0,00 82 MALGA LAGHETTO ,55 1, ,05 A9 bacino del VANOI 83 CANAL S. BOVO (compresa strada di accesso) ,90 1, ,58 A10 bacino del CISMON 84 IMER ,00 0,00 IMER (potenziamento) ago ,40 1, ,59 85 S. MARTINO DI CASTROZZA ,00 0,00 S. MARTINO DI CASTROZZA (potenz.) mar ,40 1,114 42,78 TOTALE A , ,82

10 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ TABELLA DEGLI AMMORTAMENTI COLLETTORI INVESTIMENTO IMPORTO (IVA 10% compresa) ANNO DI COSTRU- ZIONE ENTRATA IN FUN- ZIONE VITA TEC- NICA QUOTA ANNUA- LE INIZIALE COEFF. DI RI- VALUTAZIONE QUOTA AN- NUALE RI- VALUTATA (IVA compresa) N. B COLLETTORI B1 bacino del fiume NOCE (migliaia di euro) (anni) (migliaia di euro) (migliaia di euro) 1 Commezzadura - Dimaro ,00 1,056 0,00 2 Croviana-Monclassico ,13 3,197 6,82 3 Cunevo ago ,03 1,000 0,42 4 Denno - Campodenno dic ,97 1,137 55,68 5 Nanno - Taio lug ,93 1, ,01 6 Passo del Tonale nov ,57 1,114 28,48 7 Pejo-Ossana-Pellizzano ,93 1,988 65,47 8 Pellizzano - Mezzana giu ,23 1,074 10,99 9 Rabbi - Malè lug ,57 1,165 43,77 10 Rifugio Dosso Larici - Fai ,80 1,225 5,88 Ronzone Sarnonico Cavareno Impianto ,00 0,00 12 Ruffre Amblar Cavareno ,00 1,757 36,90 13 Sfruz-Smarano-Coredo-Taio ,53 1,651 45,46 14 Soglia sul Fiume Noce a Pellizzano ,67 2,316 3,86 15 Spormaggiore - Maso Milano ,40 1,096 0,00 16 Sporminore - Campodenno apr ,10 1,016 84,43 17 Strada di accesso Mezzana ,00 2,316 11,58 18 Terres - Denno mar ,77 1, ,48 19 Val di Rabbi (ramali) set ,27 1,056 20,35 20 Vervò - Priò - Mollaro giu ,10 1,056 61,35 B2 bacino del torrente AVISIO 21 Aguai - Molina di Fiemme ,87 1,225 7,19 22 Bedollo - Faver (DOCUP) ,00 0,00 23 Campitello - Mazzin (dep. Pozza) dic ,30 1,137 36,73

11 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Capanna Piz di Fassa - Boè ago ,23 1,016 0,53 Carano- Daiano-Varena-Castello 25 Cavalese impianto ,00 0,00 26 Canazei-Campitello ,00 0,00 27 Cembra - Faver giu ,17 1,137 36,57 28 Faver - arginatura ,67 1,276 26,37 Faver - impianto di depurazione 29 (DOCUP) ago ,00 0,00 30 Giovo - Lavis lug ,47 1, ,47 31 Gardeccia fondovalle ,77 1,225 21,76 32 Lases - Albiano gen ,70 1,114 37,54 33 Lisignago - Giovo (+ staz. sollevam.) lug ,93 1,225 25,64 Masi di Cavalese Castello di Fiemme ,60 1,567 51,08 35 Mazzin Pozza Vigo Pozza ,43 1,988 36,65 36 Medil - Forno - Mezzavalle ott ,53 1,096 27,98 37 Pozza intervento urgente ,63 1,651 7,65 38 Predazzo Ziano Panchia Tesero ,40 1, ,37 39 S. Pellegrino-Moena - I intervento ,50 1,567 49,36 40 S. Pellegrino-Moena - II intervento ,70 1,543 50,44 41 Soraga Moena ,87 2,515 29,84 B3 bacino del fiume ADIGE 42 Aldeno - Trento ,00 1,056 0,00 43 Brentonico Chizzola ,23 1,757 40,82 44 Cei - Cimone - Aldeno ,20 1,225 65,17 45 Civezzano - Trento - I lotto ,30 1,503 62,07 46 Civezzano - Trento - II lotto ,13 1,503 49,80 47 Civezzano - Trento - III lotto ,23 1,567 16,04 48 Fornace - Civezzano - I intervento ,83 2,182 10,55 49 Fornace - Civezzano - II intervento ,13 1,651 41,50 50 Garniga - Aldeno ,37 1,225 20,05 51 Matassone - Staineri - Vallarsa (DO- CUP) ott ,00 0,00 Mezzolombardo - Mezzocorona - S. 52 Michele a/a ,57 2,182 38,33 53 Montevaccino - Trento lug ,70 1,056 20,80 54 Nave S. Rocco - Lavis ,67 1,988 21,21

12 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Nogaredo Isera dx Adige ,03 1,567 28,26 56 Pergine - Civezzano apr ,13 1,137 25,17 57 Pomarolo ramale - tronco A-C ,07 1,225 1,31 58 Povo Trento ,97 1,567 23,45 Ramale collettore eseguito dal Servizio Industria a Lavis mar ,27 1,276 76,90 60 Ronzo - Chienis - Mori 1 stralcio ,13 1,276 58,87 Ronzo - Chienis - Mori 2 stralcio, 61 colleg. Valle S. Felice e Castione ,40 1,225 9,07 62 Ronzo - Chienis - Mori 3 stralcio lug ,77 1,114 55,44 63 S. Michele Grumo ,73 2,182 12,51 64 Serrada - Folgaria ,70 1,276 54,49 65 Sopramonte - Cadine - Trento ,37 1,276 41,30 66 Terlago - Cadine mar ,50 1,074 64,98 67 Trambileno - Rovereto (DOCUP) ,00 0,00 68 Vallarsa mar ,97 1,114 69,03 Villa Lagarina - Pomarolo fraz. Chiusole - Nomi 1, giu ,87 32,60 70 Villa Lagarina - Pomarolo ,60 1,503 11,42 71 Volano - Rovereto ,77 1, ,68 72 Zambana - Lavis ott ,83 1,096 65,58 73 Zambana vecchia - Lavis impianto ,00 0,00 B4 bacino del fiume FERSINA 74 Fierozzo - Frassilongo (DOCUP) giu ,00 0,00 75 Montagnaga - Mochena lug ,17 1, ,07 76 Palu' del Fersina - S. Orsola ,13 1,225 46,71 77 S. Orsola - Pergine (compreso ramale Fierozzo) mar ,23 1, ,77 B5 bacino del fiume BRENTA 78 Borgo-Castelnuovo- Impianto ,00 0,00 79 Brenta - Someari ,37 1, ,78 80 Centa S. Nicolò Pian dei Pradi ,30 1,651 66,54 81 Cinte-Pieve Tesino ,63 1,864 38,46 82 Circumlacuale Est ,93 1, ,03 83 Circumlacuale Ovest ,70 1, ,26 84 Collettore principale di Grigno ,63 1,651 14,25

13 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Novaledo - Roncegno ,17 1,225 35,73 86 Roncegno Borgo Vals ,90 1,567 60,96 87 S.Martino di Castrozza impianto ,00 0,00 Samone Strigno Villa Agnedo impianto ,00 0,00 89 Telve - Scurelle - impianto ,00 0, Tonadico-Siror-Fiera-Transacqua- Mezzano - Imer impianto ,00 0,00 Vattaro-Vigolo Vattaro Bosentino- Calceranica ,40 1,256 58,28 B6 bacino del fiume SARCA 92 Collegamento depuratori di Riva ,53 1,276 46,62 Collettore intercomunale di Pietramurata ,30 1,276 13,14 94 Collettore di scarico di Riva Arena ,13 1,276 19,31 Collettori del Bleggio - ramale di Villa 95 Banale (non ancora attivato) ,00 0,00 96 Alta Val di Ledro ,63 2,316 45,47 97 Arco - San Giorgio ,10 1,757 42,34 98 Bondo - Tione ,70 1,256 46,10 Caderzone-Strembo-Bocenago - 99 Spiazzo ,40 2,086 25, Carisolo-Pinzolo Giustino impianto ,00 0, Cavedine Lasino Calavino impianto ,00 0, Dro - Arco ,43 1,651 56, Mezzolago - Pieve di Ledro mag ,30 1,056 19, Montagne Preore ramale ,17 1,276 10, Passo del Ballino Tenno ,53 1,651 32, Pelugo-Villa Rendena - Darè - Iavrè ,03 2,781 14, Riva S. Nicolò-Riva Arena + sollev ,13 1,276 19,31 Scogliera a difesa del collettore Tione Ragoli ,63 1,276 8, Sarche - Pietramurata ott ,20 1, , Sistemazione idraulica Rio Colarin ,17 2,182 4, Tenno Riva ,57 1,651 15, Tione Ragoli - I intervento ,93 2,316 4, Tione Ragoli - II intervento ,90 1,276 82,81

14 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Tione Ragoli - completamento ,53 1,276 14, Varone Riva - I stralcio ,23 1,651 18, Varone Riva - II stralcio ,43 1,651 56,85 Vezzano Padergnone -S.Massenza 117 impianto ,03 3,197 16, Villa Rendena Tione ,40 1,503 44,19 B7 bacino del fiume CHIESE 119 Agrone - Pieve di Bono lug ,13 1,074 72, Baitoni - Storo mag ,30 1, , Castel Condino - Cimego - Condino ,60 1,256 59, Condino - Storo apr ,97 1,074 83, Condino - ramali interni ott ,77 1,023 9,99 Daone-Pieve di Bono e Prezzo Pieve di Bono ,67 2,781 35,23 Javrè - Villa Rendena giu ,90 1,016 17, Lardaro-Agrone ,47 1,651 13,98 B8 126 bacino del fiume ASTICO 127 Passo Vezzena - Malga Laghetto ,87 1,225 46, Luserna - Malga Laghetto lug ,93 1,096 56,92 TOTALE B , ,32

15 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ TABELLA DEGLI AMMORTAMENTI C N. INVESTIMENTO STRAORDINARIA MANUTENZIONE IMPORTO IMPEGNATO (IVA compresa) (migliaia di euro) ANNO VITA TECNICA (anni) QUOTA AN- NUALE INIZIALE (migliaia di euro) COEFF. DI RIVA- LUTAZIONE QUOTA AN- NUALE RIVA- LUTATA (IVA compresa) (migliaia di euro) ,50 1, , ,60 1, , ,30 1, , ,00 1, , ,20 1, , ,10 1, , ,60 1, , ,30 1, , ,20 1, , ,00 1, ,00 TOTALE C , ,86 TOTALE COMPLESSIVO (A+B+C)*1000 = ,75 ("Dato C") VOLUME D'ACQUA TRATTATA = ("Dato B") (PERIODO 01/09/ /08/2011) Quota ammortamento Euro/mc 0,43 ("Dato C" / "Dato B") IL SOSTITUTO DIRIGENTE DEL SERVIZIO GESTIONE DEGLI IMPIANTI - ing. Giovanni Battista Gatti -

16 Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 14/02/2012 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 14/02/ Accertamenti relativi alla tariffa di depurazione comunicati dai Comuni ALLEGATO 3 anno di riferimento (competenza): totale al netto di IVA (Euro): , , ,03 tariffa (Euro/mc): 0,44 0,45 0,45 mc di acqua erogata alle utenze: , , ,51 N.B.: il dato relativo all'anno 2009 comprende la stima di Cimone, Pelugo, Pieve Tesino e Predazzo, in quanto non ancora pervenuti Media acqua erogata alle utenze: mc/anno IL SOSTITUTO DIRIGENTE DEL SERVIZIO GESTIONE DEGLI IMPIANTI - ing. Giovanni Battista Gatti -

IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione

IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione Anno 2013 IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione Totale cod denominazione cod denominazione M F M F M F 10 DELLA VALLAGARINA 1 ALA 71 5 73 5 144 10 5 DELLA VALLE DI CEMBRA

Dettagli

Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo

Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo fru/vit fru/zoo fru/vit/zoo vit/zoo altro TOTALE 10 DELLA

Dettagli

2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE

2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE Anno 2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE comunità comprensorio Comune Imprenditore singolo Imprenditori associati totale imprenditori cod denominazione cod denominazione cod denominazione Totale 1^

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014

LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014 LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014 MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE STRANIERA TOTALE NELL'ANNO 2013, PER COMUNITA' DI VALLE E COMUNE tà Valle cittananza

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg. delib. n. 95 Prot. n. D330-2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: Attuazione di quanto previsto dal comma 1 dell'art. 35 della l.p. 27 agosto

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 C1 - VALLE DI FIEMME - ZONA A Comuni di: CAPRIANA, CASTELLO MOLINA DI FIEMME (P), VALFLORIANA BOSCO - CLASSE A: BOSCO CEDUO 16000,00 21-BOSCO CEDUO CLASSE A

Dettagli

Comune di Primiero S.Martino di Castrozza dall'1/1/2016. Comune di Castel Ivano dal 1/1/2016

Comune di Primiero S.Martino di Castrozza dall'1/1/2016. Comune di Castel Ivano dal 1/1/2016 1 3 VALLE DI FIEMME 2 PRIMIERO VALSUGANA E TESINO 1.1 1.2 2.1 PREDAZZO 4.539 ZIANO DI FIEMME 1.692 PANCHIA' 813 TESERO 2.943 Totale ambito 1.1 9.987 CAVALESE 4.065 CASTELLO MOLINA DI FIEMME 2.289 CARANO

Dettagli

La dimensione media delle famiglie è di 2,3 componenti; al Censimento del 1951 il numero medio di componenti per famiglia era pari a 3,9.

La dimensione media delle famiglie è di 2,3 componenti; al Censimento del 1951 il numero medio di componenti per famiglia era pari a 3,9. Giugno 2012 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni Rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra (dati

Dettagli

La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi)

La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Luglio 2013 La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Al 1 gennaio 2013 la popolazione residente in Trentino ammonta a 530.308 persone, distribuite in 217 comuni, con un aumento assoluto

Dettagli

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN)

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN) CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN) Vista la delibera del Consiglio del Partito di data 19 ottobre 2015 Visti gli artt. 13-14 - 15 dello Statuto del Partito

Dettagli

La popolazione trentina al 1 gennaio 2014*

La popolazione trentina al 1 gennaio 2014* Luglio 2014 La popolazione trentina al 1 gennaio 2014* Al 1 gennaio 2014 la popolazione residente in Trentino ammonta a 536.237 persone, distribuita in 217 comuni, con un aumento assoluto rispetto al 1

Dettagli

La popolazione straniera residente in provincia di Trento al 1 gennaio 2010

La popolazione straniera residente in provincia di Trento al 1 gennaio 2010 Giugno 2010 La popolazione in provincia di Trento al 1 gennaio 2010 Al 1 gennaio 2010 la popolazione residen te in Trentino ammonta a 46.006 persone 1, con un aumento assoluto rispetto al 2009 di 3.482

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale del presente fascicolo con la citazione della fonte.

Dettagli

- 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO

- 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO - 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO DATI RELATIVI AL PERIODO ANNI 2007 2008 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA CENTRO ELABORAZIONE DATI INTERFORZE IL TERRITORIO

Dettagli

Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento

Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento LA FINANZA LOCALE Lo Statuto di Autonomia della Regione Trentino Alto-Adige Adige attribuisce alla Provincia di Trento competenza legislativa in

Dettagli

Avversità Atmosferiche Tariffe

Avversità Atmosferiche Tariffe 21101 ALA 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48 2,80 21102 ALDENO 700 ACTINIDIA B FS 7,30 13,60 13,44 8,40 21001 ARCO 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48 2,80 21103 AVIO 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48

Dettagli

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2010)

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2010) Bollettino Ufficiale n. 25/I-II del 21/06/2011 / Amtsblatt Nr. 25/I-II vom 21/06/2011 107 60319 Disposizioni - determinazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi)

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Agosto 2013 La popolazione, in provincia Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Al 1 gennaio 2013 la popolazione in Trentino ammonta a 48.710 persone 1, con un aumento assoluto rispetto al 2012 2.830

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Bollettino Ufficiale n. 27/I-II del 03/07/2012 / Amtsblatt Nr. 27/I-II vom 03/07/2012 242 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO ENTRATE, FINANZA E CREDITO Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 83 DI

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio PROVINCIA AUTOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio VERIFICA PRESENZA E AGRICOLE DI PREGIO nei piani in vigore AGGIORNATO AL

Dettagli

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di TRENTO. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di TRENTO. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri Progetto co-finanziato dall Unione Europea Istituto Nazionale Salute, Migrazioni e Povertà Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e Comunicazione Ministero dell Interno Dipartimento per

Dettagli

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Agnedo (Villa Agnedo) x x. Ala x x x Albiano Andalo Arco x x

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Agnedo (Villa Agnedo) x x. Ala x x x Albiano Andalo Arco x x INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Parrocchia di Inventari Inventari in sala on line Agnedo (Villa Agnedo) Pergamene on line Ala Albiano Andalo Arco Avio Balbido (Bleggio

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Luglio 2010 S E R V I Z I O STATISTICA N.22

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Luglio 2010 S E R V I Z I O STATISTICA N.22 COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2009 Luglio 2010 N.22 S E R V I Z I O STATISTICA Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE OP OPERE PUBBLICHE AD ADEGUAMENTI AL PUP 2000 PT PATTI TERRITORIALI CO COMMERCIO 1 luglio 2013 VA PE VARIANTE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO GEOLOGICO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO GEOLOGICO 7 AGGIORNAMENTO CARTA DI SINTESI GEOLOGICA: RELAZI ONE Le disposizioni normative contenute nel nuovo Piano Urbanistico Provinciale approvato con la legge provinciale n. 5 del 27 maggio 2008, all articolo

Dettagli

Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA'

Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA' Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA' DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELL ARTICOLO 44 DELLA LEGGE PROVINCIALE 12 SETTEMBRE 2008, N. 16 CONCERNENTE LA CONCESSIONE DI INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

Dettagli

IL QUARTO AGGIORNAMENTO DEL PIANO PROVINCIALE DI RISANAMENTO DELLE ACQUE 01. RELAZIONE INTRODUTTIVA

IL QUARTO AGGIORNAMENTO DEL PIANO PROVINCIALE DI RISANAMENTO DELLE ACQUE 01. RELAZIONE INTRODUTTIVA 1. GENERALITÀ. IL QUARTO AGGIORNAMENTO DEL PIANO PROVINCIALE DI RISANAMENTO DELLE ACQUE 01. RELAZIONE INTRODUTTIVA Il piano provinciale di risanamento delle acque è adottato ed aggiornato ai sensi dell

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle Domenica 24 ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LE Comunità: COSA SONO Le Comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma istituzionale

Dettagli

Amministrazioni Separate dei beni di Uso Civico (ASUC) Gestioni associate - Unioni 14 Altri Enti 2 TOTALE 339

Amministrazioni Separate dei beni di Uso Civico (ASUC) Gestioni associate - Unioni 14 Altri Enti 2 TOTALE 339 22/08/2017 Protocollo Informatico Trentino Tipologia Ente n. Comuni 158 Comunità 15 Pubblica amministrazione locale 10 Società pubbliche strumentali 10 Formazione - Istituti scolastici 76 Musei & Fondazioni

Dettagli

STATISTICA. un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STUDI MONOGRAFICI

STATISTICA. un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STUDI MONOGRAFICI STUDI MONOGRAFICI Provincia Autonoma di Trento un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STATISTICA Luglio 2007 Provincia Autonoma di

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 GIPA/NE/0049/2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 GIPA/NE/0049/2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle Domenica 24 ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO GIPA/NE/0049/2010 LE Comunità: COSA SONO Le Comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma

Dettagli

COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH GEMEINDEN

COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH GEMEINDEN COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH N COMUNE/ ELETTORI ISCRITTI EINGETRA- GENE WÄHLER VOTANTI ABSTIMMENDE 1 ALA 5722 4618 80.71 109 2.57

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle 24 ottobre 2010 come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ELENCO DEI TERRITORI E DEI COMUNI IN ESSI RICOMPRESI 1 Valle di Fiemme Capriana, Carano, Castello-Molina di Fiemme,

Dettagli

Recapiti Enti di promozione rilevazione C-59 ISTAT 15/05/2012

Recapiti Enti di promozione rilevazione C-59 ISTAT 15/05/2012 Comune Ente di Promozione Referente C-59 istat e-mail fax Ala Rovereto Michela Barbieri barbieri@visitrovereto.it 0464/435528 Albiano Altopiano di Pine' e Valle di Cembra MariaPia Dall'Agnol infocembra@visitpinecembra.it

Dettagli

Agritur con marchio Family

Agritur con marchio Family Agritur con marchio Family N. Denominazione Indirizzo Comune Comunità 001 COMUNE DI ARCO Piazza III Novembre, 3 Arco 9 Comunità Alto Garda e Ledro 002 COMUNE DI VILLA LAGARINA Piazza S. Maria Assunta,

Dettagli

Agritur con marchio Family

Agritur con marchio Family Agritur con marchio Family N. Denominazione Indirizzo Comune Comunità 001 COMUNE DI ARCO Piazza III Novembre, 3 Arco 9 Comunità Alto Garda e Ledro 002 COMUNE DI VILLA LAGARINA Piazza S. Maria Assunta,

Dettagli

tabella Abitazioni 1 di 12 allegato alla deliberazione n dd % abitazioni non occupate 2001 % abitazioni non occupate 1991

tabella Abitazioni 1 di 12 allegato alla deliberazione n dd % abitazioni non occupate 2001 % abitazioni non occupate 1991 tabella 1 di 12 allegato alla deliberazione n. 1281 dd. 23.6.2006 Provincia Autonoma di Trento Dati di base per il dimensionamento residenziale Nota : A: biologica; B Imhoff; *vedi note ; Comprensorio

Dettagli

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2015)

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2015) Bollettino Ufficiale n. 26/I-II del 28/06/2016 / Amtsblatt Nr. 26/I-II vom 28/06/2016 0150 178527 Disposizioni - determinazioni - Parte 1 - Anno 2016 Provincia Autonoma di Trento DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE http://www1.trentinocultura.net/portal/server.pt/community/archivi_storici/955/inventari_dei _fondi_archivistici/46341 Inventario dell'archivio storico della

Dettagli

Allegato parte integrante Allegato A2)

Allegato parte integrante Allegato A2) ALLEGATO A2) PROSPETTO ASSEGNAZIONE DEFINITIVA PER RISORSE STUDENTI CON BES A.S. 2016-17 PRIMO CICLO D'ISTRUZIONE - SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO PROVINCIALI ISTITUTO COMPRENSIVO ALA "Antonio Bresciani"

Dettagli

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE Le presenti norme disciplinano le indagini e le relazioni da espletare a supporto di progetti per opere ed interventi soggetti a concessione e/o autorizzazione

Dettagli

34 Punto di lettura via Santo Stefano 18 CLOZ TN CLOZ TRENTO 35 Biblioteca di Valle delle Giudicarie esteriori via Prati 1 COMANO TERME TN COMANO TERM

34 Punto di lettura via Santo Stefano 18 CLOZ TN CLOZ TRENTO 35 Biblioteca di Valle delle Giudicarie esteriori via Prati 1 COMANO TERME TN COMANO TERM Elenco denominazione Biblioteca aderente al Sistema Bibliotecario Trentino Allegato A 1 Biblioteca comunale via Roma 40 ALA TN ALA TRENTO 2 Biblioteca comunale via Pisetta 2 ALBIANO TN ALBIANO TRENTO 3

Dettagli

GRUPPO A GRUPPO B. ritiro quotidiano, fatti salvi giorni di chiusura e festivi

GRUPPO A GRUPPO B. ritiro quotidiano, fatti salvi giorni di chiusura e festivi GRUPPO A ritiro quotidiano, fatti salvi giorni di chiusura e festivi 1 Biblioteca civica piazza Garibaldi 5 38066 RIVA DEL GARDA TN RIVA DEL GARDA TRENTO 2 Biblioteca intercomunale via Marco da Cles 1

Dettagli

Programma annuale della scuola dell infanzia

Programma annuale della scuola dell infanzia Allegato parte integrante Allegato A) Quadro scuole dell'infanzia e riepilogo dei dati Programma annuale della scuola dell infanzia 2015-2016 Quadro scuole dell infanzia e riepilogo dati Indice a) Mantenimento

Dettagli

SERVIZIO PER IL RECLUTAMENTO E LA GESTIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA - Ufficio Rapporto di lavoro e mobilità del personale scolastico -

SERVIZIO PER IL RECLUTAMENTO E LA GESTIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA - Ufficio Rapporto di lavoro e mobilità del personale scolastico - 58891443 19/04/2017 10:36:08 - Allegato Utente 2 (A02) SERVIZIO PER IL RECLUTAMENTO E LA GESTIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA - Ufficio Rapporto di lavoro e mobilità del personale scolastico - ELENCO CODICI

Dettagli

F187-0013517-29/12/2014 A - Allegato Utente 2 (A02)

F187-0013517-29/12/2014 A - Allegato Utente 2 (A02) F187-0013517-29/12/2014 A - Allegato Utente 2 (A02) BANDO PER L AMMISSIONE ALLA CONVENZIONE PER LO SCARICO IN FOGNATURA DEI REFLUI DELLE P.M.I. AGROALIMENTARI, secondo quanto previsto dalla deliberazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO DECISIONI DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER LE ESPROPRIAZIONI DI CUI ALL'ARTICOLO 3 DELLA LEGGE PROVINCIALE 19 FEBBRAIO 1993, n. 6 e s.m. VALIDE PER L'ANNO 2012 (VALORI ESPRESSI

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 15/02/2011 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 15/02/2011 16 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 137 Prot. n. 02/11 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 5/I-II del 31/01/2017 / Amtsblatt Nr. 5/I-II vom 31/01/

Bollettino Ufficiale n. 5/I-II del 31/01/2017 / Amtsblatt Nr. 5/I-II vom 31/01/ Bollettino Ufficiale n. 5/I-II del 31/01/2017 / Amtsblatt Nr. 5/I-II vom 31/01/2017 0125 180349 Disposizioni - determinazioni - Parte 1 - Anno 2017 Provincia Autonoma di Trento DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI VERONA SEDE DI ROVERETO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI VERONA SEDE DI ROVERETO SEDE DI ROVERETO Sono da considerarsi IN SEDE gli studenti che risiedono nei seguenti comuni: ALA ALDENO ARCO AVIO BESENELLO BEZZECCA BOSENTINO BRENTINO BELLUNO BRENTONICO CASTELLANO CENTA SAN NICOLO'

Dettagli

F24 IMIS, TARSU/TARIFFA, TOSAP/COSAP,

F24 IMIS, TARSU/TARIFFA, TOSAP/COSAP, CODICE CATASTALE CODICE TRIBUTO DATA ATTIVAZIONE (AAAA/MM/GG) TIPO TRIBUTO DENOMINAZIONE COMUNE A116 3990 2015/06/01 IMIS ALA A116 3991 2015/06/01 IMIS ALA A116 3992 2015/06/01 IMIS ALA A116 3993 2015/06/01

Dettagli

POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SS1

POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SS1 POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SS1 I.C. TRENTO SM ARGENTARIO COGNOLA (I.C. Trento ) 1 SP Cognola (I.C. Trento ) 4 SP Martignano (I.C. Trento ) Totale ore frontali 7 I.C. TRENTO 4 SM ALIGHIERI (I.C.

Dettagli

CAMPIONATO PULCINI AUTUNNALI

CAMPIONATO PULCINI AUTUNNALI CALENDARIO ORARIO GARE TORNEO PULCINI A 7 FASE AUTUNNALE DI MERCOLEDI CALENDARIO ORARIO GARE DEL 23 SETTEMBRE 2015 Torneo pulcini - GIRONE A - GIORNATA n.1 - ANDATA Ore 18.00 AVIO CALCIO A - BESENELLO

Dettagli

Servizio per la gestione delle risorse umane della scuola e della formazione - Ufficio Previdenza e mobilità -

Servizio per la gestione delle risorse umane della scuola e della formazione - Ufficio Previdenza e mobilità - Servizio per la gestione delle risorse umane della scuola e della formazione - Ufficio Previdenza e mobilità - ELENCO CODICI E DENOMINAZIONI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI I GRADO ESPRIMIBILI AI FINI DELLA

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 12/I-II del 24/03/2015 / Amtsblatt Nr. 12/I-II vom 24/03/

Bollettino Ufficiale n. 12/I-II del 24/03/2015 / Amtsblatt Nr. 12/I-II vom 24/03/ Bollettino Ufficiale n. 12/I-II del 24/03/2015 / Amtsblatt Nr. 12/I-II vom 24/03/2015 239 99424 Disposizioni - determinazioni - Parte 1 - Anno 2015 Provincia Autonoma di Trento DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n Pellizzano (TN)

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n Pellizzano (TN) Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n. 6 38020 - Pellizzano (TN) OGGETTO: Richiesta di pubblicazione. Prot. 545 /2017 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI

Dettagli

Programma annuale della scuola dell infanzia

Programma annuale della scuola dell infanzia Allegato parte integrante Allegato A) Quadro scuole dell'infanzia e riepilogo dei dati Programma annuale della scuola dell infanzia 2016-2017 Quadro scuole dell infanzia e riepilogo dati Indice a) Mantenimento

Dettagli

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2 Bando 2017/2018 per il conferimento del posto alloggio presso il convitto La Collina per gli studenti residenti nei comuni dei B.I.M. trentini: Adige, Brenta, Chiese, Sarca 1. OGGETTO DEL BANDO... 2 2.

Dettagli

Elenco dei Comuni e delle Comunità di Valle convenzionate al 31 dicembre 2015 COMUNI

Elenco dei Comuni e delle Comunità di Valle convenzionate al 31 dicembre 2015 COMUNI 129 I Elenco dei Comuni e delle Comunità di Valle convenzionate al 31 dicembre 2015 COMUNI 1. ALA 19. CALDES 2. ALBIANO 20. CALDONAZZO 3. ALDENO 21. CALLIANO 4. AMBLAR 22. CAMPITELLO 5. ARCO 23. CAMPODENNO

Dettagli

Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni. 23 settembre 2015

Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni. 23 settembre 2015 Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni 23 settembre 2015 LE GESTIONI ASSOCIATE DEI SERVIZI COMUNALI L obbligo di gestione associata mediante convenzione è previsto per i comuni con popolazione

Dettagli

SOCIETA' A PARTECIPAZIONE PUBBLICA OPERANTI NELLE ATTIVITA' COMMERCIALI, DI TRASPORTO, PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI ENERGIA IN PROVINCIA DI TRENTO

SOCIETA' A PARTECIPAZIONE PUBBLICA OPERANTI NELLE ATTIVITA' COMMERCIALI, DI TRASPORTO, PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI ENERGIA IN PROVINCIA DI TRENTO ETA' A PARTECIPAZIONE PUBBLICA OPERANTI NELLE ATTIVITA' COMMERCIALI, DI TRASPORTO, PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI ENERGIA IN PROVINCIA DI TRENTO PARTECIPAZIONI AZIONARIE (dati della Camera di Commercio

Dettagli

Art. 1 Disposizioni generali

Art. 1 Disposizioni generali Allegato parte integrante ALLEGATO 3: Spazi di parcheggio SPAZI DI PARCHEGGIO (articolo 59 della legge provinciale 4 marzo 2008, n. 1) Art. 1 Disposizioni generali 1. Ai sensi dell articolo 59 della legge

Dettagli

ELENCO CODICI E DENOMINAZIONI DELLE SCUOLE PRIMARIE ESPRIMIBILI AI FINI DELLA MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE

ELENCO CODICI E DENOMINAZIONI DELLE SCUOLE PRIMARIE ESPRIMIBILI AI FINI DELLA MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE SERVIZIO PERSONALE DELLA SCUOLA E ATTIVITA' CONTABILI - Ufficio Reclutamento e gestione disciplinare personale della scuola - ELENCO CODICI E DENOMINAZIONI DELLE SCUOLE PRIMARIE ESPRIMIBILI AI FINI DELLA

Dettagli

Trento, 08 gennaio 2004 Prot.n. 14/04/D327 Spett.li COMUNI DEL TRENTINO COMPRENSORI ENTI FUNZIONALI P.A.T. CONSORZIO DEI COMUNI UNIVERSITA DI TRENTO

Trento, 08 gennaio 2004 Prot.n. 14/04/D327 Spett.li COMUNI DEL TRENTINO COMPRENSORI ENTI FUNZIONALI P.A.T. CONSORZIO DEI COMUNI UNIVERSITA DI TRENTO Trento, 08 gennaio 2004 Prot.n. 14/04/D327 Spett.li COMUNI DEL TRENTI COMPRENSORI ENTI FUNZIONALI P.A.T. CONSORZIO DEI COMUNI UNIVERSITA DI TRENTO OPERA UNIVERSITARIA ORDINE DEGLI INGEGNERI ORDINE DEGLI

Dettagli

2lA RELAZIONE SOCIALE

2lA RELAZIONE SOCIALE 2lA RELAZIONE SOCIALE BILANCIO SOCIALE COMUNI E COMUNITÀ DI VALLE Il Comune è l ente territoriale ed amministrativo che rappresenta più da vicino i bisogni dei cittadini ed è il principale interlocutore

Dettagli

2lA RELAZIONE SOCIALE

2lA RELAZIONE SOCIALE 2lA RELAZIONE SOCIALE BILANCIO SOCIALE COMUNI E COMUNITÀ DI VALLE Il Comune è l ente territoriale ed amministrativo che rappresenta più da vicino i bisogni dei cittadini ed è il principale interlocutore

Dettagli

58 B. U. lo gennaio 1967 - N. 2 -- Amtsblatt vom lo. Januar 1967 - Nr. 2

58 B. U. lo gennaio 1967 - N. 2 -- Amtsblatt vom lo. Januar 1967 - Nr. 2 58 B. U. lo gennaio 1967 - N. 2 -- Amtsblatt vom lo. Januar 1967 - Nr. 2 - abbiano superato al termine della sessione estiva di esami, oltre i rimanenti esami dell'anno precedente, con una votazione media

Dettagli

Premi ctrl+f per cercare il tuo comune. Provincia Località Zona climatica Altitudine

Premi ctrl+f per cercare il tuo comune. Provincia Località Zona climatica Altitudine Premi ctrl+f per cercare il tuo comune Provincia Località Zona climatica Altitudine BOLZANO ALDINO F 1225 ANDRIANO E 274 ANTERIVO F 1209 APPIANO SULLA STRADA DEL VINO F 411 AVELENGO F 1290 BADIA F 1315

Dettagli

Tabella B Collegi uninominali Trentino Alto Adige/Südtirol

Tabella B Collegi uninominali Trentino Alto Adige/Südtirol TabellaB CollegiuninominaliTrentinoAltoAdige/Südtirol 4 401 TrentinoAltoAdige/Südtirol 01 Bolzano Laives 4 402 TrentinoAltoAdige/Südtirol 02 Aldino Andriano Anterivo AppianosullaStradadelVino Badia Barbiano

Dettagli

TRENTINO ALTO ADIGE. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine

TRENTINO ALTO ADIGE. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine TRENTINO ALTO ADIGE LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine PR Z GR-G ALT COMUNE BZ F 4330 1225 ALDINO BZ E 2809 274 ANDRIANO BZ F 4299 1209 ANTERIVO BZ F 3058 APPIANO

Dettagli

Antigas provincias de Fiurne - Jugoslávia

Antigas provincias de Fiurne - Jugoslávia Antigas provincias de Fiurne - Jugoslávia Abbazia Castel Jablanizza Castelnuovo d'istria Clana Elsane Fiurne Fontana del Conte Laurana Matteria Mattuglie Primano Valsanta Marina (già Moschiena) Villa del

Dettagli

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2012

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2012 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Commercio e Cooperazione Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2012 CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI

Dettagli

Trento, 13 maggio 2013 LM/lb CIRCOLARE N. 12/2013 Agli Enti Soci - LL.SS. -

Trento, 13 maggio 2013 LM/lb CIRCOLARE N. 12/2013 Agli Enti Soci - LL.SS. - CCT_CAL REG_CCT 13/05/2013 0002739 P Trento, 13 maggio 2013 LM/lb CIRCOLARE N. 12/2013 Agli Enti Soci - LL.SS. - e p.c. Spett.le Agenzia delle Entrate Direzione provinciale di Trento Via Brennero, 133

Dettagli

Anno scolastico ORGANICO A TEMPO DETERMINATO SS1G

Anno scolastico ORGANICO A TEMPO DETERMINATO SS1G Anno scolastico 201-201 ORGANICO A TEMPO DETERMINATO SS1G AL AGOSTO 201 I.C. TRENTO - I.C. TRENTO 5 SM BRONZETTI-SEGANTINI (I.C. Trento ) SM BRESADOLA (I.C. Trento 5) 1 IdR Titolare SM BRESADOLA (I.C.

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 388 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: L.P. 3/2006, artt. 13 e 13bis. Approvazione dello schema di intesa per l'individuazione

Dettagli

Sezione B - elenco provinciale del volontariato di protezione civile - art.49 L.P.9/2011. Pagina 1

Sezione B - elenco provinciale del volontariato di protezione civile - art.49 L.P.9/2011. Pagina 1 SEZIONE ELENCO INDIRIZZO SEDE TELEFONO RAGIONE SOCIALE LEGALE CAP CITTÁ CODICE FISCALE SEDE FAX SEDE E-MAIL PEC CORPO DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI DEL CONSORZIO DI B PRIMIERO V.LE PIAVE, 85 38054 TRANSACQUA

Dettagli

Stagione Sportiva 2010/2011 Comunicato Ufficiale N 14 del 10 settembre 2010

Stagione Sportiva 2010/2011 Comunicato Ufficiale N 14 del 10 settembre 2010 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti Settore Giovanile e Scolastico COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO DI TRENTO Via G.B. Trener, 2/2-38121 Trento Tel: 0461 98.40.50 98.42.62 - Fax:

Dettagli

ELENCO POSTI DISPONIBILI PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO

ELENCO POSTI DISPONIBILI PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO PERSONALE A.T.A. - Quadro tà x SUPPLEZE TEMPORANEE - anno scol. 2014/2015 28/08/2014 ELENCO POSTI DISPONIBILI PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO Nr. Pr. SEDI FUNZIONARIO Amministrativo vacanti ASSISTENTE

Dettagli

Consorzio Vini del Trentino - Provincia Autonoma di Trento

Consorzio Vini del Trentino - Provincia Autonoma di Trento Superficie vitata ed Aziende viticole della provincia di Trento: risultati dell indagine 2005. Consorzio Vini del Trentino - Provincia Autonoma di Trento Sommario: Premessa pag. 3 - Evoluzione della superficie

Dettagli

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE Le presenti norme disciplinano le indagini e le relazioni da espletare a supporto di progetti per opere ed interventi soggetti a concessione e/o autorizzazione

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2017 3 trimestre ottobre 2017 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

ISTITUTI COMPRENSIVI - ANNO SCOLASTICO 2012/2013 FABBISOGNO PERSONALE ATA Differenza +/- Ass. di Lab. Scol. (cat. C) Coll. Scol. (cat.

ISTITUTI COMPRENSIVI - ANNO SCOLASTICO 2012/2013 FABBISOGNO PERSONALE ATA Differenza +/- Ass. di Lab. Scol. (cat. C) Coll. Scol. (cat. Fun. Amm. Scol. (Cat.D) Ass. Amcat. Ass. di Lab. Scol. (cat. C) e figure Note (Personale Tecnico) ISTITUTI COMPRENSIVI - ANNO SCOLASTICO 2012/2013 FABBISOGNO PERSONALE ATA Differenza +/- Denominazione

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2017 1 trimestre aprile 2017 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2017 2 trimestre luglio 2017 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2015 I trimestre Marzo 2015 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2010

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Commercio Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2010 CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI

Dettagli

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2011

Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2011 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Commercio e Cooperazione Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2011 CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI

Dettagli

POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SS1G

POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SS1G 0-4 POSTI DISPONIBILI TEMPO DETERMINATO SSG AL AGOSTO 0 - ORE I.C. TRENTO SM ARGENTARIO COGNOLA (I.C. Trento ) SP Cognola (I.C. Trento ) 4 SP Martignano (I.C. Trento ) DOCENTE AGNELLO GREGORIANNA I.C.

Dettagli

Rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra*

Rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra* Marzo 2014 Rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra* (15 Censimento generale della e delle abitazioni - dati definitivi)

Dettagli

CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI PER L'ANNO 2008

CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI PER L'ANNO 2008 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Commercio Calendario degli orari e dei turni festivi degli impianti stradali di distribuzione carburanti per l anno 2008 CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI

Dettagli

CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI PER L'ANNO 2009

CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI PER L'ANNO 2009 CALENDARIO DEGLI ORARI E DEI TURNI FESTIVI DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI PER L'ANNO 2009 INDICE Indice dei Comuni------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2016 IV trimestre gennaio 2017 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

Provincia autonoma di Trento

Provincia autonoma di Trento Provincia autonoma di Trento Soprintendenza per i beni culturali Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale Lavori conclusi nel 2015 Vigilanza archivi Aggiornamento del Massimario di scarto

Dettagli

Borgo Valsugana. Calceranica al Lago. Castelnuovo. Atti amministrativi Certificati al bilancio. Contabilità finanziaria

Borgo Valsugana. Calceranica al Lago. Castelnuovo. Atti amministrativi Certificati al bilancio. Contabilità finanziaria ENTE PROCEDURA Bedollo Bedollo BIM Brenta Calavino Calavino Caldes Campitello di Fassa Campitello di Fassa Castello di Fiemme Castello di Fiemme Castelnuovo Cinte Tesino Controllo di gestione on line Workflow

Dettagli

COMUNE NIDO RICETTIVITA' INDIRIZZO Comunità di valle. ALA "Gli Orsetti" 66 Viale 4 Novembre, 4 Comunità della Vallagarina

COMUNE NIDO RICETTIVITA' INDIRIZZO Comunità di valle. ALA Gli Orsetti 66 Viale 4 Novembre, 4 Comunità della Vallagarina ALA "Gli Orsetti" 66 Viale 4 Novembre, 4 Comunità della Vallagarina ALBIANO "La Giostra" 22 Via S. Antonio, 24 Comunità della Valle di Cembra ALDENO "Primo Volo" 54 Via 25 Aprile, 3 Territorio Val d'adige

Dettagli

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino

Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino Osservatorio del Legno Andamento dei mercati di legname tondo in Trentino 2016 I trimestre Aprile 2016 Camera di Commercio I.A.A. di Trento Ufficio Prodotti e Promozione Via S.Trinità, 24 Palazzo Roccabruna

Dettagli

Il futuro dei Comuni trentini tra gestioni associate obbligatorie e fusioni

Il futuro dei Comuni trentini tra gestioni associate obbligatorie e fusioni Il futuro dei Comuni trentini tra gestioni associate obbligatorie e fusioni Carlo Daldoss Assessore alla Coesione Territoriale, Urbanistica, Enti Locali, Edilizia Abitativa e Sviluppo Locale Provincia

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO. Edizione 2006 SERVIZIO STATISTICA

Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO. Edizione 2006 SERVIZIO STATISTICA Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2005 SERVIZIO STATISTICA Edizione 2006 Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2005 SERVIZIO STATISTICA Edizione 2006 Provincia Autonoma di

Dettagli

nome utenza indirizzo città

nome utenza indirizzo città Servizio Espropriazioni e Gestioni Patrimoniali PAT Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Musei e centri culturali Istituti di istruzione secondaria ed enti di formazione professionale uffici (catasto-tavolare)

Dettagli

Rione Nord, Amici della scuola-sant Ilario; Besenello, Calliano, Giuseppe Boschetti-Folgaria, Chiesa-Lavarone, Luserna, Nogaredo, Nosellari, don Andrea Rainoldi-Pomarolo. Circolo n. 11 CIRCOLO n. 11 MALÉ

Dettagli