PERCH FREQUENTARE UN MASTER?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERCH FREQUENTARE UN MASTER?"

Transcript

1 S A P E R E / S A P E R F A R E / S A P E R E S S E R E

2

3

4 PERCH FREQUENTARE UN MASTER? UN BIGLIETTO DA VISITA IMPORTANTE Oggi esiste una reale difficolt a inserirsi negli ambienti lavorativi. Un master di alto livello, in grado di preparare figure professionali complete, un buon punto di partenza per superare questa barriera. Un master : - il completamento della propria formazione accademica, perch aiuta ad acquisire competenze specifiche in un determinato settore - uno strumento utile per riqualificare la propria professionalit e per rimanere sempre competitivo nel mondo del lavoro - un biglietto da visita importante per presentarsi alle aziende, sempre pi esigenti in termini di selezione delle risorse umane. NON TUTTI I MASTER SONO UGUALI La formazione professionale garantita da un buon master pu essere valorizzata ulteriormente da uno stage finale in azienda, un occasione importante per stabilire un primo contatto con il mondo del lavoro o per avere nuove prospettive professionali. Non tutti i master in Italia garantiscono per questa opportunit. I master proposti dall Universit ecampus offrono la possibilit di partecipare a uno stage in aziende selezionate o di avere contatti con alcune di esse, cos da aumentare la spendibilit del master stesso.

5

6 I MASTER BLENDED PROFESSIONAL A CHI SONO RIVOLTI Chi laureato, sta affrontando le prime esperienze lavorative e vorrebbe approfondire tematiche specifiche per crescere anche professionalmente trova nella formula blended professional la soluzione migliore. La presenza richiesta nella sede principale dell Universit, infatti, limitata a 4 fine settimana non consecutivi, particolarmente importanti dal punto di vista formativo perch divisi tra confronti con docenti universitari, esercitazioni pratiche, approfondimenti tecnici e project work. Chi lo desidera, a conclusione degli studi, pu anche partecipare a uno stage in una delle aziende selezionate. STRUTTURA DEI MASTER 80 ore in presenza, nel campus di Novedrate (Como) concentrate in 4 weekend non consecutivi 800 ore in modalit e-learning, fruibili in internet 160 ore di project work 445 ore di apprendimento individuale DURATA TOTALE: 1 anno MASTER ECAMPUS FORMULA BLENDED PROFESSIONAL SETTIMANE Weekend full-immersion a Novedrate (20 ore) Formazione on line con assistenza tutoriale Discussione della tesi

7 I MASTER FULL ON LINE A CHI SONO RIVOLTI I master in formula full on line sono rivolti a chi laureato ed impegnato in un attivit lavorativa consolidata, ma sente l esigenza di specializzarsi. Non prevedono alcun trasferimento nelle sedi dell Universit, se non in fase conclusiva per la discussione della tesi. La fruizione on line dei contenuti, nei tempi e nei modi che l allievo ritiene pi opportuni, cos come la disponibilit di strumenti di autoverifica dell apprendimento, li rendono la soluzione ideale per chi lavora e vuole completare la propria formazione in un settore specifico. STRUTTURA DEI MASTER 800 ore in modalit e-learning, fruibili da qualunque computer collegato a internet 160 ore di project work 80 ore di tesi 445 ore di apprendimento individuale DURATA TOTALE: 1 anno MASTER ECAMPUS FORMULA FULL ON LINE SETTIMANE Formazione on line con assistenza tutoriale (lezioni, esercitazioni e test) Discussione della tesi

8 IL CAMPUS La sede principale dell Universit on line ecampus a Novedrate, in provincia di Como. La costruzione del complesso, realizzato su progetto dell architetto Bruno Morassutti, allievo di F. L. Wright, risale ai primi anni Settanta. Ha ospitato dall origine e fino al 2003 il centro istruzione dell IBM. Il campus dispone di un area verde di circa 10 ettari con impianti sportivi (campi da tennis e da basket) e aree di parcheggio per oltre 200 veicoli. due corpi di fabbrica principali; il primo destinato a strutture direzionali e didattiche (con 60 stanze di varie metrature), il secondo ad alloggi (240 camere standard e 23 suites) ambienti adibiti a cucine, dispense, ristorante, bar reception auditorium infermeria magazzini piccoli fabbricati a uso portineria piccoli fabbricati a uso servizi tecnico-impiantistici Le strutture didattiche comprendono anche i locali destinati al Centro ricerche sull apprendimento, al Centro servizi e-learning e ai gruppi redazionali che curano il materiale didattico.

9 I Master

10 Giurisprudenza

11 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT E DIRITTO DELLO SPORT OBIETTIVI Il master in Management e Diritto dello Sport intende fornire un patrimonio di conoscenze sia sul piano teorico che applicativo, tanto giuridico-fiscali che economico-manageriali, per permettere di operare con la massima competenza nel settore. In particolare la nuova edizione del master, caratterizzata in chiave multidisciplinare e improntata all attualit, si concentra sugli aspetti legati al marketing, alla moda nello sport, alla gestione dell immagine aziendale e del personaggio sportivo, al risk management e alla medicina sportiva, cos come al rapporto con il giornalismo sportivo e all impiantistica sportiva. FIGURA PROFESSIONALE Il professionista formato con questo master sar in grado di occuparsi della gestione generale di una realt sportiva e di lavorare in aree specifiche, come l amministrazione degli impianti, la moda e il marketing di settore. In tale ottica il master approfondisce le interazioni tra le varie discipline che interessano il management e il diritto sportivo e fornisce, inoltre, le nozioni di base per il superamento della prova d esame per diventare agente FIFA. SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il master in Management e Diritto dello Sport permette di: - inserirsi in societ ed enti sportivi, in particolare negli uffici legali e marketing, risk management e controllo di gestione - svolgere attivit di consulenza legale e manageriale per enti e societ sportive o per gli sportivi - inserirsi in strutture e federazioni sportive, in enti pubblici o in organi di giustizia sportiva - prepararsi alla carriera di agente FIFA - svolgere attivit giornalistica o consulenze di moda - lavorare nell ambito della medicina dello sport DURATA E STRUTTURA Durata totale: 1 anno Il master in Management e Diritto dello Sport erogato in modalit full online: la didattica solo online, con discussione della tesi e svolgimento degli esami per i singoli insegnamenti nel campus dell Universit a Novedrate. Viene data, inoltre, la possibilit di: - partecipare a convegni sullo sport, con case-history e sviluppo di business ideas - seguire lezioni pratiche in strutture di societ sportive di primo livello I master sono a numero programmato.

12 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT E DIRITTO DELLO SPORT PROGRAMMA GENERALE Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente - DIRITTO SPORT IUS/01 14 S. FACCHINETTI PRINCIPI E DISCIPLINA DELL ORD. SPORTIVO 4 M. AIELLO LA GIUSTIZIA SPORTIVA 3 M. AIELLO/S. FACCHINETTI LA RESPONSABILIT SPORTIVA 3 S. FACCHINETTI IL PROCURATORE SPORTIVO 2 S. FACCHINETTI LE SOCIET E ASSOCIAZIONI SPORTIVE 2 S. FACCHINETTI/S.BONOMI - CONTRATTUALISTICA IUS/01 6 S. FACCHINETTI IL CONTRATTO DI LAVORO SPORTIVO E SUA DISCIPLINA 2 S. FACCHINETTI IL CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE SPORTIVA 4 S. FACCHINETTI - FISCALIT NELLO SPORT IUS/12 4 TRABALLI LA GESTIONE E TASSAZIONE DI SOCIET E ASSOCIAZIONI 2 TRABALLI REGIME TRIBUTARIO DELLO SPORTIVO PROFESSIONISTA 1 TRABALLI REATI TRIBUTARI E RESPONSABILIT DEI DIRIGENTI SPORTIVI 1 TRABALLI - MARKETING E COMUNICAZIONE SECS-P/08 16 F. GIANGRECO MARKETING NELLO SPORT 4 F. GIANGRECO MARKETING SULL ATLETA, SULL EVENTO, SULLA SOCIET 2 F. GIANGRECO DIGITAL BREND MANAGEMENT 2 F. GIANGRECO I SEGNI DISTINTIVI E IL RUOLO DEL MARCHIO 1 S. FACCHINETTI IL GIORNALISMO SPORTIVO 3 F. CIRICI ORGANIZZAZIONE UFFICIO STAMPA E RAPPORTI YOU TUBE 2 L. CASADEI - MANAGERIALIT E RISCHIO SECS-P/08 8 S. BONOMI PROJECT MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE GESTIONALE 2 S. BONOMI ASPETTI DI GESTIONE GENERALE 1 G. BALZARETTI CHANGE MANAGEMENT 1 F. MUZI FALCONI RISK MANAGEMENT 2 D. MARINELLI ASSICURABILIT RISCHI SPORTIVI 1 M. ORLANDO COSTRUZIONE IMPIANTI SPORTIVI 1 G. ARCHI - MEDICINA / FARMACIA / DOPING MED/09 3 V. SANTORO LA TUTELA SANITARIA DELLO SPORTIVO 1 M. CARUSO LA FARMACIA NELLO SPORT 1 V. SANTORO IL DOPING 1 V. SANTORO - MODA E IMMAGINE SECS-P/07 2 V. BATTEL TESSUTI E SPORT 1 V. BATTEL BUSINESS IDEAS NELLA MODA SPORTIVA / LUSSO E SPORT 1 V. BATTEL - BUSINESS IDEAS NELLO SPORT SECS-P/07 3 S. FACCHINETTI NUOVE IDEE IMPRENDITORIALI NELLO SPORT (ES. SPORT E DISABILIT ) 2 S. FACCHINETTI BUSINESS IDEAS NELLO SPORT 1 S. FACCHINETTI PROVA FINALE 4 TOTALE 60

13 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION MEDIAZIONE - CONCILIAZIONE - ARBITRATO. ESPERTO NELLA RISOLUZIONE ALTERNATIVA DELLE CONTROVERSIE OBIETTIVI Il master in Alternative Dispute Resolution risponde alla richiesta di profili professionali che si rivelano fondamentali nell ordinamento italiano e in quello europeo, anche alla luce della recente riforma del processo civile (d.lgs 28/2010 e d.m. 180/2010 come modificato dal d.m. 145/2011). Ø il primo master in Italia, nel suo genere, a trattare in maniera esustiva la materia, anche con riferimenti diretti alle tecniche A.D.R. internazionali e alla contrattualistica. Ø rivolto a tutti i laureati - in qualsiasi disciplina - che vogliono fare delle tecniche alternative alla giustizia ordinaria la propria professione e a chi ha gi frequentato un corso per Mediatore Civile*. Per il master di 1 livello richiesta la laurea triennale; Il master di 2 livello riservato invece ai laureati con laurea magistrale, laurea specialistica e laurea vecchio ordinamento. FIGURA PROFESSIONALE Il master forma un professionista che ha una piena padronanza di tutti gli strumenti alternativi di risoluzione delle controversie (A.D.R.) come la mediazione, la conciliazione e l arbitrato ed capace di utilizzarli presso tutte le strutture pubbliche e private nelle quali vengono adottate le procedure alternative alla giustizia ordinaria. SBOCCHI OCCUPAZIONALI L esperto nella risoluzione alternativa delle controversie una figura essenziale, anche in riferimento alle endemiche difficolt della giustizia ordinaria italiana. Le principali strutture presso le quali il professionista esperto in A.D.R. interviene possono essere: le camere di commercio, le associazioni di volontariato, le associazioni dei consumatori ed utenti, i servizi sociali, i Comuni e gli enti pubblici interessati ad aprire sportelli di mediazione sociale, le aziende private, gli organismi di mediazione iscritti al registro tenuto presso il Ministero della Giustizia. La figura professionale pu essere impiegata, inoltre, all interno delle aziende nella gestione delle risorse umane. Il master fornisce anche le le giuste conoscenze per poter aprire un Organismo di Mediazione e di gestione di servizi A.D.R. DURATA E STRUTTURA Durata totale: 1 anno. Il master in A.D.R. erogato in modalit blended professional: la struttura didattica unisce una parte tradizionale con lezioni frontali (4 fine settimana non consecutivi) e verifiche finali a lezioni on line erogate attraverso la piattaforma telematica dell Universit. Le lezioni in presenza si tengono presso le sedi dell Universit di Novedrate (Co) o Roma. * Coloro che desiderano conseguire il titolo di Mediatore Civile hanno la possibilit di frequentare gratuitamente un modulo integrativo di 52 ore - erogato da Cesd, ente di formazione accreditato dal Ministero della Giustizia - che consente di ottenere il requisito formativo idoneo per richiedere l iscrizione agli Organismi di Mediazione. I master sono a numero programmato.

14 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION MEDIAZIONE - CONCILIAZIONE - ARBITRATO. ESPERTO NELLA RISOLUZIONE ALTERNATIVA DELLE CONTROVERSIE FORMULA BLENDED PROFESSIONAL PROGRAMMA GENERALE - 1 LIVELLO Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente - BASI DI PROCEDURA DI CONCILIAZIONE IUS/15 6 D. MARINELLI - BASI RELATIVE AL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DEL CONTRATTO IUS/01 6 P. CIPRIANO - EMERGENCY MANAGEMENT: LE AZIONI DA INTRAPRENDERE QUANDO L IMPRESA Ø SOTTO ATTACCO SECS-P/08 4 L. POSSIERI - INTRODUZIONE ALL ARBITRATO IUS/15 6 L. BIARELLA - INTRODUZIONE ALLA MEDIAZIONE IUS/01 6 D. MARINELLI - ISTITUTI DELLA TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI/UTENTI IUS/01 5 G. TEDESCHI - LA CONFLITTUALIT D IMPRESA IUS/15 4 L. POSSIERI - LA FIGURA DEL MEDIATORE IUS/01 4 D. MARINELLI - LA GESTIONE DELLA CONFLITTUALIT M-PSI/01 4 R. VERGA - FONDAMENTALI ESPERIENZE A.D.R. NEL MONDO IUS/14 3 M. DIOGUARDI - TECNICHE DI NEGOZIOZIONE E CONCILIAZIONE- UN MODELLO M-PSI/01 8 R. VERGA - PROJECT WORK - TESI 4 TOTALE 60 FORMULA BLENDED PROFESSIONAL PROGRAMMA GENERALE - 2 LIVELLO Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente - EMERGENCY MANAGEMENT: LE AZIONI DA INTRAPRENDERE QUANDO L IMPRESA Ø SOTTO ATTACCO SECS-P/08 4 L. POSSIERI - IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DEL CONTRATTO IUS/01 6 P. CIPRIANO - L ARBITRATO IUS/15 6 L. BIARELLA - LA CONFLITTUALIT D IMPRESA IUS/15 4 L. POSSIERI - LA FIGURA DEL MEDIATORE IUS/01 4 D. MARINELLI - LA GESTIONE DELLA CONFLITTUALIT M-PSI/01 4 R. VERGA - LA MEDIAZIONE IUS/01 6 D. MARINELLI - LA PROCEDURA DI CONCILIAZIONE IUS/15 6 D. MARINELLI - LE ESPERIENZE A.D.R. NEL MONDO IUS/14 3 M. DIOGUARDI - TECNICHE DI NEGOZIOZIONE E CONCILIAZIONE- UN MODELLO M-PSI/01 8 R. VERGA - TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI/UTENTI IUS/01 5 G. TEDESCHI - PROJECT WORK - TESI 4 TOTALE 60

15 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT PER LA DIREZIONE DI STRUTTURE E AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA OBIETTIVI Il master permette di sviluppare e potenziare le competenze di management, organizzazione e comunicazione necessarie a lavorare come dirigenti all interno di aziende e strutture di servizi alla persona. Anche queste realt, infatti, sono state coinvolte da quel processo di managerializzazione che, dagli anni Novanta, ha richiesto profili professionali sempre pi improntati al rispetto dei criteri di efficacia, efficienza ed economicit. FIGURA PROFESSIONALE Il professionista formato con questo master possiede competenze gestionali ma si avvale anche di altre leve insite nella cultura d impresa e che ne determinano il successo quali, ad esempio, la comunicazione, il marketing e la capacit progettuale. Possono partecipare al master i laureati in: - Giurisprudenza - Economia - Psicologia - Sociologia - Scienze Sociali - Scienze della Formazione - Scienze della Comunicazione SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il master fornisce le giuste competenze a chi intende ricoprire, o gi ricopre, ruoli apicali in strutture di servizi alla persona, quali aziende speciali, strutture dotate di propria autonomia funzionale e appartenenti al sistema dei servizi, comunit private e sociali. DURATA E STRUTTURA Durata: 1 anno. Il master erogato in modalit blended professional: la didattica on line, con 80 ore di lezioni frontali erogate in quattro fine settimana non consecutivi nel campus dell Universit a Novedrate (CO). Sono previsti, inoltre, workshop, project work e lezioni con professionisti e manager esperti del sistema dei servizi pubblici e privati, verifiche in itinere e discussione di un elaborato finale. I master sono a numero programmato.

16 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT PER LA DIREZIONE DI STRUTTURE E AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA FORMULA BLENDED PROFESSIONAL PROGRAMMA GENERALE Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente - DIRITTO DI SERVIZI SANITARI E SOCIO-SANITARI IUS/10 4 L. PIERMATTEI - ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE SECS-P/07 4 L. ZINGONE - FORMAZIONE A CARATTERIZZAZIONE COMUNICATIVA M-PSI/05 6 D. BOSETTO - FORMAZIONE E RISORSE UMANE M-PSI/08 6 S. BOLOGNINI - GESTIONE AZIENDALE SECS-P/08 4 L. PIERMATTEI - MANAGEMENT E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE SECS-P/10 9 S. BOLOGNINI - MORFOLOGIA E PROBLEMATICHE DEL SISTEMA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IUS/09 5 G. IANELLO - PROGRAMMAZIONE AZIENDALE SECS-P/10 3 M. MARGARITA - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI M-PSI/06 6 D. BOSETTO - WORKSHOP POLITICHE DEL DIRITTO E METODOLOGIA IUS/20 5 S. BOLOGNINI - PROJECT WORK E PROVA FINALE 8 TOTALE 60

17 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT GRANDI EVENTI ED EXPO 2015 OBIETTIVI Il master fornisce una visione e una comprensione complete delle variabili indispensabili da conoscere per l organizzazione di grandi eventi internazionali come Expo 2015: dalla fase di candidatura alla programmazione delle iniziative, dalla realizzazione dell evento alla gestione del post-evento. FIGURA PROFESSIONALE Il master si propone di arricchire le competenze di coloro che intendono ricoprire o, gi ricoprono, ruoli di responsabilit nella predisposizione e nella pianificazione di grandi eventi. Lo stretto legame con Expo 2015 permetter agli iscritti di analizzare da vicino lo sviluppo socio-economico di una citt, Milano, che diventer uno dei principali catalizzatori di idee e di progetti in Italia e nel mondo. Possono partecipare al master i laureati in ambito giuridico, economico, psicologico, sociale, formativo, urbanistico e architettonico (anche con laurea triennale). SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il master forma una figura professionale con competenze operative e relazionali, in grado di occuparsi del management di grandi eventi. Expo 2015 rappresenta, a questo proposito, uno scenario esemplare. DURATA E STRUTTURA Durata: 1 anno. Il master erogato in modalit blended professional: la didattica on line, con 80 ore di lezione frontali erogate in quattro fine settimana non consecutivi nel campus dell Universit a Novedrate (CO). Sono previsti, inoltre, workshop, seminari, lezioni con professionisti e manager istituzionali o di aziende direttamente riferibili ad Expo 2015, verifiche in itinere e discussione di un elaborato finale. I master sono a numero programmato.

18 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT GRANDI EVENTI ED EXPO 2015 FORMULA BLENDED PROFESSIONAL PROGRAMMA GENERALE Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente - AREA SOCIO-POLITICA-ECONOMICA SPS/09 3 S. ACBANO - COMUNICAZIONE E MARKETING M-PSI/05 8 D. BOSETTO - DIRITTO E POLITICA INTERNAZIONALE IUS/13 3 C. AVENIA - DIRITTO PRIVATO E COMMERCIALE IUS/05 3 P. TODINI - ECONOMIA AZIENDALE SECS-P/07 3 L. ZINGONE - FORMAZIONE E RISORSE UMANE M-PSI/06 4 S. BOLOGNINI - GESTIONE DI GRANDI EVENTI SECS-P/08 6 C. FANCHIN - MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE SECS-P/10 3 R. CHRISTOFFERSON - METODOLOGIA DI PROGRAMMAZIONE SECS-P/10 4 S. BOLOGNINI - PROGRAMMAZIONE DI GRANDI EVENTI SECS-P/10 6 R. DANEO - URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO SPS/10 4 M. GATTO - WORKSHOP, POLITICHE DEL DIRITTO E PROGRAMMAZIONE IUS/20 5 S. BOLOGNINI - PROVA FINALE 8 TOTALE 60

19 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 e 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA OBIETTIVI Il master in Criminologia intende offrire la conoscenza dei principali ambiti di intervento inerenti la criminologia e la psicopatologia forense. Grazie alla variet degli indirizzi offerti, gli iscritti potranno acquisire le competenze specifiche e crearsi un curriculum professionale competitivo. FIGURA PROFESSIONALE Il master pensato per coloro che intendono arricchire il proprio percorso formativo: appartenenti alla Forze dell Ordine, avvocati penalisti, matrimonialisti, psicologi, giornalisti, assistenti sociali, sociologi, mediatori familiari, infermieri e medici. Il master indicato anche per la formazione professionale di tutti coloro che, a vario titolo, prestano la loro opera nelle istituzioni, come il personale degli istituti penitenziari, gli operatori di centri e comunit di recupero per soggetti emarginati e disadatti, in particolare i tossicodipendenti. Di non trascurabile rilevanza, la diversificazione e il potenziamento delle competenze che il master offre per biologi, geologi, chimici, laureati in Biotecnologie, Scienze Naturali e della Terra che vogliano dare una svolta moderna alla propria professione. SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il professionista formato con il master in Criminologia pu lavorare in campo investigativo e collaborare alle indagini, sia in seno alle Forze dell Ordine sia in ambito privato o in campo giornalistico/investigativo. Inoltre, in grado di offrire assistenza alla vittima in tutti gli ambiti, dagli abusi intra ed extrafamiliari, le calamit, le catastrofi ai rapimenti, oppure di lavorare negli istituti penitenziari. Per le professioni che lo prevedono (infermieri, ostetriche, medici) possibile acquisire crediti formativi nell ambito della formazione continua. DURATA E STRUTTURA Durata totale: 1 anno La struttura didattica unisce una parte tradizionale, con lezioni frontali e verifiche finali, a elementi innovativi come lezioni online, esercitazioni pratiche e test. Una parte del master comune a tutti gli indirizzi e comprende discipline come giurisprudenza, psicopatologia forense, criminologia generale e applicata. Il candidato potr poi scegliere fra 5 indirizzi: vittimologia, medicina e psicologia penitenziaria, medicina e infermieristica forense, scienze investigative, giornalismo investigativo. Il master erogato in due modalit, per rispondere alle pi ampie necessit formative: - blended professional: la didattica online, con 80 ore di lezioni in presenza che si terranno in 4 weekend non consecutivi nel campus di Novedrate (CO). Durante i weekend verranno svolte esercitazioni pratiche con moderne tecniche investigative e di robotica applicata alle indagini. - full online: la didattica solo online, con discussione della tesi nel campus dell Universit a Novedrate. Gli esami per i singoli insegnamenti si svolgono nella sede dell Universit ecampus di Novedrate (CO). I master sono a numero programmato.

20 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA PROGRAMMA GENERALE (comune a tutti gli indirizzi) Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente CONCETTI GIURIDICI FONDAMENTALI - AREA PENALISTICA IUS/17 4 C. INTRIERI CONCETTI GIURIDICI FONDAMENTALI - AREA PUBBLICISTICA IUS/09 2 R. RUSSO CONCETTI GIURIDICI FONDAMENTALI - AREA CIVILISTICA IUS/01 1 P. TODINI DEONTOLOGIA PROFESSIONALE IUS/20 1 C. SCOTTI FOGLIENI FONDAMENTI PSICOLOGICI M-PSI/01 2 G. DE CESARE FONDAMENTI BIOLOGICI BIO/13 1 D. GIGLI FONDAMENTI EDUCATIVI M-PED/01 2 R. MANCINI FONDAMENTI SANITARIO - LEGALI IUS/07 3 R. MANTOVANI CRIMINOLOGIA - PROFILI GIURIDICI IUS/17 2 C. INTRIERI CRIMINOLOGIA - PROFILI CLINICI MED/25 4 R. TIGLI CRIMINOLOGIA - PROFILI SOCIOLOGICI SPS/12 3 G. D ARGENZIO CRIMINOLOGIA - PROFILI MORFOLOGICI SPS/12 4 M. MARZULLI CRIMINOLOGIA - PROFILI INFORMATICO/GIURIDICI IUS/17 1 E. ARENA TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE SEMINARIO 2 S. BOLOGNINI PROJECT WORK 3 DOCENTI VARI TOTALE 35

21 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA INDIRIZZO VITTIMOLOGIA Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente VITTIMOLOGIA - PROFILI STORICI MED/43 1 R. TIGLI VITTIMOLOGIA - PROFILI SOCIALI SPS/12 3 M. MARZULLI VITTIMOLOGIA - PROFILI SANITARI MED/43 2 R. TIGLI VITTIMOLOGIA - PROFILI GIURIDICI IUS/17 2 C. INTRIERI VITTIMOLOGIA - PROFILI COMUNICATIVI SPS/08 2 M. MARZULLI VITTIMOLOGIA APPLICATA - TECNICHE DI COUNSELING M-PSI/07 4 D. BOSETTO VITTIMOLOGIA APPLICATA - CLINICA MEDICA MED/43 3 R. TIGLI VITTIMOLOGIA APPLICATA - MORFOLOGIA SPS/12 3 G. D ARGENZIO PROJECT WORK 3 TOTALE 25 TOTALE PARTE COMUNE + INDIRIZZO 60

22 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA INDIRIZZO SCIENZE INVESTIGATIVE Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente INVESTIGAZIONI -NORMATIVA IUS/17 1 R. MANTOVANI INVESTIGAZIONI - ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI IUS/17 3 G. SCHETTINO INVESTIGAZIONI - PROCEDURE IUS/16 2 G. SCHETTINO INVESTIGAZIONI - PROVE IUS/16 4 L. FREDELLA BIOLOGIA BIO/13 2 D. GIGLI CLINICA MEDICA MED/43 2 R. TIGLI ARMI E PRINCIPI DI BALISTICA IUS/16 3 G. D ARGENZIO INFORMATICA FORENSE E TECNOLOGIE INVESTIGATIVE IUS/17 3 E. ARENA PROJECT WORK 3 TOTALE 25 TOTALE PARTE COMUNE + INDIRIZZO 60

23 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA INDIRIZZO MEDICINA E INFERMIERISTICA FORENSE Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente PRINCIPI GENERALI DI LEGISLAZIONE E PROGRAMMAZIONE SANITARIA IUS/08 3 S. BOLOGNINI DIRITTO SANITARIO - PROFILO CIVILISTICO IUS/01 2 R. MANTOVANI DIRITTO SANITARIO - PROFILO PENALISTICO IUS/17 2 R. MANTOVANI LEGISLAZIONE MEDICA E INFERMIERISTICA IUS/09 3 L. PIERMATTEI DEONTOLOGIA MEDICA E INFERMIERISTICA IUS/20 2 C. SCOTTI FOGLIENI INFERMIERISTICA MED/47 4 S. VERNOCCHI AREA MEDICA E SANITARIA MED/43 4 S. TAGLIATA PROJECT WORK 3 TOTALE 25 TOTALE PARTE COMUNE + INDIRIZZO 60

24 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA INDIRIZZO GIORNALISMO INVESTIGATIVO Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente COMUNICAZIONE GIORNALISTICA SPS/08 3 A. TRANI SOCIOLOGIA DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE SPS/08 3 A. TRANI METODOLOGIA DELLA RICERCA SOCIALE SPS/07 2 L. PIERMATTEI DEONTOLOGIA GIORNALISTICA IUS/20 1 C. SCOTTI FOGLIENI VITTIMOLOGIA - PROFILI SANITARI MED/43 3 R. TIGLI VITTIMOLOGIA - PROFILI SOCIOLOGICI SPS/12 3 M. MARZULLI NORMATIVA INVESTIGATIVA IUS/17 1 R. MANTOVANI CRIMINOLOGIA E PROCEDURE INVESTIGATIVE IUS/17 2 G. D ARGENZI TECNICHE INVESTIGATIVE IUS/16 2 L. FREDELLA PROJECT WORK 3 TOTALE 25 TOTALE PARTE COMUNE + INDIRIZZO 60

25 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 E 2 LIVELLO CRIMINOLOGIA INDIRIZZO MEDICINA E PSICOLOGIA PENITENZIARIA Modulo Sett. Disciplinare CFU Docente ORDINAMENTO PENITENZIARIO IUS/09 2 R. RUSSO SOCIOLOGIA CARCERARIA SPS/12 3 M. FERRARIO SOCIOLOGIA DELLA DEVIANZA SPS/12 3 M. MARZULLI ORGANIZZAZIONE CARCERARIA IUS/09 3 F. SCOPELLITI PROFILI DEONTOLOGICI IN AMBITO CARCERARIO IUS/20 1 C. SCOTTI FOGLIENI MEDICINA CARCERARIA MED/43 4 R. GIOVE PSICOLOGIA CARCERARIA M-PSI/07 4 D. BOSETTO PROJECT WORK 3 TOTALE 25 TOTALE PARTE COMUNE + INDIRIZZO 60

26 FACOLTÀ DI giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT DELLE FORME ASSOCIATIVE IN MEDICINA GENERALE OBBIETTIVI Al termine del percorso formativo, il partecipante al Master sarà in grado di esercitare la professione secondo i moderni dettami e teorie manageriali, partecipare in modo attivo alla programmazione sanitaria distrettuale, rivestire con competenza il ruolo di responsabile/coordinatore delle nuove forme organizzative delle cure primarie. FIGURA PROFESSIONALI - COMPITI Effettuare e coordinare la lettura del trend epidemiologico del territorio di riferimento Contribuire all identificazione e definizione degli obiettivi di salute nell area territoriale di riferimento Contribuire alla definizione dei piani di intervento socio-sanitari in collaborazione con le figure istituzionali previste Contribuire alla erogazione dei servizi assistenziali territoriali Coordinare le aggregazioni di medici come previsto dalle normative Coordinare i team interdisciplinari di cure primarie Coordinare le progettualità per obiettivi attribuite alle cure primarie Promuovere l utilizzo di sistemi efficaci di raccolta ed analisi dei dati clinici Promuovere e coordinare attività di audit personale e di gruppo Sviluppare ed implementare iniziative di valutazione della qualità dei servizi erogati Diffondere la cultura del Risk management, attraverso iniziative formative dedicate Contribuire alla scelta ed alla implementazione di modelli organizzativi funzionali alla erogazione dei servizi di cure primarie Collaborare con le altre figure sociosanitarie nella gestione condivisa dei percorsi di cura Promuovere iniziative dedicate alla formazione delle risorse umane. COMPETENZE Il master si propone di veicolare ai partecipanti una nuova cultura di gestione della propria attività professionale ed in particolare permette di: Acquisire le conoscenze necessarie ad una visione integrata dei sistemi sanitari e dei processi produttivi che vi si svolgono; Acquisire nozioni e tecniche di analisi delle principali problematiche giuridiche afferenti al settore; Acquisire conoscenze di macro- e di microeconomia sanitaria; Acquisire le conoscenze di farmaeconomia; Acquisire le competenze per facilitare il passaggio dalla cultura dell atto medico al disease management ed alla managed care in quanto logica evoluzione dei sistemi sanitari; Acquisire i metodi di ricerca e valutazione dei problemi connessi all attività professionale (practice activity analysis); Acquisire le basi conoscitive propedeutiche al miglioramento della propria attività (costi, organizzazione, carichi di lavoro, processi, lavoro in gruppo/associazione); Comprendere l importanza della comunicazione per una gestione efficace della propria attività e dei rapporti con gli stakeholders Comprendere l importanza strategica della ricerca continua di nuove soluzioni professionali; Acquisire le basi indispensabili alla pianificazione dell attività professionale e del lavoro per obiettivi; I master sono a numero programmato.

27 FACOLTÀ DI giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT DELLE FORME ASSOCIATIVE IN MEDICINA GENERALE Utilizzare adeguati principi di deontologia professionale; Veicolare una cultura assistenziale solidale con principi e valori bioeticamente orientati. SBOCCHI OCCUPAZIONALI Enti esterni, in particolare strutture e aziende operanti in ambito sanitario ausiliano la realizzazione del Master, favorendo l ottenimento di servizi da parte degli studenti (work in progress, analisi di situazioni tipo, acquisizione dati, sviluppo capacità progettuali, ecc). LIMITI AMMISSIONI Il numero minimo di iscritti sarà definito dalla sostenibilità economica Numero massimo di iscritti: 30 Motivazione al numero massimo: Coesione gruppo classe Modalità di ammissione: Compilazione scheda motivazionale e colloquio di ammissione Criteri di selezioni: Analisi valutativo motivazionale OBBLIGHI DI FREQUENZA Frequenza minima delle lezioni per l ammissione alla prova finale:75% Eventuale valutazione minima per ogni modulo ammissibile: 20/30 Eventuale minimo della media esami ammissibile: 24/30 I master sono a numero programmato.

28 FACOLTÀ DI giurisprudenza MASTER UNIUVERSITARIO DI 1 LIVELLO MANAGEMENT DELLE FORME ASSOCIATIVE IN MEDICINA GENERALE PROGRAMMA GENERALE TITOLO DEL MODULO SSD CFU DOCENTE SISTEMI SANITARI IUS/09 3 PROF. LUCIANO PIERMATTEI ECONOMIA SANITARIA E FARMAECONOMIA SECS-P/07 4 PROF. SAFFI ETTORE GIUSTINI METODOLOGIA DI PROGRAMMAZIONE M-PSI/06 1 PROF. SILVIO BOLOGNINI LA CLINICAL GOVERNANCE IN MEDICINA GENERALE SECS-P/10 4 PROF. GIORGIO C. MONTI LA PROGRAMMAZIONE SANITARIA M-PSI/06 4 PROF. MASSIMO FUSELLO TEORIA E TECNICHE DI MANAGEMENT M-PSI/06 3 PROF.SSA DANIELA BOSETTO ORGANIZZAZIONE SANITARIA SECS-P/10 4 PROF. GIORGIO C. MONTI PROBLEMATICHE ASSISTENZIALI SPS/12 4 PROF. GIORGIO C. MONTI GESTIONE RISORSE UMANE SECS-P/08 3 PROF. LUCIANO PIERMATTEI PRINCIPI COSTITUZIONALI E DIRITTO SANITARIO IUS/08 2 PROF. ROBERTO RUSSO CONTROLLO DI GESTIONE SECS-P/07 2 PROF. LUIGI ZINGONE GESTIONE E ANALISI DI BILANCIO SECS-P/07 2 PROF. MARCO MARGARITA TEORIA E TECNICA DELLA FORMAZIONE M-PSI/06 3 PROF.SSA DANIELA BOSETTO IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO SECS-P/10 3 PROF. FRANCESCA VENDER TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE M-PSI/05 3 PROF. LUCA POSSIERI LA PROFESSIONE MEDICA - IL NUOVO MEDICO GENE- RALE SPS/12 2 PROF. GIORGIO CARLO MONTI

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli