INSTALLAZIONE CIVILE Protezione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INSTALLAZIONE CIVILE Protezione"

Transcript

1 Protezione

2 Limitatore di sovratensione (SPD) Campo di applicazione L apparecchio fornisce la protezione delle prese di alimentazione di tutti i tipi di elettrodomestici ed in particolare di quelli contenenti componenti elettronici (Hi-Fi, TV, computer, videoregistratori, programmatori, registratori di cassa, ecc.) dai danni dovuti a sovratensioni presenti nelle reti di alimentazione. Protezione di tipo: differenziale a limitazione (fase-neutro); tensione nominale (Un): 0-30 V~ 50/0 Hz; numero di porte: ; corrente nominale di carico IL: A; tensione max continuativa (Uc): 50 V~; classe di prova: III; livello di protezione (Up): <, kv; tensione di prova generatore d onda combinato Uoc:,5 kv; protezione interna integrata: fusibile Esempio di utilizzo 30 V 07 - Collegamento al carico L N Apparecchi di protezione 0.B.N Portafusibile P A 50 V~ per fusibili miniatura ø 5x0 mm e ø,3x3 mm. Fornito senza fusibile 07.B.N Limitatore di sovratensione (SPD) 30 V~ per la protezione delle apparecchiature elettroniche connesse alle prese di corrente, segnalazione d intervento 07.R Ricambio per limitatore di sovratensione SPD 0 0.B 0.N,5 9,7 9 Funzionamento La spia di segnalazione accesa verde indica la presenza della tensione di alimentazione e la protezione funzionante. La spia di segnalazione accesa rossa indica l intervento della protezione e la necessità della sua sostituzione (il carico rimane alimentato ma non è protetto) R B 07.N Direttiva BT, Norma EN 3- Sostituzione del dispositivo di protezione Interruttori automatici magnetotermici P+N B.N Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i. 500 A B.N Interruttore automatico magnetotermico P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A 005..B.N Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A Interruttori automatici magnetotermici Campo di applicazione Sezionamento delle reti domestiche e degli elettrodomestici ad esse collegati con protezione contro il sovraccarico ed il corto circuito. tensione di funzionamento: 0-30 V~; corrente nominale: A, 0 A, A; potere di chiusura e di interruzione del singolo polo: lcn 500 A; intervento magnetotermico con caratteristica C (vedi diagramma di intervento corrente-tempo ). Diagramma di intervento corrente-tempo SECONDI MINUTI , termico a freddo B N B N Direttiva BT, Norma EN 09- Interruttori automatici magnetotermici P P+N Energia passante Potere interruzione Energia passante Potere interruzione C 000 A s 500 A 0000 A s 500 A C0 000 A s 500 A 000 A s 3000 A C 5000 A s 500 A A s 3000 A 0, 0, 0, 0, 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,00 0,00 0,00 0,00 0, MULTIPLI DELLA CORRENTE NOMINALE In elettromagnetico B 005..N 3

3 C C Interruttori automatici magnetotermici differenziali Campo d applicazione Questi apparecchi sono adatti ad essere installati a monte di una presa o di un apparecchio per la protezione del carico elettrico collegato a valle, direttamente o attraverso una presa a spina, dai pericoli di cortocircuito e sovraccarico e, contemporaneamente, per la protezione dell utente contro le tensioni di contatto. La protezione contro il sovraccarico e il cortocircuito è assicurata dalla parte elettromagnetica del dispositivo; la protezione dell utente contro le tensioni di contatto è fornita dalla parte differenziale del dispositivo e per un valore di 0 ma (sensibilità). È disponibile anche in versione con sensibilità I n di soli ma. Diagramma di intervento corrente-tempo SECONDI MINUTI , 0, 0, termico a freddo Interruttori automatici magnetotermici differenziali P+N 0.0.B.N Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i. 500 A - moduli 0.0.B.N Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i A - moduli B 0.0.N Un LED frontale a luce verde, quando acceso, segnala la presenza di alimentazione di rete e contatto chiuso. La funzione differenziale agisce correttamente anche in presenza di correnti di guasto non sinusoidali (correnti alternate miste a correnti pulsanti unidirezionali). Sono particolarmente idonei alla protezione di: apparecchi utilizzatori terminali in locali ove è maggiore il pericolo di elettrocuzione (bagni, docce, ecc.); prese che alimentano utilizzatori di classe I con circuiti elettronici; prese per apparecchi utilizzatori portatili in ambito domestico e similare (ferri da stiro, trapani, ecc.). 0, 0, 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Vista frontale MULTIPLI DELLA CORRENTE NOMINALE In elettromagnetico B 0.0.N Tensione di funzionamento: 0-30 V~; corrente differenziale (sensibilità): I n 0 ma e ma; funzionamento dipendente dalla tensione di rete: devono essere installati a valle di un interruttore differenziale generale ( norma impianti CEI -/5); corrente nominale: A, 0 A, A; sezionamento bipolare con polo protetto; potere di interruzione: A ( A); A (0 A e A); potere di chiusura e d interruzione differenziale nominale: I m 500 A; potere di chiusura e d interruzione del singolo polo: Icn 500 A; intervento magnetotermico con caratteristica C (vedi diagramma di intervento corrente-tempo ); differenziale di tipo A per correnti di guasto alternate e pulsanti unidirezionali. Direttiva BT, Direttiva EMC, Norma CEI 3-95 Comando manuale di riarmo Indicazione della corrente nominale Collegamenti L N C Segnalazione di funzionamento regolare Tasto di prova APPARECCHIO DA PROTEGGERE Interruttori automatici magnetotermici differenziali P+N 0..B.N Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i A - moduli 0...B.N Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n ma, p.i A - moduli B 0..N Esempio di utilizzo in cucina Esempio di utilizzo in bagno B 0...N 5

4 ARKÉ - Protezione Apparecchi di protezione 9.B Portafusibile P A 50 V~ per fusibili miniatura ø 5x0 mm e ø,3x3 mm. Fornito senza fusibile PLANA - Protezione Apparecchi di protezione (caratteristiche tecniche a pagina ).SL Portafusibile P A 50 V~ per fusibili miniatura ø 5x0 mm e ø,3x3 mm. Fornito senza fusibile.sl SCUDO, limitatore di sovratensione 50 V~ con protezione e segnalazione d intervento,7,5 37,5 3, 3,3 9 9.B.SL.SL Interruttori automatici magnetotermici P+N (caratteristiche tecniche a pagina ) B Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i. 500 A B Interruttore automatico magnetotermico P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A 905..B Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A Interruttori automatici magnetotermici P (caratteristiche tecniche a pagina ) 0.0.SL Interruttore automatico magnetotermico P C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i. 500 A 0.0.SL Interruttore automatico magnetotermico P C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A 0..SL Interruttore automatico magnetotermico P C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A 55, B B B SL SL Interruttori automatici magnetotermici differenziali P+N (caratteristiche tecniche a pagina ) 9.0.B Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, IΔn 0 ma, p.i. 500 A - moduli 9.0.B Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, IΔn 0 ma, p.i A - moduli SL B B Interruttori automatici magnetotermici P+N (caratteristiche tecniche a pagina ) 05.0.SL Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i. 500 A 05.0.SL Interruttore automatico magnetotermico P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A 05..SL Interruttore automatico magnetotermico P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, p.i A Interruttori automatici magnetotermici differenziali P+N (caratteristiche tecniche a pagina ) 9..B Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, IΔn 0 ma, p.i A - moduli 9...B Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, IΔn ma, p.i A - moduli SL SL B B SL 7

5 PLANA - Protezione Interruttori automatici magnetotermici differenziali P+N (caratteristiche tecniche a pagina ).0.SL Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i. 500 A - moduli.0.sl Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C 0, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i A - moduli..sl Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C, 0-30 V~ 50/0 Hz, I n 0 ma, p.i A - moduli...sl Interruttore automatico magnetotermico differenziale P+N C 0-30 V~ 50/0 Hz IΔn ma p.i A - moduli.0.0.sl.0.0.sl...sl.....sl

Apparecchi. Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE. Portafusibili. Conformità normativa Direttiva BT

Apparecchi. Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE. Portafusibili. Conformità normativa Direttiva BT Apparecchi Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE Portafusibili Sostituzione del fusibile Scudo Campo di applicazione Protezione delle prese di alimentazione di tutti i tipi di elettrodomestici ed in particolare

Dettagli

INSTALLAZIONE CIVILE Prese di corrente

INSTALLAZIONE CIVILE Prese di corrente Prese di corrente 1 Presa standard italiano 0 V~ Campo d applicazione Alimentazione di elettrodomestici, apparecchi di illuminazione mobili, Hi-Fi, ecc. Principali caratteristiche delle prese standard

Dettagli

Interruttori differenziali per uso mobile

Interruttori differenziali per uso mobile Interruttori differenziali per uso mobile di Gianluigi Saveri Pubblicato il: 31/07/2006 Aggiornato al: 31/07/2006 La Norma CEI 23-78 si occupa dei dispositivi differenziali mobili che vengono interposti

Dettagli

90 RCD INTERRUTTORI MODULARI PER PROTEZIONE DIFFERENZIALE

90 RCD INTERRUTTORI MODULARI PER PROTEZIONE DIFFERENZIALE INTERRUTTORI MAGNETOTERMICI DIFFERENZIALI COMPATTI MDC Dati tecnici TIPO MDC 45 MDC 60 MDC 100 MDC 100 MA Norma di riferimento EN 61009-1 EN 61009-1 EN 61009-1 EN 61009-1 Corrente nominale (In) (A) 6-32

Dettagli

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD)

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) SCARICATORE DI CORRENTE DA FULMINE classe I (B) SCARICATORE con circuito composto da spinterometro autoestinguente non soffiante, per la protezione da sovratensione di

Dettagli

Interruttori differenziali puri: Blocchi differenziali: Interruttori differenziali magnetotermici:

Interruttori differenziali puri: Blocchi differenziali: Interruttori differenziali magnetotermici: Gli interruttori differenziali assicurano la protezione delle persone e degli impianti dalle correnti di guasto a terra, dividendosi in tre categorie. - Interruttori differenziali puri: sono sensibili

Dettagli

Pag. 13-2 Pag. 13-6. Pag. 13-7

Pag. 13-2 Pag. 13-6. Pag. 13-7 Pag. -2 Pag. -6 INTERRUTTORI MAGNETOTERMICI FINO A 63A Versioni: 1P, 1P+N, 2P, 3P, 4P. Corrente nominale In: 1 63A. Potere di interruzione nominale Icn: 10kA (6kA per 1P+N). Curva di intervento: tipo B,

Dettagli

Sovracorrenti negli edifici

Sovracorrenti negli edifici Sovracorrenti negli edifici Generalità E trattato l impiego degli interruttori magnetotermici modulari (MCBs: Miniature Circuit Breakers) nell edilizia residenziale, intendendo per edifici residenziali

Dettagli

Pag Pag Pag

Pag Pag Pag Pag. -2 Pag. -10 INTERRUTTORI MAGNETOTERMICI FINO A 63A Versioni: 1P, 1P+N, 2P, 3P, 4P. Corrente nominale In: 1 63A. Potere di interruzione nominale Icn: 10kA (6kA per 1P+N). Curva di intervento: tipo

Dettagli

Interruttori magnetotermici differenziali DS 901 L La nuova protezione per gli ambienti domestici

Interruttori magnetotermici differenziali DS 901 L La nuova protezione per gli ambienti domestici Interruttori magnetotermici differenziali DS 901 L La nuova protezione per gli ambienti domestici Interruttori magnetotermici differenziali DS 901 L In due soli moduli, una sicurezza completa per la tua

Dettagli

Interruttore differenziale

Interruttore differenziale Interruttore differenziale Dispositivo meccanico destinato a connettere e a disconnettere un circuito all alimentazione, m ediante operazione manuale, e ad aprire il circuito auto m atica m ente quando

Dettagli

Sezione Sezione. Adattatori e prese multiple. Serie BLUELINE Serie AZZURRA Serie SICURA

Sezione Sezione. Adattatori e prese multiple. Serie BLUELINE Serie AZZURRA Serie SICURA e multiple Serie BLUELINE Serie AZZURRA Serie SICURA 34 35 ADATTATORI NORME DI RIFERIMENTO Norma CEI 23-50 a spina per usi e similari Parte 1: Prescrizioni generali Serie BLUELINE ADATTATORI SEMPLICI -

Dettagli

Terasaki Italia Srl via Campania, Segrate (MI) Tel Fax

Terasaki Italia Srl via Campania, Segrate (MI) Tel Fax Sovracorrenti Generalità E trattato l impiego degli interruttori magnetotermici modulari (MCBs: Miniature Circuit Breakers) nell edilizia residenziale, intendendo per edifici residenziali quelli che contengono

Dettagli

cavo quadripolare a quattro anime (tre conduttori di fase + conduttore di protezione)

cavo quadripolare a quattro anime (tre conduttori di fase + conduttore di protezione) Conduttori Le linee di distribuzione interne all'appartamento sono realizzate con cavi che alimentano le prese e i circuiti per l'illuminazione. conduttore costituito da più fili materiale isolante intorno

Dettagli

Tipi di sistemi di distribuzione Nelle definizioni che seguono i codici usati hanno i seguenti significati.

Tipi di sistemi di distribuzione Nelle definizioni che seguono i codici usati hanno i seguenti significati. Protezione Fasi-Neutro Generalità In un circuito, l interruttore automatico magnetotermico deve essere capace di stabilire, portare ed interrompere sia le correnti in condizioni normali, che le correnti

Dettagli

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA DI PROTEZIONE CONTRO LE SOVRATENSIONI

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA DI PROTEZIONE CONTRO LE SOVRATENSIONI COMUNE DI LENOLA (PROVINCIA DI LATINA) AREA TECNICA - URBANISTICA - SERVIZIO LL. PP. PROGETTO ESECUTIVO PROGETTO PER L'INNALZAMENTO DEL LIVELLO DI SICUREZZA E LA RIQUALIFICAZIONE DELL'EDIFICIO SCOLASTICO

Dettagli

Limitatori di sovratensione Combi PRF1/PRF1/PRF1 12.5r/ PRF1 Master/PRD1 25r/PRD1 Master SPD di Tipo 1 e di Tipo 1 + 2

Limitatori di sovratensione Combi PRF1/PRF1/PRF1 12.5r/ PRF1 Master/PRD1 25r/PRD1 Master SPD di Tipo 1 e di Tipo 1 + 2 I limitatori di sovratensione di 1 sono testati con forme d onda 10/350 μs (8/20 μs per i limitatori di sovratensione di 2). Sono adatti alla protezione delle installazioni elettriche per i diversi sistemi

Dettagli

Protezione differenziale

Protezione differenziale Protezione differenziale Interruttori differenziali puri DomB2 32 Interruttori differenziali puri ID C40 34 Interruttori differenziali puri ID 36 Interruttori differenziali a riarmo automatico RED, REDs,

Dettagli

Progettazione elettrica, lezione 2. Prof. Mario Angelo Giordano

Progettazione elettrica, lezione 2. Prof. Mario Angelo Giordano Progettazione elettrica, lezione 2 Prof. Mario Angelo Giordano Le sovracorrenti La sovracorrente è una qualsiasi corrente superiore alla portata I z che può circolare nel cavo. Si tratta di correnti dannose

Dettagli

INTERRUTTORI AD USO DOMESTICO CON POTERE DI INTERRUZIONE 4,5KA

INTERRUTTORI AD USO DOMESTICO CON POTERE DI INTERRUZIONE 4,5KA INTERRUTTORI AD USO DOMESTICO CON POTERE DI INTERRUZIONE 4,5KA Italclem ha introdotto nella propria gamma una rinnovata versione di interruttori automatici e differenziali magnetotermici con potere di

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE INTERRUTTORI MODULARI

CARATTERISTICHE TECNICHE INTERRUTTORI MODULARI 31 CARATTERISTICHE TECNICHE INTERRUTTORI MODULARI MODELLO DZ47-60 NB1-63 (6kA) Norme di riferimento IEC/EN 60898-1 IEC/EN 60898-1 Poli 1P 1P+N 2P 3P 4P 1P 1P+N 2P 3P 4P Moduli DIN 1 2 2 3 4 1 2 2 3 4 Tensione

Dettagli

L impianto in esame sarà alimentato mediante n. 1 fornitura di energia elettrica in bassa tensione 230 V.

L impianto in esame sarà alimentato mediante n. 1 fornitura di energia elettrica in bassa tensione 230 V. PREMESSA La presente relazione tecnica è relativa alla realizzazione dell impianto di pubblica illuminazione a servizio del PARCO DI MADONNA DEL COLLE di Stroncone (TR). DESCRIZIONE DELL IMPIANTO L impianto

Dettagli

Protezione differenziale

Protezione differenziale Protezione differenziale Interruttori differenziali puri DomB2 30 Interruttori differenziali puri ID C40 32 Interruttori differenziali puri ID 34 Interruttori differenziali a riarmo automatico RED, REDs,

Dettagli

Scaricatori e limitatori di sovratensione

Scaricatori e limitatori di sovratensione 5SD741 e 5SD748 Scaricatori di sovratensione di origine atmosferica Tipo 1 / 2 Caratteristiche Gli scaricatori di Tipo 1 / 2 sono dispositivi, in esecuzione compatta, che possono essere installati sia

Dettagli

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Fupact Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Catalogo 2012-2013 TM Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Un nuovo approccio alla protezione elettrica Fupact INF da 32

Dettagli

Protezione differenziale

Protezione differenziale Protezione differenziale Interruttori differenziali puri DomB2 30 Interruttori differenziali puri ID C40 32 Interruttori differenziali puri ID 34 Interruttori differenziali a riarmo automatico RED, REDs,

Dettagli

Protezione Fasi-Neutro

Protezione Fasi-Neutro Protezione Fasi-Neutro Generalità In un circuito, l interruttore automatico magnetotermico deve essere capace di stabilire, portare ed interrompere sia le correnti in condizioni normali, che le correnti

Dettagli

Interruttori magnetotermici

Interruttori magnetotermici Curve caratteristiche di intervento secondo CEI EN 0 e DIN VDE 0 parte Caratteristiche di intervento B Caratteristiche di intervento C Caratteristiche di intervento D Curve caratteristiche di intervento

Dettagli

1.2 Sezione ADATTATORI E PRESE MULTIPLE. La ricerca. Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE

1.2 Sezione ADATTATORI E PRESE MULTIPLE. La ricerca. Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE ADATTATORI E PRESE MULTIPLE La ricerca Serve a darvi il meglio......sempre! Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE 32 33 Serie SALVAFULMINE ADATTATORI NORME DI RIFERIMENTO

Dettagli

Serie 90 RCD Apparecchi modulari per protezione differenziale

Serie 90 RCD Apparecchi modulari per protezione differenziale 90 RCD Apparecchi modulari per protezione differenziale La 90 RCD si compone di: MDC. Interruttori magnetotermici differenziali compatti monoblocco da 6 a 32 A, in curva B e C, potere di interruzione fino

Dettagli

Serie 90 MCB Apparecchi modulari per protezione circuiti

Serie 90 MCB Apparecchi modulari per protezione circuiti Apparecchi modulari per protezione circuiti La consente di soddisfare qualsiasi esigenza di protezione da sovraccarico e cortocircuiti, per tutte le applicazioni civili, terziarie e industriali. La gamma

Dettagli

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura.

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura. PREMESSA La presente relazione tecnica è relativa alla realizzazione degli impianti elettrici a servizio di una sala polifunzionale denominata ex lavatoio e di un locale destinato ad attività socio-ricreative,

Dettagli

Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese

Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese serie Isoblock con trasformatore SELV 96 Accessori prese

Dettagli

INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5

INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5 INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5 5 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO 6 6 PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE ELETTRICHE

Dettagli

SPD Tipo 2. Limitatori di sovratensione Varistori all'ossido di zinco 2002 DEHN + SÖHNE

SPD Tipo 2. Limitatori di sovratensione Varistori all'ossido di zinco 2002 DEHN + SÖHNE SPD Tipo 2 Limitatori di sovratensione Varistori all'ossido di zinco 2002 DEHN + SÖHNE Limitatori di sovratensione Tipo 2 Lo sviluppo DEHNguard modulare 2006 DEHNguard 1994 VM 280 1986 04.04.06 / 5094_b

Dettagli

INDICE. Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17

INDICE. Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17 Indice 5 INDICE Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17 Capitolo 1 - Generalità 21 1.1 Le basi legislative della sicurezza 21 1.2 Gli enti normatori nazionali e internazionali 23 1.3 La conformità

Dettagli

Necessità di progetto: SI, secondo guida CEI 0-2, se classificato come ambiente ad uso medico o se di superficie superiore a 400 m 2

Necessità di progetto: SI, secondo guida CEI 0-2, se classificato come ambiente ad uso medico o se di superficie superiore a 400 m 2 Norme di riferimento: Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua Norma CEI 64-8 /7 Sezione 710 Ambienti

Dettagli

Scaricatori e limitatori di sovratensione

Scaricatori e limitatori di sovratensione Caratteristiche Rispondenza normativa: SPD Classe di prova I secondo IEC 61643-1 scaricatore Classe B secondo DIN VDE 06754-6 SPD Tipo 1 secondo CEI EN 61643-11 Gli scaricatori di Tipo 1 sono idonei per

Dettagli

Prodotti e soluzioni per l installatore

Prodotti e soluzioni per l installatore Prodotti e soluzioni per l installatore Guida pratica 2017 schneider-electric.com/it Indice Generale Panoramica prodotti Come leggere la guida Focus Efficienza Energetica Apparecchiature per impianti

Dettagli

Scaricatori e limitatori di sovratensione

Scaricatori e limitatori di sovratensione Caratteristiche Rispondenza normativa: SPD Classe di prova II secondo IEC 61 3-1; scaricatore Classe C secondo DIN VDE 06754-6; SPD Tipo 2 secondo CEI EN 61 3- I limitatori di Tipo 2 sono costruiti con

Dettagli

STR23SE STR53UE STR23SE STR53UE

STR23SE STR53UE STR23SE STR53UE Sganciatori per Compact NS4 e NS63 Sganciatori per Compact NS4 e NS63 Per la protezione di reti in corrente alternata, gli interruttori Compact NS4 e NS63 sono equipaggiati di sganciatori elettronici STR3SE

Dettagli

QUADRI CANTIERE SERIE 97/99

QUADRI CANTIERE SERIE 97/99 srl QUADRI CANTIERE SERIE 97/99 Srl Via dei marmi nr. 7 55049 Viareggio (Lu) Italy P.I. 06900464 C.S. Euro 0.400,00 I.V. srl Quadri da cantiere A.S.C. serie GE.97 Differenziale generale + magnetotermici,

Dettagli

Interruttori magnetotermici e differenziali

Interruttori magnetotermici e differenziali Interruttori magnetotermici e differenziali Al servizio del cliente UFFICIO VENDITE Tel. 035 4282421 Fax 035 42824 vendite@lovatoelectric.com ASSISTENZA TECNICA Tel. 035 4282422 Fax 035 4282295 service@lovatoelectric.com

Dettagli

INTERRUTTORI MAGNETOTERMIC I ser ie NB1-63

INTERRUTTORI MAGNETOTERMIC I ser ie NB1-63 CARATTERISTICHE GENERALI Gli interruttori modulari NB1-63, garantiscono la protezione dalle sovracorrenti secondo quanto stabilito dalla norma IEC/EN 60898-1 ed IEC/EN 60947. Questi prodotti sono destinati

Dettagli

S 200 L, S 200, S 200 M

S 200 L, S 200, S 200 M Gli interruttori magnetotermici proteggono le installazioni da sovraccarichi e corto circuiti, assicurando affidabilità e sicurezza nelle operazioni. La nuova serie S 00 System pro M compact soddisfa le

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO PREMESSE La presente relazione ha lo scopo di definire l intervento dal punto di vista elettrico in quanto si hanno le seguenti lavorazioni: adeguamento del quadro elettrico

Dettagli

Videocitofonia 2 FILI

Videocitofonia 2 FILI Videocitofonia 2 FILI Descrizione Alimentatore per sistema 2 FILI in custodia modulare 6 DIN. Alimentazione 110 240 Vac @ 50 60 Hz. Fornisce in uscita due alimentazioni in bassissima tensione di sicurezza

Dettagli

2CSC421002B0901. Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP

2CSC421002B0901. Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP 2CSC421002B0901 Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP Il problema Gli interventi intempestivi In caso di perturbazioni sulla rete elettrica, gli

Dettagli

Progetto di norma CEI C.931

Progetto di norma CEI C.931 Progetto di norma CEI C.931 Pubblicato il: 06/02/2006 Aggiornato al: 06/02/2006 di Gianfranco Ceresini In concomitanza con il boom di richieste per l'installazione di impianti fotovoltaici con gli incentivi

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI E DI ILLUMINAZIONE RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

IMPIANTI ELETTRICI E DI ILLUMINAZIONE RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA IMPIANTI ELETTRICI E DI ILLUMINAZIONE RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA INDICE 1. PRINCIPI INFORMATORI... 2 1.1. OGGETTO... 2 1.2. CRITERI DI PROGETTO... 2 1.3. NORME DI RIFERIMENTO... 2 2. PRESCRIZIONI E

Dettagli

Proteggere dai temporali OVR PLUS: la protezione dalle sovratensioni per la casa

Proteggere dai temporali OVR PLUS: la protezione dalle sovratensioni per la casa Proteggere dai temporali : la protezione dalle sovratensioni per la casa Scaricatore di sovratensioni per centralini domestici. è uno scaricatore di sovratensioni autoprotetto per sistemi TT monofase.

Dettagli

REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL N.106 ES.M.I.

REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL N.106 ES.M.I. REGIONE PIEMONTE COMUNE DI ALBA PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA IN BASE ALLA LEGGE DEL 12 07 2011 N.106 ES.M.I. RECUPERO DI COMPARTO INDUSTRIALE DISMESSO OGGETTO: PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE

Dettagli

CN Gruppi statici di continuità (UPS) Aprile 2016

CN Gruppi statici di continuità (UPS) Aprile 2016 CN 050 - Gruppi statici di continuità (UPS) Aprile 2016 Apparecchiatura detta comunemente Gruppo Statico di continuità, per distinguerla dai generatori rotanti e costituita da batteria, raddrizzatore,

Dettagli

Riferimenti. Le principali Norme considerate sono:

Riferimenti. Le principali Norme considerate sono: Sommario Sommario... 1 Riferimenti... 2 Forniture... 3 Condutture... 4 Compatibilità e coordinamento... 4 Modalità di esecuzione... 5 Impianto di terra... 6 Riferimenti Le principali Norme considerate

Dettagli

Variante V3 alla norma CEI 64-8: dotazioni minime per gli impianti elettrici.

Variante V3 alla norma CEI 64-8: dotazioni minime per gli impianti elettrici. Variante V3 alla norma CEI 64-8: dotazioni minime per gli impianti elettrici. Allegato A ambienti residenziali - prestazioni dell impianto Lo scorso marzo è stata pubblicata la nuova variante V3 della

Dettagli

Indice. Interruttori sezionatori E E /2. Interruttori sezionatori rotativi RS /4

Indice. Interruttori sezionatori E E /2. Interruttori sezionatori rotativi RS /4 Altri apparecchi modulari Apparecchi di comando Indice Interruttori sezionatori E 0 - E 70.../ Interruttori sezionatori rotativi RS 70.../ Interruttori, deviatori, commutatori E 0... /6 Pulsanti e gemme

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. L impianto è stato dimensionato trifase con un quadro di controllo e comando installato in prossimità della stessa Piazza.

RELAZIONE TECNICA. L impianto è stato dimensionato trifase con un quadro di controllo e comando installato in prossimità della stessa Piazza. RELAZIONE TECNICA GENERALITA Il presente elaborato riguarda l intervento di realizzazione di un impianto di pubblica illuminazione relativo alla Piazza da realizzare a Torre Grande nell ambito del recupero

Dettagli

Guida agli interruttori differenziali - prima parte -

Guida agli interruttori differenziali - prima parte - Guida agli interruttori differenziali - prima parte - Pubblicato il: 06/06/2005 Aggiornato al: 06/06/2005 di Gianlugi Saveri 1. Generalità La somma vettoriale delle correnti che percorrono i conduttori

Dettagli

VARIANTE V3 alla norma CEI 64-8 Allegato A ambienti residenziali - prestazioni dell impianto Dal primo settembre 2011 entra in vigore la nuova

VARIANTE V3 alla norma CEI 64-8 Allegato A ambienti residenziali - prestazioni dell impianto Dal primo settembre 2011 entra in vigore la nuova VARIANTE V3 alla norma CEI 64-8 Allegato A ambienti residenziali - prestazioni dell impianto Dal primo settembre 2011 entra in vigore la nuova variante V3 della CEI 64-8 : Impianti elettrici utilizzatori

Dettagli

Tecnologia delle protezioni Modalità di verifica strumentale

Tecnologia delle protezioni Modalità di verifica strumentale VENETO Mestre, 13 novembre 2004 Tecnologia delle protezioni Modalità di verifica strumentale Giacomo Stefani ABB 04-04 Agenda 1 2 3 4 CLASSIFICAZIONE DEI DISPOSITIVI CONCETTI GENERALI TIPOLOGIE DI SELETTIVITA

Dettagli

HQ-PURE150/12 (F) HQ-PURE150/24 (F) INVERTITORE AD ONDA SINUSOIDALE PURA DA CC A CA 150 WATT

HQ-PURE150/12 (F) HQ-PURE150/24 (F) INVERTITORE AD ONDA SINUSOIDALE PURA DA CC A CA 150 WATT ITALIANO MANUALE PER L'UTENTE HQ-PURE150/12 (F) HQ-PURE150/24 (F) INVERTITORE AD ONDA SINUSOIDALE PURA DA CC A CA 150 WATT LEGGERE LE ISTRUZIONI PRIMA DELL'USO! Applicazioni utili Funzionamento di computer

Dettagli

CRITERI DI SCELTA DELLE PROTEZIONI DIFFERENZIALI

CRITERI DI SCELTA DELLE PROTEZIONI DIFFERENZIALI CRITERI DI SCELTA DELLE PROTEZIONI DIFFERENZIALI Angelo Baggini*, Franco Bua** Comitato Elettrotecnico Italiano * Università degli Studi di Bergamo, angelo.baggini@unibg.it ** ECD Engineering Consulting

Dettagli

Norma CEI : Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua

Norma CEI : Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua Norma CEI 64-8 2012: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua Norma CEI 64-8 Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori

Dettagli

Interruttori magnetotermici Serie S 290 caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici Serie S 290 caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici Serie S 90 caratteristiche tecniche S 90 Norme di riferimento CEI EN 60898, CEI EN 60947- Corrente nominale In [A] 80 In 100 Poli P. 4P Tensione nominale Ue P, 4P [V] 30-400

Dettagli

Caratteristiche elettriche Interruttori differenziali ID

Caratteristiche elettriche Interruttori differenziali ID Guida tecnica Caratteristiche elettriche Interruttori differenziali ID tipo ID norma di riferimento CEI EN 61008-1 classe AC corrente nominale [A] In 25 40 63 80 100 d impiego massima [V] Ue 2P 230 230

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Prima parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI L articolo 7 del Decreto Ministeriale 22/01/2008,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: 1. Norme tecniche e leggi di riferimento

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: 1. Norme tecniche e leggi di riferimento 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: PORTO DI TRAPANI Realizzazione di un approdo turistico denominato Marina di San Francesco - Progetto, redatto ai sensi dell'art. 5 del Decreto 22/01/2008 n. 37, relativo alla

Dettagli

ERRATA CORRIGE NORMA CEI (fasc )

ERRATA CORRIGE NORMA CEI (fasc ) ERRATA CORRIGE NORMA CEI 64-8 2012-07 (fasc. 99998) Il presente fascicolo contiene modifiche ad alcuni articoli della Norma CEI 64-8:2012 per i quali sono state riscontrate imprecisioni o errori che ne

Dettagli

Limitatori di sovratensione modulari (SPD, Surge Protective Device)

Limitatori di sovratensione modulari (SPD, Surge Protective Device) Indice Pagina 1. Caratteristiche generali...2 2. Dimensioni totali...3 3. Caratteristiche tecniche...4 4. Conformità...4 5. Montaggio...4 6. Accessori...6 Informazioni prodotto: IDP000018IT_02 Aggiornamento:

Dettagli

IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014

IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014 IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014 Riferimenti normativi: CEI EN 50171 Sistemi di alimentazione centralizzata CEI EN 50172 Sistemi di illuminazione di sicurezza

Dettagli

Approfondimenti tecnici e guida alle applicazioni. Indice

Approfondimenti tecnici e guida alle applicazioni. Indice Indice Interruttori automatici.../3 Interruttori e blocchi differenziali.../39 Apparecchi di protezione.../7 Apparecchi di comando.../65 Apparecchi di controllo.../75 Apparecchi di misura... /85 Altre

Dettagli

GASD C Foglio 1 di 5

GASD C Foglio 1 di 5 Foglio 1 di 5 ID DESCRIZIONE ID DESCRIZIONE 1 Morsetto per il collegamento alla terra di protezione 10 Contenitore 2 Amperometro da quadro per la misura della corrente drenata 11 Morsettiera per il collegamento

Dettagli

Angelo Baggini*, Franco Bua** CT CEI 14 e 64 - Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria

Angelo Baggini*, Franco Bua** CT CEI 14 e 64 - Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Ultime novità per gli impianti elettrici secondo la nuova Norma CEI 64-8, Angelo Baggini*, Franco Bua** anche alla luce del nuovo Decreto 37/2008 Angelo Baggini* * angelo.baggini@unibg.it - Università

Dettagli

Nuovi apparecchi di protezione per impianti fotovoltaici. 2007 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016

Nuovi apparecchi di protezione per impianti fotovoltaici. 2007 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016 Nuovi apparecchi di protezione per impianti fotovoltaici Gradini nello sviluppo della protezione di inverter per sistemi fotovoltaici SPD Tipo 2 con U C 0,5 U OC STC e dispositivo di sezionamento termico

Dettagli

Interruttori differenziali di Tipo B+

Interruttori differenziali di Tipo B+ Interruttori differenziali di Tipo B+ BETA Apparecchi Modulari, Fusibili BT, Quadretti e Centralini Nel settore industriale, del terziario e in quello medicale, è sempre più frequente l impiego di utilizzatori

Dettagli

STABILIZZATORE DI TENSIONE TECH4TOMORROW

STABILIZZATORE DI TENSIONE TECH4TOMORROW STABILIZZATORE DI TENSIONE TECH4TOMORROW Grazie per aver acquistato lo stabilizzatore T4T multipresa, un regolatore automatico di tensione portatile. Vi garantiamo che il prodotto da voi acquistato è di

Dettagli

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1 1 Introduzione 2 Trasformatori per campanello Caratteristiche generali Il tipico impiego dei trasformatori per campanello è l alimentazione, per brevi periodi, di dispositivi come campanelli, ronzatori,

Dettagli

N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi

N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi Punti salienti delle Norme CEI 64-8/7 Cantieri di costruzione e di demolizione e Norme CEI 64-17 Guida all'esecuzione degli impianti

Dettagli

Btdin Modulo differenziale associabile 125A per interruttori 1,5 moduli per polo

Btdin Modulo differenziale associabile 125A per interruttori 1,5 moduli per polo Sommario Pagine 1. Descrizione... 2 2. Gamma... 2 3. Dati dimensionali... 2 4. Messa in opera - collegamento... 3 5. Caratteristiche generali... 4 6. Conformità e certificazioni... 6 7. Curve caratteristiche...

Dettagli

Interruttori magnetotermici differenziali DS201 Caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici differenziali DS201 Caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici differenziali Caratteristiche tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE Norme di riferimento Caratteristiche Tipo (forma d onda del guasto a terra) elettriche Poli Corrente nominale

Dettagli

RELÈ DIFFERENZIALI serie RDC

RELÈ DIFFERENZIALI serie RDC 125 serie RDC I Relè differenziali della serie RDC sono stati concepiti per soddisfare qualunque applicazione dove sia richiesta una una protezione di guasto verso terra. La sua ampia regolazione di corrente/tempo

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE TECNICHE potenza 2000VA (1300W; 5,5A) ±8% 3000VA (2000W; 9A) ±8% INGRESSO PRIMARIO tensione 170 270Vac, MONOFASE frequenza da 50 a 60Hz ± 5% (rilevabile automaticamente) USCITA SECONDARIO

Dettagli

Scaricatore di sovratensioni

Scaricatore di sovratensioni Istruzioni per l uso Versione settembre 2010 Scaricatore di sovratensioni FR 104S, Svizzera Lo scaricatore di sovratensioni protegge gli apparecchi elettrici da fulminazione indiretta o da sovratensioni

Dettagli

PROTEZIONE DEI CAVI DALLE SOVRACORRENTI

PROTEZIONE DEI CAVI DALLE SOVRACORRENTI PROTEZIONE DEI CAVI DALLE SOVRACORRENTI AL FINE DI EVITARE ECCESSIVI RISCALDAMENTI DEI CAVI GLI STESSI DEVONO ESSERE PROTETTI DALLE SOVRACORRENTI CORRENTI DI SOVRACCARICO SOVRACORRENTI CORRENTI DI CORTOCIRCUITO

Dettagli

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici Serie S 80 caratteristiche tecniche S 80 CSC400474F001 S 80 80-100 A Dati generali Norme di riferimento CEI EN 60898-1, CEI EN 60947- Poli 1P, P, 3P, 4P Caratteristiche di intervento

Dettagli

Alte prestazioni. Flessibili e compatti. Nuovi interruttori magnetotermici S800 e blocchi differenziali DDA800

Alte prestazioni. Flessibili e compatti. Nuovi interruttori magnetotermici S800 e blocchi differenziali DDA800 Nuovi interruttori magnetotermici S800 e blocchi differenziali DDA800 Alte prestazioni 2CSC400010B0901 Flessibili e compatti I nuovi interruttori automatici S800 comprendono due serie, entrambe con valori

Dettagli

controllando anche l integrità dei collegamenti tra i due dispositivi. I relè differenziali sono disponibili

controllando anche l integrità dei collegamenti tra i due dispositivi. I relè differenziali sono disponibili CSC445038F0001 CSC445039F0001 I relè differenziali per installazione su pannello realizzano la loro funzione di protezione insieme al trasformatore toroidale esterno. Grazie alle elevate proprietà CSC445041F0001

Dettagli

Protezione differenziale Acti 9

Protezione differenziale Acti 9 Protezione differenziale Acti 9 Interruttori differenziali puri DomB2 30 Interruttori differenziali puri ID C40 Interruttori differenziali puri iid 32 novità 34 novità Interruttori differenziali a riarmo

Dettagli

RETE DI ENERGIA DEHNguard modular con fusibile di protezione integrato. con fusibile di protezione integrato

RETE DI ENERGIA DEHNguard modular con fusibile di protezione integrato. con fusibile di protezione integrato RETE DI EERGIA DEHguard modular con fusibile di protezione integrato LIMITATORE DI SOVRATESIOE TIPO 2 Limitatore di sovratensione modulare con fusibile di protezione integrato Tipo 2 secondo CEI E 61643-

Dettagli

IE 109 Ambienti residenziali - Impianti a livelli Ottobre 2017

IE 109 Ambienti residenziali - Impianti a livelli Ottobre 2017 IE 09 Ambienti residenziali Impianti a livelli Ottobre 07 Riferimenti Normativi CEI 648/: Capitolo 7 Ambienti residenziali Prestazioni dell impianto Prescrizioni Generali La presente scheda fornisce criteri

Dettagli

Siemens S.p.A. 2012. Controllori dell isolamento

Siemens S.p.A. 2012. Controllori dell isolamento Siemens S.p.. 01 Controllori dell isolamento Per reti isolate in corrente alternata e continua 5TT 47. I dispositivi per il controllo dell isolamento devono essere installati negli impianti industriali

Dettagli

SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori 3L, 3K, 3N

SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori 3L, 3K, 3N SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori L, K, N Interruttori di manovra-sezionatori KA e KE fino a 1000 A Schema assemblaggio n Schema assemblaggio 1 2 NSE0_0191b 4 5 6 7 1 Contatti ausiliari (SB per

Dettagli

ES Electronic SA CH - 6514 Sementina Fax: +41 (0)91 857 55 44 info@eselectronic.ch

ES Electronic SA CH - 6514 Sementina Fax: +41 (0)91 857 55 44 info@eselectronic.ch NUOVA GENERAZIONE DI CONVERTITORI SINUS CON REGOLATORE "POWER TRACKING" 5 anni di garanzia! La nuova generazione di convertitori Sinus, nasce dalla nostra grande esperienza pluriennale nel campo della

Dettagli

Componenti per impianti fotovoltaici

Componenti per impianti fotovoltaici Componenti per impianti fotovoltaici Quadri Stringa Conext 150 Interruttori automatici in CC C60PV-DC 152 Interruttore non automatico in CC C60NA-DC 153 Interruttore non automatico in CC SW60-DC 154 Basi

Dettagli

Portata Iz Nel caso di cavi solari, essa deve essere indicata dal costruttore(in genere è riferita a 30 C con posa in aria libera).

Portata Iz Nel caso di cavi solari, essa deve essere indicata dal costruttore(in genere è riferita a 30 C con posa in aria libera). CAVI In un impianto fotovoltaico i cavi devono essere in gado di sopportare le condizioni ambientali a cui sono sottoposti cioè elevata temperatura, radiazione solare, pioggia, etc... Tensione nominale

Dettagli

Impianti elettrici utilizzatori in BT Variante V3 (Allegato A) Modena 15 novembre 2011

Impianti elettrici utilizzatori in BT Variante V3 (Allegato A) Modena 15 novembre 2011 Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori in BT Variante V3 (Allegato A) Modena 15 novembre 2011 1 Variante V3 alla Norma CEI 64-8 La variante V3 alla norma CEI 64-8 contiene l allegato A normativo

Dettagli

SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori 3L, 3K, 3N

SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori 3L, 3K, 3N SENTRON Interruttori di manovra-sezionatori L, K, N Informazioni generali n Informazioni generali NP5 0 NP5 2 NP5 4 Gamma di sezionatori a fusibili SENTRON NP5 I sezionatori a fusibili SENTRON NP5 sono

Dettagli

Protezione della distribuzione

Protezione della distribuzione Funzioni e caratteristiche Protezione della distribuzione Sganciatori magnetotermici TM o magnetici MA Tutti gli interruttori Compact NSX100/160/250 possono essere equipaggiati di sganciatori magnetotermici

Dettagli

I.T.I.S. Magistri Cumacini

I.T.I.S. Magistri Cumacini Classe Nome I.T.I.S. Magistri Cumacini Cognome Data ESERCIZIO 1 Un conduttore in alluminio di sezione circolare di 95 mm 2 funziona con densità di corrente 2,5 A/mm 2 e temperatura ambiente 30 C. Assumendo

Dettagli

Interruttori differenziali puri DomB 46 Interruttori differenziali puri ID C40 47 Interruttori differenziali puri ID 49 Interruttori magnetotermici

Interruttori differenziali puri DomB 46 Interruttori differenziali puri ID C40 47 Interruttori differenziali puri ID 49 Interruttori magnetotermici Interruttori differenziali puri DomB 46 Interruttori differenziali puri ID C40 47 Interruttori differenziali puri ID 49 Interruttori magnetotermici differenziali DomC45 51 Interruttori magnetotermici differenziali

Dettagli