Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock"

Transcript

1 Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock

2 I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri. I rendimenti sulle tradizionali obbligazioni a basso rischio, come i buoni del tesoro delle economie forti quali ad esempio Gran Bretagna e Germania si attestano a livelli storicamente bassi offrendo agli investitori poco più del 2% 1. In molti mercati, i depositi bancari restano sicuri in termini di potenziali perdite sul capitale, ma offrono rendimenti trascurabili dal punto di vista degli interessi. Se a ciò si aggiunge il fattore inflazione, la verità è che i rendimenti reali di tali forme di risparmio possono rivelarsi molto bassi. Inoltre, bisogna tenere presente che i pensionati vivono più a lungo rispetto al passato e così iniziano ad emergere esigenze di reddito diverse e crescenti da parte di individui, Governi e fondi pensione. Molti investitori si trovano a dover rivalutare il proprio portafoglio e a rivedere la loro propensione al rischio per generare i rendimenti di cui hanno bisogno. La buona notizia è che il mercato offre flussi di rendimento costanti, se non addirittura in crescita, a chi sa dove guardare e ha una propensione al rischio e un orizzonte temporale abbastanza ampi. Ottenere una rendita dalle strategie tradizionali Molti investitori ritengono che per costruirsi una rendita costante e soddisfacente si debba rinunciare alla crescita del capitale. Tuttavia, le strategie di investimento Equity Income accanto alla rendita offrono anche la crescita del capitale. Un portafoglio globale composto da titoli azionari di società che pagano elevati dividendi potrebbe rendere più del doppio rispetto ad un portafoglio che investe in Titoli di Stato. Inoltre, se la società applica una politica di pagamenti agli azionisti costante o in aumento, i dividendi possono costituire una rendita stabile o crescente. Naturalmente, come per qualsiasi investimento, il valore del capitale e il relativo rendimento possono subire variazioni al ribasso o rialzo. Detto questo, una volta che abbiamo trovato del rendimento dobbiamo verificare che sia adeguato all inflazione. L inflazione, infatti, erode il potere d acquisto del denaro che ricaviamo dall investimento nella maggior parte delle obbligazioni e nella liquidità. Il flusso reddituale da dividendi può effettivamente contribuire a salvaguardare il valore reale dei risparmi dall inflazione ed il motivo è molto semplice. I dividendi vengono pagati ricorrendo ai profitti societari e le società con solidi modelli aziendali, possono aumentare il prezzo dei loro prodotti sugli scaffali nei periodi di elevata inflazione per riallineare i propri fatturati. Questo permette loro di mantenere costanti, o addirittura di accrescere oltre il tasso d inflazione i dividendi corrisposti ai propri azionisti. Peraltro, in uno scenario di mercati crescenti, questo tipo di investimento potrebbe comportare una crescita del capitale nel lungo termine. Non vi sono comunque garanzie Cosa sono i dividendi? I dividendi sono pagamenti imponibili effettuati dalle società a favore dei loro azionisti. I pagamenti di dividendi avvengono generalmente in denaro. Le società che corrispondono dividendi tendono a essere relativamente stabili e consolidate e possono permettersi di restituire parte dei loro profitti agli azionisti. Le società meno mature, quelle che si trovano nella fase iniziale del loro sviluppo, tendono a reinvestire i profitti generati nelle loro attività, e sono pertanto meno disposte a versare dividendi pur dimostrando una solida crescita del capitale. 1 Rendimento a 10 anni, gennaio Titoli di stato tedeschi (bund) 1,86%. Buoni del tesoro 1,96%. Titoli di Stato britannici (gilt) 2,02%. Fonte: BlackRock, DataStream.

3 C o s t r u i r s i u n a r e n d i t a che l investimento in strategie Equity Income fornisca una copertura efficace contro l inflazione. I dividendi contano Le società che hanno un flusso di dividendi sostenibile e in crescita tendono ad essere di qualità superiore e a presentare solidi modelli aziendali ed aggressive politiche di prezzo. Questi fattori consentono loro di affrontare con particolare disinvoltura i momenti di incertezza dei mercati azionari e di avere valutazioni che tendono ad essere meno volatili durante tutto il ciclo di mercato rispetto ai titoli che non distribuiscono dividendi. Le strategie Equity Income possono offrire una soluzione di investimento di lungo termine molto interessante e per tale motivo stanno attirando il favore di tanti investitori. La distribuzione dei dividendi permette di incrementare infatti il rendimento complessivo di portafoglio durante i momenti di congiuntura dei mercati e di accrescere il capitale ed il relativo flusso reddituale nelle fasi positive del ciclo economico. Queste strategie sono particolarmente adatte all attuale contesto di mercato caratterizzato da una bassa crescita. Dalla storia abbiamo imparato che le azioni di elevata qualità e ad alto rendimento realizzano una performance superiore al mercato azionario più ampio nei periodi di crescita lenta e bassi tassi di interesse. Le obbligazioni societarie Raramente le società quotate hanno avuto bilanci tanto robusti come oggi. Inoltre, dato che le banche hanno ridotto la loro disponibilità a concedere prestiti, queste imprese ricorrono sempre più spesso ai mercati obbligazionari per accedere ai capitali. Questo fa sì che gli investitori con una buona propensione al rischio trovino sul mercato emissioni societarie investment grade con rendimenti attraenti e solidi fondamentali. A queste si aggiungono, inoltre, opportunità interessanti derivanti anche dalle obbligazioni ad alto rendimento. A seguito della crisi finanziaria del 2008, molte società hanno iniziato a rivedere i propri bilanci riducendo le spese e l indebitamento ed aumentando gli apporti di liquidità e a intraprendere una sostanziale attività di rifinanziamento. In altre parole, molte società si sono Obbligazioni investment grade e ad alto rendimento Le obbligazioni societarie sono classificate dalle agenzie di rating quali Standard & Poor s allo scopo di fornire agli investitori un indicazione sul merito creditizio dell istituto emittente e, di conseguenza, sul relativo rischio d insolvenza. Gli emittenti con un rating che va da AAA a BBB sono spesso definiti investment grade mentre quelli con un rating pari o inferiore a BB sono noti come non-investment grade o ad alto rendimento. I dividendi guidano i rendimenti Mentre si parla molto delle variazioni dei prezzi azionari, sono i rendimenti da dividendi e la crescita di questi ultimi che hanno guidato i rendimenti di mercato di tutto il mondo Rendimenti annualizzati, in percentuale, negli ultimi 41 anni 14 12% 10% 8% 6% 4% 2% 0% -2% Paese Regno Unito Stati Uniti Francia Germania Australia Giappone Rendimento Totale 11.2% 9.3% 9.4% 7.0% 9.6% 5.4% Variazione della valorizzazione Crescita dei dividendi Rendimento da dividendi Fonte: SocGen. Rendimenti nominali al 31 dicembre 2011 in valuta locale. Regno Unito, USA, Francia, Germania, Canada, Australia e Giappone, rappresentati dai corrispondenti indici MSCI nazionali. La performance dell indice è fornita ai soli fini illustrativi e né rappresenta una previsione sul rendimento né illustra la performance di alcun fondo di BlackRock. I rendimenti passati non sono indicativi di pari rendimenti futuri.

4 I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k adoperate per essere oggi emittenti con un livello di affidabilità elevato, come è dimostrato anche dai tassi di insolvenza che sono attualmente intorno all 1,8%, ben al di sotto della media a 25 anni di oltre il 4% 2. Per completezza, un emittente diventa insolvente quando non riesce a ripagare il debito che ha nei confronti dell investitore. Un modo per capire a quanto ammonta il rischio, o la probabilità d insolvenza, che viene prezzato in una obbligazione societaria è quello di confrontare i rendimenti da dividendo con quelli dei Titoli di Stato. Questa differenza è nota come spread. Più alto è lo spread, maggiore sarà il rischio d insolvenza scontato dal mercato sul titolo: gli investitori pretenderanno un rendimento più elevato per compensare il rischio percepito. Nonostante i bilanci solidi e i bassi i tassi d insolvenza delle obbligazioni ad alto rendimento, gli spread sui Titoli di Stato rimangono ampi, riflettendo da una parte le preoccupazioni sullo scenario complessivo dall altra offrendo delle buone opportunità di investimento. In BlackRock crediamo che i fondamentali economici godano oggi di una certa stabilità e che il mercato abbia scontato eccessivamente un rischio di ribasso. I rendimenti da dividendo continuano a suscitare interesse e non è escluso un potenziale di crescita del capitale se si fa propria una visione macroeconomica non eccessivamente pessimistica. Detto questo, gli investitori devono aver chiari i rischi insiti nelle obbligazioni societarie e in quelle ad alto rendimento prima di procedere all investimento. Ricorrere alla diversificazione. Sempre. Per generare una rendita è importante far ricorso alla diversificazione, come per qualsiasi investimento. Un esempio in tal senso è rappresentato dalle soluzioni multiasset, ovvero composte da un mix di classi di attivo quali ad esempio azioni, obbligazioni e strategie varie che possono adattarsi meglio alle diverse propensioni al rischio espresse dagli investitori. Grazie alla diversificazione tra le varie classi di attivo e al loro interno per esempio, tra le obbligazioni, l investimento in mercati emergenti in valuta locale o nel debito societario un portafoglio può migliorare il proprio profilo di rischio/rendimento. Le obbligazioni dei mercati emergenti possono costituire un ulteriore fattore di diversificazione. Migliori prospettive di crescita, riduzione del debito ai livelli del PIL, maggiore flessibilità politica e possibilità di apprezzamento della valuta locale forniscono un forte supporto al debito in valuta locale di molti Paesi Emergenti. Gli investitori possono così sfruttare i più veloci motori della crescita nel mondo e consolidare al tempo stesso il loro rendimento. Detto questo, bisogna tener conto che investire nei Mercati Emergenti implica dei rischi specifici ed è quindi consigliabile affidarsi a un consulente finanziario. Sapere dove cercare A tutti gli investitori che cercano di costruirsi una rendita ricorrendo agli investimenti nei tradizionali porti sicuri, quali i Titoli di Stato e la liquidità, il mondo deve apparire un posto veramente ostile oggi. Tuttavia, esistono molti modi per ottenere una rendita anche nell attuale scenario di mercato. Ad esempio, tramite l investimento in fondi a gestione attiva che investono in azioni ad alto dividendo (fondi Equity Income) e che forniscono un flusso di rendimento costante e una crescita potenziale del capitale nel tempo. Oppure attraverso gli ETF ovvero fondi a gestione passiva che vengono negoziati giornalmente in borsa che offrono un modo efficiente ed economico per catturare i rialzi del mercato azionario. Infine, tramite l investimento in ETF o fondi per esporsi ad obbligazioni societarie o ad alto rendimento. In BlackRock crediamo che gli investitori debbano individuare con attenzione le loro esigenze di reddito e lavorare con i propri consulenti finanziari per identificare attentamente la loro propensione al rischio prima di analizzare le interessanti offerte presenti in tutto il mondo. Il mercato offre diverse opportunità per costruirsi una rendita costante, protetta dall inflazione e crescente se si sa dove cercare. 2 Fonte: BlackRock

5 A cura di BlackRock Investment Management (UK) Limited (autorizzata e regolata dall autorità finanziaria). Sede legale: 12 Throgmorton Avenue, Londra, EC2N 2DL. Iscrizione in Inghilterra con il n Tel.: BlackRock è un marchio di BlackRock Investment Management (UK) Limited. Ai fini della sicurezza, le chiamate telefoniche sono di solito registrate. Le opinioni di BlackRock espresse nel presente documento sono aggiornate a febbraio 2012 e sono soggette a modifica. Il presente documento ha scopo puramente informativo, non costituisce un offerta o una sollecitazione all investimento in uno qualsiasi dei fondi del gruppo BlackRock. Qualsiasi investimento comporta un elemento di rischio. l valore degli investimenti ed i relativi rendimenti potrebbero subire delle fluttuazioni sia al rialzo sia al ribasso e non sono garantiti. Le variazioni dei tassi di cambio potrebbero far aumentare o diminuire il valore degli investimenti e chi effettua l investimento potrebbe non recuperare la somma originariamente investita. La performance passata non è indicativa di quella futura e non deve essere l unico fattore considerato ai fini della scelta di un prodotto. Le fluttuazioni potrebbero risultare particolarmente evidenti nel caso di comparti caratterizzati da una maggiore volatilità ed il valore degli investimenti potrebbe crollare improvvisamente o consistentemente. Le aliquote fiscali e la base imponibile potrebbero variare nel tempo. Alcuni investimenti oltreoceano potrebbero implicare il rischio di perdere il capitale investito a causa delle sfavorevoli fluttuazioni delle valute locali e dell instabilità politica ed economica di taluni paesi. I mercati emergenti implicano un livello di rischio superiore e una maggiore volatilità oltre a volumi di scambio inferiori. Due dei principali rischi legati agli investimenti obbligazionari sono il rischio sui tassi d interesse e il rischio creditizio. In genere, quando i tassi d interesse aumentano il valore delle obbligazioni diminuisce. Il rischio creditizio si riferisce alla possibilità che l emittente non sia in grado di restituire la somma investita e di pagare eventuali interessi. Tutte le decisioni di investire in azioni di BlackRock Global Funds (BGF) devono essere prese sulla base delle informazioni contenute nel Prospetto Informativo e nel Prospetto Semplificato vigenti disponibili sul nostro sito web Il Prospetto, il Prospetto Semplificato e il modulo di sottoscrizione potrebbero non essere a disposizione degli investitori in alcune giurisdizioni in cui il Comparto non è autorizzato alla distribuzione. La regolamentazione UCITS prevede che a partire dal 30 giugno 2012 il Prospetto semplificato venga sostituito dal Key Investor Information Document (KIID). L obiettivo degli ETF di ishares è la replica dell indice di riferimento e le partecipazioni non vengono modificate in caso di oscillazione dei mercati sia al rialzo che al ribasso. I rendimenti possono essere diversi rispetto a quelli dell indice di riferimento. Gli ETF di ishares sono scambiati sul mercato durante la giornata di contrattazioni al prezzo di negoziazione, che può differire dal Valore Patrimoniale Netto a.d. NAV (Net Asset Value). Potrebbero essere applicate commissioni di negoziazione o di intermediazione. La liquidità investita non è garantita. Si raccomanda di leggere la versione completa e semplificata del Prospetto informativo o a partire dal 30 giugno 2012 il Key Investor Information Document (KIID) prima di effettuare qualsiasi investimento. Per informazioni dettagliate sugli oneri a carico dei fondi e sulle commissioni applicabili agli investitori si rimanda al Documento di quotazione e alla versione completa e semplificata del Prospetto informativo. La diversificazione e l asset allocation potrebbero non proteggere integralmente dai rischi di mercato. Pubblicato da BlackRock Investment Management (UK) Limited (società autorizzata e regolamentata dalla Financial Services Authority). Sede legale: 12 Throgmorton Avenue, Londra, EC2N 2DL Registrata in Inghilterra con il n Tel: Le telefonate potrebbero essere registrate. BlackRock è la denominazione commerciale di BlackRock Investment Management (UK) Limited BlackRock, Inc. Tutti i diritti riservati. BLACKROCK, ishares, BLACKROCK SOLUTIONS, ALADDIN e INVESTING FOR A NEW WORLD sono marchi registrati di BlackRock, Inc. e delle sue filiali negli Stati Uniti e altrove. PER ULTERIORI INFORMAZIONI: blackrock.com/newworld blackrock.com/it ishares.it Feb

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria Facoltà di Economia Corso di Laurea in Mercati e intermediari finanziari Le agenzie di rating e la crisi finanziaria RELATORE Prof. Claudio Boido CANDIDATO Greta Di Fabio ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Indice

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Le garanzie pubbliche nel PPP. Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione

Le garanzie pubbliche nel PPP. Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione Guida

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

OIC 3. Marzo 2006. Copyright OIC

OIC 3. Marzo 2006. Copyright OIC OIC 3 LE INFORMAZIONI SUGLI STRUMENTI FINANZIARI DA INCLUDERE NELLA NOTA INTEGRATIVA E NELLA RELAZIONE SULLA GESTIONE (ARTT. 2427-BIS E 2428, COMMA 2, N. 6-BIS C.C.) Marzo 2006 PRESENTAZIONE L Organismo

Dettagli

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Avviare e sviluppare un impresa con il venture capital e il private equity GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Indice 1. Perché una guida...4 2. L investimento nel

Dettagli

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it Quotarsi in Borsa La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana www.borsaitalia.it Indice 1. Introduzione 3 2. La decisione di quotarsi 5 3. La scelta del mercato di quotazione 9 4. I requisiti

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014.

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015 anno esercizio centoventunesimo esercizio CXXI Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno - centoventunesimo esercizio Roma, 26 maggio 2015 Signori

Dettagli

articoli INTERazIONE FRa gli INTERMEDIaRI FINaNzIaRI E IMPaTTO SuLL'aNaLISI MONETaRIa 1 INTRODuzIONE 2 L EVOLuzIONE DELL INTERMEDIazIONE

articoli INTERazIONE FRa gli INTERMEDIaRI FINaNzIaRI E IMPaTTO SuLL'aNaLISI MONETaRIa 1 INTRODuzIONE 2 L EVOLuzIONE DELL INTERMEDIazIONE ARTICOLI interazione fra gli intermediari finanziari e impatto sull'analisi monetaria A partire dalla terza fase dell Unione economica e monetaria l intermediazione finanziaria si è sviluppata sia in termini

Dettagli

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter SOMMARIO Sommario 3 La giusta strategia d investimento Ora che sapete a quanto deve ammontare il

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Basilea 3 Il Liquidity Coverage Ratio e gli strumenti di monitoraggio del rischio di liquidità

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Basilea 3 Il Liquidity Coverage Ratio e gli strumenti di monitoraggio del rischio di liquidità Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Basilea 3 Il Liquidity Coverage Ratio e gli strumenti di monitoraggio del rischio di liquidità Gennaio 2013 Il presente documento è stato redatto in lingua

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO Aggiornamento n. 13 di Aprile 2015 MMM00589 04/2015 Pag. 1 di 34 INDICE: PREMESSA... 3 INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA...

Dettagli

La problematica degli accantonamenti per perdite su crediti

La problematica degli accantonamenti per perdite su crediti Claudio Borio (+41 61) 28 8436 claudio.borio@bis.org Philip Lowe (+41 61) 28 889 philip.lowe@bis.org La problematica degli accantonamenti per perdite su crediti Negli ultimi anni le modalità con cui le

Dettagli

Principi fiscali ed economia globalizzata di Giuseppe Vitaletti

Principi fiscali ed economia globalizzata di Giuseppe Vitaletti Principi fiscali ed economia globalizzata di Giuseppe Vitaletti Abstract - In questo lavoro vengono discussi principi ed obiettivi del sistema fiscale. I principi vengono dapprima inquadrati ed esaminati

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria

La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria CAPIRE LA FINANZA La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria Indice I. Il sistema di cartolarizzazione dei crediti I.1. Chi ha inventato il sistema di cartolarizzazione? II. La genesi

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Board of the International Organization of Securities Commissions

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Board of the International Organization of Securities Commissions Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Board of the International Organization of Securities Commissions Requisiti di margine per i derivati non compensati centralmente Settembre 2013 Il presente

Dettagli

IL PATTO DI STABILITÀ E CRESCITA: POLITICHE FISCALI E SPESE PER LO SVILUPPO

IL PATTO DI STABILITÀ E CRESCITA: POLITICHE FISCALI E SPESE PER LO SVILUPPO STUDI E NOTE DI ECONOMIA 2 /98 IL PATTO DI STABILITÀ E CRESCITA: POLITICHE FISCALI E SPESE PER LO SVILUPPO CRISTINA BRANDIMARTE * - SOLANGE LEPROUX * - FRANCO SARTORI ** Introduzione Il Patto di stabilità

Dettagli

IL SOLVENCY II ED IL CONTROLLO DELLA STABILITA D IMPRESA NELLE ASSICURAZIONI DANNI

IL SOLVENCY II ED IL CONTROLLO DELLA STABILITA D IMPRESA NELLE ASSICURAZIONI DANNI UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO Facoltà di Scienze Bancarie Finanziarie e Assicurative IL SOLVENCY II ED IL CONTROLLO DELLA STABILITA D IMPRESA NELLE ASSICURAZIONI DANNI Tesi di Laurea di

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli