NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014"

Transcript

1 NEWSLETTER N. 6 LUGLIO 2014 Caro lettore, La newsletter che hai nelle tue mani è l ultimo numero delle newsletter di MANERGY. Il progetto, iniziato nel Maggio del 2011, è infatti giunto al termine. Negli ultimi tre anni I partner provenienti da Ungheria, Slovenia Germania, Polonia, Italia e Austria hanno supportato 34 insediamenti per migliorare il loro Sistema di gestione energetico grazie agli strumenti del piano regionale per l energia. I partner di MANERGY hanno supportato l armonizzazione delle azioni per la gestione dell energia analizzando i bisogni di questi insediamenti e migliorando le potenzialità del sistema di energia rinnovabile in un ottica sostenibile. Il lavoro ha seguito contemporaneamente un approccio dal basso e un approccio dall alto. In merito all approccio dall alto, la pianificazione degli interventi è iniziata ad un livello territoriale più alto, partendo spesso dal livello delle contee o delle regioni. Gli energy concept a livello regionale hanno offerto il contesto per lo sviluppo dei piani locali, hanno fornito indicazioni sulla loro struttura e hanno fornito la possibilità di identificare sinergie che possano emergere dallo sfruttamento di risorse oltre il confine del singolo insediamento urbano. Inoltre gli energy concept hanno preso in considerazione le caratteristiche particolari delle regioni, come la geografia, il contesto legale, la grandezza media dei comuni, ecc. In merito all approccio dal basso, il lavoro è continuato con il coinvolgimento degli esperti locali e dei decision maker nel processo di pianificazione. Al termine del processo, come azione preparatoria degli investimenti, gli energy concept locali e i piani locali per l energia sono stati elaborati, descrivendo anche i necessari investimenti per gli insediamenti abitativi in questione. Nella presente newsletter vogliamo introdurre le conclusioni della conferenza finale, i risultati di una escursione di esperti austriaci, e si è voluto anche includere le riflessioni dei partner, in particolare una descrizione di come le mappe energetiche, i manuali e gli altri risultati del progetto possono essere utilizzati in attività future di pianificazione energetica e come il progetto ha contribuito al miglioramento dell efficienza energetica nei comuni coinvolti. Ci auguriamo vivamente che I partner di MANERGY, promuovendo il sistema di pianificazione sopra descritto e preparando le line guida per il lavoro, riescano ad assistere nella definizione di un sistema di regioni nell area dell Europa Centrale auto-sufficienti per quanto riguarda il Sistema energetico. Buona lettura!

2 CONFERENZA FINALE 4 GIUGNO 2014 L evento finale del progetto MANERGY è stato organizzato il 4 luglio a Pécs, in Ungheria, con il titolo La gestione energetica nelle municipalità locali. Durante la conferenza, i partecipanti hanno avuto la possibilità di condividere le metodologie dei paesi partecipanti nell ambito della pianificazione energetica, offrendo anche spunti su come migliorare la struttura organizzativa e la collaborazione con soggetti esterni. I relatori hanno descritto l approccio complesso di MANERGY, il quale ha esaminato le caratteristiche del consumo energetico e le potenzialità dell energia rinnovabile nelle aree coinvolte, in modo da offrire le linee guida per una gestione sostenibile del sistema energetico. I relatori hanno evidenziato l importanza degli energy concept come strumento che offre line guida efficaci per la pianificazione delle azioni necessarie per raggiungere l indipendenza energetica e livello territoriale. Inoltre gli energy concept portano anche ad altri benefici: mostrano la situazione come inventario base, mostrano le potenzialità dell uso delle energie rinnovabili e di un sistema di energia efficiente nella regione, supportando l identificazione delle barriere agli sviluppi futuri e mostrando le opportunità di coinvolgimento degli stakeholder locali e la popolazione nel processo e rendendo comparabili le diverse regioni coinvolte. I concept regionali supportano direttamente la definizione dei concept locali energetici, i quali definiscono le risorse rinnovabili che si possono utilizzare, le azioni di efficienza energetica, e le altre azioni di gestione dell energia a livello degli insediamenti abitativi. I relatori hanno evidenziato come, in generale, i dati e le informazioni relative ai consumi e alla produzione di energia spesso non sono disponibili, sono male organizzati e strutturati o sono obsoleti. Inoltre i relatori, analizzando gli energy concept a livello locale, hanno suggerito di utilizzare le seguenti metodologie: analisi della situazione di partenza, valutazione ed analisi del livello previsto di consumo energetico, definizione di target di consumo energetico, definizione di strategie per il consumo energetico in base alle azioni/misure, elaborazione di attività/misure, definizione di Piani d Azione Locali. Nei Piani d Azione Locale le seguenti informazioni devono essere specificate per ciascuna attività: istituzione/ente/professionalità della struttura incaricata della realizzazione dei piani d azione locali, persona incaricata del coordinamento, scadenze e piano di lavoro, breve descrizione dei progetti e dei loro effetti, piano finanziari, possibili fonti di finanziamento, potenziali fonti di risparmio finanziari, indicatori per il monitoraggio dell efficacia delle attività realizzate, metodi per il monitoraggio. I partner hanno anche definito come creare le strutture necessarie a supporto dei comuni che non hanno le capacità di implementare questo processo di pianificazione, ovvero le agenzie per l energia. I partner hanno definito l agenzia come un soggetto con propria personalità giuridica, di carattere pubblico e con un interesse pubblico e che lavora come no-profit. Si occuperà di gestire gli incontri a carattere generale, con un focus sulla gestione dell energia. I servizi forniti dall ente avranno come beneficiari i comuni, gli attori del settore industriale e gli abitanti.

3 Le caratteristiche delle agenzie per l energia già esistenti sono state analizzate per meglio capirne le funzioni. Alla fine della sessione, gli speaker hanno evidenziato nuovamente la sfida della raccolta di dati attendibili sull energia. Infatti gli energy manager, senza l accesso ad una serie di informazioni accurate, affidabili e nei tempi richiesti, non sono in grado di valutare i programmi proposti e soddisfare le richieste dei finanziatori. Vi è pertanto la necessità di sviluppare tecniche più smart per ottenere i dati energetici ed utilizzarli per migliorare il processo di efficienza energetica, come la raccolta dinamica dei dati. Questo sistema innovativo viene anche descritto come living lab e le tecniche di gamificazione. Durante la conferenza è stato anche visitato il nuovo impianto a biogas di Pécs, in modo da mostrare un esempio di investimento in efficientamento energetico. L impianto utilizza gli spurghi dell insediamento urbano per produrre biogas e alimenta delle gas turbine da 500kW, che producono elettricità per l impresa comunale che si occupa del trattamento delle acque. L impianto sarà operativo alla fine del Inoltre è stato visitato il laboratorio di ingegneria dell Università di Pécs, per introdurre le attività di ricerca in atto nell area, dove gli studenti hanno la possibilità di studiare le caratteristiche dei collettori solari, dei pannelli PV, di boiler a biomassa e delle pompe per il riscaldamento. Il laboratorio è anche dotato di una stanza per i test, dove le diverse tipologie di metodi di riscaldamento vengono testati (pavimento, muri, alta e bassa temperatura, ecc.). EXCURSION IN AUSTRIA Il partner EU-Regional Management East Styria ha organizzato, come parte del 4 meeting del gruppo di lavoro regionale del WP4 e wp5, una conferenza e una visita sul posto dal titolo Costruzione e restauro di edifici pubblici di alta qualità e in base ai principi di efficienza energetica. Inoltre i risultati del progetto sono stati presentati ai partecipanti e le brochure finali del progetto sono state distribuite. Un focus particolare è stato indirizzato agli energy concept locali e piani di azione locali, che sono stati presentati dagli esperti ed in particolare uno di questi esperti, Hr. DI. Arch. Erwin Kaltenegger, ha tenuto una presentazione interessante sul restauro in un ottica di alta qualità energetica e le possibilità di costruzione nell ottica di alta qualità energetica degli edifici.

4 Come parte della visita studio è stata visitata una nuova casa come edificio a plus-energy, e un edificio pubblico con un sistema di restauro passive e un edificio scolastico sempre con sistema passive di energia. Durante l evento, I risultati e i contenuti del progetto MANERGY sono stati discussi in maniera intensive e i partecipanti hanno avuto modo di scambiarsi questioni tecniche relative al contenuto dei workshop. Pertanto i partecipanti possono potare a casa l acquisizione di importanti esperienze.

5 I COMMENTI DEI PARTNER Quali sono le conclusioni generali del progetto? Ungheria: in base ai feedback ricevuti dalle municipalità coinvolte abbiamo ricevuto la conferma che il supporto tecnico nella procedura di pianificazione di investimenti in ambito energetico è una necessità per questi soggetti. La maggior parte dei decisori non possiede tutte le informazioni sulle misure relative al consumo energetico reale, non hanno a disposizione le tecnologie e le capacità necessarie per il mantenimento del sistema. Pertanto l assistenza fornita da MANERGY nella fase di pianificazione è stata utile, e questo ha dimostrato che nella regione della South Transdanubia 18 insediamenti abitativi hanno condiviso il Patto dei Sindaci grazie al supporto del progetto. Slovenia: i local energy concept sono stati prodotti per tutti i comuni nella regione individuata in Slovenia. Il nuovo approccio di definizione dei LEC è il principale beneficio di MANERGY, infatti prima della definizione dei LEC i partner hanno dovuto produrre i concept energetici regionali, i quali non esistevano in Slovenia prima delle realizzazione del progetto MANERGY. Germania: grazie a MANERGY vi è stata la possibilità di condividere esperienze nell ambito delle esperienze locali e regionali in ambito di risorse energetiche alternative e l approvvigionamento energetico basato sull autosufficienza. Le procedure individuate a livello transnazionale e le raccomandazioni possono essere trasferite ad altre regioni nell area del centro Europa. D altro canto il progetto ha anche mostrato come la mancanza di dati ostacola la pianificazione e l implementazione di azioni per l energia. Sono pertanto necessari sforzi ulteriori per rimuovere questi ostacoli. Italia: il progetto Manergy ha portato al riconoscimento di quanto un efficace sistema di misurazione energetica sia la base per qualsiasi processo di miglioramento energetico. La mancanza di informazioni sui consumi energetici a diversi livelli (dal livello domestico a quello locale, regionale e fino a quello nazionale) è spesso vista come un ostacolo contro l adozione di strategie e sistemi di miglioramento dell efficienza energetica. Manergy ha supportato le comunità locali nel difficile compito di superare queste barriere, e grazie al progetto 6 comuni della provincia di Treviso, con una popolazione complessiva di circa abitanti, hanno avuto la possibilità di aderire al Patto dei Sindaci. Austria: il progetto ha dato la possibilità di condividere le esperienze e mostrare le best practices ad alter regioni dell area del centro Europa. Tutte le regioni dell area centro europea hanno ricevuto le informazioni a livello transnazionali; il problema principale che è stato notato e che necessita di interventi future di miglioramento è quello legato alla sfida della raccolta dei dati. Il progetto ha inoltre dato la possibilità di condividere esperienze sulle attività regionali e locali sul tema dell efficienza energetica e l auto-sufficienza dell approvvigionamento energetico. Le procedure e le raccomandazioni a livello internazionale possono essere trasferite ad altre regione dell area centro europea. Il progetto ha però mostrato anche come la mancanza di dati impedisce la pianificazione e quindi la conseguente realizzazione di azioni energetiche. Sono necessari sforzi per rimuovere queste barriere.

6 Polonia: la partecipazione al progetto Manergy ci ha dato la possibilità di scambiare best practices sull uso dell energia rinnovabile nei paesi partner e abbiamo migliorato notevolmente le nostre conoscenze grazie alle visite studio su come ad esempio i comuni utilizzano e investono nell utilizzo dell energia rinnovabile e quali siano i benefici che si possono ottenere. Inoltre non vi sono disponibili dati aggregati sull uso dell energia rinnovabile, sui consumi e gli utilizzo da parte delle comunità locali o i residenti, e ciò ci porta a considerare come la partecipazione al progetto Manergy porterà ad un processo di miglioramento. Come si potrà accedere alle mappe e agli altri documenti di supporto sviluppati grazie al progetto? Ungheria: possono essere utilizzati senza alcuna spesa per attività legate alla pianificazione di investimenti in ambito energetico. Tutte le mappe e le line guida saranno disponibili sul sito di progetto anche dopo la fine del progetto. Slovenia: le mappe sono disponibili per la pianificazione energetica nella regione visto che le potenzialità sono state mappate. Possono essere anche utilizzate da altre regioni in Slovenia. Germania e Austria: grazie a Manergy è stato possibile migliorare il già attivo Energieportal Sachsen con dati sulle potenzialità dell efficienza energetica e sulla densità. La disponibilità complessiva di dati senza alcun costo sulle potenzialità di supporti per installare impianti a risparmio energetico offre supporto agli esperti e ai cittadini. Infatti 28 comuni hanno già incorporato le mappe on line nei loro siti web. Italia: le mappe e gli altri documenti di supporto possono essere scaricati dal sito del progetto. Le mappe interattive verranno periodicamente aggiornate e sono scaricabili senza alcun costo anche dal sito della Provincia di Treviso. Polonia: tutti i documenti prodotti grazie al progetto saranno disponibili sul sito dell Agenzia di Sviluppo Regionale ARLEG e presso gli uffici dell Agenzia. La mappa delle RES verrà continuamente aggiornata con indicazioni di come gli spazi vengono utilizzati nella regione con un ottica di risparmio ed efficienza energetica. Austria: Il sito rende da visibilità alle RER, agli stakeholders del settore e agli sforzi fatti. Poiché l uso di EnergyMap è gratuito, tutti possono usare questo strumento per mostrare ad altri gli sforzi fatti in questo specific campo delle RER. EnergyMap sarà ulteriorente sviluppato sulla base dei bisogni della nostra regione. Il progetto che supporto ha portato agli stakeholders? Ungheria: le municipalità della nostra regione hanno preso confidenza con le metodologie di pianificazione che assicurano il rispetto dei bisogni energetici degli insediamenti abitativi. Sono stati mappati e filtrati dei data base affidabili per il calcolo del bisogno energetico e sono stati forniti dei suggerimenti per il processo di misurazione automatica e sono state sviluppate delle collaborazione. Sono state introdotte anche le possibilità di finanziamento europeo per lo più sconosciute ai piccoli villaggi (ELENA, IEE MLEI PDA, ecc.). Inoltre, STRDA ha posto le basi per la creazione di una agenzia per l energia che sia in grado di fornire supporto continuo sul tema della gestione energetica e sugli investimenti anche dopo la fine del progetto.

7 Slovenia: il progetto ha fornito alcuni data base senza alcun costo. Lo sviluppo degli energy concept regionali ha portato allo sviluppo degli energy concept a livello locale e alle azioni pilota a livello locale. La stessa metodologia è in grado di supportare tutti gli stakeholders nel loro processo decisionale. Germania: Manergy ha generato una serie di linee guida per supportare il lavoro svolto a livello locale per la protezione del clima, come ad esempio le linee guida per gli energy concept e il business plan per la costituzione delle agenzie per l energia. Tutti i principali risultati del progetto sono disponibili nella lingua di ciascun partner e in inglese. In Sassonia la costituzione dell Agenzia per l Energia è un processo in divenire e il business plan potrà essere di supporto al processo in atto. Italia: il progetto ha dimostrato di essere uno strumento eccellente per rafforzare la consapevolezza degli stakehoders del settore energetico. Il progetto Manergy, in particolare, ha permesso alla Provincia di Treviso di coinvolgere sei comuni nel processo di adesione al Patto dei Sindaci, con la preparazione dei relativi PAES. Al primo gruppo di 6 comuni si sono successivamente aggiunti altri 5 comuni, coinvolgendo una popolazione totale di circa abitanti. La provincia di Treviso sta attualmente pianificando la promozione della creazione di un Helpdesk sull Energia con l obiettivo di supportare i comuni e altri stakehodlers pubblici e privati. Questo helpdesk fungerà da primo passaggio per la possibile creazione dell Agenzia per l Energia. Polonia: il progetto ha contribuito ad aumentare la consapevolezza sulle politiche per l energia rinnovabile da parte delle municipalità. Le informazioni fornite agli stakeholder hanno dimostrato l importanza del progetto nel promuovere l utilizzo di fonti di energia rinnovabile e gli investimenti legati a questa tematica, in modo da ridurre i costi per la comunità. Austria: Diverse lineeguida, come i regional energy concepts, i local energy concepts, i business plans per la costituzione delle agenzie per l energia sono stati realizzati e sono disponibili nelle lingue dei partner e in inglese. Il know how che è stato sviluppato con il progetto è a disposizione degli stakeholders.

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES -

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Smart City Comuni in classe A 1 Indice 1. Il Patto dei Sindaci 2. Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile PAES 3. Il progetto

Dettagli

MANERGY PAES; esperienze di preparazione in MANERGY Sfide sulla raccolta dei dati energetici Qualità nella raccolta dei dati come base per l'efficienza energetica Treviso, 22 novembre 2013 Antonio Zonta,

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico

Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico La Provincia di Lucca esercita le competenze in materia energetica assegnatele dalla normativa nazionale e regionale in materia sia nel

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLE MIGLIORI PRATICHE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO GEOTERMICO

CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLE MIGLIORI PRATICHE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO GEOTERMICO 25-26 GIUGNO 2014 Dipartimento di Scienze della Terra - Università di Pisa Via S. Maria 53, Pisa CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLE MIGLIORI PRATICHE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia

Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia IL PATTO DEI SINDACI LA PROVINCIA DIVENEZIA COME ENTE DI COORDINAMENTO MOBILITÀ ETURISMO SOSTENIBILE: SINERGIE IN ADRIATICO 25 maggio 2013 Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia Pacchetto

Dettagli

CAPITOLO I: SCOPI E PRINCIPI

CAPITOLO I: SCOPI E PRINCIPI STATUTO RURENER Principi, diritti e doveri dei membri RURENER Disclaimer La responsabilità esclusiva del contenuto di questa pubblicazione è degli autori. Non riflette necessariamente l opinione delle

Dettagli

Piccole comunità sostenibili per l energia: best practices e modelli di sviluppo locali

Piccole comunità sostenibili per l energia: best practices e modelli di sviluppo locali Piccole comunità sostenibili per l energia: best practices e modelli di sviluppo locali Workshop rivolto ai Comuni beneficiari del progetto Alterenergy Udine, 30 maggio 2013 Sala Pasolini Silvia Stefanelli,

Dettagli

REGIONE ABRUZZO/ARAEN

REGIONE ABRUZZO/ARAEN / IEE BIOGAS REGIONS Seminario per tecnici e consulenti SEE Sustainable Energy Europe CAMPAGNA ENERGIA SOSTENIBILE PER L EUROPA 2005-2008 Energia sostenibile per l'europa è un'iniziativa della Commissione

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

Info day Le Province italiane incontrano la BEI Roma, venerdì 30 aprile 2010

Info day Le Province italiane incontrano la BEI Roma, venerdì 30 aprile 2010 Info day Le Province italiane incontrano la BEI Cinzia Secchi Direttore Centrale Risorse Ambientali Provincia di Milano Roma, venerdì 30 aprile 2010 Gli Obiettivi Il Programma Provinciale di Efficienza

Dettagli

www.ecostampa.it Senaf

www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf Versione per la stampa Stampa Il 10 Novembre alla Fiera di Roma Comuni «rinnovabili»: cresce la diffusione per tutte le fonti Si parlerà delle

Dettagli

TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia

TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia istockphoto Contenuti Caro Lettore, Breve presentazione dei nostri servizi... 2 Creare una base di conoscenze

Dettagli

AFFILIARSI AL Consorzio Ingauno Energia Pulita. L unione fa la forza: unirsi per uno scopo comune

AFFILIARSI AL Consorzio Ingauno Energia Pulita. L unione fa la forza: unirsi per uno scopo comune AFFILIARSI AL Consorzio Ingauno Energia Pulita L unione fa la forza: unirsi per uno scopo comune Il Consorzio Ingauno Energia Pulita: scopi e principali attività Perché unirsi Diritti e doveri del Consorzio

Dettagli

1. AUDIT ENERGETICO DEI 250 EDIFICI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA E REALIZZAZIONE DI UNA PIATTAFORMA INFORMATICA Audit GIS

1. AUDIT ENERGETICO DEI 250 EDIFICI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA E REALIZZAZIONE DI UNA PIATTAFORMA INFORMATICA Audit GIS Titolo: Dal Censimento dei consumi energetici degli edifici pubblici all attuazione dei PAES della Provincia della Spezia Arch. Paola Giannarelli 18 marzo 2011 ISOLA DI SAN SERVOLO - VENEZIA DAL CENSIMENTO

Dettagli

ALTERENERGY PROGETTO STRATEGICO «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili»

ALTERENERGY PROGETTO STRATEGICO «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili» CBC IPA ADRIATICO 2007/2013 ALTERENERGY PROGETTO STRATEGICO «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili» Bari, Palace Hotel, 09 Settembre 2014 Claudio Polignano, Responsabile di progetto IL PROGETTO

Dettagli

La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati

La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati enersaving a supporto dei Comuni L iniziativa enersaving è la rete di aziende costituitasi per promuovere iniziative volte a incrementare

Dettagli

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese Sinergie i tra aziende private e P.A. in tema di rinnovabili Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese La sfida industriale dell energia rinnovabile Tecnologie a basso impatto ambientale ancora poco competitive

Dettagli

L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova

L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova Padova verso il Piano Clima Michele Zuin Settore Ambiente Comune di Padova Adesione al Patto dei sindaci e alla Campagna SEE Con deliberazione di Consiglio

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

SINTESI DEI PROGRAMMI SVILUPPATI: Lituania Stiria Cornovaglia Sassonia Macedonia Centrale

SINTESI DEI PROGRAMMI SVILUPPATI: Lituania Stiria Cornovaglia Sassonia Macedonia Centrale SINTESI DEI PROGRAMMI SVILUPPATI: Lituania Stiria Cornovaglia Sassonia Macedonia Centrale SEIPLED: Ufficio Energia Rinnovabile della Contea di Cornwall Cornwall è un area rurale, di circa un milione di

Dettagli

CONVEGNO. La diffusione dell energia solare in Regione Campania: stato dell arte e prospettive

CONVEGNO. La diffusione dell energia solare in Regione Campania: stato dell arte e prospettive 1 CONVEGNO La diffusione dell energia solare in Regione Campania: stato dell arte e prospettive Torre del Greco, 10 ottobre 2013 Palazzo Vallelonga Banca di Credito Popolare Ing. Michele MACALUSO Direttore

Dettagli

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010 Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud Università Ca Foscari Venezia, 10 febbraio 2010 Premesse In riferimento all obiettivo di sensibilizzare ed educare allo sviluppo

Dettagli

Istituto per le Energie Rinnovabili

Istituto per le Energie Rinnovabili Istituto per le Energie Rinnovabili Istituto per le Energie Rinnovabili L Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC appoggia partner industriali nella sperimentazione e nell implementazione di tecnologie

Dettagli

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici MAYORS ADAPT Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici Webinar, Pratiche di sostenibilità, 30 Aprile 2014 Karl-Ludwig Schibel, Alleanza per il Clima Italia Indice presentazione

Dettagli

«Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente

«Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente «Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente Cos è il Bilancio Sociale È uno strumento (documento complementare al bilancio d esercizio)

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

REGIONE ABRUZZO/ARAEN

REGIONE ABRUZZO/ARAEN / Dott. Ing. Alessandra Santini SEE Sustainable Energy Europe CAMPAGNA ENERGIA SOSTENIBILE PER L EUROPA Energia sostenibile per l'europa è un'iniziativa della Commissione europea varata nel quadro del

Dettagli

ManagEnergy. Azioni di supporto per l energia sostenibile a livello locale e regionale

ManagEnergy. Azioni di supporto per l energia sostenibile a livello locale e regionale ManagEnergy Azioni di supporto per l energia sostenibile a livello locale e regionale Patrick Lefebvre patrick.lefebvre@pracsis.be Roma, 7 8 / 07 / 2011 Da ricordare..managenergy: iniziativa di supporto

Dettagli

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi Empowerment delle Pubbliche Amministrazioni nella gestione e nell utilizzo di Strumenti innovativi e di ingegneria finanziaria per lo sviluppo economico locale Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie,

Dettagli

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software Introduzione Da Febbraio 2013, data di lancio del progetto Smart-MED-Parks, sono state realizzate un insieme di azioni al fine di: - Aumentare il livello di

Dettagli

D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici

D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici Target: Energy Auditors Deliverable 2 Final version 02.07.2008 Indice A. Introduzione... 2 Tenere conto delle condizioni nei diversi Paesi...

Dettagli

Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE

Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE Introduzione Il progetto W.In D. (Women In Development) si inserisce nelle attività previste e finanziate

Dettagli

Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità

Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità Patto dei Sindaci Il Comune di Città di Castello ha da tempo riconosciuto la sostenibilità come variabile

Dettagli

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali UnionCamere del Veneto Giornata delle Energie Rinnovabili GBE Factory: edifici industriali e commerciali

Dettagli

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica Comitato CODAU per il Coordinamento degli Uffici di Supporto alla Ricerca Scientifica Promosso da dieci università: Università di Torino, Pavia, Modena e Reggio Emilia, Bologna, Roma La Sapienza, Palermo,

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

vola con il fotovoltaico Diamo energia al tuo business

vola con il fotovoltaico Diamo energia al tuo business vola con il fotovoltaico Diamo energia al tuo business la soluzione PER IL MERCATO CHE CAMBIA Enerpoint, attiva da oltre 12 anni nel settore Fotovoltaico e da sempre in prima linea per promuovere il cambiamento,

Dettagli

LA MISSIONE E GLI ASSI STRATEGICI DELLA LOGOSPA

LA MISSIONE E GLI ASSI STRATEGICI DELLA LOGOSPA LA MISSIONE E GLI ASSI STRATEGICI DELLA LOGOSPA LA MISSIONE LogosPA è una fondazione di partecipazione che: o si pone come uno strumento di raccordo e supporto tra la Pubblica Amministrazione e la collettività

Dettagli

Workshop nazionale La valutazione di impatto sulla salute (VIS) in Italia: esperienze e prospettive

Workshop nazionale La valutazione di impatto sulla salute (VIS) in Italia: esperienze e prospettive Workshop nazionale La valutazione di impatto sulla salute (VIS) in Italia: esperienze e prospettive Roma, 28 settembre 2010, CNR La comunicazione nella e per la VIS Liliana Cori, IFC CNR Comunicare nella

Dettagli

Sistemi di gestione energetica per i comuni

Sistemi di gestione energetica per i comuni Sistemi di gestione energetica per i comuni Sara Giona Presentazione Ökoinstitut Südtirol / Alto Adige Fondato nel 1989 da Hans Glauber Organizzazione senza scopo di lucro Campi di attività (locali ed

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Realizzare l Unione Energetica europea. Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa

Realizzare l Unione Energetica europea. Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa Realizzare l Unione Energetica europea Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa Mappa concettuale della Ricerca Contesto di riferimento : un elemento chiave

Dettagli

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Relazione illustrativa sul SEAP (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Il Parlamento Europeo nel dicembre 2008 ha approvato il pacchetto clima-energia volto a conseguire

Dettagli

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia La nuova logica di realizzazione dei progetti Fabio Girotto Regione Lombardia LE SCELTE STRATEGICHE DEL NUOVO PROGRAMMA Obiettivo Tematico 1 Priorità d investimento 1b (rapporti tra imprese e mondo della

Dettagli

Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna

Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna INTRODUZIONE Il percorso partecipativo ha avuto l obiettivo di sviluppare un confronto fra i diversi stakeholder sulle proposte

Dettagli

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 STOP BULLYING! A HUMAN RIGHTS BASED APPROACH TO TACKLING DISCRIMINATION IN SCHOOLS JUST/2013/DAP/AG/5578 PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Amnesty International attraverso progetti di

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Obiettivi del master Migliorare il grado di percezione, interpretazione, gestione e comunicazione

Dettagli

EUROPEAN ENTERPRISES CLIMATE CUP (EECC)

EUROPEAN ENTERPRISES CLIMATE CUP (EECC) EUROPEAN ENTERPRISES CLIMATE CUP (EECC) La competizione Europea per il risparmio energetico nelle PMI Adriano Pessina SPES Consulting srl SPES è una Società privata di consulenza che opera nel settore

Dettagli

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 1. Istituzione del gruppo di lavoro Decisione della Conferenza delle Alpi in merito all istituzione del Gruppo di

Dettagli

LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il sesto numero della newsletter LearnIT. In questo numero spiegheremmo lo sviluppo del i corsi LearnIT, la selezione dei

Dettagli

Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES

Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES Elena Jachia Direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo Milano, 24 novembre 2010

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

Il modo migliore per guadagnare parte dall energia.

Il modo migliore per guadagnare parte dall energia. Per saperne di più su tutte le offerte impresa visita il sito www.innovatec.it sezione impresa Innovatec IMPRESA meno spese in bolletta più risorse per la tua azienda Il modo migliore per guadagnare parte

Dettagli

SmartGreen Building Nuove costruzioni e riqualificazione dell esistente Milano, 18 giugno 2015

SmartGreen Building Nuove costruzioni e riqualificazione dell esistente Milano, 18 giugno 2015 SmartGreen Building Nuove costruzioni e riqualificazione dell esistente Milano, 18 giugno 2015 La piattaforma BEyond 2015 BEyond 2015 è la piattaforma di incontro e confronto che traccia la strada per

Dettagli

Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente.

Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente. In collaborazione con: con il patrocinio di: Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente. Progetto di educazione e informazione rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo

Dettagli

Territori 100% Rinnovabili

Territori 100% Rinnovabili Territori 100% Rinnovabili Il progetto europeo Territori 100% Rinnovabili si inserisce nelle politiche ambientali della UE intraprese nella lotta ai cambiamenti climatici tramite un cambiamento nell approvvigionamento

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Clima Expo Roma punta sulle pompe di calore

Clima Expo Roma punta sulle pompe di calore Clima Expo Roma punta sulle pompe di calore Presente anche Aermec, primo marchio italiano del settore della climatizzazione, che fornisce un interessante insight sul mercato. Dal 10 al 12 novembre 2011

Dettagli

Workshop ST-ESCOs Barriere e potenziale: gli strumenti del progetto ST-ESCOs

Workshop ST-ESCOs Barriere e potenziale: gli strumenti del progetto ST-ESCOs Workshop ST-ESCOs Barriere e potenziale: gli strumenti del progetto ST-ESCOs 30 Novembre 2005, Napoli - Palazzo San Giacomo, Mario Motta, Luca Colasuonno Barriere e Potenziale 2 Tecnologie solari termiche:

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS. Disseminazione e valorizzazione dei risultati

D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS. Disseminazione e valorizzazione dei risultati D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS Disseminazione e valorizzazione dei risultati La Diffusione e Valorizzazione dei risultati si riferisce all utilizzo e all applicazione pratica dei

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

SUPPORTO ALL OCCUPAZIONE E ALL INCLUSIONE SOCIALE NELLE SCUOLE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL VIETNAM

SUPPORTO ALL OCCUPAZIONE E ALL INCLUSIONE SOCIALE NELLE SCUOLE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL VIETNAM SEDE DI HANOI Iniziativa SUPPORTO ALL OCCUPAZIONE E ALL INCLUSIONE SOCIALE NELLE SCUOLE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL VIETNAM - Missione di formulazione TERMINI DI RIFERIMENTO I. Informazioni generali

Dettagli

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore)

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) FOCUS: IL POSSIBILE CO-MARKETING Il focus intende coinvolgere i presidenti delle cooperative nell analisi di un possibile co-marketing. Raccogliere

Dettagli

Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013

Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013 Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013 OBIETTIVI, CAMPO DI APPLICAZIONE E STRATEGIA Impegno preso dagli stati membri dell unione europea. Target raggiungibile tramite

Dettagli

Cristian Roverato Servizio Ambiente COMUNE DI ROVERETO. Il PATTO DEI SINDACI E IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE. 13 dicembre 2012 Trento

Cristian Roverato Servizio Ambiente COMUNE DI ROVERETO. Il PATTO DEI SINDACI E IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE. 13 dicembre 2012 Trento Cristian Roverato Servizio Ambiente COMUNE DI ROVERETO Il PATTO DEI SINDACI E IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 13 dicembre 2012 Trento Il Patto dei Sindaci Il Patto dei Sindaci è la prima iniziativa

Dettagli

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private.

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private. Chi siamo Nata nel 1999, Energy Consulting si è affermata sul territorio nazionale fra i protagonisti della consulenza strategica integrata nel settore delle energie con servizi di Strategic Energy Management

Dettagli

L attività di monitoraggio è iniziata il 18 marzo 2013 e sta procedendo secondo le seguenti fasi:

L attività di monitoraggio è iniziata il 18 marzo 2013 e sta procedendo secondo le seguenti fasi: Piano di monitoraggio socio economico del progetto LIFE Ripristino degli habitat dunali nel paesaggio serricolo del golfo di Gela per la salvaguardia di Leopoldia gussonei L azione D.3 Monitoraggio socio

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Seminario ENIS Italia 5-6-7 aprile 2006, Villa Lucidi Monte Porzio Catone (Roma) Maria Blasini Giovanni Andreani Scuola ENIS Dante Alighieri

Dettagli

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile.

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. C.C. n. 12 del 14/04/2010 Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. Il Sindaco-Presidente riferisce che: 1. nel novembre 2005 la Commissione Europea ha lanciato

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Valle d Aosta verso il 2020, una Regione sostenibile Aosta, 31 marzo 2010 Marcello Antinucci, AESS Modena Perchè le città Le aree

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER Indice INTRODUZIONE... 3 CF1 - SVILUPPARE IL CASO PER IL FUNDRAISING... 4 CF 1.1 : INDIVIDUARE LE NECESSITÀ DI FUNDRAISING DI UN ORGANIZZAZIONE NONPROFIT;...

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA PROGETTO IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA Anno 2010 1 Progetto In-Contro Nuovi spazi di comunicazione. Percorsi di partecipazione giovanile

Dettagli

Tutorial. al Piano di Miglioramento

Tutorial. al Piano di Miglioramento Tutorial al Piano di Miglioramento Il presente documento è protetto ai sensi della vigente normativa sul diritto d'autore Legge 6 del 9 e ss.mm.ii. Come definito nell introduzione il Piano di Miglioramento

Dettagli

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012 FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI 14 marzo 2012 I settori d azione previsti dal Patto dei Sindaci Le Linee Guida del Joint

Dettagli

Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione

Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione COGENERAZIONE & TRIGENERAZIONE RISPARMIO ENERGETICO = RISPARMIO ECONOMICO Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione Domenico Laforgia Magnifico Rettore Professore ordinario di Sistemi

Dettagli

Report: Roma 1 ottobre 2014 Evento di Networking Nazionale GPP2020, Sfide e soluzioni per il GPP

Report: Roma 1 ottobre 2014 Evento di Networking Nazionale GPP2020, Sfide e soluzioni per il GPP Report: Roma 1 ottobre 2014 Evento di Networking Nazionale GPP2020, Sfide e soluzioni per il GPP L 1 ottobre 2014 presso l Acquario Romano-Casa dell Architettura, nell ambito del Forum Internazionale degli

Dettagli

Un escursione per scoprire come raggiungere una maggiore sostenibilità energetica

Un escursione per scoprire come raggiungere una maggiore sostenibilità energetica alto adige energia da esplorare Un escursione per scoprire come raggiungere una maggiore sostenibilità energetica INVITO OMAGGIO ESCURSIONE ENERTOUR Iniziativa sostenuta dal Ministero dell Ambiente nell

Dettagli

il Fotovoltaico Eticamente Sensibile

il Fotovoltaico Eticamente Sensibile il Fotovoltaico Eticamente Sensibile Coopwork è un impresa sociale no-profit che realizza integrazione sociale e lavorativa offrendo servizi alla persona finalizzati all inserimento lavorativo di persone

Dettagli

Accesso alla banca dati dell inventario delle emissioni in atmosfera

Accesso alla banca dati dell inventario delle emissioni in atmosfera Accesso alla banca dati dell inventario delle emissioni in atmosfera Regione Liguria Dipartimento Ambiente Patrizia Costi Settore aria clima e ciclo integrato dei rifiuti INDICE Accesso alle informazioni

Dettagli

Tipologie di Servizi offerti ai Comuni beneficiari

Tipologie di Servizi offerti ai Comuni beneficiari WORKSHOP Rivolto ai Comuni beneficiari del Progetto Alterenergy Tipologie di Servizi offerti ai Comuni beneficiari I Servizi offerti ai Comuni beneficiari da professionisti che saranno selezionati dall

Dettagli

L ITALIA riparte con ENERGIA

L ITALIA riparte con ENERGIA L ITALIA riparte con ENERGIA Schema di disegno di legge recante misure per la liberalizzazione del mercato dell energia, per la razionalizzazione dell approvvigionamento, per il risparmio energetico e

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Chiara Pocaterra

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Chiara Pocaterra APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Chiara Pocaterra Punto di Contatto Nazionale Tema 2 Prodotti Alimentari, Agricoltura e Pesca e Biotecnologie 7PQ Tema 5 Energia Programma EURATOM Competitiveness

Dettagli

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Titolo progetto: ConsoliData Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Altri EPR coinvolti: - Altri organismi e soggetti coinvolti: Descrizione

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

Fare chiarezza sulle reali opportunità offerte dal provvedimento legislativo sul CT

Fare chiarezza sulle reali opportunità offerte dal provvedimento legislativo sul CT www portalemesos it www.portalemesos.it Organizzato i da d Con il p patrocinio di Con il supporto di Obiettivi del corso Fare chiarezza sulle reali opportunità offerte dal provvedimento legislativo sul

Dettagli

Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore

Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore Martedi, 9 Giugno - 2015 Emanuele Cosenza SOGESCA Srl e.cosenza@sogesca.it ARGOMENTI Progetto 50000and1SEAPs

Dettagli