PROVINCIA DI VICENZA. Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 22 del Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI VICENZA. Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 22 del 03-05-2011. Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale"

Transcript

1 COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 22 del Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica OGGETTO: APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE PROPOSTA DALL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE PER L'ADESIONE DEL COMUNE DI CREAZZO AL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI RIFIUTI DI PICCOLI QUANTITATIVI DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PROVENIENTI DA UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE L anno duemilaundici addì tre del mese di maggio alle ore 20:30, nella residenza Municipale, previa convocazione individuale effetuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale. Assume la presidenza il Sig. GIACOMIN STEFANO. Eseguito l appello risultano Nominativi GIACOMIN STEFANO P PERLI GIANNI P MARESCA CARMELA P BALESTRO SIMONE A FILIPPI FEDERICO P DANDREA MASSIMILIANO P CATTANI MASSIMILIANO P ZANETTI LORETTA P SERRAINO GIUSEPPE P CATTELAN VALENTINO P MACCA' SIMONE P IMOLI NICOLA P OLIVIERI MIRELLA P BUKOVITZ MIRKO P GENTILIN DANIELA P CORTIANA GERVASIO P ZAUPA ROBERTA P CASTELLANO FRANCO P BOMBARDA ANDREA P FARINELLO ANNALISA P BERTOLDI TERESA P ASSESSORI ESTERNI: MENGATO EMILIO PICCOLI TERESA P P Partecipa alla seduta il Sig. TORNAMBE' FRANCESCO Segretario Comunale Il presidente Sig. GIACOMIN STEFANO nella sua veste di SINDACO riconosciuta legale l'adunanza dichiara aperta la seduta e, invita il Consiglio a discutere e deliberare sull oggetto sopra indicato posto all ordine del giorno.

2 L Assessore all ecologia sig.ra Piccoli Teresa relaziona: A rettifica della formulazione del punto nell o.d.g. comunico che la proposta riguarda sia le utenze domestiche che non domestiche. La diffusione dei materiali contenente amianto costituisce a tutt oggi un importante problema ambientale. L attuale impatto sul territorio è determinato dai episodi di demolizioni incontrollate e conseguenti abbandoni sul territorio di rifiuti contenenti amianto, classificati ad origine come rifiuti pericolosi ed in secondo luogo dalle condizioni di degrado dei materiali ancora in opera, esposti all azione degli agenti atmosferici. Fino al 2006 la rimozione e lo smaltimento di materiali contenenti amianto è stata regolamentata dall art. 34 del D.Lgs n. 277/91, che prevedeva la stesura di un piano di lavoro da parte dell impresa di bonifica, secondo procedure di sicurezza finalizzate alla protezione dei lavoratori stessi e dell ambiente. L art. 34 del D.Lgs. 277/91 è stato successivamente abrogato con il D.Lgs 257/06, il quale ha comunque previsto la stesura di un piano di lavoro da parte dell impresa di bonifica (art. 59 duodecies). La norma citata si applica per qualunque tipologia di materiali contenete aminato (compatti o friabili), anche nel caso vengano prodotte modeste o modestissime quantità di rifiuti contenenti amianto. Pertanto accade, con una certa frequenza, che i proprietari di strutture di piccole dimensioni da demolire o da ristrutturare (es. piccole tettoie), od anche in caso di rinvenimento sul proprio terreno di frammenti di lastre di cemento-amianto, debbano sopportare notevoli difficoltà per il rispetto della legge, dovendo affidare i lavori ad imprese specializzate (che spesso richiedono oneri aggiuntivi anche per la stesura del piano di lavoro), oltre ai tempi non brevi necessari per l approvazione del piano stesso. In molti di questi casi, come concretamente già verificato, il proprietario di manufatti contenenti amianto cercherà di disfarsi di questi ultimi in modo abusivo, contribuendo all inquinamento ambientale ed esponendosi a rischi per la salute. La regione Veneto riscontrata perciò la necessità di snellire le procedure dell ente di controllo in particolari situazioni, nelle quali la natura e la quantità dei materiali da smaltire fanno ritenere che, adottando opportune semplici precauzioni, il rischio reale sia contenuto, con DGRV n. 5455/96, ha preso atto che: E auspicabile, per la microraccolta del rifiuto costituito da amianto in matrice cementizia o resinoide, derivante esclusivamente da abitazioni civili e da insediamenti civili, escludendo tassativamente l origine industriale e/o artigianale e comunque per superfici di tale tipologia di rifiuto inferiori a 50 mq, che le aziende municipalizzate di Igiene Urbana e/o i consorzi pubblici di smaltimento dei rifiuti urbani, istituiscano un servizio di raccolta e di trasporto. I rifiuti provenienti dalla microraccolta possono essere smaltiti in discarica autorizzata anche senza essere accompagnati dal piano di lavoro di cui all art. 34 del D.Lgs. n. 277/91. Con apposito provvedimento della Giunta regionale saranno definite specifiche norme transitorie per l adeguamento degli impianti esistenti.. Sempre la Regione Veneto con DGRV n del 28/06/2002, ha disciplinato la rimozione di piccole quantità di materiali contenenti amianto, la quale può essere effettuata direttamente anche dai privati cittadini proprietari del manufatto, fermi restando gli obblighi di legge riguardanti il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti pericolosi prodotti, definendo le procedure di messa in sicurezza dei materiali contenente amianto e di consegna dei rifiuti alle imprese autorizzate al trasporto. La DGRV n. 1690/2002 ha imposto comunque alcuni limiti e con il termine microraccolta la Regione Veneto non ha inteso solamente l attività di prelievo dei rifiuti contenenti amianto, ma anche l insieme delle operazioni di rimozione o smontaggio dei materiali contenenti amianto ed il loro confezionamento ( microrimozione ), sia effettuate da ditta specializzata che dal singolo proprietario. Sono state stabilite delle precise limitazioni sulla provenienza, tipologia e quantità dei materiali contenente amianto. Per quanto concerne la provenienza, i materiali devono provenire esclusivamente da insediamenti civili. La tipologia dei manufatti che possono rientrare nelle caratteristiche della micro-raccolta comprendono: DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 2 CREAZZO

3 Lastre in cemento amianto (purché non danneggiate da incendio, eventi atmosferici straordinari o altro); Manufatti di vario tipo in matrice compatta che possono essere smontati senza provocare rotture polverulente o sbriciolamento (es. canne fumarie, vasche, ecc.), mattonelle in vinil-amianto non in opera; Altri materiali contenente amianto in confezione originale (es. guanti, coperte, guarnizioni, ecc.); Materiale contenente amianto di uso domestico (sottopentole, phon, teli da stiro, ecc.). Infine, le quantità massime previste sono: Per lastre in cemento-amianto, una superficie massima da rimuovere pari a 75 mq; Per manufatti di vario tipo in matrice compatta, un peso complessivo non superiore a Kg; Per altri M.C.A. in confezione originale, un peso non superiore a 10 Kg; Per M.C.A. di uso domestico, un peso non superiore a 5 Kg. Gli interventi di smontaggio di manufatti posti in quota devono comunque essere eseguiti unicamente dal basso, con uso di opera provvisionale a norma o di cesta sopraelevabile. L altezza massima consentita del manufatto è pari a tre metri dal suolo. La rimozione e bonifica di tipologie di materiali non compresi nell elenco, o per quantitativi che eccedono i limiti indicati, deve essere effettuata da un impresa di bonifica ed è soggetta a specifico Piano di Lavoro. L impresa che intenda effettuare il servizio di micro-raccolta deve predisporre un Piano di Lavoro Generale (PLG), da presentare una tantum (salvo variazioni), agli SPISAL competenti per territorio. Copia del PLG va inviata al Dipartimento Provinciale ARPAV competente per territorio. Gli interventi di rimozione vanno comunicati preventivamente, con almeno due giorni lavorativi di anticipo, allo SPISAL e al Dipartimento Provinciale ARPAV competenti per territorio. Trattandosi di lavorazioni potenzialmente pericolose per la salute (l amianto è un cancerogeno accertato), la norma regionale ha inteso comunque affidare all impresa di bonifica un ruolo fondamentale di guida e supervisione dell attività, prevedendo una precisa procedura di intervento. Da ultimo l Amministrazione Provinciale viste le disposizioni della DGRV 1690/02, al fine di agevolare i privati cittadini proprietari di manufatti contenenti amianto e di incrementare i quantitativi di amianto smaltiti in discarica derivanti da microraccolta ha bandito in data 05/10/2010 una gara tramite avviso pubblico per l individuazione di operatori economici cui affidare il Servizio di rimozione e smaltimento di rifiuti di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto provenienti da utenze domestiche e non domestiche, presso le utenze private dei Comuni del territorio della Provincia di Vicenza. Aggiudicatario di detto Servizio è risultata la ditta Elite Ambiente Spa con sede a Brendola (VI) via Natta, n. 13, la quale con convenzione prot. n del 21/02/2011 sottoscritta con l Amministrazione Provinciale si è impegnata a svolgere tale servizio per tre anni dalla firma della stessa. Il servizio di che trattasi prevede lo smontaggio e lo smaltimento di: lastre in cemento amianto con superficie massima da rimuovere di 75 m2 e posizionate a massimo 3,0 m di altezza dal suolo; manufatti di vario tipo in matrice compatta posti in opera che possono essere smontati senza provocare rotture polverulente o sbriciolamento (es. canne fumarie, vasche) con peso complessivo non superiore a Kg; manufatti di vario tipo in matrice compatta non in opera (es. canne fumarie, vasche, mattonelle in vinil amianto ecc.) con peso complessivo non superiore a Kg; altri materiali contenenti amianto in confezione originale (es. guanti, coperte, guarnizioni, ecc.) con peso complessivo non superiore a 10 Kg; materiali contenenti amianto di uso domestico (sottopentole, phon, teli da stiro, ecc.) con peso complessivo non superiore a 5 Kg. Tutti i materiali rimossi dovranno rientrare nel codice CER e CER I lavori saranno affidati direttamente dall utenza che provvederà anche al pagamento totale degli oneri. I rapporti di lavoro avverranno quindi senza intermediazioni di terzi. DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 3 CREAZZO

4 I lavori saranno effettuati in situazioni tali da non esporre gli operatori a rischi di salute e sicurezza, così come previsto dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Il servizio dovrà in oltre prevedere: l istituzione di un numero telefonico nel distretto dell area servita o, in alternativa un numero verde, al quale il Comune possa rivolgersi per la richiesta degli interventi, attivo e presidiato almeno 3 giorni la settimana per almeno 8 ore diurne; garanzia dell effettuazione dell intervento entro il termine massimo di 20 giorni lavorativi dalla richiesta da parte del Comune; un sistema di raccolta e aggiornamento dei dati relativi al servizio su formato digitale; comunicazione al Comune richiedente, entro un mese dalla data di conclusione degli interventi, dei dati relativi ai nominativi delle utenze presso cui si è svolto il servizio, tipo di intervento (rimozione lastre, asportazione canne fumarie, smaltimento manufatti non in opera...) peso e codice dei rifiuti smaltiti; comunicazione alla Provincia, ogni 90 giorni, a partire dalla data di aggiudicazione del servizio, dei quantitativi dei rifiuti smaltiti (con relativo codice CER) suddivisi per Comune con indicato il tipo di intervento (rimozione lastre, rimozione canne fumarie, smaltimento manufatti non in opera...) La ditta aggiudicataria dovrà espletare il servizio con regolarità e secondo le necessità dettate dalle richieste dell utenza e le prescrizioni contenute nel capitolato d appalto anche in presenza di quantità minime di materiali, impegnandosi: a mettere a disposizione personale e mezzi, locali o altro, comunque in regola con le autorizzazioni relative ai rifiuti gestiti; dopo la segnalazione da parte del Comune, a tenere direttamente i contatti con le utenze concordando direttamente, i tempi e le modalità di intervento; a che l importo del lavoro venga fatturato interamente e direttamente all utente secondo i prezzi offerti in sede di gara. Nessun onere sarà posto a carico della Provincia o del Comune; a che ogni responsabilità sull effettuazione de servizio e del rispetto dei termini contrattuali resta in capo all aggiudicatario che rimane l unico soggetto responsabile nei confronti dell utente; a che il proprio personale impiegato tenga un comportamento educato e rispettoso con l utenza, assicurando sempre e comunque la massima disponibilità e cortesia. L Amministrazione Provinciale monitorerà con cadenza semestrale l attività della ditta aggiudicataria. All Amministrazione Comunale competerà: 1. fornire assistenza in termini di contenuti, condizioni, costi e modalità di effettuazione del servizio fornito dalla ditta aggiudicataria; 2. raccogliere in maniera ordinata le richieste di intervento delle utenze del proprio territorio comunale; 3. effettuare con i propri tecnici, un sopralluogo preso le utenze che hanno fatto richiesta del servizio al fine di verificare il rispetto delle condizioni tecniche per cui è possibile usufruire dello stesso; 4. trasmettere alla ditta individuata le richieste pervenute dalle utenze del proprio territorio comunale; In riferimento all iniziativa promossa dall Amministrazione Provinciale per favorire il corretto smaltimento dell amianto presente negli edifici o in manufatti abbandonati, e per rendere operativo tale Servizio è necessario comunque procedere alla firma della Convenzione tra Comune di Creazzo e Amministrazione Provinciale, che si allega in atti. Aperta la discussione intervengono i seguenti consiliari. DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 4 CREAZZO

5 - cons. Zanetti Loretta: con questa convenzione cosa cambia per il privato cittadino, avrà una riduzione del costo visto che i prezzi sono stati concordati, ma non c è una comparazione, e come sarà informato dell iniziativa? Non vorrei che pur essendoci la convenzione vi sia ugualmente un comportamento scorretto. - ass. Piccoli Teresa: la provincia ha effettuato la gara d appalto e le ditte hanno formulato offerte in ribasso e la ditta aggiudicataria è stata l Elite. Quindi un cittadino di Creazzo che deve smaltire del materiale in eternit non deve far altro che recarsi, o telefonare, all'ufficio ecologica chiedendo l'intervento del tecnico che effettua il sopralluogo e verifica se l operazione rientra nei criteri della convenzione, dopodiché segnala alla ditta il nominativo dell interessato allo smaltimento che concorderà l intervento al prezzo pattuito con la Provincia. - Sindaco: le strutture industriali non hanno questo problema perché hanno un potere contrattuale, mentre invece il singolo cittadino che deve smaltire piccole quantità di materiale non ha nessun potere contrattuale, di conseguenza è giusto dare una soluzione a questa problematica non dico calmierata,ma a prezzo programmato. Questo non è un obbligo ma solo un'opportunità che viene offerta ai cittadini. - cons. Zanetti Loretta: chiedo come i cittadini vengono a conoscenza dell iniziativa. - Sindaco: quando sarà firmata la convenzione la pubblicizzeremo sulle bacheche e ovviamente all ecocentro. - cons. Cattelan Valentino: la finalità di tutto ciò è quella di dare la possibilità al cittadino di smaltire piccole quantità di amianto superando la normativa nazionale che prevede per qualsiasi quantità di questo tipo di materiale il piano di lavoro. Questa è una procedura più snella che permette lo smaltimento con costi ragionevoli ed anche la riduzione dell espletamento della parte burocratica, ovviamente solo per i privati. - ass. Piccoli Teresa: il fine principale della proposta è quello di fare in modo che non ci siano abbandoni perché il costo che oggi una ditta chiede per lo smaltimento dell eternit anche se di piccole quantità è notevole e quindi dare un servizio a un costo accessibile, significa evitarne l abbandono sul suolo. Non essendoci altri interventi il Sindaco chiude la discussione e pone in votazione la proposta. come sotto riportata, che viene approvata all unanimità di voti espressi per alzata di mano. Quindi IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che l Amministrazione Comunale ha interesse alla rimozione dei manufatti contenenti amianto presso le utenze domestiche e non domestiche a determinate condizioni, per adempiere alle proprie competenze in materia di sicurezza e igiene pubblica e di tutela ambientale evitando smaltimenti illeciti di materiali pericolosi; CONSIDERATO che l Amministrazione Provinciale viste le disposizioni della DGRV 1690/02, al fine di agevolare i privati cittadini proprietari di manufatti contenenti amianto e di incrementare i quantitativi di amianto smaltiti in discarica derivanti da microraccolta ha bandito in data 05/10/2010 una gara tramite avviso pubblico per l individuazione di operatori economici cui affidare il DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 5 CREAZZO

6 Servizio di rimozione e smaltimento di rifiuti di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, secondo le disposizioni della DGRV 1690 del 28/06/2002 presso le utenze private dei Comuni del territorio della Provincia di Vicenza; che aggiudicatario di detto Servizio è risultata la ditta Elite Ambiente Spa con sede a Brendola (VI) via Natta, n. 13 part. Iva la quale con convenzione prot. n del 21/02/2011 sottoscritta con l Amministrazione Provinciale si è impegnata, per tre anni dalla firma della convenzione di cui sopra, a fornire assistenza in termini di contenuti, condizioni, costi e modalità di effettuazione del servizio come riportati nella convenzione di cui sopra; che affinché i cittadini del Comune di Creazzo possano usufruire del servizio di che trattasi necessita che l Amministrazione Comunale sottoscriva apposita convenzione con l Amministrazione Provinciale che si allega in atti; ATTESA l opportunità offerta dall Amministrazione Provinciale a che i cittadini del Comune di Creazzo detentori di manufatti contenenti amianto, possano smaltire gli stessi usufruendo del servizio di che trattasi alle condizioni, costi e modalità come riportate nella convenzione prot. n del 21/10/2011 sottoscritta tra l Amministrazione Provinciale e la ditta Elite Ambiente Spa; PESO ATTO che per l espletamento del servizio nessun costo è imputabile all Amministrazione Comunale, e che la stessa sarà tenuta solamente a: 1. fornire assistenza in termini di contenuti, condizioni, costi e modalità di effettuazione del servizio fornito dalla ditta aggiudicataria; 2. raccogliere in maniera ordinata le richieste di intervento delle utenze del proprio territorio comunale; 3. effettuare con i propri tecnici, un sopralluogo preso le utenze che hanno fatto richiesta del servizio al fine di verificare il rispetto delle condizioni tecniche per cui è possibile usufruire dello stesso; 4. trasmettere alla ditta individuata le richieste pervenute dalle utenze del proprio territorio comunale; SENTITA RITENUTO la relazione e recepite le motivazioni formulate per l adozione del presente provvedimento; pertanto di approvare la convenzione proposta dall Amministrazione Provinciale al Comune di Creazzo al fine di al aderire Servizio di rimozione e smaltimento di rifiuti di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, secondo le disposizioni della DGRV 1690 del 28/06/2002; VISTE la DGRV n. 5455/96 e la DGRV n. 1690/2002; VISTO il Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali approvato con il Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267; ACQUISITI i pareri favorevoli espressi, ai sensi dell art.49, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000, dal responsabile del servizio interessato in ordine alla regolarità tecnica e dal responsabile di ragioneria per la regolarità contabile, che ne attesta la copertura finanziaria; DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 6 CREAZZO

7 DELIBERA Per le motivazioni in premessa citate e che si intendono integralmente riportate: 1. di approvare la sottoscrizione da parte dell Amministrazione Comunale della convenzione, di cui all allegato A, proposta dall Amministrazione Provinciale per l adesione del Comune di Creazzo al Servizio di rimozione e smaltimento di rifiuti di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, secondo le disposizioni della DGRV 1690 del 28/06/2002; 2. di pubblicizzare l istituzione del Servizio di rimozione e smaltimento di rifiuti di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, secondo le disposizioni della DGRV 1690 del 28/06/2002, mediante pubblicazione di note informative sul notiziario comunale, sul sito web del Comune di Creazzo, sui tabelloni elettronici presenti in viale Italia ed lungo la S.R. 11 ed affissione di idonei avvisi sulle bacheche comunali; 3. di dichiarare la presente delibera immediatamente eseguibile, all unanimità di voti espressi per alzata di mano, ai sensi dell art. 234, comma 4 del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000, stante l urgenza di dar corso al deliberato. DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 7 CREAZZO

8 Pareri in ordine alla proposta di deliberazione ai sensi dell'art. 49 del Decreto Leg.vo n. 267 del IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ai sensi dell'art. 49 del Decreto Leg.vo n. 267 del esprime parere Favorevole in ordine alla regolarità tecnica ed amministrativa. Lì, Il Responsabile del servizio F.to TESTOLIN ANDREA IL RESPONSABILE RAGIONERIA ai sensi dell'art. 49 del Decreto Leg.vo n. 267 del esprime parere Favorevole in ordine alla regolarità contabile. Lì, Il Responsabile del Servizio F.to Girotto Marco TRASMESSO FASCICOLO UOF IN DATA DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 8 CREAZZO

9 Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto. Il Presidente F.to GIACOMIN STEFANO Il Segretario F.to TORNAMBE' FRANCESCO REFERTO DI PUBBLICAZIONE Registro pubblicazioni n.ro: Certifico io sottoscritto Segretario generale, su conforme dichiarazione del messo, che copia della presente delibera è stata pubblicata all'albo Pretorio per 15 giorni consecutivi dal al Addì Il SEGRETARIO COMUNALE F.to TORNAMBE' FRANCESCO La presente deliberazione è stata trasmessa al CO.RE.CO in data Numero: CERTIFICATO DI ESECUTIVITA' Si certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi del 1 comma dell'art. 134 del D.Leg.vo n. 267 del ai sensi del 3 comma dell art. 134 del D. Leg.vo n. 267 del Lì, Il SEGRETARIO COMUNALE F.to TORNAMBE' FRANCESCO La sezione del Comitato Regionale di Controllo di Venezia con sua nota n. in data ha chiesto la produzione di elementi integrativi. Lì, IL SEGRETARIO COMUNALE La presente deliberazione è stata esaminata ai sensi dell'art. 134 comma 1 del Decreto Leg.vo n. 267 del , nella seduta del con il seguente esito: Lì IL SEGRETARIO COMUNALE Copia conforme all'originale. Lì IL SEGRETARIO COMUNALE DELIBERA DI CONSIGLIO N. 22 del pag. 9 CREAZZO

MICRORACCOLTA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

MICRORACCOLTA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO MICRORACCOLTA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Questa procedura risponde alla necessità di snellire il procedimento amministrativo in caso di particolari situazioni di rimozione di materiali contenenti

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 42 del 06-06-2013 Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE SERVIZIO SUOLO RIFIUTI

PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE SERVIZIO SUOLO RIFIUTI PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE SERVIZIO SUOLO RIFIUTI Partita IVA e Codice Fiscale: 00496080243 Domicilio fiscale: Palazzo Godi Nievo, Contrà Gazzolle 1

Dettagli

Allegato A 1. OGGETTO E CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI DA REALIZZARE

Allegato A 1. OGGETTO E CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI DA REALIZZARE AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ATTIVAZIONE DI SERVIZI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DELL AMIANTO IN MATRICE COMPATTA PROVENIENTE DA UTENZE DOMESTICHE Con il presente avviso il Comune di

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 37 del 26-06-2014 Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona Area Tecnica

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona Area Tecnica COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona Area Tecnica AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ATTIVAZIONE DI SERVIZI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DELL AMIANTO IN MATRICE COMPATTA PROVENIENTE DA

Dettagli

Indicazioni regionali in materia di microraccolta dell amianto

Indicazioni regionali in materia di microraccolta dell amianto Indicazioni regionali in materia di microraccolta dell amianto Giulio Fattoretto Regione Veneto Direzione tutela ambiente Riferimenti normativi Legge 27 marzo 1992 n. 257 - Norme relative alla cessazione

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 71 del 07/05/2014 OGGETTO: CAMPAGNA DI CENSIMENTO DEGLI ELEMENTI EDILIZI CONTENENTI AMIANTO. PROVVEDIMENTI FINALIZZATI

Dettagli

COMUNE DI MURA Codice Ente: 10365

COMUNE DI MURA Codice Ente: 10365 COMUNE DI MURA Codice Ente: 10365 Provincia di Brescia DELIBERAZIONE N 22/15 Soggetta invio Prefetto D OGGETTO: Approvazione dello schema di Convenzione per interventi di rimozione e smaltimento di materiali

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 82 del Reg. del 21/04/2008 OGGETTO: Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento di materiali contenenti

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 92 del Reg. del 08/05/2008 OGGETTO: Deliberazione di G.C. N. 82 del 21/04/2008 INTEGRAZIONE E PRECISAZIONE.

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 70 in data 30/06/2010 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: L anno duemiladieci, addì trenta del mese di giugno nella Residenza

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PALAGANO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 22/07/2011 Nr. Prot. Affissa all'albo

Dettagli

VERBALE DI GARA A SEGUITO DI BANDO SULLA PIATTAFORMA e - PROCUREMENT SINTEL

VERBALE DI GARA A SEGUITO DI BANDO SULLA PIATTAFORMA e - PROCUREMENT SINTEL AREA SERVIZI AL TERRITORIO Settore Ambiente Comune di Desenzano del Garda PROVINCIA DI BRESCIA Desenzano del Garda, lì 30 settembre 2015 VERBALE DI GARA A SEGUITO DI BANDO SULLA PIATTAFORMA e - PROCUREMENT

Dettagli

LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO 1 RIFERIMENTI NORMATIVI L. 257/92, art. 9, 10 Norme relative alla cessazione dell impiego dell amianto. D.M. 06/09/94 Normative e metodologie tecniche di applicazione

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 40 del Reg. Delib. N. 4266 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE f.to Liliana Monchelato f.to Livio Bertoia VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO

MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO All. A) MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO Linee-Guida per la rimozione, il trasporto e il deposito provvisorio di piccole quantità di materiali contenenti amianto. Venezia, giugno 2002 MICRORACCOLTA

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3494 Seduta del 30/04/2015

DELIBERAZIONE N X / 3494 Seduta del 30/04/2015 DELIBERAZIONE N X / 3494 Seduta del 30/04/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA. Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 75 del Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

PROVINCIA DI VICENZA. Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 75 del Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 75 del 20-12-2012 Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta OGGETTO:

Dettagli

CITTA' di GALATONE Prov. di Lecce

CITTA' di GALATONE Prov. di Lecce CITTA' di GALATONE Prov. di Lecce DELIBERA DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 45 DEL 26/02/2015 OGGETTO: 'Puglia Eternit Free' Linee di Azione dei Comuni aderenti alla campagna regionale di informazione sul rischio

Dettagli

Parere n. 65/2010 Quesiti relativi al servizio di trasporto rifiuti gestito da Consorzio.

Parere n. 65/2010 Quesiti relativi al servizio di trasporto rifiuti gestito da Consorzio. Parere n. 65/2010 Quesiti relativi al servizio di trasporto rifiuti gestito da Consorzio. Vengono posti alcuni quesiti in relazione al servizio di trasporto dei rifiuti. Un Consorzio di Enti Locali, costituito

Dettagli

COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO

COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI ALBIOLO E LA DITTA PER LA BONIFICA E LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO CEMENTO ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale COPIA Delibera n 47/2015 COMUNE DI SUNO Provincia di NOVARA Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale Seduta del 28/05/2015 - delibera n.47 OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE

Dettagli

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53 del 09/05/2014 OGGETTO: Deliberazione di Giunta Regionale n. 2419/2013. Determinazione del Dirigente

Dettagli

COMUNE di ALBISSOLA MARINA Provincia di Savona

COMUNE di ALBISSOLA MARINA Provincia di Savona Num. 128 del Registro COMUNE di ALBISSOLA MARINA Provincia di Savona DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: LENEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNALE. L'anno DUEMILADIECI,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 94 del 06/05/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO ADESIONE ALLA PROPOSTA DI PROGETTAZIONE CON ANCI LOMBARDIA PER L AVVIO DEI VOLONTARI

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO ORIGINALE Deliberazione n. 100 del 24-05-2011 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 16-06-2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI CIVITA D ANTINO

COMUNE DI CIVITA D ANTINO COMUNE DI CIVITA D ANTINO PROVINCIA DELL AQUILA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 35 del 30/09/2011 OGGETTO: PROGRAMMA INTERVENTI DIRITTO ALLO STUDIO: ANNO 2012. - APPROVAZIONE- L anno

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ZERO BRANCO

COMUNE DI ZERO BRANCO COMUNE DI ZERO BRANCO CONVENZIONE GESTIONE CONTRIBUTI CONCESSI DAL COMUNE DI ZERO BRANCO A FAVORE DEI CITTADINI PER LA BONIFICA DAI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO. L anno 2011 il giorno del mese di, presso

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 8 del Reg. Data 09.01.2012 OGGETTO : AVVIO DI UNA INDAGINE VALUTATIVA AL FINE DELLA PREDISPOSIZIONE DI UN PIANO DI INFORMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 94 DEL 22.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO GESTIONE E RECAPITO CORRISPONDENZA ALLA TNT POST ITALIA

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Originale Deliberazione nr. 69 del 30-08-011 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: REALIZZAZIONE CONNETTIVITA' AI SERVIZI INTERNET IN FIBRA OTTICA

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale OGGETTO: Approvazione schema tipo di delega alla Comunità della Val di Non per la sottoscrizione della

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 53 Adunanza del 17/07/2014 OGGETTO: ART.3, COMMA 2, DELLA L.R. N.20/2013. ATTO DI INDIRIZZO PER

Dettagli

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali Registro Determinazione n. 31 del 18/02/2015 CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DI IMPEGNO DI SPESA N. 00291 DEL 25/02/2015

Dettagli

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 14 DEL 27/03/2015 Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 129 DEL 17.07.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO 'SPORTELLO ON LINE AL CITTADINO'. L anno duemiladodici

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 31.05.2016 L anno duemilasedici addì trentuno del mese di maggio alle ore 19.00 nella sala delle adunanze del Comune

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 Dlgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 7 in data 18/01/2011 Prot. N. 1543 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 59 DATA 19.06.2013 OGGETTO: Approvazione progetto di videosorveglianza sul

Dettagli

COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA PROVINCIA DI VERONA COPIA N. 6 OGGETTO: VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ. DIFFERIMENTO AL 31.03.2012 PER IL VERSAMENTO DELL

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COPIA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 50 O G G E T T O AUTORIZZAZIONE ALLA DITTA WIRELESS VERONA ALLA INSTALLAZIONE STRUMENTAZIONE PRESSO

Dettagli

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale.

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale. C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 122 in data 27-10-2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O L.R. 28.01.2000 n. 5, art. 91 - COMPLETAMENTO DELLE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA REG. DEL. N 93 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ESECUZIONE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA NELL'ECOCENTRO

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 76 del Reg. Delib. N. 8412 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE f.to Liliana Monchelato f.to Livio Bertoia VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

- Ricordato che la convenzione è stata approvata dai Consigli Comunali dei Comuni interessati;

- Ricordato che la convenzione è stata approvata dai Consigli Comunali dei Comuni interessati; AGGREGAZIONE PER L ESERCIZIO DELLA FUNZIONE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI DI RACCOLTA, AVVIO E SMALTIMENTO E RECUPERO DEI RIFIUTI URBANI E RISCOSSIONE DEI RELATIVI TRIBUTI presso Ente Capofila

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 82 del 22/12/2015

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 82 del 22/12/2015 COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 82 del 22/12/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER L'AUTORIMOZIONE EFFETTUATA DAL PRIVATO CITTADINO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE FORNITURA ENERGIA ELETTRICA: VARIAZIONE DEI CONTRATTI A FAVORE DI SORGENIA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE FORNITURA ENERGIA ELETTRICA: VARIAZIONE DEI CONTRATTI A FAVORE DI SORGENIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 17/09/2015 Nr. Prot. 5601 Affissa all'albo

Dettagli

L anno duemilaquattro, addì ventuno del mese di luglio Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00

L anno duemilaquattro, addì ventuno del mese di luglio Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00 311 del 21 LUGLIO 2004 PROT. N. 25480 1 OGGETTO: Programma interventi bonifica e campionamenti ambientali e massivi M.C.A. su edifici comunali Presa atto e approvazione perizia tecnica opere rimozione

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 25 - Lunedì 15 giugno 2015

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 25 - Lunedì 15 giugno 2015 147 D.G. Ambiente, energia e sviluppo sostenibile D.d.u.o. 3 giugno 2015 - n. 4523 Approvazione dei modelli dei documenti per la predisposizione della gara e di una convenzione tipo per l attivazione di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:APPROVAZIONE LINEE GUIDA CONTENENTI MISURE ORGANIZZATIVE E MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE. L anno

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013 OGGETTO: STUDIO DI FATTIBILITA INTERVENTI DI MESSA IN CUREZZA SCUOLA MEDIA GIOVANNI XXIII GALATINA - APPROVAZIONE

Dettagli

Copia N 159 DEL 19/12/2012 Codice Comune 10522

Copia N 159 DEL 19/12/2012 Codice Comune 10522 COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO Copia N 159 DEL 19/12/2012 Codice Comune 10522 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CAMPAGNA CENSIMENTO AMIANTO. * * * * * * * * * *

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014 COPIA COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014 Oggetto: NOMINA CONSEGNATARI DEI BENI MOBILI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE. al CO.RE.CO.

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 105 DATA 10.12.2013 OGGETTO: Adozione dei cani randagi accalappiati nel Comune

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Nr. GENERALE 0207 SETTORE Settore Affari Generali - U.A. Comando Polizia Municipale NR. SETTORIALE 17 DEL 06/03/2015 Originale OGGETTO: PRELIEVO E SMALTIMENTO NELLE FORME DI

Dettagli

COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 128 del 11/11/2014

COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 128 del 11/11/2014 COPIA COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 128 del 11/11/2014 OGGETTO: ISTITUZIONE UFFICIO SEPARATO DI STATO CIVILE ED APPROVAZIONE SCHEMA DI CONTRATTO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO. COMUNE DI MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA REG. DEL. N 85 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO. L Anno

Dettagli

C I T T A D I C A O R L E Provincia di Venezia

C I T T A D I C A O R L E Provincia di Venezia C I T T A D I C A O R L E Provincia di Venezia 30021 CAORLE (VE) Via Roma, 26 Tel. (0421) 219111 r.a. Fax (0421) 219300 Cod. Fisc. e P.I. 00321280273 ORIGINALE Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Verretto Provincia di Pavia

Comune di Verretto Provincia di Pavia Comune di Verretto Provincia di Pavia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2 del Registro Deliberazioni OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE AI FINI DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE PER L'ANNO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA. IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 76 del 13/04/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA. L

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 152 OGGETTO: L.R. 38/2011. Utilizzazione fondi ecotassa ANNO 2013 Determinazione del dirigente del servizio rifiuti n.30 del

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 O G G E T T O UTILIZZO SALA CIVICA PER CORSO DI INGLESE. L anno 2015 addì VENTINOVE del mese di OTTOBRE

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI PIERANICA Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 34 Adunanza del 28/11/2011 Codice Ente 10776 9 Pieranica Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: EROGAZIONE BORSE DI STUDIO A.S.

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo Nr. 66 Del 04/09/2009 Cod. Ente 10243 LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA PALESTRA DELLA SCUOLA ELEMENTARE. APPROVAZIONE IN LINEA TECNICA DEL PROGETTO DEFINITIVO.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA. Registro delibere di Giunta N. 64

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA. Registro delibere di Giunta N. 64 COPIA Città di Latisana Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA Registro delibere di Giunta N. 64 L anno 2014 il giorno 19 del mese di GIUGNO alle ore 12:00, nella Residenza Municipale

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 183 IN DATA 06/04/2009 PROTOCOLLO N 0016863 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 10/04/09 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Spettacolo

Dettagli

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine DETERMINAZIONE 349 DEL 26/11/2014 PROPOSTA N 278 DEL 24/11/2014 UFFICIO PATRIMONIO AREA TECNICA OGGETTO: INDIZIONE PROCEDURE DI APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA AI

Dettagli

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 CITTA di PONTIDA Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 OGGETTO: ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE IMPOSTA COMUNALE SULA PUBBLICITA'

Dettagli

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE Prot. Ragioneria D/.. /... COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE N. 691 del Reg. Data: 17.04.2014 ADOTTATA DAL DIRIGENTE DEL 4 SETTORE U.T.C. SERVIZIO ECOLOGIA

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 30 in data 11/03/2014 Prot. N. 4218 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO ROVIGO 29 OTTOBRE 2010 Trattazione Dott. Ermanno Sarti Tecnico della Prevenzione AMIANTO ex D.L.gs. n 257/06 ora D.Lgs integrato dal D.L.gs 03/08/2009

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 204 in data 30/12/2014 Prot. N. 18116 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE N. 47 COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Deliberazione della Giunta Regionale 22 ottobre 2012, n. 2077. Concessione finanziamento regionale relativo

Dettagli

C O M U N E D I C A S O R E Z Z O

C O M U N E D I C A S O R E Z Z O C O M U N E D I C A S O R E Z Z O PROVINCIA DI MILANO COPIA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.17 DEL 18-02-2008 Oggetto: DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA SMALTIMENTO RIFIUTI PER L'ANNO 2008. L'anno

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE Art. 1. Oggetto 1.1 La presente convenzione ha come obiettivo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014 COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE Via Marchese Menefoglio n. 3 - CAP. 21030 - TEL 0332.727851 FAX 0332.727937 E-mail: info@comune.marzio.va.it PEC:comune.marzio@pec.regione.lombardia.it COPIA VERBALE

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 54/2009 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 54/2009 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 54/2009 della Giunta comunale OGGETTO: Adesione alla Convenzione tra Informatica Trentina S.p.a. e Trenta S.p.a. per la fornitura di

Dettagli

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA Deliberazione n 29 Adunanza del 15/10/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO L'anno duemilaundici, addì quindici del mese

Dettagli

CONVEGNO GESTIONE E BONIFICA DELL AMIANTO 20 OTTOBRE 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE BOLOGNA IL PIANO REGIONALE AMIANTO

CONVEGNO GESTIONE E BONIFICA DELL AMIANTO 20 OTTOBRE 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE BOLOGNA IL PIANO REGIONALE AMIANTO CONVEGNO GESTIONE E BONIFICA DELL AMIANTO 20 OTTOBRE 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE BOLOGNA IL PIANO REGIONALE AMIANTO Dr.ssa Marinella Natali Dr.ssa Mariella Riefolo Assessorato Sanità REGIONE

Dettagli

Comune di Pravisdomini Provincia di Pordenone

Comune di Pravisdomini Provincia di Pordenone Comune di Pravisdomini Provincia di Pordenone COPIA N. 61 Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Determinazione delle indennità spettanti agli Amministratori comunali a seguito delle elezioni

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 29 del 30.07.2014 Oggetto: APPROVAZIONE ATTO D'INTESA PROPOSTO DALL'AZIENDA ULSS 18 PER LA LOTTA ALLE ZANZARE. L anno duemilaquattordici

Dettagli

Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O

Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 9 in data 20-04-2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O ATTO DI INDIRIZZO PER AUTORIZZAZIONE ACQUISTO ANTENNA

Dettagli

Copia per la Pubblicazione sul Sito Istituzionale

Copia per la Pubblicazione sul Sito Istituzionale ORIGINALE Deliberazione N. 104 in data 24/10/2011 COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA - PROVINCIA DI VENEZIA - Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: SULLE MODALITA' DI GESTIONE DELL'ANAGRAFE

Dettagli

COMUNE DI NUGHEDU SANTA VITTORIA Provincia di Oristano DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI NUGHEDU SANTA VITTORIA Provincia di Oristano DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI NUGHEDU SANTA VITTORIA Provincia di Oristano COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 61 del reg. delibere del 22/09/2014 OGGETTO: Affidamento del servizio di manutenzione ordinaria del verde

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 266/1998 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 266/1998 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 266/1998 della Giunta comunale OGGETTO: Caserma Vigili del fuoco di Campodenno. Affidamento a trattativa privata alla ditta Zambonato

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA

COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA DELIBERAZIONE N. 17 profilo 993 OGGETTO: CONSIGLIO COMUNALE Adesione al Protocollo d'intesa ANCI Sezione Regione Emilia Romagna. - Agenzia delle Entrate Direzione Regionale dell'emilia Romagna per contrasto

Dettagli

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi COPIA DELL'ORIGINALE IN PRIMA BATTUTA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 DEL 30/05/2013 OGGETTO: Determinazione delle rate e delle scadenze

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 83 in data 08/09/2010 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: L anno duemiladieci, addì otto del mese di settembre nella Residenza

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 247 in data 06/10/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: APPROVAZIONE DEL MANUALE DI GESTIONE DOCUMENTALE,

Dettagli

DELIBERAZIONE NR. 39 DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE NR. 39 DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE / COPIA COMUNE DI SOVER Provincia di Trento Piazza S. Lorenzo n. 12 38048 SOVER (TN) P.IVA e Cod. Fisc. 00371870221 Tel. 0461698023 Fax 0461698398 e-mail: segreteria@comunesover.tn.it PEFC/18-21-02/257

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA DI GHEDI Provincia di Brescia G.C. Nro 50 del 23-02-2010 ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROT N. del OGGETTO: ACCORDO DI PROTEZIONE CIVILE L anno duemiladieci addì ventitre

Dettagli

COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo

COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo DELIBERA N. 16 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ASSEGNAZIONE INCARICO PER RECUPERO CREDITI ARRETRATI - SOCIETA' ICM CREDIT MANAGEMENT

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 39

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 39 -------------------- Provincia di Torino ---------- Estratto VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 39 OGGETTO: EMISSIONE ACCONTO DEL TRIBUTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI. DETERMINAZIONE

Dettagli

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE - SERVIZIO TECNICO N. 690 DEL 13/05/2015 OGGETTO Determina a contrarre per l'affidamento, mediante procedura negoziata

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 100 del 29/08/2014 OGGETTO: ATTIVAZIONE DI CANALI INFORMATIVI TELEMATICI E UTILIZZO DEI SOCIAL NETWORK-PROGETTO COMUNICAZIONE MOLINELLA 2.0. L

Dettagli