DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP"

Transcript

1 DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP Maria Ferraro - Sociologa PREMESSA Maria Ferraro è una sociologa che, in qualità di volontaria, ha frequentato nel 2012 l U.O. Attività Sociosanitarie Cittadini Immigrati e SFD e il Centro per la Tutela della Salute degli Immigrati- CTSI che opera presso l ospedale Ascalesi. Nel corso del periodo di volontariato ha svolto un indagine rivolta a 100 utenti stranieri che si sono rivolti al CTSI e si sono dichiarati disponibili a rispondere a un questionario/intervista semistrutturato. Maria voleva fortemente fare un esperienza che le permettesse di avvicinare le persone immigrate ed era molto interessata a svolgere un lavoro di indagine e di approfondimento sulla condizione degli Stranieri Temporaneamente Presenti che, tra l utenza immigrata assistita dalla ASL Napoli 1 Centro, costituiscono un contingente particolarmente fragile ed esposto a rischi di salute e di emarginazione. Maria era mossa, anche, da una particolare sensibilità ai problemi degli stranieri e, più in generale, delle persone in difficoltà e, nelle pagine che seguono, riporta l esperienza da lei condotta, unitamente a qualche dato riferito al contingente di STP che è stato coinvolto nell indagine. Va precisato che le persone immigrate che hanno partecipato non costituiscono un campione significativo dell utenza STP che si rivolge ai nostri servizi in quanto trattasi di 100 utenti, tutti afferenti al CTSI dove ed è questa una peculiarità - si concentra la domanda sanitaria di un utenza straniera proveniente, in massima parte, dal Africa settentrionale. Inoltre, gli intervistati che si era predefinito dovessero essere almeno 100 sono stati arruolati, nell arco del secondo semestre dell anno 2012, secondo la spontanea affluenza e la disponibilità a partecipare all indagine, escludendo coloro che, per scarsa conoscenza della lingua italiana, non avrebbero compreso le domande o fornito risposte poco attendibili. Maria - con i succitati limiti che rendono le risultanze dell indagine riferibili solo all utenza del CTSI con una discreta conoscenza della lingua italiana e con una personale disponibilità a essere coinvolti in un intervista - ha svolto il lavoro con costanza e precisione ed ha, con il nostro supporto, elaborato i dati raccolti. Ha cercato inoltre, a mio avviso con grande sensibilità, di riportatore alcuni aspetti riguardanti i percorsi singolari di alcuni e di sintetizzare gli aspetti e le problematiche emerse nel dialogo scaturito nelle domande aperte. Ritengo, dunque, utile rendere disponibile le risultanze del lavoro svolto da questa nostra volontaria rilevando che, talvolta, solo uno sguardo di prossimità consente di intercettare bisogni e problematiche che, altrimenti, non trovano spazio e parola per dirsi. Rossella Buondonno Responsabile U.O. Attività Sociosanitarie Cittadini Immigrati e SFD ASL Napoli 1 Centro Molto spesso si ha la convinzione, certa e assoluta, che l STP - ovvero lo straniero temporaneamente presente (sprovvisto di titolo di soggiorno perché irregolare o clandestino) che vive in Italia - venga qui per scelta e per toglierci il lavoro. In molte occasioni ho sentito espressioni del tipo: Stanno meglio di noi!, Ci rubano il lavoro! e frasi simili. Ho dunque pensato: posso io contribuire a sapere di più, a raccogliere notizie su queste persone che, di fatto, ci sono accanto. Chi sono questi stranieri? Sono felici e sereni 1

2 nel nostro paese? Quanto sono integrati? Lavorano? Quali sono i loro sogni e i loro desideri? Che difficoltà hanno incontrato in Italia? Da questa personale curiosità e interesse è nato un piccolo percorso conoscitivo che vado a raccontare. Si è trattato di un lavoro di indagine statistica che mi ha consentito, anche, di fare un esperienza umana di grande interesse. In collaborazione e con il supporto dell Unità Operativa Attività Sociosanitarie Cittadini Immigrati e Senza Fissa Dimora della ASL Napoli 1 Centro e in qualità di Sociologa Volontaria ho somministrato agli utenti STP del Centro per la Tutela della Salute degli Immigrati - che opera presso l ospedale Ascalesi di Napoli - un questionario semistrutturato finalizzato a raccogliere alcuni dati anagrafici ed informazioni sul loro percorso migratorio e sullo loro stato di salute/benessere (pag. 9-10). Nonostante le iniziali titubanze, nel corso del colloquio-intervista gli intervistati si sono mostrati, praticamente tutti, molto disponibili e partecipi. Ho avuto la sensazione che essere ascoltati sia stato una forma di riconoscimento del loro esistere secondo il paradigma: se qualcuno mi ascolta, è interessato a me allora io esisto. Credo sia stata questa forma di restituzione che ha trasformato una semplice intervista in un vero e proprio dialogo: la maggior parte di loro si è trattenuta più a lungo del previsto, a conversare e a raccontare.. Ho intervistato nell anno 2012 e nell arco di 3 mesi pazienti STP che si sono rivolti CTSI e che avevano una minima conoscenza della lingua italiana. L elaborazione dei dati raccolti è riportata nella pagine che seguono. Come evidenziato nel grafico seguente, dei 100 utenti coinvolti nell indagine, 53 sono donne. Il CTSI, infatti, è uno dei pochi presidi sanitari della ASL Napoli 1 Centro dove non si registra una significativa prevalenza di donne e, per alcune nazionalità, l utenza maschile prevale su quella femminile (es. nei senegalesi). STP COINVOLTI NELL'INDAGINE PER GENERE F 52% M 48% Come si evince dai grafici che seguono: circa la metà degli intervistati proviene dall Africa. trattasi di un contingente composto, in assoluta prevalenza, da persone giovani (solo 7 avevano più di 55 anni) il 70% riferisce una scolarità superiore a 8 anni 2

3 PROVENIENZA DEGLI INTERVISTATI RUSSIA 7 AMERICA CENTRALE 4 ISRAELE 1 UCRAINA 12 AFRICA 54 ASIA 22 FASCIA D'ETA' DEGLI INTERVISTATI > 55 7 < ANNI DI SCOLARITA' più di 15 anni 15% fino a 7 anni 30% da 8 a 15 anni 55% 3

4 Per quanto attiene l attività lavorativa, il 18% riferisce che nel suo paese non svolgeva alcuna attività mentre, in Italia, è il 33% dichiara di non avere un lavoro. Nel complesso, le tabelle e i grafici che seguono evidenziano che le attività svolte nel nostro paese, a fronte di quelle svolte nel paese di provenienza, sono meno qualificate (ambulante, lavoro domestico, badante). LAVORO NEL PAESE DI ORIGINE LAVORO A NAPOLI M F TOT M F TOT Nessuno Impiegato Commerciante Operaio Bracc.te agricolo Ambulante Lav. domestico Altro In cerca di lavoro Badante LAVORO NEL PAESE DI ORIGINE Nessuno 18% Badante 0% In cerca di lavoro 0% Altro 47% Impiegato 6% Commerciante 8% Lav. domestico 1% Ambulante 1% Bracc.te agricolo 5% Operaio 14% LAVORO IN ITALIA In cerca di lavoro 1% Badante 12% Impiegato 0% Bracc.te agricolo 0% Nessuno 33% Altro 23% Lav. domestico 6% Ambulante 16% Operaio 6% Commerciante 3% 4

5 Sulla questione lavoro visto il complessivo peggioramento in termini di rapporto qualificazione/tipologia di attività - è utile qualche considerazione. Chi in Ucraina faceva l infermiera, qui si ritrova a fare la badante e anche coloro in possesso diploma o laurea svolgono in Italia lavori poco qualificati. Allora, perché restano nel nostro paese? Perché non ritornano a casa, considerato che la loro situazione lavorativa a Napoli è più precaria e talvolta peggiore? Vanno, in proposito, viste le loro altre risposte. Alla domanda: La tua vita in Italia, com è rispetto al tuo paese di origine? sorprendentemente il 14% ha risposto che è Molto Migliore, il 41% ha risposto che è Migliore, Il 25 % che è Uguale, IL 13% che è Peggiore e solo il 6% che è Molto peggiore. Quindi, nonostante 33 persone riferiscano di non avere, a Napoli, alcuna occupazione, 55 sostengono che la loro situazione, qui da noi, sia molto migliore/migliore. Com è possibile? La spiegazione si trova analizzando le altre risposte attraverso le quali si riesce a capire meglio i loro percorsi e le loro ragioni. Alla domanda: Perché hai lasciato il tuo paese? Il 4% ha risposto per Motivi di guerra, il 72% per Motivi economici, l 8% per Motivi politici, 8% per curiosità e fare esperienza, 1% per studio e il restante 7% per ricongiungimento familiare. Quindi la maggior parte di STP intervistati ha lasciato il proprio paese per motivi economici in quanto, seppure l 82% lavorava, percepiva uno stipendio molto basso, per nulla comparabile a quello che riesce a guadagnare da noi, pur svolgendo attività più umili e spesso saltuarie. Basti pensare, ad esempio, che una donna del Kirghizistan, che lì lavorava come manager nella Telecom, guadagnava 180 euro al mese e a Napoli guadagna il triplo facendo un lavoro domestico. Una donna russa, che lavorava come maestra percependo 80 euro al mese, ha riferito che qui, facendo la badante riceve uno stipendio di circa 800 euro al mese. C è, inoltre chi, anche se è attualmente disoccupato, preferisce l Italia perché dal punto di vista politico il nostro è un paese libero (o quantomeno più tollerante). Un uomo ha raccontato che ha dovuto lasciare la sua Terra perché si è rifiutato di combattere ed è scappato prima in Libia e poi è venuto in Italia. Molti altri arrivano a seguito della leggenda che in Italia ci sia tutto e si stia bene e, inevitabilmente, quando arrivano, restano delusi. Un esempio, tra le tante storie difficili che ho avuto occasione di ascoltare e che mi ha colpito molto, è quella di un ragazzo tossicodipendente di anni 36 che in Marocco faceva Il meccanico; è stato tre anni in Libia, ha pagato 2500 euro in oro a dei signori della Libia per venire qua come clandestino (per mare facendo tappa a Lampedusa) perché gli avevano raccontato che in Italia c era tutto e che avrebbe fatto la bella vita e, invece, sono nove anni che è a Napoli e la sua situazione è addirittura peggiorata: è finito in strada, dorme in un centro di accoglienza notturno e se in Marocco usava droghe leggere qua ha finito per fare uso di droghe più pesanti e di alcool. Mi ha detto che nei momenti di sconforto chiama la madre al telefono e piange ma sua madre gli ripete, sempre, che non deve piangere perché lui è grande. Il suo sogno? Trovare una compagna che cammina con lui e avere dei figli. Riguardo alle prospettive future il 39% degli intervistati ha riferito di avere Il desiderio di tornare nel paese di origine e il 36% di voler rimanere in Italia; il rimanente 25 % Non lo sa e ha grande indecisione sul futuro. Sono, nel complesso, persone che hanno nel cuore la loro terra di origine e i loro figli (che hanno lasciato là), la consapevolezza di una lunga lontananza e il rischio di non riuscire più a tornare indietro. Più che altro il loro desiderio di ritornare resta un sogno. Infatti, la maggior parte di loro arriva da noi in condizioni difficili, prostrati sia fisicamente sia emotivamente. Arrivano da soli, senza amici o parenti su cui fare affidamento, potendo contare solo su se stessi, con l illusione di cambiare vita e trovare delle condizioni lavorative migliori per sé stessi e per i loro figli. Si lasciano tutto alle spalle, nutrendo l illusione di potere tornare, un giorno, nel loro paese e chissà, magari arricchiti. In questo percorso l 82% è emigrato da solo da solo ed è rimasto da solo (38 maschi e 44 donne), il 15 % è partito con la famiglia (9 sono maschi e 6 donne) e un 3% che è 5

6 arrivato qui in gruppo o accompagnato con qualche amico. Il 47% ha riferito di avere figli ma di averli lasciati nel paese di provenienza. Molti mi hanno raccontato della loro malinconia e nostalgia, mostrandomi le foto dei figli, di solito piccoli, che hanno portato con se o mostrandomele sul cellulare. Il 50 % mi ha riferito di essere completamente solo. Alla domanda Hai amici che ti possono aiutare? 48 hanno risposto No e 52 Si ma hanno tenuto a precisare che l aiuto dell amico non è economico (un prestito? No, mai) ma solo di conforto e di ascolto. Come si evince dalla tabella che segue, il 45% di loro è presente in Italia da più di 5 anni. Anni di permanenza in Italia ANNI % % % % >15 5% Il 52 % del contingente mi ha riferito di essere di religione musulmana (36 maschi e 16 femmine), Il 27 % di religione cattolica (8 maschi e 19 sono femmine); il 7 % di religione buddista e il rimanente 1% di altra religione. Lo stato civile del contingente degli intervistati è evidenziato nel grafico che segue. STATO CIVILE vedovo/a 6% convive 6% Altro 5% divorziato/a 10% coniugato/a 46% celibe/nubile 27% Quello che mi hanno raccontato conferma che la condizione di immigrato, soprattutto all inizio, è molto dura. Arrivano senza documenti, senza conoscere la nostra lingua, senza lavoro e quindi, almeno all inizio, si sentono spaesati. Questo è quello che mi hanno riferito in merito ai primi 3 problemi incontrati in Italia: Il 48% ha avuto problemi con la lingua; Il 35% ha avuto problemi a trovare lavoro; Il 25% non ha avuto nessun tipo di problema; Il 13% ha avuto problemi con gli italiani; Il 3% ha avuto problemi di integrazione; Il 3% ha avuto problemi con i documenti, permesso di soggiorno, di residenza; Il 2% ha avuto problemi di salute; L 1% ha avuto problemi con la polizia e per trovare un posto dove dormire. E dunque perfettamente comprensibile il loro disagio iniziale che, per molti, diventa una condizione stabile nel tempo in quanto le difficoltà nel trovare lavoro e la fatica per essere accettati persistono. Non avendo alcun tipo di relazione e non parlando bene la lingua rimangono, almeno all inizio, all oscuro anche dei diritti sanitari - che in Italia 6

7 sono comunque riconosciuti anche agli irregolari e ai clandestini - ma presto e solo lentamente finiscono per orientarsi. Alla domanda: Come sei arrivato (attraverso chi) a questo ambulatorio? il 56% riferisce di esserci arrivato attraverso gli amici, il 10% attraverso i parenti e il 18% attraverso il passaparola e Il rimanente 27% per altre vie (associazioni, pronto soccorso dell ospedale ecc). Le ultime domande del questionario miravano a ottenere informazioni sulle condizioni di salute percepita e su alcuni comportamenti/abitudini. Alla domanda Come è di solito il tuo umore, stato d animo il 34 % (13 maschi e 21 donne) ha riferito di sentirsi calmo e sereno, il 30% (19 maschi e 11 donne) normale, il 32 % scoraggiato e triste (15 maschi e 17 donne) e 4 hanno voluto precisare di sentirsi nervosi (3 maschi e 1 donna). La cosa rilevante da notare è che alla domanda cosa fai per superare ansiadepressione-insonnia-scoraggiamento solo 4 hanno riferito di ricorrere a farmaci; tutti gli altri cercano di distrarsi facendo le cose più disparate. Le loro risposte di un certo interesse - sono state queste: Il 40 % non fa nulla e aspetta che la tristezza, l ansia, lo scoraggiamento passino da soli il 7% esce con gli amici il 6% che si distrae su internet, facebook, parla con i figli su skype o semplicemente pensa ai figli il 5% prende un caffè con gli amici e fuma qualche sigaretta il 4% va al mare; il 4 % piange in solitudine o a telefono parlando con i parenti il 4% prega, legge la Bibbia o recita il Corano (a seconda della propria religione) il 4% ascolta musica il 2% gioca con il figlio, Il rimanente 20% ha fornito risposte molto diversificate: va al cinema, si fa una doccia calda, compra il biglietto e ritorna per un po a casa, va all ambulatorio e parla con il dottore, lavora e cerca di non pensare, fa sport, parla con gli amici, gioca al computer, picchia qualcuno, Il 60% sostiene che l assunzione di farmaci è utile ma li prende solo quando è malato o non riesce a sopportare dolori fisici (mal di testa, di denti, etc); il 40 % si dice convinto che i farmaci non servono a nulla. Alla domanda In generale come è la tua salute? il 39% risponde molto buona/buona, il 29% normale, Il 17 % non buona, l 11% cattiva/molto cattiva e il 4% così e così. Per quanto attiene alle domande sulla frequenza e la tipologia di alimentazione il 6 % ha riferito di mangiare una sola volta al giorno, Il 36 % due volte, il 44 % tre volte al giorno, il 10% più di tre volte al giorno e il 4% quando capita 70 su 100 hanno riferito di cucinare il cibo che consumano ma come si evidenziato nella tabella che segue il comportamento differisce molto in base al genere TIPO DI ALIMENTAZIONE Maschi Femmine Cibi cotti 3% Cibi cotti 0 Cucinati da lui 26% Cucinati da lei 44% Amici-parenti 12% Amici-parenti 5% Mensa 1% Mensa 2% Altro 2% Altro 0 Dipende 4% Dipende 1% 7

8 Le risposte alla domanda Bevi vino,birra,alcolici in genere? sono riassunte nella tabella che segue dalla quale si evince che 78 persone (di cui 52 di religione musulmana) riferiscono di non bere alcol; quelli che ne riferiscono il consumo sostengono di aver cominciato quando sono arrivati in Italia. CONSUMO DI ALCOL Maschi Femmine No 38% No 40% Tutti i giorni 2% Tutti i giorni 0 2/3 settimana 3% 2/3 settimana 1% Saltuariamente 5% Saltuariamente 11% Alla delicata domanda prendi droghe? 91 hanno risposto no, 8 non hanno voluto rispondere e 1 solo si è dichiarato tossicodipendente. Dei 4 che hanno voluto rispondere (di cui 3 maschi) alla domanda Cosa pensi ti sarebbe utile per smettere di prendere alcol e droghe? 2 hanno detto lavorare e 2 sposarsi/avere un compagno/a. La domanda aperta che li ha più disorientati e sollecitati ad aprirsi è stata l ultima: Cosa vorresti più di tutto? Esprimi un desiderio. Seppure per alcuni sia stato difficile comprendere bene il senso di questa domanda, per la maggior parte di loro è stata un modo per dare spazio e parola ai loro desideri. Si tratta di desideri che, seppure riguardano beni materiali, hanno sempre presenti gli affetti. Sono i desideri di chi ha la lontananza nel cuore, di chi anche se ha un cellulare o un cappotto, desidera rivedere i propri figli, i propri genitori, il proprio paese e, anche quando desidera soldi, è sempre per un sogno che coinvolge gli affetti (es. comprare una casa per i figli). Come è facile intuire, le risposte sono state molto diversificate e i dialoghi, talvolta, ricchi e intensi; ho cercato, di seguito, di riassumere quanto di più interessante e significativo è emerso in questo spazio di parola e di ascolto. 22 mi hanno detto che desiderano e sognano fortemente di rivedere o portare qui in Italia la famiglia ma mentre le donne vorrebbero portare qua solo i figli, gli uomini l intero nucleo familiare; 20 hanno come principale desiderio avere un lavoro ; 14 desiderano e sognano una vita diversa (viaggiare, diventare un insegnante, vivere in un altra città, aiutare gli altri,..); 12 aspirano alla serenità, vorrebbero star bene e vivere in pace; 8 vorrebbero ardentemente una famiglia, un compagno/a che si prenda cura di loro essi, perché, dicono, di sentirsi soli; 7 vorrebbero tornare nel loro paese, a casa; 5 mi dicono di non desiderare nulla; 3 vorrebbero dei soldi per comprare una casa ai figli o per vivere più serenamente; 4 vorrebbero possedere una macchina o una casa; 4 vorrebbero il permesso di soggiorno; 4 non mi hanno risposto perché, forse, non sono riusciti a capire la domanda; 1 desidera rimanere a Napoli 1 che la dittatura nel proprio paese finisca. Mi hanno parlato dei loro desideri sempre con il sorriso e una vena di malinconia, come se fossero davvero dei grandi sogni o dei grandi desideri. Molti di questi desideri sono anche i nostri, con la sola differenza che per noi la speranza che si realizzino è più concreta mentre per loro restano sogni impossibili. L avere il permesso di soggiorno, ritornare in Patria, rivedere i figli sono vissuti come desideri irrealizzabili. Tutti sono stati incuriositi dalle mie domande e volevano capire perché fossi tanto interessata ai loro sogni, alla loro vita. Superata la diffidenza iniziale, non si sono mai mostrati duri o maleducati ma, al contrario, mi hanno dispensato sorrisi e, volentieri, raccontato di sé. 8

9 Alcuni, che si sono aperti con fiducia, mi hanno toccato l anima e, quantunque abbia cercato di non coinvolgermi troppo, l impatto emotivo è stato per me molto forte. Come nel caso di una ragazza nigeriana di soli 24 anni, molto bella e ben curata, che durante tutta la somministrazione del questionario ha avuto uno sguardo malinconico e assente. Non ho mai visto degli occhi così vuoti e addolorati. Parlava a voce molto bassa, metà in inglese e metà in italiano, come se temesse qualcosa e non ha mai accennato a un sorriso. In Nigeria, ha frequentato la scuola per 10 anni e faceva la parrucchiera. E di religione cattolica e ha lasciato il suo paese per motivi economici. E qui a Napoli da tre anni, ed è emigrata da sola come clandestina. Le ho chiesto che lavoro facesse e lei mi ha risposto, sempre a bassa voce come se temesse qualcosa, In the street, nella strada (ovvero, fa la prostituta). Il suo problema in Italia è stato quello di non riuscire a trovare un vero lavoro. Quando le ho chiesto se la sua vita in Italia era migliore mi ha risposto uguale, che non era cambiato nulla e alla mia domanda vorresti tornare in Nigeria ha risposto No. All apparenza era molto tranquilla e serena ma è difficile capire se si trattasse di calma o di rassegnazione. Mi dice che quando è triste non fa nulla, non prende medicine, non beve, non fuma e non si droga. Mangia due volte al giorno. Alla domanda finale: Cosa vorresti più di tutto? Hai un sogno? Un desiderio?. Mi ha guardata con quei suoi occhi, vuoti, come se fosse altrove, e mi ha risposto, in maniera secca e decisa: Non ho desideri : ha 24 anni e ha già smesso di sognare. Oppure come un uomo di 32anni, senegalese che ha frequentato la scuola per 13 anni e in Senegal faceva l operaio e aveva un contratto di lavoro (con la CO.GE che è una ditta che costruisce strade). Non appena il padre è andato in pensione le cose hanno incominciato ad andar male e lui è stato costretto a lasciare gli studi. Poi, nonostante il padre non fosse d accordo, ha deciso di venire in Italia per cercar fortuna ed è a Napoli da 12 anni. Si è pentito di essere emigrato e vorrebbe ritornare nel suo paese, ma con qualche soldo messo da parte. Qui fa l ambulante. Mi dice che quando ha momenti di sconforto prega ma ribadisce di essere un uomo forte che difficilmente si scoraggia. E rimasto tanto a parlare con me. L unico vizio che ha è il fumo di tabacco. Il suo desiderio è quello di vivere in pace e aiutare la sua famiglia. E, ancora, tante di storie tristi e di coraggio. Una donna, durante la somministrazione del questionario, ha cominciato a piangere e mi ha detto che sono 13 anni che non torna al suo paese e non vede la sua famiglia. Un altra donna mi ha raccontato che era stata due anni e mezzo in carcere perché la famiglia dove viveva e presso la quale faceva la domestica spacciava droga e lei ne è rimasta coinvolta. C è chi è stata licenziata e non ha ricevuto i soldi che le spettavano ma c è anche chi, sposando un italiano, si è integrata completamente. Da questa ricerca è emerso che accanto al disagio sopravvive, in molti e molte, tanta speranza e la convinzione di poter migliorare. Paradossalmente, coesistono lo scoraggiamento e la speranza, il bisogno di raccontare il disagio e una grande dignità. Non sono mancate, infine, parole di gratitudine verso il C.T.S.I. dove tutti, dicono, di essere curati e di ricevere attenzioni. In una grande città come Napoli, che tanto poco offre, le persone immigrate non hanno altra scelta se non quella di continuare a sperare perché, spesso, scegliere un futuro migliore significa semplicemente riuscire a sognarlo. 9

10 N. Questionario sullo stato di salute/benessere degli STP e percorso migratorio. Con queste domande cerchiamo di capire perché hai scelto di emigrare in Italia e come questa scelta ha influito sul tuo stato di salute fisica e mentale. Io sono volontaria in questo ospedale e ti chiedo di dedicarmi po del tuo tempo per aiutarci a capire IL QUESTIONARIO E ASSOLUTAMENTE ANONIMO A=ANAGRAFICA A1 M=1 F=2 A2 Da quale paesi vieni? Lista 1 A3 Quanti anni hai? N. A4 Quanti anni hai studiato (scuola,università, ecc)? 0=Non ha studiato N. A5 Che lavoro facevi nel tuo paese? Lista 2 A6 Sei sposato? Solo? Convivi con qualcuno? Stato civile Lista 3 A7 Hai figli? Quanti? 0=NO N. INCINTA A8 Dove vivi a Napoli? S.F.D.=1 Con dimora=2 Lista 4 (DSB) quart. A9 Di che religione sei? Musulmano=1 Cattolico=2 Buddista=3 Ortodosso=4 Altro =5 P=PERCORSO MIGRATORIO Perché hai lasciato il tuo paese? Motivi politici=1 Motivi economici=2 Guerra=3 P1 Altro =4 P2 Da quanti anni hai lasciato il tuo paese di origine? 0=meno di 1 anno N. P3 Hai deciso tu da solo di emigrare? E con chi lo hai deciso? 1.Da solo; 2.Con la famiglia; 3.Gruppo Allargato; 4.Altro: P4 Dove hai trovato i soldi per partire? 1. Colletta familiare; 2.Colletta del villaggio; 3.Propri fondi; 4.Altro: P5 Da quanti anni sei in Italia? 0= meno di 1 anno N. P6 Lavori? Che tipo di lavoro fai per mantenerti? Lista 2 P7 Hai parenti con te? SI=1 NO=2 P8 Hai amici che possono aiutarti? SI=1 NO=2 P9 Quali sono i primi (max 3) problemi che hai/o hai avuto in Italia? Testo libero P10 La tua vita in Italia com'è rispetto al tuo paese di origine? 1.Molto peggiore; 2.Peggiore; 3.Uguale; 4.Migliore; 5.Molto migliore P11 Vorresti tornare nel tuo paese? SI=1 NO=2 FORSE=3 NON SA=4 B=BENESSERE SALUTE 10

11 B1 Come sei arrivato(attraverso chi) a questo ambulatorio? 1.Parenti; 2.Amici; 3.Organizzazioni; 4.Passaparola. 5 Altro B2 In generale, com'è la tua salute? 1.Molto buona; 2.Buona; 3.Normale; 4.Non buona; 5.Cattiva; 6.Molto cattiva. B3 Di solito il tuo umore, stato d animo è? 1.Calmo e sereno; 2.Normale; 3.Scoraggiato e triste B4 Cosa fai/prendi per superare ansia/depressione/insonnia/scoraggiamento Testo Libero: B5 Prendi normalmente le medicine per superare le tue difficoltà di ansia,depressione o insonnia? SI=1 NO=2 B6 Pensi che le medicine ti facciano stare meglio? SI=1 NO=2 B7 In genere, quante volte mangi al giorno? 1.una volta; 2 due volte; 3 tre volte; 4.più di 3 volte. B8 Normalmente 1.Cibi cotti comprati 2.Cucinati da te? 3. Da parenti/amici? 4. Mensa 5.Altro B9 Bevi birra, vino, alcolici in genere? NO=1 Se si: 2=Normalmente/tutti i giorni; 3=Due-tre volte a settimana; 4=Saltuariamente. B10 Hai cominciato a usare alcol e droghe in Italia? SI=1 NO=2 B11 Fumi tabacco? SI=1 NO=2 B12 Prendi droghe? Se sì, per quale via?: 1=NON RISP. 2=NO 3=Per bocca 4=Spinello 5=Per fumo; 6=Per naso/sniffando; 7=Endovena B13 Con che frequenza 1.Normalmente(tutti i giorni); 2.Due-tre volte a settimana; 3.Saltuariamente. B14 Vorresti smettere? SI=1 NO=2 Che cosa PENSI ti sarebbe utile per smettere di prendere alcol e droghe? Testo libero Cosa vorresti più di tutto? Esprimi un desiderio. DATA / / / / / / Anno Sezione libera per note.. 11

GLI UTENTI STP/ENI DEL DSB 33 L intervista e i risultati

GLI UTENTI STP/ENI DEL DSB 33 L intervista e i risultati GLI UTENTI STP/ENI DEL DSB 33 L intervista e i risultati Flavia Dell Aversano Assistente Sociale volontaria L esperienza Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un significativo incremento del numero di

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe

eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo di compilazione (es. per primo questionario

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

Carico affettivo e fatica della famiglia nei genitori di bambini malati cronici

Carico affettivo e fatica della famiglia nei genitori di bambini malati cronici Carico affettivo e fatica della famiglia nei genitori di bambini malati cronici De Sensi; Grazioli; Miniati; Moreni 1 Aspetti iniziali della ricerca Coordinamento Prestazioni Socio-Sanitarie La ricerca

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

REPORT DEI QUESTIONARI

REPORT DEI QUESTIONARI IN-FORM-AZIONE Mostra interattiva organizzata dall AO San Gerardo di Monza - Dipartimento di Salute Mentale 20-24 febbraio 2006 Liceo Casiraghi Parco Nord Cinisello B. REPORT DEI QUESTIONARI Durante lo

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo COS E SVE Un «servizio di apprendimento» che offre ai giovani la possibilità di impegnarsi nel volontariato e, allo stesso tempo, di acquisire nuove competenze

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Viaggio in Senegal ottobre 2013

Viaggio in Senegal ottobre 2013 Viaggio in Senegal ottobre 2013 Dal 26 ottobre al 1 novembre, 11 persone, 4 dentisti ( 2 dentisti e 2 aiuti), 5 terapeuti Esseni, 1 consulente per i problemi articolari e un accompagnatrie per la logistica

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE:

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: Il Lupus Eritematoso Sistemico: quale conoscenza, consapevolezza ed esperienza? Sintesi dei risultati di ricerca per Conferenza Stampa

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello)

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello) IN COMUNE Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Ciao, Bogosò, come stai? Io sto bene e tu? Questi sono i miei bambini: Fortunato e Faduma. La mia bambina, invece, è a casa. Che cosa fai in

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 6 SPEDIZIONI PACCHI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 SPEDIZIONE PACCHI DIALOGO PRINCIPALE A- Ehi, ciao Marta. B- Ohh, Adriano come stai?

Dettagli

Questionario. Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio.

Questionario. Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio. Questionario 1 Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale + La crocetta si può fare anche su più risposte. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio. +

Dettagli

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE VALUTA OGNUNA DI QUESTE DIMENSIONI LEGGI BENE LE DOMANDE, PENSA CON TRASPARENZA ED ONESTA CON TE STESSE E COMPLETA CON UN AUTOVALUTAZIONE DA A 0 PER OGNUNA. RIPORTA IL SUL GRAFICO (UTILIZZA QUELLO IN FONO

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTI

QUESTIONARIO STUDENTI Ministero della Pubblica Istruzione CEDE Centro Europeo Dell Educazione Italia Italiano QUESTIONARIO STUDENTI Nome della scuola Codice studente Data di nascita / / 198 Mese Giorno Anno Consorzio internazionale

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name:

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name: Identification Etichetta identificativa Label School ID: School Name: TIMSS 2011 Questionario studente Scuola secondaria di I grado classe terza Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA?

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? Base: 65 caregiver RESIDENZA PAZIENTE 80% 10% 9% 2% Abita con care givers Abita da solo Abita con altri familiari Altro 20 QUAL E IL GRADO DI VICINANZA TRA CG E MALATO? L

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Progetto BABY ALCOOL

Progetto BABY ALCOOL COMUNE DI PAVIA Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Psicologia CASA DEL GIOVANE PAVIA Progetto BABY ALCOOL RICERCA SUGLI STILI DI VITA e CONSUMO DI ALCOLICI DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI PAVIA

Dettagli

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti Il presente questionario mira a comprendere le conoscenze, le rappresentazioni e i comportamenti degli adolescenti in relazione

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

GENITORI, FIGLI E ALCOOL

GENITORI, FIGLI E ALCOOL GENITORI, FIGLI E ALCOOL Un sondaggio Osservatorio - Doxa SINTESI E GRAFICI Roma, 4 dicembre 2008 I GIOVANI E LA COMUNICAZIONE SULL ALCOOL I GENITORI SONO INFORMATI DI COSA FANNO I FIGLI NEL TEMPO LIBERO?

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Designers' Inquiry - italiano INFORMAZIONI PERSONALI. 1. Sesso 1. M 2. F. 2. Età. 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro

Designers' Inquiry - italiano INFORMAZIONI PERSONALI. 1. Sesso 1. M 2. F. 2. Età. 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro INFORMAZIONI PERSONALI 1. Sesso 1. M 2. F 2. Età 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro 4. Qual è il tuo titolo di studio? 1. Nessun titolo di studio 2. Licenza media inferiore 3. Qualifica professional 4.

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011 La rete siamo noi Uso della rete internet e dei social network Bologna, 19 maggio 2011 Il progetto La Rete Siamo Noi è un progetto nato dalla collaborazione tra il Difensore Civico e il CORECOM Emilia-Romagna.

Dettagli

Le fondamenta del successo

Le fondamenta del successo 13 October 2014 Le fondamenta del successo Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Le fondamenta del successo? Responsabilità al 100%! Le persone di successo si assumono il 100%

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli