Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo"

Transcript

1 Titolo La Cattedrale romanica e il suo territorio (1) Istituti destinatari Classi destinatarie Docenti di riferimento SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CLASSE II MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO -ARTISTICHE Luogo Obiettivi Contenuti Visita Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo - Conoscere la storia del principale edificio religioso della città in relazione al territorio circostante e allo sviluppo storico della città. - In particolare, conoscere la fase di costruzione della cattedrale romanica osservando i reperti superstiti. - Comprendere e ricavare informazioni dall ascolto della visita guidata e dalla visione degli elementi architettonici e di brevi testi multimediali. - Storia locale medievale - Inquadramento generale sull arte romanica e i suoi elementi caratterizzanti - Testimonianze della cattedrale romanica albese - Confronti con esempi sul territorio e a livello nazionale/internazionale Visita alla Cattedrale di San Lorenzo, al lapidario e al sottopiano archeologico del Museo Diocesano. Tipologia: laboratorio creativo Un monumento che a prima vista sembra un edificio compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da diverse stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase romanica dell edificio, gli studenti dovranno saper distinguere gli elementi architettonici e decorativi di tale fase. 1. Il puzzle della Cattedrale romanica. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse Laboratorio planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase romanica. Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni. 2. Quiz della Cattedrale romanica Al termine della visita i ragazzi verranno divisi in due squadre e saranno posti di fronte a quesiti dal carattere storico-artistico. La squadra che risponderà al maggior numero di domande otterrà la vittoria, ma attraverso il gioco, tutti potranno apprendere ciò che è stato spiegato loro durante la visita. Durata consigliata 2-3 ore Accessibilità disabili motori si Note -

2 Titolo La Cattedrale romanica e il suo territorio (2) Istituti destinatari Classi destinatarie SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO CLASSE II Docenti di riferimento MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO -ARTISTICHE Luogo Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo Obiettivi - Conoscere gli esempi di architettura romanica presenti sul territorio dell albese, con particolare attenzione alle testimonianze della Cattedrale di San Lorenzo. - Apprendere i caratteri distintivi dell architettura romanica. - Saper confrontare diversi esempi di Romanico individuando somiglianze e differenze. - Comprendere le interrelazioni tra eventi storici di ampia portata e quelli di scala locale, e le influenze che questi hanno avuto nel contesto territoriale e nell attività edilizia. - Comprendere le procedure della ricerca storica e l uso delle fonti. Contenuti Visita Laboratorio - Storia medievale e storia medievale locale - Inquadramento generale sull architettura romanica e i suoi elementi caratterizzanti - Le diverse fasi costruttive della Cattedrale di San Lorenzo concentrando maggiormente l attenzione sulla fase stilistica romanica osservata attraverso le testimonianze in situ. - Confronti con esempi di architettura romanica presenti sul territorio circostante e in ambito nazionale/internazionale. Visita alla Cattedrale di San Lorenzo, e al lapidario e al sottopiano archeologico del Museo Diocesano. Tipologia: laboratorio teorico-pratico Un monumento che a prima vista sembra un edificio compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da diverse stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase romanica dell edificio, gli studenti dovranno saper distinguere gli elementi architettonici e decorativi di tale fase. 1. Il puzzle della Cattedrale romanica. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase romanica. Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni.

3 2. Conoscere lo stile disegnando la Cattedrale. (per il Liceo Artistico) Gli studenti potranno esercitarsi in riproduzioni grafiche di alcuni elementi decorativi e architettonici sulla base di immagini fotografiche e/o degli esempi presenti in sito. Questo permetterà di capire meglio le caratteristiche dello stile affrontato durante la visita. Durata consigliata 2-3 ore Accessibilità disabili motori Note - si

4 Titolo Istituti destinatari Classi destinatarie Andrea Novelli e Macrino d Alba protagonisti del Rinascimento ad Alba (1) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CLASSI II E III Docenti di riferimento MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO - ARTISTICHE Luogo Obiettivi Contenuti Visita Laboratorio Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo - Conoscere la storia del principale edificio religioso della città in relazione al territorio circostante e allo sviluppo storico della città. - In particolare, conoscere la fase di rifacimento della cattedrale tra il 1486 e il 1517 osservando le testimonianze sopravvissute. - Inquadramento sulla coeva figura del pittore Macrino d Alba e conoscenza delle sue opere presenti ad Alba. - Comprendere il concetto di riuso dei marmi classici. - Comprendere e ricavare informazioni dall ascolto della visita guidata e dalla visione degli oggetti architettonici e figurativi e di brevi testi multimediali. - Apprendere il valore e l impiego delle fonti storiche. - Storia locale moderna - Inquadramento generale sull arte tardo-gotica e rinascimentale e i suoi elementi caratterizzanti -Il vescovo Andrea Novelli e le testimonianze della cattedrale novelliana, l Arca di San Teobaldo, il coro ligneo del 1512, il sepolcro del vescovo. - Vita e opere di Macrino d Alba - Il libro dei conti del Vescovo Novelli Visita alla Cattedrale di San Lorenzo, al lapidario e al sottopiano archeologico del Museo Diocesano, chiesa di San Giovanni e aula consigliare del Comune Tipologia: laboratorio creativo A) Un edificio che a prima vista sembra compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da molteplici stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase novelliana dell edificio, gli studenti dovranno saper distinguere gli elementi architettonici e decorativi. 1. Il puzzle della Cattedrale novelliana. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase novelliana. Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni.

5 Durata consigliata 2-3 ore Accessibilità disabili motori si Note - B) Andrea Novelli e Macrino d Alba: due personaggi che hanno segnato la storia di Alba. Comprendere il loro ruolo nella città e il loro legame di committente-artista. 1. Ricostruiamo il monumento funebre di Andrea Novelli. Dopo aver visto gli elementi del sepolcro collocati in ambienti diversi, gli studenti proveranno a ricomporlo sulla base del materiale loro fornito. Al termine, riflessioni sulla funzione di tale oggetto e confronti con altri esempi. 2. Confronti tra opere di Macrino d Alba. Osservando le immagini appositamente fornite, gli studenti potranno riflettere sullo stile dell artista, sull iconografia e sul rapporto con i suoi committenti, in alcuni casi raffigurati nei dipinti e sul ruolo avuto nella storia dell arte piemontese.

6 Titolo Istituti destinatari Classi destinatarie Docenti di riferimento Codice Luogo Andrea Novelli e Macrino d Alba protagonisti del Rinascimento ad Alba (2) SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO CLASSE III MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO - ARTISTICHE Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo Obiettivi - Conoscere la storia del principale edificio religioso della città con particolare attenzione alla fase di ricostruzione avvenuta tra il 1486 e il Apprendere i caratteri distintivi dell architettura tardo-gotica e rinascimentale. - Comprendere le relazioni tra la committenza (Marchesato Paleologo del Monferrato), vescovo e artista. - Comprendere le interrelazioni tra eventi storici di ampia portata e quelli di scala locale, e le influenze che questi hanno avuto nel contesto territoriale, nell attività edilizia e sull arte del Macrino. - Comprendere le procedure della ricerca storica e l uso delle fonti. Contenuti - Storia moderna e storia locale moderna - Inquadramento generale sull architettura tardo-gotica e rinascimentale e i suoi elementi caratterizzanti. - Le diverse fasi costruttive della Cattedrale di San Lorenzo concentrando maggiormente l attenzione sulla fase stilistica novelliana osservata attraverso le testimonianze in situ. - Il vescovo Andrea Novelli e le sue commissioni: l Arca di San Teobaldo, il coro ligneo di Bernardino Fossati e il sepolcro del vescovo. - Le maestranze del Novelli, la loro provenienza e il reimpiego di marmi classici (il Lavabo della Sacrestia) - Vita e opere di Macrino d Alba e affinità con altri artisti. - Il libro dei conti del vescovo Novelli.

7 Visita Visita alla Cattedrale di San Lorenzo, al lapidario e al sottopiano archeologico del Museo Diocesano, chiesa di San Giovanni e aula consigliare del Comune Tipologia: laboratorio creativo - intellettivo Laboratorio A) Un edificio che a prima vista sembra compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da molteplici stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase novelliana dell edificio, gli studenti dovranno saper distinguere gli elementi architettonici e decorativi di tale fase. 1. Il puzzle della Cattedrale novelliana. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase novelliana. Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni. 2. Conoscere lo stile disegnando la Cattedrale. (per il Liceo Artistico) Gli studenti potranno esercitarsi in riproduzioni grafiche di alcuni elementi decorativi e architettonici sulla base di immagini fotografiche e/o degli esempi presenti in sito. Questo permetterà di capire meglio le caratteristiche dello stile affrontato durante la visita. 3. Confronto con le fonti Il cantiere della cattedrale viene documentato con precisione nel Libro dei conti del vescovo Andrea Novelli. Lo studio di alcuni passi del manoscritto (trascrizioni) permette di ricostruire, oltre ai lavori in cattedrale e palazzo vescovile, uno spaccato della vita albese vista con gli occhi del vescovo. B) Andrea Novelli e Macrino d Alba: due personaggi che hanno segnato la storia di Alba. Comprendere il loro ruolo nella città e il loro legame di committente-artista. 1. Confronti tra opere di Macrino d Alba. Osservando le immagini appositamente fornite, gli studenti potranno riflettere sullo stile dell artista, sull iconografia e sul rapporto con i suoi committenti, in alcuni casi raffigurati nei dipinti e sul ruolo avuto nella storia dell arte piemontese. Durata consigliata 2-3 ore

8 Accessibilità disabili motori si Note -

9 Titolo Istituti destinatari Classi destinatarie Docenti di riferimento Luogo La Cattedrale di San Lorenzo e la Controriforma (1) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CLASSI II E III MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO -ARTISTICHE Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo Obiettivi Contenuti Visita Laboratorio - Conoscere la storia del principale edificio religioso della città in relazione al territorio circostante e allo sviluppo storico della città. - In particolare, conoscere la fase degli ampliamenti seicenteschi. - Apprendere il significato di Controriforma e le problematiche connesse al Concilio di Trento in ambito artistico. - Saper riconoscere i cambiamenti apportati all interno della Cattedrale di San Lorenzo in tale periodo. - Apprendere il valore e l impiego delle fonti storiche. - Comprendere e ricavare informazioni dall ascolto della visita guidata, dalla visione degli oggetti architettonici e figurativi e di brevi testi multimediali. - Storia locale moderna - Inquadramento generale sull arte controriformista e barocca, e i suoi elementi caratterizzanti - La Controriforma e San Carlo Borromeo: la difesa della dottrina cattolica in età controriformistica e la profonda influenza esercitata sulle arti dal Concilio di Trento e dalla trattatistica del periodo. - Analisi dei cambiamenti artistici e architettonici avvenuti all'interno della Cattedrale a partire dall'episcopato di Marco Gerolamo Vida, strenuo difensore dell'ortodossia contro le infiltrazioni ereticali, e negli anni successivi. Visita alla Cattedrale di San Lorenzo e Museo Diocesano Tipologia: laboratori teorico/creativo A) Il puzzle della Cattedrale della controriforma Un edificio che a prima vista sembra compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da molteplici stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase controriformistica e barocca dell edificio, gli studenti dovranno saper individuare l impronta controriformistica. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase controriformistica e barocca. Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni.

10 Durata consigliata 2-3 ore Accessibilità disabili motori si Note - B) Confronto con i trattati. San Carlo e il Cardinal Federico Borromeo furono gli autori di due importanti trattati sull arte e il culto delle immagini, Le Istruzioni sull'edilizia e la suppellettile ecclesiastica, e La pittura sacra, che influenzarono l arte e l architettura di quel periodo. Gli studenti potranno verificare come l architettura e l iconografia si siano modificate sulla base di quei rigidi dettami, analizzando alcuni punti dei trattati sopracitati.

11 Titolo Istituti destinatari Classi destinatarie Docenti di riferimento Luogo Obiettivi Contenuti Visita Laboratorio La Cattedrale di San Lorenzo e la Controriforma (2) SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO CLASSI III E IV MATERIE STORICHE, LETTERARIE E STORICO - ARTISTICHE Museo Diocesano di Alba Cattedrale di San Lorenzo - Conoscere la storia del principale edificio religioso della città con particolare attenzione alla fase degli ampliamenti seicenteschi. - Apprendere i caratteri distintivi dell architettura e dell arte controriformistica e barocca. - Apprendere il significato di Controriforma e le problematiche connesse al Concilio di Trento in ambito artistico. - Saper riconoscere i cambiamenti apportati all interno della Cattedrale di San Lorenzo in tale periodo. - Comprendere le interrelazioni tra eventi storici di ampia portata e quelli di scala locale, e le influenze che questi hanno avuto sull arte e sull architettura albese di tale periodo. - Storia moderna e storia locale moderna - Inquadramento generale sull arte controriformista e barocca, e i suoi elementi caratterizzanti - La Controriforma e San Carlo Borromeo: la difesa della dottrina cattolica in età controriformistica e la profonda influenza esercitata sulle arti dal Concilio di Trento e dalla trattatistica del periodo. - Analisi dei cambiamenti artistici e architettonici avvenuti all'interno della Cattedrale a partire dall'episcopato di Marco Gerolamo Vida, strenuo difensore dell'ortodossia contro le infiltrazioni ereticali, e negli anni successivi. - La funzione dell'opera d'arte durante la Controriforma: opera d'arte come strumento con cui venivano trasmessi messaggi di salvezza ai fedeli. Visita alla Cattedrale di San Lorenzo e al Museo Diocesano Tipologia: laboratorio teorico/creativo A) Il puzzle della Cattedrale della controriformistica. Un edificio che a prima vista sembra compatto e omogeneo, ma che in realtà è composto da molteplici stratificazioni architettoniche e stilistiche. Dopo l analisi della fase controriformistica e barocca dell edificio, gli studenti dovranno saper individuare l impronta controriformistica. Gli studenti lavoreranno con l ausilio di materiale appositamente predisposto, con schede e lucidi che riproducono le diverse planimetrie dell edificio e con tessere relative agli elementi architettonici e stilistici analizzati e non, al fine di riconoscere quelli della fase controriformistica e barocca.

12 Seguiranno la verifica del lavoro svolto dagli studenti ed eventuali riflessioni. B) Confronto con i trattati. San Carlo e il Cardinal Federico Borromeo furono gli autori di due importanti trattati sull arte e il culto delle immagini, Le Istruzioni sull'edilizia e la suppellettile ecclesiastica, e La pittura sacra, che influenzarono l arte e l architettura di quel periodo. Gli studenti potranno verificare come l architettura e l iconografia si siano modificate sulla base di quei rigidi dettami, analizzando alcuni punti dei trattati sopracitati. Durata consigliata 2-3 ore Accessibilità disabili motori si Note -

- La vita di San Lorenzo e il suo martirio - Iconografia: i simboli che identificano il santo - La storia delle origini del Cristianesimo

- La vita di San Lorenzo e il suo martirio - Iconografia: i simboli che identificano il santo - La storia delle origini del Cristianesimo I santi e i loro mboli: San Lorenzo, patrono di Alba (1) SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Clas destinatarie CLASSE III-IV-V ELEMENTARE e CLASSI MEDIE - Avvicinare gli studenti alla realtà museale,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE 2015-201 MATERIA: CLASSE: I T A L I A N O TERZA AAT LIBRO DI TESTO: IL ROSSO E IL BLU (LETTERATURA,, ARTE) AUTORI: TITOLO: EDITORE: RONCORONI CAPPELLINI DENDI SADA - TRIBULATO 1.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. SCRIPTORIUM: L ARTE E IL PIACERE DELLA SCRITTURA MEDIEVALE Laboratorio

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. SCRIPTORIUM: L ARTE E IL PIACERE DELLA SCRITTURA MEDIEVALE Laboratorio SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCRIPTORIUM: L ARTE E IL PIACERE DELLA SCRITTURA MEDIEVALE Scuola secondaria di I e II grado La scrittura medievale: analisi storica, culturale e grafologica - introdurre gli

Dettagli

Progetto didattico per la Scuola Secondaria di II Grado Gli oggetti raccontano

Progetto didattico per la Scuola Secondaria di II Grado Gli oggetti raccontano Delegazione di Milano Via Turati, 6 20121 Milano Tel. e fax 02 6592330 Progetto didattico per la Scuola Secondaria di II Grado Gli oggetti raccontano 1. Ambito aree disciplinari - storico - storico-artistico

Dettagli

Arte e Immagine Classe Prima

Arte e Immagine Classe Prima Arte e Immagine Classe Prima Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti Attività Competenze chiave e di cittadinanza L alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre

Dettagli

MANTOVA MUSEO CIVICO DI PALAZZO TE PERCORSI DIDATTICI A.S

MANTOVA MUSEO CIVICO DI PALAZZO TE PERCORSI DIDATTICI A.S MANTOVA MUSEO CIVICO DI PALAZZO TE PERCORSI DIDATTICI A.S. 2010-11 Il percorsi didattici proposti riguardano l intera fascia scolastica, dalla scuola dell infanzia alla secondaria di II grado. Ogni percorso

Dettagli

SCHEDA ATTIVITA DIDATTICA SVOLTA A. S. 2016/17

SCHEDA ATTIVITA DIDATTICA SVOLTA A. S. 2016/17 Nome e cognome del docente: Luisa Carparelli Disciplina insegnata: Disegno e storia dell arte Libri di testo in uso: Cricco Di Teodoro Itinerario nell arte vol.iv Secchi, Valeri Disegno architettura e

Dettagli

AREA DELLA COMMITTENZA STAGE FORMATIVO I SERVIZI SOCIALI NELL AREA DELLA DISABILITÀ, DEL DISADATTAMENTO E DELLA DEVIANZA

AREA DELLA COMMITTENZA STAGE FORMATIVO I SERVIZI SOCIALI NELL AREA DELLA DISABILITÀ, DEL DISADATTAMENTO E DELLA DEVIANZA SERVIZI SOCIALI AREA DELLA COMMITTENZA I SERVIZI SOCIALI NELL AREA DELLA DISABILITÀ, DEL DISADATTAMENTO E DELLA DEVIANZA Lo stage, inteso come ricerca educativa è finalizzato alla conoscenza dei servizi

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: X LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2011/12 PROF:

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO SCIENTIFICO KEPLERO - ROMA DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A025 ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO Primo anno

Dettagli

Porto Torres crocevia del multiculturalismo nel tempo SCHEDA DI PROGETTAZIONE MODULARE IN VERTICALE

Porto Torres crocevia del multiculturalismo nel tempo SCHEDA DI PROGETTAZIONE MODULARE IN VERTICALE Porto Torres crocevia del multiculturalismo nel tempo SCHEDA DI PROGETTAZIONE MODULARE IN VERTICALE Scuola Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria 1 grado DESTINATARI Infanzia: Bambini 4 anni Primaria:

Dettagli

Dipartimento di Storia dell Arte. ISIS ZENALE E BUTINONE TREVIGLIO Anno scolastico

Dipartimento di Storia dell Arte. ISIS ZENALE E BUTINONE TREVIGLIO Anno scolastico PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE STORIA DELL ARTE CLASSI TERZE E QUARTE - ISTRUZIONE TECNICA IN GRAFICA E COMUNICAZIONE COMPETENZE Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca

Dettagli

DISCIPLINA: Religione Cattolica

DISCIPLINA: Religione Cattolica CLASSE PRIMA DISCIPLINA: Religione Cattolica SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE INDICAZIONI SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. Individuare ed esplicitare le domande di senso comuni agli uomini.

Dettagli

scuola media statale Ciro Scianna Bagheria

scuola media statale Ciro Scianna Bagheria scuola media statale Ciro Scianna Bagheria Curricolo di Arte e Immagine Classi II anno scolastico 2014/2015 Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di I grado L alunno

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1

UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1 UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1 TITOLO U.A. ALLA SCOPERTA DEI BENI CULTURALI DEL TERRITORIO COMUNALE DI RUVO DI PUGLIA: centro storico, Museo Jatta e Cattedrale. DESTINATARI APPROCCIO METODO COMPITO PRODOTTO

Dettagli

Facciamo Archeologia

Facciamo Archeologia Facciamo Archeologia Anno scolastico 2016 2017 1 Motivazioni e finalità opera con esperienza consolidata nel settore della didattica e della promozione culturale in ambito archeologico, storico e storico-artistico,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo Linguistico Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 3 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

STORIA: PRIMO BIENNIO CLASSI 1 E 2 DELLA SCUOLA PRIMARIA

STORIA: PRIMO BIENNIO CLASSI 1 E 2 DELLA SCUOLA PRIMARIA STORIA: PRIMO BIENNIO CLASSI 1 E 2 DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZA 1 COMPRENDERE CHE LA STORIA È UN PROCESSO DI RICOSTRUZIONE DEL PASSATO AL FINE DI PERVENIRE AD UNA CONOSCENZA DI FENOMENI STORICI ED

Dettagli

CORSI DI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI PROGRAMMAZIONE

CORSI DI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI PROGRAMMAZIONE I.P.S.S.A.R.T.C. BONALDO STRINGHER CORSI DI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI Anno scolastico 2011/2012 PROGRAMMAZIONE Disciplina: STORIA DELL'ARTE E DEI BENI CULTURALI Classe: TERZA TURISTICO Docente: FRANCESCA

Dettagli

Il costo e l organizzazione del viaggio per raggiungere Sant Antioco di Bisarcio sono a carico della scuola

Il costo e l organizzazione del viaggio per raggiungere Sant Antioco di Bisarcio sono a carico della scuola Bisarciopoli L attività sarà finalizzata alla conoscenza della storia della Diocesi di Bisarcio e dei villaggi medievali durante il periodo giudicale. Gli operatori dell Istituzione guideranno gli alunni

Dettagli

Scuola primaria classe prima. Integrare i diversi linguaggi ed essere in grado di utilizzare i diversi codici della comunicazione.

Scuola primaria classe prima. Integrare i diversi linguaggi ed essere in grado di utilizzare i diversi codici della comunicazione. Scuola primaria classe prima competenze disciplinari 1 Usare gli elementi di base del linguaggio visuale per osservare e descrivere immagini statiche quali fotografie, manifesti, opere d'arte e messaggi

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA ARTE e TERRITORIO CLASSE 4 INDIRIZZO TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: Il Quattrocento Competenze attese a livello di UdA Saper riconoscere tipi, generi, materiali e

Dettagli

Progetto didattico. CORPO A CORPO percorsi dell'espressività tra arte performativa e storia dell arte novembre-dicembre 2016

Progetto didattico. CORPO A CORPO percorsi dell'espressività tra arte performativa e storia dell arte novembre-dicembre 2016 con il contributo di nell ambito del bando regionale TOSCANAINCONTEMPORANEA 2016 MUSEO CIVICO DI PISTOIA Progetto didattico CORPO A CORPO percorsi dell'espressività tra arte performativa e storia dell

Dettagli

Liceo G. Galilei Trento

Liceo G. Galilei Trento Liceo G. Galilei Trento PIANI DI STUDIO - DISEGNO E STORIA DELL ARTE - Unità orarie settimanali 1^ biennio 2^ biennio 5^ anno Classi 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Indirizzo Doppia lingua 2 2 2 2 2 Indirizzo Ordinamentale

Dettagli

Riprodurre visi e corpi con varie tecniche. Usare creativamente e/o in modo pertinente il colore.

Riprodurre visi e corpi con varie tecniche. Usare creativamente e/o in modo pertinente il colore. ARTE E IMMAGINE Esprimersi e comunicare; osservare e leggere le immagini; comprendere e apprezzare le opere d arte CLASSE PRIMA _Scuola Primaria L alunno si esprime attraverso il linguaggio visivo per

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA: 1- Esprimersi e comunicare o Ideare e progettare elaborati ricercando soluzioni creative

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA Fonti di legittimazione: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE 201-2017 MATERIA: I T A L I A N O CLASSE: TERZA LIBRO DI TESTO: LA SCOPERTA DELLA LETTERATURA,. DAL MEDIOEVO AL RINASCIMENTO, AUTORE:PAOLO DI SACCO EDITORE: PEARSON CON ANTOLOGIA

Dettagli

A R T E E I M M A G I N E

A R T E E I M M A G I N E CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA A R T E E I M M A G I N E CLASSI PRIMARIA ESPRIMERSI E COMUNICARE A1 - Esprimere sensazioni, emozioni, pensieri in modo spontaneo, utilizzando materiali e tecniche

Dettagli

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura Premessa all insegnamento della religione cattolica (IRC): Le Indicazioni Nazionali s inseriscono pienamente nel percorso formativo, presente nelle singole istituzioni scolastiche e contribuiscono in modo

Dettagli

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio RELIGIONE CATTOLICA nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione classe 1^ -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio sa riflettere -su Dio Creatore -su Dio Padre sa osservare

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI-BRENTONICO Via Giovanni XXIII, n. 64-38065 MORI Cod. Fisc. 94024510227 - Tel. 0464-918669 Fax 0464-911029 www.icmori.it e-mail: segr.ic.mori@scuole.provincia.tn.it

Dettagli

Liceo Artistico Statale A. Caravillani di Roma Programmazione di Storia dell Arte a.s Classe 2 B

Liceo Artistico Statale A. Caravillani di Roma Programmazione di Storia dell Arte a.s Classe 2 B Liceo Artistico Statale A. Caravillani di Roma Programmazione di Storia dell Arte a.s. 2015-2016 Classe 2 B SITUAZIONE DI PARTENZA numero allievi: 22, di cui 4 DSA, alcuni ripetenti. LIVELLO RILEVATO:

Dettagli

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO Lorenzo Lotto CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE elaborato dai docenti di scuola primaria F. Conti e Mestica a.s. 2013/14 coordinatore Ins.te Rosaria Nalli Nuclei fondanti PRODURRE IMMAGINI

Dettagli

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti)

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti) CLASSE QUINTA 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio 1a Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si 1b L alunno si confronta con l esperienza religiosa e del Cristianesimo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE LINEE GUIDA - II BIENNIO ITI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE LINEE GUIDA - II BIENNIO ITI Progetto esecutivo MOD 7.3_2 Pag. 1 /n9 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE LINEE GUIDA - II BIENNIO ITI ISTITUTO : INDIRIZZO: ARTICOLAZIONE: OPZIONE: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IRRINUNCIABILI

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IRRINUNCIABILI CURRICOLO VERTICALE DI STORIA SCUOLA PRIMARIA a. Organizzazione delle informazioni Inizia ad usare la linea del tempo per collocare un fatto. 1. Riconoscere la successione temporale di azioni ed eventi.

Dettagli

3.11. Religione Scuola Primaria

3.11. Religione Scuola Primaria 3.11. Religione. 3.11.1 Scuola Primaria NUCLEO FONDANTE: Dio e l uomo al termine della classe terza al termine della classe quinta L alunno: riconosce Dio come Padre, riflette su Dio Creatore e si approccia

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO di STORIA DELL'ARTE A.S

PROGRAMMA PREVENTIVO di STORIA DELL'ARTE A.S MATERIA: Storia dell'arte Classe: I E, I D, G Liceo Artistico indirizzo Grafico e Figurativo Collocare nel tempo le opere d'arte più conosciute. Saper leggere : Cogliere la differenza tra pittura bidimensionale-reale

Dettagli

TRAGUARDI PER LO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE TRASVERSALI ASCOLTO E PARLATO ESSERE AUTONOMI E RESPONSABILI COMUNICARE

TRAGUARDI PER LO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE TRASVERSALI ASCOLTO E PARLATO ESSERE AUTONOMI E RESPONSABILI COMUNICARE CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE I SCUOLA SECONDARIA I GRADO COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA FONTI DI SVILUPPO DELLE OBIETTIVI DI ASCOLTO E PARLATO 1. L allievo interagisce in diverse situazioni

Dettagli

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE INSEGNANTE: Maggi Francesca ANNO SCOLASTICO: 2016/2017 CLASSE: III Scientifico MATERIA: Italiano Scienze Applicate PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE UDA 1: Ripasso: la letteratura delle origini Ripasso

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI MATERIA: I.R.C. CLASSI TERZE Obiettivi disciplinari * Contenuti o abilità Attività didattica Strumenti Tipologia verifiche Tempi Sapersi confrontare con i

Dettagli

1/7. Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA

1/7. Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA Disciplina Religione Cattolica Classe QUINTA PROGRAMMAZIONE DI CLASSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI CONTENUTI Dio e l uomo Descrivere i contenuti

Dettagli

LA TORRE NARRANTE AL MUSEO DIOCESANO DI MONREALE, a cura di Chiara Dell Utri

LA TORRE NARRANTE AL MUSEO DIOCESANO DI MONREALE, a cura di Chiara Dell Utri Gentilissimi, il Servizio Educativo del Museo Diocesano di Monreale, a cura della Dott.sa Chiara Dell Utri promuove presso il Vostro istituto La Torre Narrante. La didattica delle arti decorative al Museo

Dettagli

CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE

CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE Il presente fascicolo risulta obbligatorio per gli studenti che sono stati ammessi alla classe quarta con sospensione di giudizio.

Dettagli

Osservare e leggere immagini 2.a Leggere gli elementi conoscitivi di un'immagine

Osservare e leggere immagini 2.a Leggere gli elementi conoscitivi di un'immagine CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE I TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI 1. L'alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Disegno e storia dell Arte

UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Disegno e storia dell Arte UNITÀ DI APPRENDIMENTO Disegno e storia dell Arte A.S. 2016/17 Scuola Secondaria di II grado Liceo Scientifico Ernesto Basile Palermo Disciplina: Disegno e Storia dell Arte Classe IV E Insegnante: Daniela

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Classe prima Senso religioso Qualcuno più grande di noi Religioni primitive Religioni dell antichità Religioni abramitiche La e altre Come si usa

Dettagli

OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI

OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI WWW.ARTEIMMAGINECOSSATO.IT Osservare le immagini Noi conosciamo il mondo che ci circonda grazie ai messaggi che esso ci trasmette e che i nostri sensi percepiscono. Gli

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive PERIODO: SETTEMBRE metà OTTOBRE DURATA: ORE 20 DATI DI ESITO Assi Culturali Competenze Abilità Conoscenze Esiti di apprendimento Asse

Dettagli

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARTE e IMMAGINE - PRIMO ANNO COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARTE e IMMAGINE - PRIMO ANNO COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE ISTITUTO COMPRENSIVO G. Rodari 32035 SANTA GIUSTINA (Belluno) Telefono e Fax 0437/858165-858182 C.F. 82003030259 segreteria@rodari.org - dirigenza@rodari.org - www.rodari.org CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO Classe Seconda ASCOLTO E PARLATO LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SULL USO DELLA LINGUA Settembre Prove d ingresso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PASCOLI DI GERMIGNAGA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA OGGETTO DELLA PROGRAMMAZIONE ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PASCOLI DI GERMIGNAGA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA OGGETTO DELLA PROGRAMMAZIONE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2016/2017 Responsabile programmazione Insegnanti Destinatari (Classe/Gruppo) Durata (dal-al) Ore settimanali CL. V Anno scolastico MATERIA OGGETTO DELLA PROGRAMMAZIONE ARTE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE. L'alunno: utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre testi visivi;;

SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE. L'alunno: utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre testi visivi;; ISTITUTO COMPRENSIVO DI PONSO CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE COMPETENZA CHIAVE EUROPEA CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE ESPRESSIONE ARTISTICA FONTI DI LEGITTIMAZIONE Raccomandazione del

Dettagli

Tecnico specializzato in decorazione murale artistica: trompe l'oeil e affresco

Tecnico specializzato in decorazione murale artistica: trompe l'oeil e affresco Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Professioni NUP/ISTAT correlate Tecnico specializzato in decorazione murale artistica: trompe l'oeil e affresco 2.5.5.1.1 - Pittori e scultori 2.5.5.1.5 - Restauratori

Dettagli

Curricolo di ARTE E IMMAGINE

Curricolo di ARTE E IMMAGINE ESPRIMERSI E COMUNICARE SCUOLA PRIMARIA Classe Prima L alunno/a utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi, rappresentativi

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013. secolo

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013. secolo SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA INTERCLASSE LETTERE E BENI CULTURALI Insegnamento STORIA DELL ARTE MEDIEVALE Docente TRIGGIANI FRANCESCO SAVERIO MAURIZIO S.S.D. dell insegnamento

Dettagli

STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA

STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI A USO DELLE FONTI L alunno riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita. Riconosce ed esplora,

Dettagli

Corso di Storia dell Arte

Corso di Storia dell Arte Corso di Storia dell Arte Introduzione alla Storia dell Arte Italiana dal tramonto del Mondo Antico al secolo dell Arcadia L'arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli

Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli 1 21 Ed. 1 del 19/06/2012 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE VIRGILIO Data 24/09/2013 LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO Istituto di Istruzione Superiore Virgilio Empoli LICEO ARTISTICO Indirizzi di studio

Dettagli

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE RELIGIONE: TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Riconoscere che il rapporto con Dio è esperienza fondamentale nella vita di molte persone, individuare

Dettagli

La biblioteca e la scuola

La biblioteca e la scuola La biblioteca e la scuola Anno scolastico 2009-2010 Alla scoperta della biblioteca responsabile della biblioteca in collaborazione con esperto di libri pop-up Cinque classi di prima elementare incontri

Dettagli

AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA Campo d'esperienza: Linguaggi, creatività, espressione TRAGUAR TRAGUAR TRAGUAR 1, 2, 3 anno della Scuola dell'infanzia l'alunno segue con attenzione e con piacere

Dettagli

CORSO DI : LABORATORIO ARTISTICO Docente : Prof. Giordano Loredana

CORSO DI : LABORATORIO ARTISTICO Docente : Prof. Giordano Loredana COMPETENZE DI AREA GRAFICO-VISIVA-PROGETTUALE PER IL BIENNIO: -Applicare (in modo guidato) il linguaggio della disciplina utilizzando gli strumenti idonei. -Attivare e controllare le fasi di creazione

Dettagli

2015/2016. Proposte. OSSERVARE L'ARTE ATTRAVERSO LA SCIENZA PERCORSI EDUCATIVI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO

2015/2016. Proposte. OSSERVARE L'ARTE ATTRAVERSO LA SCIENZA PERCORSI EDUCATIVI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO Proposte 2015/2016 PERCORSI EDUCATIVI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO DEL NOSTRO TERRITORIO *** OSSERVARE L'ARTE ATTRAVERSO LA SCIENZA Natour@rte PROGETTTO Natour@arte Il progetto natur@rte

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE PROGETTAZIONE ANNUALE DIDATTICA:

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE PROGETTAZIONE ANNUALE DIDATTICA: ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 3 PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE Docente Lucia Decanini Plesso Scuola Secondaria di 1 grado Carlo Del Prete Classe 1 Sezione A Sezione C Disciplina/Macroarea/Campo d esperienza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO PROTOCOLLO DEI SAPERI IMPRESCINDIBILI A CURA DEL RESPONSABILE

Dettagli

- Verifiche orali; - esercitazioni e prove scritte individuali - schematizzazioni riassuntive - lavori di approfondimento personale e di gruppo

- Verifiche orali; - esercitazioni e prove scritte individuali - schematizzazioni riassuntive - lavori di approfondimento personale e di gruppo PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: STORIA (Liceo Scientifico e Scienze Umane) INDIRIZZO: Liceo Scienze umane opzione economica-sociale / Liceo Scientifico Secondo BIENNIO: Classi Terze DISCIPLINA:

Dettagli

ARTE E IMMAGINE. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. Esprimersi e comunicare

ARTE E IMMAGINE. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. Esprimersi e comunicare ARTE E IMMAGINE CLASSE 1 a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DEL- LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie

Dettagli

IL MUSEO E LA CITTà Vicende artistiche pistoiesi dalla metà del XII secolo alla fine del Duecento

IL MUSEO E LA CITTà Vicende artistiche pistoiesi dalla metà del XII secolo alla fine del Duecento IL MUSEO E LA CITTà Vicende artistiche pistoiesi dalla metà del XII secolo alla fine del Duecento 4 5 Il presente volume è promosso e realizzato da Sommario in collaborazione con Università degli Studi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO TRICESIMO - PROGETTAZIONE FORMATIVA

ISTITUTO COMPRENSIVO TRICESIMO - PROGETTAZIONE FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO TRICESIMO - PROGETTAZIONE FORMATIVA SEZIONE COMPETENZE TRASVERSALI AMBITI DESCRITTORI ott nov dic gen mar apr mag Relazionale e individuale Motivazione ad apprendere Autonomia e responsabilità

Dettagli

- SOTTERRANEI DELLA CHIESA DEI S.S. ANDREA E BARTOLOMEO - COMPLESSO ARCHEOLOGICO DEL MURO ETRUSCO DI VIA DELLA CAVA

- SOTTERRANEI DELLA CHIESA DEI S.S. ANDREA E BARTOLOMEO - COMPLESSO ARCHEOLOGICO DEL MURO ETRUSCO DI VIA DELLA CAVA DISCOVERY ORVIETO Il progetto didattico. Il progetto didattico si pone in continuità con l attività svolta da Intrageo dal 2008 fino ad oggi. E stato realizzato un ampio programma al fine di accrescere

Dettagli

1. Inquadrare in modo coerente gli artisti, le opere, i beni culturali studiati nel loro specifico contesto storico, geografico e ambientale.

1. Inquadrare in modo coerente gli artisti, le opere, i beni culturali studiati nel loro specifico contesto storico, geografico e ambientale. Disciplina: Storia dell arte Periodo: Secondo biennio e quinto anno Unità orarie: 68 Autore: Dipartimento di Storia dell arte Premessa generale La disciplina di Storia dell arte è finalizzata, al termine

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE CLASSE III - SEZ. AL!

PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE CLASSE III - SEZ. AL! ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "FEDERICO II DI SVEVIA" MELFI (PZ) PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE CLASSE III - SEZ. AL LICEO LINGUISTICO Anno Scolastico 2015/2016 COMPETENZE Al termine del percorso liceale,

Dettagli

Istituto Comprensivo n. 4 C.Collodi-L.Marini Via Fucino, Avezzano (AQ) Tel. e Fax 0863/ cod. mecc. AQIC cod. Fisc.

Istituto Comprensivo n. 4 C.Collodi-L.Marini Via Fucino, Avezzano (AQ) Tel. e Fax 0863/ cod. mecc. AQIC cod. Fisc. Istituto Comprensivo n. 4 C.Collodi-L.Marini Via Fucino, 3-67051- Avezzano (AQ) Tel. e Fax 0863/413764 cod. mecc. AQIC843008 cod. Fisc.90041410664 e-mail: aqic843008@istruzione.it - pec: aqic843008@pec.istruzione.it

Dettagli

LABORATORIO TORINO. Architettura ed arte per il rinnovamento liturgico. Documenti ed interventi, Torino, Ufficio liturgico diocesano, 1967.

LABORATORIO TORINO. Architettura ed arte per il rinnovamento liturgico. Documenti ed interventi, Torino, Ufficio liturgico diocesano, 1967. LABORATORIO TORINO L attività architettonica della Diocesi nei suoi rapporti con la ricerca, la sperimentazione liturgica e la riflessione teorica su arte e fede: proposta di un primo repertorio bibliografico

Dettagli

A. S Prof. Scarano Annunziata UNITA DI APPRENDIMENTO 1 LEGGO E CONOSCO

A. S Prof. Scarano Annunziata UNITA DI APPRENDIMENTO 1 LEGGO E CONOSCO DISCIPLINA : ARTE E IMMAGINE CLASSI 1A 1B 1C A. S. 2015-2016 Prof. Scarano Annunziata UNITA DI APPRENDIMENTO 1 LEGGO E CONOSCO OBIETTIVI FORMATIVI Osservare, comprendere e riprodurre linguaggi visivi.

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA PRIMARIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA SECONDARIA I

Dettagli

Le Vie dell Arte e della Bellezza incontrano il Territorio

Le Vie dell Arte e della Bellezza incontrano il Territorio INCONTRARE, SCOPRIRE, SPERIMENTARE, GODERE CIÒ CHE DÀ VITA AL TERRITORIO Al centro dell attività la scoperta del territorio intesa come occasione d incontro con l Arte e la Bellezza: dai beni storico-artistici

Dettagli

Rotulo di San Teobaldo, rotolo membranaceo del XIV secolo

Rotulo di San Teobaldo, rotolo membranaceo del XIV secolo Rotulo di San Teobaldo, rotolo membranaceo del XIV secolo Nell Archivio del Capitolo della Cattedrale si conserva un prezioso Rotulo in pergamena, compilato a partire dal XIV secolo, nel quale sono narrate

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE SECONDA

SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE SECONDA Fonti di legittimazione: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE

Dettagli

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E C. A. CARRIERO PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E CLASSI 2 a A 2 a B 2 a C ARTE E IMMAGINE La disciplina Arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno le

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO Anno scolastico 2010/2011 CURRICULUM VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Riconoscere e utilizzare correttamente

Dettagli

Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee

Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Professioni NUP/ISTAT correlate Tecnico specializzato nell'arte pittorica e doratura su opere lignee 2.5.5.1.1 - Pittori e scultori 6.3.3.1.2 - Incisori e intarsiatori

Dettagli

STORIA PRIMA MEDIA Nucleo fondante Competenze conoscenze abilità Contenuti Metodi attività Materiali strumenti 1. DALLA PREISTORIA ALL IMPERO ROMANO

STORIA PRIMA MEDIA Nucleo fondante Competenze conoscenze abilità Contenuti Metodi attività Materiali strumenti 1. DALLA PREISTORIA ALL IMPERO ROMANO STORIA PRIMA MEDIA Nucleo fondante Competenze abilità Contenuti Metodi attività Materiali Uso dei documenti - Riconoscere tracce storiche presenti nel territorio e comprendere l importanza del patrimonio

Dettagli

Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE

Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 Piano di Studio di Istituto ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMPETENZA

Dettagli

Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo»

Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo» Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo» Disciplina Arte e Immagine Collegamenti Interdisciplinari Storia, Geografia Premessa L amore per l arte non è una cosa che si può trasmettere, tuttavia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATERIA: I T A L I A N O PROGRAMMAZIONE ANNUALE 2016-2017 CLASSE: QUARTA AAT LIBRO DI TESTO: AUTORE: A.RONCORONI, M.M. CAPPELLINI, A.DENDI, E.SADA. O.TRIBULATO TITOLO: IL ROSSO E IL BLU 2. DAL SEICENTO

Dettagli

IPSSAR-IPSIA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE. Classe II Indirizzo ENO MAT A.S / Data di presentazione 09/11/2015

IPSSAR-IPSIA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE. Classe II Indirizzo ENO MAT A.S / Data di presentazione 09/11/2015 Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

Se io fossi un prof di. Guida per l insegnante

Se io fossi un prof di. Guida per l insegnante Se io fossi un prof di Guida per l insegnante Obiettivi educativi generali Compito di esplorazione - È consapevole delle proprie capacità e dei propri limiti - Dà risposte originali - È capace di produrre

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA, COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE, CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Traguardi delle competenze L alunno: Riconosce che la Bibbia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DISCIPLINA STORIA DELL ARTE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DISCIPLINA STORIA DELL ARTE PROGRAMMAZIONE ANNUALE anno scolastico 2017-2018 DISCIPLINA STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO DOCENTE COORDINATORE DI DIPARTIMENTO PROF. CARLA ROVELLI Data di consegna al Dirigente Scolastico: 30 / 8 / 2017

Dettagli

Programma di italiano classe I BL a.s

Programma di italiano classe I BL a.s Programma di italiano classe I BL a.s. 2014-2015 Insegnante Anna Maria Di Marco MODULO 1 : ANALISI DEL TESTO NARRATIVO Laboratorio di analisi testuale da effettuarsi sui brani prescelti dell antologia.

Dettagli

ELENCO PARTECIPANTI PER AULE AL CONCORSO DELLE PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016 4 SETTEMBRE 2015

ELENCO PARTECIPANTI PER AULE AL CONCORSO DELLE PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016 4 SETTEMBRE 2015 1357756 1357769 1357773 2 1357774 1357775 1357777 1357781 1357786 1357790 Edificio 16 - Aula 3 1357798 Edificio 16 - Aula 3 1357800 1357803 1357805 1357807 1357808 1357809 1357814 1357815 1357819 1357822

Dettagli

Strumenti per l analisi del testo poetico

Strumenti per l analisi del testo poetico PIANO DI LAVORO ANNUALE ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico Ist. tecnico economico x Ist. prof.le enogastronomia/ospitalità Liceo artistico Scuola media Polo Valboite INSEGNANTE: ANNACHIARA

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE COMPRENSIONE (SAPER LEGGERE ANALIZZARE, COMPRENDERE, INTERPRETARE)

PIANO DI LAVORO COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE COMPRENSIONE (SAPER LEGGERE ANALIZZARE, COMPRENDERE, INTERPRETARE) Docente: prof. Eloisa Gobbo Data di consegna: Classe : 2A Visto di verifica: anno scolastico: 2015-2016 Materia: e Storia dell'arte PIANO DI LAVORO 1. Situazione iniziale della classe La classe è composta

Dettagli

Didattica e percorsi nel valdarno sugli itinerari dei della robbia

Didattica e percorsi nel valdarno sugli itinerari dei della robbia Didattica e percorsi nel valdarno sugli itinerari dei della robbia In occasione della mostra sui Della Robbia [www.mostradellarobbia.it ] sono previste per la primavera del 2009 attività per fare conoscere

Dettagli