Gestione deleghe. Ravvedimento operoso Con la versione 3.9 vengono implementati due nuovi tipi i ravvedimento:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione deleghe. Ravvedimento operoso Con la versione 3.9 vengono implementati due nuovi tipi i ravvedimento:"

Transcript

1 Nota Operativa Gestione deleghe 20 ottobre 2013 Ravvedimento operoso Con la versione 3.9 vengono implementati due nuovi tipi i ravvedimento: - Ravvedimento debiti scaduti, per il versamento di debiti non versati entro le scadenze ordinarie e non ancora portati in delega - Ravvedimento delega scaduta non pagata, per il ravvedimento totale o parziale di una delega non pagata Ravvedimento debiti scaduti / deleghe scadute non pagate Per agevolare l utente nel controllo dei debiti scaduti e/o deleghe scadute, e quindi non costringere l utente ad accedere ad ogni singolo modello di versamento, sono state predisposte due nuove funzioni che permettono di avere un elenco di tutti i debiti scaduti alla data odierna, e un elenco di tutte le deleghe scadute e non pagate, indipendente dal modello di versamento a cui si riferiscono e all anno di riferimento. La funzione Elenco debiti scaduti e Elenco deleghe da ravvedere sono disponibili tra le voci del menu di sinistra, nel frame Contribuente. Elenco debiti scaduti Dall elenco debiti scaduti è possibile selezionare uno o più debiti che si intende regolarizzare e cliccare su Ravvedi (la funzione Ravvedi è disponibile sia sulla barra di menu del ravvedimento sia con tasto destro del mouse) per avviare il calcolo del relativo ravvedimento operoso. NOTA. Non è possibile ravvedere debiti rateizzati e/o maggiorati in quanto, per poter eseguire i corretti calcoli di sanzioni e interessi, è necessario aver prima generato la delega relativa alla scadenza ordinaria. Per questo motivo i debiti aventi più di 1 rata e/o il flag di maggiorazione selezionato saranno visualizzati comunque nell elenco dei debiti scaduti ma in corsivo in quanto non possono essere ravveduti. ATTENZIONE. Non potranno essere selezionati più debiti il cui versamento deve essere effettuato su Modelli diversi (es. uno su F24 e uno su F23). Per questo motivo nell elenco debiti è riportato il modello che sarà generato per il ravvedimento di ogni debito. Se viene selezionato un debito da versare su F24 e uno da versare su F23 il secondo viene automaticamente deselezionato e visualizzato in corsivo in modo che l utente possa vedere immediatamente che ai fini del ravvedimento i due debiti sono incompatibili tra loro. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 1/15

2 Elenco deleghe da ravvedere Nell elenco deleghe da ravvedere sono riportate tutte le deleghe non pagate (in stato Aperta o Chiusa ), di tutti i modelli. Per avviare il calcolo del ravvedimento, dopo aver selezionato la delega da ravvedere, è sufficiente cliccare sulla voce Ravvedi posta nella maschera oppure sulla voce Ravvedi disponibile con tasto destro del mouse. Nel caso in cui non siano stati gestiti opportunamente gli stati della delega è disponibile la funzione che consente di modificare massivamente lo stato più deleghe. ( faq correlata: Operazioni massive su Deleghe : modalità operative) Calcolo ravvedimento operoso Dopo aver selezionato i debiti oppure la delega da ravvedere, cliccando su Ravvedi viene avviato il wizard di calcolo del ravvedimento. All avvio del ravvedimento viene richiesta la data in cui si intende effettuare il versamento e sulla base della quale saranno effettuati i calcoli di sanzioni e/o interessi. Nella prima maschera sono riportati i debiti scaduti e da ravvedere precedentemente selezionati o i debiti inclusi in una delega scaduta che si è scelto di ravvedere: in quest ultimo caso è possibile selezionare o deselezionare i tributi da ravvedere. Nella colonna Residuo da ravvedere è riportato il totale residuo del debito da pagare ma è possibile modificare tale importo nel caso in cui si intenda ravvedere un importo inferiore; l eventuale debito residuo potrà essere successivamente ravveduto. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 2/15

3 Dopo aver indicato gli eventuali dati relativi agli estremi dell atto, cliccando su Avanti si prosegue con il calcolo dei relativi interessi e sanzioni i cui dettagli vengono riportati nella maschera riepilogativa del ravvedimento. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 3/15

4 I calcoli vengono eseguiti automaticamente sulla base dei parametri standard (es. per ogni tributo viene calcolata la sanzione e/o l interesse applicando la % in vigore); tuttavia, vi sono tributi per i quali non è possibile provvedere automaticamente al calcolo dell importo dovuto e per i quali è necessario che l utente provveda manualmente alla compilazione dei parametri utili ai fini dei calcoli. Nella maschera di riepilogo del ravvedimento, per i tributi per i quali è stato eseguito il calcolo, viene visualizzato il simbolo mentre per gli altri viene visualizzato il simbolo. Per altri tributi inoltre la norma non prevede un calcolo di sanzioni e interessi in quanto soggetti ad una elaborazione eseguita in un momento successivo da parte dell ente beneficiario (es. INPS): questi tributi, se presenti in una delega scaduta che si intende ravvedere, vengono pertanto riportati nella delega del ravvedimento tali e quali senza alcun calcolo di interessi e sanzioni: per questi tributi non è quindi riportata alcuna icona in corrispondenza dell esito del calcolo. Cliccando sui pulsanti corrispondenti al calcolo ( o ) è possibile accedere alle maschere di calcolo interessi e sanzioni per verificare, modificare o integrare i calcoli. Una volta completato il calcolo per tutti i debiti da ravvedere si può procedere alla stampa del report di riepilogo del ravvedimento e a generare la delega di versamento. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 4/15

5 Ravvedimento di un debito scaduto per il quale non è ancora stata generata la delega di versamento 1. Accedere a Elenco debiti scaduti e selezionare il/i debito/i da ravvedere 2. Cliccare su Ravvedi (in alternativa tasto destro Ravvedi ) 3. Indicare la data di versamento quando richiesta 4. Viene visualizzata una maschera in cui sono riportati i debiti selezionati con l indicazione del tipo di ravvedimento, dell importo da ravvedere, eventualmente modificabile, e i giorni sulla base dei quali viene eseguito il calcolo di interessi e sanzioni. 5. Cliccando su Avanti viene visualizzata una maschera di riepilogo dei debiti ravveduti. Se per alcuni debiti non è stato possibile eseguire il calcolo di interessi e sanzioni sarà necessario accedere alla maschera di calcolo per indicare i parametri utili. 6. Se tutti i calcoli sono completi cliccare su Genera per avviare la funzione Genera e compensa per la generazione della delega di versamento. Ravvedimento di un intera delega non pagata 1. Accedere a Elenco deleghe da ravvedere e selezionare la delega scaduta da ravvedere 2. Cliccare su Ravvedi (in alternativa tasto destro Ravvedi ) 3. Indicare la data di versamento quando richiesta 4. Viene visualizzata una maschera in cui sono riportati i debiti presenti nella delega da ravvedere con l indicazione del tipo di ravvedimento, dell importo da ravvedere, eventualmente modificabile, e i giorni sulla base dei quali viene eseguito il calcolo di interessi e sanzioni. 5. Cliccando su Avanti viene visualizzata una maschera di riepilogo dei debiti ravveduti. Se per alcuni debiti non è stato possibile eseguire il calcolo di interessi e sanzioni sarà necessario accedere alla maschera di calcolo per indicare i parametri utili. 6. Se tutti i calcoli sono completi cliccare su Genera per avviare la funzione Genera e compensa per la generazione della delega di versamento. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 5/15

6 Per ogni debito ravveduto, nell elenco debiti, espandendo il tributo in questione, vengono visualizzate le righe relative ai corrispondenti tributi sanzioni e interessi: Cliccando sull icona viene visualizzato il Riepilogo calcoli del ravvedimento. Per ogni debito ravveduto viene aggiornata la sezione Valori da ravvedimento : Nella stampa scheda tributo, se è stata generata la relativa delega di versamento, viene riportata l indicazione che si tratta di una delega da ravvedimento. Tutte le deleghe scadute alla data odierna e non pagate (stato Aperta o Chiusa ) sono visualizzate nell Elenco deleghe da ravvedere: Delega scaduta da ravvedere In caso di ravvedimento totale di una delega, la stessa non sarà più visibile nell elenco Deleghe da ravvedere e la delega da ravvedimento generata sarà presente nell archivio deleghe del modello corrispondente con stato Aperta. La delega originaria per la quale è stato effettuato il ravvedimento assume lo stato di Ravveduta ed è visualizzata nel medesimo Archivio deleghe. Delega ravveduta totalmente Cliccando su questa icona viene visualizzato il report di riepilogo del calcolo del ravvedimento Delega generata da ravvedimento Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 6/15

7 In caso di ravvedimento parziale di una delega, la stessa continuerà ad essere visibile nell elenco Deleghe da ravvedere in quanto il debito residuo potrà essere ulteriormente ravveduto; lo stato in questo caso sarà Ravveduta. Delega scaduta parzialmente Nell archivio deleghe del modello corrispondente sarà visibile la delega da ravvedimento generata con stato Aperta e la delega originaria per la quale è stato effettuato il ravvedimento parziale assumerà lo stato di Ravveduta. Delega scaduta parzialmente Delega generata da ravvedimento Nell archivio deleghe è possibile escludere/includere nell elenco la visualizzazione delle deleghe ravvedute Esempi di ravvedimento: 1) Ravvedimento di un intera delega contenente debiti della sezione Regioni e della sezione INPS Si ipotizza di avere una delega da ravvedere contenente sia debiti INPS sia debiti di altre sezioni (es. Regioni). 1. Accedere a Elenco deleghe e selezionare la delega scaduta da ravvedere Per il tributo della sezione Regioni sarà effettuato il calcolo della sanzione e degli interessi mentre per il tributo INPS non sarò fatto alcun calcolo di sanzioni e interessi e sarà riportato in delega così com è. La delega generata conterrà i seguenti tributi: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 7/15

8 La tabella del tributo sarà così aggiornata: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 8/15

9 2) Ravvedimento parziale di una delega con credito compensato Si ipotizza di avere una delega da ravvedere contenente un debito e un credito compensato Si effettua il ravvedimento di questa delega pagando però solo una parte del debito ( 100 Euro) e compensando solo una parte del credito. I tributi generati nella delega da ravvedimento sono quelli sotto riportati: La delega originaria assume lo stato Ravveduta ma non è visualizzata in corsivo (come le deleghe ravvedute totalmente) in quanto ravveduta parzialmente e il debito residuo può quindi essere oggetto di un nuovo ravvedimento. Nell esempio esaminato i tributi originari vengono così aggiornati: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 9/15

10 3) Ravvedimento di una delega rateizzata contenente un tributo parzialmente compensato Si ipotizzi di avere una delega da ravvedere contenente un tributo rateizzato parzialmente compensato Esempio: tributo 4001 di 500 euro (2 rate) parzialmente compensato con un credito di 200 Nel wizard del ravvedimento verrà proposto l importo originale di 500 Con rateazione 0103 L a delega da ravvedimento sarà quindi così composta: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 10/15

11 4) Ravvedimento di una delega oggetto di una rateazione Si ipotizza di avere un tributo 4001 e un tributo 6099 che sono stati rateizzati in 2 rate e gli interessi da rateazione 1668 che si trovano dalla seconda rata in poi. Prendiamo in esame la seconda rata (contenente tributi 4001, 6099 e 1668) che è scaduta e deve essere ravveduta. Sarà effettuato il calcolo degli interessi sull importo dei tributi originali (3.500 euro). La sanzione sugli interessi da rateazione viene sommata al tributo della sanzione relativa al debito principale. Ad esempio in presenza di due codici 1668: debito principale tributo 6099 interesse da rateazione 1668 sanzione tributo 8904 interessi 1991 calcolati solo sul tributo 6099 debito principale tributo 4001 interesse da rateazione 1668 sanzione tributo 8901 interessi 1989 calcolati solo sul tributo 4001 Per il tributo 1668 il calcolo degli interessi da ravvedimento di default viene eseguito in quanto selezionata la relativa opzione nella prima maschera del ravvedimento: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 11/15

12 Nel caso in cui l utente scelga di non eseguire tale calcolo dovrà deselezionare l opzione in questione: Nell esempio sopra riportato il ravvedimento produrrà il seguente risultato: Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 12/15

13 Domande frequenti ( FAQ): Ho un debito che non è ancora stato portato in delega ma il termine di versamento è scaduto. Come faccio a fare il ravvedimento di questo debito? Per eseguire il ravvedimento di un debito scaduto alla data odierna ma che non è mai stato portato in delega (oppure la relativa delega è stata cancellata in quanto non pagata) sono disponibili due diverse modalità: 1. Dalla funzione Debiti scaduti, si seleziona il debito da ravvedere e quindi si clicca sul pulsante Ravvedi 2. Dall archivio Debiti del Modello interessato (es. F24), si seleziona con tasto destro del mouse il debito in questione e quindi si clicca sulla voce Ravvedi Ho un debito rateizzato che non è ancora stato portato in delega ma il termine di versamento per alcune rate è scaduto. Come faccio a fare il ravvedimento di questo debito? Il ravvedimento di una rata scaduta può essere eseguito esclusivamente se già portato in delega; diversamente il debito risulta non pagato per l importo totale e non sarebbe possibile determinare quale rata ravvedere e la relativa scadenza originaria. Pertanto in questi casi è necessario eseguire il ravvedimento della delega relativa alla rata non pagata. Ho una delega di versamento che non è stata pagata e il termine di versamento è scaduto. Come faccio a fare il ravvedimento di questa delega? E possibile fare il ravvedimento di una intera delega o di una parte di debiti in essa contenuti. Per avviare il calcolo del ravvedimento e la generazione del relativo modello di versamento è sufficiente cliccare con tasto destro del mouse sulla delega interessata e selezionare la voce Ravvedi. Come vengono eseguiti i calcoli del ravvedimento? Per alcuni debiti il programma è in grado di associare autonomamente i tributi relativi ad interessi e sanzioni applicando le percentuali in vigore. Per altri invece i tributi relativi a sanzioni e interessi sono più d uno quindi la selezione del tributo corretto e relativa percentuale è demandata all utente. Si ricorda che vi sono tributi, come ad esempio l INPS, per i quali non è previsto l istituto del ravvedimento e pertanto, per questi tributi non vengono calcolati né interessi né sanzioni ma vengono riportati nella delega del ravvedimento così come presenti in origine. Posso modificare l importo da versare? Si, nella prima maschera del wizard del ravvedimento, in corrispondenza di ogni tributo è riportato l importo residuo che si intende ravvedere; se l importo che si intende versare è inferiore al residuo è sufficiente modificare il valore proposto. L importo versato mediante ravvedimento aggiornerà il campo Importo ravveduto nel relativo tributo. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 13/15

14 Posso visualizzare i parametri e i calcoli eseguiti per ogni debito ravveduto? Nella seconda maschera di riepilogo dei tributi ravveduti è possibile cliccare sul simbolo visualizzare i parametri relativi al tributo, gli interessi e/o le sanzioni applicate. per Posso modificare la percentuale di interesse applicata? Si, nella maschera in cui sono visualizzati i parametri di calcolo di sanzioni e interessi è possibile modificare la percentuale di interesse applicata automaticamente dal programma. Se la data di pagamento della delega da ravvedimento cade in un giorno festivo o di sabato il ravvedimento si Eseguo il ravvedimento di un intera delega pagando integralmente tutti i debiti sospesi. Come viene trattata la delega originaria? Se viene eseguito il ravvedimento di un intera delega e se tutti i debiti vengono pagati interamente con il ravvedimento, i debiti presenti nella delega originaria vengono trasferiti nella delega del ravvedimento con relative sanzioni e interessi. In questo caso: - alla delega originaria viene attribuito lo stato Ravveduta - i debiti vengono aggiornati con l indicazione dell importo ravveduto (totale) - la delega originaria viene visualizzata in corsivo e non può essere aperta, stampata, archiviata - la delega originaria ha un collegamento con la delega del ravvedimento in modo da mantenere un legame storico tra loro Eseguo il ravvedimento di un intera delega pagando solo una parte dei debiti sospesi. Come viene trattata la delega originaria? Se viene eseguito il ravvedimento di un intera delega i debiti vengono pagati solo in parte con il ravvedimento, il comportamento è il seguente: - alla delega originaria viene attribuito lo stato Ravveduta - i debiti vengono aggiornati con l indicazione dell importo ravveduto (totale o parziale) - i debiti pagati totalmente vengono trasferiti nella delega del ravvedimento - i debiti pagati parzialmente vengono mantenuti nella delega originaria per la parte residuale del debito che potrà essere pagato mediante ulteriore ravvedimento - la delega originaria viene visualizzata in corsivo e può essere aperta, stampata (con dicitura Ravveduta ) ma non potrà essere archiviata telematicamente Se la delega originale conteneva un credito utilizzato in compensazione come viene gestito in seguito al ravvedimento? Se viene eseguito il ravvedimento di una delega contenente un credito che era stato utilizzato in compensazione, lo stesso sarà eliminato dalla delega originaria e riportato nuovamente tra i crediti disponibili in modo da poter essere utilizzato in compensazioni future. Esiste un legame tra la delega originale non pagata e la delega ravveduta? La delega originaria e la delega del ravvedimento mantengono un legame tra loro; sulla delega originaria cliccando con tasto destro del mouse è disponibile una nuova voce Apri ravvedimento che consente di visualizzare la delega del ravvedimento. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 14/15

15 Per effettuare un ravvedimento è necessario che sia presente il relativo tributo nell archivio debiti? No, è disponibile il ravvedimento manuale attraverso il quale è possibile inserire manualmente i tributi da ravvedere e calcolare le relative sanzioni e interessi. Per maggiori dettagli si rimanda alla FAQ Ravvedimento Operoso manuale: modalità operative Ravvedimento di una delega già pagata Se una delega è stata pagata ma oltre i termini è necessario effettuare il ravvedimento per generare la delega con solo interessi e sanzioni. Al momento questo tipo di ravvedimento può essere eseguito esclusivamente mediante il Ravvedimento manuale. In seguito sarà reso disponibile anche questo tipo di ravvedimento automatico. Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati MAN-9CLE7P40152 Pag. 15/15

La generazione dei modelli di pagamento

La generazione dei modelli di pagamento SCHEDA WEB DELEGHE La generazione dei modelli di pagamento Scheda Web I modelli di pagamento possono essere generate in più modalità: generazione automatica; generazione rapida; con trasferimento da dichiarazione

Dettagli

Oggetto: PROCEDURA ZUCCHETTI GUIDA AL CALCOLO DEL SALDO IMU e TASI

Oggetto: PROCEDURA ZUCCHETTI GUIDA AL CALCOLO DEL SALDO IMU e TASI Roma lì 24/11/2016 Circolare n. 164 e Sportelli Ai Centri 1 Oggetto: PROCEDURA ZUCCHETTI GUIDA AL CALCOLO DEL SALDO IMU e TASI Premessa Nella seguente circolare, verranno esaminate le modalità per poter

Dettagli

GESTIONE DELEGA F24 RAVVEDIMENTO OPEROSO

GESTIONE DELEGA F24 RAVVEDIMENTO OPEROSO GESTIONE DELEGA F24 Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto non essendo esaustivo di tutte le funzionalità degli

Dettagli

UNICO SOCIETA DI CAPITALI 2014

UNICO SOCIETA DI CAPITALI 2014 UNICO SOCIETA DI CAPITALI 2014 Note di rilascio Versione 1.6.0 Data 11 Novembre 2014 Compatibilità 1.0.0 e successive Aggiornamenti per saldo IMU/TASI 2014 Ai fini della gestione del saldo IMU vengono

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA FISCALE N 7.01 del 21.02.2014 La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 7.00 del 07/06/2013

SCHEDA OPERATIVA FISCALE N 7.01 del 21.02.2014 La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 7.00 del 07/06/2013 SCHEDA OPERATIVA FISCALE N 7.01 del 21.02.2014 La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 7.00 del 07/06/2013 Versamenti Unificati : gestione contribuente Con la presente Scheda verranno illustrati

Dettagli

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 17/04/2012

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 17/04/2012 Nota Salvatempo Contabilità 22 MAGGIO 2012 * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 17/04/2012 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone

Dettagli

FLUSSO GESTIONE VERSAMENTI F24

FLUSSO GESTIONE VERSAMENTI F24 FLUSSO GESTIONE VERSAMENTI F24 Come fare il trasferimento in F24 da IMU / TASI e da UNICO Il trasferimento è automatico e può avvenire in 2 MODI: 1. Dall interno del singolo contribuente Per IMU / TASI

Dettagli

Pagina intenzionalmente lasciata vuota DG

Pagina intenzionalmente lasciata vuota DG DG04 09.2012 Pagina intenzionalmente lasciata vuota DG04 09.2012 GENERALE Si vogliono ottenere deleghe separate per tributi diversi con scadenza nello stesso periodo. Effettuare la generazione dei tributi

Dettagli

Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Invio telematico

Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Invio telematico Nota Salvatempo Antielusione - Invio dati fatture 8 settembre 2017 Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute Invio telematico Operazioni di integrazione, rettifica e annullamento di comunicazioni

Dettagli

TASI. Ha un'aliquota base dell'1 per mille, che potrà essere elevata fino al 3,3 per mille.

TASI. Ha un'aliquota base dell'1 per mille, che potrà essere elevata fino al 3,3 per mille. Nota Operativa TASI 20 settembre 2014 In Giallo le modifiche apportate alla versione del 21 maggio 2014 TASI La Tasi è la tassa sui servizi indivisibili, che insieme alla Tari (la tassa sui rifiuti) sostituisce

Dettagli

Paghe Smart IL MODELLO F24. Documento aggiornato al 29 Marzo 2017 Applicativi coinvolti: PAGHE SMART

Paghe Smart IL MODELLO F24. Documento aggiornato al 29 Marzo 2017 Applicativi coinvolti: PAGHE SMART IL MODELLO F24 Documento aggiornato al 29 Marzo 2017 Applicativi coinvolti: PAGHE SMART INTRODUZIONE...2 GESTIONE MODELLO...3 - Inserimento Banche...3 - Impostazioni di base...4 - Inserimento manuale tributi

Dettagli

Modulo Deleghe. Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo contabilità, è stato implementato con il nuovo modulo Deleghe.

Modulo Deleghe. Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo contabilità, è stato implementato con il nuovo modulo Deleghe. Nota Salvatempo Deleghe ver. 2.9 03 DICEMBRE 2012 Modulo Deleghe Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo contabilità, è stato implementato con il nuovo modulo Deleghe. Figura 1 Tramite il nuovo

Dettagli

1.a Gestione credito iva solo in contabilità ( Compensazione Verticale)

1.a Gestione credito iva solo in contabilità ( Compensazione Verticale) #2179 - Gestione credito iva Suite DATEV KOINOS Prima di procedere all inserimento dei dati l utente deve decidere se: 1. Mantenere il credito iva in compensazione verticale (si mantiene il credito all

Dettagli

Istruzioni Fatel Modulo CADI PRESENTAZIONE FILE LIQUIDAZIONE IVA

Istruzioni Fatel Modulo CADI PRESENTAZIONE FILE LIQUIDAZIONE IVA Istruzioni Fatel Modulo CADI PRESENTAZIONE FILE LIQUIDAZIONE IVA Indice Premessa.. 2 Importazione dati... 3 Validazione dati... 5 Generazione file.10 Recupero file.11 Sblocco presentazione.. 12 Dati azienda..

Dettagli

Cliccare qui per visualizzare la scheda prodotto e una dimostrazione di questa funzionalità

Cliccare qui per visualizzare la scheda prodotto e una dimostrazione di questa funzionalità Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JRC5Y62746 Data ultima modifica 19/07/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Inserimento veloce nominativi: acquisizione automatica dati anagrafici

Dettagli

Dichiarazioni Fiscali

Dichiarazioni Fiscali Nota Operativa Dichiarazioni Fiscali 18 ottobre 2013 Acconto IRES - Acconto IRPEF Acconto IRAP L art. 11, commi 18 e s.s. del D.L. n. 76/2013 ha previsto un aumento della misura degli acconti IRPEF e IRES

Dettagli

Gestione Modello F24 EP

Gestione Modello F24 EP Gestione Modello F24 EP La nuova gestione del Modello F24 EP prevede alcune operazioni preliminari in modo che sia il calcolo del cedolino che si preoccupi di legare le voci al relativo codice tributo.

Dettagli

Contenuto del rilascio

Contenuto del rilascio CONTENUTO DEL RILASCIO NOTE OPERATIVE DI RELEASE Applicativo: Unico Enti non Commerciali 2016 Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2016 23.2.0 Data di rilascio: 19 Maggio 2016 Riferimento: Contenuto

Dettagli

Dichiarazione IRAP Correttiva

Dichiarazione IRAP Correttiva HELP DESK Nota Salvatempo 0055 MODULO Dichiarazione IRAP Correttiva Quando serve Per gestire la Dichiarazione Correttiva per l anno di imposta 2015, dall Ambiente in linea, per il Modello IRAP La normativa

Dettagli

Certificazione Compensi

Certificazione Compensi HELP DESK Nota Salvatempo 0023 MODULO Certificazione Compensi Quando serve Per la gestione degli adempimenti periodici del sostituto d imposta relativi ai compensi di lavoro autonomo. Per la gestione dei

Dettagli

L utente dovrà generare manualmente tali deleghe F24, tramite la Gestione Versamenti (Scelta ALTRI ADEMPIMENTI 61-01) con le seguenti modalità:

L utente dovrà generare manualmente tali deleghe F24, tramite la Gestione Versamenti (Scelta ALTRI ADEMPIMENTI 61-01) con le seguenti modalità: Com'era già noto da tempo, dal 01/01/2016 le compensazioni effettuate utilizzando il Codice Tributo 1655 devono essere esposte nel modello F24, non essendo più possibile effettuare gli scomputi interni.

Dettagli

CONTENUTO DELLA VERSIONE... 1 QUADRI... 1

CONTENUTO DELLA VERSIONE... 1 QUADRI... 1 UNICO PERSONE FISICHE 2014 Note di rilascio Versione 1.4.0 Data 23 Giugno 2014 Compatibilità 1.0.0 e successive In sintesi CONTENUTO DELLA VERSIONE... 1 QUADRI... 1 GESTIONE PROROGA VERSAMENTI STUDI DI

Dettagli

F24 - IMPLEMENTAZIONI. Gestione F24 F24. Estensione dell utilizzo del Modello F24 Telematico

F24 - IMPLEMENTAZIONI. Gestione F24 F24. Estensione dell utilizzo del Modello F24 Telematico Gestione F24 F24 Estensione dell utilizzo del Modello F24 Telematico L art.11 del DL n. 66/2014, c.d. Decreto Renzi ha previsto che a decorrere dall 1.10.2014, i versamenti delle imposte / contributi dovranno

Dettagli

ACCONTO_IVA_2016. CNA - Rete Perl Informatica. Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia

ACCONTO_IVA_2016. CNA - Rete Perl Informatica. Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Perl Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA ACCONTO_IVA_2016 Acconto_Iva_2016_Net2015 Rev. 28/11/2016

Dettagli

Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Giugno 2015 INDICE A) INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO... 2 AGGIORNAMENTO STAND ALONE/SERVER... 2 AGGIORNAMENTO CLIENT... 4 B) CONSERVAZIONE IN

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE

MANUALE PER LA GESTIONE Registro delle Lezioni Digitale MANUALE PER LA GESTIONE PREMESSA Dall anno Accademico 2015/2016 lo svolgimento delle attività di didattica frontale, sia istituzionale che a contratto, dovrà essere documentata

Dettagli

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Pillola operativa Economico Elaborazione F24EP Versione 1.2 del 02/07/2014

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO. GUIDA ALL AGGIUDICAZIONE DELLE RICHIESTE DI OFFERTA (RdO) AL PREZZO PIÙ BASSO

MERCATO ELETTRONICO. GUIDA ALL AGGIUDICAZIONE DELLE RICHIESTE DI OFFERTA (RdO) AL PREZZO PIÙ BASSO MERCATO ELETTRONICO GUIDA ALL AGGIUDICAZIONE DELLE RICHIESTE DI OFFERTA (RdO) AL PREZZO PIÙ BASSO INDICE 1. ACCESSO ALLA PAGINA DEDICATA... 2 2. IL PERCORSO DI AGGIUDICAZIONE... 4 2.1 SELEZIONARE LA RDO

Dettagli

Aggiornamento archivi Per questo aggiornamento è richiesta l'esecuzione della funzione "Aggiornamento archivi".

Aggiornamento archivi Per questo aggiornamento è richiesta l'esecuzione della funzione Aggiornamento archivi. NOTE DI RILASCIO Contabilità Ver. 14.14 SISTEMA PROFESSIONISTA Istruzioni per installare l aggiornamento LiveUpdate Istruzioni per il download degli aggiornamenti da LiveUpdate Istruzioni per l'installazione

Dettagli

UR Aggiornamento TFR. Manuale Operativo

UR Aggiornamento TFR. Manuale Operativo UR1003102000 Aggiornamento TFR Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

VERSAMENTI E COMPENSAZIONI

VERSAMENTI E COMPENSAZIONI VERSAMENTI E COMPENSAZIONI Note sulla versione 8.1.1 È stata corretta l anomalia che causava un errore, eseguendo il calcolo del ravvedimento operoso per una delega con tributi a debito della sola sezione

Dettagli

Modulo Deleghe. Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo contabilità, è stato implementato con il nuovo modulo Deleghe.

Modulo Deleghe. Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo contabilità, è stato implementato con il nuovo modulo Deleghe. Nota Salvatempo Contabilità ver. 11.05 22 APRILE 2013 Modulo Deleghe * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 02/04/2013 Con la versione 10.44, il ribbon dell applicativo

Dettagli

Bilancio XBRL MANUALE DI UTILIZZO. Rif: Bilancio XBRL Manuale Versione: 1 Data: 13/07/2017. Sede Operativa: Piazza Castello, Benevento

Bilancio XBRL MANUALE DI UTILIZZO. Rif: Bilancio XBRL Manuale Versione: 1 Data: 13/07/2017. Sede Operativa: Piazza Castello, Benevento Rif: Bilancio XBRL Manuale Versione: 1 Data: 13/07/2017 Bilancio XBRL MANUALE DI UTILIZZO Rif: Bilancio XBRL Manuale Versione: 1 Data: 13/07/2017 Sommario A cosa serve... 3 Creazione del progetto... 3

Dettagli

Documento: Entro la scadenza del 27 dicembre si dovrà versare l acconto Iva per l anno di imposta successivo pari all 88% dell Iva relativa all

Documento: Entro la scadenza del 27 dicembre si dovrà versare l acconto Iva per l anno di imposta successivo pari all 88% dell Iva relativa all Documento: Entro la scadenza del 27 dicembre si dovrà versare l acconto Iva per l anno di imposta successivo pari all 88% dell Iva relativa all ultimo trimestre o mese precedente (cfr art. 6 L. 405/1990).

Dettagli

Scheda Gestione Enpals Versione Data 01/07/2013 GESTIONE ENPALS

Scheda Gestione Enpals Versione Data 01/07/2013 GESTIONE ENPALS GESTIONE ENPALS Gestione azienda Anagrafica : Inserire nel folder 3 Attività al campo Tipologia settore, il settore Spettacolo industria o Spettacolo commercio. Inserire nel folder Enti, il codice ente

Dettagli

Acconto Imposta Sostitutiva TFR (17%)

Acconto Imposta Sostitutiva TFR (17%) HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Acconto Imposta Sostitutiva TFR (17%) Quando serve La normativa Per effettuare il calcolo dell imposta sostitutiva sulle rivalutazioni TFR da versare entro il 16 Dicembre

Dettagli

IMU 2013 dalla A (Aliquote IMU) alla V (Versamenti F24).

IMU 2013 dalla A (Aliquote IMU) alla V (Versamenti F24). IMU 2013 dalla A (Aliquote IMU) alla V (Versamenti F24). SOMMARIO Premessa... 2 AGGIORNAMENTO BANCA DATI ALIQUOTE IMU... 2 LISTA COMUNI UTILIZZATI NELLA GESTIONE DEI TERRENI E FABBRICATI... 2 PERSONALIZZAZIONE

Dettagli

Aggiornamento Archivi

Aggiornamento Archivi Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8FQMX574548 Data ultima modifica 15/04/2011 Prodotto Suite Bilancio Modulo Bilancio, Calcolo Imposte Correnti Anticipate e Differite Oggetto: Flusso per il riporto

Dettagli

Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA

Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA ai sensi del Decreto Legge 22 ottobre 2016, n. 193 convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 225/2016 1 INDICE 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO LYNFA F24. Tipo Documento: Mini Guida Operativa. Gestione Modello F24. F24 Ravvedimento operoso GESTIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO

RAVVEDIMENTO OPEROSO LYNFA F24. Tipo Documento: Mini Guida Operativa. Gestione Modello F24. F24 Ravvedimento operoso GESTIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO LYNFA F24 Tipo Documento: Mini Guida Operativa Linea Prodotto: Procedura: Area: Modulo: Versione / Build: Data Inizio Validità: Classificazione: Titolo: Lynfa Studio - Contabilità e Redditi LYNFA F24 Gestione

Dettagli

NOVITA GESTIONE INPS

NOVITA GESTIONE INPS NOVITA GESTIONE INPS Novità gestione INPS UNICO PERSONE FISICHE: NOVITA GESTIONE INPS RISTRUTTURAZIONE MINIMALE IVS Il prospetto di calcolo del minimale IVS è stato rinnovato e potenziato. Rispetto alla

Dettagli

Dichiarazioni Fiscali 2010

Dichiarazioni Fiscali 2010 Dichiarazioni Fiscali 2010 Deleghe 2010 Importazione dati da PagheOnLine La procedura di importazione dei dati provenienti da PAGHE ONLINE in DELEGHE di pagamento è composta da 2 fasi: 1) Preparazione

Dettagli

SPESOMETRO 2013 FLUSSO SEMPLIFICATO (Agg.to al 02/04/2014)

SPESOMETRO 2013 FLUSSO SEMPLIFICATO (Agg.to al 02/04/2014) SPESOMETRO 2013 FLUSSO SEMPLIFICATO (Agg.to al 02/04/2014) Verificare di aver installato Contabilità 12.15 (Contabilità Guida Informazioni) 1) Verifica Codici IVA Personalizzati (se gestiti dall utente)

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - FOGLI DI CALCOLO - A.A. 2003-2004 2004 Foglio Elettronico Un foglio elettronico è un potente strumento di calcolo,

Dettagli

Unico Società di Persone

Unico Società di Persone Nota Salvatempo Contabilità 14.09 25 maggio 2016 Unico Società di Persone Nuova modalità di generazione Studi di Settore da Contabilità Con la versione 2.1 di Dichiarazioni Fiscali, nei quadri di reddito

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.2.0

Dettagli

ISTRUZIONI PER L IMPORTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI NEL PROGRAMMA UNICO 2012

ISTRUZIONI PER L IMPORTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI NEL PROGRAMMA UNICO 2012 ISTRUZIONI PER L IMPORTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI 730 2012 NEL PROGRAMMA UNICO 2012 Prefazione In caso di errori ed omissioni nel 730, che comportano un Maggior Debito o un Minor credito, come ben sappiamo

Dettagli

Linea Sistemi Lecce Via del Mare / / / /

Linea Sistemi Lecce Via del Mare / / / / Linea Sistemi Lecce Via del Mare 18 0832/392697 0832/458995 0832/372266 0832/372308 e-mail: lineasistemi@tiscali.it Fattura ricevuta da professionista Situazione. La registrazione della fattura in contabilità

Dettagli

Modulo Ritenute. 6. Tramite il menù Archivi/Nominativi inserire, o recuperare dall Anagrafica Unica, i nominativi da considerarsi come percipienti

Modulo Ritenute. 6. Tramite il menù Archivi/Nominativi inserire, o recuperare dall Anagrafica Unica, i nominativi da considerarsi come percipienti Nota Salvatempo Ritenute 05 FEBBRAIO 2013 * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 24/10/2012 Modulo Ritenute Figura 1 Il modulo Ritenute è integrato al modulo di contabilità

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE

MANUALE PER LA GESTIONE Registro delle Lezioni Digitale MANUALE PER LA GESTIONE PREMESSA Dall anno Accademico 2015/2016 lo svolgimento delle attività di didattica frontale, sia istituzionale che a contratto, dovrà essere documentata

Dettagli

OGGETTO: aggiornamento della procedura Imu/Tasi dalla versione o superiore alla versione

OGGETTO: aggiornamento della procedura Imu/Tasi dalla versione o superiore alla versione Imu/Tasi OGGETTO: aggiornamento della procedura Imu/Tasi dalla versione 1.16.00 o superiore alla versione 1.17.00. Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali

Dettagli

Dichiarazioni Fiscali-ENC

Dichiarazioni Fiscali-ENC Nota operativa Dichiarazioni Fiscali-ENC 10/09/2014 DICHIARAZIONE IMU ENTI NON COMMERCIALI Con la Legge n. 147/2013 Legge di Stabilita 2014 al comma 719 viene stabilito che ai fini dell'imposta municipale

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Dicembre 2014 INDICE A) INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO...1 AGGIORNAMENTO SERVER....2 AGGIORNAMENTO CLIENT... 3 B) ELENCO MODIFICHE...4 IMPORTAZIONE

Dettagli

Saldo IMU Operazioni preliminari. Quando serve. Avvertenza. La normativa. Termini di presentazione. In questo documento: Scelta di menu

Saldo IMU Operazioni preliminari. Quando serve. Avvertenza. La normativa. Termini di presentazione. In questo documento: Scelta di menu HELP DESK Nota Salvatempo 0018 MODULO Saldo IMU 2014 Quando serve Avvertenza La normativa Termini di presentazione Per gestire il versamento del saldo IMU per l'anno 2014 in scadenza il 16 Dicembre 2014).

Dettagli

Domande di Assegno Nucleo Familiare. Tramite Sportello Virtuale dei Servizi al cittadino. Manuale della procedura On-Line

Domande di Assegno Nucleo Familiare. Tramite Sportello Virtuale dei Servizi al cittadino. Manuale della procedura On-Line Domande di Assegno Nucleo Familiare Tramite Sportello Virtuale dei Servizi al cittadino Manuale della procedura On-Line Indice 1. PRESENTAZIONE... 1 2. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 1 3. DESCRIZIONE MASCHERE...

Dettagli

La pagina di accesso all area riservata del Fondo richiede all azienda la preventiva generazione delle credenziali di accesso.

La pagina di accesso all area riservata del Fondo richiede all azienda la preventiva generazione delle credenziali di accesso. La pagina di accesso all area riservata del Fondo richiede all azienda la preventiva generazione delle credenziali di accesso. Le Aziende devono eseguire la registrazione cliccando sul pulsante: Viene

Dettagli

Mini IMU. Immobili DF / Immobili 730 COMUNI OGGETTO DEL RICALCOLO AUTOMATICO IMMOBILI OGGETTO DEL RICALCOLO AUTOMATICO.

Mini IMU. Immobili DF / Immobili 730 COMUNI OGGETTO DEL RICALCOLO AUTOMATICO IMMOBILI OGGETTO DEL RICALCOLO AUTOMATICO. Nota Operativa Immobili DF / Immobili 730 07 gennaio 2014 Mini IMU Il D.L. n. 133/2013 stabilisce che per il 2013 l IMU non è dovuta totalmente o parzialmente sull abitazione principale non di lusso, sui

Dettagli

Guida rapida per l utilizzatore Browser

Guida rapida per l utilizzatore Browser ANticoagulant THEraphy MAnagement Guida rapida per l utilizzatore Browser Copyright 2010 Instrumentation Laboratory SpA Le informazioni contenute in questo documento sono proprietà di Instrumentation Laboratory

Dettagli

Regime di Vantaggio - Quadro RR: Impresa Familiare e/o Gestione Coadiuvanti

Regime di Vantaggio - Quadro RR: Impresa Familiare e/o Gestione Coadiuvanti HELP DESK Nota Salvatempo 0008 MODULO Regime di Vantaggio - Quadro RR: Impresa Familiare e/o Gestione Coadiuvanti Quando serve La normativa Gestire in modo veloce ed integrato il Quadro RR delle Imprese

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA FISCALE N. 1.03 del 31 dicembre 2014 (La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 01.02 del 16.12.2013

SCHEDA OPERATIVA FISCALE N. 1.03 del 31 dicembre 2014 (La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 01.02 del 16.12.2013 SCHEDA OPERATIVA FISCALE N. 1.03 del 31 dicembre 2014 (La presente Scheda aggiorna e sostituisce la n. 01.02 del 16.12.2013 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEGLI OMESSI VERSAMENTI Sommario: Nella presente Scheda

Dettagli

Gestione Formulario. Il Formulario è una raccolta organizzata di formule e modelli finalizzati all amministrazione e gestione del personale.

Gestione Formulario. Il Formulario è una raccolta organizzata di formule e modelli finalizzati all amministrazione e gestione del personale. Gestione Formulario Il programma Esserci Studio gestisce un proprio Formulario. Il Formulario è una raccolta organizzata di formule e modelli finalizzati all amministrazione e gestione del personale. Le

Dettagli

Portale MyAliseo. 16 Novembre Pag. 1 di Cartellino mensile Stato congedi Stato ferie... 6

Portale MyAliseo. 16 Novembre Pag. 1 di Cartellino mensile Stato congedi Stato ferie... 6 1. Cartellino mensile... 2 2. Stato congedi... 4 2. Stato ferie... 6 3. Richiesta modifica transiti... 6 4. Richiesta giustificativi... 9 5. Richieste effettuate... 10 6. Il mio STAFF... 12 Cartellini

Dettagli

Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa

Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa Edizione 1.2 gennaio 2017 In base all articolo 8 del d.p.r. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni, la dichiarazione IVA 2017, relativa all anno 2016 deve

Dettagli

Guida Rapida Privati e Famiglie

Guida Rapida Privati e Famiglie Inbank Guida Rapida Privati e Famiglie Servizio Assistenza Inbank 800 837 455 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Token...3 1.1.1 Quando si deve usare... 3 1.2 Accesso al servizio...4 1.3 Cambio password di

Dettagli

Il giornale di classe

Il giornale di classe Manuale per l utilizzo del Registro Elettronico ScuolaNext I.I.S. G. ASPRONI Il giornale di classe Argomenti 1. Come accedere al registro 2. Inserimento firma per la lezione 3. Sostituzione di un docente

Dettagli

Crediti Certificati - Ridefinizione

Crediti Certificati - Ridefinizione Crediti Certificati - Ridefinizione Quando si può chiedere la ridefinizione del debito assistito dalla garanzia dello Stato? Avvenuta la cessione del credito, la pubblica amministrazione debitrice diversa

Dettagli

CIRCOLARE 730/2012 N. 4 DEL 11 LUGLIO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF Controllo elaborazione 730/4;

CIRCOLARE 730/2012 N. 4 DEL 11 LUGLIO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF Controllo elaborazione 730/4; CIRCOLARE 730/2012 N. 4 DEL 11 LUGLIO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF 2012 1. Controllo elaborazione 730/4; 2. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta riduzione/non versamento. 3. Istruzioni scarico Ricevute Ministeriali

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 47 19.12.2016 Ravvedimento saldo IMU e TASI Calcolo e versamento A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Imposte locali

Dettagli

GESTIONE DEI PAGAMENTI

GESTIONE DEI PAGAMENTI GESTIONE DEI PAGAMENTI 1. Introduzione Questa guida spiega i diversi aspetti sui pagamenti nei nostri software di gestione tesseramenti (PowerCLUB, PowerFIT, PowerAirsoft, ). 2. Scheda di gestione dei

Dettagli

4) CREAZIONE FILE TELEMATICO / STAMPA MODELLO

4) CREAZIONE FILE TELEMATICO / STAMPA MODELLO CONDOM@T Note versione 12.10.3 1) Stampe Tabellone Rendiconti: alcune correzioni di calcolo in caso di subentro 2) Stampe Rendiconti/Preventivo: Nella specifica delle spese corretta la visualizzazione

Dettagli

Scheda operativa Versione c00. Acconto IVA

Scheda operativa Versione c00. Acconto IVA 1 Normativa... 2... 3 Calcolo acconto IVA... 3 Archivi collegati... 8 Prima nota Gestioni Progressivi per liq. IVA... 8 Gestione F24 Gestione tributi F24... 12 Pagina 1 di 12 2 Normativa Art. 6, Legge

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO FISCALE Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Novità Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell

Dettagli

Note di rilascio NOTE DI RILASCIO VERSIONI PRECEDENTI. 1 di 12 31/03/2014 SINTESI DEI CONTENUTI SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE

Note di rilascio NOTE DI RILASCIO VERSIONI PRECEDENTI. 1 di 12 31/03/2014 SINTESI DEI CONTENUTI SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE Note di rilascio Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Contabilità Versione 12.05 31/03/2014 SINTESI DEI CONTENUTI Le principali implementazioni riguardano: Generazione Unico Società

Dettagli

Servizio Conservazione No Problem

Servizio Conservazione No Problem Servizio Conservazione No Problem Guida alla conservazione del Registro di Protocollo Versione 1.0 13 Ottobre 2015 Sommario 1. Accesso all applicazione web... 3 1.1 Autenticazione... 3 2. Conservazione

Dettagli

CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24. Direzione Centrale Gestione Tributi - 2 novembre 2016

CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24. Direzione Centrale Gestione Tributi - 2 novembre 2016 CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24 Il servizio CIVIS F24 Il servizio CIVIS F24 permette a cittadini e intermediari di: richiedere la modifica dei dati della delega di pagamento modello F24; conoscere

Dettagli

GUIDA NUOVA FUNZIONE CARICO FLUSSI. Sommario. Carico Flussi pag. 2 Opzioni pag. 4 Sostituzioni pag. 5 Esiti pag. 7

GUIDA NUOVA FUNZIONE CARICO FLUSSI. Sommario. Carico Flussi pag. 2 Opzioni pag. 4 Sostituzioni pag. 5 Esiti pag. 7 GUIDA NUOVA FUNZIONE CARICO FLUSSI Sommario Carico Flussi pag. 2 Opzioni pag. 4 Sostituzioni pag. 5 Esiti pag. 7 Aggiornamento al 13.10.2016 1 CARICO FLUSSI Questa funzione consente di effettuare l upload

Dettagli

Certificazione UNICA Casi Particolari

Certificazione UNICA Casi Particolari HELP DESK Nota Salvatempo 63 MODULO FISCALE Certificazione UNICA 2017 Casi Particolari Quando serve Per gestire la sostituzione, la forzatura, l'annullamento o quando la fornitura di uno o più percipienti

Dettagli

Per eseguire una ricerca parziale si deve anteporre o seguire il carattere asterisco alla parola. Esempio

Per eseguire una ricerca parziale si deve anteporre o seguire il carattere asterisco alla parola. Esempio Sommario MANUALE OPERATIVO PORTALE SAP... 2 Requisiti minimi... 2 CLIENTI... 2 CREAZIONE NUOVO CLIENTE... 3 DESTINAZIONI... 4 SELEZIONE CLIENTE PER ORDINE... 4 ORDINE... 4 MODIFICA DATA EVASIONE... 5 IMPOSTAZIONE

Dettagli

Saldo IMU/TASI Guida Operativa

Saldo IMU/TASI Guida Operativa Saldo IMU/TASI 2016 Guida Operativa Edizione Dicembre 2016 PROCEDURE OPERATIVE PER IL CALCOLO DEL SALDO IMU 2016 a. Controlli preliminari Per ottenere una lista sintetica degli importi calcolati, al fine

Dettagli

Questa gestione permette di calcolare in automatico la competenza di costi e ricavi.

Questa gestione permette di calcolare in automatico la competenza di costi e ricavi. RATEI E RISCONTI Questa gestione permette di calcolare in automatico la competenza di costi e ricavi. Per attivare la gestione è necessario impostare a S il parametro contabile Gest.ratei/risconti/compet

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. GESIMM - RELEASE Versione 2014.2.0 Applicativo:

Dettagli

Gestione Esami: verbalizzazione online con firma digitale

Gestione Esami: verbalizzazione online con firma digitale Gestione Esami: verbalizzazione online con firma digitale Area Docente Indice Premessa... 2 1 Tipologie di verbalizzazione online disponibili... 3 2 Test di firma in Esse 3... 4 3 Informazioni generali...

Dettagli

FASE 1 REGISTRAZIONE DEI DATI PERSONALI

FASE 1 REGISTRAZIONE DEI DATI PERSONALI GUIDA PRATICA domanda telematica di partecipazione al concorso per l ammissione alla scuola di specializzazione La procedura telematica per la presentazione della domanda si articola in due fasi: 1. registrazione

Dettagli

UCA ASSICURAZIONE SPESE LEGALI E PERITALI S.p.A. MANUALE PASSCompagnia RESTYLING

UCA ASSICURAZIONE SPESE LEGALI E PERITALI S.p.A. MANUALE PASSCompagnia RESTYLING UCA ASSICURAZIONE SPESE LEGALI E PERITALI S.p.A. MANUALE PASSCompagnia RESTYLING 1 Sommario INTRODUZIONE... 3 NUOVA GRAFICA E MENÙ PRINCIPALE... 4 CONTABILITA AGENZIE... 6 CONSULTAZIONE TITOLI... 6 INCASSO

Dettagli

HR WORKFLOW PIANO FERIE 2017

HR WORKFLOW PIANO FERIE 2017 HR WORKFLOW PIANO FERIE 2017 Manuale Operativo Approvatore IL MODULO PIANO FERIE Questo modulo di Hr-Workflow permette ai dipendenti dell azienda di compilare il piano ferie predisposto dall ufficio del

Dettagli

Il mandato professionale e la formazione del preventivodi massima

Il mandato professionale e la formazione del preventivodi massima Il mandato professionale e la formazione del preventivodi massima Relatori: Rag. Bruno Gagliano Dott. Alessandro De Sanctis 27 ottobre 2015 Sede Ordine viale Lavagnini n.42 Software applicativo Il CNDCEC,

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.0.9

Dettagli

Guida Quiz Patenti Nautiche

Guida Quiz Patenti Nautiche Versione n. Pagina n. Motivo della revisione Data 1.0 Tutte Prima Emissione 26/09/2011 2.0 pagg. 10-15 realizzazione nuova funzionalità Dettaglio esame 31/10/2011 Versione n. Redazione Verifica Approvazione

Dettagli

S O F T W A R E G E S T I O N A L E. Manuale d uso

S O F T W A R E G E S T I O N A L E. Manuale d uso S O F T W A R E G E S T I O N A L E Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo

Dettagli

Nuovo menu GPSTAR. In particolare vengono visualizzare nell ordine:

Nuovo menu GPSTAR. In particolare vengono visualizzare nell ordine: Nuovo menu GPSTAR Il menu GPSTAR è suddiviso in due parti, la prima a sinistra dove si apre l albero delle gestioni, e la seconda parte a destra del video dove vi è un riquadro dove è possibile visualizzare

Dettagli

WEBMAIL ODCECTA.IT. Guida all uso

WEBMAIL ODCECTA.IT. Guida all uso Guida all uso Guida all accesso ed all utilizzo delle caselle di posta elettronica dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Taranto Dati aggiornati al 29/12/ 1. Caratteristiche del

Dettagli

Manuale Operativo per l utente

Manuale Operativo per l utente PORTUP Utilizzatori Professionali Manuale Operativo per l utente versione 2 Autore: Servizio Sitemi Informativi Servizi Web File: PORTUP_ManualeOperativo_utente_v1.doc Ultimo aggiornamento: 02/08/2013

Dettagli

Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa

Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa Dichiarazione IVA 2017 Guida Operativa Edizione 1.0 gennaio 2017 In base all articolo 8 del d.p.r. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni, la dichiarazione IVA 2017, relativa all anno 2016 deve

Dettagli

EdilConnect. Cremona, 30 maggio 2017

EdilConnect. Cremona, 30 maggio 2017 EdilConnect Cremona, 30 maggio 2017 Agenda! Scadenze utili! Registrazione e accesso al portale! Uso di EdilConnect (guida pratica alle principali funzioni del portale)! Sul sistema di denuncia per cantiere!

Dettagli

Portale S.i.ASIM. Manuale Azienda

Portale S.i.ASIM. Manuale Azienda Portale S.i.ASIM Manuale Azienda Rev. 1.0 25 Maggio 2016 1. Login e logout Il potale S.I.Asim è raggiungibile al seguente indirizzo internet: http://portale.fondoasim.it/login Per effettuare il login inserire

Dettagli

Dichiarazioni di Successione: modello F24

Dichiarazioni di Successione: modello F24 Dichiarazioni di Successione: modello F24 Dal 1 gennaio 2017 diventa obbligatorio utilizzare il modello F24 per il pagamento di imposte, tasse, tributi e sanzioni da versare per la denuncia di successione,

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7WBHYG25885 Data ultima modifica 03/01/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità, Cespiti, Ritenute, Intrastat, Beni usati Oggetto Modalità operative - Esportazione

Dettagli

SCRUTINI ELETTRONICI CON IL PROGRAMMA ARGO SCUOLANEXT A. S. 2013/14 INSERIMENTO DELLE PROPOSTE DI VOTO

SCRUTINI ELETTRONICI CON IL PROGRAMMA ARGO SCUOLANEXT A. S. 2013/14 INSERIMENTO DELLE PROPOSTE DI VOTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE DA VINCI DE GIORGIO LANCIANO SCRUTINI ELETTRONICI CON IL PROGRAMMA ARGO SCUOLANEXT A. S. 2013/14 INSERIMENTO DELLE PROPOSTE DI VOTO GUIDA PER IL DOCENTE Aggiornamento per

Dettagli

Servizio Webmail dell Università degli Studi di Macerata

Servizio Webmail dell Università degli Studi di Macerata Servizio Webmail dell ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Posta Come ordinare le e-mail---------------------------------------------------------------pag.

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado Anagrafe Nazionale degli Studenti Avvio a.s. 2017/2018

Scuola Secondaria di I grado Anagrafe Nazionale degli Studenti Avvio a.s. 2017/2018 Scuola Secondaria di I grado Anagrafe Nazionale degli Studenti Avvio a.s. 2017/2018 Versione 1.0 Settembre 2017 Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi SCUOLA SECONDARIA

Dettagli