CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE"

Transcript

1 CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE D&P NEWS - LETTERA di INFORMAZIONE FINANZIARIA Anno 3 Numero 3 del 31 marzo 2008 ARTICOLO: IL BANCARIO PRESSATO DAI BUDGET MEDITA DI DIMETTERSI Il Sole 24 Ore Ho 41 anni, da 18 lavoro in un istituto di credito, e sto assistendo a una profonda trasformazione del sistema bancario italiano: grandissimi vantaggi ai top manager, oneri sempre maggiori a ARTICOLO: I SENSI DI COLPA DI CHI PERDE PER VIA DI INVESTIMENTI ERRATI Il Sole 24 Ore Non credo che nessuno, neppure la vostra illuminata consulenza, possa trovare una soluzione al mio problema. Non sto a spiegare i motivi per i quali ho compiuto un investimento che ha ARTICOLO: LE SCELTE FUORI TEMPO DEGLI ITALIANI Il Sole 24 Ore Lo dicono i numeri: quando i mercati azionari salgono, i risparmiatori italiani escono dall equity. Sistematicamente. Un esempio? Eccolo. Dal 2003 al 2007 le borse mondiali sono cresciute del... ARTICOLO: IL RITORNO E ZERO ASSOLUTO Corriere Economia La delusione dei total return : nati per rendere in ogni situazione sono finiti in rosso. Rendimento totale. Con un obiettivo ben chiaro da battere: il Bot o l indice di liquidità dei mercati europei ARTICOLO: BOND, LE PROMESSE MANCATE DALLE BANCHE La Repubblica Nomi accattivanti, in apparenza zero rischi, la garanzia del capitale (al rimborso) e insieme la possibilità di scommettere sui mercati finanziari: un po obbligazione, un po azioni, ARTICOLO: LA SICUREZZA COSTI QUEL CHE COSTI Morningstar Il 17% delle famiglie italiane possiede buoni o libretti postali, percentuale in costante aumento nel triennio, a fronte di una discesa dei sottoscrittori di fondi, che l anno scorso sono calati sotto il 10% ARTICOLO: CARISSIMI FONDI PENSIONE La Voce Info Un numero consistente di fondi pensione ha livelli commissionali che superano di molto la media del settore nel breve, nel medio e nel lungo periodo. Oltretutto con risultati che non denotano DONADI & PARTNERS di Baldasso V. & C. S.a.s. Telefono Telefax Sede Legale: Via XXIV Maggio, 51/2 - Sede Amministrativa: Via D. Alighieri, 30/ Spresiano (Treviso) - SE NON DESIDERA PIU RICEVERE QUESTA MAIL CLICCHI qui

2 Art. 47 della costituzione La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. ( blah, blah, blah N.d.R.) Sabato 1 marzo 2008 LA POSTA DEL RISPARMIATORE Il Bancario pressato dai budget medita di dimettersi Ho 41 anni, da 18 lavoro in un istituto di credito, e sto assistendo a una profonda trasformazione del sistema bancario italiano: grandissimi vantaggi ai top manager, oneri sempre maggiori a dipendenti e clienti. Con la falsa motivazione che servivano aziende sempre più grandi per poter competere sui mercati - con Governo, Banca d Italia, Consob compiacenti sono stati creati gruppi di maggiori dimensioni. Ma con quali risultati? Ricordo che nel 1992 la banca in cui lavoro faceva pagare un conto corrente a un pensionato diecimila lire all anno (non esisteva ancora l imposta di bollo); oggi sei euro al mese per cui lire ( oltre lire di bolli): circa l 81% in più all anno. Vogliamo parlare di tassi sui conti correnti? Oggi la stragrande maggioranza non arriva all 1% a credito mentre sugli scoperti ai più fortunati può toccare un 7 o un 8%, beninteso entro il fido, altrimenti si arriva fino al 17%. E stiamo parlando di tassi nominali., perché se consideriamo la commissione di massimo scoperto bisogna aumentare di almeno altri due punti percentuali. Passiamo poi al risparmio gestito. Intanto gestito da chi? Da società che fanno gli interessi delle banche. Ho letto un vostro articolo sul deflusso dai fondi comuni che continua incessante. Come rilevato non si tratta di clienti delusi dai risultati (come può un fondo di liquidità battere il rendimento del Bot quando deve pagare commissioni annue dello 0,4-0,6%?) ma di clienti indirizzati da bancari martellati dai budget imposti dai top manager) verso strumenti più redditizi (per i top manager) e meno trasparenti: gestioni, polizze index, certificate e obbligazioni strutturate. Tutte queste forme di investimento hanno in comune, oltre la scarsa possibilità di dare buoni risultati ai loro sottoscrittori, il fatto che riconoscono elevate commissioni immediate a chi le colloca (si va dal 4 al 5%). A parte il fatto che non reputo giusto contabilmente imputare tutte le commissioni percepite al conto economico di esercizio per un investimento avente durata pluriennale (anche in questo caso le autorità sono assenti), a cosa porta tutto questo? I top manager si fanno belli presentando bilanci con utili in crescita di trimestre in trimestre e a fine anno, grazie alla loro capacità di gestire, otterranno compensi esorbitanti. Quando qualcuno guadagna, c è sempre qualcuno che perde: i risparmiatori, quindi circa il 90% degli italiani, i quali investono le loro disponibilità su indicazioni dell amico che lavora in banca, poi i dipendenti delle banche, i quali sottoposti a continui e sempre più pressanti budget si trovano a dover prendere la medicina amara (parole di un top manager a proposito delle Index) e cioè collocare prodotti in cui sono i primi a non credere, pena trasferimenti e/o declassamenti. Personalmente sto valutando di mollare tutto e andarmene a fare un altro lavoro, magari guadagnando meno, ma che mi consenta di non dover prendere ordini assurdi e non mi costringa a prendere in giro i clienti. Lettera firmata (via )

3 Risponde Marco Liera Plus24 ha sempre monitorato con attenzione il malessere dei dipendenti bancari, stretti tra obiettivi di vendita di strumenti finanziari in conflitto con gli interessi dei clienti, riorganizzazioni non indolori dovute al consolidamento del settore, e spettatori passivi dell enorme allargamento della forbice tra le loro retribuzioni e quelle dei loro top manager. Questo malessere, in particolare, ha trovato più volte spazio nella rubrica Mal di budget. Cerchiamo di capirci: la difficoltà dei dipendenti a trovare condizioni di lavoro soddisfacenti ed equilibrate è uno dei problemi più diffusi del sistema economico moderno, e riguarda anche blasonate corporation industriali e commerciali. La differenza è che i dipendenti bancari si occupano di un bene tutelato dalla Costituzione, i risparmio, e quindi il loro malessere, laddove denunciato, assume anche una particolare dimensione etica. C è poi da constatare una trasformazione della sua professione, che riguarda non soltanto il calo dell efficienza dei prodotti proposti e il minore allineamento degli interessi con i clienti come lei ricorda, ma anche il declassamento dello stesso status bancario. Giorni fa il quotidiano MF ha calcolato che, per effetto di fusioni, quasi 14 mila dipendenti complessivi sono usciti da Intesa Sanpaolo e Unicredit Group senza un giorno di sciopero o particolari tensioni. Quel che è più rilevante è che, secondo fonti sindacali, le richieste di uscita sono state più alte di quanto preventivato. Il che solleva più di un interrogativo: quanto è diventato poco attraente per molti cinquantenni (o addirittura per un 41enne), come lei lascia intendere alla fine della sua lettera lavorare in banca? O meglio: di quanto è scesa l appetibilità di un lavoro in banca rispetto a ciò che un cinquantenne può fare in alternativa (andare precocemente in pensione e/o fare secondi lavori di varia natura)?. Certo, va registrato, come calcolato sul Sole-24 Ore di domenica scorsa, che, nonostante le ristrutturazioni, il saldo netto tra entrate e uscite di dipendenti nel settore bancario negli ultimi 10 anni è pari a zero: ossia, gli esuberi sono stati interamente compensati da nuove assunzioni. Il tempo dirà se i nuovi assunti, che hanno aspettative ben diverse da quelle di chi hanno sostituito, troveranno piena soddisfazione o se invece manifesteranno presto o tardi l insofferenza sua e di tanti suoi colleghi. Intanto, resta sconosciuto il criterio logico che stabilisce che il suo e il loro contributo alla oggettiva crescita di valore delle rispettive aziende (che deve tener conto del costo etico del non poter far sempre gli interessi dei clienti risparmiatori) vale 20/30 mila euro lordi di stipendio l anno, mentre il contributo dei top manager vale qualche milione. Per finire, due precisazioni: la commissioni di massimo scoperto che lei cita è stata vietata nell ambito delle liberalizzazioni promosse dal ministro per lo Sviluppo Pier Luigi Bersani, anche se le banche possono applicare un corrispettivo per il servizio di messa a disposizione delle somme. Inoltre, dall esercizio 2005, con l adozione dei principi Ias.Ifrs, le banche sono obbligate a contabilizzare le commissioni upfront di prodotti a valenza pluriennale non in un solo esercizio, come accadeva precedentemente, ma spalmandole per l intera durata del contratto.

4 Sabato 15 marzo 2008 LA POSTA DEL RISPARMIATORE I sensi di colpa di chi perde per investimenti errati Non credo che nessuno, neppure la vostra illuminata consulenza, possa trovare una soluzione al mio problema. Non sto a spiegare i motivi per i quali ho compiuto un investimento che ha significato una disfatta economica e quindi della mia vita. Premetto che so di avere sbagliato ma adesso, nel mondo spietato dei mercati finanziari ove chi sbaglia paga davvero, non posso che fare il mea culpa. Ma il passato è passato. Arrivo al dunque. Un anno e mezzo fa ho venduto casa e ho acquistato dei Btp con scadenza nel 2037, reddito 4%, al valore di Ho incassato tre cedole ma da circa otto mesi per motivi esistenziali cerco invano e disperatamente di rivendere; adesso mi ritrovo un titolo che è scivolato a 88 e nella situazione a breve dei mercati mi fa temere che scenderà ancora. Mi sento rovinato, perché non posso vendere e non riesco a individuare soluzioni ( il mercato azionario lo escludo perché ogni volta che ho rischiato sono stati dolori) che mi consentano di recuperare almeno la somma investita, che era abbastanza consistente. Anche i cosiddetti consulenti della mia banca allargano le braccia e si sono inoltrati in elucubrate spiegazioni che vanno dalla recessione americana a una serie di se e ma, ma senza prospettarmi una soluzione concreta e sicura. E proprio così? Secondo voi è meglio vendere e rimetterci un sacco di soldi perché c è il rischio (come io prevedo) che questo titoli scivoli ancora più giù? Grazie per la pazienza ma veramente non so che fare se non assistere impotente ad uno stillicidio quotidiano. Infine, secondo voi la Bce taglierà i tassi? Se sì, potrò recuperare? Valter (Via ) Acquistai circa otto anni fa un fondo denominato Invesco Nippon Small-Mid Cap Eq. Fund-classe A in yen, un fondo fondo denominato Invesco Pan European Eq. Fund Class A e una gestione patrimoniale del gruppo Generali denominata Finance. Attualmente il valore totale, purtroppo, è meno del 50% di quello iniziale. E inutile sottolineare che è diventato il mio tormento, mi vergogno di questa mia scelta fatta a suo tempo soprattutto nei confronti della mia famiglia, l aver accettato consigli sbagliati: non sono stato sicuramente un buon padre di famiglia. Mi rivolgo a Plus24 sperando che possiate darmi una risposta, un consiglio per uscire da questa brutta storia ma vi pregherei di omettere i miei dati personali qualora vogliate pubblicare la presente mail. La domanda che vi pongo è dunque questa: alla luce della situazione dei mercati mondiali attuale mi consigliate di liquidare il tutto e avere una ferita aperta per tutta la vita oppure continuiamo ad aspettare sperando in un futuro migliore per tentare di recuperare qualcosa? Preciso che potrei aspettare altrui 5 10 anni se fossi certo di rientrare in possesso di tutta la somma o almeno una parte di essa. D. C. (Via )

5 Risponde Marco Liera Queste due lettere hanno in comune l angoscia di chi è alle prese con eventi negativi pressoché inaspettati: nel primo caso si tratta di una perdita del 12% in un anno e mezzo su un titolo obbligazionario (il Btp 2037 era a quota 84,7 lunedì scorso). Si tratta di un esito (temporaneo) tutt altro che raro in titoli di durata trenetennale, ma che evidentemente non rientrava nella gamma di risultati attesi dal lettore. Qualcosa di analogo è accaduto nell altro caso, in cui il lettore sta registrando una perdita del 50% complessivo in otto anni su un investimento prevalentemente azionario. Qui la questione è per la verità più complessa, perché, oltre a tenere conto della discesa dei mercati di riferimento ( - 23% l indice Msci world in euro total return negli ultimi otto anni), occorrerebbe verificare la qualità del lavoro svolto in questi anni da gestori di Invesco e Generali. Perché perdere il 23% in otto anni investendo sui mercati azionari è un evento sfortunato ma non infrequente. Se però il rosso sale al 50% per colpa dei costi e della cattiva qualità della gestione, ci si dovrebbe anche rimproverare di non aver cambiato prima gestori e strumenti. Queste precisazioni non serviranno a consolare i due lettori, ma a rappresentare come eventi possibili sui mercati possono creare non soltanto danni economici ma anche situazioni emotive delicate. Basterebbe così poco a evitare che ciò accadesse. Il problema non sta tanto nella circostanza che il sistema finanziario, fatto di intermediari e consulenti pseudo(n.d.r.) professionali, non è in grado di dare ora risposte alle domande poste dai lettori ( Che fare adesso? Vendo o aspetto?) con le certezze che essi si attendono. Il vero problema è che molto probabilmente l incertezza relativa all uso di questi strumenti non è stata comunicata efficacemente a questi risparmiatori prima dell acquisto. Ciò implicherebbe una responsabilità di chi, intermediario professionale, ha venduto questi prodotti ai due risparmiatori. Ma non solo: al di fuori degli intermediari professionali, nessuna scuola si è mai preoccupata di insegnare ai due lettori qual è la gamma di eventi possibili se si investe nelle borse o nei Btp. Essi a scuola hanno imparato magari storia e geografia, Tacito e Platone, ma nulla che li aiuti a un sano uso dei propri risparmi. Il che mi porta alla seguente domanda: è possibile che un Paese si disinteressi completamente dei danni personali e sociali che possono essere arrecati da un cattivo uso delle proprie finanze? In nessuno dei programmi presentati dai due principali partiti che si sfideranno alle elezioni politiche del 13 e 14 aprile viene dedicata una sola riga alla tutela del risparmio. Nessuno dei due si preoccupa della strisciante ed estesa distruzione di benessere che consegue dall inconsapevolezza riguardo all uso e al conseguente maltrattamento del risparmio degli italiani. Evidentemente le priorità, o meglio, le variabili con le quali si pensa di raccogliere voti sono altre. I due lettori possono trovare un minimo di conforto rispetto alle loro preoccupazioni aumentando le loro conoscenze in fatto di investimenti e di risparmio, con un apprendimento fai da-te, che per altro richiede anni e pazienza. Solo una formazione organica e diffusa (assente in Italia) sull argomento potrebbe aiutarli a superare queste situazioni e a evitare che esse si ripetano in futuro.

6 Sabato 1 marzo 2008 Le scelte fuori tempo degli italiani di Isabella Della Valle Lo dicono i numeri: quando i mercati azionari salgono, i risparmiatori italiani escono dall'equity. Sistematicamente. Un esempio? Eccolo. Dal 2003 al 2007 le Borse mondiali sono cresciute del 60,9% in euro e l'indice Fideuram dei fondi azionari si è rivalutato del 54,1 per cento. Nello stesso periodo dalle casse dei fondi che puntano sui listini sono usciti 36,2 miliardi. Come noi ci sono solo i tedeschi (-17,7 miliardi la raccolta sugli azionari nel quinquennio). Secondo i dati elaborati da Lipper-Feri nel resto d'europa la tendenza è invece quella di cavalcare l'onda lunga dei rialzi degli indici (soprattutto in Francia e Gran Bretagna). E anche in questo caso sono i numeri a parlare. Negli ultimi cinque anni i gestori equity hanno incassato complessivamente 380 miliardi nel Vecchio continente. Soltanto nel 2007 hanno alleggerito le posizioni in Borsa, complici le numerose avvisaglie che sono arrivate su un possibile cambiamento di rotta degli indici. Certamente all'estero la cultura dell'equity è ben più radicata rispetto all'italia, ma non è questo l'unico motivo per cui non si comprano azioni. La distribuzione, che in Italia per il 90% dei casi è in mano agli sportelli bancari, ha mostrato chiaramente di non indirizzare la clientela al momento giusto sul prodotto giusto. E non è un caso che oggi si assista a un fuggi fuggi generale da un settore che non è stato in grado di venire incontro alle esigenze del sottoscrittore. Certo, anche in Spagna o in Germania si vendono prodotti strutturati, ma non così tanto. Pure in Europa le banche dominano il settore dell'asset management. Ma non al punto da indurre il Governatore delle rispettive banche centrali a ripetere continuamente la necessità di risolvere il conflitto di interesse tra gli istituti di credito e le Sgr da loro possedute. Solo Mario Draghi, numero uno di Bankitalia, ha portato avanti questa iniziativa nel tentativo di rimettere sui binari giusti il risparmio gestito tricolore. E se lo ha fatto vuol dire che da noi il problema è particolarmente evidente. «L'Italia è il Paese degli estremi spiega Mauro Baratta, business development e project director di Lipper Feri. Il settore alla fine degli anni '90 è cresciuto in maniera esponenziale, ma questa crescita non è stata gestita bene: i collocatori hanno venduto troppi prodotti rischiosi a chi non era preparato. L'uscita dall'equity nelle fasi di rialzo dei listini nasce quindi dal tentativo di portare a casa almeno il denaro che si era investito prima dello scoppio della bolla speculativa. Lo stesso scenario si è vissuto in Germania, mentre negli altri Paesi, no». Ci sono poi altre "anomalie" dell'italia rispetto agli altri Paesi, come per esempio la fiscalità o il ruolo delle Gpf, in fase di smantellamento dopo l'entrata in vigore della Mifid. «Il problema della tassazione prosegue Baratta c'è solo in Italia; siamo di fronte a una discriminazione che di solito è al contrario. Anche quello delle Gpf è un problema tutto italiano. Negli altri Paesi non esistono». La quotazione dei fondi in Borsa, infine, potrebbe essere un veicolo per risolvere un altro annoso problema: quello dei costi legati alla distribuzione. Le Sgr italiane retrocendono in media ai collocatore oltre il 70% della commissione incassata per la loro attività di gestione. E anche le case d'investimento straniere che sbarcano in Italia si adeguano, ritoccando al rialzo le retrocessioni riconosciute in altri Paesi. In media i grandi gruppi internazionali retrocedono in Italia intorno al 50%, con solo fugaci concessioni vicine al 60 per cento.

7 18/02/2008 Corriere Economia Pag. 20 La proprietà intelletuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato 3

8 18/02/2008 Corriere Economia Pag. 20 La proprietà intelletuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato 4

9

10

11 LA SICUREZZA COSTI QUEL CHE COSTI di Sara Silano 06/03/2008 Il 17% delle famiglie italiane possiede buoni o libretti postali, percentuale in costante aumento nel triennio a fronte di una discesa dei sottoscrittori di fondi, che l anno scorso sono calati sotto il 10%, circa la metà rispetto al picco del I dati emergono da una ricerca di Gfk Eurisko, presentata nel corso di un incontro promosso da Arca Sgr, dalla quale risulta anche che gli investitori nel gestito e amministrato sono diminuiti nell ultimo quinquennio e oggi sono poco più del 30%, mentre sono aumentati coloro che hanno un conto corrente bancario o postale. Su circa 19 milioni di famiglie, quelle che non investono sono stimate in 13 milioni, quasi il 70%. I dati confermano il quadro tracciato dal consueto Rapporto sul risparmio pubblicato da Bnl e Centro Einaudi, che evidenzia una risalita di chi non accantona nulla verso i massimi toccati nel E, fatto preoccupante, la motivazione principale è la carenza di risorse. Dunque, non è una scelta ma una impossibilità a risparmiare. La ricerca di Gfk Eurisko stima in due milioni le famiglie che potrebbero cominciare ad investire nei prossimi mesi. Si tratta di nuclei con un reddito nella media di quello italiano e ottimisti sulle loro prospettive economiche nel prossimo anno e su quelle generali di medio periodo. Gli obiettivi principali sono la previdenza, l acquisto della casa e, elemento nuovo rispetto a chi già risparmia, l estinzione dei debiti. E chiaro che queste stime devono fare i conti con l indebolimento dell economia e la volatilità dei mercati finanziari. Quello che sembra prevalere, però, tra vecchi e nuovi investitori è la ricerca di rendimenti sicuri. La scarsa propensione al rischio è un fattore che caratterizza da sempre gli italiani e li rende avversi alla Borsa, con un unica parentesi agli inizi del 2000, quando la percentuale di famiglie con almeno un azione ha sfiorato il 20% (oggi è intorno al 6%, al livello di vent anni fa). Le statistiche sulla raccolta dei fondi azionari, rilasciate da Assogestioni, mostrano che i risparmiatori hanno perso gran parte del rally degli ultimi anni, mentre i dati recenti mettono in luce una corsa ai prodotti di liquidità, caratterizzati da una volatilità minima a fronte di rendimenti contenuti. Al bisogno di sicurezza in un clima di discesa delle Borse, l industria sta rispondendo con il lancio di prodotti a capitale garantito o protetto. Lo aveva già fatto dopo lo scoppio della bolla speculativa nel 2000, poi, però, era prevalso il filone degli strumenti a ritorno assoluto che hanno convogliato gran parte dei flussi di raccolta proprio mentre i mercati azionari cominciavano a risalire. Ora assistiamo al ritorno di questi fondi che, è vero, soddisfano la domanda di sicurezza, ma limitano la possibilità degli investitori di partecipare alla ripresa del ciclo, perché per garantire il capitale devono rinunciare a scelte più coraggiose. Un vecchio detto di Borsa recita: Compra sui minimi e vendi sui massimi. In altre parole, i migliori affari si fanno quando i prezzi sono scontati. Sara Silano è Caporedattore di Morningstar in Italia. Per commenti e osservazioni potete scriverle all'indirizzo Attenzione: Morningstar e i suoi dipendenti non forniscono alcun tipo di consulenza, né su investimenti in generale né su specifici fondi.

12 Pensioni / Finanza CARISSIMI FONDI di Bruno Mangiatordi Un numero consistente di fondi pensione ha livelli commissionali che superano di molto la media del settore nel breve, nel medio e nel lungo periodo. Oltretutto con risultati che non denotano peculiari capacità nella gestione finanziaria. Costi eccessivi possono avere conseguenze deleterie sull'entità del risparmio previdenziale. Una considerazione che dovrebbe far riflettere quegli operatori che sembrano avere individuato nella previdenza complementare una facile prospettiva di arricchimento, più che una nuova frontiera del risparmio gestito. La conclusione della campagna volta a incentivare le adesioni alla previdenza complementare, sviluppatasi nel corso del 2007, è stata ampiamente commentata, soprattutto in relazione alla crescita del numero degli iscritti e del tasso percentuale di adesione. Aspetto quest ultimo certamente importante per valutare l efficacia della politica del settore, ma che rischia di divenire fuorviante se diventa l unico parametro di giudizio su cui misurare successi e insuccessi delle azioni intraprese al riguardo in ambito politico, sindacale e finanziario. DALLA PARTE DEGLI ISCRITTI Chi scrive si è soffermato nei mesi scorsi sulla vulnerabilità dell industria dei fondi pensione italiana, soprattutto con riferimento ai temi della consapevolezza degli iscritti quanto alle scelte di investimento che sono chiamati a compiere e alla possibilità di un effettivo discernimento della qualità dei prodotti disponibili sul mercato. Educazione previdenziale, autodisciplina degli operatori sono state le idee forza su cui si è cercato di costruire un ragionamento che ponesse al centro l obiettivo di fondo del settore, cioè quello di assicurare una rendita previdenziale integrativa a una massa enorme di cittadini, che altrimenti rimarrebbero, nell età anziana, privi di mezzi sufficienti a condurre un esistenza dignitosa. La crisi legata ai mutui subprime e il rischio della recessione hanno reso alquanto impervio il primo tratto di strada che i fondi pensione hanno percorso all indomani della riforma. I risultati in termini di rendimenti per l anno 2007 non saranno quelli sperati dai milioni di lavoratori che hanno dato la loro fiducia al sistema. Né può bastare a rassicurare l opinione pubblica l argomento che invita a tenere presente come i risultati dell investimento previdenziale siano valutabili solo nel lungo periodo. O l altro che sottolinea come il trattamento di fine rapporto esponga esso stesso al rischio di rendimenti negativi in caso di inflazione superiore al 6 per cento. COMMISSIONI E RISULTATI Page 1/2

13 La fiducia, i fondi pensione debbono guadagnarla sul campo, sia attraverso la massima trasparenza sia ponendo in essere comportamenti che diano il segno di una consapevolezza in ordine alla responsabilità sociale che assumono nei confronti dei loro iscritti. A questo riguardo, non è possibile fare a meno di osservare che taluni operatori non hanno affatto dato buona prova di sé in questi ultimi mesi. Guardando alla tavola relativa all indicatore sintetico dei costi dei fondi pensione (Isc), pubblicata sul sito della Covip (www.covip.it), si nota che un numero consistente di forme previdenziali integrative presenta livelli commissionali che, a parità di rischiosità delle linee di investimento offerte, superano, nel breve, nel medio e nel lungo periodo, anche del quadruplo la media del settore. La cosa veramente preoccupante è che alcune di queste stesse costosissime forme, dalle prime indagini svolte, risultano conseguire rendimenti che, nel migliore dei casi, sono in linea con la media del settore, e in qualche caso si situano anche considerevolmente al di sotto della stessa Di tal che l ovvia domanda che si pone è quale possa essere la giustificazione per una struttura commissionale così anomala, quando i risultati non denotano peculiari capacità nella gestione finanziaria. Al di là delle legittime conclusioni che ognuno può trarre sull eticità di detti comportamenti, occorre rammentare che costi eccessivi possono avere conseguenze deleterie sull entità del risparmio previdenziale. Si calcola che un individuo che aderisca a un fondo pensione, contribuendovi per un periodo di 35 anni, per ogni punto percentuale aggiuntivo di costo vede decrescere di quasi il 15 per cento la rendita pensionistica attesa. È un dato che dovrebbe indurre una seria riflessione autocritica tra quegli operatori che sembrano avere individuato nella previdenza complementare più che una nuova frontiera del risparmio gestito, in cui profondere know how e passione sociale, una facile prospettiva di arricchimento. Page 2/2

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Alla fine del 211 la ricchezza netta delle famiglie, ossia la somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie,

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

IL CONTESTO Dove Siamo

IL CONTESTO Dove Siamo IL CONTESTO Dove Siamo INFLAZIONE MEDIA IN ITALIA NEGLI ULTIMI 60 ANNI Inflazione ai minimi storici oggi non è più un problema. Tassi reali a: breve termine (1-3 anni) vicini allo 0 tassi reali a medio

Dettagli

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati.

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati. FEBBRAIO 2016 Vediamo di riassumere sinteticamente in questa mail le cause che hanno portato allo storno delle borse e grazie all ausilio delle informazioni ricevute da alcuni dei principali gestori mondiali,

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Loris Nadotti Università degli Studi di Perugia Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia Perugia,

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2012

Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2012 Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2012 Sintesi della ricerca L Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2012 è un progetto del Centro Einaudi e di

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Nel 212 la ricchezza netta delle famiglie, pari alla somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie, si è attestata

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

La preparazione degli italiani al risparmio previdenziale

La preparazione degli italiani al risparmio previdenziale La preparazione degli italiani al risparmio previdenziale Elsa Fornero Università di Torino e CeRP Giornata Dipartimentale del Dipartimento di Economia Università dell Insubria Varese, 15 giugno 2010 La

Dettagli

La gestione del rischio: se i meno contano più dei più

La gestione del rischio: se i meno contano più dei più 1 La gestione del rischio: se i meno contano più dei più Aggiornato il 20/02/2008 Introduzione Quanti di noi si metterebbero al volante di un auto essendo consapevoli che i freni sono guasti? Probabilmente

Dettagli

RISPARMIARE NON BASTA!

RISPARMIARE NON BASTA! RISPARMIARE NON BASTA! 2015-02-03 Introduzione Una piccola nota per comprendere come il problema del credit crunch, ovvero della mancanza di credito per le aziende, sia anche legato alle scelte di investimento

Dettagli

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per Acri da Abacus in occasione della 78ª Giornata Mondiale del Risparmio GLI ITALIANI E IL RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2002. Gli Italiani sono sempre meno soddisfatti

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SU SPREAD, ASTE, BTP E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SU SPREAD, ASTE, BTP E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 41 i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SU SPREAD, ASTE, BTP E NESSUNO VI HA MAI DETTO 27 febbraio 2012 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 A leggere i dati

Dettagli

Assemblea Generale degli Azionisti Risultati 2007

Assemblea Generale degli Azionisti Risultati 2007 22 aprile Assemblea Generale degli Azionisti Risultati 2007 2007: l Anno del Cambiamento L introduzione di nuove norme ha comportato nuove sfide: Attuazione della riforma della previdenza integrativa Restrizione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI

LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI In questa seconda parte affronteremo il vero problema che attanaglia tutti quei professionisti che fanno della raccolta e della relazione il loro

Dettagli

Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente

Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente 2 Eurizon Capital: un grande patrimonio di competenza e fiducia 193 miliardi Patrimonio gestito 1,4 milioni di clienti retail (fondi italiani e GP) 15%

Dettagli

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Convegno E-JOB 2002 FLESSIBILITÀ, INNOVAZIONE E VALORE DELLE RISORSE UMANE Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Prof. Luigi Prosperetti Ordinario di Economia

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

GUIDA INTRODUTTIVA ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

GUIDA INTRODUTTIVA ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione GUIDA INTRODUTTIVA ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE www.covip.it Guida introduttiva alla previdenza complementare Perché questa Guida... 3 Perché la previdenza

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione AUDIZIONE COVIP (Presidente facente funzione dott. Bruno Mangiatordi) TESTO DELL'INTERVENTO Indagine conoscitiva sulla crisi finanziaria internazionale

Dettagli

BILANCI DELLE FAMIGLIE

BILANCI DELLE FAMIGLIE Il bilancio della famiglia Marzo 2010 BILANCI DELLE FAMIGLIE Marzo 2010 Introduzione Lo studio pone l accento sull analisi dei bilanci delle famiglie negli ultimi anni, che sono prese come fulcro e che

Dettagli

Chi è il Consulente Finanziario Indipendente Fee-Only associato NAFOP?

Chi è il Consulente Finanziario Indipendente Fee-Only associato NAFOP? CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE FEE-ONLY: UN SERVIZIO ETICO PER TUTTI GLI INVESTITORI CHE VOGLIANO RISPARMIARE COSTI INUTILI INVESTENDO SU PRODOTTI FINANZIARI EFFICIENTI Chi è il Consulente Finanziario

Dettagli

L azionario vince sempre nel lungo periodo?

L azionario vince sempre nel lungo periodo? 1 L azionario vince sempre nel lungo periodo? Redatto il 03/08/2007 Introduzione Spesso accade di ascoltare la celebre ed inflazionata massima secondo la quale l azionario vince sempre nel lungo periodo.

Dettagli

La previdenza pubblica e privata: cosa ne pensano i lavoratori? Indagine Mefop-Ipsos 2012

La previdenza pubblica e privata: cosa ne pensano i lavoratori? Indagine Mefop-Ipsos 2012 La previdenza pubblica e privata: cosa ne pensano i lavoratori? Indagine Mefop-Ipsos 2012 Agenda 1 Aspetti generali 2 Descrizione del campione 3 Previdenza pubblica e privata. Gli effetti del decreto Salva

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 Il 1 giugno abbiamo ricevuto la Vostra piattaforma per il rinnovo

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! Adriano Biasoli

TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! Adriano Biasoli TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! 1 DOVE METTIAMO I NOSTRI SOLDI? - Conti e depositi bancari e postali - Titoli 2 TITOLI: Azioni Obbligazioni Titoli di Stato Azioni:

Dettagli

FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO

FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO QUALE PREVIDENZA COMPLEMENTARE, QUANDO COME E PERCHÉ 10 dicembre 2013 Sede Altroconsumo Via Valassina 22 03/02 09/02 03/03 09/03 03/04 09/04 03/05 09/05 03/06

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

Obiettivo sicurezza. Il TFR è meglio di Espero, ma il TFS è ancora meglio.

Obiettivo sicurezza. Il TFR è meglio di Espero, ma il TFS è ancora meglio. Beppe Scienza Obiettivo sicurezza. Il TFR è meglio di Espero, ma il TFS è ancora meglio. Appunti, spunti di riflessione, dati, tabelle ecc. per l incontro coi delegati dello Snadir a Roma, giovedì 10 gennaio

Dettagli

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Solidarietà Veneto - Fondo Pensione Tavola rotonda Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Intervento di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Vicenza, 22 novembre 2012 1 Il testo costituisce

Dettagli

Comunicato stampa. Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Comunicato stampa. Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Comunicato stampa Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Diminuiscono i pessimisti sul futuro dell economia italiana, dal 58% al 41%, e gli euroscettici,

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

MASSIMO CAPUANO. Amministratore Delegato della Borsa Italiana. tarda. Cercherò di essere sintetico e di riuscire in questi pochi minuti a

MASSIMO CAPUANO. Amministratore Delegato della Borsa Italiana. tarda. Cercherò di essere sintetico e di riuscire in questi pochi minuti a MASSIMO CAPUANO Amministratore Delegato della Borsa Italiana Mi appresto a un compito difficile: riuscire a concludere un dibattito così interessante in questa vostra prima giornata di convegno, a un ora

Dettagli

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI FONDI&SICAV Novembre 2014 Indagine sul risparmiatore Innanzitutto monitorare il rischio Indagine sul risparmiatore/2 Stabilire chiari obiettivi I 10 anni dell Aipb Protagonisti

Dettagli

Situazione della Previdenza Complementare In Italia.

Situazione della Previdenza Complementare In Italia. Situazione della Previdenza Complementare In Italia. Estratto e sintesi della relazione del Presidente e della relazione generale, per l'anno 2003, della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP),

Dettagli

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2007 (segue): NOTA INTEGRATIVA

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2007 (segue): NOTA INTEGRATIVA FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS Decr. G. R. Lombardia n. 49873 del 19 maggio 2000 Como - via Raimondi n. 1 Codice fiscale n. 95062550132 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2007 (segue): NOTA

Dettagli

COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono

COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono COM E ANDATA A FINIRE LE MANI SULLE PENSIONI AGGIORNAMENTO DEL 21/5/2006 di Piero Riccardi e Michele Buono MILENA GABANELLI IN STUDIO Nel 2006 ci eravamo occupati dei fondi pensione, che sono quei fondi

Dettagli

Il futuro delle banche Martedì 23 Novembre 2010 00:00. di Ilvio Pannullo

Il futuro delle banche Martedì 23 Novembre 2010 00:00. di Ilvio Pannullo di Ilvio Pannullo Ci sono forse dei problemi nel sistema bancario italiano? Se si, quali problemi? A sentire gli stessi uomini che erano in sella quando la macchina della finanza rischiava di travolgere

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia IL MONDO CHE VERRÁ 21 maggio 2015 Più rischio e meno rendimento per tutti Il mondo degli investitori si divide in due, quelli che hanno cavalcato il rialzo di

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Ottobre 2013 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Obiettivi ACRI ha chiesto ad IPSOS di condurre un indagine con lo scopo di fornire informazioni e dati di trend, ove possibile dal 2001, rispetto a: Percezione

Dettagli

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008 (segue): NOTA INTEGRATIVA

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008 (segue): NOTA INTEGRATIVA FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA - ONLUS Decr. G. R. Lombardia n. 49873 del 19 maggio 2000 Como - via Raimondi n. 1 Codice fiscale n. 95062550132 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008 (segue): NOTA

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Fondo Nazionale Pensione Complementare per i Lavoratori delle Piccole e Medie Imprese. 23 domande 23 risposte

Fondo Nazionale Pensione Complementare per i Lavoratori delle Piccole e Medie Imprese. 23 domande 23 risposte Fondo Nazionale Pensione Complementare per i Lavoratori delle Piccole e Medie Imprese 23 domande 23 risposte Oggi un progetto per il futuro Avvertenza: Il presente opuscolo ha carattere divulgativo e non

Dettagli

IL SIGNIFICATO DEI COMPITI A CASA: oltre la necessità di apprendimento

IL SIGNIFICATO DEI COMPITI A CASA: oltre la necessità di apprendimento IL SIGNIFICATO DEI COMPITI A CASA: oltre la necessità di apprendimento Riflessioni su tempo, sviluppo, regole, autonomia, fiducia, sostegno Dr.ssa Nadia Badioli IL SENSO DEI COMPITI STRUMENTO PER: incentivare

Dettagli

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria Giovanni Carosio 13 dicembre 2007 Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria 1. L educazione finanziaria 2. La soluzione delle controversie 1 L educazione finanziaria 1. Un bisogno crescente 2.

Dettagli

Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese. Giorgio Gobbi Servizio Stabilità finanziaria

Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese. Giorgio Gobbi Servizio Stabilità finanziaria Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese Giorgio Gobbi Servizio Stabilità finanziaria Banca d Italia Traccia dell intervento Negli ultimi mesi la situazione finanziaria

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

LA BORSA ITALIANA DAL 1928: COMMENTO

LA BORSA ITALIANA DAL 1928: COMMENTO LA BORSA ITALIANA DAL 1928: COMMENTO L indice della borsa Italiana dal gennaio 1928 al dicembre 2004 esprime, nella versione a corsi secchi, ossia senza il reinvestimento dei dividendi, un rendimento nominale

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

LA BORSA ITALIANA DAL 1928: ALCUNE ANALISI

LA BORSA ITALIANA DAL 1928: ALCUNE ANALISI LA BORSA ITALIANA DAL 1928: ALCUNE ANALISI L indice della Borsa Italiana dal 2 gennaio 1928 al 30 giugno 2013 esprime, nella versione a corsi secchi, ossia senza il reinvestimento dei dividendi, un rendimento

Dettagli

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale-

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale- COSTRUIRE PREVIDENZA Diamo Dignità alla Nostra Pensione -Programma elettorale- Una risposta alla crisi Negli ultimi anni il calo dei redditi dei professionisti è stato di significativo. Il risultato è

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

Capitolo 23. Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S.

Capitolo 23. Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Capitolo 23 Mercati finanziari e flussi internazionali di capitali In questa lezione Sistema finanziario e allocazione del risparmio a usi produttivi: sistema bancario obbligazioni e azioni Ruolo dei mercati

Dettagli

Il Mercato del reddito fisso

Il Mercato del reddito fisso S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il Mercato del reddito fisso Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA Sala Convegni Corso Europa, 11 Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FONDO PENSIONE APERTO TESEO (Fondo pensione aperto iscritto all'albo COVIP al n. 17)

PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FONDO PENSIONE APERTO TESEO (Fondo pensione aperto iscritto all'albo COVIP al n. 17) PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FONDO PENSIONE APERTO TESEO (Fondo pensione aperto iscritto all'albo COVIP al n. 17) Il Fondo Pensione Aperto TESEO realizza una forma di previdenza per l erogazione di un trattamento

Dettagli

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA 593 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO 18 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nell ultima riunione Ecofin del

Dettagli

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ I RISULTATI DI UN SONDAGGIO CONDOTTO DA CASA.IT IN COLLABORAZIONE CON L'ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI Luglio 2013 La crisi ha tolto

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE Mi è convenuto aderire a Priamo? Guardando ai rendimenti che Priamo ha ottenuto negli ultimi anni, la risposta è sicuramente sì. I risultati dei rendimenti conseguiti nel 2013 dai gestori finanziari selezionati

Dettagli

La Finanza PROTEGGITI DAL CONFLITTO D INTERESSE INDIPENDENTE N. 16 ANNO IV

La Finanza PROTEGGITI DAL CONFLITTO D INTERESSE INDIPENDENTE N. 16 ANNO IV INSERTO Speciale Risparmiatori La Finanza INDIPENDENTE N. 16 ANNO IV PROTEGGITI DAL CONFLITTO D INTERESSE Che cos è il conflitto di interesse Se ne sente parlare ogni giorno ma quali rischi comporta per

Dettagli

Corso di INVESTMENT BANKING and REAL ESTATE FINANCE A. A. 2013-2014. GLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI DEGLI INVESTITORI PREVIDENZIALI 1 aprile 2014

Corso di INVESTMENT BANKING and REAL ESTATE FINANCE A. A. 2013-2014. GLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI DEGLI INVESTITORI PREVIDENZIALI 1 aprile 2014 Corso di INVESTMENT BANKING and REAL ESTATE FINANCE A. A. 2013-2014 GLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI DEGLI INVESTITORI PREVIDENZIALI 1 aprile 2014 Elisa Bocchialini Università degli Studi di Parma Dipartimento

Dettagli

e s a i b d za n e id v re P

e s a i b d za n e id v re P Previdenza di base INTRODUZIONE ALLA PREVIDENZA DI BASE Spesso si usa il termine previdenziale per indicare il sistema pensionistico, tuttavia previdenza ha un significato, più ampio poiché ricomprende

Dettagli

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013 Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI Giovanni Guazzarotti Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario

Dettagli

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese A quella di truffa è arrivata anche quella per corruzione a carico del presidente dell INPGI,

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche

Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche 2 modulo Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche Riferimento bibliografico: capitolo 1 A cura di Luca Santamaria 1 I principali riferimenti della lezione I diversi sistemi pensionistici

Dettagli

SEDE. 00187 ROMA VIA LOMBARDIA 30 TEL. 06.42.035.91 FAX 06.484.704 e-mail: uilca@uilca.it pagina web: www.uilca.it. I minibond:

SEDE. 00187 ROMA VIA LOMBARDIA 30 TEL. 06.42.035.91 FAX 06.484.704 e-mail: uilca@uilca.it pagina web: www.uilca.it. I minibond: SEDE 00187 ROMA VIA LOMBARDIA 30 TEL. 06.42.035.91 FAX 06.484.704 e-mail: uilca@uilca.it pagina web: www.uilca.it UILCA UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI Aderente a Uni Global Union UFFICIO STUDI

Dettagli

Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva

Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva Modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari definita sulla base di accordi collettivi a qualunque livello, anche aziendali,

Dettagli

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Internet Stock In concomitanza alla crescente popolarità del settore Internet osservata

Dettagli

Quanto costa il mio fondo pensione?

Quanto costa il mio fondo pensione? Quanto costa il mio fondo pensione? Le differenze con il mercato e i nostri punti di forza Uno dei temi principali su cui il mercato della previdenza complementare si confronta è quello relativo ai costi

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda

Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda Capitolo Secondo L obiettivo per l azienda 1. Massimizzare il valore dell impresa Per massimizzare il valore occorre capire quale considerare, il valore del capitale netto (stockholder wealth), che si

Dettagli

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica Aprile 2014 Nota congiunturale sintetica Eurozona La dinamica degli indicatori di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino a marzo è coerente con il perdurare di una crescita moderata anche nel

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica prefazione, del presidente del consiglio di fondazione Siamo lieti di potervi consegnare anche quest anno il rapporto aziendale della PV-PROMEA nella

Dettagli

D1. In cosa si sostanzia il principio della persona prudente?

D1. In cosa si sostanzia il principio della persona prudente? Questo mi pare l ultimo giorno per dare una risposta. Innanzitutto complimenti per l approccio. Rende la comunicazione molto più facile e la lettura più efficace. Non sono un esperto dei temi che vengono

Dettagli

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO 80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO INTERVENTO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA DOTT. ANTONIO FAZIO Sommario 1. La congiuntura internazionale 1 2. La condizione dei mercati finanziari 3 3. La congiuntura

Dettagli

LA RETRIBUZIONE: CALCOLO E DESTINAZIONE DEL TFR Cap. IV-4B

LA RETRIBUZIONE: CALCOLO E DESTINAZIONE DEL TFR Cap. IV-4B International Association of Lions and Leo Clubs Distretto 108-Ia1 IL LAVORO E L IMPRESA LA RETRIBUZIONE: CALCOLO E DESTINAZIONE DEL TFR Cap. IV-4B illustrazione di Gianni Chiostri Comitato Assise Italo

Dettagli

Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi

Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi Un servizio moderno, pen sato per proteggere e valorizzare il risparmio delle famiglie Anni 80: il rendimento annuo dei Bot, al netto dell inflazione,

Dettagli

Ogni dipendente pubblico decide volontariamente la propria adesione al fondo..

Ogni dipendente pubblico decide volontariamente la propria adesione al fondo.. Il fondo Espero ESPERO è il Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori della scuola. Il Fondo Pensione è nato a seguito dell accordo istitutivo del 14/03/2001 fra le Organizzazioni Sindacali

Dettagli

TS DAX 1: in fondo alla pagina la descrizione

TS DAX 1: in fondo alla pagina la descrizione TS DAX 1: in fondo alla pagina la descrizione C è molto stupore tra gli economisti riguardo al dato sul Pil italiano, che non ha rispettato in negativo le previsioni formulate attraverso i dati sulla fiducia

Dettagli

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi Nel 200 si prevede che la ricchezza finanziaria delle famiglie in Europa centro-orientale raggiungerà i 1 miliardi di euro, sostenuta da una forte crescita economica e da migliorate condizioni del mercato

Dettagli