Relazione di accompagnamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione di accompagnamento"

Transcript

1 Area Tecnico Edilizia Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni ed elenco annuale per l anno 2013 Relazione di accompagnamento Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da Vinci, 32 PARTITA IVA Milano TEL /37 FAX URL

2 Area Tecnico Edilizia INDICE 1 Premesse 2 2 Processo di costruzione del Programma triennale 2 3 Elenco annuale Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 1

3 Area Tecnico Edilizia 1 Premesse Il D.Lgs. 163/2006 prevede che la realizzazione delle OO.PP. avvenga mediante una programmazione triennale ed i suoi aggiornamenti annuali unitamente all Elenco Annuale dei Lavori da realizzarsi nel 1 anno del triennio di validità del Programma. La legge n. 166 del 1 agosto 2002 ha ulteriormente semplificato alcune norme relativamente alla programmazione, specificando che il Programma contiene solo i lavori di importo superiore a ,00 : gli interventi di importo inferiore, similarmente a quanto già avviene per gli interventi di manutenzione, possono invece essere aggregati in un'unica voce di piano. Analogo principio è adottato per interventi a rete di messa a norma e sicurezza riguardanti il patrimonio di Ateneo. Il Codice dei Contratti Pubblici (art. 128 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e ss.mm.ii.) ha riproposto con altrettanta precisione gli obblighi per le Stazioni Appaltanti previsti dai precedenti dettati normativi. Sulla scorta delle modifiche apportate al D.M. 21 giugno 2000 dal D.M. (Infrastrutture e trasporti) del 9 giugno 2005, la Programmazione triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio edilizio dell Ateneo è stata elaborata secondo le schede messe a disposizione dallo stesso D.M. sopra citato. La norma prevede che il Programma triennale sia adottato dall organo decisionale della stazione appaltante entro il mese di settembre di ogni anno e pubblicato all Albo Pretorio dell ente per 60 giorni per poi essere definitivamente approvato unitamente al bilancio di previsione di cui costituisce allegato. A seguito dell approvazione dello schema di Programma triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio edilizio, avvenuta con delibera del CdA n del , l Area Tecnico Edilizia, per mezzo del Responsabile del Programma, Dott. Arch. Riccardo Licari, ha sviluppato la forma definitiva del Programma triennale e del relativo Elenco annuale, di seguito illustrata. 2 Processo di costruzione del Programma triennale Sono stati raccolti e messi a sistema gli indirizzi dell Amministrazione sull elenco annuale in uso (anno 2012 e ss.mm.ii.), e le relative modifiche da apportare allo stesso. La ri-definizione di alcuni degli obiettivi propri dell elenco annuale 2013 ha permesso di definire una prima traccia utile dei lavori da comprendere nella programmazione triennale Contestualmente alla fase di aggiornamento, sono state anche recepite e sistematizzate le informazioni provenienti da altre Strutture e Servizi dell Ateneo, direttamente e indirettamente interessate dal processo di pianificazione. Successivamente, a seguito di confronti avuti con i vertici dell Ateneo e a seguito dell avvio della fase di negoziazione del processo di budgeting, è stato possibile definire una prima proposta di Programma per il triennio In seguito all avvenuto deposito e pubblicazione di 60 giorni degli atti dello schema di Programma adottato nel mese di settembre, è iniziata un ulteriore fase di verifica dello stesso alla luce di esigenze nel frattempo maturate, che tiene conto dei progetti dell Elenco annuale 2012 effettivamente conclusi e della compatibilità della proposta di piano con il bilancio previsionale per l anno Le analisi condotte e la contemporanea ultimazione del processo di budgetting per l anno 2013, hanno portato alla rielaborazione del Programma triennale delle opere pubbliche dell Ateneo per il triennio in questione, che sarà sottoposto ad approvazione del Consiglio di Amministrazione nella seduta del 18 dicembre La versione del programma triennale per gli anni prevede una spesa complessiva di ,17, di cui ca ,00 non gravanti su fondi di bilancio dell Ateneo, come si evince dalla tabella sotto, che mette a confronto le voci di programma in proposta a settembre e quelle in approvazione a dicembre, suddivise per anno e per tipologia di finanziamento. Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 2

4 Area Tecnico Edilizia Anno P.T. PROPOSTA Importo Annuo N. voci P.T. (in migliaia di ) N. voci P.T. DEFINITIVO Importo Annuo (in migliaia di ) ,48 (Bilancio) Anno , ,88 (Fondi MIUR 338) 1.200,00 (Capitali privati, altre fonti di finanziamento) Totale , ,48 (Bilancio) Anno , ,00 (MIUR) 0,00 (Capitali privati, altre fonti di finanziamento) Totale , ,48 (Bilancio) Anno , ,00 (MIUR) 0,00 (Capitali privati, altre fonti di finanziamento) Totale ,48 Totale , ,32 Gli scostamenti tra il Programma triennale e l Elenco annuale 2013 sottoposti nella seduta odierna ad approvazione del Consiglio di Amministrazione, rispetto a quanto riportato nella proposta di schema adottata dallo stesso Consiglio nella seduta del 25 settembre 2012 (n. 276), son evidenziati nella tabella di seguito: Progressivo ID Importo Nome lavoro Schema Definitivo progetto Schema Definitivo _ _13 Polo MILANO CITTA' STUDI, Riassetto dipartimenti Sede Milano Città Studi, Piazza Leonardo da Vinci 32, edificio Cremlino, Realizzazione laboratorio PoliFab 2mln 1mln ATE: 1,1mln AGIS: 300k ASICT: 300k 1mln : fondi Dipartimento Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 3

5 Area Tecnico Edilizia _ _ _09 21 da creare Polo di Milano Bovisa, via La Masa, Edificio laboratorio per l'installazione di un calorimetro calibrato a due camere finalizzato a testare climatizzatori, refrigeratori di liquido, pompe di calore e componenti idronici per Dipartimento di Energi Polo MILANO BOVISA, via Lambruschini, Realizzazione nuovo edificio polifunzionale Residenza Universitaria Casa dello Studente Viale Romagna, 62 (Milano) e nuova costruzione impianti sportivi e di servizio presso l'area del CS Giuriati Sede Milano Città Studi, Riassetto complessivo Dipartimento di Chimica 700k 2mln 300k 0 ATE: 500k Dip. Energia: 200k 1,5mln 300k + 1,16mln (gestione) 35,5mln ( ) Totale 6mln 41,86mln Sono state infine inserite le voci di spesa corrente per la gestione del patrimonio delle sedi milanesi mediante contratto di global service in essere per gli anni 2014 e 2015 (medesimo importo per ciascuna annualità). Il grafico seguente evidenzia la ripartizione degli interventi nel triennio a carico del bilancio di Ateneo: Nello schema che segue è rappresentato il calendario delle attività occorse per la formazione del Programma. Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 4

6 Area Tecnico Edilizia SCHEMA DEL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE Entro il Raccolta richieste e valutazione fattibilità, prima previsione di spesa e verifica prospetto con la Direzione generale e le altre Aree Coinvolte Entro il Schema di Programma (approvazione e adozione CdA), pubblicazione e ultimazione processo di budgetting. Entro il Revisione PT ed elaborazione Studi di Fattibilità/Progetti Preliminari, per gli interventi inseriti nell Elenco annuale. Il Adozione definitiva Programma triennale ed Elenco annuale per l anno 2013 Entro il Trasmissione dati Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture. 3 Elenco annuale 2013 Nei grafici di seguito riportati, si evince la distribuzione delle voci di elenco annuale per tipologia di intervento (a.) e per tipologia di finanziamento (b.). a. Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 5

7 Area Tecnico Edilizia b. Allegati al programma: Sono parte integrante del programma triennale i seguenti allegati: All. a): Schede di programmazione; All. b): Programma Triennale ed Elenco annuale 2013; All. c): Presentazione interventi triennio ; All. d): Presentazione interventi conclusi ed in corso Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni Relazione di accompagnamento 6

8 Area Tecnico Edilizia All. a) Schede di programmazione Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da Vinci, 32 PARTITA IVA Milano TEL /37 FAX URL

9 Scheda 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO QUADRO RISORSE DISPONIBILI Arco Temporale Di Validita' Del Programma Tipologia Risorse Disponibili Disponibilita' Finanziaria Primo Anno 2013 Disponibilita' Finanziaria Secondo Anno 2014 Disponibilita' Finanziaria Terzo Anno 2015 Importo Totale Entrate avente destinazione vincolata per legge ,14 0,00 0, ,14 Entrate acquisite mediante contrazione di mutuo 0,00 0,00 0,00 0,00 Entrate acquisite mediante apporti di capitale privato 0,00 0,00 0,00 0,00 Trasferimento di Immobili Ex Art.53, c.6 e 7 Dlgs. 163/2006 0,00 0,00 0,00 0,00 Stanziamenti di bilancio , , , ,00 Altro 0,00 0,00 0,00 0,00 TOTALI , , , ,14 IMPORTO (in euro) Accantonamento di cui all''art. 12 comma 1, del d.p.r. n 207/2012 al primo anno ,57 Note: IL RESPONSABILE...

10 Scheda 2: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO ARTICOLAZIONE COPERTURA FINANZIARIA N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RISTRUTTURAZ EDILIZIA Polo MILANO IONE SOCIALE E CITTA' STUDI, SCOLASTIC Riassetto dipartimenti A (comprese scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) ,00 0,00 0, ,00 No 0, RECUPERO EDILIZIA Sede Milano Città SOCIALE E Studi, Piazza SCOLASTIC Leonardo da Vinci 32, A (comprese edificio Cremlino, scuole, biblioteche, Realizzazione laboratorio PoliFab centri sociali e case di riposo) ,00 0,00 0, ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Polo di Milano COSTRUZIONE SOCIALE E Bovisa, via La Masa, SCOLASTIC Edificio laboratorio A (comprese per l'installazione di scuole, biblioteche, un calorimetro calibrato a due centri sociali camere finalizzato a e case di riposo) testare climatizzatori, refrigeratori di liquido, pompe di calore e componenti idronici per Dipartimento di Energia ,00 0,00 0, ,00 No 0,00 1

11 N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RISTRUTTURAZ EDILIZIA Polo MILANO IONE SOCIALE E CITTA' STUDI, SCOLASTIC Bonardi, A (comprese Ristrutturazione BCA scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) ,00 0,00 0, ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Progetto ex L. COSTRUZIONE ABITATIVA 338/2000 -Sede Milano, Realizzazione nuova residenza universitaria "V. Pareto", via Maggianico ,00 0,00 0, ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Polo MILANO COSTRUZIONE SOCIALE E BOVISA, via SCOLASTIC Lambruschini, A (comprese Realizzazione nuovo scuole, biblioteche, edificio polifunzionale centri sociali e case di riposo) ,00 0,00 0, ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Progetto ex L. COSTRUZIONE ABITATIVA 338/ Sede Milano, Realizzazione nuova residenza universitaria "A. Einstein", via Einstein ,00 0,00 0, ,00 No 0, RESTAURO EDILIZIA Progetto ex L. ABITATIVA 338/ Sede Como, Recupero e restauro scientifico e conservativo dell'immobile "La Presentazione", via Zezio ,00 0,00 0, ,00 No 0,00 2

12 N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RESTAURO EDILIZIA Restauro e ABITATIVA ristrutturazione dell'edificio "La Presentazione", via Zezio, 58 Como. Completamento ed estensione dell'intervento c.d. 338/2007" ,00 0,00 0, ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Ristrutturazione e IONE ABITATIVA riqualificazione energetica dell'involucro edilizio della R.U. "I. Newton", via Mario Borsa, 25 - Milano. Completamento ed estensione dell'intervento c.d. 338/2007" ,14 0,00 0, ,14 No 0, NUOVA EDILIZIA Residenza COSTRUZIONE ABITATIVA Universitaria Casa dello Studente Viale Romagna, 62 (Milano) e nuova costruzione impianti sportivi e di servizio presso l'area del CS Giuriati ,00 0,00 0, ,00 No 0, RESTAURO EDILIZIA Sede Milano Città SOCIALE E Studi, via Bonardi, SCOLASTIC Restauro facciata A (comprese edificio 12 scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0, ,00 0, ,00 No 0,00 3

13 N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede MILANO Città IONE SOCIALE E Studi, via Bonardi, SCOLASTIC Edificio 15, Facciate A (comprese esterne scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0, ,00 0, ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Polo MILANO COSTRUZIONE SOCIALE E BOVISA, via La SCOLASTIC Masa, Ampliamento A (comprese edificio Dipartimento scuole, biblioteche, di energia. Edificio ZEN. centri sociali e case di riposo) 2 0, ,00 0, ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, via Bonardi, SCOLASTIC Ed. 14 Nave, A (comprese Ristrutturazione scuole, facciate lato aule biblioteche, centri sociali e case di riposo) 1 0, ,00 0, ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Polo MILANO IONE SOCIALE E BOVISA, via La SCOLASTIC Masa, Edificio 12 (ex A (comprese Grande Capannone), scuole, biblioteche, Messa in sicurezza facciata e struttura e centri sociali interventi tesi al e case di comfort termico riposo) 1 0, ,00 0, ,00 No 0,00 4

14 N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, via Bonardi, SCOLASTIC Riqualificazione e A (comprese adeguamento scuole, biblioteche, normativo edificio Trifoglio centri sociali e case di riposo) 2 0, , , ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, Riassetto SCOLASTIC complessivo A (comprese Dipartimento di scuole, Chimica biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0, , , ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Piano ristrutturazione IONE SOCIALE E e raffrescamento aule SCOLASTIC Campus Leonardo A (comprese (lotti 1 e 2) scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0,00 0, , ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, via Bassini, SCOLASTIC Edificio 18 A (comprese Elettronica, scuole, biblioteche, Rifacimento facciata, sostituzione centri sociali serramenti e case di riposo) 2 0,00 0, , ,00 No 0,00 5

15 N. Progr. Cod. Int. Codice Istat Codice Tipologia Categoria Amm.ne Nuts Descrizione Intervento Prio rità' Stima Dei Costi Del Programma Cessione Immobili Apporto Di Capitale Privato Reg Prov Com Primo Anno 2013 Secondo Anno 2014 Terzo Anno 2015 Totale Si/No Importo Tipologia RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, Rifacimento SCOLASTIC rete fognaria Lotto 3 A (comprese scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0,00 0, , ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Rete elettrica di COSTRUZIONE SOCIALE E sicurezza: SCOLASTIC completamento e A (comprese nuova realizzazione scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0,00 0, , ,00 No 0, RISTRUTTURAZ EDILIZIA Sede Milano Città IONE SOCIALE E Studi, Campus SCOLASTIC Bassini, Rifacimento A (comprese cabina elettrica n.7 scuole, biblioteche, centri sociali e case di riposo) 2 0,00 0, , ,00 No 0, NUOVA EDILIZIA Sede Milano Città COSTRUZIONE SOCIALE E Studi e Bovisa, SCOLASTIC Sicurezza, A (comprese adeguamento scuole, normativo biblioteche, centri sociali e case di riposo) ,00 0,00 0, ,00 No 0,00 6

16 TOTALI , , , ,14 IL RESPONSABILE...

17 Scheda 2b: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO Elenco degli immobili da trasferire art.53, commi 6-7, del d. lgs. 163/2006 Elenco degli immobili da trasferire art.53, commi 6-7, del d. lgs. 163/2006 Arco Temporale Di Validita' Del Programma Valore Stimato Riferimento Intervento Descrizione Immobili Solo Diritto Di Superficie Piena Proprieta' 1 Anno Anno Anno 2015 TOTALI IL RESPONSABILE... 1

18 Scheda 3: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO ELENCO ANNUALE Cod. Int. Amm.ne Codice Unico Intervento (Cui Sistema) Cup Descrizione Intervento Cpv Responsabile Del Procedimento Importo Annualita' Importo Finalita' Totale Evento Conformita' Verifica Vincoli Ambientali Priorita' Stato Progettazione Approvata Tempi Di Esecuzione Nome Cognome Urb (S/N) Amb (S/N) Trim/Anno Inizio Lavori Trim/Anno Fine Lavori D43B Polo MILANO CITTA' STUDI, Riassetto dipartimenti RICCARDO LICARI , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 2 Studio fattibilità 1/2013 4/ D42J Sede Milano Città Studi, Piazza Leonardo da Vinci 32, edificio Cremlino, Realizzazione laboratorio PoliFab RICCARDO LICARI , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto preliminare 1/2013 2/ D49H Polo di Milano Bovisa, via La Masa, Edificio laboratorio per l'installazione di un calorimetro calibrato a due camere finalizzato a testare climatizzatori, refrigeratori di liquido, pompe di calore e componenti idronici per Dipartimento di Energia RICCARDO LICARI , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 2 Progetto definitivo 2/2013 2/ D43B Polo MILANO CITTA' STUDI, Bonardi, Ristrutturazione BCA RICCARDO LICARI , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Studio fattibilità 1/2013 4/2013 1

19 Cod. Int. Amm.ne Codice Unico Intervento (Cui Sistema) Cup Descrizione Intervento Cpv Responsabile Del Procedimento Importo Annualita' Importo Finalita' Totale Evento Conformita' Verifica Vincoli Ambientali Priorita' Stato Progettazione Approvata Tempi Di Esecuzione Nome Cognome Urb (S/N) Amb (S/N) Trim/Anno Inizio Lavori Trim/Anno Fine Lavori D49C Progetto ex L /2000 -Sede Milano, Realizzazione nuova residenza universitaria "V. Pareto", via Maggianico CHIARA RAGONA , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto esecutivo 3/2013 3/ D49H Polo MILANO BOVISA, via Lambruschini, Realizzazione nuovo edificio polifunzionale RICCARDO LICARI , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 2 Progetto preliminare 2/2013 4/ D49C Progetto ex L / Sede Milano, Realizzazione nuova residenza universitaria "A. Einstein", via Einstein FRANCESCO VITOLA , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 2 Progetto esecutivo 3/2013 3/ D14G Progetto ex L. 338/ Sede Como, Recupero e restauro scientifico e conservativo dell'immobile "La Presentazione", via Zezio FRANCESCO VITOLA , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto esecutivo 3/2013 3/ D18B Restauro e ristrutturazione dell'edificio "La Presentazione", via Zezio, 58 Como. Completamento ed estensione dell'intervento c.d. 338/2007" FRANCESCO VITOLA , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto definitivo 3/2013 3/2016 2

20 Cod. Int. Amm.ne Codice Unico Intervento (Cui Sistema) Cup Descrizione Intervento Cpv Responsabile Del Procedimento Importo Annualita' Importo Finalita' Totale Evento Conformita' Verifica Vincoli Ambientali Priorita' Stato Progettazione Approvata Tempi Di Esecuzione Nome Cognome Urb (S/N) Amb (S/N) Trim/Anno Inizio Lavori Trim/Anno Fine Lavori D48B Ristrutturazione e riqualificazione energetica dell'involucro edilizio della R.U. "I. Newton", via Mario Borsa, 25 - Milano. Completamento ed estensione dell'intervento c.d. 338/2007" FRANCESCO VITOLA , ,14 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto definitivo 3/2013 3/ D43F Residenza Universitaria Casa dello Studente Viale Romagna, 62 (Milano) e nuova costruzione impianti sportivi e di servizio presso l'area del CS Giuriati STEFANO POTENZA , ,00 Miglioram ento e incremento di servizio SI SI 1 Progetto esecutivo 3/2013 3/ Sede Milano Città Studi e Bovisa, Sicurezza, adeguamento normativo GIANLUCA NOTO , ,00 Adeguame nto normativo/ sismico TOTALI , ,14 SI SI 1 Studio fattibilità 1/2013 4/2013 IL RESPONSABILE... 3

21 Scheda 4: PROGRAMMA ANNUALE FORNITURE E SERVIZI 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO art. 271 del d.p.r. 5 ottobre 2010, n.207 Cod. Int. Amm.ne Tipologia Codice Unico Intervento (Cui Sistema) Descrizione Del Contratto Codice Cpv Responsabile Del Procedimento Importo Contrattuale Presunto Fonte Risorse Finanziarie Nome Cognome Servizi Servizi di manutenzione della sede di Como GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Servizi di manutenzione della sede di Mantova GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Contratto di servizio integrato energia Campus Anzani e Natta, Como GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Servizi integrati di manutenzione e gestione calore M&C degli edifici della sede di Milano del Politecnico, lotto I GABRIELE PESSINA ,20 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Servzi di Manutenzione della sede di Lecco GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Contratto di servizio integrato energia Edificio 23 La Masa (ex Origoni) GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Contratto di servizio integrato energia Campus Marco D'oggiono Amendola, Lecco GABRIELE PESSINA ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Servizi integrati di manutenzione e gestione calore M&C degli edifici della sede di Milano del Politecnico, lotto II GABRIELE PESSINA ,81 STANZIAMENTO DI BILANCIO 1

22 Servizi Facility Management sedi di Cremona e Piacenza (compresa guardiania e vigilanza) GIACOMO ROSSELLO ,00 STANZIAMENTO DI BILANCIO Servizi Residenza Universitaria Casa dello Studente Viale Romagna, 62 (Milano) e nuova costruzione impianti sportivi e di servizio presso l'area del CS Giuriati STEFANO POTENZA ,00 FONDI DI BILANCIO DELLA STAZIONE APPALTANTE TOTALI ,01 IL RESPONSABILE... 2

23 Scheda 5: ELENCO DEI LAVORI IN ECONOMIA DA ALLEGARE ALL'ELENCO ANNUALE DELLE OPERE PUBBLICHE: 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE POLITECNICO DI MILANO art. 271 del d.p.r. 5 ottobre 2010, n.207 Cod. Int. Amm.ne Codice Istat Codice CUP Descrizione Intervento Responsabile Del Procedimento Importo Contrattuale Presunto Reg Prov Com Nome Cognome TOTALE 1

24 Area Tecnico Edilizia All. b) Programma Triennale dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per gli anni ed elenco annuale per l anno 2013 Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da Vinci, 32 PARTITA IVA Milano TEL /37 FAX URL

25 Area Tecnico Edilizia 18/12/2012 Pagina 1 di 2 POLITECNICO DI MILANO Programma dei lavori pubblici e dei servizi di gestione del patrimonio dell'ateneo per il triennio ANNO 2013 ANNO 2014 ANNO 2015 P R O G ID_PROGETTO MACRO TIPOLOGIA D'INTERVENT O NOME LAVORO Descrizione Modalità di realizzazione proposta Procedura di affidamento proposta Responsabile Responsabile Criterio di del del Note relative al selezione delle Procedimento Procedimento contratto offerte proposto proposto nominato Stato del progetto FONDI MIUR CAPITALI PRIVATI E CAPITALI PRIVATI E FONDI MIUR FONDI DI BILANCIO RIMBORSO L. ALTRE FONTI DI FONDI DI BILANCIO ALTRE FONTI DI FONDI DI BILANCIO RIMBORSO ADP 338/2000 FINANZIAMENTO FINANZIAMENTO SPESA CORRENTE SPESA PER INVESTIMENTI SPESA CORRENTE SPESA PER INVESTIMENTI SPESA CORRENTE CAPITALI PRIVATI E FONDI MIUR ALTRE FONTI DI RIMBORSO ADP FINANZIAMENTO SPESA PER INVESTIMENTI A - ATE A - AGIS B - aree AC B - ATE D E G H I L M N O P Servizi e lavori di Servizi integrati di manutenzione e 1762_1_1 1 manutenzione gestione calore M&C degli edifici della 1 e facility sede di Milano del Politecnico, lotto I L obiettivo strategico sotteso alla realizzazione del progetto M&C è quello di portare a stato management medio manutentivo tutti gli immobili costituenti il patrimonio edilizio delle sedi metropolitane dell'ateneo (V.si Allegato A1 Guida al Progetto). Il progetto vede la collaborazione di AGIS e ATE, la prima nella gestione dell attività ordinaria, la seconda per gli interventi destinati Servizi e lavori alla sicurezza, adeguamento normativo, PEBA, smaltimento amianto e riduzione dei di Servizi integrati di manutenzione e consumi energetici. 1762_2_1 2 manutenzione gestione calore M&C degli edifici della 1 e facility sede di Milano del Politecnico, lotto II management dott. Gabriele Contratto in corso Pessina Codice portale arch. Riccardo progetti 2013: 2381 Licari dott. Gabriele Contratto in corso Pessina Codice portale arch. Riccardo progetti 2013: 2382 Licari , , , , , , , , _13 Adeguamento Sede Milano Città Studi e Bovisa, normativo Sicurezza, adeguamento normativo Il lavoro è relativo all esecuzione di interventi che si rendessero necessari per l adeguamento normativo. In particolare è previsto l affidamento di incarichi professionali e l esecuzione di opere finalizzate alla sistemazione della documentazione degli edifici relativamente alla prevenzione incendi (Pareri di conformità VVF e Certificati di Prevenzione Incendi o documentazione equivalente). E previsto l affidamento degli incarichi professionali per la stesura di progetti e pratiche per l ottenimento dei pareri di conformità per gli edifici 1, 2, 5, 7, 8, 9 di Leonardo. È inoltre prevista l esecuzione di lavori e pratiche per l ottenimento dei C.P.I. prioritariamente dei seguenti edifici: ed. 16 (Bonardi), edd. 22, 24, 25 (Clericetti), ed. 3 (Leonardo). Spese in economia (art. 125, D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.) e Gara Informale e Massimo ribasso Procedura negoziata (art.122 c.7, affidamento diretto D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.) ing. Gianluca Noto Stima sommaria dei costi ,00 Adeguamento funzionale spazi per il riassetto dei Dipartimenti. Ristrutturazion Gli interventi sono tesi all adeguamento degli spazi del Politecnico destinati ad accogliere il e, intervento Polo MILANO CITTA' STUDI, Riassetto nuovo assetto dei Dipartimenti come definito nella seduta del Senato Accademico dello Procedura negoziata (art.122 c.7, Gara Informale e _13 Massimo ribasso sul costruito - dipartimenti scorso mese di settembre D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.) affidamento diretto edilizia Per affrontare gli interventi si inserisce in elenco annuale una voce di stima sommaria dei costi. Aree AC coinvolte dal arch. Riccardo progetto: AGIS Stima sommaria dei Licari (300k ) e ASICT costi (300k ) , ,00 Intervento di recupero dei laboratori al piano seminterrato dell edificio Cremlino, via Colombo 81, circa 900 mq totali. L intervento consiste nell ampliamento della camera bianca esistente (classe ) e Ristrutturazion nella realizzazione di una aggiuntiva camera bianca adiacente (classe ), compreso Appalto di lavori Procedura aperta Sede Milano Città Studi, Piazza Leonardo e, intervento l adeguamento impiantistico necessario all accoglimento delle strumentazioni rilevate da _13 da Vinci 32, edificio Cremlino, Massimo ribasso sul costruito - Pirelli. Procedura negoziata (art.122 c.7, Gara Informale e Realizzazione laboratorio PoliFab edilizia Le lavorazioni riguarderanno rimozioni e demolizioni, opere di scavo, opere civili di D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.) affidamento diretto predisposizione all installazione di struttura di contenimento della camera bianca, assistenze murarie per i nuovi impianti e l allestimento dei laboratori con le integrazioni impiantistiche necessarie. arch. Riccardo Quota già in bilancio Progetto preliminare ,00 Licari Dipartimenti Polo di Milano Bovisa, via La Masa, Edificio laboratorio per l'installazione di un L opera prevede la realizzazione di un capannone prefabbricato tra gli edifici 14 e 15. calorimetro calibrato a due camere Il piano terra, circa 720 mq lordi, ospiterà le camere termostatiche per le verifiche di Nuova _12 finalizzato a testare climatizzatori, rendimento di impianti di climatizzazione estiva e invernale ad usi residenziali. costruzione refrigeratori di liquido, pompe di calore e Il piano primo, circa 325 mq lordi, ospiterà uffici per il personale di laboratorio. componenti idronici per Dipartimento di Nell anno 2012 sono già stati stanziati in bilancio ,00 per il progetto. Energia Appalto di lavori Procedura aperta Massimo ribasso Confinanziamento del Dip. Di energia arch. Riccardo pari a 200k Progetto definitivo , ,00 Licari Codice portale progetti 2013: 2376 Realizzazione di un nuovo edificio polifunzionale destinato a docenti e studenti. Nuova Polo MILANO BOVISA, via Lambruschini, _13 costruzione Realizzazione nuovo edificio polifunzionale Intervento propedeutico alla realizzazione del nuovo edificio ZEN, che avrà sede negli attuali spazi adibiti a mensa. Appalto di lavori Procedura aperta Massimo ribasso arch. Riccardo Licari Progetto preliminare ,00 Ristrutturazion e, intervento Polo MILANO CITTA' STUDI, Bonardi, _13 sul costruito - Ristrutturazione BCA edilizia Ristrutturazione dei locali al piano primo dell edificio 11 del Campus Bonardi e riorganizzazione dei restanti spazi dell attuale BCA. Procedura negoziata (art.122 c.7, D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.) Gara Informale Massimo ribasso arch. Riccardo Licari ABA area richiedente ,00 Quota 2013 destinata a bonifiche, varianti vicinato, aggiornamento ISTAT e adeguamento IVA 1%. Il progetto consiste nella demolizione dell edificio scolastico esistente dismesso e nuova Progetto ex L. 338/2000 -Sede Milano, Nuova costruzione di un edificio articolato in tre torri destinate agli alloggi e interconnessi al piano 9 462_09 Realizzazione nuova residenza costruzione terra da un corpo basso contenente i servizi comuni (culturali, didattici e ricreativi). universitaria "V. Pareto", via Maggianico Le aree esterne saranno principalmente destinate a giardini pubblici aperti al quartiere, in modo da garantire la massima fruibilità degli spazi comuni e la permeabilità tra il nuovo intervento e il tessuto urbano circostante. arch. Chiara Codice portale Progetto esecutivo ,00 Ragona progetti 2013: 2368 Quota 2013 destinata a bonifiche, varianti vicinato, aggiornamento ISTAT e adeguamento IVA 1%. Il progetto consiste nella demolizione dell edificio scolastico esistente dismesso e nuova Progetto ex L. 338/ Sede Milano, Nuova costruzione di un edificio articolato in tre torri destinate agli alloggi e interconnessi al piano _09 Realizzazione nuova residenza costruzione terra da un corpo basso contenente i servizi comuni (culturali, didattici e ricreativi). universitaria "A. Einstein", via Einstein Le aree esterne saranno principalmente destinate a giardini pubblici aperti al quartiere, in modo da garantire la massima fruibilità degli spazi comuni e la permeabilità tra il nuovo intervento e il tessuto urbano circostante. dott. Francesco Codice portale Progetto esecutivo ,00 Vitola progetti 2013: 2369 Quota 2013 destinata ad aggiornamento ISTAT e IVA. Ristrutturazion Progetto ex L. 338/ Sede Como, L intervento consiste nel recupero e restauro scientifico dell immobile La Presentazione, e, intervento Recupero e restauro scientifico e finalizzato alla realizzazione di una residenza studenti a servizio del polo regionale di _09 sul costruito - conservativo dell'immobile "La Como. edilizia Presentazione", via Zezio Il progetto comprende anche la sistemazione delle aree esterne con recupero di una zona a verde attrezzato, fruibile dagli ospiti della residenza e dalla città. dott. Francesco Codice portale Progetto esecutivo ,00 Vitola progetti 2013: 2371 Ristrutturazion Restauro e ristrutturazione dell'edificio "La e, intervento Presentazione", via Zezio, 58 Como _11 Quota 2013 destinata ad aggiornamento ISTAT e IVA. sul costruito - Completamento ed estensione edilizia dell'intervento c.d. 338/2007" dott. Francesco Codice portale Progetto definitivo , ,00 Vitola progetti 2013: 2372 Quota 2013 destinata ad aggiornamento ISTAT e IVA. La quota parte di spese di investimento a carico del Politecnico a copertura del costo di Ristrutturazione e riqualificazione costruzione sarà dallo stesso corrisposto all appaltatore con una dilazione di pagamento in Ristrutturazion energetica dell'involucro edilizio della R.U. conto gestione. e, intervento _11 "I. Newton", via Mario Borsa, 25 - Milano. L'intervento consiste nella ristrutturazione edilizia ed impiantistica degli spazi interni sul costruito - Completamento ed estensione finalizzata all adeguamento tecnologico e funzionale dell edificio esistente, nonché impianti dell'intervento c.d. 338/2007" all abbattimento delle barriere architettoniche, nel rispetto delle caratteristiche morfologiche e architettoniche originarie e dei volumi esistenti. Riqualificazione architettonica ed impiantistico/energetica dell involucro esterno. dott. Francesco Codice portale Progetto definitivo , ,14 Vitola progetti 2013: 2373 Quota bilancio 2013 destinata a varianti progettazione, aggiornamento ISTAT e IVA 1%. Residenza Universitaria Casa dello La «Casa dello Studente» è già stata sottoposta ad interventi recenti di ristrutturazione Nuova Studente Viale Romagna, 62 (Milano) e delle facciate, adeguamento normativo degli impianti e di recupero degli spazi interni che _09 costruzione nuova costruzione impianti sportivi e di hanno permesso di rendere disponibili 293 posti alloggio. servizio presso l'area del CS Giuriati E ulteriormente previsto l ampliamento che verrà realizzato tramite sopraelevazione di tre piani del corpo di fabbrica interno al cortile destinato ad auditorium-palestra. Progetto esecutivo arch. Stefano Codice portale Potenza progetti 2013: 2366 Gestione: ASR area richiedente , , _10 Adeguamento Sede Milano Città Studi, via Bonardi, normativo Restauro facciata edificio 12 Restauro della facciata dell Edificio 12 necessaria per gli evidenti degradi. Il restauro comprenderà la sostituzione dei serramenti e l esecuzione di interventi che riqualifichino l involucro dell edificio dal punto di vista energetico ed acustico. Appalto di lavori Procedura aperta Massimo ribasso ing. Gianluca Codice portale Noto progetti 2011: ,00 L intervento prevede la preventiva installazione di ponteggi di facciata che permettano _10 Adeguamento l effettuazione di indagini diagnostiche dello stato di degrado delle facciate, che saranno la Sede MILANO Città Studi, via Bonardi, base per la stesura del progetto esecutivo. Le facciate verranno pulite e verranno sostituite normativo Edificio 15, Facciate esterne le piastrelle. Appalto di lavori Procedura aperta Massimo ribasso da definirsi Codice portale progetti 2011: ,00 Polo MILANO BOVISA, via La Masa, Nuova _10 Ampliamento edificio Dipartimento di costruzione energia. Edificio ZEN. Ampliamento del Dipartimento di energia con interventi di nuova costruzione di laboratori e uffici in luogo dell attuale mensa La Masa. Edificio denominato ZEN Appalto di lavori In fase di definizione arch. Riccardo Licari ,00 L intervento prevede la preventiva installazione di ponteggi di facciata che permettano l effettuazione di indagini diagnostiche dello stato di degrado delle facciate, che saranno la _12 Adeguamento Sede Milano Città Studi, via Bonardi, Ed. base per la stesura del progetto esecutivo. 14 Nave, Ristrutturazione facciate lato normativo aule Le facciate verranno pulite, verranno sostituiti i serramenti, i vetrocementi e le piastrelle, le scossaline e i parapetti. Appalto di lavori Procedura aperta Massimo ribasso ing. Gianluca Noto ,00 Interventi: Polo MILANO BOVISA, via La Masa, 1. revisione dell intera facciata continua; _10 Adeguamento Edificio 12 (ex Grande Capannone), 2. sostituzione delle attuali veneziane esterne con sistemi di oscuramento solare, normativo Messa in sicurezza facciata e struttura e comandati con radiocomando, in tessuto analogo a quello già utilizzato all interno del interventi tesi al comfort termico Campus; 3. protezione con reti antivolatili. Appalto di lavori In fase di definizione arch. Mauro Codice portale Rizzieri progetti 2011: ,00

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIA DI SIENA

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIA DI SIENA CHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINITRAZIONE PROVINCIA DI IENA QUADRO DELLE RIORE DIPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RIORE Disponibilità finanziaria

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO SCHEDA : PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 0/05 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RISORSE Disponibilità finanziaria

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 artt. 7, d.p.r. 7 settembre 2010, n. 160)

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 artt. 7, d.p.r. 7 settembre 2010, n. 160) Al Comune di Pratica edilizia Sportello Unico Attività Produttive Sportello Unico Edilizia del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

del (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DATI DELLA DITTA O SOCIETA

del (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DATI DELLA DITTA O SOCIETA Al Comune di Pratica edilizia Sportello Unico Attività Produttive Sportello Unico Edilizia del Protocollo SCIA SCIA con richiesta contestuale di atti presupposti Indirizzo PEC / Posta elettronica SEGNALAZIONE

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE II Commissario delegato per la ricostruzione - Presidente della Regione Abruzzo STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE Azioni di supporto ai Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 INCENTIVI PER ATTIVITA DI

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico DECRETO 11 marzo 2008. Attuazione dell articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli