TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n."

Transcript

1 . TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA DOTT.SSA BERTOJA ANTONELLA DOTT.SSA RIZZARDI BRUNA Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE VERBALE: n. 124 PROCEDIMENTO PENALE N. R.G. TRIB / /08 R.G. N.R. A CARICO DI: BERNESCHI GIOVANNI ALBERTO + 20 UDIENZA DEL 13/05/2011 MI0005 Aula 1^ Penale Esito: RINVIO AL Caratteri:

2 INDICE ANALITICO PROGRESSIVO Conclusioni... 3 Difesa, Avv. Costabile... 3 Difesa, Avv. Zaccone

3 TRIBUNALE DI MILANO - RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE MI0005 Aula 1^ Penale Procedimento penale n. R.G. TRIB / /08 R.G. N.R. Udienza del 13/05/2011 DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA DOTT.SSA BERTOJA ANTONELLA DOTT.SSA RIZZARDI BRUNA DOTT. RUTA GAETANO SIG.RA AMITRANO ANNALISA Sig.ra Quadraccia Ornella Presidente Giudice a latere Giudice a latere Pubblico Ministero Ass. d'udienza Ausiliario tecnico PROCEDIMENTO A CARICO DI BERNESCHI GIOVANNI ALBERTO Alle ore 9.56 si apre il verbale Conclusioni Difesa, Avv. Costabile AVV. COSTABILE Allora io proseguo la mia discussione, oggi sono un po' più stanco di ieri, quindi sarò più breve e anche più incisivo probabilmente. PRESIDENTE Io dico che non vogliamo assolutamente comprimere le arringhe delle difese, ma dobbiamo rispettare degli orari soprattutto per il lavoro della cancelleria. Quindi se non riuscirà a concludere oggi, troveremo un altro spazio. Non abbiamo nessuna intenzione di limitarvi i tempi, ma dobbiamo però rispettare degli orari. Grazie. 3

4 AVV. COSTABILE Resta questa mattina da affrontare l'ultima fase della condotta che rientra nell'imputazione, cioè questa sviscerata, a lungo sviscerata nel corso del dibattimento, trattativa tra Unipol e il contropatto, che secondo quanto ci riferisce l'avvocato Gianni, che risponde a una domanda della professoressa Severino, quando vi furono i primi contatti tra Unipol ed il contropatto aventi ad oggetto la Banca Nazionale del Lavoro, l'avvocato Gianni, legale del contropatto, dell'ingegner Caltagirone, riferisce "Non ricordo se furono il 30 giugno o il primo di luglio, ma intorno a quei giorni". E così Pedersoli che, viceversa, era uno dei legali che rappresentava Unipol, è più preciso nel ricordare che questi primi contatti ci furono il primo di luglio del Questi contatti che, come ho anticipato ieri, si sviluppano secondo diverse possibili soluzioni e si concludono, come è stato più volte detto e anche ammesso dalla Consob, solo il 18 di luglio con il passaggio delle azioni da parte del contropatto ad alcuni soggetti alleati di Unipol che una volta in possesso delle azioni, come non poteva essere diversamente, sottoscrivono dei patti con Unipol immediatamente comunicati al mercato. E faccio un salto alla fine citando Ottonello, Carige. Carige è una di quelle banche, di quei soggetti che non acquista dal contropatto, uno di 4

5 quei soggetti che abbiamo già visto ieri, il 4 di luglio arrotonda la propria partecipazione di BNL e capiremo che significato hanno queste iniziative anche risalenti a fine giugno, primi di luglio. E Ottonello, che è il direttore centrale di Carige, dice che si è iniziato a occupare della vicenda BNL il giovedì 14 di luglio quando è andato a Bologna e gli è stata presentata una bozza di un patto che poi sottoscrive il 18 di luglio. Quindi cosa diavolaccio succede in queste due, quasi tre settimane di luglio dove si inizia un qualcosa che però si va in qualche modo a concretizzare anche con le banche popolari soltanto vicino al 18 di luglio? Ricordiamoci che il 18 di luglio è un lunedì, 17 la domenica, il 14 è un giovedì, quindi alla fine della settimana prima effettivamente si sta intravvedendo, si sta dando corpo a questo qualcosa. E, Signor Giudice, qual è, e qui volevo ritornare ai numeri perché ci sono di grande aiuto in questo processo, qual è la sostanza di questa trattativa con il contropatto, quale è l'importanza del contropatto? È che con il contropatto si deciderà la partita, cioè non c'era strada alternativa e diversa per Unipol di mettersi d'accordo con il contropatto. E questo non lo dice l'interpretazione di un povero difensore, lo dicono i numeri. I numeri sono questi. Perché, com'è la fotografia dell'azionariato di Unipol? Il professor Gualtieri ci ha 5

6 detto come anche fin dagli anni precedenti per forza si doveva passare o a un accordo con il patto o a un accordo con il contropatto per chiunque volesse inserirsi nella governance di BNL, come infatti è successo, guarda caso, che la Banca Popolare di Verona e Novara esplora proprio queste due strade: prima un accordo con BBVA, poi buttata fuori, rigettata, cerca di stringere un accordo con il contropatto. Ma perché? Perché era matematicamente necessario, matematicamente. E qui sono i numeri. Il contropatto aveva il 27% dell'azionariato di BNL, il patto di sindacato che vedeva come punto di riferimento Banco di Bilbao, aveva circa il 30% dell'azionariato di BNL. Le banche popolari avevano l'8 o il 9%; Unipol, tenendo conto della partecipazione potenziale, aveva il 15%. Ora, anche se sogniamo la partecipazione di Unipol con quella delle banche popolari, arriviamo, come è scritto nel capo di imputazione, a un 24% del capitale azionario di BNL, cioè non si raggiungeva quella fatidica soglia che, come comunicato al mercato e all'autorità di vigilanza, faceva scattare l'obbligo di Opa per Unipol e i suoi alleati, ciò anche mettendole assieme. Ecco perché ci sono tutti questi tentativi e queste cose. Ma poi tutto è essenzialmente rimandato ad un accordo col contropatto perché se no non se ne fa niente, non ci sono 6

7 i numeri, è matematica qua. Non è che possiamo dare una interpretazione diversa. E leggiamolo anche in senso diverso questo numero, vediamolo dall'altra prospettiva. Se il contropatto aderiva all'ops del Banco di Bilbao, gli stessi numeri conferivano alla banca, al Banco di Bilbao. Quindi il contropatto, vedremo, consapevolmente giocava questo ruolo di ago della bilancio, cioè: dovete passare da me, chiunque vuole il controllo di questa banca deve passare da me. Ecco perché tutti questi contatti che Unipol va a stabilire, questi sondaggi di disponibilità che, come vedremo con le banche popolari va a verificare contestualmente alla trattativa con il contropatto, rimandavano all'unica condizione per poter realizzare l'operazione di chiudere l'accordo con il contropatto. Senza questo accordo non ci poteva essere nessuna iniziativa alternativa a quella del Banco di Bilbao, per cui tutti liberi e si sarebbero prese le decisioni, come giustamente ha evidenziato il Pubblico Ministero, di portare le proprie azioni all'ops del Banco di Bilbao. E qui l'orologeria del Pubblico Ministero individua, io la condivido, l'orologeria sta in questo, dice il Pubblico Ministero, si è dato come termine di scadenza il 18 di luglio, il 22 di luglio, il 18 si rimanda, non poteva essere più tardi? E' certo che non poteva essere più 7

8 tardi, l'abbiamo detto tutti. È chiaro che noi stiamo facendo tutte queste iniziative, tutti valutano la possibilità di sottoscrivere, di formalizzare un qualcosa di alternativo al BBVA solo se questo si verifica entro il termine di scadenza perché altrimenti avremmo portato le azioni all'ops del Banco di Bilbao. Questa era anche una delle possibili opzioni che Unipol comunica al mercato: me la tengo e poi vedo cosa succede, aderisco all'ops. Ma questo era il paracadute di tutta una serie di soggetti che stavano sul mercato come azionisti di BNL a valutare se c'era qualcosa di alternativo, se questa alternatività si concretizza prima del 22 bene, altrimenti c'è l'ops del Banco di Bilbao. L'orologeria, siamo perfettamente sincronizzati su questo orologio. Non riesco invece a capire un'altra ipotesi che formula il Pubblico Ministero: però guardate, Unipol voleva acquisire il 51%. Va beh, anche su questo siamo perfettamente d'accordo, lo voleva fare BBVA, lo vogliamo fare noi. Dice: però doveva arrivare vicino, prima della scadenza, ma non tanto prima perché non poteva disvelarlo prima questo suo raggiungimento di questo risultato perché altrimenti quelli avrebbero rilanciato. Ma qual è la logica di questa cosa? Voglio dire, se noi avevamo raggiunto prima questi accordi, e quindi avevamo il 51%, ma io lo potevo pure comunicare a gennaio del 2005, la 8

9 partita era chiusa, avevamo il 51%. Quindi io questa logica non riesco veramente a comprenderla, il perché dobbiamo arrivare sotto il 22 di luglio, al 18 di luglio dobbiamo rimandare questa comunicazione, se fosse vero che questo risultato ci sarebbe già stato prima la partita era chiusa. E quindi secondo queste direttive logiche sempre devono ispirare un po' la lettura delle carte, perché altrimenti ci si perde, ci si può prestare a letture contrapposte. Andiamo a verificare giornata per giornata quello che succede dal 28 di giugno del 2005 al 19 di luglio del Io solo in alcuni passaggi leggerò le telefonate, per il resto cercherò di sintetizzare, sempre chiedendo un atto di fiducia a quello che è il contenuto di queste intercettazioni telefoniche. Dicevo ieri per altri motivi, abbiamo questa telefonata del 28 di giugno che aggancia Consorte e Fiorani, alla quale Fiorani fa riferimento proprio come inizio dell'operazione Unipol su BNL. Quand'è che loro effettivamente si mettono all'opera? Quando Consorte mi chiama e mi chiede la disponibilità. Ebbene, noi abbiamo una telefonata del 28 di giugno che è un martedì, ore Consorte chiama Fiorani, ché stavano procedendo a chiedere l'autorizzazione a Banca d'italia per salire a 15, che 9

10 quindi avrebbero verificato la possibilità di chiudere, di fare un'opa obbligatoria su BNL, e gli chiede la disponibilità ad accrescere la propria partecipazione nel capitale di BNL in (inc.) di questa possibile Opa di Unipol. E Fiorani manifesta la sua disponibilità e chiama anche Tarlocco dicendo: guarda che potrebbe essere che dobbiamo comprare. Tarlocco era un direttore finanziario o comunque un operativo di Banca Popolare Italiana. Dice: guarda che mi ha chiamato Fiorani, potrebbe esserci la possibilità che noi arrotondiamo la partecipazione in BNL. E così Fiorani il 28 di giugno, passiamo alla giornata successiva perché per il 28 non abbiamo grossi elementi per valutare quello che accadde, il 29 di giugno Fiorani richiama Consorte e dice: guarda, sono pronti, dimmi tu cosa dobbiamo fare. Poi mi pare che non arrotondi neanche la propria partecipazione. Comunque siam pronti. E Consorte informa Fiorani, guardate, siamo al 29 di giugno, consorte informa Fiorani e dice che in relazione alla realizzazione di questa Opa obbligatoria, io ho incontrato Zonin. Ecco come lui procede, no? Dove vediamo le banche popolari, vediamo il contropatto, ma questo è essenziale, anche le altre sono essenziali perché è chiaro che se sono il contropatto non mi basta, bisogna creare tutta una alleanza, però il tutto che si muova assieme, non ci può essere qualcosa che arriva 10

11 prima dell'altro o che arrivi senza il contributo dell'altro. Ho incontrato Zonin e ho fissato un appuntamento con Leoni. Questo è il 29 di giugno, l'informazione di come si sta muovendo Unipol il 29 di giugno del Il primo di luglio, passiamo velocemente, come vedete, in questa fase, il primo di luglio cosa succede? Tra i fatti salienti che io ho evidenziato c'è quella telefonata che vi volevo leggere ieri, ma che vi leggo oggi perché è significativa, di Torano che chiama Ricucci. Torano il primo luglio alle chiama Ricucci e: scusami, non volevo disturbarti, dice Gonzalo in questa prima parte dell'interlocuzione sfoderando un italiano forbito. Che succede? Hai visto che si è venduto il 4% di BNL. Chi l'ha comprato? Non lo sappiamo. Ma la tua posizione, chiede Gonzalo, è sempre la stessa, è di aspettare un po' quella che è la migliore offerta? E continua Gonzalo: non hai nessun compromesso con nessuno? No, no, non ho nessun compromesso. Ma che farebbe Caltagirone in questo scenario, se esci tu? Ah, no, vendiamo tutti. Il concetto che si esprime è che il contropatto viaggia insieme, vendiamo tutti o restiamo tutti. Ah, ma vendono tutti, il primo che esce escono tutti. Secondo me sì, dice Stefano. Ma con Unipol, dimmi un po', perché Unipol, fammi capire, c'è qualche accordo? O tutto questo che tu dici... Io non ho nessun accordo, 11

12 dice Ricucci. Non me ne può frega' de meno. A me non mi frega nulla di 'sta roba, io, Gonzalo, te l'ho detto più volte, io o governo insieme con qualcuno o se no io cerco di avere il massimo dell'investimento. Un ragionamento assolutamente lucido. Cerco di massimizzare il mio investimento, come più volte io ti ho detto, più volte io ti ho detto, io non è che dico le cose, io l'avevo detto più volte, per me l'azienda vale tre euro, no 2,50 non vendiamo, gli dice Ricucci a Torano. Non vendiamo. Io penso che tre euro ragioniamo, se no io non vendo. Sì, sì, dice Gonzalo, a me va bene. Mi va bene perché se non vendete io sono contento perché va bene lo stesso a me se rimanete lì. Dice: perché sì, sì, finalmente voi non vendete, noi arriviamo al 30/35, dice Torano, e Ricucci dice: e governiamo assieme. E governare insieme è una possibilità, non è che sarà facile, però è una possibilità. Cioè questo era lo scenario in quel momento. Dice, vendete ad Unipol? Non c'è nessun accordo. Cosa faccio? Vendo a una certa cifra se no non vendo a nessuno e che cosa faccio? Mi tengo le azioni. Va benissimo. A BBVA questa scelta andava bene per le stesse ragioni che vi ho spiegato prima, la ragione logica che vi ho detto prima. Unipol doveva per forza comprare dal contropatto, non c'erano strade se no per fare l'opa. Infatti BBVA proprio perché sapeva come operatore economico che il 12

13 contropatto è necessario per Unipol, se il contropatto non vende, anche se (inc.) all'ops, gli va bene lo stesso questa soluzione. Ecco, tu ad 1.5 non vendi? No, ad 1.5 io no, non vendo. 1.5 probabilmente sarà uno contro cinque. Dice Stefano: poi a me, io vendo a tre euro, che sia Unipol che sia Gonzalo, Bilbao, per me non me ne frega niente, cioè per me l'importante e massimizzare il prezzo. Dice Stefano, l'unico che può avere interesse, proprio perché non sapeva, non si erano neanche incontrato con Unipol Ricucci, vedremo, l'unico che può avere interesse, ipotizza Ricucci, questo Ops l'unico che può avere interesse è Unipol, quindi l'altra offerta può arrivare da Unipol. E ma oggi ho sentito che loro hanno investito 900 milioni con il 10%. La più probabile è quella che si sente, dice Gonzalo, è che lancia l'opa, martedì o mercoledì pertanto è possibile che lo fanno, è possibile che lo fanno. Ah, beh, se per voi è un prezzo buono, dice Stefano, uscite. Esatto. Cioè BBVA duce: se Unipol offre un prezzo buono, io esco. Queste sono le regole del mercato. Se uno offre più di me, io me ne esco, questo dice Gonzalo Torano a Ricucci. Se poi vanno a tre euro, dice Ricucci, io esco veloce, se fanno uno e mezzo esco; se vanno a tre io esco veloce, gli dice a Gonzalo Torano. Però loro sono furbi. E, attenzione, guardate, perché questo è la vera essenza, come poi 13

14 vedremo alla fine, di tutto questo problema. Però loro sono furbi, dice Gonzalo, loro la faranno a 2.60, 2.55, poco più della nostra, dirà Torano. No, Stefano dice, no, no, a me mi devono dare tre euro. E Gonzalo gli dice: ricordati che se qualcuno ti dà tre euro, mi chiami che io gli do il 15%. Questa è la consapevolezza del Banco di Bilbao, questo è lo stato dell'arte, questo è l'atteggiamento del contropatto il primo di luglio. Ma guardate che il primo di luglio probabilmente nel contesto di questa telefonata c'è il primo incontro tra Consorte e Caltagirone e questo incontro è fotografato da una telefonata, da una telefonata che Consorte fa a Fiorani e quella telefonata adesso ve la dico, è un po' ridicolizzata, però chiama Fiorani e dice: con questo l'accordo non si può fare. Si sono incontrati e appena incontrati hanno già capito che parlavano due lingue diverse e sono sorti immediatamente dei problemi per cui Consorte chiama Fiorani e dice: guarda qua, io con questo qua mi sono incontrato, però la vedo dura. Questa è la prospettiva perché immaginiamo, non lo spiega, ma immaginiamo quali sono le richieste. Questo qua dice io voglio la presidenza, voglio vedere, voglio le cose e naturalmente Consorte dice ma come, io tiro fuori, abbiamo visto ieri, 4.6, 4.8 miliardi di euro e poi devo dare a te tutte queste cose, tu che sei un immobiliarista 14

15 vuoi tutte queste cose. Legittimo che Caltagirone le pretenda, altrettanto legittimo che Consorte non stia a queste pretese di Caltagirone. Ma sorgono subito dei problemi, dei problemi che noi non ce li stiamo inventando, ma dei problemi che Consorte riferisce a Fiorani e chiede a Fiorani un aiuto, dice: senti un po', qua bisogna staccare il fronte perché se io mi presento alla trattativa con loro che sono tutti uniti, io sono debole, quindi divide et impera. No, il principio è (inc.), pure ieri (inc.), è mattina, quindi ce l'ho più fresco. E divide et impera. Quindi, dice, senti, vedi di spaccare un po' il fronte, gli chiede aiuto a Fiorani. Tu che conosci questi immobiliaristi, io non li ho mai visti, non lo conosco Ricucci, non lo conosco Coppola, vedi di sentire un pochettino da loro che cosa succede. E qui abbiamo l'unica telefonata del 2 di luglio rilevante in cui Fiorani riferisce a Consorte che ha telefonato a questi contropattisti uno per uno e gli ha detto che Ricucci è recalcitrante, questo è il termine utilizzato, Coppola avrebbe intenzione di vendere metà della partecipazione. Noi abbiamo in mente quello che il Pubblico Ministero ci dice: il 18 luglio tutti hanno venduto tutto, eccetera. Non è esatto il primo (?) luglio. Vediamo come nascono le cose. Il 2 luglio dice Ricucci è recalcitrante, lo abbiamo visto ieri cosa è 15

16 successo, cosa diceva Ricucci, Coppola venderebbe la metà della sua partecipazione, Statuto sarebbe disponibile a vendere tutto. Questa è la telefonata di Fiorani a Consorte. E Consorte, attenzione, che informa Fiorani nel corso di questa telefonata anche di un fatto, ecco, quando dicevo ieri io questa operazione non sa da fare, è proprio qui che emerge. Consorte si lamenta con Fiorani perché il Credit Suisse gli dice: guarda, mi hanno chiamato questi qua del BBVA e mi hanno detto che se io li aiuto in questa operazione, io ho finito di trattare con loro. E anche la stessa cosa m'ha fatto con BNP Paribas, questo è quello che naturalmente riferisce Consorte, cioè gli stavano facendo quadrato intorno, lo volevano lasciare da solo, nessuno voleva aiutare Unipol, sono BBVA, voi con me lavorate, sono importante, quelli non sono nessuno, non aiutate Unipol a fare questa operazione. Consorte in questa telefonata continua a lamentarsi del comportamento di Caltagirone che continua a mettere le condizioni per cui vede sempre più difficile la possibilità di un accordo. Ma, attenzione, c'è una telefonata di valore preziosissimo della domenica del 2 di luglio alle che capta una situazione veramente illuminante che conferma questo che io vi sto andando a dire. Fiorani e Gnutti sono al telefono e parlano dell'operazione BNL e 16

17 cosa si dicono? È la telefonata progressivo 3521 e 58 tra Fiorani e Gnutti. Fiorani dice a Gnutti: Guarda caro Chicco, mi pare si chiamasse, sta incontrando i soliti problemi con Caltagirone, siamo alle solite, noi l'abbiamo già visto quando c'era la BPVN questa riserva del contropatto, la riserva di azioni BNL che abbiamo detto ieri, ecco la riserva, uno che invece ti pone il problema e la riserva la vedremo. Dice: ha problemi con Caltagirone, Ricucci è recalcitrante. Introduce lo steso tema di ieri. Ma sai cosa sta facendo Caltagirone? dice Fiorani a Gnutti. E me lo ha riferito Ricucci. Sai cosa sta facendo? Sta cercando di indurre il BBVA a rilanciare. Questo è quello che pensa, questo è quello che Ricucci dice a Fiorani, che Caltagirone sta mettendo dei paletti ad Unipol, e poi vedremo i rumors che si inseriscono tutti in questa logica, perché sta cercando di indurre il Banco di Bilbao a fare un rilancio rispetto a questa offerta che abbiamo visto era una schifezza per come è stata qualificata ieri. Questo è il comportamento assolutamente razionale, altro che irrazionale, quello che ha detto Comana. Cosa faceva il contropatto? Ci abbiamo le prime fonti di prova, Ricucci che dice io voglio massimizzare, quest'altro che dice io voglio indurre quello a rilanciare, quindi sempre a massimizzare. 17

18 Il 4 di luglio nella mia assoluta trasparenza a raccontare queste telefonate, si inserisce una telefonata che certo, ce la prendiamo, dice il 4 di luglio, dice il Pubblico Ministero vedrete che son chiuse perché c'è Consorte che riferisce a De Vecchi Credit Suisse, cioè l'advisor di Unipol in questa operazione, quello nei cui confronti il Banco di Bilbao aveva fatto terrorismi istituzionale minacciando di non fare più operazione con loro, dice: guarda che domani è una giornata crucciale, 5 luglio, c'è un incontro con il contropatto. La mia intenzione è quella, dice Consorte perché abbiamo visto che questi qua non ci si può mettere d'accordo, la mia intenzione è quella di mandarli via tutti o ridurli sotto il 10%. Andiamo al 5 di luglio per vedere che cosa succede il 5 di luglio. Il 5 di luglio c'è una prima telefonata delle che è bellissima questa telefonata, perché Consorte sta andando all'incontro con il contropatto, abbiamo visto prima con De Vecchi dice noi vorremmo ridurli al di sotto del 10, quindi vorremmo comprare un 17, loro hanno il 27, vorremmo comprare un 17 dal contropatto. Consorte va con questa prospettiva. Alle chiama Cimbri, ecco, quando dico Cimbri, non partecipa all'incontro con il contropatto, Consorte, progressivo 39, chiama Cimbri e gli dice: uhè, Carlo, guarda che sto andando a quell'incontro con il 18

19 contropatto. Naturalmente l'avrà informato, quello che ha detto a De Vecchi lo avrà detto anche a Cimbri. Vorrei comprare e ridurli sotto il 10%. E Cimbri gli domanda: senti un po', ma chi compra 'ste azioni? Cioè noi cosa facciamo? Lanciamo l'opa e contestualmente chiediamo l'autorizzazione al 30, perché noi abbiamo chiesto un'autorizzazione al 15, abbiamo già una partecipazione potenziale per il 15. Per comprare 'staltro 15% come facciamo? Chiediamo l'autorizzazione, pone il problema giuridico. Ma se Consorte non aveva pensato manco come comprarle 'ste azioni, cioè è andato all'incontro per dire che voleva comprare le azioni ma non sapeva neanche come comprarle. Infatti alle sorge il problema, questo qua sta andando lì, non solo non aveva i soldi ma non sapeva manco come strutturare (inc.). Alle Consorte chiama Giai e gli dice: senti un po', ma dimmi una cosa, possiamo chiedere l'autorizzazione al 30 e contestualmente lanciare l'opa? Cioè c'è questo problema, dice: ci possiamo fare autorizzare, ci possiamo impegnare con loro a comprare un 15? E Giai gli dice: questa operazione non è possibile, giuridicamente non si può fare. Non possiamo chiedere che faccia autorizzare l'opa e chiedere l'autorizzazione al 30 contestualmente, quindi acquistare noi queste azioni. E Consorte dice la famosa telefonata del cappuccino, dice: benissimo, allora mi 19

20 vado a prendere un cappuccino, adesso ho capito che l'operazione non si può fare ed è finita qua. Cioè noi siamo ancora, capire, il Pubblico Ministero dice che era chiuso tutto, qua non hanno capito non solo quello che poi avverrà, ma vanno a una riunione dove non sanno neanche di che cosa si sta parlando e non è esplorativo questo incontro? Consorte alle sempre del 5 di luglio parla con Fassino e durante questa telefonata ricevuta da Fassino, dice: guarda, entro la giornata, perché c'era l'incontro con il BBVA, decideremo se fare l'opa, oppure fare un accordo con gli spagnoli. La famosa telefonata citata, ieri abbiamo spiegato in che termini naturalmente residuava l'opzione di BBVA sia come adesione all'ops, sia come sottoscrizione di quell'accordo che erano riusciti a strappare a BBVA. E qui c'è un'altra telefonata che è significativa, che è quella di Coppola e Ricucci, siamo due contropattisti, cioè questi signori che sarebbero in accordo con noi. Stefano Ricucci dice: ho lasciato adesso l'ingegnere, stavamo parlando lì di questo ragionamento. Io penso che ci ha ragione, cioè ci devono dare tre euro e tentiamo il 27 e mezzo. Cioè evidentemente loro ti dicono vi diamo di più, vi diamo il 27 e mezzo, o se no dobbiamo governare la banca assieme. Cioè noi abbiamo Consorte che va lì e non sa neanche chi può comprare e che cosa può comprare, 20

21 loro che dicono ci devono dare tre euro, ci devono dare il piano industriale, dobbiamo stabilire chi fa il presidente. Ma ci hai parlato tu con Consorte? dice Danilo. Sì, sì. E tu ci vai adesso alle tre a questo appuntamento? Sì, sì, ci vado. E ribadisce lo stesso concetto: noi a 2.60 vendiamo se tutti quanti vendono a E va bene, però o tutti andiamo a tre euro o ce ne andiamo tutti o se no tutti quanti rimaniamo dentro e condividiamo una governance e un piano industriale che qualcuno ci deve illustrare. Si sta preparando questo incontro del 5, non si sa Unipol quanto deve comprare, non si sa chi deve comprare, non si sa a che prezzo deve comprare, se a 2.60, tre euro, questo è l'incontro del 5 di luglio. Addirittura poi, probabilmente dopo l'incontro, Consorte parla sempre con Giai e Cimbri, quando dicevo ieri si profila con Giai e Cimbri di studiare ogni volta le possibili soluzioni, e allora dicono: siccome non possiamo chiedere l'autorizzazione al 30 e lanciare l'opa contestualmente, studiate la possibilità che questi qua vendano a soggetti alleati di Unipol ed è per la prima volta il 5 di luglio che salta fuori il problema che qualcuno alleato di Unipol compri le azioni del contropatto. Questo problema si pone il 5. Il 5 Unipol capisce che non può comprare lei perché non può giuridicamente chiedere l'autorizzazione al 30, chi 21

22 le compra 'ste azioni se ci troviamo d'accordo? Perché quelli là ci dicono sì, ma noi non le possiamo comprare, chi le compra? È questo il problema trattativa. Quindi sorge il doppio problema, abbiamo da un lato il problema dei contropattisti che devono decidere a vendere che cosa e a quale prezzo; dall'altro lato il problema di Unipol che capisce che non può comprare e che deve trovare chi compra. Se non si realizzano queste due condizioni la trattativa non si chiude. Consorte riferisce a Stefanini e a Galanti alle l'esito della giornata e dice: guarda che con loro l'operazione non si può fare. Io durante questo incontro ho ottenuto a botta 2.60 euro e bisogna trovare degli alleati per acquisire le loro quote. Questo è quello che accade dopo l'incontro del 5 di luglio. Io ho sentito dire al Pubblico Ministero che il 5 di luglio si è chiusa la trattativa con il Banco di Bilbao. Il 5 di luglio la trattativa è questa: loro vendono a 2.60, poi vedremo chi e come vendono, vendono a 2.60 secondo Consorte. Abbiamo visto tre telefonate, dicono invece che volevano un prezzo maggiore. Noi dobbiamo cercare chi compra perché non abbiamo chi compra. Il 6 luglio, mercoledì, si apre all'insegna di questi studi, dice: ma se qualcuno compra con Unipol, la normativa cosa prevede? E chiede e Cimbri e a Giai ancora 22

23 una volta il Consorte di verificare la fattibilità del lancio di un'opa insieme ad altri soggetti. Cosa significa finanziariamente e giuridicamente lanciare un'opa con altri soggetti? Consorte telefona a Galanti alle e dice: guarda, qui abbiamo il problema di chi compra perché abbiamo scoperto che non le possiamo comprare noi. Questi qua pare che siano disponibili a vendere, però chi cazzo le compra queste azioni? E se non lo risolvo entro venerdì, dice a Galanti, faremo l'accordo con il Banco di Bilbao. Se riesco a realizzare questa condizione entro venerdì e trovo chi compra queste azioni, bene, altrimenti faremo l'accordo con il Banco di Bilbao. Consorte fa il punto della situazione con Sacchetti alle 18.45, siamo sempre al 6 luglio. E facendo il punto della situazione con Sacchetti in vista di un incontro con il contropatto che si sarebbe dovuto tenere l'indomani, guardate cosa dicono Consorte e Sacchetti. Consorte e Sacchetti dicono c'è il problema di questo prezzo, perché noi vogliamo tenere botta a 2.60, ma loro ci chiedono di più. E poi Consorte dice a Sacchetti, si confidano, uhè, Ivano, ma pure se accettano questo prezzo, chi cacchio le compra 'ste azioni? C'è la massima confidenza tra i due. Dicono che il problema era stabilire, fissare 2.60 e non salire sopra questo prezzo, e poi si rivela che non c'era chi comprava comunque 23

24 neanche a 2.60, neanche a 2.50, neanche a 2 euro. Non hanno i soggetti che possono comprare. Il 7 di luglio c'è il secondo incontro con il contropatto, un ulteriore incontro con il contropatto e Consorte fa come al solito il punto della situazione con Stefanini e Galanti, quello che dicevo ieri, prima di pensarle informa l'azionista, fa il punto con Stefanini e Galanti e dice: bisogna trovare alleati che acquistano il 27% delle azioni del contropatto. E allora a questo punto è divertente, veramente sarebbe... il Pubblico Ministero, dottor Orsi, che si immedesima in un regista, se facesse una regia di queste telefonate sarebbe un (inc.), perché è veramente una commedia quella che si instaura a partire dal 7 luglio quando Consorte inizia a mettersi al telefono a destra e a sinistra disperato per cercare le persone disposte a partecipare a questa operazione. È una disperazione che accompagnerà Consorte dal 7 luglio al 17 luglio e vedremo alcuni passaggi veramente ridicoli quasi di questa attività che sta svolgendo Consorte. Ma il 7 luglio Consorte si confida anche con Latorre e dice: guarda caro Latorre, noi stiamo cercando di fare l'operazione, ma la vedo molto difficile. Ma come fa a non vederla difficile, questi qua vendono, ma non c'è chi compra. Non è che riferisce una cosa diversa. Dice: questi qua possono pure vendere, ma io non ho chi compra. 24

Dal popolo alle banche. Dalle piazze alle Opa. Storia di un declino in salsa DS

Dal popolo alle banche. Dalle piazze alle Opa. Storia di un declino in salsa DS Dal popolo alle banche. Dalle piazze alle Opa. Storia di un declino in salsa DS 199 www.saveriotommasi.it http://www.barimia.info/modules/guide/item. php?itemid=858 MILANO - Le paure della Quercia e di

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 13 Data. 05.11.2007 Ora 15.00 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 134

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 134 TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO DOTT.SSA BERTOJA DOTT.SSA RIZZARDI Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 163

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 163 TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO DOTT.SSA BERTOJA DOTT.SSA RIZZARDI Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto.

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto. L AZIENDUCCIA Analisi: Sketch con molte battute dove per una buona riuscita devono essere ben caratterizzati i personaggi. Il Cavalier Persichetti e il cavalier Berluscotti devono essere 2 industriali

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa

Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa Corso di Formazione ATTIVITA INTERDISCIPLINARI con particolare riferimento alla lingua italiana e alla matematica Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa Unità di lavoro del Progetto Bambini maestri

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 109

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 109 TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO DOTT.SSA BERTOJA DOTT.SSA RIZZARDI Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

TRE SORELLE - OLGA E IRINA

TRE SORELLE - OLGA E IRINA TRE SORELLE - OLGA E IRINA - Non ne posso più, non ne posso più... Olga - Amore, che hai? - Dove sono andate a finire tutte le speranze che avevo? Tutti i sogni?... Non andremo mai a Mosca, ormai lo so.

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n.

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA DOTT.SSA BERTOJA ANTONELLA DOTT.SSA RIZZARDI BRUNA Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

I SOPRALLUOGHI. FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe

I SOPRALLUOGHI. FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe I SOPRALLUOGHI FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe GIOVANNI: Non vogliono uscire... si sono messi a mangiare, a fare e dire, lei era ben vestita, ho detto ma!.--// GIUSEPPE: ne ho visto macchine entrare.--//

Dettagli

Destinazione 11. Ciao Maria!

Destinazione 11. Ciao Maria! Destinazione 11 Ciao Maria! Ciao Luca! Guarda oggi ho un regalino per te eh. No, ma veramente? No, non dovevi, ma oggi non è Natale, non è il mio compleanno, non è San Valentino, perché? Ma dai non c è

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n.

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA DOTT.SSA BERTOJA ANTONELLA DOTT.SSA RIZZARDI BRUNA Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO 1.- "Ciao, come?" a) sta b) vai 2.- "Sono francese" " " a) Da dove? b) Dove sei? TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO c) va d) siete c) Di dove? d) Dove? 3.- "Ciao Marina, ci vediamo domani" "D'accordo " a) presto

Dettagli

Seconda parte Trovami

Seconda parte Trovami Seconda parte Trovami Dal diario di Mose Astori, pagina 1 Dovrei iniziare questo diario inserendo la data in cui sto scrivendo, e poi fare lo stesso per ogni capitolo successivo, in modo da annotare il

Dettagli

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO La buona notizia di oggi è sulla scuola. Gli studenti che quest'anno sono entrati in classe sono 7milioni e 806 mila. La scuola è obbligatoria

Dettagli

Esempi di Conversazioni Coach-Cliente

Esempi di Conversazioni Coach-Cliente Esempi di Conversazioni Coach-Cliente Semplici Modelli di Coaching con tecniche descritte durante il corso. Esempio di Conversazione Coaching n. 1 Coach: Buongiorno, Sandra. Come stai oggi? Come vanno

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Pretendi il tuo raccolto

Pretendi il tuo raccolto Domenica, 11 marzo 2012 Pretendi il tuo raccolto Galati 6:7-10- Non vi ingannate, non ci si può beffare di Dio; perchè quello che l'uomo avrà seminato, quello pure mieterà. Perchè chi semina per la sua

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 190

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. 190 TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO DOTT.SSA BERTOJA DOTT.SSA RIZZARDI Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti INTERVISTA 8 I- Ha avuto qualche altra esperienza lavorativa prima di mettere in piedi questa attività A- Io ho 50 anni, ho iniziato a lavorare a 17 anni e per 10 anni ho lavorato in un impresa stradale,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli Materiali di scarto industriale per una pedagogia sostenibile Ho imparato a fare le idee Strategie per progettisti consapevoli Tasca Ilaria, insegnante di scuola dell infanzia Approfondimento: ruolo ed

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO

GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO I GARANTI aggiornamento del 7/10/2012 di Michele Buono GIUSEPPE VEGAS - PRESIDENTE CONSOB AUDIZIONE COMMISSIONE FINANZE E TESORO SENATO Il compito dell autorità è quello di controllare il mercato, ma il

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Proc. n. 48631/05 R.G. notizie di reato Proc. n. 8456/06 RG G.I.P TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Ufficio del Giudice per le indagini e l udienza preliminare Giudice dott. Giovanni Ariolli Repubblica Italiana

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario Sipario chiuso BUIO GENOVEFFA (voce fuori campo): E ANDATEVENE TUTTI A FANKULO! LUCE sul proscenio Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. GENOVEFFA: Branco di deficienti incapaci Anastasia

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

SCHIACCIARE DEI NUMERI

SCHIACCIARE DEI NUMERI Scuola dell'infanzia Barchetta Sezione 4 anni Ins.: Rosa Aggazio PROVIAMO AD ANDARE INDIETRO NEL TEMPO: ESTATE, MACCHINA FOTOGRAFICA E VIA ALLA RICERCA DI NUMERI! LE FOTO SONO UN OTTIMO AIUTO PER PORTARCI

Dettagli

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE?

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? Se metti in soldi in banca che tasso di interesse ti danno? Il 2% forse. Se compri obbligazioni quale rendimento ti puoi aspettare? Quelle buone e non troppo rischiose

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n.

TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE. PAGINE VERBALE: n. TRIBUNALE DI MILANO RITO COLLEGIALE SEZIONE I PENALE DOTT.SSA ICHINO GIOVANNA DOTT.SSA BERTOJA ANTONELLA DOTT.SSA RIZZARDI BRUNA Presidente Giudice a latere Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente LE PAROLE CHE PESANO Hotel Remilia 20/05/2014 Ciclo Magramente Pag. 01 IL LINGUAGGIO CHE PESA Hai mai pensato che il linguaggio che usi possa influenzare la tua autostima e il tuo peso? Rifletti un secondo:

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Pochi minuti possono cambiare la tua vita

Pochi minuti possono cambiare la tua vita Pochi minuti possono cambiare la tua vita Caro amico/cara amica, i pochi minuti spesi per la lettura di questa presentazione saranno quelli spesi meglio in tutta la tua vita! Lo so che questa affermazione

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

AVV.SSA E. VELLETRI: Però lei il 05 novembre a pagina 8 ci dice che alle otto e mezza-nove lei è andato via da Avetrana, quindi o si è recato al

AVV.SSA E. VELLETRI: Però lei il 05 novembre a pagina 8 ci dice che alle otto e mezza-nove lei è andato via da Avetrana, quindi o si è recato al AVV.SSA E. VELLETRI: Però lei il 05 novembre a pagina 8 ci dice che alle otto e mezza-nove lei è andato via da Avetrana, quindi o si è recato al consorzio ci stava dicendo oppure stava andando via dal

Dettagli

A proposito di valutazione

A proposito di valutazione A proposito di valutazione QUANTE COSE SAI? Figlia Papà, quante cose sai? Padre Eh? Uhm... so circa un chilo di cose. F. Non dire sciocchezze. Un chilo di quali cose? Ti sto chiedendo davvero quante cose

Dettagli