EUROPA informa Newsletter quindicinale a cura di EUROPE DIRECT TRENTINO Fondazione E. Mach

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EUROPA informa Newsletter quindicinale a cura di EUROPE DIRECT TRENTINO Fondazione E. Mach"

Transcript

1 EUROPA informa Newsletter quindicinale a cura di EUROPE DIRECT TRENTINO Fondazione E. Mach Commissione europea DG Comunicazione Anno 15 n 23 del 7 dicembre ALL INTERNO CONSUMATORI -Contenziosi -Sicurezza giocattoli CITTADINI Salisburgo città a misura di disabile IMPRESE -2,5 miliardi per le PMI -Consulenti per le donne NOI E L EUROPA -Listen to the voice of villages Fondazione E. Mach Istruzione e creatività: le chiavi per la risposta dell Europa alla crisi La crisi economica continua a mantenere l'europa nella sua stretta. La disoccupazione, soprattutto la disoccupazione giovanile, ha raggiunto livelli estremamente elevati in diversi Stati membri. Contemporaneamente, l'europa sta vivendo la transizione verso un'economia basata sulle conoscenze che comporterà per la sua forza lavoro sfide nuove e diversificate. L'istruzione e la creatività sono essenziali per la crescita, l'occupazione e l'innovazione, sopratutto in questi tempi di crisi. In breve, non è mai stato così importante per l'europa investire nei talenti dei suoi cittadini per prepararli - e per preparare l'europa stessa - al futuro. La strategia Europa 2020 pone un forte accento sull'istruzione e la creatività quali strumenti per la ripresa. Questo è il motivo per cui la Commissione intende investire, nel periodo , 19 miliardi di euro nell'istruzione, nella formazione, nella gioventù e nello sport. Ciò rappresenta un aumento di circa il 70% rispetto al bilancio per il La Commissione intende anche promuovere i settori creativi e culturali dell'europa che recano un contributo essenziale all'economia e al mercato del lavoro, attivando per questi settori un importante programma di sostegno dotato di un bilancio di 1,8 miliardi di euro, con un aumento del 37% rispetto al sistema attuale. L'investimento complessivo che proponiamo nell'ambito dell'istruzione e della creatività rappresenta meno dell' 1,8% del bilancio complessivo dell'ue per il periodo ed è anche una frazione irrisoria dei bilanci nazionali. Erasmus per tutti: di più e meglio - Il più noto programma dell'ue nel campo dell'istruzione è "Erasmus" che da 25 anni eroga borse agli studenti dell'istruzione superiore per consentire loro di trascorrere all'estero una parte dei loro studi o della loro formazione. È proprio in considerazione della grande visibilità del marchio Erasmus tra il pubblico che ho proposto di denominare "Erasmus per tutti" il nuovo programma di grande portata. Nell'ambito di questo nuovo programma l'ue recherà sostegno non solo agli studenti dell'istruzione superiore ma anche a quelli della formazione professionale e ai giovani che seguono un apprendimento non formale, come ad esempio il volontariato, per consentire loro di acquisire nuove qualifiche all'estero, oltre a sostenere gli insegnanti, i formatori e i giovani lavoratori. Ciò contribuirà ad accrescere la qualità dell'insegnamento e dell'istruzione nell'ue e fuori di essa. Grazie a "Erasmus per tutti" il numero di coloro che beneficeranno di borse UE per andare all'estero a fini di apprendimento e di sviluppo dovrebbe quasi raddoppiare. In effetti sono orgogliosa di annunciare che quasi cinque milioni di cittadini europei riceveranno un aiuto per studiare, seguire una formazione e condurre attività di volontariato all'estero. Ciò che costituisce un beneficio per questi singoli individui recherà anche beneficio all'economia dell'ue nel suo insieme. La Commissione europea propone inoltre nuove iniziative, compreso un sistema di garanzia dei prestiti, per aiutare gli studenti di master a finanziare i loro studi all'estero. "Erasmus per tutti" riunirà diversi programmi internazionali per accrescere le opportunità che si offrono agli studenti UE di studiare fuori dell'unione e per attirare gli studenti di paesi extra-ue a studiare in Europa. Il nuovo programma riserva una particolare attenzione agli studenti dell'istruzione superiore e infatti più di 2 milioni di studenti dovrebbero beneficiarne nell'arco di sette anni. Intendiamo inoltre finanziare periodi di apprendimento all'estero per più di studenti della formazione professionale e per circa giovani affinché possano fare volontariato in un paese straniero o partecipare a scambi giovanili. Gli insegnanti sono un elemento essenziale per migliorare il sistema educativo e svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo delle abilità dei loro studenti. Questo è il motivo per cui intendiamo creare maggiori opportunità per gli insegnanti di studiare, formarsi e insegnare all'estero. Nell'ambito di "Erasmus per tutti" circa 1 milione di insegnanti, altro personale scolastico e giovani lavoratori beneficeranno di questa possibilità. Queste iniziative andranno di pari passo con un rinnovato impulso a modernizzare l'istruzione e la formazione intensificando la cooperazione transfrontaliera. Le istituzioni di istruzione superiore, le organizzazioni giovanili e gli altri attori, in particolare le aziende, dovrebbero relazionarsi in partenariati strategici, alleanze dei saperi e alleanze di qualifiche settoriali per promuovere approcci innovativi nell'istruzione e rendere più vicini il mondo del lavoro e il mondo dell'educazione. Analogamente, l'efficace iniziativa e-twinning, che collega le scuole via internet, verrà rafforzata ed estesa alla formazione professionale, all'educazione degli adulti e alla gioventù. Infine, "Erasmus per tutti" sosterrà la dimensione europea dello sport nella sua dimensione di base e la lotta contro il doping, la violenza e il razzismo nello sport.. Europa creativa: un sostegno accresciuto - La creatività è un elemento essenziale sulla via di una nuova economia basata sulle conoscenze. Il settore creativo, compreso quello culturale, cinematografico, televisivo nonché l'industria dei videogiochi, reca un forte e crescente contributo all'economia, (continua) In onda: -su RTTR il sabato alle 18.45, la domenica alle 14.15, il martedì alle e il giovedì alle su RTT-La radio il venerdì alle e la domenica alle 7.10

2 (continua dalla prima) che corrisponde a 4,5% del PIL dell'ue e a 8,5 milioni di posti di lavoro. Tuttavia le potenzialità di questo settore rimangono sottoutilizzate. "Europa creativa" riunirà gli attuali programmi Cultura, MEDIA e MEDIA Mundus offrendo nel contempo un sostegno e un finanziamento addizionali. L'investimento dell'ue aiuterà gli artisti, gli operatori della cultura e del settore audiovisivo a cogliere appieno le opportunità offerte dal mercato unico. Senza questo sostegno sarebbe difficile o impossibile per loro raggiungere nuovi gruppi di pubblico in Europa e fuori di essa. "Europa creativa" promuove anche la diversità culturale e linguistica oltre a recare un contributo agli obiettivi in tema di occupazione e di crescita sostenibile. Il nuovo programma stanzierà più di 900 milioni di euro a sostegno del cinema e degli audiovisivi e quasi 500 milioni di euro per la cultura. Intendiamo inoltre stanziare più di 210 milioni di euro per un nuovo strumento di garanzia finanziaria che consentirà ai piccoli operatori di accedere a prestiti bancari per un ammontare fino a 1 miliardo di euro oltre a fornire finanziamenti per la cooperazione politica finalizzata all'innovazione. Nel "Europa creativa" aiuterà artisti e operatori culturali nonché le loro opere a raggiungere un nuovo pubblico; più di film europei e di sale cinematografiche riceveranno un sostegno e l'ue finanzierà la traduzione di più di libri. I progetti finanziati dal programma raggiungeranno direttamente un pubblico di 100 milioni di cittadini. Un contributo alla ripresa La mia sollecitudine ad accrescere gli investimenti nel campo dell'istruzione, della gioventù, della creatività e dell'innovazione deriva dalla convinzione che questi sono ambiti di crescita in cui l'intervento dell'europa può effettivamente fare la differenza accelerando la transizione verso un'economia basata sulle conoscenze. "Erasmus per tutti" e "Europa creativa" recheranno un valido contributo alla prosperità e al benessere dei cittadini. Le proposte della Commissione saranno ora discusse dagli Stati membri e dal Parlamento europeo, che adotteranno la decisione finale sul futuro bilancio dell'ue. Mi auguro che essi diano seguito alle proposte della Commissione e investano nel nostro futuro. Androulla Vassiliou Commissaria europea per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù Proposte per risolvere i contenziosi con i commercianti Nel 2010 un consumatore europeo su cinque ha incontrato problemi nel momento dell acquisto beni e servizi nel mercato unico. Se un venditore si rifiuta di riparare il portatile che si è rotto durante il periodo di garanzia o se risulta impossibile raggiungere un accordo con un'agenzia di viaggi in merito al rimborso per un vacanza rovinata ci sono vari modi per risolvere la questione senza adire le vie legali. Nel momento attuale però la soluzione stragiudiziale del contenzioso nell'unione risulta sfortunatamente possibile soltanto per alcuni settori commerciali od in alcuni campi. Per affrontare questo problema la Commissione europea ha presentato il 29 novembre un pacchetto di proposte legislative volte a garantire che tutti i consumatori dell'unione possano risolvere i loro problemi senza dover andare in tribunale, a prescindere dal tipo di prodotto o servizio su cui verte il contenzioso e del luogo del mercato unico europeo in cui l'hanno acquistato (cioè sia in patria che all'estero). Per i consumatori che effettuano i loro acquisti via Internet in un altro paese dell'unione la Commissione desidera istituire una piattaforma unica on line estesa all'intera Unione, che consenta di risolvere interamente via web nel giro di 30 giorni il contenzioso relativo ai contratti. Campagna europea di informazione sulla sicurezza dei giocattoli Con l'arrivo delle festività natalizie genitori e bambini possono stare tranquilli: dal luglio 2011 i giocattoli venduti nell'ue devono rispondere ai requisiti di sicurezza più rigorosi del mondo. Sicurezza e divertimento sono la combinazione vincente, ma nei fatti tutt'altro che scontata. La sicurezza di un giocattolo non dipende soltanto dal giocattolo di per sé ma anche dal suo utilizzo e dall'età del bambino cui è destinato. A cosa devono prestare attenzione i genitori per capire se un giocattolo è sicuro o no per il proprio bambino? Per aiutarci a trovare le risposte a queste domande e altre curiosità, la Commissione europea ha lanciato a fine novembre la Campagna europea sulla sicurezza dei giocattoli nell'intento di dare consigli su come acquistare i giocattoli più sicuri e utilizzarli senza pericoli. Un videoclip, che verrà messo in onda da emittenti televisive europee, spiega il problema e le cartoline con consigli per la sicurezza distribuite all'acquisto dei giocattoli completeranno l'opera di sensibilizzazione dei consumatori in tutta l'europa. In occasione della presentazione della Campagna, il vicepresidente Antonio Tajani ha dichiarato: "Non è un caso che questa campagna venga lanciata durante il periodo prenatalizio, quando si comprano più giocattoli. Quest'anno i giocattoli venduti nell'ue saranno più sicuri che mai e grazie a questa campagna i genitori potranno fare le scelte giuste per i loro figli." E ha aggiunto: "Mi rallegro del fatto che i mass media, nonché centinaia di negozi sparsi in tutta l'ue, partecipino alla campagna. Ma ovviamente la sicurezza è importante anche nel resto dell'anno; cerchiamo dunque di non rendercene conto "incidentalmente"!. Vota il miglior pianificatore di viaggio In Europa sono disponibili oltre 100 pianificatori di viaggio, ma nessuno di questi copre tutti i Paesi e tutte le modalità di trasporto. La tecnologia necessaria è disponibile, quindi dobbiamo fornire ai viaggiatori degli strumenti pratici che permettano di scegliere come viaggiare: velocemente, a basso costo o con il minor impatto possibile sull'ambiente. La Commissione europea ritiene che i cittadini abbiano il diritto di viaggiare nel modo che più si addice alle loro esigenze e per questo motivo nel giugno scorso ha lanciato un concorso con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo di un pianificatore di viaggio multimodale e transfrontaliero realmente integrato. Il viaggio multimodale è una componente fondamentale della strategia per il futuro dei trasporti della Commissione europea, il cui obiettivo è quello di rendere più efficienti e puliti i trasporti, garantendo servizi di alta qualità. Nelle settimane scorse sono stati selezionati dodici tra i 28 pianificatori proposti e da lunedì scorso, 5 dicembre, è possibile votare scegliendo quello che si considera il migliore. Il periodo di votazione è aperto fino al 13 gennaio prossimo. Tra i dodici selezionati c è anche il sistema proposto da Trenitalia. CONSUMATORI consumers/redress_cons/ adr_en.htm Qui informazioni sulla Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli: enterprise/sectors/toys/ documents/directives/ index_en.htm#tips CITTADINI transport/its/multimodalplanners/index_it.htm

3 Salisburgo città europea a misura di disabili La città austriaca di Salisburgo si è aggiudicata oggi il Premio europeo per le città a misura di disabili del 2012, riconoscimento europeo che premia le città maggiormente accessibili ai disabili. L obiettivo del riconoscimento, assegnato ogni anno dalla Commissione europea, è premiare l impegno per migliorare l accessibilità dell ambiente urbano e promuovere la partecipazione paritaria dei disabili. La Commissione europea ha voluto premiare la città di Salisburgo per il suo impegno consolidato nel tempo, per l approccio coerente e gli eccellenti risultati conseguiti nel migliorare l accessibilità per la partecipazione diretta dei disabili. 114 città appartenenti a 23 Stati membri si erano candidate a questa seconda edizione del Premio, dovendo dimostrare l impegno prodigato e i risultati conseguiti nel garantire l accesso su un piede di parità a tutti, indipendentemente dall età o dall abilità. Le giurie nazionali, costituite da disabili ed esperti in materia di accessibilità, hanno provveduto a preselezionare trentuno città per la selezione a livello europeo. Fra queste era stata individuata anche Venezia. In finale sono state quattro le città a contendersi l ambito riconoscimento. Oltre a Salisburgo le città che sono arrivate in finale sono state: Cracovia, scelta per l impegno nel migliorare l accessibilità nel difficile contesto di infrastrutture inaccessibili e per la particolare attenzione rivolta all accesso ai monumenti che costituiscono il suo patrimonio culturale; Marburgo in Germania, selezionata per il prolungato impegno a favore dell accessibilità, la chiara strategia a lungo termine per il futuro e l esemplare integrazione dei disabili nei progetti comunali di accessibilità, dalla fase di progettazione fino a quella di esecuzione; infine Santander in Spagna, nominata finalista per i suoi programmi urbani caratterizzati dall accessibilità e da un approccio di progettazione universale e per la qualità e sostenibilità dei risultati ottenuti. Facilitare la restituzione di patrimoni nazionali sottratti illecitamente L'aumento del traffico illegale di beni di elevato valore culturale quali dipinti, sculture, beni religiosi e reperti archeologici preoccupa sempre più. Il territorio dell'unione europea, con un mercato interno illimitato e un immenso patrimonio culturale e artistico, ne è particolarmente colpito. Sebbene la maggior parte dei furti si verifichi in Francia, Polonia, Germania e Italia, secondo l'interpol, tutti gli Stati membri sono coinvolti. La Commissione europea ha quindi avviato una consultazione pubblica sulle possibilità di migliorare la custodia dei beni culturali e di restituire agli Stati membri i patrimoni nazionali sottratti illecitamente dal loro territorio. La consultazione fornirà un quadro delle opinioni di autorità pubbliche, cittadini e altri operatori sul modo più efficace per facilitare tale restituzione. La protezione dei beni culturali dipende in ampia misura dalla normativa degli Stati membri. L'Unione europea contribuisce tuttavia alla loro protezione, in particolare attraverso la direttiva 93/7/CEE che stabilisce un meccanismo di restituzione di determinati patrimoni nazionali che sono usciti illecitamente dal territorio di uno Stato membro dopo il Attuando la direttiva gli Stati membri hanno sottolineato alcuni dei suoi limiti, come il termine di un anno per l'inizio delle procedure di recupero, con conseguenze dirette sulla sua efficacia. 2,5 miliardi di euro per la competitività delle PMI Promuovere l'accesso ai finanziamenti ed incoraggiare una cultura imprenditoriale, inclusa la creazione di nuove imprese, sono i temi centrali del nuovo programma di sostegno finanziario presentato il 30 novembre dalla Commissione europea. Con un bilancio di 2,5 miliardi di euro per il periodo , il programma per la competitività delle imprese e le PMI (COSME) è uno strumento di finanziamento che continua in larga misura le attività inserite nell'attuale programma quadro per la competitività e l'innovazione (CIP). In particolare il nuovo programma si rivolge a: 1) imprenditori, soprattutto PMI, che beneficeranno di un accesso agevolato ai finanziamenti per le proprie imprese, 2) cittadini che desiderano mettersi in proprio e devono far fronte alle difficoltà legate alla creazione o allo sviluppo della propria impresa, 3) autorità degli Stati membri che riceveranno una migliore assistenza nella loro attività di elaborazione e attuazione di riforme politiche efficaci. Si prevede che il programma assisterà circa imprese all'anno, aiutandole a creare o a salvare posti di lavoro e a lanciare 900 nuovi prodotti, servizi o processi commerciali. L'accesso al credito sarà più facile, specie per gli imprenditori che desiderano avviare attività transfrontaliere, con 3,5 miliardi di prestiti e investimenti aggiuntivi previsti per le imprese europee. Consulenti per l imprenditoria femminile Le donne rappresentano solo il 34,4% dei lavoratori autonomi in Europa. Per questo la Commissione europea ha appena lanciato una rete di consulenti che promuove l'imprenditorialità femminile attraverso la condivisione di know-how ed esperienza. Donne d'affari di successo presteranno assistenza alle imprenditrici entrate sul mercato recentemente e forniranno consigli pratici su come gestire e far prosperare le rispettive imprese in questa prima fase critica delle loro attività. La rete coinvolge 17 paesi europei, tra cui l'italia, insieme ad Albania, Belgio, Cipro, Macedonia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Montenegro, Paesi Bassi, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Turchia e Regno Unito e 170 mentori selezionati fra le imprenditrici (o gli imprenditori) che hanno alle spalle un'esperienza positiva di almeno cinque anni come titolari o responsabili di piccole e medie imprese. Ciascuno di essi dialogherà con almeno due nuove imprenditrici, cioè donne titolari d'impresa da meno di 4 anni, a intervalli regolari e non potrà aver nessun interesse economico nelle società che segue. Molte esperienze di sostegno all'imprenditoria femminile hanno avuto importanti effetti positivi sull'economia europea, ma anche in altri Paesi come gli Stati Uniti. Secondo le stime della Commissione europea, politiche più bilanciate per il sostegno dell'imprenditoria tra uomini e donne permetterebbe l'avvio di nuove imprese all'anno nell'unione. In Svezia, ad esempio, cioè un Paese di meno di 10 milioni di abitanti, i dati sono CITTADINI index_en.htm Gli interessati possono proporre le loro idee via web, collegandosi a queste pagine: enterprise/policies/singlemarket-goods/regulatedsectors/cultural-goods IMPRESE enterprise/policies/sme/ promoting-entrepreneurship/ women/index_en.htm

4 importanti: imprese gestite da donne, con più di 35 miliardi di euro di fatturato totale e circa dipendenti per i quali vengono versati oltre 6 miliardi di euro in stipendi. Le donne fanno impresa in modo più prudente rispetto agli uomini, danno più importanza ai riflessi dell'attività sulla famiglia e considerano attentamente le probabilità di successo esaminando ogni potenziale fallimento. Nella maggior parte dei casi mantengono per un certo periodo il posto di lavoro precedente, rilevano le imprese esistenti dopo un periodo di prova più lungo a quello degli uomini e utilizzano meno capitale. 30 milioni per la promozione nei paesi terzi Ci sono anche quattro progetti italiani fra i venti approvati dalla Commissione europea volti a promuovere prodotti agricoli europei nei paesi terzi. Le iniziative, tutte triennali, potranno contare su 30,1 milioni di euro di finanziamento europeo, pari al 50% della spesa ammessa. I settori interessati vanno dalla frutta e dalla verdura fresca e lavorata ai prodotti lattiero caseari, dalle DOP, le IGP e le STG ai prodotti biologici, dall olio di oliva al vino, ai cereali, al riso, alla carne. Queste opportunità di promozione dei prodotti agricoli europei si aggiungono ad altre già finanziate nel corso dell anno da parte della Commissione e relative alla promozione all interno dell Unione e a quelle riguardanti frutta e verdura fresca attuate in seguito alla crisi dell Escherichia coli. Le attività di promozione italiane approvate riguardano la mela in Cina, Norvegia, Russia, Sud est asiatico e Medio oriente, i prodotti biologici in Cina, Giappone e Nord Amercia, l olio d oliva in Nord America e la floricoltura in Cina, Turchia e Ucraina. Monitoraggio ambientale e sicurezza: un programma da 5,8 miliardi Il programma GMES (Global Monitoring for Environment and Security - Monitoraggio globale per l'ambiente e la sicurezza) è lo strumento europeo per migliorare la sicurezza, contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici e rilanciare la competitività. Grazie a questo programma è possibile monitorare con l ausilio di satelliti "sentinella" lo stato dell ambiente a livello di suolo, mare e atmosfera, fornendo informazioni precise e tempestive riguardanti il nostro pianeta, utili per far fronte ai cambiamenti climatici, rispondere alle emergenze, garantire un controllo più efficace alle frontiere, migliorare la sicurezza e allertare i cittadini in caso di deterioramento della qualità dell'aria. Riconoscendo il ruolo chiave svolto dal GMES, lo scorso 30 novembre la Commissione europea ha proposto di finanziare il programma per il periodo attraverso un dotazione di bilancio di 5,8 miliardi di euro. L obiettivo della Commissione è quello di costituire un apposito fondo per il GMES con il concorso finanziario dei 27 Stati membri dell'ue in funzione del loro reddito nazionale lordo. Ciò richiederà un accordo intergovernativo tra gli Stati membri dell'unione, riuniti in sede di Consiglio. La Commissione inoltre coordinerà il programma, la cui gestione finanziaria potrebbe essere delegata all'agenzia del sistema globale di navigazione satellitare, organo che contribuisce alla costituzione di insiemi di dati e informazioni globali e rafforza la propria influenza in negoziati e trattati internazionali, quali le tre convenzioni di Rio, il trattato post-kyoto e altri accordi bilaterali o multilaterali. In sintesi il GMES è considerato il contributo europeo all'istituzione del sistema di sistemi di osservazione globale della terra (GEOSS), sviluppato nell'ambito del Gruppo d osservazione della terra (Group on Earth Observations - GEO). Secondo un analisi costi/benefici, si calcola che, grazie al GMES, i benefici saranno di almeno due volte superiori ai costi degli investimenti da qui al 2020 e di quattro volte superiori nel decennio successivo. Il sistema rappresenta un enorme potenziale di crescita economica e di nuova occupazione tramite lo sviluppo di servizi innovativi e applicazioni commerciali nel settore a valle. Costruire esperienze da raccontare E questo il titolo della conferenza che conclude il progetto di cooperazione transnazionale Listen to the voice of villages e che si svolgerà il 16 dicembre a Trento con la partecipazione dei diversi partner del progetto. Inserito nel programma Central Europe, il progetto si è sviluppato nell arco di tre anni ed ha visto la Provincia Autonoma di Trento soggetto coordinatore e la partecipazione di partner da Polonia, Repubblica ceca, Slovenia, Germania e Austria. L obiettivo dell iniziativa è stato quello di proporre nelle diverse aree delle metodologie di sviluppo turistico partenti dal basso, con il coinvolgimento delle realtà locali. Oltre alla presentazione dei risultati ottenuti nei tre anni, il seminario sarà dedicato ad un analisi di nuove forme di promozione e di marketing delle destinazioni turistiche rurali interessate dal progetto europeo. Nel reggiano con Europa in campo Mentre proseguono le trasmissioni settimanali del programma radio televisivo, Europa in campo si è trasferito lungo la via Emilia. Dopo essersi conosciuti via etere, nelle messe in onda settimanali, i ragazzi delle due classi coinvolte nel progetto si sono incontrate per davvero. Il 5 e 6 dicembre scorsi, infatti, la classe IV^ A dell Istituto agrario di San Michele all Adige è andata in trasferta a Reggio Emilia, per la prima fase del gemellaggio con i pari età dell Istituto Agrario A. Zanelli. Per gli studenti di San Michele è stata inoltre un occasione importante per conoscere la realtà agricola e zootecnica della pianura reggiana, oltre ad una breve visita al centro storico della Città del tricolore. In queste intense giornata i ragazzi hanno visitato lo stabilimento Landini, la storica fabbrica di trattori emiliana (che diede un importante contributo alla motorizzazione agricola dell Italia del dopo guerra), l allevamento di bovini Marmotti-Lombardi, l azienda agricola Ermete Medici (in particolare l acetaia, dove viene prodotto l aceto balsamico tradizionale reggiano). Inoltre, appuntamento immancabile, hanno seguito la lavorazione del Parmigiano reggiano, nel caseificio interno all istituto agrario. Il gruppo dell Istituto di San Michele è stato accompagnato dai due docenti (Serena Bettini e Valerio Corradini) e dal rappresentante di Europe Direct Trentino (Alessandro Cavagna). AGRICOLTURA AMBIENTE NOI E L EUROPA EUROPE DIRECT

5 BANDI APERTI PARTNERSHIP Concorsi EPSO: L'Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza un concorso generale per esami al fine di costituire elenchi di riserva per l'assunzione di assistenti nei seguenti tre settori: gestione finanziaria e contabilità; comunicazione; gestione di progetti, programmi e contratti. E richiesta la conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell'unione europea e una conoscenza soddisfacente di una delle tre lingue di lavoro comunitarie. Lo scopo del concorso è costituire elenchi di riserva per la copertura di posti vacanti. Scadenza: 17 gennaio 2012 GUUE C350 del 1 dicembre 2011 Istruzione: Nell ambito della cooperazione per l istruzione superiore la Commissione europea invita a presentare proposte per progetti di mobilità comune (JMP) e progetti di laurea comune (JDP). L obiettivo generale consiste nel promuovere la comprensione reciproca fra i popoli dell UE e dei paesi partner, anche attraverso una conoscenza più diffusa delle rispettive lingue, culture e istituzioni, nonché nel migliorare la qualità dell istruzione superiore e della formazione, stimolando partenariati equilibrati tra istituti di istruzione superiore e formazione professionale nell UE e nei paesi partner. Il programma prevede la partecipazione di Australia e Corea del Sud e dei 27 paesi membri. 1. Per i progetti di mobilità comune (JMP) il sostegno è concesso per consentire ai consorzi di istituti di formazione professionale di livello post secondario di svolgere programmi di studio e di formazione comuni e per attuare la mobilità fra studenti e personale accademico. Il sostegno comprende un importo forfettario per finanziare l amministrazione, i contributi per gli studenti e il personale del corpo accademico e amministrativo. Il consorzio deve includere almeno 3 istituti di formazione professionale di livello post secondario di 3 diversi Stati membri dell UE e almeno 2 istituti del paese partner. La durata massima dei progetti JMP è di 36 mesi. Sarà prestata particolare attenzione ai progetti che prevedono tirocini. 2. Per i progetti di laurea comune (JDP) il sostegno è concesso per sviluppare e attuare programmi di laurea doppia o comune. Il sostegno comprende un importo forfettario per i lavori di sviluppo e l amministrazione, contributi per gli studenti e il personale del corpo accademico e amministrativo. Per poter essere ammessi i candidati devono provenire da uno dei paesi partner o da uno dei 27 Stati membri dell Unione europea. Scadenza: 30 marzo 2012 GUUE 349 del 30 novembre 2011 Lotta alla criminalità: Il programma specifico Prevenzione e lotta contro la criminalità , che rientra nell ambito del programma generale Sicurezza e tutela delle libertà (il Programma ISEC), contribuisce a garantire un elevato livello di sicurezza ai cittadini mediante la prevenzione e la lotta contro la criminalità, organizzata o di altro tipo, in particolare il terrorismo, la tratta degli esseri umani e i reati a danno dei bambini, il traffico illecito di droga e di armi, la corruzione e la frode. La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte per ISEC Sovvenzioni di azioni, riferito alle priorità identificate nel programma annuale di lavoro Possono presentare proposte di progetti enti e organizzazioni aventi personalità giuridica e stabiliti in uno dei paesi membri dell UE. Le proposte possono essere presentate sia a livello transnazionale che nazionale: i progetti transnazionali devono coinvolgere partner di almeno due Stati UE, o almeno uno Stato membro e un paese candidato. I progetti nazionali devono prevedere: la predisposizione di progetti transnazionali e/o azioni comunitarie (starter measures); complementare progetti transnazionali e/o azioni comunitarie (complementary measures) oppure contribuire allo sviluppo di metodi innovativi e/o tecnologie con potenziale trasferibilità in azioni a livello comunitario. Scadenza: 24 febbraio 2012 home-affairs/funding/isec/call_2011_2/funding_isec_general_en.htm Sicurezza alimentare: Con il presente invito si intende rafforzare la partecipazione di portatori di interesse (organizzazioni di agricoltori, pastori, pescatori) nel processo decisionale e nell elaborazione di politiche legate al tema della sicurezza alimentare. Sono previsti due assi tematici: lotto 1 - Sostegno alle popolazioni povere, vulnerabili ed emarginate: 8 milioni di euro, con finanziamenti di un minimo di e un massimo di euro; lotto 2 Ricerca di una coerenza territoriale e di una dimensione regionale: 12 milioni di euro, con finanziamenti di un minimo di 1 milione e un massimo di 3 milioni di euro. Al fine di poter beneficiare di una sovvenzione i candidati devono essere persone giuridiche, senza scopo di lucro e appartenere ad una delle seguenti categorie: attori non statali, enti pubblici o parastatali, enti locali e loro consorzi o associazioni che li rappresentino, organizzazioni intergovernative internazionali e regionali. Inoltre devono essere cittadini di uno dei paesi elencati nella lista dell - OCSE, di un paese dell Area Economica Europea o candidato ufficialmente all adesione (Croazia, Islanda, Turchia, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia). Scadenza: 7 febbraio 2012 https://webgate.ec.europa.eu/europeaid/online-services/index.cfm? ADSSChck= &do=publi.welcome&userlanguage=en Scambio in Slovacchia L organizzazione non-governativa A- CHO vuole organizzare uno scambio giovanile nell agosto del Il titolo del progetto è CHANGES in the world and Friendship, Ship of Change- ideas and creativity. Lo scambio si terrà a Miloslavov, un piccolo villaggio vicino Bratislava. Lo scopo è di scoprire i cambiamenti che hanno caratterizzato e caratterizzano la vita dei giovani negli ultimi anni. Contattare: Igor Sabla Comenius con scuola spagnola La scuola primaria Francisco Salzillo di Los Ramos (Spagna), con bambini di età compresa tra i 3 e i 12 anni, cerca altre scuole partner per sviluppare un progetto di scambio multilaterale nell - ambito del programma LLP - Comenius. Il titolo del progetto è Cittadino europeo sano. L'obiettivo principale del progetto è di favorire l'educazione sanitaria nella scuola, attraverso la condivisione di esperienze. Contattare: Laura Bermejo Juan Partner dai Paesi Baschi Un gruppo di giovani baschi di San Sebastian vuole partecipare ad uno scambio organizzato fuori dalla Spagna. Sono interessati alle tradizioni, alla cucina e alla musica locale. Lo scambio è programmato per l estate Contattare: Progetto medievale in Grecia Il Hellenic Association of Informatics (HAI) di Atene vuole organizzare uno scambio dal 1 all 8 luglio Il titolo del progetto è "History? Live It Up! II - Medieval Revival". Lo scopo del progetto è di conoscere la propria storia e tradizioni attraverso giochi di ruolo e altre forme espressive. Il progetto prevede la partecipazione di diversi partner europei e dell area mediterranea. Contattare: Progetto sulla didattica La scuola secondaria IES Emilio Pérez Pinero di Murcia (Spagna) cerca partner per sviluppare un progetto di scambio multilaterale Comenius. Il tema del progetto è la didattica delle lingue straniere nella scuola secondaria e vuole elaborare un approccio metodologico per aumentare la competenza comunicativa degli studenti in qualsiasi lingua straniera. Contattare:

6 LE NOSTRE PUBBLICAZIONI Negli ultimi quindici giorni la biblioteca dello Europe Direct si è arricchita delle pubblicazioni sotto riportate, disponibili per la consultazione. Possiamo invece inviarvi (gratuitamente e senza necessità che ce le restituiate) quelle con il titolo sottolineato. Centro di documentazione europea di Trento, Le nuove competenze dell Unione europea in materia di giustizia. Quaderno n. 30 della collana curata dal Centro di Documentazione Europea della Provincia Autonoma di Trento. Al suo interno vengono presentate le nuove competenze dell Unione europea in materia di giustizia: il portale e-giustizia, uno strumento per garantire l accesso dei cittadini alla giustizia; nonché le reti giudiziarie europee attraverso la descrizione delle esperienze, del potenziale e delle conseguenze per la funzione giurisdizionale. Corte dei Conti europea, I progetti di e-government sovvenzionati dal FESR sono stati efficaci?, Relazione speciale n. 9, Analisi sui progetti e- government, cofinanziati dai fondi FESR, relativi all utilizzo di tecnologie elettroniche di informazione e comunicazione. Commissione europea, Panorama Inforegio, n 39. Periodico della Commissione in lingua inglese dedicato alla politica regionale. In questo numero viene approfondito il ruolo della politica regionale nel futuro dell Europa al Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, Eurofound News, n 10, novembre/dicembre In primo piano: la gestione della crisi come priorità dell agenda 2012 di Eurofound e le prospettive di cambiamento. Commissione europea, Science for environment policy, n. 27, settembre Il numero del periodico informativo della Direzione generale ambiente dedicato interamente al rapporto fra ambiente e commercio: una crescita integrata. Commissione europea, Science for environment policy, n. 28, ottobre Un altro numero del periodico informativo della Direzione generale ambiente dedicato all impronta ecologica, analizzando i diversi metodi di calcolo su scala europea e mondiale, nonché la percezione di questo indicatore da parte dei consumatori. Europe Direct Maremma, L Europa come non l avete mai conosciuta. Quaderno didattico n 5 della collana, a cura di Europe Direct Maremma, interamente dedicato agli Stati membri dell Unione europea. Al suo interno, oltre alla descrizione e composizione geografica dell Unione europea, vengono presentati approfondimenti didattici relativi ad ogni singolo paese: caratteristiche, curiosità, celebrità, cultura e tradizione. Commissione europea, Supporting growth and jobs. An Agenda for the modernisation of Europe s higher education systems. Opuscolo dedicato all istruzione superiore come opportunità di crescita e innovazione. Europa Informa è un periodico quindicinale distribuito gratuitamente a mezzo posta elettronica. Per essere inseriti nella mailing list è sufficiente farne richiesta a Europe Direct TRENTINO via della Val, 2, loc. Costa di Casalino Pergine Valsugana (TN) Tel Fax: E mail: Disponibile su Internet al sito Autorizz. Trib. Trento N. 984 dell' Hanno curato questo numero Giancarlo Orsingher, Alessandro Cavagna, Paolo Pezzin, Boglarka Fenyvesi-Kiss con la collaborazione di Europe Direct Emilia e Matteo Fornara Direttore responsabile: Silvia Ceschini

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA Il presente documento contiene le principali misure concrete a breve-medio termine proposte dalla Commissione per contribuire a stabilizzare

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini Sommario Cos è il divario di retribuzione tra donne e uomini? Perché persiste il divario di retribuzione tra donne e uomini? Quali azioni ha intrapreso

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012. Uno sguardo sull'istruzione 2012. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012. Uno sguardo sull'istruzione 2012. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012 Summary in Italian Read the full book on: 10.1787/eag-2012-en Uno sguardo sull'istruzione 2012 Sintesi in italiano Lo studio intitolato Uno sguardo

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE)

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE) COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 23.11.2011 COM(2011) 785 definitivo 2011/0370 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che istituisce il programma Europa creativa (Testo rilevante

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

Erasmus+ Guida al Programma

Erasmus+ Guida al Programma Erasmus+ Guida al Programma In caso di conflitto di interpretazioni tra versioni in lingue diverse, fa fede il testo in lingua inglese Versione 1 (2015): 01/10/2014 INDICE INTRODUZIONE... 7 PARTE A -

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli

IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE

IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE L INIZIATIVA COLLABORA CON NOI! Offriamo varie opportunità per prendere parte a questa grande iniziativa per il cambiamento. Solo col

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione L Europa sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione Commissione europea Direzione generale per l Occupazione, gli affari

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 29.6.2011 COM(2011) 500 definitivo PARTE II COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

di dott.ssa Letizia Massa

di dott.ssa Letizia Massa 1 Il diritto alla cultura nel diritto comunitario di dott.ssa Letizia Massa SOMMARIO: -1. Premessa generale; -2. L'Unione Europea e l'istruzione; -3. Diritti umani nell'ue; diritto all'istruzione come

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy CONSIGLIO EUROPEO IL PRESIDENTE Bruxelles, 26 giugno 2012 EUCO 120/12 PRESSE 296 PR PCE 102 VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

Dettagli

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO 26.4.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 120/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO del 22 aprile 2013 sull'istituzione di una garanzia

Dettagli

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire.

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire. Elena Maddalena Agenzia nazionale LLP, Unità Comunicazione Coordinamento editoriale: Sara Pagliai, Coordinatrice Agenzia nazionale LLP Pubblicazione a cura di: Elena Maddalena Elaborazione dati: Paolo

Dettagli

Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020

Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020 Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020 Il contenuto di questa pubblicazione non riflette l opinione ufficiale dell Unione europea. La responsabilità delle informazioni in

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2006R1083 IT 25.12.2008 002.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 1083/2006 DEL CONSIGLIO dell'11 luglio

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0. Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive

COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0. Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0 Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive Premessa Il 2010 deve segnare un nuovo inizio. Voglio che l Europa esca rafforzata dalla crisi

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 6.10.2011 COM(2011) 607 definitivo 2011/0268 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori giugno 2014 Nell Unione europea la legislazione a tutela dei consumatori garantisce a ogni cittadino il diritto di ricevere un trattamento

Dettagli