Risultati al 30 giugno 2015 Gruppo Cattolica Assicurazioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risultati al 30 giugno 2015 Gruppo Cattolica Assicurazioni"

Transcript

1 Risultati al 30 giugno 205 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 7 agosto 205

2 Agenda Risultati al 30 giugno 205 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2

3 Risultati al 30 giugno 205 esclusa FATA mln mln con FATA Δ % Δ % Premi lavoro diretto Totali ,5% ,7% Premi lavoro diretto Danni ,6% ,3% Premi lavoro diretto Vita ,5% ,5% Combined ratio 2 9,5% 92,0% +0,5 pps 9,5% 93,4% +,9 pps Patrimonio netto cons ,6% Margine di Solvibilità 4,90 5,92 +0,02 pps Risultato Consolidato ,6% Risultato di Gruppo ,4% Compresi i contratti di investimento. 2 Lavoro conservato. 3 Al netto del dividendo Cattolica e delle minorities. Dato al Post dividendo della Capogruppo. 5 Dato al

4 Risultati di Conto Economico consolidato al 30 giugno 205 Contributo al risultato consolidato delle società del Gruppo Normalizzato Impairment Normalizzato Impairment mln Società assicurative danni Società assicurative vita Società non assicurative RISULTATO IAS/IFRS Consolidato RISULTATO IAS/IFRS Gruppo

5 Evoluzione del Patrimonio Netto consolidato mln Patrimonio Gruppo Patrimonio Gruppo Patrimonio Netto Utile di periodo Dividendi Cattolica e minorities Variazione riserva AFS 2 Altro Patrimonio Netto Tiene conto della variazione della shadow accounting (netto tasse). 2 Principalmente azioni proprie e capitale di terzi. 5

6 Margine di solvibilità di Gruppo Ratio: Margine disponibile / margine richiesto Ratio iniziale al 3 dicembre 204 ante dividendo Cattolica,96 Dividendo Cattolica Capogruppo - 0,06 Ratio iniziale al 3 dicembre 204 post dividendo Cattolica,90 Variazione margini richiesti - 0,06 Risultato del periodo e variazione riserva AFS 0,08 Ratio al 30 giugno 205,92 6

7 Evoluzione Solvency ratio MARGINE POSSEDUTO ( mln) INDICE DI COPERTURA Post dividendo,40,55,62,90,92 / H205 MARGINE MINIMO RICHIESTO ( mln) H Eccedenza : 898 mn (x min. regolamentare) H205 Post applicazione dei decreti anticrisi. 7

8 Agenda Risultati al 30 giugno 205 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 8

9 Raccolta premi danni PREMI DANNI PREMI DANNI mln GRUPPO CATTOLICA (esclusa FATA) Δ % Giu5/ Giu4 GRUPPO CATTOLICA (con FATA) Δ % Giu5/ Giu4 Δ % Mkt Mar205/ Mar204 L evoluzione dei premi danni al netto di FATA è caratterizzata da un decremento dei rami auto del 6,7% dovuta principalmente alla diminuzione del premio medio. Non Auto ,6% +3,4% ,3% +33,4% -2,0% +2,4% il numero delle polizze RC Auto a luglio 205 aumenta del 2,8% rispetto al 3 dicembre 204 (+8.30 pezzi rispetto al ); il premio medio RCA a luglio 205 decresce del -5,4% rispetto al 3 dicembre 204. Auto H204 H205-6,7% 575 H205 +4,8% -5,4% In evidenza l apporto di Tua Assicurazioni, società del Gruppo che opera principalmente tramite la rete agenziale plurimandataria, con premi a 9 mln in crescita del 2,7% rispetto al primo semestre 204. BREAKDOWN PREMI DANNI PER RAMO BREAKDOWN PREMI DANNI PER CANALE R.c.autov. terrestri 49,3% Corpi di FATA inclusa veicoli terrestri 6,4% Infortuni 9,4% Broker 2,3% Altri canali 2,0% Banche 3,3% FATA inclusa Altri danni ai beni 2,3% Altro 5,5% Malattia 3,2% Incendio ed elementi naturali 5,7% R.c. generale 8,2% Agenzie 92,4% Fonte: premi IVASS citati su ANIA Trends n.6 (luglio 205) 9

10 Premi danni per ramo (senza FATA) Premi Danni per Ramo Ram i 06/205 vs. 06/203 2/204 vs. 2/202 ( mln) H204 H205 % 205/204 Var. cum ulata 2Y MERCATO Var. cumulata 2Y 0 - R.c.autoveicoli terrestri ,% -3,5% -3,0% 3 - Corpi di veicoli terrestri ,2%,8% -9,6% Totale ram i auto ,7% -,9% -2,6% - Infortuni ,7% 24,3% 0,0% 2 - Malattie ,2% -29,3% -3,9% 8 - Incendio ed elementi naturali ,4%,4% -0,5% 9 - Altri danni ai beni 67 69,6% 0,8% 6,7% 3 - R.c. generale ,6% -6,9% -3,7% 6 - Perdite pecuniarie 2 2 4,3% 6,2%,4% 7- Tutela legale 7 7-2,9% 4,8% 0,8% 8 - Assistenza 5 6 0,9% 4,0% 6,% Altri rami 4 3-3,6% 0,% -0,% Totale ram i elem entari ,4% 2,9% 0,% Totale ram i danni ,6% -6,0% -7,% 0

11 Rami danni: indicatori tecnici COMBINED RATIO COSTO MEDIO DEL PAGATO CHIUSO R.C.A. 2 esclusa FATA con FATA 9,5% 92,0% 93,4% VDL A GIUGNO Δ. 205/204 Costo Medio ( ) VDL Costo Medio ( ) VDL Costo Medio Card G 7,2% ,4%.347,2pps -,2% H204 H205 H205 CLAIMS RATIO esclusa FATA con FATA 66,6% 66,0% 67,2% No Card 39,% ,0% ,0pps,9% Card G e No Card 63,7% ,7%.444,0pps -,4% TREND FREQUENZA R.C.A. 2 8,2% 7,7% 7,8% 7,4% H204 H205 H205 7,6% 7,7% 6,5% EXPENSE RATIO esclusa FATA con FATA 23,8% 24,5% 24,9% 7,% 6,7% 5,7% 5,9% 5,7% 5,48% 5,49% G&A 6,% 6,5% 6,7% Gruppo Cattolica (esclusi IBNR) 5,0% 4,9% 4,69% 4,65% Commissioni 7,7% 8,0% 8,2% Mercato (esclusi IBNR) H204 H205 H H205 Lavoro conservato. 2 Non comprendono l apporto di FATA

12 Rete Agenziale di Gruppo RETE AGENZIALE Nel corso del primo semestre 205 è proseguita la riqualificazione della rete agenziale tramite una politica di rafforzamento dimensionale Nuove aperture Razionalizzazioni Totale Numero Agenzie Variazione unità agenzie -4 AGENZIE MONOMANDATARIE RETE AGENZIALE AL 30 GIUGNO Q FATA 797 H205 Δ n Agenzie H205/Q La rete agenziale conta.53 unità a giugno 205 (+7 rispetto a marzo 205). Escludendo le agenzie FATA, continua la razionalizzazione del numero delle agenzie monomandatarie a 797 unità a giugno 205 (-3 rispetto a marzo 205). Le agenzie plurimandatarie sono pari a 556 unità a giugno 205. Rettificato per unificazione di doppi mandati. 2

13 Agenda Risultati al 30 giugno 205 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 3

14 Raccolta premi vita PREMI VITA mln Δ % Δ % Mkt mln Giu5/ Mar205/ -9,9% Giu4 Mar ,5% +6,%.655 PREMI VITA PER RAMO ,9% ,9% H204 H205 H204 H205 H204 H205 H204 H205 Prodotti tradizionali Prodotti linked Fondi pensione mln BREAKDOWN PREMI VITA PER CANALE +8,2% BREAKDOWN PREMI VITA PER CANALE Agenti e cons. prev. 0,0% Altri canali 5,4% Broker,2% - -5,8% -0,9% H204 H205 H204 H205 H204 H205 H204 H205 Canali proprietari 2 Banche 3 Broker Altri canali Banche e prom. fin. 83,4% Fonte: ANIA Trends n.6 (luglio 205). 2 Agenzie e Consulenti Previdenziali. 3 Comprensivi di Promotori Finanziari. 4

15 Nuova produzione vita (tutti i rami) mln RACCOLTA NUOVA PRODUZIONE VITA AL H205 N.P. VITA PER CANALE AL H205 Δ % Giu5/Giu4 Δ % Mercato Giu5/Giu4 +4,4% +6,3% Versamenti aggiuntivi ,6% Agenti 7,2% Altri canali,7% Broker 9,3% Nuove sottoscrizioni ,9% Banche 8,8% H204 H205 Cattolica Life inclusa in canale broker Fonte: ANIA Trends, agosto 205 5

16 Raccolta netta rami tradizionali (ramo I e V) FLUSSI NETTI RAMI I-V H204 mln mln FLUSSI NETTI RAMI I-V H % RamoV.70 9% RamoV Scadenze Sinistri Riscatti 54% 6% 40% 87% Ramo I 836 Scadenze Sinistri Riscatti 68% 6% 26% 9% Ramo I 485 Oneri di liquidazione Premi lordi Flusso netto Oneri di liquidazione Premi lordi Flusso netto H204 H205 Indici annualizzati Ramo I Ramo V Ramo I Ramo V INDICE DI DECADENZA DEL PTF 5,6% 24,2% 4,9% 29,5% di cui INDICE DI SINISTROSITA,% -,2% - di cui INDICE DI RISCATTO 4,9% 0,6% 4,2% 8,3% di cui INDICE DI SCADENZA 9,6% 3,7% 9,5% 2,2% 6

17 Raccolta netta ramo III FLUSSI NETTI RAMO III H204 mln mln 466 FLUSSI NETTI RAMO III H Scadenze 8% 63 Sinistri Riscatti 7% 2% Oneri di liquidazione Premi lordi -303 Scadenze Sinistri Riscatti 06 % 6% 73% 328 Flusso netto Oneri di liquidazione Premi lordi Flusso netto H204 H205 Indici annualizzati Ramo III Ramo III INDICE DI DECADENZA DEL PTF 44,6% 2,6% di cui INDICE DI SINISTROSITA 2,5% 2,4% di cui INDICE DI RISCATTO 9,% 8,6% di cui INDICE DI SCADENZA 33,% 0,6% 7

18 Agenda Risultati al 30 giugno 205 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 8

19 Risultato degli Investimenti (classe C) mln Azionario 3,2% Immobiliare 6,6% Rischio di credito 23,% Governativi e liquidità 67,% Interessi netti e cedole 2 Utili e perdite Impairments Spese su investimenti Partecipazioni in collegate Risultato IFRS al H205 Risultato IFRS al H204 Comprendono plus/minus da realizzo, plus/minus da valutazione diversi da impairment, ammortamenti investimenti immobiliari. 2 Lordo tasse e shadow accounting. 9

20 Risultato degli Investimenti (classe C) Danni mln Azionario 2,6% 47 Immobiliare 7,7% Rischio di credito 22,7% Governativi e liquidità 67,0% Interessi netti e cedole 2 Utili e perdite Impairments Spese su investimenti Risultato IFRS Comprendono plus/minus da realizzo. 2 Lordo tasse. 20

21 Risultato degli Investimenti (classe C) Vita mln Azionario 3,3% Immobiliare 6,3% Rischio di credito 23,2% Governativi e liquidità 67,2% Interessi netti e cedole 2 Utili e perdite Impairments Spese su investimenti Partecipazioni Risultato IFRS Comprendono plus/minus da realizzo, plus/minus da valutazione diversi da impairment, ammortamenti investimenti immobiliari. 2 Lordo tasse e shadow accounting. 2

22 Evoluzione asset allocation di Gruppo BREAKDOWN INVESTIMENTI - H204 BREAKDOWN INVESTIMENTI - H205 Titoli Governativi max un anno Immobiliare 3,3% Liquidità,0% 7,2% Azioni 2,9% Titoli Governativi max un anno 6,6% Immobiliare 3,5% Liquidità 0,6% Azioni 2,7% H204 Rischio di Credito 8,2% H205 Rischio di Credito 8,3% 5.06 mln mln Titoli Governativi oltre un anno 67,4% Titoli Governativi oltre un anno 68,3% Masse gestibili (escluse partecipazioni) di classe C, valori H204 al netto di FATA. Valori di bilancio IAS. 2 Rendimento sostenibile: media ponderata sul valore storico dei rendimenti sostenibili delle posizioni. Per obbligazionario: cedola in corso + pro rata dello scarto di negoziazione (anche per attivo circolante); Per azionario: dividend yield atteso. Rendimento sostenibile 2 : 3,6% 22

23 Danni - Evoluzione asset allocation di Gruppo e classi di rating obbligazionari EVOLUZIONE BREAKDOWN INVESTIMENTI DANNI BREAKDOWN OBBLIGAZONI PER REGIONE H205 Titoli Gov. max un anno Immobiliare 6,7% Liquidità,0%,9% Azioni 4,% Spagna 3,% Irlanda 0,5% Altro,0% H mln Rischio di credito 4,8% Titoli Governativi oltre un anno 7,5% Italia 85,4% Titoli Gov. max un anno 6,7% Immobiliare 6,4% H mln Liquidità 0,6% Azioni 4,5% Rischio di credito 6,9% BREAKDOWN RATING OBBLIGAZIONARIO H205 BBB 86,4% <BBB e NR 7,8% A 4,0% Titoli Governativi oltre un anno 64,9% AAA 0,5% AA,3% Masse gestibili (escluse partecipazioni) di classe C, valori H204 al netto di FATA. Valori di bilancio IAS. 2 Rendimento sostenibile: media ponderata sul valore storico dei rendimenti sostenibili delle posizioni. Per obbligazionario: cedola in corso + pro rata dello scarto di negoziazione (anche per attivo circolante); Per azionario: dividend yield atteso. Rendimento sostenibile 2 : 2,65% 23

24 Vita - Evoluzione asset allocation di Gruppo e classi di rating obbligazionari EVOLUZIONE BREAKDOWN INVESTIMENTI VITA BREAKDOWN OBBLIGAZONI PER REGIONE H205 Titoli Gov. max un anno 8,3% Immobiliare 2,6% Liquidità,0% Azioni 2,7% Spagna,0% Irlanda,2% Altro 9,% H mln Rischio di credito 8,9% Titoli Governativi oltre un anno 66,5% Italia 88,6% Titoli Gov. max un anno 6,5% Immobiliare 2,8% H mln Liquidità 0,6% Azioni 2,2% Rischio di credito 8,7% BREAKDOWN RATING OBBLIGAZIONARIO H205 BBB 88,9% <BBB e NR 5,9% A 4,3% Titoli Governativi oltre un anno 69,2% AAA 0,4% AA 0,4% Masse gestibili (escluse partecipazioni) di classe C, valori H204 al netto di FATA. Valori di bilancio IAS. 2 Rendimento sostenibile: media ponderata sul valore storico dei rendimenti sostenibili delle posizioni. Per obbligazionario: cedola in corso + pro rata dello scarto di negoziazione (anche per attivo circolante); Per azionario: dividend yield atteso. Rendimento sostenibile 2 : 3,29% 24

25 Performance e minimi garantiti mln COMPOSIZIONE RISERVE TECNICHE PER MINIMO GARANTITO (GESTIONI SEPARATE),8% 3,4% RENDIMENTI VS LIVELLO MEDIO DI GARANZIA H205 94,8%.948 5,0% ,3% 92,3% 90,3% 89,5% 88,5% 2,0% 3,7%.394 3,7% 4,0% ,8% 5,9% ,0% 6,5% ,2% 7,3% ,5% 4,0% 3,5% 3,0% 2,5% 2,0%,5%,0% 0,5% 3,6%,6% 4,2% 4,2%,5%,3% 3,9% 3,7% 3,6%,2%,%,% ,0% 5,4% 9,6% ,0% ,5% >2,5%; <4% 4% Media rendimenti (gestioni separate) Livello medio garanzia (Passivi) 25

26 Evoluzione dello stock riserva Available for Sale mln STOCK RISERVA AVAILABLE FOR SALE NETTA SHADOW E TASSE H205 3-lug

27 APPENDICE 27

28 Definizioni Indicatore Claims Ratio Expense Ratio (Danni) Combined Ratio Modalità di calcolo Oneri netti relativi ai sinistri/premi netti (lavoro conservato danni) Spese di gestione/premi netti (lavoro conservato danni) (-(saldo tecnico /Premi netti )) (lavoro conservato danni) APE 28

29 DISCLAIMER Il presente documento è stato redatto dalla Società Cattolica di Assicurazione Società Cooperativa sulla base dei dati tratti da fonti interne (progetto di bilancio d esercizio, bilancio consolidato di Gruppo, reportistica interna o altra documentazione societaria, ecc.) unicamente per finalità informative circa i risultati e le strategie operative future del Gruppo, per cui non può essere in alcun modo inteso come base sulla quale fondare eventuali decisioni di investimento. Esso non costituisce un'offerta o una sollecitazione all'acquisto o alla sottoscrizione di azioni; nessuna sua parte potrà costituire causa o ragione di accordi o impegni, di qualsivoglia genere e natura, né su di esso potrà farsi affidamento per accordi o impegni. Le informazioni di carattere prospettico ivi contenute sono state redatte in base a svariati presupposti o elementi che potrebbero manifestarsi in misura diversa rispetto alle attuali aspettative; di conseguenza i risultati potrebbero subire modifiche. Cattolica non fornisce pertanto alcuna garanzia, espressa o tacita, né alcun affidamento può essere posto in relazione, all'integrità o alla correttezza delle informazioni o dei pareri ivi contenuti, in quanto non sono stati assoggettati a verifica indipendente. La responsabilità per l uso delle informazioni e pareri ivi contenuti s intende a solo carico dell utente. In ogni caso, nei limiti consentiti dalla legge, Cattolica non si riterrà responsabile per eventuali danni, diretti o indiretti, che terzi possano vantare a causa dell utilizzo delle informazioni incomplete o inesatte. Per ogni ulteriore informazione su Cattolica Assicurazioni e il relativo Gruppo, occorre fare esclusivo riferimento alle informazioni riportate nel bilancio annuale e nelle relazioni trimestrali e semestrali, i cui documenti integrali facenti fede ad ogni effetto di legge, sono depositati presso la sede legale della società a disposizione di chiunque ne faccia richiesta. È fatto divieto di riprodurre o pubblicare integralmente o parzialmente le informazioni qui contenute e di distribuirle a terzi. Accettando il presente documento si riconosce la validità delle predette limitazioni. 29

30 Risultati al 30 giugno 205 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 7 agosto

Risultati al 31 dicembre 2014 Gruppo Cattolica Assicurazioni

Risultati al 31 dicembre 2014 Gruppo Cattolica Assicurazioni Risultati al 3 dicembre 204 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 8 marzo 205 Agenda Risultati al 3 dicembre 204 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2 Risultati

Dettagli

Risultati al 30 settembre 2014 Gruppo Cattolica Assicurazioni

Risultati al 30 settembre 2014 Gruppo Cattolica Assicurazioni Risultati al 30 settembre 2014 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 13 novembre 2014 1 Agenda Risultati al 30 settembre 2014 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria

Dettagli

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 5 agosto 2016

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 5 agosto 2016 Risultati al 30 giugno 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 5 agosto 2016 Agenda Risultati al 30 giugno 2016 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2 Risultati

Dettagli

Risultati al 31 marzo 2017 Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 10 maggio 2017

Risultati al 31 marzo 2017 Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 10 maggio 2017 Risultati al 31 marzo 2017 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 10 maggio 2017 Risultati al 31 marzo 2017 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2 Risultati

Dettagli

Risultati al 31 dicembre 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 17 marzo 2017

Risultati al 31 dicembre 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 17 marzo 2017 Risultati al 31 dicembre 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 17 marzo 2017 Risultati al 31 dicembre 2016 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2 Risultati

Dettagli

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 16 maggio 2016

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 16 maggio 2016 Risultati al 31 marzo 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 16 maggio 2016 Agenda Risultati al 31 marzo 2016 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria 2 Risultati

Dettagli

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 11 novembre 2016

Gruppo Cattolica Assicurazioni. Verona, 11 novembre 2016 Risultati al 30 settembre 2016 Gruppo Cattolica Assicurazioni Verona, 11 novembre 2016 Agenda Risultati al 30 settembre 2016 Performance del business danni Performance del business vita Gestione finanziaria

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2012

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2012 RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2012 Presentazione alla comunità finanziaria Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 10 Maggio 2012 Risultato consolidato Area assicurativa AGENDA Area assicurativa

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

L Assicurazione italiana in cifre

L Assicurazione italiana in cifre L Assicurazione italiana in cifre Luglio 2010 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE Edizione 2014 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2016

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2016 L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE Edizione 2016 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

Assemblea dei Soci 2014 CATTOLICA ASSICURAZIONI

Assemblea dei Soci 2014 CATTOLICA ASSICURAZIONI Assemblea dei Soci 2014 CATTOLICA ASSICURAZIONI Il Gruppo Cattolica: la struttura societaria 60% ABC Assicura 51% DANNI VITA ALTRO BCC Assicurazioni 51% 100% 60% TUA Assicurazioni 99,99% Duomo Uni One

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA: ULTERIORE RIALZO DELL UTILE NETTO CONSOLIDATO A 66 MILIONI (+11,9%) E DEI PREMI A 2.768 MILIONI (+14,7%)

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA: ULTERIORE RIALZO DELL UTILE NETTO CONSOLIDATO A 66 MILIONI (+11,9%) E DEI PREMI A 2.768 MILIONI (+14,7%) Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

Risultati consolidati 1H15. Carlo Cimbri Amministratore Delegato

Risultati consolidati 1H15. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Risultati consolidati Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 7 agosto 2015 Contenuti Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa Danni Area assicurativa Vita Area bancaria Gestione

Dettagli

Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 15 maggio 2014

Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 15 maggio 2014 Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2014 Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 15 maggio 2014 Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa danni Area assicurativa vita

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale Contenuti Risultati Chi siamo Risultati Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa Danni Contenuti Area assicurativa Vita Area bancaria Gestione immobiliare e

Dettagli

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2012

RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2012 RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2012 Presentazione alla comunità finanziaria Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 9 Agosto 2012 Risultato consolidato AGENDA Area assicurativa Area assicurativa

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 3 MAGGIO 2006

ASSEMBLEA ORDINARIA 3 MAGGIO 2006 ASSEMBLEA ORDINARIA 3 MAGGIO 2006 Agenda 1 Risultati 2005 2005 consolidati del del Gruppo Gruppo Unipol Unipol 2 Risultati 2005 di Unipol Assicurazioni 2 Gruppo Unipol: principali eventi del 2005 Progetto

Dettagli

Vittoria Assicurazioni

Vittoria Assicurazioni 0 IL GRUPPO VITTORIA 1 ASSICURATORI PER PROFESSIONE E TRADIZIONE SUPPORTATI DALLE SINERGIE DELLE ALTRE COMPAGNIE DEL GRUPPO (IMMOBILIARE- PRIVATE EQUITY-YAM INVEST N.V.) VITTORIA ASSICURAZIONI S. P. A.

Dettagli

Gruppo Unipol Presentazione dei risultati consolidati al 30 giugno 2013. Carlo Cimbri - Amministratore Delegato Bologna, 8 agosto 2013

Gruppo Unipol Presentazione dei risultati consolidati al 30 giugno 2013. Carlo Cimbri - Amministratore Delegato Bologna, 8 agosto 2013 Gruppo Unipol Presentazione dei risultati consolidati al 30 giugno 2013 Carlo Cimbri - Amministratore Delegato Bologna, 8 agosto 2013 PREMESSA E stato completato, entro il termine di un anno previsto dall

Dettagli

Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2015. Carlo Cimbri Amministratore Delegato

Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2015. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Presentazione dei risultati consolidati al 31 marzo 2015 Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 8 maggio 2015 Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa Danni Area assicurativa Vita

Dettagli

Settore Assicurativo

Settore Assicurativo 28 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2011 Relazione sulla gestione Settore Assicurativo Premi e prodotti di investimento La raccolta complessiva (premi diretti e indiretti e prodotti di investimento)

Dettagli

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%)

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%) Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7 GRUPPO UNIPOL Presentazione Aprile 2005 IL GRUPPO UNIPOL AL 31/12/2004 Eur/mln 2002 2003 2004 Comparto Assicurativo Premi Diretti 6.006 +23% 7.463 +24% 9.583 +28% dei quali Vita 3.717 +34% 4.650 +25 %

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015:

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015: COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO VITA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015: Produzione lorda Vita a 5.029,9 /mln Nuova produzione Vita a 4.984,9 /mln Somme pagate Vita a 2.993,4 /mln Investimenti a

Dettagli

GRUPPO BANCO DESIO. al 30 settembre 2006 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA

GRUPPO BANCO DESIO. al 30 settembre 2006 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE 2006 1 INDICE Prospetti contabili pag. 03 Note di commento ed osservazioni degli Amministratori pag. 04 Nota informativa pag. 04 La

Dettagli

Presentazione finanziaria

Presentazione finanziaria 0 Presentazione finanziaria Milano, 17 Marzo 2010 1 OBIETTIVI STRATEGICI STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA DIPENDENTI E STRUTTURA TERRITORIALE INVESTIMENTI INFORMAZIONI FINANZIARIE OBIETTIVI STRATEGICI

Dettagli

Fact - pack mercato Vita. marzo 2013

Fact - pack mercato Vita. marzo 2013 Fact - pack mercato Vita marzo 2013 OBIETTIVI Fornire una visione sintetica dei numeri chiave del mercato vita in Italia attraverso analisi e rappresentazioni grafiche Dare un quadro riassuntivo e indicazioni,

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI 2011 DEL GRUPPO CATTOLICA:

APPROVATI I RISULTATI 2011 DEL GRUPPO CATTOLICA: Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale Risultati al 31 marzo 2014 Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa danni Agenda Area assicurativa vita Area bancaria Gestione immobiliare e società diversificate

Dettagli

Risultati consolidati preliminari FY15

Risultati consolidati preliminari FY15 Risultati consolidati preliminari FY15 Bologna, 12 febbraio 2016 Avviso Il presente documento è stato predisposto da Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. e da UnipolSai Assicurazioni S.p.A. esclusivamente

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano

I dati significativi del mercato assicurativo italiano I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2014-2015 Sergio Desantis Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati Milano, 9 luglio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008

COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008 Confermata la solida posizione di solvibilità del Gruppo, pari a 1,5 volte il capitale regolamentare;

Dettagli

I S V A P. 3 ottobre 2003. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI

I S V A P. 3 ottobre 2003. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo SERVIZIO STATISTICA 317566 4 3 ottobre 2003 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI Alle Rappresentanze

Dettagli

Presentazione dei risultati consolidati al 31 dicembre 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato

Presentazione dei risultati consolidati al 31 dicembre 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Presentazione dei risultati consolidati al 31 dicembre 2014 Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 19 marzo 2015 Avviso Salvo quando diversamente specificato: tutti i dati riportati nella presentazione

Dettagli

Borsa Italiana London Stock Exchange Group. Star Conference 2013. Londra, 1-2 Ottobre 2013. Vittoria Assicurazioni

Borsa Italiana London Stock Exchange Group. Star Conference 2013. Londra, 1-2 Ottobre 2013. Vittoria Assicurazioni 0 Borsa Italiana London Stock Exchange Group Star Conference 2013 Londra, 1-2 Ottobre 2013 1 OBIETTIVI STRATEGICI STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA DIPENDENTI E STRUTTURA TERRITORIALE INVESTIMENTI

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Statistiche relative alla gestione dei rami: 1. Infortuni; 2. Malattia; 8. Incendio ed elementi naturali; 13. Responsabilità civile generale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

Assemblea degli azionisti di UnipolSai

Assemblea degli azionisti di UnipolSai Assemblea degli azionisti di UnipolSai Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 17 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura del gruppo

Dettagli

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo SERVIZIO STATISTICA 20 giugno 2003 317543 CIRCOLARE N. 508/S 4 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione

Dettagli

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile COMUNICATO STAMPA Risultati al terzo trimestre 21 1 - Utile netto: 16,7 milioni di euro (+85,6%) - Patrimonio netto di Gruppo: 365,1 milioni di euro (+3,4% rispetto al 31/12/29) - Raccolta complessiva

Dettagli

CATTOLICA ASSICURAZIONI

CATTOLICA ASSICURAZIONI CATTOLICA ASSICURAZIONI Gruppo Cattolica Risultati 2009 CATTOLICA ASSICURAZIONI Una sana e significativa crescita DANNI e VITA 4,343 Mld VITA 2,812 Mld DANNI 1,531 Mld +20,3% +33,7% +1,7% (*) Premi lavoro

Dettagli

Borsa Italiana London Stock Exchage Group. Star Conference 2012. Londra, 4 Ottobre 2012. Vittoria Assicurazioni

Borsa Italiana London Stock Exchage Group. Star Conference 2012. Londra, 4 Ottobre 2012. Vittoria Assicurazioni 0 Borsa Italiana London Stock Exchage Group Star Conference 2012 Londra, 4 Ottobre 2012 1 OBIETTIVI STRATEGICI STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA DIPENDENTI E STRUTTURA TERRITORIALE INVESTIMENTI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 Combined Ratio a 103,5%, in miglioramento rispetto al 108% di fine 2009 ed al 105% del primo trimestre 2010 Raccolta Danni

Dettagli

Primi nove mesi 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEI PRIMI NOVE MESI RACCOLTA PREMI OLTRE I 4 MILIARDI E UTILE A 100 MILIONI (+20,5%)

Primi nove mesi 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEI PRIMI NOVE MESI RACCOLTA PREMI OLTRE I 4 MILIARDI E UTILE A 100 MILIONI (+20,5%) Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Borsa Italiana London Stock Exchange Group Star Conference 2014

Borsa Italiana London Stock Exchange Group Star Conference 2014 0 Borsa Italiana London Stock Exchange Group Star Conference 2014 Milano, 25 Marzo 2014 1 I RISULTATI DEL PIANO 2009-2013 LA STRATEGIA STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA STRUTTURA TERRITORIALE INVESTIMENTI

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano

I dati significativi del mercato assicurativo italiano I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Sergio Desantis Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati Milano, 9 luglio

Dettagli

Valutazione delle imprese assicurative

Valutazione delle imprese assicurative Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Finanza e Statistica Valutazione delle imprese assicurative V Parte:

Dettagli

Borsa Italiana London Stock Exchange Group. Star Conference 2014. Londra, 2-3 Ottobre 2014. Vittoria Assicurazioni

Borsa Italiana London Stock Exchange Group. Star Conference 2014. Londra, 2-3 Ottobre 2014. Vittoria Assicurazioni 0 Borsa Italiana London Stock Exchange Group Star Conference 2014 Londra, 2-3 Ottobre 2014 1 I RISULTATI DEL PIANO 2009-2013 LA STRATEGIA STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA INVESTIMENTI INFORMAZIONI

Dettagli

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 COMUNICATO STAMPA Nel 1H11: Ricavi consolidati: 174,0 milioni di euro (+1,4% sul 1H10) Utile ante imposte: 48,6 milioni di euro (+2,7% sul 1H10) Utile netto

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 UTILE NETTO: Euro 217,5 milioni, +125% MASSE AMMINISTRATE: Euro 49,1 miliardi, +5% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 1.760 milioni CARLO

Dettagli

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 18 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Risultati 2013 Obiettivi 2014

COMUNICATO STAMPA Risultati 2013 Obiettivi 2014 COMUNICATO STAMPA Risultati 2013 Obiettivi 2014 Bilancio consolidato (principi contabili IFRS) - Utile netto di Gruppo: 53,5 milioni di euro (+9,5%) (*)- Utile netto di Gruppo normalizzato: 69,8 milioni

Dettagli

Overview del mercato assicurativo in Italia

Overview del mercato assicurativo in Italia Overview del mercato assicurativo in Italia Premi lordi contabilizzati ( mld) CAGR = +3,1% 118,8 99,1 33,7 33,7 33,7 37,7 37,7 37,7 85,1 61,4 61,4 85,1 85,1 61,4 2007 2007 2007 2013 2013 2013 Vita Vita

Dettagli

Presentazione dei risultati consolidati preliminari al 31 dicembre 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato

Presentazione dei risultati consolidati preliminari al 31 dicembre 2014. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Presentazione dei risultati consolidati preliminari al 31 dicembre 2014 Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 11 febbraio 2015 Avviso Il presente documento è stato predisposto da Unipol Gruppo

Dettagli

Banca IMI VIII Italian Stock Market Opportunities Conference

Banca IMI VIII Italian Stock Market Opportunities Conference 0 Banca IMI VIII Italian Stock Market Opportunities Conference Milano, 16 Settembre 2015 1 PIANO 2014 2016: INDICATORI DI SINTESI LA STRATEGIA STRUTTURA SOCIETARIA RAMI DANNI RAMI VITA INVESTIMENTI INFORMAZIONI

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 Il Consiglio di Amministrazione di Banca CR Firenze Spa, presieduto da Aureliano Benedetti, ha oggi deliberato la nomina del Vice Presidente e dei componenti

Dettagli

Gli scenari della consulenza finanziaria e

Gli scenari della consulenza finanziaria e Gli scenari della consulenza finanziaria e del risparmio gestito La consulenza finanziaria nella prospettiva della Mfid2 Roma 2 ottobre 2014 Chiara Fornasari agenda 1 lo scenario 2 evoluzione dell offerta

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Premi lordi contabilizzati a tutto il terzo trimestre 2014 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle

Dettagli

Relazione consolidata terzo trimestre 2005

Relazione consolidata terzo trimestre 2005 Relazione consolidata terzo trimestre 2005 2 Riunione di consiglio del 14 novembre 2005 3 4 Indice Stato patrimoniale Consolidato 7 Conto economico Consolidato 11 Prospetto delle variazioni del Patrimonio

Dettagli

HDI Assicurazioni SpA I Prodotti Danni. Roma, 20 maggio 2015

HDI Assicurazioni SpA I Prodotti Danni. Roma, 20 maggio 2015 HDI Assicurazioni SpA I Prodotti Danni Roma, 20 maggio 2015 Alcuni riferimenti giuridici - L assicurazione è un contratto con il quale l assicuratore, verso il pagamento di un premio, si obbliga a rivalere

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 Nel 2014 la raccolta premi complessiva realizzata dalle imprese di assicurazione italiane e dalle rappresentanze in Italia di imprese extra europee continua il trend

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2015. Relazione sulla gestione

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2015. Relazione sulla gestione ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A. Belluno - Via Ippolito Caffi n. 83 Direzione e coordinamento di Itas Mutua Gruppi Assicurativi n. 010 Imprese assicurazione n. 1.00030 Capitale sociale. 7.000.000 Cod. fisc.,

Dettagli

PRESENTAZIONE. Dati al 30 settembre 2002

PRESENTAZIONE. Dati al 30 settembre 2002 PRESENTAZIONE Dati al 30 settembre 2002 1 2 PRESENTAZIONE DEL GRUPPO LA STRATEGIA DISTRIBUTIVA I RISULTATI LE SOCIETA DEL GRUPPO GLI OBIETTIVI IL GRUPPO UNIPOL AL 30/09/2002 UNIPOL ASSICURAZIONI (Compagnia

Dettagli

Le assicurazioni vita e danni

Le assicurazioni vita e danni Le assicurazioni vita e danni Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Roberto Manzato Direttore Centrale Vita, Danni e Servizi Le assicurazioni vita Capacità di risparmio

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta di servizi

Dettagli

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa Roma, 24 ottobre 2012 A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino L andamento di borsa 30/06/2011-30/06/2012 Problematico l andamento

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012 UTILE NETTO: Euro 351,0 milioni, +422% MASSE AMMINISTRATE: Euro 51,6 miliardi, +12% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 2.258 milioni ACQUISIZIONE DI

Dettagli

settembre 13 14 novembre 2013

settembre 13 14 novembre 2013 settembre 13 14 novembre 2013 risultati appendici Semestrale 2013 2 sintesi Margine d'intermediazione (mln) Costi operativi (mln) 710,1 737,2 +3,8% 358,4 392,2 +9,4% 449,8 459,4 +2,1% 141,8 143,6 +1,3%

Dettagli

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato,

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato, DALLE TARIFFE ALLA CRESCITA UN ASSICURATORE GLOBALE CHE COPRE I BISOGNI DEL CLIENTE ANCHE IN AMBITI COME LA SALUTE, L ABITAZIONE, LA SICUREZZA PATRIMONIALE. TRA RIGORE TECNICO, RICHIESTA DI FLESSIBILITÀ

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 COMUNICATO STAMPA APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 UTILE NETTO CONSOLIDATO PARI A 171,5 MILIONI DI EURO (24,9 MILIONI AL 30 GIUGNO 2012) RACCOLTA DIRETTA COMPLESSIVA A 5.333 MILIONI DI EURO

Dettagli

Intermonte SIM. Le eccellenze del Made in Italy. Cesenatico, 13 Marzo 2015. Vittoria Assicurazioni

Intermonte SIM. Le eccellenze del Made in Italy. Cesenatico, 13 Marzo 2015. Vittoria Assicurazioni 0 Intermonte SIM Le eccellenze del Made in Italy Cesenatico, 13 Marzo 2015 1 PIANO 2014 2016: ALCUNI NUMERI LA STRATEGIA STRUTTURA SOCIETARIA PREMI EMESSI RAMI DANNI INVESTIMENTI INFORMAZIONI FINANZIARIE

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Premi lordi contabilizzati a tutto il quarto trimestre 2013 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle

Dettagli

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Roberto Manzato Vita e Danni non Auto Milano, 16 luglio 2012

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Premi lordi contabilizzati al 1 trimestre 2013 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle imprese

Dettagli

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2006 1 INDICE Prospetti contabili pag. 03 Note di commento ed osservazioni degli Amministratori pag. 04 Nota informativa pag. 04 La struttura

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2014. Relazione sulla gestione

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2014. Relazione sulla gestione ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A. Belluno - Via Ippolito Caffi n. 83 Direzione e coordinamento di Itas Mutua Gruppi Assicurativi n. 010 Imprese assicurazione n. 1.00030 Capitale sociale. 7.000.000 Cod. fisc.,

Dettagli

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Camera dei Deputati VI Commissione Finanze Audizione del Direttore Generale Pianificazione, Immobiliare e Diversificate Gruppo Unipol

Dettagli

Il mercato assicurativo: i canali

Il mercato assicurativo: i canali Il mercato assicurativo: i canali distributivi Corso di Gestione dei Rischi e delle Assicurazioni Dott.ssa Lara Maini 12 marzo 2012 Obiettivi della distribuzione assicurativa Ricerca della clientela Attività

Dettagli

Progetto di integrazione Unipol Fondiaria SAI. Presentazione del Piano Congiunto alla comunità finanziaria

Progetto di integrazione Unipol Fondiaria SAI. Presentazione del Piano Congiunto alla comunità finanziaria Progetto di integrazione Unipol Fondiaria SAI Presentazione del Piano Congiunto alla comunità finanziaria Bologna, 20 Dicembre 2012 Premessa In data odierna i consigli di amministrazione di Unipol Assicurazioni,

Dettagli

Grafico n. 1 - Imprese nazionali e Rappresentanze di imprese extra SEE Raccolta premi - Portafoglio diretto italiano (Importi in milioni di euro)

Grafico n. 1 - Imprese nazionali e Rappresentanze di imprese extra SEE Raccolta premi - Portafoglio diretto italiano (Importi in milioni di euro) COMUNICATO STAMPA DEL 13 AGOSTO 2015 Nel primo trimestre 2015 la raccolta premi complessiva realizzata dalle imprese di assicurazione italiane e dalle rappresentanze in Italia di imprese extra S.E.E. risulta

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016)

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA Agenda Il contesto economico

Dettagli

Piano d'impresa 2014-2017 Crescita, Investimenti, Redditività. 19 settembre 2014

Piano d'impresa 2014-2017 Crescita, Investimenti, Redditività. 19 settembre 2014 Piano d'impresa 2014-2017 Crescita, Investimenti, Redditività 19 settembre 2014 Disclaimer Il presente documento è stato redatto dalla Società Cattolica di Assicurazione Società Cooperativa ( Cattolica

Dettagli

UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale. Verona, 18 dicembre 2006

UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale. Verona, 18 dicembre 2006 1 UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale Verona, 18 dicembre 2006 2 Agenda Il contesto strategico La joint-venture specializzata nel business auto Il

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

36-11-000101 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI. e, p.c.

36-11-000101 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI. e, p.c. SERVIZIO STUDI SEZIONE STUDI UFFICIO STATISTICA Roma 7 dicembre 2011 Prot. n. All.ti n. 4 36-11-000101 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI Alle Rappresentanze per l Italia delle imprese

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol I premi consolidati raggiungono 6.782 milioni di euro (in crescita del 22% rispetto

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2013. Relazione sulla gestione

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2013. Relazione sulla gestione ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A. Belluno - Via Medaglie d'oro n. 60 Direzione e coordinamento di Itas Mutua Gruppi Assicurativi n. 010 Imprese assicurazione n. 1.00030 Capitale sociale. 7.000.000 Cod. fisc.,

Dettagli

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE SPECIALE Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA PREMI E UN RISULTATO NETTO DI SETTORE CHE PASSA DA UNA PERDITA COMPLESSIVA DI OLTRE 18 MILIONI DI EURO DEL

Dettagli

Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo

Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo Il profilo Fondiaria-Sai è una compagnia assicurativa specializzata nel settore Danni, con una posizione di rilievo nei rami Auto. È frutto della

Dettagli

Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi

Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi Convegno Nazionale Intermediari Assicurativi Le giornate professionali Milano, 1 febbraio 2013 Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi Risultati della ricerca IAMA Fabio Orsi

Dettagli