Wienerplatz 7, VS-Villingen Tel.: Fax: 07721/ Handy Webseite:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Wienerplatz 7, 78048 VS-Villingen Tel.: 07721-56283 Fax: 07721/9929654 Handy 01607811631 E-mail: sdb@mci-villingen.de Webseite: www.mci-villingen."

Transcript

1 Wienerplatz 7, VS-Villingen Tel.: Fax: 07721/ Handy Webseite:

2 2 (non i dolci!) Cari Amici, la nostra Comunitá (o Squadra ) dopo essersi un po sparpagliata per godersi le meritate ferie, si è di nuovo ritrovata e riunita per continuare il cammino e riprendere il lavoro della costruzione del Regno di Dio nell ambiente in cui viviamo e lavoriamo. Ebbene, la nostra, sia una Comunitá viva, giovane, rinnovata, dove si respira amore, dove si respira Dio; sia una Comunitá vicina a tutti, soprattutto vicina a chi è piú svantaggiato di noi; sia una Comunitá o una Squadra che abbia Gesú come Pastore o come Allenatore ; sia Gesú la nostra Guida, la nostra Luce, la nostra Strada; senza di Lui in mezzo a noi, la nostra Comunitá è soltanto una Ong, cioè una Organizzazione Non Governativa. Questo anno pastorale deve essere una storia d'amore ; la nostra, deve essere una Famiglia, unita, nell amore, a servizio del Regno di Dio, non un insieme di persone dove ognuno pensa a sé, dove ognuno pensa a far prevalere le proprie idee, i propri punti di vista, la propria personalitá; no! È il bene che deve prevalere, è ció che è giusto in quel momento che deve prevalere. In ció, Gesú ci deve guidare, il Suo Spirito ci deve prendere per mano e ci deve accompagnare nel nostro cammino pastorale di quest anno, come una mamma prende per mano i suoi figli e li accompagna nel cammino della vita. Perció come discepoli di Gesú, cerchiamo di essere tutti gioiosi, coraggiosi, forti, anche nell andare contro il modo di pensare degli altri che si dicono cristiani ma che pensano e vivono da pagani. Siamo decisi, non siamo tiepidi: tiepido vuol dire né caldo, né freddo ; il Signore, nell Apocalisse ci avvisa che tutti coloro che sono tiepidi non servono a niente, anzi sono disgustosi ai suoi occhi, per cui li vomiterá dalla sua bocca (Apocalisse: 3, 16). Avere coraggio, essere forti e gioiosi, invece, avere un fuoco che ci rende bollenti e ci fa andare controcorrente, cioè contro il modo di pensare e di vivere della massa, fa bene al cuore. Viviamo la nostra vita impegnandoci in grandi ideali; il Signore non ci ha scelti per cosine da niente. In questo anno della Fede, riflettiamo ancora un po sulla fede, per viverla in un modo piú cosciente. La fede non è un qualcosa di vago o di estraneo alla vita. A volte diciamo che in fondo in fondo crediamo in Dio; ma in quale Dio? Un Dio diffuso, un Dio-spray, che è un po' dappertutto ma che non si sa mai cosa sia, una presenza impalpabile, un'essenza che si spande intorno senza sapere bene cosa sia, senza sapere che profumo abbia. La fede è avere a che fare con un Dio che è Persona vera, concreta: un Padre e una Madre! Un Padre e una Madre, molto premuroso; e la fede è un incontro vivo, vero, reale con Lui, anche se non visibile; incontro che si esprime nella preghiera. La vera preghiera ci fa uscire da noi stessi, ci fa dimenticare noi stessi, il nostro egoismo, il nostro orgoglio, la nostra vanità; la vera preghiera non ci fa sentire noi al primo posto, sempre e con tutti; la vera preghiera ci apre

3 3 al Padre e ai fratelli più bisognosi e ci fa incontrare Lui, quando noi incontriamo e aiutiamo i fratelli piú svantaggiati di noi. Ma Dio non solo è un Padre e una Madre premuroso ma è anche misericordioso perché perdona e accoglie i suoi figli peccatori. Tante volte pensiamo che andare a confessarci sia come andare in tintoria per pulire la sporcizia sui nostri vestiti. Ma Gesù nel confessionale non è una tintoria. Confessarsi è un incontro vero, reale con Dio, con Gesù, anche se non in modo visibile direttamente con Lui, ma visibile attraverso un altra persona umana come noi, che è il sacerdote. Nella confessione Gesú ci aspetta cosí come siamo. Su un altro punto dobbiamo riflettere, per poter iniziare bene, col piede giusto, con disposizione corretta questo nuovo anno pastorale: su che cosa? Sulle chiacchiere. Papa Francesco in una delle sue riflessioni quotidiane con le persone che partecipano alla sua Messa ha puntato il dito contro le chiacchiere, cioè contro l abitudine di dire soltanto la metá delle cose, la metá della veritá, cioè quella che ci conviene; ha puntato il dito contro l abitudine di dire cose che si sono sentite da altri, i quali le hanno sentite da altri e questi le hanno sentite da altri ancora, e alla fine si scopre che non sono vere. Con le chiacchiere si ammazza il fratello. Ma come si esprime la chiacchiera? In genere, attraverso le chiacchiere, dice Papa Francesco, noi facciamo tre cose: 1) Facciamo la disinformazione, quando diciamo soltanto la metà che ci conviene e non l'altra metà; l'altra metà non la diciamo perché non è conveniente per noi. 2) Facciamo la diffamazione, quando mettiamo in piazza un difetto vero di una persona, che conosciamo soltanto noi, quando raccontiamo in giro qualcosa di grosso che ha fatto una persona e che conosciamo soltanto noi; in poche parole, facciamo il giornalista o la giornalista...; e la fama o il buon nome di quella persona è rovinata. 3) La terza cosa che facciamo è la calunnia: noi calunniamo quando diciamo di una persona cose che non sono vere. Questo è proprio ammazzare il fratello! Tutte e tre le cose che facciamo con la chiacchiera (cioé la disinformazione, la diffamazione e la calunnia) sono peccato! Questo è peccato! Questo è dare uno schiaffo a Gesù nella persona dei suoi figli, dei suoi fratelli. Fin qui, Papa Francesco. Ebbene chiediamo al Signore Gesù che non solo durante questo anno pastorale

4 4 ma sempre, ci dia la grazia di non immischiarci mai nella vita degli altri, di non essere cristiani che pregano e vanno a Messa, ma che poi hanno le cattive abitudini di chiacchierare troppo, di disinformare, di diffamare e di calunniare. Nella vita degli altri dobbiamo intervenire solo per aiutare; e ció quando il nostro aiuto è desiderato. Come vedete dal Calendario pastorale che avete appeso in cucina o piegato nella borsetta, il lavoro da fare è molto; ma tutto il nostro lavoro esterno non serve a niente se non facciamo un altro lavoro, molto piú importante, un lavoro interno a noi, un lavoro di autocontrollo, un lavoro di non dire chiacchiere in giro. Degli altri, o parlare bene o stare zitti, diceva Don Bosco. Chi non è proprio capace di pensare bene e di parlare bene di tutti, almeno stia zitto. Mai come in queste circostanze il silenzio è oro. Un caro saluto Gesú disse: Vi dó un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Quest anno siamo partiti in tanti. I due piccoli gruppi del 2011 sono cresciuti ed è stato necessario partire in Bus. Una flotta di volontari per servire a Lourdes. Perché a Lourdes? Cosa cerchiamo a Lourdes? Cerchiamo Maria, la madre di Gesú! E attraverso lei, cerchiamo Gesú stesso, in tutti i pellegrini, ma specialmente negli ammalati. Attorno alla grotta di Massabielle, l'apparizione dell'immacolata, la si può sperimentare ancora oggi, attraverso gli occhi lucidi dei pellegrini e sui visi luminosi degli ammalati, pieni di speranza, che noi abbiamo accolto con amore: Amatevi gli uni gli altri. Maria disse: Fate tutto ció che Egli vi dirá. E noi l abbiamo fatto. Gesú ci ha detto di servirlo negli ammalati: Ero malato e voi mi avete assistito. E noi lo abbiamo visto e servito. Da molti di loro abbiamo sentito queste parole: Che Dio vi benedica per

5 quello che fate. È bello essere benedetti da qualcuno; piú bello ancora è essere benedetti dagli ammalati che sono i prediletti di Dio. Puó esistere un GRAZIE piú grande? Possiamo desiderare un grazie piú gratificante? Lourdes è uno dei Doni di un Dio generoso che, pur avendoci concesso tutto ciò che dovrebbe bastarci per riconoscerne l esistenza, aggiunge anche questo aiuto e conforto alla nostra incredulità e ai dubbi che spesso ci assalgono. Siamo stati parte di un fiume, di volontari e di fedeli. Un fiume che nasce da ogni parte del mondo e che, da quasi due secoli, raggiunge la vallata di Lourdes. Come negli anni precedenti, anche quest anno, con altri volontari si sono legate nuove amicizie; non solo, ma si sono rinsaldati i rapporti fraterni anche con coloro che giá avevamo conosciuto e con i quali avevamo fatto servizio insieme. Siamo stati bene, insieme, noi del nostro grande gruppo, con la voglia di ritornarci il prossimo anno, sperando che, coloro che non hanno potuto venire quest anno, il prossimo anno saranno con noi. Sono state giornate piene di pioggia, ma dentro di noi splendeva un sole stupendo, quello dell amore. L entusiasmo si leggeva sui nostri volti. E adesso? Siamo tornati a casa, riprende la vita di sempre. Riusciremo a portare lo spirito di Lourdes anche nelle nostre case, nelle nostre comunitá e nei rapporti con le persone che incontreremo? Ricorderemo le parole di Maria: Fate tutto quello che Egli vi dirá? Saremo capaci di vedere in ogni altro fratello il volto di Gesú? Riusciremo a far splendere quel sole dell amore ovunque ci troveremo? Non dobbiamo vergognarci di dare AMORE e di farlo in nome di chi è morto per noi, per AMORE. Il nostro VOLONTARIATO nasce ed è radicalmente fondato sull esempio di Gesú, il quale VOLONTARIAMENTE amó, serví e perdonó tutti, senza mai tirarsi indietro, neppure davanti alle incomprensioni, alle critiche, alle difficoltà, alle offese, alla sofferenza e alla morte in croce. Caliamoci profondamente nella Misericordia di Gesú e nell abbraccio rassicurante di Sua Madre e chiediamo Loro di aiutarci a dare amore, servizi e perdono a tutti, sempre. Il Volontariato deve continuare anche nella nostra vita quotidiana. Facciamo nostre le parole di Papa Francesco: "Voglio chiedervi un favore: camminiamo tutti uniti, prendiamoci cura gli uni degli altri, prendetevi cura tra di voi, non facciamoci del male, curiamo la vita, curiamo la famiglia, curiamo la natura, curiamo i bambini, curiamo gli anziani". ( Salvina Liberti) 5

6 6

7 7

8 8

9 9

10 10

11 11 Cos é il matrimonio? Il matrimonio é innanzitutto un rapporto speciale in cui un uomo e una donna si impegnano vicendevolmente e per tutta la vita a REALIZZARE UN PROGETTO. Come cristiani, noi dobbiamo tenere presente il desiderio e il progetto di Dio. E qual è il desiderio e il progetto di Dio? È che i due diventino una sola persona. Quindi al centro del matrimonio c è l idea della UNITÀ. Del resto è ció che avete voluto voi quando vi siete sposati: VIVERE * PER SEMPRE * UNITI * NELL AMORE. Questo progetto è l opposto della SOLITUDINE, cioè dell essere soli. Nell intimo dell uomo esiste un profondo desiderio di vivere in armonia con una donna; e la donna prova un analogo desiderio di intimitá con un uomo: il matrimonio è appunto ció che soddisfa questa profonda ricerca di intimitá. Il matrimonio, quindi, non è un semplice rapporto tra due persone, ma è un rapporto caratterizzato da INITIMITÀ che riguarda tutti gli aspetti della vita, a livello emozionale, sociale, spirituale e corporeo. Nel matrimonio, marito e moglie condividono la loro vita nel modo piú profondo possibile; non sono 2 individui qualsiasi a cui capita di vivere per caso a stretto contatto, come succede sul lavoro. Dato che il desiderio di intimità è nel cuore del matrimonio, i coniugi si preoccupano quando il loro rapporto non riesce a raggiungere questa intimitá. Il matrimonio è anche un rapporto tra due persone, orientato ad un fine. Quale fine? Generare figli! Il matrimonio caratterizzato da INITIMITÀ è il modo piú sicuro ed efficace per allevare figli. Ma la PROCREAZIONE non è l unico fine del matrimonio. Marito e moglie sono fatti per completarsi l un l altro (Qoelet 4, 9: Due sono meglio di uno ; se uno cade, l altro l aiuta a rialzarsi. Ma guai all uomo che cade e non ha nessuno che l aiuti a rialzarsi ). La vita è piú facile, quando 2 cuori e 2 intelligenze si impegnano insieme per affrontare le sfide e i problemi di ogni giorno. Voi che progetti avete realizzato da quando vi siete sposati? Questi progetti che avete realizzati, li avreste potuto realizzare senza l incoraggiamento e l aiuto della moglie o del marito? È motivo di soddisfazione questo aiuto reciproco? B) Adattarsi al cambiamento La vita è piena di cambiamenti: come si reagisce? Anche il matrimonio è un rapporto interpersonale in continuo cambiamento: cambia la conoscenza reciproca, cambiano gli atteggiamenti, cambiano le emozioni, cambiano le situazioni...

12 Ecco alcuni esempi di CAMBIAMENTI: La nascita di un bambino La morte di una persona cara Una malattia La presenza di parenti acquisiti Un nuovo incarico La perdita del posto di lavoro I viaggi continui per lavoro Le vacanze Un aumento o una perdita di peso Un trasferimento La depressione I disaccordi La scoperta che il figlio si droga Uno dei due coniugi non si adatta a vivere in Germania Gli sbalzi di umore I figli adolescenti La figlia che si è fatta il ragazzo Il corpo che invecchia I genitori che diventano anziani Delusione nei riguardi del coniuge Il sesso e i rapporti sessuali L impotenza o la frigidità L infedeltá o il tradimento Sono esempi o circostanze che creano in noi emozioni, stati d animo e atteggiamenti e che mettono il matrimonio sotto pressione e che richiedono una risposta. Da come si risponde ai cambiamenti dipende la salvezza o la rovina, il miglioramento o il peggioramento di un matrimonio. La reazione o risposta ad ogni cambiamento deve essere sottoposta all esame della ragione prima di passare all azione. Oggi si esalta molto l EMOZIONE ed essa diventa la GUIDA che determina le nostre AZIONI. Tanti coniugi prendono delle decisioni (cioè passano subito all azione) in base alle EMOZIONI che hanno: questo é SBAGLIATO. Certo le EMOZIONI sono importanti; esse ci dicono che qualcosa va bene o va male all interno di un rapporto interpersonale; ma le EMOZIONI devono essere sottoposte al vaglio della RAGIONE, prima di trasformarsi in AZIONI (cioé prima di prendere delle decisioni); la ragione, poi, non deve essere guidata dall egoismo, dall orgoglio o dalla vanità; essa deve essere guidata dalla VERITÀ, se vogliamo fare delle azioni COSTRUTTIVE. Non bisogna affrettare il processo e passare subito dalla EMOZIONI, dagli stati d animo, dagli atteggiamenti, alle AZIONI, senza il 12

13 13 beneficio della RAGIONE. Ecco, allora: bisogna affrontare i cambiamenti nella vita matrimoniale rispettando il passaggio EMOZIONE-RAGIONE-AZIONE. Tutti i cambiamenti influenzano il rapporto tra i coniugi; il modo con cui la coppia affronta i cambiamenti, puó rovinare o salvare, peggiorare o migliorare il loro matrimonio. Come é lo stato attuale del vostro matrimonio? Guai a voi, se vi separate!

14 Il nostro cervello si adatta ai numeri e principalmente si adatta ai primi numeri che trova. Se il primo numero (o la prima cifra o il primo prezzo) è molto alto, il nostro cervello decide che quel numero alto è il prezzo o il costo giusto. Per esempio, se va in un negozio e vede un bel pullover che costa 80, il cervello (e la persona) si forma subito un idea che i pullover costano 80. Gli sembrerà troppo, magari sará indeciso se comprarlo o meno e alla fine va a finire che non lo compra. Se, girando per lo stesso negozio o in altri negozi, vede un altro pullover, piú o meno uguale nel colore e nello stile con un prezzo piú alto, per es. 120, allora il pullover precedente di 80 (che prima gli sembrava alto), apparirà come un grande affare, e lo va a comprare subito (mentre prima era incerto!). La stessa cosa è capitata a Silvia, una signora di mia conoscenza. Silvia ha acquistato un pullover di cachemire per 300, felicissima di aver fatto un affare. Secondo me 300 sono molti soldi. Ma a lei era stato mostrato, prima, un pullover di Gucci che di Euro ne costava 900. Ora, è evidente che quel venditore conosceva molto bene, il funzionamento della mente umana e l effetto psicologico sulle persone. I venditori cominciano con un prodotto che costa di piú, per poi ripiegare su un prodotto piú o meno uguale ma con un prezzo sempre alto, ma leggermente inferiore e il cliente ci casca e...lo compra! La gente si lascia abbindolare molto facilmente. Gli scienziati sanno che nel cervello delle persone si creano dei cosiddetti 'modelli. Per esempio la gente vede in un negozio il prezzo di un ipad: 500. Cosí come aveva pensato per il pullover, anche ora pensa che gli ipad costino tutti 500,. Ci riflette, non sa decidersi: le sembra un po caro! Poi va in un altro negozio e il negoziante mostra un modello di ipad ugualissimo per 800 : ha piú o meno le stesse funzioni dell altro. Il cervello del cliente pensa subito ai 500 che ha in testa: di fronte al nuovo prezzo, quello dei 500 gli sembra improvvisamente vantaggioso. Anche se è sempre caro, ora scompare ogni indecisione, e va subito a comprarlo! La maggioranza delle persone non ha nessuna idea dei prezzi. I prezzi sul mercato li fanno i professionisti e sono sempre relativi, essi non hanno nulla a che fare con i costi di produzione. I negozi sono molto furbi. Prima ti mostrano un prodotto con il prezzo massimo, magari esageratamente alto. Poi, a tua insaputa, senza che tu lo riconosci, ti mostra lo stesso prodotto con qualche insignificante cambiamento, a un prezzo sempre alto, ma inferiore al primo. Tu lo trovi un affare e lo compri! L azienda ha un successo commerciale proprio giocando sui numeri, sulla psicologia del cliente e sul funzionamento del cervello umano. Qual è il segreto per sfuggire dalla trappola dei prodotti più invitanti ma sempre cari? Bisogna stare attenti allo shopping spontaneo, non necessario, cioè a quello non dettato da esigenze, ma da una momentanea emozione d animo, allegra o triste che siano: questo tipo di shopping, è il più 14

15 pericoloso. Ci fa spendere soldi per comprare cose, anche costose, che magari poi non mettiamo mai o non usiamo mai. Un consiglio buono da seguire è quello di fissare per iscritto degli obiettivi d acquisto; fare cioé la famosa lista della spesa. Uno deve uscire di casa sapendo chiaramente ció di cui ha bisogno e che deve comprare, senza lasciarsi distrarre da cose che in quel momento non erano in programma di comprare. In questo modo la decisione di acquistare qualcosa che non si trova sulla lista è un processo faticoso che deve essere elaborato dal cervello. E molto spesso il cervello, per pigrizia (questa volta positiva!) ci rinuncia e noi evitiamo di comprare cose inutili e magari costose. Diciamo che con la lista della spesa, guadagniamo tempo e facciamo riposare il cervello. 15

16 16 *) La bevanda più amata dagli italiani è il caffè. Consumando 3-4 tazzine al giorno, una persona sana può godere del piacere, senza temere per la propria salute. La caffeina della tazzina di caffè diminuisce il senso di fatica, fa stare piú svegli e attenti e migliora il lavoro dell intestino. Inoltre la caffeina, a dosi giuste, ha effetto antidolorifico. Ma il caffè non contiene soltanto caffeina, contiene anche altri buoni elementi, fra cui i polifenoli. Questi altri elementi del caffè allontanano non solo le malattie cardiovascolari, ma anche il tumore della gola, il tumore del fegato, la cirrosi epatica, e forse anche il tumore del colonretto. Da uno studio recente si viene a sapere che il caffè, preso in dose giuste, sembra allontanare il piú possibile la morte. *) Consumare bibite gassate in grandi quantità (3-4 bicchieri al giorno), anche in versione "diet" o light aumenta il rischio di depressione dal 30 al 38 per cento. Il consumo di caffè, invece abbassa tale rischio del 10 per cento. *) L ictus è la seconda causa di morte e la prima di disabilità; ebbene, i pomodori, ingredienti principali della nostra alimentazione, fanno scendere del 50% le probabilità di avere un ictus. Non è necessario rimpinzarsi di insalate capresi e di spaghetti al sugo per avere lo stesso beneficio: bastano 50 grammi di pomodori al giorno per proteggersi dall ictus. Ma anche un buon consumo di frutta e verdura fa diminuire il rischio di avere l ictus. *) Bere mezzo bicchiere di succo di limone al giorno è il rimedio naturale per combattere calcoli renali e coliche. Ogni chilo di limone contiene 43 grammi di citrato, cioè cinque volte superiore rispetto all arancia. Quindi è sufficiente la spremuta di 3 o 4 limoni per ottenere lo stesso risultato ottenuto da una medicina chimica a base di citrato di potassio, senza peraltro eventuali effetti collaterali che hanno tutte le medicine. Servizio Pastorale a cura della Missione Cattolica Italiana Villingen n. 37 * Settembre 2013

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá Novena del lavoro 4a San Josemaría Escrivá Preghiera a San Josemaría San Josemaría Escrivá Fondatore dell'opus Dei PREGHIERA Oh Dio, che per mediazione di Maria Santissima concedesti a San Josemaría, sacerdote,

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1 At 4,31-33 Quand'ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono pieni di Spirito Santo e annunziavano la parola di Dio con franchezza. La moltitudine di coloro che eran

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Come far Funzionare un Matrimonio

Come far Funzionare un Matrimonio Come far Funzionare un Matrimonio Fonte www.zammerumaskil.com/ 7 PUNTI FONDAMENTALI PER FAR "FUNZIONARE UN MATRIMONIO" I nuclei di morte PSICO-RELAZIONALI nella vita di coppia I NUCLEI DI MORTE SPIRITUALI

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli