Wienerplatz 7, VS-Villingen Tel.: Fax: 07721/ Handy Webseite:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Wienerplatz 7, 78048 VS-Villingen Tel.: 07721-56283 Fax: 07721/9929654 Handy 01607811631 E-mail: sdb@mci-villingen.de Webseite: www.mci-villingen."

Transcript

1 Wienerplatz 7, VS-Villingen Tel.: Fax: 07721/ Handy Webseite:

2 2 (non i dolci!) Cari Amici, la nostra Comunitá (o Squadra ) dopo essersi un po sparpagliata per godersi le meritate ferie, si è di nuovo ritrovata e riunita per continuare il cammino e riprendere il lavoro della costruzione del Regno di Dio nell ambiente in cui viviamo e lavoriamo. Ebbene, la nostra, sia una Comunitá viva, giovane, rinnovata, dove si respira amore, dove si respira Dio; sia una Comunitá vicina a tutti, soprattutto vicina a chi è piú svantaggiato di noi; sia una Comunitá o una Squadra che abbia Gesú come Pastore o come Allenatore ; sia Gesú la nostra Guida, la nostra Luce, la nostra Strada; senza di Lui in mezzo a noi, la nostra Comunitá è soltanto una Ong, cioè una Organizzazione Non Governativa. Questo anno pastorale deve essere una storia d'amore ; la nostra, deve essere una Famiglia, unita, nell amore, a servizio del Regno di Dio, non un insieme di persone dove ognuno pensa a sé, dove ognuno pensa a far prevalere le proprie idee, i propri punti di vista, la propria personalitá; no! È il bene che deve prevalere, è ció che è giusto in quel momento che deve prevalere. In ció, Gesú ci deve guidare, il Suo Spirito ci deve prendere per mano e ci deve accompagnare nel nostro cammino pastorale di quest anno, come una mamma prende per mano i suoi figli e li accompagna nel cammino della vita. Perció come discepoli di Gesú, cerchiamo di essere tutti gioiosi, coraggiosi, forti, anche nell andare contro il modo di pensare degli altri che si dicono cristiani ma che pensano e vivono da pagani. Siamo decisi, non siamo tiepidi: tiepido vuol dire né caldo, né freddo ; il Signore, nell Apocalisse ci avvisa che tutti coloro che sono tiepidi non servono a niente, anzi sono disgustosi ai suoi occhi, per cui li vomiterá dalla sua bocca (Apocalisse: 3, 16). Avere coraggio, essere forti e gioiosi, invece, avere un fuoco che ci rende bollenti e ci fa andare controcorrente, cioè contro il modo di pensare e di vivere della massa, fa bene al cuore. Viviamo la nostra vita impegnandoci in grandi ideali; il Signore non ci ha scelti per cosine da niente. In questo anno della Fede, riflettiamo ancora un po sulla fede, per viverla in un modo piú cosciente. La fede non è un qualcosa di vago o di estraneo alla vita. A volte diciamo che in fondo in fondo crediamo in Dio; ma in quale Dio? Un Dio diffuso, un Dio-spray, che è un po' dappertutto ma che non si sa mai cosa sia, una presenza impalpabile, un'essenza che si spande intorno senza sapere bene cosa sia, senza sapere che profumo abbia. La fede è avere a che fare con un Dio che è Persona vera, concreta: un Padre e una Madre! Un Padre e una Madre, molto premuroso; e la fede è un incontro vivo, vero, reale con Lui, anche se non visibile; incontro che si esprime nella preghiera. La vera preghiera ci fa uscire da noi stessi, ci fa dimenticare noi stessi, il nostro egoismo, il nostro orgoglio, la nostra vanità; la vera preghiera non ci fa sentire noi al primo posto, sempre e con tutti; la vera preghiera ci apre

3 3 al Padre e ai fratelli più bisognosi e ci fa incontrare Lui, quando noi incontriamo e aiutiamo i fratelli piú svantaggiati di noi. Ma Dio non solo è un Padre e una Madre premuroso ma è anche misericordioso perché perdona e accoglie i suoi figli peccatori. Tante volte pensiamo che andare a confessarci sia come andare in tintoria per pulire la sporcizia sui nostri vestiti. Ma Gesù nel confessionale non è una tintoria. Confessarsi è un incontro vero, reale con Dio, con Gesù, anche se non in modo visibile direttamente con Lui, ma visibile attraverso un altra persona umana come noi, che è il sacerdote. Nella confessione Gesú ci aspetta cosí come siamo. Su un altro punto dobbiamo riflettere, per poter iniziare bene, col piede giusto, con disposizione corretta questo nuovo anno pastorale: su che cosa? Sulle chiacchiere. Papa Francesco in una delle sue riflessioni quotidiane con le persone che partecipano alla sua Messa ha puntato il dito contro le chiacchiere, cioè contro l abitudine di dire soltanto la metá delle cose, la metá della veritá, cioè quella che ci conviene; ha puntato il dito contro l abitudine di dire cose che si sono sentite da altri, i quali le hanno sentite da altri e questi le hanno sentite da altri ancora, e alla fine si scopre che non sono vere. Con le chiacchiere si ammazza il fratello. Ma come si esprime la chiacchiera? In genere, attraverso le chiacchiere, dice Papa Francesco, noi facciamo tre cose: 1) Facciamo la disinformazione, quando diciamo soltanto la metà che ci conviene e non l'altra metà; l'altra metà non la diciamo perché non è conveniente per noi. 2) Facciamo la diffamazione, quando mettiamo in piazza un difetto vero di una persona, che conosciamo soltanto noi, quando raccontiamo in giro qualcosa di grosso che ha fatto una persona e che conosciamo soltanto noi; in poche parole, facciamo il giornalista o la giornalista...; e la fama o il buon nome di quella persona è rovinata. 3) La terza cosa che facciamo è la calunnia: noi calunniamo quando diciamo di una persona cose che non sono vere. Questo è proprio ammazzare il fratello! Tutte e tre le cose che facciamo con la chiacchiera (cioé la disinformazione, la diffamazione e la calunnia) sono peccato! Questo è peccato! Questo è dare uno schiaffo a Gesù nella persona dei suoi figli, dei suoi fratelli. Fin qui, Papa Francesco. Ebbene chiediamo al Signore Gesù che non solo durante questo anno pastorale

4 4 ma sempre, ci dia la grazia di non immischiarci mai nella vita degli altri, di non essere cristiani che pregano e vanno a Messa, ma che poi hanno le cattive abitudini di chiacchierare troppo, di disinformare, di diffamare e di calunniare. Nella vita degli altri dobbiamo intervenire solo per aiutare; e ció quando il nostro aiuto è desiderato. Come vedete dal Calendario pastorale che avete appeso in cucina o piegato nella borsetta, il lavoro da fare è molto; ma tutto il nostro lavoro esterno non serve a niente se non facciamo un altro lavoro, molto piú importante, un lavoro interno a noi, un lavoro di autocontrollo, un lavoro di non dire chiacchiere in giro. Degli altri, o parlare bene o stare zitti, diceva Don Bosco. Chi non è proprio capace di pensare bene e di parlare bene di tutti, almeno stia zitto. Mai come in queste circostanze il silenzio è oro. Un caro saluto Gesú disse: Vi dó un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Quest anno siamo partiti in tanti. I due piccoli gruppi del 2011 sono cresciuti ed è stato necessario partire in Bus. Una flotta di volontari per servire a Lourdes. Perché a Lourdes? Cosa cerchiamo a Lourdes? Cerchiamo Maria, la madre di Gesú! E attraverso lei, cerchiamo Gesú stesso, in tutti i pellegrini, ma specialmente negli ammalati. Attorno alla grotta di Massabielle, l'apparizione dell'immacolata, la si può sperimentare ancora oggi, attraverso gli occhi lucidi dei pellegrini e sui visi luminosi degli ammalati, pieni di speranza, che noi abbiamo accolto con amore: Amatevi gli uni gli altri. Maria disse: Fate tutto ció che Egli vi dirá. E noi l abbiamo fatto. Gesú ci ha detto di servirlo negli ammalati: Ero malato e voi mi avete assistito. E noi lo abbiamo visto e servito. Da molti di loro abbiamo sentito queste parole: Che Dio vi benedica per

5 quello che fate. È bello essere benedetti da qualcuno; piú bello ancora è essere benedetti dagli ammalati che sono i prediletti di Dio. Puó esistere un GRAZIE piú grande? Possiamo desiderare un grazie piú gratificante? Lourdes è uno dei Doni di un Dio generoso che, pur avendoci concesso tutto ciò che dovrebbe bastarci per riconoscerne l esistenza, aggiunge anche questo aiuto e conforto alla nostra incredulità e ai dubbi che spesso ci assalgono. Siamo stati parte di un fiume, di volontari e di fedeli. Un fiume che nasce da ogni parte del mondo e che, da quasi due secoli, raggiunge la vallata di Lourdes. Come negli anni precedenti, anche quest anno, con altri volontari si sono legate nuove amicizie; non solo, ma si sono rinsaldati i rapporti fraterni anche con coloro che giá avevamo conosciuto e con i quali avevamo fatto servizio insieme. Siamo stati bene, insieme, noi del nostro grande gruppo, con la voglia di ritornarci il prossimo anno, sperando che, coloro che non hanno potuto venire quest anno, il prossimo anno saranno con noi. Sono state giornate piene di pioggia, ma dentro di noi splendeva un sole stupendo, quello dell amore. L entusiasmo si leggeva sui nostri volti. E adesso? Siamo tornati a casa, riprende la vita di sempre. Riusciremo a portare lo spirito di Lourdes anche nelle nostre case, nelle nostre comunitá e nei rapporti con le persone che incontreremo? Ricorderemo le parole di Maria: Fate tutto quello che Egli vi dirá? Saremo capaci di vedere in ogni altro fratello il volto di Gesú? Riusciremo a far splendere quel sole dell amore ovunque ci troveremo? Non dobbiamo vergognarci di dare AMORE e di farlo in nome di chi è morto per noi, per AMORE. Il nostro VOLONTARIATO nasce ed è radicalmente fondato sull esempio di Gesú, il quale VOLONTARIAMENTE amó, serví e perdonó tutti, senza mai tirarsi indietro, neppure davanti alle incomprensioni, alle critiche, alle difficoltà, alle offese, alla sofferenza e alla morte in croce. Caliamoci profondamente nella Misericordia di Gesú e nell abbraccio rassicurante di Sua Madre e chiediamo Loro di aiutarci a dare amore, servizi e perdono a tutti, sempre. Il Volontariato deve continuare anche nella nostra vita quotidiana. Facciamo nostre le parole di Papa Francesco: "Voglio chiedervi un favore: camminiamo tutti uniti, prendiamoci cura gli uni degli altri, prendetevi cura tra di voi, non facciamoci del male, curiamo la vita, curiamo la famiglia, curiamo la natura, curiamo i bambini, curiamo gli anziani". ( Salvina Liberti) 5

6 6

7 7

8 8

9 9

10 10

11 11 Cos é il matrimonio? Il matrimonio é innanzitutto un rapporto speciale in cui un uomo e una donna si impegnano vicendevolmente e per tutta la vita a REALIZZARE UN PROGETTO. Come cristiani, noi dobbiamo tenere presente il desiderio e il progetto di Dio. E qual è il desiderio e il progetto di Dio? È che i due diventino una sola persona. Quindi al centro del matrimonio c è l idea della UNITÀ. Del resto è ció che avete voluto voi quando vi siete sposati: VIVERE * PER SEMPRE * UNITI * NELL AMORE. Questo progetto è l opposto della SOLITUDINE, cioè dell essere soli. Nell intimo dell uomo esiste un profondo desiderio di vivere in armonia con una donna; e la donna prova un analogo desiderio di intimitá con un uomo: il matrimonio è appunto ció che soddisfa questa profonda ricerca di intimitá. Il matrimonio, quindi, non è un semplice rapporto tra due persone, ma è un rapporto caratterizzato da INITIMITÀ che riguarda tutti gli aspetti della vita, a livello emozionale, sociale, spirituale e corporeo. Nel matrimonio, marito e moglie condividono la loro vita nel modo piú profondo possibile; non sono 2 individui qualsiasi a cui capita di vivere per caso a stretto contatto, come succede sul lavoro. Dato che il desiderio di intimità è nel cuore del matrimonio, i coniugi si preoccupano quando il loro rapporto non riesce a raggiungere questa intimitá. Il matrimonio è anche un rapporto tra due persone, orientato ad un fine. Quale fine? Generare figli! Il matrimonio caratterizzato da INITIMITÀ è il modo piú sicuro ed efficace per allevare figli. Ma la PROCREAZIONE non è l unico fine del matrimonio. Marito e moglie sono fatti per completarsi l un l altro (Qoelet 4, 9: Due sono meglio di uno ; se uno cade, l altro l aiuta a rialzarsi. Ma guai all uomo che cade e non ha nessuno che l aiuti a rialzarsi ). La vita è piú facile, quando 2 cuori e 2 intelligenze si impegnano insieme per affrontare le sfide e i problemi di ogni giorno. Voi che progetti avete realizzato da quando vi siete sposati? Questi progetti che avete realizzati, li avreste potuto realizzare senza l incoraggiamento e l aiuto della moglie o del marito? È motivo di soddisfazione questo aiuto reciproco? B) Adattarsi al cambiamento La vita è piena di cambiamenti: come si reagisce? Anche il matrimonio è un rapporto interpersonale in continuo cambiamento: cambia la conoscenza reciproca, cambiano gli atteggiamenti, cambiano le emozioni, cambiano le situazioni...

12 Ecco alcuni esempi di CAMBIAMENTI: La nascita di un bambino La morte di una persona cara Una malattia La presenza di parenti acquisiti Un nuovo incarico La perdita del posto di lavoro I viaggi continui per lavoro Le vacanze Un aumento o una perdita di peso Un trasferimento La depressione I disaccordi La scoperta che il figlio si droga Uno dei due coniugi non si adatta a vivere in Germania Gli sbalzi di umore I figli adolescenti La figlia che si è fatta il ragazzo Il corpo che invecchia I genitori che diventano anziani Delusione nei riguardi del coniuge Il sesso e i rapporti sessuali L impotenza o la frigidità L infedeltá o il tradimento Sono esempi o circostanze che creano in noi emozioni, stati d animo e atteggiamenti e che mettono il matrimonio sotto pressione e che richiedono una risposta. Da come si risponde ai cambiamenti dipende la salvezza o la rovina, il miglioramento o il peggioramento di un matrimonio. La reazione o risposta ad ogni cambiamento deve essere sottoposta all esame della ragione prima di passare all azione. Oggi si esalta molto l EMOZIONE ed essa diventa la GUIDA che determina le nostre AZIONI. Tanti coniugi prendono delle decisioni (cioè passano subito all azione) in base alle EMOZIONI che hanno: questo é SBAGLIATO. Certo le EMOZIONI sono importanti; esse ci dicono che qualcosa va bene o va male all interno di un rapporto interpersonale; ma le EMOZIONI devono essere sottoposte al vaglio della RAGIONE, prima di trasformarsi in AZIONI (cioé prima di prendere delle decisioni); la ragione, poi, non deve essere guidata dall egoismo, dall orgoglio o dalla vanità; essa deve essere guidata dalla VERITÀ, se vogliamo fare delle azioni COSTRUTTIVE. Non bisogna affrettare il processo e passare subito dalla EMOZIONI, dagli stati d animo, dagli atteggiamenti, alle AZIONI, senza il 12

13 13 beneficio della RAGIONE. Ecco, allora: bisogna affrontare i cambiamenti nella vita matrimoniale rispettando il passaggio EMOZIONE-RAGIONE-AZIONE. Tutti i cambiamenti influenzano il rapporto tra i coniugi; il modo con cui la coppia affronta i cambiamenti, puó rovinare o salvare, peggiorare o migliorare il loro matrimonio. Come é lo stato attuale del vostro matrimonio? Guai a voi, se vi separate!

14 Il nostro cervello si adatta ai numeri e principalmente si adatta ai primi numeri che trova. Se il primo numero (o la prima cifra o il primo prezzo) è molto alto, il nostro cervello decide che quel numero alto è il prezzo o il costo giusto. Per esempio, se va in un negozio e vede un bel pullover che costa 80, il cervello (e la persona) si forma subito un idea che i pullover costano 80. Gli sembrerà troppo, magari sará indeciso se comprarlo o meno e alla fine va a finire che non lo compra. Se, girando per lo stesso negozio o in altri negozi, vede un altro pullover, piú o meno uguale nel colore e nello stile con un prezzo piú alto, per es. 120, allora il pullover precedente di 80 (che prima gli sembrava alto), apparirà come un grande affare, e lo va a comprare subito (mentre prima era incerto!). La stessa cosa è capitata a Silvia, una signora di mia conoscenza. Silvia ha acquistato un pullover di cachemire per 300, felicissima di aver fatto un affare. Secondo me 300 sono molti soldi. Ma a lei era stato mostrato, prima, un pullover di Gucci che di Euro ne costava 900. Ora, è evidente che quel venditore conosceva molto bene, il funzionamento della mente umana e l effetto psicologico sulle persone. I venditori cominciano con un prodotto che costa di piú, per poi ripiegare su un prodotto piú o meno uguale ma con un prezzo sempre alto, ma leggermente inferiore e il cliente ci casca e...lo compra! La gente si lascia abbindolare molto facilmente. Gli scienziati sanno che nel cervello delle persone si creano dei cosiddetti 'modelli. Per esempio la gente vede in un negozio il prezzo di un ipad: 500. Cosí come aveva pensato per il pullover, anche ora pensa che gli ipad costino tutti 500,. Ci riflette, non sa decidersi: le sembra un po caro! Poi va in un altro negozio e il negoziante mostra un modello di ipad ugualissimo per 800 : ha piú o meno le stesse funzioni dell altro. Il cervello del cliente pensa subito ai 500 che ha in testa: di fronte al nuovo prezzo, quello dei 500 gli sembra improvvisamente vantaggioso. Anche se è sempre caro, ora scompare ogni indecisione, e va subito a comprarlo! La maggioranza delle persone non ha nessuna idea dei prezzi. I prezzi sul mercato li fanno i professionisti e sono sempre relativi, essi non hanno nulla a che fare con i costi di produzione. I negozi sono molto furbi. Prima ti mostrano un prodotto con il prezzo massimo, magari esageratamente alto. Poi, a tua insaputa, senza che tu lo riconosci, ti mostra lo stesso prodotto con qualche insignificante cambiamento, a un prezzo sempre alto, ma inferiore al primo. Tu lo trovi un affare e lo compri! L azienda ha un successo commerciale proprio giocando sui numeri, sulla psicologia del cliente e sul funzionamento del cervello umano. Qual è il segreto per sfuggire dalla trappola dei prodotti più invitanti ma sempre cari? Bisogna stare attenti allo shopping spontaneo, non necessario, cioè a quello non dettato da esigenze, ma da una momentanea emozione d animo, allegra o triste che siano: questo tipo di shopping, è il più 14

15 pericoloso. Ci fa spendere soldi per comprare cose, anche costose, che magari poi non mettiamo mai o non usiamo mai. Un consiglio buono da seguire è quello di fissare per iscritto degli obiettivi d acquisto; fare cioé la famosa lista della spesa. Uno deve uscire di casa sapendo chiaramente ció di cui ha bisogno e che deve comprare, senza lasciarsi distrarre da cose che in quel momento non erano in programma di comprare. In questo modo la decisione di acquistare qualcosa che non si trova sulla lista è un processo faticoso che deve essere elaborato dal cervello. E molto spesso il cervello, per pigrizia (questa volta positiva!) ci rinuncia e noi evitiamo di comprare cose inutili e magari costose. Diciamo che con la lista della spesa, guadagniamo tempo e facciamo riposare il cervello. 15

16 16 *) La bevanda più amata dagli italiani è il caffè. Consumando 3-4 tazzine al giorno, una persona sana può godere del piacere, senza temere per la propria salute. La caffeina della tazzina di caffè diminuisce il senso di fatica, fa stare piú svegli e attenti e migliora il lavoro dell intestino. Inoltre la caffeina, a dosi giuste, ha effetto antidolorifico. Ma il caffè non contiene soltanto caffeina, contiene anche altri buoni elementi, fra cui i polifenoli. Questi altri elementi del caffè allontanano non solo le malattie cardiovascolari, ma anche il tumore della gola, il tumore del fegato, la cirrosi epatica, e forse anche il tumore del colonretto. Da uno studio recente si viene a sapere che il caffè, preso in dose giuste, sembra allontanare il piú possibile la morte. *) Consumare bibite gassate in grandi quantità (3-4 bicchieri al giorno), anche in versione "diet" o light aumenta il rischio di depressione dal 30 al 38 per cento. Il consumo di caffè, invece abbassa tale rischio del 10 per cento. *) L ictus è la seconda causa di morte e la prima di disabilità; ebbene, i pomodori, ingredienti principali della nostra alimentazione, fanno scendere del 50% le probabilità di avere un ictus. Non è necessario rimpinzarsi di insalate capresi e di spaghetti al sugo per avere lo stesso beneficio: bastano 50 grammi di pomodori al giorno per proteggersi dall ictus. Ma anche un buon consumo di frutta e verdura fa diminuire il rischio di avere l ictus. *) Bere mezzo bicchiere di succo di limone al giorno è il rimedio naturale per combattere calcoli renali e coliche. Ogni chilo di limone contiene 43 grammi di citrato, cioè cinque volte superiore rispetto all arancia. Quindi è sufficiente la spremuta di 3 o 4 limoni per ottenere lo stesso risultato ottenuto da una medicina chimica a base di citrato di potassio, senza peraltro eventuali effetti collaterali che hanno tutte le medicine. Servizio Pastorale a cura della Missione Cattolica Italiana Villingen n. 37 * Settembre 2013

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Titolo documento: IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Relatore/Autore: DON. DIEGO SEMENZIN Luogo e data: S. FLORIANO, 22 APR. 2001 Categoria Documento: Classificazione: Sintesi/Trasposizione di

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La formazione della famiglia

La formazione della famiglia La Famiglia La formazione della famiglia Quando leggiamo la Bibbia notiamo la grande importanza data alla famiglia. È la prima istituzione di Dio per le Sue creature, e ci sono numerose promesse ed esempi

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015)

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) INCONTRO CON I GIOVANI DISCORSO DEL SANTO PADRE Stadio Kasarani, Nairobi

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Un invito a chi ha avuto in passato l esperienza dell interruzione di gravidanza

Un invito a chi ha avuto in passato l esperienza dell interruzione di gravidanza Un invito a chi ha avuto in passato l esperienza dell interruzione di gravidanza IVG. Interruzione volontaria di gravidanza. Un tema che probabilmente non aspettavate di toccare in questo momento in cui

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015)

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) INCONTRO CON IL CLERO, I RELIGIOSI, LE RELIGIOSE ED I SEMINARISTI DISCORSO

Dettagli

Educarsi per educare al perdono. Pietro Paolo Piras

Educarsi per educare al perdono. Pietro Paolo Piras Educarsi per educare al perdono Pietro Paolo Piras C arissimi tutti, A tutti i Genitori ed Amici dell'infanzia Lieta un saluto cordiale ed affettuoso dall'ospedale dove cercano di rimettere a nuovo il

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

LA GRANDE AVVENTURA SPIEGAZIONE

LA GRANDE AVVENTURA SPIEGAZIONE LA GRANDE AVVENTURA SPIEGAZIONE Milioni di persone in tutto il mondo sono religiose anche nel nome di Dio. Ma il desiderio di Dio è quello di avere un rapporto di amore con ognuno di noi. Gesù disse in

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO

Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO 6. QUARTO INCONTRO - SICUREZZA SUL LAVORO Materiali necessari al quarto incontro (per comodità, fare un segno di spunta sul materiale preparato) un PC portatile un

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Suppliche e ringraziamenti

Suppliche e ringraziamenti Domenica, 09 ottobre 2011 Suppliche e ringraziamenti Filippesi 4:6-7- Non angustiatevi di nulla, ma in ogni cosa fate conoscere le vostre richieste a Dio in preghiere e suppliche, accompagnate da ringraziamenti.

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

COME OTTENERE LE GRAZIE DALLA MADONNA DI MEDJUGORJE a cura di Antonio Norrito per la Nuova Devozione Popolare

COME OTTENERE LE GRAZIE DALLA MADONNA DI MEDJUGORJE a cura di Antonio Norrito per la Nuova Devozione Popolare COME OTTENERE LE GRAZIE DALLA MADONNA DI MEDJUGORJE a cura di Antonio Norrito per la Nuova Devozione Popolare Attraverso questa rassegna di messaggi in ordine cronologico si potrà scoprire il cammino di

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli