ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA. Basi dati topografiche Infrastruttura GIS

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA. Basi dati topografiche Infrastruttura GIS"

Transcript

1 ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA Basi dati topografiche Infrastruttura GIS Stefano Olivucci Regione Emilia-Romagna Sistemi Informativi Geografici 1

2 IL CONTESTO internazionale (ISO TC 211) europeo (INSPIRE) nazionale (Intesa GIS + E-gov.) inter-regionale (SIGMA TER) in Emilia-Romagna IN EMILIA-ROMAGNA la Direttiva A27 (Consiglio Regionale ) la Carta Geografica Unica (CGU) l infrastruttura dati spaziali (INSPIRE-R) il Piano straordinario per il DB TOPO 2

3 OBIETTIVI GENERALI DELLA REGIONE rafforzare ed estendere le azioni di regolazione, assumendo standard nazionali e internazionali aggiornare+migliorare+integrare i dati geografici di base (CGU/DBTOPO e Catasto in primis) rafforzare ed estendere gli strumenti per la condivisione di dati e metadati geografici (INSPIRE) rafforzare ed estendere i servizi offerti in cooperazione applicativa con la rete dei partner locali e nazionali (SIGMA TER) 3

4 L.R. 20/2000 DIR ART. A-27: GLI OBBIETTIVI la confrontabilità geografica e digitale degli strumenti di pianificazione e delle relative analisi del quadro conoscitivo; la congruenza di inquadramento delle carte topografiche comunali con le mappe catastali; la definizione delle caratteristiche generali dei dati del sistema informativo geografico per la pianificazione territoriale, e in particolare: 1. la georeferenziazione 2. il modello dati 3. il formato dati 4. la documentazione 5. le regole di interscambio 6. la qualità degli stessi. 4

5 L.R. 20/2000 DIR ART. A-27: LE AMBIZIONI cogliere l'occasione offerta dalla legge regionale 20/2000 per allargare il discorso agli standard sui dati geografici in generale; diffondere buone prassi per lo scambio di dati geografici all'interno delle Conferenze di Pianificazione per innescare processi virtuosi di rispetto degli standard della A-27 anche fuori da questo contesto, investendo così altri soggetti produttori/utilizzatori di dati geografici (es. enti pubblici non obbligatoriamente chiamati alle conferenze di pianificazione, aziende ex- municipalizzate, altre aziende private di servizi a rete, professionisti, etc.). 5

6 SCENARIO REGIONALE Regione Comuni Interscambio e cooperazione Province 6

7 CGU: CARTA GEOGRAFICA UNICA Carta Geografica Unica è un processo promosso dalla Regione per consorziare e valorizzare le risorse di dati della PA, in termini di informazione tecnica topografica, finalizzata a costituire l infrastruttura generale di dati nei sistemi informativi geografici e territoriali. Rete a 7 km (con le Province) Ortofoto satellitari Quick Bird (con tutta la PA locale e non) Strati vettoriali fondamentali (con Province e Comuni, ed altri attori) Reticolo stradale e dase dati vie e civici (con Comuni e Province) Rete Ferroviaria Reticolo idrografico (con Enti di Bonifica) Limiti Amministrativi Altimetria Sezioni di censimento toponomastica Piano straordinario DB Topografico con Comuni e Provincie) 7

8 ESEMPI DI REALIZZAZIONE COOPERATIVA Reticolo Stradale e Numerazione civica: Progetti provinciali coordinati Coinvolgimento diretto dei Comuni Cooperazione con servizio viabilità Collaborazione con i principali fruitori (es: Coordinamento delle CO 118) Reticolo idrografico Progetto regionale Cooperazione con i servizi Tecnici di Bacino Cooperazione con Unione delle Bonifiche dell Emilia Romagna 8

9 DB TOPO: PIANO STRAORDINARIO cosa si realizza: aggiornamento e integrazione dei dati topografici sull intero territorio regionale loro completa strutturazione secondo gli standard nazionali di Data Base Topografico Condivisione degli obbiettivi di fondo e i modelli con gli Enti Locali Contenuti e modalità di realizzazione diversificate in funzione delle risorse disponibili Realizzazione in stretta collaborazione con Comuni e Province Comproprietà dei dati realizzati Differente ruolo della Regione a seconda delle modalità di realizzazione 9

10 DBTOPO: MODALITA A Obbiettivo: Fonte principale: Contenuto: Committente: Capitolato: Prototipo: Tempistica: Ruolo Regione REALIZZAZIONE EX-NOVO Aerofotogrammetrica, integrazione con informazioni territoriali locali Completamente aderente alle specifiche Comune (singolo o in forma associata) (in corso di realizzazione) aderente alle specifiche Intesa Comune di Carpi Realizzazioni dal 2005 Coordinamento e collaborazione 10

11 DBTOPO: MODALITA B Obbiettivo: Fonte principale: Contenuto: Committente: Capitolato: Prototipo: Tempistica: Ruolo Regione RIORGANIZZAZIONE DEI DATI ESISTENTI Cartografia numerica locale, dati sit derivati ed integrati, fonti di aggiornamento Aderente alle specifiche di contenuto 2D Comune (singolo o in forma associata) linee guida per la redazione dei singoli capitolati specifici ( in corso di realizzazione) Comune di Forlì Realizzazione in corso 2004 Coordinamento e collaborazione 11

12 DBTOPO: MODALITA C Obbiettivo: Fonte principale: Contenuto: Committente: Capitolato: Prototipi: Tempistica: Ruolo Regione RIUTILIZZO CARTOGRAFIA ANALOGICA Digitalizzazione CTR5, aggiornamenti da ortoimmagini ad alta risoluzione, integrazione con i dati di fonte regionale, provinciale e comunale aderente alle specifiche di contenuto, salvo alcune semplificazioni dovute alle fonti disponibili Regione Emilia-Romagna Redatto dalla Regione. Comune di Fontevivo Realizzazioni dal Coordinamento e direzione lavori 12

13 modalità e fasi di realizzazione del piano mod. C 1 Lotto RER mod. C 2 lotto RER da CTR mod. C 2 lotto RER da CTRN mod. A mod. B 13

14 SCENARIO PROSPETTATO: Capitolato DataBase Topografic o Fornitore Esportazione Contenuto Importazione Contenuto Esposizione Dati Esposizione Servizi SIT/ Gestore Fruitore Servizi DB TOPO CT5 COMUNE Il Database Topografico è il nucleo del S.I.T. La Cartografia è un prodotto derivato Aggiornamento come attività di gestione Interscambio attraverso formati condivisi e procedure di validazione 14

15 DATABASE TERRITORIALE Le attività per l informazione geografica Livello Centro Servizi Regionale Data Base Topografico Comunale Data Database Base Territoriale Territoriale Regionale regionale Sistema di Integrazione Data Base Topografico Comunale DBTI Data Base Topografico Comunale SERVIZI INFRASTRUTT COMPOSTI SERVIZI INFRASTRUTT ELEMENTARI... Livello Enti Locali o CST/ALI Accesso alle informazioni catastali APPLICAZIONI GEN. PURP. 15

16 Cooperazione, condivisione ed interscambio Regione Comuni Formati di interscambio Controllo qualità Controllo qualità Vengono definiti: Regole di qualità per dati del DB Topografico Formati di interscambio Vincoli strutturali o condizioni di validità Documentazione sui controlli effettuati Province Controllo qualità 16

17 FORMATO DI INTERSCAMBIO Struttura logica e fisica Organizzazione delle geometrie in strati Identificazione di ogni feature nello strato Costruzione di strutture per ricomporre gli oggetti nella loro completezza Introduzione di entità come aggregati di features Finalizzata all acquisizione dei dati ed al loro controllo Formale Correttezza di nomi tabelle, items e valori previsti Di struttura Univocità degli identificativi, consistenza delle relazioni Corretta correlazione delle features alle entità Congruenza geometrica Verifica dei vincoli di consistenza geometrici previsti Struttura aperta basata su standard Formato per le componenti spaziali: ESRI shape file Formato per le informazioni tabellari: file ASCII 17

18 Le regole di qualità previste dalle specifiche Congruenza logica (controlli interni) -formato - dominio - geometria - topologia Controlli a Campione (controlli esterni) - completezza - accuratezza posizionale - accuratezza tematica riferimento alle normative ISO TC e

19 Stralcio di alcune delle regole Le attività per l informazione geografica DQ_Code Target DQ_Scope DQ_EvalM ethod DQ Conform Rules A.a.i.2.a Acquisizione delle forme geometriche Campione Esterno 95% Selezione di un campione; Confronto con la fonte o ricognizione A.a.i.5 congruenza geometrica di tutti i vertici di una frontiera condivisa tra oggetti adiacenti Primitive lineari e poligonali Interno 100% "Must not overlap" sugli shape poligonali degli strati "Must not intersect" sugli shape lineari 304 EDI Copertura edifici adiacenti Classe EDI Interno 100% EDI must cover each other FAB 328 ARG Disgiunzione tra argine e reticolo indrografico Classe ARG Interno 100% non esistono regole di overlap tra feature poligonali e lineari. ARG.dj. CDA & ARG.dj. CON B.a.i.1 Corretta fotoidentificazione elementi naturali e artificiali Campione esterno 95% Selezione di un campione; Confronto con la fonte o ricognizione 19

20 Web Report Certificati ArcGIS Server FileSystem Utente Radex Fornitore Le attività per l informazione geografica Controlli DB MokaKit Topografico Moka MokaWeb Web Services Moka Server Dati spaziali ArcSDE Utente DBMS Direzione lavori Moka DB Utente Collaudatore Repository consegne e Unità di Fornitura Desktop Fornitore Direzione lavori Collaudatore 20

21 ruoli di collaborazione tra Comuni, Province e Regione Comuni Associazioni Unioni Comunità Montane (CST/ALI) Province (CST/ALI) Regione RUOLI ISTITUZIONALI TITOLARI della gestione del DB Topografico ATTIVITA DELEGATE dai TITOLARI della gestione del DB Topografico PROMOTORI e FACILITATORI del DB Topografico PROMOTORI e COORDINATORI del DB Topografico RUOLI OPERATIVI Aggiornamento con riuso dati concessioni e progetti riuso GIS concessioni edilizie => nuovi edifici riuso GIS toponomastica edifici => nuovi n. civici riuso GIS progetti stradali => nuove strade riuso GIS toponomastica stradale => nuove vie Aggiornamento con riuso dati Pregeo (Catasto) riuso Pregeo nuovi edifici riuso Pregeo nuove strade (*) Aggiornamento con ortofoto riuso di ortofoto 10k AGEA triennali Autocertificazione e pubblicazione promotori e facilitatori della gestione e pubblicazione del DB Topografico coordinatori della pubblicazione annuale degli strati fondamentali CGU promotori e coordinatori della gestione e pubblicazione del DB Topografico coordinatori degli accordi di collaborazione con IGM, AGEA, Ministeri, altre Regioni limitrofe 21

22 L infrastruttura GIS della Regione Emilia-Romagna e l integrazione con SigmaTER, con l ambiente Moka e con il Nuovo Map&BookShop 22

23 Estensione ArcView Consente l accesso ai Le attività per Estensione l informazione ArcView 3.x Consente 3.x Consente l accesso l accesso geografica ai Metadati ai Client web senza prerequisiti Estensione ArcGis Client web senza prerequisiti Estensione ArcGis Far conoscere la disponibilità delle Rendere elaborabili le informazioni Rendere elaborabili le Consente informazioni tabellari l accesso del DW a ai qualunque Metadati Far conoscere la disponibilità delle Rendere elaborabili le informazioni Rendere elaborabili ISO le informazioni TC211 tabellari del DW del a DW qualunque a qualunque banche dati da parte di tutti gli utenti interni evoluti da parte di tutti gli utenti ISO applicazione interni TC211 evoluti tramite del DW Web a qualunque banche dati da parte di tutti gli utenti interni evoluti da parte di tutti gli utenti applicazione applicazione interni evoluti tramite tramite Web Web Service applicazione Rendere accessibili le informazioni Service tramite Web Service Rendere accessibili le informazioni Service a tutti gli utenti interni ed esterni a tutti gli utenti interni ed esterni L architettura del sistema di gestione e diffusione dei dati territoriali RER Trek Web RER Trek Geo View.Net RER Trek Geo View RER Trek Info Server RER Trek Metadata Server Repository Manager Repertorio Data Warehouse Dati geografici, gestionali, multimediali Legacy data database gestionali (topografia, usi del suolo, pedologia, PRG,.,,.) Radex raster,ortofoto, immagini da satellite Fonti Dati Esterne Correlare le banche Correlare le banche dati al territorio dati al territorio Lasciare piena Lasciare piena autonomia ai autonomia ai settori che originano settori che originano le informazioni le informazioni Sistemi gestionali dipartimentali Server ottimizzato per la Server ottimizzato per la distribuzione di dati raster distribuzione di dati raster 23

24 DB Topografico DB Catasto DB Uso Suolo DB Spaziali Agenzia Regionale X DB Spaziali Direzione Generale X DB Spaziali Agenzia Regionale Y DB Spaziali Agenzia Regionale Z Procedure di data pumping e normalizzazione Procedure di data pumping e normalizzazione Procedure di data pumping e normalizzazione Procedure di data pumping, normalizzazione e georeferenziazione DB Spaziali Direzione Generale Y DB Spaziali Direzione Generale Z Metadati ISO TC RERTrek Repository Manager Data Warehouse Geografico Repertorio Server RADEX Ortofoto, immagini satellitari ecc. RERTrek GeoView RERTrek GeoView.net Intranet Internet (sentieriweb) RERTrek Web 24

25 Data pumping Database Operazionale Sistema Dipartimentale Direzioni della regione Applicativo Dipartimentale Applicativo Dipartimentale RE-R.MOKA Oppure RE-R.GeoView + ArcView 3.x Oppure RE-R.GeoView.Net + ArcGis 8 Moka RER Sever Trek (Client Web) ArcIMS RADEX Servizi Σ 3 Servizi di Validazione Metadata server MOKA server GDWH RADEX DBTI Σ 3 ISO Metadata Metadati Applicativi MOKA DB Metadata Manager Repository Manager MOKA Kit 25

26 L interscambio Le attività per con l informazione altri enti geografica Utenti interni Utenti esterni Utenti interni Utenti esterni RER Trek WEB Repertorio Catalog Server XML, SOAP Sistema Informativo Geografico Info Server XML, SOAP Data Warehouse Legacy data Utilizzo di web services 26

27 Moka Moka: un CMS (Content Management System) per la costruzione di applicazioni desktop e web GIS basato su un catalogo dati, applicazioni e servizi web 27

28 Moka è CMS GIS. E un ambiente per creare applicazioni standardizzate per diverse tipologie di client. Si basa sull organizzazione e la catalogazione, in un database denominato MokaDB, di tutti i componenti di un applicazione: cartografie, dati descrittivi e tematizzazioni; funzioni GIS e non GIS; servizi web; struttura dell interfaccia web; utenti ed accessi. Il motore Moka crea dinamicamente le applicazioni leggendo dal catalogo MokaDB la loro composizione in relazione all utente connesso. 28

29 Client Web Desktop Server ArcGIS Server MokaKit MokaWeb Moka Server Moka Web Services ServiRepe connector Catalogo RER FileSystem Dati spaziali ArcSDE Dati applicativi Radex DBMS Moka DB CATALOGO Metadati e metodi di accesso 29

30 Le attività per l informazione geografica GRAZIE DELL ATTENZIONE Stefano Olivucci Regione Emilia-Romagna Sistemi Informativi Geografici 30

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA Basi dati topografiche e infrastruttura GIS Stefano Olivucci Regione Emilia-Romagna Sistemi Informativi Geografici 1 IL CONTESTO internazionale

Dettagli

Prospettive di collaborazione tra Comune, Provincia e Regione nello sviluppo della Carta Geografica Unica della LR 20/2000

Prospettive di collaborazione tra Comune, Provincia e Regione nello sviluppo della Carta Geografica Unica della LR 20/2000 Prospettive di collaborazione tra Comune, Provincia e Regione nello sviluppo della Carta Geografica Unica della LR 20/2000 Roberto Gavaruzzi rgavaruzzi@regione.emilia-romagna.it Regione Emilia-Romagna

Dettagli

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Moka Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Cos è Moka? Moka è CMS (Content Management System) GIS.

Dettagli

IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità

IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità Stefano Olivucci LA CARTA GEOGRAFICA COMUNALE - Riccione, 2007 1 ARGOMENTI Alcuni spunti relativi ad una serie di

Dettagli

L utilizzo dei metadati nel Sistema Informativo Territoriale della Provincia di Parma

L utilizzo dei metadati nel Sistema Informativo Territoriale della Provincia di Parma Provincia di Parma Barbara Morrocchi Servizio Sistema Informativo L utilizzo dei metadati nel Sistema Informativo Territoriale della Provincia di Parma Il Sistema Informativo Territoriale: i protagonisti

Dettagli

Il sistema cartografico regionale Moka - Gis

Il sistema cartografico regionale Moka - Gis Il sistema cartografico regionale Moka - Gis Scaletta Collaborazione tra il nostro servizio ed il Simc nell ambito del progetto Eraclito per l Atlante Idroclimatico Il progetto europeo INSPIRE Un applicazione

Dettagli

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. Area Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. Area Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica Area Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica Sistema Informativo Territoriale DB topografico e toponomastica Milano, 19.11.2009 RISORSE COMUNI 2009 Ing. Silvia Castellanza

Dettagli

Il Sistema Informativo Territoriale Regionale SITR-IDT

Il Sistema Informativo Territoriale Regionale SITR-IDT SITR-IDT Roma, 22 Settembre 2009 Banca dati ufficiale della Regione Sardegna e relativa infrastruttura per la gestione dei dati territoriali e la loro esposizione attraverso servizi di pubblicazione standard

Dettagli

Il Portale SIRA della Toscana Le basi geografiche: strumento di integrazione delle informazioni territoriali ed ambientali Mario Desideri Servizio Geografico Regionale Firenze 14-2-2005 www.geografia.toscana.it

Dettagli

Sistema informativo territoriale regionale Sistema informativo territoriale alle comunità

Sistema informativo territoriale regionale Sistema informativo territoriale alle comunità Seminario informativo sulla infrastruttura Geografica nelle regioni italiane Regione Sardegna: il SITR / SIT2Com Sistema informativo territoriale regionale Sistema informativo territoriale alle comunità

Dettagli

AGC 16 GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO S.I.T. I servizi informativi integrati per la gestione del territorio in regione Campania

AGC 16 GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO S.I.T. I servizi informativi integrati per la gestione del territorio in regione Campania I servizi informativi integrati per la gestione del territorio in regione Campania brevi cenni normativi.. Legge Regionale n.16 del dicembre 2004 all art. 17 - istituzione del Sistema Informativo Territoriale

Dettagli

Produzione del DB topografico: l attività del Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia

Produzione del DB topografico: l attività del Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia 14 a Conferenza Nazionale ASITA Brescia, 12 Novembre 2010 Produzione del DB topografico: l attività del Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia Antonio Trebeschi(*), Tiziano Gaudiosi(**),

Dettagli

L INTESA GIS risultati e prospettive future

L INTESA GIS risultati e prospettive future Roma 1.4.2005 pag. 1 Che cosa è IntesaGIS Il progetto IntesaGIS è finalizzato alla realizzazione di un Sistema di Riferimento nazionale condiviso da tutti gli Enti Cartografici Il progetto è stato approvato

Dettagli

U.O.D Sistema Informativo Territoriale. Il Sistema Informativo Territoriale a supporto del governo del territorio in regione Campania -

U.O.D Sistema Informativo Territoriale. Il Sistema Informativo Territoriale a supporto del governo del territorio in regione Campania - Il Sistema Informativo Territoriale a supporto del governo del territorio in regione Campania - brevi cenni normativi Legge Regionale n.16 del dicembre 2004 - art. 17 Il Sistema Informativo Territoriale

Dettagli

GIS Interoperability Day

GIS Interoperability Day GIS Interoperability Day giornata italiana dell interoperabilità nei sistemi informativi geografici Roma, 1 aprile 2005 Esperienze sul campo L interoperabilità come fattore di successo per l integratore

Dettagli

INSPIRE WORKSHOP Firenze, 24 giugno 2013

INSPIRE WORKSHOP Firenze, 24 giugno 2013 INSPIRE WORKSHOP Firenze, 24 giugno 2013 IGM - Ente Cartografico di Stato principali compiti - Cartografia e DBT a media scala (scala 1:25.000 o minore) - Sistemi di riferimento (rete geodetica e di livellazione)

Dettagli

La cartografia storica in rete

La cartografia storica in rete L'Infrastruttura geografica toscana I servizi di condivisione dati verso INSPIRE SEMINARIO La cartografia storica in rete FIRENZE, 29 maggio 2013 Auditorium di Santa Apollonia Via San Gallo, 25/a CONTESTO

Dettagli

AM FM WORKSHOP. La rete viaria quale elemento di interazione fra Enti Pubblici e Public Utilities per un ottimale gestione dei servizi al cittadino

AM FM WORKSHOP. La rete viaria quale elemento di interazione fra Enti Pubblici e Public Utilities per un ottimale gestione dei servizi al cittadino AM FM WORKSHOP La rete viaria quale elemento di interazione fra Enti Pubblici e Public Utilities per un ottimale gestione dei servizi al cittadino Genova, 22 settembre 2005 Esperienze sul campo: il SIT

Dettagli

INDICE. Introduzione. 3 Capitolo 1 Cenni di geodesia

INDICE. Introduzione. 3 Capitolo 1 Cenni di geodesia INDICE XI Introduzione 3 Capitolo 1 Cenni di geodesia 4 1.1 Le superfici di riferimento: definizioni e caratteristiche 1.1.1 La sfera come superficie di riferimento della Terra, p. 6 1.1.2 L ellissoide

Dettagli

L.R. n.16/2004 art. 17

L.R. n.16/2004 art. 17 Il sistema informativo territoriale della regione Campania L.R. n.16/2004 art. 17 Dr. Maria Adinolfi coordinatore AGC 16 Governo del Territorio dott. Orlando Battipaglia - funzionario SIT ing. Vincenzo

Dettagli

S.I.B.A. Sistema Informativo Beni Ambientali Scala 1:10.000

S.I.B.A. Sistema Informativo Beni Ambientali Scala 1:10.000 S.I.B.A. Sistema Informativo Beni Ambientali Scala 1:10.000 S.I.L.V.I.A. Sistema Informativo Lombardo per la Valutazione di Impatto Ambientale Scala 1:10.000 SIT per VIA: realizzazione di una banca dati

Dettagli

L informazione geografica come elemento unificante nelle gestioni comunali associate

L informazione geografica come elemento unificante nelle gestioni comunali associate L informazione geografica come elemento unificante nelle gestioni comunali associate Montecchio Maggiore, 21 gennaio 2008 Convegno su Il Centro Servizi Territoriale Vicentino LA SOVRACOMUNALITA STRUMENTO

Dettagli

SESSIONE SPECIALE CISIS

SESSIONE SPECIALE CISIS SESSIONE SPECIALE CISIS LE LINEE GUIDA PER LA PRODUZIONE DEI DATABASE GEOTOPOGRAFICI ED ESPERIENZE REGIONALI DI GESTIONE DEL DATO GEOGRAFICO IN CONDIVISIONE CON GLI ENTI LOCALI IL DATABASE TOPOGRAFICO

Dettagli

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio Nicola Nicola Gilio Gili GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE Dott. Nicola Gilio Un sistema informatizzato in grado di immagazzinare dati descrittivi della superficie terrestre Definizioni

Dettagli

strumenti integrati per la gestione del territorio

strumenti integrati per la gestione del territorio L anagrafe immobiliare della Regione Sardegna: strumenti integrati per la gestione del territorio Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ PER IL DATABASE TOPOGRAFICO DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ PER IL DATABASE TOPOGRAFICO DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ PER IL DATABASE TOPOGRAFICO DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Davide CHIAVARINO (*), Federica LIGUORI (**), Ivan MOROTTI (***), Stefano OLIVUCCI (****) (*) SEMENDA davide.chiavarino@semenda.it

Dettagli

REGIONE LIGURIA. LE FONTI I livelli informativi sono originati sulla base dei seguenti dati:

REGIONE LIGURIA. LE FONTI I livelli informativi sono originati sulla base dei seguenti dati: GLI STRATI PRIORITARI Data Base degli Strati di riferimento Prioritari essenziali alla scala 1:10000 Limiti Amministrativi Toponomastica Punti Quotati Curve di Livello Idrografia Viabilità Stradale Viabilità

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 04/04/06 - v 1.1 2 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

Domenico Longhi. Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni italiane

Domenico Longhi. Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni italiane Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni italiane Conferenza AMFM 2009 2009 Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni

Dettagli

IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale)

IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale) MODELLO DATI PER GLI STRUMENTI URBANISTICI COMUNALI IN FORMATO DIGITALE (LR 20/2000) Regione Emilia Romagna IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale) LA CARTOGRAFIA DI BASE Cartografia catastale

Dettagli

Il Catasto come fonte di risorse informative per la gestione del territorio e della fiscalità comunale

Il Catasto come fonte di risorse informative per la gestione del territorio e della fiscalità comunale Il Catasto come fonte di risorse informative per la gestione del territorio e della fiscalità comunale Le attività dell Agenzia del Territorio a supporto del decentramento delle funzioni catastali ai Comuni

Dettagli

IL CATASTO DELLE STRADE COME STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE DELLA REGIONE LIGURIA: L ECCELLENZA DELLA PROVINCIA DI GENOVA

IL CATASTO DELLE STRADE COME STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE DELLA REGIONE LIGURIA: L ECCELLENZA DELLA PROVINCIA DI GENOVA IL CATASTO DELLE STRADE COME STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE DELLA REGIONE LIGURIA: L ECCELLENZA DELLA PROVINCIA DI GENOVA (A. Cerrato, R. Martinelli) Genova 22 settembre 2005 Il Riferimento normativo D.L.

Dettagli

Il Portale Geografico del Servizio Geologico d Italia

Il Portale Geografico del Servizio Geologico d Italia Conferenza Tematica AMFM2006 21-22 settembre 2006 Il Portale Geografico del Servizio Geologico d Italia (a cura di Apat Dipartimento Difesa Suolo ) Roma: CNR Piazzale Aldo Moro Il Portale come punto di

Dettagli

1. PREMESSA 2. SCT 2.1 LA RETE SCT

1. PREMESSA 2. SCT 2.1 LA RETE SCT INFRASTRUTTURA E MODELLO ORGANIZZATIVO DEL SISTEMA DELLE CONOSCENZE TERRITORIALI (SCT) - ALLEGATO ALLA CONVENZIONE PER L AGGIORNAMENTO E LA CONDIVISIONE DELLA CARTOGRAFIA DIGITALE NELL AMBITO DEL SISTEMA

Dettagli

REGIONE EMILIA ROMAGNA

REGIONE EMILIA ROMAGNA REGIONE EMILIA ROMAGNA Servizio Sviluppo dell'amministrazione Digitale e Sistemi Informativi Geografici Indirizzo Viale Aldo Moro, 52 - Bologna Telefono/Fax / E-Mail infogeoportale@regione.emilia-romagna.it

Dettagli

La collaborazione tra Regione Lombardia e Regione Piemonte: i database ARIR

La collaborazione tra Regione Lombardia e Regione Piemonte: i database ARIR La collaborazione tra Regione Lombardia e Regione Piemonte: i database ARIR Direzione Ambiente Settore Grandi Rischi Ambientali, Danno Ambientale e Bonifiche ing. Milena ORSO GIACONE 1 Seveso in Piemonte

Dettagli

il sistema informativo della viabilità presentazione catasto Bologna venerdì sei novembre duemilanove Saverio Colella

il sistema informativo della viabilità presentazione catasto Bologna venerdì sei novembre duemilanove Saverio Colella Bologna venerdì sei novembre duemilanove il sistema informativo della viabilità presentazione Saverio Colella Assessorato Mobilità e Trasporti, D. G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità,

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO

LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO STRUMENTI ALLA BASE DEI PROCESSI PIANIFICATORI E GESTIONALI 13 settembre 2013 Anna Cozzi DG Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo «La geografia è dove viviamo, lavoriamo,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Direzione Governo del Territorio - Settore Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale

REGIONE TOSCANA. Direzione Governo del Territorio - Settore Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale REGIONE TOSCANA Direzione Governo del Territorio - Settore Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale Indirizzo Via di Novoli, 26-50127 Firenze Telefono/Fax 055/438 3161 / E-Mail servizio.geografico@regione.toscana.it

Dettagli

Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali di base. Strategie e Programmi

Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali di base. Strategie e Programmi Enti locali, finanze e urbanistica Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della vigilanza edilizia Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali

Dettagli

Il PRG del Comune di Napoli all'interno di un progetto di e-gov Portale Metropolitano Multicanale (PMM)

Il PRG del Comune di Napoli all'interno di un progetto di e-gov Portale Metropolitano Multicanale (PMM) Il PRG del Comune di Napoli all'interno di un progetto di e-gov Portale Metropolitano Multicanale (PMM) Arch. Francesca Pignataro Comune di Napoli - Dipartimento Pianificazione Urbanistica Dott.ssa Laura

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE PIEMONTE

stato della cartografia 2010 REGIONE PIEMONTE stato della cartografia 2010 REGIONE PIEMONTE Settore (DBo816) Cartografia e Sistema Informativo Territoriale Indirizzo C.so Orbassano 44 (336) Torino Telefono/Fax 0114326466 / 0 / 0114326462 / 01143 E-Mail

Dettagli

Innovazione di Sistema Tre progetti su catasto e fiscalità locale ed un unico contributo al Sistema Paese

Innovazione di Sistema Tre progetti su catasto e fiscalità locale ed un unico contributo al Sistema Paese Innovazione di Sistema Tre progetti su catasto e fiscalità locale ed un unico contributo al Sistema Paese www.eli.catasto-fiscalita.anci.it FORUM PA ROMA, 12 MAGGIO 2009 Avv. Javier Ossandon (Project Manager

Dettagli

Strategie in materia di rappresentazione del territorio e comunicazione dell Informazione Geografica

Strategie in materia di rappresentazione del territorio e comunicazione dell Informazione Geografica Il Territorio tra scienza e comunicazione. L evoluzione tecnologica e i nuovi sistemi di rappresentazione Strategie in materia di rappresentazione del territorio e comunicazione dell Informazione Geografica

Dettagli

L'infrastruttura geografica di Regione Piemonte: più dati e servizi per tutti

L'infrastruttura geografica di Regione Piemonte: più dati e servizi per tutti Cittadini e territorio: mappe tra reale e digitale L'infrastruttura geografica di Regione Piemonte: più dati e servizi per tutti Stefano Campus & Gianni Siletto Settore Infrastruttura geografica... «il

Dettagli

Il punto di vista del settore privato: Perché l ECDL-GIS può essere importante.

Il punto di vista del settore privato: Perché l ECDL-GIS può essere importante. Luca Rigano G.I.S. 2000 S.r.l. Il punto di vista del settore privato: Perché l ECDL-GIS può essere importante. L esperienza di una piccola impresa di Torino specializzata nel Settore GIS 25/05/2009 1 G.I.S.

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Database Topografico Regionale Stefano Olivucci Servizio Statistica e Informazione Geografica Regione Emilia-Romagna Firenze -18-19 marzo 2014 - Seminario DB Geo-Topografici - CISIS - CPSG Il Database

Dettagli

Regione Umbria. Ambra Ciarapica 1

Regione Umbria. Ambra Ciarapica 1 DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale IL FUTURO APPARTIENE ALLE PERSONE CHE VEDONO LE POSSIBILITÀ PRIMA CHE DIVENTINO OVVIE

Dettagli

PIANO D ENTRATA ACCORDO ATTUATIVO TERRITORIO E FISCALITA

PIANO D ENTRATA ACCORDO ATTUATIVO TERRITORIO E FISCALITA PIANO D ENTRATA ACCORDO ATTUATIVO TERRITORIO E FISCALITA ALLEGATO ALLA DELIBERA DI G.U. N. 22 DEL 07/07/2010 Documento che definisce le modalità di partecipazione dell Unione dei Comuni TERRE E FIUMI all

Dettagli

Franco MAGGIO. Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare

Franco MAGGIO. Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare Franco MAGGIO Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare Il sistema cartografico del Catasto Stato dell arte e prospettive Agenda Il Sistema cartografico del Catasto oggi Punti di

Dettagli

Il SIT della Provincia di Bologna

Il SIT della Provincia di Bologna Il profilo giuridico del dato ambientale Il SIT della Provincia di Bologna Marco Mondini Progetti e Applicazioni di Area Vasta e SIT Sommario Il SIT provinciale Organizzazione Tecnologie I servizi trasversali

Dettagli

Il Centro Innovazione e Tecnologie e il Sistema Informativo Territoriale Integrato della Provincia di Brescia

Il Centro Innovazione e Tecnologie e il Sistema Informativo Territoriale Integrato della Provincia di Brescia Il Centro Innovazione e Tecnologie e il Sistema Informativo Territoriale Integrato della Provincia di Brescia Alessandra Bonetti Centro Innovazione e Tecnologie Chiara Tagliani Servizio Cartografia e GIS

Dettagli

Conferenza AMFM. indirizzario. 22 settembre Roma. grafo strade. stradario

Conferenza AMFM. indirizzario. 22 settembre Roma. grafo strade. stradario Conferenza AMFM 22 settembre 2006 - Roma stradario grafo strade indirizzario Contesto SIT regionale Legge Regionale 5/95 - Norme per il governo del territorio Articolo 4 - Sistema Informativo Territoriale

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Ambiente e Territorio - Centro Cartografico Dipartimentale

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Ambiente e Territorio - Centro Cartografico Dipartimentale REGIONE BASILICATA Dipartimento Ambiente e Territorio - Centro Cartografico Dipartimentale Indirizzo Via Vincenzo Verrastro, 5 - Potenza Telefono/Fax 0971/669068 / 0971/669082 E-Mail cartografia@regione.basilicata.it

Dettagli

Supportare il federalismo: catasto e fiscalità

Supportare il federalismo: catasto e fiscalità Convegno e-gov10 Strategie e azioni per l e-gov nazionale delle Regioni Supportare il federalismo: catasto e fiscalità Luigi Garretti Settore Cartografia e Sit Direzione Programmazione Strategica, Politiche

Dettagli

REGIONE CAMPANIA COMUNE DI AVELLINO Settore AA.II. e Finanziamenti Europei

REGIONE CAMPANIA COMUNE DI AVELLINO Settore AA.II. e Finanziamenti Europei REGIONE CAMPANIA COMUNE DI AVELLINO Settore AA.II. e Finanziamenti Europei PIANO OPERATIVO REGIONALE Misura 6.2 Sviluppo della Società dell Informazione, Azione C Realizzazione di iniziative ed azioni

Dettagli

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Dalla Rappresentazione del Territorio alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni Italiane Fase 1 La rappresentazione del territorio

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE CALABRIA

stato della cartografia 2010 REGIONE CALABRIA stato della cartografia 2010 REGIONE CALABRIA Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio - Centro Cartografico Regionale Indirizzo c/o Centro Servizi Regionale - Area ex SIR 88046 Lamezia Terme

Dettagli

REGIONE SARDEGNA. Servizio Informativo e Cartografico Regionale

REGIONE SARDEGNA. Servizio Informativo e Cartografico Regionale REGIONE SARDEGNA Servizio Informativo e Cartografico Regionale Indirizzo Viale Trieste n. 186, angolo Via S. Paolo 09125 Cagliari Telefono/Fax 070 606 4206 / 070 606 5813 E-Mail geoportale@regione.sardegna.it

Dettagli

Moka è un CMS (Content Management System) GIS.

Moka è un CMS (Content Management System) GIS. Moka CMS GIS Cos è Moka? Moka è un CMS (Content Management System) GIS. Moka consente di creare, senza possedere conoscenze specifiche di programmazione o di ambienti di sviluppo, applicazioni GIS utilizzando

Dettagli

REGIONE VENETO. Unità di Progetto Sistema Informativo Territoriale e Cartografia

REGIONE VENETO. Unità di Progetto Sistema Informativo Territoriale e Cartografia REGIONE VENETO Unità di Progetto Sistema Informativo Territoriale e Cartografia Indirizzo Calle Priuli, Cannaregio, 99-30121 Venezia Telefono/Fax 041 2792577 / 041 2792108 E-Mail sit@regione.veneto.it

Dettagli

GFOSS sbarca nel Golfo dei Poeti

GFOSS sbarca nel Golfo dei Poeti GFOSS sbarca nel Golfo dei Poeti Fabio Azzurrini Comune della Spezia Riccardo Bionducci Provincia della Spezia Davide Caviglia GIS & WEB s.r.l. IX GRASS GFOSS Meeting Perugia, 22 Febbraio 2008 Due sistemi

Dettagli

10. LA DISPONIBILITÀ DI DATI IN ITALIA

10. LA DISPONIBILITÀ DI DATI IN ITALIA 10. LA DISPONIBILITÀ DI DATI IN ITALIA parte seconda 10.3.2 Dati a media scala Per i dati a media scala (scala nominale tra 1:10.000 e 1:5.000) gli enti cartografici di competenza sono le Regioni. I dati

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 003 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Cartografia numerica (3/4) CARTOGRAFIA VETTORIALE OGGETTO (reale) ENTITÀ

Dettagli

REGIONE MOLISE. Direzione Area IV - Servizio Pianificazione e Gestione Territoriale e Paesaggistica

REGIONE MOLISE. Direzione Area IV - Servizio Pianificazione e Gestione Territoriale e Paesaggistica REGIONE MOLISE Direzione Area IV - Servizio Pianificazione e Gestione Territoriale e Paesaggistica Indirizzo Viale Elena, 1-86100 CAMPOBASSO Telefono/Fax 0874/429079 / 0874/429098 E-Mail Sito Web http://cartografia.regione.molise.it/

Dettagli

Quadro di riferimento per l aggiornamento del Db topografico e l interscambio con le banche dati catastali Gli aspetti tecnici

Quadro di riferimento per l aggiornamento del Db topografico e l interscambio con le banche dati catastali Gli aspetti tecnici Quadro di riferimento per l aggiornamento del Db topografico e l interscambio con le banche dati catastali Gli aspetti tecnici Prof. Ing. Franco Guzzetti Dipartimento BEST Facoltà di Architettura Civile

Dettagli

Regole tecniche per la formazione, la documentazione e lo scambio di ortofoto digitali alla scala nominale 1:10000 DM 10 novembre 2011

Regole tecniche per la formazione, la documentazione e lo scambio di ortofoto digitali alla scala nominale 1:10000 DM 10 novembre 2011 Regole tecniche per la formazione, la documentazione e lo scambio di ortofoto digitali alla scala nominale 1:10000 DM 10 novembre 2011 Rome 28 giugno Il SIAN Sistema Informativo Agricolo Nazionale (1/2)

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE TOSCANA

stato della cartografia 2010 REGIONE TOSCANA stato della cartografia 2010 REGIONE TOSCANA Dipartimento Politiche Territoriali e Ambientali - Settore Sistema Informativo Territoriale e Ambientale Indirizzo Via di Novoli, 26, 50127 Firenze Telefono/Fax

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE LAZIO

stato della cartografia 2010 REGIONE LAZIO stato della cartografia 2010 REGIONE LAZIO Assessorato Urbanistica e Territorio - Dipartimento Territorio - Area 1 Sistema Informativo Geografico Indirizzo Via del Giorgione, 129-00147 Roma Telefono/Fax

Dettagli

REGIONE MARCHE. Servizio Ambiente. P.F. Informazioni Territoriali e Beni Paesaggistici REGIONE MARCHE

REGIONE MARCHE. Servizio Ambiente. P.F. Informazioni Territoriali e Beni Paesaggistici REGIONE MARCHE Servizio Ambiente P.F. Informazioni Territoriali e Beni Paesaggistici 1 La L.R. 35/1975 1 La Regione concede contributi agli enti locali che intendono realizzare rilievi cartografici secondo le norme tecniche

Dettagli

Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo Regionale Servizio per l Informazione Territoriale e la Telematica

Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo Regionale Servizio per l Informazione Territoriale e la Telematica I materiali del Sistema Informativo Geografico della Regione Abruzzo Si possono classificare nelle seguenti classi: Riprese Aereofotogrammetriche Cartografie Tecniche Cartografie Tematiche VOLO BASE I.G.M.

Dettagli

I DATI ED I SERVIZI TERRITORIALI NEI SIT, IL RUOLO DI AgID A SUPPORTO DELLA PA

I DATI ED I SERVIZI TERRITORIALI NEI SIT, IL RUOLO DI AgID A SUPPORTO DELLA PA I DATI ED I SERVIZI TERRITORIALI NEI SIT, IL RUOLO DI AgID A SUPPORTO DELLA PA Gabriele Ciasullo Anna Picot Leonardo Donnaloia 1 L Aquila, 18/09/2015 argomenti Il progetto Pr5SIT, generalità e risultati

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Specifiche Tecniche Poligonazione base Catastale Disposizioni Tecniche per i servizi di creazione poligoni Ver.01 Aggiornato al 1 luglio

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna

Regione Autonoma della Sardegna Regione Autonoma della Sardegna Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Dalla CTR numerica al Database Geografico www.regione.sardegna.it Dalla CTR numerica

Dettagli

Lo Stradario Unico Regionale

Lo Stradario Unico Regionale Lo Stradario Unico Regionale Stradario Unico: come nasce Convenzione Regione Piemonte e Provincia di Torino per l acquisizione dei comuni con popolazione>10.000 abitanti e principali conurbazioni Obiettivi:

Dettagli

Comune di Pesaro. Basi Territoriali: Integrazione fra archivi alfanumerici e cartografia

Comune di Pesaro. Basi Territoriali: Integrazione fra archivi alfanumerici e cartografia Comune di Pesaro Basi Territoriali: Integrazione fra archivi alfanumerici e cartografia Ortona 29 novembre 2007 1996-2003: Il SIT per la gestione del PRG Consultazione mediante Internet - Intranet Distribuzione

Dettagli

IL CATASTO UN SERVIZIO ED UNA RISORSA

IL CATASTO UN SERVIZIO ED UNA RISORSA L evento nazionale sulla geomatica 7ª Conferenza di MondoGIS Roma 25 e 26 maggio 2005 IL CATASTO UN SERVIZIO ED UNA RISORSA Lucio Guerra Comunità Provincia di Pesaro e Urbino Regione Marche 1 Esposizione

Dettagli

Una direttiva che abbraccia tre aspetti del mondo geografico. DATI, METADATI e SERVIZI

Una direttiva che abbraccia tre aspetti del mondo geografico. DATI, METADATI e SERVIZI INSPIRE Infrastructure for Spatial Information in the European Community Approvata dal Parlamento Europeo il 14/03/2007 Una direttiva che abbraccia tre aspetti del mondo geografico DATI, METADATI e SERVIZI

Dettagli

Indice Generale. Indice Generale... 3 Premessa... 6

Indice Generale. Indice Generale... 3 Premessa... 6 Indice Generale Indice Generale... 3 Premessa... 6 1. I SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI: INTRODUZIONE... 8 1.1. Nascita dei Sistemi Informativi Territoriali... 11 1.2. Cosa è un SIT... 20 1.3. Componenti

Dettagli

Salvatore Larosa, Maria Petillo, Antonello Azzato, Michele Rienzo, Giuseppe Coiro. XVII Conferenza Nazionale ASITA 2013 Riva del Garda, 5-7 Novembre

Salvatore Larosa, Maria Petillo, Antonello Azzato, Michele Rienzo, Giuseppe Coiro. XVII Conferenza Nazionale ASITA 2013 Riva del Garda, 5-7 Novembre PROGETTO A.I.R.T. - POR CAMPANIA FESR 2007-2011 Obiettivo Operativo 5.1: E-GOVERNMENT ED E-INCLUSION Un'Infrastruttura di Dati Spaziali a supporto delle funzioni associate in materia Urbanistica: l'esperienza

Dettagli

La Provincia di Biella

La Provincia di Biella La Provincia di Biella Superficie 913 Kmq 186.938 abitanti Densità demografica: 204,7 ab./kmq Comprende: 6 Comunità Montane 2 Comunità Collinari 82 comuni: 37 meno di 1.000 ab. 33 tra 1.000 e 3.000 ab.

Dettagli

Geoportale in Comune Censimento, catalogazione e condivisione dei dati territoriali della Città metropolitana di Venezia

Geoportale in Comune Censimento, catalogazione e condivisione dei dati territoriali della Città metropolitana di Venezia Geoportale in Comune Censimento, catalogazione e condivisione dei dati territoriali della Città metropolitana di Venezia MESTRE > AUDITORIUM CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA> Mercoledì 31 maggio 2017 1

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIUDICI MICHELE Indirizzo 46, VIA CARACCIOLO, 21100, VARESE, ITALIA Telefono 0332/255719 Fax 0332/255750

Dettagli

dalla mappa al satellite

dalla mappa al satellite Di dla mappa satellite Ridotto Teatro Cagnoni dla mappa satellite Di d responsabile S.I.T. di dla mappa satellite d responsabile S.I.T. di Di inizio 2002: trasferimento competenze toponomastica d Polizia

Dettagli

Il Sistema Interregionale e le opportunità di riuso

Il Sistema Interregionale e le opportunità di riuso Il Sistema Interregionale e le opportunità di riuso Rossella Bonora Responsabile Servizio sviluppo amministrazione digitale e sistemi informativi geografici SIGMA TER: il progetto L obiettivo primario

Dettagli

Il Sistema SCT esteso agli Enti Locali

Il Sistema SCT esteso agli Enti Locali Il Sistema SCT esteso agli Enti Locali IN.Comune l estensione dell SCT per gli Enti Locali Michela Catozzo: Dirigente Settore Sistemi informativi Luca Serenelli: Referente del progetto Unité des Comunes

Dettagli

e-geocoding Normalizzazione codifiche geografiche Il problema

e-geocoding Normalizzazione codifiche geografiche Il problema e-geocoding Normalizzazione codifiche geografiche Il problema La maggior parte degli enti pubblici e delle aziende si trova a dovere gestire nell ambito dei suoi processi aziendali degli indirizzi, trovandosi

Dettagli

Catasto Terreni. L offerta integrata della cartografia digitale della Provincia di Torino: Sara Mannoni

Catasto Terreni. L offerta integrata della cartografia digitale della Provincia di Torino: Sara Mannoni Strumenti per il Governo del territorio. La Cartografia e l Ortofoto digitale della Provincia di Torino: verso un Sistema Informativo Unificato Torino, 07/02/08 L offerta integrata della cartografia digitale

Dettagli

Un GIS dei casali storici dell Agro Romano

Un GIS dei casali storici dell Agro Romano Un GIS dei casali storici dell Agro Romano AUTORI 15a Conferenza Utenti Esri Marina Marcelli - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Laboratorio di Cartografia marina.marcelli@comune.roma.it Gianluca

Dettagli

I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale

I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale ASITA Bari 2 dicembre 2009 Lucia Pasetti www.cartografia.regione.liguria.it

Dettagli

Sistema Informativo dei Dati Catastali per gli Enti Locali

Sistema Informativo dei Dati Catastali per gli Enti Locali Progetto SIGMATER Piemonte Sistema Informativo dei Dati Catastali per gli Enti Locali 11/06/2007 I dati catastali per gli Enti locali Disponibilità dati catastali I dati catastali sono la principale fonte

Dettagli

Progetto SigmaTer Piemonte Servizi Integrati Catastali e Geografici per il Monitoraggio Amministrativo del TERritorio della Regione Piemonte

Progetto SigmaTer Piemonte Servizi Integrati Catastali e Geografici per il Monitoraggio Amministrativo del TERritorio della Regione Piemonte Progetto SigmaTer Piemonte Servizi Integrati Catastali e Geografici per il Monitoraggio Amministrativo del TERritorio della Regione Piemonte Il progetto e le caratteristiche Il progetto SigmaTer SIGMATER,

Dettagli

Utilizzo dei dati catastali in ambito territoriale

Utilizzo dei dati catastali in ambito territoriale Percorso formativo SigmaTer Piemonte Seminario conclusivo Torino, 21/04/08 Utilizzo dei dati catastali in ambito territoriale Diego Mo Settore Sistemi Informativi Territoriali Esigenze di cartografia catastale

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Cartografia numerica (1/4) CARTOGRAFIA: RAPPRESENTAZIONE SU UN

Dettagli

Informazioni geografiche di riferimento

Informazioni geografiche di riferimento Torino, 27 novembre 2012 DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Prima sessione Informazioni geografiche di riferimento DB08 - Settore Infrastruttura geografica, strumenti e tecnologie

Dettagli

I sistemi informativi e le banche dati geografiche al servizio dell Osservatorio del paesaggio e del territorio

I sistemi informativi e le banche dati geografiche al servizio dell Osservatorio del paesaggio e del territorio I sistemi informativi e le banche dati geografiche al servizio dell Osservatorio del paesaggio e del territorio Servizio osservatorio del paesaggio e del territorio, sistemi informativi territoriali 8

Dettagli

La cooperazione applicativa nella gestione di strati informativi fondamentali - un esempio relativo all idrografia

La cooperazione applicativa nella gestione di strati informativi fondamentali - un esempio relativo all idrografia La cooperazione applicativa nella gestione di strati informativi fondamentali - un esempio relativo all idrografia Gian Paolo ARTIOLI (*), Roberto GAVARUZZI (**), Federica LIGUORI (***), Stefano OLIVUCCI

Dettagli

GISTAT. L innovazione tecnologica nel processo di aggiornamento delle Basi Territoriali per i Censimenti

GISTAT. L innovazione tecnologica nel processo di aggiornamento delle Basi Territoriali per i Censimenti censimenti 2010-2011: GISTAT L innovazione tecnologica nel processo di aggiornamento delle Censimenti Pina Grazia TICCA ISTAT DCET/INT U.O. Sistema Informativo Geografico Roma, 20 Gennaio 2011 1 L Istat

Dettagli

IRE-SUD SARDEGNA USI CIVICI

IRE-SUD SARDEGNA USI CIVICI Valentina Ghiani Direzione Generale degli Affari Generali e della Società dell Informazione Forum PA - Contenuti Analisi, progettazione e realizzazione di un sistema per la gestione degli atti amministrativi

Dettagli

Allegato Tecnico ACI

Allegato Tecnico ACI Allegato Tecnico ACI Nota di lettura 1 Descrizione della soluzione software 1.1 Definizione e Acronimi 1.2 Descrizione generale 2 Descrizione dei servizi offerti 2.1 Consegna del software 2.2 Manutenzione

Dettagli