ECONOMIES D ECHELLE ET BENEFICES POUR TOUS VIA L ACCESSIBILITE URBAINE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECONOMIES D ECHELLE ET BENEFICES POUR TOUS VIA L ACCESSIBILITE URBAINE"

Transcript

1 COLLOQUE PIETONS ECONOMIES D ECHELLE ET BENEFICES POUR TOUS VIA L ACCESSIBILITE URBAINE Brussels, 4 juin 2013 Murielle Drouille-Scarpa, Studio Scarpa Portogruaro Venise, Italy Studio Scarpa

2 Classes A,B,C Studio Scarpa

3 Studio Scarpa DIRECT COSTS & INDIRECT BENEFITS

4 WHY, WHO? WHERE? WHEN, WHAT? HOW, HOW MUCH? SCALES PROCESS/MANAGEMENT SOLUTIONS/PRODUCTS Studio Scarpa

5 Studio Scarpa S C A L E S

6 DESE TRIVIGNAGO TERRAGLIO ZELARINO FAVARO CIPRESSINACARPENEDO ASSEGGIANO GAZZERA TESSERA BISSUOLA MESTRE CAMPALTO CHIRIGNAGO CATENE MARGHERA FORTE MARGHERA VENEZIA 6 CA SABBIONI MALCONTENTA MAPPA DELLA MOBILITA Direzione PEL Ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche Scarpa & Drouille architettura e urbanistica

7 Studio Scarpa

8 PROCESS (1, 2, 3) CONCERTATION/PARTICIPATION FORMATION COMMUNICATION/INFORMATION MANAGEMENT ASSESSMENT Studio Scarpa

9

10 Rilievo di sintesi: schedatura e valutazione EDIFICIO RILIEVO EDIFICI - SINTESI dell ACCESSIBILITA PEBA Msss 2008 VIA N. scheda: Z01 Nome edificio e funzione: centro culturale villa pozzi Indirizzo: via Gazzera Alta cod.: Z01.jp g PERCORSO ESTERNO ORIENTAMENTO ESTERNO PARCHEGGIO RISERVATO PAVIMENTAZIONE DISLIVELLI PORTE COLLEGAMENTO VERTICALE SERVIZIO IGIENICO ORIENTAMENTO INTERNO collegamento dalla fermata ACTV all ingresso dell edificio assenza di segnaletica che indica la presenza e la funzione dell edificio assente o non utilizzabile perchè non raccordato all edificio degrado esterno o sdruccievolezza interna ai locali presenza gradini >2,5 cm nell atrio, o nei percorsi interni, o nelle uscite di sicurezza, o nei cortili di pertinenza dell edificio larghezza insuficiente ingresso, o uscite di sicurezza, o interne tra i locali assenza di ascensore, scale non a norma assenza di servizio accessibile assenza comfort agli sportelli, segnaletica informativa poco chiara X X X X NOTE L edificio principale è circondato da un area verde con parcheggio sul retro; un edificio annesso con funzione sede associativa, con spazio scoperto accessibile VALUTA- ZIONE Poco accessibile Sufficientemente accessibil e Accessibi l e PRIORITÀ Valutazione accessibilità (X parzialmente accessibile, XX non accessibile) Richieste Municipalità Richieste categorie deboli ed associazioni X X X Punteggio di graduatoria per la selezione delle unità edilizie da rilevare in modo dettagliato 3 Direzione PEL Ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche Scarpa & Drouille architettura e urbanistica Studio Scarpa

11 Studio Scarpa QUANTITATIVE ANALYSIS

12 PEDIPLAN (footplan) Studio Scarpa

13 PEDIPLAN municipality/neighbourhood (Marghera-Venice) Km 1,8 Km 3,8 Studio Scarpa

14 PRIORITIES Selezione vie Infrastrutture e servizi presenti nella via Ruolo, funzione, e collocazione della via nello spazio secondo gli abitanti e i tecnici Presenza di edifici di proprietà comunale (scuole, uffici, palestre ) Presenza di servizi Presenza di attività commerciali Presenza di infrastrutture e mezzi trasporto (stazioni, tram, Sfmr) Presenza di grossi insediamenti Erp Interviste, forum, questionari, politiche, piani e programmi Selezione di 357 spazi urbani in cui valutare l accessibilità (rilievo di sintesi) Selezione di 37 spazi urbani in cui individuare gli interventi e.b.a. (rilievo di dettaglio) Vie laterali alla fermata del Tram e Sfmr Presenza di un edificio prioritario (vd. schede interventi) Forte insicurezza (segnalazioni numerose) XX XX XX Rientra in un percorso tematico e/o funzionale strategico X e molto frequentato Presenza ervizi socio-sanitari o concentrazioni categorie X deboli (Erp, case riposo, ambulatori, residenza disabili) Richieste Municipalità X punteggio massimo 9 richiesta Municipalit à strategia del Piano emergenze Programmazione finanziaria bilancio/ elenchi annali/ progr. triennali Direzione PEL Ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche Scarpa & Drouille architettura e urbanistica Selezione EDIFICI + AREE VERDI VIE Lista generale Valutazione accessibilità (498 schede di sintesi) Identificazione interventi (66 schede di dettaglio) Elenco interventi schede 29 schede partecipazione criteri di priorità e partecipazione Programmi finanziari 357 schede 37 schede (fabbisogno priorità euro) Studio Scarpa Direzione PEL Ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche Scarpa & Drouille architettura e urbanistica

15 Studio Scarpa HOW TO SAVE MONEY with solutions and products

16

17 universal design

18

19

20

21

22

23

24

25 Studio Scarpa

26 Studio Scarpa

27 Studio Scarpa

28

29

30 Studio Scarpa

31 Studio Scarpa

32 Studio Scarpa

33

34 Studio Scarpa

35 Studio Scarpa

E DI PRESENTAZIONE DEL PIANO DOCUMENTO DI SINTESI. Piano per l Eliminazione delle Barriere Architettoniche della terraferma di Venezia.

E DI PRESENTAZIONE DEL PIANO DOCUMENTO DI SINTESI. Piano per l Eliminazione delle Barriere Architettoniche della terraferma di Venezia. Piano per l Eliminazione delle della terraferma di Venezia DOCUMENTO DI SINTESI E DI PRESENTAZIONE DEL PIANO Maggio 2009 Ufficio EBA Progetto: arch. Franco Gazzarri (RUP) arch. Mariachiara Guazzieri Progetto

Dettagli

per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati INDICE 1. INTRODUZIONE 2. INQUADRAMENTO NORMATIVO GENERALE 2.1 Generalità 2.2 Legge N. 118 del 1971 2.3 D.P.R.384 del 1978 2.4 Legge N. 41 del 1986 2.5 Legge N. 13 del 1989 2.6 D.M. 236 del 1989 2.7 Circolare

Dettagli

Comune di Portogruaro P.E.B.A. 2007

Comune di Portogruaro P.E.B.A. 2007 Comune di Portogruaro P.E.B.A. 2007 illustrazione del Piano Eliminazione Barriere Architettoniche aprile 2007 STUDIO SCARPA ARCHITETTURA URBANISTICA LE NORME L. 41/1986 Per gli edifici pubblici esistenti

Dettagli

Guida alla Riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico Actv urbano ed extraurbano dal 9 gennaio 2017

Guida alla Riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico Actv urbano ed extraurbano dal 9 gennaio 2017 Guida alla Riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico Actv urbano ed extraurbano dal 9 gennaio 2017 In accordo con il Comune di Venezia e con gli altri Enti di riferimento, Actv riorganizza dal

Dettagli

BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE

BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE LOCALIZZAZIONE BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE INFORMAZIONI GENERALI Via Cartoleria 5 40124 BOLOGNA

Dettagli

CITTA DI VENEZIA. FORUM PA CITTALIA Agenda Urbana e Ponmetro: cosa succede in città

CITTA DI VENEZIA. FORUM PA CITTALIA Agenda Urbana e Ponmetro: cosa succede in città CITTA DI VENEZIA FORUM PA 2014 - CITTALIA Agenda Urbana e Ponmetro: cosa succede in città Paola Ravenna Dirigente Sviluppo Economico, Politiche Comunitarie e Processi Partecipativi La città di Venezia

Dettagli

Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche

Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche IL MUSEO DI TUTTI E PER TUTTI Riflessioni per rendere i musei marchigiani accessibili e accoglienti ANCONA, Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 15 Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche

Dettagli

Comune di Pescantina - VR

Comune di Pescantina - VR 1 PEBA Aprile- 2017-2027 Norme di riferimento 2 L.41/1986 Per gli edifici pubblici esistenti non ancora adeguati dovranno essere adottati da parte delle Amministrazioni competenti piani di eliminazione

Dettagli

A) Accorgimenti tecnici idonei all istallazione di meccanismi per l accesso ai piani superiori, come segue:

A) Accorgimenti tecnici idonei all istallazione di meccanismi per l accesso ai piani superiori, come segue: RELAZIONE DESCRIZIONE DELLE SOLUZIONI PROGETTUALI DELLE OPERE PREVISTE PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE, DEGLI ACCORGIMENTI TECNICO- STRUTTURALI ED IMPIANTISTICI E DEI MATERIALI PREVISTI

Dettagli

«Non si può pensare un architettura senza pensare alla gente» Richard Rogers

«Non si può pensare un architettura senza pensare alla gente» Richard Rogers «Non si può pensare un architettura senza pensare alla gente» Richard Rogers 2 Fisiche Percettive Psicologiche 3 4 Semplicit à ed intuitività Flessibilit à Uguaglianza Dimensioni e spazi per l avvicinamento

Dettagli

SCHEDA RILIEVO FRUIBILITA SITI

SCHEDA RILIEVO FRUIBILITA SITI 1. PROGRESSIVO SCHEDA n.: 16 in data 15/10/2007... 2. COMPILATORE: Barel Greggio Princivalle... ANAGRAFICA SITO: 1. CATEGORIA SITO: Beni Architettonici e ambientali... 2. DENOMINAZIONE: Palazzo Ducale

Dettagli

ORARIO AUTOMOBILISTICO ESTATE 2011

ORARIO AUTOMOBILISTICO ESTATE 2011 ORARIO AUTOMOBILISTICO ESTATE 2011 Linea 2 VENEZIA STAZIONE FS PIAVE CARPENEDO VIALE D.STURZO. (A) (A) (A) (A) VENEZIA 0.20 0.40 5.35 6.02 6.32 6.47 7.02 2 12 22 32 42 52 20.32 20.45 21.00 21.15 21.30

Dettagli

Il contesto normativo

Il contesto normativo Il contesto normativo Arch. Raffaella Bellino, Lions Club S.Agata - Alta Val Bisagno Prefazione Il contesto nel quale viviamo è il risultato delle numerose stratificazioni e trasformazioni operate nel

Dettagli

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE AREA BAZZANESE PIANO STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO CENSIMENTO INSEDIAMENTI ED EDIFICI STORICI AMBITO Scheda n. CS504 Data rilievo 09.10 Riilevatore br Comune: Castello di Serravalle OrigineStorica Contesto

Dettagli

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE AREA BAZZANESE PIANO STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO CENSIMENTO INSEDIAMENTI ED EDIFICI STORICI AMBITO Scheda n. CS503 Data rilievo 08.08 Riilevatore mdf Comune: Castello di Serravalle OrigineStorica Contesto

Dettagli

Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive

Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive Prof. Alessandro Greco Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Ingegneria Edile e del Territorio Pavia Ricerche finalizzate al superamento

Dettagli

ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI

ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI LCA1 corsi ABC ALCUNE INDICAZIONI DIMENSIONALI Schemi tratti dal Manuale di Progettazione Edilizia Vol.1 - Hoepli. Esercitazione Lunga pag. LCA1 Disegni tratti dal Manuale di Progettazione Edilizia Vol.1

Dettagli

4.53. PARCO DON GNOCCHI entrata da via Colombo

4.53. PARCO DON GNOCCHI entrata da via Colombo PARCHI 135 4.53. PARCO DON GNOCCHI entrata da via Colombo - ACCESSIBILITA : 222 parco don Gnocchi - parcheggio esterno: Il parco don Gnocchi è raggiungibile dalla via Colombo ove insistono diversi parcheggi

Dettagli

COMFORT-BENESSERE IN FUNZIONE DELLA STRUTTURA URBANA

COMFORT-BENESSERE IN FUNZIONE DELLA STRUTTURA URBANA COMFORT-BENESSERE IN FUNZIONE DELLA STRUTTURA URBANA 16-04-2012 VILLA MANIN DI PASSARIANO (CODROIPO - UD) arch. Barbara Motta COMFORT/BENESSERE BENESSERE FISICO BUONA SALUTE RIDUZIONE DELLO STRESS PERCEZIONE

Dettagli

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE AREA BAZZANESE PIANO STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO CENSIMENTO INSEDIAMENTI ED EDIFICI STORICI AMBITO Scheda n. MP510 Data rilievo 0310 Riilevatore fm Comune: Monte San Pietro OrigineStorica Contesto storico:

Dettagli

Analisi dello stato di fatto

Analisi dello stato di fatto Analisi dello stato di fatto La DC MTAE, insieme ad ATM e ad AMAT, ha svolto negli ultimi anni un attento lavoro di analisi e mappatura delle barriere architettoniche esistenti sulla rete di Trasporto

Dettagli

ATTIVITA RICETTIVE SCHEDA N. 1) Parcheggi. 2) Ingresso principale caratteristiche

ATTIVITA RICETTIVE SCHEDA N. 1) Parcheggi. 2) Ingresso principale caratteristiche ATTIVITA RICETTIVE SCHEDA N. Nome attività ricettiva NOME.... CLASSE..... DATA.. Indirizzo: 1) Parcheggi 1.1. Parcheggi accessibili: NO SI N parcheggi accessibili (1 ogni frazione di 50): 1.2. Dal parcheggio

Dettagli

Introduzione... 2 C 1 INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO... 4

Introduzione... 2 C 1 INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO... 4 EDILIZIA SCOLASTICA Riqualificazione degli edifici scolastici pubblici: efficienza energetica, messa a norma degli impianti,abbattimento delle barriere architettoniche, dotazione di impianti sportivi,

Dettagli

Obiettivi regionali del POR e piani futuri

Obiettivi regionali del POR e piani futuri sistema ferroviario metropolitano regionale Obiettivi regionali del POR 2007-13 e piani futuri Relatore: Ing. Stefano Angelini Direzione Infrastrutture Regione del Veneto Palazzo Grandi Stazioni, 15 novembre

Dettagli

CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI

CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI In vigore dal 12 settembre 2016 Linea 7 7.00 9 7.00 9 7.00-7.05 21 7.05 21 7.10 8/ 7.15 10 7.15 8/ 7.20 10 7.20

Dettagli

Premesso inoltre che. Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano. Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano

Premesso inoltre che. Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano. Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano e, p.c. Ai Capigruppo Consiliari del Comune di Bracciano MOZIONE: Predisposizione e realizzazione del Piano

Dettagli

LOCALIZZAZIONE BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE Via Cartoleria, BOLOGNA

LOCALIZZAZIONE BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE Via Cartoleria, BOLOGNA LOCALIZZAZIONE BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE Via Cartoleria, 5-40124 BOLOGNA 1 INFORMAZIONI GENERALI Via Cartoleria, 5 40124 BOLOGNA Tel. biblioteca: 051-2097163

Dettagli

Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone

Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone documento informativo completo (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi

Dettagli

Orientamenti della Regione e prospettive

Orientamenti della Regione e prospettive Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali DENTRO E FUORI CASA: IL DIRITTO DI VIVERE IN AUTONOMIA Orientamenti della Regione e prospettive RAFFAELE FABRIZIO Servizio Governo dell'integrazione socio

Dettagli

CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI

CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI- BARBARIGO-STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO-PACINOTTI Aggiornato il 9 gennaio 2017 Linea 20 6.58 percorso linee urbane Martellago - Trivignano - Zelarino - v. Einaudi

Dettagli

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE

AREA BAZZANESE - PIANO STRUTTURALE AREA BAZZANESE PIANO STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO CENSIMENTO INSEDIAMENTI ED EDIFICI STORICI AMBITO Scheda n. MP523 Data rilievo 08.28 Riilevatore bfm Comune: Monte San Pietro OrigineStorica Contesto

Dettagli

Le dinamiche demografiche del. Comune di Venezia. Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Le dinamiche demografiche del. Comune di Venezia. Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti 5 Marzo Le dinamiche 2007 Servizio Statistica e Ricerca Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti www.ateneoveneto.org info@ateneoveneto.org Servizio Statistica e Ricerca Area della Programmazione, del

Dettagli

ELENCO SERVIZI SOCIALI E EDUCATIVI

ELENCO SERVIZI SOCIALI E EDUCATIVI ELENCO SERVIZI SOCIALI E EDUCATIVI MUNICIPALITÀ DI VENEZIA-MURANO-BURANO Palazzo Dona' - Campo S.ta Maria Formosa, Castello 6122 (3 piano) - Venezia tel. 0412747425 San Pantalon - Campo S.ta Margherita,

Dettagli

COMUNE DI GENOVA: CIRCOSCRIZIONE 1^ PERCORSO B: PRINCIPE - PALAZZO DEL PRINCIPE - PORTO ANTICO

COMUNE DI GENOVA: CIRCOSCRIZIONE 1^ PERCORSO B: PRINCIPE - PALAZZO DEL PRINCIPE - PORTO ANTICO TOTALE BARRIERE RILEVATE: 12 Gradino > 2.5 cm / Raccordo realizzato non correttamente Restringimento passaggio < 90 cm / Ostacolo pericoloso per i pedoni Pavimentazione sconnessa Ostacolo sospeso ad altezza

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO (*)

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO (*) ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA COMUNE DI COLLEGNO RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO (*) DESCRIZIONE DEL SITO DI INSEDIAMENTO caratteri ambientali del sito aspetti relativi all'esposizione, morfologici,

Dettagli

Recupero sostenibile del costruito per un quartiere urbano sostenibile

Recupero sostenibile del costruito per un quartiere urbano sostenibile Recupero sostenibile del costruito per un quartiere urbano sostenibile Presentazione al forum cittadino di Agenda 21 L esperienza del quartiere Crocetta-Cornaggia Antonella Grossi (ICIE) Matteo Gualandi

Dettagli

PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI:

PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI: PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI: FOSCARI-GRITTI-BARBARIGO- STEFANINI-ZUCCANTE-BRUNO- PACINOTTI INVERNO 2017/2018 In vigore dal 13 settembre 2017 CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI FOSCARI-GRITTI-

Dettagli

Universal Design per superare le barriere architettoniche e

Universal Design per superare le barriere architettoniche e Universal Design per superare le barriere architettoniche e culturali Ordine degli Architetti di Roma Universal Design per superare le barriere architettoniche e culturali Il corso intende inquadrare il

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 9. danni più gravi sono dovuti alle frequenti esondazioni del

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 9. danni più gravi sono dovuti alle frequenti esondazioni del Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 9 Una serie di esigenze ricorrono in tutti i quartieri della Zona 9: - risolvere i problemi di manutenzione delle strade (alcuni dei danni più gravi sono dovuti

Dettagli

Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della Cittadella di Alessandria

Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della Cittadella di Alessandria ARCH. MANTELLO M. IRENA Via Trotti, 58 15121 Alessandria tel. e fax. 0131 52773 335-8391793 irinaman@tin.it Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della

Dettagli

PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE

PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE COMUNE DI SASSUOLO PROVINCIA DI MODENA PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE VERSIONE APPROVATA QUADRO CONOSCITIVO Allegato alla Sezione QC.C - SISTEMA TERRITORIALE QC.C.2 Territorio urbanizzato: analisi dei

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO

PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO Istituto Tecnico Statale per Geometri E. Forcellini Feltre PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2009-2010 Docente: Classe: prof. Maurizio Zucco V a corso A Disciplina: DISEGNO E PROGETTAZIONE Programma: Urbanistica

Dettagli

PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE

PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE Ciclo di incontri sulla progettazione accessibile Francesco Maria Agliardi architetto Bergamo 24 settembre 2015 Una proposta metodologica per l'accessibilità: il sistema La

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Provincia di GENOVA Regione LIGURIA

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Provincia di GENOVA Regione LIGURIA ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI UFFICIO PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI INTERVENTI DI ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE SUL TERRITORIO COMUNALE PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE ILLUSTRATIVA E STIMA DEI

Dettagli

«gofit Fitness senza barriere» L'accesso ai centri fitness per persone con disabilità. Procap muove

«gofit Fitness senza barriere» L'accesso ai centri fitness per persone con disabilità. Procap muove «gofit Fitness senza barriere» L'accesso ai centri fitness per persone Procap muove Criteri di qualità «gofit» I criteri di qualità sono utilizzati per classificare un centro fitness per quanto riguarda

Dettagli

Tipo edilizio: CASA IN LINEA

Tipo edilizio: CASA IN LINEA Tipo edilizio residenziale più diffuso in Italia economia dell impianto costruttivo elevata densità abitativa simbolo della residenza urbana Aggregazione dei moduli tipologici A stecca; A catena; A virgola

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 N. MQ N. MQ N. MQ

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 N. MQ N. MQ N. MQ SPAZI SCOLASTICI INDAGINE PATRIMONIALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Municipalità Marghera Scuola Dell'Infanzia Mary Poppins Via Volpi 10 Marghera n. aule normali 3 59,67 n. locali ad uso laboratorio 1 4,77

Dettagli

Venezia, città a misura di famiglie. Esito attività in corso

Venezia, città a misura di famiglie. Esito attività in corso Direzione Società Partecipate Servizio Osservatorio Servizi Pubblici Locali Direzione Politiche Educative, della Famiglia e Sportive Servizio Politiche per la Famiglia Venezia, città a misura di famiglie

Dettagli

RELAZIONE LEGGE 13/89

RELAZIONE LEGGE 13/89 COMUNE DI MAROSTICA PROVINCIA DI VICENZA Oggetto: PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI UN EDIFICIO RESIDENZIALE CON UFFICIO. Ditta: SCALCO ANTONELLA RELAZIONE LEGGE 13/89 Il Tecnico Arch. Veronica Maria Brazzo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO E.F. CORINALDESI SENIGALLIA

ISTITUTO TECNICO E.F. CORINALDESI SENIGALLIA ISTITUTO TECNICO E.F. CORINALDESI SENIGALLIA PROGETTO OPEN TO ALL ANTROPOMETRIA E QUADRO ESIGENZIALE In particolare si possono definire cinque profili di utenza: persone con ridotta o impedita capacità

Dettagli

Un Centro internazionale per la valorizzazione del patrimonio fortificato AT FORT Atelier meeting - Venezia Forte Marghera, 18 Marzo 2013

Un Centro internazionale per la valorizzazione del patrimonio fortificato AT FORT Atelier meeting - Venezia Forte Marghera, 18 Marzo 2013 Un Centro internazionale per la valorizzazione del patrimonio fortificato AT FORT Atelier meeting - Venezia Forte Marghera, 18 Marzo 2013 IL PIANO DI RECUPERO DI FORTE MARGHERA. VALUTAZIONI SUL GRADO DI

Dettagli

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali insieme al Comune di Firenze presentano settembre 2016 Fortezza da Basso, Firenze

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali insieme al Comune di Firenze presentano settembre 2016 Fortezza da Basso, Firenze Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali insieme al Comune di Firenze presentano 16-17 settembre 2016 Fortezza da Basso, Firenze L Edilizia Scolastica nella Buona Scuola e l Accessibilità nel

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALL ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALL ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PROGETTO DI ATTREZZATURA AD USO PUBBLICO ADIBITA A PALESTRA, SPAZI COMUNI E VERDE ATTREZZATO CON PARCHEGGIO INTERRATO NON PERTINENZIALE PER N. 60 BOX AUTO ai sensi degli artt. 56 e 17 delle N.T.A della

Dettagli

LEGGE n 13 - DISPOSIZIONI PER FAVORIRE IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI.

LEGGE n 13 - DISPOSIZIONI PER FAVORIRE IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI. LEGGE 09.01.1989 n 13 - DISPOSIZIONI PER FAVORIRE IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI. D I C H I A R A Z I O N E ai sensi art. 1 comma 4 Legge 13/89 La

Dettagli

1/15 PARAMETRI DI STAMPA DI FUNZIONE: ARNALDI LUCA DI PROCEDIMENTO: ARNALDI LUCA. Responsabili

1/15 PARAMETRI DI STAMPA DI FUNZIONE: ARNALDI LUCA DI PROCEDIMENTO: ARNALDI LUCA. Responsabili PARAMETRI DI STAMPA Responsabili Classificazione Stampa per responsabile Capitoli significativi DI FUNZIONE: ARNALDI LUCA DI PROCEDIMENTO: ARNALDI LUCA TUTTI SI 1/15 BILANCIO DI PREVISIONE - SPESE Disavanzo

Dettagli

A- Indirizzo generale dell intervento regionale

A- Indirizzo generale dell intervento regionale Allegato A Criteri per l accesso ai cofinanziamenti finalizzati al superamento delle barriere architettoniche e localizzative attraverso Progetti Pilota, ai sensi dell art. 34 bis della l.r. 20 febbraio

Dettagli

I Map potranno accogliere oltre persone, è prevista la costruzione di 3450 moduli.

I Map potranno accogliere oltre persone, è prevista la costruzione di 3450 moduli. Piano M.A.P. Moduli Abitativi Provvisori ospitano le persone che hanno la casa distrutta o inagibile nel cratere sismico e gli abitanti delle frazioni de L Aquila con casa dichiarata inagibile o in zona

Dettagli

SCHEDE CENTRO STORICO

SCHEDE CENTRO STORICO Provincia Autonoma di Trento Comune di Giustino Piano Regolatore Generale Variante 2008 Adozione Definitiva SCHEDE CENTRO STORICO estratto delle schede oggetto di variante Schede n.: 03 31 63 78 marzo

Dettagli

Regolamento di Funzionamento DELLA CONSULTA PER IL DECORO DELLA CITTA

Regolamento di Funzionamento DELLA CONSULTA PER IL DECORO DELLA CITTA Regolamento di Funzionamento DELLA CONSULTA PER IL DECORO DELLA CITTA Art. 1 (Composizione della Consulta per il Decoro della Città) 1. La Consulta per il Decoro della Città, istituita ai sensi dell art.

Dettagli

SUAP NUOVO ALBERGO "Località Lido di Lonato"

SUAP NUOVO ALBERGO Località Lido di Lonato COMUNE DI LONATO DEL GARDA - PROVINCIA DI BRESCIA Committenti URBANI S.R.L. Via Virgilio, 8 37012 Bussolengo (VR) C.F. - P.Iva 02297880235 GOBO S.A.R.L. Via Virgilio, 8 37012 Bussolengo (VR) C.F. - P.Iva

Dettagli

Accessibilità Visitabilità Adattabilità

Accessibilità Visitabilità Adattabilità Visitabilità Adattabilità guida al DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 9 novembre 2009, n. 54 Regolamento sull eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI

PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI PARTENZE BUS SCOLASTICI DA E PER ISTITUTI PACINOTTI - BRUNO - ZUCCANTE - STEFANINI - FOSCARI - GRITTI INVERNO 2012/2013 A CHE ORA QUALE AUTOBUS Ufficio Orari 1 CORSE SCOLASTICHE PER ISTITUTI PACINOTTI

Dettagli

Marco Gerometta Responsabile A.D.V. per la regione Friuli Venezia Giulia. Quello che i ciechi devono sapere sui percorsi tattilo vocali.

Marco Gerometta Responsabile A.D.V. per la regione Friuli Venezia Giulia. Quello che i ciechi devono sapere sui percorsi tattilo vocali. Marco Gerometta Responsabile A.D.V. per la regione Friuli Venezia Giulia. Quello che i ciechi devono sapere sui percorsi tattilo vocali. MOBILITÀ E ACCESSIBILITÀ. Mobilità autonoma: rientra fra le capacità

Dettagli

Elenco annuale 2010 dei lavori

Elenco annuale 2010 dei lavori Elenco annuale 2010 dei lavori Allegato al Rendiconto per l esercizio finanziario 2010 Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 29 aprile 2011 Elenco annuale 2010 dei lavori Allegato

Dettagli

INSULA S.p.A. ACCORDO DI PROGRAMMA TRA STATO, REGIONE DEL VENETO E COMUNE DI VENEZIA

INSULA S.p.A. ACCORDO DI PROGRAMMA TRA STATO, REGIONE DEL VENETO E COMUNE DI VENEZIA AZIENDA CON SISTEMA QUALITÀ CERTIFICATO DA DNV UNI EN ISO 9001/2000 Commessa PA.00475 INSULA S.p.A. Legge 139/92 Interventi per la salvaguardia di Venezia e della sua laguna Piano programma per la manutenzione

Dettagli

Immigrati in città. Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali

Immigrati in città. Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali Immigrati in città Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali Stefania Bragato Venezia, 28 ottobre 2009 COSES - Consorzio per la Ricerca e la Formazione

Dettagli

Piano Attuativo Comunale!! del Centro Storico di Passariano! e del complesso monumentale! di Villa MANIN!!!!! 17 MARZO 2016!

Piano Attuativo Comunale!! del Centro Storico di Passariano! e del complesso monumentale! di Villa MANIN!!!!! 17 MARZO 2016! Piano Attuativo Comunale del Centro Storico di Passariano e del complesso monumentale di Villa MANIN 17 MARZO 2016 OGGI: -ambito e governo - partecipazione - finanziamenti 17 MARZO 2016 PAC - Aggiorna

Dettagli

Dal piano al processo

Dal piano al processo Dal piano al processo Nuove forme di indagine territoriale Da un approccio analitico a un approccio interattivo Nuove forme di progettazione e pianificazione Dal progetto del prodotto al progetto del processo

Dettagli

RECLAMI ED ENCOMI NEI PRESIDI OSPEDALIERI

RECLAMI ED ENCOMI NEI PRESIDI OSPEDALIERI RECLAMI ED ENCOMI NEI PRESIDI OSPEDALIERI anno 2014 A cura dell UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO 1 PRESIDIO RECLAMI PER PRESIDIO RICOVERI RAPPORTO RECLAMI/ RICOVERI RAPPORTO RECLAMI/ RICOVERI ANNO 2013

Dettagli

ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE

ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE Gli elementi di comunicazione verticale hanno il compito di consentire a persone e cose di superare un dislivello, internamente o

Dettagli

COSTRUZIONI S.R.L. VIA A.M. MARAGLIANO N 8/ GENOVA - TEL

COSTRUZIONI S.R.L. VIA A.M. MARAGLIANO N 8/ GENOVA - TEL COSTRUZIONI S.R.L. VIA A.M. MARAGLIANO N 8/1-16121 - GENOVA - TEL. 010.56.66.15 PROGETTO EDILIZIO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICIO AD USO COMMERCIALE PER L'ATTIVAZIONE DI NUOVA MEDIA STRUTTURA DI VENDITA

Dettagli

GUIDA ALL'ACCESSIBILITÀ DELLA BIBLIOTECA E DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI

GUIDA ALL'ACCESSIBILITÀ DELLA BIBLIOTECA E DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI GUIDA ALL'ACCESSIBILITÀ DELLA BIBLIOTECA E DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI LOCALIZZAZIONE Via Belle Arti, 41 40126 Bologna Orario di apertura: 8.30-18.15 da lunedì a venerdì (i

Dettagli

Tra la pianificazione ordinaria e di emergenza: CLE e SUM

Tra la pianificazione ordinaria e di emergenza: CLE e SUM Seminario Ordine degli Ingegneri - Milano 17.10.2016 Tra la pianificazione ordinaria e di emergenza: CLE e SUM Ing. Ph.D. Claudia CONFORTINI Pianificazione ordinaria - Piano di Governo del Territorio (PGT)

Dettagli

Griglia di osservazione livello 3 Cure Primarie Modulo C (sede di Ser.T. e/o Centri di Salute Mentale)

Griglia di osservazione livello 3 Cure Primarie Modulo C (sede di Ser.T. e/o Centri di Salute Mentale) livello 3 Cure Primarie Modulo C (sede di Ser.T. e/o Centri di Salute Mentale) Azienda Sanitaria:. Servizio.... Data:... Rev. 6 - Aprile 2008 (aggiornamento gennaio 2011) Servizio Tossicodipendenze e Centro

Dettagli

PROGETTARE L ACCESSIBILITA PER L ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Bergamo 27 aprile 25 maggio 2011

PROGETTARE L ACCESSIBILITA PER L ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Bergamo 27 aprile 25 maggio 2011 PROGETTARE L ACCESSIBILITA PER L ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Bergamo 27 aprile 25 maggio 2011 PROGETTARE L ACCESSIBILITA PER L ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE 27 aprile 2011 Quadro

Dettagli

REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI

REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI Art. 1 - Requisiti tipologici delle strade urbane 1. Nella progettazione delle nuove strade, come nell adeguamento

Dettagli

1 PREMESSA SUPERAMENTO ED ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI E NELLE STRUTTURE PUBBLICHE DI PERTINENZA DEL COMUNE DI

1 PREMESSA SUPERAMENTO ED ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI E NELLE STRUTTURE PUBBLICHE DI PERTINENZA DEL COMUNE DI 1 PREMESSA... 1.2 SUPERAMENTO ED ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI E NELLE STRUTTURE PUBBLICHE DI PERTINENZA DEL COMUNE DI PULA... 2 OBIETTIVI... 2.1 SCUOLA PRIMARIA S.MARGHERITA

Dettagli

IL SISTEMA DEGLI STRUMENTI

IL SISTEMA DEGLI STRUMENTI Leggi, strumenti e progetti. Rilettura del quadro legislativo, revisione degli strumenti disponibili e confronto di progetti IL SISTEMA DEGLI STRUMENTI Strumenti per il perseguimento dell accessibilità

Dettagli

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE PROGRAMMAZIONE TRIENNALE 2004/ Scheda 1 QUADRO DI NTE PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA DI INTERVENTO (TABELLA 1) Codice CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) Codice FINALITA' E RISULTATI ATTE Fabbisogno espresso

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Vita Luciana. Cognome e Nome. Data di nascita Venezia 11 febbraio 1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Vita Luciana. Cognome e Nome. Data di nascita Venezia 11 febbraio 1959 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Vita Luciana Data di nascita Venezia 11 febbraio 1959 Amministrazione Carica rivestita Comune di Venezia Direzione Lavori Pubblici Responsabile del

Dettagli

CONTENITORI TIPO 1 - CESTINI INSTALLATI DALLA SOCIETÀ CON SACCHI A PERDERE DA FORNIRSI DA PARTE DELL APPALTATORE

CONTENITORI TIPO 1 - CESTINI INSTALLATI DALLA SOCIETÀ CON SACCHI A PERDERE DA FORNIRSI DA PARTE DELL APPALTATORE SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI IN AUTOSTRADA E RELATIVE PERTINENZE 2017-2020 LOTTO 1 DESTRA TAGLIAMENTO ALLEGATO F ELENCO E UBICAZIONE CONTENITORI CONTENITORI TIPO 1 - CESTINI INSTALLATI DALLA

Dettagli

Comune di Fossano Provincia di Cuneo Dipartimento Urbanistica ed Ambiente Servizio Edilizia Privata e Convenzionata

Comune di Fossano Provincia di Cuneo Dipartimento Urbanistica ed Ambiente Servizio Edilizia Privata e Convenzionata Comune di Fossano Provincia di Cuneo Dipartimento Urbanistica ed Ambiente Servizio Edilizia Privata e Convenzionata P.E. ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE

Dettagli

Questionario di Consultazione Cittadini Preliminare di Piano. Questionario cittadini Q.2

Questionario di Consultazione Cittadini Preliminare di Piano. Questionario cittadini Q.2 Questionario di Consultazione Cittadini Preliminare di Piano Questionario cittadini Q.2 PROVINCIA DI SALERNO CONSULTAZIONE PUBBLICA DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE L Amministrazione Comunale di Vibonati,

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA Assessorato Mobilità e Trasporti Direzione Mobilità PIANO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO

COMUNE DI VENEZIA Assessorato Mobilità e Trasporti Direzione Mobilità PIANO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO COMUNE DI VENEZIA Assessorato Mobilità e Trasporti Direzione Mobilità PIANO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO LINEE GUIDA PER LA RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE AUTOMOBILISTICO URBANO

Dettagli

Ex colonia dei Martinitt Piano Rancio - Bellagio

Ex colonia dei Martinitt Piano Rancio - Bellagio Bellagio Inquadramento Territoriale Como Piano Rancio Lecco Bellagio Piano Rancio Milano SP 41 Piano Rancio Alt. 987 m s.l.m SS 36 del lago di Como Lecco Como SP 342 Briantea Como Inquadramento Piano Rancio

Dettagli

Anno 2009 Adeguamento normativo ai fini della prevenzione incendi fabbricato in viale Matteotti 19 a Pistoia RELAZIONE TECNICA

Anno 2009 Adeguamento normativo ai fini della prevenzione incendi fabbricato in viale Matteotti 19 a Pistoia RELAZIONE TECNICA RELAZIONE TECNICA CONTENUTO A) Premesse B) Descrizione delle opere C) Modalità aggiudicazione dell appalto D) Elenco allegati di progetto E) Quadro economico 1 A) PREMESSE L Azienda Usl. 3 di Pistoia intende

Dettagli

QUESTIONARIO OBIETTIVO AL FEMMINILE

QUESTIONARIO OBIETTIVO AL FEMMINILE QUESTIONARIO OBIETTIVO AL FEMMINILE Nell ambito del programma Marzo Donna 2016 la Municipalità di Favaro Veneto ha predisposto un questionario a partecipazione volontaria ed anonima rivolto alla cittadinanza

Dettagli

Recupero e riqualificazione del sistema degli spazi pubblici

Recupero e riqualificazione del sistema degli spazi pubblici Progetto Urbano San Lorenzo - Schema di Assetto Preliminare Aggiornamento della fase di consultazione preventiva Incontro tematico Recupero e riqualificazione del sistema degli spazi pubblici Casa della

Dettagli

ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE Gli elementi di comunicazione verticale hanno il compito di consentire a persone e cose di superare un dislivello, internamente o

Dettagli

VARIANTE ALLA PRATICA N del 27/10/2006

VARIANTE ALLA PRATICA N del 27/10/2006 RELAZIONE TECNICA SULLA PREVENZIONE INCENDI VARIANTE ALLA PRATICA N. 2803 del 27/10/2006 OGGETTO: Legge 27 dicembre 2002, art. 80, comma 21. PIANO STRAORDINARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI

Dettagli

La leggibilità è l aspetto dell accessibilità che coinvolge il maggior numero di persone

La leggibilità è l aspetto dell accessibilità che coinvolge il maggior numero di persone La leggibilità dell ambiente in relazione ai problemi di mobilità e orientamento delle persone con minorazione visiva 11 La leggibilità è l aspetto dell accessibilità che coinvolge il maggior numero di

Dettagli

Rischio Ambiente di Lavoro

Rischio Ambiente di Lavoro Rischio Ambiente di Lavoro Analisi degli incidenti fase iniziale INCIDENTE emergenza risposta cause effetti prevenzione protezione 2 Definizione di barriere architettoniche D. M. 236/89 gli ostacoli fisici

Dettagli

REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI

REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI REQUISITI TECNICI E TIPOLOGICI DELLE STRADE URBANE, DEI PERCORSI PEDONALI E PISTE CICLABILI Art. 1 - Requisiti tipologici delle strade urbane 1. Nella progettazione delle nuove strade, come nell adeguamento

Dettagli

ALLEGATO A SCHEMA INTERVENTO EDIFICI ERP DI VIA TURATI E VIA VERDI

ALLEGATO A SCHEMA INTERVENTO EDIFICI ERP DI VIA TURATI E VIA VERDI ALLEGATO A SCHEMA INTERVENTO EDIFICI ERP DI VIA TURATI E VIA VERDI Nell area di intervento oggetto dell Accordo di Programma individuata territorialmente dalle vie Trento, Verdi, Vittorio Veneto e Repubblica,

Dettagli

Delibera n del proposta da GIOVANAZZI. Legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, art. 52, 1. comma.

Delibera n del proposta da GIOVANAZZI. Legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, art. 52, 1. comma. Delibera n. 6032 del 06-06-1997 proposta da GIOVANAZZI Legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, art. 52, 1 comma. Individuazione dei criteri in base ai quali il Servizio Lavori Pubblici degli Enti Locali,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BOCCI, GINOBLE, GRASSI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BOCCI, GINOBLE, GRASSI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 602 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BOCCI, GINOBLE, GRASSI Disposizioni per la riqualificazione e la rivitalizzazione dei centri

Dettagli

REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA'

REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA' Citta'di Casoria REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA' approvato dal Consiglio Comunale con atto n 9 del 23.03.2017-1 Articolo 1 ISTITUZIONE E SEDE Al fine di favorire la piena integrazione

Dettagli

2.8 Offerta di trasporto pubblico

2.8 Offerta di trasporto pubblico 2.8 Offerta di trasporto pubblico I servizi di trasporto pubblico di linea interessanti Mestre e Marghera sono svolti per la massima parte dall A.C.T.V. Il servizio urbano in particolare è composto da

Dettagli