Altivar 71. Variatori di velocità per motori asincroni 0,37 (0.5 HP) KW (60 HP) / V 0,75 (1 HP) KW (100 HP) / V

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Altivar 71. Variatori di velocità per motori asincroni 0,37 (0.5 HP)... 45 KW (60 HP) / 200-240V 0,75 (1 HP)... 75 KW (100 HP) / 380-480V"

Transcript

1 Altivar 71 Guida d installazione (da conservare per usi successivi) Variatori di velocità per motori asincroni 0,37 (0.5 HP) KW (60 HP) / ,75 (1 HP) KW (100 HP) /

2

3 Sommario Prima di cominciare 4 Le fasi della messa in opera 5 Consigli preliminari 6 Riferimenti dei variatori 7 Condizioni di montaggio e temperature 10 Montaggio in cassetta o armadio 12 Montaggio del terminale grafico 14 Posizione della spia di carico 15 Montaggio delle schede opzionali 16 Montaggio delle piastre EMC 18 Consigli di cablaggio 19 Morsettiere potenza 21 Morsettiere controllo 23 Morsettiere opzionali 25 Schemi di collegamento 30 Utilizzo su rete IT 39 Compatibilità elettromagnetica, cablaggio 40 3

4 Prima di cominciare Leggere ed osservare attentamente le seguenti istruzioni prima di avviare qualsiasi procedura con il variatore. PERICOLO TENSIONE PERICOLOSA Leggere e comprendere l intero contenuto del manuale prima di procedere ad installare e far funzionare il variatore di velocità ATV71. L installazione, la regolazione, le riparazioni devono essere effettuate esclusivamente da personale qualificato. L utilizzatore è responsabile della conformità con tutte le norme elettriche nazionali ed internazionali in vigore in materia di messa a terra di protezione di tutti gli apparecchi. Numerosi elementi del variatore di velocità ATV 71, comprese le schede di circuiti stampati, sono sotto tensione. NON TOCCARLE. Utilizzare esclusivamente utensili isolati elettricamente. Non toccare i componenti non schermati o le viti delle morsettiere se l apparecchio è alimentato. Non cortocircuitare i morsetti PA/+ e PC/- o i condensatori del bus DC. Riposizionare e chiudere tutti i coperchi prima di mettere sotto tensione il variatore. Prima di procedere a qualsiasi operazione di manutenzione o riparazione del variatore di velocità - scollegare l alimentazione. - applicare un etichetta "NON METTERE SOTTO TENSIONE" sull interruttore o il sezionatore del variatore di velocità. - bloccare l interruttore o il sezionatore in posizione aperto. Prima d intervenire sul variatore di velocità scollegare l alimentazione (anche quella esterna se utilizzata). ATTENDERE 15 MINUTI per permettere la scarica dei condensatori del bus DC. Seguire quindi la procedura di misura della tensione del bus DC riportata a pagina 15 per verificare che la tensione continua sia inferiore a 45 V. La spia del variatore di velocità non è un indicatore preciso dell assenza di tensione del bus DC. L elettrizzazione può provocare la morte o ferite gravi. ATTENZIONE FUNZIONAMENTO NON CORRETTO DEL VARIATORE Se il variatore non viene alimentato per un lungo periodo le prestazioni dei condensatori elettrolitici risulteranno ridotte. In caso di arresto prolungato alimentare il variatore almeno una volta ogni due anni per un periodo minimo di 5 ore per ripristinare le prestazioni dei condensatori e verificarne il funzionamento. Si consiglia di non collegare direttamente il variatore alla rete ma di aumentare la tensione in modo graduale servendosi di un variac. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare danni materiali al prodotto. 4

5 Le fasi della messa in opera INSTALLAZIONE b 1 Ricezione del variatore v Accertarsi che il riferimento del variatore indicato sull etichetta sia conforme ai dati riportati nell ordine e nella bolla di consegna. Aprire l imballo e verificare che l Altivar non sia stato danneggiato durante il trasporto Le fasi da 1 a 4 devono essere effettuate fuori tensione b 2 Verificare la tensione di alimentazione v Verificare che la tensione di rete sia compatibile con la gamma di alimentazione del variatore (vedere pag. 7 e 8) b 3 Montare il variatore v Fissare il variatore seguendo le indicazioni fornite nel presente manuale v Montare gli eventuali accessori opzionali interni ed esterni b 4 Cablare il variatore v Collegare il motore accertandosi che il collegamento corrisponda alla tensione v Collegare la rete di alimentazione dopo esservi accertati che sia fuori tensione v Collegare la parte comando v Collegare il riferimento velocità PROGRAMMAZIONE v 1 Consultare la guida alla programmazione 5

6 Consigli preliminari Movimentazione e immagazzinaggio Per garantire la protezione del variatore prima della sua installazione avere l accortezza di spostarlo e conservarlo nel suo imballo. Accertarsi che le condizioni ambientali siano adatte ATTENZIONE APPARECCHIO DANNEGGIATO Non installare e non far funzionare il variatore se sembra aver subito danni. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare danni materiali al prodotto. Spostamento del variatore per procedere all installazione 45 max. I variatori ALTIVAR 71 fino ai modelli ATV71HD15M3X e ATV71HD18N4 possono essere estratti dal loro imballo ed installati senza bisogno di alcun dispositivo di movimentazione. I modelli di calibro superiore richiedono invece l utilizzo di un paranco e a questo scopo sono dotati di appositi ganci di spostamento. Seguire scrupolosamente le indicazioni dell illustrazione a lato. Precauzioni Leggere ed osservare le istruzioni della guida alla programmazione. ATTENZIONE TENSIONE DI RETE INCOMPATIBILE Prima di alimentare e configurare il variatore accertarsi che la tensione di rete sia compatibile con la tensione di alimentazione del variatore. Il variatore può danneggiarsi se la tensione di rete non è compatibile. Il mancato rispetto di questa precauzioni può provocare danni al prodotto. PERICOLO FUNZIONAMENTO INASPETTATO DELL APPARECCHIO Prima di alimentare e configurare l Altivar 71, verificare che l ingresso PWR (POWER REMOVAL) sia disattivato (a 0) per evitare eventuali avviamenti inaspettati. Prima di alimentare l apparecchio o alla visualizzazione dei menu di configurazione, verificare che gli ingressi assegnati al comando di messa in marcia siano disattivati (a 0) dal momento che potrebbero provocare un avviamento immediato del motore. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare la morte o ferite gravi. Se la sicurezza del personale esige che venga impedito qualsiasi eventuale riavviamento intempestivo o inatteso, il blocco elettronico è garantito dalla funzione Power Removal dell Altivar 71. Questa funzione richiede tuttavia l utilizzo degli schemi di collegamento conformi ai requisiti della categoria 3 secondo la norma EN954-1 e di un livello d integrità di sicurezza 2 secondo IEC/EN La funzione Power Removal è prioritaria su qualsiasi altro ordine di marcia. 6

7 Riferimenti dei variatori Tensione di alimentazione monofase: V 50/60 Hz Motore trifase V Motore Rete (ingresso) Variatore (uscita) Altivar 71 Potenza indicata sulla targa (1) Corrente di linea max (2) Icc linea presunta max Potenza apparente Corrente di spunto max (3) Corrente nominale In (1) Corrente transitoria max per (1) a 200 V a 240 V 60 s 2 s kw HP A A ka kva A A A A Riferimento (5) 0,37 0,5 6,9 5,8 5 1,4 9,6 3 4,5 4,9 ATV71H075M3(4) 0, ,9 5 2,4 9,6 4,8 7,2 7,9 ATV71HU15M3(4) 1,5 2 18,2 15,7 5 3,7 9, ,2 ATV71HU22M3(4) 2,2 3 25,9 22,1 5 5,3 9,6 11,0 16,5 18,1 ATV71HU30M3(4) 3-25, ,3 9,6 13,7 20,6 22,6 ATV71HU40M3(4)(6) ,9 29, ,6 17,5 26,3 28,8 ATV71HU55M3(4)(6) 5,5 7,5 47,3 40,1 22 9,5 23,4 27,5 41,3 45,3 ATV71HU75M3(4)(6) Tensione di alimentazione trifase: V 50/60 Hz Motore trifase V Motore Rete (ingresso) Variatore (uscita) Altivar 71 Potenza indicata sulla targa (1) Corrente di linea max (2) Icc linea presunta max Potenza apparente Corrente di spunto max (3) Corrente nominale In (1) Corrente transitoria max per (1) a 200 V a 240 V 60 s 2 s kw HP A A ka kva A A A A Riferimento (5) 0,37 0,5 3,5 3,1 5 1,3 9,6 3 4,5 4,9 ATV71H037M3(4) 0,75 1 6,1 5,3 5 2,2 9,6 4,8 7,2 7,9 ATV71H075M3(4) 1,5 2 11,3 9, , ,2 ATV71HU15M3(4) 2, ,8 5 5,3 9, ,5 18,1 ATV71HU22M3(4) 3-19,3 16,4 5 6,8 9,6 13,7 20,6 22,6 ATV71HU30M3(4) ,8 22,9 5 9,2 9,6 17,5 26,3 28,8 ATV71HU40M3(4) 5,5 7, , ,4 23,4 27,5 41,3 45,3 ATV71HU55M3(4) 7, , ,9 23, ,5 54,5 ATV71HU75M3(4) ,3 45, ,8 93, ,1 ATV71HD11M3X(4) ,7 61, ,1 93, ATV71HD15M3X(4) 18, , ATV71HD18M3X ATV71HD22M3X , ATV71HD30M3X ATV71HD37M3X ATV71HD45M3X (1)Potenze e correnti fornite per una temperatura ambiente di 50 C e la frequenza di commutazione preregolata di base, impiego in regime permanente (frequenza di commutazione preregolata di base a 4 khz per i variatori da ATV71H 037M3 a D15M3X e 2,5 khz per i variatori da ATV71H D18M3X a D45M3X). Oltre i 4 khz, il variatore stesso diminuirà la frequenza di commutazione in caso di surriscaldamento. In caso di impiego oltre i 4kHz in regime permanente è necessario un declassamento della corrente nominale del variatore come indicato dalle curve a pagina 11. (2)Corrente su rete con "Icc linea presunta max" indicata e per un variatore senza opzioni esterne. (3)Corrente di picco alla messa sotto tensione per la tensione max (240 V +10%). (4)I variatori da ATV71H 037M3 a D15M3X sono disponibili con o senza terminale grafico. Il riferimento dei variatori senza terminale grafico è completato dalla lettera Z, esempio: ATV71H075M3Z. Questa opzione non è disponibile per i variatori che funzionano in condizioni ambientali difficili (5). (5)I variatori con estensione S337 o 337 sono adatti ad un impiego in condizioni ambientali difficili (classe 3C2 secondo IEC ). Sono forniti con terminale grafico. (6)Utilizzare obbligatoriamente un induttanza di linea (vedere catalogo). Inibire il difetto indicando la perdita di una fase di rete (IPL) per permettere il funzionamento dei variatori da ATV71H 075M3 a U75M3 su rete monofase (vedere guida alla programmazione). Se il difetto rimane nella configurazione di base, il variatore resterà bloccato segnalando il difetto. 7

8 Riferimenti dei variatori Tensione di alimentazione trifase: V 50/60 Hz Motore trifase V Motore Rete (ingresso) Variatore (uscita) Altivar 71 Potenza indicata sulla targa (1) Corrente di linea max (2) Icc linea presunta max Potenza apparente Corrente di spunto max (3) Corrente nominale max disponibil e In (1) Corrente transitoria max per (1) a 380 V a 480 V a 380 V 60 s 2 s kw HP A A ka kva A A A A Riferimento (5) 0,75 1 3, ,4 19,2 2,3 3,5 3,8 ATV71H075N4(4) 1,5 2 5,8 5,3 5 4,1 19,2 4,1 6,2 6,8 ATV71HU15N4(4) 2,2 3 8,2 7,1 5 5,6 19,2 5,8 8,7 9,6 ATV71HU22N4(4) 3-10, ,2 19,2 7,8 11,7 12,9 ATV71HU30N4(4) ,1 11,5 5 9,4 19,2 10,5 15,8 17,3 ATV71HU40N4(4) 5,5 7,5 20, ,7 46,7 14,3 21,5 23,6 ATV71HU55N4(4) 7, , ,1 46,7 17,6 26,4 29 ATV71HU75N4(4) , ,5 93,4 27,7 41,6 45,7 ATV71HD11N4(4) , ,5 54,5 ATV71HD15N4(4) 18, ,5 37, ,5 93, ,5 67,7 ATV71HD18N ,2 ATV71HD22N , ATV71HD30N , ,5 130 ATV71HD37N , ATV71HD45N , ATV71HD55N ATV71HD75N4 (1)Potenze e correnti fornite per una temperatura ambiente di 50 C e la frequenza di commutazione preregolata di base, impiego in regime permanente (frequenza di commutazione preregolata di base a 4 khz per i variatori da ATV71H 075N4 a D30N e 2,5 khz per i variatori da ATV71H D37N4 a D75N4). Oltre i 4 khz, il variatore stesso diminuirà la frequenza di commutazione in caso di surriscaldamento. In caso di impiego oltre i 4kHz in regime permanente è necessario un declassamento della corrente nominale del variatore come indicato dalle curve a pagina 11. (2)Corrente su rete con "Icc linea presunta max" indicata e per un variatore senza opzioni esterne. (3)Corrente di picco alla messa sotto tensione per la tensione max (480 V +10%). (4)I variatori da ATV71H 037M3 a D15M3X sono disponibili con o senza terminale grafico. Il riferimento dei variatori senza terminale grafico è completato dalla lettera Z, esempio: ATV71H075M3Z. Questa opzione non è disponibile per i variatori che funzionano in condizioni ambientali difficili (5). (5)I variatori con estensione S337 o 337 sono adatti ad un impiego in condizioni ambientali difficili (classe 3C2 secondo IEC ). Sono forniti con terminale grafico. 8

9 Dimensioni d ingombro e pesi Con terminale grafico Senza scheda opzionale b Con 1 scheda opzionale (1) Con 2 schede opzionali (1) 4x H h c c1 c2 = G = a ATV71H a mm (in.) b mm (in.) c mm (in.) c1 mm (in.) c2 mm (in.) G mm (in.) H mm (in.) h mm (in.) Ø mm (in.) Per viti Peso kg (lb.) 037M3, 075M3, U15M3, 075N4, U15N4,U22N4 130 (5.12) 230 (9.05) 175 (6.89) 198 (7.80) 221 (8.70) 113,5 (4.47) 220 (8.66) 5 (0.20) 5 (0.20) M4 3 (6.61) U22M3, U30M3, U40M3, U30N4, U40N4 155 (6.10) 260 (10.23) 187 (7.36) 210 (8.27) 233 (9.17) 138 (5.43) 249 (9.80) 4 (0.16) 5 (0.20) M4 4 (8.82) U55M3, U55N4, U75N4 175 (6.89) 295 (11.61) 187 (7.36) 210 (8.27) 233 (9.17) 158 (6.22) 283 (11.14) 6 (0.24) 6 (0.24) M5 5,5 (12.13) U75M3, D11N4 210 (8.27) 295 (11.61) 213 (8.39) 236 (9.29) 259 (10.20) 190 (7.48) 283 (11.14) 6 (0.24) 6 (0.24) M5 7 (15.43) D11M3X, D15M3X, D15N4, D18N4 230 (9.05) 400 (15.75) 213 (8.39) 236 (9.29) 259 (10.20) 210 (8.26) 386 (15.20) 8 (0.31) 6 (0.24) M6 9 (19.84) D18M3X, D22M3X, D22N4 240 (9.45) 420 (16.54) 236 (9.29) 259 (10.20) 282 (11.10) 206 (8.11) 403 (15.87) 11 (0.45) 5,5 (0.22) M5 30 (66.14) D30N4, D37N4 240 (9.45) 550 (21.65) 266 (10.47) 289 (11.38) 312 (12.28) 206 (8.11) 531,5 (20.93) 11 (0.45) 5,5 (0.22) M5 37 (81.57) D30M3X, D37M3X, D45M3X 320 (12.60) 550 (21.65) 266 (10.47) 289 (11.38) 312 (12.28) 280 (11.02) 524 (20.93) 20 (0.79) 8,6 (0.34) M8 37 (81.57) D45N4, D55N4, D75N4 320 (12.60) 630 (24.80) 290 (11.42) 313 (12.32) 334 (13.15) 280 (11.02) 604,5 (23.80) 15 (0.59) 9 (0.35) M8 45 (99.21) Senza terminale grafico Senza scheda opzionale b Con 1 scheda opzionale (1) Con 2 schede opzionali (1) 4 x H h c c1 c2 = G = a ATV71H a mm (in.) b mm (in.) c mm (in.) c1 mm (in.) c2 mm (in.) G mm (in.) H mm (in.) h mm (in.) Ø mm (in.) Per vis masse kg (lb.) 037M3Z, 075M3Z, U15M3Z, 075N4Z, U15N4Z,U22N4Z 130 (5.12) 230 (9.05) 149 (5.87) 172 (6.77) 195 (7.68) 113,5 (4.47) 220 (8.66) 5 (0.20) 5 (0.20) M4 3 (6.61) U22M3Z, U30M3Z, U40M3Z, U30N4Z, U40N4Z 155 (6.10) 260 (10.23) 161 (6.34) 184 (7.25) 207 (8.15) 138 (5.43) 249 (9.80) 4 (0.16) 5 (0.20) M4 4 (8.82) U55M3Z, U55N4Z, U75N4Z 175 (6.89) 295 (11.61) 161 (6.34) 184 (7.25) 207 (8.15) 158 (6.22) 283 (11.14) 6 (0.24) 6 (0.24) M5 5,5 (12.13) U75M3Z, D11N4Z 210 (8.27) 295 (11.61) 187 (7.36) 210 (8.27) 233 (9.17) 190 (7.48) 283 (11.14) 6 (0.24) 6 (0.24) M5 7 (15.43) D11M3XZ, D15M3XZ, D15N4Z 230 (9.05) 400 (15.75) 187 (7.36) 210 (8.27) 233 (9.17) 210 (8.26) 386 (15.20) 8 (0.31) 6 (0.24) M6 9 (19.84) (1)Per l aggiunta di schede di estensione ingressi/uscite, di schede di comunicazione o della scheda programmabile "Controller Inside". 9

10 Condizioni di montaggio e temperature u 100 mm u 3.94 in. Installare il variatore in posizione verticale, a ± 10. Evitare di installare il variatore vicino a fonti di calore. Lasciare intorno all Altivar uno spazio libero sufficiente a consentire la libera circolazione dell aria necessaria al raffreddamento, che avviene mediante ventilazione dal basso verso l alto. Spazio libero davanti all apparecchio: 10 mm (0,39 in.) minimo. Quando è sufficiente un grado di protezione IP20 si consiglia di rimuovere l otturatore di protezione posto sopra al variatore come qui di seguito indicato. u 100 mm u 3.94 in.. Rimozione dell otturatore di protezione Da ATV71H 037M3 a D15M3X e da ATV71H 075N4 a D18N4 Da ATV71H D18M3X a D45M3X e da ATV71H D22N4 a D75N4 sono possibili 2 tipi di montaggio: Montaggio A Spazio libero u 50 mm (u 1.97 in.) da ciascun lato con otturatore di protezione montato u 50 mm u 1.97 in. u 50 mm u 1.97 in. Montaggio B Variatori addossati con rimozione dell otturatore di protezione (il grado di protezione diventa IP20) 10

11 Condizioni di montaggio e temperature Curve di declassamento Curve di declassamento della corrente In variatore in funzione della temperatura, della frequenza di commutazione e del tipo di montaggio. Da ATV71H 037M3 a D15M3X e da ATV71H 075N4 a D18N4 I / In In = 100 % 90 % 80 % 70 % 60 % 40 C (104 F) montaggio A 50 C (122 F) montaggi B 50 C (122 F) montaggio A 60 C (140 F) montaggi A e 50 % 4 khz 8 khz 12 khz 16 khz Frequenza di commutazione ATV71H D22N4 e ATV71H D30N4 I / In In = 100 % 90 % 80 % 70 % 40 C (104 F) 50 C (122 F) 60 % 50 % 60 C (140 F) 4 khz 8 khz 12 khz 16 khz Frequenza di commutazione Da ATV71H D18M3X a D45M3X e da ATV71H D37N4 a D75N4 I / In In = 100 % 90 % 80 % 70 % 60 % 50 % 40 C (104 F) 50 C (122 F) 60 C (140 F) 2,5 khz 4 khz 8 khz 12 khz 16 khz Frequenza di commutazione Per temperature intermedie (55 C (131 F) ad esempio) interpolare due curve. 11

12 Montaggio in cassetta o armadio Rispettare i consigli di montaggio forniti nelle pagine precedenti. Per garantire una buona circolazione dell aria all interno del variatore: - prevedere dei fori di ventilazione, - accertarsi che la ventilazione sia sufficiente altrimenti installare una ventilazione forzata con filtro, - utilizzare filtri speciali con grado di protezione IP54 Cassetta o armadio metallico a tenuta stagna (IP54) Il montaggio del variatore in cassetta stagna è necessario in condizioni ambientali particolari con presenza di polveri, gas corrosivi, forte umidità con rischi di condensa e gocciolamento, emissione di liquidi, ecc... Per evitare il formarsi di punti caldi nel variatore, prevedere l aggiunta di una ventilazione per far circolare l aria all interno, riferimento VW3A94pp (vedere catalogo). Montaggio del variatore in cassetta Potenza dissipata Potenze fornite per un funzionamento al carico nominale e per la regolazione di base della frequenza di commutazione. ATV71H Potenza dissipata (1) ATV71H Potenza dissipata (1) W W 037M N M3 66 U15N4 64 U15M3 101 U22N4 87 U22M3 122 U30N4 114 U30M3 154 U40N4 144 U40M3 191 U55N4 178 U55M3 293 U75N4 217 U75M3 363 D11N4 320 D11M3X 566 D15N4 392 D15M3X 620 D18N4 486 D18M3X 799 D22N4 717 D22M3X 865 D30N4 976 D30M3X 1134 D37N D37M3X 1337 D45N D45M3X 1567 D55N D75N (1)Aggiungere 7W a questo valore per ciascuna scheda opzionale supplementare. Assicurare all interno della cassetta una portata d aria almeno pari al valore indicato nella tabella sotto, per ciascun variatore. ATV71H Portata m 3 / ora ft 3 / min 037M3, 075M3, U15M3, N4, U15N4, U22N4 U22M3, U30M3, U40M3, U30N4, U40N4 U55M3, U55N4, U75N U75M3, D11N D11M3X, D15M3X, D15N4, D18N4 D18M3X, D22M3X, D22N4 D30N4, D37N D30M3X, D37M3X, D45M3X D45N4, D55N4, D75N

13 Montaggio in cassetta o armadio Montaggio ad incasso a tenuta stagna Questo tipo di montaggio permette di ridurre la potenza dissipata all interno della cassetta portando la parte potenza all esterno della cassetta stessa. Richiede l utilizzo di un kit di montaggio ad incasso a tenuta stagna VW3A (vedere catalogo). Il grado di protezione del variatore con questo tipo di montaggio diventa IP54. Per il montaggio del kit sul variatore, consultare le istruzioni fornite con il kit. Esempio: ATV71HU55N4 Potenza dissipata all interno della cassetta per il montaggio ad incasso a tenuta stagna Potenze fornite per un funzionamento al carico nominale e per la regolazione di base della frequenza di commutazione. ATV71H Potenza dissipata (1) ATV71H Potenza dissipata (1) W W 037M N M3 28 U15N4 31 U15M3 35 U22N4 35 U22M3 39 U30N4 43 U30M3 41 U40N4 48 U40M3 48 U55N4 54 U55M3 71 U75N4 64 U75M3 81 D11N4 76 D11M3X 120 D15N4 100 D15M3X 137 D18N4 134 D18M3X 291 D22N4 298 D22M3X 294 D30N4 354 D30M3X 368 D37N4 441 D37M3X 447 D45N4 538 D45M3X 452 D55N4 592 D75N4 958 (1)Aggiungere 7W a questo valore per ciascuna scheda opzionale supplementare. 13

14 Montaggio del terminale grafico Montaggio del terminale sul variatore I variatori con riferimento che termina con la lettera Z sono forniti senza terminale grafico (VW3101) che può tuttavia essere ordinato a parte. Si monta sul variatore come indicato nell illustrazione sotto. Il terminale grafico può essere collegato o scollegato sotto tensione. Prima di scollegarlo è necessario disattivare il comando del variatore mediante terminale (consultare la guida alla programmazione). 14

15 Posizione della spia di carico Prima di procedere ad un qualsiasi intervento sul variatore scollegarlo ed attendere lo spegnimento della spia rossa di segnalazione carica dei condensatori, quindi misurare la tensione del bus DC. Posizione della spia di carico dei condensatori Da ATV71H 037M3 a D15M3X e da ATV N4 a D18N4 Da ATV71H D18M3 a D45M3X e da ATV 71H D22N4 a D75N4 Spia rossa di segnalazione bus DC sotto tensione. Procedura di misura della tensione del bus DC PERICOLO TENSIONE PERICOLOSA Leggere e comprendere le precauzioni riportate a pagina 4 prima di procedere all esecuzione di questa procedura. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare la morte o ferite gravi. La tensione del bus DC può superare i 1000 Vc. Per effettuare questa procedura servirsi di un dispositivo di misura adatto. Per misurare la tensione del bus DC procedere come segue: 1 Scollegare l alimentazione del variatore. 2 Attendere 15 minuti per permettere la scarica del bus DC. 3 Misurare la tensione del bus DC tra i morsetti PA/+ e PC/- per verificare se la tensione è inferiore a 45 Vc. Consultare pagina 22 per la disposizione dei morsetti potenza. 4 Se i condensatori del bus DC non si sono scaricati completamente contattare il vostro referente Schneider Electric di zona (non tentare in alcun caso di riparare o di far funzionare il variatore). 15

16 Montaggio delle schede opzionali Procedere al montaggio delle schede opzionali preferibilmente con variatore fissato ma prima di collegarlo. Verificare che la spia rossa di segnalazione carico condensatori sia spenta. Misurare la tensione del bus DC seguendo la procedura indicata a pagina 15. Le schede opzionali si montano sul fronte della parte controllo del variatore. Se il variatore è dotato di un terminale grafico, rimuoverlo e smontare il pannello frontale come indicato nell illustrazione sotto. Smontaggio del pannello frontale della parte controllo Servendosi di un cacciavite premere sul gancio e tirare per liberare la parte sinistra del pannello anteriore Fare lo stesso a destra Ruotare il pannello frontale e rimuoverlo Montaggio di una scheda interfaccia encoder Per l inserimento di una scheda interfaccia encoder è previsto un apposito alloggiamento. Se è già montata una scheda opzionale ingressi/uscite, una scheda di comunicazione o una scheda programmabile "Controller Inside" estrarla per poter accedere all alloggiamento appositamente previsto per il montaggio della scheda interfaccia encoder. 16

17 Montaggio delle schede opzionali Montaggio di una scheda di estensione ingressi/uscite, di una scheda di comunicazione o di una scheda programmabile "Controller Inside" 5 6 1, 2 e 3 Smontaggio pannello frontale (vedere pagina precedente) 4 Montaggio di un eventuale scheda interfaccia encoder (vedere pagina precedente) 5 6 Posizionare la scheda opzionale quindi farla ruotare fino al completo aggancio 7 7 Rimontare il pannello frontale controllo sulla scheda opzionale (stesso procedimento utilizzato per il montaggio dell opzione, vedere e 6 ) 5 17

18 Montaggio delle piastre EMC ATV71H 037M3 a D15M3X e ATV71H 075N4 a D18N4 ATV71H D18M3X a D45M3X e ATV71H D22N4 a D75N Fissaggio dei collari EMC Piastra EMC per il collegamento dei cavi potenza 2 - Piastra EMC per il collegamento dei cavi controllo (solo per ATV71H 037M3 a D15M3X e ATV71H 075N4 a D18N4) 3 - Piastra EMC per il collegamento dei cavi delle schede opzionali Ingressi/uscite (fornita con le schede opzionali). 4 - Viti M4 (fornite) 5 - Viti M8 (fornite) 6 - Collari EMC con viti autobloccanti (fornite) b ATV71H 037M3, 075M3, U15M3,U22M3, U30N4, U40M3, 075N4, U15N4, U22N4, U30N4, U40N4 U55M3, U75M3, D11M3X, D15M3X, U55N4, U75N4, D11N4, D15N4, D18N4 D18M3X, D22M3X, D22N4,D30N4, D37N4D30M3X, D37M3X, D45M3X,D45N4, D55N4, D75N4 b mm in

19 Consigli di cablaggio Potenza Il variatore deve essere obbligatoriamente collegato alla terra di protezione. Per garantire la conformità alle normative in vigore sulle correnti di fuga elevate (superiori a 3,5 ma), utilizzare un conduttore di protezione da almeno 10 mm² (AWG 6) o 2 conduttori di protezione aventi la sezione dei conduttori di alimentazione potenza. TENSIONE PERICOLOSA PERICOLO Collegare l apparecchio alla terra di protezione servendosi del punto di collegamento di messa a terra fornito, come indicato dalla figura. Il piano di fissaggio del variatore deve essere collegato alla terra di protezione prima di procedere alla messa in tensione. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare la morte o ferite gravi variatore di velocità variatore di velocità Verificare se la resistenza alla terra di protezione è di un ohm o meno. Collegare più variatori alla terra di protezione come indicato nella figura a lato. Non collegare i cavi di collegamento alla terra di protezione né ad anello né in serie. variatore di velocità ATTENZIONE CONNESSIONI DI CABLAGGIO NON CORRETTE L ATV71 risulterà danneggiato se la tensione della rete viene applicata ai morsetti di uscita (U/T1,V/T2,W/T3). Verificare i collegamenti elettrici prima di alimentare l ATV71. In caso di sostituzione di un altro variatore di velocità, verificare che tutti i collegamenti elettrici all ATV71 siano conformi a tutte le istruzioni di cablaggio riportate nel presente manuale. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare la morte o ferite gravi. Quando le norme d installazione richiedono una protezione a monte tramite «dispositivo differenziale residuo» è necessario utilizzare un dispositivo di tipo A per i variatori monofase e di tipo B per i variatori trifase. Scegliere un modello adatto che integri le seguenti funzioni: filtraggio delle correnti AF, temporizzazione che eviti qualsiasi intervento dovuto al carico delle capacità parassite alla messa in tensione. La temporizzazione è possibile solo per apparecchi 30 ma. In questo caso scegliere dispositivi protetti contro gli sganci intempestivi, quali ad esempio gli «interruttori differenziali residui» a immunità maggiorata della gamma si (marchio Merlin Gerin). Se l'installazione comprende più variatori prevedere un «interruttore differenziale residuo» per variatore., ATTENZIONE PROTEZIONE CONTRO LE SOVRACORRENTI PERICOLOSE I dispositivi di protezione contro le sovracorrenti devono essere coordinati in modo corretto. In Canada e negli Stati Uniti si richiede ad esempio la protezione dei circuiti di derivazione. Dedurre dai fusibili indicati sulla targhetta del variatore la corrente nominale di cortocircuito. Non collegare il variatore ad una rete di alimentazione la cui capacità di cortocircuito superi la corrente di cortocircuito presunta massima indicata sulla targhetta del variatore. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare la morte o ferite gravi. 19

20 Consigli di cablaggio Separare i cavi di potenza dai circuiti a segnali basso livello dell impianto (interruttori, controllori programmabili, dispositivi di misura, video, telefono). I cavi motore devono avere una lunghezza minima di 0,5 m (20 in.). Non immergere i cavi motore in acqua. Non utilizzare parafulmini o condensatori di correzione del fattore di potenza sull uscita del variatore di velocità. ATTENZIONE UTILIZZO DELLA RESISTENZA DI FRENATURA Utilizzare esclusivamente resistenze di frenature indicate nei nostri cataloghi. Cablare il contatto di protezione termico della resistenza in modo da interrompere immediatamente l alimentazione potenza del variatore in caso di difetto (consultare le istruzioni fornite con la resistenza). Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare danni materiali al prodotto. Comando Separare i circuiti di comando e i cavi di potenza. Per i circuiti di comando e di regolazione velocità, si consiglia di utilizzare del cavo schermato e twistato di passo compreso tra 25 e 50 mm (0,98 e 1.97 in.) collegando la schermatura alla massa ad ogni estremità. In caso di utilizzo di condotti, non far passare i cavi motore, di alimentazione e di comando nello stesso condotto. Separare di almeno 8 cm (3 in.) il condotto metallico contenente i cavi di alimentazione dal condotto metallico contenente i cavi di comando. Separare di almeno 31 cm (12 in.) i condotti non metallici o le canaline contenenti i cavi di alimentazione dai condotti metallici contenenti i cavi di comando. I cavi di alimentazione e i cavi di comando devono sempre incrociarsi ad angolo retto. Lunghezza dei cavi motore ATV71H 0m (0 ft) 50m (164 ft) 100m (328 ft) 150m (492 ft) 300m (984 ft) 1000m (3280 ft) 037M3 a U75M3 075N4 a D15N4 Cavo schermato Cavo non schermato D11M3X a D45M3X D18N4 a D75N4 Cavo schermato Cavo non schermato con filtri dv/dt con filtri sinus Scelta dei componenti associati: Vedere catalogo. 20

21 Morsettiere potenza Accesso alle morsettiere potenza Da ATV71 H037M3 a HD15M3X e da ATV71 H075N4 a HD18N4 Sbloccare la presa di accesso potenza ed estrarla come sotto indicato Esempio ATV71HU22M3 ATV71 HD18M3X a HD45M3X e ATV71 HD22N4 a HD75N4 Per accedere ai morsetti potenza rimuovere il pannello frontale come sotto indicato Esempio ATV71HD75N4 Caratteristiche e funzione dei morsetti potenza Morsetti t R/L1 S/L2 T/L3 Funzione Morsetto di collegamento alla terra di protezione Alimentazione Potenza PO Polarità + del bus DC PA/+ Uscita verso la resistenza di frenatura (polarità +) PB Uscita verso la resistenza di frenatura PC/- Polarità - del bus DC U/T1 Uscite verso il motore V/T2 W/T3 Rimuovere la barretta di collegamento tra PO e PA/+ solo in caso di aggiunta di un induttanza DC. Le viti dei morsetti PO e PA/+ devono sempre essere serrate perchè nella barretta circola una corrente importante. 21

22 Morsettiere potenza Disposizione dei morsetti potenza ATV71H 037M3, 075M3, U15M3, U22M3, U30M3, U40M3, 075N4, U15N4, U22N4, U30N4, U40N4 PO PA/+ PB PC/- ATV71H 037M3, 075M3, U15M3, 075N4, U15N4, U22N4 U22M3, U30M3, U40M3, U30N4, U40N4 Capacità max di collegamento Coppia di serraggio mm² AWG Nm (lb.in) 2, ,2 (10.6) 1,2 (10.6) R/L1 S/L2 T/L3 U/T1 V/T2 W/T3 ATV71H U55M3, U75M3, D11M3X, D15M3X, U55N4, U75N4, D11N4, D15N4, D18N4 ATV71H U55M3, U55N4, U75N4 U75M3, D11N4 D11M3X, D15M3X, D15N4, D18N4 Capacità max di collegamento Coppia di serraggio mm² AWG Nm (lb.in) (17.7) 2,4 (21) 2,4 (21) R/L1 S/L2 T/L3 PO PA/+ PB PC/- U/T1 V/T2 W/T3 ATV71H D18M3X, D22M3X, D30M3X, D37M3X, D45M3X, D22N4, D30N4, D37N4, D45N4, D55N4, D75N4 ATV71H Capacità max di collegamento Coppia di serraggio mm² AWG Nm (lb.in) D18M3X, D22M3X, D22N4, D30N4, D37N4 50 1/0 6 (53) ATV71H Capacità max di collegamento Coppia di serraggio mm² kcmils Nm (lb.in) R/L1 S/L2 T/L3 U/T1 V/T2 W/T3 D30M3X, D37M3X, D45M3X, D45N4, D55N4, D75N (168) PO PA/+ PB PC/- 22

23 Morsettiere controllo Accesso alle morsettiere controllo Per accedere ai morsetti controllo, aprire il coperchio del pannelo frontale Estrazione della scheda morsettiere 1 Per facilitare il cablaggio della parte controllo del variatore, la scheda morsettiere controllo può essere estratta. svitare la vite fino alla completa estensione della molla estrarre la scheda facendola scorrere verso il basso 2 ATTENZIONE FISSAGGIO NON CORRETTO DELLA SCHEDA MORSETTIERE Nel rimontare la scheda morsettiere controllo non dimenticare di serrare la vite imperdibile. Il mancato rispetto di questa precauzione può provocare danni materiali al prodotto. Disposizione dei morsetti controllo Commutatore ingressi logici SW2 SW1 Source Sink Int Ext Preregolaz.base:Source R1A R1B R1C R2A R2C +10 AI1+ AI1- COM AI2 COM AO1 Commutatore ingresso LI6 Preregolaz. base: LI PTC LI Capacità max di collegamento: 2,5 mm² - AWG 14 P24 LI1 LI2 LI3 LI4 LI5 LI6 +24 PWR RJ45 Connettore RJ45 Coppia di serraggio max: 0,6 Nm lb.in Nota: L ATV71 è fornito con un collegamento tra i morsetti PWR e

24 Morsettiere controllo Caratteristiche e funzioni dei morsetti controllo Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche R1A R1B R1C R2A R2C Contatto NC/NO a punto comune (R1C) del relè programmabile R1 Contatto a chiusura del relè programmabile R2 potere di commutazione min: 3 ma per 24 V c potere di commutazione max su carico resistivo: 5 A per 250 V a o 30 V c corrente di commutazione max su carico induttivo (cos ϕ = 0,4 L/R = 7 ms): 2 A per 250 V a o 30 V c tempo di reazione: 7 ms ± 0,5 ms durata: manovre al potere di commutazione max. +10 Alimentazione + 10 V c con potenziometro di riferimento da 1 a 10 kω AI1+ AI1 - COM AI2 COM AO V c (10,5 V ± 5V) 10 ma max Ingresso analogico differenziale AI1 da -10 a +10 V c (tensione max di non-distruzione 24 V) tempo di reazione: 2 ms ± 0,5 ms, risoluzione 11 bit + 1 bit di segno precisione ± 0,6% per θ = 60 C (140 F), linearità ± 0,15% del valore max Comune degli ingressi/uscite analogici Secondo configurazione software: Ingresso analogico in tensione o Ingresso analogico in corrente Comune degli ingressi/uscite analogici Secondo configurazione software: Uscita analogica in tensione o Uscita analogica in corrente ingresso analogico da 0 a +10 V c (tensione max di non distruzione 24 V), impedenza 30 kω o ingresso analogico X - Y ma, con X e Y programmabili da 0 a 20 ma impedenza 250 Ω tempo di reazione: 2 ms ± 0,5 ms risoluzione 11 bit, precisione ± 0,6% per θ = 60 C (140 F), linearità ± 0,15% del valore max uscita analogica da 0 a +10 V c, impedenza di carico min 50 kω o uscita analogica X - Y ma, con X e Y programmabili da 0 a 20 ma impedenza di carico max 500 Ω risoluzione 10 bit, tempo di reazione: 2ms ± 0,5 ms precisione ± 1% per θ = 60 C (140 F), linearità ± 0,2% del valore max P24 LI1 LI2 LI3 LI4 LI5 LI6 Ingresso per alimentazione controllo +24Vc est. Comune degli ingressi logici e dell alimentazione esterna P V c (min 19 V, max 30 V) potenza 30 Watt Ingressi logici programmabili +24 V c (max 30 V) impedenza 3,5 kω tempo di reazione: 2ms ± 0,5 ms Secondo posizione commutatore SW2: - Ingresso logico programmabile o - Ingresso sonde PTC commutatore SW2 su LI (preregolaz. base) stesse caratteristiche degli ingressi logici da LI1a LI5 o commutatore SW2 su PTC soglia di intervento 3 kω, soglia di richiusura 1,8 kω soglia di rilevamento cortocircuito < 50 Ω Commutatore SW1 stato 0 stato 1 Source (prereg.base) < 5 V c > 11 V c Sink int o Sink ext > 16 V c < 10 V c +24 Alimentazione ingressi logici commutatore SW1 in posizione Source o Sink Int alimentazione +24 V c (min 21 V, max 27 V), protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi portata max disponibile per i client 200 ma PWR Ingresso della funzione di sicurezza Power Removal Quando PWR non è collegato al 24V, non è possibile avviare il motore (conformità alla norma di sicurezza funzionale EN954-1 e IEC/EN61508) commutatore SW1 in posizione Sink ext ingresso per alimentazione +24 V c est. degli ingressi logici alimentazione 24 V c (max 30 V) impedenza 1,5 kω stato 0 se < 2V, stato 1 se > 17V tempo di reazione: 10ms 24

25 Morsettiere opzionali Morsettiere scheda opzionale ingressi/uscite logici (VW3A3201) Commutatore ingressi logici SW3 SW3 Source Ext Sink Int Prereg. base: Source Capacità max di collegamento: 1,5 mm² - AWG 16 R3A R3B R3C LI7 LI8 LI9 LI10 TH1+ TH1- L01 L02 CLO Coppia di serraggio max: 0,25 Nm lb.in Caratteristiche e funzioni dei morsetti Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche R3A R3B R3C Contatto NC/NO a punto comune R3C del relè programmabile R3 potere di commutazione min: 3mA per 24 V c potere di commutazione max su carico resistivo: 5 A per 250 V a o 30 V c potere di commutazione max su carico induttivo (cos ϕ = 0,4 L/R = 7 ms): 2 A per 250 V a o 30 V c tempo di reazione: 7 ms ± 0,5 ms durata: manovre -10 Alimentazione -10 V c per - 10 V c (-10,5 V ± 5V) potenziometro di riferimento da 1 a 10 kω 10 ma max +24 Alimentazione ingressi logici commutatore SW3 in posizione Source o Sink Int alimentazione +24 V c (min 21 V, max 27 V), protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi portata max disponibile per i client 200 ma (questa portata corrisponde alla somma dei consumi sul +24 della scheda controllo e sul +24 delle schede opzionali) LI7 LI8 LI9 LI10 commutatore SW3 in posizione Sink ext ingresso per alimentazione +24 V c est. degli ingressi logici Ingressi logici programmabili alimentazione +24 V c (max 30 V) impedenza 3,5 kω tempo di reazione 2ms ± 0,5 ms Commutatore SW3 stato 0 stato 1 Source (prereg.base) < 5 V c > 11 V c Sink int o Sink ext > 16 V c < 10 V c 0 V 0 V 0 V TH1+ Ingresso sonda PTC soglia di intervento 3 kω, soglia di richiusura 1,8 kω TH1- soglia di rilevamento cortocircuito o circuito aperto < 50 Ω LO1 LO2 Uscite logiche programmabili a collettore aperto CLO Comune uscite logiche 0 V 0 V +24 V c (max 30 V) corrente max 200 ma in alimentazione interna e 200 ma in alimentazione esterna tempo di reazione: 2 ms ± 0,5 ms 25

26 Morsettiere opzionali Morsettiere scheda opzionale ingressi/uscite estesi (VW3A3202) Commutatore ingressi logici SW4 Source Ext Sink Int Preregol. base: Source SW4 CLO LO4 LO3 RP TH2- TH2+ Capacità max di collegamento: 1,5 mm² - AWG 16 R4A R4B R4C -10 AI3+ AI3- AI4 COM AO2 AO3 +24 LI11 LI12 LI13 LI14 Coppia di serraggio max: 0,25 Nm lb.in Caratteristiche e funzioni dei morsetti Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche R4A R4B R4C Contatto NC/NO a punto comune R4C del relè programmabile R4-10 Alimentazione -10 V c con potenziometro di riferimento da 1 a 10 kω AI3 + AI3 - AI4 Polarità + dell ingresso analogico differenziale in corrente AI3 Polarità - dell ingresso analogico differenziale in corrente AI3 Secondo configurazione software: Ingresso analogico in corrente o Ingresso analogico in tensione COM Comune ingressi/uscite analogici 0 V AO2 AO3 Secondo configurazione software: Uscite analogiche in tensione o Uscite analogiche in corrente potere di commutazione min: 3mA per 24 V c potere di commutazione max su carico resistivo: 5 A per 250 V a o 30 V c potere di commutazione max su carico induttivo (cos ϕ = 0,4 L/R = 7 ms): 1,5 A per 250 V a o 30 V c tempo di reazione 10 ms ± 1ms durata: manovre - 10 V c (-10,5 V ± 5V) 10 ma max ingresso analogico X - Y ma, con X e Y programmabili da 0 a 20 ma, impedenza 250 Ω tempo di reazione: 5ms ± 1ms risoluzione 11 bit + 1 bit di segno, precisione ± 0,6% per θ = 60 C (140 F) linearità ± 0,15% del valore max ingresso analogico 0 a +10 V c (tensione max di non-distruzione 24 V), impedenza 30 kω o ingresso analogico X -Y ma, con X e Y programmabili da 0 a 20 ma, impedenza 250 Ω tempo di reazione: 5ms ± 1ms risoluzione 11 bit, precisione ± 0,6% per θ = 60 C (140 F), linearità ± 0,15% del valore max uscita analogica bipolare 0-10 V c o -10/+10 V c secondo configurazione software, impedenza di carico min 50 kω o uscita analogica in corrente X-Y ma, con X e Y programmabili da 0 a 20 ma, impedenza di carico max 500 Ω risoluzione 10 bit tempo di reazione 5 ms ± 1ms, precisione ± 1% per θ = 60 C (140 F), linearità ±0,2% 26

27 Morsettiere opzionali +24 Alimentazione ingressi logici commutatore SW4 in posizione Source o Sink Int uscita +24 V c (min 21 V, max 27 V), protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi portata max disponibile per i client 200 ma (Questa portata corrisponde alla somma dei consumi sull alimentazione +24 della scheda controllo e sul +24 delle schede opzionali) LI11 LI12 LI13 LI14 Ingressi logici programmabili +24 V c (max 30 V) impedenza 3,5kΩ tempo di reazione: 5ms ± 1ms commutatore SW4 in posizione Sink ext ingresso per alimentazione +24 V c esterna degli ingressi logici Commutatore SW4 stato 0 stato 1 Source (prereg. base) < 5 V c > 11 V c Sink int o Sink ext > 16 V c < 10 V c Comune degli ingressi logici 0 V TH2 + TH2 - Ingresso sonda PTC soglia di intervento 3 kω, soglia di richiusura 1,8 kω soglia di rilevamento cortocircuito o circuito aperto < 50 Ω RP Ingresso in frequenza gamma di frequenza da 0 a 30 khz tempo di reazione 5 ms ± 1ms LO3 LO4 Uscite logiche programmabili a collettore aperto CLO Comune uscite logiche 0 V 0 V +24 V c (max 30 V) corrente max 20 ma in alimentazione interna e 200 ma in alimentazione esterna tempo di reazione 5 ms ± 1ms 27

28 Morsettiere opzionali Morsettiera scheda interfaccia encoder VW3 A s +Vs B B A A Capacità max di collegamento: 1,5 mm² - AWG 16 Coppia di serraggio max: 0,25 Nm lb.in Caratteristiche e funzioni dei morsetti Schede interfaccia encoder a uscite differenziali compatibili RS422 Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche VW3 A3 401 VW3 A Vs Alimentazione encoder s A, /A B, /B Ingressi logici incrementali 5V c (max 5,5V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 150 ma risoluzione max: punti / giro frequenza max: 300kHz Schede interfaccia encoder a uscite a collettore aperto Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche VW3 A3 403 VW3 A Vs Alimentazione encoder s A, /A B, /B Ingressi logici incrementali 12V c (max 13V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 175 ma risoluzione max: punti / giro frequenza max: 300kHz 15V c (max 16V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 175 ma 15V c (max 16V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 175 ma Schede interfaccia encoder a uscite push-pull Morsetti Funzione Caratteristiche elettriche VW3 A3 405 VW3 A3 406 VW3 A Vs Alimentazione encoder s A, /A B, /B Ingressi logici incrementali 12V c (max 13V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 175 ma risoluzione max: punti / giro frequenza max: 300kHz 15V c (max 16V) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 175 ma 24V c (min 2, max 3) protetta contro i cortocircuiti e i sovraccarichi corrente max 100 ma 28

29 Morsettiere opzionali Scelta dell encoder Le sette schede interfaccia encoder disponibili in opzione con i variatori ATV71 permettono l utilizzo di tre diverse tecnologie encoder. encoder incrementale ottico con uscite differenziali compatibili con lo standard RS422 encoder incrementale ottico con uscite a collettore aperto. encoder incrementale ottico con uscite push pull. L encoder deve rispettare i seguenti limiti: Frequenza max encoder 300 khz Risoluzione max punti / giro Scegliere la risoluzione standard massima tenendo sempre conto di questi due limiti per ottenere la precisione ottimale. Cablaggio encoder Utilizzare un cavo schermato formato da 3 doppini twistati e passo compreso tra 25 e 50 mm (0.98 in. e 1.97 in.). Collegare la schermatura alla massa ad entrambe le estremità. La sezione minima dei conduttori deve rispettare la tabella sotto riportata per limitare le cadute di tensione in linea: Lungh. max cavo encoder 10 m 32,8 ft 50 m 164 ft 100 m 328 ft 200 m 656 ft 300 m 984 ft Corrente max di consumo encoder VW3 A VW3 A Sezione minima dei conduttori Corrente max di consumo encoder Sezione minima dei conduttori 100 ma 0,2 mm² AWG ma 0,2 mm² AWG ma 0,2 mm² AWG ma 0,2 mm² AWG ma 0,5 mm² AWG ma 0,5 mm² AWG ma 0,75 mm² AWG ma 0,75 mm² AWG ma 0,75 mm² AWG ma 0,75 mm² AWG ma 1,5 mm² AWG ma 1,5 mm² AWG ma 0,5 mm² AWG ma 1,5 mm² AWG ma 0,75 mm² AWG ma 1,5 mm² AWG 15 29

30 Schemi di collegamento Schemi di collegamento conformi alle norme EN categoria 1 e IEC/EN capacità SIL1, categoria di arresto 0 secondo la norma IEC/EN Alimentazione monofase (da ATV71H 075M3 a U75M3) Schema con contattore di linea - Q2 - T1 - Q3 - S2 - S1 - KM1 A2 - Q2 - KM1 R1A R1C - KM1 (1) (2) R / L1 S / L2 T / L3 R1A R1C R1B R2A R2C PWR +24 U / T1 V / T2 W / T3 P0 PA / + ATV71HpppM3 U1 V1 W1 PB PC / - M 3 a resistenza di frenatura eventuale Schema con interruttore-sezionatore (1) (2) R / L1 S / L2 T / L3 R1A R1C R1B R2A R2C PWR +24 U / T1 V / T2 W / T3 P0 PA / + PB PC / - ATV71HpppM3 Q1 U1 V1 W1 eventuale resistenza di frenatura M 3 a (1)Eventuale induttanza di linea (obbligatoria per i variatori ATV71H U40M3 a U75M3) (2) Contatti del relè di difetto, per segnalare a distanza lo stato del variatore Inibire il difetto che segnala la perdita di una fase (IPL) per permettere il funzionamento dei variatori ATV71H 075M3 a U75M3 su una rete monofase (vedere guida alla programmazione). Se questo difetto resta nella configurazione base, il variatore resterà bloccato segnalando un difetto. Nota: Montare dei filtri antidisturbo su tutti i circuiti induttivi vicini al variatore o collegati sullo stesso circuito (relè, contattori, elettrovalvole, ecc ) Scelta dei componenti associati: Vedere catalogo. 30

31 Schemi di collegamento Schemi di collegamento conformi alle norme EN categoria 1 e IEC/EN capacità SIL1, categoria di arresto 0 secondo la norma IEC / EN Alimentazione trifase Schema con contattore di linea - Q2 - T1 - Q3 - S2 - S1 - KM1 A2 - Q2 - KM1 R1A R1C - KM1 (1) (2) R / L1 U1 U / T1 V / T2 W / T3 S / L2 T / L3 R1A R1C V1 R1B W1 R2A P0 R2C PA / + PWR PB +24 PC / - M 3 a eventuale resistenza di frenatura Schema con interruttore-sezionatore (1) (2) U / T1 R / L1 S / L2 T / L3 R1A R1C R1B R2A R2C V / T2 W / T3 P0 PA / + PB PWR +24 PC / - U1 V1 W1 Q1 eventuale resistenza di frenatura M 3 a (1)Eventuale induttanza di linea (2) Contatti del relè di difetto, per segnalare a distanza lo stato del variatore Nota: Montare dei filtri antidisturbo su tutti i circuiti induttivi vicini al variatore o collegati sullo stesso circuito (relè, contattori, elettrovalvole, ecc ). Scelta dei componenti associati: Vedere catalogo. 31

32 Schemi di collegamento Schemi di collegamento conformi alle norme EN categoria 3 e IEC / EN capacità SIL2, categoria di arresto 0 secondo la norma IEC/EN Questo schema di collegamento è adatto alle macchine con tempi ridotti di arresto a ruota libera (a bassa inerzia o a forte coppia resistente). Quando viene comandato l arresto l alimentazione del motore viene interrotta immediatamente e si ha un arresto conforme alla categoria 0 della norma IEC / EN Schema da utilizzare per le applicazioni di sollevamento se l ATV 71 comanda un freno meccanico. Un contatto del modulo Preventa XPS AC deve essere inserito nel circuito di comando freno per chiuderlo in modo sicuro in caso di attivazione della funzione di sicurezza "Power Removal". N(-) L1(+) F1 S1 S2 ESC Y1 Y Y43 XPS AC T Logica K1 K2 48 V, 115 V, 230 V K1 K2 A2 PE Y44 (1) (2) R / L1 U1 V1 W1 U / T1 V / T2 W / T3 S / L2 T / L3 LI1 LI2 LI6 PWR +24 R1A R1C R1B P0 PA / + PB PC / - M 3 a eventuale resistenza di frenatura (1)Eventuale induttanza di linea (2)E obbligatiorio collegare alla terra la schermatura del cavo collegato all ingresso Power Removal. - La norma EN categoria 3 richiede l utilizzo di un pulsante di arresto con doppio contatto (S1). - S1 viene utilizzato per attivare la funzione di sicurezza "Power Removal" - S2 viene utilizzato per inizializzare il modulo Preventa alla messa sotto tensione o in seguito ad un arresto di emergenza. ESC permette di utilizzare altre condizioni di inizializzazione del modulo. - Lo stesso modulo Preventa può essere utilizzato per la funzione di sicurezza "Power Removal" di più variatori ATV71. - Un uscita logica del modulo Preventa può essere utilizzata per indicare in modo certo che il variatore è in condizioni di sicurezza. Nota: Per la manutenzione preventiva è consigliabile attivare la funzione "Power Removal" almeno una volta all anno. La manutenzione preventiva deve essere preceduta da un interruzione dell alimentazione con successiva messa in tensione del variatore. I segnali delle uscite logiche del variatore non possono essere considerati segnali relativi alla sicurezza. Dotare di filtri antidisturbo tutti i circuiti induttivi vicini al variatore o collegati sullo stesso circuito (relè, contattori, elettrovalvole, ). Scelta dei componenti associati: Vedere catalogo. 32

33 Schemi di collegamento Schema di collegamento conforme alle norme EN categoria 3 e IEC/EN capacità SIL2, categoria di arresto 1 secondo la norma IEC/EN Questo schema di collegamento è adatto alle macchine con lunghi tempi di arresto a ruota libera (a forte inerzia o bassa coppia resistente). Questo schema non deve essere utilizzato per le applicazioni di sollevamento. Quando viene comandato l arresto il variatore ordina per prima cosa la decelerazione del motore. Successivamente, dopo un intervallo di tempo corrispondente al tempo di decelerazione, viene attivata la funzione di sicurezza "Power Removal". Esempio: - Comando 2 fili - LI1 assegnato alla marcia avanti - LI2 assegnato alla marcia indietro N(-) L1(+) F1 S1 XPS AT 115 V 230 V T - + S21 S11 B1 K3 K1 S12 S22 K1 K2 K2 1 2 K4 A2 PE S33 Y1 Logica K1 K2 K3 K4 Y2 Y3 Y4 Y5 K1 K K3 K S2 ESC (2) (1) (3) U1 V1 W1 U / T1 V / T2 W / T3 R / L1 P0 PA / + PB S / L2 T / L3 LI1 LI2 LI6 PWR +24 R1A R1C R1B PC / - M 3 a eventuale resistenza di frenatura (1)In questo esempio gli ingressi logici LIp sono collegati in "source", ma è possibile collegarli anche in "Sink int" o "Sink ext" (2)Eventuale induttanza di linea (3)E obbligatorio collegare alla terra la schermatura del cavo collegato all ingresso Power Removal. - La norma EN categoria 3 richiede l utilizzo di un pulsante di arresto con doppio contatto (S1). - S1 viene utilizzato per attivare la funzione di sicurezza "Power Removal" - S2 viene utilizzato per inizializzare il modulo Preventa alla messa sotto tensione o in seguito ad un arresto di emergenza. ESC permette di utilizzare altre condizioni di inizializzazione del modulo. - Lo stesso modulo Preventa può essere utilizzato per la funzione di sicurezza "Power Removal" di più variatori ATV71. In questo caso la temporizzazione deve essere regolata sul tempo di arresto più lungo. - Un uscita logica del modulo Preventa può essere utilizzata per indicare in modo certo che il variatore è in condizioni di sicurezza. Nota: Per la manutenzione preventiva è consigliabile attivare la funzione "Power Removal" almeno una volta all anno. La manutenzione preventiva deve essere preceduta da un interruzione dell alimentazione con successiva messa in tensione del variatore. I segnali delle uscite logiche del variatore non possono essere considerati segnali relativi alla sicurezza. Dotare di filtri antidisturbo tutti i circuiti induttivi vicini al variatore o collegati sullo stesso circuito (relè, contattori, elettrovalvole, ). Scelta dei componenti associati: Vedere catalogo. 33

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

2354235 11/2008. Altivar 312. Variatori di velocità per motori asincroni. Manuale di installazione 04/2009 BBV46395. www.schneider-electric.

2354235 11/2008. Altivar 312. Variatori di velocità per motori asincroni. Manuale di installazione 04/2009 BBV46395. www.schneider-electric. 2354235 11/2008 Altivar 312 Variatori di velocità per motori asincroni Manuale di installazione 04/2009 BBV46395 www.schneider-electric.com Soario Informazioni importanti 4 Prima di cominciare 5 Struttura

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Variatori di velocità per motori asincroni Altivar 68

Variatori di velocità per motori asincroni Altivar 68 Catalogo 2004 un marchio di Sommario 0 b Presentazione............................................. pagina 2 b Caratteristiche............................................. pagina 4 b Impieghi particolari.........................................

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili Caratteristiche del dispositivo ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Gertemerkmale Uscite

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI 2 AVVERTENZE Leggere le istruzioni prima di installare e operare sull avviatore. PERICOLO TENSIONE - Indica la presenza di tensione che può essere

Dettagli

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo stato solido con fusibile integrato Commutazione per passaggio di zero Tensione nominale: 230 VCA e 600 VCA Larghezza 35 mm Tensione

Dettagli

4/0 Schneider Electric

4/0 Schneider Electric /0 Schneider Electric Sommario 0 - Interfacce analogiche Zelio Analog Guida alla scelta............................................pagina /2 b Presentazione............................................

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105 Cod. 523.0000.102 Perché la garanzia sia valida, installare e utilizzare il prodotto secondo le istruzioni contenute nel presente manuale. È perciò di fondamentale

Dettagli

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA Informazioni generali I moduli di frenatura elettronici Frenomat e Frenostat sono in grado di frenare motori asincroni, sono senza manutenzione e non producono abrasione ed inquinamento. Riducono i tempi

Dettagli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13 XV300K INDICE 1 VERIFICHE PRELIMINARI GARANZIA E SMALTIMENTO... 3 2 XV300K CARATTERISTICHE D IMPIEGO... 3 3 SCELTA DEL REGOLATORE CODIFICA... 4 4 CARATTERISTICHE TECNICHE... 4 5 NORMATIVE... 5 6 INSTALLAZIONE

Dettagli

Servomotore Brushless Serie-Y

Servomotore Brushless Serie-Y Istruzioni per l installazione Servomotore Brushless Serie-Y (Numero Catalogo Y-1002-1, Y-1002-2, Y-1003-1, Y-1003-2, Y-2006-1, Y-2006-2, Y-2012-1, Y-2012-2, e Y-3023-2) Queste istruzioni d installazione

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

VAREOSOFT SAG-6 VAREOSOFT SAG-6S. Soft Starter per ascensori idraulici. Istruzioni d uso

VAREOSOFT SAG-6 VAREOSOFT SAG-6S. Soft Starter per ascensori idraulici. Istruzioni d uso S Soft Starter per ascensori idraulici REO ITALIA S.R.L. ANL_IT Via Treponti, 9 01/00 I-508 Rezzato (BS) Tel. (030) 793883 Fax (030) 9000 http://www.reoitalia.it email: info@reoitalia.it Istruzioni tecniche

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK2T converte e linearizza, con elevata precisione, un segnale analogico da Termocoppia e

Dettagli

ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG

ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG AB01G ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE 1 AVVERTENZE... 2 1.1 PRECAUZIONI D USO - MISURE DI SICUREZZA... 2 1.2 PER UN CORRETTO UTILIZZO... 2 1.3 RESPONSABILITA...

Dettagli

Rilevatore di condensa

Rilevatore di condensa 1 542 1542P01 1542P02 Rilevatore di condensa Il rilevatore di condensa è utilizzato per evitare danni a causa della presenza di condensa sulle tubazioni e il è adatto per travi refrigeranti e negli impianti

Dettagli

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W SPECIFICHE Tensione alimentazione inverter monofase Tensione alimentazione inverter trifase Corrente max all uscita delle 3 fasi Potenza massima in uscita IP da 100

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCB138V24 è stato progettato per risultare idoneo all impiego con tutti i tipi di apparecchiature,

Dettagli

Installazione del quadro di distribuzione

Installazione del quadro di distribuzione 10 Installazione del quadro di distribuzione Dopo aver realizzato l intero impianto, si conosce il numero di circuiti e dei punti di utilizzo. Questo permette di determinare il numero dei dispositivi di

Dettagli

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi adattamento su misura per il cliente Il Vacon 10 Machinery è un inverter estremamente compatto pensato per i costruttori di sistemi di automazione

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO Indice 1 REGOLE E AVVERTENZE DI SICUREZZA... 3 2 DATI NOMINALI LEONARDO... 4 3 MANUTENZIONE... 5 3.1 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE... 6 3.1.1 Pulizia delle griglie di aerazione

Dettagli

Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni. TROX Italia S.p.A. Telefono 02-98 29 741 Telefax 02-98 29 74 60

Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni. TROX Italia S.p.A. Telefono 02-98 29 741 Telefax 02-98 29 74 60 /./I/ Rivelatore di fumo Typo RM-O-VS-D con sensore di portata per il controllo delle serrande tagliafuoco e tagliafumo Omologato dall Istituto Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni Z-78.-7 TROX Italia

Dettagli

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Caratteristiche tecniche Interruttore di sicurezza a doppia interruzione ad apertura positiva. Adatto per il controllo di porte automatiche di ascensori.

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

NPA-CP. Pulsantiera pensile per comando diretto. Sollevamento edile. Sollevamento industriale. Tecnologie per lo spettacolo. Automazione industriale

NPA-CP. Pulsantiera pensile per comando diretto. Sollevamento edile. Sollevamento industriale. Tecnologie per lo spettacolo. Automazione industriale NPA-CP Pulsantiera pensile per comando diretto La pulsantiera NPA-CP è un apparecchio utilizzato per il comando diretto di qualsiasi macchina industriale. È un comando industriale, non civile, in quanto

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Circuito di controllo. < 50 ms Tempo di ricaduta t R1

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Circuito di controllo. < 50 ms Tempo di ricaduta t R1 Modulo di sicurezza CS DM-01 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia), IP20 (morsettiera) Dimensioni vedere

Dettagli

L equipaggiamento elettrico delle macchine

L equipaggiamento elettrico delle macchine L equipaggiamento elettrico delle macchine Convegno La normativa macchine: obblighi e responsabilità 4 giugno 05 Ing. Emilio Giovannini Per. Ind. Franco Ricci U.F. Prevenzione e Sicurezza Verifiche Periodiche

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A Modulo di sicurezza CS AR-91, conforme EN 81 Modulo per le manovre di livellamento al piano degli ascensori conforme EN 81 Caratteristiche principali o start controllato Collegamento dei canali d ingresso

Dettagli

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione

Dettagli

Hobbes. TESTER PER RETI LAN LANtest Pro Modello: 256652/LB. Manuale d'uso

Hobbes. TESTER PER RETI LAN LANtest Pro Modello: 256652/LB. Manuale d'uso Hobbes TESTER PER RETI LAN LANtest Pro Modello: 256652/LB Manuale d'uso GARANZIA Grazie per avere preferito un prodotto Hobbes. Per potere utilizzare al meglio il nostro tester per reti LAN vi consigliamo

Dettagli

3 b Relè di controllo delle reti trifase e della temperatura motore RM35 TM

3 b Relè di controllo delle reti trifase e della temperatura motore RM35 TM Sommario 0 - Zelio Control Guida alla scelta............................................pagina /2 modulari b Relè di controllo delle reti trifase RM17 TG v Presentazione, caratteristiche..............................

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W Serie 18 - Rilevatore di movimento 10 A SERIE 18 Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

VOLT POT 1K R 220. OPEN FOR 60 Hz STAB. Regolatori R 220. Installazione e manutenzione

VOLT POT 1K R 220. OPEN FOR 60 Hz STAB. Regolatori R 220. Installazione e manutenzione VOLT POT 1K 110 0V E+ E- OPEN FOR 60 Hz STAB Questo è il manuale del regolatore di alternatore che avete appena acquistato. Ora, desideriamo richiamare la vostra attenzione sul contenuto di questo manuale

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Tensioni di alimentazione nominale (Un): 24 Vac/dc; 50...60 Hz

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Tensioni di alimentazione nominale (Un): 24 Vac/dc; 50...60 Hz Modulo di sicurezza CS AR-01 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia), IP20 (morsettiera) Dimensioni vedere

Dettagli

Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria

Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria Modello n. AJ- E AJ-PCD10 Collegare l'unità a schede di memoria al personal computer prima di installare il software P2 nel computer dal CD di installazione.

Dettagli

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A Serie - Rilevatore di movimento e di presenza 10 A SERIE Caratteristiche.41.51.61 Rilevatore di movimento e di presenza Ampia area di copertura fino a 120m 2 Due aree di rilevamento (tipo.51): zona presenza

Dettagli

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida Guida rapida PumpDrive 4070.801/2--40 Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento Varianti di montaggio: Montaggio su motore (MM) Montaggio a parete (WM) Montaggio in quadro

Dettagli

CONVERTITORI DC/DC NON ISOLATI ASSEMBLATI IN CUSTODIA

CONVERTITORI DC/DC NON ISOLATI ASSEMBLATI IN CUSTODIA CONVERTITORI DC/DC NON ISOLATI ASSEMBLATI IN CUSTODIA MANUALE OPERATIVO PREMESSA Con l acquisto del convertitore DC/DC il cliente si impegna a prendere visione del presente manuale e a rispettare e far

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw Indice MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 2050 MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI DL 2053A MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA A 2 VELOCITÀ DL 2051 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA

Dettagli

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI ATTENZIONE!! Prima di effettuare l'installazione, leggere attentamente questo manuale che è parte integrante di questa confezione. I nostri prodotti se installati da personale

Dettagli

Tester per Resistenza di Terra a 4 fili Modello GRT300. Manuale d'istruzioni

Tester per Resistenza di Terra a 4 fili Modello GRT300. Manuale d'istruzioni Tester per Resistenza di Terra a 4 fili Modello GRT300 Manuale d'istruzioni Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Tester 4 per Resistenza di Terra a 4 fili della Extech. Il Modello GRT300

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05 electronic Inverter ACM S3 ACM S3 / I / 09.05 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 L inverter per tutte le applicazioni A distanza di quasi 30 anni dalla presentazione del suo primo inverter per controllo

Dettagli

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO ProStar TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE PS-15 PS-30 PS-15M-48V Corrente solare

Dettagli

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Caratteristiche tecniche Interruttore di sicurezza a doppia interruzione ad apertura positiva. Adatto per il controllo di porte automatiche di ascensori.

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

Pedaliera. Automazione industriale

Pedaliera. Automazione industriale 6200 Pedaliera La pedaliera 6200 è un apparecchio economico utilizzato per il comando di qualsiasi macchina operatrice industriale. Essendo un comando ausiliario, interviene sul motore della macchina attraverso

Dettagli

Istruzioni per l uso PIANO. Sommario. Installazione, 2-4 Posizionamento Collegamento elettrico

Istruzioni per l uso PIANO. Sommario. Installazione, 2-4 Posizionamento Collegamento elettrico Istruzioni per l uso PINO Italiano, 1 R rançais, 9 GB English,17 Sommario Installazione, 2- Posizionamento Collegamento elettrico DE Deutsch, 2 ES Espanol, Descrizione dell apparecchio, ccensione del piano

Dettagli

Interruttore magnetotermico 2216-S...

Interruttore magnetotermico 2216-S... Interruttore magnetotermico 226-S... Descrizione Interruttore magnetotermico a uno e due poli in un design compatto con attuatore con guida, meccanismo con scatto libero, diverse caratteristiche di scatto

Dettagli

Istruzioni di Manutenzione

Istruzioni di Manutenzione Istruzioni di Manutenzione caldaia a condensazione COB COB-CS solo riscaldamento con bollitore a stratificazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI ITALIANO EASY C695 C698 MANUALE DI ISTRUZIONI PRELIMINARY Complimenti per aver scelto un prodotto Clay Paky! La ringraziamo per la preferenza e La informiamo che anche questo prodotto, come tutti gli altri

Dettagli

I E D C E R T. Net MA N A G E ME N T S Y S T E M ISO 9001: 2000 RAVI 9105. Gruppi di Comando Serie COMPACT

I E D C E R T. Net MA N A G E ME N T S Y S T E M ISO 9001: 2000 RAVI 9105. Gruppi di Comando Serie COMPACT C E R T I F MA N A G E ME N T I E D Net ISO 9001: 2000 RAVI 9105 I S Y S T E M Gruppi di Comando Serie COMPACT 6 Gruppi di Comando a Combinatori Serie COMPACT - tipo GMC Caratteristiche principali I combinatori

Dettagli

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw 1 2 3 4 5 1. Adotta refrigerante R410A, amico del nostro ambiente. 2. Design compatto: Unità con pompa acqua e vaso di espansione, basta

Dettagli

Altistart 48 Telemecanique

Altistart 48 Telemecanique Guida all impiego Altistart 48 Telemecanique Avviatori-rallentatori progressivi Altistart 48 Telemecanique Avviatori-rallentatori progressivi Guida all impiego In generale qualsiasi intervento, sia sulla

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

CEI EN 60204-1. Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico T.R. 000 XX/YY/ZZZZ

CEI EN 60204-1. Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico T.R. 000 XX/YY/ZZZZ Azienda TEST REPORT T.R. 000 XX/YY/ZZZZ Prove di verifica dell equipaggiamento elettrico :2006 Sicurezza del macchinario Equipaggiamento elettrico delle macchine Parte 1: Regole generali Il Verificatore:

Dettagli

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI GENERALITA': Il quadro elettrico oggetto della presente specifica è destinato al comando e al controllo di gruppo elettrogeni automatici

Dettagli

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT MODULO ACS 35 Questa istruzione deve essere considerata insieme all istruzione dell accumulo solare abbinato nell impianto, al quale si rimanda per le AVVERTENZE GENERALI e per le REGOLE FONDAMENTALI DI

Dettagli

Varispeed J7 CIMR-J7AZ. Configurazione del sistema. Piccolo, semplice e intelligente

Varispeed J7 CIMR-J7AZ. Configurazione del sistema. Piccolo, semplice e intelligente CIMR-J7AZ Varispeed J7 Piccolo, semplice e intelligente con controllo V/f Dimensioni compatte 150% del sovraccarico per 60 secondi Rilevamento del sovraccarico Funzione di protezione termica del motore

Dettagli

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO () Generalità Quadro di comando e controllo manuale/automatico () fornito a bordo macchina, integrato e connesso al gruppo elettrogeno. Il quadro utilizza un compatto

Dettagli

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI DL 1010B DL 1010D DL 1012Z KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C Manuale di installazione PAGINA 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCC276V42C è stato progettato in conformità alla normativa EN 54-4 ed. 1999.

Dettagli

2.3.1 Condizioni ambientali

2.3.1 Condizioni ambientali 2.3 impianti elettrici delle macchine CEI EN 60204-1 /06 L impianto elettrico delle macchine riveste, ai fini della sicurezza, un importanza rilevante. Al momento dell acquisto della macchina o in caso

Dettagli

Interruttore multifunzionale in CA per materiale rotabile Tipo MACS

Interruttore multifunzionale in CA per materiale rotabile Tipo MACS C O M P O N E N T I Interruttore multifunzionale in CA per materiale rotabile Tipo MACS Informazioni generali MACS è una piattaforma per interruttore in CA principale (dall inglese Main AC Switch) installata

Dettagli

Controllo fase Relè di controllo fase monofunzione - 7,5 mm Controllo su reti trifase: ordine di fase, assenza totale di fase Multitensione da x 08 a x 480 V Controlla la propria tensione d alimentazione

Dettagli

RISONIC Ultrasonic Transit Time Sigla: RIMOUSTT Articolo N : 0067751.001. 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6

RISONIC Ultrasonic Transit Time Sigla: RIMOUSTT Articolo N : 0067751.001. 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6 Sigla: Articolo N : 0067751.001 Disegno quotato Proiezione verticale Proiezione laterale Montaggio Dimensioni in mm 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6 Applicazione Il modulo Ultrasonic

Dettagli

SIMBOLI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA

SIMBOLI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA SIMBOLI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA Simbolo usato ad indicare nell apparato ci sono dei terminali pericolosi per la vita delle persone, anche durante le normali condizioni di funzionamento, che possono

Dettagli

AVVIATORI TIPOLOGIE DI AVVIATORI

AVVIATORI TIPOLOGIE DI AVVIATORI 7 AVVIATORI TIPOLOGIE DI AVVIATORI CURVA AVVIATORI IMPIEGO COPPIA DI AVVIAMONETO Ca DI AVVIAMENTO Ia Diretti Motori di piccola potenza quantomeno con potenza compatibile con la rete; macchine che non necessitano

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A tipo SMP3 4 V DC/0 A Descrizione Alimentatore Switching per montaggio su barra DIN, alimentazione con tensione trifase, alto rendimento, filtro integrale in ingresso, protezione sovratemperatura,power

Dettagli

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO Gruppo di continuità UPS Kin Star 850 MANUALE D USO 2 SOMMARIO 1. NOTE SULLA SICUREZZA... 4 Smaltimento del prodotto e del suo imballo... 4 2. CARATTERISTICHE PRINCIPALI... 5 2.1 Funzionamento automatico...

Dettagli

Sonde antigelo Da utilizzare sul lato aria

Sonde antigelo Da utilizzare sul lato aria 1 821 1821P01 Sonde antigelo Da utilizzare sul lato aria Sonda attiva con capillare per la misura della temperatura minima nel campo d impiego 0 15 C Alimentazione 24 V AC Segnale d uscita 0...10 V DC

Dettagli

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione SPEED-DOME TEM-5036 Manuale Installazione INDICE pagina 1. AVVERTENZE.. 5 1.1. Dati tecnici. 5 1.2. Elettricità 5 1.3. Standard IP 66 5 2. INSTALLAZIONE... 7 2.1. Staffe 7 3. AVVERTENZE... 8 4. MONTAGGIO..

Dettagli

G9S. Modelli disponibili. Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza

G9S. Modelli disponibili. Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza Dimensioni ridotte: 2 uscite: 22,5 mm; 3 uscite: 68 mm; 5 uscite: 91 mm. Oltre ai modelli

Dettagli

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni...

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni... e allarme di MIN per sensore di flusso per basse portate ULF MANUALE di ISTRUZIONI IT 10-11 Indice 1. Introduzione 2 Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2 2. Descrizione. 2 3. Specifiche...

Dettagli

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Accessori Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Scheda tecnica WIKA AC 80.03 Applicazioni Costruzione di macchine e impianti Banchi prova Misura di livello Applicazioni industriali

Dettagli

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione odulo di sicurezza CS S-1 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia, IP20 (morsettiera Dimensioni vedere pagina

Dettagli

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza.

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza. KEYSTONE Il presente manuale è parte integrante del Manuale di istruzioni e funzionamento dell attuatore EPI 2 base (riferimento documento EBPRM-0091-IT). Indice 1 Modulo Opzionale OM3: Modulo Interfaccia

Dettagli

- AMG18. Manuale Utente. Descrizione dispositivo: empowered by

- AMG18. Manuale Utente. Descrizione dispositivo: empowered by - AMG18 empowered by Manuale Utente Complimenti per l acquisto di JumpsPower. Prima di utilizzare il Vs. nuovo strumento, vi invitiamo a leggere attentamente il Manuale di utilizzo che vi informerà delle

Dettagli

2354235 11/2008. Altivar 12. Variatori di velocità per motori asincroni. Manuale utente 05/2010 BBV28585. www.schneider-electric.

2354235 11/2008. Altivar 12. Variatori di velocità per motori asincroni. Manuale utente 05/2010 BBV28585. www.schneider-electric. 2354235 11/2008 Altivar 12 Variatori di velocità per motori asincroni Manuale utente 05/2010 BBV28585 www.schneider-electric.com Sommario Informazioni importanti 4 Sommario 3 Informazioni importanti 4

Dettagli

Keystone OM13 - Scheda di comando a 3 fili per EPI-2 Istruzioni di installazione e manutenzione

Keystone OM13 - Scheda di comando a 3 fili per EPI-2 Istruzioni di installazione e manutenzione Prima dell'installazione, leggere attentamente le seguenti istruzioni Sommario 1 Modulo opzinonale OM13: Comando a 3 fili... 1 2 Installazione... 2 3 Regolazione e configurazione della scheda OM13... 8

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICUREZZA COMPAGNIA RIUNITE S.p.A. Manuale d uso CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICOR S.p.A. Sede Comm. Amm.: Via Pisacane N 23/A 20016 Pero (MI) Italia Tel.

Dettagli

Gamma BRUSHLESS CROUZET

Gamma BRUSHLESS CROUZET Gamma BRUSHLESS CROUZET - Presentazione La ITE Industrialtecnoelettrica Srl di Bologna (tel.5.386.6) presenta la nuova gamma Crouzet di micromotori brushless di elevata qualità con coppie da 6 e 85 mnm

Dettagli

DL 2105A SET DI DIAPOSITIVE 4 DL 2105 KIT PER IL MONTAGGIO DI UN MOTORE ASINCRONO 4

DL 2105A SET DI DIAPOSITIVE 4 DL 2105 KIT PER IL MONTAGGIO DI UN MOTORE ASINCRONO 4 INDEX DL 1010B BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE 2 DL 1010D COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO 2 DL 1012Z BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI 2 DL 2106 KIT PER IL MONTAGGIO DI 2 TRASFORMATORI 3 DL 2106A

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli