RASSEGNA STAMPA PROTOCOLLO D INTESA UNIONCAMERE CONFSERVIZI ER

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA PROTOCOLLO D INTESA UNIONCAMERE CONFSERVIZI ER"

Transcript

1 RASSEGNA STAMPA PROTOCOLLO D INTESA UNIONCAMERE CONFSERVIZI ER A cura dell Ufficio Stampa di Confservizi ER

2 Comunicato stampa Insieme per crescere Protocollo di collaborazione tra Unioncamere e Confservizi dell Emilia-Romagna per la promozione della competitività delle imprese nel settore dei servizi locali I presidenti di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari e di Confservizi Emilia- Romagna, Graziano Cremonini hanno siglato a Bologna un protocollo d intesa di durata triennale per favorire la crescita della competitività del sistema delle imprese nel settore dei servizi locali, attraverso interventi mirati riferiti ad alcune linee di lavoro comune. Qualità e innovazione, sviluppo sostenibile, responsabilità sociale e semplificazione amministrativa, ricorso a strumenti alternativi di risoluzione delle controversie, a cominciare dalla conciliazione, promozione del ricorso al partenariato pubblico-privato e al project financing, sono gli ambiti di azione individuati dall accordo che punta a valorizzare le collaborazioni a livello provinciale tra le Camere di Commercio e le imprese aderenti alla Confservizi che mantengono un forte legame con il territorio. Confservizi ed Unioncamere si propongono di sviluppare progetti condivisi, tenendo conto delle indicazioni provenienti da un attività congiunta di monitoraggio dell economia, basata sull integrazione delle rispettive banche dati. Una particolare attenzione sarà rivolta all osservazione delle dinamiche delle tariffe dei servizi pubblici locali. Altri temi oggetto di lavoro comune sono individuati negli interventi di attuazione delle politiche comunitarie, utilizzando le opportunità della nuova rete europea per l innovazione e l informazione alle imprese: dalla diffusione di sistemi di qualità e schemi di certificazione e tracciabilità, alla competitività energetica e sostenibilità ambientale, all innovazione, assi prioritari della programmazione regionale dei Fondi strutturali Sistema camerale regionale e Confservizi lavoreranno per promuovere la conciliazione e l arbitrato tra le aziende e gli utenti dei servizi pubblici locali, secondo uno schema che segue gli indirizzi tracciati da un Protocollo d intesa a livello nazionale tra la Confservizi e l Unioncamere. Un obiettivo importante è l incremento della rapidità di risposta e la contestuale riduzione dei costi per gli adempimenti delle imprese, attraverso la semplificazione delle procedure amministrative derivanti dalla dematerializzazione degli adempimenti, con l estensione dell utilizzo dei sistemi telematici, della firma digitale, della posta elettronica certificata Questo accordo segna una tappa importante della politica di alleanze del sistema camerale - sottolinea il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari e consente di 2

3 lavorare d iniziativa su temi come la qualità e lo sviluppo sostenibile, che l attuale crisi impone ancora di più come una frontiera decisiva per la competitività delle imprese. L avvio generalizzato nei prossimi mesi della comunicazione unica (la cd impresa in un giorno ) per tutti i tipi di impresa è una sfida che le Camere di commercio sono pronte a raccogliere anche in Emilia-Romagna, per offrire un modello avanzato di semplificazione amministrativa alle aziende L accordo - aggiunge Graziano Cremonini, presidente di Confservizi si collega ad alcune precedenti occasioni di collaborazione. Tra le iniziative più recenti una serie di corsi di formazione congiunti in materia ambientale. Il miglioramento delle prestazioni ambientali delle imprese avviene anche attraverso l innovazione di processo e di prodotto e costituisce un fattore di crescita di tutto il sistema produttivo. Con questo protocollo si vuole rafforzare l impegno comune per la valorizzazione del ruolo dei Servizi Pubblici Locali, finalizzato ad un ulteriore sviluppo e qualificazione della società emiliano romagnola. Pubblichiamo di seguito la rassegna stampa, che ha coinvolto le seguenti testate: Agenzia Dire Adn Kronos Agi Libero news Gazzetta di Parma.it Romagna Oggi Via Emilianet Il Riformista Sassuolo 2000 Quotidiano del Nord Wikio.it Ermes Imprese Reggio 2000 Bologna 2000 La Gazzetta di Modena La Gazzetta di Reggio La Nuova Ferrara Metropolis.info Il Bologna La Voce di Romagna La Gazzetta di Parma 3

4 Polis quotidiano Il Giornale di Reggio Modena Qui Italia Oggi Econ Erre 4

5 Indice Pag Testata Data Titolo AGENZIE DI STAMPA 7 Dire 13/07/09 Imprese in un solo giorno, asse Unioncamere Confservizi 9 Adn Kronos 13/07/09 Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi 10 Agi 13/07/09 Competitività: accordo Unioncamere Confservizi QUOTIDIANI 12 Libero 13/07/09 Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi per settore servizi 13 Gazzetta di 14/07/09 Servizi, reclami veloci Modena 14 Gazzetta di Reggio 14/07/09 Servizi, reclami veloci 15 Nuova Ferrara 14/07/09 Servizi, reclami veloci 16 Il Bologna 14/07/09 Un intesa per aiutare le imprese in difficoltà 17 Corriere Bologna 14/07/09 Unioncamere: un alleanza antiburocrazia 18 La Voce di 14/07/09 Progetto in un sol giorno Romagna 19 La Gazzetta di 14/07/09 Accordo con Confservizi Parma 20 Polis Quotidiano 14/07/09 Insieme per crescere: accordo Unioncamere Confservizi 21 Modena qui 14/07/09 Da Unioncamere e Confservizi occhi aperti sui servizi locali 22 Italia Oggi 15/07/09 Breve 5

6 23 Il Riformista 13/07/09 Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi QUOTIDIANI ON LINE 24 Romagna Oggi 13/07/09 Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi 25 25ore.it Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi 26 ViaEmilianet 14/07/09 Accordo tra Unioncamere e Confservizi 27 Quotidiano del 14/07/09 Imprese e PA: protocollo di Nord collaborazione tra Unioncamere e Confservizi 28 Ermes Imprese 14/07/09 Insieme per crescere 29 Sassuolo /07/09 Imprese settore servizi: accordo Unioncamere Confservizi 31 Reggio /07/09 Imprese settore servizi: accordo Unioncamere Confservizi 33 Bologna /07/09 Imprese settore servizi: accordo Unioncamere Confservizi 35 Wikio 14/07/09 Imprese settore servizi: accordo Unioncamere Confservizi 36 Gazzetta di Parma.it 13/07/09 Unioncamere e Confservizi insieme per i servizi locali 38 Metropolis.info 14/07/09 Imprese: accordo tra Unioncamere e Confservizi 39 Sito Unioncamere 13/07/09 Insieme per crescere 40 Newsletter Unioncamere 14/07/09 Protocollo di collaborazione Unioncamere e Confservizi 41 16/07/09 Unioncamere e Confservizi insieme per la competitività dei servizi locali RIVISTE SPECIALIZZATE 43 EconErre Agosto 2009 La competitività è l obiettivo comune 6

7 AGENZIA DIRE Lunedì 13/07/09 ZCZC DIR REG 0 RR1 / BOL DIRE Regionale - Emilia-Romagna (ER) IMPRESE. 'IN UN SOLO GIORNO', ASSE UNIONCAMERE-CONFSERVIZI FIRMATO PROTOCOLLO PER SCONFIGGERE LA BUROCRAZIA (DIRE) Bologna, 13 lug. - Contro la crisi e la burocrazia, per il rilancio della competitivita' delle imprese e per l'apertura di nuove imprese "in un solo giorno", arriva l'alleanza tra Unioncamere e Confservizi dell'emilia-romagna. E' di stamane la firma del protocollo d'intesa tra i presidenti di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari, e di Confservizi Emilia-Romagna, Graziano Cremonini. Per tre anni dunque, i due enti lavoreranno insieme per favorire la crescita della competitivita' delle imprese nel settore dei servizi locali, attraverso linee di lavoro comune. Tra le strategie, per esempio, la risoluzione delle controversie tramite la conciliazione, la promozione del ricorso al partenariato pubblico-privato e al project financing. "Qualita' e innovazione, sviluppo sostenibile, responsabilita' sociale e semplificazione amministrativa, ricorso a strumenti alternativi di risoluzione delle sono gli ambiti di azione dell'accordo che punta a valorizzare le collaborazioni a livello provinciale tra le Camere di Commercio e le imprese aderenti alla Confservizi che mantengono un forte legame con il territorio", si legge infatti in una nota congiunta diffusa oggi. Confservizi ed Unioncamere si propongono di sviluppare progetti condivisi utilizzando il monitoraggio dell'economia, basato sull'integrazione delle rispettive banche dati. L'osservazione delle dinamiche delle tariffe dei servizi pubblici locali sara' uno dei settori da tenere sotto controllo. (SEGUE) (Com/Asa/ Dire) 15: NNNN 7

8 AGENZIA DIRE Lunedì 13/07/2009 ZCZC DIR REG 0 RR1 / BOL DIRE Regionale - Emilia-Romagna (ER) IMPRESE. 'IN UN SOLO GIORNO', ASSE UNIONCAMERE (DIRE) Bologna, 13 lug. - E ancora, Confeservizi e Unioncamere promettono di lavorare gomito a gomito per l'attuazione delle politiche comunitarie, utilizzando le opportunita' della nuova rete europea per l'innovazione e l'informazione alle imprese. Tra queste, la diffusione di sistemi di qualita' e schemi di certificazione e tracciabilita', la promozione della competitivita' energetica e sostenibilita' ambientale, l'innovazione, "assi prioritari della programmazione regionale dei Fondi strutturali ". La conciliazione e l'arbitrato tra le aziende e gli utenti dei servizi pubblici locali sara' un'altra azione da promuovere, come pure la riduzione dei costi per gli adempimenti delle imprese, grazie all'estensione dell'utilizzo dei sistemi telematici, la firma digitale e la posta elettronica certificata. "Questo accordo- sottolinea il presidente di Unioncamere Zanlariconsente di lavorare d'iniziativa su temi come la qualita' e lo sviluppo sostenibile, che l'attuale crisi impone ancora di piu' come una frontiera decisiva per la competitivita' delle imprese. L'avvio generalizzato nei prossimi mesi della comunicazione unica ("l' impresa in un giorno") per tutti i tipi di impresa e' una sfida che le Camere di commercio sono pronte a raccogliere anche in Emilia-Romagna". Con questo protocollo, aggiunge Cremonini "si vuole rafforzare l'impegno comune per la valorizzazione del ruolo dei servizi pubblici locali, finalizzato ad un ulteriore sviluppo e qualificazione della societa' emiliano-romagnola". (Com/Asa/ Dire) 15: NNNN 8

9 ADNKRONOS Lunedì 13/07/2009 9

10 AGI Lunedì 13/07/

11 LIBERO NEWS Lunedì 13/07/

12 LIBERO NEWS Lunedì 13/07/

13 Estratto da Pag. 7 LA GAZZETTA DI MODENA Martedì 14/07/09 13

14 Estratto da pag.2 LA GAZZETTA DI REGGIO Martedì 14/07/09 14

15 Estratto da Pag. 7 LA NUOVA FERRARA Martedì 14/07/09 15

16 IL BOLOGNA Estratto da pag.25 Martedì 14/07/09 16

17 Estratto da Pag. 8 CORRIERE BOLOGNA Martedì 14/07/09 17

18 Estratto da Pag. 9 LA VOCE DI ROMAGNA Martedì 14/07/09 18

19 Estratto da Pag. 31 LA GAZZETTA DI PARMA Martedì 14/07/09 19

20 Estratto da Pag. 9 POLIS QUOTIDIANO Martedì 14/07/09 20

21 Estratto da Pag. 4 MODENA QUI Martedì 14/07/09 21

22 Estratto da pag.37 ITALIA OGGI Mercoledì 15/07/09 22

23 IL RIFORMISTA Lunedì 13/07/09 23

24 ROMAGNA OGGI Lunedì 13/07/09 24

25 25 ORE.IT Lunedì 13/07/09 25

26 VIA EMILIANET Martedì 14/07/09 Accordo tra Unioncamere e confservizi emilia romagna bologna 13 lug I presidenti di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari e di Confservizi Emilia-Romagna, Graziano Cremonini hanno siglato a Bologna un protocollo d intesa di durata triennale per favorire la crescita della competitività del sistema delle imprese nel settore dei servizi locali, attraverso interventi mirati riferiti ad alcune linee di lavoro comune. Qualità e innovazione, sviluppo sostenibile, responsabilità sociale e semplificazione amministrativa, ricorso a strumenti alternativi di risoluzione delle controversie, a cominciare dalla conciliazione, promozione del ricorso al partenariato pubblico-privato e al project financing, sono gli ambiti di azione individuati dall accordo che punta a valorizzare le collaborazioni a livello provinciale tra le Camere di Commercio e le imprese aderenti alla Confservizi che mantengono un forte legame con il territorio. Confservizi ed Unioncamere si propongono di sviluppare progetti condivisi, tenendo conto delle indicazioni provenienti da un attività congiunta di monitoraggio dell economia, basata sull integrazione delle rispettive banche dati. Una particolare attenzione sarà rivolta all osservazione delle dinamiche delle tariffe dei servizi pubblici locali. Altri temi oggetto di lavoro comune sono individuati negli interventi di attuazione delle politiche comunitarie, utilizzando le opportunità della nuova rete europea per l innovazione e l informazione alle imprese: dalla diffusione di sistemi di qualità e schemi di certificazione e tracciabilità, alla competitività energetica e sostenibilità ambientale, all innovazione, assi prioritari della programmazione regionale dei Fondi strutturali Sistema camerale regionale e Confservizi lavoreranno per promuovere la conciliazione e l arbitrato tra le aziende e gli utenti dei servizi pubblici locali, secondo uno schema che segue gli indirizzi tracciati da un Protocollo d intesa a livello nazionale tra la Confservizi e l Unioncamere. Un obiettivo importante è l incremento della rapidità di risposta e la contestuale riduzione dei costi per gli adempimenti delle imprese, attraverso la semplificazione delle procedure amministrative derivanti dalla dematerializzazione degli adempimenti, con l estensione dell utilizzo dei sistemi telematici, della firma digitale, della posta elettronica certificata Questo accordo segna una tappa importante della politica di alleanze del sistema camerale - sottolinea il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari e consente di lavorare d iniziativa su temi come la qualità e lo sviluppo sostenibile, che l attuale crisi impone ancora di più come una frontiera decisiva per la competitività delle imprese. L avvio generalizzato nei prossimi mesi della comunicazione unica (la cd impresa in un giorno ) per tutti i tipi di impresa è una sfida che le Camere di commercio sono pronte a raccogliere anche in Emilia-Romagna, per offrire un modello avanzato di semplificazione amministrativa alle aziende L accordo - aggiunge Graziano Cremonini, presidente di Confservizi si collega ad alcune precedenti occasioni di collaborazione. Tra le iniziative più recenti una serie di corsi di formazione congiunti in materia ambientale. Il miglioramento delle prestazioni ambientali delle imprese avviene anche attraverso l innovazione di processo e di prodotto e costituisce un fattore di crescita di tutto il sistema produttivo. Con questo protocollo si vuole rafforzare l impegno comune per la valorizzazione del ruolo dei Servizi Pubblici Locali, finalizzato ad un ulteriore sviluppo e qualificazione della società emiliano romagnola. 26

27 QUOTIDIANO DEL NORD Martedì 14/07/09 27

28 ERMES IMPRESE Martedì 14/07/09 28

29 SASSUOLO 2000 Martedì 14/07/09 29

30 SASSUOLO 2000 Martedì 14/07/09 30

31 REGGIO 2000 Martedì 14/07/09 31

32 Martedì 14/07/09 REGGIO

33 BOLOGNA 2000 Martedì 14/07/09 33

34 BOLOGNA 2000 Martedì 14/07/09 Martedì 14/07/09 34

35 WIKIO Martedì 14/07/09 WIKIO 35

36 GAZZETTA DI PARMA.IT Lunedì 13/07/09 36

37 Lunedì 13/07/09 GAZZETTA DI PARMA.IT 37

38 METROPOLIS.INFO Martedì 14/07/09 38

39 Lunedì 13/07/09 SITO UNIONCAMERE 39

40 NEWSLETTER UNIONCAMERE Martedì 14/07/09 UnionCamere Informa - numero 27/2009 Anno 8 3. [In Regione] Protocollo di collaborazione tra Unioncamere e Confservizi Unioncamere Emilia-Romagna ( e Confservizi Emilia-Romagna ( hanno firmato un protocollo d intesa di durata triennale per favorire la crescita della competitività del sistema delle imprese nel settore dei servizi locali. Qualità e innovazione, sviluppo sostenibile, responsabilità sociale e semplificazione amministrativa, ricorso a strumenti alternativi di risoluzione delle controversie, a cominciare dalla conciliazione, promozione del ricorso al partenariato pubblico-privato e al project financing, attuazione delle politiche comunitarie, semplificazione delle procedure amministrative sono gli ambiti di azione individuati dall accordo che punta a valorizzare le collaborazioni a livello provinciale tra le Camere di Commercio e le imprese aderenti alla Confservizi (attive sia in settori a rilevanza economico-industriale quali acqua, gas, energia elettrica, igiene ambientale, trasporti locali, che in ambiti riconducibili ai servizi sociali ed alla persona). Confservizi, firmerà un altro protocollo di intesa con la Regione Emilia-Romagna, relativo agli impegni per l'attuazione degli obiettivi del Piano energetico regionale, lunedì 20 luglio prossimo al termine dell assemblea degli amministratori e dei dirigenti delle aziende associate a Confservizi Emilia Romagna. 40

41 CAMERA PARMA.IT Giovedì 16/07/09 del 16 luglio 2009 newsletter settimanale della Camera di Commercio di Parma Camera di Commercio Guida sul risparmio di carburante ed sulle emissioni di anidride carbonica delle autovetture Indice Istat giugno Internazionalizzazione Missione Cina Missione Corea e Giappone Sistema camerale Fiera Ecomondo Rimini Unioncamere e Confservizi Emilia-Romagna insieme per la competitività delle imprese dei servizi locali

42 Giovedì 16/07/09 CAMERA PARMA.IT Unioncamere e Confservizi insieme per la competitività delle imprese dei servizi locali I presidenti di Unioncamere Emilia-Romagna, Andrea Zanlari e di Confservizi Emilia-Romagna, Graziano Cremonini hanno siglato a Bologna un protocollo d intesa di durata triennale per favorire la crescita della competitività del sistema delle imprese nel settore dei servizi locali, attraverso interventi mirati riferiti ad alcune linee di lavoro comune. Qualità e innovazione, sviluppo sostenibile, responsabilità sociale e semplificazione amministrativa, ricorso a strumenti alternativi di risoluzione delle controversie, a cominciare dalla conciliazione, promozione del ricorso al partenariato pubblico-privato e al project financing, sono gli ambiti di azione individuati dall accordo. Sistema camerale regionale e Confservizi lavoreranno insieme per adottare azioni concrete con l'obiettivo di incrementare la rapidità di risposta e ridurre i costi per gli adempimenti delle imprese, attraverso la semplificazione delle procedure amministrative, anche con l estensione dell utilizzo dei sistemi telematici, della firma digitale, della posta elettronica certificata. Il tutto si concretizzerà nell'avvio generalizzato nei prossimi mesi della comunicazione unica (la cd impresa in un giorno ) per tutti i tipi di impresa. Tra gli obiettivi più stringenti anche la promozione del ricorso alla conciliazione e all arbitrato tra le aziende e gli utenti dei servizi pubblici locali, con risparmi significativi di risorse economiche e umane per la risoluzione dei conflitti. 42

43 ECON ERRE Agosto

RASSEGNA STAMPA ENERGIA, PROTOCOLLO D INTESA CONFSERVIZI REGIONE EMILIA ROMAGNA

RASSEGNA STAMPA ENERGIA, PROTOCOLLO D INTESA CONFSERVIZI REGIONE EMILIA ROMAGNA RASSEGNA STAMPA ENERGIA, PROTOCOLLO D INTESA CONFSERVIZI REGIONE EMILIA ROMAGNA A cura dell Ufficio Stampa di Confservizi ER Comunicato stampa Intesa tra Confservizi e Regione Emilia Romagna per l efficienza

Dettagli

WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione

WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR e POR FSE 2014-2020 Direttore Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell

Dettagli

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA IL SISTEMA PRODUTTIVO DELL EMILIA EMILIA-ROMAGNA ALCUNI PUNTI DI FORZA ALCUNI PUNTI DI DEBOLEZZA ALTO LIVELLO

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 Allegato parte integrante - 2 Allegato B) PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 TRA Regione Emilia Romagna, in persona

Dettagli

delibera: - - GIO 2015, N. 593

delibera: - - GIO 2015, N. 593 - GIO 2015, N. 593 Nomina di un rappresentante della Regione Emilia-Romagna in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arturo Toscanini di Parma a seguito di dimissioni (omissis) delibera:

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO PROGRAMMA D AZIONE 2006 - prime linee - Premessa La sottoscrizione

Dettagli

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Al servizio di gente unica STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Trieste 11 febbraio 2015 La crescita digitale in

Dettagli

RASSEGNA STAMPA CONVEGNO NAZIONALE IL SISTEMA DELLA RACCOLTA NELLA GESTIONE DEI RAEE

RASSEGNA STAMPA CONVEGNO NAZIONALE IL SISTEMA DELLA RACCOLTA NELLA GESTIONE DEI RAEE RASSEGNA STAMPA CONVEGNO NAZIONALE IL SISTEMA DELLA RACCOLTA NELLA GESTIONE DEI RAEE 7 ottobre 2009 A cura dell Ufficio Stampa di Confservizi ER COMUNICATI STAMPA Rifiuti elettrici ed elettronici, operatori

Dettagli

sul tema ricerca scientifica e innovazione tecnoloe:ica tra

sul tema ricerca scientifica e innovazione tecnoloe:ica tra , - Protocollo d'intesa sul tema ricerca scientifica e innovazione tecnoloe:ica tra Conferenza dei Presidenti delle Ree:ionie delle Province autonome CGIL, CISL UIL, CONFINDUSTRIA Premesso che i risultati

Dettagli

Newsletter del Network E r

Newsletter del Network E r Newsletter del Network E r Num. 9 Agosto Dicembre 2011 Indice 1. Aggiornamenti dalle CCIAA 2. Aggiornamenti dalle CCIE Italiane all Estero 3. Altre informazioni 4. Piccola rassegna stampa 5. Bibliografia

Dettagli

ASKANEWS Articolo e Video http://www.askanews.it/economia/confindustria-intesa-sp-innovazione-export-per-far-crescerepmi_711636241.htm Confindustria-Intesa Sp: innovazione-export per far crescere Pmi A

Dettagli

http://www.regione.calabria.it/sviluppo/index.php?option=com_content&task=view&id=287&itemid=41

http://www.regione.calabria.it/sviluppo/index.php?option=com_content&task=view&id=287&itemid=41 Le news settimanali del Consorzio Camerale SOMMARIO News Segnalazioni Nominato il Garante per le PMI Calabria: contributi all imprenditoria giovanile e alle imprese agricole Emilia-Romagna: fondi per la

Dettagli

L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020

L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020 I Fondi Europei per la competitività e l innovazione delle PMI campane: strategie e opportunità di finanziamento L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione regionale 2014-2020 Dr. Ennio Parisi

Dettagli

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Le proposte degli Amici della Terra Italia sul recepimento della Direttiva 2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Un nuovo obiettivo di riduzione dell intensità energetica per coniugare

Dettagli

Azioni e strumenti per lo sviluppo delle imprese e dei territori

Azioni e strumenti per lo sviluppo delle imprese e dei territori Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa S.p.A. Azioni e strumenti per lo sviluppo delle imprese e dei territori Roma 29 ottobre 2014 Invitalia Invitalia, Agenzia Nazionale

Dettagli

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Max 10 a disposizione Morena Diazzi Direttore generale Direzione

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Ruben Sacerdoti Responsabile Servizio Sportello regionale

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino. 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO BIS ALL'ENI Corriere Ravenna

16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino. 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO BIS ALL'ENI Corriere Ravenna 16-02- 04 RASSEGNA STAMPA 16-02- 04 LA CGIL, PORTO, INACCETTABILE LO SCONTRO TRA AUTORITA' E ISTITUZIONI Resto del Carlino 16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO

Dettagli

Artigiancassa: : Progetto Key Woman. Roma, 08 aprile 2014

Artigiancassa: : Progetto Key Woman. Roma, 08 aprile 2014 Artigiancassa: : Progetto Key Woman Roma, 08 aprile 2014 La costante crescita di donne che scelgono di intraprendere l attività imprenditoriale è un fenomeno in continuo aumento e può costituire per il

Dettagli

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia La nuova logica di realizzazione dei progetti Fabio Girotto Regione Lombardia LE SCELTE STRATEGICHE DEL NUOVO PROGRAMMA Obiettivo Tematico 1 Priorità d investimento 1b (rapporti tra imprese e mondo della

Dettagli

Allegato 3 PIANO DEGLI INDICATORI E DEI RISULTATI ATTESI DI BILANCIO

Allegato 3 PIANO DEGLI INDICATORI E DEI RISULTATI ATTESI DI BILANCIO PIANO DEGLI INDICATORI E DEI RISULTATI ATTESI DI BILANCIO Premessa Il presente documento, redatto in conformità alle linee guida generali definite con il D.P.C.M. del 18 settembre 2012, illustra gli obiettivi

Dettagli

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione 5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) N 1698/2005. Punto 5.3.1.1.1. dell allegato II

Dettagli

FORMAZIONE: UNIVERSITA DI BOLOGNA, AL VIA PRIMO MASTER ITALIANO E UNICO IN EUROPA IN RELAZIONI INTERNAZIONALI D IMPRESA ITALIA-RUSSIA

FORMAZIONE: UNIVERSITA DI BOLOGNA, AL VIA PRIMO MASTER ITALIANO E UNICO IN EUROPA IN RELAZIONI INTERNAZIONALI D IMPRESA ITALIA-RUSSIA FORMAZIONE: UNIVERSITA DI BOLOGNA, AL VIA PRIMO MASTER ITALIANO E UNICO IN EUROPA IN RELAZIONI INTERNAZIONALI D IMPRESA ITALIA-RUSSIA. RUSSIA SEMPRE PIU MERCATO OBIETTIVO ANCHE PER I MANAGER ITALIANI DEL

Dettagli

workshop Creare valore al di là del profitto

workshop Creare valore al di là del profitto workshop Creare valore al di là del profitto RASSEGNA STAMPA 29 30 settembre 2014 TESTATA: SOLE24ORE.COM DATA: 29 SETTEMBRE 2014 I Cavalieri del lavoro premiano l innovazione 29 settembre 2014 Luigi Roth

Dettagli

L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it. Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010

L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it. Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010 L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010 Mission Il progetto fin dal 2001 si è posto un duplice obiettivo: offrire alle P.A. - in particolare alle amministrazioni locali

Dettagli

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Santarcangelo di Romagna 19 Febbraio 2015 Le politiche energetiche in Europa

Dettagli

Distretti agricoli in Regione Lombardia

Distretti agricoli in Regione Lombardia Distretti agricoli in Regione Lombardia Attività dei distretti (finalità, ruolo, opportunità), meccanismo di accreditamento in Regione Lombardia Roberto Daffonchio Distretti agricoli Distretti rurali >

Dettagli

Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino

Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino «L Idrovia rilancerà il welfare, ricerca e turismo», pag.20 La Nuova Ferrara Sull Idrovia ok all intesa tra Provincia e Comune, pag. 18 Estense.com Idrovia,

Dettagli

Le news settimanali del Consorzio Camerale

Le news settimanali del Consorzio Camerale \ Le news settimanali del Consorzio Camerale SOMMARIO News Credito alle imprese e alle famiglie: ancora in calo i finanziamenti Abi: prorogata la scadenza relativa alla sospensione di mutui alle PMI Commissione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa (CSR)

Responsabilità Sociale d Impresa (CSR) Responsabilità Sociale d Impresa (CSR) Elenco Imprese Socialmente Responsabili, Informazione e Assistenza, Bilancio Sociale e di Sostenibilità, Formazione, Kit Digitale CSR, Ambiente imprenditori, liberi

Dettagli

CONSORZIO Spinner - Bologna. Selezione di esperti di Tutoraggio per lo sviluppo di progetti di imprenditorialità innovativa

CONSORZIO Spinner - Bologna. Selezione di esperti di Tutoraggio per lo sviluppo di progetti di imprenditorialità innovativa CONSORZIO Spinner - Bologna Selezione di esperti di Tutoraggio per lo sviluppo di progetti di imprenditorialità innovativa PREMESSA La Sovvenzione Globale Interventi per la qualificazione delle risorse

Dettagli

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Newsletter n.74 Aprile 2010 Approfondimento_22 PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Assi Asse 1 - Asse 2 - Asse 3 - Asse 4 - Sostegno

Dettagli

MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA

MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA Attuazione finanziaria, situazione al 31 dicembre 2013 Sistema Nazionale di Monitoraggio del Quadro Strategico Nazionale

Dettagli

Principi per la revisione del sistema degli incentivi in Sardegna

Principi per la revisione del sistema degli incentivi in Sardegna Cagliari, maggio 2007 Il processo di revisione dell attuale sistema di incentivazione alle imprese in Sardegna si sviluppa a partire da alcuni obiettivi fondamentali dell azione regionale: 1. Razionalizzare

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE Ce COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE 06 Ce commercio estero e internazionalizzazione 1 01 Commercio estero e internazionalizzazione L Ufficio commercio estero e internazionalizzazione svolge attività

Dettagli

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Competitività, sistema produttivo e infrastrutture. Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Gabriele Ghetti, Presidente Piacenza, 27 ottobre 2005 Profilo Soci SIPRO è una Società per Azioni, con

Dettagli

HORIZON 2020 E ALTRI FONDI EUROPEI PER IL NON PROFIT E LE IMPRESE SOCIALI I Fondi Europei di Sviluppo Regionale e il Fondo Sociale Europeo

HORIZON 2020 E ALTRI FONDI EUROPEI PER IL NON PROFIT E LE IMPRESE SOCIALI I Fondi Europei di Sviluppo Regionale e il Fondo Sociale Europeo HORIZON 2020 E ALTRI FONDI EUROPEI PER IL NON PROFIT E LE IMPRESE SOCIALI I Fondi Europei di Sviluppo Regionale e il Fondo Sociale Europeo Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato

Dettagli

Avvio della programmazione 2007-13

Avvio della programmazione 2007-13 Avvio della programmazione 2007-13 Definizione dei criteri di selezione degli interventi per l attuazione delle strategie previste dal Programma Cagliari 9.11.2007 1 Le prossime scadenze Attività Definizione

Dettagli

Europa 2020, salute e sociale

Europa 2020, salute e sociale Europa 2020, salute e sociale Breve introduzione L Europa 2020 presenta tre priorità che si rafforzano a vicenda: Crescita intelligente: sviluppare un'economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione.

Dettagli

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. newsletter N.4 Dicembre 2013 Questo numero è stato realizzato da: Franca Fiacco ISFOL Agenzia Nazionale LLP Programma settoriale Leonardo da Vinci Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione,

Dettagli

Reti per la Conciliazione. Obiettivi del progetto

Reti per la Conciliazione. Obiettivi del progetto Promuovere azioni e interventi di conciliazione vita-lavoro significa facilitare la vita di lavoratori/trici con famiglia individuando soluzioni famigliari, territoriali e aziendali che consentano alle

Dettagli

PER LA RICERCA INDUSTRIALE, LO SVILUPPO SPERIMENTALE, IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E L INNOVAZIONE

PER LA RICERCA INDUSTRIALE, LO SVILUPPO SPERIMENTALE, IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E L INNOVAZIONE con le IMPRESE è il programma della Regione Emilia-Romagna dedicato alla qualificazione delle risorse umane negli ambiti della ricerca e dell innovazione tecnologica per costruire una comunità capace di

Dettagli

Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna

Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna Benchmarking della società dell informazione in Emilia-Romagna Diffusione e modalità di utilizzo dello Sportello Unico per le Attività Produttive online (SUAP) Settembre 2015 Il presente documento è stato

Dettagli

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE OBIETTIVO AZIONI REALIZZATE 1. Migliorare le condizioni di accessibilità delle strutture turistiche 1.1

Dettagli

Rassegna stampa. Assemblea Soci Anima. 20 giugno 2011 Deloitte & Touche

Rassegna stampa. Assemblea Soci Anima. 20 giugno 2011 Deloitte & Touche Rassegna stampa Assemblea Soci Anima 20 giugno 2011 Deloitte & Touche INVITO STAMPA 20 giugno 2011 Anima e Regione Lazio firmano Protocollo d intesa a sostegno buona occupazione e promozione della cultura

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra Il Comune di Perugia, con sede in Corso Vannucci N. 19 - PERUGIA P.IVA 00218180545 e C.F.00163570542, rappresentato dal Sindaco Wladimiro Boccali, domiciliato per le proprie funzioni

Dettagli

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 Dott.ssa Maria Pia Redaelli Direttore Funzione Specialistica Autorità di Gestione FSE E FESR 2014-2020, Programmazione Europea e Politiche Di Coesione

Dettagli

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Ing. Andrea Normanno Direzione Generale Reti

Dettagli

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA 1 PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 Premessa Le recenti iniziative varate dal Governo per il riordino del sistema camerale

Dettagli

Newsletter Luglio 2014

Newsletter Luglio 2014 Newsletter Luglio 2014 Finanza Agevolata Notizie MACCHINARI E BENI STRUMENTALI GODRANNO DI UN CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% Macchinari e beni strumentali godranno di un credito d imposta del 15% di cui però

Dettagli

Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013

Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013 Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013 INTEGRAZIONI AL PIANO DEGLI INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE POLITICHE DELL ISTRUZIONE, DELLA FORMAZIONE E DEL LAVORO INDICAZIONI

Dettagli

Efficienza per pianificare l energia

Efficienza per pianificare l energia Efficienza per pianificare l energia Simona Murroni - Assessorato Industria - Servizio Energia La RAS - Assessorato Industria Servizio Energia Sta redigendo il Piano Energetico Regionale Ambientale di

Dettagli

La comunicazione istituzionale rappresenta, da oltre un decennio, un tema di rilevante interesse per le amministrazioni pubbliche italiane.

La comunicazione istituzionale rappresenta, da oltre un decennio, un tema di rilevante interesse per le amministrazioni pubbliche italiane. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO 1 SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE P R O G E T T O UFFICIO STAMPA E SUPPORTO UFFICIO COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI 1 MOTIVAZIONI La funzione

Dettagli

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014- Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 IL POR FESR 2007-2013 Fondi strutturali 2007-2013 Sviluppo innovativo delle

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MAURIZIA FICARELLI Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo di Milano ficarelli.maurizia@sancarlo.mi.it

Dettagli

Camera di Commercio di Pavia

Camera di Commercio di Pavia PIANO DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE ANNO 2013 Si richiama preliminarmente quanto evidenziato nella Relazione Previsionale e Programmatica 2013 approvata dal Consiglio camerale con deliberazione n. 10

Dettagli

Energy management negli enti pubblici: l'esperienza di Arpa Emilia-Romagna

Energy management negli enti pubblici: l'esperienza di Arpa Emilia-Romagna Corso di formazione SISTEMI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE 8 giugno 2015 Energy management negli enti pubblici: l'esperienza di Arpa Emilia-Romagna Michele Sansoni Direzione Tecnica michelesansoni@arpa.emr.it

Dettagli

Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011

Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011 Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011 I vantaggi della dematerializzazione > Il termine dematerializzazione viene utilizzato per indicare la progressiva perdita di consistenza fisica degli

Dettagli

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO A V V I S O Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO Invito a contribuire alla formulazione del PISUS del Comune

Dettagli

Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES

Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES La Regione Emilia Romagna per agevolare gli Enti locali coinvolti nell iniziativa Patto dei Sindaci, ha messo a disposizione dei

Dettagli

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna La Regione Emilia-Romagna, nella persona dell Assessore alla Programmazione territoriale, urbanistica,

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

FORUM PA 2007. Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente. Arch. Giovanna Rossi

FORUM PA 2007. Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente. Arch. Giovanna Rossi FORUM PA 2007 Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente Arch. Giovanna Rossi Roma maggio 2007 Riduzione delle emissioni inquinanti che derivano dai trasporti

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO

CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO Nato a Venezia il 23/07/1944 Residente a 31100 Treviso Via Paolo Sarpi, 4 Attività di ricerca - Collaboratore del Centro

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi

Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi Politiche di sostegno dei consumi e Osservatori prezzi Intervento di: PALMA COSTI Assessore Interventi Economici, Innovazione e Pari opportunità della Provincia di Modena Mercoledì 1 aprile 2009 Camera

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione consiliare

Dettagli

Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT

Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT venerdì 1 agosto 2014 Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando a conferenza stampa su PCT Giustizia: Orlando, con processo telematico taglio drastico tempi = (AGI) - Roma,

Dettagli

Regione Umbria DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 6638 DEL 16/09/2015

Regione Umbria DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 6638 DEL 16/09/2015 Regione Umbria Giunta Regionale DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE, INNOVAZIONE E COMPETITIVITA' DELL'UMBRIA Servizio Politiche per il credito e internazionalizzazione delle imprese DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Dettagli

07. Valorizzazione delle Risorse Umane e delle Politiche per l Occupazione

07. Valorizzazione delle Risorse Umane e delle Politiche per l Occupazione 07. Valorizzazione delle Risorse Umane e delle Politiche per l Occupazione Sostegno alle Università 1. Finanziamento del Corso di Laurea Specialistica in Comunicazioni Visive e Multimediali (IUAV) La Camera

Dettagli

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA Questo finanziamento è ancora disponibili grazie ad un nuovo intervento del Comune di Finale Emilia a sostegno del rafforzamento e dello sviluppo dell imprenditoria

Dettagli

Ministero del Commercio Internazionale

Ministero del Commercio Internazionale Ministero del Commercio Internazionale La missione SPRINT Puglia è lo sportello operativo a livello regionale, per promuovere e favorire l accesso delle PMI e degli operatori economici pugliesi ad iniziative,

Dettagli

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero FVG regione a vocazione manifatturiera Settori di specializzazione FVG Principali

Dettagli

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 Archivio Antico 21 Gennaio 2014 Erasmus+ (2014-2020): Azioni di supporto alla collaborazione internazionale (Key Action 2); progetti di sostegno alla riforma

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati Presentazione 1 Autonomie locali e finanza pubblica 1.1 Principi generali 1.1.1 La finanza locale nel sistema delle autonomie locali 1.1.2 Enti locali e riforma della pubblica amministrazione 1.1.3 Le

Dettagli

Opportunità per le imprese: il Catalogo Energiapiù. Paola Carbone 23 novembre 2010

Opportunità per le imprese: il Catalogo Energiapiù. Paola Carbone 23 novembre 2010 Opportunità per le imprese: il Catalogo Energiapiù Paola Carbone 23 novembre 2010 CAMERA DI COMMERCIO E PROMOZIONE DELL ECONOMIA Logistica L'attività della Camera di Commercio nel campo della logistica

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Testata Data Titolo Pag. Rubrica CREDITO COOPERATIVO REGGIANO "24emilia.com 11/09/2014 SOSTEGNO AL LAVORO, ACCORDO CCR-ARCHIMEDE 2 IlGiornaleDiReggio.it 11/09/2014 GIOCO DI SQUADRA

Dettagli

Gli standard HPH e il sistema di qualità

Gli standard HPH e il sistema di qualità Gli standard HPH e il sistema di qualità Bologna, 27 giugno 2008 Progetto di ricerca finalizzata Valutazione di efficacia e definizione di un modello integrato di promozione della salute Bianca Maria Carlozzo

Dettagli

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili BANDO INNOVAZIONE PER LA COMPETITIVITA Misura B Sostegno alla brevettazione internazionale e alla consulenza tecnologica ed organizzativa dei processi Allegato 1 alla delibera della Giunta camerale n.

Dettagli

Incontro del Tavolo nazionale Isfol- Associazioni datoriali Pro.P. Isfol, 20 giugno 2013

Incontro del Tavolo nazionale Isfol- Associazioni datoriali Pro.P. Isfol, 20 giugno 2013 Incontro del Tavolo nazionale Isfol- Associazioni datoriali Pro.P. Isfol, 20 giugno 2013 1 L interesse europeo Negli ultimi anni, l interesse della Commissione europea per l inclusione sociale è cresciuto

Dettagli

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Assessorato Attività Economiche Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo Ufficio Sportello Europa Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità

Dettagli

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile 21 Ottobre 2015 Efficienza energetica degli edifici: il valore della casa, il valore dell ambiente con

Dettagli

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO CHI SIAMO Vendor propone soluzioni di Efficienza Energetica e Finanziaria per le imprese private e pubbliche, avvalendosi di un team composto da professionisti con esperienza decennale nel settore. In

Dettagli

Lombarda. TESTATA Il Sole24Ore.com DATA 22 luglio 2012

Lombarda. TESTATA Il Sole24Ore.com DATA 22 luglio 2012 TESTATA Il Sole24Ore.com DATA 22 luglio 2012 TESTATA La Stampa.it DATA 18 luglio 2012 20/07/2012 12.19 Commenti - Piazza Affari FEDERFIDI e FEI siglano accordo: disponibili oltre 600 mln di euro per il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione Laboratorio di specializzazione professionale in Scienze dell'educazione permanente e della formazione continua I progetti

Dettagli

CGIL CISL UIL. Gli Enti Bilaterali emanazione delle parti sociali (alle quali resta la competenza delle politiche. 00198 Roma Corso d Italia, 25

CGIL CISL UIL. Gli Enti Bilaterali emanazione delle parti sociali (alle quali resta la competenza delle politiche. 00198 Roma Corso d Italia, 25 Particolare rilievo è posto alla questione della formazione professionale continua che si evidenzia come un importante strumento per il rafforzamento del patrimonio di conoscenze dei lavoratori, per il

Dettagli

BOZZA BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015. Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna

BOZZA BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015. Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna Comitato Paritetico Regione Emilia Romagna Confservizi Emilia Romagna Contributo di CONFSERVIZI alla individuazione dei temi oggetto dell attività del Comitato Paritetico BOLOGNA, 12 NOVEMBRE 2015 BOZZA

Dettagli

ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA GUIDA ALLA CONVENZIONE Premessa La presente Guida contiene

Dettagli

Il nuovo CAD in pillole

Il nuovo CAD in pillole Di 14 gennaio 2001 Il 10 gennaio 2011 è stato pubblicato il G.U. il d.lsg. 235/2010 Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Ecco cosa cambia 2 Il Nuovo CAD: Sancisce nuovi diritti 1. Diritto all uso

Dettagli

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO casaeclima.com http://www.casaeclima.com/ar_18985 ITALIA-Ultime-notizie-paee-efficienza-energetica-Efficienza-energetica-online-il-Pianodazione-2014-PAEE.-IL-TESTO-.html Efficienza energetica, online il

Dettagli

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI La Regione Emilia-Romagna giunge all appuntamento con il nuovo periodo di programmazione dei

Dettagli