L AUTO ELETTRICA IACONA DARIO. 4 Liceo Scientifico. Istituto Alberto Moravia a.s. 2011/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L AUTO ELETTRICA IACONA DARIO. 4 Liceo Scientifico. Istituto Alberto Moravia a.s. 2011/2012"

Transcript

1 L AUTOELETTRICA IACONA DARIO Istituto AlbertoMoravia a.s.2011/ Liceo Scientifico 0

2 Indice Introduzione 2 Storiadell automobileelettrica 3 Glianniruggenti 10 L automobileelettrica 12 Ilmotoreasincronotrifase 14 Ilfuturismoel automobile 24 1

3 Introduzione L'argomentodellamiatesinariguardal automobileelettrica.hocercatoditrattareiltemadal puntodivistainterdisciplinare,toccandodiversemateriedistudio:inparticolareelettrotecnica, maanchearteeletteratura. Sullasceltadiquestoargomentohapesatomoltolamiapassioneperilmondodeimotorielamia sceltauniversitaria,chemipotràportareinfuturoalavorarenelsettoreautomobilistico. HointenzioneinfattidicoltivareilmiointeresseiscrivendomiallaFacoltàdiIngegneria dell AutoveicoloalPolitecnicodiTorino,conl intentodiraggiungerel obiettivochetutti desidererebbero: fareciòchepiace. 2

4 Storiadell automobileelettrica Leautoelettricheabatteriafuronotraleprimeautomobiliadessereinventate,sperimentatee commercializzate.laprimacarrozzaelettricafurealizzatatrail1832edil1839(l'annoesattoè pococerto). Seallafinedel1800,invecedigrandigiacimentidipetroliosifossescopertounmodoefficientedi immagazzinarel elettricità,oggiforseviaggeremmotuttisuveicolielettriciemagarisiparlerebbe delmotoreacombustioneinternacomepossibile,madifficilealternativa. All inizioilmotoreacombustioneerasporco,rumorosoedifficiledafarfunzionare.nonpuò dunquestupireilfattochelatrazioneelettricasiastatacompetitivaalmenofinoaiprimiannidel 1900.Infattiprimadellapreponderanzadelpotentemainquinantemotoreacombustione interna,leautoelettrichedetenevanomoltirecorddivelocitàedidistanzepercorseconuna carica. Iveicolielettriciabatteriaperuncertotempovendetterodipiùrispettoaiveicoliabenzina.A causaperòdeilimititecnologicidellebatterie,edellamancanzadiunaqualsiasitecnologiadi controllodellacaricaedellatrazione,lavelocitàmassimadiquestiprimiveicolielettriciera limitataacirca30km/h.inseguitoquestiveicolivennerovenduticonsuccessocome towncar (veicolidiquartiereodipaese)allepersonedelleclassiagiate.venivanospessocommercializzati comeveicoliappropriatialsessofemminile,acausadellalorooperativitàsemplice,pulitaepoco rumorosaechenonnecessitavadifrequentemanutenzione. LatecnologiadifineOttocentopermisealbelgaCamilleJenatzydisuperareperprimoiltraguardo deicentokm/hconunveicoloelettrico. Maormaierastatoraggiuntounlimiteallosviluppo:lacapacitàenergeticadellebatterie.Tantoè verochelesuccessivesperimentazionidiveicolielettricistradali,continuatefinoaglianniventi, nondiederoifruttisperatiperquantoriguardaleautomobiliprivate. Tuttavia,latrazioneelettricaconalimentazioneadaccumulatorièstatautilizzataladdovenon interessanoautonomiaevelocità,masilenziositàedassenzadigasdiscarico.ovveroperimpieghi particolari,comeicarrelliperilmovimentonellestazioniferroviarie,icarrellielevatori,lepiccole autopericampidagolfediveicoliperiserviziportaaporta. 3

5 Ultimamenteilsaltotecnologicodell elettronicahapermessodimigliorareleprestazioniinfatto divelocitàeautonomia.manoninsieme,perchéilproblemairrisoltoèquellodiavereuna batteriaconlacapacitàdiimmagazzinareenergiainquantitàsimileaquelladeicombustibili liquidi. All iniziodel1996sonosolodueitipidibatteriautilizzabilisulleautoelettriche:ilclassicotipoal piombo acidoequelloalnichel cadmio.altridispositividiaccumulochimicodienergiasonoallo studio,cosìcomel accumulomeccanicoequelloconsupercondensatori. Lasoluzionecuisitendesembraesserequelladellapropulsioneibrida:inmodalitàelettricaoffre unaridottaautonomiaazeroemissioni,mentreutilizzailmotoreacombustioneperlelunghe percorrenzeavelocitàelevate.sitrattadiuncompromesso,maforsel unicopraticabilealmeno finoaquandositrovilabatteriaideale.ilsistemaibridoapreuncapitolocompletamentenuovo, anchesenellastoriadellalocomozionestradalenonsonomancatiesperimenticonveicolidotati diquestisistemi. Inquestiultimianninumerosecasecostruttricisisonocimentatenellarealizzazionediprototipi ibridi,tuttimoltointeressantisebbeneinevitabilmentepenalizzatidall altocostoderivantedalla presenzadiunsistemaamotoretermicoediunoelettrico. ThomasEdisonedun'autoelettricanel1913 4

6 Cronologiadell automobileelettrica 1799.AlessandroVoltainventalapila Unamericano,ThomasDavenport,brevetta(eforsecostruisce)unveicoloelettrico funzionanteconunrudimentalemotorecostituitodaunaelettrocalamitaedunarpionismo Unoscozzese,RobertDavidson,costruisceunveicoloelettrico,chesecondoaltrefonti risalirebbeal IlfranceseGustaveTrouvégiraaParigiconuntricicloelettricodotatodiduemotoriperle ruoteposteriori Il29aprileaBerlinosisperimentaunautobuselettricosullaKurfürstendammtraHalenseee Charlottenburg ThomasEdisonsperimentaunveicoloelettricospintodallebatteriealcalinedisua invenzione GiuseppeCarli,diCastelnuovodiGarfagnana,costruisceuntricicloelettricoadueposti,con motoreda1cveche,completodibatteriepesavaappena140kg IlfranceseJeantaudproduceevendevettureelettricheconautonomiadi30kmevelocità massimadi20km/h ServizioditaxielettricidellaLondonElectricalCabCompanycon15vetture;ancheaNew Yorkiniziaunservizioanalogocon100vetturedellaElectricVehicleCompany Il29aprileadAchères,ilbelgaCamilleJenatzyconlasuavetturaelettricaspecialeJamais Contente,stabilisceilrecorddivelocitàperautoveicoliallamediadi105,88km/h LavetturaelettricaTorpedodiWalterBakertentadibattereilrecorddivelocitàil30maggio astatenislandpressonewyork:nonciriesceacausadiunincident pilotaedilmeccanicosi salvanograzieall uso,perlaprimavoltanellastoriadell auto,dellecinturedisicurezza NegliStatiUnitivieneeffettuataunaprovadiautonomiaperveicolielettrici,unodeiquali percorreicirca200kmtraatlanticcityenewyorkallamediadi33km/h CessalaproduzionedellaDetroitElectric,ultimaautomobileelettricaprodottainserienegli StatiUniti L Inghilterraèl unicopaesedoveprosperaun industriaproduttricediveicolielettrici industriali,conunadecinadifabbriche.leproveeseguiteconveicoliperconsegneportaaporta 5

7 mostranounsensibilevantaggiodeiveicolielettricirispettoaquelliabenzinaoatrazione animale ApartiredaglianniSessantaricomincianoaproliferareleproposte,glistudiei prototipiperlaproduzionediautoelettriche,sottolaspintadelpericolodiinquinamentocausato daigasdiscarico.tuttelegrandicaseautomobilistichepresentanoiloroprototipi,senzacontare gliinventorilacuipresenzasiinserisceinconcomitanzaconlericorrenticrisienergetiche. Ildecennioècaratterizzatodaunasempremaggiorepresenzadiprototipicostruitidallegrandi caseautomobilistiche,siaspontaneamentechesusollecitazionedellesocietàproduttricidi energiaelettrica,alloscopodivalutareilcomportamentodeiveicolielettrici,inquantoleuniche batteriedisponibilisonoquellealpiomboconunamodestacapacitàdiaccumulo.lafiat costruisceunprimoprototiponel1963sullabasedella600multipla,poinel1965unaltrosulla basedella1100d,enel1967unterzosullabasedella850.cisonoancheprototipigiapponesi (ToyotaCorona),dellaFord,dellaWestinghouse(laMarkette,forselapiùbruttaautomaivista). LaGhiadiTorinocostruisceunbellissimoprototipoperlaRowan,ungruppostatunitenseche avrebbedovutosviluppareunabatteriadalleprestazionimirabolanti.purtroppomaivista.nel 1968unamonopostodarecordcostruitadallaFord Autoliteportailrecordsulchilometrolanciato perautoelettrichea223km/h PiaggiometteinvenditalaprimaserieApecarelettrica;costruiticirca300esemplariper amministrazionipubblicheconelevatasensibilitàecologica 1990.laFiat,primagrandemarcaalmondo,metteinvenditalaPandaElettraregolarmentea catalogo LaFIATrealizzaadAreseunpolodiprogettazionediveicoliaminimoimpattoambientale, tracuila600elettra,diffusaincentinaiadiesemplariintuttaeuropa,eunaversioneibridadella Multiplacheperònonverràmaiprodottainquantitativisignificativi.Prototipiassaiinteressantie avanzativengonomessiapuntoanchedalcentroricerchefiatdiorbassano,siacontecnologia ibridaametano,siaconcelledicombustibile. Ilcrescenteinteresseperiveicoliacelledicombustibile,chealtrononsonocheveicolielettrici cheoltreallabatteria(piccola)posseggonounageneratoreelettrochimicoalimentatodaun combustibile(idrogenooaltro),assicuratuttaviaunruolocertodelmezzoelettriconellamobilità stradaledidomani.edanzi,unafortevalenzadell'attualediffusionedimezziabatteriaresta proprioquelladifarentrarenella"culturatecnica"diffusaquell'assiemediconoscenze,abitudini, 6

8 infrastrutture,chesarannoessenzialipersupportareladiffusionedidomanideimezziacelledi combustibile. LaJamaisContente CamilleJenatzye"LaJamaisContente"inparatadopoilrecord LaJamaisContenteèunaconceptcaratrazioneelettrica,costruitanel1899.E entratanellastoria peresserestatalaprimaautomobileasuperarelavelocitàdi100km/h. Allafinedel1800lamigliortipologiaditrazionepergliautoveicolieraancoramoltodibattutatrai sostenitoridelmotoreascoppioequellicheritenevanopiùadattelatrazioneelettricaoavapore. Alloscopodimettereallaprovalevarietecnologie,ilgiornale"LaFranceAutomobile"aveva decisodiindirealcunemanifestazionivelocistichesustrada,ovevenivamisuratalavelocitàdelle vetturesulladistanzadiunchilometro. Moltiipartecipanti,maduediquestisidiederobattagliaadognigara,abordodeiloroveicolia trazioneelettrica:furonoilfrancesegastondechasseloup LaubatedilbelgaCamilleJenatzy. Èil1 maggio1899quandojenatzyscendeincampoperdimostrarelasuperioritàtecnicadella suavetturaaformadisiluro.dopoillanciodi500metri,lajamaiscontentepercorreilchilometro allavelocitàmediadi105,88km/h,fermandoilcronometrosui34secondinetti.perottenere questorisultatoiduemotori,unoperciascunaruotaposteriore,vennerosurvoltatiiltempo necessarioastabilireilprimato. 7

9 LaTeslaRoadster LaTeslaRoadsterMY2008 LaTeslaRoadsterèun'autoelettrica,invenditadal2008,realizzatadallacasaautomobilistica californianateslamotors. Sitrattadiun'autovetturaroadster,ovverosiaun'automobilesportivaadueposti,munitadiun motoreelettricoasincronoatrefasicontrasmissionemonomarciaborgwarneracoppiacontinua funzionantea14.000girialminutoamassimocarico,capacediraggiungereunavelocitàmassima dipiùdi200km/h(limitataelettronicamente)edisviluppareunaaccelerazioneda0a100km/hin 3,9secondi.Ilcomputerdibordopermettedisceglieretracinquemodalitàoperative Maximum Performance,MaximumRange,Standard,Storage,Valet egovernailsistemadiricaricadelle batterieagliionidilitioindotazione.questebatteriefornisconoall'autoelettricaun'autonomia 8

10 finoa392kilometri(deltuttosimileaquelladellenormaliautoabenzina)elalororicarica completa,attraversoleappositecolonninedirifornimento,duracircatreoreemezzo,mentreper unaricaricaall'ottantapercentosonosufficientidueorecirca.l'eventualericaricaattraversoil normaleimpiantoelettricodicasanecessitainvecedi10/15ore.lateslaroadsterèunadelle primeautomobiliamontarefreniarigenerazioneelettrica.lacarrozzeriainfibradicarbonioè statarealizzataincollaborazioneconlalotuscarsesinotanolesomiglianzeconildesigndella LotusElisesecondaserie. Ilprogettoèstatoincantiereperpiùdicinqueanniperpoiessereufficialmentepresentatocome prototipoil19giugno2006.leversionisuccessivesonostatequindiesposteduranteipiù importantisaloniautomobilisticiinternazionali.l'avviodellaproduzioneèavvenutonelfebbraio IlmotoredellaTeslaRoadster Nelmarzo2008lasocietàhainiziatolaconsegnadelleprimeautomobili.NelmesediFebbraio 2009laproduzionehasuperatolaquotadicentoveicolialmese.Nonostanteilcostoelevato (attornoai dollari)lateslamotorshadichiaratodiavergiàricevutoprenotazioniper tuttalaproduzioneprevistaperil2008eperilprimosemestredel2009(circa1000pezzi);finoa Marzo2009sonostateconsegnate320vetture. L'immissionesulmercatoeuropeoèiniziatanelmaggio2009.L'ufficiocommercialeTeslain EuropaèaLondramentrel'assistenzahabasenelPrincipatodiMonaco. [1] LaTeslaMotorsha riservatoperl'italia25roadsterperil2009e90peril

11 Glianniruggenti Lacrescitadellaproduzioneedeiconsumi Trail1922eil1928gliStatiUnitisubironounanotevolecrescitaeconomicanellaqualela produzioneindustrialesalìdioltreil60%. Sitrattavadiunatrasformazionedovutaprincipalmentealdiffondersidella2^rivoluzione industriale.questosviluppodell industria,deiprocessidirazionalizzazionedellavoroe dell introduzionedinuovetecnologieriducevanoilfabbisognodimanodoperaindustrialeeportò allaproduzionedimassaintuttiisettori. Perfarfronteaquestaproduzionedimassaoccorrevacreareconsumatoridimassa,ossia occorrevachetuttiicittadiniacquistasseroiprodotti.afavorirequestofenomenoprovviderola diffusionedelleinnovativetecnichepubblicitarieeilsuccessodinuoveformedidistribuzione,tra cuiigrandimagazzinielapossibilitàdipagamentirateali,iqualirendevanol acquistodiprodotti accessibileatutti. AllafinedeglianniVenti,negliStatiUniticircolava1automobileogni5abitanti. Inoltresulmercatoapprodarononuoviprodotti,comeilcellofanelagommapiuma. Digrandeimportanzafuladiffusionedellaradio. Nel1929il63%dellapopolazioneusufruivadell energiaelettrica. Quindi,lapresenzadiquestobenesserediffondevaunentusiasmonellanazioni,infattigliStati Unitivolevanodimenticareisacrificidiguerra,desideravanodivertimentiedistrazioni,enona casotrionfaronoiljazzeinightclub.questisonoiruggentianniventi. L isolazionismo Dopolaguerra,gliStatiUnitieranodiventatilaprimapotenzamondialeequindiavevano raggiuntolivellidiricchezzamoltopiùaltidell Europa.Pertantotraicittadinicrebbeilrifiutodiun 10

12 interventopoliticoafavoredell Europa. IlrepubblicanoWarrenHardingvinseleelezionipresidenzialidel1920conunprogrammache ampliavaquesterichieste. IlSenatoavevagiàdecisodiapprovareilTrattatodiVersailles,egliStatiUnitinonentraronoafar partedellasocietàdellenazionidiwilson.pertantoilpresidentedemocraticoavevavistofallireil suoprogettodiunapresenzacostantedeglistatiunitisullascenapoliticamondiale. Successivamenteconlavittoriarepubblicana,siaffermòl isolazionismo,cheeraunmovimento secondocuiilpaesedovevabadaresoloaquestionidipoliticainternaodiaffaricheriguardavano l aeradelpacifico. Laxenofobia Glistatunitensiavevanounagrandevolontàdidifendereilbenessereraggiunto,epertantocrebbe inlorol intolleranzaneiconfrontideldiversoedeglistranieri. Tragliimmigratic eranomoltidisperatidispostiafarequalsiasicosapurdiarricchirsi,eglieuropei sbarcatineglistatiunitiavevanomoltospessoideerivoluzionarieoprogressiste.ilpregiudizio portòmoltiamericaniadidentificareglieuropeicomesovversivi. Cosìaumentòl ostilitàneiconfrontidegliimmigratienel1924unaleggestabilìchesarebberostati ammessinelpaesesolo3800italianicontroi42000dell annoprecedente. FuperòrappresentativoilcasoSaccoeVanzetti,dueanarchiciitaliani,chevennerocondannatia mortenel1921perunarapinachesiconcluseconunomicidio.leprovedimostravanolaloro innocenza,mavennerocomunquegiustiziatinel1927. AumentaronoancheiconsensidelfamigeratoKuKluxKlancheriguardòtuttigliStatiUniti. Ilproibizionismo Inquestoambitodisentimentidiintolleranzaneiconfrontidellostraniero,nérisentìanchela leggecheneglistatiunitiaprìlastagionedelproibizionismo,cioèildivietodivenderee consumarealcolici.grandibevitorieranoinfattigliirlandesieitedeschi. Ilprovvedimentofuresoesecutivodel1921dairepubblicani. Questaleggesirivelòcontroproducente,infattil alcolismononfusconfitto,maaumentòla criminalitàorganizzata,icuicapi,effettuavanoproduzioneclandestinadialcolici.traigangster 11

13 ricordiamol immigratoitalianoalcapone. Nel1933laleggevenneabolitaperchéloStatosiresecontodeidisastrosirisultatiottenuti. L automobileelettrica L'Automobileelettricaèdotatadiunmotoreelettricoalimentatodaunsistemadibatterie ricaricabili.leautomobilielettrichesonomeccanicamentepiùsempliciedurevolidiquelle alimentateabenzina,enoncontribuisconoall inquinamentoatmosferico. Comefunzionano Un automobileelettricaèdotatadiunabatteria,diuncaricabatteriadacollegarsiaunapresadi correnteediun controller,collegatoalpedaledell acceleratore,chegestisceilflussodi elettricitàfrabatterieemotore. Ilmotoreelettricoconvertel energiafornitadallabatteriainenergiacinetica.ilconducentenon devefaraltrocheaccenderel auto,selezionareilsensodimarciaconunappositoselettoree premereilpedaledell acceleratore. Comenelmotoreacombustioneinternadiun automobileconvenzionale,anchenelmotore elettricoilmovimentodiunelementorotantevienetrasmessoalleruotedaunapparato riduttore. Inoltrenonèpresentealcunsistemadifrizioneodicambioautomatico.Laretromarciasiottiene invertendoilflussodell elettricitàcircolantenelmotore:intalmodosiinverteilversodirotazione delmotorestessoequindidelriduttore,ilqualeasuavoltainvertequellodelleruote.tuttaviala velocitàmassimadelmotorenelcasodirotazionecontrariavienelimitataelettronicamenteper ovvimotivi. Leautomobilielettrichesonoinoltredotatediunsistemafrenantearecupero,notocome Re Gen.Sitrattadiunsistemacheagiscecontemporaneamenteanchedacaricabatteria:quandoil conducentetoglieilpiededall acceleratore,ilmotorediventaungeneratoreelettrico,che riconvertel energiacineticadelveicoloinelettricitàelaimmagazzinanellabatteria.la conversionedell energiacineticainenergiaelettricacausailrallentamentodell automobile.e 12

14 comunquepresenteancheunpedaledelfrenoeunsistemafrenantetradizionale,daazionarenel casoincuisianecessarioarrestareilveicoloinspaziristretti. Considerazioni L'energianecessariapercaricarelabatteriadiunavetturaelettricavienegeneralmenteprodotta nellecentralielettricheattraversolacombustionedipetrolio,gasmetanoocarbone,elabatteria permetteilfunzionamentodell automobilesenzaemettereprodottidirifiutiinquinanticome quellidiunmotoreacombustioneinternainoltresihaminoreinquinamentoacusticorispettoai motoriacombustioneinternasenzalaproduzionedifuminocivi. Quantoagliscarichidellacentraleelettrica,èpiùfacilecontrollareleemissionidisostanze inquinantidiununicoimpiantochenonquelledeltubodiscappamentodimilionidiautomobili alimentateabenzinamabisognaricordareche,sel'automobileelettricavienerifornitacon energiaprodottadafontirinnovabili,produceuninquinamentopraticamentenullo. Inquestomodo,riducendoladipendenzadalpetrolio,sipotrebberallentareilriscaldamento globale(attenuandol'effettoserra). Leautomobilielettricheodierne,ancorainfasediperfezionamento,sonoprobabilmente destinateasostituirequelleacombustioneinterna.sonoinfatticonsiderateunasoluzioneefficace persfruttarelerisorseenergetichedisponibili,dalmomentochemolteformedienergiapuò essereconvertitainelettricità. Inoltre,ladiffusionediquestotipodiautomobilinonrichiederebbenuovisistemididistribuzione delcombustibile:l elettricitàègiàdistribuitainmodocapillarepraticamenteovunque. Ilsolonuovosistemarichiestopergarantireilfunzionamentodelleautomobilielettrichesarebbe quellonecessarioperilcaricamentodellebatterie. Iveicolielettrici,nonessendodotatidimotorechebruciacombustibileliquidoedeiconseguenti apparatinecessarialsuofunzionamento,sonoenormementepiùaffidabilierichiedonouna manutenzioneestremamenteminima. 13

15 Attualmenteladiffusionedelleautomobilielettricheèancoramoltolimitata,soprattuttoacausa dellascarsapraticitàdelsistemadiricaricadellebatterie,chegarantisceun autonomia insufficiente. Eventualiaccessori,qualiunimpiantodiclimatizzazioneolaradio,causanotral altroun esaurimentoancorpiùrapidodellabatteria. Ilmotoreasincronotrifase Introduzione Imotoriasincronitrifasepossonoessereconsideratitralemacchineelettrichepiùaffidabili.Essi svolgonolafunzionediconvertirel energiaelettricainenergiameccanicapermoltiannicon interventidimanutenzioneridottiesiadattanoaprestazionidiverseinbasealleesigenze, coprendosiaapplicazionidiproduzionesiadiserviziotrovandoquindiimpiegoneisettori industrialipiùsvariati. Leapplicazioniriguardanoquellemacchineconorganiinmovimentoavelocitàfissaovariabile qualiadesempioisistemidisollevamentocomeascensoriomontacarichi,ditrasportocome nastritrasportatori,isistemidiventilazioneeclimatizzazione,senzadimenticareforseilpiù comuneimpiegocomepompeecompressori. IlMotoreAsincronoTrifase,notoanchecomeMAT,venneperlaprimavoltarealizzatodaGalileo Ferrarisnel1885.Essovienealimentatodirettamentedallaretedidistribuzione,atensionee frequenzacostanti,edèilmotoreelettricopiùsemplice,economico,robustoedaffidabilechela tecnicaconosca.èadelevatorendimento,nonrichiedelubrificazione,némanutenzione,non presentaalcunadifficoltàoparticolaritàperl avviamentoe,pertanto,èildispositivopiùdiffuso nell utilizzazionedell energiaelettricacome forzamotrice. IlMATè,generalmente,sottol aspettoelettrico,unutilizzatoretrifasecheprovvedeaconvertire energiaelettricainmeccanicaperazionaremeccanismisempliciedeconomici,vienealimentato direttamentedallarete,atensioneefrequenzacostanti,elasuavelocitàdirotazioneècostante. 14

16 Imotoriasincronipossonoesserealimentaticonunsistemapolifasesimmetricoqualunquedi tensioni,ma,poichéladistribuzionedell energiaelettricavienefattaesclusivamenteconsistemi trifasi,nellapraticavengonorealizzatisolomat. IlMATavendounfunzionamentoreversibile,cometuttelemacchineelettriche,puòfunzionare anchedageneratore,matuttaviaèpocousatoperquestoscopo. Strutturadelmotoreasincronotrifase Permegliocomprenderecomeèstrutturatounmotoreasincronotrifase,diseguitoforniamouna brevedescrizionedelleprincipalipartichecompongonolamacchinarotanteenellequalisi generanoifenomenielettricidacuinescaturisceilfunzionamento. Ilprimoelementochedescriviamoèlostatorechepuòesseredefinitocomel insiemedelleparti fissechesvolgelafunzionedisostenerealmenoparzialmentelamacchina,mafondamentalmente costituiscelapartedelcircuitomagneticochecontienegliavvolgimentiinduttorialloggiatiin appositecaveinessoricavateincorrispondenzadellasuasuperficieinterna. Lostatoreècostituitodalamieriniinlegad acciaio siliciooinacciaiomassiccio,isolatitradiloro. Dallasuastrutturadipendequantosiainteressatodaflussimagneticivariabilineltempoche provocanoperditeperisteresiepercorrentiindotteparassite. Nellecavericavatenellastrutturadeilamierinisonoinserititreavvolgimentiprimari(ognuno costituitodapiùbobinediversamentecollegatetraloro),aiqualivieneapplicatalatensionedi alimentazioneechegeneranoilcampomagnetico. Gliavvolgimentistatoricitrifasepossonoesserecollegatiastellaoppureatriangolo,lacosaè possibileconmotoridotatidimorsettieracon6morsetti,permettendodialimentarelostesso motorecontensionitrifasediretedifferenti. Ilsecondoelementoèilrotorechevieneposizionatoall internodellostatore,ecostituisceil circuitoindottodellamacchina.perunmotoreagabbiadiscoiattoloilrotoreècostituitodaun sistemadisbarreconduttrici(rameoalluminio)coassialiall assedirotazione,epressofuse direttamentenellecavericavatelungotuttalaperiferiaesternadelnucleoferromagnetico. 15

17 Lesbarrevengonochiuseincortocircuitodadueanelliconduttoripostiagliestremiche costituisconoancheunfissaggiomeccanicoperlesbarrestesse.siottienecosìunrotore estremamentecompattoerobusto,alqualesifissaanchel alberodelmotore. Ilcampomagneticoindottochecostituisceilprincipiodifunzionamentodelmotore,portaquindi inrotazionel alberodelmotoreconvertendocosìenergiaelettricainmeccanica. Sonopresentialtricomponentimeccanicichecostituisconoilmotore,iprincipalisono: iduecuscinettimontatisullostatoreconlafunzionedisorreggerel alberodelmotore; lacarcassa,checonlealettesmaltisceilcaloreprodottosoprattuttodallostatoreecontiene anchelamorsettieradiconnessione; laventola,cheprovvedealraffreddamento. Statorediunmotoreasincronotrifase 16

18 Rotorediunmotoreasincronotrifase Rappresentazioned insiemeedinsezionediunmotoreasincrono 17

19 Idatinominalielettriciemeccanicidelmotoresonoriportatisullatarghettadatimacchina,detta anchetarghettadiidentificazione. 18

20 L'allacciamentoelettricodelmotoreasincronotrifasevienerealizzatodinormamedianteuna morsettieraconseibullonidicollegamento,comesipuòvederenellapartealtadella rappresentazionegraficadelmotore. Ilmotoreasincronopresentaiseguentivantaggi: bassocostoefacilerealizzazione; bassorapportopeso potenza(aparitàdipotenzaunmotoreasincronotrifasepesacircala metàdiunoincorrentecontinua); ampiadisponibilitàdipotenzechenedeterminal'impiegoindiversicampi(dalsemplice elettrodomesticoaimacchinariutilizzatinell'industria). Percontro,ilmotoreasincronopresentaanchealcunisvantaggi: lecorrentiassorbitenellafasediavviodellamacchinarisultanomoltoelevate(spunto iniziale)tantodadeterminareinalcunicasisbalziditensionesull'interalineadi distribuzionedell'energiaelettrica; lapotenzameccanicainizialmentedisponibilerisultabassa(avolteancheinferioreaquella nominale)tantodarenderedifficoltosol'avviosottocarico; impossibilitàdiregolarelavelocitàdirotazioneintervenendosullasolatensionedi alimentazioneolimitandolacorrentenegliavvolgimenti. 19

21 Comefunziona Ilmotoreasincronoèuntipodimotoreelettricoincorrentealternataincuilavelocitàdirotazionedell' alberoèminoredellavelocitàdirotazionedelcampomagneticogeneratodagliavvolgimentidistatore, ovverononc'èsincronismotraleduevelocità;perquestosidistinguedaimotorisincroni. Lostatorecontieneingenereunnumeroparidiavvolgimentiinquanto,normalmente,cenesono 2perciascunafasedialimentazione.Unmotoreatrefasi,otrifase,avràdinormaseiavvolgimenti ovverotrecoppiepolari. Nelmotoretrifasesonodispostitreavvolgimentidifase,sfasatidi120 /p(p=numerodicoppiedi poli)l'unorispettoall'altro.applicandounatensionealternatatrifase,sfasatadi120,sigeneraun camporotantenelmotore. Larotazionedelcampomagneticodistatoreavvieneadunavelocitàfissan s legataallafrequenza dialimentazionef,dettavelocitàdisincronismo.lavelocitàdirotazionedelrotoren r saràsempre minorediquelladisincronismo.questadifferenzafasìchesulrotoreagiscauncampomagnetico cheruotaadunavelocitàn s n r,pertantoessosaràsedediforzeelettromotriciequindicorrenti indotte(perquestomotivosiparladimotoreadinduzione). Evidentementelecorrentidirotoreprodurrannoalorovoltauncampomagneticocheruotaa velocitàn s n r rispettoalrotore,ilqualeruotaavelocitàn r rispettoallostatore;ilrisultatoècheil campodirotoreruotaavelocitàn s rispettoallostatoreedèdunquesincronoconilcampodi statore. Attraversol'effettodiinduzionevengonogeneratiilcamporotanteelacoppianell'avvolgimento rotorico.ilnumerodigiridelmotoredipendedalnumerodicoppiedipoliedallafrequenzadella 20

22 tensionedialimentazione.ilsensodirotazionepuòessereinvertitocambiandoduefasidel collegamento. Illegametravelocitàdisincronismo,frequenzafdialimentazioneedilnumerodicoppiepolaripè espressodallarelazione: n s =girialminuto f=frequenzadellatensioneinhz p=numerodicoppiedipoli Dallaformulachedefinisceloscorrimentoèpossibileesprimerelavelocitàdirotazioneeffettiva delrotore(n ) : Ilvaloreeffettivodelloscorrimentodipendedalcaricoeffettivosulrotore.Ilcaricononèmainullo perchésonosemprepresentiifenomenidiattritotralepartimobilieconl'ariacheimpediscono almotorediruotareallavelocitàdisincronismo,vincendoquestacoppiameccanica. Gliavvolgimentistatoricisonoingenereinglobatiinresinechegarantisconoun'ottimaprotezione dall'acquaedagliagentiatmosferici.questimotorisonofrequentementealimentatipermezzodi inverterelettronicichepossonovariarnelavelocitàvariandoinmodocoordinatolafrequenzaela 21

23 tensionedialimentazione.l'usodiinverterpermettediazionareilmotoreancheapartiredauna correntecontinua. Gliavvolgimentistatoricitrifasepossonoesserecollegatiastellaoppureatriangolo.Inalcuni grossimotorisipreferisceavviareastellaepoicommutareatriangolo,alfinedilimitarele correntidispunto,quandononsonoutilizzatigliinverter.l'allacciamentoelettricodelmotore asincronotrifasevienerealizzatodinormamedianteseibullonidicollegamento. Esistonomotoriasincronidipotenzausualmenteinferiorea3kWalimentatianchecontensioni monofase.talimotoripossonoesseredotatidiordinariavvolgimentiaduefasi,doveper alimentarelasecondafasesiusailritardoditempointrodottodauncondensatore. Imotoriasincronioperanonormalmentecongliavvolgimentidirotorechiusiincortocircuitomail rotorepuòessereeseguitoincostruzionidifferenti. CollegamentoastellaCollegamentoatriangolo U LN = 3 U W I LN =I W U LN =U W I LN = 3 I W 22

24 Funzionamento Alimentandogliavvolgimentistatoriciconunsistemaditensionetrifasesimmetrico,siproduce,nel traferro,uncampomagneticorotante,connumerodigiri n0=(60*f)/p Dovenèespressainrpm(rotazioniperminuto)edfèespressainHertz.Peresempio,unmotorecontre coppiepolari(6politotali),alimentatoa50hzhaunavelocitàangolaredisincronismodi1000girial minuto. Lespiredell'avvolgimentorotoricosiconcatenanopertantoconunflussovariabileneltempo,generando delletensioniindottecheprovocherannolacircolazionedicorrenti. PerlaleggediLenz,ilversodellacorrenteètaledaopporsiallacausachehageneratolacorrentestessa. Lacorrenteavràunversotaledaprodurredelleforzechemettonoinmovimentoilrotoreconverso concordeaquellodirotazionedelcampomagnetico. Lavelocitàdelrotoreincondizioninominalièsempreminorediun3% 6%;èilfenomenodelloscorrimento (slip)checonsentelaproduzionedellacoppia.dallaformuladelloscorrimentopossoesprimerelavelocità dirotazioneeffettivadelrotore: S=(n0 n)/n0 Dovesrappresentaloscorrimento,n0lavelocitàdisincronismoednlavelocitàeffettiva. Ilvaloreeffettivodelloscorrimentodipendedalcaricoeffettivosulrotore.Ilcaricononèmainulloperché sonosemprepresentiifenomenidiattritotralepartimobilieconl'ariacheimpedisconoalmotoredi ruotareallavelocitàdisincronismo,vincendoquestacoppiameccanica. Lavelocitàdirotazionedelcampomagneticorotantegeneratoalimentandogliavvolgimentidellostatore conunatensionealternatadipendedalnumerodicoppiepolaripresentiedallafrequenzadellatensione dialimentazione. 23

25 Lafrequenzaelatensionedialimentazionesipossonovariareinmodocoordinatomediantel'utilizzodi alimentatoriafrequenzavariabile(inverter). TipidiM.A.T. Ilmotoreasincronotrifasepuòessereconrotoreavvoltochiamatoancheadanelli,oppure conrotoreincortocircuitoopiùcomunementedefinitocomerotoreagabbiadiscoiattolo. Laprincipaledifferenzatraiduetipirisiedenellastrutturadelrotoreepiùprecisamenteperil primotipoilrotoreècostituitodaavvolgimentiveriepropricomequellidellostatore,presenta unastrutturapiùcomplessaedelicata(spazzolechestriscianosulrotore,conpossibile interposizionediresistenzeperilcontrollodellafasediavviamento)connecessitàdi manutenzioneperiodicaedimensionid ingombroelevate,mentreilsecondotipohaunrotore costituitodasbarrechiuseincortocircuito,quindigrazieadunamaggioresemplicitàcostruttivadà origineaduntipodimotoremoltosemplice,robustoedeconomico. Grazieallosviluppodell elettronicadicontrollochepermettelaregolazionedellavelocitàinmodo moltosempliceedefficace,tuttequelleapplicazionichevedevanol impiegodimotoripiù facilmentesoggettiadaverenelpropriocomportamentointrinsecolapossibilitàdiuna regolazionedellavelocità(motoriincorrentecontinuaomotoriadanello)hannolasciatoilposto aimotoriasincroni,inparticolareaquelliagabbiadiscoiattolo. RotoreagabbiadiscoiattoloIlcircuito rotoricoècostituitodabarredialluminiopressofusedirettamentenellecavecollegatetralorodadue anellidialluminio.sitrattaquindidiuncircuitoincuiilnumerodifasièparialnumerodibarreecheèper costruzioneincortocircuito. Questotipodimotoreèanchedettomotoreconrotoreincortocircuitoedèindubbiamenteiltipodi motoreasincronopiùsempliceedaffidabile:nonpresentaspazzoleocontattistriscianti,èadattoatuttigli ambientiedoffreun'ampiagammadipotenzatantodarisultareiltipopiùutilizzatoinassoluto. Purtroppoquestotipodiavvolgimentononpermetteunelevatospuntoinizialeedassorbepercontroun' elevatacorrenteinfasediavviamentochepotrebbeprodurredeibruschiabbassamentiditensione. RotoreavvoltoIlmotorecon rotoreavvoltopresentamaggioridifficoltàcostruttive,magarantisceunmaggiorespuntoinizialeela possibilitàdiregolarelacorrentesiainfasediavviamentochedurantelamarcia. 24

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Schneider Electric - 25/02/2009

Dettagli

IL TRASFORMATORE Prof. S. Giannitto Il trasformatore è una macchina in grado di operare solo in corrente alternata, perché sfrutta i principi dell'elettromagnetismo legati ai flussi variabili. Il trasformatore

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Provincia Regionale di Trapani 5 Settore Lavori Pubblici ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "F. D'AGUIRRE" LICEO CLASSICO E I.T.C. SALEMI - I.P.S.I.A. DI S. NINFA Programma Operativo FERS Sicilia 2007/2013

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

C.S.R. Restauro Beni Culturali

C.S.R. Restauro Beni Culturali Punto: Sil.01 Colore: Verde Ca Mn Fe Sr Sb Pb Cont. 157 243 538 478 457 40 Perc. 8.207 12.70 28.12 24.98 23.88 2.090 per evitare l'opacizzazione superficiale della tessera. La colorazione verde è ottenuta

Dettagli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI Cap. XII di R. Grant A cura di: Paola Bisaccioni INDICE Maturità e peculiarità dei settori maturi I fattori critici di successo L implementazione strategica

Dettagli

Richiami: funzione di trasferimento e risposta al gradino

Richiami: funzione di trasferimento e risposta al gradino Richiami: funzione di trasferimento e risposta al gradino 1 Funzione di trasferimento La funzione di trasferimento di un sistema lineare è il rapporto di due polinomi della variabile complessa s. Essa

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Esercizi e Problemi di Termodinamica.

Esercizi e Problemi di Termodinamica. Esercizi e Problemi di Termodinamica. Dr. Yves Gaspar March 18, 2009 1 Problemi sulla termologia e sull equilibrio termico. Problema 1. Un pezzetto di ghiaccio di massa m e alla temperatura di = 250K viene

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi Prodotti Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi 2 Scarichi Scarico 500 SS500B, SS500G, SS500B1 CARATTERISTICHE Hand Made Street Legal 2 uscite Look retrò Plug-in Acciaio

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 1. Un auto lanciata alla velocità di 108 Km/h inizia a frenare. Supposto che durante la frenata il moto sia uniformemente ritardato con decelerazione

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Paolo Montagna, Paolo Vitulo Dipartimento di Fisica Università di Pavia INFN Sezione di Pavia paolo.montagna@unipv.it, it paolo.vitulo@unipv.it http://fisica.unipv.it/fisnucl/

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale.

Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale. Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale. Sequenza di eventi patogenetici (seconda metà anni 70 seconda metà anni 90) IRC deficit di attivazione ridotta escrezione della vitamina D di

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

www.dometic-waeco.it

www.dometic-waeco.it www.dometic-waeco.it 146 Cucina da viaggio Macchine da caffè 148 151 Bollitore per l acqua 152 153 146 147 PerfectCoffee WAECO PerfectCoffee per 6 tazze Su misura per i camion Macchina da caffè WAECO a

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

2.2.8 Spettri di progetto

2.2.8 Spettri di progetto 2.2.8 Spettri di progetto Passando alla fase progettuale si dà per scontato che per gli Stati Limite Ultimi (SLV e SLC) la struttura vada largamente in campo plastico. Si devono quindi utilizzare metodi

Dettagli

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione Alto II Telefono Mobile Manuale d'utilizzazione 1 Preambolo Copyright 2011 Gold GMT SA Tous droits réservés momento senza notificazione preliminare. La riproduzione, il trasferimento o lo stoccaggio del

Dettagli

LA FUNZIONE ESPONENZIALE E IL LOGARITMO

LA FUNZIONE ESPONENZIALE E IL LOGARITMO LA FUNZIONE ESPONENZIALE E IL LOGARITMO APPUNTI PER IL CORSO DI ANALISI MATEMATICA I G. MAUCERI Indice 1. Introduzione 1 2. La funzione esponenziale 2 3. Il numero e di Nepero 9 4. L irrazionalità di e

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Il sistema BD/RDM: integrazione dei Dispositivi medico diagnostici in vitro La rilevazione degli IVD Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Agenda Le attuali modalità di notifica per i dispositivi

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARCHIMEDE 4/ 97 ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA In un

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA)

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) La Valutazione di Impatto Ambientale e lo Studio di Impatto Ambientale VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) http://people.unica.it/maltinti/lezioni Link: SIAeVIA

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti»

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti» Studenti-LRF-2013 Utenti che hanno svolto il test: 262 Famiglie-LRF-2012/2013 Utenti che hanno svolto il test: 173 1) Un Liceo classico Risp. 1) È ancora una scelta valida (Utenti: 140 Perc.: 53.44%) Risp.

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

Protezione Sepam. CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente

Protezione Sepam. CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente Protezione Sepam CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente CEI 0-16 Curva a tempo inverso La norma prescrive ormai che tutti i relè facenti parte del SPG (Sistema di Protezione Generale) siano

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

INDEX - GASKET - REDAT GASKET 2405190 2405278 2405280 2405331 2405410 2465180 2495118 2495120 2495156 2495171 2495172 2495173 2495174

INDEX - GASKET - REDAT GASKET 2405190 2405278 2405280 2405331 2405410 2465180 2495118 2495120 2495156 2495171 2495172 2495173 2495174 INDEX - GASKET - REDAT GASKET 2405190 2405278 2405280 2405331 2405410 2465180 2495118 2495120 2495156 2495171 2495172 2495173 2495174 60 25 9 2 405 190 60 34 9,6 2 495 173 GALVANIZED STEEL for E.G.R. valve

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 S ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 Angelo Tomaiuolo 1) TWEETY SEDUTA PER BAMBINO Monoscocca in polipropilene, stampato con stampaggio in rotazionale. Laurea in Architettura con votazione 110

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

Dinamica e Misura delle Vibrazioni

Dinamica e Misura delle Vibrazioni Dinamica e Misura delle Vibrazioni Prof. Giovanni Moschioni Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Sezione di Misure e Tecniche Sperimentali giovanni.moschioni@polimi.it VibrazionI 2 Il termine

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

LA VIOLENZA ALLE DONNE: DALL IMMAGINARIO ALLA REALTA QUARTIERE SANTO STEFANO ANNO 2007-2008

LA VIOLENZA ALLE DONNE: DALL IMMAGINARIO ALLA REALTA QUARTIERE SANTO STEFANO ANNO 2007-2008 LA VIOLENZA ALLE DONNE: DALL IMMAGINARIO ALLA REALTA QUARTIERE SANTO STEFANO ANNO 7-8 PREMESSA Nell'ambito del progetto La violenza alle donne. Dall'immaginario alla realtà finanziato attraverso le Libere

Dettagli

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Archimede ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. Sia ABCD un quadrato di

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

Valori di fondo di metalli e metalloidi nei suoli del Veneto

Valori di fondo di metalli e metalloidi nei suoli del Veneto AMBIENTE Valori di fondo di metalli e metalloidi nei suoli del Veneto Paolo Giandon, Adriano Garlato, Francesca Ragazzi ARPAV, Servizio Suoli, Dipartimento Provinciale di Treviso, via S. Barbara 5/A, 31100

Dettagli

percorso fatto sul tratto orizzontale). Determinare il lavoro (minimo) e la potenza minima del motore per percorrere un tratto.

percorso fatto sul tratto orizzontale). Determinare il lavoro (minimo) e la potenza minima del motore per percorrere un tratto. Esercizio 1 Una pietra viene lanciata con una velocità iniziale di 20.0 m/s contro una pigna all'altezza di 5.0 m rispetto al punto di lancio. Trascurando ogni resistenza, calcolare la velocità della pietra

Dettagli

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola)

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola) Allegato 'l (denominazione sede d6lla scuola) 1ll veabale deve essere redatlo in UNICO originale, che dovra ess rc depos ato paesso la segreteria dell'istituzbne scolastica. Una copia detto stesso, tramite

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA INTRODUZIONE Lo scopo dell esperienza è ricavare le grandezze termodinamiche per la reazione che avviene in una cella galvanica, attraverso misure di f.e.m. effettuate

Dettagli

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento RTICL rchimede 4 esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario PRBLEM Siano f e g le funzioni

Dettagli

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Ing. Antonino Oscar Di Tommaso Università degli Studi di Palermo DIEET (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni) Ing.

Dettagli

LAVATRICI SUPERCENTRIFUGANTI LM 8-11 LM 14-18 - 23

LAVATRICI SUPERCENTRIFUGANTI LM 8-11 LM 14-18 - 23 LAVATRICI SUPERCENTRIFUGANTI LM 8-11 LM 14-18 - 23 SERIE LM LA SCELTA VINCENTE Le lavatrici IMESA serie LM sono la soluzione ideale per le esigenze di hotel, ristoranti, centri ospedalieri, case di cura,

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania)

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Capitolo 8 Le imprese nell economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali [a.a. 2012/13] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) 8-1 Struttura della

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Appendice A: tabelle descrittive residenti

Appendice A: tabelle descrittive residenti Appendice A: tabelle descrittive residenti 1. PARAMETRI EMATOCHIMICI DI BASE Nelle tabelle 1-12 sono riportati in dettaglio i risultati delle analisi descrittive riguardanti i parametri ematochimici di

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins Tom Wright and Atkins Esterni e dettagli costruttivi L esterno della struttura è caratterizzato da tre elementi: la pianta triangolare; l esoscheletro in acciaio; la tenda in teflon. La sagoma è poi interrotta

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Sistema tintometrico. Sistema tintometrico a solvente

Sistema tintometrico. Sistema tintometrico a solvente Divisione Industria Qualità & Innovazione Sistema tintometrico a solvente Sistema tintometrico ad acqua Core Business Nostri sistemi tintometrici: Solvente Acqua Utilizzabili per la produzione di: primers

Dettagli

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto Il sistema di recinzione elettrico consiste di: A) un

Dettagli

ai fini della pubblicità obbligatoria prevista dall'art. 21 L. 69 del 18/06/2009

ai fini della pubblicità obbligatoria prevista dall'art. 21 L. 69 del 18/06/2009 Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Conservatorio di Musica "A. Boito" Parma Alta Formazione Artistica e Musicale Via del Conservatorio 27/a - 43121 Parma TASSI DI ASSENZA DEL PERSONALE

Dettagli

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA Guida pratica agli adempimenti fiscali degli impianti di produzione A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Premessa Questo documento si occupa delle normative fiscali

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

MANUTENZIONE EDIZIONE 09-2010

MANUTENZIONE EDIZIONE 09-2010 MANUTENZIONE EDIZIONE 09-2010 TRATTORI delle serie 6000, 6010 e 6020 CATALOGO PARTI DI MANUTENZIONE (TRATTORI SERIE 6000, 6010, 6020) CODES USED IN "REMARKS" COLUMN FOR MAINTENANCE CATALOGS CODES UTILISES

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli