04/11/2012. Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA. Il cammino della riforma. Natura giuridica. Riduzione Componenti (art. 3 comma 1 lettera a)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "04/11/2012. Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA. Il cammino della riforma. Natura giuridica. Riduzione Componenti (art. 3 comma 1 lettera a)"

Transcript

1 VOLONTARI DEL SOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA Palmanova, 3 novembre 2012 Relatore: Francesco Bozzetto CTR VdS Consulenza giuridica 23 giugno 2005: entra in vigore il nuovo Statuto Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n 97 del 6 maggio Natura giuridica La CRI è stata classificata come ente di diritto pubblico (art. 5 Statuto) Il cammino della riforma 24 dicembre 2007: si avvia il riordino della CRI (art. 2 comma 634 della legge 244/2007) 30 ottobre 2008: Commissariamento della CRI (Dpcm 30 ottobre 2008) 4 novembre 2010: Delega al governo per il riordino Rossa (art. 2 delle legge 183/2010) 3 4 Dove siamo arrivati 28 settembre 2012 viene firmato il Decreto legislativo n. 178 sul riordino della CRI Entrata in vigore: 3 novembre 2012 Riduzione Componenti (art. 3 comma 1 lettera a) Commissario Straordinario ordinanza Riduce le Componenti civili Entro 3 dicembre 5 6 1

2 Nuovo Regolamento elettorale (art. 3 comma 1 lettera b) Chi può votare Propone (entro 20 gg.) Ministro della salute Essere iscritti come volontari da almeno 24 mesi alla data in cui sono indette le elezioni Comm. Straor Adotta (entro 10 gg.) Nuovo Regolamento elettorale Essere in regola con le quote associative degli ultimi 24 mesi Elettorato attivo (diritto di votare) Entro 3 dicembre 7 8 Chi può candidarsi Essere iscritti come volontari da almeno 24 mesi alla data in cui sono indette le elezioni Essere in regola con le quote associative degli ultimi 24 mesi Essere maggiorenni Elettorato passivo (diritto di candidarsi) 9 L anzianità elettorale del volontario - Componenti civili - Volontari del Soccorso - data esame corso di reclutamento (fino al 2009) Giovani - data esame corso di reclutamento (fino al 2009) Comitato Nazionale Femminile - data iscrizione alla CRI (fino al 2009) Donatori di Sangue - data iscrizione alla CRI (fino al 2009) 10 L anzianità elettorale del volontario - Componenti ausiliarie - Infermiere Volontarie - data del provvedimento di nomina da parte dell Ispettrice nazionale e del Presidente nazionale Oppure: - data di ammissione al corso Infermiere Volontarie Corpo Militare - data del brevetto di nomina (personale assistenza) - data DPR di nomina (personale direttivo) Al voto! /1 Presidente del Comitato Locale Soci attivi volontari Comitato Locale 11 Entro 1 febbraio

3 Al voto! /2 Al voto! /3 Presidente del Comitato Provinciale Presidente del Comitato Regionale Soci attivi volontari della Provincia Presidenti dei Comitati Locali e Provinciali Entro 1 febbraio 2013 Entro 1 febbraio Al voto! /3 Nuovo Statuto 1 Presidente Nazionale 2 Vice presidenti Presidenti dei Comitati Locali, Provinciali e Regionali Propongono Pres. Naz. Vice Pres. Assemblea Presidenti Reg, Prov., Loc. Approva Nuovo Statuto e Atto costitutivo Entro 3 marzo 2013 Entro 6 mesi dall elezione del Presidente Nazionale Criteri direttivi nuovo Statuto e in particolare Bozza Nuovo Statuto e Atto Costitutivo Principi del Movimento Volontarietà Elettività / Rinnovabilità Rappresentanza giovanile Bozza Nuovo Statuto e Atto Costitutivo Snellimento Consigli Eliminazione di un livello di Comitato (Provinciale? Locale?)

4 Preparazione al cambio/1 Preparazione al cambio/2 Propone Presidente Nazionale Ministro della salute individua Presidente Nazionale Definisce Rapporti attivi/passivi da conservare dopo la riforma (affitti e locazioni, ecc.) Linee operative provvisorie Fabbisogno quali/quantitativo di dipendenti Entro 1 gennaio Entro 31 Dicembre Big Bang Quale status? Associazione Italiana Rossa ENTE STRUMENTALE alla Croce Rossa Ente PUBBLICO non economico ENTE STRUMENTALE alla Croce Rossa 1 gennaio 2014 associazione PRIVATA di promozione sociale Primo assetto Vita dell ente strumentale ENTE STRUMENTALE alla Croce Rossa Eredita gli immobili e i dipendenti Destina le sue risorse all Associazione Eredita convenzioni e relativi beni mobili Eredita ruolo e compiti della CRI 1 gennaio dicembre 2015 ricolloca i dipendenti nell associazione o li mette in mobilità vende il patrimonio non indispensabile ripiana i debiti dei comitati creati fino al 31 dicembre

5 Morte dell ente strumentale Compiti dell Associazione - ereditati dalla Croce Rossa - 1 gennaio 2016 l ente è soppresso e messo in liquidazione il patrimonio rimasto passa all associazione i dipendenti non ricollocati vanno in disponibilità 24 mesi svolge compiti di interesse pubblico nel settore umanitario, in Italia e all estero, nell ambito del Movimento svolge attività ausiliaria delle FFAA e dei pubblici poteri supporta la protezione civile, organizzando i soccorsi sanitari in caso di calamità o emergenze locali, nazionali o internazionali Compiti dell Associazione - novità del decreto - Risorse dell Associazione Realizza attività umanitarie e gestisce i CIE, i CDA e i CARA per gli immigrati svolge attività di formazione sul BLSD nell ambito della programmazione e secondo le disposizioni delle Regioni svolge attività di formazione professionale, sociale, sanitaria, di protezione civile secondo la programmazione delle Regioni Dal 2014 al 2016 eredita, pur ridotto, il finanziamento pubblico della vecchia CRI Dal 2017 in poi si convenziona coi Ministeri per le attività di interesse pubblico Nuove risorse per l Associazione - novità del decreto - Corpo infermiere volontarie si convenziona col SSN e le P.A. per i attività sanitarie e socio sanitarie con priorità sugli altri soggetti Concorre ai fondi per il volontariato (5 per 1000 incluso) e per la protezione civile, nei limiti di un futuro decreto ministeriale Mantengono intatto il loro ordinamento

6 Corpo militare (volontario) Fondazione Croce Rossa Altri soggetti pubblici o privati al più tardi dal 1 gennaio 2016 sarà composto esclusivamente da volontari in congedo, iscritti in un ruolo unico FONDAZIONE Compiti della Fondazione Risorse della Fondazione compiti di interesse pubblico della Croce Rossa Partecipazione dei Corpi ausiliari FONDAZIONE servizi ausiliari FFAA FONDAZIONE Personale e beni distaccati dall Associazione pronto intervento e formazione di protezione civile Convenzione col Ministero della difesa DUBBI? DOMANDE? Grazie per l attenzione, Francesco Bozzetto CTR VdS FVG Consulenza giuridica

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.)

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.) SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.) TESTO PROPOSTO EMENDAMENTI SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA. tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA

PROTOCOLLO D' INTESA. tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA PROTOCOLLO D' INTESA tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA e CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA Visti i seguenti riferimento normativi: - la legge 7 agosto 1990, n. 241 ed in particolare

Dettagli

DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno)

DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno) Protocollo C.R.I. Giaveno 01/14/S DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno) Il sottoscritto Stefano POLELLO PLLSFN83E18L219V, in qualità di legale

Dettagli

I) un'organizzazione centrale composta: a) dal Presidente nazionale, eletto dall'assemblea nazionale fra i soci attivi; il quale assume anche le

I) un'organizzazione centrale composta: a) dal Presidente nazionale, eletto dall'assemblea nazionale fra i soci attivi; il quale assume anche le D.L. 19 novembre 2004, n.276. Disposizioni urgenti per snellire le strutture ed incrementare la funzionalità della Croce Rossa italiana.(gazzetta Ufficiale Serie Gen.- n. 273 del 20 novembre 2004) Art.

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. II Commissario Straordinario ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010

CROCE ROSSA ITALIANA. II Commissario Straordinario ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE II Commissario Straordinario o 0 56 -. 1 0, ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010 VISTO il R.D. 10 febbraio 1936, n. 484 recante nonne per disciplinare 10

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/111/CU7/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/111/CU7/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/111/CU7/C7 PARERE SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.) A NORMA DELL ARTICOLO

Dettagli

Croce Rossa italiana. Corpo Militare CRI. I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare. Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU

Croce Rossa italiana. Corpo Militare CRI. I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare. Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU Croce Rossa italiana Corpo Militare CRI I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale del Corpo Militare ausiliario

Dettagli

Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011

Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011 Il della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011 Magg. Gen. CRI Gabriele LUPINI Ispettore Nazionale del C.R.I. circa 17.000 iscritti, oltre 1.300 medici e 1.200 infermieri Automezzi

Dettagli

DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) **********

DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) ********** Legnano, li 04 Novembre 2014 Protocollo n: 20141104U1 DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE 2014 Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) ********** Il presidente della Croce Rossa

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE

CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE CROCE ROSSA ITALIANA III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE LEZIONE CORSO VOLONTARI Le Componenti Il Volontari del Soccorso Pionieri Componente Giovani Comitato Femminile Donatori del Sangue

Dettagli

RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.), A NORMA DELL'ARTICOLO 2 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2010, N.

RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.), A NORMA DELL'ARTICOLO 2 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2010, N. SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.), A NORMA DELL'ARTICOLO 2 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2010, N. 183. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTI

Dettagli

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili... 5 Titolo II Rapporti etico-sociali... 8 Titolo III Rapporti economici...

Dettagli

Al Presidente del Comitato Regionale C.R.I. Sicilia Al Presidente Provinciale C.R.I. Catania All ufficio web C.R.I. Sicilia

Al Presidente del Comitato Regionale C.R.I. Sicilia Al Presidente Provinciale C.R.I. Catania All ufficio web C.R.I. Sicilia Caltagirone, li 29/07/2015 Protocollo n: 423 Rif. Foglio n: del / Allegati: Al Presidente del Comitato Regionale C.R.I. Sicilia Al Presidente Provinciale C.R.I. Catania All ufficio web C.R.I. Sicilia Oggetto:

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA E LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA VISTI i seguenti riferimenti normativi: - la legge 7 agosto 1990, n. 241 ed in particolare l art. 15,

Dettagli

art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus.

art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICI DELL AFRICA ONLUS art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus. 2. L Associazione ha sede in provincia di

Dettagli

Il sottoscritto/a Presidente/legale rappresentante pro-tempore dell Organizzazione di Volontariato denominata

Il sottoscritto/a Presidente/legale rappresentante pro-tempore dell Organizzazione di Volontariato denominata (Intestazione dell Associazione) Domanda di iscrizione alla Sez. provinciale del Registro Regionale del Volontariato (legge di 11.08.1991 n. 266, L.R.T. 26.04.1993 n. 28 e L.R.T. 15.04.1996 n. 29) Al Comune

Dettagli

Associazione della Croce Rossa Italiana. Organigramma provvisorio

Associazione della Croce Rossa Italiana. Organigramma provvisorio Associazione della Croce Rossa Italiana Organigramma provvisorio Indice Legenda Organigramma Organigramma provvisorio Legenda Organigramma Tipologia strutture organizzative Relazioni tra strutture organizzative

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/03/CU18/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/03/CU18/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/03/CU18/C7 PARERE SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI RIORGANIZZAZIONE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA CROCE ROSSA (C.R.I.) A NORMA DELL ARTICOLO

Dettagli

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Il nuovo regolamento nasce dalla necessità di disporre di una nuova disciplina che affronti i mille aspetti della preparazione e della

Dettagli

REGOLAMENTO ELETTORALE PER L'ELEZIONE DEGLI ORGANI SOCIALI Approvato dal Consiglio Direttivo del 6 marzo 2017

REGOLAMENTO ELETTORALE PER L'ELEZIONE DEGLI ORGANI SOCIALI Approvato dal Consiglio Direttivo del 6 marzo 2017 REGOLAMENTO ELETTORALE PER L'ELEZIONE DEGLI ORGANI SOCIALI Approvato dal Consiglio Direttivo del 6 marzo 2017 Articolo 1 Oggetto Il presente Regolamento disciplina le modalità di elezione o di rinnovo

Dettagli

Consiglio Nazionale delle Ricerche

Consiglio Nazionale delle Ricerche Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Neuroscienze (IN) di Pisa: conferma e sostituzione dell atto costitutivo. Provvedimento n. IL PRESIDENTE VISTO il provvedimento ordinamentale del Presidente

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Locale di MORTARA

CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Locale di MORTARA CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Locale di MORTARA Oggetto ORDINANZA COMMISSARIALE N. 94 DEL 20/12/2012 Convenzione per il servizio di trasporto primario di emergenza urgenza (118) con AREU Lombardia PROROGA

Dettagli

Statuto della Associazione degli Amici della Compagnia Finzi Pasca. Lugano

Statuto della Associazione degli Amici della Compagnia Finzi Pasca. Lugano Statuto della Associazione degli Amici della Compagnia Finzi Pasca Lugano Nome e sede Art. 1 Con la denominazione "Associazione degli Amici della Compagnia Finzi Pasca" (in seguito: Associazione), è costituita,

Dettagli

Bozza di Statuto Tipo per le Pro-loco (in riferimento al D. LGS. 460/97 e alla Legge 383/2000)

Bozza di Statuto Tipo per le Pro-loco (in riferimento al D. LGS. 460/97 e alla Legge 383/2000) Associazione Pro-loco della Valle d Aosta Consorzio Enti Locali della Valle d Aosta Bozza di Statuto Tipo per le Pro-loco (in riferimento al D. LGS. 460/97 e alla Legge 383/2000) Gruppo di lavoro Associazione

Dettagli

Le associazioni a Gorgonzola

Le associazioni a Gorgonzola Attività, volontari e risorse 12 giugno 2012 A cura del Struttura dell intervento Breve analisi dei risultati emersi dall indagine sulle associazioni presenti nel Comune di Gorgonzola Illustrazione del

Dettagli

Revisione del Registro Regionale delle associazioni di Volontariato (L.n.266 del 11/08/1991, L.R.T. N. 28 del 26/04/1993 e L.R.T. n.

Revisione del Registro Regionale delle associazioni di Volontariato (L.n.266 del 11/08/1991, L.R.T. N. 28 del 26/04/1993 e L.R.T. n. Allegato B Revisione del Registro Regionale delle associazioni di Volontariato (L.n.266 del 11/08/1991, L.R.T. N. 28 del 26/04/1993 e L.R.T. n.29 del 15/04/1996) Al Dirigente del Terzo Settore Servizi

Dettagli

AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE

AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 3 DEL 03/05/2016 OGGETTO Nomina a Direttore sanitario dell'azienda sanitaria

Dettagli

del 22 novembre 1963 (Stato 1 agosto 2010)

del 22 novembre 1963 (Stato 1 agosto 2010) Ordinanza concernente Svizzera turismo 1 935.211 del 22 novembre 1963 (Stato 1 agosto 2010) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 4 capoverso 2 della legge federale del 21 dicembre 1955 2 concernente

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO VISURA DI EVASIONE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI SUSA DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede Susa (TO) Corso Stati Uniti 5 cap 10059

Dettagli

Il Volontariato di Protezione Civile

Il Volontariato di Protezione Civile Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile Ufficio Volontariato Relazioni Istituzionali e Internazionali Dott. Antonio Salpietro Il Volontariato di Protezione Civile Nasce

Dettagli

giugno settembre 2013

giugno settembre 2013 RICORSI ALLA CORTE COSTITUZIONALE RELATIVI ALLE REGIONI A STATUTO SPECIALE E ALLE PROVINCE AUTONOME giugno settembre 2013 Ricorsi alla Corte Costituzionale Regioni a Statuto speciale e Province autonome

Dettagli

(testo aggiornato in seguito all entrata in vigore della legge 21 febbraio 2016 n. 25) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

(testo aggiornato in seguito all entrata in vigore della legge 21 febbraio 2016 n. 25) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA LEGGI E DECRETI NAZIONALI ANNO 2012 DECRETO LEGISLATIVO 28 settembre 2012, n. 178 Riorganizzazione dell'associazione italiana della Croce Rossa (C.R.I.), a norma dell'articolo 2 della legge 4 novembre

Dettagli

PARTE PRIMA IL DIRITTO: NOZIONE E PRINCIPI GENERALI

PARTE PRIMA IL DIRITTO: NOZIONE E PRINCIPI GENERALI INDICE-SOMMARIO PARTE PRIMA IL DIRITTO: NOZIONE E PRINCIPI GENERALI Capitolo 1.1. IL DIRITTO 1.1.1. Diritto e società... 3 1.1.2. La norma giuridica... 4 1.1.3. L ordinamento giuridico... 6 1.1.4. Diritto

Dettagli

Azienda per l'assistenza sanitaria n.2 "Bassa Friulana-Isontina"

Azienda per l'assistenza sanitaria n.2 Bassa Friulana-Isontina Azienda per l'assistenza sanitaria n.2 "Bassa Friulana-Isontina" Gorizia Determinazione n. 209 del 10/03/2017 Struttura Complessa GESTIONE GARE E CONTRATTI, ACQUISIZIONE LAVORI, BENI E SERVIZI. OGGETTO

Dettagli

ASSEMBLEA DEL COMITATO PICCOLA INDUSTRIA 09 MARZO 2017 Rinnovo delle cariche RINNOVO DELLA CARICA DI PRESIDENTE PER IL QUADRIENNIO

ASSEMBLEA DEL COMITATO PICCOLA INDUSTRIA 09 MARZO 2017 Rinnovo delle cariche RINNOVO DELLA CARICA DI PRESIDENTE PER IL QUADRIENNIO Allegato A ASSEMBLEA DEL COMITATO PICCOLA INDUSTRIA 09 MARZO 2017 Rinnovo delle cariche RINNOVO DELLA CARICA DI PRESIDENTE PER IL QUADRIENNIO 2017-2021 Ai sensi del Regolamento vigente è possibile che

Dettagli

A T T I V I T A' P A S S I V I T A' A.V.I.S. COMUNALE CINISELLO BALSAMO STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2010. Totale attività.

A T T I V I T A' P A S S I V I T A' A.V.I.S. COMUNALE CINISELLO BALSAMO STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2010. Totale attività. BILANCIO SP0002 SP0301 Beni Immobili SP0501 Automezzi SP0401 Attrezzature ed apparecchiature 10.648,77 SP0402 Mobili - Arredi - Macchine d'ufficio 8.508,76 SP0601 Materiale in giacenza al 31.12 SP0103

Dettagli

VISTA la legge 13 novembre 2009, n. 172, con cui è stato istituito il Ministero della salute;

VISTA la legge 13 novembre 2009, n. 172, con cui è stato istituito il Ministero della salute; VISTI gli articoli 76 e 87, quinto comma della Costituzione; VISTA la legge 4 novembre 2010, n. 183, recante deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative

Dettagli

COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO. ART. 1 (Denominazione e sede)

COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO. ART. 1 (Denominazione e sede) COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 febbraio 2003, n. 033/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 febbraio 2003, n. 033/Pres. L.R. 12/1995, art. 6 B.U.R. 12/3/2003, n. 11 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 febbraio 2003, n. 033/Pres. Regolamento per la tenuta e la revisione del Registro generale delle organizzazioni di volontariato.

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 121

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 121 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 14A03923 DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 maggio 2014. Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza delle piogge di eccezionale intensità veriþ catesi

Dettagli

AGGIORNAMENTO. Le normative. dal 2008 al 2015

AGGIORNAMENTO. Le normative. dal 2008 al 2015 AGGIORNAMENTO Le normative dal 2008 al 2015 Coordinamento dei soccorsi L. 26 febbraio 2011 n. 10 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, recante proroga di

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale

Ministero dell Istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale MIUR.AOODRLI.REGISTRO REGIONALE DEI DECRETI.0001072.08-09-2016 Ministero dell Istruzione dell'università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE Genova, 8 settembre 2016 VISTO il D.L.vo 16 aprile 1994, n.

Dettagli

CENTRO STUDI E RICERCHE SULLE AUTONOMIE LOCALI DI SAVONA. Norme di interesse

CENTRO STUDI E RICERCHE SULLE AUTONOMIE LOCALI DI SAVONA. Norme di interesse CENTRO STUDI E RICERCHE SULLE AUTONOMIE LOCALI DI SAVONA Decreto legge 5 novembre 2012, n. 188 Disposizioni urgenti in materia di e città metropolitane (G.U. 6 novembre 2012, n. 259 - in vigore dal 7 novembre

Dettagli

SCHEDE DOCUMENTALI NORMATIVA EUROPEA NORMATIVA STATALE

SCHEDE DOCUMENTALI NORMATIVA EUROPEA NORMATIVA STATALE SD 0.1 COMPENDIO DI NORME E LEGGI DI PROTEZIONE CIVILE NORMATIVA EUROPEA Risoluzione 2002/C 43/01 Cooperazione in materia di formazione nel settore della protezione civile NORMATIVA STATALE Legge 8 dicembre

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 28 settembre 2012, n. 178 Riorganizzazione dell'associazione italiana della Croce Rossa (C.R.I.), a norma dell'articolo 2 della legge 4 novembre 2010, n. 183. (12G0202) Vigente al:

Dettagli

Guida Applicazioni Benefici di legge D.P.R. 194 A Volontari CRI

Guida Applicazioni Benefici di legge D.P.R. 194 A Volontari CRI Guida Applicazioni Benefici di legge D.P.R. 194 A Volontari CRI a cura del VOLONTARIO DEL SOCCORSO Sandrino Guidarelli DELEGATO PROVINCIALE SERVIZIO EMERGENZE E PROTEZIONE CIVILE ISTRUTTORE C.R.I. DIPROTEZIONE

Dettagli

STATUTO CONSULTA COMUNALE GIOVANILE

STATUTO CONSULTA COMUNALE GIOVANILE STATUTO CONSULTA COMUNALE GIOVANILE TITOLO 1- DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Fonti normative Le disposizioni contenute nel presente statuto trovano il loro fondamento giuridico nella legge n 267/2000, T.U.

Dettagli

4. La Croce Rossa Svizzera. Per un mondo più umano

4. La Croce Rossa Svizzera. Per un mondo più umano Per un mondo più umano L organizzazione della CRS 24 associazioni cantonali Organo supremo: Assemblea della Croce Rossa Organizzazioni di salvataggio Consiglio della Croce Rossa Commissione di controllo

Dettagli

ASSOCIAZIONE TICINESE PER I SENTIERI ESCURSIONISTICI

ASSOCIAZIONE TICINESE PER I SENTIERI ESCURSIONISTICI ASSOCIAZIONE TICINESE PER I SENTIERI ESCURSIONISTICI (ATSE) Art. 1 Sede Statuto (del 2 dicembre 1993) E costituita, con sede al proprio segretariato, a norma degli articoli 60 e seguenti del CCS, l Associazione

Dettagli

LA CROCE ROSSA ITALIANA II Componenti e Organizzazione

LA CROCE ROSSA ITALIANA II Componenti e Organizzazione Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA LA CROCE ROSSA ITALIANA II Componenti e Organizzazione OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere l organizzazione della Croce Rossa Italiana e le sue

Dettagli

CROCE ROSSA ftaliana ORDINANZA COMMISSARIALE. \\\\Ill ~,..\ ~EL

CROCE ROSSA ftaliana ORDINANZA COMMISSARIALE. \\\\Ill ~,..\ ~EL CROCE ROSSA ftaliana COMITATO CENTRALE ORDINANZA COMMISSARIALE \\\\Ill ~,..\ ~EL 1 7 FEB. ZOID IL COMMISSARIO STRAORDINARIO VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 97 del 6 maggio

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 818 del O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 818 del O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 818 del 26-11-2015 O G G E T T O Fondazione San Bortolo ONLUS. Approvazione del nuovo Statuto, recesso dell'azienda

Dettagli

PROWEDIMENTO N. 165 DEL 20 LUGLIO 2016

PROWEDIMENTO N. 165 DEL 20 LUGLIO 2016 PROWEDIMENTO N. 165 DEL 20 LUGLIO 2016 Oggetto: approvazione delle graduatorie di merito della selezione per titoli, per complessivi posti 300, per la formazione del contingente di personale del Corpo

Dettagli

7 OTTOBRE GLI STATUTI DEGLI ORGANISMI DEL TERZO SETTORE Avv. Rachele Settesoldi Lucca

7 OTTOBRE GLI STATUTI DEGLI ORGANISMI DEL TERZO SETTORE Avv. Rachele Settesoldi Lucca 7 OTTOBRE 2010 GLI STATUTI DEGLI ORGANISMI DEL TERZO SETTORE Avv. Rachele Settesoldi Lucca La legislazione di riferimento delle OdV 1) Legge 11 agosto 1991, n. 266, Legge uadro sul volontariato v Art.

Dettagli

C O N S I G L I O R E G I O N A L E. LEGGE REGIONALE (n. 181)

C O N S I G L I O R E G I O N A L E. LEGGE REGIONALE (n. 181) Atti consiliari Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia C O N S I G L I O R E G I O N A L E LEGGE REGIONALE (n. 181) approvata dal Consiglio regionale nella seduta pomeridiana del 20 novembre 2002 -----

Dettagli

L'ORDINAMENTO REPUBBLICANO

L'ORDINAMENTO REPUBBLICANO L'ORDINAMENTO REPUBBLICANO - 2009 INDICE CRONOLOGICO DEI TESTI-BASE 1848 STATUTO fondamentale del Regno. I.2.a. 1861 LEGGE 17 MARZO 1861, N. 4671. - Colla quale viene conferito a Sua Maestà e ai suoi successori

Dettagli

La dimensione economica dell operato dell Associazione, anche se strumentale al perseguimento della Missione è già oggetto di specifica

La dimensione economica dell operato dell Associazione, anche se strumentale al perseguimento della Missione è già oggetto di specifica La dimensione economica dell operato dell Associazione, anche se strumentale al perseguimento della Missione è già oggetto di specifica rendicontazione nel tradizionale Bilancio di esercizio, risulta di

Dettagli

Oggetto: Domanda di iscrizione all Albo delle Libere Forme Associative e del Volontariato del Comune di Rossano.

Oggetto: Domanda di iscrizione all Albo delle Libere Forme Associative e del Volontariato del Comune di Rossano. ALLEGATO A Associazione Sede legale: Via 87067 Rossano (CS) Al Comune di Rossano Albo delle Libere Forme Associative e del Volontariato Piazza SS. Anargiri 87067 ROSSANO Oggetto: Domanda di iscrizione

Dettagli

ASSOCIAZIONE COMMISSIONE TERZIARIO CHIASSO STATUTI (Art. 60 e segg. del Codice civile svizzero)

ASSOCIAZIONE COMMISSIONE TERZIARIO CHIASSO STATUTI (Art. 60 e segg. del Codice civile svizzero) ASSOCIAZIONE COMMISSIONE TERZIARIO CHIASSO STATUTI (Art. 60 e segg. del Codice civile svizzero) Denominazione, scopo e sede Art. 1 Con la denominazione Associazione Commissione Terziario Chiasso(ACTC)

Dettagli

OGGETTO DEL PROVVEDIMENTO

OGGETTO DEL PROVVEDIMENTO Atti Parlamentari 161 amera dei Deputati ART. 70, comma 2: Finanziamento agenzie fiscali (Agenzia delle dogane) (6.1.2.11 - Agenzia delle dogane - capp. 3920, 3921; 6.2.3.7 - Agenzia delle dogane - cap.

Dettagli

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili... 5 Titolo II Rapporti etico-sociali... 8 Titolo III Rapporti economici...

Dettagli

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N.

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 146 del 9 Dicembre 2013 DISPOSIZIONE IN

Dettagli

(GU n. 245 del ) Entrata in vigore del provvedimento: 03/11/2012 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

(GU n. 245 del ) Entrata in vigore del provvedimento: 03/11/2012 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 28 settembre 2012, n. 178 Riorganizzazione dell'associazione italiana della Croce Rossa (C.R.I.), a norma dell'articolo 2 della legge 4 novembre 2010, n. 183. (12G0202) (GU n. 245 del

Dettagli

ttl Consiglio Nazionale delle Ricerche

ttl Consiglio Nazionale delle Ricerche ttl Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno (ISPF) - Napoli: conferma e sostituzione dell'atto costitutivo. ~MMCNT" g

Dettagli

NOVEMBRE 7 Giuramento Uff. - Marina di Massa - Inaugurazione Sede - Uliveto Terme - 10 Inaugurazione Sede - Grosseto - 25 Roma - riunione

NOVEMBRE 7 Giuramento Uff. - Marina di Massa - Inaugurazione Sede - Uliveto Terme - 10 Inaugurazione Sede - Grosseto - 25 Roma - riunione FEBBRAIO 28 Elezione a Presidente Regionale C.R.I. della Toscana 15 Suvereto - riunione 20 Seminario Trento 21 Seminario Trento 22 Seminario Trento 28 Consiglio Direttivo - Follonica cerimonia APRILE 4

Dettagli

STATUTO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA. Croce Rossa Italiana Comitato Nazionale

STATUTO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA. Croce Rossa Italiana Comitato Nazionale Croce Rossa Italiana Comitato Nazionale STATUTO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI 1. COSTITUZIONE E PRINCIPI FONDAMENTALI 1.1. La Croce Rossa Italiana, fondata il 15 giugno 1864

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Caltanissetta

Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Caltanissetta Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Caltanissetta ORDINANZA PRESIDENZIALE n 01 del 07 Gennaio 2013 Oggetto: Approvazione del verbale del passaggio di consegne tra il Commissario uscente del Comitato

Dettagli

Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5. Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana

Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5. Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5 Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana Quali e quanti sono i Principi fondamentali della Croce Rossa???? Unica Imparzialità Statale

Dettagli

Pistoia. l iscrizione al Registro regionale delle organizzazioni di volontariato - sezione provinciale di dell Organizzazione sopra indicata.

Pistoia. l iscrizione al Registro regionale delle organizzazioni di volontariato - sezione provinciale di dell Organizzazione sopra indicata. Allegato 1 Al Sindaco del Comune di Pistoia Oggetto: domanda di iscrizione alla Sez. Provinciale del Registro Regionale del Volontariato (L. 11.08.1991, n. 266 e L.R. 26.04.1993, n. 28 e successive modifiche).

Dettagli

Statuti della società cooperativa Campo Cortoi 1. NOME, SEDE E SCOPO. Art. 1

Statuti della società cooperativa Campo Cortoi 1. NOME, SEDE E SCOPO. Art. 1 Statuti della società cooperativa Campo Cortoi 1. NOME, SEDE E SCOPO Art. 1 Sotto il nome Società cooperativa Campo Cortoi (in seguito indicata come società cooperativa) è stata costituita a Zurigo a tempo

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali CONCORSI INTERNI PER LA NOMINA A VICE ISPETTORE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO VISTO il testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto

Dettagli

COMITATO 1 MAGGIO Statuto

COMITATO 1 MAGGIO  Statuto Statuto 1 PREMESSA Il Comitato 1 maggio è una Associazione volontaria, senza fini di lucro, costituita fra i lavoratori ex Samim, Enirisorse, Singea, Syndial collocati in mobilità nel periodo compreso

Dettagli

Statuto associazione Swiss Italian LEGO Users Group - SILUG

Statuto associazione Swiss Italian LEGO Users Group - SILUG Statuto associazione Swiss Italian LEGO Users Group - SILUG Disposizioni generali Art. 1 - Denominazione A norma dell art. 60 e segg. del Codice civile svizzero e del presente Statuto è costituita un associazione

Dettagli

STATUTO PROVINCIALE. Approvato dall Assemblea Provinciale UNPLI PESCARA del 16 marzo 2005 Pagina 1

STATUTO PROVINCIALE. Approvato dall Assemblea Provinciale UNPLI PESCARA del 16 marzo 2005 Pagina 1 STATUTO PROVINCIALE Art. 1 Costituzione e denominazione 1. Il Comitato Provinciale UNPLI di Pescara, costituita con scrittura privata il 14 marzo 2000 e registrata presso l Agenzia delle Entrate, Ufficio

Dettagli

UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O

UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O VENEZIA 15/06/2010 Art. 1 Denominazione Sede L Unione Regionale Veneta delle Bonifiche, delle Irrigazioni

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI , 97 ( G.U.

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI , 97 ( G.U. DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 maggio 2005, n. 97 Approvazione del nuovo Statuto dell'associazione italiana della Croce Rossa (G.U. n. 131 del 8 giugno 2005) IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Dettagli

STATUTO DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1

STATUTO DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 STATUTO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 E costituita l organizzazione di volontariato, senza scopo di lucro, denominata Associazione Padovana Donatori di Sangue Amici dell Ospedale, che assume la

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 21 maggio 2014, n. 091/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 21 maggio 2014, n. 091/Pres. L.R. 23/2012, art. 18, c. 1, lett. a) B.U.R. 4/6/2014, n. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 21 maggio 2014, n. 091/Pres. Regolamento per la tenuta del Registro generale del volontariato organizzato

Dettagli

ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA ASSESORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA

ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA ASSESORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA AFFARI GENERALI, BILANCIO, GESTIONE PERSONALE E CONTENZIOSO CONTENZIOSO E AFFARI LEGALI AFFARI GENERALI, PERSONALE E FINANZE U.R.P. E PROGETTI COMUNITARI Contenzioso nanti la giurisdizione ordinaria, civile

Dettagli

A chi potrei donare?

A chi potrei donare? Donazioni e lasciti nei confronti associazioni e Onlus Aspetti giuridici A chi potrei donare? Modena, 30 settembre 2016 1 Contenuti I comitati Le associazioni Le fondazioni Gli enti non commerciali Le

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DI SIENA DEL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO (L. n. 266/ L.R.T. 28/1993)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DI SIENA DEL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO (L. n. 266/ L.R.T. 28/1993) DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SEZIONE PROVINCIALE DI SIENA DEL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO (L. n. 266/1991 - L.R.T. 28/1993) Al Comune di sottoscritto/a nato/a il residente nel Comune di Via/Piazza

Dettagli

D.P.R. 23 dicembre 2002, n Regolamento recante individuazione degli uffici dirigenziali periferici del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

D.P.R. 23 dicembre 2002, n Regolamento recante individuazione degli uffici dirigenziali periferici del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. D.P.R. 23 dicembre 2002, n. 314 Regolamento recante individuazione degli uffici dirigenziali periferici del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. TESTO COORDINATO CON LE MODIFICHE PROPOSTE IN GRASSETTO

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA Registro Imprese - VISURA DI EVASIONE CROCE ROSSA ITALIANA - COMITATO LOCALE DEL BASSO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede CEREA (VR) VIA SANSOVINO

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca PROGEST

Università degli studi di Milano Bicocca PROGEST 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA - Progest Corso di laurea in programmazione e gestione delle politiche dei servizi sociali Corso: LA LEGISLAZIONE SOCIALE E SANITARIA Anno accademico 2007 2008

Dettagli

PROVINCIA DI MANTOVA

PROVINCIA DI MANTOVA PROVINCIA DI MANTOVA ATTO DIRIGENZIALE n PD / 1206 29/07/2016 SEGRETERIA GENERALE Servizio istituzionale, comunicazione, assistenza ai comuni, progetti speciali ed europei ISTRUTTORE: PAPARELLA CRISTINA

Dettagli

Legge n. 127 del 17/02/1971 Consorzi e imprese cooperative (testo vigente)

Legge n. 127 del 17/02/1971 Consorzi e imprese cooperative (testo vigente) Legge n. 127 del 17/02/1971 Consorzi e imprese cooperative (testo vigente) Legge 17 febbraio 1971, n. 127 (in Gazz. Uff., 6 aprile, n. 85). - Modifiche al d.legislativo del Capo provvisiorio dello Stato

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE PERSONALE

BOLLETTINO UFFICIALE PERSONALE MINISTERO DELL INTERNO PER USO D UFFICIO 2 agosto 2007 Supplemento straordinario n.1 /23 BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE SOMMARIO Decreto del Ministro dell Interno del 30 luglio 2007. Criteri, sistema

Dettagli

Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Euregio Senza Confini R. L. Euregio Ohne Grenzen MBH

Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Euregio Senza Confini R. L. Euregio Ohne Grenzen MBH Bolzano 11 settembre 2013 Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Euregio Senza Confini R. L. Euregio Ohne Grenzen MBH Regione del Veneto Land Carinzia Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia GECT Euregio

Dettagli

(Intestazione dell Associazione di Promozione Sociale)

(Intestazione dell Associazione di Promozione Sociale) (Intestazione dell Associazione di Promozione Sociale) DOMANDA D ISCRIZIONE AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE ARTICOLAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA (Legge regionale 09 dicembre

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di VERONA Registro Imprese - VISURA DI EVASIONE CROCE ROSSA ITALIANA - COMITATO LOCALE DEL BASSO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede CEREA (VR) VIA SANSOVINO

Dettagli

Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio

Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio Tre fasi principali: L istituzione delle regioni a statuto speciali e delle province autonome (1946) L istituzione delle regioni a

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE IL CAPO DIPARTIMENTO VISTO l articolo 14, comma 1, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 secondo cui il Ministro, ogni anno definisce obiettivi, priorità, piani e programmi da attuare ed emana

Dettagli

ORDINANZA COMMISSARIALE N. 128 DEL 22/12/2011

ORDINANZA COMMISSARIALE N. 128 DEL 22/12/2011 ORDINANZA COMMISSARIALE N. 128 DEL 22/12/2011 Oggetto Proroga della convenzione per il servizio di trasporto primario di emergenza urgenza (118) con l Azienda Ospedaliera Provincia di Pavia. IL COMMISSARIO

Dettagli

CORPO INTERCOMUNALE DI POLIZIA MUNICIPALE PORDENONE-ROVEREDO IN PIANO DETERMINAZIONE

CORPO INTERCOMUNALE DI POLIZIA MUNICIPALE PORDENONE-ROVEREDO IN PIANO DETERMINAZIONE CORPO INTERCOMUNALE DI POLIZIA MUNICIPALE PORDENONE-ROVEREDO IN PIANO DETERMINAZIONE Oggetto: Contributi per rimborso di spese sostenute da persone fisiche per l'acquisto, l'installazione ed attivazione

Dettagli

DETERMINA DEL FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO N 10 del 03 luglio 2014

DETERMINA DEL FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO N 10 del 03 luglio 2014 Croce Rossa Italiana DETERMINA DEL FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO N 10 del 03 luglio 2014 OGGETTO: Connitato Provinciale di Trieste. Spesa utenze idriche elettriche e spese condominiali stabili di proprietà

Dettagli

ORDINANZA PRESIDENZIALE N. 20 DEL 12/09/2014

ORDINANZA PRESIDENZIALE N. 20 DEL 12/09/2014 ORDINANZA PRESIDENZIALE N. 20 DEL 12/09/2014 Oggetto: Attivazione del 1 Corso di Riqualificazione Istruttori Manovre di Disostruzione Pediatriche. IL PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE VISTO lo Statuto

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO DELLE ASSOCIAZIONI. Art.1 Istituzione Albo delle Associazioni

REGOLAMENTO ALBO DELLE ASSOCIAZIONI. Art.1 Istituzione Albo delle Associazioni REGOLAMENTO ALBO DELLE ASSOCIAZIONI Art.1 Istituzione Albo delle Associazioni 1. E' istituito ai sensi dell'art. 8 dello Statuto Comunale l'albo delle Associazioni, quale strumento di valorizzazione delle

Dettagli

Copia tratta dal sito Ufficiale della G.U.R.S Copia non valida per la commercializzazione

Copia tratta dal sito Ufficiale della G.U.R.S Copia non valida per la commercializzazione 66 10-11-2017 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 49 ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO DECRETO 16 ottobre 2017. Assegnazione ai distretti socio-sanitari

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEL VOLONTARIATO E DELLA PROMOZIONE SOCIALE Approvato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

UFFICIO COMMISSARIO. Decreto nr. 1 Trieste 02/01/2017 Proposta nr. 1 del 02/01/2017 IL COMMISSARIO

UFFICIO COMMISSARIO. Decreto nr. 1 Trieste 02/01/2017 Proposta nr. 1 del 02/01/2017 IL COMMISSARIO UFFICIO COMMISSARIO Decreto nr. 1 Trieste 02/01/2017 Proposta nr. 1 del 02/01/2017 Oggetto: Attribuzioni dei Vicecommissari e disposizioni organizzative. IL COMMISSARIO Vista la legge regionale 12 dicembre

Dettagli