I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria"

Transcript

1 I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria Dott.ssa Cinzia Griggio Unità Amministrativa Sovradistrettuale Coordinamento Direttori di Distretto Ulss 6 5 marzo 2011

2 Quanti tipi di esenzioni? Esenzioni per patologia Esenzioni per malattia rara Esenzioni per invalidità (civile, di guerra, sul lavoro, per servizio) Esenzioni per reddito Esenzioni per gravidanza Esenzioni per prestazioni di approfondimento diagnostico o finalizzate alla diagnosi precoce dei tumori

3 ESENZIONE PER PATOLOGIA Le malattie e condizioni individuate dal D.M. 329/1999 sono 51 e sono definite secondo la Classificazione Internazionale delle Malattie del Per ciascuna malattia e condizione è associato uno specifico codice

4 ESENZIONE PER PATOLOGIA IL D.M. 329/1999 individua per ogni malattia e condizione le prestazioni erogabili in esenzione. L esenzione per patologia è quindi un esenzione parziale

5 ESENZIONE PER PATOLOGIA Il Distretto socio-sanitario rilascia l attestato di esenzione su presentazione di certificato rilasciato da una struttura sanitaria pubblica (ASL o Azienda Ospedaliera). L esenzione può essere permanente o con scadenza. La data di decorrenza dell attestato sarà quella riportata nel certificato di esenzione.

6 ESENZIONE PER MALATTIA RARA Il DM 18 maggio 2001 n. 279: individua le malattie rare che danno diritto all esenzione (284 malattie e 47 gruppi di malattie rare) Prevede l istituzione di una rete assistenziale dedicata

7 ESENZIONE PER MALATTIA RARA Si tratta di esenzioni che possono essere certificate solo da un centro di riferimento per le Malattie Rare (per la regione Veneto i presidi sono stati individuati con DGR 204/02) I codici di esenzione partono da RAnnnn e arrivano a RQnnnn

8 ESENZIONE PER MALATTIA RARA L esenzione per malattia rara non è un esenzione totale. Dà diritto alle prestazioni incluse nei LEA, efficaci ed appropriate per il trattamento e il monitoraggio della malattia e per la prevenzione di ulteriori aggravamenti

9 ESENZIONE PER REDDITO SULLA SPESA FARMACEUTICA Codice 6R2: attestato rilasciato dai Comuni e/o dai CAF a coloro che appartengono a nuclei familiari con situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a euro. Dà diritto all esenzione dalla quota fissa (2 euro) sulla spesa farmaceutica (farmaci di fascia A). Ha validità annuale.

10 CODICE 6R1 Il Codice 6R1 è un codice di accesso e non di esenzione. Dà diritto alle prestazioni odontoiatriche previste dal Nomenclatore Tariffario, pagando il ticket. Il soggetto non pagherà il ticket se esente per altri motivi (invalidità, età e reddito, ecc.)

11 Esenzione per invalidità civile Codice 3C1: invalidi civili al 100% con o senza indennità di accompagnamento. Esenzione generale su specialistica e farmaceutica Codice 3C2: invalidi civili dal 67% al 99% di invalidità. Esenzione generale solo su specialistica Codice 3C3: invalidi civili minorenni con indennità di frequenza. Esenzione generale su specialistica e farmaceutica

12 Esenzione per invalidità del lavoro Codice 3L1: grandi invalidi del lavoro (dall 80% al 100% di invalidità). Esenzione generale su specialistica e farmaceutica Codice 3L2: invalidi del lavoro (invalidità dal 67% al 79%). Esenzione generale solo su specialistica Codice 3L3: invalidi del lavoro (invalidità dal 1% al 66%). Esenzione su specialistica correlata alla patologia Codice INAIL: infortunati sul lavoro. Esenzione su specialistica correlata alla patologia e limitata al periodo dell infortunio

13 Esenzione per invalidità per servizio Codice 3M1: grandi invalidi del servizio (1^ categoria). Esenzione generale su specialistica e farmaceutica Codice 3M2: invalidi del servizio (dalla 2^ alla 5^ categoria). Esenzione generale solo su specialistica Codice 3M3: invalidi del servizio (dalla 5^ alla 8^ categoria). Esenzione su specialistica correlata alla patologia

14 Esenzione per prestazioni finalizzate alla diagnosi precoce dei tumori (legge 388/2000) Codice 5B1: esenzione per pap test (ogni 3 anni per le donne in età tra i 25 e i 65 anni) Codice 5B2: esenzione per mammografia (ogni 2 anni per le donne tra i 45 e i 69 anni di età) Codice 5B3: esenzione per colonscopia con endoscopio flessibile (ogni 5 anni per la popolazione di età superiore ai 45 anni)

15 Esenzione per gravidanza In base al Protocollo Gravidanza (di cui al DM 10 settembre 1998), alcune prestazioni rese durante la gravidanza sono esenti ticket. I codici da utilizzare sono 4+la settimana di gestazione (es. 410). Alcune prestazioni possono essere prescritte solo dallo specialista e non dal MMG (ad es. villocentesi e amniocentesi).

16 Esenzione per gravidanza In caso di gravidanza a rischio lo specialista userà il codice 450. Il codice 490 andrà invece utilizzato dal MMG solo quando il medico non fosse in grado di quantificare la settimana di gestazione

17 Codice di esenzione F01 Con Decreto Regionale n. 16 del 27/01/2009 è stato individuato un nuovo codice di esenzione F01 per i soggetti detenuti ed internati L esenzione è totale e riguarda specialistica e farmaceutica

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE CONDIZIONI DI DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUITICA E SPECIALISTICA E I CODICI DI O DI Codice delle patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e succ. modifiche

Dettagli

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA DESCRIZIONE ESENZIONE CODICE ATTUALE ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONE TICKET SU PRESTAZIONI Invalidi civili al 100% senza

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA Servizio 8 / Assistenza sanitaria diretta e medicina

Dettagli

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9 CODIFICHE REGIONALI DELLE REGIONI -- ROMAGNA-, DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA CHE PREVEDONO L UTILIZZO DEL RICETTARIO REGIONALE Tipologia di

Dettagli

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA n. 1 2 3 4 5 Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e

Dettagli

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara.

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara. ESENZIONI TICKET Tutti i cittadini sono tenuti al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Per specifiche condizioni e categorie di cittadini, tuttavia, sono previste modalità

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

E senzioni Tiket. I. Accertamenti ed analisi sangue

E senzioni Tiket. I. Accertamenti ed analisi sangue E senzioni Tiket Le Esenzioni Ticket (ET) possono riguardare: I. gli accertamenti e le analisi del sangue, II. le compartecipazione alla spesa dei farmaci: Le Esenzioni Ticket (ET) possono essere di diversi

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7

Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7 CODIFICA UNICA REGIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA CHE PREVEDONO

Dettagli

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione)

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione) N. Descrizione Codice Subcodice 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Esami eseguiti in esenzione per patologia per pazienti affetti da malattie croniche o invalidanti (DM 329/99) Soggetti affetti da patologie rare ([14])

Dettagli

Ticket ed esenzioni in Veneto

Ticket ed esenzioni in Veneto Sanità, quantocicosti... Ticket ed esenzioni in Veneto Il ticket è il costo che la legge prevede a carico del cittadino per usufruire di prestazioni, quale contributo o partecipazione alla spesa sanitaria.

Dettagli

Le esenzioni. 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc.

Le esenzioni. 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc. Le esenzioni X 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc. Tipologie di esenzione Nota (3) Nel caso di soggetti per i quali è stato formulato dallo specialista un sospetto diagnostico di

Dettagli

Update in Endocrinologia Clinica

Update in Endocrinologia Clinica 12 Congresso Nazionale AME 6th Joint Meeting with AACE Update in Endocrinologia Clinica Simposi Gestionali: ESENZIONI PER PATOLOGIA ENDOCRINA Normativa generale Flora Cesario Endocrinologia e Malattie

Dettagli

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 RIEPILOGO CATEGORIE DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI Per le prestazioni di diagnostica strumentale e specialistica ambulatoriale l'importo massimo per ricetta (ticket)

Dettagli

PARTECIPAZIONI ALLA SPESA SANITARIA E RELATIVE ESENZIONI

PARTECIPAZIONI ALLA SPESA SANITARIA E RELATIVE ESENZIONI Assistenza farmaceutica 0 euro 02 invalidi di guerra appartenenti alle categorie dalla I alla V vale anche per medicinali della classe C nei casi, in cui il medico ne attesti la comprovata utilità terapeutica

Dettagli

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE ALLEGATO C Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE n. Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note 1 Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 L'art. 1, comma 796, punto p) della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha stabilito che Per le

Dettagli

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA.

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. ALLEGATO B MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. Si dispone, a partire da1 1 novembre 2009 l avvio della procedura

Dettagli

!" #$%&' Codice esenzione LOMBARDIA. Codice esenzione EMILIA ROMAGNA. i primi 3 caratteri del codice di. i primi 3 caratteri del codice di esenzione

! #$%&' Codice esenzione LOMBARDIA. Codice esenzione EMILIA ROMAGNA. i primi 3 caratteri del codice di. i primi 3 caratteri del codice di esenzione !" #$%&' Tipologia di ) codice delle patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e succ. modifiche e integrazioni; codice delle patologie rare esenti ai sensi del D.M. 18.05.2001

Dettagli

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0 Tipologia Codice Vecchio codice Stato ( 9 non più valida) Descrizione Obbligo Autocertificaz. Tessera esenzione Prestazioni correlate Non esenti A01 A1 0 Non esente Malattie Croniche 0nn E6 0 Hiv B01 R6

Dettagli

Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009

Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009 Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009 Isabella Morandi I PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Il D.Lgs.

Dettagli

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00 TABELLA RIASSUNTIVA PAGAMENTO PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA QUOTE TICKET / CODICI DI ESENZIONE, CO'COME MODIFICATI NELLA QUOTA AGGIUNTIVA REGIONALE DAL D. REG. N. 141/2014 e succ. m. e.i. DCA 147/14 VALIDITA'

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

La nuova ricetta unificata Guida rapida

La nuova ricetta unificata Guida rapida La nuova ricetta unificata Guida rapida Guida illustrata rapida all uso della nuova ricetta unificata per il medico prescrittore. 1 Cosa cambia in sintesi. Il ricettario viene consegnato a tutti i medici

Dettagli

VISITE SPECIALISTICHE ED ESAMI

VISITE SPECIALISTICHE ED ESAMI VISITE SPECIALISTICHE ed ESAMI Come accedere alle visite specialistiche, agli accertamenti diagnostici e agli esami di laboratorio: documenti necessari, prenotazione, indirizzi e orari. Chi deve pagare

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA Tipologia di esenzione Codifica esenzione Attestazione del diritto all esenzione sulla ricetta SSN È competenza

Dettagli

30 MARZO 2 APRILE 2004

30 MARZO 2 APRILE 2004 CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL SISTEMA INFORMATIVO DELL ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED IL CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE SIAS - CUP 30 MARZO 2 APRILE 2004 La prescrizione di prestazioni specialistiche

Dettagli

CENTRO STUDI FIMMG ROMA

CENTRO STUDI FIMMG ROMA CENTRO STUDI FIMMG ROMA VADEMECUM NUOVA RICETTA USO DEL RICETTARIO Il ricettario è destinato alla prescrizione di prestazioni sanitarie: a- Con onere a carico del SSN erogate sia presso strutture a gestione

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

La tutela dei pazienti affetti da malattie rare

La tutela dei pazienti affetti da malattie rare La tutela dei pazienti affetti da malattie rare Isabella Quinti Responsabile Centro di Riferimento Immunodeficienze Primitive Sapienza Università di Roma La tutela Sociale: Non sentirsi solo Legislativa

Dettagli

ASSISTENZA FARMACEUTICA

ASSISTENZA FARMACEUTICA ASSISTENZA FARMACEUTICA PARTECIPAZIONE O ESENZIONE DALLA SPESA FARMACEUTICA IN REGIME S.S.R. E RELATIVE MODALITÀ DI COMPILAZIONE DELLA "NUOVA" RICETTA aggiornata a ottobre 2011 CATEGORIE DI ESENZIONE Cittadino

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O Istituzione Commissione per la valutazione della richiesta di farmaci non erogabili

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti.

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. ok folder es.ticket 14-04-2008 16:56 Pagina 1 Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE VENETO LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE [ fonte: Agenas Novembre 2013 e ricerche aggiornate a Giugno 2014] Dipartimento Contrattazione Sociale

Dettagli

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE VALLE D'AOSTA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

Sub Codice. Codice. Ministeriale. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 si (verde) Esenzione totale.

Sub Codice. Codice. Ministeriale. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 si (verde) Esenzione totale. REGIONE LOMBARDIA - TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE - Aggiornamento del luglio 2008 N.B.: I nuovi codici introdotti so evidenziati n. progr.

Dettagli

Il ticket in sanità. alcune note. Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti Politiche della Salute

Il ticket in sanità. alcune note. Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti Politiche della Salute Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti Politiche della Salute Il ticket in sanità alcune note 1 Il ticket in sanità Il ticket è una compartecipazione al costo dei farmaci e delle prestazioni specialistiche

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

PUNTO DI ASCOLTO TRA MALATI NEUROMUSCOLARI, MEDICI E RICERCATORI

PUNTO DI ASCOLTO TRA MALATI NEUROMUSCOLARI, MEDICI E RICERCATORI PUNTO DI ASCOLTO TRA MALATI NEUROMUSCOLARI, MEDICI E RICERCATORI La legislazione per le malattie rare Policlinico San Donato, 19 settembre 2015 Galdino Cassavia - Dipartimento Cure Primarie dell' ASL Milano

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE

REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE I N D I C E Art. 1 Oggetto Art. 2 Ambito di applicazione Art. 3 Determinazione della quota di compartecipazione

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012)

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) Ciascun assistito ha diritto ad usufruire, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell'anno legale

Dettagli

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL.

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj I { sub Commissario ad.9lcta per fattuaziune ae( Piano di ~ntro tfe{ Settore SanitarilJ ('ljefiderazioni Con.sigfio tfei :Ministri 2410712009 e 241412010} Prot.~del?6-{;-ZDt3

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei deputati: Quartiani, De Biasi, Giachetti ISTITUZIONE DELLA FIGURA DELL ODONTOIATRA DI FAMIGLIA ONOREVOLI COLLEGHI - la presente proposta di legge

Dettagli

IL DIRIGENTE REGIONALE DIREZIONE PIANI E PROGRAMMI SOCIO-SANITARI

IL DIRIGENTE REGIONALE DIREZIONE PIANI E PROGRAMMI SOCIO-SANITARI DECRETO N. 104 DEL 12 dicembre 2007 OGGETTO: Determinazione della codifica unica regionale delle condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa farmaceutica e specialistica ambulatoriale, di laboratorio

Dettagli

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale.

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale. Ticket aggiuntivo Cos'è il ticket aggiuntivo? Il ticket aggiuntivo è un ticket che si va a sommare al ticket ordinario previsto per le prestazioni specialistiche. È stato introdotto in Regione Toscana,

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE group Sedi di Acerra (NA) - Via Alcide De Gasperi, 25 DIRETTORE TECNICO: Dott. ssa A. NOVIELLO TRATTAMENTI DI FISIOKINESITERAPIA:

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI

TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI Il ticket, ovvero la quota di partecipazione alla spesa previsto per le prestazioni di diagnostica strumentale e specialistica ambulatoriale, è pari a 36.00 PER RICETTA

Dettagli

Esenzione ticket: le nuove modalità

Esenzione ticket: le nuove modalità LE NUOVE MODALITA Esenzione ticket: le nuove modalità Regione Liguria, a partire dal 1 novembre, ha introdotto delle nuove modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket per reddito e per patologia

Dettagli

FONTI DEI DATI IN EPIDEMIOLOGIA

FONTI DEI DATI IN EPIDEMIOLOGIA FONTI DEI DATI IN EPIDEMIOLOGIA Nazionali (ISTAT: sociodemografici, mortalità) Locali (Regioni, Asl, altro: ricoveri, farmaci, esenzione ticket, anagrafe, registri di patologia) Informatizzazione e possibilità

Dettagli

ASSISTENZA PROTESICA

ASSISTENZA PROTESICA Aventi diritto alle prestazioni ANFFAS Brescia Onlus ASSISTENZA PROTESICA 1) invalidi civili (con valutazione superiore al 33%), di guerra, per servizio, ciechi e sordomuti 2) minori di anni 18 che necessitano

Dettagli

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il contesto normativo regionale DGR 7328 del 11 dicembre 2001 Individuazione della rete regionale

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA 1 PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI COS É Sanint è una Cassa di Assistenza, ossia un associazione senza fini di lucro ex art. 36 del codice civile e seguenti.

Dettagli

Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami

Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami Azienda USL di Ravenna 14 giugno 2013 U.O. Committenza Mobilità Sanitaria e Specialistica Ambulatoriale Ufficio Gestione Sistema delle Prenotazioni Il nuovo modello di ricetta medica Indicazioni per gli

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE SOGLIE MASSIME I.S.E.E. PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI GESTITI IN FORMA ASSOCIATA E AL SERVIZIO

Dettagli

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un ESENZIONE TICKET PRESTAZIONI E SERVIZI SANITARI DI DIAGNOSTICA STRUMENTALE, LABORATORIO E ALTRE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE DIRETTIVA NAZIONALE: E01 E01 E02 E03 E04 bambini con meno di 6 anni appartenenti

Dettagli

Sla, come accedere ai contributi regionali

Sla, come accedere ai contributi regionali Sla, come accedere ai contributi regionali Le recenti, dolorose vicende di malati di Sla inducono l Ulss 12 a ricordare a tutti i pazienti e ai loro famigliari il percorso per ottenere il contributo regionale,

Dettagli

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE INVALIDITA - CIVILE - DI SERVIZIO - DI LAVORO - DI GUERRA INVALIDI CIVILI Sono considerati invalidi civili secondo la Legge 118/1971: Cittadini di età

Dettagli

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Questo documento vuole essere un ausilio a tutti i lavoratori si trovassero nella necessità di denunciare un infortunio, una malattia professionale, un danno

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO REGIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO - LOMBARDIA

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO REGIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO - LOMBARDIA GLI ISCRITTI F.A.B.I. DELLE B.C.C. ESENZIONE TICKET SANITARI La Giunta Regionale ha approvato (D.G.R. n. 12287 del 4-3-2003) alcune modifiche alle forme di compartecipazione dei cittadini alla spesa sanitaria

Dettagli

CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE

CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE Il sistema di prenotazione RECUP con adozione di giuste deliberazioni della Regione Lazio del 2005/2006, è gestito dalla stessa Regione Lazio,

Dettagli

72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55

72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55 72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55 Allegato 3 CODIFICA DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA 1 Soggetti appartenenti a nuclei

Dettagli

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n.

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. 68/1999 A decorrere dall 1.1.2010 le domande per il riconoscimento

Dettagli

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali guida SINTETICA AL Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali Diagnostica e terapie specialistiche Se il tuo medico curante ti prescrive delle terapie e/o degli accertamenti,

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 239 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Presentata

Dettagli

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Circolare n. 07/15 Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Alla c.a. - Aziende - Centri Servizi - Consulenti - Dipendenti - Iscritti volontari E p.c. - Parti Sociali - Organi Statutari - Ebna 1.

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE NAZIONALE

PROPOSTA DI LEGGE NAZIONALE PROPOSTA DI LEGGE NAZIONALE approvata dal Consiglio regionale ai sensi dell articolo 26 dello Statuto speciale nella seduta antimeridiana n. 56 del 27 febbraio 2014 ----- ----- Consiglio regionale Friuli

Dettagli

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Dal 29 agosto 2011 in Emilia Romagna Patronato INCA CGIL 1 Con la legge n. 111/2011 il Governo ha tagliato 834 milioni di euro annui dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE AMBITO N5 Sant Antimo (capofila) Frattamaggiore Grumo Nevano Frattaminore Casandrino ASL Na2 Nord UFFICIO DI PIANO REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE Art. 1

Dettagli

La realtà del medico. Le realtà prospettiche in sanità

La realtà del medico. Le realtà prospettiche in sanità La realtà del medico Le realtà prospettiche in sanità VENETO Popolazione 4,928 milioni (31 lug 2014) MMG: 3.442 Media pazienti per MMG: 1.240 Fonte Ministero della Salute 2011 INDAGINE FIMMG 2014 MMG:

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

Alessandro Battistella. Alessandro Battistella

Alessandro Battistella. Alessandro Battistella Diversi sistemi di accesso ai servizi sanitari regionali: ripercussioni rispetto ai LEA, al passaggio al sistema privato e alla copertura del bisogno sanitario 2015 Le differenze tra SSR Le regioni si

Dettagli

ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI ARTICOLO 2 DESTINATARI ARTICOLO 3 AMBITO DI APPLICAZIONE

ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI ARTICOLO 2 DESTINATARI ARTICOLO 3 AMBITO DI APPLICAZIONE I.S.E.E. Comune di Caselette ARTICOLO 1 OGGETTI E RIFERIMENTI Il presente regolamento è finalizzato all individuazione delle condizioni economiche richieste per l accesso alle prestazioni comunali agevolate,

Dettagli

Consultori Familiari Integrati

Consultori Familiari Integrati Consultori Familiari Integrati Carta dei Servizi Anno 2014 La carta dei servizi E uno strumento di informazione e di orientamento nell ambito delle offerte dei servizi prestati nei Consultori. Ha la finalità

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE

CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE TITOLO: CURE ODONTOIATRICHE GRATUITE SOMMARIO: Lo scopo di questa dispensa è di fornire una visione semplificata sul mondo delle cure odontoiatriche gratuite. Speriamo di fornire un valido strumento per

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Alessandra Morelli Regione Toscana Trento, 21 marzo 2014 AGENDA Il Sistema Sanitario della Toscana (SST) Obiettivi e strumenti Sistema ICT Il progetto

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI CRISTINA CAPPELLINI GIOVANNI

Dettagli

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s)

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria di cui ai decreti commissariali n. 141 e n. 147/2014. Rettifiche ed

Dettagli

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s)

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria.. PREMESSO che: a) con delibera del Consiglio dei Ministri in data

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI Responsabile Procedimento: Dott. Danilo Corrà - mail: danilo.corra@ulss12.ve.it; numero di telefono: 041.2608735 DESCRIZIONE PROCEDIMENTO 1 Gestione

Dettagli

erogati esclusivamente dai soggetti iscritti all elenco regionale Family Help pubblicato nei comuni della Regione Umbria

erogati esclusivamente dai soggetti iscritti all elenco regionale Family Help pubblicato nei comuni della Regione Umbria Allegato A DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI FAMILY HELP SERVIZI DI CURA E SOSTEGNO EDUCATIVO PER FAMIGLIE O DONNE MADRI SOLE FINALIZZATI AD AGEVOLARE LA CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E LAVORO

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo REPERTORIO GENERALE N.72 DEL 27/01/2014 DETERMINAZIONE N.48 DEL 27/01/2014 Oggetto: Approvazione avviso per la concessione del Bonus Socio Sanitario a nuclei

Dettagli

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Premessa Il presente Regolamento disciplina i principi e le modalità

Dettagli

Evento residenziale Esenzione 048: le principali criticità per la sua applicazione Le indicazioni dell Assessorato Raffaella Ferraris The genius thing we did was we didn t give up 1 Art. 32 della Costituzione

Dettagli

Confronto Polizze CARIPARMA VS CARISPEZIA

Confronto Polizze CARIPARMA VS CARISPEZIA Confronto Polizze VS Gli schemi che seguono sono il risultato del centro studi della Uilca, fatto per informare i dipendenti sulla loro polizza sanitaria che spesso non viene utilizzata, perché poco informati

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE

REGIONE LOMBARDIA TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE Aggiornamento al 1 GENNAIO 25 N.B.: Le modifiche intervenute so state evidenziate Pos. Ticket Soggetti affetti

Dettagli

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Margherita Palazzo Valentini, Roma 19 marzo 2010 1 Il Sistema

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno Nasce da una serie di

Dettagli

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO Invalidità civile le percentuali di invalidità Il requisito minimo è essere affetti da malattie e menomazioni permanenti e croniche, sia di natura fisica che psichica ed intellettiva che riducono la capacità

Dettagli