Estratto VERBALE N 19/2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Estratto VERBALE N 19/2013"

Transcript

1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO DI MUSICA «G. MARTUCCI» SALERNO Sede legale: via S. De Renzi, Salerno Tel Fax Estratto VERBALE N 19/2013 L anno 2013 il giorno 09 del mese di dicembre alle ore 11,30, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce il Consiglio di Amministrazione per discutere il seguente ordine del giorno: 1. Comunicazioni del Presidente; 2. Comunicazioni del Direttore; 3. Approvazione verbale seduta precedente; 4. Variazioni di bilancio e.f. 2013: approvazione; 5. Bilancio preventivo e.f. 2014: definizione; 6. Regolamenti strutture didattiche; 7. Ratifica bando biennio formazione docenti; 8. Concerto inaugurale a.a. 2013/2014: provvedimenti; 9. Addetto stampa: provvedimenti; 10. Trasloco strumenti e suppellettili; 11. Liquidazione fatture ditta Asatel e Paravia elevator e preventivo riparazione fotocopiatore Nashuatec; 12. Proposta di Convenzione ENS Salerno; 13. Ristrutturazione Sito istituzionale; 14. Rimborso contributi allievi; 15. Varie ed eventuali. All appello risultano: Presenti Assenti Dott. Catello De Martino Presidente M Fulvio Maffia Direttore del Conservatorio Componente X Avv. Francesco Lanocita Rappresentante del Miur Componente X M Enrico Volpe Rappresentante dei docenti Componente X Rappresentante degli studenti Componente TOTALE 03 Presiede il Vice presidente avv. Francesco Lanocita. Risulta presente altresì la dott.ssa Nicoletta Mancini, direttore amministrativo. Partecipa con funzioni di segretario verbalizzante il dott. Fabrizio Sarno, Direttore di ragioneria, il quale provvede alla redazione del presente verbale. Essendo legale il numero degli intervenuti, il Vice Presidente del Consiglio di amministrazione dichiara aperta la seduta: si passa quindi alla trattazione degli argomenti oggetto della comunicazione. PUNTO 1: Comunicazioni del Presidente. 1

2 Il Vice Presidente avv. Francesco Lanocita comunica che, a seguito dell assenza del Presidente dott. De Martino in quanto febbricitante, lo stesso Presidente ha chiesto al sottoscritto di presenziare l odierna seduta del C.d.A. attese le improrogabili decisioni da assumere. D intesa con Il Presidente dott. De Martino, il Vice Presidente informa i membri che il Consiglio limiterà la propria attività e decisioni alle questioni urgentissime ed improrogabili con il rinvio a prossima seduta degli altri punti all o.d.g. Il Vice Presidente avv. Lanocita desidera ringraziare, anche a nome del Presidente dott. Catello De Martino, il Direttore M Fulvio Maffia per l opera propedeutica al trasloco ed al concerto inaugurale onde poter rispettare i termini che il Consiglio aveva fissato per ambedue le iniziative. Successivamente il Consiglio, richiesto ed acquisito parere favorevole da parte del direttore amministrativo, presenta alla seduta, delega il Vice Presidente a provvedere alla fornitura di targhette in ceramica segnaletiche da apporre davanti alle aule didattiche ed agli uffici amministrativi entro il limite di spesa complessivo pari ad 1.000,00+iva. PUNTO 2: Comunicazione del Direttore. Il Consiglio prende atto della mail pervenuta dal Don Marcello Tamburo, parroco della chiesa di S. Giuseppe, adiacente la sede di via Bottiglieri, che di seguito si riporta: Alla cortese attenzione dell' Esimio Direttore del Conservatorio di Musica G. Martucci di Salerno Maestro Fulvio Maffia ed ai responsabili di ufficio. Gent.mo M F. Maffia, sono don Marcello Tamburo, il parroco della chiesa di S. Giuseppe Lavoratore in Via Enrico Bottiglieri, 21 a Salerno. Come potrà ben intuire dall'indirizzo, che non le è estraneo, la parrocchia, la canonica e le strutture della stessa sono praticamente sotto le aule della ex scuola media, ora adibita a sede del conservatorio. Benché non manchi di sensibilità verso tutto ciò che sia arte come la musica ed il canto, devo presentarle una spinosa situazione, sperando di incontrare la sua comprensione ed il buon senso di chi ricopre una carica di alto rilievo, come la sua. Ormai da oltre un anno, abbiamo cercato di convivere in modo sereno con l'attività del conservatorio, ma dopo attenta riflessione e, soprattutto dopo averle provate tutte da un punto di vista logistico pratico, siamo addivenuti alla conclusione di richiamare la sua attenzione su un problema che bisogna risolvere: le attività del conservatorio, il canto, la musica, si svolgono dalle 08.00/08.30, fino alle 20.00, con le finestre aperte e comunque in una struttura, forse, non adatta a tale uso in quanto non ha i requisiti che la legge richiede ad una scuola che faccia attività "sonore" e continue non indifferenti. In ogni caso, anche in fasce che io ho sempre saputo "protette", ma posso informarmi sull'argomento..., dalle 12.30/13.00 fino alle 16.30, le attività canore e musicali della scuola non si interrompono...! Ora capisce bene che, siamo tutti uomini, ed abbiamo diritto, ognuno secondo la propria attività, a rilassarci almeno nelle prime ore del pomeriggio, altrimenti credo che queste famose fasce orarie non sarebbero state inventate..., inoltre essendo questa una chiesa, non si celebrano sempre battesimi e matrimoni, ma spesso ci sono dei funerali dove, la gente è chiusa nel proprio dolore, ma quando arriva in chiesa c'è di tutto...: canto lirico, strumenti vari, percussioni etc. etc. Ecco perché la struttura deve essere adatta al prezioso lavoro che come scuola fate. Mi rendo conto che mi rimanderà al sindaco o ad altri, ma questo poco mi giova, io devo risolvere il problema e spero di poterlo 2

3 fare in modo fraterno e buono senza dover ricorrere a vie legali che non mi si confanno, ma che continuando così diverranno necessarie per la comune e civile convivenza. Certo della sua comprensione, mi è gradita l'occasione di salutarla. In Fede don Marcello Tamburo Alla luce di quanto sopra, il Consiglio, dopo breve discussione, ritiene opportuno lasciare la sede di via Bottiglieri: a tal fine incarica la direzione amministrativa di comunicare al comune che, entro il 31 gennaio p.v., il Conservatorio lascerà l immobile di via Bottiglieri libero e sgombero di persone e cose e di conseguenza cadranno tutti gli oneri economici. Di quanto esposto si delega il direttore amministrativo a predisporre le opportune comunicazioni in merito sul rilascio dell immobile di cui sopra. Il Direttore rende noto al Consiglio che il prossimo 12 dicembre si terrà presso il centro sociale di Salerno il concerto di beneficenza con lo scopo di realizzare un asilo a Gaza. Il Direttore precisa che gli aspetti organizzativi della manifestazione sono stati curati dalla consulta degli studenti. Il Direttore espone la problematica relativa alla fruizione delle ore di diritto allo studio usufruite dalla Sig.ra Delgado, coadiutore in servizio presso il nostro Istituto fino allo scorso 31 Ottobre, nel corso dell a.a. 2011/12 e 2012/13: da una verifica effettuata successivamente all autorizzazione concessa alla stessa Sig.ra Delgado risulta che le ore di diritto allo studio sono state usufruite per la frequenza di corsi per il conseguimento di un titolo di studio non avente valore legale. Si rende quindi necessario provvedere al recupero delle ore ingiustamente usufruite: pertanto il Consiglio dà mandato al direttore amministrativo di recuperare dette ore operando, a tal fine, delle compensazioni con l eventuali eccedenze di lavoro reso oltre il normale orario di servizio dalla suddetta dipendente a decorrere dal primo giorno dal quale ha incominciato ad usufruire di detti permessi nell anno 2013 e fino al 31/10/2013: se necessario successivamente andranno detratte le ore di lavoro straordinario rese nello stesso periodo. Il Direttore infine comunica al C.d.A. la volontà di organizzare un convegno nazionale sulle prospettive e sul futuro delle Istituzioni AFAM. PUNTO 3: Approvazione verbale seduta precedente. Viene approvato, previa lettura, il verbale n. 18 del 11/11/2013, all unanimità dei presenti. PUNTO 4: Variazioni di bilancio e.f. 2013: approvazione. Il Consiglio di Amministrazione Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto l art. 11 del regolamento di amministrazione, finanza e contabilità; Viste le note prot. n /AG3 dell 08/11/2013, integrate dalla nota prot del 26/11/2013 a firma del Direttore amministrativo aventi ad oggetto proposte di variazioni, storni tra diverse U.P.B. e radiazioni di residui da apportare al Bilancio preventivo e.f. 2013; Visto il parere favorevole dei Revisori dei Conti di cui al verbale n. 7 del 28/11/2013; Ritenuto opportuno procedere alle variazioni ed agli storni di bilancio di cui alla relazione sopra citata e che di seguito si riporta: 3

4 VARIAZIONI DA APPORTARE UPB bilancio e.f variazioni ENTRATE 1 Contributi allievi , Funzionamento , Funzionamento , Compensi personale a tempo determinato , Borse di studio,ass. scolastica, premi e sussidi allievi , Borse di studio,ass. scolastica, premi e sussidi allievi 708, Compensi al personale per miglioramento offerta formativa 281, Contributo cinque per mille 496, Interessi attivi su mutui, depositi e conti correnti 2.067, Recuperi e rimborsi diversi 39, Assegnazioni del MIUR , Parte vincolata: compensi e accessori contrattuali , Parte vincolata: progetti internazionali 3.196,00 TOTALE GENERALE ,17 VARIAZIONI DA APPORTARE UPB bilancio e.f variazioni e storni tra diverse U.P.B. USCITE 51 Compensi personale a tempo determinato ,73 53 Compensi accessori contrattuali ,16 57 IRAP 2.819,02 58 Contratti di collaborazione e prestazioni d'opera con esperti 5.000,00 58 Contratti di collaborazione e prestazioni d'opera con esperti 6.169,40 60 Ore aggiuntive docenti 281, Acquisto di materiali di consumo e noleggio di materiale tecnico e programmi per uffici , Manutenzione ordinaria, riparazione e adattamento di locali e relativi impianti 1.000, Trasporti e facchinaggi , Premi di assicurazione 39, Acquisto di stampati, registri,cancelleria ecc , Contenzioso , Manifestazioni artistiche 6.667, Produzione artistica e ricerca 496, Produzione artistica e ricerca 5.000, Borse di studio, premi e sussidi allievi , Progetti internazionali (ERASMUS) 3.196, Progetti internazionali (ERASMUS) , Progetti internazionali (ERASMUS) 708, Ricostruzioni, ripristini e trasformazione immobili , Ricostruzioni, ripristini e trasformazione immobili , Acquisti di mobili e macchine d'ufficio ,00 TOTALE GENERALE ,17 Radiazione residui passivi U.P.B / ,16 U.P.B / ,74 4

5 U.P.B / ,86 U.P.B / ,09 U.P.B / ,73 U.P.B / ,00 Dopo breve discussione; DELIBERA n. 102 Di apportare al Bilancio Preventivo 2013 le variazioni, gli storni tra diverse UPB e la radiazione dei residui di cui alla relazione citata in premessa che diventa parte integrante della presente delibera. Dichiara la presente delibera immediatamente esecutiva. PUNTO 5: Bilancio preventivo e.f. 2014: definizione. Il Consiglio esamina il progetto di bilancio 2014 predisposto dal Direttore amministrativo, con nota prot /Ag2 del 20/11/2013 in esecuzione di quanto disposto dal Consiglio di amministrazione nella seduta del 21/10/2013: la suddetta nota evidenzia che il bilancio non pareggia in quanto gli impegni di spesa previsti eccedono la previsione delle Entrate per un ammontare complessivo di ,48. A questo punto Visto il progetto di bilancio 2013 predisposto dal Direttore amministrativo, con nota prot /Ag2 del 21/11/2013 in esecuzione di quanto disposto dal Consiglio nella seduta del 21/10/2013; Tenuto conto delle osservazioni di cui alla nota citata in base alla quale le Uscite superano le Entrate per una somma di ,48; Sentito il Direttore che ad oggi, dal calcolo effettuato ultimo, le ore di didattica aggiuntiva per l a.a. 2013/14 risulta pari a in luogo di 4.000; Ritenuto altresì di ridurre della somma di ,00 la previsione del cap. 105 (fitto locali), atteso che a breve non saranno più utilizzate le sedi di Via Bottiglieri, liceo Alfano I e scuola N. Abbagnano ; Viste le variazioni approvate con la precedente delibera; Ritenuto di aumentare di ,48 il prelevamento dall avanzo di amministrazione disponibile la cui somma risulta disponibile come attestato dal direttore di ragioneria; Dopo ampia discussione DELIBERA n 103 Di rettificare, rispetto al progetto di bilancio 2014 citato in premessa, le somme di cui ai seguenti capitoli: Entrate Cap parte disponibile avanzo di amministrazione ,48; Uscite : cap. 57 Irap ,01; cap. 60 Ore aggiuntive docenti ,00; 5

6 cap. 105 Fitto locali 5.000,00. La presente delibera viene dichiarata immediatamente esecutiva. PUNTO 6: Regolamenti strutture didattiche. Vista la legge n. 508/99 di riforma delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale, e successive modifiche ed integrazioni Visto il D.P.R. 132/2003 concernente il Regolamento recante criteri per l autonomia statutaria regolamentare ed organizzativa delle istituzioni artistiche e musicali; Visto l art. 12 dello statuto del Conservatorio approvato con D.M. n. 174 del 23/06/2011; Visto lo schema di regolamento dei dipartimenti settoriali; Visto lo schema di regolamento dei Consiglio di corso; Visto lo schema di ordinamento didattico dei corsi di studio di I livello (parte generale); dopo breve discussione all unanimità dei convenuti DELIBERA n 104 Di approvare il regolamento dei dipartimenti settoriali, il regolamento dei Consiglio di corso, l ordinamento didattico dei corsi di studio di I livello (parte generale) che si allegano al presente verbale. PUNTO 7: Ratifica bando biennio formazione docenti. vista la Legge 21 dicembre 1999, n. 508, di riforma delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale, e successive modifiche ed integrazioni; il D.P.R. 28 febbraio 2003 n. 132, concernente il Regolamento recante criteri per l autonomia statutaria regolamentare ed organizzativa delle istituzioni artistiche e musicali; il D.P.R. 8 luglio 2005 n. 212, concernente il Regolamento recante disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell'articolo 2 della L. 21 dicembre 1999, n. 508 lo Statuto del Conservatorio approvato con D.M. n. 174 del 23/06/2011; il D.M. 10 settembre 2010 n. 249, concernente «Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell articolo 2, comma 416, della legge 24 dicembre 2007, n. 244»; il D.M. 8 novembre 2011, relativo al «Riordino dei corsi biennali di II livello ad indirizzo didattico, di cui al decreto 28 settembre 2007, n. 137 e al decreto 7 ottobre 2004, n. 82»; il D.M. 11 novembre 2011 n. 194, relativo alla «Definizione delle modalità di svolgimento e delle caratteristiche delle prove di accesso ai corsi accademici di II 6

7 livello di cui all articolo 3, comma 3 del decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca 10 settembre 2010, n.249, per l insegnamento nella scuola secondaria di primo grado, ai sensi dell articolo 5, comma 3 del medesimo decreto per l anno accademico 2011/2012»; il D.M. 29 novembre 2012, n.192, recante «Determinazione dei posti per le immatricolazioni al corso di diploma accademico di II livello ad indirizzo didattico - classe A077, ai sensi dell'art.5 del D.M. 249/2010», in corso di registrazione alla Corte dei Conti; il Decreto del Direttore Generale dell Alta Formazione Artistica e Musicale del n. 2130, che fissa la data unica di svolgimento del test sul territorio nazionale ai sensi dell art. 4 del D.M. 11 novembre 2011 n.194; il Regolamento Didattico del Conservatorio; il progetto di biennio relativo al corso di diploma accademico di II livello ad indirizzo didattico - classe A077, presentato da questo Conservatorio e autorizzato dal MIUR con atto prot. n. 693 del 25 gennaio 2012 ai sensi dell art. 2, comma 2, del D.M. 8 novembre 2011; sentito vista il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 11 novembre 2013; la delibera del Consiglio Accademico n. 22 del 15 novembre 2013; DELIBERA N 105 Di ratificare il bando biennio formazione docenti allegato al presente verbale. PUNTO 8: Concerto inaugurale a.a. 2013/2014: provvedimenti. Il Consiglio delega il Direttore a curare personalmente tutti gli aspetti organizzativi concernenti il concerto inaugurale a.a. 2013/2014 ivi compresi gli aspetti logistici,. A tal fine ribadisce il budget già fissato nella precedente seduta. PUNTO 9: Addetto stampa: provvedimenti. Premesso che nella seduta del 23 settembre, ha ravvisato la necessità di attivare un ufficio stampa per la comunicazione istituzionale, promozionale e redazione dei piani di comunicazione professionali del Conservatorio; Richiamato il parere rilasciato dall avvocatura dello Stato di Roma di cui al verbale n. 18 dell 11/11/2013 in base al quale l incarico per come richiesto, possa formare oggetto di 7

8 conferimento diretto, purchè qualificato, occasionale e legato ad una competenza specifica e specializzata; Sentito il dir. Amm.vo che esprime il proprio parere positivo in quanto trattasi oltre che di attività di addetto stampa, anche attività di comunicazione ossia rientranti in quelle altamente qualificate; Richiamata la relazione del Presidente resa nella seduta dell 11/11/2013 e del parere del direttore amministrativo di cui sopra; Accertata l'impossibilità oggettiva di utilizzare le risorse umane disponibili al suo interno (giusta circolare prot /Pr15/Pr13 del 19/11/2013); Ritenuto di affidare l incarico fiduciario di addetto stampa, per il periodo dal 01/02/2014 al 31/10/2014 alla dott.ssa De Luca Concita, iscritta all ordine professionale dei giornalisti, la quale, contattata per le vie brevi, ha confermato la propria disponibilità ad assumere tale incarico per il periodo sopraccitato, dietro compenso pari ad ,00 oltre cassa ed iva; Dopo ampia discussione; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Dopo breve discussione; DELIBERA n Di affidare alla dott.ssa Concita De Luca, giornalista professionista iscritta all albo professionale, l incarico di addetto stampa ed addetto esterno alle pubbliche relazioni di questo Conservatorio, con decorrenza dal 1 febbraio al 31 ottobre L addetto stampa dovrà provvedere altresì alla verifica di tutte le attività di comunicazione interna ed esterna, come le iniziative relative al controllo del materiale tipografico, alla grafica, al sito web; 2. Di impegnare la somma complessiva di ,00 oltre iva e cassa professionale sul Bilancio e.f. 2014; 3. Di incaricare la direzione amministrativa di predisporre gli atti consequenziali. 4. Di dare atto che l incarico suddetto sarà comunicato all Anagrafe delle Prestazioni, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica per l efficienza delle Amministrazioni; 5. Di dare atto che l incarico sopraindicato sarà pubblicizzato attraverso la pubblicazione sul sito WEB dell Ente, a norma dell art. 53 del D. Lgs. 165/2001. PUNTO 10: Trasloco strumenti e suppellettili. Il Consiglio di amministrazione Dato atto: che nella seduta del 21 ottobre il Direttore è stato incaricato di predisporre l elenco degli strumenti e suppellettili da trasportare nella sede di via De Renzi; che nella medesima seduta la direzione amministrativa è stata incaricata di provvedere ai successivi adempimenti; Vista la nota prot. N 16237/Ag2 con la quale il direttore amministrativo ha comunicato che il costo per il trasloco degli strumenti e suppellettili, come da elenco trasmesso dal Direttore con nota prot del 04/11/2013, è pari ad 3.980,00+iva; Vista l autorizzazione al suddetto trasloco in calce alla suddetta nota; Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; 8

9 Dopo breve discussione DELIBERA n 107 Di approvare la premessa quale sua parte integrante; Di ratificare l attività posta in essere dal Direttore concernente il trasloco degli strumenti e suppellettili trasportati nella sede di via De Renzi, Incarica, alla luce di quanto stabilito al punto 2) del presente verbale, il Direttore di elaborare l elenco di tutti gli altri strumenti e suppellettili da trasportare presso la sede di via De Renzi. PUNTO 11: Liquidazione fatture ditta Asatel, ditta Paravia elevator e preventivo riparazione fotocopiatore Nashuatec. Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Visto l avviso di pagamento n. 2013P del 10 Ottobre 2013, pari ad 67,10, concernente n. 1 intervento di manutenzione straordinaria degli impianti elevatori situati presso la sede del Conservatorio di via Bottiglieri effettuati lo scorso 24 settembre; Visto l art. 2, comma 2.3 lett. b) del contratto di manutenzione per n. 2 impianti elevatori ubicati presso la suddetta sede, stipulato con la Ditta Paravia Elevators service s.r.l, ed approvato con delibera n. 9 del 21/01/2013, che prevede sono addebitati separatamente tutti gli interventi di ripristino della funzionalità degli stessi; Ritenuto pertanto di dover provvedere alla liquidazione del citato avviso di pagamento; Accertata la disponibilità del capitolo di Bilancio interessato, attestata dal direttore di ragioneria; Dopo breve discussione; DELIBERA n. 108 Di autorizzare la liquidazione dell avviso di pagamento n. 2013P del 10 Ottobre 2013, alla Ditta Paravia Elevators service s.r.l, al costo complessivo di 67,10 iva inclusa. In merito al preventivo per la riparazione del fotocopiatore Nashuatec Il CdA Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Sentito il dott. Sarno circa la necessità di riparare il fotocopiatore Nashuatec, di proprietà del Conservatorio; Visto il preventivo, prot del 09/07/2013, da parte della Ditta Landi office techonology, ditta fornitrice del suddetto fotocopiatore, per il quale, per la citata riparazione, è necessario pagare la somma di 197,20+iva; Ritenuto necessario provvedere alla suddetta riparazione, al fine di migliorare l efficienza degli uffici amministrativi; Considerata la spesa di modesta entità; 9

10 Accertata la disponibilità del capitolo di Bilancio interessato, attestata dal direttore di ragioneria; Dopo breve discussione; All unanimità dei presenti DELIBERA n. 109 Di autorizzare la riparazione del fotocopiatore Naschuatec, da parte della Ditta Landi office techonolgy, al costo di 197,20+iva. Successivamente Il CdA Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Udita la relazione del dott. Sarno in merito agli interventi tecnici di ripristino delle linee telefoniche, da parte della Ditta Asatel, che si sono resi necessari in data 23 e 30 Ottobre 2013 nonché di riparazione del centralino telefonico in data 6 dicembre 2013; Viste le fatture emesse dalla Ditta Asatel, n. 301/A del 28/10/2013 (pari ad 109,80 iva inclusa), n. 309/A dell 11/11/2013 ( pari ad 109,80 iva inclusa) e n. 332/a del 09/12/2013 (pari ad 646,60 iva inclusa), per le quali occorre pagare la somma complessiva di 866,20 iva inclusa Ritenuto di provvedere in merito; Accertata la disponibilità del capitolo di Bilancio interessato, attestata dal direttore di ragioneria; Dopo breve discussione; All unanimità dei presenti DELIBERA n. 110 Di autorizzare la liquidazione delle fatture descritte in premessa rilasciate dalla Ditta Asatel, al costo complessivo di 866,20 iva inclusa. PUNTO 12: Proposta di Convenzione ENS Salerno. Il CdA Vista l art. 15 della L. 241/90 che prevede la possibilità per le Amministrazioni pubbliche di concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune; Visto l art. 4 del D.P.R. 212 dell 08 luglio 2005 Le istituzioni scolastiche possono promuovere accordi di rete o aderire ad essi per il raggiungimento della proprie finalità istituzionali; Vista la L. n. 508/99 di riforma dei Conservatori di musica; Visto il D.P.R. 132/2033 Regolamento recante criteri per l'autonomia statutaria, regolamentare e organizzativa delle istituzioni artistiche e musicali ; Visto lo statuto del Conservatorio, approvato con D.M. 174 del 23/06/2011, Vista la bozza di convenzione concordata tra il Conservatorio e l associazione europea di studenti universitari ESN (Erasmus Student Network) rappresentata dal Presidente Antonio Belsito; Ritenuto opportuno approvare la convenzione in questione finalizzata a: 10

11 promuovere e supportate gli scambi internazionali fra studenti; dare aiuto e orientamento per gli studenti internazionali in scambio; attività di promozione della cultura e del territorio; Attività ludico sportive; DELIBERA n 111 Di approvare la convenzione con l associazione europea di studenti universitari ESN (Erasmus Student Network) ENS; inoltre Premesso che con delibera n. 62 del 18 giugno 2013 la Direzione Amministrativa è stata incaricata di verificare la possibilità di inserire il Conservatorio di musica G. Martucci nella rete già attivata dall agenzia per le Università del territorio salernitano al fine di assumere tutte le iniziative funzionali all attivazione della carta studenti; altresì che nella seduta del 23 settembre 2013, il Presidente della Consulta studenti, Sig. Fabio Marone, è stato delegato a contattare gli enti e/o attività commerciali cui proporre convenzioni per usufruire di sconti per cinema, teatri ecc. Visto l elenco dei soggetti disponibili a sottoscrivere convenzioni con il nostro Istituto trasmesso dal Sig. marone con le note prott , 11543, e 15545; Viste le bozze di convenzione a tal fine predisposte dalla Direzione amministrativa, Visto lo statuto del Conservatorio, approvato con D.M. 174 del 23/06/2011, Visto il regolamento di amministrazione; Dopo breve discussione All unanimità di convenuti DELIBERA n 112 Di approvare le convenzioni tra il Conservatorio ed i seguenti Enti o ditte: Libreria Mondadori; Teatro comunale G. Verdi ; Rivenditore CD Disclan; Ristorante Voglia di pizza. Incarica la direzione amministrativa di provvedere agli adempimenti consequenziali PUNTO 13: Ristrutturazione Sito istituzionale. Rinviato al fine di ottenere un parere dall addetto alla comunicazione. PUNTO 14: Rimborso contributi allievi. 11

12 Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Vista la richiesta di rimborso del contributo, pari ad 350,00, da parte del Sig. Santoriello Corrado (prot dell 08/11/2013), genitore dell allieva Santoriello Serena, versati per la re iscrizione all a.a. 2013/14 scuola di violoncello; Vista l istruttoria da parte dell ufficio didattica prot del 22/11/2013, corredata dal parere favorevole del direttore amministrativo; Vista altresì la richiesta di rimborso del contributo, pari ad 350,00, da parte del Sig. Leo Rocco (prot del 22/11/2013), versati per la re iscrizione all a.a. 2013/14 scuola di violoncello; Vista l istruttoria da parte dell ufficio didattica prot del 22/11/2013, corredata dal parere favorevole del direttore amministrativo; Vista altresì la richiesta di rimborso del contributo, pari ad 150,00, da parte della Sig.ra Pacella Diodata Cerina (prot del 20/09/2013), versati per l ammissione al corso di Managment dell impresa culturale e di spettacolo a.a. 2013/14, corso non più attivato per carenza di aspiranti candidati; Vista l istruttoria da parte dell ufficio didattica prot del 25/11/2013, corredata dal parere favorevole del direttore amministrativo; Vista infine la richiesta di rimborso del contributo, pari ad 150,00, da parte del Sig. Zaccagnino Alfonso (prot del 04/10/2013), versati per l ammissione al corso composizione jazz a.a. 2013/14, corso non più attivato per carenza di aspiranti candidati; Vista l istruttoria da parte dell ufficio didattica prot del 25/11/2013, corredata dal parere favorevole del direttore amministrativo; Sentito il parere favorevole del Direttore; Dopo breve discussione; DELIBERA n 113 Di rimborsare all allieva Santoriello Serena la somma di 350,00, all allievo Leo Rocco la somma di 350,00, all allieva Pacella Diodata Cerina la somma di 150,00, all allievo Zaccagnino Alfonso la somma di 150,00. PUNTO 15:Varie ed eventuali. Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il punto 14) del verbale del Consiglio n. 09/2012 rimborso spese missione membri Collegio dei revisori dei Conti con cui il Consiglio, preso atto della nota del direttore amministrativo prot dell 08/07/2012 concernente il rimborso spese del revisore Dott. Lupi, rinviava ogni decisione, all esito di apposito parere da parte dei revisori dei conti nominati con decreto n. 76 del 24/02/2012; Vista la fattura n. 2 del 19/01/2012 ( prot del 31/12/2012) concernente il rimborso spese sostenute dal revisore dei Conti, dott. Pierfrancesco LUPI, pari ad 181,63; Visto il parere favorevole espresso dal Collegio dei Revisori, di cui al verbale n. 6/2013 del 28/11/2013; Dopo breve discussione 12

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15.

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15. Istituto Tecnico Statale Settore Tecnologico Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: itspalladio@pec.palladio-tv.it url: www.palladio-tv.it

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli