Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma"

Transcript

1 Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, Roma Le gare bandite da Consip per le Convenzioni di Facility Management (FM2 e FM3) sono suddivise in 12 lotti geografici e le singole Amministrazioni emettono ordinativi sulla base delle loro necessità. La struttura di gara è stata preventivamente approvata dall Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Tutti gli edifici da Voi citati ricadono nel Lotto Roma I Municipio. Il Raggruppamento Romeo, in quanto aggiudicatario di tale lotto, attualmente svolge il servizio in 6 dei edifici oggetto della Vs. richiesta: Palazzo Madama Palazzo Chigi Palazzo delle Finanze Palazzo del Viminale Ministero della Giustizia sede centrale Via Arenula Ministero dell istruzione, università e ricerca sede centrale di Viale Trastevere Nel complesso alle due gare hanno partecipato 130 imprese, in forma singola o raggruppata, per un totale di 112 offerte. In tutti i casi di ricorso il giudice amministrativo ha sempre confermato la piena legittimità dell operato di Consip. Alleghiamo documentazione dettagliata. ***** In relazione al Mercato Elettronico della PA, di cui si accenna nella preview, precisiamo che il Mepa è un sistema telematico di negoziazione, regolato da specifiche norme e gestito da Consip per conto del Mef, a cui qualunque impresa può registrarsi gratuitamente. Il suo utilizzo risponde a finalità di standardizzazione, trasparenza e tracciabilità degli acquisti di importo inferiore alla soglia comunitaria. I prezzi esposti a catalogo non sono negoziati né imposti dalla Consip e non costituiscono un prezzo di riferimento, ma sono un prezzo di listino liberamente indicato dal Fornitore. E obbligo dell amministrazione valutare la convenienza economica dell acquisto, eventualmente negoziando ribassi con uno o più fornitori scelti dalla stessa Amministrazione. Tale modalità di operare è confermata dalla Corte dei conti e dalla Ragioneria generale dello Stato. Nel 2012 sono state effettuate sul Mepa 104mila transazioni per complessivi 360 milioni di euro.

2 ALLEGATO 1 - documento esplicativo PREMESSA Le procedure competitive bandite da Consip, ai sensi dell art. 26 legge n. 4/1 e s.m.i., per conto del Ministero dell economia e delle finanze, sono finalizzate alla stipula di Convenzioni con le quali l'impresa prescelta si impegna ad accettare, sino a concorrenza della quantità massima complessiva (cd. Massimale) stabilita dalla Convenzione, ordinativi di fornitura di beni e servizi deliberati dalle Pubbliche Amministrazioni, attraverso le Unità Ordinanti. Le Convenzioni ex art. 26 della legge n. 4/1 e s.m.i. sono riconducibili nell ambito dei cosiddetti contratti per adesione o contratti quadro ovverosia quelle figure contrattuali destinate a regolare una serie indefinita di rapporti. Il singolo rapporto contrattuale si instaura, pertanto, tra Pubblica Amministrazione e Fornitore a seguito dell emissione dell ordinativo di fornitura a valere sulla Convenzione stipulata da Consip, la quale esercita funzioni di monitoraggio in base alla normativa vigente. In dettaglio, le Pubbliche Amministrazioni - che sulla base della normativa vigente, sono legittimate ad utilizzare la Convenzione nel periodo della sua validità ed efficacia - inviano l Ordinativo di Fornitura al Fornitore secondo le modalità di adesione riportate nelle Convenzioni di riferimento pubblicate sul sito Con la ricezione dell Ordinativo da parte del Fornitore si perfeziona il cd. contratto attuativo della Convenzione che impegna il Fornitore stesso alla prestazione dei servizi e/o forniture richiesti nel rispetto delle modalità e delle specifiche nella Convenzione e relativi allegati. Il tutto fino al completo esaurimento dei quantitativi/importi massimi stabiliti nella Convenzione nel periodo di efficacia della medesima (art. 5, co. 1 della L. n. 3/2000). Premesso quanto sopra, di seguito alcune informazioni di dettaglio relative alle Convenzioni Facility Management. Le Convenzioni hanno ad oggetto i seguenti servizi agli immobili: Servizi di Governo (quali Sistema Informativo, Anagrafica Tecnica, Call Center, Preventivazione/Programmazione e Controllo operativo Attività, ecc.) Servizi Operativi o o o Servizi di manutenzione degli impianti - manutenzione impianti elettrici - manutenzione impianti idrico-sanitari - manutenzione impianti di riscaldamento - manutenzione impianti di raffrescamento - manutenzione impianti elevatori - manutenzione impianti antincendio - manutenzione impianti di sicurezza e controllo accessi - manutenzione reti - minuto mantenimento edile - reperibilità (servizio subordinato all attivazione del corrispondente servizio di manutenzione) Servizi di pulizia ed igiene ambientale: - pulizia - disinfestazione - raccolta e smaltimento rifiuti speciali - giardinaggio Altri servizi operativi:

3 - reception - facchinaggio interno - facchinaggio esterno/traslochi. La suddivisione in lotti, la durata delle Convenzioni e dei contratti attuativi, le condizioni per l eventuale proroga ed incremento del massimale delle Convenzioni sono predeterminate nelle documentazioni di gara. L attuale struttura dell iniziativa Facility Management è stata preventivamente sottoposta al vaglio dell Autorità garante della concorrenza e del mercato, che ha rilasciato parere positivo (parere Agcm ai sensi dell art. 22 L. 10/10/1, n.27, prot. n.33/2005 del 30/11/2005). Per quanto d interesse, la documentazione delle gare Facility Management 2 e 3, nonché la documentazione relativa alle Convenzioni stipulate dagli aggiudicatari con la Consip, distinte per lotti territoriali, sono disponibili sul sito nell area SEI UN AMMINISTRAZIONE? > Vetrina delle convenzioni > Facility management uffici 2 Facility managemeht uffici 3 > Documentazione. MODALITÀ DI ADESIONE ALLA CONVENZIONE L adesione ai lotti delle Convenzioni Facility Management per immobili, adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni (ed.3) dipende dalla prevalenza ad uso ufficio dell immobile/i dell Amministrazione ordinante, nonché dall ubicazione degli stessi. Il parametro della prevalenza (in mq) della destinazione ad uso ufficio, come indicato nella Convenzione (cfr. art. 4 comma 1 della Convenzione e paragrafo 3 del Capitolato Tecnico, con la nota a piè di pagina n.1), è inteso in maniera finalistica ed avulso dalla tipologia edilizia e/o dal comparto di appartenenza dell Amministrazione. Pertanto, per verificare la legittimità dell adesione alla detta Convenzione, occorre considerare l immobile o insieme di immobili oggetto dell Ordinativo Principale di Fornitura (OPF) e/o degli Atti Aggiuntivi (AAOPF) (cd. Unità di Gestione cfr. par. 2 del Capitolato Tecnico, Definizioni ) e verificare se la superficie netta delle aree praticabili ed utilizzate oggetto dell OPF e/o degli AAOPF adibita ad uso ufficio (ovvero destinata all ordinaria attività di una struttura professionale/amministrativa) superi il 50% (con esplicita esclusione dal calcolo delle aree esterne cd. spazi aperti ) e, tenuto altresì conto, contestualmente, dell eventuale (ma necessario ove esistente) rapporto di accessorietà/pertinenza delle porzioni immobiliari aventi diversa destinazione. L ubicazione dell immobile/i su cui devono essere erogati i servizi deve coincidere con il territorio di ciascun singolo lotto. Eccezione a tale criterio generale è prevista unicamente per i lotti adiacenti (I Municipio del Comune di Roma) e (Comune di Roma escluso I Municipio), per ragioni di efficienza nella gestione immobiliare. La detta clausola (cfr. par. 3.3 del Capitolato tecnico) prevede che i servizi oggetto dell OPF siano erogati per tutti gli immobili dal Fornitore aggiudicatario del lotto in cui ricade la prevalenza in termini di superficie. Le Amministrazioni, per utilizzare la Convenzione (cfr. par. 5.5 del Capitolato Tecnico), ed in particolare nella compilazione della Richiesta Preliminare di Fornitura (RPF) da inviare al Fornitore aggiudicatario, devono verificare e dichiarare la prevalenza ad uso ufficio dell immobile/i; il lotto in cui ricade l immobile/i stesso/i; nonché compilare tutti i dati di consistenza ed opzioni previste, in conformità al modello pubblicato sul portale (nello spazio dedicato alla Convenzione di riferimento). Successivamente all invio, da parte dell Amministrazione, della RPF debitamente compilata come sopra specificato: 1. il Fornitore deve controllare la RPF ricevuta, comunicandone per iscritto l esito all Amministrazione e concordando, in caso positivo, la data per l esecuzione del/i sopralluogo/i dell immobile/i finalizzato alla redazione del progetto offerta (cd. Piano Dettagliato degli Interventi - PDI); 2. il Fornitore entro i termini e con le modalità prescritte deve presentare all Amministrazione il suddetto PDI; 3. l Amministrazione deve valutare il PDI ricevuto, verificando che siano state correttamente recepite le proprie richieste, attuando un controllo sia di tipo tecnico che di tipo economico ed, eventualmente: - formulare osservazioni o richiedere modifiche al Fornitore che deve consegnare all Amministrazione una nuova versione che tenga conto delle predette osservazioni e/o richieste; ovvero, - accettarne il contenuto aderendo alla Convenzione attraverso l emissione dell OPF, nei modi e termini previsti in Convenzione. Come evidente, dalla parziale descrizione del processo di adesione alla Convenzione sopra illustrato, il Fornitore e l Amministrazione sono tenuti a dare seguito ad una valutazione/condivisione del progetto di servizi di facility management fino all emissione, da parte dell Amministrazione, dell OPF e/o AAOPF. In tale caso il Fornitore ha l obbligo di prestare i servizi ordinati nel rispetto delle prescrizioni contenute nella Convenzione e nei suoi allegati. Nel caso, invece, di mancata utilizzazione della Convenzione da parte dell Amministrazione, nulla potrà essere preteso a qualsiasi titolo dal Fornitore.

4 Si evidenzia che spetta alle Amministrazioni legittimate all adesione valutare la sussistenza dei presupposti sopra richiamati al fine di operare legittimamente la scelta di aderire alla convenzione in argomento, nulla potendo dedurre Consip, quale parte estranea al rapporto sostanziale che si instaura direttamente tra fornitore e Amministrazione, nel merito delle determinazioni assunte dalle Amministrazioni aderenti. Si riporta di seguito il flusso relativo al processo di adesione alle Convenzioni Facility Management. FORNITORE ASSUNTORE AMMINISTRAZIONI CONTRAENTI Registrazione al al sito delle Convenzioni RPF Non Valida Verifica requisiti RPF entro 7 gg gg Notifica di di non validità Predisposizione Richiesta Preliminare di di Fornitura RPF Valida Notifica di di validità e contatto con PA PA per sopralluogo Esecuzione sopralluogo entro gg gg Definizione PDI (entro 40/60/0 gg gg dal dal Verbale di di presa in in consegna) mancata approvazione / deduzioni Verifica PDI (entro gg gg dalla ricezione) Revisione PDI (entro gg gg dal ricevimento delle deduzioni) Approvazione PDI Firma PDI Sottoscrizione Verbale di di Consegna (entro gg gg dalla formalizzazione dell OPF) Firma / emissione OPF Erogazione dei Servizi (entro gg gg dall emissione dell OPF (50 gg gg se se l immobile supera i i mq)

5 CONVENZIONE PER LA FORNITURA DEI SERVIZI DI PER IMMOBILI, ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO, IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (ED. FM2) Con bando di gara, pubblicato sulla G.U.U.E. S. 34 del 1/02/200 e sulla G.U.R.I. n. 24_ del 25/02/200, Consip ha indetto una gara comunitaria a procedura aperta, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006, per conto del Ministero dell Economia e delle Finanze, per la stipula di Convenzioni, ai sensi dell art. 26 della Legge n. 4/1 e s.m.i. e dell art. 5 della Legge n. 3/2000, per la fornitura dei servizi di Facility Management per immobili, adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni, suddivisa in 12 (dodici) lotti geografici (cd. FM2). Alla gara hanno partecipato 16 operatori economici (14 Raggruppamenti temporanei e 2 società consortili), per un totale di 130 imprese. Sono pervenute complessivamente 65 offerte. La gara è stata aggiudicata come segue: Manital SCpA Società Consortile per i Servizi Integrati per Azioni Consorzio Stabile: lotti 1,, 12; RTI Siram (mandataria), CNS Consorzio Nazionale dei Servizi Soc.Coop., Combustibili Nuova Prenestina S.r.l., S.A.C.C.I.R., EXITone (mandanti): lotti 2, 4, 7; RTI Romeo Gestioni SpA (mandataria) Consorzio Romeo Facility Services (mandante): lotti, 10, 11; RTI Marco Polo Spa (mandataria), Kuadra S.r.l. (mandante): lotto 3 (CONVENZIONE RISOLTA IL 7 NOV. 2012); RTI Cofely Italia (mandataria), Bosch Energy and Building Solution Italy S.r.l., L'Operosa S.c.a.r.l., Co.l.ser. Scarl, Iprams (mandanti): lotti 5, 6. Le Convenzioni avevano una durata di 12 mesi dalla data di attivazione e potevano essere prorogate fino ad un massimo di ulteriori 12 mesi, al ricorrere delle condizioni previste contrattualmente. I singoli contratti attuativi stipulati dalle amministrazioni contraenti hanno durata quadriennale. Le Convenzioni Facility Management 2 sono scadute. I contratti attuativi stipulati dalle Amministrazioni sono ancora in buona parte in corso. Nella tabella seguente, le informazioni di dettaglio relative ai lotti stipulati: Convenzione Facility Management Uffici 2 Lotto Territorio Fornitore Data attivazione Data scadenza o esaurimento 1 Piemonte, Valle d'aosta Comune di Roma (escluso I Municipio) Manital SCpA Società Consortile per i Servizi Integrati per Azioni Consorzio Stabile 1/2/ /01/ Sicilia, Calabria 2 Lombardia RTI Siram (mandataria), CNS 27/10/200 26/10/ Emilia Romagna, Liguria Consorzio Nazionale dei Servizi Soc.Coop., Combustibili Nuova Prenestina S.r.l., 2/12/200 27/12/ Lazio (con esclusione del Comune di Roma), Sardegna S.A.C.C.I.R., EXITone (mandanti) 07/01/ /01/ Comune di Roma I Municipio RTI Romeo Gestioni SpA (mandataria) 15/06/2012 Consorzio Romeo Facility Services 16/06/2010 Campania, Basilicata (mandante) 10/01/2012

6 11 Puglia, Molise 15/06/2012 RTI Marco Polo Spa (mandataria), Kuadra 3 Veneto, Trentino A. A., Friuli V. G. S.r.l. (mandante) (CONVENZIONE RISOLTA IL 7 NOV. 2012) 01/03/2010 2/02/ Toscana, Umbria RTI Cofely Italia (mandataria), Bosch 2/12/200 27/12/ Abruzzo, Marche Energy and Building Solution Italy S.r.l., L'Operosa S.c.a.r.l., Co.l.ser. Scarl, Iprams (mandanti) 2/12/200 27/12/2011 CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PER IMMOBILI, ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO, IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (ED. FM3) Con bando di gara, pubblicato sulla G.U.U.E. S. 135 del 15/07/210 e sulla G.U.R.I. n. 1 del 16/07/2010, Consip ha indetto una gara comunitaria a procedura aperta, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006, per conto del Ministero dell Economia e delle Finanze, per la stipula di Convenzioni, ai sensi dell art. 26 della Legge n. 4/1 e s.m.i. e dell art. 5 della Legge n. 3/2000, per l affidamento dei servizi di Facility Management per immobili, adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni, suddivisa in 12 (dodici) lotti geografici (cd. FM3). Alla gara hanno partecipato 16 Raggruppamenti temporanei, per un totale di 120 imprese. Sono pervenute complessivamente 47 offerte. La gara è stata aggiudicata come segue: RTI Manital Idea SpA (mandataria), Manital Società Consortile per i Servizi Integrati per Azioni Consorzio Stabile (mandante): lotti 1,, 12; RTI Romeo Gestioni SpA (mandataria) Consorzio Stabile Romeo Facility Services 2010 (mandante): lotti 2,, 10, 11; RTI Cofely Italia SpA (mandataria), Bosch Energy & Building Solution Italy s.r.l., CO.L.SER Servizi Scarl, Consorzio Nazionale Cooperative Pluriservizi Soc.Coop.(mandanti): lotto 3; RTI Coopservice S.C.p.A. (mandataria), Euro & Promos Group S.C.p.A., CPL Concordia Soc.Coop., Cristoforetti Energia Srl, Consorzio Cooperative Costruzioni CCC So.Coop., Pulirapida Srl, Simtek SpA (mandanti): lotto 4; RTI Manutencoop Facility Management SpA (mandataria), P.F.E. SpA, Impresa di Pulizia e Sanificazione Salus Srl, Società Euroambiente a Responsabilità Limitata (mandanti): lotto 5; RTI Guerrato SpA (mandataria), C.I.C.L.A.T. Consorzio Italiano Cooperative Lavoratori Ausiliari Traffico - Società Cooperativa, Copma SCarl, C.M. Service Srl, (mandanti): lotto 6; RTI CNS Consorzio Nazionale Servizi Soc.Coop. (mandataria), Siram SpA, Combustibili Nuova Prenestina Srl, EXITone SpA, (mandanti): lotto 7. Le Convenzioni avevano una durata di 1 mesi dalla data di attivazione e potevano essere prorogate fino ad un massimo di ulteriori 12 mesi, alle condizioni previste contrattualmente. I singoli contratti attuativi stipulati dalle amministrazioni contraenti hanno durata quadriennale o settennale a scelta dell Amministrazione. Tutte le Convenzioni sono attive, eccetto la Convenzione relativa al lotto 3, che si è esaurita in data 26/07/2013. Allo stato solo la Convenzione relativa al Lotto 4 è stata prorogata per ulteriori 12 mesi decorrenti dalla data di originaria scadenza del lotto e, pertanto, fino a tutto il 21/0/2014. Nella tabella seguente, le informazioni di dettaglio relative ai lotti stipulati: Convenzione Facility Management Uffici 3 Lotto Territorio Fornitore Data attivazione Data scadenza o esaurimento

7 1 Piemonte, Valle d'aosta 17/06/2014 Comune di Roma (escluso I Municipio) RTI Manital Idea SpA (mandataria), Manital Società Consortile per i Servizi Integrati per Azioni Consorzio Stabile (mandante) 17/12/ /06/ Sicilia, Calabria 17/06/ Lombardia 21/12/ /06/2014 Comune di Roma I 1/07/2012 1/01/2014 Municipio RTI Romeo Gestioni SpA (mandataria) Consorzio Stabile Romeo Facility 10 Services 2010 (mandante) Campania, Basilicata 1/07/2012 1/01/ Puglia, Molise 16/05/ /11/ Veneto, Trentino A. A., Friuli V. G. RTI Cofely Italia SpA (mandataria), Bosch Energy and Building Solution Italy S.r.l., CO.L.SER Servizi Scarl, Consorzio Nazionale Cooperative Pluriservizi Soc.Coop.(mandanti) 21/12/ /07/ Emilia Romagna, Liguria 5 Toscana, Umbria 6 Abruzzo, Marche RTI Coopservice S.C.p.A. (mandataria), Euro & Promos Group S.C.p.A., CPL Concordia Soc.Coop., Cristoforetti Energia Srl, Consorzio Cooperative Costruzioni CCC So.Coop., Pulirapida Srl, Simtek SpA (mandanti) RTI Manutencoop Facility Management SpA (mandataria), P.F.E. SpA, Impresa di Pulizia e Sanificazione Salus Srl, Società Euroambiente a Responsabilità Limitata (mandanti) RTI Guerrato SpA (mandataria), C.I.C.L.A.T. Consorzio Italiano Cooperative Lavoratori Ausiliari Traffico - Società Cooperativa, Copma SCarl, C.M. Service Srl, (mandanti) 21/03/ /0/2014 1/07/2012 1/01/2014 1/12/2012 1/06/ Lazio (con esclusione del Comune di Roma), Sardegna RTI CNS Consorzio Nazionale Servizi Soc.Coop. (mandataria), Siram SpA, Combustibili Nuova Prenestina Srl, EXITone SpA, (mandanti) 20/11/ /05/2014

8 ALLEGATO 2 TABELLA RIEPILOGATIVA ORDINATIVI DI FORNITURA Nelle Convenzioni FM2 e FM3 il territorio del Comune di Roma, vista la particolare concentrazione di immobili in uso alle Pubbliche Amministrazioni, è ripartito su due lotti: lotto Comune di Roma escluso I Municipio; lotto I Municipio. Tale suddivisione risponde all esigenza di garantire competizione adeguata evitando la creazione di un Lotto di dimensioni manifestamente sproporzionate rispetto ai restanti Lotti. Per completezza nella tabella seguente si riportano i dati, aggiornati al mese di Ottobre 2013, relativi agli ordinativi emessi su tali lotti dalle Amministrazioni che hanno in uso gli edifici oggetto della vs. richiesta. Si precisa che i Ministeri riportati in tabella hanno comunque emesso altri ordinativi su altri lotti relativi a immobili di sedi periferiche. Tali dati sono stati elaborati attraverso la reportistica inviata contrattualmente dal fornitore raffrontata con i dati risultanti dal nostro sistema informatico. Consip riceve infatti dai Fornitori delle Convenzioni ex art. 26 L. n. 4/1 con cadenza mensile, come previsto contrattualmente, i dati di rendicontazione dei servizi prestati in favore delle Amministrazioni Contraenti. Si precisa che la Camera dei Deputati ed il Comune di Roma, citati nella Vs. richiesta, non hanno ad oggi aderito alle Convenzioni in argomento. Pertanto, non sono comprese nell elenco allegato alla presente nota. La Presidenza della Repubblica, invece, pur avendo aderito alle Convenzioni, non ha stipulato un ordinativo di fornitura relativamente alla sede istituzionale. Si segnala, inoltre, che gli ordinativi di fornitura attengono in genere all insieme degli edifici dell amministrazione di riferimento ubicati nel territorio del Lotto. Si evidenzia infine che i dati di dettaglio relativi agli Ordinativi emessi in adesione alle Convenzioni sono reperibili sul sito dell Autorità di Vigilanza sui contratti Pubblici, alla sezione trasparenza. *****

9 Nome Ente Convenzione Lotto Fornitore Ordinativi e immobili SENATO DELLA REPUBBLICA relativo a 17 immobili in uso al Senato della Repubblica tra cui Palazzo Madama PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI relativo a 16 immobili in uso alla Presidenza del Consiglio dei Ministri tra cui Palazzo Chigi UFFICI 2 MANITAL S.C.p.A. n. 2 Ordinativi di fornitura relativi a 6 immobili in uso al Ministero dell'economia e delle Finanze MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE UFFICI 2 n. 3 Ordinativi di fornitura relativi a 3 immobili in uso al Ministero dell'economia e delle Finanze tra cui il Palazzo delle Finanze n. 2 Ordinativi di fornitura relativi a 3 immobili in uso al Ministero dell'economia e delle Finanze tra cui il Palazzo delle Finanze UFFICI 2 MANITAL S.C.p.A. relativi ad 1 immobile in uso al Ministero dell'interno MINISTERO DELL'INTERNO RTI MANITALIDEA n. 1 Ordinativi di fornitura relativo a 10 immobili in uso al Ministero dell'interno UFFICI 2 n. 3 Ordinativi di fornitura relativi a 2 immobili in uso al Ministero dell'interno tra cui il Palazzo del Viminale MINISTERO DELLA GIUSTIZIA RTI MANITALIDEA relativo ad 1 immobile in uso al Ministero della Giustizia relativo a 5 immobili in uso al Ministero della Giustizia tra cui la sede centrale in Via Arenula MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA relativo a 4 immobili in uso al Ministero dell'istruzione, Università e Ricerca tra cui la sede centrale in Viale Trastevere

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO Si informa che in data 30.4.2010 si è svolta la seduta pubblica per l'apertura delle buste contenenti le

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39 Qualità dei servizi internet da postazione fissa - Delibere n. 131/06/CSP, 244/08/CSP e 400/10/CONS Anno riferimento: 2014 Periodo rilevazione dei dati: 2 SEM. X Per. Denominazione incatore Tempo attivazione

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

DATI. Partita Iva: Via: Telefono: Fax: e mail: Web: Telefono: Cellulare: Indicazione

DATI. Partita Iva: Via: Telefono: Fax: e mail: Web: Telefono: Cellulare: Indicazione Processo Qualifica N. /2015 DOMANDA DI PREQUALI DATI IDENTIFICATIVI DELL OPERATORE ECONOMICO (inserire i datii relativi alla SEDE LEGALE) L Denominazione / Ragione Sociale Operatore: Partita Iva: Codice

Dettagli

Prima lettura delle nuove norme in materia di appalti pubblici contenute nel D.L. n. 66/2014

Prima lettura delle nuove norme in materia di appalti pubblici contenute nel D.L. n. 66/2014 Istituto per l innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale Prima lettura delle nuove norme in materia di appalti pubblici contenute nel D.L. n. 66/2014 Il presente documento intende

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

EMANA la seguente. (Circolare pubblicata sul Supplemento Straordinario n. 3 alla G.U. n. 51 del 1 marzo 2012)

EMANA la seguente. (Circolare pubblicata sul Supplemento Straordinario n. 3 alla G.U. n. 51 del 1 marzo 2012) Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico e d intesa con la Cassa Depositi e Prestiti EMANA la seguente Circolare del 16

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 DETERMINAZIONE: 005/301. SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità LAVORI (articoli, e del decreto legislativo n. del 00) Importi in euro: fino a 00.000 da 00.000 a.000.000 da.000.000 di preinformazione

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli