Rassegna Stampa. Martedì 8 giugno 2010 TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. Martedì 8 giugno 2010 TREVISO"

Transcript

1 Rassegna Stampa Martedì 8 giugno 2010 TREVISO

2 Martedì 8 giugno, pag. 20 Scotti Bonaldi: «I margini sono troppo ridotti» Il presidente di Confagricoltura apre il congresso dell associazione a Susegana (FRANCESCO ZACCARON) «Spesso viene data un immagine della nostra agricoltura che ha poco a che fare con la realtà». Sono le parole con cui il presidente della Confagricoltura trevigiana Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi ha esordito nell assembla tenutasi ieri pomeriggio a Susegana, nella sala congressi del castello San Salvatore. Nella sua relazione ha fatto notare che nell agricolutra non c è stata una crisi così evidente come negli altri settori economici. L apertura dei mercati, la riduzione degli aiuti pubblici (europei, nazionali e regionali), una burocrazia asfissiante, la continua erosione della superficie agricola sacrificata per lo sviluppo di altri settori economici e l incapacità di adeguarsi rapidamente ai cambiamenti. Le maggiori lamentele da parte delle aziende nella relazione riguardano il fatto che il livello dei prezzi non è redditizio ma anzi in molti casi si vendono prodotti al prezzo di costo o addirittura sottopagati. Infatti le nostre aziende non chiudono il bilancio in positivo quindi, le attività del settore primario sono costrette sul recupero del deficit di efficienza rinunciando a competere sul mercato. Il presidente di Confagricoltura fa un rapido resoconto di tutte le problematiche proprie per settore nel settore. Per esempio nel campo dei seminativi, il presidente sostiene che nel territorio veneto non ci si può focalizzare nei prodotti di qualità, poiché basterebbe solo il 10% della conversione dei seminativi verso queste coltivazioni, per determinare il crollo dei prezzi con la conseguente distruzione di quanto fin ora ottenuto. Inoltre il presidente ha fatto notare che importiamo molte tonnellate di grano, mais e soia spesso geneticamente modificati, mentre in Italia la coltivazione degli Ogm è vietata. Per quanto riguarda la viticoltura, la crisi si è fatta sentire e ha sottolineato l importanza di un processo di unificazione commerciale da parte delle Cantine Sociali che potrebbe portare a risultati positivi.

3 Martedì 8 giugno, pag. 7 CONFAGRICOLTURA Presa di posizione a favore dei seminativi «Difendere mais e soia» L associazione chiede misure adeguate per le colture intensive Il futuro dell agricoltura trevigiana non può puntare solo sul radicchio. Pensando di sostituire i campi di mais, frumento e soia con distese di spadone. A difendere il ruolo di seminativi è la Confagricoltura di Treviso. «Da parte di qualcuno si sostiene che nel nostro territorio non vi è più posto per le colture intensive ha ammonito il presidente provinciale Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, di fronte all assemblea annuale riunita ieri al Castello di San Salvatore a Susegana - e che bisogna focalizzarsi su prodotti di qualità come il radicchio, l asparago, i formaggi, il vino». Oggi cereali e colture industriali ricoprono più della metà delle superfici destinate a coltivazioni in provincia: 75mila ettari su 140mila complessivi (altri 27mila ettari sono ricoperti da vigneti, gli allevamenti trevigiani accolgono 180mila bovini e 147suini). Il predominio quantitativo, però, non corrisponde ad un eguale mole di attenzioni e sostegni, negli ultimi anni indirizzati soprattutto verso le cosiddette nicchie di qualità. Con rischi notevoli. «Basterebbe anche solo il 10 per cento di conversione dei seminativi verso queste coltivazioni ha ribadito Bonaldi - per determinare il crollo delle prezzi, con la conseguente distruzione di tutto quel che è stato fatto fino ad oggi». Occorre riequilibrare. Anche per salvaguardare un comparto che tutto sommato continua a reggere. «La crisi economica che stiamo attraversando ha certamente aggravato le problematiche strutturali del settore primario, ma non ha avuto quell effetto così pesantemente negativo che si è evidenziato in altri settori quali il manifatturiero, il commercio, il turismo e i servizi», ha sottolineato il presidente, riconfermato nell incarico anche per i prossimo triennio, insieme ai vice Lodovico Giustiniani e Valperto degli Azzoni Avogadri. Resta il problema dei prezzi pagati agli agricoltori. Per questo il numero uno nazionale della Confagricoltura, Federico Vecchioni, ospite d onore della giornata, rilancia la necessità di tutelare, attraverso la Politica agricola comunitaria (la nuova edizione partirà nel 2013), sia il reddito delle aziende sia il potere d acquisto dei consumatori. E proprio i nuovi indirizzi comunitari saranno al centro degli stati generali dell agricoltura veneta:

4 l assessore Franco Manzato, sotto le volte del maniero trevigiano, ne ha annunciato la convocazione convocarli entro l estate: «Non per fare l analisi della situazione attuale, da tutti conosciuta ha spiegato -, ma per delineare insieme la visione strategica sul medio- lungo periodo».

5 Martedì 8 giugno, pag. 18

6 Martedì 8 giugno, pag. 18 L INDAGINE Polizia rurale: nuove regole per la coltivazione dei vigneti CONEGLIANO - (g.p.m.) Un'indagine preliminare sarà svolta su un apposito stralcio, a carattere intercomunale, del Regolamento di Polizia Rurale che sarà sottoposto all'esame della giunta comunale. L'indagine riguarda il protocollo d'intesa tra l'arpav di Treviso, il Consorzio Provinciale per la Difesa delle Attività Agricole dalle Avversità, l'usl 7 di Pieve di Soligo, l'usl 7 di Pieve di Soligo, l'usl 8 di Asolo, i Comuni di Cison di Valmarino, Colle Umberto, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor e Vittorio Veneto. L'indagine è volta a predisporre una normativa riguardante la formazione e la coltivazione dei vigneti, da inserire nel Regolamento di Polizia Rurale dei Comuni firmatari dell'intesa, allo scopo di conciliare il rispetto dell'ecosistema esistente e della salute umana e animale con le esigenze delle attività agricole.

7 Martedì 8 giugno, pag. 20 VALDOBBIADENE Blitz in cantina, sequestrata serra di marijuana VALDOBBIADENE - (F.Fi.) Giovane, con piccoli precedenti per furto e reati contro il patrimonio, voleva avviare un'attività di vivaista della marijuana, allestendo una sorta di serra nella cantina di casa, ma un blitz dei carabinieri di Valdobbiadene gli ha rovinato i piani e permesso di sequestrare una decina di vasi con le piantine. Nei guai un 21enne residente nellzona di Valdobbiadene: carabinieri sono arrivati a lui, sorprendendolo nella «serra» artigianale che si era costruito, nel pomeriggio di sabato, dopo una breve indagine e sulle indicazioni raccolte in paese. La piantagione a dire la verità non era proprio in stato avanzato: sette-otto piantine, fatte crescere alla luce artificiale di alcune lampade. Alte una trentina di centimetri le piante erano in fase di crescita e avrebbero prodotto il principio attivo della droga solamente tra un paio di mesi circa, se adeguatamente seguite. Ma l'approccio al mercato dello stupefacente da parte del giovane è stato subito bloccato: come pure la crescita dell'erba, sequestrata. Mentre il giovane è stato denunciato a piede libero per detenzione di sostanze stupefacenti e tutta l'attrezzatura è stata sequestrata, con il resto delle piantine.

8 Martedì 8 giugno, pag. 23 CESSALTO Artico: «Solo cagnara» CESSALTO - (g.r.) Oltre le firme raccolte domenica, comprese quelle porta a porta, contro la costruzione della centrale Turbogas. L'iniziativa era stata promossa in piazza a Cessalto dal comitato Genitori per la Salute, nato per combattere il progetto dell'impianto, che ha ottenuto il via libera regionale. «Siamo molto soddisfatti - dicono i promotori del "referendum" - perché nonostante qualche pressione la nostra iniziativa è riuscita. Alcuni cittadini si sono portati a casa i fogli per far firmare i parenti che non potevano venire in piazza. Solo a Cessalto hanno rimato in Hanno aderito dall operaio all'artigiano e anche industriali. Abbiamo visto presidenti di associazioni sportive, medici di base e titolari di aziende agricole». Non ha fatto mancare il proprio dissenso il sindaco Giovanni Artico, che della centrale è un sostenitore: «Cessalto - spiega - in pochi anni si è rinnovata. Sono aumentati e migliorati i servizi e si sono moltiplicate le opere pubbliche. Abbiamo rimborsato tasse e aiutato anche chi ora mi mette in discussione. Non è vero che aumentano i consensi contro la centrale, quella che aumenta è la "cagnara"». Artico contesta anche i numeri: «Dicano - aggiunge quanti sono i sottoscrittori cessaltini. Non facciano come per la bretella "Cessalto-Ceggia" quando esibirono migliaia di firme, ma il 95% non erano del paese. Dicano da quante famiglie sono stati cacciati quando hanno chiesto la firma. Si sappia - tuona Artico - che gli interessati dall impianto hanno sottoscritto o stanno definendo accordi bonari con la ditta per i passaggi dei sottoservizi. Non bisogna fare gli struzzi e giudicare corretta solo la propria posizione, senza capire quello che vuole la maggioranza».

9 Martedì 8 giugno, pag. 32 Cessalto. Il sindaco contesta le firme Centrale, Artico «La gente è con me» CESSALTO. «La raccolta di firme contro la centrale turbogas è una cagnara costruita ad arte che vede favorevole solo una parte dei cittadini». Lo afferma il primo cittadino Giovanni Artico che si dice stanco di una protesta celata sotto una evidente etichetta politica. «Dicano quanti sono i sottoscrittori cessaltini contro l impianto - rilancia il sindaco -, non facciano come per la bretella Cessalto-Ceggia quando esibirono migliaia di firme di cui oltre il 95% non erano del paese. Dicano da quante famiglie sono stati cacciati quando si sono presentati per raccogliere adesioni. Sappiano che gli interessati hanno sottoscritto e stanno definendo accordi bonari con la ditta per i passaggi dei sottoservizi». Il sindaco Giovanni Artico invita anche i promotori del comitato a venire allo scoperto anche sul fronte politico. «Non è vera la dichiarata neutralità politica del comitato - dice - ad esempio Bittolo e Buran chiedono l occupazione dello spazio pubblico per il gazebo e contemporaneamente Gabbana, prima ancora che sia stata rilasciata l autorizzazione, dichiara che si è attivato il comitato per la sottoscrizione del 6 giugno. Ciò significa che i tre sono d accordo. Inutile che critichino il mio stile. Sono i risultati che parlano come i 500mila euro di asfaltature che iniziano la prossima settimana».

10 Martedì 8 giugno, pag. 24 CHIARANO Il senatore Giampaolo Vallardi incontra Andrea Dan, presidente dell associazione "Manuela" Avanti tutta con la " legge grappino" CHIARANO - (g.r.) Passa anche alla Camera (c era già il via libera in Senato) la proposta del senatore Giampaolo Vallardi, sindaco di Chiarano. Chi è stato pescato ubriaco al volante - recita la legge Vallardi - avrà deroga, anche con patente sospesa, per guidare l auto 3 ore per andare al lavoro. Si tratta di quella che è stata ribattezzata "legge grappino". La deroga, oltre che per la guida alcolica, varrà anche per chi è stato appiedato per eccesso di velocità o sorpasso azzardato. Ieri, in municipio a Chiarano, si sono incontrati Vallardi e Andrea Dan, presidente dell'associazione «Manuela Sicurezza Stadale». C era anche Paola Conte dell associazione famiglie Vittime della Strada. I tre hanno parlato della legge, che dovrà tornare in Senato. Le associazioni ne chiedono la modifica, prevedendo ore destinate ad attività sociali. «Ora la legge - ha detto Dan - è priva di concetti repressivi. È pericolosa soprattutto per i giovani». Vallardi ha così precisato: ««Qui siamo tutti d'accordo sulla necessità di arginare il fenomeno delle vittime della strada e reprimere le condotte scorrette. Mi fa piacere che si rema tutti dalla stessa parte. Va discussa la possibilità di prolungare le pene per fini socialmente utili. Pensiamo sia agli automobilisti che ai motociclisti». Pronta la replica di Dan: «Ora che la legge tornerà in Senato (l iter così veloce è una sorpresa) chiederemo che le tre ore di permesso siano trasformate in lavori socialmente utili. Chi viene pizzicato potrà andare al lavoro in auto, ma nel week end dovrà dedicarsi a finalità sociali. La legge avrebbe così una valenza educativa che ora non c è». Ora la palla passa al Parlamento.

11 Martedì 8 giugno, pag. 32 familiari delle vittime della strada Comma grappino, c è l accordo La guida in deroga sarà compensata con lavori socialmente utili (GIUSEPPINA PIOVESANA) CHIARANO. Incontro propoficuo, ieri, fra le associazioni Manuela e Familiari e vittime della strada con il senatore Gian Paolo Vallardi sui «permessi grappino». Si tratta dell emendamento al codice della strada che consente deroghe per motivi di lavoro a chi è stata revocata la patente. E stato raggiunto un accordo: Vallardi si impegnerà a portare in aula un emendamento che prevede un «conguaglio», fra le ore di guida in deroga e lavori socialmente utili prestati la domenica. Andrea Dan è allibito per la velocità di approvazione del provvedimento: «Incredibile, siamo rimasti sconfortati nell apprendere dal senatore Vallardi che in poche settimane si è arrivati al voto deliberante del Senato e della Camera, tutto questo senza mai interpellare le associazioni delle vittime della strada». E continua Dan: «Nell incontro abbiamo constatato grande disponibilità da parte di Vallardi a proporre un emendamento che fra breve avrà il voto definitivo: ora vogliamo vedere il concreto impegno di Vallardi a far votare la compensazione fra il tempo che chi ha perso la patente impiegherà per andare al lavoro e lo stesso tempo dato per svolgere lavori socialmente utili. Certi giovani che guidano ubriachi o drogati, non si rendono conto di avere fra le mani un arma carica e micidiale, devono rendersi conto del male che possono provocare». Secondo Dan un emendamento del genere in altri paesi europei o negli Stati Uniti, «non sarebbe stato neppure immaginabile». «Ora aspettiamo il senatore alla prova dei fatti e al mantenimento dell impegno che ci ha promesso», conclude Andrea Dan. Anche Vallardi ritiene positivo l incontro: «La sensibilità su questi temi l ho sempre dimostrata: con il regalo dell etilometro a tutti i diciottenni e con la proposta di creare piste per le moto, dove chi guida possa provare a correre senza essere di pericolo per gli altri. Sono d accordo a proporre un emendamento in modo che chi ottiene il permesso di guidare per recarsi al lavoro, dopo il ritiro della patente, debba compensare il tempo con lavori socialmente utili da prestare alla domenica». «Nel dialogo abbiamo trovato punti di accordo e di proposte costruttive», ha concluso Vallardi.

12 Martedì 8 giugno, pag. 20 Agenzia Entrate, ritardi per la sede In carica il nuovo direttore Goffredo Piscopo, penale se slitta il trasloco All Appiani entro il primo luglio ma ci sono problemi In arrivo tredici nuovi funzionari (ENRICO TIDONA) / Primo giorno di lavoro ieri per Goffredo Piscopo, nuovo direttore dell Agenzia delle entrate di Treviso, sede che viene promossa al rango di direzione provinciale, articolata in un ufficio controlli e quattro filiali. Una «promozione» che porterà nella sede provinciale anche 13 nuovi funzionari. L arrivo del nuovo dirigente dell Entrate doveva coincidere con il trasferimento degli uffici da via Canova nei nuovi spazi di Treviso 2, nella cittadella Appiani. Il ritardo dei lavori di completamento da parte di Fondazione Cassamarca, invece, ha fatto slittare il trasloco, che dovrà avvenire comunque entro il primo luglio, giorno in cui gli uffici di via Canova dovranno essere riconsegnati ai legittimi proprietari. «Mi è stato spiegato che le attività di finitura sono andate a rilento, speriamo di recuperare, il tempo ormai stringe ma abbiamo ricevuto nuove rassicurazioni sulla consegna - spiega Piscopo -. Pensiamo di riuscire ad effettuare lo spostamento per fine mese altrimenti occorrerà chiedere una proroga per darci il tempo di eseguire tutte le operazioni. Per il trasloco non ci vorrà molto, le ditte sono già allertate». Tra le novità positive ci sono i 13 funzionari selezionati tramite l ultimo concorso indetto dall Agenzia, che prenderanno posto nell ufficio controllo di Treviso non appena avranno terminato il corso di formazione ad hoc. «La ristrutturazione della rete in atto in tutta Italia porterà ad una razionalizzazione nei servizi, con Treviso che coordinerà l ufficio controllo suddiviso in quattro aree in base alla dimensione degli accertati, mentre alle sedi periferiche resteranno intatti i servizi al pubblico erogati tramite gli sportelli» afferma Piscopo, arrivato da Bolzano. «Treviso è sicuramente una città bella e ricca, i dati sull evasione sono confrontabili con quelli di molti altri centri italiani. Certo che il mancato pagamento delle tasse è un malcostume su cui vigileremo». Già in mattinata Piscopo ha avuto modo di prendere posti nel suo ufficio in centro città, compiendo poi un sopralluogo all Appiani, dove verranno dirottati 180 dei 330 dipendenti in forza nella Marca.

13 Martedì 8 giugno, pag. 15

14 Martedì 8 giugno, pag. 5 edizione di PORDENONE PORDENONE In Consiglio si è discusso anche della nuova ciclabile e della merce contraffatta Fonti energetiche, no ai parchi solari Dopo una lunga e vivace discussione, ieri sera il Consiglio comunale, all unanimità, ha approvato la mozione del consigliere Francesco Giannelli sulle fonti rinnovabili. Il testo originario, emendato dal sindaco Sergio Bolzonello, sarà nuovamente oggetto di confronto in commissione. Le parti emendate dal primo cittadino, che ha trovato l accordo del proponente, consistono nei riferimenti alla variante dei servizi, che approderà in Consiglio tra fine di settembre e inizio di ottobre (Bolzonello: «Tempi troppo stretti, meglio pensare a una variante a hoc») e al termine terreni agricoli, estendendo di fatto l area potenziale di posa di pannelli fotovoltaici. «Il 3% di terreno agricolo o non edificato è in grado di soddisfare il fabbisogno delle 23 mila famiglie ha specificato Giannelli come Zoppola, che ha interessato 70 ettari, nel nostro caso ne sarebbero sufficienti un centinaio. Ma non pensiamo di occupare tutto il terreno libero: l 1% sarebbe già qualcosa». Le obiezioni però sono state tante, sia da parte della maggioranza che dell opposizione. Dopo circa un ora di discussione, il sindaco Bolzonello, che invece sostiene la necessità di apporre i pannelli sui tetti di edifici e aziende, ha fatto sintesi: «Non sono d accordo sui parchi solari. Inutile parlare di strisce inutilizzate di terreni, quando invece servono distese ampie, dotate di una centralina, recinzione e vigilanza. Chi paga il conto? Diverso se un imprenditore presentasse un progetto. Così com è, questo documento non lo voto, perché voglio evitare che un mattino, una persona possa svegliarsi con l idea di dare vita a un parco solare». Il faccia a faccia ha raccolto l appello della consigliera Elena Coiro, che ha proposto di continuare la discussione nella Commissione urbanistica, dopo il via libera sull emendamento. Insoddisfacenti le risposte degli assessori Nicola Conficoni e Loris Pasut, rispettivamente sull incidente stradale di viale Cossetti, in prossimità della pista ciclabile in costruzione (consigliere Emanuele Loperfido) e sulla presenza nel nostro territorio di merci e prodotti contraffatti (Daniele Caufin e Orazio Cantiello). All obiezione di Loperfido sul fatto che la relazione dei Vigili urbani non sia ancora in possesso del Comune, Bolzonello ha sollecitato Conficoni: «Non c è niente da nascondere, dillo: il Comando ha elevato un verbale verso la Gsm». E sulle contraffazioni, Caufin, in merito al dato illustrato da Pasut («Su 30 attività di controllo del 2009, 5 negozi gestiti da extracomunitari avevano merce irregolare»), ha detto: «Volevo sapere perché il Comando non fa come l Ente tutela pesca, che collabora con l Arpa per alcune analisi».

15 Martedì 8 giugno, pag. 16 edizione di VENEZIA MARCON Via al tour per il progetto regionale per la riduzione dei reflui zootecnici Inizia oggi, martedì 8, dall allevamento Andretta di Marcon, il tour dei tecnici e degli interessati al progetto di Regione e Veneto Agricoltura Riducareflui, nato per favorire un percorso virtuoso di riduzione del carico inquinante dei reflui zootecnici. Sarà l occasione per visionare l impianto di digestione anaerobica esistente, atto alla produzione di biogas. Allo studio un sistema di utilizzo diverso delle deiezioni per renderle risorse energetiche e non solo concime. Altra opportunità è quella di abbattere i costi derivanti dall applicazione della cosiddetta Direttiva Nitrati (676/91/CE), emanata dall UE per ridurre l inquinamento nelle acque superficiali e profonde frutto di un eccessivo spargimento di reflui zootecnici nei terreni agricoli.

16 Martedì 8 giugno, pag. 10 edizione di PADOVA COLDIRETTI La proposta degli agricoltori per vincere la spirale dei rincari assurdi MERCATO Incremento al consumo (3,7%), ma calo dei prezzi sui campi (dal -4,5 al -29%) Una filiera "antinflazione" Una filiera tutta agricola, firmata dagli agricoltori, che non sia viziata dalle distorsioni del mercato e risponda invece alle richieste dei consumatori di maggior trasparenza sull origine, di un prezzo che sia giusto e di qualità certificata. Questa la sfida rilanciata dagli imprenditori di Coldiretti Padova durante l assemblea annuale dei soci. Il mercato. «Mentre assistiamo ricorda il presidente provinciale di Coldiretti Marco Calaon, ad un incremento dei consumi alimentari del 3,7%, le imprese agricole si trovano ancora alle prese con il calo dei prezzi in campagna. Ad aprile la flessione media è stata del 4,5%, con punte del 29 per la frutta, del 5 per i cereali, del 4 per gli ortaggi e per i vini. Tutto ciò rischia di provocare l'abbandono delle campagne». Una filiera doc. «È una situazione alla quale dobbiamo porre rimedio intervenendo direttamente sulla filiera, per fare in modo che l agroalimentare sia effettivamente "firmato" dagli agricoltori, rompendo il circolo perverso dei prezzi che penalizza da una parte i produttori e, dall altra, i consumatori». Un percorso che sta iniziando a dare i suoi frutti: anzitutto la diffusione dei mercati di Campagna Amica in tutta la provincia, e l impegno dell organizzazione nella holding Consorzi Agrari d Italia di cui fa parte anche il Consorzio di Padova e Venezia, nata con l obiettivo di mettere in rete i servizi e le opportunità per le imprese con ricadute positive per le aziende del primario. Energie rinnovabili. «Vogliamo essere i protagonisti delle scelte e non subirle passivamente afferma Calaon, lo testimonia l accordo nazionale di questi giorni fra la nostra Organizzazione e il Gruppo Maccaferri per lo sviluppo della prima filiera agro energetica italiana che utilizza solo ed esclusivamente biomassa di origine vegetale di provenienza dal territorio limitrofo agli impianti o in una logica di accordi di filiera italiana. Il contratto quadro prevede le produzioni di biomasse agricole destinate alla trasformazione in energia elettrica, attraverso impianti di potenza superiori a 1 megawatt». Tabacco. Altro risultato positivo sottolineato in assemblea è l accordo sul tabacco per la stagione

17 2010, raggiunto tra Coldiretti e Philip Morris Italia, che si farà carico di una significativa maggiorazione del prezzo commerciale da corrispondere agli agricoltori, in modo da garantire la sostenibilità economica della coltivazione.

18 Martedì 8 giugno, pag. 27 edizione di VENEZIA CON IL VECCHIO METODO 12 Kg di moscardini in sessanta minuti CON IL NUOVO METODO Solo una decina di esemplari LA RIVOLTA DELLA PESCA Ieri a Caorle la prova tra due pescherecci muniti dei due differenti tipi di rete «Nessun futuro con le maglie larghe» Riccardo Coppo Prosegue la protesta dei pescatori di Caorle, in attesa dei due confronti decisivi che si terranno oggi in Regione e domani, a Roma, con il ministro alle Politiche agricole Giancarlo Galan. I pescatori hanno lanciato un nuovo segnale alle istituzioni per dimostrare quanto grave sia la situazione della pesca nell'alto Adriatico dopo l'entrata in vigore delle norme comunitarie che impongono lo stop alla pesca sottocosta e l'utilizzo di reti a maglie larghe. Ieri mattina due pescherecci hanno ripreso il mare, dopo una settimana di fermo, per verificare se effettivamente le prescrizioni contenute nel nuovo Regolamento Ue consentiranno ancora alle imprese di lavorare. Il risultato, purtroppo, è stato sconfortante. In un'ora di pesca con le maglie tradizionali, una delle imbarcazioni è riuscita a catturare circa 12 chili di moscardini; la seconda, che ha utilizzato le nuove reti, è riuscita, nello stesso lasso di tempo, a catturare solamente una decina di esemplari. «Questa è la riprova - ha commentato Pilade Gusso, ex presidente della Cooperativa Mercato Ittico - che le nuove normative costringeranno la quasi totalità delle aziende a chiudere i battenti». Una vera e propria catastrofe per la storia e per la stessa immagine turistica di Caorle che del porto peschereccio fa uno dei suoi vanti. Certamente la località perderebbe uno dei suoi principali biglietti da visita, se il Rio Interno dovesse ospitare imbarcazioni a vela e motoscafi invece dei tradizionali pescherecci. La tensione resta alta, con i pescatori che continueranno il blocco del porto almeno sino a domani. Durante la notte, però, due imbarcazioni sono state avvistate mentre pescavano sottocosta, a luci spente, con i micidiali ramponi. «La pesca sottocosta è comunque vietata - ha concluso Gusso -, ma non l'utilizzo dei ramponi che sono sicuramente gli strumenti di pesca che più danneggiano il fondale».

GAL DELL ALTA MARCA TREVIGIANA - Verbale dell Assemblea del 29.06.2011

GAL DELL ALTA MARCA TREVIGIANA - Verbale dell Assemblea del 29.06.2011 Verbale dell Assemblea in seduta ordinaria dei soci del GAL DELL ALTA MARCA TREVIGIANA Soc. Cons. a r. l. L'anno 2011, il giorno 29 del mese di giugno, alle ore 18.00 presso Villa Brandolini a Solighetto

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA GESTIONE INTEGRATA DEGLI EFFLUENTI DI ALLEVAMENTO AVICOLI NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA GESTIONE INTEGRATA DEGLI EFFLUENTI DI ALLEVAMENTO AVICOLI NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA GESTIONE INTEGRATA DEGLI EFFLUENTI DI ALLEVAMENTO AVICOLI NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA LA REGIONE EMILIA ROMAGNA LA PROVINCIA DI FORLI -CESENA L ASSOCIAZIONE DI PRODUTTORI

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 24 luglio 2012 TREVISO

Rassegna Stampa. Martedì 24 luglio 2012 TREVISO Rassegna Stampa Martedì 24 luglio 2012 TREVISO Martedì 24 luglio 2012, pag. 16 OGGI A SOLIGHETTO Le colline patrimonio dell'unesco: si costituisce il comitato promotore VALDOBBIADENE - Le colline del paesaggio

Dettagli

Ambiente e produzione di energia da fonti rinnovabili: minaccia o opportunità

Ambiente e produzione di energia da fonti rinnovabili: minaccia o opportunità Ambiente e produzione di energia da fonti rinnovabili: minaccia o opportunità I giovani imprenditori di Confagricoltura credono fermamente nello sviluppo delle energie rinnovabili ed in particolare delle

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO

Rassegna Stampa. Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO Rassegna Stampa Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO Martedì 19 febbraio 2013, pag. 16 L'Europa "sdogana" il Programma rurale VENEZIA - L'Europa formalmente sdogana il Programma di sviluppo rurale proposto

Dettagli

Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni?

Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni? RASSEGNA STAMPA MAGGIO 2010 Media: Ordine e libertà Periodicità: Settimanale 07/05/2010 Oggetto: Strada sì, tangenziale no Solo buone intenzioni? Pagina 1 Media: Ordine e libertà Periodicità: Settimanale

Dettagli

proposta di legge n. 418

proposta di legge n. 418 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 418 a iniziativa dei Consiglieri Bucciarelli, Badiali, Bellabarba, Cardogna, Eusebi, Giancarli, Marinelli, Massi, Traversini, Ciriaci, Marconi

Dettagli

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza 27 novembre 2012, al via unità di crisi per casi di emergenza La ha approvato in giunta l istituzione dell Unità di crisi provinciale (Ucp), una sorta di coordinamento in grado di coordinare risorse umane

Dettagli

AIPAS con iscritto Sezione Veneto e Friuli Venezia Giulia

AIPAS con iscritto Sezione Veneto e Friuli Venezia Giulia Un ALTRA AGRICOLTURA è POSSIBILE con la SEMINA DIRETTA Maggiore redditività aziendale - Minore consumo di gasolio - Minore usura delle macchine - Rapidità di esecuzione - Minore impiego di fertilizzanti

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. N

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. N Comuni di: Cappella Maggiore, Cison di Valmarino, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fregona, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, Revine Lago, Sarmede, Segusino, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor, Vittorio

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Workshop: I SOTTOPRODOTTI AGROFORESTALI E INDUSTRIALI A BASE RINNOVABILE

Workshop: I SOTTOPRODOTTI AGROFORESTALI E INDUSTRIALI A BASE RINNOVABILE Intervento Assessore Malaspina Università Politecnica delle Marche ANCONA 26 E 27 SETTEMBRE Workshop: I SOTTOPRODOTTI AGROFORESTALI E INDUSTRIALI A BASE RINNOVABILE Sono veramente grata ha affermato l

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con Deliberazione di C.C. n. 25 del 27/04/2016 REGOLAMENTO

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA DESTINATARI: imprenditori agricoli e membri della famiglia agricola, operatori economici, agriturismi, imprese ricettive, b&b e relativo personale

Dettagli

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO COMUNE DI MIRANO Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO Con delibera del C.S. n. 9 del 19.4.2012 - esecutiva - 1 Art. 1

Dettagli

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Verbale del tavolo Energia e agricoltura Istituto G. Fauser Novara, 19 aprile

Dettagli

MOZIONE VOLTA A: Salvaguardare il territorio comunale dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati

MOZIONE VOLTA A: Salvaguardare il territorio comunale dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati pagina 1 di 5 Cavriglia,. Ottobre 2014 Al Presidente del Consiglio Comunale e Sindaco di Cavriglia Sig. Leonardo Degl Innocenti o Sanni All assessore con delega all ambiente Sig. Filippo Boni MOZIONE VOLTA

Dettagli

Rassegna Stampa. Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO

Rassegna Stampa. Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO Rassegna Stampa Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO Mercoledì 22 febbraio 2012, pag. 35 La 17. edizione da sabato 25 febbraio al 24 giugno Primavera del Prosecco uno sguardo a Oriente TREVISO - Il grande

Dettagli

Data: 9 Luglio 2009. Fonte: Terre Marsicane. By Sinopia Communication

Data: 9 Luglio 2009. Fonte: Terre Marsicane. By Sinopia Communication Data: 9 Luglio 2009 Fonte: Terre Marsicane Data: 9 Luglio 2009 Fonte: Il Messaggero Data: 11 Luglio 2009 Fonte: Il Centro Data: 16 Luglio 2009 Fonte: Libero Data: 20 Luglio 2009 Fonte: Il Capoluogo d Abruzzo

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 75/2015 DEL 24/04/2015

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 75/2015 DEL 24/04/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 75/2015 DEL 24/04/2015 L anno DUEMILAQUINDICI il giorno 24 del mese di aprile la Giunta comunale. alle ore 08:45 si è riunita nell apposita Sala Sono presenti ed

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 201 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BURANI PROCACCINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MAGGIO 2006 (*) Modifica all articolo 110 del testo unico delle

Dettagli

LEGGE AGRICOLTURA Nuove norme in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere

LEGGE AGRICOLTURA Nuove norme in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere LEGGE AGRICOLTURA Nuove norme in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere eccezionale e di razionalizzazione delle strutture ministeriali

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATO DI CAMPAGNA AMICA. di S. GIORGIO DI MANTOVA

REGOLAMENTO MERCATO DI CAMPAGNA AMICA. di S. GIORGIO DI MANTOVA REGOLAMENTO MERCATO DI CAMPAGNA AMICA di S. GIORGIO DI MANTOVA Approvato con atto del C.C. n. 14 del 26.2.2011. Pubblicato all albo comunale, ai sensi dell art. 71, comma 5, dello Statuto Comunale dal

Dettagli

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014 Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso 7 febbraio 2014 Indice Principali aspetti del decreto biometano Le potenzialità della filiera della provincia di Treviso

Dettagli

Richiesta di interventi a favore della Sostenibilità delle Fonti di Energia Rinnovabile con particolare riferimento al Biogas.

Richiesta di interventi a favore della Sostenibilità delle Fonti di Energia Rinnovabile con particolare riferimento al Biogas. Richiesta di interventi a favore della Sostenibilità delle Fonti di Energia Rinnovabile con particolare riferimento al Biogas. PREMESSE Il ricorso alle Fonti di Energia Rinnovabile è una strada obbligata

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 4 5 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

Quotidiani. Marijuana a Montecitorio, Modavi: sconcerto Radicali

Quotidiani. Marijuana a Montecitorio, Modavi: sconcerto Radicali Quotidiani Marijuana a Montecitorio, Modavi: sconcerto Radicali 9 NOVEMBRE 2012 15:58 Roma LA manifestazione odierna dei Radicali italiani è sconcertante questo il grido d allarme lanciato dal Movimento

Dettagli

Sergio Marini (Presidente Coldiretti)

Sergio Marini (Presidente Coldiretti) Venezia, 17 aprile 2008 Forum Internazionale DOMANI ENERGIA Quarta edizione Sergio Marini (Presidente Coldiretti) 1 Coldiretti ha affrontato la questione energetica partendo da quei fenomeni che destano

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

OSSERVATORIO N. 04 1. PROGETTI DI LEGGE ANNUNCIATI E/O ASSEGNATI

OSSERVATORIO N. 04 1. PROGETTI DI LEGGE ANNUNCIATI E/O ASSEGNATI FITA OSSERVATORIO N. 04 1. PROGETTI DI LEGGE ANNUNCIATI E/O ASSEGNATI 1.1. C A M E R A 1.1. 17.01. La proposta di legge 5449 ( Disposizioni per la realizzazione e il finanziamento della produzione di carte

Dettagli

LA RIFORMA DEL LATTE DALLE QUOTE AL MERCATO LIBERO CENTRO STUDI

LA RIFORMA DEL LATTE DALLE QUOTE AL MERCATO LIBERO CENTRO STUDI CENTRO STUDI DALLE QUOTE AL MERCATO LIBERO Centro Studi di Confagricoltura Treviso Via Feltrina, 56/B Castagnole di Paese Tel. 0422 410135 Fax 0422 950179 treviso@confagricoltura.it www.confagricolturatreviso.it

Dettagli

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI MISSIONE IMPRESA capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI con le risorse del fondo per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile in agricoltura

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

Via Erizzo, 215-31049 Valdobbiadene - Treviso - Italy - tel. 0423 983411 - www.bellussi.com

Via Erizzo, 215-31049 Valdobbiadene - Treviso - Italy - tel. 0423 983411 - www.bellussi.com Via Erizzo, 215-31049 Valdobbiadene - Treviso - Italy - tel. 0423 983411 - www.bellussi.com il Territorio: Valdobbiadene Valdobbiadene è - insieme a Conegliano - l area storica di produzione del Prosecco,

Dettagli

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Lo scenario: Il punto di partenza L isolamento che Castelfranco Veneto soffre da anni è testimoniato anche dalla mancanza di strategia e di progettualità

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta?

Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta? Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta? Organizzato da Istituto Superiore di Sanità Impiego di Ogm nella produzione primaria: il punto di vista degli

Dettagli

Consulta tecnica degli ordini e collegi della Provincia di Mantova

Consulta tecnica degli ordini e collegi della Provincia di Mantova Consulta tecnica degli ordini e collegi della Provincia di Mantova Sostenibilità del Sistema Agroalimentare Mantovano Problema nitrati e gestione ambientale e ruolo dell ente Locale 2 dicembre 2011 FIGURA

Dettagli

Premio GPP 2012. Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola

Premio GPP 2012. Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola Premio GPP 2012 Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola Sommario L azienda ha creato un sistema di produzione integrato capace di ottimizzare le risorse e raggiungere un bilancio di eco-sostenibilità.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE:

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: 28 GENNAIO 2014 UFFICIO COMUNICAZIONE UVB comunicazione@bonifica-uvb.it OGGI NOTIZIE SU: Consorzio/Pag. 1 2 3 4 5 6 7 Veronese Adige Po Delta del Po Alta

Dettagli

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia Tel: 075 7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 e-mail: umbria@cia.it - web: www.ciaumbria.it

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO ORIGINALE Deliberazione n. 124 del 26-07-2011 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 09-08-2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA. tra PROVINCIA DI TREVISO ISTITUTI DI CREDITO ADERENTI ALL INIZIATIVA MUTUI PRIMA CASA. per

PROTOCOLLO D'INTESA. tra PROVINCIA DI TREVISO ISTITUTI DI CREDITO ADERENTI ALL INIZIATIVA MUTUI PRIMA CASA. per P I A N O S T R AT E G I C O D E L L A P R O V I N C I A D I T R E V I S O PROTOCOLLO D'INTESA tra PROVINCIA DI TREVISO e ISTITUTI DI CREDITO ADERENTI ALL INIZIATIVA MUTUI PRIMA CASA per SOSTENERE NELL

Dettagli

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA Facciamo la mossa giusta

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA Facciamo la mossa giusta PROGRAMMA DELLA SETTIMANA Facciamo la mossa giusta A) Giornate provinciali dell Ambiente previste dal 15 al 23 Settembre 2007: presentazione e condivisione delle iniziative promosse dall Assessorato alle

Dettagli

Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica

Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica giovedì 15 ottobre 2015 CELANO&MARSICA giovedì 15 ottobre 2015 Il senatore Piccone chiederà al governo intervento straordinario per maltempo in Marsica L Aquila. Presentero una risoluzione parlamentare

Dettagli

Decreto n 1308. Servizio sviluppo rurale

Decreto n 1308. Servizio sviluppo rurale Decreto n 1308 Servizio sviluppo rurale Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Costituzione del Tavolo di partenariato per la stesura del Programma di sviluppo rurale della Regione autonoma Friuli

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 45 del 09/04/2011 Oggetto: PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA PROPOSTA DA WASTE RECYCLING PER

Dettagli

rassegnastampa quotidiani 5 settembre 2013 indice

rassegnastampa quotidiani 5 settembre 2013 indice Coldiretti TORINO rassegnastampa quotidiani 5 settembre 2013 indice coldiretti coldiretti news Dl fare 2, Coldiretti, bond taglia-bollette dopo rincari dell 11,2%; Consumi, Coldiretti, torna pesce fresco

Dettagli

Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole

Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole SERVIZIO AMBIENTE E AGRICOLTURA PSR 2014-2020 Misura 4.1 Sostegno ad investimenti nelle aziende Responsabile regionale Dott. Andrea Scarponi Tel. 0733 2932288-071 8063649 mail: andrea.scarponi@regione.marche.it

Dettagli

ESPOSTO AVANTI ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO

ESPOSTO AVANTI ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO STUDIO LEGALE AVV. ALESSANDRO BRESMES Viale Vittorio Emanuele II n. 23 24121 BERGAMO Tel. 035/215593 Fax 035/4133657 avvbresmes@bergamo.pecavvocati.it ESPOSTO AVANTI ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO

Dettagli

Comune di Pasiano di Pordenone

Comune di Pasiano di Pordenone Comune di Pasiano di Pordenone REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DI VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DIRETTA DI PRODOTTO AGRICOLI

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

Mod. A - originale pag. 2 Dgr n. del

Mod. A - originale pag. 2 Dgr n. del 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Unità di Progetto Caccia e Pesca Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto Maurizio Conte

Dettagli

Crisi economica: situazione del settore agricolo nei principali paesi dell Unione Europea e provvedimenti dei rispettivi Governi.

Crisi economica: situazione del settore agricolo nei principali paesi dell Unione Europea e provvedimenti dei rispettivi Governi. Crisi economica: situazione del settore agricolo nei principali paesi dell Unione Europea e provvedimenti dei rispettivi Governi. Bruxelles, 4 febbraio 2009 Al fine di avere un quadro generale degli effetti

Dettagli

Una pesca sostenibile per il futuro del mare

Una pesca sostenibile per il futuro del mare Una pesca sostenibile per il futuro del mare Contatti : Giorgia Monti, responsabile campagna Mare, 345.5547228 giorgia.monti@greenpeace.org Serena Bianchi, ufficio stampa Greenpeace, 342.5532207 serena.bianchi@greenpeace.org

Dettagli

POLITICHE AGRICOLE. REDATTRICE: Beatrice Pieraccioli 1. AGRICOLTURA

POLITICHE AGRICOLE. REDATTRICE: Beatrice Pieraccioli 1. AGRICOLTURA POLITICHE AGRICOLE REDATTRICE: Beatrice Pieraccioli 1. AGRICOLTURA Nel Rapporto sulla legislazione per il 2012 si è diffusamente parlato del Piano regionale agricolo forestale (PRAF), che è lo strumento

Dettagli

FATTORIA LA SONNINA. quando la campagna coltiva valori. L'azienda agricola

FATTORIA LA SONNINA. quando la campagna coltiva valori. L'azienda agricola FATTORIA LA SONNINA quando la campagna coltiva valori 1 L'azienda agricola La Cooperativa La Sonnina nasce nel 1999 con i fondi del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 per il Primo Insediamento grazie ai

Dettagli

PREMESSA. 1 - Finalità

PREMESSA. 1 - Finalità PROGRAMMA D'AZIONE REGIONALE DI INVESTIMENTO PER PRODUZIONI AGROENERGETICHE E PER IL CONTENIMENTO DEL CARICO DI AZOTO NEL RISPETTO DELLA D.G.R. 21 NOVEMBRE 2007, N. 5868. PREMESSA La Regione Lombardia,

Dettagli

Politica Agricola Comune (PAC)

Politica Agricola Comune (PAC) Politica Agricola Comune (PAC) La Politica Agricola Comune (PAC) rappresenta l'insieme delle regole che l'unione europea, fin dalla sua nascita, ha inteso darsi riconoscendo la centralità del comparto

Dettagli

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte 34 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA Tra Risorsa Sociale Gera d Adda in rappresentanza dei 18 Comuni dell Ambito di Treviglio ASL della provincia di Bergamo

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 02/07/2015 Il Resto del Carlino Pagina 24 PEREGO ACHILLE Gli italiani tornano formichine Consumi, oggi parte il test dei saldi

Dettagli

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS 10 marzo 2009 Università degli Studi di Teramo Facoltà di Agraria - Mosciano Sant Angelo Regione Abruzzo ARAEN LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS Diego Gallo AIEL - ASSOCIAZIONE ITALIANA ENERGIE AGROFORESTALI

Dettagli

Sintesi dell intervento di Lecce la Posizione Cia sulla Riforma Pac P.Cornacchia

Sintesi dell intervento di Lecce la Posizione Cia sulla Riforma Pac P.Cornacchia Sintesi dell intervento di Lecce la Posizione Cia sulla Riforma Pac P.Cornacchia La Cia ha più volte espresso la sua posizione sulla Riforma della Pac e sul documento base presentato dalla Commissione

Dettagli

Page 1 of 5. Accedi Abbonamenti

Page 1 of 5. Accedi Abbonamenti Page 1 of 5 Accedi Abbonamenti Rimini, hotel e spiagge contro il meteo sbagliato: E terrorismo, ci danneggia A suscitare la collera dell Aia, l Associazione italiana albergatori della capitale della Riviera,

Dettagli

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Abteilung 32 - Forstwirtschaft Ripartizione 32 Foreste Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale Il ruolo e funzioni del maso

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA COMUNE DI VIGONZA REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA Approvato con delibera di C.C. n. 23 del

Dettagli

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE LOTTA AL DISSESTO IDROGEOLOGICO Piano nazionale senza precedenti da 7 miliardi in 7 anni per la sicurezza del territorio. Recuperati 2,3 miliardi non spesi. Già aperti

Dettagli

Ai Presidenti delle Pro Loco. Oggetto: collaborazione tra le Pro Loco e Treviso Marathon

Ai Presidenti delle Pro Loco. Oggetto: collaborazione tra le Pro Loco e Treviso Marathon Ai Presidenti delle Pro Loco Oggetto: collaborazione tra le Pro Loco e Treviso Marathon Gentili Presidenti, in seguito ad accordi presi tra Unpli e l organizzazione Treviso Marathon, vi portiamo a conoscenza

Dettagli

NEWSLETTER n. 39/2013

NEWSLETTER n. 39/2013 Ufficio Stampa - Tel. 049/8293770 - Fax 049/8293754 - Cell. 348/2407427 Viale dell'università n. 14-35020 Legnaro (PD) - Id Skype: venetoagri - www.venetoagricoltura.org ufficio.stampa@venetoagricoltura.org

Dettagli

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) NO A QUESTA EUROPA Il gruppo della Lega

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12 XV LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12 N.B. I resoconti stenografici delle sedute di ciascuna indagine conoscitiva seguono una numerazione indipendente. 9ª COMMISSIONE PERMANENTE

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

COLTIVANDO LA CRESCITA

COLTIVANDO LA CRESCITA COLTIVANDO LA CRESCITA Agroindustria e agricoltura: imprese, dimensione, export I punti di forza Dall agricoltore all imprenditore agricolo Le criticità L agenda per il futuro Daniele Marini Università

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012)

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) COMUNE DI ROVIGO REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) TITOLO I CONSULTAZIONE POPOLARE CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Iniziativa

Dettagli

GAL Patavino verso il nuovo PSL INSTANT REPORT

GAL Patavino verso il nuovo PSL INSTANT REPORT GAL Patavino verso il nuovo PSL Incontri con gli amministratori Este, 29 ottobre 2015 Comuni Area Colli Euganei INSTANT REPORT L incontro con gli amministratori dei Comuni dell Area dei Colli Euganei è

Dettagli

Area Ambiente e Territorio AGRICOLTURA ED ENERGIA

Area Ambiente e Territorio AGRICOLTURA ED ENERGIA Area Ambiente e Territorio AGRICOLTURA ED ENERGIA Dati attuali (fonti diverse): - CONTRIBUTO AL BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE DELLE RINNOVABILI AGRICOLE: 2,2% (fonte studio Coldiretti-Ceta - 2009); - BIOGAS

Dettagli

INDICE PRESENTAZIONE...9 INTRODUZIONE...11 SIGLE E ABBREVIAZIONI...13 NOTA DI SINTESI...17

INDICE PRESENTAZIONE...9 INTRODUZIONE...11 SIGLE E ABBREVIAZIONI...13 NOTA DI SINTESI...17 PRESENTAZIONE...9 INTRODUZIONE...11 SIGLE E ABBREVIAZIONI...13 NOTA DI SINTESI...17 IL QUADRO DELL AGROALIMENTARE VENETO 1. L EVOLUZIONE DEL SISTEMA AGROALIMENTARE DEL VENETO (Davide Bortolozzo, Andrea

Dettagli

C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti.

C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti. indice C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti.it c o l d i r e t t i C O L D I R E T T I N E W S

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO ENERGIA - ADOZIONE OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE ESCE IL CONSIGLIERE PANZETTI-PRESENTI N. 16 Anche qui approfittando della presenza dell architetto

Dettagli

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione,

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione, Convenzione europea per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti emendata dal Protocollo n. 1 (STE 151) e dal Protocollo n. 2 (STE 152) Strasburgo, 26 novembre 1987

Dettagli

X GIORNATE NAZIONALI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI dal 6 al 13 maggio 2007

X GIORNATE NAZIONALI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI dal 6 al 13 maggio 2007 Con il patrocinio di ANCI Signor Sindaco Milano, 20 marzo 2007 La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha indetto le X GIORNATE NAZIONALI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI dal 6 al 13 maggio 2007 Siamo

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 62

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 62 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 62 SESSIONE ORDINARIA - SEDUTA PUBBLICA Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Lobascio Giuseppe IL SEGRETARIO COMUNALE

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click - 14 gennaio 2015 - L Italia, campione del mangiar bene e del buon vino, leader mondiale nella sicurezza alimentare e nell eco-sostenibilità delle

Dettagli

SECI Energia S.p.A. 26 Settembre 2008

SECI Energia S.p.A. 26 Settembre 2008 SECI Energia S.p.A. 26 Settembre 2008 IL GRUPPO MACCAFERRI OPERA IN VARI SETTORI INDUSTRIALI : SECI HOLDING GRUPPO INGEGNERIA AMBIENTALE INGEGNERIA MECCANICA COSTRUZIONI & INGEGNERIA CIVILE REAL ESTATE

Dettagli

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro L AGROALIMENTARE ITALIANO: PROSPETTIVE DI SVILUPPO E CRITICITÀ. Forum Internazionale dell Agricoltura e dell Alimentazione. Coldiretti Antonio MARZANO Presidente

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MILANO) REGOLAMENTO DI GESTIONE ORTI PER ANZIANI DI BRUGHERIO

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MILANO) REGOLAMENTO DI GESTIONE ORTI PER ANZIANI DI BRUGHERIO COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MILANO) REGOLAMENTO DI GESTIONE ORTI PER ANZIANI DI BRUGHERIO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 60 del 17/05/2000 REGOLAMENTO DI GESTIONE ORTI PER

Dettagli

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE Dossier n. 113 Ufficio Documentazione e Studi 29 ottobre 2015 IL REATO DI OMICIDIO STRADALE L Aula della Camera ha approvato in seconda lettura il testo unificato che prevede l introduzione del reato di

Dettagli

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si.

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si. FAQ Le risposte di seguito riportate hanno carattere indicativo e non vincolante. Eventuali approfondimenti specifici potranno essere richiesti agli uffici referenti delle singole misure. INFORMAZIONI

Dettagli

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 7. L agricoltura di Francesco Faraon * 1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 Se il 2009 è stato annunciato come l anno della fase più acuta della crisi economica

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA O R I G I N A L E Deliberazione Nr. 67 Data di spedizione 15-09-2014 data 01-09-2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VARIANTE

Dettagli

Investimenti etici e ambiente

Investimenti etici e ambiente Investimenti etici e ambiente Alessandra Viscovi 5 giugno 2014 Etica Sgr Etica Sgr opera con lo scopo di "rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari, sensibilizzando il pubblico

Dettagli

PROVINCIA di ANCONA AGENDA 21 LOCALE - PROGETTO PETER PAN. PIANO DI AZIONE LOCALE verbale del III forum ATTIVITA E TERRITORIO

PROVINCIA di ANCONA AGENDA 21 LOCALE - PROGETTO PETER PAN. PIANO DI AZIONE LOCALE verbale del III forum ATTIVITA E TERRITORIO PROVINCIA di ANCONA AGENDA 21 LOCALE - PROGETTO PETER PAN PIANO DI AZIONE LOCALE verbale del III forum ATTIVITA E TERRITORIO Il giorno 12 maggio 2005 si è riunito per la terza volta il forum sugli Inquinamenti

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE ROMA UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE Relatore: Claudio Destro - Presidente Confagricoltura di Roma I nuovi orizzonti dell agricoltura multifunzionale di Roma Milano, 6 settembre 2015 Evoluzioni

Dettagli