COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER IL PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE - MOBILITÀ ESTERNA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER IL PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE - MOBILITÀ ESTERNA"

Transcript

1 COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER IL PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE - MOBILITÀ ESTERNA Approvato con atto G.C. n. 91 del

2 SOMMARIO: Articolo 01 PRINCIPI GENERALI Articolo 02 MODALITÀ E CRITERI DI SCELTA DEL CANDIDATO Articolo 03 BANDO DI MOBILITÀ E DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Articolo 04 TITOLI VALUTABILI E PUNTEGGIO MASSIMO ATTRIBUIBILE ARTICOLO 05 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL COLLOQUIO Articolo 06 GRADUATORIA Articolo 07 RINVIO

3 Articolo 01 - Principi generali 1. Il presente Regolamento riguarda i criteri e le modalità per l attuazione dei trasferimenti di personale da altre amministrazioni a questo Comune, secondo le disposizioni di legge e contrattuali previste in materia. 2. Ai sensi dell art. 30 del D.Lgs.165/2001, le amministrazioni pubbliche possono ricoprire posti vacanti in organico mediante passaggio diretto di dipendenti appartenenti alla stessa categoria in servizio presso altre amministrazioni che facciano domanda di trasferimento. Il trasferimento può aver luogo solo previo assenso dell amministrazione di appartenenza. 3. I posti da riservare alla mobilità esterna sono individuati annualmente dalla Giunta in sede di definizione del Programma del fabbisogno del personale. 4. Gli avvisi per la mobilità non fanno sorgere alcun diritto all assunzione da parte dei richiedenti e non vincolano in alcun modo l amministrazione la quale si riserva sia la facoltà di revocare, in qualunque momento, la procedura di mobilità, sia la facoltà, al termine della valutazione dei candidati, di non dar corso alla mobilità in questione. 5. L amministrazione si riserva, altresì, la facoltà di prorogare il termine per la presentazione delle domande o di riaprirlo quando sia già chiuso. L eventuale proroga o riapertura dei termini saranno rese note mediante pubblicazione della relativa comunicazione all Albo Pretorio online e sul sito web del Comune di Inverigo. In tali ipotesi restano valide le domande già pervenute, fermo restando che i requisiti devono essere posseduti alla scadenza dei nuovi termini fissati per la presentazione delle domande.

4 Articolo 02 - Modalità e Criteri di scelta del candidato 1. La copertura dei posti destinati all accesso dall esterno con procedura di mobilità esterna avviene a seguito di indizione di bando di mobilità con le modalità esplicitate nell art. 3 del presente Regolamento. 2. Saranno ammesse alla selezione per la redazione della graduatoria soltanto le domande di lavoratori in servizio di ruolo, a tempo indeterminato, presso altre amministrazioni previste per legge, appartenenti alla stessa Categoria nonché in possesso del profilo professionale stabilito dal bando. 3. Al fine di addivenire alla scelta, si procederà ad una SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO, attribuendo un punteggio massimo complessivo di 100 così articolato: - massimo punti 40 per la valutazione dei TITOLI ; - massimo punti 60 per la valutazione del COLLOQUIO. 4. Per particolari figure professionali potrà prevedersi, oltre al colloquio, anche una prova pratica. 5. Il colloquio sarà effettuato anche qualora vi sia una sola valida domanda di trasferimento per la professionalità ricercata. 6. L amministrazione, comunicherà la data di convocazione del colloquio riservandosi comunque la verifica dell ammissibilità dei concorrenti e facendo salva la possibilità di disporre in ogni momento, motivando, l esclusione dalla selezione. 7. Preposta alla selezione è una commissione selezionatrice, composta dal Responsabile di Area di assegnazione, con funzioni di Presidente e da due membri, in qualità di esperti (se dipendenti pubblici, di qualifica non inferiore a quella del posto da ricoprire). Dell avvenuta costituzione e composizione della Commissione selezionatrice va data notizia al Sindaco ed al Segretario Comunale. 8. Di ogni seduta della Commissione sarà redatto apposito verbale. 9. La Commissione ha a disposizione per la valutazione dei titoli una valutazione di: 40 punti. 10. La Commissione, ha a disposizione per la valutazione del colloquio una valutazione di: 60 punti. 11. Viene collocato utilmente nella graduatoria il candidato che avrà ottenuto nel colloquio una valuta-zione non inferiore a: punti 42/ Per particolari professionalità potrà essere richiesta oltre al colloquio anche una prova pratica. Per detta prova la Commissione ha a disposizione 60 punti. Si calcolerà in tal caso la media dei punteggi attribuiti nel colloquio e nella prova pratica attribuendo un punteggio finale unico per colloquio-prova pratica espresso in sessantesimi come al precedente comma 10. Il collocamento utile in graduatoria verrà conseguito ottenendo, anche in questo caso, una valutazione non inferiore a: punti 42/60 come previsto al comma La graduatoria è valida per la durata di 12 mesi dalla sua pubblicazione all Albo Pretorio on line del Comune per la copertura di posti già esistenti di pari profilo e professionalità appartenenti allo stesso servizio che dovessero essere messi in mobilità entro tale periodo.

5 14. Qualora l ente di provenienza richieda per ragioni organizzative più di 3 (tre mesi) per dare concreta attuazione alla mobilità già assentita in via preventiva, il Responsabile dell Area potrà proseguire nello scorrimento della graduatoria. 15. Lo scorrimento è immediato qualora il prescelto non assuma servizio nel termine assegnatogli.

6 Articolo 03 - Bando di mobilità e domanda di partecipazione 1. Il bando di mobilità esterna, predisposto dal Responsabile dell Area interessata alla copertura del posto, deve contenere i seguenti elementi: a) il profilo professionale e la categoria da ricercare; b) il Servizio interessato alla copertura del posto o l ufficio di assegnazione; c) modalità e criteri di scelta del candidato; d) gli eventuali requisiti specifici ed essenziali richiesti per il posto messo a selezione; e) le modalità di presentazione della domanda. 2. Ai candidati potrà essere richiesto di dichiarare nella domanda di partecipazione: a) le loro generalità, luogo e data di nascita, cittadinanza, stato civile, residenza e situazione familiare; b) l ente di appartenenza, la categoria di inquadramento ed il profilo professionale posseduto, la posizione economica acquisita, la data di assunzione a tempo pieno, la tipologia del rapporto, l anzianità di servizio nella categoria nonché se l ente di appartenenza ha in atto o sia in procinto di adottare procedure di progressione economica orizzontale che interessano il candidato; c) il titolo di studio conseguito ed il voto riportato con indicazione del voto massimo attribuibile per quel titolo, l autorità scolastica che lo ha rilasciato, la data ed il luogo di conseguimento; e) l assenza di sanzioni disciplinari a proprio carico in corso, e l assenza di sanzioni disciplinari negli ultimi due anni dalla data di scadenza del bando di mobilità; d) il possesso dei vari requisiti di volta in volta richiesti dal bando. 3. Alla domanda di partecipazione, dovranno essere allegati il curriculum professionale ed il nulla osta dell ente di appartenenza con l indicazione che trattasi di ente soggetto al rispetto delle norme sul patto di stabilità ed alla legislazione che pone limitazione in materia di assunzioni. 4. Il bando di mobilità dovrà essere pubblicizzato mediante: a) pubblicazione all Albo Pretorio on line del Comune per trenta giorni; b) pubblicazione sul sito internet istituzionale del Comune; c) invio al Centro per l Impiego della Provincia di Como ed ai Comuni limitrofi.

7 Articolo 04 Titoli valutabili e punteggio massimo attribuibile 1. La valutazione dei titoli e l attribuzione del punteggio relativo fino ad un massimo di punti 40 deve essere effettuata dalla Commissione prima di procedere al colloquio. 2. Rientrano nella nozione di TITOLI VALUTABILI quelli sotto elencati e secondo i punteggi indicati qui di seguito: a) curriculum professionale: fino a punti 24 (saranno valutati aspetti rilevanti ed attinenti alle mansioni del posto da ricoprire con la mobilità quali, a titolo solo esemplificativo, anzianità di servizio, altri titoli di studio, specializzazioni di livello universitario, esperienze lavorative significative, attività formative pertinenti alle mansioni da svolgere, pubblicazioni, etc); b) titolo di studio: fino a punti 12 da attribuire in proporzione alla votazione riportata. Sarà valutato solo il titolo di studio che sarebbe richiesto in casi di accesso dall esterno.; c) motivazioni di particolare rilievo a sostegno della domanda di mobilità presso questo Comune: fino a punti 04 (ad esempio: residenza ad Inverigo, minore distanza del proprio luogo di residenza con la sede municipale di Inverigo, particolari esigenze familiari che rendono preferibile quale sede di lavoro Inverigo etc.). 5. La valutazione dei curricula è effettuata prima dell espletamento del colloquio.

8 Articolo 05 - Modalità di svolgimento del Colloquio 1. Il colloquio è finalizzato alla verifica del possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti per il posto da ricoprire. 2. La Commissione giudicherà il colloquio tenendo conto di vari elementi di valutazione quali: - preparazione professionale specifica; - grado di autonomia nell esecuzione del lavoro; - conoscenza di tecniche di lavoro o di procedure predeterminate necessarie all esecuzione del lavoro; - capacità di individuare soluzioni innovative rispetto all attività svolta. 3. Il colloquio avrà luogo nel giorno comunicato, alla presenza dell intera Commissione e secondo l ordine che sarà deciso dalla Commissione medesima. 4. Il candidato che non si presenta al colloquio nel giorno stabilito, si considera rinunciatario e viene escluso dalla selezione. 5. Concluso ogni colloquio la Commissione procede alla valutazione del candidato ed attribuisce il punteggio tenuto conto dei criteri di cui al comma 2 del presente articolo nei limiti massimi di punteggio attribuibile di cui al comma 10 dell articolo 2 del presente regolamento (max punti 60). 6. Al termine di ogni seduta dedicata al colloquio, la Commissione compila l elenco dei candidati ascoltati con l indicazione del punteggio a ciascuno attribuito. Tale elenco, sottoscritto da tutti i componenti della Commissione viene affisso fuori dall aula in cui hanno avuto luogo i colloqui. 7. Le modalità di espletamento dell eventuale prova pratica, sono quelle disciplinate dal vigente Regolamento comunale sull ordinamento generale degli uffici e dei servizi - dotazione organica - norme di accesso.

9 Articolo 06 Graduatoria 1. Ultimata la procedura selettiva la Commissione formula la graduatoria finale di merito secondo un ordine decrescente, sulla base della votazione ottenuta da ciascun candidato, sommando il punteggio attribuito ai titoli a quello attribuito al colloquio (comprensivo dell esito della prova pratica qualora prevista). 2. Sono utilmente collocati nella graduatoria finale di merito e pertanto ritenuti idonei alla mobilità secondo l ordine della graduatoria stessa i candidati che siano stati valutati in sede di colloquio (o nel colloquio-prova pratica qualora questa sia prevista) con un punteggio non inferiore a 42/ A parità di punteggio finale costituiscono cause di preferenza nell ordine: il maggior punteggio conseguito nel colloquio ; la minore età del candidato. 4. Qualora dall esame degli atti emergano irregolarità, omissioni, errori di calcolo o di trascrizione ed altre imperfezioni sanabili da parte della Commissione, il Presidente della Commissione, riunisce la stessa, affinché proceda ai perfezionamenti ed ai correttivi necessari, adottando i provvedimenti del caso. 5. Il Responsabile dell Area interessata all assunzione procede quindi, con propria Determinazione, all approvazione dei verbali e della graduatoria. Dà notizia dell avvenuto espletamento e conclusione della procedura selettiva e rende pubblica la conseguente graduatoria di idonei alla mobilità per il posto da ricoprire curando la pubblicazione per 15 giorni di un avviso all Albo Pretorio on line e sul sito internet dell Ente. 6. Dalla data di pubblicazione suddetta all Albo Pretorio on line decorrono i termini per le eventuali impugnative.

10 Articolo 07 - Rinvio 1. Per quanto qui non disciplinato si fa rinvio alle norme del Regolamento di funzionamento degli uffici e servizi di questo Comune.

Comune di Loro Ciuffenna Prov. Arezzo. Regolamento per la mobilità esterna

Comune di Loro Ciuffenna Prov. Arezzo. Regolamento per la mobilità esterna Comune di Loro Ciuffenna Prov. Arezzo Regolamento per la mobilità esterna Art. 1-Principi generali 1. Il presente regolamento riguarda i criteri e le modalità per l attuazione dei trasferimenti di personale

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA COMUNE DI DISO PROVINCIA DI LECCE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA (approvato con deliberazione G.C. n. 71 del 18.09.2012) Art. 1 Principi

Dettagli

COMUNE DI CAMBIANO. Provincia di Torino

COMUNE DI CAMBIANO. Provincia di Torino COMUNE DI CAMBIANO Provincia di Torino REGOLAMENTO DELLE ASSUNZIONI MEDIANTE MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA DA ALTRE AMMINISTRAZIONI 1 - Art. 1 - Ambito di applicazione 3 - Art. 2 - Principi generali 3 -

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA (approvato con deliberazione di G.P. n. 254 del 07/10/2010, parzialmente modificato con deliberazione di G.P. N. 214 del 04/08/2011) 1 INDICE ART. 1 - Principi Generali.....

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA Documento allegato come parte integrante e sostanziale alla deliberazione dell Ufficio di Presidenza n. 138 del 10 dicembre 09 REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DIREZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA MOBILITA DEL PERSONALE

REGOLAMENTO SULLA MOBILITA DEL PERSONALE REGOLAMENTO SULLA MOBILITA DEL PERSONALE Deliberazione G. C. n. 784 del 23 dicembre 2010 REGOLAMENTO SULLA MOBILITA DEL PERSONALE INDICE Art. 1 Premessa pag. 3 CAPO I Art. 2 Mobilità volontaria in entrata

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DIRIGENTI

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DIRIGENTI REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DIRIGENTI DIREZIONE ATTIVITA AMMINISTRATIVA SERVIZIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE 2/6 CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di Campomarino Provincia di Campobasso

Comune di Campomarino Provincia di Campobasso Comune di Campomarino Provincia di Campobasso Via C.A. Dalla Chiesa, 1-86042 Campomarino Telef.: 0875-5311 - Fax: 0875-530004 - C.F.: 82004690705 P.Iva: 0022515070 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERNE PARTE PRIMA. Norme generali per lo svolgimento delle selezioni. Art.

REGOLAMENTO AZIENDALE DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERNE PARTE PRIMA. Norme generali per lo svolgimento delle selezioni. Art. REGOLAMENTO AZIENDALE DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERNE Il presente regolamento disciplina: PARTE PRIMA Norme generali per lo svolgimento delle selezioni Art. 1 Oggetto a) le procedure di selezione per

Dettagli

COMUNE di SALUGGIA. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA di VERCELLI

COMUNE di SALUGGIA. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA di VERCELLI 2pg Avviso di mobilità esterna ai sensi dell art. 30 del D.lgs. n. 165/2001 e dell art. 49 del D.lgs. 150/2009, per la copertura di n. 1 posto nel profilo professionale di Istruttore Direttivo Area Tecnico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA (EX ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA (EX ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA (EX ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001) Allegato sub A) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 169 del 10.10.2012 Articolo 1 Oggetto del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA Approvato con Deliberazione G. C. n. 338 del 22/03/2011 INDICE CAPO I Principi generali ed ambiti di applicazione Art. 1 Principi generali pag. 3 Art. 2 Ambito

Dettagli

COMUNE DI ROCCAMANDOLFI PROVINCIA DI ISERNIA Tel Fax P. IVA C.F

COMUNE DI ROCCAMANDOLFI PROVINCIA DI ISERNIA Tel Fax P. IVA C.F COMUNE DI ROCCAMANDOLFI Provincia di ISERNIA AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA COPERTURA, MEDIANTE MOBILITÀ ESTERNA EX ARTICOLO 30 DEL DECRETO LEGISLATIVO 165/2001, DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO (36 ORE

Dettagli

CITTA' DI VILLA SAN GIOVANNI (Provincia di Reggio Calabria)

CITTA' DI VILLA SAN GIOVANNI (Provincia di Reggio Calabria) CITTA' DI VILLA SAN GIOVANNI (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO SUL PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE (MOBILITA' VOLONTARIA) ARTICOLO I AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina i criteri e le modalità di assunzione con contratto a tempo determinato

Dettagli

COMUNE DI BRICHERASIO

COMUNE DI BRICHERASIO COMUNE DI BRICHERASIO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA VOLONTARIA Art. 1 Avvio del procedimento 1. Prima dell avvio delle procedure concorsuali per l accesso dall esterno, in base

Dettagli

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE COMUNE DI TAGLIACOZZO PROVINCIA DELL AQUILA REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE (approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 199 del 18.09.2014) Art. 1 Principi generali 1. Il presente

Dettagli

ATTO DI ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA VOLONTARIA

ATTO DI ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA VOLONTARIA ATTO DI ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA VOLONTARIA Art. 1 Fonti normative 1. Il presente Regolamento ha come obiettivo la disciplina dell istituto della mobilità volontaria, ai sensi dell art. 30 del Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ART. 1: OGGETTO Con il presente regolamento vengono stabiliti i criteri e le modalità per il reclutamento del personale della Società nel rispetto dei principi

Dettagli

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n. 1 20021 Bollate (MI) codice fiscale 00801220153 AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER COPERTURA N. 1 POSTO DI CATEGORIA B 3 CON IL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n. 1 20021 Bollate (MI) codice fiscale 00801220153 AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER COPERTURA N. 1 POSTO DI CATEGORIA C CON IL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE ART. 1 Oggetto Il presente regolamento, adottato dalla GE.S.S.TER S.r.l. in attuazione dell art.19 comma 2 e dell art. 25 del D.Lgs. n.175/2016 (T.U.in materia

Dettagli

Comune di Mottalciata Provincia di Biella Regione Piemonte

Comune di Mottalciata Provincia di Biella Regione Piemonte Comune di Mottalciata Provincia di Biella Regione Piemonte via Martiri della Libertà 15 -C.A.P. 13874 Mottalciata (BI) - Cod. Fisc. 00374120020 Tel. 0161.857112 Fax 0161.857612 sito web www.comune.mottalciata.bi.it

Dettagli

COMUNE DI QUARTUCCIU

COMUNE DI QUARTUCCIU COMUNE DI QUARTUCCIU Provincia di Cagliari S E T T O R E R I S O R S E U M AN E E P R O D U T T I V E AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA CARNIA tra i Comuni di ARTA TERME, LIGOSULLO, PAULARO e ZUGLIO Comune Capofila: PAULARO Comune di PAULARO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO CATEGORIA C

AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO CATEGORIA C www.comune.bottanuco.bg.it mail: comune.bottanuco@tin.it p.e.c. : comune.bottanuco@postecert.it AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DEI NAVIGLI Provincia di Milano

UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DEI NAVIGLI Provincia di Milano UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DEI NAVIGLI Provincia di Milano AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER L ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N. 1 ISTRUTTORE DIRETTIVO, CATEGORIA D, PRESSO L AREA TECNICA DELL

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA

REGOLAMENTO UNICO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine REGOLAMENTO UNICO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 73 del 19 aprile 2010 mobilità

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento comunale in materia di mobilità interna del personale dipendente

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento comunale in materia di mobilità interna del personale dipendente CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento comunale in materia di mobilità interna del personale dipendente Approvato con D.G.C. n. 85 del 04/03/2014 Modificato con D.G.C. n. 364 del 06/10/2014 Art. 1 - Oggetto del

Dettagli

C O M U N E D I B R I O S C O PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

C O M U N E D I B R I O S C O PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA AVVISO PUBBLICO PER MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO PART-TIME 50% DI COLLABORATORE PROFESSIONALE CATEGORIA GIURIDICA B3 RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI BENEFICIARI DI

Dettagli

Regolamento MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO

Regolamento MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO Regolamento MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO Approvato con delibera di G.C. n. 60 del 30-06-2010 ART. 1 PRINCIPI E FINALITA 1. Ai fini del presente regolamento si intende per mobilità

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI U F F I C I O R I S O R S E U M A N E

COMUNE DI MONTESPERTOLI U F F I C I O R I S O R S E U M A N E AVVISO ESPLORATIVO DI MOBILITA ESTERNA PER LA N. 2 POSTI DI ESPERTO AMMINISTRATIVO CAT. GIURIDICA C1, RISERVA IN VIA ESCLUSIVA ALLE CATEGORIE PROTETTE AI SENSI DELL ART. 18, COMMA 1, L. 68/1999 LA RESPONSABILE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 DEL D.LGS.N. 165/2001 E SMI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 DEL D.LGS.N. 165/2001 E SMI COMUNE DI SANT ANTONINO DI SUSA PROVINCIA DI TORINO CAP. 10050 Via Torino n. 95 - Tel. 011 96 39 929-011 96 39 930 - FAX 011 96 40 406 E-mail: comune.santantonino@tin.it C o d i c e f i s c a l e e P a

Dettagli

COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA Piazza Municipio n 1 81032 Carinaro (CE) - Tel. 0815029250 Telefax 081-5027596 E-mail: segretario@comune.carinaro.ce.it AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL PERSONALE

IL RESPONSABILE DEL PERSONALE COMUNE DI SERRACAPRIOLA (Provincia di Foggia) Via dei Pozzi Avellana 71010 Serracapriola (FG) c.a.p. 71010 tel. 0882/680225 fax 0882/681013 Prot. 8173 Serracapriola lì 09/08/2010 IL RESPONSABILE DEL PERSONALE

Dettagli

IL DIRETTORE in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 44 del 22/02/2010 RENDE NOTO

IL DIRETTORE in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 44 del 22/02/2010 RENDE NOTO BANDO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI COLLABORATORE TECNICO, AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1 DEL C.C.N.L. COMPARTO ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI UFFICIO

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO Allegato A) alla Determinazione del Segretario generale n. 8 del

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO Allegato A) alla Determinazione del Segretario generale n. 8 del Allegato A) alla Determinazione del Segretario generale n. 8 del 17.01.2014 OGGETTO BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA DA ENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SOGGETTI A LIMITAZIONI DELLE ASSUNZIONI PER

Dettagli

COMUNE DI QUARTUCCIU Provincia di Cagliari

COMUNE DI QUARTUCCIU Provincia di Cagliari COMUNE DI QUARTUCCIU Provincia di Cagliari S E T T O R E R I S O R S E U M AN E E P R O D U T T I V E AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (PASSAGGIO DIRETTO TRA AMMINISTRAZIONI) PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO

Dettagli

COMUNE DI QUARTUCCIU

COMUNE DI QUARTUCCIU COMUNE DI QUARTUCCIU Provincia di Cagliari S E T T O R E R I S O R S E U M AN E E P R O D U T T I V E AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO GEOMETRA, CATEGORIA

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE ALL. 01 AL MANUALE DELLA QUALITÀ OBIETTIVI Disciplinare la selezione e le relative procedure comparative, nonché il regime di

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO PROVINCIA DI AREZZO AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA CON CONTRATTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI VIGILE URBANO - CATEGORIA C IL DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA MOBILITA

REGOLAMENTO SULLA MOBILITA PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 39/05.04.2011 In vigore dal 5 aprile 2011 SOMMARIO TITOLO I 3 Disposizioni generali 3 Articolo 1

Dettagli

COMUNE DI ALANNO (PROV. PE) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg.

COMUNE DI ALANNO (PROV. PE) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg. COMUNE DI ALANNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg. DATA: 28/07/2014 OGGETTO: PROCEDURE DI MOBILITÀ, PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATE ALL ASSUNZIONE PART-TIME

Dettagli

SERVIZIO GIURIDICO SOCIALE UFFICIO PERSONALE

SERVIZIO GIURIDICO SOCIALE UFFICIO PERSONALE pag. 1 COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO GIURIDICO SOCIALE UFFICIO PERSONALE Prot. n 9234 del 19/07/2010 OGGETTO: Procedura di mobilità per l assunzione, a tempo pieno e indeterminato

Dettagli

Area Risorse Umane e Finanziarie Servizio Personale

Area Risorse Umane e Finanziarie Servizio Personale Città di Cantù (CO) Area Risorse Umane e Finanziarie Servizio Personale Piazza Parini, 4 22063 Cantù (CO) Tel. 031/7171 Fax 031/717362 e-mail: personale@comune.cantu.co.it BANDO DI SELEZIONE PER PASSAGGIO

Dettagli

COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP 10020 CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO Sede Municipale di via Umberto I n.3 Tel. 0118609218/9 - Fax 0118609073 sito www.comune.pecetto.to.it - mail: info@comune.pecetto.to.it

Dettagli

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria)

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 18 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con decreto rettorale 30 luglio 2014 n.

Dettagli

COMUNE DI PONTASSIEVE AVVISO DI MOBILITA ESPERTO IN ATTIVITA AMMINISTRATIVE E CONTABILI CATEGORIA GIURIDICA C

COMUNE DI PONTASSIEVE AVVISO DI MOBILITA ESPERTO IN ATTIVITA AMMINISTRATIVE E CONTABILI CATEGORIA GIURIDICA C COMUNE DI PONTASSIEVE AVVISO DI MOBILITA Il Comune di Pontassieve intende procedere alla verifica di disponibilità di personale appartenente alla Pubblica Amministrazione in servizio di ruolo, ovvero a

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO (LU)

COMUNE DI CAMPORGIANO (LU) COMUNE DI CAMPORGIANO (LU) AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO, DI UN POSTO DI VIGILE URBANO PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DI

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO AVVISO DI PROCEDURA DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO AVVISO DI PROCEDURA DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO AVVISO DI PROCEDURA DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA IL PRESIDENTE Visto l art. 30 D.Lgs. 165/01 che disciplina il passaggio diretto

Dettagli

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ESPERTO A MMINISTRATIVO - CAT. C - A TEMPO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO Comune di Padova REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO Approvato con la deliberazione di Giunta Comunale n. 931 del 23 dicembre 2008 Modificato con la deliberazione di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ART. 1: OGGETTO Con il presente regolamento vengono stabiliti i criteri e le modalità per il reclutamento del personale della Società nel rispetto dei principi

Dettagli

COMUNE DI SAN BONIFACIO Provincia di Verona

COMUNE DI SAN BONIFACIO Provincia di Verona AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE CATEGORIA C.1. IL DIRIGENTE DELL AREA AFFARI GENERALI GESTIONE RISORSE UMANE Vista

Dettagli

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n. 1 20021 Bollate (MI) codice fiscale 00801220153 AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER COPERTURA N. 1 POSTO DI CATEGORIA D3 CON IL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

COMUNE DI AGRATE BRIANZA Provincia di Monza e della Brianza

COMUNE DI AGRATE BRIANZA Provincia di Monza e della Brianza COMUNE DI AGRATE BRIANZA Provincia di Monza e della Brianza AVVISO DI PROCEDURA DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 165 DEL 30 MARZO 2001 PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI AGENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA - ART. 30 D.LGS. 165/2001 -

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA - ART. 30 D.LGS. 165/2001 - COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE Provincia di Bari Piazza Dott. Simone, 8 Tel. 080 3028312 Fax 080 3023710 Cod. Fisc. 82001050721 P.IVA 00862890720 E.Mail serviziopersonale@comune.santeramo.ba.it - Indirizzo

Dettagli

Il Responsabile dell Area

Il Responsabile dell Area COMUNE DI VILLA SANT'ANTONIO Provincia di Oristano Via Maria Doro n. 5 C.A.P. 09080 - tel. 0783/964017-0783/964146 fax 0783/974138 email comunevsa@libero.it Prot. n. 2626/I Area amministrativa INDIZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA INTERNA AI SENSI DELL ARTICOLO 30 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 165/2001

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA INTERNA AI SENSI DELL ARTICOLO 30 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 165/2001 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA INTERNA AI SENSI DELL ARTICOLO 30 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 165/2001 17/03/2016 Prot. 2137 AVVISO MOBILITA VOLONTARIA INTERNA IL RESPONSABILE DELL AREA ECONOMICO

Dettagli

Articolo1 - Ambito di applicazione e principi

Articolo1 - Ambito di applicazione e principi Allegato B Regolamento per lo svolgimento delle prove selettive per la mobilità verticale del personale tecnico amministrativo per l anno 2005 Articolo1 - Ambito di applicazione e principi 1. Il presente

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP Tel Fax

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP Tel Fax Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.21 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi.it AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30, D.LGS.

Dettagli

Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron

Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron REGIONE PIEMONTE Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron PROVINCIA DI BIELLA SERVIZIO RISORSE UMANE AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 posto di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Principi generali

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Principi generali REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Principi generali 1. Il presente Regolamento disciplina le assunzioni a tempo determinato presso l Azienda Ospedaliero Universitaria San Luigi Gonzaga

Dettagli

BANDO N. 5/07 SELEZIONE DI PROGRESSIONE VERTICALE, PER TITOLI E PERCORSO FORMATIVO, A 25 POSTI DI CATEGORIA C, POSIZIONE ECONOMICA C1, PRESSO QUESTO

BANDO N. 5/07 SELEZIONE DI PROGRESSIONE VERTICALE, PER TITOLI E PERCORSO FORMATIVO, A 25 POSTI DI CATEGORIA C, POSIZIONE ECONOMICA C1, PRESSO QUESTO POLITECNICO DI TORINO SERVIZIO PERSONALE E SVILUPPO RISORSE UMANE UFFICIO GESTIONE TECNICI AMMINISTRATIVI Corso Duca degli Abruzzi 24-10129 TORINO Tel. 011/564.7955 - Fax 011/564.6043 BANDO N. 5/07 SELEZIONE

Dettagli

Comune di Veggiano Provincia di Padova Piazza F. Alberti, VEGGIANO (PD) Codice Fiscale: Partita Iva:

Comune di Veggiano Provincia di Padova Piazza F. Alberti, VEGGIANO (PD) Codice Fiscale: Partita Iva: Comune di Veggiano Provincia di Padova Piazza F. Alberti, 1 35030 VEGGIANO (PD) Codice Fiscale: 80010290288 Partita Iva: 02180560282 Si comunica che con determina n. 243 del 24/11/2016 sono stati riaperti

Dettagli

Verbale selezione per mobilità volontaria esterna per la copertura di un posto a tempo pieno di Istruttore Tecnico (Cat. C).

Verbale selezione per mobilità volontaria esterna per la copertura di un posto a tempo pieno di Istruttore Tecnico (Cat. C). C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 P.za Municipio 3 tel. 011-909.44.66 fax 011-908.45.41 www.comune.bruino.to.it - e-mail : tecnico@comune.bruino.to.it Settore Urbanistica,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE (in attesa di approvazione) Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione nr.xx/xx in data xx/xx/xxxx Regolamento reclutamento

Dettagli

COMUNE DI CASORIA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI CASORIA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE COMUNE DI CASORIA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n 25 in data 06.03.2012 Indice: ART.

Dettagli

Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992 e s.m.i

Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992 e s.m.i Raccolta Regolamenti ARPAV n. 18 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO AVVISO INTERNO MEDIANTE PROCEDURA COMPARATIVA DEI CURRICULA PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI DIRIGENTE DEL RUOLO AMMINISTRATIVO RESPONSABILE DELLA STRUTTURA OPERATIVA COMPLESSA GESTIONE RISORSE UMANE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Tipologia di assunzioni

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Tipologia di assunzioni REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Tipologia di assunzioni 1. Il presente regolamento disciplina le assunzioni a tempo determinato effettuate in applicazione e ad integrazione del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI RICERCA COMPARATIVA DI PERSONALE in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 73 del 02/03/2016.

AVVISO PUBBLICO DI RICERCA COMPARATIVA DI PERSONALE in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 73 del 02/03/2016. SOC GESTIONE RISORSE UMANE Sede legale :Via Mazzini, 117 28887 Omegna (VB) Sede Operativa Omegna Tel 0323 868370 Fax 0323 868371 e-mail :osru@aslvco.it Sede Operativa Verbania Tel 0323 541439-411 Fax 0323

Dettagli

Comune di Godega di Sant Urbano Provincia di Treviso

Comune di Godega di Sant Urbano Provincia di Treviso Comune di Godega di Sant Urbano Provincia di Treviso Via Roma n. 75 31010 Godega di Sant Urbano tel. Uff. rag. 0438 433003 www.comunegodega.tv.it Prot. n_14190 lì, 20/12/2016 Scadenza 20.01.2017 BANDO

Dettagli

DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI PER LA MOBILITÀ ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE TITOLO I TITOLO II

DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI PER LA MOBILITÀ ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE TITOLO I TITOLO II DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI PER LA MOBILITÀ ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 158 del 04/08/2014 INDICE TITOLO I ART.1 CRITERI GENERALI E AMBITO

Dettagli

RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DISABILI (LEGGE 68/99)

RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DISABILI (LEGGE 68/99) COMUNE DI CODIGORO PROVINCIA DI FERRARA AVVISO PUBBLICO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA DI NR. 1 POSTO DI COLLABORATORE PROF.LE SERVIZI AMMINISTRATIVI CAT. GIURIDICA B3 MEDIANTE PASSAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE DI DISTRETTO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE DI DISTRETTO REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI DIRETTORE DI DISTRETTO Adottato con Delibera n. 496 del 29/04/2015 1/7 I N D I C E PREMESSA ART. 1 Requisiti di partecipazione ART. 2 Avvio procedura ART.

Dettagli

COMUNE DI DAIRAGO Città Metropolitana di Milano

COMUNE DI DAIRAGO Città Metropolitana di Milano COMUNE DI DAIRAGO Città Metropolitana di Milano AVVISO PUBBLICO PER LA COPERTURA CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI: - N. 1 POSTO DI COLLABORATORE PROFESSIONALE CAT. B3 AREA AMMINISTRATIVA

Dettagli

COMUNE DI MODENA MEDIANTE MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL'ART. 30 DEL D.LGS 165/2001

COMUNE DI MODENA MEDIANTE MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL'ART. 30 DEL D.LGS 165/2001 PROT. N. 95266 COMUNE DI MODENA AVVISO DI RICERCA DI PERSONALE PER LA COPERTURA DI N. 3 POSTI AL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO SOCIALE POSIZIONE DI LAVORO DI "ASSISTENTE SOCIALE CAT. D1

Dettagli

Parco Scientifico e Tecnologico Galileo S.C.p.A.

Parco Scientifico e Tecnologico Galileo S.C.p.A. Parco Scientifico e Tecnologico Galileo S.C.p.A. REGOLAMENTO PER LA RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Data pubblicazione 29.01.16 1. Parco Scientifico e Tecnologico Galileo S.C.p.A. Parco Scientifico e

Dettagli

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino. Regolamento per le modalità di assunzione all impiego

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino. Regolamento per le modalità di assunzione all impiego COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino Regolamento per le modalità di assunzione all impiego DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Procedure di assunzione 1. Il presente Regolamento disciplina le condizioni,

Dettagli

ASP BRUNO PARI - Ostiano

ASP BRUNO PARI - Ostiano ALLEGATO N.1 ASP BRUNO PARI - Ostiano 1 ART. 1- OGGETTO L art. 5 della Legge 64/2001 prevede i criteri di ammissione al Servizio Civile Nazionale, si rende quindi necessario normare attraverso questo Regolamento

Dettagli

CITTA' DI CHERASCO. 9. preventivo nulla osta alla mobilità esterna dell Amministrazione di provenienza;

CITTA' DI CHERASCO. 9. preventivo nulla osta alla mobilità esterna dell Amministrazione di provenienza; CITTA' DI CHERASCO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 D. LGS. 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE CAT. C. Il Comune di Cherasco intende

Dettagli

C O M U N E D I O C R E (Provincia dell Aquila)

C O M U N E D I O C R E (Provincia dell Aquila) C O M U N E D I O C R E (Provincia dell Aquila) Cap. 67040 Tel. 0862 751413 C.F. 80002850669 Fax. 0862 751722 P.I. 00212170666 e-mail Comune: info@comunediocre.it e-mail Segreteria:segreteria@comunediocre.it

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE ART. 1 PRINCIPI GENERALI 1. Il presente Regolamento disciplina i criteri e le modalità per l attuazione dei trasferimenti mediante

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVA

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVA BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DIPENDENTI DI RUOLO DEGLI ENTI TERRITORIALI DI AREA VASTA ex art. 30 D.Lgs. 165/2001 smi PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO, A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 558, LEGGE 296/2006.

REGOLAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 558, LEGGE 296/2006. REGOLAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO AI SENSI DELL ART., COMMA 558, LEGGE 296/2006. Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 09 del 26.09.2007. Modificato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI ROVATO - Provincia di Brescia- ****

COMUNE DI ROVATO - Provincia di Brescia- **** COMUNE DI ROVATO - Provincia di Brescia- **** BANDO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ai sensi dell art. 30, commi 1 e 2 bis D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO, A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO,

Dettagli

BANDO ESPLORATIVO DI MOBILITÀ ESTERNA Vincolato al superamento di identica selezione di un Dipendente dell Amministrazione presso un altro Ente

BANDO ESPLORATIVO DI MOBILITÀ ESTERNA Vincolato al superamento di identica selezione di un Dipendente dell Amministrazione presso un altro Ente BANDO ESPLORATIVO DI MOBILITÀ ESTERNA Vincolato al superamento di identica selezione di un Dipendente dell Amministrazione presso un altro Ente DI RICERCA DI PERSONALE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI

Dettagli

CITTA DI COSSATO Provincia di Biella Settore AREA AMMINISTRATIVA e SERVIZI FINANZIARI

CITTA DI COSSATO Provincia di Biella Settore AREA AMMINISTRATIVA e SERVIZI FINANZIARI CITTA DI COSSATO Provincia di Biella Settore AREA AMMINISTRATIVA e SERVIZI FINANZIARI BANDO PER FORMAZIONE DI GRADUATORIA PER LA COPERTURA CON MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS.

Dettagli

COMUNE DI COLONNA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI COLONNA PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI COLONNA PROVINCIA DI ROMA 00030 - PIAZZA VITTORIO EMANUELE II, 5 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA ex art. 30, comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE

Dettagli

Comune di Montegrotto Terme

Comune di Montegrotto Terme Comune di Montegrotto Terme REGOLAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO A TEMPO DETERMINATO Approvato con deliberazione della G.C. n. 210 del 23 ottobre 2007 1 REGOLAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITÀ ESTERNA PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI DIRIGENTE A TEMPO INDETERMINATO CHE SARÀ COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITÀ ESTERNA PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI DIRIGENTE A TEMPO INDETERMINATO CHE SARÀ COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE AVVISO PUBBLICO DI MOBILITÀ ESTERNA PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI DIRIGENTE A TEMPO INDETERMINATO CHE SARÀ COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE IL DIRIGENTE DEL SETTORE FINANZE E PERSONALE Visto l art.

Dettagli

P R O V I N C I A D I P A R M A

P R O V I N C I A D I P A R M A COMUNE DI LANGHIRANO COMUNE DI LESIGNANO DE BAGNI P R O V I N C I A D I P A R M A Ufficio Associato Gestione Risorse Umane Tel. 0521351251-0521351213 Fax 0521858240 E-mail:s.piovani@comune.langhirano.pr.it

Dettagli

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato AVVISO ESPLORATIVO DI SELEZIONE PER MOBILITA VOLONTARIA TRA ENTI ai sensi dell art. 30 c.1 del D.Lgs 165/01 RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AL PERSONALE DI RUOLO DEGLI ENTI DI AREA VASTA Ai sensi della Circolare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. (Reg. n. 11/2008)

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. (Reg. n. 11/2008) FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto pubblico C.F. 00303490189 - P. IVA 00580590180 V.le Golgi, 19-27100 PAVIA Tel. 0382 5011 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI MONTRESTA PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI MONTRESTA PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI MONTRESTA PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 DECRETO LEGISLATIVO N. 165/2001 Approvato con delibera della Giunta Comunale n. 91

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE F.F.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PERSONALE F.F. AVVISO PER PROCEDURA DI MOBILITA ESTERNA FINALIZZATA ALLA COPERTURA DI N^1 POSTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CAT. C. - PRESSO L AREA AFFARI GENERALI E ISTITUZIONALI, CON

Dettagli

COMUNE DI CEPAGATTI PROVINCIA DI PESCARA

COMUNE DI CEPAGATTI PROVINCIA DI PESCARA COMUNE DI CEPAGATTI PROVINCIA DI PESCARA 4, Via Raffaele D Ortenzio c.a.p. 65012 p.iva 00221110687 sito web www.comune.cepagatti.pe.it SETTORE I AFFARI GENERALI - PERSONALE Tel. 085/9740314 FAX 085/974100

Dettagli

FARMACIE COMUNALI EMPOLI S.r.l. società unipersonale soggetta alla direzione e al coordinamento del Comune di Empoli

FARMACIE COMUNALI EMPOLI S.r.l. società unipersonale soggetta alla direzione e al coordinamento del Comune di Empoli FARMACIE COMUNALI EMPOLI S.r.l. società unipersonale soggetta alla direzione e al coordinamento del Comune di Empoli AVVISO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI COMMESSI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA COPERTURA DI N

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA COPERTURA DI N AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI "OPERATORE SOCIO SANITARIO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO CATEGORIA B POSIZIONE B1 - CCNL 2006/2009. Scadenza

Dettagli