INDICE SOMMARIO PARTE I SOCIETÀ PER AZIONI: COSTITUZIONE, PATTI PARASOCIALI E STRUTTURA FINANZIARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO PARTE I SOCIETÀ PER AZIONI: COSTITUZIONE, PATTI PARASOCIALI E STRUTTURA FINANZIARIA"

Transcript

1 INDICE SOMMARIO XVII PRESENTAZIONE GASTONE COTTINO PARTE I SOCIETÀ PER AZIONI: COSTITUZIONE, PATTI PARASOCIALI E STRUTTURA FINANZIARIA 3 Capitolo I Introduzione alla struttura finanziaria della s.p.a.: capitale sociale, azioni e strumenti finanziari tra riforma del diritto societario e recenti interventi legislativi NICCOLÒ ABRIANI 1. La società per azioni come disciplina dell investimento: gli obiettivi della riforma e i primi riscontri applicativi, p (Segue): investimento azionario, strumenti partecipativi e titoli obbligazionari, p La c.d. «semplificazione» della disciplina dei conferimenti in natura, dell acquisto di azioni proprie e del divieto di assistenza finanziaria di cui al d.lgs. 142/2008: un inquadramento preliminare, p I regimi alternativi previsti dall art ter c.c. A) Il conferimento senza stima di «valori mobiliari» e «strumenti del mercato monetario», p (Segue): B) Il conferimento sulla base del «valore equo» risultante da bilancio, p (Segue): C) Il conferimento sulla base del «valore equo» risultante da una valutazione precedente di non oltre sei mesi operata da un esperto indipendente dotato di adeguata e comprovata professionalità, p (Segue): concorrenza diseguale tra regimi eterogenei. Appeal e limiti della nuova disciplina, p Responsabilità degli amministratori e ambito del controllo notarile, p L acquisto illimitato di azioni proprie nelle società che non fanno ricorso al mercato del capitale di rischio: inedite prospettive applicative e nuovi dubbi interpretativi, p Il superamento «condizionato» del divieto di assistenza finanziaria: il ruolo degli amministratori, p (Segue): ancora sulle altre operazioni sulle proprie azioni (con un cenno al merger leveraged buy out), p La parabola del capitale sociale e lo zelo semplificatorio del legislatore italiano: per un supplemento di riflessione, p Categorie azionarie e strumenti finanziari partecipativi nella recente disciplina anti crisi: prime considerazioni sui «Tremonti bond» (d.l. 185/2008, l. 2/2009 e d.m. 25 febbraio 2009), p (Segue): sulle azioni di partecipazione alle banche che versino in una «situazione di inadeguatezza patrimoniale» (d.l. 155/2008 e l. 190/2008), p Capitolo II Atto costitutivo e condizioni per la costituzione PAOLO FIORIO 1. L atto costitutivo, p Le condizioni per la costituzione, p. 63

2 IV Indice sommario Capitolo III I patti parasociali PAOLO FIORIO 1. Premessa, p Efficacia ed esecuzione in forma specifica dei sindacati di voto, p I sindacati di gestione, p I patti che limitano il trasferimento delle azioni, p Validità ed efficacia dei patti parasociali che interferiscano con il diritto di recesso, p La durata dei patti, p La pubblicità dei patti parasociali, p Patti parasociali e mercato del controllo: le novità introdotte dal d.lgs. 229/2007 e le modifiche apportate dalla l. 2/2009, p La «neutralizzazione» dei patti parasociali nel corso di un offerta ex artt. 106 e 107 t.u.f.: il diritto di recesso, p La «neutralizzazione» dei patti parasociali prevista dallo statuto ai sensi dell art. 104 bis, p Capitolo IV I conferimenti 1. Premessa, p Il dibattito dottrinale, prima e dopo la riforma, sul capitale sociale e sulla sua funzione, p Conseguenze sul piano normativo: la direttiva 2006/68/CE e l introduzione degli artt ter e 2343 quater c.c., p L art ter, p L art quater, p Un interrogativo, p La compensabilità tra debito conseguente alla sottoscrizione di un conferimento in denaro e credito del sottoscrittore nei confronti della società: le posizioni della giurisprudenza con richiami a quelle della dottrina, p Status di socio in presenza di conferimenti «asimmetrici»: le tesi dottrinali, p Capitolo V Le azioni ANNAMARIA DENTAMARO 1. I confini della fattispecie azionaria: la connotazione oggettiva e la soggettivizzazione consentita; atipicità di contenuto e tipicità rappresentative e circolatorie, p Rappresentazione della partecipazione sociale, tecniche di legittimazione e leggi di circolazione delle azioni, p Azioni e valore nominale, p Circolazione delle azioni, p Limiti alla circolazione delle azioni. Ambito applicativo, p Clausole che vietano il trasferimento, p Clausole di prelazione. Clausole c.d. co-vendita (tag along, drag along e bring along), p Clausole di gradimento, p Violazione dei limiti alla circolazione delle azioni, p Trasferimenti mortis causa, p Categorie di azioni, p Categorie di azioni e i confini imposti dalla legge, p (Segue): categorie di azioni e diritto di voto, p Categorie di azioni e diritti patrimoniali, p Quotazione e categorie speciali di azioni, p Categorie di azioni e disciplina dell opa, p La speciale disciplina applicabile ai titoli azionari. L art. 2437, 2 co., lett. b), c.c., p (Segue): il contenuto del titolo azionario. Gli artt c.c. e 2355 bis, ult. co., c.c., p Introduzione alla nuova disciplina dell acquisto di azioni proprie e alla normativa in tema di assistenza finanziaria, p La disciplina dell acquisto di azioni proprie, p La riserva azioni proprie, p Il divieto di assistenza finanziaria, p Le partecipazioni reciproche. Cenni, p Capitolo VI Le azioni correlate GIANNI MIGNONE 1. Le azioni correlate: realtà applicativa; le azioni correlate ai risultati di una controllata; il concetto di «settore», p (Segue): le azioni correlate non sono azioni privilegiate in senso tecnico. I criteri di correlazione, p (Segue): azioni di risparmio correlate; azioni correlate ad un affare oggetto di patrimonio destinato; necessità di una delibera di di-

3 Indice sommario V stribuzione degli utili? Diritti in sede di liquidazione, p (Segue): rendicontazione; diritti di voto (e di nomina); diritto di opzione; assemblea speciale; conversione e riscatto delle azioni correlate; conflitti d interesse, p Capitolo VII Le obbligazioni ANNAMARIA DENTAMARO 1. Le obbligazioni a sei anni dalla riforma. Il concetto di obbligazione e l ambito applicativo della disciplina, p I limiti all emissione del prestito obbligazionario: la ratio, p (Segue): i singoli limiti, p Le «obbligazioni speciali» ex art. 12, l. 2/2009: cenno e rinvio, p Le obbligazioni «convertibili» e quelle «cum warrant»: questioni aperte, p Prestito obbligazionario e vicende societarie, p La circolazione dei «prodotti finanziari» ex art. 1, 1 co., lett. u), t.u.f., p L organizzazione degli obbligazionisti, p Creazione del prestito: competenza e procedimento, p (Segue): i vizi del procedimento di emissione. Cenni, p Capitolo VIII Gli strumenti finanziari di cui al 6 co. dell art SEZIONE I DISCORSO GENERALE. DIRITTI PATRIMONIALI GIANNI MIGNONE 1. Premessa, p Possibili usi degli strumenti finanziari ex art. 2346, 6 co., p Rapporto fra gli strumenti finanziari ex art. 2346, 6 co., e quelli ex art. 1 t.u.f., p Circolabilità, negoziabilità, incorporabilità, serialità, documentalità, p Rapporto fra gli strumenti di cui al 6 co. dell art e gli «strumenti finanziari, comunque denominati, che condizionano i tempi e l entità del rimborso del capitale all andamento economico della società», di cui all art. 2411, 3 co., c.c., p Sul significato del termine «partecipativi», p Sulla natura di titoli di debito degli strumenti finanziari ex art. 2346, 6 co. (l appostazione in bilancio degli strumenti), p Quando il «rischio» è «debito», p L emissione degli strumenti: l organo competente; possibilità che essa non sia prevista originariamente dallo statuto; limiti quantitativi, p Strumenti finanziari convertibili in altri strumenti, o in azioni. Diritti di opzione su strumenti finanziari, o dei titolari di strumenti su azioni, p Strutturazione dei diritti patrimoniali. Sulle cosiddette «reverse convertible», p In particolare, sull apporto in natura, p SEZIONE II DIRITTI AMMINISTRATIVI GIANNI MIGNONE 1. Rapporto fra diritti patrimoniali e diritti amministrativi: si possono attribuire i secondi indipendentemente dai primi?, p Sul problema se i diritti amministrativi riconoscibili agli strumenti siano soltanto quelli della gamma che fa capo agli azionisti di s.p.a., o possano anche essere diritti ulteriori e diversi, p (Segue): diritti che, restando nella sfera di quelli «spettanti ai soci» (singoli o minoranza), possono essere attribuiti al portatore di strumenti, p (Segue): diritti amministrativi ulteriori rispetto a quelli dei soci, ritenuti attribuibili al portatore di strumenti, p Portata degli «argomenti specificamente indicati», di cui al 5 co. dell art c.c., sui quali si esercita il diritto di voto dei portatori di strumenti, p Il luogo in cui i portatori di strumenti esercitano il diritto di voto «su argomenti specificamente indicati». In particolare, se debba trattarsi necessariamente di un assemblea, p Portata della figura del «componente indipendente del consiglio di amministrazione o del consiglio di sorveglianza o ( ) sindaco», eleggibile dai portatori di strumenti, p Il luogo in cui i portatori di strumenti esercitano il diritto di nominare un componente indipendente del consiglio di amministrazione o del consiglio di sorveglianza o un sindaco. Se trattasi di nomina diretta o di mera designazione, p Numero di amministratori e sindaci che possono essere nominati dai portatori in caso di più emissioni

4 VI Indice sommario di strumenti, p La legittimazione alla revoca degli amministratori nominati ex art. 2351, ult. co., p Se siano individuabili limiti quantitativi ai voti globalmente esercitabili dagli strumenti finanziari e se vi debba essere una proporzione fra entità dell apporto e «peso» del voto attribuito ai relativi strumenti, p Strumenti finanziari emessi dalle banche e sottoscritti dallo Stato, p. 348 PARTE II SOCIETÀ PER AZIONI: ORGANI 353 Capitolo IX Introduzione alla disciplina degli organi sociali PAOLO MONTALENTI 1. Premessa, p Il rapporto assemblea-amministratori. Le autorizzazioni, p Il ruolo dell assemblea, p L assemblea nelle società quotate, p L invalidità delle deliberazioni: dalla tutela reale alla tutela risarcitoria, p L amministrazione sociale: le principali novità. Assetti organizzativi, diligenza professionale, organi delegati, conflitto di interessi, azione di responsabilità, informazione contabile, p I modelli alternativi di governance. Il sistema monistico, p Il sistema dualistico, p Le operazioni con parti correlate. La proposta di regolamento Consob, p Il collegio sindacale, p Il controllo contabile, p I controlli societari: una materia ancora da riformare, p Capitolo X L assemblea: competenze e procedimento 369 SEZIONE I LE COMPETENZE BARBARA PETRAZZINI 1. Un tentativo di ricognizione delle competenze dell assemblea ordinaria non elencate nell art c.c., p Il ruolo dell assemblea ordinaria dopo la riforma del diritto societario: a) le autorizzazioni statutarie per il compimento di atti degli amministratori nelle società prive del consiglio di sorveglianza, p (Segue): b) assemblea, consiglio di sorveglianza e consiglio di gestione, p Assemblea straordinaria e organo gestorio. Le competenze attribuite dalla legge all assemblea straordinaria statutariamente delegabili agli amministratori e le competenze attribuite dalla legge agli amministratori statutariamente delegabili all assemblea straordinaria, p SEZIONE II IL PROCEDIMENTO BARBARA PETRAZZINI 1. Il procedimento assembleare tra novità legislative, dubbi interpretativi e direttive comunitarie, p Le disposizioni finalizzate a valorizzare il ruolo del socio e la sua partecipazione all assemblea: a) la convocazione e l informazione preassembleare, p (Segue): b) il diritto di iscrivere punti all ordine del giorno e di presentare proposte di delibera, p (Segue): c) la partecipazione e il voto a distanza, p Le disposizioni finalizzate a valorizzare il ruolo del socio di minoranza-investitore istituzionale: a) l intervento in assemblea tra titolarità del diritto e legittimazione all esercizio del voto, p (Segue): b) il voto per delega, p Capitolo XI Invalidità delle deliberazioni dell assemblea di società per azioni SALVATORE SANZO 1. Brevi considerazioni di ordine generale, p Il problema circa la persistenza della categoria dell inesistenza delle delibere assembleari, p Le deliberazioni annullabili:

5 Indice sommario VII l impatto pratico della nuova disciplina, p I casi di annullabilità: la non conformità alla legge ed allo statuto, la violazione della buona fede e la casistica normativa in tema di annullabilità, p Legittimazione attiva, termini per l impugnazione e rimedi risarcitori: cenni e rinvio, p Gli effetti dell annullamento. La delibera sostitutiva, p La nullità: rilievi di ordine generale sulle diverse fattispecie, p La nullità sanabile, p Effetti della nullità. La delibera sostitutiva: cenni e rinvio, p La nullità insanabile e le invalidità di «delibere speciali»: cenni, p Il procedimento di impugnazione: ambito di efficacia, termini di decadenza, legittimazione attiva e relative vicende processuali, p Le norme di procedimento: cenni, p La sospensione dell efficacia della deliberazione impugnata, p Il rimedio risarcitorio in relazione alle delibere annullabili ed a quelle nulle, p Capitolo XII L amministrazione MARINA SPIOTTA 1. Premessa, p Novità normative, p Nomina, p Società amministratrice di altra società? Compatibilità con il ruolo di lavoratore dipendente e di direttore generale, p Amministratori di fatto, p Metodi di votazione, p Cessazione, p Clausola simul stabunt simul cadent, p Revoca, p Rinuncia, p Rappresentanza, p I limiti legali al potere di rappresentanza degli amministratori sono sempre opponibili?, p L estraneità degli atti all oggetto sociale, p Ratifica dell atto ultra vires compiuto dall amministratore, p Invalidità delle delibere del consiglio di amministrazione, p Interessi degli amministratori, p Compenso, p Risvolti tributari (cenni), p Responsabilità: considerazioni introduttive, p (Segue): analisi delle singole azioni: presupposti sostanziali e problemi processuali, p Capitolo XIII L obbligo di corretta amministrazione e gli assetti adeguati MAURIZIO IRRERA 1. L obbligo di corretta amministrazione, p Il contenuto dell obbligo di corretta amministrazione, p Gli assetti organizzativi, amministrativi e contabili quale declinazione dell obbligo di corretta amministrazione, p Gli assetti e la responsabilità degli amministratori, p Il riparto di competenza in tema di assetti tra consiglio di amministrazione e organi delegati, p Capitolo XIV Il collegio sindacale: struttura e funzioni MARCO AIELLO 1. La composizione dell organo ed i requisiti di professionalità dei suoi componenti, p La presidenza del collegio, p Le cause di ineleggibilità e di decadenza, p Nomina, durata dell incarico, cessazione dall ufficio e sostituzione, p I doveri dei sindaci, p I poteri del collegio sindacale, p Capitolo XV Il collegio sindacale: la responsabilità dei sindaci STEFANO AMBROSINI 1. L assolvimento dei doveri sindacali secondo la professionalità e la diligenza richieste dalla natura dell incarico, p Responsabilità esclusiva e responsabilità concorrente: il nodo della solidarietà con l obbligazione risarcitoria degli amministratori, p (Segue): il problema della quantificazione del danno alla luce della più recente giurisprudenza, p La disciplina delle azioni di responsabilità, p. 608

6 VIII Indice sommario Capitolo XVI I poteri di denuncia dei soci al collegio sindacale e al tribunale FRANCESCO MAINETTI 1. L art c.c.: premessa, p I soggetti legittimati, la forma della denuncia e i suoi contenuti, p La disciplina di cui all art c.c., p L art. 2409, denunzia al tribunale. Premessa, p Ambiti di applicazione del controllo giudiziario sulla gestione: il problema delle s.r.l. e altre questioni, p Presupposti oggettivi, p Legittimazione attiva, p Il procedimento, p Ulteriori profili processuali, p Capitolo XVII Il controllo contabile MARINA SPIOTTA 1. Utilizzo nella prassi, p Novità di carattere normativo interno..., p (Segue): e comunitario, p Esame della giurisprudenza, p Ricognizione della dottrina, p Posizioni assunte dagli operatori, p Problemi aperti, p Conclusioni de iure condito e prospettive de iure condendo, p Capitolo XVIII Il modello dualistico MARIA CRISTINA BREIDA 1. L introduzione del modello dualistico nell ordinamento italiano: dal d.lgs. 6/2003 alle Disposizioni di vigilanza della Banca d Italia, p I caratteri strutturali del modello, p La composizione del consiglio di gestione. Requisiti di onorabilità, professionalità e indipendenza e cause di ineleggibilità, p (Segue): la composizione del consiglio di gestione nelle società quotate e nelle società bancarie, p Nomina e revoca dei componenti del consiglio di gestione, p Incompatibilità e durata dell incarico, p La struttura dell organo: la delega di funzioni, p Il presidente del consiglio di gestione, p Le funzioni del consiglio di gestione, p L art. 2392: la responsabilità dei componenti del consiglio di gestione, p L azione sociale di responsabilità nei confronti del consiglio di gestione, p (Segue): il procedimento, p (Segue): rinuncia e transazione, p Le altre azioni di responsabilità, p Struttura e composizione del consiglio di sorveglianza, p Requisiti soggettivi di assunzione della carica, p Cause di ineleggibilità e decadenza, p (Segue): la disciplina applicabile alle società quotate, p Nomina e revoca dei componenti del consiglio di sorveglianza, p Il presidente del consiglio di sorveglianza, p Le funzioni del consiglio di sorveglianza: nomina e revoca dei componenti del consiglio di gestione, p (Segue): l approvazione del bilancio, p (Segue): le funzioni di vigilanza, p Le altre competenze nominate: l esercizio dell azione di responsabilità nei confronti dei componenti del consiglio di gestione e la proposizione della denuncia di gravi irregolarità, p (Segue): l informativa all assemblea, p (Segue): i poteri di informazione, di ispezione e controllo nelle società quotate, p (Segue): deliberazioni in ordine alle operazioni strategiche, p Le altre competenze nominate del consiglio di sorveglianza, p Le competenze implicite del consiglio di sorveglianza, p La responsabilità dei componenti del consiglio di sorveglianza, p L azione di responsabilità nei confronti dei componenti del consiglio di sorveglianza, p L adozione del modello: prime esperienze e prospettive applicative, p Capitolo XIX Il modello monistico MARIA CRISTINA BREIDA 1. L introduzione del modello monistico nell ordinamento italiano: evoluzione normativa e prime esperienze applicative, p La conformazione del modello, p Le fun-

7 Indice sommario IX zioni di vigilanza del comitato per il controllo sulla gestione, p Le modalità di esercizio del controllo, p Le altre competenze nominate del comitato, p Il componente del comitato di controllo quale amministratore non esecutivo, p I poteri informativi del comitato per il controllo sulla gestione, p (Segue): i poteri di informazione, ispezione e controllo nelle società quotate, p La diligenza richiesta ai componenti del comitato, p La disciplina delle responsabilità nel sistema monistico, p. 763 PARTE III LIBRI SOCIALI E BILANCIO 769 Capitolo XX Introduzione alla disciplina del bilancio ORESTE CAGNASSO 773 Capitolo XXI Libri sociali e bilancio LUCIANO QUATTROCCHIO 1. I prospetti di conto, p I criteri di valutazione, p Le operazioni in valuta, p La nota integrativa, p Le riduzioni di valore applicate alle immobilizzazioni materiali e immateriali, p Le informazioni sulle operazioni con parti correlate e sugli accordi non risultanti dallo stato patrimoniale, p Gli strumenti finanziari derivati, p Le immobilizzazioni finanziarie, p La relazione sulla gestione, p I principi generali, p I rischi interni ed esterni, p Gli indicatori finanziari, p Le informazioni relative all ambiente e al personale, p I rischi derivanti dagli strumenti finanziari, p L azione di responsabilità nei confronti dei dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili societari, p Il bilancio in forma abbreviata, p I principi contabili internazionali. Cenni, p. 791 PARTE IV SOCIETÀ PER AZIONI: MODIFICAZIONI STATUTARIE 795 Capitolo XXII Introduzione alla disciplina delle modificazioni statutarie STEFANO A. CERRATO 1. La disciplina vigente e i problemi aperti, p Il procedimento di verifica notarile e di iscrizione della deliberazione nel registro delle imprese, p Il diritto di recesso, p Le operazioni di aumento del capitale, p Le operazioni di riduzione del capitale, p Capitolo XXIII Le modificazioni statutarie: esame della disciplina e delle novità normative ed esegetiche 807 SEZIONE I IL PROCEDIMENTO DI VERIFICA NOTARILE E DI ISCRIZIONE DELLA DELIBERAZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE STEFANO A. CERRATO 1. Una questione non risolta: la natura ed il contenuto del controllo notarile, p Una questione nuova: l efficacia delle modificazioni dello statuto, p. 810

8 X Indice sommario SEZIONE II IL DIRITTO DI RECESSO STEFANO A. CERRATO 1. Le cause di recesso: questioni ermeneutiche, p La dichiarazione di recesso ed il procedimento di liquidazione, p SEZIONE III LE OPERAZIONI DI AUMENTO DEL CAPITALE STEFANO A. CERRATO 1. Il «conferimento di beni in natura o crediti senza relazione di stima» (artt ter, 2343 quater, 2440 bis introdotti dal d.lgs. 4 agosto 2008, n. 142): osservazioni a prima lettura, p Profili problematici di disciplina della delega per l esclusione o la limitazione del diritto di opzione: quorum, procedura, «criteri a cui gli amministratori devono attenersi», p Aumento inscindibile, aumento scindibile ed aumento scindibile con efficacia «progressiva», p Diritto di opzione ed esclusione «semplificata»: profili problematici, p Altri aspetti di disciplina delle operazioni di aumento del capitale meritevoli di segnalazione, p Il problema della competenza per l emissione degli «strumenti convertibili in azioni ordinarie» previsti dall art. 12, l. 2/2009, p SEZIONE IV LE OPERAZIONI DI RIDUZIONE DEL CAPITALE STEFANO A. CERRATO 1. La riduzione di capitale volontaria: questioni esegetiche, p La delega all organo amministrativo per la riduzione di capitale per perdite, p Altri aspetti di disciplina delle operazioni di riduzione del capitale per perdite meritevoli di segnalazione, p. 856 PARTE V SOCIETÀ IN MANO PUBBLICA 861 Capitolo XXIV Introduzione alla disciplina della società in mano pubblica IVAN DEMURO 1. La società (in mano) pubblica, p La compatibilità delle deroghe al diritto comune con il diritto comunitario e la sua influenza sulla disciplina della golden share, p (Segue): l incompatibilità con la nomina diretta ex art c.c. che attribuisce un controllo «sproporzionato», p Capitolo XXV Società con partecipazione dello Stato o di enti pubblici IVAN DEMURO 1. La nuova formulazione dell art c.c., p La nomina diretta nelle società che non fanno ricorso al mercato del capitale di rischio, p (Segue): il diritto di nomina diretta del socio pubblico di maggioranza, p (Segue): il diritto di nomina diretta del socio pubblico di minoranza, p Il controllo sproporzionato nei diversi organi sociali, p Revoca, equiparazione con i soggetti nominati ordinariamente e (mancata previsione della) disciplina transitoria, p La nomina diretta nel sistema dualistico, p (Segue): nel sistema monistico, p La disciplina «finta» dettata per le società che fanno ricorso al capitale di rischio, p. 890

9 Indice sommario XI PARTE VI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA 899 Capitolo XXVI Introduzione alla disciplina della società a responsabilità limitata ORESTE CAGNASSO 1. Una sintesi del dato normativo: la fattispecie e la costituzione, p I conferimenti, p I finanziamenti dei soci, p La partecipazione, p Il recesso, p L esclusione, p Gli organi ed i procedimenti decisionali, p Le modificazioni dell atto costitutivo, p I titoli di debito, p Un primo bilancio: i nuovi dati normativi, p Il recepimento del tipo e delle relative opzioni nella prassi, p La dottrina e la giurisprudenza, p Capitolo XXVII La costituzione ed i conferimenti 1. Atto costitutivo e statuto: una possibile coesistenza. La posizione della dottrina in caso di contrasto tra clausole, p I conferimenti. Il capitale quale punto di riferimento centrale (rinvio), p In particolare, il conferimento di prestazione d opera o di servizi (art. 2464, 6 co.). Gli interrogativi della dottrina, p Considerazioni alla luce della recente introduzione degli artt ter e quater, anche con riferimento all art. 2464, 6 co., p L art. 2464, 4 e 6 co., a proposito del novellato art. 151 l. fall., p Gli «acquisti pericolosi». L art. 2465, 2 co., di fronte all «acquisto» di un opera o di servizi, p Richiami giurisprudenziali a proposito dei patti parasociali, p Capitolo XXVIII I finanziamenti dei soci 1. I finanziamenti: le ragioni di una disciplina, p La fattispecie disciplinata dall art c.c. I problemi interpretativi e la dialettica dottrinale, p L applicazione dei principi espressi dall art oltre l ambito della società a responsabilità limitata. L art quinquies, p Capitolo XXIX Le partecipazioni dei soci 1. Considerazioni preliminari, p Le novità legislative a proposito del trasferimento della partecipazione. Le integrazioni conseguenti alla l. 6 agosto 2008, n Le modifiche introdotte agli artt ss. per effetto della l. 28 gennaio 2009, n. 2, p Riflessioni della dottrina nel caso di pluralità di acquirenti della medesima partecipazione: la pubblicità come mezzo di soluzione del conflitto, p La giurisprudenza di fronte al problema della garanzia nel trasferimento della partecipazione, p Una recente sentenza di legittimità a proposito delle clausole statutarie di gradimento, p Ancora la giurisprudenza, questa volta a proposito delle clausole di prelazione, p I «particolari diritti dei soci». L art. 2468, 3 co.: rilievi della dottrina, p (Segue): il problema della trasferibilità dei «particolari diritti», p (Segue): ancora la dottrina a proposito del contenuto dei «particolari diritti», p Capitolo XXX La disciplina del recesso e dell esclusione 1. Osservazioni di carattere generale a proposito del recesso, p Le fattispecie di recesso. Riflessioni della dottrina sugli ambiti di autonomia, p Il recesso nella società

10 XII Indice sommario contratta a tempo indeterminato. L art. 2473, 2 co., e la sua interpretazione secondo la dottrina, p L esclusione del socio, p Alcune decisioni della giurisprudenza a proposito di clausole inserite nell atto costitutivo concernenti il diritto di recesso del socio o la sua esclusione, p Capitolo XXXI L amministrazione della società 1. Una premessa in argomento. Con qualche richiamo giurisprudenziale sul compenso degli amministratori, p Osservazioni della dottrina sulla responsabilità degli amministratori, p Posizioni della dottrina ed oscillazioni (molte) della giurisprudenza a proposito del controllo dei soci (art. 2476, 2 co.), p della legittimazione attiva all esercizio dell azione sociale di responsabilità (art. 2476, 3 co.), p e del provvedimento cautelare di revoca degli amministratori (ancora l art. 2476, 3 co.), p Decisioni altalenanti anche a proposito dell azione dei creditori sociali. L azione dei singoli soci e dei terzi, p La responsabilità dei soci. Il novellato art. 146, 2 co., lett. b), l. fall., in relazione all art. 2476, 7 co., p Capitolo XXXII Il collegio sindacale 1. Qualche richiamo alla disciplina, alla dottrina ed alla giurisprudenza, p Il problema dell applicabilità della denunzia al tribunale ai sensi dell art c.c., p Capitolo XXXIII Le decisioni dei soci PAOLO RAINELLI 1. Le competenze dei soci: la dottrina e la prassi notarile sulla derogabilità dell art. 2479, 1 co., c.c., p Il procedimento non assembleare: il dibattito sui criteri di distinzione tra consultazione scritta e consenso espresso per iscritto, p La legittimazione all avvio del procedimento: il contrasto giurisprudenziale sull applicazione analogica dell art c.c., p Il procedimento assembleare: gli altri chiarimenti forniti dal notariato, p L invalidità delle decisioni: dibattito sul superamento della distinzione tra nullità ed annullabilità e rassegna giurisprudenziale in tema di inesistenza, p Capitolo XXXIV Il bilancio PAOLO RAINELLI 1. Il bilancio di esercizio nella società a responsabilità limitata: il rinvio alla disciplina delle società per azioni, p La formazione e l approvazione del bilancio (modalità), p I tratti specifici del bilancio nel modello a responsabilità limitata: la rilevazione dei finanziamenti dei soci, dei titoli di debito e dei conferimenti d opera e servizi, p L assenza di interventi giurisprudenziali, p Capitolo XXXV Le modificazioni dell atto costitutivo. I titoli di debito 1. Considerazioni preliminari. I quorum deliberativi delle modificazioni ed il metodo adottabile, p L aumento di capitale: generalità, p (Segue): problemi connessi al diritto di opzione, tra giurisprudenza e dottrina, p La riduzione volontaria del capitale. L art. 2482, p La riduzione del capitale per perdite inferiori ad un terzo, p La riduzione del capitale per perdite superiori ad un terzo, p I titoli di

11 Indice sommario XIII debito, p (Segue): alcuni profili problematici: l eventuale rapporto con l art. 2467, l ipotesi di titoli di debito convertibili, il soggetto responsabile della solvenza della società, p PARTE VII DIREZIONE E COORDINAMENTO DI SOCIETÀ 1055 Capitolo XXXVI I gruppi di società MIA CALLEGARI 1. La configurazione del gruppo nella novella, p Prime considerazioni, p Gruppo di fatto o di diritto?, p Imputabilità della direzione unitaria e struttura del gruppo, p Gestione dell impresa e interesse delle società controllate, p Trasparenza ed informazione, p L «abuso» di direzione unitaria, p Il diritto di recesso del socio, p L autonomia privata nei gruppi. Il regolamento del gruppo, p PARTE VIII OPERAZIONI STRAORDINARIE, SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE 1109 Capitolo XXXVII Introduzione alla disciplina dello scioglimento e della liquidazione delle società di capitali e delle operazioni straordinarie ORESTE CAGNASSO 1. Lo scioglimento e la liquidazione delle società di capitali, p Le operazioni straordinarie, p Una sintesi del dato normativo: la trasformazione, p La trasformazione omogenea, p La trasformazione eterogenea, p La fusione, p La scissione, p Capitolo XXXVIII Operazioni straordinarie. Trasformazione 1. Ancora qualche considerazione in generale sulla trasformazione. Con cenni sui limiti ex art c.c. e sulla forma, p La trasformazione omogenea, p La trasformazione omogenea progressiva. Note sulla perizia di stima (art ter) e sul consenso dei creditori sociali (art quinquies), p La trasformazione omogenea regressiva. Il consenso dei soci destinati ad assumere responsabilità illimitata nella società trasformata (art sexies); il diritto di recesso, p La trasformazione eterogenea. Ammissibilità di ipotesi ulteriori rispetto a quelle previste dal legislatore; in particolare, l impresa individuale, p (Segue): considerazioni a proposito della comunione di azienda, p Ancora a proposito di trasformazione eterogenea. Problemi di pubblicità, p Una peculiare fattispecie di trasformazione eterogenea, ma, forse, non del tutto, p Invalidità della trasformazione. L art bis. Note di dottrina e giurisprudenza, p Capitolo XXXIX Operazioni straordinarie. Fusione 1. Premessa, p La fusione a seguito di acquisizione con indebitamento. Il merger leveraged buy-out. Osservazioni, talora fortemente critiche, della dottrina, p Ancora la dottrina a proposito delle operazioni cosiddette di leveraged cash-out e di leveraged

12 XIV Indice sommario recapitalization o di recap, p L invalidità. La rilevanza solo risarcitoria dell invalidità ad avvenuta pubblicità dell atto di fusione: osservazioni della dottrina ed applicazioni in giurisprudenza, p (Segue): il preventivo procedimento di opposizione. Le modalità, p L art bis, 1 co. Il principio della prosecuzione dei rapporti per effetto della fusione: i dubbi, p La novità legislativa. Il d.lgs. 30 maggio 2008, n. 108: le fusioni transfrontaliere, p Capitolo XL Operazioni straordinarie. Scissione 1. La scissione: vecchia e nuova disciplina, tra dottrina e giurisprudenza. La natura giuridica dell istituto. La responsabilità per gli elementi extravaganti passivi, p La scissione inversa, p Capitolo XLI Operazioni straordinarie e fallimento 1. Il fallimento di società oggetto di precedente trasformazione, fusione o scissione: i soci già illimitatamente responsabili, alla luce del «nuovo» art. 147 l. fall., p Capitolo XLII Scioglimento e liquidazione delle società di capitali MARCELLA SARALE 1. Uno sguardo d insieme, p Questioni di diritto transitorio, p Le cause di scioglimento, p (Segue): problemi nuovi legati a cause di scioglimento già presenti nel testo ante riforma, p (Segue): le «nuove cause» di scioglimento, p L operatività delle cause di scioglimento, p (Segue): causa di scioglimento e doveri degli amministratori, p (Segue): causa di scioglimento e gestione della società, p Il procedimento di liquidazione. La nomina dei liquidatori, p (Segue): i poteri dei liquidatori, p (Segue): le specifiche attribuzioni dei liquidatori, p L informazione contabile durante la liquidazione, p La revoca della liquidazione, p La chiusura della liquidazione e l estinzione della società, p PARTE IX LE COOPERATIVE 1231 Capitolo XLIII Introduzione alla disciplina della società cooperativa dopo la riforma GUIDO BONFANTE 1. Una premessa. Le caratteristiche essenziali della cooperativa alla luce della riforma del 2003, p Il nuovo volto della cooperativa dopo quattro anni, p Gli «assestamenti» post riforma in tema di mutualità e dintorni, p Gli altri «assestamenti»: la partecipazione sociale e i soci, p La c.d. finanza cooperativa. Gli strumenti finanziari, p Costituzione e forme organizzative. La scelta fra s.p.a. e s.r.l., p Il principio di compatibilità nel modello s.p.a. e s.r.l., p Le modalità di costituzione. L iscrizione al registro delle imprese e all Albo delle cooperative. La nullità, p Gli organi sociali, p Bilancio, capitale, riserve, p I gruppi cooperativi, p Le operazioni straordinarie, p I controlli, p L insolvenza, p Una conclusione (piccola) e un rinvio, p. 1266

13 Indice sommario XV 1269 Capitolo XLIV Le società cooperative MAURIZIO CAVANNA 1. La mutualità, prevalente e non, p (Segue): i ristorni, p (Segue): mutualità cooperativa e aiuti di Stato, p La fase costitutiva. Cenni ad alcuni aspetti problematici, p (Segue): l Albo delle società cooperative, p La disciplina della partecipazione. Possibili forme rappresentative, p (Segue): la disciplina della partecipazione: il recesso, p (Segue): la disciplina della partecipazione. I soci in prova, p (Segue): cenni al trasferimento delle partecipazioni nelle cooperative adottanti la forma della s.r.l., p Gli strumenti finanziari e i soci finanziatori, p Gli organi assembleare e amministrativo. Il modello dualistico di governance, p L organo di controllo. Il controllo giudiziario, p Il gruppo cooperativo paritetico, p Trasformazione, fusione e scissione, p Insolvenza, p Le recenti novità della l. 23 luglio 2009, n. 99, p Capitolo XLV Le mutue assicuratrici EVA DESANA 1. Le mutue assicuratrici dopo la riforma, p PARTE X PROFILI PENALISTICI 1335 Capitolo XLVI Considerazioni generali ANDREA PERINI 1339 Capitolo XLVII Profili di novità attinenti la tutela penale dell informazione societaria ANDREA PERINI 1. La riforma della tutela del risparmio e le modifiche apportate alle false comunicazioni sociali: rilievi generali, p La rilevanza amministrativa delle falsità «sotto soglia», p Natura e ambito operativo delle soglie di punibilità alla luce della giurisprudenza, p Gli interventi della Corte costituzionale e della Corte di Giustizia, p L intervento della Cassazione, p Una lettura «europeista» delle fattispecie incriminatrici?, p Una pronuncia che mette a nudo le esigenze di riforma delle fattispecie di false comunicazioni sociali, p L elemento soggettivo del «nuovo» illecito amministrativo, p Sanzione penale e sanzione amministrativa: la «fuga in avanti» del legislatore. Cenni alla prescrizione dell illecito penale e dell illecito amministrativo, p Sulla natura giuridica dei co. 4 e 5 dell art c.c., p Oltre i confini delle false comunicazioni sociali: la tormentata storia del falso in prospetto, p Il falso in prospetto nel Testo Unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, p Cenni alla successione di norme tra art c.c. ed art. 173 bis t.u.f., p Ambito applicativo dell art c.c. dal 12 gennaio 2006, p Capitolo XLVIII Profili di novità attinenti la fattispecie di infedeltà patrimoniale GIANLUCA RUGGIERO 1. Premessa, p L interesse oggetto di tutela, p I soggetti attivi, p L interesse in conflitto, p Il danno patrimoniale, p La condotta punibile, p L elemento soggettivo, p L infedeltà infragruppo, p. 1377

14 XVI Indice sommario Capitolo XLIX Altri profili di novità in materia penale societaria ANDREA PERINI 1. Le operazioni di leveraged buy-out all indomani della riforma del diritto penale societario: l intervento della Cassazione penale, p Leveraged buy-out e reati societari, p Leveraged buy-out e restituzione dei conferimenti, p Leveraged buy-out e art c.c., p Leveraged buy-out e operazioni in pregiudizio dei creditori, p Leveraged buy-out e bancarotta, p L intervento della Cassazione, p Conclusioni: la sostenibilità economica del leveraged buy-out come crinale tra la ristrutturazione societaria e la causazione dolosa del fallimento, p La confisca per equivalente, p La natura e l irretroattività delle norme in materia di confisca per equivalente, p Il quantum sottoponibile a confisca per equivalente, p Orientamenti giurisprudenziali in materia di responsabilità degli amministratori di fatto e degli amministratori privi di deleghe operative, p Altre pronunce giurisprudenziali in materia penale societaria, p I PATRIMONI DESTINATI. Nota bibliografica di rinvio 1409 INDICE BIBLIOGRAFICO 1467 INDICE ANALITICO

SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE

SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE LIBRO V DEL LAVORO TITOLO V DELLE SOCIETA' CAPO V SOCIETÀ PER AZIONI (modificato dall'art. 1, del D. Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6, recante

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO XIII PREMESSA INTRODUZIONE 1 1. Gli strumenti di finanziamento dell impresa: le ragioni della riforma CAPITOLO 1 QUESTIONI LEGATE ALLA IDENTIFICAZIONE DELLA FATTISPECIE OBBLIGAZIONARIA

Dettagli

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI Art. 2410 c.c. Emissione... 1 1. Premessa... 1 2. Competenza... 3 2.1. Competenza dell organo amministrativo... 3 2.2. Competenza di altri organi sociali... 4 2.3. I compiti del collegio

Dettagli

Genova, 20 gennaio 2015

Genova, 20 gennaio 2015 Genova, 20 gennaio 2015 Approfondimenti sulle società di capitali: modelli di governance, sistemi di controllo, quote e azioni, diritti particolari, operazioni su azioni proprie Sede di svolgimento Ordine

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - IMPRESA E SOCIETÀ 1 22 gennaio 2016-9.00-13.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - IMPRESA E SOCIETÀ 1 22 gennaio 2016-9.00-13.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - IMPRESA E SOCIETÀ 1 22 gennaio 2016-9.00-13.00 Introduzione al diritto delle società. - I tipi di società: classificazioni; tipicità e autonomia privata; autonomia patrimoniale

Dettagli

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo.

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. INDICE SOMMARIO Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. V XVII Introduzione LA DISCIPLINA DEL MERCATO FINANZIARIO TRA RIFORME E CONTRORIFORME

Dettagli

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro 1 CAPITALE E PATRIMONIO 1.1 Il capitale sociale: nozione e caratteri 1.2 Funzione del capitale sociale 1.3 Capitale e patrimonio: classificazioni 1.4 Il nuovo concetto di capitale alla luce delle esperienze

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO Il bilancio delle società di capitali - Composizione del bilancio (stato patrimoniale, conto economico,

Dettagli

MASTER IN DIRITTO PENALE DELL IMPRESA - MIDPI

MASTER IN DIRITTO PENALE DELL IMPRESA - MIDPI MASTER IN DIRITTO PENALE DELL IMPRESA - MIDPI PROGRAMMA DIDATTICO III EDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/2015 18 dicembre 2014 CONVEGNO INAUGURALE 16/17 gennaio 2015 I. Crimini organizzati dei colletti bianchi

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI. Sezione I Disposizioni generali

INDICE SOMMARIO. Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI. Sezione I Disposizioni generali INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXV Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI Sezione I Disposizioni generali Art. 2325. Responsabilità... 1 1. Introduzione...

Dettagli

INDICE. Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Presentazione... Gli Autori... Art. 2498 c.c. Continuità dei rapporti giuridici... 1

INDICE. Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Presentazione... Gli Autori... Art. 2498 c.c. Continuità dei rapporti giuridici... 1 INDICE Prefazione di Giovanni Lo Cascio.......................... Presentazione...................................... Gli Autori....................................... V VII IX Art. 2498 c.c. Continuità

Dettagli

INDICE. Sezione I Disposizioni generali

INDICE. Sezione I Disposizioni generali INDICE Evoluzione normativa societaria... Presentazione... pag. V XV D.Lgs. 17 gennaio 2003 n. 6. Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative, in attuazione della

Dettagli

Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG) PRIMO MODULO

Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG) PRIMO MODULO Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG) Master IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO Aspetti giuridici ed economici, con particolare riferimento alla governance societaria Allegato 1 Programma didattico-scientifico

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIII CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO Guida bibliografica... 3 1. Origini dell istituto.... 5 2. Il concordato preventivo

Dettagli

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A.

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. Società a responsabilità limitata 1 S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. A seguito della riforma organica del diritto societario (D. Lgs. 6/2003) si differenzia

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone)

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) 1. Aspetti

Dettagli

INDICE EMITTENTI. 2. INDIVIDUAZIONE DELLE MODALITÀ DI NOMINA CON VOTO DI LISTA DEI COMPONENTI L ORGANO DI CONTROLLO di Francesco Saverio Martorano

INDICE EMITTENTI. 2. INDIVIDUAZIONE DELLE MODALITÀ DI NOMINA CON VOTO DI LISTA DEI COMPONENTI L ORGANO DI CONTROLLO di Francesco Saverio Martorano Introduzione, di Francesco Capriglione... XIII EMITTENTI 1. DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE PER LA NOMINA DEGLI AMMINISTRATORI di Andrea Zoppini 1. Il voto

Dettagli

Indice. Premessa. 4. Metodo misto patrimoniale-reddituale 4.1 Il metodo misto nella pratica professionale 4.2 Il metodo UEC. Cesi Professionale V

Indice. Premessa. 4. Metodo misto patrimoniale-reddituale 4.1 Il metodo misto nella pratica professionale 4.2 Il metodo UEC. Cesi Professionale V Premessa XV Parte prima - La due diligence 1. L attività di due diligence e le rettifiche ai bilanci 1.1 La due diligence 1.1.1 La due diligence legale 1.1.2 La due diligence fiscale 1.1.3 La due diligence

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA INDICE-SOMMARIO Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA 1. - Nozione di ente pubblico. La concezione tradizionale e quella moderna. I criteri di individuazione dell ente pubblico... Pag. 1 2. - Principali

Dettagli

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti.

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti. Le società di capitali 89 anche se non iscritte, vengono ad esistenza pur assumendo la condizione di società irregolari. In particolare, la società in nome collettivo non registrata è irregolare per tutto

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Introduzione... Pag. VII

INDICE-SOMMARIO. Introduzione... Pag. VII IX INDICE-SOMMARIO Introduzione... Pag. VII Capitolo Primo IL SISTEMA DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO DELLE S.P.A. (hanno collaborato Giusy Staropoli, Eleonora Bianchi, avvocati) 1. L amministrazione della

Dettagli

LEZIONE 20 dicembre 2013

LEZIONE 20 dicembre 2013 1 LEZIONE 20 dicembre 2013 Società per azioni (S.P.A.) > è una persona giuridica, cioè un soggetto di diritto autonomo, dotato di capacità giuridica e di agire e di autonomia patrimoniale perfetta. La

Dettagli

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 TESTI LEGISLATIVI... 11 1. Legge 25 giugno 1999, n. 205 (Delega al Governo per la depenalizzazione dei reati minori e modifiche al sistema penale e tributario):

Dettagli

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott.

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott. La scelta della forma giuridica e la governance Dott. Paolo Bolzonella L avvio di un attività domande frequenti Come si fa ad avviare un impresa? Quale tipo di impresa scegliere? Quali requisiti occorrono?

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO

INDICE PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO XV Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla decima edizione... VII IX XI PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO SEZIONE PRIMA PARTE GENERALE: IL SISTEMA DEL DIRITTO

Dettagli

Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG)

Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG) Dipartimento delle Scienze Giuridiche (DSG) Master IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO Aspetti giuridici ed economici, con particolare riferimento alla governance societaria Allegato 1 Programma didattico-scientifico

Dettagli

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Indice Necessità di cambiamento nella gestione delle imprese Pag. 3 Gli strumenti e i titoli di debito Le fonti normative

Dettagli

LEZIONE 10 GENNAIO 2014

LEZIONE 10 GENNAIO 2014 LEZIONE 10 GENNAIO 2014 SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA> Come noto, è un ente dotato di personalità giuridica che rientra nel novero delle società di capitali. La riforma ha portato un integrale revisione

Dettagli

INDICE. Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO

INDICE. Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO XI Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... VII IX IX PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO SEZIONE PRIMA PARTE GENERALE: IL SISTEMA DEL DIRITTO

Dettagli

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA SOMMARIO CAPITOLO 1 ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA 1. Le ragioni della gestione privatistica dell insolvenza... 1 1.1. I rischi della negoziazione privata dell insolvenza

Dettagli

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari Capitolo 1 L impresa L IMPRESA E LE SOCIETÀ La nozione di impresa si desume implicitamente dal codice civile che delinea la figura dell imprenditore. Manca, infatti, nel nostro codice, una definizione

Dettagli

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio Nozione (2325 c.c.) Solo la società con il suo patrimonio risponde delle obbligazioni sociali Capitale sociale di almeno 120.000 euro Sola garanzia offerta ai creditori Creditori forti e deboli - gruppi

Dettagli

INDICE CAPITOLO 1 POSIZIONE SOSTANZIALE E PROCESSUALE DEL CURATORE FALLIMENTARE

INDICE CAPITOLO 1 POSIZIONE SOSTANZIALE E PROCESSUALE DEL CURATORE FALLIMENTARE INDICE 1 PREMESSA CAPITOLO 1 POSIZIONE SOSTANZIALE E PROCESSUALE DEL CURATORE FALLIMENTARE 9 1. Il nuovo volto e ruolo del curatore 17 2. (Segue): i rapporti del curatore con gli altri organi 22 3. Posizione:

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Elenco delle principali abbreviazioni... XXI CAPITOLO PRIMO NOZIONI INTRODUTTIVE pag. Guida bibliografica... 3 1. Definizione di società di fatto... 7 2. Distinzione della società di fatto rispetto alla

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 Il diritto penale dell impresa nell evoluzione legislativa e giurisprudenziale: le norme e

Dettagli

Introduzione alle società di capitali

Introduzione alle società di capitali Appunti di Economia Società per azioni Introduzione alle società di capitali... 1 Società per azioni (S.p.A.)... 2 Diritto di voto... 3 Diritto agli utili ed al dividendo... 4 Diritto di opzione... 5 Le

Dettagli

DIRITTO E PRATICA DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI

DIRITTO E PRATICA DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI Master specialistico DIRITTO E PRATICA DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI SPA SRL - OPERAZIONI STRAORDINARIE - GRUPPI PISA Abitalia Tower Plaza Via Caduti del Lavoro, 46 - PISA Venerdì 26 settembre 2014 Sabato

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

Elementi di Corporate Governance

Elementi di Corporate Governance Elementi di Corporate Governance Direzione d impresa Ing. Marco Greco 9 ottobre 2009 Definizione Il sistema di strutture, processi e meccanismi che regolano il governo dell impresa, ossia la direzione

Dettagli

Indice INDICE CAPITOLO I SOCIETÀ QUOTATE, MERCATI FINANZIARI E TECNICHE DI REGOLAZIONE

Indice INDICE CAPITOLO I SOCIETÀ QUOTATE, MERCATI FINANZIARI E TECNICHE DI REGOLAZIONE Indice VII INDICE Premessa... V CAPITOLO I SOCIETÀ QUOTATE, MERCATI FINANZIARI E TECNICHE DI REGOLAZIONE 1. Lanaturadeldiritto:undibattitoricorrente... 1 2. Società e mercati: le tecniche di regolazione.

Dettagli

Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11

Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11 Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11 Capitolo 1 - Il consigliere di amministrazione 1.1 L organo amministrativo nelle spa e nelle srl... 13 1.2 La nomina dell amministratore... 16 1.2.1

Dettagli

I titoli azionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1

I titoli azionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1 I titoli azionari Giuseppe G. Santorsola EIF 1 Definizione I titoli azionari rappresentano quote di partecipazione nella società, sottoscrivendo i quali l investitore acquisisce lo status di socio dell

Dettagli

IL CONCORDATO PREVENTIVO

IL CONCORDATO PREVENTIVO GIOVANNI LO CASCIO IL CONCORDATO PREVENTIVO SESTA EDIZIONE V \ MILANO - DOTT. A. GIUFFRfe EDITORE - 2007 INDICE Prefazione. CAPITOLO I IL NUOVO CONCORDATO PREVENTIVO 1. Evoluzione del sistema normativo

Dettagli

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO pag. ABBREVIAZIONI... XIX SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA......................... 15 CAPITOLO PRIMO I DELITTI IN MATERIA DI DICHIARAZIONE: ELEMENTI COMUNI 1. I

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE Presentazione.................................. XIII Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE CAPITOLO I L INQUADRAMENTO DELLA TUTELA CAUTELARE NELL AMBITO DEI GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE

Dettagli

Conferimento e persona giuridica

Conferimento e persona giuridica conferimento atto con il quale i soci provvedono all organizzazione dei loro investimenti in modo funzionale all esercizio collettivo dell attività di impresa: vedi art. 2247 c.c. (Società) MA ANCHE conferimento

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I L ASSEMBLEA IN GENERALE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I L ASSEMBLEA IN GENERALE CAPITOLO I L ASSEMBLEA IN GENERALE 1. L assemblea ed i suoi poteri... 1 2. I limiti ai poteri dell assemblea in tema di: a) modifica del regolamento di condominio c.d. contrattuale... 3 3. b) approvazione

Dettagli

ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ

ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ Avv. Luca Scarselli Avv. Augusto Praloran SISB Studio legale Bernascone & Soci con Studio legale Ughi e Nunziante Milano,

Dettagli

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME INDICE SOMMARIO DEL VOLUME Indice per articoli... pag. IX Indice bibliografico...» XV ANTONIO ALBANESE LIBRO QUARTO DELLE OBBLIGAZIONI CAPO VIII DELLA CESSIONE DEL CONTRATTO...» 1 Indice analitico delle

Dettagli

LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA INTRODUZIONE 1) Generalità Limitazione della responsabilità dei soci; Cenni storici: codice del 1942 (piccola s.p.a., rinvio alle norme); riforma 2003 (soc. di persone,

Dettagli

Indice generale. Booksite - istruzioni per l'uso... 20 Capitolo I L ESSENZA DELLE COOPERATIVE... 21

Indice generale. Booksite - istruzioni per l'uso... 20 Capitolo I L ESSENZA DELLE COOPERATIVE... 21 Booksite - istruzioni per l'uso... 20 Capitolo I L ESSENZA DELLE COOPERATIVE... 21 1 - Lo scopo mutualistico... 21 2 - La mutualità esterna... 24 3 - La nuova mutualità... 25 4 - I segni distintivi...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005, n. 209. Codice delle assicurazioni

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste... TITOLO VIII DELL AZIENDA. Capo I DISPOSIZIONI GENERALI

INDICE SOMMARIO. Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste... TITOLO VIII DELL AZIENDA. Capo I DISPOSIZIONI GENERALI INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXIII TITOLO VIII DELL AZIENDA Capo I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2555. Nozione... 1 1. La nozione di azienda

Dettagli

Costituzione di s.p.a. (artt. 2325-2341)

Costituzione di s.p.a. (artt. 2325-2341) Costituzione di s.p.a. (artt. 2325-2341) VIII.467.I.1 VIII.467.I.2 VIII.467.I.3 VIII.467.I.4 VIII.467.I.5 VIII.467.I.6 VIII.467.I.7 VIII.467.I.8 VIII.467.I.9 VIII.467.I.10 VIII.467.I.11 VIII.467.I.12.

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015 1/8 A R E A D I R I T T O T R I B U T A R I O 1a parte (Ore 52,5) Il sistema tributario italiano

Dettagli

INDICE. I. Il bilancio di esercizio della società per azioni nell evoluzione della legislazione, della dottrina e della giurisprudenza...

INDICE. I. Il bilancio di esercizio della società per azioni nell evoluzione della legislazione, della dottrina e della giurisprudenza... INDICE Abbreviazioni... p. XIII I. Il bilancio di esercizio della società per azioni nell evoluzione della legislazione, della dottrina e della giurisprudenza...» 1 01. I dati terminologici e normativi...»

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Indice sommario. Parte Prima Il mutuo

Indice sommario. Parte Prima Il mutuo Indice sommario Introduzione (di VINCENZO CUFFARO) XI Parte Prima Il mutuo Capitolo I (di PAOLO MARIA VECCHI) 3 Il contratto 1. Tipo e causa del contratto di mutuo 3 2. Il carattere reale del contratto

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso. Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Circolare n. 11 dell 11 settembre 2014 DL 24.6.2014 n. 91

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 I MUTUI BANCARI 1.1. I mutui bancari: aspetti introduttivi... 1 1.2. Mutui di scopo e mutui agevolati.... 4 1.3.

Dettagli

INDICE. Prefazione alla decima edizione... Abbreviazioni... INTRODUZIONE CAPITOLO I

INDICE. Prefazione alla decima edizione... Abbreviazioni... INTRODUZIONE CAPITOLO I INDICE Prefazione alla decima edizione.......................... Abbreviazioni.................................... V VII INTRODUZIONE CAPITOLO I A. L ASSICURAZIONE COME OPERAZIONE ECONOMICA...............

Dettagli

Avv. Cristina BAUCO. Avvocato Ricercatore area giuridica IRDCEC

Avv. Cristina BAUCO. Avvocato Ricercatore area giuridica IRDCEC LA LIQUIDAZIONE DI SOCIETÀ DI CAPITALI: ASPETTI DI INTERESSE Avv. Cristina BAUCO Avvocato Ricercatore area giuridica IRDCEC Diretta 17 ottobre 2011 SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DI SOCIETÀ DI CAPITALI Disciplina

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI CAPITOLO I CENNI STORICI: EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI ADOZIONE 1. Introduzione... pag. 1 2. L'istituto dell'adozione

Dettagli

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Novità IVA contenute nel Decreto Legge

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Novità IVA contenute nel Decreto Legge QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151 Argomenti di oggi Fare Unico, clic per rimborsi modificare IVA gli stili e attività del testo di dello schema controllo Secondo livello Novità

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIX Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING 1.1. Introduzione... 1 1.2. I pregiudizi... 2 1.3. La tutela.... 4 1.4. La mancanza di una

Dettagli

LA RESPONSABILITA "DELIBERATIVA" NELLE SOCIETÄ DI CAPITALI

LA RESPONSABILITA DELIBERATIVA NELLE SOCIETÄ DI CAPITALI FABRIZIO GUERRERA LA RESPONSABILITA "DELIBERATIVA" NELLE SOCIETÄ DI CAPITALI G. GIAPPICHELLI EDITORE - TORINO INDICE CAPITOLO I L' IRRESPONS ABILITÄ DELL' AZIONISTA E GLIALTRI OSTACOLI DOGMATICI ALLA TUTELA

Dettagli

L acquisto di azioni proprie

L acquisto di azioni proprie L acquisto di azioni proprie 1 Le azioni proprie Sono titoli rappresentativi del capitale della società acquistate e detenute dalla stessa. 2 L acquisto di azioni proprie Le principali motivazioni alla

Dettagli

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Si è cercato il punto di equilibrio tra la tutela dei soci e la salvaguardia del buon funzionamento della società e della certezza dei rapporti societari

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte prima IL SOCIO FINANZIATORE NELL ORDINAMENTO COOPERATIVO CAPITOLO PRIMO ANTECEDENTI E AMBITO ATTUALE DELLA FIGURA

INDICE-SOMMARIO. Parte prima IL SOCIO FINANZIATORE NELL ORDINAMENTO COOPERATIVO CAPITOLO PRIMO ANTECEDENTI E AMBITO ATTUALE DELLA FIGURA Parte prima IL SOCIO FINANZIATORE NELL ORDINAMENTO COOPERATIVO CAPITOLO PRIMO ANTECEDENTI E AMBITO ATTUALE DELLA FIGURA Sezione prima GLI ANTECEDENTI 1. Premessa... 3 2. Il sovventore nella mutua assicuratrice...

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato VIETTI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato VIETTI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1090 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato VIETTI Delega al Governo per la riforma della disciplina delle persone giuridiche e delle

Dettagli

Parte Prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO

Parte Prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO Parte Prima INTRODUZIONE Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO 1. Le parole del diritto... pag. 1 2. Prescrizioni, regole, norme...» 3 3. L idea di «fonti del diritto»...» 7 4. L ordinamento giuridico...»

Dettagli

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO COMMERCIALE I LEZIONE VII LE AZIONI PROF. RENATO SANTAGATA Indice 1 NOZIONI E CARATTERI. --------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Capitolo I Generalità

Capitolo I Generalità Prefazione................................. VII Capitolo I Generalità 1. Principi generali sul regime patrimoniale fra coniugi.......... 1 1.1. Introduzione......................... 1 1.2. Le convenzioni

Dettagli

INDICE Presentazione di Giuseppe Zadra

INDICE Presentazione di Giuseppe Zadra INDICE Presentazione di Giuseppe Zadra XV Prefazione XVII Parte I CONSIDERAZIONI GENERALI Introduzione 3 Capitolo I IL PEGNO NELLA DISCIPLINA CIVILISTICA 1. Premesse 9 2. Il pegno utilizzato a titolo di

Dettagli

INDICE-SOMMARIO II. L OFFERTA DI MERCATO. I FINANCIAL PRODUCTS E L APPELLO AL PUBBLICO RISPARMIO. MODI E FINALITÀ DELLA PUBBLICA VIGILANZA

INDICE-SOMMARIO II. L OFFERTA DI MERCATO. I FINANCIAL PRODUCTS E L APPELLO AL PUBBLICO RISPARMIO. MODI E FINALITÀ DELLA PUBBLICA VIGILANZA I. L INVESTIMENTO FINANZIARIO. LA MATERIA E LE SUE REGOLE. IL DIRITTO DEI MERCATI MOBILIARI 1. Lo scenario di insieme e l oggetto di studio. Un primo passo da orientare nella giusta direzione... 1 2. Che

Dettagli

3. Gli organi della società per azioni

3. Gli organi della società per azioni 3. Gli organi della società per azioni 3.1 L organizzazione della società per azioni L organizzazione interna della società per azioni comprende tradizionalmente i seguenti organi fondamentali: l assemblea

Dettagli

Revisione Legale dei conti

Revisione Legale dei conti Revisione Legale dei conti L attuale normativa in tema di revisione legale (e problemi non ancora risolti) D.Lgs. 39/2010 Studio Duodo & Associati 1 Agenda: L attuale normativa in tema di revisione legale

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO I

INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO I Prefazione alla nona edizione........................... Prefazione alla ottava edizione.......................... Prefazione alla settima edizione.......................... Prefazione alla sesta edizione...........................

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA INDICE SOMMARIO Parte prima INTRODUZIONE Capitolo 1 DIRITTO E NORMA 1. Premessa... pag. 1 2. Significato corrente di «diritto»...» 2 3. Prescrizioni e regole...» 3 4. Le regole di diritto...» 7 5. L ordinamento

Dettagli

INDICE SOMMARIO VOLUME I

INDICE SOMMARIO VOLUME I VOLUME I Per Berardino Libonati, digiuseppe B. PORTALE... IX Sezione I-IMPRESA E SOCIETA ` 1. Gli aumenti di capitale oltre cinquecento milioni... 3 2. L amministratore non socio di società in nome collettivo...

Dettagli

INFORMATIVA E TRASPARENZA NELLE SOCIETA DI CAPITALI

INFORMATIVA E TRASPARENZA NELLE SOCIETA DI CAPITALI INFORMATIVA E TRASPARENZA NELLE SOCIETA DI CAPITALI Ø Soci, mercato e Autorità di Vigilanza Ø Ruolo e compiti degli amministratori Ø Conflitti di interesse Ø Crisi di impresa e procedure concorsuali Ø

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste... 3.Del collegio sindacale

INDICE SOMMARIO. Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste... 3.Del collegio sindacale INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXV 3.Del collegio sindacale Art. 2397. Composizione del collegio... 1 1. La struttura del collegio sindacale....

Dettagli

I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti. di Luca Ferrari

I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti. di Luca Ferrari I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti di Luca Ferrari ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA REVISIONE LEGALE L esercizio della revisione legale é riservato ai soggetti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX CAPITOLO I LINEAMENTI DI ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE 1. Ordinamento professionale forense, pluralità degli ordinamenti

Dettagli

Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi

Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi Avv. Matteo Deboni Milano, 17 giugno 2014 Art. 2346, comma 6, c.c. "Resta salva la possibilità che la società, a seguito

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO, RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI

Dettagli

LE PRINCIPALI SCADENZE PREVISTE DALLA RIFORMA PER LE SOCIETA COOPERATIVE Le norme transitorie

LE PRINCIPALI SCADENZE PREVISTE DALLA RIFORMA PER LE SOCIETA COOPERATIVE Le norme transitorie LE PRINCIPALI SCADENZE PREVISTE DALLA RIFORMA PER LE SOCIETA COOPERATIVE Le norme transitorie A cura di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. Scheda riassuntiva delle scadenze. 3. Alcune osservazioni.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DECRETO 11 novembre 2011, n. 220 Regolamento recante determinazione dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza degli esponenti aziendali, nonché dei

Dettagli

CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI. La disciplina legislativa dei contratti di conto corrente bancari

CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI. La disciplina legislativa dei contratti di conto corrente bancari CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI Iscritta nel registro Prefettizio del Governo al n. 166 codice fiscale: 91102990404 La disciplina legislativa dei contratti di conto corrente bancari

Dettagli

Capitolo 14 Z Controlli esterni sulle società per azioni

Capitolo 14 Z Controlli esterni sulle società per azioni Edizioni Simone - Vol. 26 Compendio di Diritto delle Società Capitolo 14 Z Controlli esterni sulle società per azioni Sommario Z 1. I controlli amministrativi. - 2. La Commissione nazionale per le società

Dettagli

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A.

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Premesse In data 16 dicembre 2013, Ruffini Partecipazioni S.r.l.( Ruffini Partecipazioni ), ECIP

Dettagli

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione Introduzione Parte I Il contratto di leasing 1 Premessa... 15 2 Il leasing nelle sue diverse forme... 16 3 Il leasing operativo e le sue principali caratteristiche... 17 4 Limiti soggettivi per le società

Dettagli

Valutazione d'azienda. Processo e tecniche di valutazione

Valutazione d'azienda. Processo e tecniche di valutazione Parte I Capitolo I Valutazione d'azienda Processo e tecniche di valutazione Sezione I 1. Aspettigenerali... 3 1.1. Significatoefinalitàdellavalutazioned'azienda... 4 1.2. Approccioallavalutazione... 7

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

CAPITOLO II Sul lascito dell usufrutto generale dei beni ereditari... 23 di Michael Perreca

CAPITOLO II Sul lascito dell usufrutto generale dei beni ereditari... 23 di Michael Perreca INDICE SOMMARIO Prefazione.... Gli autori... V XIII CAPITOLO I Nuove regole in materia di filiazione: profili successori di Maria Giovanna Falzone Calvisi 1. Il quadro normativo attuale.............................

Dettagli

La tutela del cliente nella negoziazione di polizze assicurativo-finanziarie

La tutela del cliente nella negoziazione di polizze assicurativo-finanziarie La tutela del cliente nella negoziazione di polizze assicurativo-finanziarie Padova, 18 giugno 2010 Aiga, Sezione di Padova Le regole di comportamento nella distribuzione dei prodotti finanziari emessi

Dettagli

I MODELLI DI GOVERNO SOCIETARIO E LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI IN ITALIA

I MODELLI DI GOVERNO SOCIETARIO E LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI IN ITALIA Davide ROSSETTI I MODELLI DI GOVERNO SOCIETARIO E LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI IN ITALIA Le caratteristiche dei principi di revisione ISA Italia, principi di comportamento e formulario degli atti degli

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 - Dal contratto di assicurazione ai prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione di Laura Mazzuoccolo

SOMMARIO. Capitolo 1 - Dal contratto di assicurazione ai prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione di Laura Mazzuoccolo SOMMARIO Elenco Autori... Abbreviazioni... V VII Introduzione... 1 di Luca Zitiello Capitolo 1 - Dal contratto di assicurazione ai prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione di Laura Mazzuoccolo

Dettagli

ELENCO PUBBLICAZIONI

ELENCO PUBBLICAZIONI CURRICULUM VITAE MARCO MALTONI, nato a Forlì il 15 gennaio 1967 Notaio Titoli: 1991 Laurea in giurisprudenza (con Lode) all Università di Bologna, con Tesi di Laurea in Diritto Commerciale: La Società

Dettagli