Operatori e regole del mercato del lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Operatori e regole del mercato del lavoro"

Transcript

1 Operatori e regole del mercato del lavoro Silvia Spattini Roma, 10 settembre 2008 Scuola di alta formazione in Relazioni industriali e di lavoro ADAPT-Fondazione Marco Biagi Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

2 Organizzazione del mercato Lo svolgimento delle attività di incontro tra D/O non è libero Svolto solo da soggetti debitamente autorizzati Nuovo regime autorizzatorio (d.lgs.276): riorganizzate le modalità di accesso al mercato, cioè la procedura di richiesta dell autorizzazione, in parte operatività dei soggetti impegnati nell incontro tra domanda e offerta di lavoro

3 Attività da autorizzare Attività di somministrazione: solo dalle agenzie di somministrazione Attività di intermediazione, ricerca e selezione e ricollocazione: dalle specifiche agenzie, da altri soggetti autorizzati

4 Attività di intermediazione L attività di intermediazione: attività di mediazione, di incontro tra domanda e offerta di lavoro (= collocamento) Si caratterizza per: raccolta dei curricula dei potenziali lavoratori; preselezione e costituzione di relativa banca dati; promozione e gestione dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro; orientamento professionale; progettazione ed erogazione di attività formative finalizzate all'inserimento lavorativo.

5 Attività di ricerca e selezione L attività di ricerca e selezione: è un attività di consulenza di direzione analisi del contesto organizzativo del committente; individuazione e definizione delle esigenze della stessa; definizione del profilo di competenze e di capacità della candidatura ideale; pianificazione e realizzazione del programma di ricerca delle candidature attraverso una pluralità di canali di reclutamento

6 Attività di ricerca e selezione valutazione delle candidature; formazione della rosa di candidature maggiormente idonee; progettazione ed erogazione di attività formative finalizzate all adeguamento delle competenze; assistenza nella fase di inserimento dei candidati; verifica e valutazione dell inserimento e del potenziale dei candidati.

7 Attività di ricollocazione L attività di ricollocazione professionale: effettuata su specifico ed esclusivo incarico del committente, anche in base ad accordi sindacali, finalizzata alla ricollocazione nel mercato del lavoro di prestatori di lavoro, singolarmente o collettivamente considerati, attraverso la preparazione, la formazione, l accompagnamento della persona e l affiancamento della stessa nell inserimento nella nuova attività

8 Organizzazione del mercato Autorizzazione: provvedimento con cui si abilitano soggetti pubblici e privati allo svolgimento somministrazione di lavoro, di intermediazione, di ricerca e selezione del personale, di supporto alla ricollocazione professionale Nazionale per tutte le tipologie Ragionale: solo per intermediazione, R&S, ricollocazione Albo informatico delle agenzie per il lavoro: vengono iscritti i soggetti autorizzati

9 Albo delle agenzie Informatico (DM 23 dicembre 2003) 5 sezioni (art 4. Dlgs 276/2003): I : Agenzie di somministrazione di lavoro di tipo generalista II : Agenzie di somministrazione di lavoro di tipo specialista III : Agenzie di intermediazione IV : Agenzie di ricerca e selezione V : Agenzie di ricollocazione professionale

10 Autorizzazione nazionale Agenzie: Richiesta di iscrizione all albo Richiesta di autorizzazione secondo i moduli allegati al Dm 23 dicembre 2003 Ministero: verifica requisiti giuridici e finanziari rilascia, entro 60 giorni dalla domanda (silenzioassenso), un autorizzazione provvisoria iscrive l agenzia alla relative sezione dell albo.

11 Autorizzazione nazionale Trascorsi due anni: autorizzazione a tempo indeterminato Agenzie: Presentare richiesta Ministero: verifica il corretto svolgimento dell attività autorizzata, rilascia entro 90 giorni (silenzio-assenso) l autorizzazione a tempo indeterminato.

12 Divieto di transazione commerciale vietato il trasferimento o concessione dell autorizzazione a terzi, anche a titolo non oneroso, vietato anche il trasferimento o cessione anche di parte dell attività oggetto dell autorizzazione, compresa l attività di commercializzazione.

13 Autorizzazione regionale Oggetto autorizzazione (art 6, co.6): Intermediazione, ricerca e selezione, ricollocazione Richiesta: procedura definita da provvedimenti regionali Regioni: verificare requisiti giuridici e finanziari (salvo il requisito della diffusione in 4 regioni), rilasciare, entro 60 gg dalla domanda (no silenzio-assenso)

14 Autorizzazione regionale comunicare al Ministero, per l iscrizione dell agenzia alla sub-sezione regionale dell albo delle agenzie Trascorsi due anni: Agenzie: Presentare richiesta Regione: verificare il corretto svolgimento dell attività autorizzata, rilascia entro 60 giorni l autorizzazione a tempo indeterminato.

15 Operatori del mercato Pubblici: Centri per l impiego Altri operatori pubblici Privati: Agenzie di somministrazione Agenzie di intermediazione domanda offerta Agenzie di ricerca e selezione Agenzie di supporto alla ricollocazione professionale Altri operatori privati

16 Altri operatori pubblici Università (autorizzate ope legis) Altri soggetti pubblici autorizzabili dalle Regioni a svolgere attività di incontro tra domanda e offerta: Comuni, unioni di comuni e comunità montane Camere di commercio Istituti di scuola secondaria di secondo grado

17 Le Università Università pubbliche e private Fondazioni universitarie impegnate nelle problematiche del mercato del lavoro autorizzate per legge, non devono chiedere l autorizzazione (a differenza degli altri soggetti) devono svolgere l attività senza fini di lucro obbligo di interconnessione con la Borsa continua nazionale del lavoro soggetti a cui offrire il servizio: normativa non pone limiti interesse università è intermediare propri studenti possono intermediare anche altri studenti e neolaureati

18 Comuni, Camere commercio e scuole secondarie Autorizzazione: Solo regionale secondo procedure che le regioni devono definire Condizioni: senza scopo di lucro, uffici idonei allo svolgimento dell attività, adeguate competenze professionali interconnessione con borsa lavoro e invio informazioni relativa al funzionamento del mercato del lavoro tutela del diritto del lavoratore alla diffusione dei propri dati

19 Agenzie per il lavoro Attività autorizzate per tipo di agenzia: Agenzie di somministrazione: Attività di somministrazione Attività di intermediazione Attività di ricerca e selezione Attività di ricollocazione Altre attività Agenzie di intermediazione: Attività di intermediazione Attività di ricerca e selezione Attività di ricollocazione Altre attività, formazione ecc. Agenzie di ricerca e selezione: Solo ricerca e selezione Altre attività Agenzie di ricollocazione: Solo ricollocazione Altre attività

20 Agenzie di intermediazione Requisiti giuridici generali Requisiti giuridici e finanziari particolari

21 Requisiti giuridici generali (art. 5, co.1) Forma societaria: società di capitali, cooperativa consorzio di cooperative Sede o dipendenza in Italia o stato membro UE Agenzie polifunzionali: Distinte divisioni operative per ogni attività svolta

22 Requisiti giuridici generali Professionalità: disponibilità di uffici idonei allo svolgimento dell attività, adeguate competenze professionali, esperienze nel settore delle risorse umane o nelle relazioni industriali rispetto del diritto del lavoratore alla diffusione dei propri dati nell ambito indicato dal lavoratore stesso

23 Requisiti giuridici generali Affidabilità: assenze di condanne penali in capo agli amministratori, ai direttori generali, ai dirigenti con rappresentanza e ai soci accomandatari Trasparenza del mercato: obbligo di interconnessione con la borsa continua del lavoro attraverso il raccordo con uno o più nodi regionali, invio alle autorità concedenti delle informazioni rilevanti per il mercato del lavoro.

24 Requisiti particolari Agenzie di intermediazione (art.5, co.4): capitale versato di euro, diffusione sul territorio nazionale in almeno 4 regioni, indicazione dell attività di intermediazione come oggetto sociale prevalente

25 Altri operatori privati Sindacati e organizzazioni imprenditoriali Enti bilaterali Consulenti del lavoro delegati dalla fondazione dei consulenti

26 Associazioni sindacali e imprenditoriali, enti bilaterali Autorizzazione: nazionale: per quanto riguarda ass. sindacali e imprenditoriali solo firmatarie di ccnl regionale: associazioni territoriali (non firmatarie di ccnl) Normale procedura autorizzatoria No requisiti finanziari e di forma giuridica

27 Associazioni sindacali e imprenditoriali, enti bilaterali Requisiti: uffici idonei allo svolgimento dell attività, adeguate competenze professionali assenza di condanne penali per amministratori e dirigenti distinte divisioni operative per ogni attività svolta interconnessione con borsa lavoro e invio informazioni relativa al funzionamento del mercato del lavoro tutela del diritto del lavoratore alla diffusione dei propri dati

28 Consulenti del lavoro Operare attraverso apposita fondazione o soggetto con personalità giuridica. Requisiti: uffici idonei allo svolgimento dell attività, adeguate competenze professionali assenza di condanne penali agli amministratori e dirigenti distinte divisioni operative per ogni attività svolta interconnessione con borsa lavoro e invio informazioni relativa al funzionamento del mercato del lavoro tutela del diritto del lavoratore alla diffusione dei propri dati

29 Consulenti del lavoro Divieto di esercitare l attività di intermediazione individualmente, necessaria delega del soggetto autorizzato, a svolgere in suo nome e per suo conto tutte le azioni necessarie all attività di intermediazione. Autorizzazione: Nazionale, richiesta dalla fondazione non dai singoli Normale procedura

30 Personale: struttura minima Per l attività di intermediazione: 4 unità di personale qualificato nella sede principale 2 per ogni regione in cui si svolge l attività 2 unità di personale con qualificazione minima per ogni sportello

31 Personale qualificato Esperienza professionale non inferiore ai 2 anni Acquisita in qualità di: dirigente, quadro, funzionario (impiegato), professionista Acquisita nell ambito di: Gestione del personale, Ricerca e selezione del personale, Fornitura di lavoro temporaneo, Ricollocazione professionale, Servizi per l impiego, Formazione professionale, Orientamento Mediazione fra domanda e offerta di lavoro, Relazioni sindacali.

32 Personale nelle filiali In ogni ufficio/sportello: 2 dipendenti qualificati (circ. 24): esperienza (durata non specificata) nei settori di cui sopra laurea giurisprudenza, economia, psicologia, scienze della formazione e affini corsi di formazione (master) relativi a materie inerenti il mercato del lavoro

33 Locali Locali : Attrezzature d ufficio, informatiche, collegamenti telematici Adeguati alla attività e conformi alla normativa in materia di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro Locali adibiti a sportello (= aperti al pubblico) Aperti al pubblico negli orari d ufficio Accessibile ai disabili indicazione degli estremi dell autorizzazione e dell iscrizione all albo, all interno e all esterno dei locali

34 Interconnessione borsa lavoro Obbligo di interconnessione alla borsa: connessione da parte del sindacato ad uno dei nodi regionali attivi che formano la borsa del lavoro, cioè poter scambiare dati conferimento dei dati relativi a domanda e offerta di lavoro (CV e ricerche di personale), sulla base delle dichiarazioni degli interessati (no obbligo di conferimento) diritto per il lavoratore di indicare i soggetti e le categorie ai quali i propri dati possono essere comunicati

35 Obblighi e divieti Rispetto del diritto del lavoratore all indicazione dell ambito di diffusione dei dati (art. 8) Divieto di annunci in forma anonima (art. 9) Obbligo di indicare gli estremi del provvedimento di autorizzazione (art. 9) Divieto di indagini sulle opinioni e di trattamenti discriminatori (art. 10) Divieto di esigere compensi dai lavoratori (art. 11)

36 Obblighi e divieti dell art.9 Obbligo di indicare gli estremi del provvedimento di autorizzazione in tutte le comunicazioni: Mail Posta cartacea Annunci di lavoro Obiettivo: corretta e completa identificazione del soggetto

37 Obblighi e divieti dell art.9 Possono fare annunci di ricerca di personale: soggetti autorizzati (indicazione estremi) datori che cercano direttamente personale Divieto di annunci in forma anonima: Indicazione dell inserzionista che deve essere sempre identificabile Obiettivo: prevenzione di frodi o inganni dei lavoratori

38 Borsa continua nazionale del lavoro art. 15, d. lgs. 276/2003 Infrastruttura informatica costituita dai nodi regionali Modello: sistema aperto Accesso diretto a lavoratori e imprese Collegamento degli operatori pubblici e privati Obiettivo: Incrementare diffusione info D/O aumento trasparenza aumento possibilità di incontro

39 Borsa continua nazionale del lavoro Accesso alla borsa: Lavoratori: senza identificazione: per consultazione degli annunci, con identificazione: per inserire il proprio profilo e candidarsi direttamente in risposta agli annunci attraverso un operatore autorizzato o accreditato, se non vuole essere contattato direttamente Datori di lavoro: con identificazione, per pubblicare annunci o consultare profili

40 Borsa continua nazionale del lavoro Efficienza ed efficacia: Lavoratore identificato univocamente Dati riconducibili all operatore che li ha inseriti Dati devono essere aggiornati, quindi hanno una scadenza Devono essere annullate le richieste di personale che vengono soddisfatte

41 Siti internet per la pubblicazione dei soli annunci di lavoro funzione di bacheca o editoria on line = attività simile alla pubblicazione di annunci di lavoro tramite quotidiani o riviste specializzate non rientra nell ambito di quelle oggetto di autorizzazione, quindi può essere svolta liberamente

42 Siti internet per la pubblicazione dei soli annunci di lavoro il sito deve limitarsi a: mettere a disposizione uno spazio in cui sia possibile inserire e pubblicare, a pagamento o gratuitamente, annunci di lavoro, rendere possibile la visualizzazione di tali annunci di lavoro da parte di possibili candidati, la candidatura agli annunci, attraverso l invio di CV, deve avvenire direttamente nei confronti dell autore dell annuncio, senza che il gestore del sito raccolta CV per conto degli inserzionisti.

43 Sito internet per la pubblicazione di annunci di lavoro e raccolta di CV Attività svolte: pubblicazione, gratuitamente o a pagamento, di annunci di lavoro provenienti dei datori di lavoro in cerca di personale, inserimento e la pubblicazione di CV o profili professionali dei lavoratori in cerca di occupazione, consultazione e l ottenimento e/o l acquisto da parte dei datori di lavoro dei CV e dei profili professionali dei lavoratori, consultazione dagli annunci di lavoro da parte dei lavoratori, con possibilità di autocandidarsi in risposta ad essi

44 Sito internet per la pubblicazione di annunci di lavoro e raccolta di CV Tale sito può essere gestito soltanto da un soggetto con autorizzazione all intermediazione, poiché l attività di raccolta di curricula rientra appunto nell attività di intermediazione.

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO REQUISITI GIURIDICI GENERALI REQUISITI GIURIDICI E FINANZIARI PARTICOLARI

Dettagli

Le linee guida per l attività di intermediazione e i nuovi soggetti abilitati

Le linee guida per l attività di intermediazione e i nuovi soggetti abilitati N.234 del 31.05.2011 La Memory A cura di Roberto Camera Funzionario della DPL Modena (1) Le linee guida per l attività di intermediazione e i nuovi soggetti abilitati A supporto della riforma dei servizi

Dettagli

Piattaforma degli strumenti per l'intermediazione riservata agli Istituti Superiori. Elio Pasca Direttore Associazione AlmaLaurea

Piattaforma degli strumenti per l'intermediazione riservata agli Istituti Superiori. Elio Pasca Direttore Associazione AlmaLaurea Piattaforma degli strumenti per l'intermediazione riservata agli Istituti Superiori Elio Pasca Direttore Associazione AlmaLaurea Piattaforma La normativa La piattaforma per il placement Piattaforma La

Dettagli

OGGETTO: Organizzazione e disciplina del mercato del lavoro: regimi autorizzatori e trasparenza del mercato del lavoro

OGGETTO: Organizzazione e disciplina del mercato del lavoro: regimi autorizzatori e trasparenza del mercato del lavoro IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Circolare n. 30 Prot: 1/267 Segr. Roma, 21 luglio 2004 Alle Direzioni Regionali del lavoro Alle Direzioni Provinciali del lavoro LORO SEDI Alla Regione

Dettagli

La proposta di AlmaDiploma l per le nuove disposizioni per la pubblicazione dei curricula dei diplomati: la soluzione. Elio Pasca

La proposta di AlmaDiploma l per le nuove disposizioni per la pubblicazione dei curricula dei diplomati: la soluzione. Elio Pasca La proposta di AlmaDiploma l per le nuove disposizioni per la pubblicazione dei curricula dei diplomati: la soluzione adottata dal consorzio AlmaLaurea Elio Pasca Direttore dell Associazione AlmaDiploma

Dettagli

Agenzie di somministrazione e borsa continua nazionale del lavoro: tutte le novità

Agenzie di somministrazione e borsa continua nazionale del lavoro: tutte le novità Agenzie di somministrazione e borsa continua nazionale del lavoro: tutte le novità Danilo Papa Agenzie per il lavoro: autorizzazione a tempo indeterminato Una prima modifica riguarda la concessione alle

Dettagli

Soggetti della Rete e i Punti BORSA

Soggetti della Rete e i Punti BORSA Agenzia per l Inclusione Sociale del PTO Nord Barese/Ofantino Soggetti della Rete e i Punti BORSA La Rete Territoriale per il Lavoro nella sesta Provincia Una rete è un insieme di nodi dotati di un relativo

Dettagli

Progetto PON Governance Regionale e Sviluppo dei servizi per il lavoro

Progetto PON Governance Regionale e Sviluppo dei servizi per il lavoro Progetto PON Governance Regionale e Sviluppo dei servizi per il lavoro L Autorizzazione e l Accreditamento ai Servizi al Lavoro Modelli attuali e prossimi per l ampliamento dei soggetti sul Mercato del

Dettagli

SEMINARIO PROVINCIALE A.SCUO.LA.

SEMINARIO PROVINCIALE A.SCUO.LA. SEMINARIO PROVINCIALE A.SCUO.LA. La B.C.N.L. Borsa Continua Nazionale del Lavoro Come Azione di Sistema degli Istituti Superiori di II grado RELATORE Giuseppe Sugamele LA B.C.N.L. SEMINARIO PROVINCIALE

Dettagli

CONVENZIONE TRA CONSIDERATO CHE

CONVENZIONE TRA CONSIDERATO CHE ORDINE DEGLI PSICOLOGI Consiglio Nazionale CONVENZIONE TRA - la Fondazione Consulenti per il Lavoro, con sede in Roma, via Cristoforo Colombo n. 456, in persona del Presidente Mauro Capitanio, domiciliato

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. DECRETO 23 dicembre 2003 (G.U. n. 53 del 3.3.2004)

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. DECRETO 23 dicembre 2003 (G.U. n. 53 del 3.3.2004) MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 23 dicembre 2003 (G.U. n. 53 del 3.3.2004) Modalità di presentazione delle richieste di autorizzazione per l'iscrizione all'albo delle agenzie per

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI MANODOPERA

SOMMINISTRAZIONE DI MANODOPERA PROVINCIA DELLA SPEZIA Settore Politiche Economiche, Sociali e del Lavoro SOMMINISTRAZIONE DI MANODOPERA Provincia della Spezia Medaglia d Oro al Valor Militare Il Decreto Legislativo n. 276/03 (Decreto

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE Approvato dal Senato della Repubblica

DISEGNO DI LEGGE Approvato dal Senato della Repubblica Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l impiego, di incentivi all occupazione, di

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 36 DEL 27-11-2006 REGIONE PIEMONTE. Autorizzazione ed accreditamento dei soggetti operanti nel mercato del lavoro regionale.

LEGGE REGIONALE N. 36 DEL 27-11-2006 REGIONE PIEMONTE. Autorizzazione ed accreditamento dei soggetti operanti nel mercato del lavoro regionale. LEGGE REGIONALE N. 36 DEL 27-11-2006 REGIONE PIEMONTE Autorizzazione ed accreditamento dei soggetti operanti nel mercato del lavoro regionale. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PIEMONTE N. 48 del

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ClicLavoro Modelli e regole Gennaio 2012 1 Indice 1 Note generali... 3 1.1 Il Sistema Cliclavoro... 3 1.2 Attori del Sistema Cliclavoro... 4 2 Moduli... 5

Dettagli

Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi

Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi Intermediazione pubblica e privata, regimi di autorizzazione e accreditamento, borsa del lavoro, tutele del lavoratore sul mercato (artt. 3-19 D.lgs.

Dettagli

Rete per il Lavoro. Piano esecutivo. Modello Sperimentale di Collaborazione Pubblico-Privato per la Gestione delle Politiche del Lavoro

Rete per il Lavoro. Piano esecutivo. Modello Sperimentale di Collaborazione Pubblico-Privato per la Gestione delle Politiche del Lavoro Convenzione Italia Lavoro S.p.A. Agenzia per l Inclusione Sociale per la sperimentazione di modelli di collaborazione pubblico-privato nelle politiche attive del lavoro e la costituzione della Rete Locale

Dettagli

BLEN.it. La Borsa Lavoro. Lo strumento delle Parti Sociali ANAEPA. Direzione Generale per le Politiche attive e passive DEL Lavoro.

BLEN.it. La Borsa Lavoro. Lo strumento delle Parti Sociali ANAEPA. Direzione Generale per le Politiche attive e passive DEL Lavoro. FEDERAZIONE NAZIONALE LAVORATORI EDILI AFFINI E DEL LEGNO BLEN.it La Borsa Lavoro Edile NazionalE FEDERAZIONE ITALIANA LAVORATORI COSTRUZIONI E AFFINI ANAEPA confartigianato C.L.A.A.I. AGCI ASSOCIAZIONE

Dettagli

Borsa continua nazionale del lavoro pag. 16

Borsa continua nazionale del lavoro pag. 16 RICERCA ATTIVA DEL LAVORO 2 sommario Introduzione pag. 4 Centri per l impiego pag. 6 Agenzie per il lavoro pag. 12 Informagiovani pag. 14 Altri operatori pag. 15 Borsa continua nazionale del lavoro pag.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 27.01.2015, nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e pubblicità, in attuazione delle

Dettagli

Ricerca lavoro on-line

Ricerca lavoro on-line Ricerca lavoro on-line Premessa Proponiamo di seguito alcune indicazioni e suggerimenti pratici per chi cerca un lavoro navigando in internet. Controllate la Partita IVA della ditta che offre il lavoro.

Dettagli

Riferimenti normativi. Raccomandazione del Consiglio dell Unione Europea del 22 aprile 2013. Deliberazione Giunta Regionale 30 dicembre 2013, n.

Riferimenti normativi. Raccomandazione del Consiglio dell Unione Europea del 22 aprile 2013. Deliberazione Giunta Regionale 30 dicembre 2013, n. GARANZIA GIOVANI Riferimenti normativi Raccomandazione del Consiglio dell Unione Europea del 22 aprile 2013 Decreto legge n. 76/2013 legge n. 99/2013 Deliberazione Giunta Regionale 30 dicembre 2013, n.

Dettagli

Somministrazione di Lavoro a tempo determinato o indeterminato. Staff Leasing. Accesso e Informazione. Ricerca e Selezione del personale

Somministrazione di Lavoro a tempo determinato o indeterminato. Staff Leasing. Accesso e Informazione. Ricerca e Selezione del personale RISORSE S.p.A. è una società a capitale interamente italiano, già autorizzata dal Ministero del Lavoro alla Fornitura di Lavoro Temporaneo dal 1998 ed ora, ai sensi della "Legge Biagi" e del D. Lgs. 276/03,

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 2238 del 20.12.2011 pag. 1/12

ALLEGATO A Dgr n. 2238 del 20.12.2011 pag. 1/12 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 2238 del 20.12.2011 pag. 1/12 Provvedimento concernente le procedure e i requisiti per l accreditamento di servizi al lavoro e le modalità di tenuta dell

Dettagli

Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi

Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi Il diritto del mercato del lavoro dopo la riforma Biagi Intermediazione pubblica e privata, regimi di autorizzazione e accreditamento, borsa del lavoro, tutele del lavoratore sul mercato (artt. 3-19 D.lgs.

Dettagli

DOCCIA SERVICE SRL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ED IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI

DOCCIA SERVICE SRL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ED IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI DOCCIA SERVICE SRL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ED IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI Art. 1 Oggetto e norme di riferimento 1. Il presente regolamento disciplina le procedure per

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E SELEZIONE DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E SELEZIONE DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice Art. 1 - Premessa 1 Art. 2 - Ambito di applicazione 1 Art. 3 - Finalità 1 Art. 4 - Modalità di copertura di posizioni vacanti 1 Art. 5 -

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Principi generali...3 Art. 2 Regole generali di condotta per le procedure

Dettagli

IL MONITORAGGIO DEI SERVIZI PER IL LAVORO

IL MONITORAGGIO DEI SERVIZI PER IL LAVORO VERSO UN SISTEMA REGIONALE AMPLIATO DEI SERVIZI AL LAVORO Giornata di confronto sui sistemi di accreditamento Palermo, 30 Novembre 2010 IL MONITORAGGIO DEI SERVIZI PER IL LAVORO Franco Deriu ISFOL Responsabile

Dettagli

Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l.

Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l. Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l. PARTE I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 Procedure di assunzione 1- Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO (adottato con delibera del CdA del 17/7/2013) INTRODUZIONE Art. 1) PRINCIPI GENERALI Art. 2) REGOLE GENERALI

Dettagli

Agenzia per il Lavoro

Agenzia per il Lavoro Agenzia per il Lavoro Orienta è una delle principali società italiane specializzate nella gestione delle Risorse Umane. Nasce come Società di Lavoro temporaneo con autorizzazione ministeriale definitiva

Dettagli

CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA. Premessa

CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA. Premessa 1 CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA Premessa TEMPI MODERNI S.p.A. Agenzia per il Lavoro opera da 5 anni in prevalenza nel settore della somministrazione di lavoro temporaneo a tempo determinato ed indeterminato.

Dettagli

L autorizzazione all Intermediazione di lavoro e la nuova Rete degli Attori del Mercato del Lavoro

L autorizzazione all Intermediazione di lavoro e la nuova Rete degli Attori del Mercato del Lavoro Programma PON - Governance Regionale e Sviluppo dei servizi per il lavoro Linea 2. Network degli operatori del mercato del lavoro L autorizzazione all Intermediazione di lavoro e la nuova Rete degli Attori

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. CIRCOLARE N. 25/2004 (pubblicata sulla G.U. del 30 giugno 2004 n. 151) Roma, 24 giugno 2004

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. CIRCOLARE N. 25/2004 (pubblicata sulla G.U. del 30 giugno 2004 n. 151) Roma, 24 giugno 2004 IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI CIRCOLARE N. 25/2004 (pubblicata sulla G.U. del 30 giugno 2004 n. 151) Roma, 24 giugno 2004 Alle Direzioni Regionali del lavoro Alle Direzioni Provinciali

Dettagli

fieremilia s.r.l. a socio unico Corso Garibaldi, 59 REGGIO EMILIA

fieremilia s.r.l. a socio unico Corso Garibaldi, 59 REGGIO EMILIA fieremilia s.r.l. a socio unico Corso Garibaldi, 59 REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE, STUDIO, RICERCA, CONSULENZA E PER LA SELEZIONE DEL PERSONALE. 1. Premessa

Dettagli

Ovvero: Azione Volontaria, Terzo Sistema, Economia Civile, Terza Dimensione, Privato Sociale, Settore Non Profit

Ovvero: Azione Volontaria, Terzo Sistema, Economia Civile, Terza Dimensione, Privato Sociale, Settore Non Profit TERZO SETTORE Ovvero: Azione Volontaria, Terzo Sistema, Economia Civile, Terza Dimensione, Privato Sociale, Settore Non Profit E l insieme di soggetti organizzativi di natura privata volti alla produzione

Dettagli

Disposizioni generali

Disposizioni generali Schema di decreto legislativo da emanarsi ai sensi degli articoli da 1 a 7 della legge 23 febbraio 2003, n. 30, recante delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro. IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

Regolamento per il reclutamento del personale

Regolamento per il reclutamento del personale Pagina 1 di 7 Regolamento per il 1 Pagina 2 di 7 INDICE PREMESSA... 3 ARTICOLO 1 PRINCIPI GENERALI... 3 ARTICOLO 2 PROCEDURA DI RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE... 4 ARTICOLO 3 PROCEDURA PER LA RICERCA

Dettagli

La somministrazione di lavoro. - I contratti di somministrazione

La somministrazione di lavoro. - I contratti di somministrazione Indice La somministrazione di lavoro - I contratti di somministrazione - Cosa sono - Facciamo un po d ordine - La somministrazione di lavoro a tempo determinato - Il contratto - I rapporti tra somministratore

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE LE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

SCHEDE INFORMATIVE LE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SCHEDE INFORMATIVE LE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO LE POLITICHE DEL LAVORO Insieme di interventi di carattere pubblico finalizzati alla tutela dell interesse collettivo all occupazione. COSA SONO Politiche

Dettagli

Disposto n. 100/2015. Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico

Disposto n. 100/2015. Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico VISTA la Legge n. 168/1989; VISTA la Legge 07.08.1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso

Dettagli

FALSI MITI E LAVORO: AGENZIE, TUTELE, OPPORTUNITÀ. Giornata Nazionale della Previdenza e del Lavoro Napoli, 11 maggio 2016

FALSI MITI E LAVORO: AGENZIE, TUTELE, OPPORTUNITÀ. Giornata Nazionale della Previdenza e del Lavoro Napoli, 11 maggio 2016 FALSI MITI E LAVORO: AGENZIE, TUTELE, OPPORTUNITÀ Giornata Nazionale della Previdenza e del Lavoro Napoli, 11 maggio 2016 COS È IL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE Il lavoro in somministrazione è un tipo di

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI Assemblea dei Fondatori 16 Ottobre 2012 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... - 3-2. DESCRIZIONE/MODALITÀ

Dettagli

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani Cos è Dote Lavoro-Tirocini per i Giovani Dote Lavoro - Tirocini

Dettagli

Studio legale Rossi. Studio legale Turco. Avvocato Edoardo Rossi. Avvocato Gianni Turco. Avvocato Melissa Buoncristiani

Studio legale Rossi. Studio legale Turco. Avvocato Edoardo Rossi. Avvocato Gianni Turco. Avvocato Melissa Buoncristiani Law Business Studio legale Turco Studio legale Rossi Avvocato Gianni Turco Avvocato Edoardo Rossi Si laurea in giurisprudenza in diritto d impresa, presso l Università Cattolica di Milano nel 1984. Nato

Dettagli

CAPITOLO III AGENZIE PER IL LAVORO

CAPITOLO III AGENZIE PER IL LAVORO CAPITOLO III AGENZIE PER IL LAVORO 3.1 Definizione Agenzie per il lavoro La riforma Biagi, come si è visto nel capitolo I, mira a realizzare un sistema che conferisca trasparenza ed efficienza al mercato

Dettagli

Società ROCCA di MONSELICE S.r.l Monselice (PD) codice fiscale: 02482640287

Società ROCCA di MONSELICE S.r.l Monselice (PD) codice fiscale: 02482640287 REGOLAMENTO per il reclutamento del personale dipendente e per il conferimento di incarichi professionali e collaborazioni (adottato ai sensi della Direttiva C-II DGR n. 258 del 05/03/2013 e successive

Dettagli

Capitolo 4 Z Disciplina del mercato del lavoro e procedure di assunzione del lavoratore

Capitolo 4 Z Disciplina del mercato del lavoro e procedure di assunzione del lavoratore Edizioni Simone - Vol. 16/2 Compendio di Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale Parte prima Diritto del lavoro Capitolo 4 Z Disciplina del mercato del lavoro e procedure di assunzione del lavoratore

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA Criteri per il conferimento di incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa ed il conferimento di incarichi

Dettagli

4. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,

4. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 6-7-2011 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 155 DECRETO-LEGGE 6 luglio 2011, n. 98. Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE "Blaise Pascal"

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Blaise Pascal ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE "Blaise Pascal" P.le Macrelli, 100-47521 Cesena (FC) Tel. +39 054722792 Cod.fisc. 81008100406 - Cod.Mecc. FOTF010008 www.ittcesena.gov.it fotf010008@istruzione.it Cesena,

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO (modificato con decreto rettorale 22 ottobre 2007, n. 1027) INDICE Articolo 1 (Criteri

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

protocollo@pec.anticorruzione.it

protocollo@pec.anticorruzione.it DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE, PERSONALE, SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICA REG. DEL TIPO ANNO NUMERO CFR. FILE SEGNATURA.XML CFR. FILE SEGNATURA.XML A.N.AC. Autorità Nazionale Anticorruzione e per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E DEI SERVIZI DIDATTICI INTEGRATIVI EX ART. 35 STATUTO Emanato con D.R. n. 11632 del 05/12/2005 e successive modificazioni ed integrazioni

Dettagli

PROGETTO GIOVANI & LAVORO 2006. Normativa sul lavoro Tema B. www.giformazione.it

PROGETTO GIOVANI & LAVORO 2006. Normativa sul lavoro Tema B. www.giformazione.it PROGETTO GIOVANI & LAVORO 2006 Normativa sul lavoro Tema B Flessibilità: due diversi punti di vista Flessibilità Visione negativa Visione positiva Lavoratori marciatori in via di estinzione Cosa fare?

Dettagli

Un salto nel passato delle politiche del lavoro?

Un salto nel passato delle politiche del lavoro? Un salto nel passato delle politiche del lavoro? L. 29 aprile 1949 n. 264 Provvedimenti in materia di avviamento al lavoro e di assistenza dei lavoratori involontariamente disoccupati Dopo periodo corporativo

Dettagli

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti In base all'art. 18 della Legge n. 133 /2008, le società a partecipazione pubblica totale o di controllo sono tenute all'adozione, con propri provvedimenti, di criteri e modalità per il reclutamento del

Dettagli

CODICE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE

CODICE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE CODICE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE 1 PREMESSA Il presente codice disciplina le procedure di ricerca, selezione ed inserimento di personale, che sono demandate alla Direzione Generale,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE DI NATURA OCCASIONALE O COORDINATA E CONTINUATIVA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE DI NATURA OCCASIONALE O COORDINATA E CONTINUATIVA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE DI NATURA OCCASIONALE O COORDINATA E CONTINUATIVA Art. 1 Oggetto, finalità e ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE PER LA RICERCA,SELEZIONE ED. Il C.S.A.- Consorzio Servizi Avanzati S.C.p.a. (di seguito, C.S.A.

REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE PER LA RICERCA,SELEZIONE ED. Il C.S.A.- Consorzio Servizi Avanzati S.C.p.a. (di seguito, C.S.A. ART. 18 L. 133/2008 REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE PER LA RICERCA,SELEZIONE ED ACQUISIZIONE DEL PERSONALE. Premesso che, Il C.S.A.- Consorzio Servizi Avanzati S.C.p.a. (di seguito, C.S.A. ovvero Società consortile)

Dettagli

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale 1. Registrazione utenti Per essere abilitati all invio delle comunicazioni è necessario che il datore di lavoro (soggetto obbligato) o suo delegato

Dettagli

Modalita' di interconnessione a ClicLavoro di Universita' e altri soggetti autorizzati all'esercizio dell'attivita' di intermediazione.

Modalita' di interconnessione a ClicLavoro di Universita' e altri soggetti autorizzati all'esercizio dell'attivita' di intermediazione. MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 20 settembre 2011 Modalita' di interconnessione a ClicLavoro di Universita' e altri soggetti autorizzati all'esercizio dell'attivita' di intermediazione.

Dettagli

AMGA Legnano SpA Regolamento per il reclutamento del personale

AMGA Legnano SpA Regolamento per il reclutamento del personale AMGA Legnano SpA Regolamento per il reclutamento del personale INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PRINCIPI GENERALI... 3 2. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 2.1 IN GENERALE... 4 2.2 ESCLUSIONI... 4 3. PUBBLICITÀ

Dettagli

Incontro aziende-studenti/neolaureati. "Studenti e laureati scelgono le aziende"

Incontro aziende-studenti/neolaureati. Studenti e laureati scelgono le aziende Incontro aziende-studenti/neolaureati "Studenti e laureati scelgono le aziende" SCHEDA PROFILO AZIENDALE Verona, 10 novembre 2008 Università degli Studi di Verona Polo Zanotto Aula T1 Azienda Niederdorf

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE P. COLLETTA Via Scandone, 2 83100 AVELLINO Tel. 0825/16433341-5 Fax 0825/1643342 www.liceocolletta.it

LICEO CLASSICO STATALE P. COLLETTA Via Scandone, 2 83100 AVELLINO Tel. 0825/16433341-5 Fax 0825/1643342 www.liceocolletta.it LICEO CLASSICO STATALE P. COLLETTA Via Scandone, 2 83100 AVELLINO Tel. 082/16433341- Fax 082/1643342 www.liceocolletta.it Prot. n. 2731/C43 Avellino, 1/09/201 Alle Istituzioni Scolastiche della Provincia

Dettagli

OGGETTO: Reclutamento esperti madrelingua inglese per formazione propedeutica agli stage linguistici ad Edimburgo

OGGETTO: Reclutamento esperti madrelingua inglese per formazione propedeutica agli stage linguistici ad Edimburgo LICEO SCIENTIFICO, LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE C. COLOMBO Via Nuova del Bosco - 80034 Marigliano Telefono e fax 081 8851978 P.I. 84003210634 e-mail: naps02000q@istruzione.it sito WEB: www.liceocolombo.it

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO Approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n.

Dettagli

RUOLO DELLA PROVINCIA PER IL RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI ALL IMPIEGO - IL MODELLO LOMBARDO L ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI LECCO

RUOLO DELLA PROVINCIA PER IL RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI ALL IMPIEGO - IL MODELLO LOMBARDO L ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI LECCO RUOLO DELLA PROVINCIA PER IL RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI ALL IMPIEGO - IL MODELLO LOMBARDO L ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI LECCO La rete degli operatori - L.R. 22/2006 Il sistema regionale è composto da

Dettagli

Piattaforma per i Servizi d intermediazione

Piattaforma per i Servizi d intermediazione Piattaforma per i Servizi d intermediazione MANUALE D USO servizio fornito e realizzato da: 2 Piattaforma per i servizi di intermediazione Per facilitare il rapporto fra domanda e offerta di lavoro, gli

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Modena, lì 13/10/03 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Provinciale del Lavoro di Modena p.za Cittadella 8/9 - Tel.059/222410 224955 - fax 059/224946 sito: www.dplmodena.it e-mail:

Dettagli

Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione dal 31.03.2015

Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione dal 31.03.2015 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 10 MARZO 2015 Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica

Dettagli

Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l.

Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l. 161/13 Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l. Regolamento per l affidamento di incarichi professionali a soggetti esterni Sommario Articolo 1 Oggetto del Regolamento... 2 Articolo 2 Presupposti e limiti...

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DLGS N. 196/2003 PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (PRIVACY)

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DLGS N. 196/2003 PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (PRIVACY) INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DLGS N. 196/2003 PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (PRIVACY) PREMESSA MetesDtn S.r.l. (di seguito denominata MetesDtn), con sede legale a Bologna in Viale Aldo Moro 16,

Dettagli

Guida per la compilazione della domanda di accreditamento dei Servizi per il lavoro

Guida per la compilazione della domanda di accreditamento dei Servizi per il lavoro Guida per la compilazione della domanda di accreditamento dei Servizi per il lavoro Presentazione della domanda L ente o la società intenzionata a chiedere l accreditamento ai servizi per il lavoro della

Dettagli

COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE Roma, 2 luglio 2003 OSSERVAZIONI DELLE REGIONI E PROVINCE AUTONOME SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO APPROVATO DAL CONSIGLIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE SECONDO I CANONI DI TRASPARENZA, PUBBLICITA ED IMPARZIALITA

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE SECONDO I CANONI DI TRASPARENZA, PUBBLICITA ED IMPARZIALITA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE SECONDO I CANONI DI TRASPARENZA, PUBBLICITA ED IMPARZIALITA (Approvato con disposizione dell A.U. del 4 febbraio 2015) 1. PREMESSA Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO

Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO Enti Pubblici AGENZIE REGIONALI ARPALAZIO Avviso Bando di avviso pubblico - codice avviso : 02. In esecuzione della deliberazione n. 159 del 13/11/2015, che qui intende integralmente riprodotta è indetto

Dettagli

INDICE. Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI

INDICE. Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI INDICE Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI 1. L art. 34 del Codice dei contratti pubblici... 2 2. La nozione di operatore economico... 4 3. Gli enti senza

Dettagli

Regione Campania APPROVAZIONE AVVISO PER LA PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI ALLA ATTUAZIONE DEL PIANO GARANZIA GIOVANI

Regione Campania APPROVAZIONE AVVISO PER LA PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI ALLA ATTUAZIONE DEL PIANO GARANZIA GIOVANI AdIM News testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Sala Consilina (SA) al R.G. N. 3/05 del 14.12.05 Finalità Destinatari Attuatori/Beneficiari Scadenza 31 dicembre 2015 La Regione Campania

Dettagli

(Finalità e oggetto)

(Finalità e oggetto) Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale Art. 1. (Finalità e oggetto) 1. Il Governo è delegato ad adottare, entro dodici

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE SISTEMI INFORMTIVI, PORTLE E ORIENTMENTO Via Po, 31-10124 Torino Documento aggiornato al 10/04/2015 CRT DEI SERVIZI OTP DIMENSIONI DELL QULIT' reve descrizione

Dettagli

"SERVIZI PER IL LAVORO" PER IL PATRONATO ITAL UIL

SERVIZI PER IL LAVORO PER IL PATRONATO ITAL UIL DISCIPLINA E PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO REGIONALE AI "SERVIZI PER IL LAVORO" PER IL PATRONATO ITAL UIL A cura dell Area Lavoro Ital Uil I SERVIZI PER IL LAVORO TUTTI I SERVIZI DI INCONTRO, SOMMINISTRAZIONE,

Dettagli

Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi

Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi Area Servizi per il Lavoro Progetto PON Qualificazione dei servizi per il lavoro e supporto alla governance regionale Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi Paola

Dettagli

CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE 12.1 Individuazione delle Strutture Semplici e Complesse Nell individuare le strutture complesse di cui all allegato n. 2

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Aggiornato il 10 novembre 2009 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5. COMPETENZE...6 Che cosa deve

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 27 dicembre 2012, n. 34. 1. I soggetti legittimati; 2. I requisiti minimi per l accreditamento dei servizi

REGOLAMENTO REGIONALE 27 dicembre 2012, n. 34. 1. I soggetti legittimati; 2. I requisiti minimi per l accreditamento dei servizi 10 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 188 suppl. del 28-12-2012 REGOLAMENTO REGIONALE 27 dicembre 2012, n. 34 Modifiche al Regolamento Regionale recante Disposizioni concernenti le procedure

Dettagli

Buono d ordine online

Buono d ordine online Con l autunno cadono i costi: 20% di sconto sui servizi di recruiting! Offerta valida fino al 30 novembre 2013 BUONO D ORDINE Denominazione o Ragione Sociale: Responsabile per l acquisto: Cognome: Nome:

Dettagli

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 1 1. Chi siamo 2. La carta dei servizi 3. A chi ci rivolgiamo 4. I nostri servizi 5. Modalità di accesso 6. Attuazione e controllo 7. Dove siamo 2 1. CHI SIAMO C.C.S. è

Dettagli

Prot. N. 1523 /A15 Pavia, 14 giugno 2016

Prot. N. 1523 /A15 Pavia, 14 giugno 2016 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI C.F. 96071620189 - CODICE MECCANOGRAFICO: PVMM113005 Via Ponte Vecchio n. 59 27100 Pavia tel 0382/529855 e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Premessa L Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia considera la formazione e l aggiornamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA

AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA MIUR.AOODRSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0014035.18-09-2015 www.usr.sicilia.it AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari

Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari INTERMEDIARI FINANZIARI ART. 106 TUB, CONFIDI, AGENTI IN ATTIVITÀ FINANZIARIA, MEDIATORI CREDITIZI E OPERATORI PROFESSIONALI

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE ALLA INTERMEDIAZIONE DI LAVORO GUIDA OPERATIVA. (Versione numero 3 del 02 Agosto 2013)

L AUTORIZZAZIONE ALLA INTERMEDIAZIONE DI LAVORO GUIDA OPERATIVA. (Versione numero 3 del 02 Agosto 2013) L AUTORIZZAZIONE ALLA INTERMEDIAZIONE DI LAVORO GUIDA OPERATIVA (Versione numero 3 del 02 Agosto 2013) Progetto PON Governance Regionale e Sviluppo dei servizi per il lavoro Linea 2. Coinvolgimento e Animazione

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore G. Ruffini

Istituto Istruzione Superiore G. Ruffini Prot. n. 4985/C14 IMPERIA 22 OTTOBRE 21014 AVVISO PUBBLICO PROCEDURA COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI PSICOLOGO PER SPORTELLO D ASCOLTO A SCUOLA E SUPPORTO PSICOLOGICO CIG: Z6C11569FD

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

LA PUBBLICAZIONE DEI CURRICULA DEI LAUREATI:

LA PUBBLICAZIONE DEI CURRICULA DEI LAUREATI: LA PUBBLICAZIONE DEI CURRICULA DEI LAUREATI: LE NOVITÀ DEL COLLEGATO LAVORO prof. Andrea Cammelli - Università di Bologna Direttore Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea prof.ssa Patrizia Tullini Università

Dettagli

I S T IT UT O I S T R U Z IO N E S E C ONDARIA SUPERIO R E ORESTE DEL PRETE S A V A

I S T IT UT O I S T R U Z IO N E S E C ONDARIA SUPERIO R E ORESTE DEL PRETE S A V A I S T IT UT O I S T R U Z IO N E S E C ONDARIA SUPERIO R E ORESTE DEL PRETE S A V A Via Mazzini, snc 74028 SAVA (TA Tel. 099.9746312 Fax 099.9748523 e-mail: tais04100v@istruzione.it Sito: www.delprete.gov.it

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO C. MARCHESI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO C. MARCHESI Prot. n. 720/D24 del 26.02.2011 Mascalucia, 26/02/2011 A TUTTI GLI INTERESSATI All Albo del Liceo Al sito web OGGETTO: Bando di selezione pubblica di docenti esperti esterni per lo svolgimento di moduli

Dettagli