Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l."

Transcript

1 Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio

2

3 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435

4

5 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali Per consentire una lettura gestionale più immediata delle consistenze patrimoniali e del risultato di periodo sono stati predisposti schemi di stato patrimoniale e conto economico riclassificati sintetici, nei quali i principali interventi riguardano, aggregazioni di voci e riclassificazioni effettuate con la finalità di garantire una più chiara lettura della dinamica andamentale, in linea con la prassi di mercato. Per consentire un agevole riconciliazione con le voci degli schemi riclassificati e quelle contenute negli schemi previsti dalla circolare n. 262/05 della Banca d Italia si è provveduto a riportare con distinti prospetti, tra gli allegati al bilancio, i dettagli analitici delle riesposizioni e delle aggregazioni delle voci effettuate. Con riferimento alle voci dello schema di stato patrimoniale riclassificato si è provveduto ad effettuare le seguenti aggregazioni: 1. nella voce Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura sono state inserite le voci: 20. Attività finanziarie detenute per la negoziazione, 30. Attività finanziarie valutate al fair value, 40. Attività finanziarie disponibili per la vendita, 50 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza, 80. Derivati di copertura e 90. Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica ; 2. nella voce Immobilizzazioni sono confluite le voci: 100. Partecipazioni, 110. Attività materiali e 120. Attività immateriali ; 3. nella voce Altre attività sono confluite le voci: 130. Attività fiscali e 150. Altre attività ; 4. nella voce Passività finanziarie e derivati di copertura sono state inserite le voci: 40. Passività finanziarie di negoziazione, 50. Passività finanziarie valutate al fair value, 60. Derivati di copertura e 70. Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica ; 5. nella voce Altre passività sono confluite le voci: 80. Passività fiscali e 100. Altre passività ; 6. nella voce Fondi a destinazione specifica sono confluite le voci: 110. Trattamento di fine rapporto del personale e 120. Fondi per rischi ed oneri ; 7. nella voce Capitale e riserve sono confluite le voci: 130. Riserve da valutazione, 140. Azioni rimborsabili, 150. Strumenti di capitale, 160. Riserve, 170. Sovrapprezzi di emissione, 180. Capitale e 190. Azioni proprie. Le voci di conto economico sono state oggetto delle seguenti riclassifiche e riesposizioni: 1. dalla voce Dividendi e proventi simili sono stati enucleati i dividendi da partecipazioni e inseriti a voce propria nell ambito dei Proventi operativi dello schema riclassificato; 2. nel Risultato netto dell attività finanziaria sono confluite: la voce 70. Dividendi e proventi simili, la voce 80. Risultato netto dell attività di negoziazione, la voce 90. Risultato netto dell attività di copertura, la voce 100. Utili (perdite) da cessione o riacquisto, la voce 110. Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value e la voce 130. b) Rettifiche/ riprese di valore nette per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita. Da tale aggregato è stata enucleata la voce 100. a) Utili (perdite) da cessione o riacquisto crediti ; 3. gli Altri oneri/proventi di gestione (voce 190) iscritti nell ambito dei Costi operativi dello schema contabile sono stati decurtati della quota recuperata di imposte indirette e tasse e sono stati aumentati delle quote di ammortamento dei costi sostenuti per migliorie su beni di terzi. Tale voce, così riclassificata, è stata inserita nell ambito dei Proventi operativi dello schema riclassificato; 4. le Altre spese amministrative (voce 150. b) dello schema riclassificato sono state ridotte dell importo corrispondente alla quota recuperata di imposte indirette e tasse di cui al punto 3; 5. le Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (voci 170 e 180) dello schema riclassificato sono state incrementate dell importo corrispondente alle quote di ammortamento dei costi sostenuti per migliorie su beni di terzi di cui al punto 3; 6. le Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni, riportate nello schema riclassificato dopo il Risultato della gestione operativa, includono la voce 130, al netto della sottovoce 130. b) Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita (riclassificata nel Risultato netto dell attività finanziaria ) e la voce 100 a) Utili (perdite) da cessione o riacquisto crediti (scorporata dal Risultato netto dell attività finanziaria ). Dati di sintesi ed indicatori di bilancio

6 Banca Popolare di Milano Stato Patrimoniale riclassificato (euro/000) Attività (*) Variazioni A B Variazioni A C A B C valore % valore % Cassa e disponibilità liquide , ,2 Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura: , ,0 Attività finanziarie detenute per la negoziazione , ,0 Attività finanziarie valutate al fair value , ,6 Attività finanziarie disponibili per la vendita , ,8 Derivati di copertura , ,2 Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica , ,0 Crediti verso banche , ,6 Crediti verso clientela , ,3 Immobilizzazioni , ,4 Altre attività , ,7 Totale attività , ,3 Passività Variazioni A B Variazioni A C (*) A B C valore % valore % Debiti verso banche , ,3 Debiti verso clientela , ,0 Titoli in circolazione , ,2 Passività finanziarie e derivati di copertura: , ,2 Passività finanziarie di negoziazione , ,9 Passività finanziarie valutate al fair value , ,5 Derivati di copertura , ,6 Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica , ,7 Altre passività , ,7 Fondi a destinazione specifica , ,7 Capitale e riserve , ,0 Utile (Perdita) di periodo (+/ ) , n.s. Totale passività e patrimonio netto , ,3 (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. 438 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio 2014

7 Banca Popolare di Milano Evoluzione trimestrale dei dati patrimoniali (euro/000) Attività Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Cassa e disponibilità liquide Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura: Attività finanziarie detenute per la negoziazione Attività finanziarie valutate al fair value Attività finanziarie disponibili per la vendita Derivati di copertura Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica Crediti verso banche Crediti verso clientela Immobilizzazioni Altre attività Totale attività Passività Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Debiti verso banche Debiti verso clientela Titoli in circolazione Passività finanziarie e derivati di copertura: Passività finanziarie di negoziazione Passività finanziarie valutate al fair value Derivati di copertura Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica Altre passività Fondi a destinazione specifica Capitale e riserve Utile (Perdita) di periodo (+/ ) Totale passività e patrimonio netto (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. Dati di sintesi ed indicatori di bilancio

8 Banca Popolare di Milano Conto Economico riclassificato (euro/000) Voci Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Variazioni valore % Margine di interesse (27.967) 3,6 Margine non da interesse: (3.435) 0,5 Commissioni nette ,8 Altri proventi: (13.010) 6,1 Dividendi da partecipazioni ,9 Risultato netto dell'attività finanziaria (15.609) 10,0 Altri oneri/proventi di gestione (586) 1,1 Proventi operativi (31.402) 2,1 Spese amministrative: ( ) ( ) ,6 a) spese per il personale ( ) ( ) (4.936) 0,9 b) altre spese amministrative ( ) ( ) ,7 Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (67.124) (64.912) (2.212) 3,4 Oneri operativi ( ) ( ) ,2 Risultato della gestione operativa (20.116) 3,3 Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni ( ) ( ) ,0 Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (1.376) (6.869) ,0 Utili (Perdite) da partecipazioni, investimenti e rettifiche di valore su avviamenti ed intangibles ,4 Utile (perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte n.s. Imposte sul reddito dell operatività corrente (79.000) (53.717) (25.283) 47,1 Risultato netto n.s. Risultato netto base per azione euro 0,057 0,006 Risultato netto diluito per azione euro 0,057 0,006 (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. 440 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio 2014

9 Banca Popolare di Milano Evoluzione trimestrale del conto economico riclassificato (euro/000) Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Voci Quarto trimestre Terzo trimestre Secondo trimestre Primo trimestre Quarto trimestre Terzo trimestre Secondo trimestre Primo trimestre Margine di interesse Margine non da interesse: Commissioni nette Altri proventi: Dividendi da partecipazioni Risultato netto dell'attività finanziaria (4.817) Altri oneri/proventi di gestione Proventi operativi Spese amministrative: ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) a) spese per il personale ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) b) altre spese amministrative (81.906) (54.911) (60.501) (59.212) (84.146) (60.254) (70.649) (59.915) Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (16.614) (16.781) (17.565) (16.164) (17.387) (16.000) (16.012) (15.513) Oneri operativi ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) Risultato della gestione operativa Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni ( ) (85.071) ( ) (80.363) ( ) (92.607) (95.496) (60.090) Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (6.426) (6) (2.683) (6.723) (1.996) (1.321) Utili (Perdite) da partecipazioni, investimenti e rettifiche di valore su avviamenti ed intangibles (313) (1) Utile (perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte ( ) Imposte sul reddito dell operatività corrente (1.046) 398 (30.120) (48.232) (19.019) (44.289) (54.504) Risultato netto (94.776) (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. Dati di sintesi ed indicatori di bilancio

10 Banca Popolare di Milano Dati di sintesi (euro/000) Principali dati patrimoniali (*) Variazioni A B Variazioni A C A B C valore % valore % Crediti verso clientela , ,3 di cui: sofferenze nette , ,6 Immobilizzazioni , ,4 Raccolta diretta (**) , ,5 Raccolta indiretta da clientela , ,2 di cui: risparmio gestito , ,4 di cui: risparmio amministrato , ,6 Totale attività , ,3 Patrimonio netto escluso Utile (perdita) del periodo , ,0 Patrimonio di Vigilanza (***) , ,2 di cui: Common Equity Tier 1 (***) , ,8 Principali dati economici Esercizio 2014 Primi nove mesi 2014 Esercizio 2013 (*) Variazioni A C A B C valore % Margine di interesse (27.967) 3,6 Proventi operativi (31.402) 2,1 Oneri operativi ( ) ( ) ( ) ,2 di cui: costo del personale ( ) ( ) ( ) (4.936) 0,9 Risultato della gestione operativa (20.116) 3,3 Rettifiche di valore nette su crediti e altre operazioni ( ) ( ) ( ) ,0 Utile (perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte ,2 Risultato netto n.s. Struttura operativa (*) Variazioni A B Variazioni A C A B C valore % valore % Organico (dipendenti e altro personale) ,0 72 1,0 Numero degli sportelli ,2 62 8,9 (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata Webank. (**) La voce comprende: i debiti verso clientela, i titoli in circolazione e le passività finanziarie valutate al fair value. (***) I dati relativi al 2013 sono determinati sulla base delle regole allora vigenti ("Basilea 2"). 442 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio 2014

11 Banca Popolare di Milano Indicatori (*) Indicatori di struttura (%) Crediti verso clientela/totale attivo 69,8 70,3 70,5 Immobilizzazioni/Totale attivo 2,7 2,7 2,9 Raccolta diretta/totale attivo 79,8 78,4 76,8 Raccolta gestita/raccolta indiretta 54,9 54,4 51,5 Crediti verso clientela/raccolta diretta 87,4 89,6 91,7 Indicatori di redditività (%) (indicatori annualizzati) Risultato netto/patrimonio netto (escluso risultato del periodo) (ROE) (a) 5,4 6,9 0,6 Risultato netto/totale attivo (ROA) 0,5 0,6 0,0 Cost/Income 60,5 59,9 60,0 Indicatori di rischiosità (%) Sofferenze nette/crediti verso clientela 4,2 4,0 3,4 Indice di copertura su crediti in sofferenza lordi con clientela 55,6 55,6 55,3 Indice di coperura su crediti in "bonis" lordi con clientela 0,67 0,66 0,66 Indicatori di produttività (b) Raccolta diretta per addetto Crediti verso clientela per addetto Risparmio gestito per addetto Risparmio amministrato per addetto Coefficienti patrimoniali (%) (c) Common Equity Tier 1 ratio (**) 11,86 11,81 9,59 Tier 1 ratio (**) 12,35 12,29 10,20 Total Capital ratio (**) 16,06 16,81 14,49 Informazioni sul titolo azionario Numero azioni: in circolazione proprie Quotazione ufficiale alla fine del periodo azione ordinaria (euro) 0,543 0,634 0,400 a) Patrimonio netto di fine periodo. b) Numero dipendenti di fine periodo comprensivo del personale dipendente e altre tipologie contrattuali. c) Fino a marzo 2014 i coefficienti tengono conto dei requisiti aggiuntivi ( add-on ) richiesti da Banca d'italia a partire da giugno 2011 e rimossi a partire da giugno (*)Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. (**) I dati relativi al 2013 sono determinati sulla base delle regole allora vigenti ( Basilea 2 ). Dati di sintesi ed indicatori di bilancio

12 Banca Popolare di Milano Conto economico riclassificato al netto delle componenti non ricorrenti Come richiesto dalla Consob con comunicazione n. DEM/ del , si evidenzia di seguito l'incidenza sul risultato di periodo delle componenti non ricorrenti. (euro/000) Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Variazioni Variazioni A = B + C B C D = E + F E F A D C F Voci Risultato netto Risultato netto da componenti non ricorrenti Risultato netto da componenti ricorrenti Risultato netto Risultato netto da componenti non ricorrenti Risultato netto da componenti ricorrenti valore % valore % Margine di interesse (27.967) 3,6 (27.967) 3,6 Margine non da interesse: (36.186) (3.435) 0,5 (39.621) 5,1 Commissioni nette , ,8 Altri proventi: (36.186) (13.010) 6,1 (49.196) 19,6 Dividendi da partecipazioni , ,9 Risultato netto dell'attività finanziaria (36.186) (15.609) 10,0 (51.795) 27,0 Altri oneri/proventi di gestione (586) 1,1 (586) 1,1 Proventi operativi (36.186) (31.402) 2,1 (67.588) 4,4 Spese amministrative: ( ) (13.163) ( ) ( ) (16.209) ( ) , ,3 a) spese per il personale ( ) (13.163) ( ) ( ) (16.209) ( ) (4.936) 0,9 (7.982) 1,4 b) altre spese amministrative ( ) ( ) ( ) ( ) , ,7 Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (67.124) (67.124) (64.912) (64.912) (2.212) 3,4 (2.212) 3,4 Oneri operativi ( ) (13.163) ( ) ( ) (16.209) ( ) , ,9 Risultato della gestione operativa (13.163) (52.395) (20.116) 3,3 (59.348) 9,0 Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni ( ) ( ) ( ) ( ) , ,0 Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (1.376) (1.376) (6.869) (9.920) , ,1 Utili (Perdite) da partecipazioni, investimenti e rettifiche di valore su avviamenti ed intangibles (256) ,4 256 n.s. Utile (Perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte (4.279) n.s n.s. Imposte sul reddito dell operatività corrente (79.000) (697) (78.303) (53.717) 400 (54.117) (25.283) 47,1 (24.186) 44,7 Risultato netto (3.879) n.s n.s. (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. 444 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio 2014

13 Banca Popolare di Milano Conto economico riclassificato al netto delle componenti non ricorrenti Dettaglio Esercizio 2014 Esercizio 2013 (*) Dettaglio componenti non ricorrenti: (3.879) Altri proventi: (36.186) Svalutazione Dexia Crediop (49.286) Plusvalenza quote in Banca d'italia Imposte sul reddito (a) (2.619) Proventi operativi al netto delle imposte (38.805) Spese amministrative: (13.163) (16.209) a) Spese per il personale: Oneri Fondi di solidarietà (13.163) (16.209) Imposte sul reddito (a) Oneri operativi al netto delle imposte (9.543) (11.752) Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri: Accantonamenti per impegni contrattuali relativi a Anima Holding Accantonamenti per impegni contrattuali relativi alla cessione banca depositaria (2.555) Imposte sul reddito (c) 626 Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri al netto imposte Utili (Perdite) da partecipazioni, investimenti e rettifiche di valore su avviamenti ed intangibles: Svalutazione Partecipazione Selma Bipiemme (2.570) (3.117) Svalutazione Partecipazione ProFamily (1.113) Svalutazione Partecipazione Banca Popolare di Mantova (832) Svalutazione Partecipazione BPM Luxembourg (38) (13) Svalutazione Partecipazione BPM Ireland (373) Plusvalenza per cessione quota Anima Holding Ripresa di valore Partecipazione ProFamily Ripresa di valore Partecipazione Capital I Ripresa di valore Partecipazione BP Mantova 289 Ripresa di valore Partecipazione Anima Holding Imposte sul reddito (e) (1.261) (169) Utili (Perdite) da partecipazioni ed investimenti al netto delle imposte Imposte sul reddito dell operatività corrente: (697) 400 Incremento fiscalità dal 12% al 26% su plusvalenza quote Banca d'italia (3.056) Beneficio fiscale connesso al rimborso per i periodi di imposta precedenti della deducibilità dell'irap relativa al costo del lavoro dall'imponibile IRES (1.895) Imposte sul reddito (a + b + c) (2.359) (*) Dati riesposti su basi omogenee di Banca Popolare di Milano e dell'incorporata WeBank. Dati di sintesi ed indicatori di bilancio

14

15 Relazione sulla gestione dell esercizio

16

17 Lo scenario macroeconomico e il sistema creditizio Lo scenario macroeconomico e il sistema creditizio è stato riportato nel capitolo relativo allo Lo scenario macroeconomico e il sistema creditizio contenuto nella Relazione sulla Gestione consolidata. Fatti di rilievo per la Banca Popolare di Milano I fatti di rilievo per la Banca Popolare di Milano dell esercizio 2014 sono stati riportati nel capitolo relativo ai Fatti di rilievo per la Banca Popolare di Milano e per il Gruppo Bipiemme contenuto nella Relazione sulla Gestione consolidata. La struttura distributiva e le risorse umane La rete distributiva Al 31 dicembre 2014 la rete distributiva della Banca è costituita da 636 agenzie di cui 104 filiali capofila (cosiddetti Hub); sono presenti inoltre 15 Centri Corporate e 10 Centri Private. Nel corso dell esercizio 2014, in linea con gli obiettivi di miglioramento del presidio del territorio di riferimento e di ottimizzazione/ efficientamento della rete fisica per renderla più flessibile e orientata alla vendita, sono state chiuse 62 agenzie, 3 Centri Corporate e 6 Centri Private. Inoltre, al fine di migliorare il livello qualitativo nell erogazione dei servizi e di ampliare la base operativa e le quote di lavoro, sono state trasferite in zone limitrofe 8 agenzie. La rete distributiva della Banca Popolare di Milano al 31 dicembre 2014 Rete distributiva Variazioni A Peso % B A/B Lombardia % Provincia di Milano (1) % Altre province lombarde % Altre regioni % Emilia Romagna 28 4% 31 3 Lazio 64 10% 71 7 Puglia 36 6% 40 4 Piemonte 87 14% 93 6 Altro (2) 29 5% 31 2 Totale sportelli Italia % Centri Corporate Centri private Totale rete distributiva (1) I dati 2013 tengono conto della fusione per incorporazione di WeBank in Banca Popolare di Milano avvenuta in data 23 novembre (2) le altre regioni ricomprendono i seguenti sportelli: 11 (Liguria), 7 (Veneto), 5 (Toscana), 2 (Campania), 1 (Marche), 1 (Molise), 1 (Abruzzo) e 1 (F.V.Giulia). Relazione sulla gestione dell esercizio

18 Gli altri canali distributivi La rete distributiva, radicata fortemente nel territorio, è integrata in misura sempre più rilevante dalle funzionalità offerte dai canali a distanza dell internet banking e del call center oltreché da una rete di promotori finanziari. Per quanto riguarda la rete dei promotori finanziari, complementare alla rete tradizionale e la cui operatività è rivolta principalmente al collocamento di prodotti di risparmio gestito ed amministrato, è costituita al 31 dicembre 2014 da 43 agenti monomandatari. Con riferimento all internet banking, proseguono gli importanti risultati in termini di diffusione e utilizzo dei servizi da parte della clientela. Al 31 dicembre 2014, infatti, la BPM vanta complessivamente clienti circa che utilizzano i servizi di internet banking, dei quali circa privati e circa aziende, dato che ha fatto registrare una crescita del 6,1% rispetto a fine dicembre 2013, con un incremento della base clienti di privati e di 412 aziende. Infine, il servizio di call center offerto da BPM conta al 31 dicembre 2014 oltre 270 mila clienti aderenti ai quali si aggiungono circa 144 mila rivenienti da Webank per un totale di circa 414 mila clienti che utilizzano questo servizio. È anche attivo un servizio multilingue per rispondere alle esigenze della clientela straniera. Il personale Al 31 dicembre 2014 il personale della Banca Popolare di Milano, comprensivo dei dipendenti, dei collaboratori a progetto e delle altre forme contrattuali, è pari a unità, in contrazione di 72 unità rispetto a fine Si ricorda che in data 6 dicembre 2012 era stato firmato l Accordo Quadro che prevedeva un piano di incentivazione all esodo per coloro che avevano/avrebbero maturato i requisiti pensionistici e/o le condizioni di adesione al Fondo di Solidarietà di settore a partire dal primo trimestre Da inizio 2014 le uscite totali conseguenti al succitato piano di incentivazione sono state 158, portando a 577 risorse il numero complessivo delle uscite dalla Banca da inizio piano. Si segnala che all interno dell aggregato il personale dipendente impiegato in funzioni di rete commerciale è pari al 71% del totale, il 14% del totale dei dipendenti ha un contratto part time e la presenza femminile è pari a circa il 49%. Personale (numero puntuale) (*) Variazioni A B A B in valore in % a) dirigenti ,6 b) totale quadri direttivi ,0 di cui: di 3 e 4 livello ,2 c) restante personale dipendente ,5 d) dipendenti distaccati presso altre società ,3 Totale dipendenti ,8 Dipendenti distaccati da altre imprese del Gruppo ,1 Collaboratori a progetto ed altre forme contrattuali ,3 Totale personale ,0 (*) I dati 2013 tengono conto della fusione per incorporazione di WeBank in Banca Popolare di Milano. 450 Relazione sulla gestione dell esercizio 2014

19 I principali aggregati patrimoniali Si ricorda che la fusione per incorporazione di WeBank S.p.A. nella Banca Popolare di Milano è stata perfezionata il 23 novembre 2014 con effetti contabili e fiscali dal 1 gennaio Gli aggregati patrimoniali sotto riportati sono raffrontati con quelli ricalcolati al 31 dicembre 2013 e al 30 settembre 2014, ottenuti aggregando i valori di Banca Popolare di Milano e di WeBank al netto delle elisioni dei rapporti infragruppo. L intermediazione con la clientela Al 31 dicembre 2014 il totale della raccolta diretta e indiretta da clientela di BPM ammonta a euro milioni, in incremento sia rispetto a fine dicembre 2013 (+2,7%) che rispetto al 30 settembre 2014 (+1,5%). Raccolta totale della clientela (euro/000) Variazioni A B Variazioni A C A B in valore in % C in valore in % Raccolta diretta , ,5 Raccolta indiretta , ,6 di cui: Risparmio gestito , ,9 Risparmio amministrato , ,1 Totale raccolta diretta e indiretta , ,7 La raccolta diretta Raccolta diretta: composizione merceologica (euro/000) Variazioni A B Variazioni A C A B in valore in % C in valore in % Conti correnti e depositi a risparmio , ,1 Pronti contro termine , ,6 Altre forme tecniche , ,0 Debiti verso clientela , ,0 Obbligazioni e titoli strutturati , ,3 Passività subordinate , ,2 Altre forme tecniche , ,7 Titoli in circolazione , ,2 Passività finanziarie valutate al fair value , ,5 Totale raccolta diretta , ,5 Relazione sulla gestione dell esercizio

20 L aggregato raccolta diretta composto dai debiti verso clientela, dai titoli in circolazione e dalle passività finanziarie valutate al fair value si attesta al 31 dicembre 2014 a euro milioni, in lieve aumento rispetto al 31 dicembre 2013 (+ euro 164 milioni; +0,5%) e in incremento di euro 765 milioni (+2,2%) rispetto a fine settembre Con riferimento alla variazione rispetto a dicembre 2013 si evidenzia quanto segue: i debiti verso clientela raggiungono euro milioni, registrando un incremento del 5% (+ euro milioni). Tale andamento è ascrivibile all incremento della voce pronti contro termine per euro milioni pari al + 29,6%, che riflette l operatività sul mercato MTS Repo tramite Cassa di Compensazione e Garanzia in qualità di controparte centrale. In aumento anche la voce Conti correnti e depositi a risparmio che nell anno si è incrementata di euro 230,6 milioni (+1,1%), voce che comprende i conti correnti e i depositi vincolati da clientela retail (famiglie e imprese), che costituiscono la componente core della raccolta; i titoli in circolazione ammontano a euro milioni, in contrazione del 10,2% ( euro milioni). Tale diminuzione è ascrivibile sia all andamento della raccolta da clientela retail ( euro 636 milioni) che di quella istituzionale ( euro 365 milioni). La riduzione della raccolta da clientela retail è da ricondurre alle diverse scelte da parte dei sottoscrittori di certificati di deposito e di prestiti obbligazionari scaduti nell anno, che hanno portato ad una riallocazione dei propri investimenti soprattutto verso prodotti di risparmio gestito. La riduzione della raccolta istituzionale è invece ascrivibile al rimborso nel primo trimestre 2014 di un bond senior unsecured di nominali euro 900 milioni (al netto dei riacquisti), solo parzialmente rifinanziato con analoga emissione di nominali euro 500 milioni; le passività finanziarie valutate al fair value, rappresentate da prestiti obbligazionari strutturati collocati sulla clientela retail, si attestano a euro 165 milioni, in flessione del 41,5% rispetto a fine dicembre 2013 prevalendo, anche in questo caso, le diverse scelte di investimento dei sottoscrittori dei prestiti obbligazionari scaduti e/o rimborsati anticipatamente. A dicembre 2014 la quota di mercato nazionale riferita alla Banca Popolare di Milano della raccolta (esclusi i pronti contro termine verso controparti centrali), risulta pari all 1,79% (dato a novembre 2014), in flessione rispetto a dicembre 2013 (1,84%). 452 Relazione sulla gestione dell esercizio 2014

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Resoconto Intermedio di Gestione. del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011

Resoconto Intermedio di Gestione. del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 2011 Resoconto Intermedio di Gestione del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 Resoconto Intermedio di Gestione del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 (*) Società Cooperativa a r.l. fondata nel 1865

Dettagli

2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010

2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010 2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova (*) Banca Popolare di Mantova Società per Azioni Sede legale: Via Risorgimento,

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2011

Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2011 1 2011 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2011 2 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2011(*) Banca Popolare di Mantova Società per azioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2008 17 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano Premessa Stato Patrimoniale riclassificato Conto Economico

Dettagli

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato:

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Obbligazioni Zero Coupon Banca Monte

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE

AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE 2006 AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE Capitale sociale E 60.908.120 interamente versato Sede legale in Milano, via Bernina 7 Registro delle Imprese di Milano n. 264551

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL TAGES GROUP TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO al 31 dicembre 2013 TAGES CAPITAL Tages Holding S.p.A. Sede legale Corso Venezia 18-20121 Milano Iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione)

IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione) GRUPPO INTERBANCARIO PUMA2 IL NUOVO BILANCIO IAS: GLI ADEGUAMENTI PUMA2 (seconda versione) Roma, marzo 2006 BANCA D ITALIA Servizio Informazioni Sistema Creditizio INDICE PREMESSA 3 1. LE INFORMAZIONI

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa

Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa FEDERAZIONE DELLE COOPERATIVE RAIFFEISEN Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa Intervento di Carmelo Barbagallo Capo del Dipartimento di Vigilanza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights FCA ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in crescita del 14% a 23,6 miliardi di euro e l EBIT in crescita del 7% a 0,9 miliardi di euro. L Indebitamento netto industriale si è attestato a 11,4 miliardi

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Indice. Cariche Sociali. Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008

Indice. Cariche Sociali. Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008 Indice Cariche Sociali Bilancio della Banca di Legnano dell'esercizio 2008 Consiglio di Amministrazione Presidente Corali Enrico ** Vice Presidenti Castelnuovo Emilio ** Martellini Maria ** Consiglieri

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Luglio 2014 L Osservatorio congiunturale sull industria delle costruzioni è curato dalla

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

rilevazione e valutazione) tali che, assicurino, sia al locatore che al locatario, la contabilizzazione nei rispettivi bilanci di un operazione di

rilevazione e valutazione) tali che, assicurino, sia al locatore che al locatario, la contabilizzazione nei rispettivi bilanci di un operazione di RIASSUNTO Nonostante il leasing ha una frequenza di utilizzazione molto elevata, le operazioni di locazione finanziaria non hanno mai avuto una disciplina giuridica e contabile. Il suo sviluppo in termini

Dettagli

Informativa al Pubblico

Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2008 Informativa al Pubblico Situazione al 30 giugno 2009 Pillar 3 1 Pillar 3 Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Capitale Sociale 4.486.786.372,26 interamente versato Iscritta

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

CITTÀ DI TORINO DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT

CITTÀ DI TORINO DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT CITTÀ DI TORINO ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA DEI BILANCI DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT Rapporto 2007 ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA DEI BILANCI DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO

Dettagli

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013 Relazionii e Bilancio di Esercizio 2013 Sede Legale: Via Calamandrei, 2555 52100 AREZZO Sede Amministrativa: Via Francesco De Sanctis, 11 00195 ROMA C.F. e P.IVA 01652770510 Capitale Sociale: euro 51.080.900

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli