POTATURA DELLA VITE QUANTE GEMME LASCIARE NEL 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POTATURA DELLA VITE QUANTE GEMME LASCIARE NEL 2014"

Transcript

1 C.E.C.A.T. Castelfranco V.to COMUNICATO TECNICO n 1/2014 ( ) PROGETTO VITE POTATURA DELLA VITE QUANTE GEMME LASCIARE NEL 2014 Per ottenere dal vigneto il risultato migliore intermini di qualità e quantità è necessario mantenere nelle viti l equilibrio vegeto-produttivo. Ciò si ottiene con l armonizzazione di tutte le pratiche colturali. Una delle più importanti ed efficaci a questo scopo, è la quantità di gemme ( carica di gemme ), che si lascia con la potatura invernale. Conoscendo in anticipo la fertilità delle gemme ( il n di grappoli presenti in ogni gemma), è possibile stabilire, con una certa approssimazione, quante gemme lasciare (per vite e per ettaro) per ottenere una data produzione ed un equilibrio ottimale. La fertilità delle gemme, anche, per il 2014, è stata determinata facendo germogliare in serra (da fine novembre 2013) le gemme provenienti da 71 vigneti di varie aziende nelle varie zone della provincia. FERTILITA' MEDIA GEMME Variazioni % VITIGNO PRIME 2 PRIME 4 PRIME 10 sul 2013 GLERA- MONTELLO e COLLI AS. 0,53 0,82 1,20-8 GLERA- VALDOBBIADENE 0,44 0,66 1,01-32 GLERA Sin. Piave (Cantina Ponte) 0,67 0,85 1,11-47 GLERA - PIANURA 0,78 0,95 1,28-23 MERLOT 1,76 1,95 2,10-6 CHARDONNAY 1,48 1,58 1,79-12 PINOT Grigio 1,35 1,47 1,69-14 Per la Glera (Prosecco) risulta, per il 2014, una fertilità INFERIORE a quella del 2013 ed anche a quella media degli ultimi anni considerati. Il fatto è più evidente nell area di Valdobbiadene. La fertilità basale risulta buona e superiore nella aree di pianura rispetto a quelle di collina. Anche per gli altri vitigni, solitamente più stabili nella fertilità, vi è una riduzione sia rispetto al 2013 che alle medie poliennali. La fertilità delle gemme è correlata con le temperature del mese di maggio dell anno precedente (molto meno con quelle del mese di giugno). Temperature medie superiori a C inducono una maggiore fertilità.

2 numero di infiorescenze per gemma n infiorescenze per gemma 1,8 FERT MEDIA E TEMP. MEDIE di MAGGIO dell'anno precedente GLERA 1,6 1,4 1, R 2 = 0,63 0, Temperature medie di maggio dell'anno precedente In maggio 2013 le temperature sono state inferiori alle medie; conseguentemente la fertilità è risultata inferiore. 2,40 Fertilità delle gemme (in forzatura) ,20 2,00 1,80 1,60 1,40 1,20 1, PROSECCO MERLOT CABERNET S. CHARDONAY PINOT GRIGIO La variazione della fertilità negli anni è minima per i vitigni Merlot, Cabernet S.,Chardonnay e Pinot grigio, è molto evidente nella Glera, più sensibile alle temperature in fase di differenziazione ed evoluzione delle gemme.

3 CARICHE DI GEMME CONSIGLIATE FERTILITA' DELLE GEMME 2014 VITIGNO GLERA- MONTELLO e COLLI AS. Determinata tramite germogliamento forzato e anticipato Lielli produttivi DOGC e G (ton 12,0+20 %) CONSIGLIATA 2 gemme - CORDONE SPERONATO 4 gemme - CORDONE SPERONATO SILVOZ e CAPOVOLTO GLERA- VALDOBBIADENE GLERA Sin. Piave (Cantina Ponte) GLERA - PIANURA G (ton 13,5+20 %) (ton 18,0+20 %) (ton 18,0+20 %) MERLOT CHARDONNAY PINOT Grigio (ton 12,0+20 %) (ton 11,0+20 %) IGT (ton 19,0) I valori riportati nella tabella rappresentano la quantità di gemme da lasciare per ettaro secondo il sistema di potatura. Per calcolare il numero di gemme da lasciare mediamente per vite, questi valori vanni divisi per il numero di viti per ettaro del proprio vigneto. Il numero di viti per ettaro si calcola: : ( distanza tra i filari x la distanza tra le viti) Esempio: : (3 x 2 ) = : 6 = 1666 viti per ettaro Esempio: Glera pianura = gemme/ha : 1666 = 30 gemme/vite ALCUNI CONSIGLI PRATICI Per avere chiome equilibrate (senza eccessivi imboscamenti) in grado di migliorare la sanità e la qualità dell uva, si consiglia di adottare le seguenti indicazioni: - Per potature ad archetto (Sylvoz, Capovolto) lasciare al massimo un archetto ogni cm di cordone; eventualmente modulare la lunghezza degli archetti. - Per potature a cordone speronato lasciare al massimo 8-10 speroni di 2-3 gemme per metro di cordone. E necessario modulare la carica media di gemme per vite in base alla vigoria delle singole piante: a quelle più deboli si lasciano meno gemme, a quelle più vigorose se ne lasciano di più. I vigneti di 1 e 2 anni vanno potati il più tardi possibile al fine di evitare danni da brinate primaverili tardive. (la potatura tardiva ritarda il germoglia mento). Per chiarimenti rivolgersi al tecnico che segue normalmente l azienda.

4 FERTILITA DELLE GEMME E CARICHE CONSIGLIATE DISTINTAMENTE PER AZIENDA FERTILITA' DELLE GEMME e CARICA DI GEMME per il 2014 (Determinata anticipatamente tramite germogliamento forzato) FERTILITA' MEDIA GEMME (*) per produzioni G per produzioni VITIGNO ZONA - AZIENDA PRIME 2 PRIME 4 PRIME 10 potature con 2 gemme 2 gemme GLERA Solighetto piano LE COLTURE 0,55 0,65 0, GLERA Onigo BOSCHI 0,35 0,61 1, GLERA Solighetto collina LE COLTURE 0,45 0,66 0, GLERA FACCHIN 0,75 1,06 1, GLERA FORNER LINO (vecchio) 0,65 0,99 1, GLERA RAMPIN -colli asolani 0,33 0,63 0, GLERA FAVERO ARMANDO 0,38 0,59 1, GLERA PAVANEL 0,71 0,92 1, GLERA CAMPANER 0,73 0,97 1, GLERA BRUGNERA 0,67 0,83 1, GLERA ZANIN M 0,60 0,70 0, GLERA TREVISIN 0,42 0,65 1, GLERA MARES BRUNA 0,90 0,93 1, GLERA RINALDO 0,65 0,95 1, GLERA GIOL (vecchio) 0,80 0,88 1, GLERA MANERA 0,70 1,04 1, GLERA GIOL (nuovo) 1,10 1,30 1, GLERA PIZZOLATO (Villorba) 0,60 0,78 1, GLERA PIZZOLATO (arcade) 0,70 0,75 1,

5 c.e.c.a.t. - Servizio assistenza tecnica in Viticoltura- Cantina Produttori Valdobbiadene FERTILITA' DELLE GEMME e CARICA DI GEMME per il 2014 FERTILITA' MEDIA GEMME (*) PRIME 2 PRIME 4 PRIME 10 potature con 2 gemme per produzioni 2 gemme per produzioni IGT MERLOT TREVISIN M. 2,0 2,0 2, MERLOT MANERA 2,1 2,2 2, MERLOT STELLA (Budoia) 2,0 2,0 2, MERLOT CENDRON 1,8 1,9 2, MERLOT RINALDO 1,8 1,9 2, MERLOT FAVERO 1,1 1,3 1, MERLOT PIERAZZO 1,8 2,7 2, MERLOT STELLA 1,9 2,0 2, MERLOT GUIDOLIN 1,6 1,7 2, MERLOT SCHIAVO 1,5 1,8 2, MERLOT FAVARETTO 1,8 2,0 2, CHARDONNAY DALLA CIA 1,6 1,7 1, CHARDONNAY GIOL 1,3 1,5 1, PINOT GRIGIO BRUGNERA 1,2 1,6 1, PINOT GRIGIO STELLA 1,6 1,6 1, PINOT GRIGIO PIZZOLATO 1,2 1,1 1, PINOT GRIGIO CAMPANER 1,2 1,4 1, PINOT GRIGIO MARES B. 1,7 1,7 1, PINOT GRIGIO ZANIN M. 1,3 1,5 1, PINOT GRIGIO TREVISIN 1,2 1,3 1, PINOT GRIGIO GUIDOLIN 1,3 1,5 1, ALTRI CENDRON - Cabernet S 1,7 1,8 1, ALTRI PIZZOLATO Raboso P 0,6 0,7 1, ALTRI STELLA (Refosco) 0,9 1,0 1, ALTRI TREVISIN raboso p 0,4 0,6 0, ALTRI ZANIN M - pinot nero 1,5 1,5 1, ALTRI MARES (Pinot nero) 0,8 1,0 1, ALTRI SCHIAVO Cabernet S 1,9 1,9 2, ALTRI STELLA prosecco 1,0 1,0 1, ALTRI SCHIAVO prosecco 0,8 1,0 1, ALTRI SPAGNOLO prosecco 0,8 0,9 1,

6 Talee germogliate in forzatura per determinarne la fertilità. Germogli da gemme basali Germogli da prima e seconda gemma Germoglio da gemma della Corona Germogli con infiorescenze da gemme distali

Allegato A al Decreto n. 2 del 23 gennaio 2012 pag. 1/22

Allegato A al Decreto n. 2 del 23 gennaio 2012 pag. 1/22 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 2 del 23 gennaio 2012 pag. 1/22 Allegato 1 Bacini viticoli omogenei veneti Elenco n descrizione 1 della pianura veneziana del Veneto orientale 2 della pianura

Dettagli

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987)

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Prima regola: oltre un certo carico produttivo per ceppo la qualità diminuisce ( ) Fittezza in relazione

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI D.M. 14-7-2000 Modificazione al disciplinare di produzione dei vini ad indicazione geografica tipica «delle Venezie». Pubblicato nella Gazz. Uff. 29 luglio

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA Approvato con DM 22 dicembre 2010 G.U. 4-07.01.2011 (S. O. n. 6) Modificato con DM 30.11.2011 Pubblicato sul sito ufficiale

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus L AVANZAMENTO DELLA RICERCA SULLA RESISTENZA ALLA FLAVESCENZA DORATA Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) DUE GIALLUMI IMPORTANTI IN EUROPA ED ITALIA Flavescenza

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA»

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA» DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA» Art. 1. La indicazione geografica tipica «Emilia» o «dell'emilia» accompagnata o meno dalle specificazioni

Dettagli

ITALIAN SPARKLING WINES / BOLLICINE ITALIANE

ITALIAN SPARKLING WINES / BOLLICINE ITALIANE WINE MENU ITALIAN SPARKLING WINES / BOLLICINE ITALIANE PROSECCO BANDE ROSSE 2013 Cantina Bortolomiol Valdobbiadene (TV) / 100% Glera conosciuto come Prosecco 2013 PROSECCO RUSTICO Azienda Vinicola Nino

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA "SAN COLOMBANO AL LAMBRO" O "SAN COLOMBANO"

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA SAN COLOMBANO AL LAMBRO O SAN COLOMBANO DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA "SAN COLOMBANO AL LAMBRO" O "SAN COLOMBANO" Approvato con DPR 18.07.1984 G.U. 334-05.12.1984 Modificato con DM 13.11.2002 G.U.

Dettagli

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO Fabrizio Battista, Federica Gaiotti, Davide Mosetti, Gilberto Bragato, Diego Tomasi CRA-VIT CENTRO DI RICERCA

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT 2 NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT di Umberto Malossini Le schede ISMA - AVIT 3001 da Goldtraminer, B. ISMA - AVIT 513 da Pinot grigio, G.

Dettagli

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Le prospettive del vivaismo viticolo europeo MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Elisa Angelini CRA VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) 1. Giallumi (Flavescenza dorata e Legno nero):

Dettagli

SCELTA DELLA VARIETA

SCELTA DELLA VARIETA 6. Scelte genetiche: le varietà e i portinnesti 6.1. Le varietà SCELTA DELLA VARIETA La scelta della varietà è in funzione di: tipo di terreno clima obiettivo produttivo o enologico sensibilità alle malattie

Dettagli

DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014

DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014 DISCIPLINARE TESTO AGGIORNATO DA G.U. 183, 8 AGOSTO 2014 Art. 1. Denominazione e vini 1. La denominazione d'origine controllata e garantita «Conegliano Valdobbiadene - Prosecco», o «Conegliano - Prosecco»

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

Medaglia d Oro Blanc de Sers Vigneti delle Dolomiti 2010 Wine Guide Gilbert & Gaillard 2013

Medaglia d Oro Blanc de Sers Vigneti delle Dolomiti 2010 Wine Guide Gilbert & Gaillard 2013 Medaglia d Oro Blanc de Sers Vigneti delle Dolomiti 2010 Wine Guide Gilbert & Gaillard 2013 Medaglia d Oro Rosso Donna Marina Vigneti delle Dolomiti 2007 Wine Guide Gilbert & Gaillard 2013 Medaglia d Argento

Dettagli

Vini Dop e Igp: i numeri della produzione e del mercato

Vini Dop e Igp: i numeri della produzione e del mercato Vini Dop e Igp: i numeri della produzione e del mercato Struttura e produzioni Le statistiche strutturali relative ai vini Dop e Igp utilizzate nella presente analisi si basano sui dati provenienti dagli

Dettagli

Il Pinot grigio. di Emanuele Tosi 1, Giovanni Tezza 2, Carlo Bletzo 3. Centro per la Sperimentazione in Vitivinicoltura, Provincia di Verona 2

Il Pinot grigio. di Emanuele Tosi 1, Giovanni Tezza 2, Carlo Bletzo 3. Centro per la Sperimentazione in Vitivinicoltura, Provincia di Verona 2 Il Pinot grigio di Emanuele Tosi 1, Giovanni Tezza 2, Carlo Bletzo 3 1 Centro per la Sperimentazione in Vitivinicoltura, Provincia di Verona 2 Cantine dei Colli Berici - Lonigo 3 Libero professionista

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA TITOLO TESI

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA TITOLO TESI UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA Sede Amministrativa: Università degli Studi di Padova Dipartimento di Biotecnologie Agrarie DOTTORATO DI RICERCA IN: Viticoltura, Enologia e Marketing delle Imprese vitivinicole

Dettagli

VINI SPUMANTI E CHAMPAGNE

VINI SPUMANTI E CHAMPAGNE VINI SPUMANTI E CHAMPAGNE ITALIA Lombardia g Franciacorta Gran Cuvée Brut 2001 Bellavista g Franciacorta Gran Cuvéè Satèn g Franciacorta Brut 2000 Villa g Franciacorta Satèn Veneto Prosecco di Valdobbiadene

Dettagli

Cervaro della Sala 2010. Regaleali bianco 2012. Pinot grigio Collio 2012. Chablis «Réserve de Vaudon» 2010 0. Soave - Capitel Croce 2011

Cervaro della Sala 2010. Regaleali bianco 2012. Pinot grigio Collio 2012. Chablis «Réserve de Vaudon» 2010 0. Soave - Capitel Croce 2011 Pinot grigio Collio 212 FRIULI Russiz Superiore (Pinot grigio) Soave - Capitel Croce 211 Anselmi (Garganega, Trebbiano di Soave) Pinot bianco Riserva «Vorberg» 21 Cantina Terlan (Weissburgunder) Sauvignon

Dettagli

Wine by the glass. Prosecco di Valdobbiadene. NV FIOL Prosecco della Marca Trevigiana DOC - Veneto 7.95

Wine by the glass. Prosecco di Valdobbiadene. NV FIOL Prosecco della Marca Trevigiana DOC - Veneto 7.95 Wine by the glass Prosecco di Valdobbiadene 150ml NV FIOL Prosecco della Marca Trevigiana DOC - Veneto 7.95 Rosé Wine 2013 Bertani BertaRosé Chiaretto IGT (20% Merlot, 80% Molinara) - Veneto 7.50 White

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA «TRENTINO»

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA «TRENTINO» DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA «TRENTINO» Approvato con DPR 04.08.1971 G.U. 221 02.09.1971 Modificato con DPR 07.07.1979 G.U. 324 28.11.1979 Modificato con DPR

Dettagli

PROSECCO DELLA CASA 0,75 12,00 0,50 8,00 0,25 4,00 PROSECCO EXTRA DRY CANEVEL 16,00. Il GRIGIO COLLAVINI 14,00 RIBOLLA GIALLA BRUT COLLAVINI 24,00

PROSECCO DELLA CASA 0,75 12,00 0,50 8,00 0,25 4,00 PROSECCO EXTRA DRY CANEVEL 16,00. Il GRIGIO COLLAVINI 14,00 RIBOLLA GIALLA BRUT COLLAVINI 24,00 CARTA DEI VINI BOLLICINE PROSECCO DELLA CASA 0,75 12,00 0,50 8,00 0,25 4,00 PROSECCO EXTRA DRY CANEVEL 16,00 (prosecco) Il GRIGIO COLLAVINI 14,00 (chardonnay-pinot grigio) RIBOLLA GIALLA BRUT COLLAVINI

Dettagli

Francia. Champagne. Gaston Chiquet. Propetaire recoltant. Cuvée Rosé Brut Premier Cru 90,00. Egly Ouriet. Les Vignes de Vrigny 90,00

Francia. Champagne. Gaston Chiquet. Propetaire recoltant. Cuvée Rosé Brut Premier Cru 90,00. Egly Ouriet. Les Vignes de Vrigny 90,00 Francia Champagne Gaston Chiquet Propetaire recoltant Cuvée Rosé Brut Premier Cru 90,00 ( Pinot Meunier, Chardonnay, Pinot Nero ) Egly Ouriet Propetaire recoltant Les Vignes de Vrigny 90,00 ( Pinot Meunier

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

BELA VINO ZA PONETI VINO BIANCO DA ASPORTO

BELA VINO ZA PONETI VINO BIANCO DA ASPORTO BELA VINO ZA PONETI VINO BIANCO DA ASPORTO GAVI (D.O.P.) Sorta/Uvaggio: Cortese. Alkohol/Alc.Vol.: 12,00% Fla a 0.75/Bottiglia 0.75... 960,oo LANGHE NASCETA (D.O.C.) Vinarija/Cantina: Azienda Agricola

Dettagli

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO.

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. La linea Bollicine Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. Una linea composta da sei Bottiglie dal packaging elegante e piacevole che ne esalta appieno lo stile. Prosecchi a denominazione

Dettagli

bollicine sparkling wines

bollicine sparkling wines carta dei vini bollicine sparkling wines metodo charmat Extra Dry Passerina Velenosi s.a. 14,00 Spumante Brut Vivo Mionetto s.a. 13,00 Valdobbiadene d.o.c.g. Extra Dry SOLLER (Prosecco) Marsuret s.a. 15,00

Dettagli

ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA

ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA 1 di 7 24/03/2014 10.53 3 Altro Blog successivo» Crea blog Entra domenica 23 marzo 2014 Informazioni personali ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA completo Roberto Marega Monza e Brianza, Italy Visualizza

Dettagli

frutto rosso Asia minore, frutto nero America del nord, mora giapponese Cina

frutto rosso Asia minore, frutto nero America del nord, mora giapponese Cina PICCOLI FRUTTI Piccoli frutti è di derivazione inglese small fruits, che sta a indicare non tanto la minore importanza di queste coltivazioni, quanto semplicemente la piccola pezzatura dei frutti stessi.

Dettagli

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO ifesa delle oreste Dryocosmus kuriphilus Yat su matsu Hymenoptera Cynipidae Cos è il Cinipide galligeno del castagno? L imenottero cinipide Dryocosmus kuriphilus Yatsumatsu

Dettagli

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO SEMINARIO TECNICO ALBICOCCHE DI QUALITA :tecniche agronomiche, innovazione varietale e strategie di mercato APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO Sala Consiliare Comune di Scanzano

Dettagli

Vini. Un ristorante della Biondi Gastronomie. Management by

Vini. Un ristorante della Biondi Gastronomie. Management by Vini Un ristorante della Biondi Gastronomie Management by PROSECCO, FRANCIACORTA, VINI DOLCI & CHAMPAGNE cl CHF ITALIA Veneto BiancaVigna Prosecco DOC Brut BiancaVigna 75 49.00 Tipo d'uva: Prosecco Lombardia

Dettagli

Vini Bianchi ¼ lt. ½ lt. Bottiglia. Chardonnay Arvum Cantina Pfitscher 8,00 16,00 25,00. Sauvignon Raif Castelfeder 8,20 16,40 24,50

Vini Bianchi ¼ lt. ½ lt. Bottiglia. Chardonnay Arvum Cantina Pfitscher 8,00 16,00 25,00. Sauvignon Raif Castelfeder 8,20 16,40 24,50 Vini a bicchiere Vini Bianchi ¼ lt. ½ lt. Bottiglia Lombardia Chardonnay Arvum Cantina Pfitscher 8,00 16,00 25,00 Sauvignon Raif Castelfeder 8,20 16,40 24,50 Lugana Ca dei Frati 8,50 17,00 29,00 Vini Rosati

Dettagli

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata Piemonte Piemonte Piemonte DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, province di Alessandria e Asti ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, nelle

Dettagli

Vini al Bicchiere Wines by the glass

Vini al Bicchiere Wines by the glass Vini al Bicchiere Wines by the glass Bollicine Sparkling Wines Vigneti del Fol Bisol Uve: Prosecco Brut Royal Pommery Uve: Chardonnay, Pinot Nero, Pinot Mounier 14 19 Spumante Cellarius Rosè Berlucchi

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

N. piante presenti. Accessioni valutate. Vivaista incaricato della moltiplicazione:

N. piante presenti. Accessioni valutate. Vivaista incaricato della moltiplicazione: VITE Famiglia: Vitaceae Genere: Vitis Specie: Vitis vinifera L. Nome comune: UVA TOSCA Codice iscrizione Registro nazionale: 249 Sinonimi accertati: Tosca, Tosco. Sinonimie errate: Denominazioni dialettali

Dettagli

Vini spumanti Kuohuviinejä Sparkling wines. Vini bianchi Valkoviinejä White wines

Vini spumanti Kuohuviinejä Sparkling wines. Vini bianchi Valkoviinejä White wines Vini spumanti Kuohuviinejä Sparkling wines al bicchiere laseittain by the glass 12 cl Prosecco Brut DOC, Famiglia Pasqua, Veneto glera 10,50 Franciacorta DOCG, Marchesine, Lombardia chardonnay, pinot nero,

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Lista dei Vini de L Ombra che Conta

Lista dei Vini de L Ombra che Conta Lista dei Vini de L Ombra che Conta Cantina Abbazia di Novacella Nome Vini Müller Gewurztraminer Pinot Nero(riserva) Silvaner Lagrein* Kerner* Dies* Pinot Nero Acquagiusta Vermentino Montefalco Sagrantino

Dettagli

PIEMONTE Vini Bianchi White Wines

PIEMONTE Vini Bianchi White Wines PIEMONTE Gavi di Gavi DOCG Marchesi di Barolo Cortese 100% Gavi Ottosoldi DOCG Villa Sparina Cortese 100% Langhe Chardonnay Gaia & Rey DOC A. Gaja Barrique per 8 mesi Langhe Chardonnay DOC Marchesi di

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Vini Bianchi. Cesello Bianco Frizzante Il Bardo

Vini Bianchi. Cesello Bianco Frizzante Il Bardo Vino della casa Vini Bianchi Cesello Bianco Frizzante Il Bardo Doc - 12% Vitigni Verduzzo, Garganega, Bianchella Paglierino con tenui riflessi dorati, frizzante ha sentori olfattivi delicati di frutti

Dettagli

Selezione dei vini bianchi * * *

Selezione dei vini bianchi * * * Selezione dei vini bianchi Braide Alte 2008 Livon 32,50 Chardonnay 2009 Nadalutti 12,00 Chardonnay 2011 Campagnis Vieris Vie di Romans 28,00 Cialla Bianco 2007 Ronchi di Cialla 21,50 Fiore di campo 2012

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA OLTREPÒ PAVESE PINOT GRIGIO

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA OLTREPÒ PAVESE PINOT GRIGIO DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA OLTREPÒ PAVESE PINOT GRIGIO Approvata come tipologia della DOC Oltrepò Pavese con DPR 06.08.70 G.U.27.10.70 Approvato DOC con

Dettagli

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Obiettivi: - evitare o ridurre il fenomeno della sciamatura - conservare le api nell alveare o nell apiario (sciamatura temporanea) I metodi sono diversi

Dettagli

VINI BIANCHI PIEMONTE LIGURIA FRIULI VENEZIA GIULIA LOMBARDIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO TOSCANA MEZZO BRACCIO GAVI LANGHE ARNEIS BLANGÈ CINQUE TERRE

VINI BIANCHI PIEMONTE LIGURIA FRIULI VENEZIA GIULIA LOMBARDIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO TOSCANA MEZZO BRACCIO GAVI LANGHE ARNEIS BLANGÈ CINQUE TERRE BEVERAGE VINI BIANCHI PIEMONTE GAVI (100% Cortese) - Cantina: La Scolca 17 LANGHE ARNEIS BLANGÈ (100% Arneis) - Cantina: Ceretto 23 LIGURIA CINQUE TERRE (60% Bosco - Albarola, Vermentino, Picabum, Brucia

Dettagli

Scelta del clone. Legenda

Scelta del clone. Legenda Scelta del clone Di seguito alleghiamo un attenta sintesi delle informazioni presenti in letteratura sui cloni da noi prodotti con una grafica che permette un immediata consultazione e confronto. Sono

Dettagli

VINI AL BICCHIERE FRIZZANTE

VINI AL BICCHIERE FRIZZANTE VINI AL BICCHIERE FRIZZANTE 1102. CHAMPAGNE LAURENT PERRIER BRUT TOURS-SUR-MARNE FRANCIA 187 ML 103. FRANCIACORTA DOCG CA DEL BOSCO BRUT CUVÉE PRESTIGE LOMBARDIA 1105. PROSECCO DOC TREVISO VILLA SANDI

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

CHAMPAGNE. Bruno Paillard Première Cuvée Brut 60,00. Bruno Paillard Première Cuvée Brut Rosé 80,00. Moet & Chandon Brut 1er Cru 45,00

CHAMPAGNE. Bruno Paillard Première Cuvée Brut 60,00. Bruno Paillard Première Cuvée Brut Rosé 80,00. Moet & Chandon Brut 1er Cru 45,00 CHAMPAGNE Bruno Paillard Première Cuvée Brut 60,00 Bruno Paillard Première Cuvée Brut Rosé 80,00 Moet & Chandon Brut 1er Cru 45,00 Veuve Clicquot Ponsardin Brut 45,00 GLI SPUMANTI - SPARKLING DRY WHITE

Dettagli

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara VitiMeteo-Plasmopara consente di affinare la lotta contro la peronospora, senza tralasciare gli episodi d infezioni importanti e permette di evitare dei

Dettagli

BOLLICINE CHAMPAGNE. Cà del bosco. Cà del bosco, cuvee prestige D.O.C.G Chardonnay, pinot nero, pinot bianco

BOLLICINE CHAMPAGNE. Cà del bosco. Cà del bosco, cuvee prestige D.O.C.G Chardonnay, pinot nero, pinot bianco BOLLICINE Cà del bosco, cuvee prestige D.O.C.G Chardonnay, pinot nero, pinot bianco Cà del bosco dosage zero D.O.C.G Chardonnay, pinot nero Cà del bosco millesimato D.O.C.G Chardonnay, pinot nero Cà del

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA FRIULI VENEZIA GIULIA AZ.AGR. BASTIANIC Sauvignon doc da uve sauvignon Ribolla gialla doc da uve ribolla Vespa igt Plus doc da uve friulano AZ AGR VIE DEI ROMANS (GO) Dolèè friulano piere sauvignon Dessimis

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

Rosso della casa* Traube Merlot, Corvina Veneto 11,5% vol. IGT 0,25l 4,70 E. Lambrusco dell Emilia* Traube Lambrusco IGT 11,5% vol.

Rosso della casa* Traube Merlot, Corvina Veneto 11,5% vol. IGT 0,25l 4,70 E. Lambrusco dell Emilia* Traube Lambrusco IGT 11,5% vol. VINI APERTI offene Weine ROSSO ROT Rosso della casa* Traube Merlot, Corvina Veneto 11,5% vol. IGT 0,25l 4,70 E Lambrusco dell Emilia* Traube Lambrusco IGT 11,5% vol. 0,25l 4,30 E Rosè Castelli Romani*

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

Champagne. (Pinot Nero 100%) Brut Rosé Cuveé Magnum 1,5 lt 185,00. Gran Cuveé 160,00

Champagne. (Pinot Nero 100%) Brut Rosé Cuveé Magnum 1,5 lt 185,00. Gran Cuveé 160,00 Champagne Moét Chandon Dom Perignon Oenothéque 1996 320,00 (Pinot Meunier 43%,Pinot Nero 29%,Chardonnay 28%) Dom Perignon Rosé Vintage 2004 380,00 (Pinot Meunier 100%) Dom Perignon 2004 160,00 (Pinot Meunier

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

Fertirrigazione del Pinot grigio: più qualità e più guadagno

Fertirrigazione del Pinot grigio: più qualità e più guadagno PROVE DI NUTRIZIONE DELLA VITE NELLA ZONA DOC FRIULI ISONZO VITICOLTURA Fertirrigazione del Pinot grigio: più qualità e più guadagno Dal confronto tra concimazione tradizionale e fertirrigazione della

Dettagli

IASMA Notizie DIFESA ESTIVA DELL OLIVO

IASMA Notizie DIFESA ESTIVA DELL OLIVO IASMA Notizie OLIVICOLTURA Notiziario tecnico del Centro Trasferimento Tecnologico della Fondazione Edmund Mach - Istituto Agrario di S. Michele all Adige 24 giugno 2011 n. 2 IASMA Notizie n. 28 - Anno

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ

Dettagli

Sparkling Wine & Champagne. White Wines

Sparkling Wine & Champagne. White Wines Sparkling Wine & Champagne Bottle Prosecco, Cuvee 1821, Zonin, NV (Glera) 6.20 24.00 Devaux Grande Reserve, Brut, France NV (Pinot Noir, Chardonnay) 11.00 48.00 Moët & Chandon, France, GV 2002 (Pinot Noir,

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata Comprzione delle performnce di 6 cloni di Gmy d ltitudine elevt 1 / 46 Motivzioni Selezione clonle IAR-4 Lo IAR-4 è stto selezionto in mbiente montno d un prticolre popolzione di mterile stndrd, dll qule

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi da

Dettagli

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici FEASR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 111B Informazione e diffusione della conoscenza GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici Piero Attilio Bianco DI.S.A.A - C.I.R.I.V.E. CENTRO INTERDIPARTIMENTALE

Dettagli

Sperimentazione di sistemi di prevenzione dei danni al vigneto. nel Parco Regionale Abbazia di Monteveglio:

Sperimentazione di sistemi di prevenzione dei danni al vigneto. nel Parco Regionale Abbazia di Monteveglio: Sperimentazione di sistemi di prevenzione dei danni al vigneto nel Parco Regionale Abbazia di Monteveglio: recinzioni elettrificate e repellenti olfattivi Relazione conclusiva Marzo 2013 Coordinamento

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Affidabilità senza condizioni

Affidabilità senza condizioni NOVITÀ Affidabilità senza condizioni Pergado: fungicida antiperonosporico per la vite Mandipropamid, una molecola dalle caratteristiche innovative Mandipropamid, molecola originale della ricerca Syngenta,

Dettagli

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A PO PRVVO DLL COLVZO DLL V PRCH DLL O COLCO 2013/2014 Per la scelta delle varietà, quantità e modalità si rimanda alla programmazione settimanale. Va tenuto conto che le colture possono subire variazioni

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Villa D Este Wine List

Villa D Este Wine List Villa D Este Wine List champagne Vintage Baron de Marck, White N/V Gobillard, Rose N/V Laurent Perrier, Brut Rose N/V Bollinger, Special Cuvee N/V Cristal, Louis Roederer 1999 Cristal, Louis Roederer (limited

Dettagli

Facciamoci due conti

Facciamoci due conti Facciamoci due conti Ma alla fine quanto si guadagna a coltivare canapa? la domanda sorge spontanea ed è più che legittima, specie considerando il panorama deprimente dell agricoltura in Italia ai giorni

Dettagli

Rondò, Merlot Bianco Nostrano, DOC; 2014 5.00 Merlot Bianco Andrea Arnaboldi, Chiodi Vini, Ascona

Rondò, Merlot Bianco Nostrano, DOC; 2014 5.00 Merlot Bianco Andrea Arnaboldi, Chiodi Vini, Ascona VINI BIANCHI APERTI Rondò, Bianco Nostrano, DOC; 2014 5.00 Bianco Andrea Arnaboldi, Chiodi Vini, Ascona Pinot Grigio, DOC, 2013 7.00 Pinot grigio Klaus Lentsch, St. Pauls Eppan, Alto Adige Tramin delle

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 Per la compilazione della domanda unica 2014 è necessario conoscere la normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed in particolare

Dettagli

TABERNA WINE LIST. SPARKLING AND CHAMPAGNE 125ml glass bottle WINE BY THE GLASS

TABERNA WINE LIST. SPARKLING AND CHAMPAGNE 125ml glass bottle WINE BY THE GLASS TABERNA WINE LIST SPARKLING AND CHAMPAGNE 125ml glass bottle 2. Prosecco di Valdobbiadene Jeio Brut n/v Bisol 7.75 33.50 5. Prosecco di Valdobbiadene Gorio Extra Dry n/v Malibran 38.00 14. Trento Perlé

Dettagli

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Carta dei Vini. Sommeliers Professionisti: Renzo Esposito e Scalet Walter

Carta dei Vini. Sommeliers Professionisti: Renzo Esposito e Scalet Walter 0 Carta dei Vini Sommeliers Professionisti: Renzo Esposito e Scalet Walter Nelle varie regioni abbiamo messo inizialmente i vini da vitigni in purezza ed a seguire i vari tagli ed uvaggi. Proposte al calice

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un

La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un COME FUNZIONA UN ALBERO di Mario Carminati e Massimo Ranghetti La prima cosa che dovremmo ricordarci pensando ad un albero è che si tratta di un essere vivente, proprio come noi. È un fatto scontato, certo,

Dettagli

CATALOGO GENERALE DELLE VARIETÀ E DEI CLONI AD UVA DA VINO E DA TAVOLA

CATALOGO GENERALE DELLE VARIETÀ E DEI CLONI AD UVA DA VINO E DA TAVOLA CATALOGO GENERALE DELLE VARIETÀ E DEI CLONI AD UVA DA VINO E DA TAVOLA CATALOGO GENERALE DELLE VARIETÀ E DEI CLONI AD UVA DA VINO E DA TAVOLA PRESENTAZIONE Storia dei Vivai Cooperativi Rauscedo... Un

Dettagli

AGRICOLTURA BIOLOGICA - AMBIENTE

AGRICOLTURA BIOLOGICA - AMBIENTE AGRICOLTURA BIOLOGICA - AMBIENTE L influenza della luna in campagna: le esperienze dirette dei nostri collaboratori Seguendo le credenze e le esperienze tramandate attraverso i secoli dalla tradizione

Dettagli

Che cos è un vitigno? Estratto dall articolo L evoluzione dei vitigni Arunda 83 Rebsaft dott. José Vouillamoz, Svizzera

Che cos è un vitigno? Estratto dall articolo L evoluzione dei vitigni Arunda 83 Rebsaft dott. José Vouillamoz, Svizzera Che cos è un vitigno? Estratto dall articolo L evoluzione dei vitigni Arunda 83 Rebsaft dott. José Vouillamoz, Svizzera Da quando la vite è apparsa e si è evoluta sulla Terra, ogni sua varietà e quindi

Dettagli

Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali

Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali Adriano Barbi, Federica Checchetto, Irene Delillo, Francesco Rech Servizio Meteorologico Teolo (PD) ARPAV, Dipartimento Regionale Sicurezza del Territorio

Dettagli

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Graminacee e Interventi chimici: Glifosate 30.40 9 l/ha Consigliabili le applicazioni nel periodo autunnale. L'uso di diserbanti può

Dettagli

LA CARTOGRAFIA E LA SCALA

LA CARTOGRAFIA E LA SCALA Corso di laurea in Urbanistica e Sistemi Informativi Territoriali Laboratorio di ingresso Prof. Salvemini Arch. Valeria Mercadante A.A. 2009/2010 LA CARTOGRAFIA E LA SCALA La scala numerica La scala numerica

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli