Mensile Valute. La Fed restrittiva e la BCE espansiva spingono il dollaro. 9 aprile Nota mensile. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mensile Valute. La Fed restrittiva e la BCE espansiva spingono il dollaro. 9 aprile 2015. Nota mensile. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche"

Transcript

1 La Fed restrittiva e la BCE espansiva spingono il dollaro EUR BCE: il QE porta a termine il primo mese di operatività. Il primo mese di quantitative easing europeo si è concluso con successo. Sono 60 i miliardi di euro di bond comprati dalla Banca Centrale, come previsto dalla strategia illustrata nell ultimo meeting BCE. Nella sola ultima settimana (la quarta) sono stati comprati titoli di stato per 11,5 miliardi di euro. Draghi, implementando il QE, ha ribadito la possibilità di proseguire gli acquisti anche oltre settembre 2016, qualora fosse necessario. Non escludiamo che l'euro possa restare stabilmente sotto 1,10 contro dollaro, nel breve, mentre l ipotesi della parità con la valuta USA, seppur consistente, si allontana forse di qualche mese nonostante il forte peso del programma di acquisti della BCE. USD Fed: discussione aperta all interno del Board sul rialzo dei tassi. I verbali della riunione della Fed di marzo riportano un dibattito acceso relativo alla svolta dei tassi, a partire dall individuazione delle condizioni che potrebbero agevolare il rialzo dei tassi. Questi fattori sono certamente un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro, oltre alla ragionevole fiducia che l'inflazione prosegua il proprio percorso di avvicinamento al target di medio periodo, posto al 2%. I due fattori indicati non implicano però un percorso automatico verso la svolta rialzista qualora vengano raggiunti dei valori soglia, per altro non fissati nel caso del mercato del lavoro. Saranno invece più importanti una valutazione complessiva dello scenario e l andamento dei dati macro. Per concludere, gli operatori sul mercato dei cambi non appaiono particolarmente sorpresi dalle articolate analisi della Fed; il messaggio di fondo resta l avvicinarsi del rialzo dei tassi, quadro di cui beneficia in modo diretto il dollaro, che consolida il proprio apprezzamento. GBP BoE: invariati tassi e APT, il rialzo dei tassi scivola a fine 2015 se non nel La riunione della Banca centrale d'inghilterra ha visto la riconferma del costo del denaro (allo 0,5% dal marzo 2009) e del programma di acquisto di titoli fermo a 375 miliardi di sterline, dimensione raggiunta nel luglio del 2012 dopo che la BoE ha ampliato di ulteriori 50 miliardi di sterline il programma. I verbali della riunione saranno pubblicati il 22 aprile, sarà interessante verificare eventuali modifiche nelle posizioni dei vari membri interni al Board in merito al timing della svolta rialzista. I dati della settimana prossima, inflazione e mercato del lavoro, potrebbero essere dei driver di influenza sul movimento della sterlina; qualora dovessero deludere, la valuta britannica potrebbe indebolirsi. La minor forza del ciclo economico, infatti, allontanerebbe il rialzo dei tassi della BoE, ormai collocato sul finale del 2015 se non addirittura nel JPY BoJ: confermate le misure di stimolo, il tema resta la dinamica dell inflazione. Nessuna novità per la Banca del Giappone (BoJ), che ha chiuso l ultima riunione di politica monetaria confermando la linea espansiva in atto, con tassi confermati e il programma di acquisto titoli immutato, come inalterato è l obiettivo di variazione della base monetaria. L analisi della congiuntura attuata dalla BoJ rileva ancora una ripresa moderata a fronte di un tasso d inflazione vicino a zero per via del calo dei prezzi energetici, situazione che preoccupa l istituto centrale. Qualora il termine di attesa per la ripresa dei prezzi al consumo dovesse spostarsi troppo in avanti, è possibile che vengano annunciate nuove misure di stimolo dopo l estate con possibili riflessi svalutativi sullo yen. Previsioni tassi di cambio Cambio Valore 1M 3M 6M 12M 24M Euro EUR/USD 1,0819 1,05 1,00 0,98 1,05 1,20 EUR/GBP 0,7252 0,73 0,67 0,65 0,67 0,75 EUR/JPY 129, Altre valute GBP/USD 1,4917 1,44 1,50 1,53 1,57 1,60 USD/JPY 119, GBP/JPY 178, Fonte: previsioni Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Principali valute estere vs. euro I dati del presente documento sono aggiornati alla chiusura del mercato dell Per la certificazione degli analisti e per importanti comunicazioni si rimanda all Avvertenza Generale. Nota mensile Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche Ricerca per investitori privati e PMI Mario Romani Analista Finanziario Titoli di Stato Scadenza Rendimento % T-Note 10A 1,90 Bund 10A 0,16 Gilt 10A 1,57 JGB 10A 0,37 Cambi EUR/USD 1,0819 USD/JPY 119,94 GBP/USD 1,4917 EUR/CHF 1,0426 EUR/SEK 9,35 EUR/NOK 8,70 EUR/DKK 7,4739 USD/CAD 1,2508 AUD/USD 0,7708 NZD/USD 0,7576 USD/ZAR 11,8039 EUR/JPY 129,76 EUR/GBP 0,7252 EUR/CAD 1,3533 EUR/AUD 1,4035 EUR/NZD 1,4280 EUR/ZAR 12,7708 EUR/ISK 147,50 EUR/HUF 297,14

2 EUR: il QE procede rispettando gli obiettivi, l impatto sulla valuta rallenta BCE: il QE porta a termine il primo mese di operatività. Il primo mese di quantitative easing europeo si è concluso con successo. Sono 60 i miliardi di euro di bond comprati dalla Banca Centrale, come previsto dalla strategia illustrata nell ultimo meeting BCE. Nella sola ultima settimana (la quarta) sono stati comprati titoli di stato per 11,5 miliardi di euro. Va ricordato che il programma della BCE ha molti elementi di flessibilità, per cui l ammontare degli acquisti non deve essere fisso ogni mese ma può adattarsi alle esigenze del mercato pur mantenendo una media, il più possibile costante, di acquisto. Inoltre, il totale riguarda appunto le tre componenti: titoli pubblici, covered bond e Abs. Il rischio è che l impatto dell azione della BCE spinga al ribasso i tassi di alcuni emittenti dell Eurozona al punto di non poterne più acquistare quote rilevanti, evento che Draghi vorrebbe scongiurare facendo ricorso proprio all estrema flessibilità del programma. In questo scenario, anche la reazione dell euro, inizialmente di fortissima svalutazione, pare essere frenata. Complice una fisiologica cautela da parte degli operatori, dopo il ribasso iniziale e la concomitante fase attendista della Fed nel proprio percorso di rialzo dei tassi, ormai scontato, il cambio euro/dollaro sembra aver trovato un proprio range di consolidamento fra 1,05 e 1,10. BoJ, che si allontana. Qualora il raggiungimento di tale obiettivo fosse troppo lento, è probabile che la BoJ decida di adottare nuove misure espansive, contribuendo a svalutare in maggior misura lo yen. Le stime di breve, a uno e tre mesi, si concentrano su dal precedente ; quelle di lungo a da Cambio EUR vs. USD, GBP e JPY (da gennaio 2008) Tasso base ufficiale BCE (10 anni) EUR/USD: Draghi, implementando il QE, ha ribadito la possibilità di proseguire gli acquisti anche oltre settembre 2016, qualora fosse necessario. Non escludiamo che l'euro possa restare stabilmente sotto 1,10 contro dollaro, nel breve, mentre l ipotesi della parità con la valuta USA, seppur consistente, si allontana forse di qualche mese nonostante il forte peso del programma di acquisti della BCE. Le stime di breve diventano 1,05 da 1,08 a un mese e mutano in 1,00 da 1,07 a 3 mesi. A 24 mesi prevediamo un riequilibrio in area 1,20. EUR/GBP: l euro, già indebolitosi dopo il varo del QE, riguadagna qualche posizione, pur lasciando inalterato il quadro di medio-lungo termine che non esclude ulteriori svalutazioni della valuta unica. La BoE, come ci si attendeva, ha lasciato immutati i tassi e il programma di acquisto titoli: le attese di rialzo dei tassi sono ormai sul finale di 2015 se non addirittura nel Lo spostamento in avanti delle aspettative sul rialzo dei tassi non sembra influenzare più di tanto la sterlina, in un mercato dei cambi dominato dal QE della BCE. Nel breve, il cambio EUR/GBP dovrebbe stazionare in area 0,67-0,73 da 0,69-0,71, così come nel medio-lungo termine sarà nel range 0,65-0,67 dal precedente intervallo 0,69-0,71, per poi toccare area 0,75 (da 0,76) a 24 mesi. EUR/JPY: l impatto del varo del QE da parte della BCE si è ampiamente scaricato sul cambio EUR/JPY, che è passato da oltre 145 a sotto 130. Le autorità giapponesi restano seriamente preoccupate per il rallentamento della dinamica di crescita dei prezzi, col target di inflazione, fissato al 2% dalla Differenziale rendimento T-Note 10A e Bund 10A Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 2

3 USD: pausa nel recupero del dollaro, la Fed resta orientata al rialzo dei tassi Fed: discussione aperta all interno del Board sul rialzo dei tassi. I verbali della riunione del FOMC di marzo riportano un dibattito acceso relativo alla svolta dei tassi, a partire dall individuazione delle condizioni che potrebbero agevolare il rialzo dei tassi. Questi fattori sono certamente un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro, oltre alla ragionevole fiducia che l'inflazione prosegua il proprio percorso di avvicinamento al target di medio periodo posto al 2%. I due fattori indicati non implicano però un percorso automatico verso la svolta rialzista qualora vengano raggiunti dei valori soglia, per altro non fissati nel caso del mercato del lavoro. Saranno invece più importanti una valutazione complessiva dello scenario e l andamento dei dati macro. Le statistiche economiche, quindi, si confermano elementi guida per la Fed, che si troverà a valutare l evoluzione del quadro al fine di meglio ponderare le proprie mosse di riunione in riunione, senza probabilmente assumersi impegni preordinati. Per concludere, gli operatori non appaiono particolarmente sorpresi dalle articolate analisi della Fed; il messaggio resta l avvicinarsi del rialzo dei tassi, scenario di cui beneficia in modo diretto il dollaro, che consolida il proprio apprezzamento. EUR/USD: consolida il trend di rafforzamento del dollaro, dopo i verbali della Fed di marzo secondo i quali l istituto inizierà a rialzare gradualmente i tassi. Il cambio di strategia di comunicazione dell istituto americano ha convinto gli operatori che la svolta nella politica monetaria è confermata, mentre va monitorato il timing di tale scelta. Resta valido il quadro di fondo che vede un dollaro comunque forte, in attesa del rincaro del costo del denaro negli Stati Uniti. Le stime di breve diventano 1,05 da 1,08 a un mese e mutano in 1,00 da 1,07 a 3 mesi. A 24 mesi prevediamo un riequilibrio in area 1,20. GBP/USD: la strategia che accomuna la Fed e la Bank of England non muta nemmeno in questa fase in cui entrambi gli istituti si stanno prendendo un po di pausa per riflettere sui tempi del primo rialzo dei tassi. Entrambe però si muovono, senza dubbi, verso un rialzo dei tassi, forti del miglioramento delle rispettive economie. Solo l apprensione circa gli obiettivi di inflazione, a causa del calo del petrolio, sembra essere un fattore da tenere sotto controllo al fine di evitare possibili intralci nello scenario futuro. Il cambio GBP/USD è sceso moltissimo dai massimi in area 1,72 della scorsa estate, violando al ribasso anche 1,50. Nel breve, il GBP/USD muta il proprio range a 1,44-1,50 dal precedente 1,51-1,55. Nel medio-lungo, l intervallo diventa 1,53-1,57 da 1,58-1,60, per poi salire a 1,60 (da 1,64) a 24 mesi. USD/JPY: si consolida l acclarata divergenza di politica monetaria tra le due Banche centrali, Fed e BoJ; il risultato è il rafforzamento del biglietto verde, che resta solido all interno di un quadro di strutturale rivalutazione nei confronti dello yen. Il dato sull'inflazione giapponese di febbraio, in calo, ha lasciato aperta la porta a un futuro ampliamento della liquidità da parte della BoJ. La Banca centrale è rimasta attendista nell ultimo meeting, ma continua a valutare gli effetti dell'ampio aumento di stimolo annunciato a fine Una prima occasione d intervento potrebbe già presentarsi nella seconda parte del 2015, con possibili riflessi svalutativi sullo yen. Nel breve stimiamo il cambio in area (confermato); l intervallo di medio termine è (da ) e l area di lungo periodo si colloca a 125 (da 123). Cambio USD vs. EUR, GBP e JPY (da gennaio 2008) Tasso base ufficiale Fed (10 anni) Differenziale rendimento T-Note 10A e Bund 10A Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 3

4 GBP: BoE ancora ferma, il rialzo tassi scivola verso fine 2015 se non nel 2016 BoE: invariati tassi e APT, il rialzo dei tassi scivola a fine 2015 se non nel La riunione della Banca centrale d'inghilterra ha visto la riconferma del costo del denaro (allo 0,5% dal marzo 2009) e del programma di acquisto di titoli fermo a 375 miliardi di sterline, dimensione raggiunta nel luglio del 2012 dopo che la BoE ha ampliato di ulteriori 50 miliardi di sterline il programma. I verbali della riunione saranno pubblicati il 22 aprile, sarà interessante verificare eventuali modifiche nelle posizioni dei vari membri interni al Board in merito al timing della svolta rialzista. I dati della settimana prossima, inflazione e mercato del lavoro, potrebbero essere dei driver di influenza sul movimento della sterlina; qualora dovessero deludere, la valuta britannica potrebbe indebolirsi. La minor forza del ciclo economico, infatti, allontanerebbe il rialzo dei tassi della BoE, ormai collocato sul finale del 2015 se non addirittura nel EUR/GBP: la BoE, come da attese, ha lasciato immutati i tassi e il programma di acquisto titoli. Le attese di rialzo dei tassi si spostano sul finale di 2015 se non addirittura nel Il consolidamento della sterlina, quest'anno, pare non farsi influenzare eccessivamente dallo spostamento in avanti delle aspettative sul rialzo dei tassi, soprattutto visto l impatto sul cambio del QE della BCE. Nel breve, il cambio EUR/GBP dovrebbe stazionare in area 0,67-0,73 da 0,69-0,71, così come nel medio-lungo termine sarà nel range 0,65-0,67 dal precedente intervallo 0,69-0,71, per poi toccare area 0,75 (da 0,76) a 24 mesi. GBP/USD: Bank of England e Fed si muovono in parallelo verso un rialzo dei tassi. Il governatore della BoE Carney ha confermato che la prossima mossa sui tassi di interesse sarà al rialzo, provocando un immediato recupero della sterlina. Questo quadro potrebbe consolidare l attuale movimento della valuta, nonostante l allungarsi dei tempi per l avvio di una stretta monetaria. I dubbi del mercato riguardano le tempistiche: il rialzo potrebbe concretizzarsi sul finire del 2015 o addirittura nel Il cambio GBP/USD è sceso moltissimo dai massimi in area 1,72 della scorsa estate, violando al ribasso anche 1,50. Nel breve, il GBP/USD muta il proprio range a 1,44-1,50 dal precedente 1,51-1,55. Nel medio-lungo, l intervallo diventa 1,53-1,57 da 1,58-1,60, per poi salire a 1,60 (da 1,64) a 24 mesi. GBP/JPY: non cambia la situazione di disallineamento fra le due Banche centrali. La BoE resta ferma sulle sue posizioni su tassi e programma di acquisto titoli, spostando le attese di rialzo a fine 2015 o perfino al Di contro, la BoJ, ferma nell ultima riunione, medita però di ampliare il proprio QE nella seconda parte del 2015 se non verranno raggiunti gli obiettivi di inflazione fissati. Il cambio consolida sotto area 180; le stime di breve, a 1 e 3 mesi, rimangono intorno a 185, mentre nel medio restano a 190; nel lungo periodo il cambio dovrebbe consolidare a 195. Cambio GBP vs. EUR, USD, e JPY (da gennaio 2008) Tasso base ufficiale BoE (10 anni) Differenziale rendimento Gilt 10A vs. T-Note 10A e Bund 10 A Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 4

5 JPY: BoJ attendista nonostante rallenti l economia e preoccupi l inflazione BoJ: confermate le misure di stimolo, il tema resta la dinamica dell inflazione. Nessuna novità per la Banca del Giappone (BoJ), che ha chiuso l ultima riunione di politica monetaria confermando la linea espansiva in atto, con tassi confermati e il programma di acquisto titoli immutato, come inalterato è l obiettivo di variazione della base monetaria. L analisi della congiuntura attuata dalla BoJ rileva ancora una ripresa moderata a fronte di un tasso d inflazione vicino a zero per via del calo dei prezzi energetici, situazione che preoccupa l istituto centrale. La prossima riunione della BoJ sarà accompagnata dalla pubblicazione delle nuove previsioni per crescita e inflazione, aggiornate su base semestrale. Sarà interessante valutare come la BoJ intenda attuare il raggiungimento dell obiettivo di inflazione al 2% su un orizzonte di medio periodo. Qualora il termine di attesa per la ripresa dei prezzi al consumo dovesse spostarsi troppo in avanti, è possibile che vengano annunciate nuove misure di stimolo dopo l estate con possibili riflessi svalutativi sullo yen. EUR/JPY: il cambio EUR/JPY è passato da oltre 145 a sotto 130, pagando l impatto del varo del QE da parte della BCE, mentre le autorità giapponesi restano seriamente preoccupate dal rallentamento dell'inflazione, poiché si allontana il target del 2% fissato dalla BoJ. Qualora la dinamica fosse troppo lenta per il raggiungimento del target, allora è probabile che la BoJ decida di adottare nuove misure espansive, contribuendo a svalutare in maggior misura lo yen. Le stime di breve, a uno e tre mesi, si concentrano su dal precedente ; quelle di lungo a da USD/JPY: il dollaro cede un po di terreno contro lo yen (sotto 120), dopo la decisione della Banca del Giappone di mantenere stabile la politica monetaria espansiva. Decisione per altro ampiamente attesa dagli operatori, e che ha portato a un consolidamento nell intervallo fra 115 e 125. Range di scambio che potrebbe essere messo in crisi solo da un inaspettata ripresa dell avversione al rischio; in questo caso, il ruolo di valuta difensiva dello yen prevarrebbe, favorendone la rivalutazione. E evidente che l acclarata divergenza della politica monetaria tra le due Banche centrali, Fed e BoJ, rafforzi il biglietto verde nei confronti dello yen. Col recupero delle economie e il ritorno della propensione al rischio degli operatori, ribadiamo l idea che la fase di accumulo in essere possa proseguire. Nel breve stimiamo il cambio in area (confermato); l intervallo di medio termine è (da ) e l area di lungo periodo si colloca a 125 (da 123). GBP/JPY: non muta il quadro di disallineamento fra le due Banche centrali. La BoJ, ferma nell ultima riunione, medita però di ampliare il proprio QE nella seconda parte del 2015 se non verranno raggiunti gli obiettivi di inflazione fissati. Di contro, la BoE resta ferma sulle sue posizioni su tassi e programma di acquisto titoli, spostando le attese di rialzo a fine 2015 o perfino al Il cambio consolida sotto area 180; le stime di breve, a 1 e 3 mesi, rimangono intorno a 185, mentre nel medio restano a 190; nel lungo periodo il cambio dovrebbe consolidare a 195. Cambio JPY vs. EUR, USD e GBP (da gennaio 2008) Tasso base ufficiale BoJ (10 anni) Differenziale rendimento JGB 10A vs. T-Note 10A e Bund 10A Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 5

6 Legenda Benchmark Parametro di riferimento Bilancia commerciale Differenza fra esportazioni ed importazioni di merci (quindi non le attività finanziarie) Bilancia dei pagamenti Differenza fra esportazioni ed importazioni di tutte le transazioni internazionali (anche le attività finanziarie) Bilancia delle partite correnti Registra tutte le transazioni che hanno ad oggetto attività non finanziarie, ossia scambi di merci (bilancia commerciale), prestazioni di servizi, trasferimenti di redditi (da capitale e da lavoro) e trasferimenti unilaterali (pubblici e privati) Bridge loans Prestiti a breve termine concessi in attesa che il prenditore ottenga un finanziamento alternativo (ad esempio un emissione di obbligazioni) Debito pubblico Consistenza delle passività (titoli emessi, debiti interni ed esteri) del settore pubblico (ovvero la somma algebrica di tutti i deficit passati) Debito estero Emissioni di titoli in valuta Default Insolvenza Disavanzo (o fabbisogno) pubblico Indebitamento netto, corrisponde alla differenza fra le entrate e le spese totali delle amministrazioni pubbliche Disavanzo (o fabbisogno o saldo) Deficit al netto degli interessi sul debito primario Disoccupazione (tasso di ) Rapporto tra numero delle persone in cerca di occupazione e totale forza lavoro Downgrade Peggioramento delle stime oppure del giudizio oppure del merito di credito Euribor Tasso interbancario lettera area euro Euromercato Mercato dei titoli emessi da non residenti in valuta diversa da quella dei paesi in cui avviene il collocamento (eurobbligazioni) Global bond Titolo obbligazionario emesso simultaneamente sull Euromercato e sul mercato interno del paese nella cui valuta il titolo è denominato Hedge funds Fondi comuni speculativi Investitori istituzionali Comprendono: assicurazioni, fondi pensione, OICVM e gestioni di patrimoni mobiliari Junk bond Titoli obbligazionari high yield (speculativi) con rating BB o inferiore Leverage Debiti netti/mezzi propri Moneta Gli aggregati monetari dell area dell euro comprendono: M1 (circolante e depositi in c/c); M2 (M1+depositi con durata fino a 2 anni); M3 (M2+p/c+quote di fondi comuni monetari + obbligazioni con scadenza originaria fino a 2 anni) Over The Counter (OTC) Mercato non soggetto al controllo di un apposita autorità che lo regolamenti Paesi emergenti Paesi in via di sviluppo (PVS), paesi dell Europa centrale e orientale, Paesi dell ex URSS, Economie di recente industrializzazione asiatiche, Israele Placement (private) Collocamento (privato) Prodotto interno lordo (PIL) Valore dei beni e dei servizi finali (cioè non utilizzati nei processi produttivi) prodotti nel territorio nazionale Produzione industriale Volume di ciò che viene prodotto dall industria, da miniere e dal settore pubblico di un paese Profit warning Annuncio di revisione di stime al ribasso Saldo partite correnti Differenza tra le transazioni di natura corrente fra residenti e non residenti Saldo in conto capitale Differenza tra le transazioni di natura finanziaria fra residenti e non residenti Upgrade Miglioramento delle stime oppure del giudizio oppure del merito di credito Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 6

7 Avvertenza generale Il presente documento è una ricerca in materia di investimenti preparata e distribuita da Intesa Sanpaolo SpA, banca di diritto italiano autorizzata alla prestazione dei servizi di investimento dalla Banca d Italia, appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo. Il presente documento è anche distribuito da Banca IMI, banca autorizzata in Italia e soggetta al controllo di Banca d Italia e Consob per lo svolgimento dell attività di investimento, appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo. Le informazioni fornite e le opinioni contenute nel presente documento si basano su fonti ritenute affidabili e in buona fede, tuttavia nessuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, è fornita da Intesa Sanpaolo relativamente all accuratezza, completezza e correttezza delle stesse. Le opinioni, previsioni o stime contenute nel presente documento sono formulate con esclusivo riferimento alla data di redazione del presente documento, e non vi è alcuna garanzia che i futuri risultati o qualsiasi altro evento futuro saranno coerenti con le opinioni, previsioni o stime qui contenute. Qualsiasi informazione contenuta nel presente documento potrà, successivamente alla data di redazione del medesimo, essere oggetto di qualsiasi modifica o aggiornamento da parte di Intesa Sanpaolo, senza alcun obbligo da parte di Intesa Sanpaolo di comunicare tali modifiche o aggiornamenti a coloro ai quali tale documento sia stato in precedenza distribuito. Le stime di consenso indicate nel presente documento si riferiscono alla media o la mediana di previsioni o valutazioni di analisti raccolte da fornitori di dati quali Bloomberg, Thomson Reuters, FactSet (JCF) o IBES. Nessuna garanzia, espressa o implicita, è fornita da Intesa Sanpaolo relativamente all accuratezza, completezza e correttezza delle stesse. Lo scopo del presente documento è esclusivamente informativo. In particolare, il presente documento non è, né intende costituire, né potrà essere interpretato, come un documento d offerta di vendita o sottoscrizione, ovvero come un documento per la sollecitazione di richieste d acquisto o sottoscrizione, di alcun tipo di strumento finanziario. Nessuna società del Gruppo Intesa Sanpaolo, né alcuno dei suoi amministratori, rappresentanti o dipendenti assume alcun tipo di responsabilità (per colpa o diversamente) derivante da danni indiretti eventualmente determinati dall utilizzo del presente documento o dal suo contenuto o comunque derivante in relazione con il presente documento e nessuna responsabilità in riferimento a quanto sopra potrà conseguentemente essere attribuita agli stessi. Le società del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo, i loro amministratori, rappresentanti o dipendenti (ad eccezione degli Analisti Finanziari e di coloro che collaborano alla predisposizione della ricerca) e/o le rispettive famiglie possono detenere posizioni lunghe o corte in qualsiasi strumento finanziario menzionato nel presente documento ed effettuare, in qualsiasi momento, vendite o acquisti sul mercato aperto o altrimenti. I suddetti possono inoltre effettuare, aver effettuato, o essere in procinto di effettuare vendite e/o acquisti, ovvero offerte di compravendita relative a qualsiasi strumento di volta in volta disponibile sul mercato aperto o altrimenti. Il presente documento è pubblicato con cadenza mensile. Il precedente report è stato distribuito in data Il presente documento è distribuito da Banca IMI e Intesa Sanpaolo, a partire dallo stesso giorno del suo deposito presso Consob, esclusivamente a soggetti residenti in Italia, e verrà messo a disposizione della rete di Intesa Sanpaolo attraverso la intranet aziendale e potrà essere consegnato ai clienti interessati. Il presente documento sarà disponibile per i clienti di Banca IMI nella sezione Market Hub del sito internet di Banca IMI (https://markethub.bancaimi.com/home_public.html). Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 7

8 Note Metodologiche Il presente documento è stato preparato sulla base della seguente metodologia. Tassi, Dati Macroeconomici e Livelli tecnici I commenti sui differenziali di tassi e dati macroeconomici vengono elaborati sulla base di notizie e dati macroeconomici e di mercato disponibili tramite strumenti informativi quali Bloomberg e Thomson Reuters. Le previsioni macroeconomiche e sui tassi d interesse sono realizzate dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, tramite modelli econometrici dedicati. Le previsioni sono ottenute mediante l analisi delle serie storico-statistiche rese disponibili dai maggiori data provider ed elaborate sulla base anche dei dati di consensus tenendo conto delle opportune correlazioni fra le stesse. I commenti sui livelli tecnici si basano sulle notizie e i dati di mercato disponibili tramite strumenti informativi quali Bloomberg e Thomson Reuters. Le previsioni sui livelli tecnici di interesse sono realizzate dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, tramite modelli tecnici dedicati. Le previsioni sono ottenute mediante l analisi delle serie storico-statistiche rese disponibili dai maggiori data provider ed elaborate sulla base anche dei dati di consensus tenendo conto delle opportune correlazioni fra le stesse. Vi è inoltre un importante approfondimento di tipo grafico per individuare il price momentum migliore per entrare sul mercato delle valute e suggerire come prendere posizione sul cambio. Comunicazione dei potenziali conflitti di interesse Ai sensi del Regolamento adottato con delibera Consob n del e successive modificazioni ed integrazioni, Intesa Sanpaolo ha posto in essere idonei meccanismi organizzativi e amministrativi (information barriers), al fine di prevenire ed evitare conflitti di interesse in rapporto alle raccomandazioni prodotte. Per maggiori informazioni si rinvia al documento Policy per studi e ricerche e all estratto del Modello aziendale per la gestione delle informazioni privilegiate e dei conflitti di interesse a disposizione sul sito internet di Intesa Sanpaolo (www.intesasanpaolo.com). Certificazione dell analista L analista che ha predisposto la presente ricerca in materia di investimenti, il cui nome e ruolo è riportato nella prima pagina del documento, dichiara che: (a) le opinioni espresse nel documento riflettono accuratamente l opinione personale, obiettiva, indipendente, equa ed equilibrata dell analista; (b) non è stato e non verrà ricevuto alcun compenso diretto o indiretto in cambio delle opinioni espresse; (c) l analista citato nel documento è socio AIAF. Il presente documento è per esclusivo uso del soggetto cui esso è consegnato da Banca IMI e Intesa Sanpaolo e non potrà essere riprodotto, ridistribuito, direttamente o indirettamente, a terzi o pubblicato, in tutto o in parte, per qualsiasi motivo, senza il preventivo consenso espresso da parte di Banca IMI e/o Intesa Sanpaolo. Il copyright ed ogni diritto di proprietà intellettuale sui dati, informazioni, opinioni e valutazioni di cui alla presente scheda informativa è di esclusiva pertinenza del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo, salvo diversamente indicato. Tali dati, informazioni, opinioni e valutazioni non possono essere oggetto di ulteriore distribuzione ovvero riproduzione, in qualsiasi forma e secondo qualsiasi tecnica ed anche parzialmente, se non con espresso consenso per iscritto da parte di Banca IMI e/o Intesa Sanpaolo. Chi riceve il presente documento è obbligato a uniformarsi alle indicazioni sopra riportate. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche - Responsabile Gregorio De Felice Responsabile Retail Research Paolo Guida Analista Azionario Ester Brizzolara Laura Carozza Piero Toia Analista Obbligazionario Serena Marchesi Fulvia Risso Cecilia Barazzetta Analista Valute e Materie prime Mario Romani Editing: Cristina Baiardi Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche 8

Mensile Valute. Sfuma l effetto del QE sull euro, l EUR/USD sopra 1,12. 6 maggio 2015. Nota mensile. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Mensile Valute. Sfuma l effetto del QE sull euro, l EUR/USD sopra 1,12. 6 maggio 2015. Nota mensile. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche Sfuma l effetto del QE sull euro, l EUR/USD sopra 1,12 EUR Il QE procede con effetto sfumato su euro e governativi europei. Il rafforzamento dell'euro contro il dollaro potrebbe pregiudicare l'obiettivo

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti La ripresa del mercato immobiliare ancora non si vede I principali operatori immobiliari italiani ritengono che i prezzi alti e la restrizione creditizia siano i principali

Dettagli

Valute. Mensile. dollaro. Nota mensile. come il prezzo proiezioni della. privati e PMI. Mario Romani Analista Finanziario.

Valute. Mensile. dollaro. Nota mensile. come il prezzo proiezioni della. privati e PMI. Mario Romani Analista Finanziario. Mensile Valute La possibile pausaa nei rialzi Fed deprime il dollaro EUR BCE: gli annunci di gennaio dovrannoo concretizzarsi a marzo, pena la sfiducia dei d mercati. Nella scorsa riunione Draghi ha confermato

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Fase di consolidamento in vista della ripresa Nel corso del 2015 il mercato immobiliare italiano e quello europeo dovrebbero lasciarsi alle spalle definitivamente le

Dettagli

Forex G10 - NOK NOK CORONA NORVEGESE. 18 settembre 2014. Nota regolare. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Forex G10 - NOK NOK CORONA NORVEGESE. 18 settembre 2014. Nota regolare. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche NOK CORONA NORVEGESE Alla riunione del 17-18 settembre la Norges Bank ha lasciato i tassi ufficiali invariati a 1,50% e la corona norvegese si è apprezzata immediatamente da 8,30 a 8,17 EUR/NOK (v. Fig.

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Il QE potrebbe rianimare il settore Nell ultimo rapporto sull immobiliare europeo Standard&Poor s guarda al settore con maggiore ottimismo. Grazie al QE (Quantitative

Dettagli

La BCE taglia i tassi e non esclude altre manovre espansive

La BCE taglia i tassi e non esclude altre manovre espansive La BCE taglia i tassi e non esclude altre manovre espansive EUR: BCE, allo studio misure a sostegno del credito. La BCE non solo ha tagliato il tasso di riferimento di 25pb ma ha anche preso ulteriori

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato immobiliare italiano contagiato dalla crisi Le speranze di ripresa del settore immobiliare italiano sono rinviate inesorabilmente oltre il 2012. Secondo il rapporto

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net 10 otto, 2010 Visita il nuovo network di social trading di etoro: openbook.etoro.com Il mercato azionario ha avuto un impennata a metà settimana per poi consolidarsi durante gli ultimi giorni dal momento

Dettagli

I Differenziali di rendimento

I Differenziali di rendimento I Differenziali di rendimento continuano ad orientare il mercato FX 14 Febbraio 2011 Durante la scorsa settimana abbiamo avuto un attività di trading favorevole sul Dollaro USA in quanto i differenziali

Dettagli

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14 Paniere FTSE Mib Livelli tecnici e operatività H: 08.14 Nota giornaliera Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Analisi Tecnica Corrado Binda Analista Tecnico Sergio Mingolla Analista Tecnico Fonte:

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA. 01/02/2010 REPORT SETTIMANALE ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT Continua la discesa per i classici mesi da minimi. ELLIOTT

Dettagli

Focus. BTP: una corsa lungo la curva. 10 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Focus. BTP: una corsa lungo la curva. 10 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche BTP: una corsa lungo la curva Considerando la nuova normalità in cui si muovono le valutazioni dei titoli di stato italiani e le caratteristiche tecniche relative al programma di acquisto titoli della

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Uno sguardo a livello globale Nel 1 trimestre 2015 le transazioni immobiliari commerciali dirette a livello globale hanno raggiunto volumi pari a 148 miliardi di dollari,

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net Analisi Settimanale dei Mercati 26 settem, 2010 Visita il nuovo network di social trading di etoro: openbook.etoro.com Si sono mossi al rialzo i mercati azionari nel corso di questa settimana sulla scia

Dettagli

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro. La Federal Reserve Sta per cambiare politica? 4 aprile 2011 Il doppio Mandato della Federal Reserve- Dal 1978, la Federal Reserve è stata incaricata dal Congresso statunitense del doppio mandato di promuovere

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net Dopo il forte rally di giovedì nei mercati azionari statunitensi, le azioni si sono consolidate e sono avanzate leggermente. Un risultato sulle Vendite al dettaglio negli USA peggiore delle attese è stato

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato immobiliare europeo Nonostante uno scenario economico ancora fragile, il settore immobiliare europeo registra un clima di crescente ottimismo e fiducia. Il 2014

Dettagli

Focus. Ad hoc. un riequilibrio in. privati e PMI. segnato una. Fulvia Risso Analista Finanziario. ancora robusta, Mario Romani.

Focus. Ad hoc. un riequilibrio in. privati e PMI. segnato una. Fulvia Risso Analista Finanziario. ancora robusta, Mario Romani. USD: scende malgrado l attesa per il rialzo della Fed Outlook: Il percorso verso la parità, per l EUR/USD, resta uno scenario coerente con l'azione divergente di Fed (a tenderee restrittiva) e BCE (espansiva

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT 02/11/2009 REPORT SETTIMANALE MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. Rotte a ribasso le trend-lines di sostegno di medio periodo. Vediamo le possibili evoluzioni. ELLIOTT THEORY : situazione ancora incerta anche

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Focus. Ad hoc. apprezzamento. privati e PMI. Fulvia Risso Analista Finanziario. Mario Romani. disoccupazione. implicando

Focus. Ad hoc. apprezzamento. privati e PMI. Fulvia Risso Analista Finanziario. Mario Romani. disoccupazione. implicando GBP: forte nel post elezioni, la BoE rimanda il rialzo r Outlook: La sterlina è forte e scambiata a livelli alti contro tutte le principali valute dopo la pubblicazione dei verbali dell ultima riunione

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Ancora indecisione EUR/USD si sta muovendo lateralmente dopo lo shock post-brexit.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fase di consolidamento EUR/USD è in fase di stabilizzazione dopo i recenti

Dettagli

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234 DJ EuroStoxx Future Scad. dicembre 2014 F- EUROSTOXX DIC 2014 (3,174.00, 3,188.00, 3,087.00, 3,102.00, -85.0000), Parabolic SAR (3,249.32), PS Adaptive Moving Average 3300 32 3200 31 H: 10.32 Nota giornaliera

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Confronto europeo Un confronto a livello europeo sull'andamento del settore immobiliare nei diversi Paesi evidenzia quali sono i fattori che influenzano positivamente

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Canoni d affitto sotto pressione Il deciso rallentamento delle compravendite di immobili in Italia nella prima, metà dell anno (dovuto a un forte ridimensionamento della

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fase di mercato laterale EUR/USD si sta muovendo senza una chiara direzione.

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Probabile fase di consolidamento EUR/USD continua a scendere, ma nel breve

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 -

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 - Analisi Settimanale 31.10.2015 sabato 31 ottobre 2015-1 - Le pagelle delle banche centrali In questa settimanale vogliamo fare un analisi delle banche centrali, alla luce del loro operato e dei loro target.

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Laterale e volatile EUR/USD si sta muovendo lateralmente tra la resistenza

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Rottura del supporto 1.1236. EUR/USD è sceso al di sotto del supporto 1.1236

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fatica a superare la resistenza EUR/USD sta provando a superare la resistenza

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Importante supporto a 1.0796 EUR/USD sta scendendo verso il supporto 1.0796

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Forte spinta rialzista EUR/USD ha superato la resistenza 1.1534 Durante l'ultimo

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Rottura della MA 200 daily EUR/USD ha superato la resistenza 1.1436 (18/06/2015).

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds 1 Sintesi Gli attuali squilibri Le prospettive Le strategie nelle varie asset class 2 Gli

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg Aspettative contenute per l Eurogruppo Temi della giornata - Focus Cina: tassi di interesse ridotti per la terza volta in 6 mesi nel tentativo di spingere l'economia. - Azionario: i nuovi dati occupazionali

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

IF Forex. Report Settimanale sul Mercato dei Cambi. Anno I - Numero 1. 16 giugno 2011

IF Forex. Report Settimanale sul Mercato dei Cambi. Anno I - Numero 1. 16 giugno 2011 IF Forex Report Settimanale sul Mercato dei Cambi Anno I - Numero 1 16 giugno 2011 IF Forex è un settimanale informativo appositamente studiato per consulenti e promotori finanziari. IF Forex fornisce

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI &CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Prossima resistenza in area 1.1387 EUR/USD mantiene un'impostazione rialzista

Dettagli

TASSI DI CAMBIO AVVENIMENTI DI QUESTA SETTIMANA. Analisi Settimanale dei Mercati

TASSI DI CAMBIO AVVENIMENTI DI QUESTA SETTIMANA. Analisi Settimanale dei Mercati Il vulcano ha eruttato durante la settimana poiché i problemi di solvibilità del debito nella periferia dell Europa hanno creato il panico in tutto il mondo ed i mercati finanziari hanno avuto comportamenti

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Canale ribassista EUR/USD resta all'interno del canale ribassista, ed il trend

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE Elaborazione del 3// Pagina 1 Questa nota ha finalità puramente informative e riflette

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Venditori ancora forti EUR/USD resta all'interno del canale, con una struttura

Dettagli

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg Settimana di chiusura per i listini cinesi Temi della giornata - Macro: rallenta la produzione industriale spagnola. - Azionario: i listini europei tentano un recupero in avvio di settimana. Nota giornaliera

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

06/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011

06/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011 06/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Giugno 2014 2011 Giugno 2014 Analisi di scenario Mercati 19/06/2014 2 Analisi di scenario Giudizi sintetici Azionario US Europa Giappone Emergenti

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net La forza delle oscillazioni nel momentum di mercato ha continuato ad essere molto forte questa settimana dal momento che il mercato è stato dominato da notizie che hanno incrementato la volatilità. Durante

Dettagli

Portafogli Modello Giugno 2014

Portafogli Modello Giugno 2014 Portafogli Modello Giugno 2014 Investment Advisory 10 Giugno 2014 Milano Indice Commento Generale (p. 3) Portafoglio Obbligazionario (p. 4) Portafoglio Bilanciato (p. 6) Portafoglio Azionario (p. 8) Ranking

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

- Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento.

- Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento. Giornata interlocutoria, piazze USA chiuse Temi della giornata - Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento. - Titoli di Stato: le aspettative

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Rialzi in corso. EUR/USD ha superato con forza la resistenza 1.1045 (canale

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli